Sei sulla pagina 1di 1

Mettete dei fiori nei vostri cannoni

- I giganti-
Il movimento giovanile dei Figli dei fiori è un altro esempio di come il simbolo dei fiori diventa Icona di
un ideale destinato a trasformarsi in una vera e propria cultura. Iniziato negli Stati Uniti nel corso degli
anni sessanta e chiamato comunemente cultura “hippy”, i suoi aderenti avevano ereditato i valori della
Beat Generation, espressione giovanile che si realizzava in campo artistico, poetico e letterario
sviluppatasi negli anni cinquanta sempre negli Stati Uniti. I Figli dei fiori crearono una controcultura
con proprie comunità che ascoltavano rock psichedelico, abbracciavano la rivoluzione sessuale e l’uso
di stupefacenti come gli allucinogeni e la cannabis, al fine di esplorare e allargare lo stato di coscienza.
Caratterizzati da vestiti decorati con fiori o vivacissime stoffe di colori vivi, il loro ideale di pace e
libertà è sintetizzabile in slogan quali “Mettete dei fiori nei vostri cannoni” e “Fate l’amore, non la
guerra”, che risuonavano nel periodo della guerra del Vietnam. La ricerca sfrenata della totale libertà
era il significato del loro stile di vita. Il 1968 fu l’anno in cui questo movimento insieme ad altre
correnti attraverso le loro contestazioni attraversarono il globo, andando contro i sistemi politici con il
fine di cambiare radicalmente la società. Negli Stati Uniti cominciò con le lotte degli studenti contro la
guerra dei Vietnam, una guerra cominciata nel 1962 che vedeva gli USA contro l’unificazione del
Vietnam del nord comunista e il Vietnam del sud filoamericano, conclusa nel 1975 con la caduta di
Saigon ovvero la vittoria del Vietnam del nord. Gli Stati Uniti si ritirarono nel 1973 con gli accordi di
pace di Parigi, poiché non vi era possibilità di vincere, ma anche per le proteste dell’opinione pubblica
mondiale sulla partecipazione ad essa. Le battaglie dei neri per ottenere i diritti civili e per migliorare
le condizioni di vita e di lavoro furono un altro motivo ideologico che segnò questo movimento. Esso
nacque con due filoni: quello pacifista di Martin Luther King e la sua predicazione della “non violenza”
la cui conseguenza fu un ‘ondata di proteste e violenze che terminarono con il suo assassinio; e quello
delle pantere nere di Angela Davis e Malcolm X che promuoveva il “Black Power”: il potere nero di
ideale Marxista contro quello bianco, terminò con l’assassinio di Malcolm X.