Sei sulla pagina 1di 4

NEURONI

Il neurone costituisce l’unità cellulare del tessuto nervoso. I neuroni sono collegati tra loro tramite le SINAPSI,
cioè zone di contatto tra l’assone di un neurone e il dendrite di un altro neurone. Il neurone è costituito da 3
parti:
1. CORPO CELLULARE (o pirenoforo)
2. DENDRITI
3. ASSONE

Il corpo cellulare può avere forme diverse:


stellato, piramidale o poligonale. Al suo interno è
presente un nucleo.
I DENDRITI partono dal corpo cellulare e si
espandono con fitte ramificazioni; nelle loro parti
terminali sono presenti delle piccole sporgenze,
chiamate SPINE, che servono per i collegamenti
sinaptici con gli assoni di altri neuroni.

L’ASSONE è un allungamento del corpo cellulare, più lungo dei dendriti. Nelle parti terminali l’assone
si divide ripetutamente e termina con i BOTTONI TERMINALI.

Bottoni terminali SPINE DENDRIDICHE


assonici

I dendriti conducono lo stimolo dalla periferia al corpo cellulare (CONDUZIONE CENTRIPETA), mentre gli
assoni conducono lo stimolo dal corpo cellulare alle altre cellule (CONDUZIONE CENTRIFUGA).
In base alla lunghezza dell’assone i neuroni possono essere classificati in neuroni di:
1. I TIPO DEL GOLGI: assone allungato;
2. II TIPO DEL GOLGI: assone più corto.

In base poi ai prolungamenti del corpo cellulare i neuroni posso essere:


1. UNIPOLARI, costituiti da corpo cellulare e assone;
2. BIPOLARI (o pseudo UNIPOLARI), costituiti da corpo cellulare, dendrite e assone;
3. MULTIPOLARE, costituito da corpo cellulare, diversi dendriti e assone.

In base alla loro funzione i neuroni possono essere classificati in:


1. NEURONI SENSITIVI O AFFERENTI: trasportano le informazioni dagli organi sensoriali al SNC.
2. INTERNEURONI: neuroni di collegamento.
3. NEURONI MOTORI O EFFERENTI: emanano impulsi di tipo motorio agli organi della periferia
corporea.

Grazie alla sua conformazione il neurone permette la CONCENTRAZIONE DELLE INFORMAZIONI raccolte dai
dendriti nel corpo cellulare, e L’AMPLIFICAZIONE DEL MESSAGGIO attraverso la ramificazione dell’assone.
Tale concetto può essere rappresentato graficamente con due piramidi simmetriche unite per l’apice, dove
è posto il neurone.

neurone
I neuroni sono rivestiti da formazioni di vario
tipo:
- il corpo cellulare e i dendriti dalle CELLULE
DELLA NEVROGLIA, le quali non trasmettono
impulsi ma si limitano a nutrire le cellule
nervose e a fornire supporto meccanico.
- gli assoni, quelli di I tipo, sono rivestiti dalle
cellule di Schwann e dalla mielina. La guaina
mielinica non è continua, ma interrotta dai nodi
Ranvier, i quali conducono l’impulso con
andamento saltatorio.

LE FIBRE NERVOSE

Le fibre sono formazioni che si originano da alcuni neuroni, i cui assoni sono talmente lunghi da costituire
vere e proprie vie nervose. Si conoscono 2 tipi di fibre:
1. Amieliniche
2. Mieliniche

FIBRE AMIELINICHE
Le fibre AMIELINICHE sono formate principalmente dall’assone, hanno una ridotta velocità degli impulsi e
controllano soprattutto le informazioni del sistema nervoso autonomo SNA.

FIBRE MIELINICHE
Le fibre MIELINICHE hanno una struttura complessa, sono formate sempre da un assone che, tuttavia, è
rivestito da una guaina isolante chiamata GUAINA MIELINICA; la guaina non è continua ma è spezzata in tanti
punti chiamati nodi, le parti di fibre che si trovano tra un nodo è l’alto si chiamano INTERNODI.
Il motivo per cui la velocità degli impulsi è maggiori nelle fibre MIELINICHE, dipende dal fatto che l’impulso
nervoso nelle fibre MIELINICHE va da un nodo all’altro “saltando” con un risparmio di energia per le cellule
nervose, inoltre la presenza della guaina negli INTERNODI contribuisce all’isolamento delle fibre nervose,
mantenendo costante l’intensità degli impulsi (ad esempio, se uso il telefono e da Palermo chiamo una
persona a Milano, l’impulso telefonico deve rimanere costante per l’intero percorso, allo stesso modo si
verifica nel percorso presente tra il cervello e le sue parti periferiche.
La parte più piccola del nervo è l’ASSONE,
avvolto dall’ENDONERVIO; più assoni
legati tra loro costituiscono la fibra
nervosa o FASCICOLO, anch’essa avvolta
da una sorta di guaina, cioè il PERINERVIO.
L’unione di più fascicoli forma il NERVO,
avvolto dall’ EPINERVIO.

_____________________________________

ANIMAZIONI

TRASMISSIONE IMPULSO NERVOSO:

FORMAZIONE GUAINA MIELINICA: