Sei sulla pagina 1di 5

CAPITOLO PRIMO

Sembra inevitabile che prima o poi qualcuno debba occuparsi in modo dettagliato della
questione della spettacolarità e della presentazione dei maghi. Troppi artisti di magia, sempre
più così negli ultimi anni, non conoscono o ignorano totalmente i fondamenti
dell'intrattenimento moderno, come esemplificato in altre parti del settore del divertimento.
Anni fa il dott. Wilson disse: "La magia è un'arte che a volte istruisce, spesso diverte e intrattiene
sempre". Questo scrittore non è d'accordo con enfasi su questa affermazione. In particolare
mette in discussione la parte "spesso diverte e intrattiene sempre". È incline a pensare che il
dottore sia stato in qualche modo portato via con il suo entusiasmo per un hobby.

È un bel set di parole. Ma è anche una brutta infezione.

Nella mia convinzione sarebbe stato più corretto se avesse scritto: "La magia, come esibita dalla
maggioranza, è l'indulgenza in un hobby che raramente istruisce, raramente diverte e quasi mai
intrattiene". La pura magia, come la presentazione di un puzzle da risolvere, in particolare come
eseguita dal devoto troppo entusiasta e mal preparato, non intrattiene quasi mai nessuno tranne
il praticante incantato. E se questo devoto non viene osservato, è estremamente probabile che
diventerà un seccatore insopportabile.

Indubbiamente questo atteggiamento incontrerà notevoli disaccordi. Ma la maggior parte


dell'opposizione verrà da quelli con poca esperienza.

L'esibizione della magia è un ramo minore del campo dell'intrattenimento. Non siamo qui
interessati alla raccolta di apparecchi o libri, alla fabbricazione di apparati magici, agli aspetti di
hobby ricreativo o ad altre attività ausiliarie connesse al termine generale magico.

Qui siamo completamente occupati dalla magia nella sua forma definitiva. Quella forma,
ovviamente, è la sua esibizione in presenza di spettatori. In qualsiasi altra forma diventa ricerca,
esercizio, ricreazione, hobby o anche un tipo particolarmente esotico di narcisismo egoistico.

Anche se una delle forme di base alternative è la causa di un inizio nella magia, prima o poi il
suonatore di destrezza o il collezionista di apparecchi si avventura fuori dal suo nascondiglio
segreto ed elegge per "esibirsi" per qualcuno.

Quindi inizia il danno.

Di solito questo tipo di "mago" è inadeguatamente preparato e quasi senza alcun diritto di
considerarsi un intrattenitore in qualsiasi grado. Tra le migliaia di performer-of-trick che
espongono quotidianamente le loro mercanzie in tutto il mondo, ma una percentuale minuscola
ha dato qualche pensiero alla presentazione o allo spettacolo che è il battito del cuore e la linfa
vitale del campo dell'intrattenimento.

Eppure, proprio perché le mostre di questo tiranno possono essere limitate a pochi ammiratori
e, speriamo, amici o parenti perdonabili, lo scrittore deve insistere sul fatto che non ha ancora il
diritto di farlo senza una preparazione intelligente nella vendita di intrattenimento a un pubblico,
se il suo il pubblico è grande o piccolo.

Il problema principale è che il danno non è solo personale. Non è limitato allo stesso pasticcione.
Va molto oltre. Fa male a tutti i maghi come intrattenitori. E ferisce tutta la magia come
intrattenimento.

Prendi il numero di mostre di magia che vengono date in tutto il paese in un solo giorno. Questo
significa che sono tutti - buoni, mediocri e poveri. Completamente settantacinque per cento
delle prestazioni sono scarse secondo i moderni standard di intrattenimento. Un altro
ventiquattro percento sono mediocri.

Lo scrittore si sente sicuro di essere conservatore quando stima che non più dell'uno per cento
delle rappresentazioni quotidiane e notturne può essere definito intelligente e moderno.

Quando il novantanove per cento di un prodotto è povero o mediocre TUTTO è classificato in


questo modo. Ecco perché ogni esecutore magico mal preparata ferisce l'intero campo.

C'è molta tolleranza per i maghi come gruppo. Gli spettatori sono generalmente inclini a
trascurare le carenze del mago probabilmente a causa di alcuni condizionamenti psicologici
germinati durante infanzia. Eppure questa circostanza molto favorevole reagisce come uno
svantaggio considerevole. Crea un'opportunità troppo facile per l'incompetente di infliggere un
pubblico completamente non appreso.

Naturalmente, tutte le persone in un pubblico non sono favorevolmente inclini alla magia. Molte
persone hanno sperimentato la noia estrema come il risultato di una scarsa presentazione in
passato. Altri considerano la sfida alla loro intelligenza, e il fatto che siano spesso alla fine
ingannati, come una riflessione sulla propria acutezza. Ciò comporta l'implicazione che la
persona che realizza l'inganno sia di mentalità superiore. Questo tipo di spettatore si risente
chiaramente di una situazione del genere.

Ancora un altro tipo di spettatore semplicemente non è interessato. Non è interessato ai puzzle
o cerca di risolverli. Non è interessato allo sforzo mentale. Per lui, tale sforzo è esattamente
l'opposto del rilassamento. E questo tipo di persona è in gran parte di gran lunga.

Ciò è dimostrato in via definitiva dal settore delle riviste, che è l'intrattenimento stampato. Le
riviste sono piene di puzzle? O narrazioni? Sono più interessati alle cose? O persone?

Gli atteggiamenti spettatori verso la presentazione di trucchi sono complessi e vari. Nel parlare
della presentazione dei trucchi mi riferisco ora al metodo generalmente accettato di presentare
la magia. Ciò significa che l'esposizione di effetti magici è solo un mistero per quanto riguarda il
metodo di realizzazione, come paradossi, come impossibilità compiute o come enigmi.

Il bambino, l'adulto con una mentalità giovanile e l'hobbista guardano con entusiasmo alla sfida.
Alcuni tipi mentali che ottengono il loro rilassamento attraverso un cambiamento nell'attività
mentale considerano la soluzione dei puzzle, sotto forma di trucchi o storie misteriose, come una
forma di ristoro mentale. Le persone che hanno una forte simpatia per l'infanzia e le cose
dell'infanzia rispondono alla magia.

Ma gli amici della magia stessa, la magia dell'esecuzione di un semplice mistero, come un
enigma da solo, includono solo alcuni in aggiunta alla lista sopra.

Un uomo che una volta era stato definito il più grande agente nel mondo dello spettacolo mi ha
fatto notare che i clienti per uno spettacolo di magia ora erano solo "bambini, bohunk e dadi
magici". Un tempo era l'agente di quello che allora era il più grande spettacolo di magia
esistente. Credo che il giudizio di quest'uomo sia sano.

Ma è ovvio che i maghi hanno solo se stessi da incolpare. Lo spettacolo Thurston era un tempo
noto come la proprietà più preziosa nel mondo dello spettacolo. Nessuno spettacolo magico
nemmeno approssima da remoto quello stato ora.

Ovviamente, la magia in sé non è da biasimare. Raggiunse questa distinzione una volta. Ha


raggiunto questa distinzione quando il suo metodo di presentazione è stato adattato e
sintonizzato sui tempi.

Quel particolare metodo di presentazione, tanto successo una volta, non è più adatto. Non è
nella chiave o nella simpatia o nel tempo con ciò che è ora il moderno concetto di
intrattenimento, o con ciò che il pubblico attuale cerca.

"Se il tuo preside può così presentare uno spettacolo magico che fa appello ancora una volta alle
masse, sarà più grande di Thurston, o Herrmann o Houdini." Questa osservazione è stata fatta da
un altro dirigente teatrale di spicco nazionale a uno dei nostri agenti durante la mia esperienza
con lo spettacolo Internazionale dei Maghi in Azione. Ha aggiunto: "E farà una fortuna".

Successivamente, entrambi gli agenti hanno espresso la convinzione di aver raggiunto la formula
desiderata in quello spettacolo.

Paresteticamente, si potrebbe affermare che coloro che hanno familiarità con la storia reale
dello spettacolo conoscono il carattere, il taglio o il materiale nella produzione, o il suo lato
artistico non ha causato le sue difficoltà. Ostacoli commerciali del tutto insormontabili
ostacolano il suo progresso e la mancanza di capitale sufficiente per consentirne l'apertura
nell'unico ambiente che gli fornirebbe le necessarie opportunità di prestigio e pubblicità. I fondi
sufficienti non erano a portata di mano per portarlo a Broadway per costruirlo e sfruttarlo
adeguatamente come sapevamo che sarebbe stato necessario. Quel programma non ha mai
avuto la sua possibilità.

Tuttavia, attraverso questa esperienza e in considerazione delle reazioni disponibili attraverso i


suoi ricevimenti da parte del pubblico e di molti dirigenti di teatro, fornisce le basi per molti degli
esempi che saranno citati più tardi in questo testo. Se i riferimenti a questo spettacolo appaiono
frequentemente, si capirà che spero che abbia fornito allo scrittore l'opportunità di mettere le
sue conoscenze, limitate, ammesse e teorie, illimitate, forse rimpiangere dal lettore,
all'applicazione pratica in uno sforzo per adattare la magia ai moderni standard di
intrattenimento.

Marco, di Fanchon e Marco, ha detto quando ha visto lo spettacolo, "Nella sua forma attuale è
un bello spettacolo, decisamente buono." Ricorda, stava parlando come un uomo di teatro
esperto, piuttosto prevenuto nei confronti della magia di quanto fosse interessato a lui, come lo
sono molti uomini di teatro professionisti. "Si può fare un grande spettacolo, penso, con
l'aggiunta di una voce, forse il tipo giusto di numeri di ragazza in linea con l'idea già lì, e alcuni
piccoli cambiamenti qua e là."

Leo Morrison, uno dei migliori agenti di Hollywood, ha dichiarato: "Se potessi aprire questo
spettacolo a Broadway stasera, con il giusto sfruttamento, potrebbe diventare una sensazione
nazionale in poche settimane".

Macklin Megley, direttore di molti successi originali di Broadway, ha avuto la stessa opinione,
come Rodney Pantages e altri di pari importanza nei campi del cinema e del teatro.

Queste opinioni sono citate per mostrare che apparentemente eravamo sulla buona strada verso
una soluzione di questo problema di modernizzazione della presentazione magica, sebbene non
siamo riusciti a evolvere la sua forma finale.

Ma l'esecutore individuale non deve allarmarsi perché questo testo deve essere dedicato ai
metodi per fare una serata intera, un grande spettacolo di magia teatrale gradito al cercatore di
intrattenimento. Questa non è l'intenzione. Tuttavia, i principi sono gli stessi, indipendentemente
dal fatto che l'intrattenimento sia un turno notturno di sei minuti, un programma di due ore di
un singolo esecutore, l'esecuzione di un'elaborata produzione teatrale legittima o la
presentazione di un trucco in tasca per un conoscente.

Questo libro cerca di scoprire ciò che è discutibile, secondo gli standard moderni, nella solita
presentazione della magia al momento. Cerca di scoprire perché la magia non è più popolare tra
le masse. Cerca di separare altri tipi di intrattenimento di successo per scoprire cosa li rende
popolari.

Cerca, quindi, di applicare questi principi alla performance magica.

Ma si sforza anche di impartire ai maghi in generale i fondamenti della spettacolarità in modo


tale che la presentazione magica possa essere migliorata dal punto di vista degli spettatori, sia
nell'esecuzione di un singolo semplice trucco da tasca per un amico solitario, un atto per un club
o un night club o uno spettacolo di una serata intera, da solo o con una grande compagnia.

Che possa realizzare questo scopo è quasi impossibile, lo scrittore ammette liberamente. Ma
potrebbe chiarire la strada in modo tale che i successivi scrittori su questo argomento
potrebbero trovare la via un po 'meno difficile.
Questa può essere la lettura più importante che un mago abbia mai fatto, anche se l'unica cosa
che il lettore ricava da esso è l'impulso a guardare la sua performance magica oggettivamente,
come i suoi spettatori lo vedono.

CAPITOLO DUE