Sei sulla pagina 1di 4

Disequazioni razionali fratte di secondo grado

In questa lezione ci occuperemo della soluzione, sempre delle


disequazioni di secondo grado, ma questa volta di quelle FRATTE o
frazionarie e non di quelle intere, cioè di quelle disequazioni che
contengono l'INCOGNITA a DENOMINATOREdella frazione.
Qualunque sia il tipo di disequazione frazionaria essa è sempre
riconducibile al RAPPORTO tra DUE POLINOMI del tipo:

Per risolvere questo tipo di disequazione è necessario:


 ESCLUDERE, dalle possibili soluzioni, quei VALORI che
ANNULLANO IL DENOMINATORE così come si è visto per le
equazioni fratte. Infatti, se la disequazione avesse valore zero a
denominatore perderebbe di significato. Si tratta, in altre parole, di
cercare il campo di esistenza della frazione;
 STUDIARE il SEGNO DEL NUMERATORE e il SEGNO DEL
DENOMINATORE e il SEGNO DELLA FRAZIONE. Per fare ciò
andiamo a vedere:
 quando il numeratore è positivo;
 quando il denominatore è positivo;
 quando, dividendo il numeratore per il denominatore,
otteniamo valori positivi e quando negativi.
Supponiamo di dover risolvere la seguente disequazione:

Partiamo col cercare i valori che annullano il denominatore della frazione,


in modo da stabilire il suo campo di esistenza:
x2 - 5x - 6 = 0

Quindi dobbiamo escludere dalle nostre soluzioni


x = -1 x = 6.
Risolviamo separatamente il numeratore e il denominatore.
NUMERATORE: x2+ 5x +4 > 0
Δ> 0- si applica la regola del DICE - Poiché il segno del primo coefficiente
(+1) e il segno della disequazione (>) sono CONCORDI le soluzioni sono
date dai valori di x ESTERNI all'intervallo dei valori trovati. Quindi:
-x < - 4 x > - 1
DENOMINATORE: x2- 5x - 6 > 0

Ovviamente il calcolo lo avremmo potuto omettere perché già fatto per


cercare il campo di esistenza della frazione.
Poiché Δ> 0- si applica la regola del DICE e dato che il segno del primo
coefficiente (+1) e il segno della disequazione (>) sono CONCORDI le
soluzioni sono date dai valori di x ESTERNI all'intervallo dei valori
trovati. Quindi:
x < -1 x > 6.
Rappresentiamo graficamente il risultato del numeratore e del denominatore:

Ricordiamo che:
 la LINEA CONTINUA indica i valori che SODDISFANO la
disequazione;
 la LINEA TRATTEGGIATA indica i valori che NON SODDISFANO la
disequazione;
 il CERCHIETTO PIENO indica che il valore è COMPRESOnelle
soluzioni della disequazione;
Ora studiamo il segno della frazione. Per la REGOLA dei SEGNI Quindi la
nostra disequazione avrà i seguenti segni:
Poiché noi dobbiamo cercare i valori della x che rendono negativa la
nostra disequazione possiamo dire che ciò accade quando
- 4 < x < -1 e -1 < x < 6.
Ora controlliamo i risultati ottenuti con il campo di esistenza della
disequazione che ci impone che le soluzioni trovate siano
x≠-1 x≠6.
Tra le soluzioni trovate questi valori non sono compresi, quindi la
soluzione sarà:
- 4 < x < -1 e -1 < x < 6.
Facciamo attenzione perché NON E' CORRETTO scrivere - 4 < x < 6
perché -1 non è una soluzione della disequazione.
Vediamo una altro esempio:

Qui siamo cercando i valori della x che rendono maggiore o uguale a zero
la frazione.
Partiamo col cercare i valori che annullano il denominatore della frazione,
in modo da stabilire il suo campo di esistenza:
x2- 3x -10 = 0

Il campo di esistenza della frazione è dato da


x≠ -2 x≠ 5.
Risolviamo separatamente il numeratore e il denominatore.
NUMERATORE: x2- 5x + 6≥ 0

Δ> 0- si applica la regola del DICE Quindi: x ≤ 2 e x ≥ 3.


DENOMINATORE: x2- 3x -10 > 0
Non c'è bisogno che risolviamo la disequazione perché sappiamo già che
x1= -2 x2= 5.
Δ> 0- si applica la regola del DICE Quindi: x < -2 e x > 5.
Rappresentiamo graficamente il risultato del numeratore e del denominatore:
La nostra disequazione avrà i seguenti segni:

Poiché noi dobbiamo cercare i valori della x che rendono positiva o che
annullano la nostra disequazione possiamo dire che ciò accade quando
x > 2 2 ≤ x ≤ 3 x> 5.