Sei sulla pagina 1di 25

ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.

it

ITALIANO OTTOBRE

Traguardi per lo Obiettivi di Contenuti e Attività Raccordi interdisciplinari


sviluppo delle apprendimento
competenze
ASCOLTARE, PARLARE E - Ascoltare, comprendere e Regole nella comunicazione orale! - MATEMATICA
COMUNICARE ORALMENTE fornire informazioni. Registri nella comunicazione orale
- Riconoscere Testo descrittivo, testo narrativo, - STORIA – GEOGRAFIA –
1 Ascolta in modo attivo e interviene situazioni,informazioni, testo regolativo, testo poetico.
SCIENZE
nello scambio comunicativo in modo consegne, sequenze,
- ARTE E IMMAGINE
adeguato alla situazione. (chiede messaggi verbali di diverso - Simulazioni di esperienze e
informazioni, da spiegazioni, sa tipo. giochi di ruolo. - CONVIVENZA CIVILE
discutere. - Ascoltare e comprendere - Stimolazione e promozione
spiegazioni, narrazioni e della capacità di utilizzo di
2Riconosce gli elementi fondamentali descrizioni mostrando di vari registri nella
della comunicazione orale. saperne cogliere il senso comunicazione orale.
globale e riesporli in modo - Verbalizzazioni,
3 Comprende e rielabora il contenuto comprensibile a chi ascolta. dialoghi,conversazioni.
di testi ascoltati individuandone gli - Comprendere nuovi termini o - Descrizioni orali
elementi essenziali e il senso espressioni in base al - Ascolto di storie
globale. contenuto e a più contesti. - Ascolto e/o racconto di
- Comprendere l’argomento e esperienze individuali o
4Interagisce nello scambio le informazioni principali di collettive.
comunicativo secondo il contesto, discorsi affrontati in classe. - Uso degli indicatori spaziali e
nel rispetto delle regole ed espone le - Esprimersi spontaneamente temporali.
proprie idee ed esperienze in modo nelle diverse situazioni - Esposizione di sentimenti e
chiaro. comunicative avviandosi ad opinioni personali
interagire e a cooperare con i - Racconto di storie con il
5 Organizza il contenuto di un compagni e/o altri supporto di immagini.
messaggio e di un testo secondo un interlocutori. - Osservazione della realtà e
criterio logico. - Riferire con ordine logico e arricchimento lessicale
con chiarezza esperienze, - Spiegazione logica e
vissuti, attività condivise e cronologica di testi, fatti,
contenuti di testi letti e avvenimenti.
ascoltati. - Racconti anche legati ad altre
- Ricostruire verbalmente le conoscenze disciplinari.
fasi di un’esperienza vissuta
1

a scuola o in altri contesti.


Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

LEGGERE E COMPRENDERE - Padroneggiare la lettura Il racconto realistico e fantastico


strumentale di decifrazione
1 Legge in modo chiaro ed nella modalità ad alta voce. - Lettura espressiva e
espressivo usando intonazioni - Prevedere il contenuto di un comprensione di testi
adeguate alla punteggiatura e al tipo testo semplice in base ad realistici e fantastici
di testo evincendo le informazioni alcuni elementi come il titolo - Comprensione e uso dei
essenziali e marginali, individuando e le immagini; comprendere principali segni di
la tipologia dello stesso e utilizzando il significato di parole non interpunzione
strategie di lettura adeguate agli note in base al testo. - Lettura silenziosa e ad alta
scopi. - Leggere testi(narrativi, voce.
descrittivi,informativi) - Promozione del gusto della
cogliendo l’argomento di cui lettura.
si parla e individuando le - Ricerca di dati e
informazioni principali e le informazioni legati ad
loro relazioni. argomenti di studio.
- Comprendere testi di tipo - Individuazione della
diverso, in vista di scopi struttura di base e delle
pratici, di intrattenimento e sequenze temporali in un
di svago. testo narrativo.
- Leggere semplici e brevi testi
letterari sia poetici sia
narrativi, mostrando di
saperne cogliere il senso
globale.
- Leggere semplici testi di
divulgazione per ricavarne
informazioni utili ad ampliare
conoscenze su temi noti.
2
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

SCRIVERE - Comunicare con frasi Il racconto realistico e fantastico


semplici e compiute,
1 Produce testi (di invenzione, per lo strutturate in brevi testi che - Produzioni scritte guidate e
studio e per comunicare) legati alle rispettino le fondamentali non (racconti realistici e
diverse occasioni di scrittura convenzioni ortografiche e di fantastici,) corrette e
che la scuola offre; rielabora testi interpunzione. coerenti
parafrasandoli, manipolandoli e - Scrivere testi per raccontare - Produzioni scritte con
completandoli. vissuti personali, per esplicitazioni di emozioni e
ricordare, ecc.) e connessi sentimenti dei vissuti
con situazioni quotidiane - Sintesi scritta di brevi
(contesto scolastico e/o racconti rispettando la
familiare). consequenzialità con uno
- Scrivere testi per raccontare schema dato)
storie realistiche e
fantastiche.
- Elaborazione di didascalie
esplicative di immagini in
- Sperimentare tecniche di
sequenza
riduzione del testo.
- Individuazione delle
sequenze di un racconto
- Individuazione delle
informazioni essenziali
- Completamento di schemi
guida.
- Compiere semplici
osservazioni su testi e
discorsi per rilevarne alcune
RIFLETTERE SULLA LINGUA regolarità . Le principali difficoltà ortografiche:
- Prestare attenzione alla suoni simili, digrammi, trigrammi e
1 Riconosce e utilizza le convenzioni grafia delle parole nei testi e gruppi di lettere, la comunicazione
ortografiche; applicare le conoscenze
ortografiche nella produzione - Giochi linguistici
scritta. - Ascolto, lettura, copia,
- Analizzare il fenomeno della scrittura sotto dettatura,
comunicazione e identificarne gli memorizzazione di
elementi fondamentali: filastrocche contenenti parole
emittente, ricevente, messaggio, che presentano difficoltà
codice. ortografiche.
- Conoscere, distinguere e - Completamento di testi.
utilizzare i vari sistemi
3

comunicativi, verbali e non.


Pagina

- Riconoscere gli scopi della


comunicazione.

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

ITALIANO NOVEMBRE

Traguardi per lo Obiettivi di Contenuti e Attività Raccordi interdisciplinari


sviluppo delle apprendimento
competenze
ASCOLTARE, PARLARE E - Ascoltare, comprendere e Regole nella comunicazione orale - MATEMATICA
COMUNICARE ORALMENTE fornire informazioni. Registri nella comunicazione orale
- Riconoscere Testo descrittivo, testo narrativo, - STORIA – GEOGRAFIA –
1 Ascolta in modo attivo e interviene situazioni,informazioni, testo regolativo, testo poetico.
SCIENZE
nello scambio comunicativo in modo consegne, sequenze,
- ARTE E IMMAGINE
adeguato alla situazione. (chiede messaggi verbali di diverso - Simulazioni di esperienze e
informazioni, da spiegazioni, sa tipo. giochi di ruolo. - CONVIVENZA CIVILE
discutere. - Ascoltare e comprendere - Stimolazione e promozione
spiegazioni, narrazioni e della capacità di utilizzo di
2Riconosce gli elementi fondamentali descrizioni mostrando di vari registri nella
della comunicazione orale. saperne cogliere il senso comunicazione orale.
globale e riesporli in modo - Verbalizzazioni,
3 Comprende e rielabora il contenuto comprensibile a chi ascolta. dialoghi,conversazioni.
di testi ascoltati individuandone gli - Comprendere nuovi termini o - Descrizioni orali
elementi essenziali e il senso espressioni in base al - Ascolto di storie
globale. contenuto e a più contesti. - Ascolto e/o racconto di
- Comprendere l’argomento e esperienze individuali o
4Interagisce nello scambio le informazioni principali di collettive.
comunicativo secondo il contesto, discorsi affrontati in classe. - Uso degli indicatori spaziali e
nel rispetto delle regole ed espone le - Esprimersi spontaneamente temporali.
proprie idee ed esperienze in modo nelle diverse situazioni - Esposizione di sentimenti e
chiaro. comunicative avviandosi ad opinioni personali
. interagire e a cooperare con i - Racconto di storie con il
5 Organizza il contenuto di un compagni e/o altri supporto di immagini.
messaggio e di un testo secondo un interlocutori. - Osservazione della realtà e
criterio logico. - Riferire con ordine logico e arricchimento lessicale
con chiarezza esperienze, - Spiegazione logica e
vissuti, attività condivise e cronologica di testi, fatti,
contenuti di testi letti e avvenimenti.
ascoltati. - Racconti anche legati ad altre
- Ricostruire verbalmente le conoscenze disciplinari.
fasi di un’esperienza vissuta
4

a scuola o in altri contesti


Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

LEGGERE E COMPRENDERE - Padroneggiare la lettura Il diario, il testo descrittivo


strumentale di decifrazione
1 Legge in modo chiaro ed nella modalità ad alta voce. - Lettura espressiva e
espressivo usando intonazioni - Prevedere il contenuto di un comprensione di testi
adeguate alla punteggiatura e al tipo testo semplice in base ad descrittivi e delle pagine di
di testo evincendo le informazioni alcuni elementi come il titolo diario.
essenziali e marginali, individuando e le immagini; comprendere - Comprensione e uso dei
la tipologia dello stesso e utilizzando il significato di parole non principali segni di
strategie di lettura adeguate agli note in base al testo. interpunzione.
scopi. - Leggere testi(narrativi, - Lettura silenziosa e ad alta
descrittivi,informativi) voce.
cogliendo l’argomento di cui - Promozione del gusto della
si parla e individuando le lettura.
informazioni principali e le - Ricerca di dati e informazioni
loro relazioni. legati ad argomenti di
- Comprendere testi di tipo studio.
diverso, in vista di scopi - Individuazione della
pratici, di intrattenimento e struttura di base e degli
di svago. elementi caratteristici del
- Leggere semplici e brevi testi testo descrittivo.
letterari sia poetici sia - Individuazione dei dati
narrativi, mostrando di sensoriali,delle
saperne cogliere il senso caratteristiche dei
globale. personaggi, e di ciò che
- Leggere semplici testi di viene descritto.
divulgazione per ricavarne - Analisi del testo descrittivo.
informazioni utili ad ampliare - Comprensione della
conoscenze su temi noti. struttura del diario.
5
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

SCRIVERE - Comunicare con frasi Il diario, il testo descrittivo


semplici e compiute,
1 Produce testi (di invenzione, per lo strutturate in brevi testi che - Produzione di testi descrittivi
studio e per comunicare) legati alle rispettino le fondamentali con e senza modello guida.
diverse occasioni di scrittura che la convenzioni ortografiche e di - Produzione guidata di
scuola offre; rielabora testi interpunzione. cronache e pagine di diario.
parafrasandoli, manipolandoli e - Scrivere testi per raccontare - Produzioni scritte con
completandoli. vissuti personali, per esplicitazioni di emozioni e
ricordare, ecc.) e connessi sentimenti dei vissuti
con situazioni quotidiane - Individuazione delle
(contesto scolastico e/o informazioni essenziali
familiare).
- Scrivere testi per raccontare
- Completamento di schemi
guida.
vissuti personali.
- Scrivere testi per realizzare
descrizioni e diari.
- Sperimentare tecniche di
riduzione del testo.

Le principali difficoltà ortografiche:


distinzione di forme (ho – hai –
- Compiere semplici
hanno – ha) ecc…divisione in sillabe,
osservazioni su testi e
le doppie, la maiuscola, l’apostrofo e
RIFLETTERE SULLA LINGUA discorsi per rilevarne
l’accento,i segni di punteggiatura,
alcune regolarità .
l’ordine alfabetico
1 Riconosce e utilizza le convenzioni - Prestare attenzione alla
ortografiche; grafia delle parole nei testi
- Giochi linguistici
e applicare le conoscenze
- Ascolto, lettura, copia,
ortografiche nella
scrittura sotto dettatura,
produzione scritta
memorizzazione di
filastrocche contenenti parole
che presentano difficoltà
ortografiche.
- Completamento di testi.
- Uso del dizionario
6
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

ITALIANO DICEMBRE

Traguardi per lo Obiettivi di Contenuti e Attività Raccordi interdisciplinari


sviluppo delle apprendimento
competenze
ASCOLTARE, PARLARE E - Ascoltare, comprendere e Regole nella comunicazione orale - MATEMATICA
COMUNICARE ORALMENTE fornire informazioni. Registri nella comunicazione orale
- Ascoltare e comprendere Testo descrittivo, testo narrativo, - STORIA – GEOGRAFIA –
1 Ascolta in modo attivo e interviene spiegazioni, narrazioni e testo regolativo, testo poetico.
SCIENZE
nello scambio comunicativo in modo descrizioni.
- ARTE E IMMAGINE
adeguato alla situazione. (chiede - Raccontare oralmente una - Simulazioni di esperienze e
informazioni, da spiegazioni, sa storia personale o fantastica giochi di ruolo. - CONVIVENZA CIVILE
discutere. rispettando l’ordine - Stimolazione e promozione
cronologico della capacità di utilizzo di
2 Riconosce gli elementi e/o logico. vari registri nella
fondamentali della comunicazione - Comprendere nuovi termini o comunicazione orale.
orale. espressioni in base al - Verbalizzazioni,
contenuto e a più contesti. dialoghi,conversazioni.
3 Comprende e rielabora il contenuto - Comprendere l’argomento e - Descrizioni orali
di testi ascoltati individuandone gli le informazioni principali di - Ascolto di storie
elementi essenziali e il senso discorsi affrontati in classe. - Ascolto e/o racconto di
globale. - Seguire la narrazione di testi esperienze individuali o
ascoltati o letti mostrando di collettive.
4 Interagisce nello scambio saperne cogliere il senso - Uso degli indicatori spaziali e
comunicativo secondo il contesto, globale. temporali.
nel rispetto delle regole ed espone le - Esprimersi spontaneamente - Esposizione di sentimenti e
proprie idee ed esperienze in modo nelle diverse situazioni opinioni personali
chiaro. comunicative avviandosi ad - Racconto di storie con il
. interagire e a cooperare con i supporto di immagini.
compagni e/o altri - Osservazione della realtà e
5 Organizza il contenuto di un interlocutori. arricchimento lessicale
messaggio e di un testo secondo un - Riferire con ordine logico e - Spiegazione logica e
criterio logico. con chiarezza esperienze, cronologica di testi, fatti,
vissuti, attività condivise e avvenimenti.
contenuti di testi letti e - Racconti anche legati ad altre
ascoltati. conoscenze disciplinari.
7
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

LEGGERE E COMPRENDERE - Padroneggiare la lettura Il fumetto la fiaba, e la favola


strumentale di decifrazione
1 Legge in modo chiaro ed nella modalità ad alta voce. - Lettura espressiva e
espressivo usando intonazioni - Prevedere il contenuto di un comprensione di fiabe e
adeguate alla punteggiatura e al tipo testo semplice in base ad favole
di testo evincendo le informazioni alcuni elementi come il titolo - Comprensione e uso dei
essenziali e marginali, individuando e le immagini; comprendere principali segni di
la tipologia dello stesso e utilizzando il significato di parole non interpunzione.
strategie di lettura adeguate agli note in base al testo. - Lettura silenziosa e ad alta
scopi. - Leggere testi(narrativi, voce.
descrittivi,informativi) - Promozione del gusto della
cogliendo l’argomento di cui lettura.
si parla e individuando le - Individuazione della
informazioni principali e le struttura di base e degli
loro relazioni. elementi caratteristici dei tre
- Comprendere testi di tipo tipi di testo.
diverso, in vista di scopi
pratici, di intrattenimento e
di svago.
- Leggere semplici e brevi testi
letterari sia poetici sia
narrativi, mostrando di
saperne cogliere il senso
globale.
- Leggere semplici testi di
divulgazione per ricavarne
informazioni utili ad ampliare
conoscenze su temi noti.
8
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

Il fumetto la fiaba, e la favola


SCRIVERE - Scrivere testi per raccontare
vissuti personali.
1 Produce testi (di invenzione, per lo - Scrivere testi per raccontare
studio e per comunicare) legati alle storie a fumetti. - Osservazione di fumetti,
diverse occasioni di scrittura che la - Scrivere testi per raccontare - Uso del discorso diretto e
scuola offre; rielabora testi storie fantastiche: la fiaba. indiretto.
parafrasandoli, manipolandoli e - Scrivere testi per raccontare - Produzione del testo
completandoli. storie fantastiche: la favola narrativo.
- Sperimentare tecniche di - Soluzione di questionari a
riduzione del testo. risposta aperta.
- Produzione guidata di favole
e fiabe.
- Produzioni scritte con
esplicitazioni di emozioni e
sentimenti dei vissuti.
- Completamento di schemi
guida.

RIFLETTERE SULLA LINGUA


- Riconoscere in frasi o brevi
1 Riflette sui testi propri o altrui per testi le parti del discorso, o Il nome, l’articolo, Sinonimi omonimi,
cogliere regolarità morfosintattiche e categorie lessicali, (nome, iperonimi.
caratteristiche del lessico; riconosce articolo, sinonimi,
che le diverse scelte linguistiche omonimi, iperonimi - Giochi linguistici
sono correlate alla varietà di - Ascolto, lettura, copia,
situazioni comunicative. - Analizza gli elementi scrittura sotto dettatura,
fondamentali della - Lettura e memorizzazione di
grammatica: riflette sulla filastrocche.
funzione e sulle diverse - Esercizi di: Classificazione,
forme del nome e associazione, trasformazione.
dell’articolo. - Completamento di frasi.
- Soluzioni di indovinelli.
- Completamento di testi.
- Uso corretto del dizionario.
- Analisi grammaticale.
9
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

ITALIANO GENNAIO

Traguardi per lo sviluppo Obiettivi di Contenuti e Attività Raccordi interdisciplinari


delle competenze apprendimento
ASCOLTARE, PARLARE E - Ascoltare, comprendere e Regole nella comunicazione orale - MATEMATICA
COMUNICARE ORALMENTE fornire informazioni. Registri nella comunicazione orale
- Ascoltare e comprendere Testo descrittivo, testo narrativo, - STORIA – GEOGRAFIA –
1 Ascolta in modo attivo e interviene spiegazioni, narrazioni e testo regolativo, testo poetico.
SCIENZE
nello scambio comunicativo in modo descrizioni.
- ARTE E IMMAGINE
adeguato alla situazione. (chiede - Raccontare oralmente una - Simulazioni di esperienze e
informazioni, da spiegazioni, sa storia personale o fantastica giochi di ruolo. - CONVIVENZA CIVILE
discutere. rispettando l’ordine - Stimolazione e promozione
cronologico della capacità di utilizzo di
2 Riconosce gli elementi e/o logico. vari registri nella
fondamentali della comunicazione - Comprendere nuovi termini o comunicazione orale.
orale. espressioni in base al - Verbalizzazioni,
contenuto e a più contesti. dialoghi,conversazioni.
3 Comprende e rielabora il contenuto - Comprendere l’argomento e - Descrizioni orali
di testi ascoltati individuandone gli le informazioni principali di - Ascolto di storie
elementi essenziali e il senso discorsi affrontati in classe. - Ascolto e/o racconto di
globale. - Seguire la narrazione di testi esperienze individuali o
ascoltati o letti mostrando di collettive.
4 Interagisce nello scambio saperne cogliere il senso - Uso degli indicatori spaziali e
comunicativo secondo il contesto, globale. temporali.
nel rispetto delle regole ed espone le - Esprimersi spontaneamente - Esposizione di sentimenti e
proprie idee ed esperienze in modo nelle diverse situazioni opinioni personali
chiaro. comunicative avviandosi ad - Racconto di storie con il
interagire e a cooperare con i supporto di immagini.
5 Organizza il contenuto di un compagni e/o altri - Osservazione della realtà e
messaggio e di un testo secondo un interlocutori. arricchimento lessicale
criterio logico. - Riferire con ordine logico e - Spiegazione logica e
con chiarezza esperienze, cronologica di testi, fatti,
vissuti, attività condivise e avvenimenti.
contenuti di testi letti e - Racconti anche legati ad altre
ascoltati. conoscenze disciplinari.
10
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

LEGGERE E COMPRENDERE - Padroneggiare la lettura Miti e leggende


strumentale di decifrazione
1 Legge in modo chiaro ed nella modalità ad alta voce. - Lettura espressiva e
espressivo usando intonazioni - Prevedere il contenuto di un comprensione di miti e
adeguate alla punteggiatura e al tipo testo semplice in base ad leggende.
di testo evincendo le informazioni alcuni elementi come il titolo - Comprensione e uso dei
essenziali e marginali, individuando e le immagini; comprendere principali segni di
la tipologia dello stesso e utilizzando il significato di parole non interpunzione.
strategie di lettura adeguate agli note in base al testo. - Lettura silenziosa e ad alta
scopi. - Leggere testi(narrativi, voce.
descrittivi,informativi) - Promozione del gusto della
cogliendo l’argomento di cui lettura.
si parla e individuando le - Individuazione della
informazioni principali e le struttura di base e degli
loro relazioni. elementi caratteristici dei
- Comprendere testi di tipo due tipi di testo
diverso, in vista di scopi
pratici, di intrattenimento e
di svago.
- Leggere semplici e brevi testi
letterari sia poetici sia
narrativi, mostrando di
saperne cogliere il senso
globale.
- Leggere semplici testi di
divulgazione per ricavarne
informazioni utili ad ampliare
conoscenze su temi noti.
11
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

- Scrivere testi per raccontare


SCRIVERE vissuti personali. Miti e leggende.
- Scrivere testi per raccontare
1 Produce testi (di invenzione, per lo storie a fumetti. - Produzione del testo
studio e per comunicare) legati alle - Scrivere testi per raccontare narrativo.
diverse occasioni di scrittura che la storie fantastiche: la fiaba. - Soluzione di questionari a
scuola offre; rielabora testi - Scrivere testi per raccontare risposta aperta.
parafrasandoli, manipolandoli e storie fantastiche: la favola - Produzione guidata di miti e
completandoli. - Sperimentare tecniche di leggende
riduzione del testo. - Produzioni scritte con
esplicitazioni di emozioni e
sentimenti dei vissuti.
- Soluzione di questionari con
risposte a scelta multipla.
- Completamento di schemi
guida.

RIFLETTERE SULLA LINGUA - Riconoscere in frasi o brevi


testi le parti del discorso, o
1 Riflette sui testi propri o altrui per categorie lessicali,
cogliere regolarità morfosintattiche e (aggettivo e preposizioni)
caratteristiche del lessico; riconosce L’aggettivo e le preposizioni
che le diverse scelte linguistiche - Analizza gli elementi
sono correlate alla varietà di fondamentali della - Giochi linguistici
situazioni comunicative. grammatica: riflette sulla - Ascolto, lettura, copia,
funzione e sulle diverse scrittura sotto dettatura,
forme dell’aggettivo e delle - Lettura e memorizzazione di
preposizioni filastrocche.
- Esercizi di: classificazione,
associazione, trasformazione.
- Completamento di frasi.
- Soluzioni di indovinelli.
- Completamento di testi.
12

- Uso corretto del dizionario


- Analisi grammaticale.
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

ITALIANO FEBBRAIO

Traguardi per lo Obiettivi di Contenuti e Attività Raccordi interdisciplinari


sviluppo delle apprendimento
competenze
ASCOLTARE, PARLARE E - Ascoltare, comprendere e Regole nella comunicazione orale - MATEMATICA
COMUNICARE ORALMENTE fornire informazioni. Registri nella comunicazione orale
- Ascoltare e comprendere Testo descrittivo, testo narrativo, - STORIA – GEOGRAFIA –
1 Ascolta in modo attivo e interviene spiegazioni, narrazioni e testo regolativo, testo poetico.
SCIENZE
nello scambio comunicativo in modo descrizioni.
- ARTE E IMMAGINE
adeguato alla situazione. (chiede - Raccontare oralmente una - Simulazioni di esperienze e
informazioni, da spiegazioni, sa storia personale o fantastica giochi di ruolo. - CONVIVENZA CIVILE
discutere. rispettando l’ordine - Stimolazione e promozione
cronologico della capacità di utilizzo di
2 Riconosce gli elementi e/o logico. vari registri nella
fondamentali della comunicazione - Comprendere nuovi termini o comunicazione orale.
orale. espressioni in base al - Verbalizzazioni,
contenuto e a più contesti. dialoghi,conversazioni.
3 Comprende e rielabora il contenuto - Comprendere l’argomento e - Descrizioni orali
di testi ascoltati individuandone gli le informazioni principali di - Ascolto di storie
elementi essenziali e il senso discorsi affrontati in classe. - Ascolto e/o racconto di
globale. - Seguire la narrazione di testi esperienze individuali o
ascoltati o letti mostrando di collettive.
4 Interagisce nello scambio saperne cogliere il senso - Uso degli indicatori spaziali e
comunicativo secondo il contesto, globale. temporali.
nel rispetto delle regole ed espone le - Esprimersi spontaneamente - Esposizione di sentimenti e
proprie idee ed esperienze in modo nelle diverse situazioni opinioni personali
chiaro. comunicative avviandosi ad - Racconto di storie con il
interagire e a cooperare con i supporto di immagini.
5 Organizza il contenuto di un compagni e/o altri - Osservazione della realtà e
messaggio e di un testo secondo un interlocutori. arricchimento lessicale
criterio logico. - Riferire con ordine logico e - Spiegazione logica e
con chiarezza esperienze, cronologica di testi, fatti,
vissuti, attività condivise e avvenimenti.
contenuti di testi letti e - Racconti anche legati ad altre
ascoltati. conoscenze disciplinari.
13
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

LEGGERE E COMPRENDERE - Padroneggiare la lettura Il testo poetico


strumentale di decifrazione
1 Legge in modo chiaro ed nella modalità ad alta voce. - Lettura espressiva e
espressivo usando intonazioni - Prevedere il contenuto di un comprensione del testo
adeguate alla punteggiatura e al tipo testo semplice in base ad poetico.
di testo evincendo le informazioni alcuni elementi come il titolo - Lettura e analisi del
essenziali e marginali, individuando e le immagini; comprendere contenuto di filastrocche e
la tipologia dello stesso e utilizzando il significato di parole non poesie.
strategie di lettura adeguate agli note in base al testo. - Ripetizione e
scopi. - Leggere testi(narrativi, memorizzazione.
descrittivi,informativi) - Comprensione e uso dei
cogliendo l’argomento di cui principali segni di
si parla e individuando le interpunzione.
informazioni principali e le - Lettura silenziosa e ad alta
loro relazioni. voce.
- Comprendere testi di tipo - Promozione del gusto della
diverso, in vista di scopi lettura.
pratici, di intrattenimento e - Individuazione della
di svago. struttura di base e degli
- Leggere semplici e brevi testi elementi caratteristici del
letterari sia poetici sia testo poetico.
narrativi, mostrando di
saperne cogliere il senso
globale.
- Leggere semplici testi di
divulgazione per ricavarne
informazioni utili ad ampliare
conoscenze su temi noti.
14
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

SCRIVERE
- Comunicare con frasi semplici
1 Produce testi (di invenzione, per lo e compiute, strutturate in
studio e per comunicare) legati alle brevi testi che rispettino le I testi poetici
diverse occasioni di scrittura che la fondamentali convenzioni
scuola offre; rielabora testi ortografiche e di - Giochi per l’individuazione
parafrasandoli, manipolandoli e interpunzione. delle rime.
completandoli. - Conoscere la struttura di un - Giochi di parole con le rime
testo poetico. - Costruzione di rimari.
- Manipolazione di testi usando
le rime.
- Strutturazione di schemi di
rime.
- Individuazione di versi e
strofe.
- Costruzione di filastrocche
rispettando una determinata
struttura.

RIFLETTERE SULLA LINGUA - Riconoscere in frasi o brevi


1 Riflette sui testi propri o altrui per testi le parti del discorso, o
cogliere regolarità morfosintattiche e categorie lessicali, (il
caratteristiche del lessico; riconosce verbo). Il verbo
che le diverse scelte linguistiche
sono correlate alla varietà di - Giochi linguistici.
situazioni comunicative. - Ascolto, lettura, copia,
scrittura sotto dettatura,
- Lettura e memorizzazione di
filastrocche.
- Esercizi di: classificazione,
associazione, trasformazione.
- Completamento di frasi.
- Soluzioni di indovinelli.
- Completamento di testi.
- Uso corretto del dizionario
- Analisi grammaticale
15
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

.ITALIANO MARZO
Traguardi per lo Obiettivi di Contenuti e Attività Raccordi interdisciplinari
sviluppo delle apprendimento
competenze
ASCOLTARE, PARLARE E - Ascoltare, comprendere e Regole nella comunicazione orale - MATEMATICA
COMUNICARE ORALMENTE fornire informazioni. Registri nella comunicazione orale - STORIA – GEOGRAFIA –
- Ascoltare e comprendere Testo descrittivo, testo narrativo, SCIENZE E TECNOLOGIA
1 Ascolta in modo attivo e interviene spiegazioni, narrazioni e testo regolativo, testo poetico.
- ARTE E IMMAGINE
nello scambio comunicativo in modo descrizioni.
- CONVIVENZA CIVILE
adeguato alla situazione. (chiede - Raccontare oralmente una - Simulazioni di esperienze e
informazioni, da spiegazioni, sa storia personale o fantastica giochi di ruolo.
discutere. rispettando l’ordine - Stimolazione e promozione
cronologico della capacità di utilizzo di
2 Riconosce gli elementi e/o logico. vari registri nella
fondamentali della comunicazione - Comprendere nuovi termini o comunicazione orale.
orale. espressioni in base al - Verbalizzazioni,
contenuto e a più contesti. dialoghi,conversazioni.
3 Comprende e rielabora il contenuto - Comprendere l’argomento e - Descrizioni orali
di testi ascoltati individuandone gli le informazioni principali di - Ascolto di storie
elementi essenziali e il senso discorsi affrontati in classe. - Ascolto e/o racconto di
globale. - Seguire la narrazione di testi esperienze individuali o
ascoltati o letti mostrando di collettive.
4 Interagisce nello scambio saperne cogliere il senso - Uso degli indicatori spaziali e
comunicativo secondo il contesto, globale. temporali.
nel rispetto delle regole ed espone le - Esprimersi spontaneamente - Esposizione di sentimenti e
proprie idee ed esperienze in modo nelle diverse situazioni opinioni personali
chiaro. comunicative avviandosi ad - Racconto di storie con il
interagire e a cooperare con i supporto di immagini.
5 Organizza il contenuto di un compagni e/o altri - Osservazione della realtà e
messaggio e di un testo secondo un interlocutori. arricchimento lessicale
criterio logico. - Riferire con ordine logico e - Spiegazione logica e
con chiarezza esperienze, cronologica di testi, fatti,
vissuti, attività condivise e avvenimenti.
contenuti di testi letti e - Racconti anche legati ad altre
16

ascoltati. conoscenze disciplinari.


Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

LEGGERE E COMPRENDERE - Padroneggiare la lettura I testi epistolari ( la lettera, E- mail).


strumentale di decifrazione
1 Legge in modo chiaro ed nella modalità ad alta voce. - Lettura espressiva e
espressivo usando intonazioni - Prevedere il contenuto di un comprensione del testo
adeguate alla punteggiatura e al tipo testo semplice in base ad epistolare.
di testo evincendo le informazioni alcuni elementi come il titolo - Lettura e analisi del
essenziali e marginali, individuando e le immagini; comprendere contenuto dei testi
la tipologia dello stesso e utilizzando il significato di parole non epistolari.
strategie di lettura adeguate agli note in base al testo. Comprensione e uso dei
scopi. - Leggere testi(narrativi, principali segni di
descrittivi,informativi) interpunzione.
cogliendo l’argomento di cui - Lettura silenziosa e ad alta
si parla e individuando le voce.
informazioni principali e le - Promozione del gusto della
loro relazioni. lettura.
- Comprendere testi di tipo - Individuazione della
diverso, in vista di scopi struttura di base e degli
pratici, di intrattenimento e elementi caratteristici del
di svago. testo epistolare.
- Leggere semplici e brevi testi
letterari sia poetici sia
narrativi, mostrando di
saperne cogliere il senso
globale.
- Leggere semplici testi di
divulgazione per ricavarne
informazioni utili ad ampliare
conoscenze su temi noti.
17
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

SCRIVERE
- Comunicare con frasi semplici I testi epistolari
1 Produce testi (di invenzione, per lo e compiute, strutturate in
studio e per comunicare) legati alle brevi testi che rispettino le
diverse occasioni di scrittura che la fondamentali convenzioni - Individuazione delle
scuola offre; rielabora testi ortografiche e di caratteristiche tipiche delle
parafrasandoli, manipolandoli e interpunzione. lettere e dell’ E-mail.
completandoli. - Conoscere la struttura di un - Elaborazione di una lettera
testo epistolare. con il supporto di un modello
guida.
- Scrittura di esperienze della
propria vita con tecniche di
facilitazione.
- Scrittura di semplici lettere
usando la posta elettronica.

Il verbo e le congiunzioni.

- Giochi linguistici
RIFLETTERE SULLA LINGUA - Riconoscere in frasi o brevi - Ascolto, lettura, copia,
1 Riflette sui testi propri o altrui per testi le parti del discorso, o scrittura sotto dettatura.
cogliere regolarità morfosintattiche e categorie lessicali, (il verbo - Lettura e memorizzazione di
caratteristiche del lessico; riconosce e le congiunzioni). filastrocche.
che le diverse scelte linguistiche - Esercizi di: classificazione,
sono correlate alla varietà di completamenti, confronti,
situazioni comunicative. sostituzioni.
- Completamento di testi.
- Trasformazione di tempi
verbali di frasi e verbi.
- Analisi grammaticale del
verbo.
- Uso corretto del dizionario.
- Riconoscimento delle
congiunzioni.
- Completamento di esercizi
con l’utilizzo delle
18

congiunzioni più frequenti


( come, e, ma, perché, quando).
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

ITALIANO APRILE
Traguardi per lo Obiettivi di Contenuti e Attività Raccordi interdisciplinari
sviluppo delle apprendimento
competenze
ASCOLTARE, PARLARE E - Ascoltare, comprendere e Regole nella comunicazione orale - MATEMATICA
COMUNICARE ORALMENTE fornire informazioni. Registri nella comunicazione orale
- Ascoltare e comprendere Testo descrittivo, testo narrativo, - STORIA – GEOGRAFIA –
1 Ascolta in modo attivo e interviene spiegazioni, narrazioni e testo regolativo, testo poetico.
SCIENZE
nello scambio comunicativo in modo descrizioni.
- ARTE E IMMAGINE
adeguato alla situazione. (chiede - Raccontare oralmente una - Simulazioni di esperienze e
informazioni, da spiegazioni, sa storia personale o fantastica giochi di ruolo. - CONVIVENZA CIVILE
discutere. rispettando l’ordine - Stimolazione e promozione
cronologico della capacità di utilizzo di
2 Riconosce gli elementi e/o logico. vari registri nella
fondamentali della comunicazione - Comprendere nuovi termini o comunicazione orale.
orale. espressioni in base al - Verbalizzazioni,
contenuto e a più contesti. dialoghi,conversazioni.
3 Comprende e rielabora il contenuto - Comprendere l’argomento e - Descrizioni orali
di testi ascoltati individuandone gli le informazioni principali di - Ascolto di storie
elementi essenziali e il senso discorsi affrontati in classe. - Ascolto e/o racconto di
globale. - Seguire la narrazione di testi esperienze individuali o
ascoltati o letti mostrando di collettive.
4 Interagisce nello scambio saperne cogliere il senso - Uso degli indicatori spaziali e
comunicativo secondo il contesto, globale. temporali.
nel rispetto delle regole ed espone le - Esprimersi spontaneamente - Esposizione di sentimenti e
proprie idee ed esperienze in modo nelle diverse situazioni opinioni personali.
chiaro. comunicative avviandosi ad - Racconto di storie con il
interagire e a cooperare con i supporto di immagini.
5 Organizza il contenuto di un compagni e/o altri - Osservazione della realtà e
messaggio e di un testo secondo un interlocutori. arricchimento lessicale.
criterio logico. - Riferire con ordine logico e - Spiegazione logica e
con chiarezza esperienze, cronologica di testi, fatti,
vissuti, attività condivise e avvenimenti.
contenuti di testi letti e - Racconti anche legati ad altre
ascoltati. conoscenze disciplinari.
19
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

LEGGERE E COMPRENDERE - Padroneggiare la lettura Il testo informativo


strumentale di decifrazione
1 Legge in modo chiaro ed nella modalità ad alta voce. - Individuazione degli
espressivo usando intonazioni - Prevedere il contenuto di un argomenti trattati.
adeguate alla punteggiatura e al tipo testo semplice in base ad - Individuazione delle
di testo evincendo le informazioni alcuni elementi come il titolo informazioni.
essenziali e marginali, individuando e le immagini; comprendere - Completamento di tabelle e
la tipologia dello stesso e utilizzando il significato di parole non mappe.
strategie di lettura adeguate agli note in base al testo. - Lettura espressiva e
scopi. - Leggere testi(narrativi, riconoscimento del testo
descrittivi,informativi) informativo.
cogliendo l’argomento di cui - Lettura e analisi del
si parla e individuando le contenuto del testo
informazioni principali e le informativo.
loro relazioni. Comprensione e uso dei
- Comprendere testi di tipo principali segni di
diverso, in vista di scopi interpunzione.
pratici, di intrattenimento e - Lettura silenziosa e ad alta
di svago. voce.
- Leggere semplici e brevi testi - Promozione del gusto della
letterari sia poetici sia lettura.
narrativi, mostrando di - Individuazione della
saperne cogliere il senso struttura di base e degli
globale. elementi caratteristici del
- Leggere semplici testi di testo informativo.
divulgazione per ricavarne
informazioni utili ad ampliare
conoscenze su temi noti.
20
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

SCRIVERE
- Comunicare con frasi semplici ll testo informativo
1 Produce testi (di invenzione, per lo e compiute, strutturate in
studio e per comunicare) legati alle brevi testi che rispettino le - Individuazione delle
diverse occasioni di scrittura che la fondamentali convenzioni caratteristiche tipiche del
scuola offre; rielabora testi ortografiche e di testo informativo.
parafrasandoli, manipolandoli e interpunzione. - Produzione guidata di: avvisi,
completandoli. - Conoscere la struttura di un annunci, cartelli, locandine di
testo informativo. spettacoli, testi che parlano
di storia, geografia e scienze.
- Scrittura di testi informativi
con il supporto di fotografie e
disegni.

Il ruolo e i rapporti delle parole nella


frase: i sintagmi, la frase minima, le
espansioni, il soggetto, il predicato
verbale e il predicato nominale.
- Riconoscere gli elementi
RIFLETTERE SULLA LINGUA essenziali di una frase per - Ordinamento di parole e
poter formulare frasi sintagmi.
1Padroneggia e applica in situazioni complete ( soggetto, - Completamenti di frasi,
diverse le conoscenze fondamentali predicato complementi tabelle e schemi,
relative all’organizzazione logica- necessari. - Produzione di frasi minime.
sintattica della frase semplice. - Riconoscimento nella frase
del soggetto e del soggetto
sottinteso.
- Riconoscimento e
discriminazione del predicato
verbale e del predicato
nominale.
- Riconoscimento del
complemento oggetto.
- Individuazione dei
complementi indiretti.
- Analisi logica.
21
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

ITALIANO MAGGIO
Traguardi per lo Obiettivi di Contenuti e Attività Raccordi interdisciplinari
sviluppo delle apprendimento
competenze
ASCOLTARE, PARLARE E - Ascoltare, comprendere e Regole nella comunicazione orale - MATEMATICA
COMUNICARE ORALMENTE fornire informazioni. Registri nella comunicazione orale
- Ascoltare e comprendere Testo descrittivo, testo narrativo, - STORIA – GEOGRAFIA –
spiegazioni, narrazioni e testo regolativo, testo poetico.
1 Ascolta in modo attivo e SCIENZE
descrizioni.
interviene nello scambio - ARTE E IMMAGINE
- Raccontare oralmente una - Simulazioni di esperienze e
comunicativo in modo adeguato storia personale o fantastica giochi di ruolo. - CONVIVENZA CIVILE
alla situazione. (chiede rispettando l’ordine - Stimolazione e promozione
informazioni, da spiegazioni, sa cronologico della capacità di utilizzo di
discutere. e/o logico. vari registri nella
- Comprendere nuovi termini o comunicazione orale.
2 Riconosce gli elementi espressioni in base al - Verbalizzazioni,
fondamentali della contenuto e a più contesti. dialoghi,conversazioni.
- Comprendere l’argomento e - Descrizioni orali
comunicazione orale.
le informazioni principali di - Ascolto di storie
discorsi affrontati in classe. - Ascolto e/o racconto di
3 Comprende e rielabora il - Seguire la narrazione di testi esperienze individuali o
contenuto di testi ascoltati ascoltati o letti mostrando di collettive.
individuandone gli elementi saperne cogliere il senso - Uso degli indicatori spaziali e
essenziali e il senso globale. globale. temporali.
- Esprimersi spontaneamente - Esposizione di sentimenti e
4 Interagisce nello scambio nelle diverse situazioni opinioni personali.
comunicativo secondo il comunicative avviandosi ad - Racconto di storie con il
interagire e a cooperare con i supporto di immagini.
contesto, nel rispetto delle regole
compagni e/o altri - Osservazione della realtà e
ed espone le proprie idee ed
interlocutori. arricchimento lessicale.
esperienze in modo chiaro. - Riferire con ordine logico e - Spiegazione logica e
con chiarezza esperienze, cronologica di testi, fatti,
5 Organizza il contenuto di un vissuti, attività condivise e avvenimenti.
messaggio e di un testo secondo contenuti di testi letti e - Racconti anche legati ad altre
un criterio logico. ascoltati. conoscenze disciplinari.
22
Pagina

- Padroneggiare la lettura
LEGGERE E COMPRENDERE
strumentale di decifrazione Il testo regolativi
nella modalità ad alta voce.

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

1 Legge in modo chiaro ed - Prevedere il contenuto di un - Lettura espressiva e


espressivo usando intonazioni testo semplice in base ad riconoscimento del testo
adeguate alla punteggiatura e al alcuni elementi come il titolo regolativo.
e le immagini; comprendere - Lettura e analisi del
tipo di testo evincendo le
il significato di parole non contenuto del testo
informazioni essenziali e
note in base al testo. regolativo.
marginali, individuando la - Leggere testi(narrativi, Comprensione e uso dei
tipologia dello stesso e descrittivi,informativi) principali segni di
utilizzando strategie di lettura cogliendo l’argomento di cui interpunzione.
adeguate agli scopi. si parla e individuando le - Lettura silenziosa e ad alta
informazioni principali e le voce.
loro relazioni. - Promozione del gusto della
- Comprendere testi di tipo lettura.
diverso, in vista di scopi - Individuazione della
pratici, di intrattenimento e struttura di base e degli
di svago. elementi caratteristici del
- Leggere semplici e brevi testi testo regolativo.
letterari sia poetici sia
narrativi, mostrando di
saperne cogliere il senso
globale.
- Leggere semplici testi di
divulgazione per ricavarne
informazioni utili ad ampliare
conoscenze su temi noti.
23
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

SCRIVERE ll testo regolativo


- Comunicare con frasi
1 Produce testi (di invenzione, semplici e compiute, - Individuazione delle
strutturate in brevi testi che caratteristiche tipiche del
per lo studio e per comunicare)
rispettino le fondamentali testo regolativo
legati alle diverse occasioni di
scrittura che la scuola offre;
convenzioni ortografiche e di - Produzione guidata di:
interpunzione. istruzioni, procedimenti e
rielabora testi parafrasandoli, - Conoscere la struttura di un giochi.
manipolandoli e completandoli. testo regolativo.
- Produzione guidata di testi
regolativi con il supporto di
immagini.
- Le regole di comportamento
in cucina
Il ruolo e i rapporti delle parole nella
frase: i sintagmi, la frase minima, le
espansioni, il soggetto, il predicato
verbale e il predicato nominale.
- Riconoscere gli elementi
essenziali di una frase per - Ordinamento di parole e
poter formulare frasi sintagmi.
RIFLETTERE SULLA LINGUA complete ( soggetto, - Completamenti di frasi,
predicato complementi tabelle e schemi,
necessari. - Produzione di frasi minime.
1Padroneggia e applica in - Riconoscimento nella frase
situazioni diverse le conoscenze del soggetto e del soggetto
fondamentali relative sottinteso.
all’organizzazione logica- - Riconoscimento e
sintattica della frase semplice. discriminazione del predicato
verbale e del predicato
nominale.
- Riconoscimento del
complemento oggetto.
- Individuazione dei
complementi indiretti.
- Analisi logica.
24
Pagina

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE


ISTITUTO COMPRENSIVO “SERAFINO AMABILE GUASTELLA” CHIARAMONTE GULFI www.maestragiovanna.it

METODOLOGIA

L’esperienza scolastica è intesa, oltre che all’apprendimento dell’utilizzo della lingua scritta e parlata, anche a
incoraggiare i bambini a raccontare esperienze per essi significative e ad esprimere le loro emozioni e riflessioni.
Partendo dalla discussione collettiva su temi di attualità riportati dai bambini, aiutandoli a confrontare le opinioni, a
cogliere i diversi punti di vista e a elaborare una posizione personale. Gli interventi sia a livello orale che scritto
tenderanno man mano all’organicità, completezza, ed verranno espressi con un linguaggio gradualmente più ricco ed
appropriato. In particolare si rinforzerà l’abitudine a gestire in modo ordinato le conversazioni e le discussioni
collettive, chiedendo la parola, rispettando i turni di prenotazione e intervenendo in modo pertinente al tema trattato.
Verrà stimolata l’abitudine a chiedere spiegazioni di parole, espressioni o concetti di cui non si è compreso il
significato.
Per quanto riguarda la lettura si stimolerà la motivazione ed il piacere per questa attività leggendo storie, fiabe e
brevi romanzi. Si proporranno modelli di lettura ad alta voce differenziata a seconda dei tipi di testo e si farà
esperienza di diversi modi di lettura ad alta voce e non. Verrà proposta una tipologia di testi diversificati e si
guideranno gli alunni nella ricostruzione dei diversi schemi narrativi ed espositivi. Si solleciteranno gli alunni affinché
effettuino una lettura attiva che guidi la comprensione del brano con anticipazioni del contenuto e verifica delle
ipotesi avanzate. Si abitueranno gli alunni a ricavare il significato di parole sconosciute riflettendo sul contesto.
Per quando riguarda la lingua scritta, il lavoro consisterà nell’esercitare i bambini a comporre testi sulla base delle
strutture testuali ricavate dall’analisi di brani letti o ascoltati. Gli alunni verranno incoraggiati a produrre composizioni
libere, relative ad esperienze significative individuali, o svolte collettivamente con la classe. Si stimolerà l’invenzione
di storie con tecniche diverse e si sperimenterà la composizione di semplici testi poetici: rime, filastrocche, e prime
composizioni poetiche. Scrivere semplici testi per augurare, esprimere desideri e informazioni.
Esercizi di scrittura creativa: produzione di semplici testi scritti narrativi, descrittivi, regolativi.
Per quanto riguarda la riflessione sulla lingua si consolideranno e approfondiranno le seguenti attività: la corretta
trascrizione di alcune convenzioni ortografiche; rilevare le pause nel testo ed attribuirvi l’esatta punteggiatura;
giocare con le parole per scoprirne il significato. Riflettere su alcune parti del discorso(nomi, articoli, aggettivi, verbi;
intuire gli elementi fondamentali dell’enunciato (soggetto, verbo, frase minima); imparare l’uso del dizionario.
Ricerca e arricchimento lessicale: tabelle, giochi, cruciverba, uso del vocabolario.
Verifica E VALUTAZIONE
25

Periodica, strutturata, semi strutturata. Domande aperte, risposta multipla e test. Verifiche indirette con le
Pagina

conversazioni e le osservazioni.

PROGETTAZIONE ITALIANO CLASSI TERZE PLESSO SAN GIUSEPPE