Sei sulla pagina 1di 85

FARE STORIA si rivolge a tutti quegli alunni parlanti italiano L2 che si trovano nella prima fase di apprendimento della

lingua italiana Elena Romanelli - Nadia Vinciprova

FARE STORIA 1

FARE STORIA 1
(livello linguistico A1/A2). Il testo semplificato e facilitato offre una panoramica completa dei principali eventi storici del
periodo medievale con l’obiettivo di svolgere il percorso di studio insieme alla classe.
Uno strumento inclusivo pensato per aiutare il docente a rispondere in modo efficace e concreto alle esigenze didattiche di
una classe plurilingue ma utile anche per coloro che, più in generale, incontrano difficoltà nello studio e nella comprensione
della disciplina. Le quattro Unità Didattiche, ciascuna articolata in Unità di Lavoro e Apprendimento, sono caratterizzate da:
• Alta leggibilità del testo.

il Medioevo
• Un paratesto ricco di immagini, cartine e “spiegazioni grafiche”.
• Esercizi di comprensione integrati nel testo per coinvolgimento attivo dello studente nella fase di lettura.
• Esercizi conclusivi alla fine di ogni Unità di Lavoro e Apprendimento.

Elena Romanelli
Nadia Vinciprova
• Sintesi finale per la preparazione al momento della verifica orale.
• Mappe concettuali per lo sviluppo delle strategie di apprendimento. Percorsi di storia semplificati e facilitati per alunni con BES e parlanti italiano L2
• Sezioni aggiuntive transdiciplinari (Arte, Storia della Letteratura, Tecnologia).
• Sezioni interculturali con focus sul mondo (Che cosa succede nel mondo? Andiamo in…). a cura di Alan Pona
€ 00,00 I.C.

sestanteedizioni
Elena Romanelli - Nadia Vinciprova

FARE STORIA 1
il Medioevo
Percorsi di storia semplificati e facilitati per alunni
con BES e parlanti italiano L2

a cura di
Alan Pona

sestante edizioni
Alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi della 2a D.

A Paolo.

Informazioni:
Titolo: Fare Storia 1
Autore: E. Romanelli, N. Vinciprova
Curatore: Alan Pona
isbn:978-88-6642-287-7
Pagine: 152
€ 17,00
Casa editrice: Sestante Edizioni
www.sestanteedizioni.it
© 2018 Sestante Edizioni - Bergamo
www.sestanteedizioni.it
info@sestanteedizioni.i

FARE STORIA 1
il Medioevo
Percorsi di storia semplificati e facilitati
per alunni con BES e parlanti italiano L2

Elena Romanelli - Nadia Vinciprova

I. C. Margherita Hack
Montemurlo, PRATO

p. 152 - cm 21x29,7

ISBN – 978-88-6642-287-7

Tutti i diritti sono riservati. È vietata la riproduzione dell’opera o di parti di essa, con qualsiasi mezzo, compresa fotocopia, microfilm e
memorizzazione elettronica, se non espressamente autorizzata dall’editore. L’Editore è a disposizione degli aventi diritto con i quali non
è stato possibile comunicare, nonché per eventuali omissioni o inesattezze nella citazione delle fonti.
Le fonti citate sono esclusivamente a scopo didattico.
INDICE

Introduzione PAG. 5

Per cominciare… La mia storia » 7


Facciamo Storia » 9
Le parole della Storia » 17

MODULO 1 ALTO MEDIOEVO

UNITÀ DIDATTICA 1
LA FINE DELL’IMPERO ROMANO D’OCCIDENTE » 19
UdLA 1.1: Nel terzo secolo l’impero romano non è forte » 21
UdLA 1.2: Arrivano i Germani: nascono nuovi regni » 26
UdLA 1.3: Gli Unni arrivano in Europa » 31
UdLA 1.4: I Longobardi arrivano in Italia » 35
UdLA 1.5: La vita nell’Alto Medioevo: i monaci » 40
Scheda interculturale: Che cosa succede nel mondo?
Andiamo in... India (livello A2) » 44
Scheda transdisciplinare: Il ferro ieri e oggi (livello A2) » 48
Sintesi: La storia in poche parole (livello A2) » 51

UNITÀ DIDATTICA 2
IN EUROPA NASCE UN NUOVO IMPERO.
IN ARABIA NASCE UNA NUOVA RELIGIONE » 53
UdLA 2.1: Gli Arabi diventano musulmani » 55
UdLA 2.2: In Europa nasce il Sacro Romano Impero di Carlo Magno » 59
UdLA 2.3: L’imperatore divide il regno in feudi » 63
UdLA 2.4: La vita nel castello: il signore e il cavaliere » 67

3
Indice FARE STORIA

UdLA 2.5: La vita nella curtis: il contadino » 72


Scheda interculturale: Che cosa succede nel mondo?
Andiamo in... Africa (livello A2) » 76
Scheda transdisciplinare: I giochi nel Medioevo » 80
Sintesi: La storia in poche parole (livello A2) » 83

MODULO 2 BASSO MEDIOEVO

UNITÀ DIDATTICA 3
DOPO IL MILLE L’EUROPA HA UNA NUOVA VITA » 85
UdLA 3.1: Gli uomini tornano a coltivare la terra » 87
UdLA 3.2: Le città crescono. Nasce il comune » 92
UdLA 3.3: Il papa e l’imperatore lottano per comandare » 96
UdLA 3.4: Gli uomini viaggiano: i pellegrinaggi e le crociate » 100
UdLA 3.5: La vita nel comune: i mercanti » 104
Scheda interculturale: Che cosa succede nel mondo?
Andiamo in... Cina » 108
Scheda transdisciplinare: Un uomo del Medioevo, Dante Alighieri » 112
Sintesi: La storia in poche parole (livello A2) » 116

UNITÀ DIDATTICA 4
DAL 1300 AL RINASCIMENTO » 119
UdLA 4.1: In Europa nascono le monarchie » 121
UdLA 4.2: In Europa arriva una malattia: la peste » 126
UdLA 4.3: In Italia ci sono le Signorie » 130
UdLA 4.4: In Europa nasce il Rinascimento » 134
UdLA 4.5: La vita nella Signoria: il signore e l’artista » 138
Scheda interculturale: Che cosa succede nel mondo?
Andiamo in... America » 142
Scheda transdisciplinare: L’arte nel Rinascimento » 146
Sintesi: La storia in poche parole (livello A2)) » 150

4
INTRODUZIONE

Quando ci hanno proposto di scrivere questo libro, ci siamo sentite lusingate e al


tempo stesso spaventate: l’impresa ci sembrava ardua, ma i risultati positivi raggiunti
nelle classi ci hanno incoraggiato a condividere ed approfondire il nostro lavoro.
Un lavoro portato avanti quotidianamente in una realtà complessa: 25 alunni di
cui 14 sinofoni, un alunno di origine turca, uno di origine serba, tre alunni con DSA
e un alunno con certificazione.
Al di là dei numeri, un’esperienza umana e didattica emozionante e coinvolgente
in cui ogni componente del gruppo, insegnanti, alunni e genitori, ha avuto la voglia
e il coraggio di mettersi in gioco per crescere insieme.
Da qui il progetto “Fare Storia”, un libro che nasce dal desiderio di offrire a chi non
è ancora padrone della lingua italiana l’opportunità di imparare insieme alla classe.
Per questa ragione il volume è in linea con gli obiettivi e i traguardi previsti dalle
Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo
d’istruzione.
Il manuale è stato pensato per far lavorare in completa autonomia coloro che
hanno già raggiunto un livello linguistico A2 e, in modo guidato, chi invece è ancora
nella fascia A1 e muove i primi passi verso la lingua dello studio.
Pertanto i testi, semplificati e facilitati, sono stati costruiti nel rispetto dei seguenti
criteri: uso del tempo presente, utilizzo di periodi brevi costruiti secondo l’ordine
Soggetto-Verbo-Oggetto con l’esplicitazione dei soggetti, ricorso esclusivo alla
forma attiva dei verbi, scelta di nomi concreti.
Particolare cura è stata data al paratesto, ricco di immagini, cartine, “spiegazioni
grafiche” a supporto e integrazione del linguaggio verbale. In questo modo la parte
iconica e la sezione del glossario, disposte a fianco del testo, traducono i concetti
più rilevanti evidenziati in grassetto.
“Fare storia” affronta i contenuti disciplinari consolidando la lingua della
comunicazione: “fare storia” e “fare lingua” nello stesso momento.

Lo studente troverà quattro Unità Didattiche (UD) suddivise in cinque Unità di


Lavoro e Apprendimento (UdLA), un modello operativo che guida la progettazione
del docente e facilita, al tempo stesso, gli apprendimenti.
5
Introduzione FARE STORIA

A queste si aggiungono una sezione interculturale (Che cosa succede nel mondo?
Andiamo in…) che vuole spostare il focus della Storia da eurocentrico a mondiale,
e una scheda transdisciplinare che abbraccia i contenuti di altre discipline.
Ogni UdLA è accompagnata da una ricca sezione di esercizi e attività per
facilitare la comprensione dei testi.
Al termine di ciascuna Unità Didattica si trova, infine, una parte riepilogativa con
sintesi e mappe da costruire, pensata per aiutare lo studente sia a prepararsi al
momento della verifica, sia a fornire le prime strategie per lo sviluppo del proprio
metodo di studio (imparare ad imparare).
Buona storia.

Le autrici

6
PER COMINCIARE...
La mia storia
La storia del mondo ha le stesse domande della tua storia: Quando? Che cosa?
Perché?
Guarda l’esempio, poi rispondi e completa con le cose importanti della tua vita.

Quando? Che cosa? Dove?

2004 Nasco Roma

LA LINEA DEL TEMPO

Sono nato il ....... ............................. ............................. ............................. .............................


............................. ............................. ............................. ............................. .............................

20.......... .............. ............. ............. ............. ............. ............. ............. ............. ............. ............. .............

............................. ............................. ............................. ............................. .............................


............................. ............................. ............................. ............................. .............................

7
Per cominciare... La mia storia FARE STORIA

I MIEI POSTI (DOVE?)

Disegna in questi spazi i luoghi (= posti) importanti della tua vita.

I MIEI PERCHÉ

perché

Oggi non vado a scuola sono malato.

Adesso disegna in questi spazi i tuoi perché.

perché

___________________________ ___________________________

perché

___________________________ ___________________________

8
FACCIAMO STORIA

Queste domande: Quando? Che cosa? Perché?, ti aiutano a costruire la storia del
nostro mondo.

QUANDO?

Puoi misurare il tempo con gli anni e i secoli:


 un anno = 365 giorni

 un secolo = 100 anni

 un millennio = 1000 anni.

In molte parti del mondo contiamo il tempo da quando nasce Gesù Cristo.

Anno 0 = Gesù Cristo nasce


a.C. d.C.
a.C. = avanti Cristo d.C. = dopo Cristo

Osserva:

5000 a.C. anno 0 2000 d.C.



5000 anni 2000 anni

5000 a.C. + 2000 d.C. = 7000 anni

7000 anni fa = 5000 a.C.

9
Facciamo storia FARE STORIA

Calcola e cerchia l’anno come nell’esempio (a):

5000
a. 7000 anni fa, cioè nel ...................... a.C.
5000 4000 3000 2000 1000 0 1000 2000
a.C. a.C. a.C. a.C. a.C. d.C. d.C.

7000 6000 5000 4000 3000 2000 1000

b. 6000 anni fa, cioè nel ...................... a.C.


5000 4000 3000 2000 1000 0 1000 2000
a.C. a.C. a.C. a.C. a.C. d.C. d.C.

c. 5000 anni fa, cioè nel ...................... a.C.


5000 4000 3000 2000 1000 0 1000 2000
a.C. a.C. a.C. a.C. a.C. d.C. d.C.

d. 4000 anni fa, cioè nel ...................... a.C.


5000 4000 3000 2000 1000 0 1000 2000
a.C. a.C. a.C. a.C. a.C. d.C. d.C.

e. 3000 anni fa, cioè nel ...................... a.C.


5000 4000 3000 2000 1000 0 1000 2000
a.C. a.C. a.C. a.C. a.C. d.C. d.C.

f. 2000 anni fa, cioè nell’anno .......................

5000 4000 3000 2000 1000 0 1000 2000


a.C. a.C. a.C. a.C. a.C. d.C. d.C.

10
FARE STORIA Facciamo storia

Guarda: puoi scrivere i secoli con i numeri degli antichi Romani

Numeri Numeri Numeri


Cardinali Ordinali Romani
1 uno 1° I primo
2 due 2° II secondo
3 tre 3° III terzo
4 quattro 4° IV quarto
5 cinque 5° V quinto
6 sei 6° VI sesto
7 sette 7° VII settimo
8 otto 8° VIII ottavo
9 nove 9° IX nono
10 dieci 10° X decimo
11 undici 11° XI undicesimo
12 dodici 12° XII dodicesimo
13 tredici 13° XIII leggi tredicesimo
14 quattordici 14° XIV quattordicesimo
15 quindici 15° XV quindicesimo
16 sedici 16° XVI sedicesimo
17 diciassette 17° XVII diciassettesimo
18 diciotto 18° XVIII diciottesimo
19 diciannove 19° XIX diciannovesimo
20 venti 20° XX ventesimo
….
50 cinquanta 50° L cinquantesimo
100 cento 100° C centesimo
500 cinquecento 500° D cinquecentesimo
1000 mille 1000° M millesimo

Completa le frasi:

1. I secolo leggi ____________________________________________________________.

2. IV secolo leggi ___________________________________________________________.

3. VIII secolo leggi _________________________________________________________.

4. XIV secolo leggi _________________________________________________________.

11
Facciamo storia FARE STORIA

Osserva questa linea del tempo:


anni avanti Cristo (a.C.) nascita di Cristo anni dopo Cristo (d.C.)
secolo
secolo
secolo
secolo
secolo
secolo
secolo
secolo
secolo
secolo

X secolo
900-801 IX secolo
800-701 VIII secolo
700-601 VII secolo
V secolo
V secolo
400-301 IV secolo
III secolo
II secolo
I secolo

I secolo
II secolo
III secolo
301-400 IV secolo
V secolo
501-600 VI secolo
601-700 VII secolo
701-800 VIII secolo
801-900 IX secolo
X secolo

secolo
secolo
secolo
secolo
secolo
secolo
secolo
secolo
secolo
secolo
secolo

(ventunesimo)
1900-1801 XIX
1800-1701 XVIII
1700-1601 XVII
1600-1501 XVI
1500-1401 XV
1400-1301 XIV
1300-1201 XIII
1200-1101 XII
1100-1001 XI

1001-1100 XI
1101-1200 XII
1201-1300 XIII
1301-1400 XIV
1401-1500 XV
1501-1600 XVI
1601-1700 XVII
1701-1800 XVIII
1801-1900 XIX
1901-2000 XX
2001-2100 XXI
2001-1901 XX

1000-901

901-1000
600-501
500-401

401-500
100-1

1-100
200-101

101-200
300-201

201-300
II millennio I millennio 0 I millennio II millennio

I secoli: i secoli dopo la nascita di Cristo.

1° secolo (I) dall’anno 1 al 100 11° secolo (XI) dall’anno ___________

2° secolo (II) dall’anno 101 al 200 12° secolo (XII) ____________________

13° secolo (XIII) dall’anno 1201 al ____


3° secolo (III) dall’anno 201 al 300
14° secolo (XIV) ____________________
4° secolo (IV) dall’anno 301 al _____
15° secolo (XV) ____________ al 1500
5° secolo (V) ____________________
16° secolo (XVI) ____________________
6° secolo (VI) ____________________
17° secolo (XVII) ____________________
7° secolo (VII) _____________ al 700
18° secolo (XVIII) dall’anno ___________
8° secolo (VIII) ____________________
19° secolo (IX) ____________________
9° secolo (IX) dall’anno 801 al _____ 20° secolo (XX) ____________________
10° secolo (X) ____________________ 21° secolo (XXI) dall’anno 2001 al 2100

Metti sulla linea del tempo questi anni:

499 d. C. - 80 a. C. - 80 d. C. - 280 a. C

500 400 300 200 100 0 100 200 300 400 500
Avanti Cristo (a. C.) Nascita di Cristo Dopo Cristo (d. C.)
12
FARE STORIA Facciamo storia

DOVE?

I luoghi (= posti) sono molto importanti per la Storia.


Mentre studi questo libro, colora sulla carta i luoghi delle storie che trovi
nelle pagine seguenti.

Le parole per orientarsi nello spazio,


cioè per sapere qual è la posizione di un certo punto.

Nord
SETTENTRIONE

Punti cardinali = sono quattro: Ovest Est


Nord, Sud, Est, Ovest. OCCIDENTE ORIENTE

Sud
MERIDIONE
Ricorda:
Nome Oppure Aggettivo
NORD Settentrione Settentrionale
SUD Meridione Meridionale
EST Oriente Orientale
OVEST Occidente Occidentale

13
Facciamo storia FARE STORIA

Guarda la carta dell’Italia e segna con una crocetta X se la frase è vera (V) o falsa (F):

Trento
Milano Trieste
Aosta
Venezia
Torino

Bologna

Genova
Ancona
Firenze

Perugia

L’Aquila
ROMA Campobasso

Bari
Napoli

Potenza

Cagliari

Catanzaro

Palermo

V F
1. Napoli è a nord di Palermo.
2. Firenze è a sud di Roma.
3. Genova è a est di Bologna.
4. Trento è a est di Milano.
5. Torino è a nord di Aosta.
6. Catanzaro è a sud di Bari.
7. L’Aquila è a ovest di Roma.
8. Perugia è a est di Trieste.
9. Milano è a ovest di Potenza.
10. Venezia è a sud di Cagliari.

14
FARE STORIA Facciamo storia

PERCHÉ?

Quando studi storia è importante chiedere perché: Perché c’è una guerra?
Perché c’è più cibo?
Guarda l’immagine:

perché

La pianta cresce l’uomo mette il seme nella terra.

Adesso prova tu. Unisci con una freccia i perché:

L’uomo cuoce la carne l’uomo fa la ruota.

perché

L’uomo viaggia l’uomo fa le armi.

L’uomo uccide gli animali l’uomo conosce il fuoco.

15
LE PAROLE DELLA STORIA

Territorio Parte di terra.

Territorio con un confine con leggi uguali per tutta la


Stato
popolazione.

Confine Linea che divide due Paesi.

Territorio molto grande. Nell’Impero vivono popoli diversi.


Impero
L’imperatore comanda l’impero.

Imperatore Persona che comanda l’Impero.

Territorio grande. Nel regno vive un solo popolo.


Regno
Il re comanda il regno.

Re Persona che comanda un Regno.

Popolazione Le persone che vivono in un territorio.

Tutte le persone che parlano la stessa lingua e che vivono in


Popolo
modo uguale.
Vendere, comprare, guadagnare, commerciare
Economia
(come al mercato).
Come è il tempo in un posto durante l’anno
Clima
(fa caldo, fa freddo…).

Isola Territorio che ha il mare intorno.

È quasi un’isola: ha il mare intorno, ma una parte è attaccata


Penisola
a un territorio più grande.

Continente Terra grandissima, per esempio Africa.

Oceano Grande mare che bagna i continenti.

17
UNITÀ DIDATTICA 1
La fine dell’impero Romano d’Occidente

Questo è l’Impero
Romano.

L’Impero Romano
nasce nel I (1°)
secolo a.C. e finisce
nel V (5°) secolo d.C.

L’Impero Romano
vive circa 500 anni.

LA LINEA DEL TEMPO

Medioevo

Gli Unni arrivano in Europa Nasce il monastero


e spingono i Germani del monaco Benedetto
Nasce Gesù. verso l’Impero Romano. (525 d.C.).

200 100 0 100 200 300 400 500 600

II secolo I secolo I secolo II secolo III secolo IV secolo V secolo VI secolo


a.C. a.C. d.C. d.C. d.C. d.C. d.C. d.C.

A ovest nascono
i Regni romano-
germanici.
A est c’è l’Impero
Gli Unni arrivano in I Cinesi mandano Romano d’Oriente I Longobardi arrivano in
Cina. via gli Unni. (Bizantino). Italia (569 d.C.).

19
Unità Didattica 1 FARE STORIA

CHI SONO?
Scopri i personaggi che trovi in queste pagine…

Vivo vicino al confine Sono un


dell’impero Romano e soldato romano.
combatto i Germani.

Sono il capo
della Chiesa. Sono il papa.

Vivo a est dell’Impero Sono un


Romano e ho paura Germano.
degli Unni.

Vado sempre a cavallo,


Sono un
uso l’arco e le frecce.
Unno.
Parto dalla Cina e vado
verso ovest.

Ho una lunga spada Sono un


e arrivo in Italia. Longobardo.
Mi piace combattere.

Sono un
Vivo in un monastero.
monaco.
Prego e lavoro.

20
1.1 - Nel terzo secolo
l’Impero Romano non è forte
Nel II (2°) secolo d.C. l’Impero Romano è
grande, ricco, forte e unito.
Re
no
Danu
bio

Nel III (3°) secolo d.C. le cose cambiano.


I confini dell’Impero non sono sicuri perché
alcuni popoli vogliono entrare per prendere
cibo e animali.

L’esercito romano è sempre in guerra per


difendere i confini.

La popolazione deve pagare nuove tasse.


Le tasse servono per pagare l’esercito.

I prezzi aumentano e le persone non comprano


e non vendono.
I contadini coltivano per mangiare e non
vendono niente.
Il cibo non basta per tutti (= carestia) e costa
troppi soldi.
Le persone sono sempre più povere.
Quindi, nel III (3°) secolo l’impero diventa
debole. debole = non è forte.

Guarda la prima immagine, la cartina: quali sono i fiumi che fanno da confine all’Impero
Romano?
1.________________________________ 2.__________________________

21
Unità di Lavoro e Apprendimento 1.1 FARE STORIA

Nel IV (4°) secolo un imperatore romano,


Teodosio, divide l’impero in due parti per i due
figli: l’Impero Romano d’Occidente
(la sua capitale è Milano) e l’Impero Romano
d’Oriente (la sua capitale è Costantinopoli).

Capitale = la città più importante.


L’Impero Romano d’Oriente è più forte.

Guarda la cartina: segna di rosso la capitale dell’Impero Romano d’Occidente e di blu la


capitale dell’Impero Romano d’Oriente.

Inizia un nuovo periodo che si chiama


Medioevo.
Il Medioevo si divide in due periodi: Alto
Medioevo (dal 476 d.C. al 1000 d.C.) e
Basso Medioevo (dal 1000 d.C. al 1492 d.C.).
alto medioevo basso medioevo

L’impero romano diventa cristiano

I Romani pregano molti dei


e sono politeisti.

Nel 30 d.C. Gesù Cristo parla


di una nuova religione: questa
religione si chiama
Cristianesimo.

I Cristiani pregano un solo Dio


e sono monoteisti.

22
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 1.1

I Cristiani dicono che tutti gli


uomini sono uguali
e nessuno è schiavo.
I romani amano la guerra
e hanno tanti schiavi.
Gli imperatori romani hanno paura e cercano
di uccidere tutti i Cristiani, ma non riescono
perché i Cristiani sono tanti.

Dal IV (4°) secolo i Cristiani sono


liberi di pregare il loro dio, costruiscono le chiese

e hanno un capo.
Il capo della chiesa si chiama papa.

Completa:
I politeisti pregano____________________________________________________________________
I monoteisti pregano__________________________________________________________________

ATTIVITÀ

1. Questa è una carta geografica


di oggi. La linea verde è il confine
dell’Impero Romano.
Come si chiamano oggi gli stati
dell’Impero Romano?
Europa_________________________
________________________________
Asia____________________________
________________________________
Africa__________________________
________________________________

23
Unità di Lavoro e Apprendimento 1.1 FARE STORIA

2. Unisci le parole ai disegni con una freccia:

esercito

tasse

contadino

imperatore

chiesa

papa

politeisti

24
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 1.1

3. Perché l’Impero Romano non è forte? Cancella la risposta sbagliata.


a. L’esercito è in guerra/pace.
b. I confini sono/non sono sicuri.
c. La popolazione deve/non deve pagare nuove tasse.
d. I prezzi aumentano/diminuiscono.
e. C’è cibo/Non c’è cibo per tutti.
f. Il cibo costa pochi/troppi soldi.

4. Segna con il rosso i confini dei paesi dell’Europa.

25
1.2 - Arrivano i Germani:
nascono nuovi regni

I Germani vivono a est dell’Impero Romano.

I Germani sono divisi in tanti popoli. Ogni


popolo ha un nome diverso: Ostrogoti, Visigoti,
Vandali, Franchi, Longobardi, Sassoni.
Ogni popolo è diviso in tanti gruppi (= tribù).
Ogni tribù ha un capo.
Il capo è il guerriero più forte e coraggioso tra
gli uomini della tribù.

I Germani non hanno città, ma hanno villaggi


e vivono in case di legno o tende. Quando fa
freddo i Germani mettono le pellicce nelle case.
pellicce
= pelli di animali
con il pelo.

I Germani cacciano gli animali e allevano


pecore e capre.

I Germani sono nomadi: non abitano sempre


nello stesso posto, ma si spostano e cercano
nuova terra e nuovo cibo per gli animali.
26
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 1.2

Guarda l’immagine: che cosa


fanno i Germani nel villaggio?

______________________________
______________________________
______________________________

Colora il disegno.

I Germani mangiano selvaggina (animali del


bosco) e frutti del bosco. Usano il burro, il lardo
(grasso di maiale) e bevono la birra e il sidro
(vino di mele).
selvaggina frutti

I Germani pregano tanti dei (politeisti). Il dio più


importante si chiama Thor.
Thor è molto forte e ha un martello che rompe
le montagne e fa venire i tuoni.

Thor dei Germani Thor dei fumetti

Gli uomini portano i pantaloni (brache) e le


donne portano vestiti lunghi (tuniche) con il
mantello e spille sulle spalle.

Che cosa mangiano e bevono i Germani? Cerca nel testo e scrivi i nomi sotto ai disegni

____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________

27
Unità di Lavoro e Apprendimento 1.2 FARE STORIA

Guarda la carta: nel IV (4°) secolo gli Unni,


nomadi, partono dall’Asia e vanno verso
ovest. Gli Unni hanno cavalli veloci, cercano
cibo e ricchezze, fanno razzìa.

razzìa = rubare tutte le cose nei villaggi.

Nel V (5°) secolo i Germani scappano


attraversare
perché hanno paura degli Unni. I Germani = passare
attraversano i fiumi Danubio e Reno. Uomini, dall’altra.
donne e bambini entrano nell’Impero Romano
d’Occidente e si fermano in Europa e in Africa.
L’Impero Romano d’Occidente ora ha tanti
regni: i regni romano-germanici.

I Germani e i Romani vivono insieme in pace


(= senza guerra).
In Italia, ad esempio, ci sono gli Ostrogoti. governare = guidare un popolo.
I Germani non sanno leggere e scrivere e hanno legge = regola.
bisogno dei Romani per governare.
I Germani usano le leggi dei Romani.

I Germani usano i contadini romani per


coltivare perché i Romani sono più bravi.
In poco tempo molti Germani diventano
cristiani.

Guarda la seconda cartina e scrivi il nome dei regni romano-germanici:

_____________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________

28
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 1.2

ATTIVITÀ

1. Metti in ordine cronologico ( = di tempo):

L’Impero Romano
__________
ora ha tanti regni.

Nel IV (4°) secolo gli Unni


__________
partono dall’Asia.

I Germani si fermano
__________
in Europa e in Africa.

I Germani vivono a est


1
__________
dell’Impero Romano.

I Germani entrano
__________
nell’Impero Romano.

Nel V (5°) secolo i Germani


__________
passano i fiumi Reno e Danubio.

2. Chiedi le parole all’insegnante o a un compagno e riempi gli spazi:

____________ ____________

____________ ____________

____________ ____________

____________ ____________

29
Unità di Lavoro e Apprendimento 1.2 FARE STORIA

3. Guarda la carta di pag. 26 e colora di rosso gli Unni, di blu i popoli germanici,
di giallo l’Impero Romano d’Oriente e di verde l’Impero Romano d’Occidente.

4. Segna con una crocetta X se la frase è vera (V) o falsa (F).


V F
1. A ovest dell’Impero Romano vivono i Germani.
2. Ogni tribù ha un capo.
3. I Germani hanno città.
4. I Germani sono nomadi.
5. I Germani usano l’olio.
6. I Germani pregano tanti dei.
7. Il dio Thor usa la spada.
8. I Germani portano i pantaloni.
9. I Germani hanno paura degli Unni.
10. I Germani escono dall’Impero Romano.
11. L’Impero Romano d’Occidente non ha regni.
12. Germani e Romani vivono in pace.

30
1.3 - Gli Unni arrivano
in Europa
Gli Unni vivono in Mongolia, vicino alla Cina.

Gli Unni abitano in tende rotonde con le ruote


e non vivono mai nello stesso posto (= nomadi).

Gli Unni hanno occhi e capelli neri, gli uomini si


tagliano le guance con un coltello perché non
vogliono la barba.
Gli Unni portano vestiti di pelli di animali
e mangiano carne cruda (= non cotta) e radici.

Gli Unni mettono la carne cruda sotto la sella


del cavallo. La carne diventa morbida.
Gli Unni allevano cavalli veloci, ogni unno
ha sette cavalli.
I bambini unni imparano presto a cavalcare
(= andare a cavallo) e passano molto tempo
su questo animale: possono mangiare, bere e
dormire sul cavallo, per questo quando sono
grandi gli Unni hanno le gambe storte.

Gli Unni sono bravi guerrieri: cavalcano e


lanciano le frecce con l’arco.

31
Unità di Lavoro e Apprendimento 1.3 FARE STORIA

Rileggi il testo e scrivi il nome sotto ai disegni:

______________ __________ ________ ___________ _____________ ___________ ___________

Gli Unni non conoscono la moneta (= i soldi) e


fanno razzìa.
Nel II (2°) secolo a.C. gli Unni arrivano in Cina.
Nel I (1°) secolo d.C. i Cinesi costruiscono la
balestra e mandano via gli Unni dalla Cina.
Gli Unni tornano in Mongolia.

Nel IV (4°) secolo d.C. gli Unni vanno verso


l’Europa e spingono (= mandano) i Germani
verso l’Impero Romano.

Il più importante re degli Unni si chiama Attila.


Attila è feroce (= molto cattivo) e violento
(= uccide molte persone).
Attila arriva in Italia e saccheggia le città.

saccheggiare = rubare, prendere


Il papa ferma Attila e Attila torna indietro. tutto da un posto.

Dove vanno gli Unni? Quale percorso (= strada) fanno? Riempi gli spazi:

M_______ C___ M_______ E_____ I_____

32
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 1.3

ATTIVITÀ

1. Scegli la risposta giusta:

a. Da dove vengono gli Unni?


❑ Gli Unni vengono dall’Europa.
❑ Gli Unni vengono dall’Asia.

b. Dove abitano gli Unni?


❑ Gli Unni abitano in tende quadrate.
❑ Gli Unni abitano in tende rotonde.

c. Che cosa mangiano gli Unni?


❑ Gli Unni mangiano pesce.
❑ Gli Unni mangiano carne.

d. Che cosa allevano gli Unni?


❑ Gli Unni allevano cavalli.
❑ Gli Unni allevano mucche.

e. Che cosa fanno i bambini unni?


❑ I bambini unni giocano sempre.
❑ I bambini unni imparano ad andare a cavallo.

f. Che cosa usano gli Unni?


❑ Gli Unni usano l’arco e le frecce.
❑ Gli Unni usano le spade.

2. Disegna con una freccia il viaggio degli Unni sulla carta:

33
Unità di Lavoro e Apprendimento 1.3 FARE STORIA

3. Metti in ordine:

______ Attila entra in Italia.

______ I Cinesi mandano via gli Unni.

______ I Germani vanno verso l’Impero Romano.


1
______ Gli Unni vivono in Mongolia.

______ Gli Unni arrivano in Europa.

______ Il papa ferma Attila.

______ Gli Unni vanno in Cina.

______ Gli Unni tornano in Mongolia.

4. Leggi e collega le immagini con una freccia

Ciao, mi chiamo Rugila e sono Unno. Io ho gli occhi e i capelli neri e non mi
piace la barba. Ho la maglia di pelle di topo. Ho un cappello con la pelliccia.
I miei pantaloni sono di pelle di capra e ho le gambe storte perché vado
sempre a cavallo. Le mie scarpe sono uguali (non c’è destra e sinistra)
e per questo cammino male.

34
1.4 - I Longobardi
arrivano in Italia
A est dell’Impero Romano d’Occidente c’è
l’Impero Romano d’Oriente che si chiama
anche Impero Bizantino.
I Germani non passano il confine e non
arrivano nell’Impero Romano d’Oriente perché
i soldati dell’Impero Romano d’Oriente
sono molto forti.
L’imperatore d’Oriente, Giustiniano, vuole
prendere l’Impero Romano d’Occidente.
Giustiniano prende l’Africa e vuole prendere
l’Italia. In Italia ci sono gli Ostrogoti.
Giustiniano combatte gli Ostrogoti e vince.
In Italia c’è la peste (una malattia) e la carestia
(= manca il cibo) e molte persone muoiono.

Leggi il testo una seconda volta e rispondi:


Come si chiama l’imperatore dell’Impero Bizantino? _____________________________________
Che cosa c’è in Italia dopo la guerra con gli Ostrogoti? ___________________________________

Nel VI (6°) secolo (568 d.C.) i Longobardi, un


popolo germanico, partono dall’Ungheria e
arrivano in Italia.

I Longobardi prendono con la forza


(= fanno razzìa) cibo, oro, gioielli
e sono molto feroci.

35
Unità di Lavoro e Apprendimento 1.4 FARE STORIA

Ora in Italia ci sono Longobardi e Bizantini.


L’Italia è divisa in due parti.
La capitale del regno longobardo è Pavia.

Il re dei Longobardi si chiama Alboino.


Il re comanda i capi delle tribù
che si chiamano duchi.
I Longobardi hanno delle lunghe barbe.
I Longobardi non sanno leggere e scrivere, ma
sono bravi a usare il ferro e costruiscono lunghe
spade. I Longobardi sono bravi a usare l’oro e
fabbricano (= fanno) bellissimi gioielli.

I Longobardi sono nomadi e pregano il dio


Wotan, dio della guerra.

Leggi il testo una seconda volta:


Che cosa costruiscono con il ferro i Longobardi? ________________________________________
Che cosa fanno i Longobardi con l’oro? ______________________________________________

Prova a fare due disegni:

Con il ferro costruiscono: Con l’oro fanno:

I Longobardi imparano dai Romani a scrivere


le leggi (= regole) e nel 645 d.C. il re longobardo
Rotari scrive le leggi (Editto di Rotari).
Le leggi sono molto semplici (= facili):
se fai male a qualcuno paghi.

36
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 1.4

Queste sono alcune leggi dell’Editto: se rompi il


primo dito di una persona, paghi sedici soldi;
se due persone litigano, devono combattere:
chi vince ha ragione.

Dopo un po’ di tempo Romani e Longobardi


imparano a vivere insieme: i Longobardi
diventano cristiani (= si convertono).

I Romani imparano a usare la lingua dei


Longobardi. schiena panca
Infatti, molte parole italiane di oggi sono
longobarde: schiena, panca, russare.

russare

Romani e Longobardi dopo tanto tempo


diventano un solo popolo: possono sposarsi,
usano la stessa lingua, sono cristiani.

Le leggi dei Longobardi sono semplici. Guarda le figure e scrivi le leggi di Rotari:

1. _______________________________________ 2. _______________________________________
_________________________________________ _________________________________________
_________________________________________ _________________________________________

37
Unità di Lavoro e Apprendimento 1.4 FARE STORIA

ATTIVITÀ

1. Scrivi il numero della frase nel cerchio giusto.

2. I Longobardi combatto- 3. I Longobardi diventano


1. Il re Rotari scrive le leggi.
no: chi vince ha ragione. cristiani.

2. Leggi le frasi (definizioni) orizzontali e verticali e scrivi la risposta al


numero giusto:
1 2

5 6 7

Definizioni
Orizzontali Verticali
1. Prendere con la forza 2. Il re dei Longobardi
4. Capi delle tribù 3. L’imperatore dell’Impero Romano d’Oriente
5. Hanno lunghe barbe 6. Combattono contro l’imperatore
8. Manca il cibo Giustiniano
9. Capitale del regno longobardo 7. Scrive le leggi dei Longobardi

38
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 1.4

3. Rispondi:

a. Che cosa vuole prendere l’imperatore Giustiniano?


L’imperatore Giustiniano vuole prendere_______________________________

b. Chi c’è in Italia?
In Italia ci sono_______________________________________________________

c. Da dove partono i Longobardi?


I Longobardi partono da______________________________________________

d. Che cosa prendono i Longobardi con la forza?


I Longobardi prendono con la forza____________________________________

e. Quale Dio pregano i Longobardi?


I Longobardi pregano_________________________________________________

4. Dividi e colora la cartina dell’Italia. Dove sono i Longobardi?


Dove sono i Bizantini? Dov’è la capitale longobarda?
Metti un punto al posto giusto. Tu dove abiti? Sei Longobardo o Bizantino?

39
1.5 - La vita nell’Alto Medioevo:
i monaci
monaci
Nel III (3°) secolo d.C. alcuni Cristiani lasciano la
città e cercano un posto per pregare meglio.
Queste persone si chiamano monaci.

Oriente Occidente

In Oriente (= est) vivono da soli, in Occidente


(= ovest) i monaci costruiscono dei posti
per vivere e pregare insieme: i monasteri.

Il monaco più importante è Benedetto da


Norcia (IV [4°] secolo).
Benedetto dice che i monaci devono pregare,
lavorare e stare in silenzio. Questa è la regola di
Benedetto.

Scrivi i punti cardinali sulla stella Nord


__________
e metti i monaci nel posto giusto.
__________ __________

__________

Tutti i giorni i monaci si svegliano alle 6 di


mattina per pregare. Dopo i monaci leggono
in silenzio la Bibbia, fanno colazione e vanno a
lavorare.

I monaci fanno tanti lavori: coltivano la terra,


copiano i libri e preparano le medicine
(= farmacisti).

40
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 1.5

Alle 11 i monaci mangiano tutti insieme in


silenzio nel refettorio (= mensa).
Nel pomeriggio i monaci riposano o pregano
da soli, poi tornano a lavorare. La sera i monaci
pregano di nuovo e mangiano con poco cibo. I
monaci dicono la preghiera della notte e vanno
a dormire.

I monaci aiutano le persone povere, le persone


che scappano dalla guerra e le persone che
fanno lunghi viaggi.

I monaci che copiano i libri si chiamano


amanuensi e sono molto importanti perché
salvano i libri antichi (= di tanto tempo fa).

Gli amanuensi scrivono su un foglio che si


chiama pergamena, usano la penna d’oca e
l’inchiostro.

Gli amanuensi disegnano e colorano la prima


lettera della pagina (= miniatura).

Scrivi il nome sotto le figure:

___________________ ___________________ ___________________ ___________________

41
Unità di Lavoro e Apprendimento 1.5 FARE STORIA

Il monastero è molto grande. Al centro del chiesa


dormitorio
refettorio

monastero c’è il chiostro (= giardino chiuso).


Qui i monaci camminano in silenzio,
pregano e pensano.
magazzino chiostro
Nel refettorio i monaci mangiano scriptorium

tutti insieme in silenzio, nel dormitorio


i monaci dormono.
Dentro il monastero c’è anche il magazzino:
qui i monaci conservano (= mettono) grano, chiostro refettorio
frutta, formaggi. Nel monastero c’è
lo scriptorium: qui i monaci copiano i libri
antichi (= molto vecchi). Il monastero
ha mura alte contro i saccheggiatori (= ladri). scriptorium dormitorio

Leggi di nuovo e rispondi:


Come sono le mura del monastero? ____________________________________________________
Perché? _____________________________________________________________________________

ATTIVITÀ

1. Che cosa fanno questi monaci? Unisci le frasi con una freccia.

Copiano libri.

Preparano le medicine.

Coltivano la terra.

2. Come è la giornata del monaco? Scrivi che cosa fanno.

____________ ____________

____________

____________

____________ ____________

42
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 1.5

3. Guarda le lettere qui sotto. Scrivi il tuo nome con l’iniziale in miniatura.

4. Scrivi dentro gli spazi rossi il nome.

dormitorio Nel _____________


chiesa i monaci
mangiano insieme
in silenzio.

Nel __________ Nel _____________


i monaci i monaci
Nello __________
mettono camminano
i monaci copiano
il cibo. e pregano.
i libri antichi.

43
A2
Scheda interculturale
Che cosa succede nel mondo? Andiamo in... India
L’India è una penisola dell’Asia.
In India ci sono le montagne più alte del
mondo (l’Everest è alto 8848 m).
Ci sono due grandi fiumi: Indo e Gange. Tra
Indo e Gange c’è una grande pianura.

4000 anni fa, gli Ari si fermano in questa


grande pianura. Gli Ari sono un popolo
nomade.

Gli Ari hanno grandi regni con grandi città e


commerciano (= comprano e vendono) con la
Cina.

I re indiani si chiamano maharaja


(= grande re).

Nel IV (4°) secolo d.C., quando nascono i


regni romano-germanici, in India c’è l’impero
Gupta.
L’impero Gupta è grande e forte.
Gli Indiani (= abitanti dell’India) vivono in pace
(= senza guerra) e sono ricchi.

In India vivono tanti scrittori e scienziati.


I matematici indiani inventano il numero 0.

44
FARE STORIA Scheda interculturale

Quando gli Indiani fanno la guerra usano cavalli


e elefanti con armatura.

Gli Indiani sono politeisti (= pregano tanti dei)


come i Romani.
La religione indiana si chiama Induismo.
Gli induisti dicono che il dio Brahma ha fatto
(= ha creato) il mondo.

La storia di Brahma
Brahma è dentro un uovo e un giorno decide di
rompere l’uovo. La parte superiore (= di sopra)
dell’uovo diventa il cielo, la parte inferiore
(= di sotto) diventa la terra.
Brahma mette l’uomo sulla terra .
Brahma divide l’uomo in quattro parti.
Da ogni parte del corpo dell’uomo nasce un
gruppo di persone (= casta).
I sacerdoti (= persone che pregano) nascono
dalla bocca, i re e i guerrieri nascono dalle
braccia, gli artigiani e i mercanti nascono dalle
gambe e i contadini nascono dai piedi.

C’è un ultimo gruppo: gli “intoccabili”, persone


che non possono stare vicino alle altre e fanno
lavori che non vuole fare nessuno.
Nessun uomo può cambiare casta
per tutta la vita.

45
Scheda interculturale FARE STORIA

ATTIVITÀ

1. Metti le parola al posto giusto:

fiumi penisola pianura montagne

L’india è una ____________ dell’Asia. Qui ci sono le ______________ più alte del
mondo. Ci sono due grandi __________, Indo e Gange. Tra l’Indo e il Gange c’è
una grande ____________________.
4000 anni fa gli Ari si fermano in questa grande pianura.

2. Leggi le frasi (definizioni) orizzontali e verticali e scrivi la risposta al


numero giusto:

4 5

Definizioni
Orizzontali Verticali
4. È un impero grande e forte 1. La religione degli Indiani
6. Gruppo di persone 2. Il dio che ha fatto il mondo
3. Popolo che si ferma 4000 anni fa nella
grande pianura indiana
5. Re indiano

46
FARE STORIA Scheda interculturale

3. Brahma crea (= fa) il mondo. Disegna i quattro momenti.

Brahma è dentro l’uovo. Brahma rompe l’uovo.

L’uovo diventa il cielo e la terra. Brahma mette l’uomo sulla terra.

4. Metti i nomi al posto giusto:

guerrieri

sacerdoti

intoccabili

mercanti

contadini

re

47
A2
Scheda transdisciplinare
Il ferro ieri e oggi
I Longobardi sono bravi a usare il ferro e l’oro.
I Longobardi fanno spade lunghe che non si
rompono.

Il ferro e l’oro sono metalli.


Il ferro e l’oro si trovano sotto terra.

Gli uomini scavano la terra (= fanno un grande


buco nella terra) per prendere il ferro.

Le persone che lavorano il ferro si chiamano


fabbri.
Il fabbro mette il ferro dentro un forno di
pietra caldo; manda tanta aria dentro al forno
per fare un fuoco grande.
Il fuoco dentro il forno trasforma (= cambia) il
ferro: ora il ferro non è più duro ma morbido.

Il fabbro prende il ferro con le pinze e subito


colpisce il ferro con un martello.
Il ferro ora ha una forma nuova: spada, scudo,
lancia.
Il ferro però è caldo, allora il fabbro usa l’acqua
fredda.

48
FARE STORIA Scheda transdisciplinare

Oggi l’uomo usa molto il ferro e con questo


metallo fa tante cose. Il ferro si mette
nell’altoforno. È un forno alto 100 metri e largo
10 metri. L’altoforno funziona giorno e notte. Il
ferro che esce dall’altoforno si chiama ghisa.

Il ferro insieme al carbonio si chiama acciaio.


lattine ponti
L’acciaio serve per fare tante cose: ponti, pezzi
di navi, binari, ma anche tappi e lattine.

tappi binari

ATTIVITÀ

1. Metti i nomi giusti sulle immagini:

miniera altoforno forno in pietra

______________________ ___________________ _____________________

2. Rispondi alle domande:


a. Dove si prende il ferro?_________________________________________________

b. Come si chiamano le persone che lavorano il ferro?_______________________

c. Come si chiama il ferro quando esce dall’altoforno?_______________________

49
Scheda transdisciplinare FARE STORIA

3. Disegna la lavorazione del ferro:


Il fabbro manda aria dentro al forno. Il fabbro prende il ferro con le pinze.

Il fabbro batte con il martello sul ferro. Il fabbro usa acqua fredda sulla spada.

4. Prova a scrivere a che cosa servono gli attrezzi del disegno:

_______________ _______________ _______________

_______________ _______________ _______________

50
A2
Sintesi
La storia in poche parole...

I Germani vivono vicino al confine dell’Impero Romano.


Nel IV (4°) secolo gli Unni arrivano in Europa da Est.
I Germani hanno paura degli Unni, scappano e entrano a ovest nell’Impero
Romano.
Romani e Germani vivono insieme: nascono i regni romano-germanici.
In Italia ci sono gli Ostrogoti.
A est l’Impero Romano è unito (= uno solo) e si chiama Impero Bizantino.
Giustiniano, imperatore dell’Impero Bizantino, combatte e vince gli Ostrogoti
in Italia.
Poi arrivano i Longobardi e l’Italia è divisa in due parti: in una parte ci sono i
Longobardi e nell’altra ci sono i Bizantini.

COSTRUIAMO INSIEME LA TUA MAPPA

51
Sintesi FARE STORIA

ORA SAI… CI RACCONTI TU?


Cerca le informazioni nelle pagine precedenti e riempi gli spazi

I _____________ vivono nei villaggi in case ______________.


Quando fa freddo i _________ mettono le _______ dentro le case.
I ___________ cacciano gli animali e ____________ pecore e capre.
I _________ sono ________, non abitano sempre nello stesso
posto. I ______________ mangiano ___________ e __________.
Usano ___________________ e bevono ______________________.
I ____________ pregano _________________. Il dio più importante
è ___________.
Gli uomini portano i _________________ e le donne portano le
______________.

Gli ___________ vivono in ___________. Abitano in _______


________. Gli ___________ hanno gli occhi e i capelli _________.
Gli ________ hanno _____ sulle guance perché _______________.
Gli ______________ portano vestiti di __________________ e
mangiano ___________ e ______________.
Gli ________ allevano ___________________. Gli ______ lanciano __
____________________________________.

I __________________ hanno barbe lunghe. I ______________ non


sanno ____________ e _____________, ma sono bravi a usare
_____________ e costruiscono ______________. Sono bravi a usare
_________ e fanno ________________________.
Sono _______________ (= non abitano sempre nello stesso posto).
I _________________ pregano il dio _________, dio della guerra.

Tutti i giorni il ____________________ si sveglia alle 6 per pregare.


Il __________________ legge in silenzio la ______________________.
Il ____________________ fa tanti lavori: coltiva _________________,
prepara ______________________, copia_______________________.
Mangia nel ________________________________________________.
Dice la ________________ della notte e va a ___________________.

Leggi tante volte queste due pagine e prova a raccontare quello che sai ad un compagno.

52
UNITÀ DIDATTICA 2
In Europa nasce un nuovo impero.
In Arabia nasce una nuova religione
In Europa nasce
il Sacro Romano
Impero: un impero
cristiano. L’imperatore
è il re dei Franchi e si
chiama Carlo Magno.
In Arabia nasce una
nuova religione,
l’Islam.
Gli Arabi portano la
nuova religione in
Africa e Spagna.

LA LINEA DEL TEMPO

Carlo Magno diventa L’Impero è diviso in tre


I Franchi fermano gli Arabi.
imperatore. parti (843 d.C.).

600 700 800 900

VII secolo d.C. VIII secolo d.C. IX secolo d.C.

Con Maometto nasce


una nuova religione Gli Arabi portano l’Islam In Europa nascono
(622 d.C.). in Africa e Spagna. feudi e castelli.

53
Unità Didattica 2 FARE STORIA

CHI SONO?
Scopri i personaggi che trovi in queste pagine…

Viaggio nel deserto


Sono un
dell’Arabia.
beduino.
Uso il cammello.

Sono un uomo fedele


Sono un vassallo.
all’imperatore.
Comando un feudo.

Sono un contadino
Sono un
del signore.
servo della gleba.
Non sono libero.

Sono l’imperatore
del Sacro Romano Impero.
Sono Carlo Magno.
Combatto contro gli Arabi
e difendo la Chiesa.

Combatto per l’imperatore.


Sono un cavaliere.
Sono fedele e coraggioso.

Coltivo i campi della


curtis. Quando il signore Sono un
mi chiama, devo lavorare contadino libero.
per lui.

54
2.1 - Gli Arabi diventano musulmani

L’Arabia si trova tra il Mar Rosso e il Golfo


Persico.
L’Arabia ha tanto deserto di sabbia e pietre.

deserto = posto molto caldo


(o molto freddo). Qui l’uomo
non può coltivare e vivere.

Gli Arabi (= abitanti dell’Arabia) sono pastori e


mercanti.
I mercanti viaggiano nel deserto con i cammelli
per commerciare e si chiamano beduini.

Gli Arabi sono politeisti (ricordi? Vai a cercare


a pag. 22), ma nel 600 d.C. nasce una nuova
religione. Questa religione si chiama Islam.
Maometto, un mercante arabo, dice che si deve
pregare un dio solo.
Questo Dio si chiama Allah.

Maometto parla della nuova religione agli Arabi.


Le regole dell’Islam sono nel libro
che si chiama Corano.
Le persone che pregano Allah e leggono il
Corano si chiamano musulmani.

55
Unità di Lavoro e Apprendimento 2.1 FARE STORIA

Scrivi il nome del libro


sacro per gli Arabi.

______________________________________

I musulmani pregano nella moschea.

Maometto dice che un buon musulmano deve


rispettare cinque regole:
1. un buon musulmano deve avere Allah come dio,
2. un buon musulmano deve pregare 5 volte
al giorno,
3. un buon musulmano deve dare soldi
a chi è povero (= elemosina),
4. un buon musulmano deve digiunare
(di giorno) per un mese all’anno.
Questo mese si chiama Ramadan, credere in Allah pregare fare l’elemosina digiunare andare alla Mecca

5. un buon musulmano deve andare alla Mecca


(dove nasce Maometto) almeno una volta digiunare = non mangiare per un
po’ di tempo.
nella vita.

Dove pregano i Musulmani?

__________________________

Colora.

56
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 2.1

Quando Maometto muore, gli Arabi portano la


religione di Allah (Islam) fuori dall’Arabia.
L’impero arabo diventa grande.
In questi territori gli Arabi portano nuove piante
e nuovi frutti: limoni, arance, mandarini,
carciofi.
Guarda questa carta e il tuo atlante di geografia, poi scrivi quali sono i paesi dell’impero arabo.

___________________________________
___________________________________
___________________________________
___________________________________
___________________________________
___________________________________

A ovest i Franchi fermano gli Arabi.

ATTIVITÀ

1. Colora il disegno e metti i nomi nel riquadro rosso giusto:


palma cammello mercante pietre sabbia sole

________ ___________

________

________

________
________

57
Unità di Lavoro e Apprendimento 2.1 FARE STORIA

2. Completa con queste parole:

Allah arabo musulmani Corano 600

Nel _______ nasce una nuova religione. Maometto, un mercante ____________,


dice che bisogna pregare un solo dio. Questo dio si chiama
____________________. Maometto parla della nuova religione agli Arabi. Le
regole dell’Islam sono nel libro che si chiama ____________________. Le persone
che pregano Allah e seguono il Corano si chiamano ________________________.

3. Leggi e cancella la regola sbagliata:

a. Un buon musulmano ha un solo dio: Allah.


Un buon musulmano è politeista.

b. Un buon musulmano deve pregare 5 volte alla settimana.


Un buon musulmano deve pregare 5 volte al giorno.

c. Un buon musulmano deve dare i soldi a chi è ricco.


Un buon musulmano deve dare i soldi a chi è povero.

d. Un buon musulmano deve digiunare durante il Ramadan.


Un buon musulmano può mangiare e bere durante il Ramadan.

e. Un buon musulmano deve vivere alla Mecca.


Un buon musulmano deve andare alla Mecca.

4. Quali territori conquistano


gli Arabi? Colora la carta.

58
2.2 - In Europa nasce il Sacro Romano
Impero di Carlo Magno

Nel III secolo i Franchi arrivano in Gallia (oggi la


Gallia si chiama Francia). Qui nasce il regno dei
Franchi.

Cerca e guarda la carta a pag. 23.


Colora di rosso il regno dei Franchi nella cartina muta.

I Franchi sono bravi cavalieri e bravi guerrieri


come gli Unni.
I Franchi combattono e fermano gli Arabi.
Gli Arabi sono in Spagna e vogliono andare in
Francia.

I Franchi diventano Cristiani e diventano amici


del papa.

Il re più importante dei Franchi si chiama


Carlo Magno (Magno = grande).
Il papa chiede aiuto a Carlo Magno: i
Longobardi (barbari) sono pericolosi e vogliono
prendere il territorio del papa. Carlo Magno va
in Italia con il suo esercito e nel 774 d.C. vince i
Longobardi a Pavia, una città del nord Italia.

59
Unità di Lavoro e Apprendimento 2.2 FARE STORIA

Scrivi accanto ai disegni


il nome giusto:
• papa ________________
• Carlo Magno

________________

Il regno dei Longobardi finisce.


Guarda la carta: ora ci sono i duchi longobardi
solo a sud dell’Italia.
Anche il papa ha alcuni territori: il papa è il capo
della Chiesa di Roma, ma è anche re.
I Franchi hanno i territori a nord dell’Italia.

Carlo Magno combatte altri popoli a nord


dell’Europa: i Sassoni e gli Avari.

Nell’800 d.C. il papa Leone III dà la corona


di imperatore a Carlo Magno. Ora Carlo è
l’imperatore del Sacro Romano Impero.
L’impero si chiama sacro perché è cristiano.
L’impero si chiama romano perché Carlo Magno
vuole un impero grande e forte come quello dei
romani.

60
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 2.2

L’impero si chiama sacro perché


_____________________________________________________________________________________

L’impero si chiama romano perché


_____________________________________________________________________________________

ATTIVITÀ

1. Scegli la risposta giusta:

a. Nel III secolo i Franchi c. I Franchi sono


❑ arrivano in Gallia. ❑ amici del papa.
❑ arrivano in Italia. ❑ nemici del papa.

b. I Franchi sono bravi d. Carlo Magno


❑ contadini. ❑ vince i Longobardi a Pavia.
❑ cavalieri. ❑ perde contro i Longobardi a Pavia.

2. Dove va
l’esercito di
Carlo Magno?
Guarda la carta
e disegna le
frecce.

61
Unità di Lavoro e Apprendimento 2.2 FARE STORIA

3. Guarda la carta dell’Italia dopo la fine del regno dei Longobardi.


Colora di rosso il territorio dei Franchi, di blu i territori del Papa,
di giallo il territorio dei Longobardi e di verde il territorio dei Bizantini.

4. Cosa dà il Papa a Carlo Magno?


_______________________________

Disegna.

62
2.3 - L’imperatore divide il regno
in feudi

L’impero di Carlo Magno è troppo grande.


Carlo Magno divide il territorio in parti più
piccole per comandare meglio.

I territori vicini al confine dell’impero


si chiamano marche.
I territori all’interno (= dentro) dell’impero
si chiamano contee.

Dopo le guerre Carlo Magno regala un territorio


ai suoi cavalieri. Questo territorio si chiama
feudo. I cavalieri comandano il feudo e aiutano
Carlo Magno quando c’è la guerra.
Il cavaliere che comanda un feudo dell’impero
si chiama vassallo.

Dove si trovano le contee?


_________________________________

Dove si trovano le marche?
_________________________________

Scrivi i nomi contea e marca


nei cartellini gialli.

63
Unità di Lavoro e Apprendimento 2.3 FARE STORIA

Nel feudo il vassallo costruisce il castello,


la sua casa.
Quando il vassallo muore, il feudo torna al re.

La cerimonia per diventare vassallo


(l’investitura) La prova

Il re mette la spada sulla spalla del vassallo


(= il cavaliere è coraggioso: non ha paura).

L’omaggio

Il vassallo mette le sue mani nelle mani


del suo re (= il vassallo è fedele per sempre al re).


Il bacio

Il vassallo e l’imperatore si baciano


(= il re protegge il vassallo).

proteggere = dare aiuto.

Il cavaliere diventa vassallo con una cerimonia in tre momenti. Scrivi sotto il nome che
cosa succede:

la prova l’omaggio il bacio


__________________________ __________________________ __________________________
__________________________ __________________________ __________________________
__________________________ __________________________ __________________________

64
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 2.3

Carlo Magno muore nell’814, ma prima


di morire divide l’impero in tre regni.
Carlo Magno dà ai suoi tre figli i regni:
Regno di Germania, Regno di Francia
e Regno d’Italia.

Che cosa accade al feudo quando il vassallo muore?


_____________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________

ATTIVITÀ

1. Unisci con una freccia la parola al suo significato:

Feudi Comanda il feudo e aiuta nella guerra

Cavaliere Casa del vassallo

Contee Persona che comanda il feudo

Marche Territorio del vassallo

Castello Territori vicini al confine

Vassallo Territori all’interno dell’impero

65
Unità di Lavoro e Apprendimento 2.3 FARE STORIA

2. Unisci con una freccia rossa i personaggi al posto giusto e colora:

3. Metti in ordine da 1 a 3 le immagini, poi scrivi il numero dell’immagine nello


spazio vuoto giusto:

A. _____ Il vassallo C. _____ L’imperatore Carlo


B. _____ Il vassallo e
mette le sue mani nella Magno mette la spada
l’imperatore si baciano.
mani dell’imperatore. sulla spalla del vassallo.

4. Guarda la carta e scrivi i nomi


dei tre regni nelle etichette rosse:

• Germania
• Francia
• Italia

66
2.4 - La vita nel castello:
il signore e il cavaliere

Il vassallo (puoi dire anche “signore”) costruisce


(= fa) il castello in alto su una collina. Dalla
collina gli uomini del signore possono vedere le
persone che arrivano da lontano.

I primi castelli sono di legno. Intorno al castello


ci sono mura che servono per difendersi da
nuovi popoli che arrivano da est (Ungari) dal
nord (Normanni) e dal sud (Saraceni).

Poi il signore costruisce castelli di pietra.


Intorno al castello c’è un fosso d’acqua.

Per passare il fosso c’è il ponte levatoio, una


grande porta che si abbassa sul fosso, come un
ponte, per entrare e uscire.

Perché i castelli sono costruiti in collina?


_____________________________________________________________________________________

67
Unità di Lavoro e Apprendimento 2.4 FARE STORIA

Dentro al castello c’è il mastio, una torre


alta. Qui abita il signore con la sua famiglia.
Nel mastio ci sono le stanze per dormire, per
mangiare e per comandare.

Guarda bene l’immagine del mastio e scrivi “le stanze” che vedi nei numeri rossi:
1. ________________________ 2. _________________________ 3. __________________________
4. ________________________ 5. _________________________ 6. __________________________
7. ________________________

Una stanza molto importante è il salone. Qui


il signore decide le leggi del feudo e mangia
insieme alle altre persone (= fa un banchetto).

camino = posto per accendere il


Dentro al castello fa molto freddo: fuoco dentro una stanza
c’è solo un camino per riscaldarsi.

Dentro al castello ci può essere una chiesa,


ci sono le case dei servi, le stalle per gli animali,
i magazzini (= posti per conservare il grano
o il cibo).

68
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 2.4


I figli maschi del signore diventano presto
cavalieri: a 7 anni vanno a vivere in un altro
castello. Qui imparano a usare la spada e ad
andare a cavallo.

Il cavaliere ha un’armatura di ferro, un elmo


per la testa e uno scudo.
Il cavaliere ha tante armi: spada, lancia, mazza.

mazza =

Quando non c’è la guerra il cavaliere combatte


nei tornei (= gare con il cavallo): il cavaliere
deve colpire un altro cavaliere con la lancia.
Il cavaliere che cade a terra perde.

Che cosa manca a questo signore


per essere un cavaliere?

❑ lo scudo
❑ il cavallo
❑ la spada

69
Unità di Lavoro e Apprendimento 2.4 FARE STORIA

ATTIVITÀ

1. Rispondi a queste domande:

a. Dove il (vassallo) signore costruisce il castello?


Il signore costruisce il castello _________________________________________

b. Che cosa c’è intorno al castello?


Intorno al castello c’è ________________________________________________

c. Che cos’è il ponte levatoio?


Il ponte levatoio è ___________________________________________________

d. Dove abita il signore?


Il signore abita ______________________________________________________

e. Che cosa fa il signore nel salone?


Il signore nel salone__________________________________________________

2. Che cosa c’è dentro al castello? Cancella i nomi sbagliati.

Magazzini

Fiume

Case dei servi

Stalle

Campi

Bosco

Chiesa

70
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 2.4

3. Come è fatta l’armatura di un cavaliere? Scrivi i nomi nelle etichette.

_______________
_______________
Corazza

_______________
Guanti di ferro
_______________
_______________ Lancia

_______________ Elmo

_______________
Copertura del cavallo

Scudo

Scarpe di ferro

_______________ Spada

4. Disegna la vita del cavaliere.


Il cavaliere a 7 anni va a vivere in un altro castello. Il cavaliere impara ad andare a cavallo e usare la
spada.

Il cavaliere fa la guerra. Quando non c’è la guerra, il cavaliere fa il torneo.

71
2.5 - La vita nella curtis:
il contadino

Il feudo è un territorio molto grande: ci sono


poche città e tanta campagna.
Molte persone vivono in campagna.
Nelle città vivono poche persone.

Nella campagna c’è la curtis, la corte.


La curtis è del signore, ma è divisa in due parti:
- in una parte ci sono i campi del signore;
- in una parte ci sono i campi dei contadini
liberi.
Dentro la curtis gli uomini hanno tutto quello
che serve per vivere.

Nella parte domìnica (= del signore) ci sono:


le case dei contadini e dei servi (= il villaggio),
la chiesa, i boschi (qui i contadini cacciano gli
animali, raccolgono i frutti degli alberi, tagliano
la legna), il fiume per prendere l’acqua e
pescare i pesci, i magazzini, il forno per cuocere
il pane, il mulino per macinare il grano, il fabbro
(= persona che fa le armi o oggetti in ferro).

Che cosa c’è nella parte domìnica (del signore) della curtis?
_____________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________

72
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 2.5

Nella parte domìnica lavorano i servi della


gleba (= terra). I servi della gleba sono schiavi,
non sono liberi e coltivano la terra del signore.
I servi della gleba devono dare i prodotti della
terra (grano, verdure) al signore.
Il signore dà ai servi della gleba solo il cibo per
vivere e la casa dove abitare.

Che cosa vuol dire la parola gleba? ___________________________________________________

Vicino alla parte del signore, c’è la parte


massaricia (= dei contadini liberi).

I contadini liberi pagano il signore per


coltivare la terra. I contadini liberi coltivano e
raccolgono frutta, verdura, farina.
Il signore prende metà della frutta,
della verdura e della farina, i contadini liberi
prendono l’altra metà.

I contadini liberi pagano anche per usare il


forno, il mulino, i magazzini e le strade.

I contadini liberi devono aiutare i servi


del signore (corvée) quando c’è tanto lavoro:
per la semina dei campi, per
il raccolto e per tanti altri lavori.
I contadini liberi, a volte, devono costruire
o riparare strade, ponti, castelli.

Chi lavora nella parte massaricia della curtis? _________________________________________

73
Unità di Lavoro e Apprendimento 2.5 FARE STORIA

ATTIVITÀ
1. Leggi le frasi (= definizioni) orizzontali e verticali e scrivi la risposta al
numero giusto.
1

Definizioni
Orizzontali Verticali
3. È la parte del signore 1. È la parte dei contadini liberi
5. Sono schiavi del signore 2. Lavori dei contadini liberi per aiutare il signore
6. Corte del signore 4. Nel feudo ci sono poche città e tanta...
7. Lavorano nella parte massaricia

2. Scrivi il nome vicino alle immagini:

forno – mulino – servo della gleba – castello – fabbro – signore –


campi coltivati – villaggio – bosco – contadino

-------------------- --------------------

-------------------- --------------------

-------------------- --------------------

-------------------- --------------------

-------------------- --------------------

74
FARE STORIA Unità di Lavoro e Apprendimento 2.5

3. Disegna vicino al castello:

chiesa mulino villaggio campi del signore magazzini

4. Metti le parole al posto giusto:

costruire il signore pagano metà aiutare raccolgono

I contadini liberi pagano______________________________ per coltivare la terra.


I contadini liberi coltivano e _________________________ frutta, verdura, farina.
Il signore prende metà della frutta, della verdura e della farina, i contadini liberi
prendono l’altra ______________________.
I contadini liberi ___________________________ anche per usare il forno, il
mulino, i magazzini e le strade.
I contadini liberi devono ________________ i servi del signore (corvée) quando
c’è tanto lavoro: durante la semina dei campi, durante il raccolto.
I contadini liberi, a volte, devono ____________ o riparare strade, ponti, castelli.

75
A2
Scheda interculturale
Che cosa succede nel mondo? Andiamo in... Africa
L’Africa è un continente molto grande.
Ci sono tanti fiumi. Quelli più lunghi sono: il
Nilo, uno dei fiumi più lunghi del mondo, e il
Niger.
Il Kilimangiaro è la montagna più alta
dell’Africa.
A nord c’è un grande deserto, il Sahara.
Al centro c’è una grande foresta dove piove
sempre.

In Africa vivono tanti popoli che parlano


lingue diverse. Nel Medioevo gli Europei non
conoscono bene l’Africa e i suoi abitanti.

A nord del deserto del Sahara, (dove adesso ci


sono Marocco, Algeria, Tunisia e Libia), vivono i
Berberi, popoli che commerciano con l’Europa
e l’Asia.
Dopo la morte di Maometto, gli Arabi
conquistano (= prendono) questo territorio,
portano la loro religione e la lingua araba.

Oggi le lingue di questi paesi sono la lingua


berbera e la lingua araba.
I Berberi hanno una scrittura antichissima.
I Berberi mangiano il cuscus e bevono il tè alla
menta.

76
FARE STORIA Scheda interculturale

Nel 1200 d.C. a sud del deserto del Sahara


ci sono regni molto importanti e ricchi come
quelli dell’Europa: il Regno del Mali, il Regno di
Etiopia, il Regno del Congo.

Il Mali è un paese caldissimo con pochi alberi; i


Mandingo (persone del Mali) abitano in villaggi
di argilla.
Il Regno del Mali è molto grande perché i
Mandingo hanno fatto molte guerre e hanno
catturato (= preso) i soldati degli altri paesi che
argilla = terra mescolata ad acqua.
sono diventati loro schiavi.
Il Mali è ricco di oro.
L’oro è nei fiumi o sotto terra.
I mercanti arabi attraversano il deserto con i
cammelli e arrivano fino a Timbuktu, la città
più importante del Mali, per comprare oro e
schiavi.
Gli Arabi vendono oro e schiavi all’Europa.
Anche il re e gli abitanti del Mali diventano
musulmani.
I Mandingo non hanno la scrittura.

A sud del Regno del Mali c’è la foresta.


Qui vivono i Pigmei che cacciano e raccolgono i
frutti del bosco.
Gli uomini cacciano con arco e frecce
avvelenate, lavorano il legno e l’osso; le donne
pescano.
I Pigmei usano le piante come medicine
quando stanno male.

77
Scheda interculturale FARE STORIA

I Pigmei vivono in villaggi con capanne


fatte con le foglie, sono nomadi e credono
in un dio solo.

A sud delle foreste c’è il popolo Bantu.


La lingua di questo popolo è la madre
di molte lingue africane di oggi.
Il popolo Bantu è un popolo molto antico che
prima viveva nelle foreste e poi si sposta (= va)
a sud per coltivare la terra e allevare gli animali.
I Bantu commerciano oro, rame, metalli
e pietre preziose con gli Arabi.

I Bantu credono in un dio solo ma anche negli


antenati (= persone della famiglia nate molto
tempo prima).
I Bantu usano la magia e hanno i feticci.
I feticci sono delle piccole statue con aspetto
cattivo pieni di chiodi che hanno dentro la
pancia una “cosa magica”.
I feticci possono essere buoni o cattivi.

ATTIVITÀ

1. Metti le parole al posto giusto:

fiumi continente foresta montagna deserto

L’Africa è un ________________ molto grande. Ci sono tanti


____________________. Quelli più lunghi sono: il Nilo, uno dei fiumi più lunghi
del mondo, e il Niger.
Il Kilimangiaro è la ____________________ più alta dell’Africa. A nord c’è un
grande ____________________, il Sahara.
Al centro c’è una grande ____________________________ dove piove sempre.

78
FARE STORIA Scheda interculturale

2. Cerca nel testo e collega i nomi dei popoli con le parole giuste.

guerre e schiavi
Berberi magia
frecce avvelenate
Mandingo
antenati
Pigmei piante
cuscus e tè
Bantu villaggi di argilla
scrittura antichissima

3. Guarda di nuovo l’esercizio 2 e scrivi otto frasi. Unisci le due parti


con i verbi alla forma giusta.
avere – mangiare – abitare – fare – catturare –
cacciare – usare – usare – credere - bere
hanno
a. I Berberi ____________ una scrittura antichissima.
I Berberi _____________________________ e ______________________________
b. I Mandingo __________________________________________________________
I Mandingo __________________________ e ______________________________
c. I Pigmei _____________________________________________________________
I Pigmei _____________________________________________________________
d. I Bantu ______________________________________________________________
I Bantu _____________________________________________________________

4. Unisci i nomi dei popoli


al triangolo rosso giusto sulla carta.
Berberi

Mandingo

Pigmei

Bantu

79
A2
Scheda transdisciplinare
I giochi nel Medioevo
Nel Medioevo le persone amano fare festa e
giocare. I giochi possono essere all’aperto
(= fuori), nei castelli, nelle taverne
(= posti per mangiare e bere), nelle case.
Molti uomini giocano per vincere i soldi.

Per esempio gli uomini giocano con i dadi


(= cubi di pietra o di osso): chi tira tre dadi
e fa il numero più alto, vince dei soldi.
Un altro gioco con i dadi si chiama “zara”: la
persona prima di tirare i tre dadi prova a dire
il numero che può fare. I giochi con i soldi si
chiamano giochi d’azzardo.
Nel Medioevo i re dicono che non si può
giocare per soldi.
Gli Arabi portano il gioco degli scacchi in
Europa. Il gioco degli scacchi è un gioco fra due
persone su una tavola con 64 quadrati e 16
pezzi (un re, una regina, due alfieri, due cavalli,
due torri e otto pedoni). Questo gioco piace
molto anche alle donne.

Ci sono anche giochi molto semplici, come il


gioco delle cinque pietre (sassi): ci sono quattro
pietre per terra e una nella mano. Lanci in aria
la pietra che hai in mano e cerchi di prendere le
altre (quelle per terra) senza fare cadere quella
in aria. A volte, al posto delle pietre, si usavano le
ossa del piede (astragali) degli animali.

80
FARE STORIA Scheda transdisciplinare

Ci sono giochi con le palle di legno o di pelle di


animale.
Questi giochi sono simili ai giochi di oggi come
il calcio e il baseball.

All’aperto gli uomini vanno a caccia con il falco,


guardano i tornei (= combattimenti
fra cavalieri), tirano con l’arco.

falco = grande uccello simile


all’aquila.

I bambini giocano con la terra o la sabbia, fanno


gare con le biglie (= piccole palle di vetro) o
giocano a fare i cavalieri che combattono con
spade e cavalli di legno.

ATTIVITÀ

1. Guarda bene il dipinto: quali giochi conosci? Scrivi i nomi.

__________________
__________________
__________________
__________________
__________________
__________________
__________________
__________________
__________________
__________________
__________________
__________________

81
Scheda transdisciplinare FARE STORIA

2. Come si spostano i pezzi sulla scacchiera? Disegna con una matita


colorata i movimenti.
Re = può fare un passo (casella) alla volta dove vuole.

Regina = può andare dove vuole e fare quanti passi vuole.

Torre = può fare come la regina, cammina in


orizzontale o verticale ma non in diagonale (=/).

Cavallo = cammina a “L” (2 caselle + 1 a destra o sinistra).

Alfiere = fa quanti passi vuole ma solo in diagonale.

Pedone = può andare solo avanti di una casella


(2 in apertura).

3. Costruisci un gioco medievale: un cavallo di legno.

Cosa serve:
un bastone un vecchio calzino
cotone 2 bottoni
filo di lana ago grosso
colla spago
Come si fa:
Metti tanto cotone nel calzino. Lega il calzino intorno al bastone
con lo spago.
Incolla 2 bottoni per fare gli occhi.
Per fare la criniera (= capelli) del cavallo passa con un ago
grosso, tanti fili di lana sul calzino e fai tanti nodi tra di loro.

4. Rispondi.

a. Qual è il tuo gioco preferito? __________________________________________


b. Quali sono le regole del tuo gioco preferito? ____________________________
_______________________________________________________________________
c. Con chi giochi? ______________________________________________________
d. Dove giochi (all’aperto, in casa, al parco…)?_____________________________
_______________________________________________________________________

82
A2
Sintesi
La storia in poche parole...

In Arabia, nel 600, nasce una nuova religione: l’Islam. Il dio dell’Islam
si chiama Allah e le persone che seguono questa religione si chiamano
A2
musulmani. Gli Arabi portano l’Islam nell’Africa del Nord e arrivano fino in
La storia in poche parole…
Spagna. Qui, vicino alla Francia, incontrano i Franchi che sono cristiani. I
In Arabia, nel 600, nasce una nuova religione: l'Islam. Il dio dell'Islam si
Franchichiama
fermano gli Arabi. In Italia, Carlo Magno, re dei Franchi, aiuta il papa
Allah e le persone che seguono questa religione si chiamano
i Longobardi.
contro musulmani. Il papa dà la corona di imperatore a Carlo Magno.
Gli Arabi portano l'Islam nell'Africa del Nord e arrivano fino in
Nasce ilSpagna.
Sacro Qui,
Romano
vicino Impero. L’impero
alla Francia, è troppo
incontrano grande
i Franchi e l’imperatore
che sono cristiani. I dà
ai cavalieri
Franchifedeli e coraggiosi
fermano unItalia,
gli Arabi. In territorio da comandare:
Carlo Magno, il feudo.
re dei Franchi, aiuta Iilcavalieri
con il feudo si chiamano
papa contro vassalli.
i Longobardi. Il vassallo
Il papa vive di
dà la corona nella campagna
imperatore e abita in un
a Carlo
Magno.
castello. Nasce il
Nel feudo Sacro
c’è ancheRomano Impero.
la curtis, unL'impero
territorioè troppo
con i grande
campi,ei boschi e i
villaggil'imperatore dà aiLa
dei contadini. cavalieri
curtisfedeli e coraggiosi
è divisa un territorio
in due parti: da controllare:
la parte domìnica, dove
il feudo. I cavalieri con il feudo si chiamano vassalli. Il vassallo vive nella
lavorano i servi della gleba, e la parte massaricia dove lavorano i contadini
campagna e abita in un castello. Nel feudo c'è anche la curtis, un
liberi.
territorio con i campi, i boschi e i villaggi dei contadini. La curtis è divisa
in due parti: la parte dominica, dove lavorano i servi della gleba, e la
COSTRUIAMO INSIEME LA TUA MAPPA
parte massaricia dove lavorano i contadini liberi.

Costruiamo insieme la tua mappa


In Arabia, nel 600, nasce I Franchi sono ______________
____________: l’_______

Il re dei Franchi, Carlo


Magno, aiuta il papa
Gli Arabi portano I Franchi contro______________
l’Islam fino fermano gli
____________ ____________

________ il Sacro Romano


Impero

L’imperatore dà ai cavalieri
un _________

Nel feudo il vassallo Nel feudo c’è la


abita in un __________ _____________

83
Sintesi FARE STORIA

Ora sai… ci racconti tu?


Cerca le informazioni nelle pagine precedenti e riempi gli spazi

Il signore abita nel _____________. Il castello è in


_______ su una collina.
Intorno al castello c’è un_______________.
Per passare c’è il ponte levatoio, una __________
che si abbassa per entrare e uscire.
Dentro al castello c’è il________, una torre alta.
Nella torre ci sono le stanze per dormire, per
mangiare e comandare. Una stanza importante
è il_____________.

I figli maschi del signore diventano presto


____________: vanno a vivere in un altro castello
per imparare a usare ______________ e andare a
___________.
Il cavaliere ha ________________ di ferro, un
_________ per la testa e uno _____________.
Il cavaliere ha tante armi: ____________,
_____________, _______________.

La curtis è divisa in due parti: la parte __________


dove ci sono i campi del signore e dove lavorano
i____________, e la parte _______________ dove
lavorano i contadini _____________.
I servi della gleba sono ____________ e devono dare
i prodotti della terra al_______________.
I contadini liberi ____________ per coltivare la
terra. Il signore prende la __________ dei prodotti
della terra. I contadini pagano per usare_________,
_____________, ______________ e ____________.
I contadini liberi devono _____________ i servi del
signore (corvée) quando c’è tanto lavoro.

Leggi tante volte queste due pagine e prova a raccontare quello che sai ad un compagno.

84