Sei sulla pagina 1di 164

IL GIARDINAGGIO

step by step
David Gardner

I rampicanti
SENIOR EDITOR Zia Allaway
SENIOR DESIGNERS Rachael Smith, Vanessa Hamilton
MANAGING EDITOR Anna Kruger
MANAGING ART EDITOR Alison Donovan
DTP DESIGNER Louise Waller
PICTURE RESEARCH Lucy Claxton,
Richard Dabb, Mel Watson
PRODUCTION CONTROLLER Rebecca Short
PRODUCED FOR DORLING KINDERSLEY
Airedale Publishing Limited
CREATIVE DIRECTOR Ruth Prentice
PRODUCTION MANAGER Amanda Jensen
PHOTOGRAPHY Mark Winwood

Titolo originale
RHS Simple Steps To Success: Clematis and Climbers
Traduzione: Anna Fontebuoni

Pubblicato per la prima volta in Gran Bretagna


© 2007 by Dorling Kindersley Ltd
80 Strand, London WC2R 0RL
a Penguin Random House Company
Text copyright © 2007 Royal Horticultural Society
Translation copyright © 2016 Dorling Kindersley Ltd
Sommario
Abbellire con i rampicanti 6
Scoprite modi fantasiosi e creativi
per mettere le piante rampicanti
nel vostro giardino

Messa a dimora e sostegni 34


Imparate come si arrampicano, come
mettere a dimora e sostenerli al meglio

Combinazioni di rampicanti 64
Usate le nostre proposte per abbinare
rampicanti ad altre piante e ottenere
una sfolgorante fioritura

Potatura e propagazione 92
Diradate e potate i rampicanti
per metterli in risalto e dare vita
a piante nuove

Prendersi cura dei rampicanti 112


Imparate a mantenere sane le vostre
piante per tutto l’anno

Guida alle piante 126


Usate questa guida per scegliere
fra tante bellissime piante e rivestire
superfici verticali

Indice 156
Ringraziamenti 160
Abbellire con
i rampicanti
I rampicanti offrono fantastiche
opportunità a chi li coltiva.
Si possono avvolgere con fiori
profumati e foglie rigogliose gazebo,
archi e pergole, per creare splendide
strutture, o coltivare in contenitori
per dare altezza al giardino di
un patio. I rampicanti, fatti salire
su alberi o arbusti, moltiplicano
l’impatto visivo di entrambi i tipi di
piante e trasformano confini scialbi
in stupendi divisori verdi e fioriti.
Persino le strutture più antiestetiche
del giardino scompaiono dietro
un velo di steli ricchi di foglie.
Date un’occhiata a questo capitolo:
vi troverete tante idee a cui ispirarvi.
8 Abbellire con i rampicanti

Rampicanti per gazebo, archi e pergole


Procurate ai rampicanti una struttura
elegante e vi ricompenseranno con
magnifiche fioriture profumate e ricche
di colori. Gazebo contemporaneo, arco
rustico o tradizionale pergola di rose:
per ciascuno ci sono i rampicanti giusti
che li trasformeranno in un piacere
per i vostri occhi.
Foto in senso orario, dall’alto a sinistra
Pilastri di gazebo I solidi sostegni di questo gazebo
di legno sono stati nascosti dai fiori profumati del falso
gelsomino (Trachelospermum jasminoides). Un tavolo e
una sedia permettono di rilassarsi ammirando il giardino.
Ci sarebbe stata bene anche una rosa rampicante
accoppiata a una clematide. Se volete un effetto
policromo, provate un diverso abbinamento rosa/
clematide su ogni pilastro, con piante che fioriscono
in ogni stagione per prolungare l’interesse.
Vialetto incorniciato Si possono mettere in risalto
i vialetti che conducono a un punto focale del giardino
circondandoli con un arco e incorniciando di fiori questa
zona principale. Qui una panca di legno è messa in
evidenza dalla cascata di rose rampicanti che traboccano
dall’intelaiatura metallica di un arco e che inducono
abilmente l’osservatore a esplorare altre zone del giardino.
Provate con altri punti dominanti: una statua, un
abbeveratoio per uccelli oppure un esemplare unico
di albero o arbusto.
Arco temporaneo Si può erigere rapidamente in
qualsiasi parte del giardino un leggero arco di canne
di bambù. I rampicanti annuali, come il pisello odoroso
(Lathyrus odoratus), vi si arrampicano con piacere
fornendo colore e profumo per tutta l’estate. Se volete
un look più moderno, potete usare leggeri archi di metallo
per la durata di una stagione, sufficiente a godere la
fioritura di una pianta annuale. Si possono poi smontare
e conservare per l’anno seguente.
Rampicanti per gazebo, archi e pergole 9
10 Abbellire con i rampicanti

Rampicanti per gazebo, archi e pergole continua


Foto da sinistra a destra
Incorniciare una veduta Un passaggio
ad arco ricoperto di edera (Hedera colchica)
crea una cornice verde: il profilo di foglie
concentra l’attenzione sui fiori di Kniphofia
in un altro lato del giardino. Cornici
semplici hanno il maggiore impatto visivo.
Bougainvillea esotica I fiori rosa
shocking di una bougainvillea si infilano
attraverso un gazebo dipinto di bianco e
i pelargoni vermigli trasmettono immagini
mediterranee. La scena, che comprende
arredamento da giardino colorato, ricorda
vacanze in climi caldi. In zone soggette
a gelate, riparate la bougainvillea.
Pergola di caprifoglio Se volete
un’esperienza sensoriale estrema, avvolgete
un profumato caprifoglio (Lonicera) attorno
a una pergola. Immaginate di sedervi a
guardare le api mentre vi godete la sua
fragranza paradisiaca.
Arco di clematide La superficie
arrugginita di un arco di metallo
è il sostegno ideale per i fiori viola
abbagliante di questa clematide, che
si spinge verso l’alto facendo capolino
da entrambi i lati della struttura.
Rampicanti per gazebo, archi e pergole 11
12 Abbellire con i rampicanti

Rampicanti per contenitori


La coltivazione dei rampicanti non
si limita a bordure e aiuole: anche
contenitori di tutte le forme e dimensioni
li possono ospitare. Vasi di terracotta,
strutture di vimini, cesti pensili e fioriere
di metallo zincato sono tutti recipienti
adatti. Praticamente qualsiasi cosa va
bene, purché abbia i fori di drenaggio.

Foto in senso orario, dall’alto a sinistra


Decorazione di alberi Per tutta l’estate i fiori argento
malva di una Clematis ‘Silver Moon’ sommergono questo
cestino pensile.
Tradizionale struttura in vimini È adatta a rampicanti
vigorosi. Qui un’Ipomoea lobata si insinua attraverso la
struttura creando uno stupendo spettacolo pirotecnico
di fiori gialli, arancio e rossi.
Alberello di edera Queste due piante di edera sono
state avvolte attorno a sostegni al centro del vaso a
formare un alberello. Vanno guidate e cimate con cura.
Cuori topiari Due piccole edere sono state fatte crescere
su cornici di filo metallico a forma di cuore per creare
un addobbo semplice ma incisivo. La forma va mantenuta
cimandola con cesoie.
Rampicanti per contenitori 13
14 Abbellire con i rampicanti

Rampicanti per contenitori continua


Rampicanti per contenitori 15

Foto in senso orario, dall’alto a sinistra


Piramide in legno Questa struttura
di legno disposta su un vaso di terracotta
fornisce interesse e altezza alle piante
di un patio, oltre a sostenere gli eleganti
fiori rosa acceso di Lophospermum
erubescens. La crescita è mantenuta
uniforme ruotando ogni tanto il vaso e la
struttura per esporre tutti i lati della pianta
al sole. Con il passare del tempo il
rampicante coprirà del tutto la piramide.
Spirale singola In un vaso quadrato
di ceramica, una clematide si arrampica
su un unico sostegno a spirale formando
un colorato pilastro di fiori estivi. Per avere
una composizione semplice ma bella
piantate in questo modo 4 o 5 clematidi
compatte, alternando fiori rosa a viola
e raggruppate i vasi.
Angoli difficili I rampicanti che crescono
in contenitori sono perfetti per rallegrare
pareti ed edifici spenti. Questo sempreverde
rincospermo (Trachelospermum jasminoides)
piantato in un grande vaso di terracotta
è stato messo nell’angolo di una recinzione
di legno. Salendo sul sostegno verticale dà
colore e profumo. Il legno verniciato di blu
è uno sfondo perfetto per i fiori bianco
candido.
Torre di piselli odorosi Una grande
fioriera di metallo zincato permette ai piselli
odorosi (Lathyrus odoratus) di mettere radici
abbastanza profonde per arrampicarsi su
un grande tripode di vimini, nascondendolo
con fiori azzurri e rosa. Ciuffi ricadenti di
nastrurzi arancio e rosso (Topaeolum majus)
ne mascherano il bordo.
Rampicanti ricadenti Alcuni rampicanti
privi di sostegno sono fantastici per ricadere
dai contenitori. Questa colorata fioriera
da finestra è stata riempita con viole del
pensiero gialle e viola, Lobelia ed elicriso,
mentre l’edera bianca piantata come bordo
crea un effetto cascata e nasconde quasi
del tutto il contenitore.
16 Abbellire con i rampicanti

Rampicanti su alberi e arbusti


Sostegni viventi e tronchi di alberi morti
sono fra gli sfondi più belli per piante
rampicanti. Rendeteli più preziosi
circondandoli con rampicanti diversi:
provate varie combinazioni per formare
coppie di gran classe.

Foto in senso orario, da sinistra


Sfondo di corteccia I tronchi di alberi morti, con la loro
corteccia nodosa e spaccata sono tele perfette su cui
«dipingere» i fiori a tromba blu brillante delle campanelle
(Ipomoea tricolor ‘Heavenly Blue’). Piantatele attorno alla
base del tronco o in vasi disposti in cerchio e aiutatele a
salire con qualche pezzo di filo metallico fissato all’albero
come sostegno. Per uno spettacolo ancora più vivace
combinate più colori.
Colore autunnale Quando arriva l’autunno, le foglie
di vite mescolate a quelle verdi di un corniolo (Cornus)
diventano rosso fuoco. Per quanto breve, lo spettacolo
è eccezionale: è un emozionante saluto finale del giardino
prima che arrivi l’inverno.
Fioritura sincronizzata Il tempismo è essenziale,
come mostrato qui dall’abile combinazione di Ceanothus
arboreus ‘Trewithen Blue’ e Clematis montana var. rubens.
Lo stupendo spettacolo di forme e colori va in scena
da fine primavera a inizio estate. Per accentuare l’effetto
generale basta intrecciare i rami della clematide con
quelli del Ceanothus.
Doppio impatto visivo Analogamente i fiori stellati
rosa di Clematis alpina costellano la chioma di un piccolo
melo, già colmo dei propri fiori rosa-lilla.
Rampicanti su alberi e arbusti 17
18 Abbellire con i rampicanti

Come coprire strutture del giardino


Si possono usare i rampicanti come da banali graticci a collezioni di vasi
coperture colorate per aggiungere di terracotta. Per un effetto più naturale,
interesse a molte strutture del giardino, lasciate arrampicare e strisciare le piante.
Come coprire strutture del giardino 19

Foto in senso orario, da sinistra


Esibizione di vasi Questo grande
scaffale, in cui sono impilati preziosi vasi
da fiori di terracotta, è stato ricoperto
da Clematis montana. I rami serpeggianti
hanno movimentato i bordi diritti dei
ripiani, sottolineando il motivo ripetuto
di vasi accatastati. I fiori rosa pallido
si abbinano al materiale dei contenitori
e addolciscono la composizione.
Statua ben integrata Una
combinazione di luppolo (Humulus
lupulus) e luppolo dorato (Humulus
lupulus ‘Aureus’) circonda questa statua
di pietra, mentre un’esuberante rosa Patio
fornisce interesse a un livello più basso.
Graticcio mimetico Le foglie verde
pastello e i fiori vistosi della clematide
sono ideali per spezzare il profilo di una
recinzione di graticci. Clematis florida
var. sieboldiana sporge ai lati di questo
semplice supporto di legno, che così
è trasformato in una bella struttura
da giardino.
20 Abbellire con i rampicanti

Nascondere strutture antiestetiche


Mascherate le strutture e le zone
meno belle del giardino con stupende
piante rampicanti: ne esiste sempre
un tipo adatto alle vostre esigenze,
temporanee o definitive.

Foto in senso orario, dall’alto a sinistra


Ultimo tocco Persino le più belle compostiere hanno
bisogno di essere trasformate in attraenti strutture
ornamentali. Per attenuarne l’impatto e distrarre la vista
circondatele con graticci per rampicanti, qui supporto
per una rosa dai fiori color lavanda.
Copertura autunnale Questo piccolo capanno
è nascosto dai colori autunnali di Vitis coignetiae,
le cui grandi foglie cuoriformi da verdi passano
a un fiammeggiante miscuglio di rosso sangue
e giallo quando calano le temperature.
Copertura totale Questo capanno di legno sembra
sparire sotto un manto di Actinidia kolomikta e Solanum
laxum ‘Album’ a fiori bianchi. Piantate i rampicanti
su più lati possibile per ottenere la massima copertura.
Travestimento elegante Nascondete un serbatoio
di acqua facendo crescere sopra e attorno una cascata
di clematidi. L’occhio si posa istintivamente sui bei fiori
bianchi di Clematis ‘Miss Bateman’ piuttosto che sulla
struttura.
Nascondere strutture antiestetiche 21
22 Abbellire con i rampicanti

Inserire altezza in una bordura


Data la loro capacità di aprirsi un varco stupendi punti focali. Che si mostrino
nelle bordure salendo dal basso verso ad altezza d’uomo o ancora più su, sono
l’alto, i rampicanti riescono a diventare preziose integrazioni di qualsiasi schema.
Inserire altezza in una bordura 23

Foto in senso orario, da sinistra


Obelisco di legno Un imponente
obelisco di legno ornato di mazzetti di rose
rampicanti a fiori doppi rosa pastello
è sempre una combinazione di successo.
Le rose rampicanti sono pesanti, ancora
di più da vecchie, e richiedono sostegni
molto forti. Potatele regolarmente
per mantenere fiori di ottima qualità.
Colori fino alle stelle Una clematide
rosa vivo e un lillà della California
(Ceanothus) blu intenso creano una
tavolozza verticale di colori su una
recinzione di salice.
Impatto di una bordura Per esaltare
l’impatto visivo della fioritura, guidate
i rampicanti verso il punto in cui la bordura
termina girando intorno a una recinzione
o muretto. In questo modo la vista viene
indirizzata verso la parte più bassa,
per poi risalire nella parte posteriore.
24 Abbellire con i rampicanti

Inserire altezza in una bordura continua


Inserire altezza in una bordura 25

Foto in senso orario, dall’alto a sinistra


Nuove altezze Un graticcio metallico
nero usato come sostegno discreto
protende verso il cielo gli sfarzosi fiori
rosa intenso di una clematide, elevando
a nuove altezze gli elementi di questa
bordura rialzata. Si possono collegare
due aiuole con un arco che, oltre che fare
da ponte, inserisce maggiore altezza.
Tenda a cono di rametti I rampicanti
annuali sono i protagonisti senza peso
della bordura estiva. Basta dargli modo
di salire su una struttura di rametti
e lasciare che prendano la loro strada.
I fiori dovrebbero essere a portata di
mano, poiché più ne togliete e più ne
ricrescono. Questo cono è appena visibile
sotto i fiori di pisello odoroso rosso
(Lathyrus odoratus) e forma uno splendido
punto focale di una bordura in stile
cottage garden.
Accento verticale Humulus lupulus
‘Aureus’ sommerge un pilastro di sostegno
inserendo un forte accento verticale in
questa bordura di fiori gialli. Le sue foglie
chiare sono lo sfondo ideale per le piante
basse della bordura. Per un impatto
visivo ancora maggiore aggiungete
due o più pilastri sparsi qua e là.
A portata di mano Non è necessario
che tutte le strutture di una bordura siano
troppo alte. Costruite un arco rustico o un
semplice sostegno in cui i fiori profumati
siano ad altezza d’uomo, in modo da
goderne il profumo. Questa rosa
rampicante bianco-crema sta sbocciando
ed emana la sua fragranza estiva dove
meglio la si può apprezzare.
26 Abbellire con i rampicanti

Realizzare un divisorio
I rampicanti formano in breve tempo
bellissimi divisori viventi in tutto il vostro
giardino. Quelli perenni, arricchendosi
di nuova vegetazione diventano più fitti
ogni stagione e si possono far crescere
come si vuole. Quelli annuali formano
divisori temporanei, utili nei mesi più
caldi, ma dopo la fioritura appassiscono.

Foto in senso orario, dall’alto a sinistra


Struttura bassa Si possono usare steccati come
sostegno di rampicanti per un divisorio basso. Qui
si intrecciano una passiflora (Passiflora caerulea),
una chicchera rampicante (Cobaea scandens) e una pianta
di zucca, creando uno strano insieme di fiori e frutti.
Il divisorio funziona solo nei mesi estivi dato che le annuali
non sopravvivono all’inverno.
Divisorio di rose Alzate al massimo l’altezza
di un divisorio di rose rampicanti su sostegni di legno.
Non solo le foglie e i fiori sono uno spettacolo grandioso,
ma riparano anche il patio dal sole di metà giornata.
Recinzione di picchetti Fate salire rampicanti colorati
su banali steccati dipinti. I vivaci fiori arancio del nasturzio
rampicante (Tropaeolum majus), insinuandosi fra i
montanti danno nuova vita a questa bassa recinzione
di picchetti di legno.
Protezione dal clima I rami sospesi di una vite
(Vitis vinifera) sono stati modellati in modo da creare
una zona separata con poltroncine. Questo divisorio
ripara sia dal caldo dell’estate sia da piogge leggere.
Cornice fiorita L’efficacia di questo divisorio è dovuta
all’abbondanza di fiori della robusta rosa (Rosa Summer
Breeze) che si intreccia con la recinzione a graticcio
e il bordo del cancello. Una clematide spruzza di rosa
la scena.
Realizzare un divisorio 27
28 Abbellire con i rampicanti

Decorare case ed edifici


In ogni periodo storico sono stati usati
rampicanti per decorare edifici. Sono
stati scelti per i fiori, il profumo o
le foglie, o per la combinazione dei tre
elementi. Alcuni danno il meglio di sé
in autunno, con una fiammata di colori,
altri mantengono la loro bellezza per
tutta la primavera e l’estate.

Foto in senso orario, dall’alto a sinistra


Portone invitante Un portone rustico è nascosto
in parte da un Solanum crispum ‘Glasnevin’. I suoi fiori
viola-blu, che durano dall’estate all’autunno, rendono
l’entrata molto più invitante di una porta disadorna.
Se il rampicante si espande troppo basta recidere
alcuni rami. Quanto lasciarlo crescere dipende da voi:
al massimo sacrificherete qualche fiore.
Rampicante da parete La vite americana
(Parthenocissus tricuspidata) si arrampica sul fronte
di questa casa senza bisogno di sostegni. Pur essendo
verde per gran parte dell’anno, in autunno la facciata
si trasforma in uno straordinario muro rosso fiammante
(vedi p. 31). Anche se dura poco, vale la pena aspettare.
Chiamata alla ribalta Una vite ornamentale (Vitis)
che circonda una porta gotica azzurra perde le sue brillanti
foglie rosse in un attraente epilogo autunnale.
Fascino rustico Capanni malmessi su cui si è ambientato
un rampicante diventano strutture fotogeniche. Questa
Clematis ‘Nelly Moser’ si è insinuata su un casotto grigio
con tetto di tegole d’ardesia, dando così alla scena
un attraente fascino rustico. Con il passare del tempo
formerà una fitta coltre di fiori estivi.
Cuccia da esibire Questa cuccia di legno è stata
riparata alla buona facendo salire sul tetto un nasturzio
(Tropaeolum majus), rampicante leggero che non
danneggia la struttura. E l’inquilino attuale sembra
gradire la decorazione.
Decorare case ed edifici 29
30 Abbellire con i rampicanti

Decorare case ed edifici continua


Foto in senso orario, dall’alto a sinistra
Grappoli di glicine Una delle
caratteristiche più belle di un edificio
è sicuramente un glicine in piena fioritura
che vi si arrampica. I grappoli ricadenti
di fiori simili a piselli odorosi color malva
non passano inosservati in primavera
e in estate. Si può guidare la pianta
attorno a porte e finestre, purché
le si fornisca un forte sostegno poiché
i rami diventano legnosi e pesanti.
Questo glicine, accostato al muro,
ha una meravigliosa fioritura primaverile
che si abbina bene ai tulipani rosa
piantati sotto.
Cornice di finestra Il vantaggio di far
crescere rampicanti attorno a una finestra
è che si possono apprezzare sia da dentro
che da fuori. Questa vite americana
(Parthenocissus tricuspidata) crea
un effetto vetrata istoriata, se vista
dall’interno in una giornata di sole.
Essendo autoabbarbicante, non richiede
grande impegno, tranne che controllarne
l’esuberanza.
Facciata di foglie Una potatura attenta
ha permesso a questa Hedera helix
‘Buttercup’ di crescere solo dove è voluta.
Una cimatura regolare favorisce una
crescita densa e compatta, che migliorerà
l’aspetto del rampicante.
Ingresso seducente Una rosa che
si arrampica davanti alla porta di casa ha
un fascino irresistibile. Qui, una rosa gialla
ha trasformato un’entrata già interessante
in qualcosa di speciale. È necessario
potarla con regolarità, però, perché rose e
altri rampicanti vanno mantenuti nei limiti:
se si lasciano crescere spontaneamente,
è facile perderne il controllo.
Decorare case ed edifici 31
32 Abbellire con i rampicanti

Rampicanti come tappezzanti


I rampicanti sono adatti anche
a tappezzare il terreno: molti crescono
in modo esteso, come su strutture
basse, creando particolari interessanti.
A questo scopo, uno dei migliori e più
adattabili a molte situazioni è l’edera
(Hedera).

Foto in senso orario, dall’alto a sinistra


Tappeto verde I rampicanti che tollerano condizioni
aride e ombrose sono benvenuti in giardino. Qui l’edera
Hedera colchica ‘Sulphur Heart’ si dimostra adatta
a rivestire una zona di terra nuda alla base di un albero.
La pianta produce radici lungo gli steli, quindi preparatevi
a eliminare la vegetazione non desiderata. Se la zona
non è in ombra completa, piantate anche bulbose, come
narcisi o tulipani, sotto il tappeto verde. Ciò permette
di avere in primavera un’esplosione di colori su uno sfondo
di colore neutro.
Bordo di fiori attorno a un albero Lasciate crescere
le clematidi sul terreno e osservatene l’effetto. A questa
Clematis ‘Nelly Moser’ non importa di non aver nulla su
cui salire: fiorisce senza problemi alla base di un albero,
rischiarando un pezzo di terreno scialbo. Combinandone
due o più varietà attorno a un albero, ai piedi di un
gazebo o di vecchi tronchi tagliati, si crea un gradevole
effetto patchwork. Oppure accoppiate una clematide
a una bordura, o provate con altri rampicanti. Alla peggio,
basterà ripiantarli in un punto più adatto alle loro
esigenze.
Balaustra di edera Coprendo con edera i due lati
di questa rampa di scale si sono formate due lunghe
e basse spallette. L’edera fatta crescere in questo modo
ammorbidisce le linee dure degli scalini e concentra
l’attenzione sulla scena che sta al di là. Sarebbe stata
adatta anche a coprire i bordi di un vialetto o patio,
magari alternando una varietà a foglie chiare con una
a foglie scure. Mantenete le edere potate e nei loro confini
per conservarne l’impatto visivo.
Rampicanti come tappezzanti 33
Messa a dimora
e sostegni
I rampicanti hanno molti sistemi
per scalare superfici verticali
o farsi strada su alberi e arbusti.
In questo capitolo scoprite come
si arrampicano le piante che avete
scelto e quali tipi di sostegno
sono più adatti a ciascuna. Perché
la crescita di un rampicante abbia
un buon avvio, seguite queste
semplici istruzioni step-by-step
su come mettere a dimora piante
perenni e arbustive in varie
situazioni. Un’alternativa è creare
una torre di fiori estivi annuali,
seminati in primavera. Imparate
anche a costruire un arco su cui far
salire una rosa e a realizzare un alto
obelisco per clematidi e gelsomini.
36 Messa a dimora e sostegni

Come si arrampicano i rampicanti


I rampicanti usano numerose strategie
per riuscire ad arrampicarsi a sostegni
vicini. Conoscendo i loro sistemi, potete
fornire loro il supporto più adatto.
Una vite americana (Parthenocissus
tricuspidata), per esempio, utilizza solo
i propri dischi adesivi, mentre una rosa
ha bisogno di assistenza.

Rosa Graham Thomas gialla mescolata a una clematide bianca

Radici avventizie
Le radici avventizie, o aeree, di Hedera hanno una forte
presa e si arrampicano saldamente a quasi qualunque
superficie. Crescono lungo il fusto e permettono alla
pianta di scalare pareti di mattoni nudi o di pietra,
o tronchi d’albero, su cui aderiscono
appoggiandosi alle minime fessure.
I rampicanti con questo tipo di radici
riescono a smuovere vecchi intonaci
sgretolati.
Altri rampicanti con radici avventizie
sono Ficus, Pileostegia e Schizophragma.

Hedera canariensis ‘Ravensholst’

Dischi adesivi
Le piante che salgono usando ventose adesive sono
quelle che di solito coprono vaste aree di pareti verticali
e possono quindi coprire intere pareti nude senza bisogno
di aiuto, tranne che un sostegno iniziale agli steli giovani.
I viticci di rampicanti come la vite americana
(Parthenocissus tricuspidata) hanno gruppetti di dischi
adesivi all’apice, che si attaccano a qualsiasi superficie
con la quale vengono a contatto.
Altri rampicanti che usano questo
sistema sono Parthenocissus
quinquefolia e P. henryana.

Parthenocissus tricuspidata
Come si arrampicano i rampicanti 37

Piccioli fogliari e viticci prensili


Molti rampicanti per salire usano piccioli o viticci
che si avvolgono. I piccioli della clematide si arrotolano
e si aggrappano a graticci, alberi o arbusti. I viticci prensili
della vite e quelli delle foglie di pisello odoroso
si avvolgono attorno a strutture coniche o circondano
piccoli rami.
Altri esempi sono Rhodochiton
atrosanguineus, che usa i piccioli per
arrampicarsi, Passiflora, che avvolge
i suoi viticci aerei e Cobea scandens,
che usa viticci ramificati.

Clematis ‘Bees’ Jubilee’

Fusti volubili
Gran parte dei rampicanti avvolge i fusti attorno
a sostegni, alcuni più di altri. Un esempio è il glicine,
i cui fusti permanenti diventano spessi e legnosi con
il passare del tempo. Alcune piante di questo tipo hanno
fusti volubili più deboli e vanno aiutate. Berberidopsis
ha bisogno di un ulteriore supporto per i suoi fusti volubili
sciolti, mentre il caprifoglio (specie di Lonicera)
va a cercare da sé un sostegno adatto.
Altri rampicanti con fusto volubile sono il
luppolo (Humulus lupulus), il falso gelsomino
(Trachelospermum) e la campanella annuale
(Ipomoea).

Lonicera periclymenum ‘Serotina’

Spine a uncino
Alcune piante salgono in alto con un altro metodo
ingegnoso. Rosa ‘Climbing Iceberg’ si arrampica su alberi
e arbusti agganciandovisi con spine curvate all’indietro.
Anche se le rose rampicanti sono spesso legate a tutori,
le loro spine continuano ad avere questa funzione quando
appoggiate a graticci e fili. Anche alcune Bougainvillea
hanno spine a uncino, che usano
per arrampicarsi ai fusti di altre piante
o a sostegni appositi.
Il sistema è impiegato anche da alcune
specie di rovi (Rubus).

Rosa ‘Climbing Iceberg’


38 Messa a dimora e sostegni

Scegliere il sostegno giusto


Esistono vari sostegni per Semplici spirali
rampicanti, di grandezza, Eleganti spirali di metallo
sono ideali per sostenere
forma e materiale diversi. rampicanti leggeri in vasi
o spazi limitati. Anche se
Alcuni sono più pratici che
il sostegno è visibile, le
belli, ma tutti hanno lo scopo sue linee nette e di design
moderno sono piacevoli.
di fornire una superficie
Piante adatte Piccole
di fissaggio a piante che vi clematidi, piselli odorosi
si avvolgono o arrampicano. (Lathyrus odoratus) e
Sollya heterophylla.
Ecco una selezione di alcune
delle strutture più comuni.

Graticcio multifunzione
I graticci di legno sono impiegti di solito
come sostegni per rampicanti. Sono
strutture versatili, che si possono accostare
a una parete o usare come divisori nel
giardino lasciando passare aria e luce.
Possono essere verniciati o trattati con
un mordente per abbinarsi allo schema
cromatico. I rampicanti si fissano da soli
alla struttura di legno, oppure si legano
con spago o legacci da giardinaggio.
Piante adatte Rose rampicanti, clematidi,
caprifoglio (Lonicera) e passiflora. Vanno
bene anche i rampicanti annuali, come
le campanelle (Ipomoea).

Sostegno invisibile
Si possono sostenere rampicanti
in maniera discreta con un sistema
di fili metallici a ventaglio, fissati
a una recinzione o muro con chiodi o viti.
Quando la pianta è ambientata, è
impossibile individuarli. Questo sistema
funziona bene anche con arbusti da muro,
come questo lillà della California
(Ceanothus).
Piante adatte Rampicanti che si
allargano come caprifoglio (Lonicera),
gelsomino (Jasminum officinale),
passiflora (Passiflora) e viti (Vitis).
Scegliere il sostegno giusto 39

Archi eleganti
Gli archi permettono di camminare
attraverso piante fiorite, quindi conviene
scegliere belle strutture di legno o metallo.
I rampicanti profumati e quelli colorati
sono una buona scelta, ma le preferite
sono le rose, perché riuniscono entrambe
le caratteristiche. L’arco deve essere
abbastanza robusto da sostenere il peso
di piante adulte.
Piante adatte Rose rampicanti, clematidi,
caprifoglio (Lonicera), falso gelsomino
(Trachelospermum) e combinazioni
di rampicanti perenni e annuali.

Gazebo ombrosi
I gazebo di solito sono il supporto più
grande e robusto, e riescono a sostenere
i rampicanti più pesanti e legnosi.
Ombreggiano patio e salotti all’aperto
e, quando sono completamente coperti,
offrono una profusione di fiori, profumo,
foglie e frutti. I rampicanti grandi vanno
fissati a sostegni di metallo per rendere
sicura la struttura.
Piante adatte Glicine, rose rampicanti,
luppoli (Humulus lupulus), viti (Vitis)
e caprifoglio (Lonicera).

Obelischi ornamentali
Gli obelischi di metallo, legno o rami
di salice o nocciolo intrecciati si usano
di solito per inserire altezza in uno
schema. Vi stanno bene sia annuali
sia perenni e, alla fine della stagione,
la struttura si può spostare. Su un obelisco
si possono far crescere anche verdure,
come i fagioli di questa foto.
Piante adatte Clematidi, rose rampicanti,
gelsomino (Jasminum officinale), piselli
odorosi (Lathyrus odoratus), Thunbergia
alata, campanelle (Ipomoea) e fagioli
rampicanti.
40 Messa a dimora e sostegni

Aggiungere altri sostegni


Spesso, una volta ambientati e iniziata la
produzione di giovani germogli vigorosi,
i rampicanti hanno bisogno di ulteriori
sostegni. Potete aiutarli con fili metallici,
graticci o reti.

Disporre fili metallici su un muro Si possono disporre


sul muro esterno di una casa fili metallici orizzontali
a distanza regolare per realizzare una cornice forte
ma invisibile. Si possono sistemare anche a forma
di ventaglio che si allarga in alto, o come linee verticali,
adatte a rampicanti annuali leggere.

Attaccate i fili al muro con viti a occhiello o, se il vostro


muro è di mattoni, usate tasselli a espansione da inserire
nella malta fra un mattone e l’altro e fate passare il filo
attraverso l’occhiello.

Reti e graticci Muri e recinzioni si possono adattare per Sostegni non appoggiati Quando si pianta un
farvi crescere rampicanti con una rete di plastica o metallo rampicante, come una clematide, contro una parete o un
o un graticcio di legno. Spesso l’ideale è una rete a griglia, obelisco autoportante, a volte è necessario aiutarlo a salire.
da fissare fra due sostegni di legno a formare una cornice Perché cresca bene, inserite una canna di bambù nella buca
non appoggiata. I pannelli grigliati di legno sono più della messa a dimora, obliqua rispetto al sostegno.
robusti delle reti e riescono a sostenere piante più pesanti. Legate il rampicante alla canna con spago, che andrà tolto
Controllate che siano fissati bene. quando la pianta avrà trovato un appiglio sicuro.
Aggiungere altri sostegni 41

Fissare fili metallici a un gazebo

1 2
In cima a ogni pilastro del gazebo avvitate 4 viti Infilate un pezzo di filo metallico plasticato attraverso
con occhiello alla stessa distanza fra loro. Ripetete l’occhiello in cima e fissatelo avvolgendolo su se stesso.
l’operazione in basso e al centro dei pilastri, mantenendo Infilate l’estremità libera negli occhielli corrispondenti,
allineate le viti lungo la linea verticale. tendete il filo e attorcigliatelo. Tagliate la parte in più.

3
Qui una clematide è stata legata ai fili con spago morbido.
Per avere la massima copertura di foglie e fiori, basta
avvolgere il rampicante attorno al pilastro del gazebo.
Continuate a legarlo man mano che cresce.
42 Messa a dimora e sostegni

Creare un divisorio con un graticcio


Una delle migliori strutture di sostegno
per rampicanti è un robusto graticcio:
permette di vedere le piante da angoli
diversi, è facile da montare e crea un
divisorio ricco di foglie.
Creare un divisorio con un graticcio 43

1 2
Misurate e segnate la posizione dei pali. Con una mazza Infilate un palo del graticcio sopra il supporto metallico
pesante martellate i supporti dei pali di sostegno e controllate che sia verticale con una livella a bolla.
nel suolo. Usate un tassello speciale per non danneggiarli Per essere più precisi, dovreste controllare da più di
quando li battete. un lato. Ripetete con gli altri pali.

3 4
Chiedete a qualcuno di tenere fermi e dritti i pali mentre Disponete il pannello del graticcio fra i pali e fissatelo
avvitate i dadi sul supporto con due chiavi. In questo con viti strette con un trapano elettrico. Controllate
modo rimangono ben saldi. Controllate ancora con che il graticcio sia stabile. Se il legno non è trattato,
la livella che siano verticali. applicate un impregnante.
44 Messa a dimora e sostegni

Costruire un arco di rose


Un arco da giardino è la cornice perfetta
per le vostre rose preferite. Guidateci
sopra questo fiore speciale e altri
rampicanti per creare un punto focale e
riempire il giardino di profumo e colore.
Costruire un arco di rose 45

1 2
Stendete per terra tutti i pezzi del kit dell’arco. Costruite Unite le parti dell’arco avvitandole con un trapano
la parte superiore allineando le cinque traverse corte, elettrico. Le viti zincate sono le migliori perché non
in modo da infilarle nelle due travi lunghe. Usate un metro arrugginiscono e permettono alla struttura di durare
a nastro per controllare che siano alla stessa distanza. molti anni.

3 4
Mettete l’arco completo dritto nella posizione finale Rovesciate dello stabilizzato in ciascuna buca in modo
e segnate i punti in cui i 4 montanti toccano il suolo. da renderla solida: ne basta uno strato di 5 cm.
Scavate con una vanga quattro buche profonde 45 cm Compattatelo con un pezzo di legno per livellarlo
e di circa 30 cm di diametro. e consolidarlo.
46 Messa a dimora e sostegni

Costruire un arco di rose continua

5 6
Facendovi aiutare, sollevate l’arco e mettetelo nelle buche. Controllate con una livella che i montanti siano allineati
Ogni montante dovrebbe trovarsi nella sua base correttamente e che tutti i pezzi orizzontali dell’arco siano
di stabilizzato. Aggiungetene o toglietene fin quando pari. Se necessario, spostate con delicatezza la struttura
i montanti non sono sostenuti saldamente. finché non siete soddisfatti.

7 8
Aggiungete altro stabilizzato, poi cemento premiscelato Versate pian piano acqua nelle buche in modo
pronto fino a riempire la buca a livello del terreno. Il da impregnare completamente il cemento. A volte
materiale deve circondare del tutto i montanti: comprimete è necessario versare altra acqua in ciascuna buca.
con la mano, protetta dai guanti, o un pezzo di legno. Lasciate solidificare il cemento.
Costruire un arco di rose 47

9 10
Quando il cemento si è indurito, è il momento di piantare Mescolate terriccio universale alla terra che avete tolto
le rose. Scavate una buca a 30 cm dal bordo esterno dalle buche. Estraete la rosa dal vaso e infilatela nella
di uno dei pali. Inseritevi la pianta di rose con il vaso buca a 45° con l’arco. Piantatela circa 2,5 cm più profonda
e con una canna misurate la profondità di messa a dimora. del punto dell’innesto nodoso sul fusto.

11 12
Con una vanga riempite la buca con terriccio e terra Quando la buca è stata riempita, premete con attenzione
mescolati. È importante che non ci siano vuoti d’aria il terreno attorno alla pianta con un piede. Annaffiate
attorno alle radici, quindi rendete il terreno friabile bene. Con le cesoie potate i rami fino a gemme forti
e privo di grossi grumi. per favorire una crescita vigorosa.
48 Messa a dimora e sostegni

Piantare un rampicante su una recinzione


Ravvivate le recinzioni del vostro giardino
Suggerimento
rivestendole di rampicanti colorati, come
caprifoglio (Lonicera), che offre anche
un intenso profumo, perfetto per tiepide
serate estive passate all’aperto.

Per guidare il rampicante sulla


recinzione, fissate dei fili orizzontali
avvolgendoli ben stretti a viti con
occhiello inseriti nella recinzione.
Piantare un rampicante su una recinzione 49

1 2
Scavate una buca di diametro doppio dell’apparato Estraete delicamente la pianta dal vaso e mettetela nella
radicale, a 30-40 cm dalla recinzione. Per sostenere gli steli buca a un angolo di 45°. Il livello del suolo attorno alla
e avere una buona copertura iniziale, costruite un ventaglio pianta dovrebbe essere lo stesso che nel vaso. Districate
di canne infilate a terra e oblique rispetto alla recinzione. gli steli e allargateli a ventaglio sulle canne.

3 4
Riempite la buca con la terra rimossa in precedenza Legate gli steli disposti a ventaglio alle canne e ai fili
e formate una lieve depressione attorno alla base orizzontali con spago morbido. Per finire, stendete uno
della pianta, per annaffiarla meglio. Premete la terra strato pacciamante di corteccia attorno alla pianta: serve
eliminando le sacche d’aria e annaffiate bene le radici. a mantenere umide le radici e a sopprimere le infestanti.
50 Messa a dimora e sostegni

Realizzare un tripode di fiori rampicanti


Se volete una fioritura grandiosa,
coltivate insieme un gelsomino
e una clematide su un tripode.
Crescendo, creeranno un intreccio
mozzafiato. Realizzate da soli
la struttura seguendo le istruzioni.
Realizzare un tripode di fiori rampicanti 51

1 2
Dopo aver deciso dove sistemare il tripode, scavate al Inserite nella buca terriccio da giardino e concime
centro una buca per la clematide, profonda 30 cm e larga granulare, secondo le istruzioni del produttore.
30 cm circa. Smuovete la terra in fondo alla buca con un In questo modo il rampicante si acclimaterà prima.
forcone.

3 4
Controllate che la profondità della buca sia giusta Annaffiate bene il vaso ed estraete la pianta capovolgendo
ponendovi il vaso con la clematide e una canna il contenitore e dando qualche colpetto per spingere il
di traverso. La clematide andrebbe piantata 5 cm pane di terra. Con le dita districate delicatamente le radici
circa sotto il livello in cui stava nel vaso. compattate.
52 Messa a dimora e sostegni

Realizzare un tripode di fiori rampicanti continua

5 6
Disponete la clematide nella buca, badando a non Comprimete la terra attorno alle radici con il piede. Se cede,
danneggiarne gli steli, e riempite con la terra che avete aggiungetene altra, ma lasciate una leggera depressione
tolto in precedenza. Con una vanga disponete la terra attorno alla base per annaffiare meglio. Conservate
attorno alle radici senza creare vuoti d’aria. le canne fino a quando avete sistemato il tripode.

7 8
Interrate solidamente i tre robusti sostegni del tripode, Legate fra loro i sostegni del tripode anche in basso
obliqui rispetto al terreno, lasciando la clematide al centro. per aumentarne la stabilità (vedi p. 50 ). Piantate
Legateli bene insieme in cima con spago resistente. un gelsomino (Jasminum officinale ) alla base di ogni
piede del tripode, come spiegato a p. 49.
Realizzare un tripode di fiori rampicanti 53

Suggerimento

Per sopprimere le infestanti e


mantenere l’umidità, distribuite

9
Infilate delle canne di bambù in terra al centro del tripode
uno spesso strato di corteccia
e inclinate ognuna verso un sostegno. Legate uno stelo
sminuzzata o materiale simile.
di clematide a ciascuna canna con spago morbido,
e il gelsomino al tripode e alle cordicelle.
54 Messa a dimora e sostegni

Coltivare rampicanti in vaso


I rampicanti sono adatti
a essere coltivati in vaso.
Avendo sostegni adeguati,
si ambientano presto e, con
le loro fioriture, accrescono
l’interesse di un patio.
Coltivare rampicanti in vaso 55

1 2
Ponete pezzi di vasi rotti o di polistirolo in fondo Riempite in parte di terriccio e controllate la giusta
al vaso in modo che l’acqua scoli dai fori di drenaggio. profondità di interramento mettendoci sopra il rampicante
Aggiungete terriccio grasso e sistemate il sostegno con il vaso. Estraete la pianta e ponetela sul terriccio con
nella parte posteriore del vaso. gli steli obliqui verso il graticcio.

3 4
Riempite di terriccio e comprimete con le mani in modo Versate uno strato di ghiaia attorno alla pianta sulla
che rimangano 5 cm dal terreno all’orlo del vaso. Allargate superficie del terriccio: oltre a essere decorativo, serve a
a ventaglio gli steli e legate ognuno a un sostegno con mantenere umide le radici. Annaffiate con un annaffiatoio
spago morbido da giardinaggio. con bocchetta da rose capovolta.
56 Messa a dimora e sostegni

Pacciamare e piantare sotto i rampicanti


Sono due operazioni utili, prima di tutto
perché alcuni materiali sono decorativi,
poi perché mantengono l’umidità
e sopprimono le infestanti. Inoltre
le piante che crescono sotto i rampicanti
ne mascherano la parte inferiore nuda.

Che cos’è la pacciamatura?


È la tecnica che permette di mantenere l’umidità del
terreno, regolarne la temperatura e sopprimere la crescita
di infestanti ricoprendolo con uno strato protettivo, ma
si usa anche per eliminare parassiti, fertilizzare o per scopi
estetici. In aiuole e bordure si usano materiali organici
comuni, come letame maturo, compost, terriccio di foglie
e paglia. Fra i materiali inorganici vi sono ghiaia, ciottoli,
gusci di conchiglie frantumati e teli di plastica neri.

Lo strato pacciamante organico deve essere di 10-15 cm,


quelli decorativi variano secondo le dimensioni dei singoli
elementi.

Pacciamatura organica Molte persone che curano a questo scopo. Spargete il materiale organico in tutto
un giardino raccolgono l’erba tagliata, gli sfalci e i resti il giardino in modo uniforme, di preferenza su terreno
vegetali di cucina in apposite compostiere. Alla fine umido privo di infestanti. Ci vogliono mesi prima
il miscuglio si decompone, diventando un buon terriccio che si decomponga e sia assorbito dal suolo per mezzo
ricco di sostanze organiche nutritive. Anche le foglie di lombrichi e piogge, quindi ogni tanto è necessario
compostate e il letame animale maturo sono buoni spargerlo di nuovo.

Terriccio di foglie: ricco materiale pacciamante organico. Letame ben maturo: adatto a conservare l’umidità del terreno.
Pacciamare e piantare sotto i rampicanti 57

Materiali pacciamanti decorativi Si vendono nei vaso. I ciottoli sono di tutte le forme, colori e grandezze;
centri di giardinaggio e da fornitori di materiali per le conchiglie frantumate sono di molti colori, fra cui poter
l’edilizia. La ghiaia è sempre la preferita, specialmente per scegliere quello più adatto. Sebbene con il passare del
giardini alpini, per un fattore estetico e per tenere asciutte tempo questi materiali si perdano, non hanno bisogno
le foglie. Si usa anche per coprire il terriccio di piante in di essere sparsi spesso quanto quelli organici.

Ghiaia, ideale per piante alpine Ciottoli, adatti a grossi contenitori Conchiglie frantumate danno colore

Piante che soffocano Si possono usare piante a crescita vicino alle radici di un rampicante è in competizione
bassa come materiale pacciamante vivo. Non solo per l’umidità del suolo e i nutrienti, quindi bisogna
bloccano le infestanti, ma aggiungono colore e interesse rivedere il piano di annaffiature e concimazioni.
alla base dei rampicanti, dove spesso si trovano spazi Gerani bassi, Nepeta e Astrantia formano un tappeto
nudi e spenti. Attenzione però: qualsiasi pianta che cresca di fiori e foglie che tiene a bada le infestanti.

Geranium ‘Ann Folkard’ Nepeta x faassenii Astrantia major


58 Messa a dimora e sostegni

Seminare annuali in vaso


Date un vantaggio iniziale ai rampicanti
Suggerimento
annuali seminandoli prima in vaso. Se lo
fate in autunno, a fine primavera saranno
abbastanza grandi da essere messi a
dimora all’aperto, nel punto desiderato.

Usate la perlite per coprire semi


che hanno bisogno di luminosità
per germinare: lascia passare
la luce e mantiene umidi i semi.
Seminare annuali in vaso 59

1 2
Usate vasetti nuovi o puliti e riempiteli di substrato Tenete i vasi dentro un recipiente pieno d’acqua fin
da semina fino all’orlo. Premete delicatamente il terriccio quando la superficie del terriccio non diventa umida,
con il fondo di un altro vaso per pareggiare la superficie oppure irrorateli con un annaffiatoio con diffusore
a circa 1,5 cm dall’orlo. a pioggia.

3 4
Versate i semi sulla superficie del terriccio a distanza Per finire, contrassegnate i vasi con il nome dei semi
regolare. Un vaso da 9 cm di diametro basta per 6-10 piantati e la data di semina. Mettete i vasetti sul
semi. Copriteli con uno strato di terriccio setacciato, davanzale di una finestra o una mensola di serra
come da istruzioni sulla confezione del produttore. e lasciateli germinare.
60 Messa a dimora e sostegni

Piantare annuali rustiche in vaso


I rampicanti annuali rustici
costano poco, si coltivano
facilmente e in estate sono
una vera esplosione di colori.
Piantateli in vasi da mettere
nel patio o in altre parti
del giardino, dove si possa
apprezzare la loro fioritura
brillante.
Piantare annuali rustiche in vaso 61

1 2
Sistemate cocci o pezzi di polistirolo sui fori di drenaggio Riunite i bastoncini facendoli convergere in alto e legateli
del vaso e riempitelo di terriccio universale. Inserite con pezzi di rafia annodati o spago. Si forma così una
bastoni o canne a distanza regolare attorno al bordo specie di struttura conica su cui le piante si potranno
interno del vaso formando un cerchio. arrampicare.

3 4
Con delicatezza estraete le piantine dal vaso Con le mani o una palettina fate dei piccoli fori e interrate
capovolgendolo e senza farle cadere. Districate con cura le piante, ognuna appunto accanto a una canna. Premete
le singole piante e disponetele una vicino a ogni bastone, il terriccio attorno senza danneggiarle e annaffiate bene.
pronte per essere messe a dimora.
62 Messa a dimora e sostegni

Una sfera di edera sagomata


Se usate l’edera e una gabbia
già pronta non dovrete
aspettare anni per creare
una scultura di arte topiaria
tutta vostra. Qui, con pochi
passaggi, è stata realizzato
un «palloncino» di edera.

Suggerimento

Inchiodate due pezzi di legno a


croce e fissateli orizzontalmente
sul vaso per sostenere il fusto
del «palloncino».
Una sfera di edera sagomata 63

1 2
Usate un filo metallico plastificato per unire due cestini Mettete il paletto con la sfera ben diritto nel contenitore
pensili a formare una sfera. Appendete la sfera a un e fissatelo con filo metallico a una croce di legno inserita
chiodo fissato in cima a un paletto di legno robusto vicino all’orlo del vaso. Controllate che sia perfettamente
lungo 1,2 m. Usate altro filo per tenerlo fermo. verticale.

3 4
Disponete uno strato di cocci o pezzi di polistirolo Fate salire l’edera legandone gli steli al palo con dello
in fondo al vaso e riempitelo di terriccio universale. spago. Quando raggiungono la sfera, fateli passare
Piantate 3 edere ( Hedera helix) attorno al palo centrale dentro e fuori in modo da coprirne la superficie.
e annaffiate bene. Cimate regolarmente per mantenere la forma.
Combinazioni
di rampicanti
Non è sempre facile mescolare
rampicanti con altre. Per aiutarvi,
in questo capitolo vi diamo qualche
idea di combinazioni per le diverse
stagioni e stili di giardino. Sono
stati usati simboli che indicano le
condizioni preferite da ogni pianta.

Legenda dei simboli


k Piante che hanno ottenuto
il RHS Award of Garden Merit

Preferenza di terreno
f Terreno ben drenato
e Terreno umido
d Terreno bagnato

Preferenza di sole o ombra


C Pieno sole
B Ombra parziale o a macchie
a Piena ombra

Rusticità
Q Piante del tutto rustiche
P Piante che sopravvivono all’esterno
in regioni temperate o luoghi riparati
* Piante che richiedono protezione
dal gelo invernale
£ Piante delicate che non resistono
al gelo
66 Combinazioni di rampicanti

Arco rustico
Si possono realizzare facilmente archi
rustici tradizionali con rami d’albero
inchiodati insieme. Di solito sono
strutture robuste per rose rampicanti
e altre piante pesanti. Questo, ornato
con una rosa rampicante, un caprifoglio
e una clematide, è una deliziosa apertura
fra paletti di una recinzione. Altre piante
più basse, fra cui una Alchemilla mollis,
una mentuccia (Nepeta x faassenii )
e Delphinium mascherano e vivacizzano
con i loro colori la base dell’arco.

Elementi base della bordura


Rosa ‘Cécile Brünner’ Delphinium blu
Dimensioni 1,5 m x 60 cm
qedabk qda
Dove divisione fra varie zone
del giardino o attorno a un cancello
Terreno qualsiasi, ma non con ristagni
d’acqua o molto secco
Posizione sole o ombra parziale

Lista della spesa


2 x Rosa ‘Cécile Brünner’
4 x Delphinium blu
6 x Alchemilla mollis
2 x Clematis ‘Savannah’
1 x Lonicera x heckrottii
3 x Nepeta x faassenii

Messa a dimora e cure Alchemilla mollis Clematis ‘Savannah’


Dopo aver fissato bene l’arco nel terreno, qedabk qeda
mettete una rosa e una clematide
alla base dei montanti. Scavate buche
a distanza di circa 30 cm e inseritevi
le piante, accostandole all’arco. Legate
gli steli alla struttura, allargandoli
in modo che la coprano il più possibile.
Ripetete dall’altro lato dell’arco.
Nello stesso modo, piantate il caprifoglio
vicino alla recinzione. Man mano che
cresce, fatelo intrecciare con le altre
piante. Per finire, inserite le piante
più basse attorno alla parte esterna
dell’arco. Annaffiate e legate i rampicanti
quando i rami si allungano troppo.

Lonicera x heckrottii Nepeta x faassenii


qedab qdabk
Arco rustico 67
68 Combinazioni di rampicanti

Obelisco in rosa
Vale la pena dedicarsi a scegliere un
tema cromatico, in modo che il risultato
finale non sia il solito guazzabuglio
di colori. A questa fioritura partecipano
rose rosa e perenni, illuminate da
Delphinium bianchi. Le due rose, anche
se non sono rampicanti né sarmentose,
sono state guidate a ricoprire un obelisco
di metallo per dare altezza allo schema,
mentre le Astrantia, i Thalictrum e
i Sedum spectabile proseguono il tema
cromatico in basso.

Elementi base della bordura


Rosa ‘William Lobb’ Thalictrum aquilegiifolium
Dimensioni 3 x 2 m
qedak qedb
Dove cottage garden, bordure informali
Terreno qualsiasi, ma non con ristagni
d’acqua o molto secco
Posizione sole o ombra parziale

Lista della spesa


1 x Rosa ‘William Lobb’
2 x Thalictrum aquilegiifolium
3 x Delphinium bianchi
1 x Rosa ‘Reine Victoria’
2 x Sedum spectabile
3 x Astrantia ‘Hadspen Blood’

Messa a dimora e cure


Per prima cosa individuate una zona Delphinium bianchi Rosa ‘Reine Victoria’
adatta, poi arricchite il terreno qeda qeda
incorporando con un forcone letame
maturo o compost. Disponete l’obelisco
nel punto più visibile, senza nascondere
le piante più basse. Piantate le due rose
vicino all’obelisco e legate i rami
al sostegno. Sistemate le piante più
piccole a distanza regolare attorno alle
rose, lasciando lo spazio per espandersi.
Dopo la messa a dimora annaffiate bene
e mantenete umido il terreno per far
acclimatare le radici. Non è necessaria
una concimazione regolare, tranne
che in terreni molto leggeri o sabbiosi.
Pacciamate con compost per sopprimere
le infestanti, conservare l’umidità e
fornire nutrimento. Sedum spectabile Astrantia ‘Hadspen Blood’
qedak qedab
Obelisco in rosa 69
70 Combinazioni di rampicanti

Seduta elegante
Una panca è il posto ideale per ammirare
il giardino e assaporarne l’atmosfera.
Si può anche trasformarla in un punto
caratteristico, scegliendo di circondarla
con piante adatte. I rampicanti sono
perfetti come sipario vivente colorato:
qui il fogliame verde-giallo del luppolo
(Humulus lupulus ‘Aureus’) fa da sfondo,
mentre i fiori bianchi della rosa (Rosa
‘Climbing Iceberg’) e quelli malva della
clematide (Clematis ‘Lasurstern’), guidati
su un arco, creano un tetto colorato.
Cespi di erba gatta (Nepeta sibirica)
ravvivano la parte bassa.

Elementi base della bordura


Dimensioni 3 x 1,5 m
Dove giardino piccolo o grande
Terreno qualsiasi, ma non con ristagni
d’acqua o molto secco
Posizione pieno sole o ombra parziale

Clematis ‘Lasurstern’ Rosa ‘Climbing Iceberg’


Lista della spesa qedabk qedak
2 x Clematis ‘Lasurstern’
2 x Rosa ‘Climbing Iceberg’
2 x Humulus lupulus ‘Aureus’
6 x Nepeta sibirica

Messa a dimora e cure


Una volta sistemata la panca ed eretto
l’arco, si possono mettere a dimora
le piante. Con un forcone incorporate
compost o letame maturo nel terreno
e piantate 2 luppoli dietro la seduta,
contro un graticcio o su fili orizzontali
legati al muretto. Ai lati dell’arco
piantate una rosa e una clematide
e legate gli steli al sostegno per farle
crescere nella direzione giusta. Mettete
a dimora 2 file di Nepeta lungo il vialetto
che porta alla seduta.
Le rose avranno bisogno di essere legate
ogni tanto per stare strette al sostegno,
i luppoli andranno sfoltiti perché
non diventino invasivi. Se necessario,
tagliate le Nepeta dopo la fioritura.
Humulus lupulus ‘Aureus’ Nepeta sibirica
qedabk qedab
Seduta elegante 71
72 Combinazioni di rampicanti

Combinazione in stile cottage garden


Questo abbinamento di rampicanti e
piante erbacee si presta a una perfetta
fioritura in stile cottage garden.
È abbastanza compatto per trovare
il giusto spazio all’estremità di una
bordura, vicino a un muro o una casa,
specialmente se dialoga con un’altra
composizione, posta di fronte, dall’altro
lato del vialetto. Man mano che crescono
la clematide e la rosa, l’effetto è sempre
più straordinario perché foglie e fiori
si intrecciano, fornendo colore per tutta
l’estate.

Elementi base della bordura


Dimensioni 3 x 2 m
Dove bordure erbacee, giardini informali
Terreno qualsiasi, ma non con ristagni
d’acqua o troppo secco
Posizione pieno sole o ombra parziale

Lista della spesa Clematis ‘Arabella’ Rosa x odorata ‘Mutabilis’


1 x Clematis ‘Arabella’ Pedak qedabk
1 x Rosa x odorata ‘Mutabilis’
6 x Alstroemeria
3 x Helenium ‘Moerheim Beauty’

Messa a dimora e cure


Se il terreno lo richiede, prima della
messa a dimora aggiungete un po’
di letame o compost. Piantate la rosa
sul dietro e la struttura di sostegno
davanti, lasciando abbastanza spazio
attorno per Alstroemeria e Helenium.
Piantate la clematide alla base della
struttura e avvolgetevi gli steli. Poi
piantate gli Alstoemeia e Helenium
ai lati, lasciando lo spazio per espandersi.
Annaffiate bene.
Per prolungare il periodo di fioritura della
rosa, eliminate subito i fiori appassiti.
Fate attenzione a segni di parassiti
o malattie e trattate immediatamente
se avete sospetti. Ogni anno in primavera
potate la clematide al di sopra di un paio
di gemme forti.
Alstroemeria Helenium ‘Moerheim Beauty’
Pedab qedak
Combinazione in stile cottage garden 73
74 Combinazioni di rampicanti

Fiammeggiante divisorio autunnale


Spesso i giardini offrono abbondanti
fioriture estive che non lasciano nulla di
godibile a fine stagione, ma scegliendo
le piante giuste l’impatto di colori e
forme si può mantenere più a lungo. Qui
una vite ornamentale (Vitis coignetiae)
e una vite americana (Parthenocissus
tricuspidata) hanno indossato i loro
accesi colori autunnali per nascondere
un muro scolorito e un vecchio capanno,
e in più formano uno sfondo vistoso
per astri, Stachys e crisantemi.

Elementi base della bordura


Parthenocissus tricuspidata Rosa ‘Bobbie James’
Dimensioni 2 x 2 m
qdak qedak
Dove qualsiasi, con un muro o recinzione
come sfondo
Terreno quasi tutti, ma non con ristagni
d’acqua o molto secco
Posizione angolo di giardino o bordura
pieno sole o ombra parziale

Lista della spesa


1 x Parthenocissus tricuspidata
1 x Rosa ‘Bobbie James’
1 x Stachys byzantina
1 x Vitis coignetiae
2 x Chrysanthemum arancio
2 x Chrysanthemum gialli
3 x Aster x frikartii ‘Mönch’
Stachys byzantina Vitis coignetiae
qda qdaBk
Messa a dimora e cure
Piantate la vite americana a 45 cm
dalla base di una parete, recinzione
o graticcio. È autoabbarbicante,
ma qualche canna di bambù l’aiuta ad
avviarsi. Gli astri e i crisantemi si possono
piantare direttamente in terra; questi
ultimi si possono far crescere in vasi
di terracotta, apportando un altro
elemento di interesse alla composizione.
Annaffiate dopo la messa a dimora e
in periodi di siccità. Potate i rami troppo
lunghi ed eliminate i fiori appassiti dei
crisantemi durante la fioritura.

Chrysanthemum (arancio e giallo) Aster x frikartii ‘Mönch’


qeda qdak
Fiammeggiante divisorio autunnale 75
76 Combinazioni di rampicanti

Albero con ghirlande rosa


Un tema basato su colori caldi rende
uniforme questo miscuglio di piante.
Il vistoso esemplare di Abies, conifera
compatta, posta al centro, è ornato
di ghirlande rosa e malva di fiori a
paracadute del rampicante annuale
Rhodochiton. Alla base, dalie e Sedum
forniscono uno spruzzo di colore.
I leggeri fusti volubili del Rhodochiton
non danno fastidio alla conifera, anche
se in estate ne coprono una larga
superficie. A fine estate e inizio autunno
le grandi infiorescenze rosa di Sedum
attraggono farfalle e sirfidi.

Elementi base della bordura


Dimensioni 2 x 2 m
Dove bordura informale o aiuola a isola
Terreno ben drenato, abbastanza fertile
Posizione pieno sole o ombra parziale

Lista della spesa Abies lasiocarpa var. arizonica Rhodochiton atrosanguineus


1 x Abies lasiocarpa var. arizonica ‘Compacta’ qedak £edak
‘Compacta’
2 x Rhodochiton atrosanguineus
3 x Dahlia ‘Grenadier’
3 x Sedum ‘Herbstfreude’

Messa a dimora e cure


L’elemento più imponente di questo
schema è l’Abies, che fornisce uno
sfondo sempreverde alle piante colorate
che lo circondano. Piantate prima la
conifera nella parte posteriore della
bordura, poi i Sedum davanti alle dalie;
lasciate un piccolo spazio vicino alla
conifera per il Rhodochiton. Questa
pianta delicata cresce da seme e si
trapianta a fine primavera. In alternativa
si fa crescere in un vaso, da nascondere
dietro i Sedum, lasciando che i fusti
si arrampichino sulla conifera. A fine
autunno eliminate quelli appassiti.
In molte zone i tuberi delle dalie vanno
estratti dopo la fioritura e riposti fino
a primavera in un capanno al riparo
dal gelo. Dahlia ‘Grenadier’ Sedum ‘Herbstfreude’
* edak qedak
Albero con ghirlande rosa 77
78 Combinazioni di rampicanti

Ingresso evidenziato dalla vite


Gli ingressi a varie parti del giardino
possono essere resi più gradevoli usando
in maniera intelligente le piante. Questo
passaggio in legno, coperto da una vite
edibile (Vitis vinifera) ed edera (Hedera)
e con alla base un’Hosta, un Carex, una
felce (Dryopteris) e un Phormium, è stato
trasformato in un punto focale ricco di
foglie. Il miscuglio di fogliame di forme
e colori diversi compensa bene la
mancanza di fiori dai colori brillanti.

Elementi base della bordura


Dimensioni 3 x 1 m
Vitis vinifera Hedera helix
Dove qualsiasi giardino con zone
qedab qedab
o stili separati
Terreno qualsiasi terreno umido
ma ben drenato
Posizione pieno sole per la vite, ombra
parziale per le piante basse

Lista della spesa


1 x Vitis vinifera
1 x Hedera helix
1 x Dryopteris affinis
1 x Carex flagellifera
1 x Hosta ‘Golden Prayers’
1 x Phormium

Messa a dimora e cure Dryopteris affinis Carex flagellifera


Sistemate la vite e l’edera sulla cornice qedbk qedab
di legno prima di mettere a dimora
le piante non rampicanti. Guidate,
e all’inizio legate, i fusti della vite
da un lato dell’ingresso e lasciate
che l’edera salga sui montanti dell’altro
lato. Disponete le altre piante secondo
la dimensione, con l’Hosta davanti.
Giunte a maturazione, le loro foglie
nasconderanno i bordi del vialetto.
Mantenete le piante ben annaffiate,
soprattutto l’Hosta e la felce, che amano
luoghi umidi con ombra leggera. Non
lasciate che il terreno si saturi d’acqua:
al tatto deve sempre essere asciutto.
Ogni inverno pacciamate con letame
maturo o compost. Hosta ‘Golden Prayers’ Phormium
qedab Peda
Ingresso evidenziato dalla vite 79
80 Combinazioni di rampicanti

Colori abbinati su un gazebo


Per garantire l’armonia cromatica
di un gazebo, scegliete rampicanti
con sfumature abbinate. Potete mettere
insieme i colori caldi e separarli da quelli
freddi o, come qui, mescolare toni
opposti ma complementari. Per un
effetto visivo strabiliante, provate con
una rosa rampicante (Rosa banksiae
‘Lutea’), una clematide color malva
(Clematis ‘Elsa Späth’) e una magnolia
a fiori viola (Magnolia liliiflora ‘Nigra’).
Non abbiate timore di sperimentare
i colori che vi piacciono e non
preoccupatevi di infrangere le regole.
Rosa banksiae ‘Lutea’ Clematis ‘Elsa Späth’
Elementi base della bordura Pdak qda
Dimensioni 2 x 1,5 m
Dove gazebo, divisorio, graticcio
o sostegno montato su parete
Terreno qualsiasi, ma non con ristagni
d’acqua o molto asciutto
Posizione clematidi e rose, pieno sole;
Hosta, ombra parziale

Lista della spesa


1 x Rosa banksiae ‘Lutea’
1 x Clematis ‘Elsa Späth’
1 x Magnolia liliiflora ‘Nigra’
1 x Hosta fortunei var. aureomarginata
1 x Hosta sieboldiana var. elegans
Magnolia liliiflora ‘Nigra’ Hosta fortunei var. aureomarginata
1 x Lamium maculatum ‘Album’
qedaBk qedaBk

Messa a dimora e cure


Piantate prima la magnolia, la clematide
e la rosa, e legate i rampicanti al
sostegno con dello spago per indirizzarli
nella giusta direzione. La clematide
si arrampica subito, mentre la rosa va
tenuta sotto controllo e legata di nuovo
per mantenerla lungo il sostegno.
Poi piantate l’Hosta e il lamio (Lamium
maculatum) davanti. L’Hosta cresce bene
in terreno umido ricco di humus, quindi
pacciamate con abbondante materiale
organico maturo. In primavera eliminate
gli steli morti o rotti della clematide e
tagliate gli altri sopra due gemme forti. Hosta sieboldiana var. elegans Lamium maculatum ‘Album’
qedaBk qedaB
Colori abbinati su un gazebo 81
82 Combinazioni di rampicanti

Parete profumata
Per chi ha un giardino, la primavera
è un periodo di ottimismo e di emozioni;
appaiono le foglie e le gemme iniziano
a schiudersi, rivelando un caleidoscopio
di colori e profumi. Molte piante hanno
una fragranza delicata, che non sovrasta
altri odori del giardino. Qui, le cascate
di fiori che pendono dai fusti volubili di
un glicine (Wisteria x formosa) emanano
un aroma leggero. Spesso i fiori sono ad
altezza d’uomo, quindi non è necessario
chinarsi per apprezzarlo.

Elementi base della bordura


Dimensioni 4 x 1 m
Dove giardini con muri al sole o pergole
Terreno qualsiasi, ma non con ristagni
d’acqua o troppo asciutto
Posizione pieno sole

Lista della spesa


1 x Wisteria x formosa Wisteria x formosa Laburnum x watereri ‘Vossii’
1 x Laburnum x watereri ‘Vossii’ qedaB qdak
20 x Allium hollandicum ‘Purple Idea alternativa
Sensation’ o Tulipa ‘Queen of Night’

Messa a dimora e cure


Il Laburnum e il glicine si ambientano
del tutto dopo qualche stagione e
producono stupende fioriture. Preparate
prima il terreno incorporandovi materiale
organico e mantenetelo umido quando
si forma un nuovo apparato radicale.
Attorno alla base, per una fioritura
vivace, mettete a dimora gruppi
di bulbose primaverili complementari,
come Allium hollandicum ‘Purple
Sensation’ o Tulipa ‘Queen of Night’,
con vellutati fiori porpora. Se il terreno
è argilloso o bagnato, aggiungete
ghiaia nelle buche di impianto per
impedire che i bulbi marciscano.

Allium hollandicum ‘Purple Tulipa ‘Queen of Night’


Sensation’ qdak qda
Parete profumata 83
84 Combinazioni di rampicanti

Passaggio moderno sotto un arco rustico


Se vi piacciono vari stili e temi di giardini,
niente vi impedisce di combinarli.
Qui lo stile moderno chic incontra
il fascino rustico. In questo giardino è
stato inserito un passaggio ad arco non
di tradizionale legno ma d’acciaio arancio
bruno, in perfetta simbiosi con le piante
circostanti. Da un lato è stato fatto salire
un rincospermo (Trachelospermum
jasminoides) mentre, attorno alla base,
ai lati del vialetto in frammenti d’ardesia,
c’è un ricco miscuglio di graminacee ed
erbacee.

Elementi base della bordura Solanum crispum ‘Glasnevin’ Trachelospermum jasminoides

Dimensioni 4 x 2,5 m
Pedak PdaBk
Dove vialetto verso una struttura
autoportante o una panca
Terreno umido, ma non con ristagni
d’acqua o troppo asciutto
Posizione pieno sole o ombra parziale

Lista della spesa


1 x Solanum crispum ‘Glasnevin’
1 x Trachelospermum jasminoides
2 x Stipa gigantea
4 x Leymus arenarius
2 x Echinops ritro
2 x Hosta ‘Love Pat’

Stipa gigantea Leymus arenarius


Messa a dimora e cure qdak qda
Costruite per l’arco una solida base di
calcestruzzo. Appena asciugata, piantate
il rincospermo da un lato. Guidatevi
sopra gli steli legandoli con filo di ferro
o spago. Vicino alla recinzione sono
state piantate una Stipa gigantea e
un Solanum crispum, come punti focali
incorniciati dal passaggio ad arco.
Mescolate le Hosta a foglie larghe
con i Leymus a foglie strette per creare
contrasto. Sebbene non sia necessario
preparare prima il terreno, queste piante
crescono meglio se pacciamate in
inverno o a inizio primavera con letame
maturo.
Echinops ritro Hosta ‘Love Pat’
qdaBk qedaBk
Passaggio moderno sotto un arco rustico 85
86 Combinazioni di rampicanti

Copertura rapida
Il bello di rampicanti come Ipomoea
lobata è che crescono in un baleno.
Non bisogna aspettare anni prima che
la pianta si acclimati e faccia bella mostra
di sé. Coltivata come annuale, per tutta
l’estate si riempie di fiori dai colori
fiammanti. È una pianta leggera, quindi
si può far arrampicare su perenni
di taglia piccola senza danneggiarle.
Per una copertura rapida, per esempio
di un vuoto indesiderato in una bordura
o per nascondere una compostiera,
bastano poche piante fiorite per distrarre
l’attenzione.

Elementi base della bordura


Dimensioni 1 x 1 m
Dove qualsiasi spiazio in una bordura,
una compostiera o un serbatoio d’acqua
Terreno qualsiasi, ben drenato
Posizione pieno sole o ombra parziale

Ipomoea lobata Verbena bonariensis


Lista della spesa
£da Pedak
1 x Ipomoea lobata o Tropaeolum
majus (nasturzio) Idea alternativa
3 x Verbena bonariensis
3 x Canna ‘Musifolia’

Messa a dimora e cure


Prima di piantare le canne, arricchite
il terreno con materiale organico.
Sistematele nella parte posteriore della
bordura, come sfondo ai fiori di verbena
e Ipomoea lobata. Mettete a dimora
le verbene disponendole a triangolo
davanti alle canne e lasciando uno spazio
centrale per Ipomoea. In alternativa,
coltivate il rampicante in un bel vaso
e mettetelo in mezzo alle verbene.
Annaffiate regolarmente. Le canne
hanno bisogno di molta acqua altrimenti
le grandi foglie appassiscono. In zone
soggette a gelate, estraetele dal terreno
e tenetele per tutto l’inverno al riparo.
Proteggete le verbene con paglia
pacciamante.
Canna ‘Musifolia’ Tropaeolum majus
* dak * eda
Copertura rapida 87
88 Combinazioni di rampicanti

Il sole d’estate in un vaso


Regalate al vostro patio un’atmosfera
solare estiva con uno splendido vaso
fiorito. Questa tavolozza di gialli e
bianchi è composta da piante con foglie
e fiori appariscenti. Scegliete piante
che diano altezza, ma anche interesse
a livello più basso. La Thunbergia alata
si avvolge attorno a una struttura
di canne, mentre gli steli sarmentosi lassi
di Antirrhinum Trailing White e Senecio
macroglossus ‘Variegatus’ nascondono
il profilo del vaso.

Elementi base del contenitore


Dimensioni Ø ca. 30 cm, h 30 cm,
vaso di terracotta
Dove patio o terrazzo
Terreno terriccio universale per vasi
Posizione pieno sole

Lista della spesa


• 1 x Antirrhinum ‘Trailing White’ Antirrhinum Trailing White Petunia ‘Prism Sunshine’
• 2 x Petunia ‘Prism Sunshine’ Oda Oda
• 2 x petunie bianche
• 1 x Thunbergia alata
• 3 x Senecio macroglossus ‘Variegatus’

Messa a dimora e cure


Sistemate cocci o pezzi di polistirolo
in fondo al vaso, come drenaggio.
Riempite con terriccio universale e con
alcuni granuli di concime a lento rilascio
fino al bordo. Disponete al centro una
struttura conica di canne di bambù alta
90 cm, ben fissata nel terriccio. Piantate
prima la Thunbergia alata e avvolgete
i suoi steli attorno alle canne. Inserite
le piante più basse tutt’attorno al vaso.
Annaffiate bene, in seguito spesso
durante l’estate, specialmente
se è caldo. Se non avete aggiunto
il concime in granuli, annaffiate
ogni 15 giorni con concime liquido.

Thunbergia alata Senecio macroglossus ‘Variegatus’


£da £dak
Il sole d’estate in un vaso 89
90 Combinazioni di rampicanti

Campane rampicanti
Il punto centrale di questa combinazione
è la cascata di piccoli fiori viola simili
a paracaduti di Rhodochiton
atrosanguineum. Un alto vaso di
ceramica scura contrasta in modo
perfetto con il Cerinthe grigio-verde
e il ricadente Plectranthus. Semplici
abbinamenti cromatici, argento e
viola-malva, creano una composizione
fiorita equilibrata. Il maggiore impatto
visivo è dato da piante che fioriscono
insieme. La posizione solitaria del vaso
ha un buon effetto al centro di un patio
o contro una parete, mentre due vasi
identici sono posizionati ai lati o sul lato
opposto di un ingresso.

Elementi base del contenitore


Dimensioni Ø ca. 45 cm, h 55 cm,
vaso di ceramica invetriata
Dove parte centrale di un patio
o di fianco a una porta
Terreno terriccio grasso per vasi Plectranthus zatarhendii Rhodochiton atrosanguineus
Posizione pieno sole o ombra parziale £db £edak
Idea alternativa
Lista della spesa
3 x Plectranthus zatarhendii
1 x Rhodochiton atrosanguineus
o Sollya heterophylla
2 x Cerinthe major ‘Purpurascens’

Messa a dimora e cure


Disponete cocci o pezzi di polistirolo
alla base del vaso come drenaggio.
Riempitelo fin sotto all’orlo con terriccio
universale mescolato a granuli di
concime a lento rilascio. Al centro
piantate un tripode di bambù. Mettete
prima a dimora il Rhodochiton e guidate
i giovani steli sulle canne. Fate la stessa
cosa con i due Cerinthe e il Plectranthus
ai bordi. Annaffiate bene e, se non lo
avete aggiunto prima, concimate ogni
15 giorni con un concime liquido per
piante in contenitore.

Cerinthe major ‘Purpurascens’ Sollya heterophylla


qda * edaBk
Campane rampicanti 91
Potatura e
propagazione
Per molti rampicanti è utile una
potatura annuale, che stimola
nuova vegetazione e produce
piante più forti e sane e fiori e frutti
più abbondanti. Questo capitolo
descrive le tecniche fondamentali
di potatura e le esigenze specifiche
dei rampicanti più noti. Inoltre sono
spiegati i modi per ottenere piante
nuove da quelle vecchie con semplici
tecniche di propagazione, come la
propagginazione e la propagazione
per talee. Le sequenze step-by-step
alla fine del capitolo vi mostrano
in modo semplice come fare.
94 Potatura e propagazione

Tecniche fondamentali di potatura


Un rampicante, prima o poi, deve essere
potato, magari per tagliare solo un ramo
diventato troppo lungo o rimediare
ai danni causati dal vento durante
un temporale. Qualunque sia il motivo,
è opportuno conoscere le tecniche
fondamentali.

Taglio netto e sicurezza Prima di iniziare controllate


che i vostri attrezzi siano puliti e affilati. Inoltre, in qualsiasi
lavoro di potatura è necessario proteggere le mani
indossando un paio di guanti robusti. Se lavorate a una
certa altezza, usate una scala solida o una scaletta a due
gradini, meglio chiedendo a qualcuno di tenerla ferma.
Le operazioni di potatura richiedono entrambe le mani,
quindi eseguirle su una scala può essere pericoloso.

Tagliare gemme alterne Quando potate rose Tagliare gemme opposte Potare rampicanti
o rampicanti con gemme alterne, eseguite un taglio con gemme opposte è più facile. Basta fare un taglio
obliquo proprio sopra la gemma. La parte più alta pari proprio sopra due gemme sane. State attenti
del taglio dovrebbe essere sopra la gemma, quella a non danneggiare gli apici delle gemme se hanno
più bassa dall’altro lato, pari con la base della gemma. appena iniziato a germogliare.
Tecniche fondamentali di potatura 95

Cosa potare Prima di fare qualsiasi taglio valutate cosa Eliminare rami vecchi I rami morti (sopra), malati,
va rimosso. Tagliate per primi i rami morti, malati, deboli o quelli vecchi che sono diventati legnosi o meno vigorosi,
o che si incrociano danneggiandosi a vicenda (sopra). andrebbero rimossi subito. Quando si pota un ramo va
Eliminate i rami rotti, tagliando appena sopra una gemma tagliato sopra una gemma o un paio di gemme, sul legno
sana. sano.

Potare rami spessi Per tagliare i rami spessi non Togliere i fiori appassiti di una rosa rampicante
bastano le cesoie. Usate un segaccio con lama dentata Questa operazione serve a prolungare la fioritura
molto affilata per avere tagli netti. Si possono usare anche di molte piante, perché le induce a produrre più fiori
troncarami, che sono come un paio di cesoie robuste ma invece che semi. Con un paio di cesoie potate i fiori
con manici lunghi per fare più leva. di rose rampicanti appena appassiscono.
96 Potatura e propagazione

Potare e far crescere una rosa rampicante su un arco


Una rosa ben potata per ricoprire un
arco vi ricompenserà anno dopo anno
con fioriture mozzafiato. Intervenite
in autunno, ricordando di indossare
guanti protettivi.

Prima Dopo

Questo arco di rose è rimasto I rami vigorosi sono stati


avvolto da un groviglio di getti tagliati e legati all’arco, mentre
vecchi e nuovi che impediscono i vecchi sono stati asportati. Il
la fioritura. Inoltre, ha un risultato è una buona fioritura
aspetto informe e disordinato. durante l’estate successiva.
Potare e far crescere una rosa rampicante su un arco 97

1 2
In autunno eliminate i rami morti, malati, morenti Con un paio di cesoie affilate tagliate di due terzi tutti i
o incrociati, in modo che rimangano i più sani e forti. rami che hanno appena fiorito, proprio sopra una gemma
Poi cimate il rampicante secondo la forma desiderata. forte e sana. Il taglio deve essere obliquo perché la
pioggia scorra via dalla gemma.

3 4
Eliminate alla base i rami vecchi e non più produttivi Per finire, legate i getti nuovi potati a graffe metalliche
di rose ben acclimatate con un troncarami o un segaccio. fissate saldamente all’arco. Usate delle fascette di plastica
Il taglio deve essere netto. In questo modo si stimola o spago legato a 8 per sostenere bene i rami.
la crescita di nuovi getti.
98 Potatura e propagazione

Potare una clematide


Esistono tre modi di potare una Gruppo 1
clematide, e dipendono dal periodo Potate le clematidi di questo gruppo dopo la fine della
fioritura. Anche se si possono non potare, un diradamento
di fioritura. Controllate prima di tutto è utile e ricompensa con una maggiore fioritura l’anno
a quale gruppo appartiene la vostra seguente.
Un buon suggerimento è eliminare prima i rami morti
e seguite il metodo suggerito.
o morenti. Lo scopo principale è creare una cornice ariosa,
aperta di rami, eliminando i più fitti. Tagliateli con le
cesoie sopra due gemme sane, ma come regola generale
Tre tipi di clematidi senza eccedere. Basta solo riordinarle e contenere la
Le clematidi si possono suddividere in tre gruppi, vegetazione.
che richiedono potature diverse (vedi sotto e a destra).
Molti libri ed etichette delle piante dicono di quale
gruppo è la vostra e come e quando è meglio potarla.

Gruppo 1 Queste clematidi


sono a fioritura precoce
e vogliono una potatura
molto leggera, anzi, spesso
non ce n’è bisogno. Nel
gruppo vi sono C. alpina,
C. armandii, C. cirrhosa,
C. macropetala e C. montana
e le loro cultivar.

Gruppo 2 A questo gruppo


appartengono gli ibridi a
fiori grandi, che fioriscono
da inizio a metà stagione.
Una leggera potatura a fine
inverno o inizio primavera Questa clematide ha formato un groviglio di rami sul graticcio
è sufficiente, prima che ed è pronta per essere riordinata.
compaiono nuovi getti.
Clematis ‘Doctor Ruppel’,
C. ‘Marie Boisselot’ e
C. ‘Miss Bateman’ fanno
parte di questo gruppo.

Gruppo 3 Gli ibridi a fiori


grandi di fine stagione,
le specie a fiori tardivi
e gli ibridi a fiori piccoli
appartengono a questo
gruppo. Vanno potati
drasticamente a inizio
primavera, prima che
nascano nuovi getti.
Comprendono C. x durandii,
C. tangutica e C. rehderiana. Togliete con delicatezza i rami non voluti, tagliandoli sopra due
gemme sane. Legate i rami lenti al graticcio con dello spago.
Potare una clematide 99

Gruppo 2 Gruppo 3
Gli ibridi a fiori grandi di inizio-metà stagione producono Le piante di questo gruppo – clematidi a fioritura tardiva
fiori più grandi e sani dopo la potatura. – sono forse le più facili da potare. Si possono tagliare fin
quasi a livello del suolo, ogni anno a fine inverno o inizio
Per formare la giusta struttura di rami, eliminate quelli
primavera.
morti, malati o lunghi e sottili a fine inverno o inizio
primavera, prima che nascano i nuovi getti. Tagliate Con un paio di cesoie eliminate prima i rami morti
quelli rimanenti sopra un paio di gemme sane, lasciando o morenti, badando a non danneggiare i getti che
una struttura ben aperta. Per avere una lunga stagione emergono dalla base della pianta. Poi staccate i restanti
di fioritura, tagliate alcuni rami più degli altri: quelli tagliati rami dal sostegno e tagliateli sopra due gemme forti
meno fioriranno sul legno dell’anno precedente, quelli a 15-30 cm dal suolo. Le gemme produrranno i rami
potati molto fioriranno in seguito sul legno nuovo. della stagione in corso, che in seguito porteranno fiori.

Potate le clematidi del Gruppo 2 sopra un paio di gemme forti Tagliate i fusti delle clematidi di Gruppo 3 a livello del suolo
e sane, senza danneggiare i getti emergenti. per favorire una nuova vegetazione sana e vigorosa.

Legate i rami sani con getti vigorosi al sostegno. Per coprirlo Una clematide potata solo in parte mostra che i getti che spuntano
più possibile, distanziate i getti. non sono stati danneggiati. Una potatura drastica stimola nuovi
steli dalla base.
100 Potatura e propagazione

Potare una rosa rampicante su un muro


Le rose rampicanti, se non potate
regolarmente, sfuggono presto
al controllo. È necessario asportare
ogni anno i rami indesiderati e legare
di nuovo la pianta ai sostegni.

Suggerimento

Per prolungare il periodo


di fioritura di un rampicante,

1
Prima di eseguire qualsiasi taglio, esaminate la pianta eliminate i fiori appassiti
da lontano per rendervi conto dell’aspetto che avrà dopo usando un paio di cesoie.
la potatura. Così quando salirete sulla scala saprete già
quali rami rimuovere.
Potare una rosa rampicante su un muro 101

2 3
In autunno o a inizio inverno, dopo la fioritura, tagliate Accorciate di due terzi i restanti getti laterali in modo che
i rami morti, malati o incrociati. Poi eliminate quelli siano lunghi circa 15 cm. Potate sempre sopra una gemma
che non sono cresciuti negli spazi giusti. Se il ramo rivolta verso l’esterno, in modo che i getti nuovi non
è grosso, usate un paio di cesoie o un segaccio. crescano verso la parete.

4 5
Riposizionate i rami principali sui fili metallici orizzontali Il risultato finale dovrebbe essere una struttura aperta.
e legateli con lo spago. A volte è necessario tenerli Qui un ramo ne incrocia altri per coprire un vuoto, ma
fermi mentre si legano, per non farli incrociare con altri. non è abbastanza vicino da toccarli. Pacciamate alla base
con letame maturo o compost per mantenere l’umidità.
102 Potatura e propagazione

Altre idee per potare e guidare le rose su sostegni


Le rose rispondono bene
a una potatura regolare e
a una coltivazione attenta:
scoprite quali sono le
tecniche migliori per
le vostre. Prima di potare
una rosa, controllate se è
rampicante o sarmentosa.

Parete di rose Una parete di vecchi


mattoni è il sostegno perfetto per
una rosa rampicante in stile cottage
garden. Fili metallici invisibili e
un’attenta potatura danno l’illusione
che si sia arrampicata naturalmente
e garantiscono una prolifica fioritura
annuale.

Potare le rose sarmentose Far crescere un rampicante su un tripode


Le rose sarmentose sono più vigorose delle rampicanti Le rose rampicanti sono perfette per essere guidate
e hanno rami flessibili, che si estendono, adatti a essere su robusti tripodi di legno. Fatele serpeggiare attorno
guidati su alberi e gazebo. Potatele in estate, dopo la ai sostegni verticali, in modo da coprire più possibile la
fioritura, staccandole dal supporto. Eliminate i getti morti struttura. Piantate qua e là piccole grappe metalliche, da
o malati e un terzo dei rami più vecchi. Poi tagliate i getti usare per fissare i legacci dei rami. In autunno o inverno,
laterali sani fino a circa 8 cm, lasciando tre gemme forti, e quando la rosa è cresciuta oltre la cima del tripode, potate
legate di nuovo la pianta al sostegno con spago morbido. i rami alti e tutti i getti laterali sopra 3 gemme sane.

Potate i getti laterali per favorire una crescita vigorosa. Tagliate i rami troppo vigorosi per mantenere la forma.
Altre idee per potare e guidare le rose su sostegni 103

Far crescere rose su festoni di corda Rosa a serpentina su una cornice di legno
I festoni di grossa corda di canapa sono una struttura Rose che si arrampicano a zigzag su una cornice in
comune per sostenere rose rampicanti e sarmentose. legno o un robusto graticcio sono un elemento di grande
Quando la pianta ha raggiunto un’altezza tale da essere effetto. Fate passare i rami attraverso gli spazi vuoti
guidata orizzontalmente, attorcigliatene i rami attorno quando sono ancora giovani e flessibili, poi ripiegateli
alla corda nella direzione che sembra più naturale. Potate indietro attraverso un altro foro. In questo modo i fiori
i getti laterali sopra 3 gemme e fissate i rami con lo spago. sono da entrambe le parti della cornice. In autunno o
Non forzate i rami: quelli più vecchi sono fragili e si in inverno tagliate i getti laterali sopra 3 o 4 gemme
possono rompere. per stimolare la fioritura.

Tagliate i getti laterali. Legate i rami senza stringere. Intrecciate i rami su una robusta cornice in legno.

Mantenere la fioritura Rinnovare le rose vecchie


Per favorire una maggiore fioritura di rose rifiorenti, Dopo un po’ di anni le rose rampicanti diventano legnose
eliminate subito le infiorescenze appassite. Potete staccare e producono pochi fiori. Per rinnovarle bisogna tagliare
i fiori con le mani o tagliarli con cesoie. Questa operazione le parti vecchie della pianta e favorire la crescita di rami
impedisce anche che le rose si riempiano di cinorrodi giovani e vigorosi. Ogni anno, per 2 o 3 anni, potate
con semi, quindi, se volete godervi il loro bel colore rosso 1 o 2 vecchi rami a 30 cm dal suolo, fino a sostituirli tutti.
autunnale, è bene non eseguirla su rose non rifiorenti. Dopo la potatura, concimate con fertilizzante universale.

Asportate i fiori appassiti. Per avere cinorrodi da ammirare, Per rinnovare una rosa, tagliate i rami più vecchi.
non eliminate i fiori.
104 Potatura e propagazione

Potare un glicine
Difficile vedere qualcosa di più bello
di un glicine adulto in piena fioritura.
Per mantenere anno dopo anno fiori
abbondanti, bisogna potarlo con
cura in estate e in inverno. Seguite
le istruzioni step-by-step qui illustrate.

Suggerimento

Tagliate i rami che salgono su


sostegni verticali per stimolare
una maggiore produzione
di fiori.
Potare un glicine 105

1 2
Il glicine produce naturalmente lunghi rami flessibili, A fine estate, 2 mesi circa dopo la fioritura, tagliate
che in estate si trasformano in un groviglio disordinato. con cesoie i rami dell’anno in corso a 15 cm dal ramo
La pianta fiorirà meglio l’anno seguente se potata e fatta principale, lasciando non più di 6 foglie. Badate a non
crescere contro un muretto o recinzione. danneggiare le gemme.

3 4
In inverno, accorciate i rami potati in estate fino È importante potare tutto il glicine lasciando una struttura
a 8-10 cm, lasciando 2 o 3 gemme. In questo modo di rami accorciati. Per evitare che i rami si spezzino sotto
si promuove la formazione di corti getti laterali che il peso dei fiori dell’anno successivo legateli bene ai
fioriranno l’anno seguente. sostegni.
106 Potatura e propagazione

Potare i più comuni rampicanti


Gran parte dei rampicanti va potata,
anche solo per tagliare i getti irregolari.
Qui abbiamo raccolto consigli su quando
e come potare le piante più comuni.

Edera ( Hedera ) L’edera (a destra) è molto invasiva se non


potata regolarmente. Risponde bene a questo intervento
e la nuova vegetazione rinasce da numerose gemme.
Come potare Si può tagliare l’edera in qualsiasi periodo
dell’anno ma, per evitare di perdere i fiori che sono
preziosi per la fauna selvatica, recidete i rami a fine
inverno o inizio primavera.

Gelsomino comune ( Jasminum officinale ) Il gelsomino


(a sinistra) diventa molto fitto se non viene potato dopo
qualche stagione, quindi conviene diradarlo ogni tanto.
Sarete premiati con una vegetazione più vigorosa
e una fioritura migliore. Il diradamento permette
anche di scoprire malattie e infestazioni da parassiti.
Come potare Potate dopo la fioritura, eliminando prima
i rami morti o malati. Poi tagliate quelli che hanno fiorito
quello stesso anno sopra gemme forti ed eliminate i rami
aggrovigliati. Anche dopo una simile potatura rimangono
molti getti sani, che produrranno abbondanti fiori l’estate
successiva.

Caprifoglio ( Lonicera ) Il caprifoglio, molto amato per il


dolce profumo, diventa disordinato se non è tenuto sotto
controllo. I getti vanno verso l’alto, quindi foglie e fiori
sono in cima mentre sotto rimangono antiestetici rami
nudi. Per correggere questa tendenza e stimolare
la crescita di gemme alla base, potate regolarmente.
Come potare Il periodo migliore è dopo la fioritura
a fine estate. Se avete una pianta adulta sana, tagliate
i getti laterali con cesoie da siepe per stimolare la crescita
inferiore. I getti laterali di piante più giovani o piccole
vanno tagliati sopra 2 o 3 gemme dal ramo principale.
Per rinnovare una pianta vecchia ma ancora sana,
in autunno o inverno, tagliatela a 60 cm dal suolo.
Potare i più comuni rampicanti 107

Passiflora ( Passiflora ) Questa pianta (a destra) va


potata o meno secondo come è fatta crescere. Se si lascia
salire su un grande albero non ha bisogno di potatura,
che invece serve se volete che si arrampichi su una parete.
Bastano di solito un paio di cesoie, anche se alcuni rami
diventano molto legnosi, e allora è necessario un segaccio.
Come potare Potate subito dopo la fioritura o tra fine
inverno e inizio primavera, prima che rinasca la
vegetazione. Recidete i getti laterali sopra 3 o 4 gemme
dai rami principali. Per una ripulitura più generale,
contenete i rami nello spazio disponibile.

Vite del Canada e vite americana ( Parthenocissus )


La vite americana (Parthenocissus tricuspidatus; a sinistra)
e la vite del Canada (P. quinquefolia) sono rampicanti
a crescita molto rapida. Inoltre i loro rami bassi mettono
radici appena toccano il suolo, con il risultato che la pianta
si diffonde in tutto il giardino. Per non essere invasi
in modo indesiderato, è molto importante potarla.
Come potare A inizio inverno, quando sono cadute
le foglie, eliminate i rami molto lunghi e quelli che hanno
superato lo spazio loro destinato. Tagliateli sempre sopra
gemme sane, da cui spunteranno nuovi getti. Trattate
nello stesso modo una vegetazione estiva troppo
esuberante.

Vite ( Vitis ) Come la vite americana descritta sopra, le viti


ornamentali (a destra) si coltivano di solito per il loro
fogliame autunnale. Fatele crescere su capanni e annessi,
lungo muri o recinzioni robuste, o semplicemente su un
graticcio o gazebo. In ogni caso è necessaria una potatura
minima, meglio invernale per non sacrificare il bel colore
autunnale.
Come potare A metà inverno e metà estate tagliate
i rami di viti coltivate informalmente per contenerle.
Se le piante sono fatte crescere su muri, gazebo o graticci,
a fine inverno o inizio primavera tagliate i getti laterali
a 3-4 gemme dai rami principali.
108 Potatura e propagazione

Far nascere nuove piante per propagginazione


La propagginazione è una semplice
tecnica di propagazione, utile per molti
rampicanti, che consiste nell’incidere
un ramo basso e portarlo a contatto con
il terreno finché non si formano radici.

Alcuni rampicanti, compreso il falso gelsomino


(Trachelospermum) e l’edera, si propagginano quando
un ramo viene a contatto con il terreno. Molti invece
richiedono un aiuto manuale, sia per la propagginazione
semplice sia per quella a serpentina. Ecco un elenco
di rampicanti con cui usare questo modi.

Propagginazione semplice Propagginazione


Akebia quinata a serpentina
Humulus lupulus Ampelopsis
Passiflora caerulea brevipedunculata
Pileostegia viburnoides Campsis x tagliabuana

1
Schizophragma Celastrus orbiculatus In primavera interrate un vaso da 10 cm di diametro
integrifolium Clematis fin quasi all’orlo nel terreno vicino alla pianta che volete
Vitis coignetiae Holboellia coriacea propagginare. Riempitelo di terriccio universale premuto
con le dita.

2 3
Prendete un ramo basso sano e tiratelo sopra il vaso. Cospargete il taglio aperto con ormoni radicanti in polvere
Con un coltellino pulito e affilato fate un’incisione dietro per accelerare la formazione di radici. Rimuovete
il ramo, a metà fra due foglie. la polvere in eccesso picchiettando il ramo con le dita.
Dopo l’operazione lavatevi bene le mani.
Far nascere nuove piante per propagginazione 109

4 5
Piegate un pezzetto di filo metallico a forma di U e Legate l’estremità libera del ramo a una canna di fianco
ponetelo sul ramo spingendo l’incisione sotto la superficie al vaso interrato. Quando in autunno si saranno formate
del terriccio. Se necessario, coprite con altro terriccio. le radici, recidete con cesoie la propaggine vicino alla
pianta madre e tagliate il ramo vecchio a livello del suolo.

Propaggine a serpentina
Questa tecnica permette di ottenere
più piante con un solo ramo.
In primavera fate una serie di incisioni
e trattate ciascuna con ormoni
radicanti in polvere. Infilate le parti
tagliate del ramo sotto il terreno
e fissatele con filo metallico.
Se necessario, coprite con altra terra.
Le piante giovani sono pronte per
essere separate dalla pianta madre
in autunno.
110 Potatura e propagazione

Propagare nuove piante per talea


Per far nascere piante nuove si possono Piante da propagare Piante da propagare
per talea semilegnosa per talea erbacea
fare talee erbacee con apici di nuovi
Akebia Bignonia
getti in primavera, o talee più solide, Berberidopsis Hedera (alcune)
semilegnose, più avanti in estate. Campsis Hydrangea
Clematis Lonicera (alcuni)
Il procedimento è lo stesso, ma Passiflora Schisandra
le talee erbacee sono meno affidabili. Trachelospermum Wisteria

1
Per fare talee semilegnose, usando cesoie affilate tagliate
pezzi di rami flessibili di 10-15 cm, da metà estate a inizio
autunno. Le talee erbacee, di 4-5 cm, si fanno a fine
primavera.
Propagare nuove piante per talea 111

2 3
Con un coltello pulito e affilato o cesoie, tagliate ogni Anche se di solito radicano senza aiuto, se ne aumenta
talea proprio sotto un’ascella fogliare. Staccate le foglie la possibilità immergendo l’estremità tagliata in ormoni
più basse con le dita lasciando libero un pezzetto radicanti in polvere. Scuotete la talea per eliminare
di ramo. Tagliate a metà le foglie delle talee erbacee. l’eccesso di polvere e lavatevi le mani.

4 5
Riempite un vaso di terriccio per talee mescolato a un Coprite il vaso con un sacchetto di plastica trasparente,
po’ di perlite per il drenaggio. Inserite le talee alla stessa tenuto lontano dalle talee con bastoncini e fissato al bordo
distanza, senza che le foglie si tocchino. In un vaso da con un elastico. Mettetelo in un propagatore o su un
9 cm ci stanno circa 10 talee. Annaffiate bene. davanzale al caldo per 8-12 settimane, fino a radicamento.
Prendersi cura
dei rampicanti
Tutte le piante hanno bisogno
di cure e attenzioni per stare bene,
e i rampicanti non fanno eccezione.
Controllare che siano ben annaffiati
e che ricevano la quantità giusta
di sostanze nutritive è essenziale
per una manutenzione minima, ma
è anche molto importante osservare
qualunque segno di comparsa
di malattie o parassiti. In questo
capitolo scoprirete come annaffiare
senza sprecare acqua e come e
quando concimare le piante per farle
restare sane. Sono descritti anche
i parassiti e le malattie e i metodi
per distruggerli. Alla fine del capitolo
il calendario dei lavori stagionali
illustra i lavori da fare tutto l’anno.
114 Prendersi cura dei rampicanti

Annaffiare e concimare
Per una buona riuscita, è importante
annaffiare e concimare con regolarità i
rampicanti. L’acqua è una risorsa sempre
più scarsa, quindi scegliete un sistema
che mantenga le piante sane senza
sprechi.

Cosa e quando annaffiare Le piante adulte vanno


annaffiate solo in periodi di siccità, mentre quelle giovani,
appena piantate, e i rampicanti in vaso richiedono
un’irrigazione regolare. Bagnateli la mattina presto
o la sera, quando l’evaporazione è minima.

Annaffiature assennate Esistono molti metodi efficaci,


ma quello di spruzzare tanta acqua su fiori e foglie non
lo è perché gran parte evapora o defluisce prima che
le radici siano riuscite ad assorbirla. Se annaffiate a mano,
per evitare sprechi dirigete il flusso nella terra attorno
alla base del fusto.

Un sistema di irrigazione economico è una rete di tubi


porosi disposti sulla superficie del terreno vicino alle radici
delle piante. I tubi forati, controllati a mano o da un timer
che programma inizio e fine dell’irrigazione, fanno
gocciolare l’acqua direttamente nel terreno. Per renderli
ancora più efficaci ricopriteli con materiale pacciamante.

Annaffiare rampicanti in contenitore I rampicanti


che crescono in contenitori soffrono più di quelli piantati
in bordure di mancanza d’acqua, perché le loro radici
sono limitate dalla quantità di terriccio. Se è caldo, vanno
innaffiati più di una volta al giorno. Quando piantate
un rampicante aggiungete al substrato un gel
idroretentore per conservare un po’ più a lungo l’acqua.
Controllate le piante e, se necessario, annaffiatele molto
in modo che l’acqua dreni dal foro del contenitore. Si può
anche pensare di investire in un sistema di irrigazione
automatico, che colleghi tutti i vasi a un timer centrale.
Ciò permette di annaffiare a intervalli regolari anche
quando si è in vacanza.
Annaffiare e concimare 115

Concime per piante giovani Per dare un buon avvio a


giovani rampicanti, aiutateli incorporando letame maturo
o compost nella buca d’impianto e nel terreno circostante.
Il materiale organico rilascia lentamente sostanze nutritive,
favorendo una crescita forte e sana, e migliora anche
la capacità di trattenere umidità del suolo. In alternativa,
mescolate al terreno un concime generale artificiale.
È composto da granuli bianchi che si notano facilmente
e quindi permettono una corretta distribuzione. Seguite
le istruzioni di dosaggio: le piante giovani ne richiedono
meno di quelle adulte.

Concimazioni annuali Non serve concimare le piante


secondo un piano rigido. Per dare loro la giusta quantità
di nutrienti basta aggiungere al terriccio concimi a lento
rilascio o a rilascio controllato solo una volta a stagione.
I granuli si possono inserire al momento della messa a
dimora, o distribuirli con un forcone attorno a rampicanti
acclimatati. Ricordarsi di dover concimare una volta
sola all’anno è un vantaggio, e inoltre è più difficile
danneggiare la pianta con troppo apporto nutritivo.
Anche in questo caso seguite le istruzioni del produttore.

Ricostituenti istantanei Pur avendo fornito al vostro


rampicante letame ben maturo e concime a rilascio
controllato, a volte è necessario dargli una spintarella
durante la stagione vegetativa. Questa concimazione
in più va fatta solo se il terreno è molto drenante e le
sostanze nutritive sono dilavate rapidamente, o se le foglie
sono gialle o perdono colore e si sospetta una carenza
nutritiva. I concimi ad azione rapida di solito si trovano
in forma liquida, concentrati, o in polvere da sciogliere
in acqua. Quelli liquidi si applicano sul terreno con un
annaffiatoio o a volte direttamente sulle foglie. Sono
in vendita anche concimi liquidi concentrati in barattolo
da collegare al tubo di irrigazione: quando si annaffia
una determinata quantità di concime si mescola all’acqua.
116 Prendersi cura dei rampicanti

Tenere lontani i parassiti


Per quanto si stia attenti, prima o poi le piante per farle resistere meglio
su uno o più rampicanti compaiono agli attacchi e nel caso agite subito
dei parassiti. Mantenete quindi sane per limitare i danni.

Resistere all’attacco Coltivate varietà di piante Primi segnali di pericolo Ogni giorno, se possibile,
naturalmente resistenti a parassiti e malattie, perché meno ispezionate le piante del vostro giardino. Ai primi segnali
soggette a infestazioni. E scegliete quelle con le identificate il colpevole e stabilite la strategia per
caratteristiche adatte al vostro giardino. Lasciate che combatterlo. Se catturati e trattati abbastanza presto,
crescano in condizioni ottimali: piante sane e vigorose molti parassiti si possono annientare, o almeno ridurre
se la cavano meglio di piante deboli e sottili. a un livello gestibile.

Amici del giardiniere Cercate di attirare in giardino Eliminare i problemi Esistono alcuni semplici modi per
coccinelle, crisopidi e altri insetti utili. Questi parassiti eco eliminare i parassiti, per esempio nel caso delle forbicine
compatibili hanno una naturale capacità di sterminare gli si possono intrappolare in vasi capovolti pieni di fieno o
insetti nocivi. Ricordate che molti pesticidi paglia. Tuttavia, il sistema migliore sono i prodotti chimici.
Larva di uccidono anche loro. Bisognerebbe scegliere quello più adatto e usarlo con
coccinella parsimonia.
Tenere lontani i parassiti 117

Identificare i parassiti comuni

Mosca bianca Succhia la linfa Miridi Gli adulti succhiano la linfa Oziorrinco Gli adulti erodono
distorcendo le foglie e secerne una dei germogli, distorcendo e bucando i margini fogliari, le larve si nutrono
sostanza zuccherina su cui cresce la le foglie. Controllate con uno spray di radici facendo morire i fusti. Usate
fumaggine. Usate uno spray specifico. specifico. nematodi o un insetticida specifico.

Chiocciole e lumache Escono di Minatori fogliari Le larve di questi Ragnetto rosso Macchiettature delle
notte, quando è umido, e si nutrono insetti formano gallerie di colore foglie e tessiture molto sottili su getti
di foglie, steli e frutti. Usate veleno più chiaro. Eliminate e distruggete giovani e foglie. Usate lotta biologica
in pellet o lotta biologica. le foglie appena li vedete. o spray chimico.

Formiche Costruiscono nidi che Afidi Questi parassiti succhiano Forbicine Petali di fiori erosi ne sono
disturbano le radici e difendono la linfa e distorcono la vegetazione. il segno. Catturatele con vasi
gli afidi per nutrirsi della loro melata. Attirate coccinelle e crisopidi, loro rovesciati pieni di paglia o fieno (vedi
Più che parassiti sono un fastidio. predatori, o usate uno spray chimico. p. 116) o spruzzate un insetticida.
118 Prendersi cura dei rampicanti

Prevenire le malattie
Quando si affrontano
le malattie delle piante,
prevenire è meglio che
curare, quindi controllate
regolarmente eventuali
segnali di pericolo. Se le
piante sembrano malate,
identificate il problema
e trattatelo subito.
Date alle piante ciò di cui hanno
bisogno Il modo migliore per
prevenire le malattie è mantenere
sane le piante, perché quelle forti
sono più capaci di combatterle.
Mettetele a dimora nelle condizioni
giuste, considerando la loro
rusticità, tipo di terreno preferito,
drenaggio, aspetto ed esigenze
nutritive.

Pericolo virus I virus si presentano Prevenire i problemi Bloccate la Curare le malattie Spesso è
di solito sotto forma di foglie distorte, diffusione delle malattie mantenendo necessario trattarle con un prodotto
crescita stentata e fiori e foglie pulito il terreno attorno alle piante. spray specifico. Prima di acquistarlo
screziati di bianco o scoloriti. Eliminate e gettate via più spesso accertatevi di aver identificato
Eliminate subito le piante infette, possibile foglie cadute, rami morenti, il problema consultando libri o siti
lavate gli attrezzi e non piantate fiori morti e vegetazione malata. web, o chiedendo a un esperto
le stesse piante in quel luogo. di giardinaggio.
Prevenire le malattie 119

Identificare le malattie comuni

Seccume della clematide Le foglie Nectria cinnabarina Attenzione Peronospora Sulle foglie compaiono
e i getti avvizziscono e muoiono. alle minuscole pustole arancio su rami zone più chiare e sulla pagina
Potate i rami infetti. Per combattere legnosi morti. Questo fungo si inferiore si sviluppa una peluria grigia.
la malattia e far rispuntare gemme diffonde da rami morti a tessuti sani Eliminate e bruciate le foglie malate
dormienti sane sotto la superficie e uccide la pianta. Potate e smaltite e arieggiate la pianta. Non annaffiate
del terreno, piantate la clematide più il legno infetto, e non compostate da sopra.
in profondità che nel vaso originario. i residui.

Oidio Una polvere bianca copre le Ruggine Di solito compaiono pustole Ticchiolatura Questa malattia
foglie e i getti delle piante colpite. arancio o bruno su foglie e rami. fungina provoca macchie nere sulle
Eliminate e smaltite le parti infette. Eliminate le parti colpite e smaltitele. foglie delle rose, che alla fine cadono.
Non annaffiate da sopra, specie Aumentate la circolazione d’aria Tagliate le foglie colpite e smaltitele.
se il suolo è secco. Se necessario attorno alla pianta e, se necessario, In primavera spruzzate con un
nebulizzate con un fungicida adatto. usate un fungicida. Provate varietà fungicida ammesso in commercio
resistenti alla ruggine. e ripetete seguendo le istruzioni.
120 Prendersi cura dei rampicanti

Cure autunnali e invernali


Curate le piante anche nei mesi Alcuni rampicanti si possono piantare
autunnali e invernali, in modo in autunno, altri si propagano in questo
che siano ancora sane a primavera. periodo.

Annuali Clematidi
Irrigazione e concimazione Potatura
Continuate ad annaffiare le annuali ancora fiorite, Potate i rami morti delle clematidi del Gruppo 3.
specialmente quelle che crescono in vasi o contenitori.
Messa a dimora
Semina e propagazione Piantate le clematidi nelle buche preparate in autunno,
Seminate il pisello odoroso (Lathyrus odoratus) quando il terreno è ancora caldo e umido.
all’aperto, in un punto riparato o in un cassone, vaso,
Irrigazione e concimazione
contenitori modulari profondi o in terra. Se lo piantate
Continuate ad annaffiare durante i periodi di siccità.
all’aperto, coprite i contenitori o la terra con bastoncini
a punta per non far mangiare i semi dagli uccelli. Semina e propagazione
Seminate alcune specie di clematidi, come C. alpina,
Cure generali
in autunno, in vasi dentro cassoni o all’esterno al riparo
Staccate dai sostegni i fusti morti.
(devono stare un periodo al freddo prima di germinare).
Raccogliete i frutti delle zucche ornamentali.
Propagatene alcune per propagginazione a fine inverno.
Raccogliete i semi delle piante a fioritura tardiva.
Teneteli in sacchetti di carta e conservateli in luogo Cure generali
asciutto e fresco prima di riseminarli in primavera. Pacciamate il terreno attorno alla base degli ibridi
Preparate il terreno in modo che sia pronto per la di clematidi a fiori grandi.
semina in primavera. Proteggete le varietà delicate coprendone il colletto
con paglia o avvolgendole in tessuto non tessuto.

Seminate il pisello odoroso ( Lathyrus odoratus) in autunno. L’autunno è il periodo giusto per piantare le clematidi.
Cure autunnali e invernali 121

Rose Altri rampicanti perenni


Potatura Potatura
Eliminate i fiori appassiti, a meno che non vogliate Potate le viti ornamentali (Vitis).
tenere i cinorrodi. Tagliate sopra 3 gemme i getti laterali dei glicini potati
Continuate a potare le rose sarmentose, se necessario. in estate.
Potate le rose in modo da formare una struttura
Messa a dimora
permanente.
In autunno piantate i rampicanti sempreverdi ed erbacei
Messa a dimora fin quando il terreno non è gelato o allagato.
Ordinate piante a radice nuda presso vivai specializzati
Irrigazione e concimazione
in autunno e piantatele appena arrivano all’inizio
Annaffiate bene i rampicanti appena piantati.
dell’inverno, purché il terreno non sia gelato o allagato.
Spargete concime a lento rilascio nelle buche prima
Piantate rose in contenitore quando il tempo è
di inserirvi le piante.
favorevole.
Cure generali
Irrigazione e concimazione
Controllate che le piante siano ben legate ai sostegni,
Nei mesi autunnali asciutti continuate ad annaffiare.
per impedire che il vento le danneggi.
Cure generali Raccogliete semi maturi dalle infruttescenze secche.
Controllate che le rose siano ben legate ai sostegni, Conservateli in sacchetti di carta in luogo asciutto
e non vengano danneggiate dal vento. e fresco prima di seminarli in primavera.
Pacciamate con letame ben maturo o compost.

Non potate le rose che portano cinorrodi rosso brillante Legate bene le piante ai sostegni.
o ornamentali.
122 Prendersi cura dei rampicanti

Cure primaverili
I rampicanti tornano in vita regolarmente: devono trovarsi nelle
all’improvviso e quasi ogni giorno migliori condizioni per prosperare
cambiano aspetto. Controllateli nella stagione vegetativa.

Annuali Clematidi
Potatura Potatura
Eliminate a mano gli apici vegetativi dei giovani piselli Quelle del Gruppo 1 troppo cresciute dopo la fioritura;
odorosi quando sono alti 5 cm, per renderli più fitti. leggermente il Gruppo 2 e drasticamente il Gruppo 3.
Messa a dimora Messa a dimora
Trapiantate in vaso i piselli odorosi seminati in autunno. Piantatele in terreno preparato in giardino o in vasi.
Irrigazione e concimazione Irrigazione e concimazione
Mantenete il terreno sempre umido. Mantenete umida la terra annaffiando regolarmente.
Aggiungete ai contenitori concime a lento rilascio. Applicate un concime universale equilibrato alla base.
Semina e propagazione Semina e propagazione
Al coperto annuali semirustiche a inizio primavera. Fate talee erbacee; dividete e ripiantate le clematidi
All’aperto annuali rustiche a metà-fine primavera. erbacee; propagate per propagginazione quelle adatte.
Parassiti e malattie Parassiti e malattie
Badate a parassiti e malattie e trattateli di conseguenza. Controllate la presenza di parassiti, come afidi;
Sistemate reti per uccelli sulle piantine giovani. proteggete gli steli giovani dalle lumache.
Cure generali Cure generali
Spargete un sottile strato pacciamante attorno alle piante. Legate con spago morbido i giovani germogli ai sostegni.
Diradate i semenzali a fine primavera. Dotate le piante erbacee di sostegni sottili.

Piantate i semenzali in vasi. Potate le clematidi dei Gruppi 2 e 3 prima che inizino a schiudersi
le gemme.
Cure primaverili 123

Rose Altri rampicanti perenni


Potatura Potatura
Finite di potare le rose rampicanti a inizio primavera. Finite di potare i rami morti, malati o incrociati prima
che la pianta ricresca.
Messa a dimora Eseguite una potatura di rinnovamento.
Piantate le rose cresciute in vaso quando il terreno non
è più gelato o allagato. Messa a dimora
Nelle zone fredde non piantate rose a radice nuda fino Mettete a dimora piante cresciute in vaso se il terreno
a questo momento. non è gelato o allagato.

Irrigazione e concimazione Irrigazione e concimazione


Annaffiate in giornate calde. Mantenete umida la terra attorno alle radici,
Concimate con un prodotto liquido per rose. specialmente dove avete piantato nuovi rampicanti.
Semina e propagazione
Parassiti e malattie
Fate talee erbacee di rampicanti come Schisandra
Controllate, se necessario, la presenza di parassiti
e glicine.
e malattie.
Eliminate piccole parti malate o infestate. Parassiti e malattie
Rimuovete gli afidi sulle gemme schiacciandoli fra le dita. Controllate la presenza di parassiti e malattie e,
se necessario, trattateli.
Cure generali Proteggete le piante vulnerabili da chiocciole
Mantenete pacciamata la base delle piante. e lumache.
Legate i rami lunghi ai sostegni.
Le cultivar di solito sono innestate in portinnesti di rose Cure generali
selvatiche vigorose. I rami con foglie più piccole che Legate i getti giovani ai sostegni.
partono dal portainnesto, detti «polloni», se non rimossi
prendono il sopravvento e indeboliscono la cultivar.
Asportateli subito per stimolare nuova vegetazione.

Togliete i polloni di rosa a mano. Legate i giovani getti di rampicanti perenni ai loro sostegni.
124 Prendersi cura dei rampicanti

Cure estive
Le piante sono al massimo del rigoglio a crescere e produrre fiori e foglie.
nei mesi estivi ed è essenziale annaffiarle Eliminate i fiori appassiti per prolungare
spesso man mano che continuano la fioritura.

Annuali Clematidi
Potatura Potatura
• Asportate i rami morti, infetti o infestati. • Potate solo i rami che oltrepassano lo spazio a loro
concesso.
Messa a dimora
• A inizio estate i rampicanti annuali cresciuti da seme. Messa a dimora
• Non piantate quando è molto caldo e asciutto.
Irrigazione e concimazione
Irrigazione e concimazione
• Mantenete sempre umido il suolo o il terriccio.
• Concimate le piante (tranne i nasturzi rampicanti) che • Date un concime liquido alle piante, specialmente se
non hanno avuto concime a lento rilascio nel terriccio. in contenitore, ogni 3 settimane, e mantenetele irrigate.
Semina e propagazione
Parassiti e malattie
• Trattate gli afidi con spray specifici o schiacciateli a mano. • A metà estate fate talee semilegnose.
• Favorite la circolazione di aria attorno a rampicanti fitti, Parassiti e malattie
per prevenire l’oidio. • Spruzzate un prodotto antiafidi o schiacciateli a mano.
Cure generali
• Proteggete i getti giovani da chiocciole e lumache.
• Applicate un leggero strato pacciamante attorno agli steli. Cure generali
• Tagliate i piselli odorosi per prolungare la fioritura. • Disponete vecchie tegole o pietre attorno agli steli per
• Legate i rami ai sostegni. mantenere fresche le radici e sopprimere le infestanti.
• Rimuovete i fiori morti se non ne raccogliete i semi. • Se la vegetazione è vigorosa, fornite sostegni alla pianta.

Concimate le piante con un prodotto liquido diluito. Pacciamate con tegole per tenere fresche le radici delle clematidi.
Cure estive 125

Rose Altri rampicanti perenni


Potatura Potatura
• Potate i vecchi rami fioriferi delle rose sarmentose dopo • Controllate se vi sono rami rotti e potateli.
la fioritura. • Rimuovete qua e là 1 o 2 rami divenuti troppo pesanti
• Tagliate i rami irregolari che non si riescono a legare. o troppo grossi per i loro sostegni.
Messa a dimora • Potate i rami di glicine sopra 6 gemme.
• Le rose cresciute in contenitore possono essere piantate Messa a dimora
anche a inizio estate, purché non in periodi di siccità • Le piante cresciute in contenitore si possono ancora
o se è previsto un lungo periodo di caldo. piantare, possibilmente non quando è caldo e asciutto.
Irrigazione e concimazione Irrigazione e concimazione
• Annaffiate regolarmente per mantenere la fioritura. • Mantenete il suolo sempre umido.
• Continuate a concimare con un prodotto liquido • Applicate un concime universale liquido o granulare
per rose. secondo le istruzioni fornite.
Semina e propagazione Semina e propagazione
• Fate talee semilegnose. • Fate talee semilegnose di rampicanti come Pileostegia,
Schisandra e Trachelospermum.
Parassiti e malattie
• Eliminate le foglie malate e spruzzate un fungicida Parassiti e malattie
adatto a molti problemi. • Spruzzate un prodotto contro gli afidi o schiacciateli
• Usate uno spray antiafidi o toglieteli a mano. a mano.
Cure generali • Trattate, se necessario, l’oidio e altre infezioni fungine.
• Reintegrate lo strato pacciamante attorno ai fusti per • Tagliate piccole infestazioni o foglie e rami malati.
nutrire, conservare umidità e sopprimere le infestanti.
• Asportate i fiori appassiti.
• Legate i rami ai sostegni.

Eliminate i fiori appassiti per prolungare la fioritura. Potate la vegetazione estiva del glicine con cesoie pulite e affilate.
Guida
alle piante
Qui sono descritti alcuni dei più bei
rampicanti da giardino. Per aiutarvi
a scegliere, sono stati suddivisi in tre
gruppi: clematidi, rampicanti e rose.
Molti hanno il RHS Award of Garden
Merit: ciò significa che sono piante
di ottima qualità.

Legenda dei simboli


k Piante che hanno ottenuto
il RHS Award of Garden Merit

Preferenza di terreno
f Terreno ben drenato
e Terreno umido
d Terreno bagnato

Preferenza di sole o ombra


C Pieno sole
B Ombra parziale o a macchie
a Piena ombra

Rusticità
Q Piante del tutto rustiche
P Piante che sopravvivono all’esterno
in regioni temperate o luoghi riparati
* Piante che richiedono protezione
dal gelo invernale
£ Piante delicate che non resistono
al gelo
128 Guida alle piante

Clematidi (Ab–Di)
Clematis ‘Abundance’ Clematis ‘Alba Luxurians’ Clematis alpina ‘Willy’
Questa cultivar del Gruppo Viticella Clematide del Gruppo Viticella con Nota anche come C. ‘Willy’, fiorisce
ha fiori piccoli rosso rosaceo da metà foglie grigio-verdi e piccoli fiori da primavera a inizio estate. I piccoli
estate a fine autunno. Ogni fiore ha bianchi con apice dei sepali verde; fiori rosa chiaro sono più scuri dietro
quattro sepali staccati e antere color fiorisce da metà estate a fine e verso la base e portano gruppi di
crema. Ideale per crescere su arbusti. autunno. Fatela salire su alberi antere color crema. Ai fiori seguono
In primavera potate a raso del suolo e arbusti. In primavera potatela vaporose infruttescenze. Potate poco,
a livello del suolo. solo se necessario.
H: 3 m, Gruppo 3 H: 4 m, Gruppo 3 H: 2-3 m, Gruppo 1
QdEabk QdEabk QdEab

Clematis ‘Arabella’ Clematis armandii Clematis ‘Barbara Jackman’


Questa clematide non abbarbicante, Niente eguaglia questa sempreverde Questo ibrido deciduo a fioritura
con piccoli fiori blu-indaco da metà vigorosa che in primavera produce estiva ha grandi fiori semplici
a fine estate, è perfetta per una abbondanti piccoli fiori bianchi blu-malva, con striscia centrale più
bordura mista o su un arco. A inizio profumati. Si arrampica su alberi e scura che scolorisce al sole. Le foglie
primavera potate la vegetazione copre rapidamente divisori e muretti. verde medio sono formate da tre
della stagione precedente a livello Non è necessario potarla ma solo foglioline. Potate poco a fine inverno
del suolo. tenerla sotto controllo. o inizio primavera.
H: 2 m, Gruppo 3 H: 3-5 m, Gruppo 1 H: 2,5-3 m, Gruppo 2
PdEak PdEab QdEab
Clematidi (Ab–Di) 129

Clematis ‘Bees’ Jubilee’ Clematis ‘Bill MacKenzie’ Clematis ‘Blue Ravine’


Ibrido deciduo, compatto, ideale per Pianta vigorosa che produce piccoli Ibrido a fiori grandi con sepali
contenitori. A fine primavera e inizio fiori campanulati semplici giallo indaco chiaro a margine ondulato
estate porta fiori grandi, semplici, brillante, con sepali spessi, quasi e nervatura centrale più scura.
rosa medio con banda centrale rosa cerosi, da metà estate a fine autunno. Fiorisce a fine primavera e inizio
scuro su ciascun sepalo. Scolora con Seguono grandi infruttescenze estate, e rifiorisce a fine estate.
il tempo. Potate poco a fine inverno- vaporose. A inizio primavera potate Potate poco a fine inverno o inizio
inizio primavera. a livello del suolo. primavera.
H: 2,5 m, Gruppo 2 H: 7 m, Gruppo 3 H: 2,5-3 m, Gruppo 2
QdEb QdEabk QdEab

Clematis cirrhosa Clematis ‘Comtesse de Bouchaud’ Clematis x diversifolia


Le foglie sempreverdi lucide e i fiori Questa vecchia varietà in estate I piccoli fiori campanulati viola indaco
campanulati color crema si apprezzano produce piccoli fiori semplici rosa con antere giallo-crema sono prodotti
a fine inverno e inizio primavera. tenue, con petali caratteristici in estate e autunno. Cresce su arbusti
Le foglie di C. cirrhosa ‘Wisley Cream’ dall’apice piegato all’indietro che o piccoli alberi che ne sostengono
sono color bronzo e i fiori di C. cirrhosa mettono in rilievo le antere gialle. i rami non abbarbicanti. A inizio
‘Freckles’ hanno macchie porpora A inizio primavera potate a livello primavera potate drasticamente.
all’interno. Potate poco. del suolo.
H: 2,5-3 m, Gruppo 1 H: 2-3 m, Gruppo 3 H: 2,5 m, Gruppo 3
PdEab QdEabk QdEab
130 Guida alle piante

Clematidi (Do–He)
Clematis ‘Doctor Ruppel’ Clematis ‘Duchess of Albany’ Clematis ‘Duchess of Edinburgh’
Clematide decidua a fiori grandi che Da metà estate all’autunno questa Questo ibrido porta fiori doppi estivi
durano tutta l’estate, di particolare clematide decidua Texensis produce bianco candido con antere gialle.
effetto su un gazebo o attorno a piccoli fiori rosa acceso con una I primi fiori della stagione sono
un portone. I suoi fiori rosa acceso striscia rosa scuro. Evidenziatene sfumati di verde, quelli alla fine sono
hanno una striscia centrale più scura i fiori piantandola insieme ad arbusti semplici invece che doppi. Potate
e antere brune. Potate poco a fine sempreverdi, come tassi. Potate poco a fine inverno-inizio primavera.
inverno o inizio primavera. a livello del suolo a inizio primavera.
H: 2,5 m, Gruppo 2 H: 2,5 m, Gruppo 3 H: 2,5 m, Gruppo 2
qdEab qdEab qdEab

Clematis x durandii Clematis ‘Elizabeth’ Clematis ‘Etoile Violette’


Ibrido rampicante rado, risalente Questa vigorosa cultivar di Clematide Viticella che porta
al 1870, che a fine estate produce C. montana copre rapidamente abbondanti piccoli fiori viola intenso
piccoli fiori semplici indaco-blu con il sostegno. Produce numerosi piccoli con antere gialle da metà estate
bottone centrale di antere giallo oro. fiori profumati rosa pallido a fine a fine autunno. Piantatela con arbusti
Le foglie decidue sono verdi e lucide. primavera e inizio estate. Le foglie a foglie o fiori contrastanti chiari.
Potate a inizio primavera a livello decidue sono soffuse di viola. A inizio primavera potate tutti i rami
del suolo. Potate poco se necessario. fino al suolo.
H: 1-2 m, Gruppo 3 H: 7 m, Gruppo 1 H: 3-5 m, Gruppo 3
PdEabk qdEabk qdEabk
Clematidi (Do–He) 131

Clematis ‘Fireworks’ Clematis florida var. sieboldiana Clematis ‘Frances Rivis’


Ibrido di colore brillante con grandi Questo rampicante deciduo o Clematide di Gruppo Alpina
fiori durevoli magenta e striscia semisempreverde a fine primavera che a tarda primavera porta fiori
centrale più scura. Fiorisce da fine o estate ha fiori bianco candido campanulati reclinati blu ardesia con
primavera a inizio estate ed è ideale con grande bottone centrale di stami centro bianco. La sua bellezza risalta
per contenitori di un patio. Potate viola. Da coltivare in contenitore quando ricade da un muro o da una
poco a fine inverno o a inizio in punto caldo e riparato. Potate poco recinzione. I fiori si trasformano in
primavera. a fine inverno o inizio primavera. vaporose infruttescenze. Potate poco.
H: 3 m, Gruppo 2 H: 2-2,5 m, Gruppo 2 H: 2-3 m, Gruppo 1
qdEb pdEab qdEabk

Clematis ‘Gillian Blades’ Clematis ‘Guernsey Cream’ Clematis ‘Helsingborg’


Da fine primavera a inizio estate Uno dei primi ibridi a fiorire a inizio A fine primavera questa clematide
questo rampicante produce grandi estate con fiori grandi semplici, color Alpina porta fiori campanulati
fiori semplici bianco candido con crema e antere bianco-crema. reclinati blu viola. Si può far crescere
margini ondulati e antere color Piantatelo in luogo ombroso per in un grande vaso. Caratteristiche
crema. Ha foglie decidue verde impedire che perda colore. Potatura le infruttescenze vaporose di fine
medio. Annaffiate bene e potate leggera a fine inverno o inizio estate e autunno. Non potate ma
poco a fine inverno-inizio primavera. primavera. diradate.
H: : 2,5 m, Gruppo 2 H: 2,5 m, Gruppo 2 H: 2-3 m, Gruppo 1
qdEabk qdEab qdEabk
132 Guida alle piante

Clematidi (He–Ma)
Clematis ‘Henryi’ Clematis heracleifolia ‘Wyevale’ Clematis ‘H.F. Young’
Questo ibrido che fiorisce in estate Clematide erbacea a base legnosa Questa clematide compatta, decidua,
ha i fiori più grandi, fino a 20 cm di con piccoli fiori estivi tubulari blu a foglie lucide, a inizio estate porta
diametro, di tutte le clematidi. Sono brillante. Classificata a volte come grandi fiori semplici blu con centro
bianco candido con centro di antere C. tubulosa ‘Wyevale’, si può usare color crema. Fatela crescere su un
brune su stami bianchi. Pianta ideale come tappezzante o sostenuta per graticcio attorno a un portone o su fili
per contenitore. Va potata poco a raggiungere l’altezza massima. Potate metallici contro una parete. Va potata
fine inverno o inizio primavera. drasticamente a inzio primavera. poco a fine inverno-inizio primavera.
H: 3 m, Gruppo 2 H: 75 cm, Gruppo 3 H: 2,5 m, Gruppo 2
QdEabk QdEabk QdEab

Clematis ‘Huldine’ Clematis ‘Imperial’ Clematis integrifolia


Pianta decidua molto robusta, ideale Clematide a fiori grandi facile da Questa clematide erbacea non
per pareti e recinzioni. In estate porta coltivare, adatta a gazebo e piramidi, volubile si arrampica su altre piante.
una profusione di piccoli fiori bianchi ma anche a bordure o vasi. I fiori In estate porta piccoli fiori
con strisce porpora dietro i sepali. semplici, talora doppi, rosa crema con campanulati blu-viola con sepali
Potate tutti i rami a livello del suolo striscia centrale più scura compaiono piegati, a cui seguono infruttescenze
a inizio primavera. a inizio estate. Potatela poco a fine bruno-argento. Potate a raso
inverno o inizio primavera. del suolo a inizio primavera.
H: 3-5 m, Gruppo 3 H: 2,5-3 m, Gruppo 2 H: 60 cm, Gruppo 3
QdEabk QdEab QdEab
Clematidi (He–Ma) 133

Clematis ‘Jackmanii’ Clematis ‘Josephine’ Clematis koreana


Questa vigorosa clematide a fiori Varietà a fiori doppi, simili a rosette, Clematide decidua che produce fiori
grandi sta bene attorno a portoni rosa malva, che sbocciano da metà reclinati viola che a fine primavera
e finestre dove, da metà a fine estate, a fine estate. Il colore è brillante in e inizio estate diventano gialli
se ne può apprezzare l’abbondanza pieno sole mentre all’ombra si sfuma all’interno e ai margini. C. koreana
di fiori singoli viola scuro. Potatela di verdognolo. Buona scelta per var. lutea ha fiori giallo più puro.
a raso del suolo a inizio primavera. contenitori. Potate con moderazione Non è necessaria potatura ma solo
a fine inverno o inizio primavera. diradamento.
H: 3 m, Gruppo 3 H: 2,5 m, Gruppo 2 H: 4 m, Gruppo 1
QdEabk QdEak QdEab

Clematis ‘Lady Londesborough’ Clematis ‘Lasurstern’ Clematis macropetala


I grandi fiori rosa malva, che Clematide decidua a grandi fiori Rampicante deciduo che porta, da
diventano argento-malva, di questa blu-viola, abbondanti a inizio estate primavera a inizio estate, piccoli fiori
clematide sono apprezzati davanti e meno in seguito. Il colore dei fiori aperti campanulati blu viola che
a uno sfondo più scuro. Compaiono è migliore in ombra parziale. A fine sembrano doppi. Fanno seguito
da fine primavera e inizio estate inverno e inizio primavera potate infruttescenze argentate, ampliando
e di nuovo a fine estate. Richiede leggermente. la stagione di interesse. Diradate
una potatura leggera. i rami affollati se necessario.
H: 2 m, Gruppo 2 H: 2,5 m, Gruppo 2 H: 2-3 m, Gruppo 1
QdEab QdEabk QdEab
134 Guida alle piante

Clematidi (Ma–Om)
Clematis ‘Madame Julia Correvon’ Clematis ‘Marie Boisselot’ Clematis ‘Markham’s Pink’
Questa clematide del Gruppo Viticella Da metà estate a fine autunno questo Clematide macropetala vigorosa e
porta piccoli fiori rosso vino da metà affidabile rampicante porta grandi prolifica, che produce masse di fiori
estate a fine autunno. I sepali ritorti fiori semplici bianco candido con una doppi rosa brillante da primavera a
fanno sembrare i fiori minuscole linea increspata al centro dei sepali. inizio estate. È adatta a salire su un
girandole. Potate tutti i rami fino È adatta a coprire una pergola o una graticcio o su arbusti o piccoli alberi.
al suolo a inizio primavera. recinzione in ferro battuto. Va potata Diradate i rami, se necessario.
poco a fine inverno-inizio primavera.
H: 3 m, Gruppo 3 H: 3 m, Gruppo 2 H: 2-3 m, Gruppo 1
qdEabk qdEabk qdEabk

Clematis ‘Minuet’ Clematis ‘Miss Bateman’ Clematis montana var.


Particolare rampicante a fiori piccoli, Grandi fiori semplici bianchi, con grandiflora
semplici, bianchi con nervature e antere rosse e una striscia giallo- Così vigorosa che a fine primavera
apice dei sepali rosaceo viola. Fiorisce crema al centro di ogni sepalo, e inizio estate ricopre rapidamente
da metà estate a fine autunno. si schiudono a inizio estate. Sono il sostegno con una profusione di
Ottima da abbinare ad arbusti messi in rilievo da foglie decidue. grandi fiori bianchi. Ha foglie decidue
e piccoli alberi. Potate drasticamente Fate crescere in vaso o su graticci. verde scuro. Non è necessario
fino al suolo a inizio primavera. Potate con moderazione. potarla, ma solo diradarla ogni tanto.
H: 3 m, Gruppo 3 H: 2,5 m, Gruppo 2 H: 10 m, Gruppo 1
qdEabk qdEabk qdEabk
Clematidi (Ma–Om) 135

Clematis montana var. rubens Clematis montana var. rubens Clematis ‘Mrs George Jackman’
A fine primavera e inizio estate ‘ Tetrarose’ A inizio estate questo rampicante
questa clematide molto vigorosa Clematide decidua molto vigorosa deciduo produce grandi fiori
porta masse di fiori rosa con antere che fiorisce a fine primavera e inizio semidoppi bianco-crema con striscia
color crema al centro. Le foglie estate. Ha foglie verde-porpora crema sui sepali. Coltivatelo
decidue sono verde-bronzo. Usatela e piccoli fiori rosa con antere crema. in contenitore con un sostegno
per separare una dépendance o salire Non è necessario potarla ma solo alto, come un obelisco in metallo.
su un albero. Diradate se necessario. diradarla. Potate con moderazione.
H: 5 m, Gruppo 1 H: 10 m, Gruppo 1 H: 2,5 m, Gruppo 2
qdEab qdEab qdEabk

Clematis ‘Nelly Moser’ Clematis ‘Niobe’ Clematis ‘Omoshiro’


A inizio estate compaiono fiori Da fine primavera all’autunno questa Questa vistosa clematide ha fiori
grandi, semplici, bianchi soffusi clematide compatta porta grandi grandi rosa-bianco con margine viola
di rosa con una striscia rosa più fiori semplici rosso intenso con rosa. Fiorisce a inizio estate e di
scuro al centro dei sepali. Piantatela antere gialle. È adatta a contenitori nuovo alla fine. È molto bella contro
all’ombra per evitare che perda in una veranda o lasciata libera uno sfondo più scuro. Potate poco
colore. Potate poco a fine inverno in una bordura di arbusti. Potate poco a fine inverno o inizio primavera.
o inizio primavera. a fine inverno o inizio primavera.
H: 2-3 m, Gruppo 2 H: 2-3 m, Gruppo 2 H: 2-2,5 m, Gruppo 2
qdEbk qdEabk qdEab
136 Guida alle piante

Clematidi (Pe–Ro)
Clematis ‘Perle d’Azur’ Clematis ‘Plum Beauty’ Clematis ‘Polish Spirit’
Vigorosa e nota per la profusione Ottima pianta per un contenitore in Clematide vigorosa con piccoli fiori
di piccoli fiori blu-viola prodotti da un patio. I fiori campanulati reclinati semplici rosso cupo vellutato che
metà estate-autunno, con apice dei rossastro-viola con margini color compaiono da metà estate a fine
sepali arrotondato all’indietro e malva compaiono a metà-tarda autunno. Si può guidare su alberi
antere color crema. Potate tutti i rami primavera e sono seguiti da belle e arbusti, a cui offre macchie di
a raso del suolo a inizio primavera. infruttescenze gialle. Se necessario, colore tardivo. A inizio primavera
potate leggermente. potate a livello del suolo.
H: 3 m, Gruppo 3 H: 3 m, Gruppo 1 H: 5 m, Gruppo 3
qdEab qdEab qdEabk

Clematis ‘Prince Charles’ Clematis ‘Princess Alexandra’ Clematis ‘Purpurea Plena Elegans’
Ideale per piccoli giardini, da metà Rampicante deciduo di grande effetto La profusione di fiori doppi, porpora-
estate all’autunno porta grandi fiori a fiori doppi e semidoppi rosa, con malva, che raggiungono 8 cm
bluastro-porpora con gruppetti di strisce centrali più chiare e antere di diametro, contrasta con le foglie
stami gialli. Il colore varia secondo la gialle. Fiorisce a inizio estate e di decidue verde pallido. I fiori
posizione, al sole o all’ombra. Potate nuovo alla fine, ma con fiori semplici. compaiono da metà estate al tardo
a livello del suolo a inizio primavera. Richiede una potatura leggera a fine autunno. Potate a livello del suolo
inverno-inizio primavera. a inizio primavera.
H: 2-2,5 m, Gruppo 3 H: 2-2,5 m, Gruppo 2 H: 3 m, Gruppo 3
qdEabk pdEab qdEabk
Clematidi (Pe–Ro) 137

Clematis recta Clematis rehderiana Clematis ‘Richard Pennell’


Questo rampicante attrae farfalle Campanule reclinate giallo-crema, Clematide a fiori grandi, semplici,
e sirfidi. I piccoli fiori stellati bianchi profumate come primule, sono viola intenso con antere gialle e
molto profumati compaiono da metà la caratteristica di questa specie aspetto un po’ corrugato. Fiorisce
estate all’autunno. Poche canne o vigorosa. Da metà estate a fine a inizio estate. Fatela crescere su
piante vicine contribuiscono a tenerla autunno le infiorescenze sono un graticcio o una pergola. Richiede
eretta. Potate a livello del suolo a sollevate su foglie verde medio simili una modesta potatura a fine inverno
inizio primavera. a pampini. Potate drasticamente. o inizio estate.
H: 1-2 m, Gruppo 3 H: 6-7 m, Gruppo 3 H: 2-3 m, Gruppo 2
qdEab qdEabk qdEabk

Clematis ‘Rosy O’Grady’ Clematis ‘Rosy Pagoda’ Clematis ‘Rouge Cardinal’


Questa clematide di Gruppo Alpina Clematide di Gruppo Alpina con fiori Varietà a fiori grandi, sfarzosi,
porta fiori campanulati aperti, aperti campanulati rosa e centri pieni semplici, color cremisi con antere
semidoppi, rosa-malva, in primavera bianco-crema che si schiudono a bruno rossastro, che compaiono
e poi in estate e autunno. Fatela salire metà-fine primavera. Le infruttescenze a metà estate. Ha bisogno di sole
su un pilastro in una bordura o su una vaporose forniscono interesse in e di un sostegno, come un graticcio
piramide in un contenitore per dare autunno. Fatela salire su piccoli alberi o un gazebo. A inizio primavera
ampio spazio ai fiori. Potate poco. o arbusti. Va potata poco. potate a livello del suolo.
H: 2,5-5 m, Gruppo 1 H: 2,5-5 m, Gruppo 1 H: 2-3 m, Gruppo 3
qdEak qdEa qdEa
138 Guida alle piante

Clematidi (Ro–Wi)
Clematis ‘Royalty’ Clematis ‘Rüütel’ Clematis tangutica
A fine estate questa clematide Fiori grandi fino a 20 cm, rosso Questa specie molto vigorosa
compatta porta grandi fiori porpora intenso con banda centrale produce fiori campanulati gialli da
semidoppi porpora-malva con più scura, compaiono in estate. metà estate a fine autunno. Dopo
bottone centrale di antere gialle. Al centro di ognuno sta un gruppetto i fiori compaiono infruttescenze
La seconda fioritura, a fine estate, di antere bruno rossiccio. Potate poco vaporose, e spesso sono presenti
produce fiori singoli più piccoli. a fine inverno o inizio primavera. entrambi. Potate i rami a livello
Va potata con moderazione. del suolo a inizio primavera.
H: 2 m, Gruppo 2 H: 3 m, Gruppo 2 H: : 5-6 m, Gruppo 3
qdEabk qdEab qdEab

Clematis ‘The President’ Clematis x triternata Clematis ‘ Venosa Violacea’


Vecchia varietà con fiori grandi, ‘Rubromarginata’ Piccoli fiori semplici, viola con bande
semplici, blu-porpora e antere rosse. Clematide vigorosa che in estate e bianche più strette all’apice dei sepali
Fiorisce in abbondanza per tutta autunno produce piccoli fiori stellati e centro scuro, compaiono su questa
l’estate; spesso si fa crescere con stami gialli. I sepali rosso-porpora clematide di Gruppo Viticella da metà
su graticci, contro muretti e diventano bianchi alla base. Potate estate a fine autunno. Potate a livello
in contenitori. Va potata poco tutti i rami a livello del suolo a inizio del suolo a inizio primavera.
a fine inverno o inizio primavera. primavera.
H: 2-3 m, Gruppo 2 H: 3-6 m, Gruppo 3 H: 3 m, Gruppo 3
qdEabk qdEabk qdEabk
Clematidi (Ro–Wi) 139

Clematis ‘Veronica’s Choice’ Clematis ‘Ville de Lyon’ Clematis ‘Vyvyan Pennell’


Fiori grandi, malva molto pallido, Questa pianta produce grandi fiori Ideale per contenitori o su graticci,
semidoppi, compaiono a inizio estate. semplici rosso cupo a metà estate. piramidi o pilastri. A metà estate
Al centro hanno un gruppetto di Di solito ha poco fogliame alla base ha graziosi fiori grandi, doppi, lilla,
antere color crema. A fine estate ha e quindi è bene farla crescere con che poi diventano blu. Le foglie
una seconda fioritura di fiori singoli. altre piante per mascherare il vuoto. decidue sono verde medio.
Potate con moderazione a fine Potatela drasticamente a inizio La potatura, leggera, va fatta
inverno o inizio primavera. primavera a livello del suolo. a fine inverno o inizio primavera.
H: 2,5 m, Gruppo 2 H: 2-3 m, Gruppo 3 H: 2-3 m, Gruppo 2
qdEab qdEab qdEab

Clematis ‘W.E. Gladstone’ Clematis ‘White Swan’ Clematis ‘William Kennett’


Questa varietà ha enormi fiori viola Clematide di Gruppo Macropetala. Grandi fiori semplici blu-porpora
con sepali sovrapposti che sembrano In primavera e inizio estate porta fiori scuro con antere rosso cupo
circolari, un centro scuro e antere bianchi doppi campanulati con centro compaiono a inizio estate. Le strisce
rosso scuro. Disponete la pianta bene giallo verde pallido. A volte rifiorisce. centrali dei sepali scoloriscono con
in vista e con un robusto sostegno. Fatele crescere vicino piante a foglia il tempo. Fate crescere questa pianta
Potate poco a fine inverno o inizio verde scuro per far risaltare i fiori. vigorosa in una bordura con arbusti.
primavera. Potate con moderazione se serve. Potate con moderazione.
H: 3 m, Gruppo 2 H: 5 m, Gruppo 1 H: 2-3 m, Gruppo 2
qdEab qdEab qdEab
140 Guida alle piante

Rampicanti (Ac–Co)
Actinidia deliciosa Actinidia kolomikta Akebia quinata
Questo vigoroso rampicante deciduo, Rampicante deciduo volubile che Semisempreverde con rami forti,
chiamato anche kiwi, si coltiva di produce masse di foglie giovani con volubili, che solo in zone calde o
solito per le foglie arrotondate e per sfumature porpora, poi verde scuro inverni miti mantiene le foglie in
i fusti pelosi sfumati di rosso. In climi variegate di rosa e bianco. A inizio inverno. In primavera le foglie verde
caldi le piante femmine producono estate porta mazzetti di piccoli fiori medio sono accompagnate da fiori
frutti. I fiori bianco-crema diventano poco profumati. Fate crescere i rami femminili porpora e fiori maschili
gialli a inizio estate. su fili contro una parete. più piccoli dal profumo piccante.
H: 10 m H: 5 m o più H: 10 m
pdab qdak qdeab

Akebia trifoliata Ampelopsis brevipedunculata Berberidopsis corallina


Rampicante volubile deciduo che da Rampicante vigoroso con foglie Rampicante sempreverde del Cile
primavera all’autunno copre robusti trilobate verde medio simili a luppolo. con bei fiori e foglie. Le foglie tonde
graticci al sole o pareti in ombra I fiori estivi sono verdi e insignificanti, a margini spinosi sono verde intenso
parziale con fogliame rigoglioso. In mentre sono bellissime le bacche blu sopra e bianche sotto. A metà-fine
primavera compaiono fiori porpora porcellana di inizio autunno. Potate, estate steli simili a collane portano
reclinati, mentre le foglie da bronzato se necessario, a fine inverno o inizio fiori rossi che sembrano piccole
diventano verde intenso. primavera. bacche. Ha bisogno di sostegno.
H: 10 m H: 5 m H: 5 m
qedabk qedab pdb
Rampicanti (Ac–Co) 141

Billardiera longifolia Campsis x tagliabuana Celastrus orbiculatus


Sempreverde che in estate produce Rampicante deciduo vigoroso. Arbusto deciduo che si arrampica con
eleganti fiori reclinati giallo- Le foglie incise, verde intenso, di i suoi rami legnosi. Le foglie tonde,
verdognolo. Fanno seguito bacche C. x tagliabuana ‘Madame Galen’ k dentate, verde medio, in autunno
lucide, di solito blu-viola, ma anche a fine estate sono arricchite da fiori diventano giallo oro intenso. In estate
rosse, rosa o bianche. Nelle zone rosso-arancio a trombetta. Fatela piccoli fiori verdi danno origine a
più fredde la pianta è coltivata in crescere contro una parete al sole frutti gialli, che si aprono rivelando
verande chiuse. su robusti fili orizzontali. brillanti semi rossastro-rosa.
H: fino a 3 m H: 10 m H: 14 m
pdabk peda qdab

Celastrus scandens Cobaea scandens Codonopsis convolvulacea


Vigoroso arbusto deciduo con foglie Perenne sempreverde che si coltiva Questo rampicante perenne ha steli
arrotondate verde medio, dorate in di solito come annuale. I grandi fiori volubili ornati in estate di fiori
autunno. Da minuscoli fiori estivi campanulati profumati, a piattino, campanulati bluastro-violetto, talora
giallo-verde nascono frutti gialli sono verde-crema quando si bianchi. Proteggete gli steli fragili
con semi scarlatti. Fatelo crescere su schiudono poi diventano viola e sono dandogli un sostegno slanciato e un
un albero grande, contro una parete messi in rilievo dal fitto fogliame. luogo riparato. Pacciamate le piante
o a cascata su un gazebo. che svernano in climi freddi.
H: 10 m H: 10-20 m H: 2 m
qdab odbk qdab
142 Guida alle piante

Rampicanti (Di–Ip)
Dicentra scandens Eccremocarpus scaber Fallopia baldschuanica
Rampicante annuale che porta fiori Rampicante sempreverde perenne a Rampicante rigoglioso deciduo,
a trombetta per tutta l’estate. crescita rapida, perfetto per rivestire volubile, molto vigoroso, che ha
Sostenetelo con un tripode di bambù, obelischi e graticci a parete. Le foglie bisogno di un forte sostegno. I suoi
un obelisco di metallo o un graticcio. incise assomigliano alla felce. Fiori rami legnosi sono rivestiti di foglie
Seminatelo in primavera per una tubulari arancio-rosso coprono la cuoriformi verde scuro e in estate
fioritura estiva, o a fine estate per pianta da fine primavera all’autunno. e autunno da minuscoli fiori bianchi
una fioritura precoce l’anno dopo. sfumati di rosa.
H: 2,5 m H: 3-5 m H: 12 m
qda pda qdab

Ficus pumila Hardenbergia violacea Hedera canariensis ‘Ravensholst’


Questo sempreverde delicato ha Rampicante vigoroso con foglie Originario del Nord Africa, questo
piccole foglie verde scuro arrotondate. cuoiose verde intenso e mazzi di fiori rampicante vigoroso, legnoso,
Avendo radici aeree autoabbarbicanti viola simili a piselli odorosi, da fine sempreverde, ha foglie lucide verdi
non ha bisogno di sostegni. In climi inverno a inizio estate. Meglio quasi triangolari lunghe fino a 14 cm.
freddi tenetelo all’interno in inverno. coltivarlo come perenne a vita breve, Si arrampica con radici aeree. Fatelo
F. pumila ‘variegata’ ha foglie con all’aperto in pieno sole o in serra crescere su una parete o sul tronco
margine bianco. in climi freddi. di un vecchio albero.
H: 3-5 m o più H: 2 m o più H: 5 m
£edabk odabk pdabk
Rampicanti (Di–Ip) 143

Hedera helix ‘Glacier’ Hedera hibernica Holboellia coriacea


Questo rampicante autoabbarbicante L’edera irlandese è un vigoroso Vigoroso rampicante sempreverde
sempreverde legnoso ha piccole rampicante legnoso con lucide foglie volubile di origine cinese, con foglie
foglie triangolari con macchie triangolari verdi. Arrivata in cima verde scuro e fiori chiari sfumati
verde-argento e variegature crema. al sostegno, si formano steli non porpora-malva. Dopo un’estate calda
Copre pareti, capanni o trasforma abbarbicanti con gruppi di foglie non dai fiori nascono frutti a piattino.
un vecchio tronco d’albero in un bel lobate. Fiori e frutti neri. Adatta a Guidatelo su fili metallici orizzontali
punto focale. muri al sole o vecchi tronchi d’albero. lungo una parete.
H: 10 m H: 10 m H: 7 m
qdabk qdabk pdab

Humulus lupulus Hydrangea anomala subsp. Ipomoea


Il luppolo è un rampicante erbaceo petiolaris Le campanelle sono un tripudio
perenne con fusti volubili, fragili. È un rampicante legnoso vigoroso di colori estivi. I fiori di I. tricolor
Le foglie verde chiaro sono lobate con larghe foglie tonde verde medio ‘Heavenly Blue’ sono blu, quelli di
in profondità e dentate. H. lupulus e grandi infiorescenze aperte di fiori I. purpurea porpora, magenta, rosa,
‘Aureus’ k ha foglie giallo oro. estivi bianco-crema. Le piante giovani bianchi o a strisce. I. lobata ha fiori
In estate ha fiori, o coni, color paglia. hanno bisogno di sostegno per tubulari da rossi a bianchi. Seminatele
acclimatarsi. ogni anno.
H: 6 m H: 15 m H: 3-5 m
qedab qedabk £da
144 Guida alle piante

Rampicanti (Ja–Pa)
Jasminum officinale Lapageria rosea Lathyrus grandiflorus
Il gelsomino comune ha belle foglie Rampicante sempreverde volubile Il pisello odoroso a grandi fiori,
simili a felci e fiori bianchi stellati che fiorisce dall’estate all’autunno è una perenne, ha foglie verde medio
molto profumati. In inverni freddi inoltrato. I fiori sono a trombetta, e racemi di fiori rosa-porpora e
le piante appassiscono, ma rinascono cerosi, rosa-rosso, solitari o a gruppi rosso in estate (meno profumati
in primavera da getti a livello del di 2 o 3, con apertura svasata, di L. odoratus). I viticci si attaccano
suolo. ‘Argentovariegatum’ k ha e spuntano dal fogliame verde scuro. al sostegno di canne o al graticcio.
foglie variegate.
H: 12 m H: 5 m H: 1,5 m
pdabk pdebk qdab

Lathyrus latifolius Lathyrus odoratus Lonicera x heckrottii


In estate questo pisello odoroso Il pisello odoroso è un rampicante Caprifoglio volubile semisempreverde
perenne porta fino a 11 fiori annuale che usa viticci per salire sui in climi miti, altrimenti deciduo. In
rosa-porpora su ogni stelo fiorale. sostegni. Le varietà sono numerose, estate produce fiori profumati rosa
Le foglie sono blu-verdi. I rami hanno di molti colori e anche bicolori. all’esterno e con fauci arancio-giallo.
bisogno di sostegno per raggiungere Molti si coltivano per avere fiori recisi, Fornitegli un sostegno robusto che
la massima altezza. ‘White Pearl’ k specialmente i più profumati. sopporti il peso degli esemplari adulti.
ha fiori bianchi, ‘Rosa Pearl’ k rosa.
H: 2 m H: fino a 2 m H: 5 m
qdabk qdab qedab
Rampicanti (Ja–Pa) 145

Lonicera periclymenum Lonicera peryclimenum ‘Serotina’ Lophospermum erubescens


‘Graham Thomas’ Uno dei rampicanti più profumati, Rampicante sempreverde con foglie
Apprezzato caprifoglio che fiorisce cresce vigoroso attraverso arbusti triangolari verde medio e fiori tubulari
tutta l’estate. I profumati fiori bianchi e alberi e su archi e gazebo. In rosa-rosa acceso, portati in estate
diventano gialli nel tempo, creando primavera ha fogliame lussureggiante e autunno. Nella fauce di ogni fiore
una fioritura bicolore. Fate crescere e fiori bianchi striati di porpora a il rosa sfuma a bianco con macchie
su un gazebo o su un vecchio albero. metà-fine estate. Il profumo è più rosa. In climi freddi va coltivato in
Potate gli steli dopo la fioritura. forte di sera. serra.

H: 7 m H: 7 m H: 3 m
qedabk qdabk £edabk

Maurandella antirrhiniflora Mutisia Parthenocissus henryana


La bocca di leone perenne si coltiva Questi arbusti sempreverdi con fiori Questo elegante rampicante deciduo
di solito come annuale. Le foglie simili a margherite si arrampicano con vigoroso ha foglie palmate verdi con
rigogliose verdi sono punteggiate viticci fogliari. M. oligodon ha foglie nervature bianche. In autunno le
di fiori tubulari porpora, viola o rosa, dentate verde lucido e fiori rosa foglie diventano di un fiammeggiante
con fauci bianche. In serra si può in estate e autunno. M. decurrens ha color cremisi. Si arrampica con polloni
coltivare tutto l’anno. fiori arancio brillante. Hanno bisogno simili a dischi ed è adatto a coprire
di una posizione riparata. muretti.
H: 1-2 m H: fino a 3 m H: 10 m
Oedab pedab qedabk
146 Guida alle piante

Rampicanti (Pa–St)
Parthenocissus quinquefolia Parthenocissus tricuspidatus Passiflora caerulea
Le foglie verde medio della vite La vite americana è di grande L’esotica passiflora ravviva gazebo,
del Canada in estate formano effetto visivo su un alto muro. graticci e archi con i suoi fiori bianchi
un divisorio gradevole, ma la vera È un rampicante vigoroso, che riveste e blu-viola che si schiudono in estate.
bellezza della pianta compare in rapidamente il sostegno. Le foglie Le piante adulte producono frutti non
autunno quando diventano rosso verde medio diventano rosso porpora commestibili in autunno. ‘Constance
brillante. Pianta vigorosa che sale vivo in autunno. Potate i rami Elliott’ è una forma bianco candido.
su pareti, recinzioni o alberi e arbusti. irregolari per contenerla.
H: 15 m H: 20 m H: 10 m
qdak qdak pedak

Pileostegia viburnoides Rhodochiton atrosanguineus Schisandra


Rampicante sempreverde legnosa I fiori di questo rampicante perenne La varietà più comune di questa
con foglie cuoiose verde scuro e fiori sembrano mini-paracadute rosa da pianta è Schisandra rubriflora che, da
stellari bianco-crema portati in fitte cui pendono stretti tubuli viola. fine primavera all’estate, produce fiori
infiorescenze a fine estate e autunno. Anche le foglie cuoriformi verde rosso brillante su lunghi peduncoli.
I fiori risaltano sul fogliame. medio sono molto belle. La pianta Ha foglie arrotondate e rami volubili
viene coltivata spesso come annuale legnosi. Le piante femminili
in zone soggette a gelate. producono frutti rossi.
H: 6 m H: 3 m H: 10 m
pdabk £edak qedab
Rampicanti (Pa–St) 147

Schizophragma integrifolium Smilax Solanum crispum


Questa pianta sembra un’ortensia Questi rampicanti sarmentosi hanno Questo arbusto sempreverde
rampicante ma con foglie e steli appena spinosi e foglie verdi o semisempreverde sarmentoso è
infiorescenze un po’ più grandi. lucide. S. aspera porta piccoli fiori prezioso per ogni giardino. S. crispum
Le foglie verde scuro sono finemente odorosi a fine estate, S. china fiori ‘Glasnevin’ k ha foglie sottili verde
dentate e i fiori bianchi si schiudono a fine primavera. Coltivatele in una medio e in estate infiorescenze
a metà estate. Potate dopo la fioritura veranda o fuori, in estate, in luogo durature di fiori blu viola. Potate
per contenere i rami più vigorosi. riparato. dopo la fioritura, se necessario.
H: 12 m H: fino a 5 m H: 6 m
pdabk pedab pedabk

Solanum laxum Sollya heterophylla Stauntonia hexaphylla


Vigoroso rampicante sarmentoso Sempreverde volubile di origine Rampicante sempreverde a crescita
sempreverde o semisempreverde con australiana, è coltivato per i fiori rapida con fiori primaverili a coppa,
foglie verdi lucide e profumati fiori campanulati blu che si aprono pendenti, sfumati di malva. È utile
blu in estate e autunno. S. laxum in estate e autunno. È adatta anche per coprire una parete o una vista
‘Album’ k ha fiori bianchi con centro a crescere in vaso su un tripode antiestetici. Le piante femminili in
giallo. In zone fredde coltivatelo in o un obelisco. In inverno, in zone autunno producono frutti viola. Potate
serra. fredde, va tenuto all’interno. dopo la fioritura o a inizio primavera.
H: 6 m H: 1,5-2 m H: 10 m
oeda oedabk pdab
148 Guida alle piante

Rampicanti (Te–Wi)
Tecoma capensis Thunbergia alata Trachelospermum asiaticum
Arbusto sempreverde da far salire su Perenne sempreverde molto Questo rampicante sempreverde
una parete in pieno sole o, in zone decorativa. Si coltiva più spesso come legnoso ha foglie verdi lucide e piccoli
più fredde, in un contenitore al riparo annuale per la sua profusione di fiori fiori bianchi profumati, gialli quando
in inverno. I fiori tubulari arancio giallo-arancio brillante con centro appassiscono. È un bell’arbusto
compaiono in estate. T. capensis nero. È ottima da coltivare in un da muro se guidato su fili o su un
‘Aurea’ (nella foto) ha fiori giallo oro. grande vaso, guidata su una piramide graticcio, o un punto focale notevole
di metallo o legno. su una piramide in un vaso.
H: 2-7 m H: 2,5 m H: 6 m
oedak oeda pdak

Trachelospermum jasminoides Tropaeolum majus Tropaeolum peregrinum


Il falso gelsomino o rincospermo, Esistono varie forme rampicanti Il fascino di questo rampicante
ricco di fiori bianchi odorosi di nasturzio annuale, molto noto vigoroso coltivato come annuale
a girandola, è un rampicante per le fioriture estive colorate, deriva sia dalle foglie blu-verdi sia
di prim’ordine. I rami legnosi volubili da bianco-crema a rosso intenso. dai fiori giallo canarino, che ravvivano
si rivestono di foglie verde scuro I fiori sono semplici o doppi; alcune gazebo e piramidi. I fiori piumosi,
lucide, che in inverno assumono forme hanno foglie variegate. simili ad ali, compaiono in estate
una sfumatura bronzata. e autunno.
H: 9 m H: 1-3 m H: 2,5-4 m
pdak oeda £da
Rampicanti (Te–Wi) 149

Tropaeolum speciosum Tropaeolum tuberosum Tweedia caerulea


Questa perenne dai fiori rossi È una perenne con radici a tubero, Sempreverde cespuglioso con fiori
fiammeggianti inserisce vivacità foglie verde grigiastro e piccoli fiori di colore inconsueto. Steli pelosi
nel giardino. Dall’estate all’autunno gialli e arancio sospesi sulle foglie portano foglie flocculose verde
compaiono lungo gli steli fiori con lunghi peduncoli. Si schiudono chiaro. Dall’estate fino a inizio
speronati rosso vivo. I fiori cercano da metà estate all’autunno. In zone autunno compaiono fiori stellati
il sole, mentre le radici preferiscono molto fredde estraete i tuberi blu-turchese. In zone soggette a
l’ombra. e conservateli in inverno. gelate, in inverno tenetelo all’interno.
H: 3 m o più H: 2-4 m H: 60-100 cm
peabk oeda £oedak

Vitis coignetiae Wisteria floribunda ‘Multijuga’ Wisteria x formosa


Questo rampicante deciduo vigoroso Il glicine produce steli fiorali pendenti Rampicante legnoso vigoroso,
ha ampie foglie appiattite con con fiori profumati lilla-blu, lunghi volubile, di aspetto grazioso. A fine
superficie corrugata e pagina inferiore fino a 1,2 m. Questi rampicanti primavera e inizio estate si copre
feltrata. È spettacolare soprattutto in longevi diventano pesanti con il di fiori malva-viola, profumati
autunno, quando le foglie diventano passare del tempo e hanno bisogno dall’aspetto di piselli odorosi.
rosso brillante e viola. Un gazebo o di sostegno. Potate regolarmente Spesso dopo la fioritura si formano
graticcio robusti ne sosterranno il peso. per garantire la fioritura. baccelli pelosi simili a fagioli.
H: 15 m H: 9 m o più H: 9 m
qdabk qedabk qedab
150 Guida alle piante

Rose (AI–Go)
Rosa ‘Albertine’ Rosa ‘Aloha’ Rosa banksiae ‘Lutea’
Rosa sarmentosa a crescita rapida con Rampicante bassa con foglie cuoiose Deliziosa rosa rampicante senza
una sola fioritura abbondante a metà verde scuro e molti fiori rosa spine; a fine primavera porta mazzetti
estate. I fiori, doppi o stradoppi, sono stradoppi che si schiudono in estate di fiori stradoppi giallo-paglia appena
rosa salmone chiaro e molto e autunno. Potatela per contenere i profumati. La fioritura è migliore se la
profumati. Guidatela su un muretto getti principali e tagliate i getti laterali pianta è in posizione riparata. Potate
o recinzione bassi. Potate in estate di due terzi tra fine autunno e inizio gli steli fiorali da fine autunno a inizio
dopo la fioritura. primavera. primavera.
H: fino a 5 m H: fino a 3 m H: fino a 6 m
qedak qedak pedak

Rosa ‘Bobbie James’ Rosa ‘Breath of Life’ Rosa ‘Climbing Iceberg’


Sarmentosa molto vigorosa; in estate Rosa rampicante ibrido di Tea che Questa rosa a fioritura continua è
produce infiorescenze enormi di fiori porta fiori profumati rosa albicocca, spettacolare quando è coperta di fiori
semidoppi bianco-crema. Le foglie tondi, stradoppi, e rifiorisce doppi bianco candido dall’estate
lucide, verde rossastro, nel tempo dall’estate all’autunno. Fatela salire su all’autunno, specialmente se fatta
diventano verde medio. È perfetta fili metallici contro una parete o su un salire a tutta altezza sulla parete
per coprire un edificio. Potate in arco. Potate tra fine autunno e inizio di una casa. Potate da fine autunno
estate dopo la fioritura. primavera. a inizio primavera.
H: fino a 10 m H: 2,5 m H: 3 m
qedak qeda qedak
Rose (Al–Go) 151

Rosa ‘Climbing Mrs Sam McGredy’ Rosa ‘Compassion’ Rosa ‘Dublin Bay’
Ibrido di Tea rampicante molto Ibrido di Tea rampicante eretto Floribunda rampicante rifiorente,
vigoroso con foglie rosso-rame e che, da estate ad autunno, produce forma mazzetti di fiori doppi rossi
grandi fiori da rosso-rame a rosa profumati fiori doppi rosa-salmone dall’estate all’autunno. Si può far
salmone, soprattutto estivi. Si può far sfumati albicocca. Le foglie lucide salire come rampicante su un muro,
salire su alberi e tollera terreni poveri. verde scuro sono resistenti alle un arco, o potare ad arbusto. Potatela
Potate da fine autunno a inizio malattie. Potate tra fine autunno da fine autunno a inizio primavera.
primavera. e inizio primavera.
H: 3 m H: 3 m H: 2,2 m
qEdak qedak qedak

Rosa ‘Félicité Perpétue’ Rosa ‘François Juranville’ Rosa ‘Golden Showers’


Sarmentosa semisempreverde di Sarmentosa con foglie lucide e lunghi Rosa rampicante eretta a lunga
buona affidabilità; in estate produce rami graziosi. In estate porta mazzetti stagione di fioritura, ideale all’ombra.
fiori a rosetta stradoppi bianco-crema di fiori stradoppi a rosetta rosa- Porta grandi fiori profumati giallo-
da gemme sfumate rosa. È una pianta salmone, che diventano gialli alla oro, doppi o semidoppi, color crema
forte, che produce una densa massa base e profumano di mela. Potate quando appassiscono. Potate tra fine
di foglie e fiori. Potate in estate dopo in estate dopo la fioritura. autunno e inizio primavera.
la fioritura.
H: fino a 5 m H: 6 m H: fino a 3 m
qedak qedak qedak
152 Guida alle piante

Rose (Ha–Ze)
Rosa ‘Handel’ Rosa ‘Laura Ford’ Rosa ‘New Dawn’
Robusta rosa rampicante eretta con Dall’estate all’autunno questa rosa Rampicante vigorosa con rami curvi,
foglie lucide verde scuro e bei fiori Miniatura rampicante eretta produce foglie lucide e mazzetti di fiori doppi
doppi rosa pallido con bordo rosa più mazzetti di fiori semidoppi gialli dal a coppa rosa pallido che emanano un
scuro. Fiorisce dalla primavera a tutto profumo delicato. Appassendo fresco profumo in estate e autunno.
l’inverno. Potate tra fine autunno i margini dei fiori sfumano in rosa. Tollera i terreni più poveri e ombrosi.
e inizio primavera. Potate tra fine autunno e inizio Potate tra fine autunno e inizio
primavera. primavera.
H: 3 m H: 2,2 m H: 3 m
qedak qEdak qEdak

Rosa ‘Phyllis Bide’ Rosa ‘Pink Perpétué’ Rosa ‘Sander’s White Rambler’
Diversamente da gran parte delle rose Questa versatile rosa rampicante Forte rosa sarmentosa con foglie
sarmentose, questa rifiorisce rifiorente ha foglie verde scuro e fiori brillanti verde pallido e mazzetti
dall’estate all’autunno, con mazzetti stradoppi leggermente profumati, di piccoli fiori odorosi bianchi, doppi,
di fiori profumati gialli soffusi di rosa. rosa-rosa acceso, più scuri dietro. portati a fine estate su steli lassi.
Le foglie sono verde medio con Fiorisce dall’estate all’autunno. Potate Tollera terreni ombrosi e poveri e si
foglioline strette. Potate in estate tra fine autunno e inizio primavera. arrampica su alberi. Potate in estate
dopo che ha fiorito. dopo la fioritura.
H: 2,5 m H: fino a 3 m H: 4 m
qEdak qEda qEdak
Rose (Ha–Ze) 153

Rosa ‘Schoolgirl’ Rosa ‘Seagull’ Rosa Summer Wine


Questa rosa rampicante, ibrido di Tea, Questa vigorosa sarmentosa ha rami Stupenda rosa rampicante rifiorente,
è una varietà rifiorente a grandi fiori ricurvi, foglie grigio-verde e numerosi vigorosa, con fiori semplici profumati
profumati doppi albicocca intenso, piccoli fiori bianco-crema da semplici rosa-corallo in estate e autunno.
che si schiudono dall’estate a semidoppi, con stami gialli al Il centro giallo dei fiori ha un
all’autunno. Le foglie verde scuro centro. Fiorisce per tutta l’estate. mazzetto di antere rosse. Potate
sono rade. Potate tra fine autunno Potate in estate dopo la fioritura. tra fine autunno e inizio primavera.
e inizio primavera.
H: 3 m H: 6 m H: 3 m
qEda qEdak qEdak

Rosa Warm Welcome Rosa ‘Wedding Day’ Rosa ‘Zéphirine Drouhin’


Questa rosa Miniatura rampicante Rosa sarmentosa robusta che Nota per i rami senza spine, questa
ha una fioritura tra le più prolifiche. in estate produce grandi mazzetti rosa rampicante Bourbon ha
I fiori doppi arancio-rosso coprono di fiori semplici giallo-crema molto portamento lasso, aperto, e molti fiori
tutta la pianta in estate e autunno. profumati da gemme sfumate doppi profumati rosa intenso,
È ideale per pilastri e di fianco albicocca, che poi diventano bianchi. dall’estate all’autunno. Cresce su pareti
a portoni. Potate tra fine autunno Fatela crescere su un albero o un ombrose e forma belle siepi. Potate
e inizio primavera. gazebo. Potate a fine estate. tra fine autunno e inizio primavera.
H: 2,2 m H: 8 m H: 3 m
qEdak qEda qEda
156 Indice

Indice
A rampicanti tappezzanti 32 C. alpina ‘Willy’ 128 C. ‘Niobe’ 135
tema in colore rosa 68-9 C. ‘Arabella’ 72, 128 C. ‘Omoshiro’ 135
Abies lasiocarpa var. Bougainvillea 10, 37 C. armandii 98 C. ‘Perle d’Azur’ 136
arizonica ‘Compacta’ 76 bulbose 32 C. ‘Barbara Jackman’ 128 C. ‘Plum Beauty’ 136
Actinidia
C. ‘Bees’ Jubilee’ 37, 129 C. ‘Polish Spirit’ 136
A. deliciosa (kiwi) 140
C. ‘Bill MacKenzie’ 129 C. ‘Prince Charles’ 136
A. kolomikta 20, 140 C C. ‘Blue Ravine’ 129 C. ‘Princess Alexandra’
afidi 117 campanella vedi Ipomoea C. cirrhosa 98, 128 136
Akebia Campsis C. ‘Comtesse de Bouchaud’ C. ‘Purpurea Plena Elegans’
propagginazione 108 C. x orbiculatus, 129 136
talee 110 propagginazione 108 C. x diversifolia 129 C. recta 137
alberi, rampicanti su 12, C. x tagliabuana 141 C. ‘Doctor Rupert’ 130 C. rehderiana 98
16-17, 76-7 talee 110 C. ‘Doctor Ruppel’ 98 C. ‘Richard Pennell’ 137
Alchemilla mollis 66 Canna ‘Musifolia’ 86 C. ‘Duchess of Albany’ 130 C. ‘Rosy O’Grady’ 137
Allium hollandicum capanno, coprire 20 C. ‘Duchess of Edinburgh’ C. ‘Rosy Pagoda’ 137
A. hollandicum ‘Purple caprifoglio vedi Lonicera 130 C. ‘Rouge Cardinal’ 137
Sensation’ 82 Carex flagellifera 78 C. x durandii 98, 130 C. ‘Royalty’ 138
Alstroemeria 72 case, decorative 28-31, 74-5
C. ‘Elizabeth’ 130 C. ‘Rüütel’ 138
Ampelopsis Ceanothus (lillà della
C. ‘Elsa Späth’ 80 C. ‘Savannah’ 66
A. brevipedunculata 140 California) 23
C. ‘Etoile Violette’ 130 C. ‘Silver Moon’ 12
propagginazione 108 C. arboreus ‘Trewithen
C. ‘Fireworks’ 131 C. tangutica 98, 138
annaffiare 114 Blue’ 16
C. florida var. sieboldiana C. ‘The President’ 138
Antirrhinum ‘Trailing White’ condurre 38
19, 131 C. x triternata
88 Celastrus
C. ‘Frances River’ 131 ‘Rubromarginata’ 138
arbusti, rampicante su16-17 C. orbiculatus 141
C. ‘Gillian Blades’ 131 C. ‘Venosa Violacea’ 138
archi 8, 25, 39, 84-5 C. scandens 141
C. ‘Guernsey Cream’ 131 C. ‘Veronica’s Choice’ 139
combinazioni di piante 66-7 Cerinthe major
C. ‘Helsingborg’ 131 C. ‘Ville de Lyon’ 139
di rose 44-7, 96-7 ‘Purpurascens’ 88
C. ‘Henryi’ 132 C. ‘Vyvyan Pennell’ 139
ingresso con vite 78-9 chicchera rampicante
moderno rustico 78-9 C. heracleifolia ‘Wyevale’ 132 C. ‘W.E. Gladstone’ 139
vedi Cobaea scandens
Aster x frikartii ‘Mönch’ C. ‘H.F. Young’ 132 C. ‘White Swan’ 139
Chrysanthemum 74
74 ciottoli 57 C. ‘Huldine’ 132 C. ‘William Kennett’
Astrantia Clematis C. ‘Imperial’ 132 139
A. ‘Hadspen Blood’ 68 combinate con rose 8 C. integrifolia 132 Cobaea scandens (chicchera
A. major 57 cure autunnali invernali 120 C. ‘Jackmanii’ 133 rampicante) 26, 37, 141
autunnali cure estive 124 C. Josephine 133 coccinelle 116
colori 16, 20, 74-5 cure primaverili 122 C. koreana 133 Codonopsis convolvulacea 141
cure 120-1 Gruppo 1 98 C. ‘Lady Londesborough’ 133 combinazioni di piante 8,
Gruppo 2 98-9 C. ‘Lasurstern’ 70, 133 64-91
Gruppo 3 98-9 C. macropetala 98, 133 compostiere, nascondere 20
B per alberi 12 C. ‘Madame Julia Correvon’ conchiglie 57
balaustre 32 per archi 8-11, 39 134 concimazione 51, 115, 124
Berberidopsis 37 per gazebo 8-11 C. ‘Marie Boisselot’ 98, 134 condurre a serpentina 103, 108
B. corralina 140 per graticci 38 C. ‘Markham’s Pink’ 134 contenitori 12-15, 18-19, 54-5,
talee 110 per pergole 8-11 C. ‘Minuet’ 134 60-1, 88-91
Bignonia, talee 110 per spirali 38 C. ‘Miss Bateman’ 20, 98, annaffiare 55, 59, 61, 115
Billardiera longifolia 141 per tripodi 50-3 134 cornice
bocche di leone, perenni vedi potatura 98-9, 122 C. montana 19, 98, 128 di finestre 30
Maurandella antirrhiniflora propagginazione 108 C. m. var. grandiflora 134 in legno 103
bordure Clematis C. m. var. rubens 16, 135 corniolo vedi Cornus
combinazione da cottage C. ‘Abundance’ 128 C. m. var. rubens ‘Tetrarose’ Cornus 16
garden 72-3 C. ‘Alba Luxurians’ 128 135 costruire un arco di rose
inserire altezza 22-5 C. alpina 16, 98 C. ‘Nelly Moser’ 28, 32, 135 44-7
Indice 157

cottage garden 72-3 Geranium ‘Ann Folkard’ 57 I. purpurea 143 M


crisopidi 116 ghiaia 57 I. tricolor ‘Heavenly Blue’ 16,
cuccia per cani, decorativa 28 glicine vedi Wisteria 143 Magnolia liliiflora ‘Nigra’ 80
cure graticci 19, 25, 38, 40 per graticci 38 malattie 118-19
estive 124-5 costruire un graticcio per obelischi 39 manutenzione 112-25
invernali 120-1 divisorio 42-3 materiali pacciamanti 49,
J,K 53, 55, 56-7, 124
Jasminum officinale organici 49, 56
D H Maurandella antirrhiniflora
(gelsomino) 38, 144
Hedera (edera) 15, 36 (bocca di leone perenne)
Dahlia ‘Grenadier’ 76 per obelischi 39
potare 106 145
Delphinium 66, 68 per tripodi 50-3
propagginazione 108 messa a dimora
Dicentra scandens 142
rivestire gradini 32 potatura 106 annuali in un vaso 60-1
dischi adesivi 36
talee 110 kiwi vedi Actinidia deliciosa clematidi 51-3
disporre una rete di fili
Hedera (tipi) Kniphofia 10 controllare la profondità
metallici 40
H. canariensis ‘Ravensholst’ di una pianta 49, 51, 55
divisori 26-7, 74-5
36, 142 gelsomino 50, 52
graticci 42-3
Dryopteris affinis 78 H. colchica 10 L rampicanti in un vaso
H. c. ‘Sulphur Heart’ 32 Laburnum x wateri ‘Vossii’ 82 54-5
H. helix 78 Lamium maculatum ‘Album’ 80 rose su un arco 47
E, F H. h. ‘Buttercup’ 30 Lapageria rosea 144 minatori fogliari 117
Eccremocarpus scaber 142 H. h. ‘Glacier’ 143 Lathyrus miridi 117
Echinops ritro 84 H. hibernica (edera L. grandiflorus (pisello mosca bianca 117
edera vedi Hedera irlandese) 143 odoroso a fiori grandi) 144 Mutisia
irlandese vedi Helix hibernica Helenium ‘Moorheim Beauty’ L. odoratus (pisello odoroso) M. decurrens 145
edifici 72 8, 15, 25, 37, 144 M. oligodon 145
decorare 28-31 Helichrysum 15 cure autunnali/invernali
Holbeollia coriacea 143
divisorio autunnale 74-5
propagginazione 108
120 N, O
potare una rosa su una per obelischi 39
parete 100-1 Hosta per spirali 38 Narcissus (narciso) 32
fagioli, per obelischi 39 H. fortunei var. letame 56 nasturzio vedi Tropaeolum
Fallopia baldschuanica aureomarginata 80 Leymus arenarius 84 Nectria cinnabarina 119
(poligono baldschuanico) 142 H. ‘Golden Prayers’ 78 lillà della California vedi Nepeta
falso gelsomino vedi H. ‘Love Pat’ 84 Ceanothus N. sibirica 70
Trachelospermum H. sieboldiana var. elegans limacce 117 N. x faassenii 57, 66
jasminoides 80 Lobelia 15 obelischi 23, 39, 68-9; vedi
fauna selvatica amica 116 Humulus lupulus (luppolo) 19, Lonicera (caprifoglio) 10, 37 anche piramidi, tripodi,
festoni di corda 103 37, 143 L. x heckrottii 66, 144 strutture coniche
Ficus 36 propagginazione 108 L. periclymenum ‘Serotina’ oidio 119
F. pumila 142 H. lupulus ‘Aureus’ 19, 25, 145 ortensia rampicante vedi
F. p. ‘Variegata’ 142 70, 143 far salire 38 Hydrangea anomala
fili metallici 38, 40 per gazebo 39 per archi 39 subsp. petiolaris
per gazebo 40 Hydrangea per gazebo 39 oziorrinco 117
forbicine 116, 117 H. anomala subsp. petiolaris per graticci 38
forme topiarie 12, 62-3 (ortensia rampicante) 143 per recinzioni 48-9
formiche 117 potatura 106
P
fusti volubili 37 talee 110 pacciamatura decorativa 57
I Lophospermum erubescens 15, parassiti 116-17
impianti di irrigazione 145 pareti 82-3
G automatica 115 lumache 117 potare rose su 100-1, 102
gazebo 8-11, 39 intelaiatura di vimini 12 luoghi asciutti, ombrosi 32 Parthenocissus
fili metallici 40 Ipomoea (campanella) 37, 143 luppolo vedi Humulus P. henryana 36
temi cromatici 80-1 I. lobata 86, 143 P. quinquefolia (vite
158 Indice

Indice
del Canada) 36, 146 R R. ‘Cécile Brünner’ 66 S. laxum 147
potatura 107 R. ‘Climbing Iceberg’ 37, 70, S. l. ‘Album’ 20
P. tricuspidata (vite radici aeree 36 150 Sollya heterophylla 88, 147
americana) 28, 30, 36, ragnetto rosso 117 per spirali 38
R. ‘Climbing Mrs Sam
74, 146 rampicanti annuali sostegni 38-41, 123
McGredy’ 151
cure autunnali/invernali 120
potatura 107 R. ‘Compassion’ 151 autoportanti 40
cure estive 124
Passiflora caerulea R. ‘Dublin Bay’ 151 spine 37
cure primaverili 122
26, 37, 146 R. ‘Félicité Perpétue’ 151 spirali 15, 38
in contenitori 60-1
Pelargonium 10 R. ‘François Juranville’ 151 Stachys byzantina 74
semina 58-9
pergole 8-11, 70-1 R. ‘Golden Showers’ 151 statue 19
tappezzanti 32-3, 86-7
peronospora 119 R. ‘Handel’ 152 Stauntonia hexaphylla 147
volubili 15
Petunia R. ‘Laura Ford’ 152 stile mediterraneo 10
recinzioni 26, 48-9
P. ‘Prism Sunshine’ 88 R. ‘New Dawn’ 152 Stipa gigantea 84
Rhodochiton atrosanguineus
bianca 88 R. x odorata ‘Mutabilis’ 72 strutture da giardino,
37, 76, 88, 146
Phormium 78 R. ‘Phyllis Bide’ 152 rampicanti per 18-19
rimuovere i fiori appassiti 95,
piantare sotto 56-7, 66-9, R. ‘Pink Pérpetué’ 152 coniche verticali 25; vedi
125
72-3, 76-9, 80-5 R. ‘Reine Victoria’ 68 anche obelischi, piramidi,
rincospermo vedi
piccioli fogliari 37 R. ‘Sander’s White Rambler’ tripodi
Trachelospermun jasminoides
pilastri 8-11, 15, 25 152
rose 20, 23, 25, 30
Pileostegia 36 R. ‘Schoolgirl’ 153
P. viburnoides 146
a serpentina su una cornice
R. ‘Seagull’ 153
T
103
propagginazione 108 R. Summer Breeze 26 talee 110-11
abbinate a clematidi 8
piramidi 15; vedi anche R. Summer Wine 153 far salire 38
cure autunnali/invernali 121
obelischi, tripodi, strutture R. Warm Welcome 153 per graticci 38
cure estive 125
coniche verticali R. ‘Wedding Day’ 153 potatura 107
cure primaverili 123
pisello odoroso vedi R. ‘William Lobb’ 68 propagginazione 108
divisori 26
Lathyrus odoratus; a fiori R. ‘Zéphirine Drouhin’ Tecoma capensis 148
far salire 102-3
grandi vedi Lathyrus 153 T. c. ‘Aurea’ 148
festoni di corda 103
Plectranthus Rubus (rovo) 37 temi cromatici 80-1
mettere a dimora una rosa
grandiflorus ruggine 119 terriccio di foglie 56
rampicante 47
poligono baldschuanico Thalictrum aquilegifolium 68
per archi 39, 44-7, 96-7
vedi Fallopia baldschuanica Thunbergia alata 39, 88, 148
per gazebo 39
polloni 123 per graticci 38
S ticchiolatura 119
portoni 28-31, 78-9 Schisandra Trachelospermum
polloni 123
potatura S. rubrifolia 146 T. asiaticum 148
potare 30, 102-3
clematidi 98-9, 122 talee 110 T. jasminoides 8, 15, 37, 84
sarmentose 102
glicine 104-5, 125 Schizophragma 36 per archi 39
su archi 96-7
rose 102-3 su pareti 100 S. integrifolium 147 propagginazione 108
su archi 96-7 rampicanti 8-9, 22-3, 24-5, propagginazione 108 talee 110
su pareti 100-1 30, 37, 38-9, 44, 47, 96-7, Sedum travestimento 20-1
suggerimenti 106-7 102-3, 150-3 S. ‘Herbstfreude’ 76 tripodi 50-3, 102; vedi anche
tecniche di base 94-5 rifioritura 103 S. spectabile 68 obelischi, piramidi, strutture
primaverili rinnovare rose vecchie 103 semi da semina 58-9 coniche
cure 122-3 sarmentose 102 Senecio macroglossus Tropaeolum (nasturzio)
temi 82-3 togliere i fiori appassiti 95 ‘Variegatus’ 88 T. majus 15, 26, 28, 86, 148
prodotti chimici tripodi 102 serbatoio di acqua, coprire 20 T. speciosum 149
contro i parassiti 116-7 Rose (tipi) Smilax Tulipa (tulipano) 32
contro le malattie 118-9 R. ‘Albertine’ 150 S. aspera 147 T. ‘Queen of the Night’ 82
propagazione R. ‘Aloha’ 150 S. china 147 Tweedia caerulea 149
per talea 110-11 R. banksiae ‘Lutea’ 80, 150 Solanum
per propagginazione 108-9 R. ‘Bobbie James’ 74, 150 S. crispum ‘Glasnevin’ 28,
punti focali 8, 22 R. ‘Breath of Life’ 150 84, 147
Indice 159

V
Verbena bonariensis 86
Viola (viola del pensiero) 15
virus 118
vite vedi Vitis
vite americana vedi
Parthenocissus tricuspidata
viti con occhiello 38, 41
viticci avvolgenti 37
Vitis (vite) 16, 28, 37
V. coignetiae 20, 74, 149
propagginazione 108
V. vinifera (vite da uva) 26, 78
far crescere 38
per gazebo 39
potatura 107

W,Z
Wisteria 30
W. floribunda ‘Multijuga’ 149
W. x formosa 82, 149
per gazebo 39
potatura 104-5, 125
talee 110
zone in cui sedersi 8-11, 70-1
zucca 26
160 Ringraziamenti

Acknowledgements
Ringraziamenti
L’Editore ringrazia per la gentile Photography: Knoll House. Garden. 81: John Glover: RHS Chelsea
concessione a riprodurre le loro fotografie: 23: The Garden Collection: Liz Eddison (t). Flower Show 1991/Agriframes.
Andrew Lawson: (b). 24: The Garden 83: Andrew Lawson. 85: DK Images:
(Legenda: a - sopra, b - sotto/in fondo, Collection: Liz Eddison (t), DK Images: Mark Winwood/Hampton Court Flower
c - al centro, l- sinistra, r- destra, t - in alto) Steve Wooster/ RHS Chelsea Flower Show Show 2005/Elysium Design by Paul
2001/Brighstone Horticultural Club (bl), Hensey. 86: The Garden Collection:
6-7: DK Images: Steve Wooster/RHS John Glover: (br). 26: Derek St Romaine: Jonathan Buckley/Designer: Christopher
Chelsea Flower Show 2001/Brighstone RHS Rosemoor (t), Marianne Majerus Lloyd (tl). 87: The Garden Collection:
and District Horticultural Society. 8: Leigh Photography: Bedfield Hall, Suffolk (b). 27: Jonathan Buckley/Designer: Christopher
Clapp: (t). Andrew Lawson: Barnsley Derek St Romaine: Mr and Mrs Lusby (t), Lloyd. 96: Leigh Clapp: Meadow
House, Glos. (b). 9: Andrew Lawson. Marianne Majerus Photography: Designer: Cottage (t). 98: Mark Winwood: (tr) (br).
10: S & O Mathews Photography: The Kevin Wilson (bl), DK Images: Steve 99: Mark Winwood. 116: Holt Studios
Little Cottage, Lymington, Hants (l), Wooster/RHS Chelsea Flower Show 2001/ International: Michael Mayer/FLPA (tr).
The Garden Collection: Liz Eddison/ Heathend Garden Club (br). 117: RHS Tim Sandall (c), (cr). 118: RHS Tim
Hampton Court Flower Show 2000/ 28: S & O Mathews Photography: North Sandall (bl). 119: Modeste Herwig: (tl),
Designer: Paul Stone (r). 11: Marianne Court, Isle of Wight (t), John Glover: (b). RHS Tim Sandall (tr). 140: Garden World
Majerus Photography: Coughton Court, 29: Leigh Clapp: Houghton Lodge (r). Images: (bl). 141: Garden World Images:
Warks (l). 12: The Garden Collection: Derek St Romaine: Mr and Mrs Borrett (bl). (tl). 142: Garden World Images: (bc). 145:
Gary Rogers/Designers: Ngaere Mackay & 30: The Garden Collection: Derek Harris Thompson & Morgan (bl).
David Seeler (bl). John Glover: Bransford (t). S & O Mathews Photography: Eastern 146: Garden Picture Library: J S Sira
Nursery, Worcs. (t). 13: Marianne Majerus Cottage, Yarmouth, IOW (b). (br). 150: crocus.co.uk (tl). 153: crocus.co.
Photography: RHS Rosemoor. 14: Andrew 31: S & O Mathews Photography: (t), uk (bc).
Lawson: Pine House, Leics. (tl), The The Garden Collection: Gary Rogers/
Garden Collection: Liz Eddison (tr) (b); Designers: Designers: Ngaere Mackay Tutte le altre immagini
Liz Eddison/Designer: Bob Purnell (tc). & David Seeler (b). 32: Andrew Lawson: © Dorling Kindersley
15: Andrew Lawson: RHS Chelsea 1996/ (t) (b). 33: Derek St Romaine. 36: John
Designer Stephen Woodhams. 17: The Glover: (t). 38: The Garden Collection: Per ulteriori informazioni:
Garden Collection: Jonathan Buckley/ Liz Eddison/Designer: Bob Purnell (t). www.dkimages.com
Designer: Christopher Lloyd, Great Dixter 39: Leigh Clapp: (t). 64–65: Modeste
(tl), S & O Mathews Photography: Pashley Herwig: Gardens of the Rose. 66: The Dorling Kindersley ringrazia anche:
Manor, Sussex (tr), Modeste Herwig: Guernsey Clematis Nursery Ltd/Thompson I redattori di Airedale Publishing:
Theetuin, Weesp, The Netherlands (b). & Morgan. 69: Nicola Stocken Tomkins: Helen Ridge, Fiona Wild, Mandy Lebentz
18: John Glover: Kew Gardens, Surrey. Gantsmill, Bruton, Somerset. 70: S & O I grafici di Airedale Publishing:
19: Modeste Herwig: Manor House, Mathews Photography: (bl). 71: S & O Elly King, Murdo Culver
Birlingham (t), The Garden Collection: Liz Mathews Photography. 72: Garden World Indice: Michèle Clarke
Eddison (b). 20: The Garden Collection: Liz Images: (tr). 73: Andrew Lawson: Cothay
Eddison/Chelsea Flower Show 2004/ Manor, Somerset. 74: Clive Nichols: Lower Forest Garden (www.forestgarden.co.uk)
Designer: Stephen Hall (t); Liz Eddison/RHS House Farm, Gwent (bl). 75: Clive Nichols: per aver fornito l’arco di rose di pp. 44-5.
Chelsea Flower Show 2003/Designer: Kay Lower House Farm, Gwent. 77: Harpur
Yamada (br). Andrew Lawson: (bl). 21: Garden Library: Marcus Harpus/Mr & Mrs
Derek St Romaine. 22: Marianne Majerus Grice, Essex. 79: Leigh Clapp: Hannath