Sei sulla pagina 1di 188

MANUALE

LAVORAZIONI SUPERFICI
IN ACCIAIO INOSSIDABILE
Würth Srl
Via Stazione 51
39044 Egna (BZ)
Tel. 0471 828 111
Fax 0471 828 600
www.wuerth.it
clienti@wuerth.it

Le informazioni contenute in questo manuale sono soggette a modifiche senza preavviso. Würth Srl si riserva il diritto di apportare modifiche e
miglioramenti al prodotto quando ritenuto opportuno. Questa pubblicazione descrive lo stato del prodotto al momento della pubblicazione della
stessa e in nessun modo potrà riflettere il prodotto futuro.

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo documento può essere riprodotta con sistemi elettronici, meccanici o altri, senza l’autorizzazione
scritta della Würth Srl.
INDICE
Pagina

Informazioni di base 7–22

Superficie piana/lamiera 23–54

Presatinata 24–36

Lucida 37–45

Non trattata/grezza 46–54

Profilo tondo 55–108

Presatinato 56–77

Lucido 78–108

Profilo quadrato 109–158

Presatinato 110–135

Lucido 136–158

Pulizia e cura 159–165

Prodotti 167–185

4 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


SOMMARIO APPLICAZIONI
Lavorazione superfici in acciaio inossidabile:

Superficie
piana/lamiera Situazione di partenza Lavorazione Pagina

Presatinata 1 Imperfezioni (p.es. graffi) sulla lamiera Ripristinare la superficie danneggiata 24–26
2 Lamiera saldata, giunto testa a testa Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 27–29
3 Lamiera saldata, giunto angolare a 90° Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 30–31
4 Lamiera saldata, giunto testa a testa Decapaggio e pulizia elettrolitica del cordone di saldatura 32–33
5 Lamiera saldata, giunto testa a testa Pulizia meccanica del cordone di saldatura (Variante 1) 34–35
6 Lamiera saldata, giunto testa a testa Pulizia meccanica del cordone di saldatura (Variante 2) 36

Lucida 1 Imperfezioni (p.es. graffi) sulla lamiera Ripristinare la superficie danneggiata 37–39
2 Lamiera saldata, giunto testa a testa Decapaggio e pulizia elettrolitica del cordone di saldatura 40–41
3 Lamiera saldata, giunto testa a testa Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie 42–45

Non trattata/
grezza 1 Lamiera saldata, giunto testa a testa Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 46–48
2 Lamiera saldata, giunto testa a testa Pulizia meccanica del cordone di saldatura 49
3 Lamiera non trattata/grezza Satinare la superficie 50–51
4 Imperfezioni (p.es. graffi) sulla lamiera Ripristinare la superficie danneggiata 52–54

Profilo tondo Situazione di partenza Lavorazione Pagina

Presatinato 1 Tubo saldato, giunto testa a testa Pulizia meccanica del cordone di saldatura 56–57
2 Tubo saldato, giunto angolare (90°) Pulizia meccanica del cordone di saldatura 58–60
3 Tubo saldato, giunto testa a testa Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 61–62
4 Tubo saldato, curva a 90° Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 63–65
5 Tappo terminale saldato su tubo Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 66–67
6 Tubo saldato su base piana Decapaggio e pulizia elettrolitica del cordone di saldatura 68
7 Tubo saldato su base piana Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 69–71
8 Tubo saldato, giunto a T Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 72–74
9 Tubo saldato, giunto angolare (90°) Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 75–77

Lucido 1 Tubo saldato, giunto testa a testa Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie 78–81
2 Tubo saldato, curva a 90° Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie 82–87
3 Tappo terminale saldato su tubo Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie 88–92
4 Tubo saldato su base piana Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie 93–97
5 Tubo saldato, giunto a T Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie 98–101
6 Tubo saldato, giunto angolare (90°) Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie 102–108

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 5


Profilo
quadrato Situazione di partenza Lavorazione Pagina

Presatinato 1 Profilo saldato, giunto testa a testa Pulizia meccanica del cordone di saldatura 110–111
2 Profilo saldato, giunto angolare (90°) Pulizia meccanica del cordone di saldatura 112–115
3 Profilo saldato, giunto testa a testa Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 116–117
4 Profilo saldato, giunto a T Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 118–123
5 Tappo terminale saldato su profilo Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 124–128
6 Cornice saldata Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie 129–135

Lucido 1 Profilo saldato, giunto testa a testa Pulizia meccanica del cordone di saldatura 136–137
2 Profilo saldato, giunto testa a testa Decapaggio e pulizia elettrolitica del cordone di saldatura 138–139
3 Profilo saldato, giunto testa a testa Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie 140–143
4 Tubo saldato, giunto a T Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie 144–149
5 Tubo saldato, giunto angolare (90°) Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie 150–158

Pulizia
e cura Situazione di partenza Lavorazione Pagina

1 Sporco resistente/ruggine volatile Pulizia 160–161


2 Sporco leggero Pulizia e manutenzione 162–163
3 Sporco leggero Pulizia 164

6 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


INFORMAZIONI DI BASE
Informazioni di base

PREMESSA

La lavorazione professionale dell’acciaio inossidabile rappresenta Nel manuale abbiamo cercato di descrivere nel dettaglio le principali
una sfida per ogni artigiano. Per ottenere risultati ottimali, oltre alla applicazioni per la lavorazione dell’acciaio inossidabile. In base
formazione, l’esperienza e l’abilità manuale dell’utente è fondamentale alla forma del materiale da lavorare ed alla situazione di partenza
usare macchine, utensili e abrasivi idonei per le diverse lavorazioni. proponiamo il nostro metodo di lavorazione ed i nostri prodotti più
idonei a risolvere il problema. Ogni fase di lavorazione viene descritta e
Würth vuole mostrare, tramite questo manuale, che è possibile ottenere documentata con fotografie che rappresentano una situazione tipo in cui
ottimi risultati usando una specifica gamma di prodotti di ottima qualità. ci si potrebbe trovare.
La quantità ridotta di prodotti utilizzati rende più facile la gestione
dei costi, anche in termini di risparmio di tempo, e dà la possibilità di Naturalmente, oltre ai prodotti citati in questo manuale, Würth ha, nella
perfezionare la propria destrezza nell’utilizzare utensili ed abrasivi. propria gamma di vendita, tanti altri articoli interessanti per la lavorazione
dei materiali.
Per ulteriori informazioni in merito Vi preghiamo di consultare il Vostro
venditore di zona o il nostro catalogo online sul sito www.wuerth.it

8 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Informazioni di base

1. INTRODUZIONE
E INFORMAZIONI DI BASE
1.1 Cos'è l'acciaio inossidabile?
L’acciaio inossidabile è una lega ferrosa con contenuti di cromo impediscono che si crei lo strato passivato.
≥ 10,5% e di carbonio ≤ 1,2% necessari per la formazione, a contatto
con l’ossigeno dell’aria o dell’acqua, di uno strato superficiale sottilissimo L’acciaio inossidabile è particolarmente utilizzato nella produzione di
e trasparente in grado di resistere alla corrosione e denominato “strato elementi ad elevata resistenza ed elementi decorativi, grazie alle seguenti
passivato”. caratteristiche:

Dopo la lavorazione dell’acciaio inossidabile o in caso di danni alla • esteticamente moderno e di design
superficie (p.es. graffi) questo strato protettivo si rigenera completamente • igienico e facile da pulire
garantendo una protezione dalla corrosione. • resistente alla corrosione
Per questo motivo l’acciaio inossidabile non necessita di ulteriori • elevata durevolezza
trattamenti o rivestimenti protettivi della superficie. • idoneo per l’utilizzo nel settore alimentare
• facile da lavorare
Per un’ottimale rigenerazione dello strato passivato è fondamentale che • riciclabile
la superficie sia pulita. Colori di rinvenimento, grassi o altre impurità
compromettono il processo di passivazione e devono essere eliminati. Per questo motivo, l’acciaio inossidabile viene spesso utilizzato in
architettura, per le costruzioni metalliche (p.es. ringhiere e corrimano),
Suggerimento: armature stradali, nel settore alimentare, per la costruzione di cucine o
Superfici lavorate meccanicamente non possono essere trattate elettrodomestici.
immediatamente con prodotti protettivi, come p.es. olio protettivo, perché

1.2 Principali famiglie di acciai inossidabili

Acciaio austenitico Acciaio ferritico Acciaio martensitico Acciai Duplex

• leghe di ferro, cromo e nichel • leghe di ferro e cromo • leghe di ferro e cromo • leghe di ferro, cromo e nichel
(molibdeno) a struttura mista austeno-ferritica
• 18% Cr, 8% Ni • 17% Cr • 22% Cr, 5% Ni, 3% Mo
• carbonio < 0,1% • carbonio < 0,1% • carbonio < 0,1% • carbonio < 0,1%
• non magnetico • magnetico • magnetico e temperabile • magnetico
• Codice materiale 1.4301/304 • tipo più usato EN 1.4016 • tipo più usato 1.4462
(1.4401/316)
• 1.4571 (V4A)

L’acciaio austenitico è quello più utilizzato (ca. il 65%) e può essere L’acciaio martensitico viene utilizzato soprattutto quando è richiesta
definito acciaio inossidabile standard. un’alta resistenza all’usura ed una persistente affilatura
Nell’ambito tecnico questo tipo di acciaio viene chiamato AISI304, (p.es. coltelli, lame di rasoio).
AISI316 o inox A2, inox A4.
L’acciaio ferritico viene applicato in ambiti a basso rischio
La composizione dell’acciaio inossidabile può essere adattata in base alle di corrosione, dove l’aspetto estetico è meno importante.
caratteristiche tecniche richieste. Queste caratteristiche possono essere
abbinate ai diversi codici di materiale (Werkstoff Nr.): Gli acciai Duplex mostrano un’elevata resistenza sia meccanica
• idoneità per la saldatura (1.4541) sia nei confronti della corrosione.
• resistenza alla corrosione (1.4401)
• caratteristiche meccaniche (1.4315)
• resistenza all’ossidazione (1.4828)

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 9


Informazioni di base

1.3 Principali finiture e cicli di produzione di superfici in acciaio inossidabile


1D: laminazione a caldo, trattamento termico,
1D decapaggio

2B: laminazione a freddo, trattamento termico,


2B decapaggio, laminazione finale

2H: incrudito
2H

2R: laminazione a freddo, ricottura brillante,


2R eventuale laminazione finale

Immagini: euro inox, Bruxelles / www.euro-inox.org

1.4 Consigli basilari per il corretto utilizzo dell'acciaio inossidabile


• stoccaggio separato dell’acciaio inossidabile e dell’acciaio al carbonio
• la lavorazione dell’acciaio al carbonio e quella dell’acciaio inossidabile devono avvenire in due zone distinte e separate
• utensili ed abrasivi vanno assolutamente cambiati quando si passa dalla lavorazione dell’acciaio al carbonio a quella dell’acciaio inossidabile
• non rispettando questi accorgimenti c’è il rischio di una contaminazione ferrosa, fenomeno che impedisce che si crei la naturale passivazione dell’acciaio
inossidabile e che può causare antiestetiche macchiature della superficie.

10 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Informazioni di base

1.5 Principali premesse per un’ottimale finitura della superficie


La lavorazione di superfici in acciaio inossidabile, tramite levigatura e lucidatura, necessita di particolare attenzione in quanto, una lavorazione inappropriata
può compromettere le caratteristiche tecniche e la durata nel tempo. Inoltre, spesso, l’acciaio inossidabile viene usato per motivi estetici ed è quindi
fondamentale che la finitura superficiale sia di alta qualità.

Per ottenere ottimali risultati bisogna considerare i seguenti punti:

• durante la pianificazione del lavoro bisogna valutare e tenere in • se possibile usare materiale già presatinato. Proteggere
considerazione se un pezzo può essere o meno lavorato dopo il la superficie da danneggiamenti e immagazzinare il materiale
montaggio. In alcuni casi, la lavorazione della superficie dopo il in modo idoneo.
montaggio è molto limitata se non addirittura impossibile
• il taglio del materiale é fondamentale per un risultato ottimale.
• la scelta del materiale grezzo, soprattutto in caso di superfici lisce Un taglio obliquo fatto male, per esempio, comporta imperfezioni della
o lucide, è importantissima. Per superfici decorative non sono adatti superficie difficilmente correggibili dopo la saldatura.
materiali con codice 1.4541 e 1.4571 in quanto, al loro interno,
contengono del titanio che, durante la levigatura, potrebbe creare • cordoni di saldatura precisi sono decisivi per un‘ottimale finitura
delle antiestetiche strisce/righe sulla superficie. superficiale. Errori gravi durante la saldatura non sono correggibili
durante la levigatura della superficie. Cordoni di forma concava,
• tubolari deformati o profili tondi di dimensione non uniforme causano causati dalla regolazione non idonea dei parametri di saldatura, sono
imperfezioni sulla superficie dopo la saldatura e, uno dei principali problemi.
di conseguenza, è impossibile correggere la finitura superficiale tramite
levigatura. • la scelta idonea del metodo di lavorazione, degli utensili e degli abrasivi
dipende dallo stato iniziale del pezzo, dall’accessibilità alla superficie
da lavorare e dal tipo di risultato che si desidera ottenere.

Cordone di saldatura di forma concava: in questo caso, anche dopo la levigatura, gran parte del cordone rimane visibile. Sulle zone intorno al cordone è
già stato asportata un’elevata quantità di materiale. A questo punto è impossibile ottenere una superficie piana di alta qualità.

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 11


Informazioni di base

2. VOCABOLARIO TECNICO
2.1 Levigatura
La levigatura è una procedura meccanica durante la quale viene asportato materiale. In generale, durante la lavorazione di superfici, eliminando per
esempio cordoni di saldatura o eliminando imperfezioni, bisogna iniziare con una grana il più fine possibile. Nel caso in cui l’asportazione del materiale non
fosse sufficiente bisogna cambiare abrasivo usando la grana della grossezza successiva. Una grana troppo grossa può causare imperfezioni o danni che
difficilmente saranno rimediabili se non, forse, con un grande dispendio di tempo ed energie.

2.2 Trama di levigatura


In base alla grana, alla struttura dell’abrasivo ed alla direzione di lavorazione si genera una trama di levigatura.
Bisogna, quindi, considerare la trama preesistente del pezzo ed allinearsi ad essa in fase di levigatura.

2.3 Valore di rugosità (Ra)


Il valore di rugosità (Ra) indica la qualità della finitura superficiale. La rugosità è una proprietà della superficie di un corpo costituita da microimperfezioni
geometriche normalmente presenti sulla superficie o anche risultanti da lavorazioni meccaniche (p.es. solchi o scalfitture, di forma, profondità e direzione
variabile).

2.4 Sovrapposizione delle fasce di levigatura


Per ottenere una finitura pulita ed omogenea di superfici è fondamentale trattare, oltre alla zona lavorata, anche le zone circostanti usando una grana più
fine e riducendo la pressione d’esercizio. Grazie a questo metodo di lavorazione riusciamo ad ottenere un passaggio fluido ed omogeneo dalla superficie
grezza a quella lavorata.

12 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Informazioni di base

2.5 Levigatura incrociata


Significa che la procedura di levigatura, satinatura o politura viene eseguita in modo incrociato, preferibilmente con un angolo di 90° rispetto all’operazione
precedente.

1. Prima fase lavorativa 2. Seconda fase, direzione incrociata

Soprattutto durante il trattamento che precede la politura è importantissimo che vengano eliminati i segni della levigatura attraverso una lavorazione a
direzione incrociata.
Nel caso in cui si debbano eliminare imperfezioni o graffi profondi dalle superfici, il metodo incrociato facilita la lavorazione e permette una maggiore
asportazione di materiale rispetto ad una levigatura svolta in un’unica direzione.
Anche la fase di politura viene cominciata incrociando la preesistente trama venutasi a creare durante la levigatura.

2.6 Finitura superficiale


Ultima fase di lavorazione prima di ottenere la trama o il valore di rugosità desiderato.

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 13


Informazioni di base

2.7 Allineamento della superficie


Dopo l’eliminazione dei cordoni di saldatura o delle imperfezioni bisogna allineare la trama di levigatura della superficie trattata a quella originale.
Riducendo fase per fase la grana, riusciremo ad ottenere una trama della superficie allineata a quella preesistente: al termine non si noterà più quale parte
della superficie è stata trattata.

2.8 Lucidatura
La lucidatura è un’abrasione controllata, utilizzando abrasivi a grana finissima, durante la quale viene asportata una quantità minima di materiale.

2.9 Angolo di lavoro


L’angolo tra disco abrasivo e superficie da lavorare viene definito angolo di lavoro. L’angolo di lavoro ideale dovrebbe essere tra i 10° e i 15°.

2.10 Pressione d’esercizio e sviluppo di calore


Durante la lavorazione dell’acciaio inossidabile bisogna fare particolare attenzione alla pressione d’esercizio, la quale, se eccessiva, può causare un
surriscaldamento del pezzo.
Questo può causare deformazioni (soprattutto in caso di lamiere), antiestetiche scanalature o macchie (colorazioni di rinvenimento). Per ridurre tali rischi
possono essere messe, sotto la superficie, delle lamiere di alluminio o rame, aventi la capacità di assorbire parte del calore.

14 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Informazioni di base

2.11 Allineamento della superficie


Per ottenere ottimali risultati durante la lavorazione dell’acciaio inossidabile è fondamentale adeguare il numero di giri dell'elettroutensile al tipo di
lavorazione ed al materiale abrasivo usato. In questo manuale, in base alle diverse applicazioni ed agli utensili impiegati, diamo dei consigli sul numero di
giri che dovrebbero essere utilizzati.

Di seguito la tabella inerente in numero di giri degli utensili Würth idonei per la lavorazione dell’acciaio inossidabile:

Smerigliatrice per saldature Smerigliatrice angolare


livello Satinatrice PM200-E
ad angolo KNS 150-E EWS 14-125 INOX
1 1.300 900 2.100
2 1.800 1.200 3.000
3 2.400 1.500 3.800
4 2.900 1.900 4.500
5 3.500 2.200 5.300
6 4.000 2.500 7.500

2.12 Finitura/grana
La seguente tabella può essere un utile punto di riferimento per confrontare le tipologie di grana diverse in base alla finitura che generano.
Attenzione: Sono valori indicativi. Le diverse grane non sono direttamente confrontabili.

grana/finitura Trizact® Fibra di vetro

K120 A160 Grossa


K220 A100 Media
K280 A65 Fine
K400 A45 Molto fine
K600 A30 -
K1200 A16 -

Trizact® è un marchio registrato della 3M Company US

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 15


Informazioni di base

3. CORRETTO UTILIZZO
Consigli per il corretto utilizzo dei prodotti presentati in questo manuale

3.1 Levigatrice a nastro per tubi RBS 650


Il dispositivo per la levigatura a nastro di profili tubolari RBS 650 può L’angolo di avvolgimento è inferiore rispetto a utensili similari tradizionali.
essere montato su smerigliatrici angolari a numero di giri regolabili (come Il vantaggio di questo particolare è che, riducendo l’area di lavorazione,
la smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX) o su satinatrici (p. si riduce il rischio di un surriscaldamento del pezzo. Il dispositivo è idoneo
es. la satinatrice Würth PM 200-E). La particolare forma del dispositivo per l’utilizzo su profili tondi Ø 8-250 mm (360°).
RBS 650, facilmente montabile, rende possibile la lavorazione su profili Durante la lavorazione di curvature consigliamo di appoggiare il rullo
tondi, anche in parti difficilmente raggiungibili (p. es ringhiere a distanza porta nastro (quello fisso) al pezzo. Questo garantisce una tenuta precisa
minima di 4 cm da pareti). e stabile dell’utensile ad un angolo di 90° rispetto al pezzo evitando,
inoltre, che il nastro esca dalla guida porta-nastro.

16 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Informazioni di base

3.2 Disco lamellare “one-step-finish” OSF


Questo disco è stato concepito per un utilizzo su smerigliatrici angolari a numero di giri regolabile. Offre la possibilità di effettuare sia operazioni di
sgrossatura sia quelle di finitura. Vantaggio: su profili tondi permette di effettuare tutte le fasi di lavorazione, dall’eliminazione del cordone alla finitura finale
della superficie, con un unico disco.
In base al numero di giri, alla pressione d’esercizio ed all’angolo di lavoro è possibile fare lavori di sgrossatura e finitura.

3 IN 1:
1. eliminare cordone di saldatura
2. allineare la trama di levigatura
3. finitura della superficie

1. pressione d’esercizio:
è fondamentale lavorare a pressione d’esercizio
controllata.
Il disco offre un elevato rendimento a bassa
pressione d’esercizio e minimo sforzo.

2. angolo di lavoro:
L’angolo di lavoro ideale è tra i 10° e i 15°
(angolo tra disco e pezzo da lavorare).

3. direzione della trama:


Per ottenere ottimali risultati è molto importante
considerare la direzione della trama.
La direzione della trama, ossia il senso di
rotazione del disco, deve corrispondere alla
direzione della trama esistente.

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 17


Informazioni di base

3.3 Disco in fibra rigida compatta


Questo disco è stato concepito per l’utilizzo sulla smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX e sulla smerigliatrice per saldature ad angolo Würth
KNS 150-E.

Durante l’utilizzo del disco compatto è importante che venga usata soltanto la parte anteriore dello stesso. Consigliamo di levigare sempre in un’unica
direzione (p.es. solo tirando o solo spingendo il disco). Il prodotto è particolarmente idoneo per eliminare colorazioni di rinvenimento dopo la saldatura
in parti difficilmente raggiungibili (p.es. saldature di angoli interni). E’ possibile ottenere superfici omogenee, di alta qualità, senza il rischio di rovinare la
geometria del pezzo.

3.4 Nastro adesivo in INOX


Il nastro è composto da una lamiera in acciaio inossidabile (materiale Per motivi di sicurezza, durante la lavorazione, p.es. con rulli di satinatura,
1.4404 / spessore 0,15mm) con due strisce adesive sul retro e può bisogna considerare la direzione di rotazione dell’abrasivo per evitare che
essere utilizzato più volte. E’ ideale per la protezione di superfici in il nastro si sollevi.
lavorazioni come la finitura di giunzioni angolari a taglio obliquo.

18 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Informazioni di base

3.5 Rulli di satinatura a bordo ondulato


I rulli a bordo ondulato vengono prodotti a mano ed è possibile che struttura dura (grossa). All’inizio consigliamo di lavorare con il lato grosso.
presentino delle superfici leggermente ineguali. Per questo motivo, per Se si dovessero notare ancora delle ombre sulla superficie appena
evitare imperfezioni durante la satinatura, consigliamo di rettificare i rulli levigata, consigliamo di passare al lato fine cambiando la direzione
prima dell’utilizzo. Durante la procedura di rettifica, su un lato si viene di rotazione del rullo. Durante questa operazione variare la pressione
a creare una struttura superficiale morbida (fine) e sul lato opposto una d’esercizio ed il numero di giri.

Fondamentalmente, per abrasivi in tessuto di questo tipo, bisogna


ricordare che:

• aumentando il numero di giri la superficie generata diventa più fine


• riducendo il numero di giri la superficie generata diventa più grossa
• variando la pressione d’esercizio si influisce notevolmente sulla trama
di levigatura

3.6 TRIZACT®
TRIZACT® è un abrasivo strutturale idoneo per la levigatura e per la di levigatura molto fine e soprattutto elevata durata con una qualità
finitura. La struttura tridimensionale omogenea a forma piramidale dei superficiale costante.
grani garantisce un consumo regolare ed uniforme del disco. Grazie a Per ottenere un risultato ottimale, bisogna rispettare la corretta sequenza
questa caratteristica si ottengono superfici di altissima qualità con valori delle grane. Si comincia a trattare l’area interessata (danneggiata) con la
di rugosità costanti durante tutta la lavorazione, fino all’usura massima grana più fine possibile, sovrapponendosi anche alle parti circostanti.
dell’abrasivo, mentre, usando abrasivi tradizionali i valori di rugosità La regolazione del numero di giri, rispettando le indicazioni riportate nel
variano in base allo stato d’usura dello stesso. manuale, è fondamentale per un ideale rendimento.
TRIZACT® significa: levigatura aggressiva, rugosità minima, trama

TRIZACT® è un marchio registrato della 3M Company,US

Particolare struttura tridimensionale a forma di piramide

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 19


Informazioni di base

3.7 Scelta del platorello adatto


Per eliminare un cordone di saldatura viene utilizzato il plattorello duro (nero), in quanto si riesce ad esercitare un’elevata pressione sul cordone. In
questo modo viene eliminato solamente il cordone di saldatura, senza andare ad intaccare le parti a sinistra e a destra del cordone.

Il platorello medio (rosso) è ideale per eliminare imperfezioni e per ottenere passaggi omogenei ed uniformi.

Il platorello morbido (grigio) è ideale per eliminare leggere imperfezioni su lamiere.

Eliminare un cordone di saldatura:

Non adatto: platorello morbido Adatto: platorello duro

3.8 Direzione di rotazione durante la levigatura di spigoli/angoli

Errata Corretta

Per ottenere superfici piane, la direzione di rotazione del platorello non deve essere contro lo spigolo.

20 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Informazioni di base

4. ANTINFORTUNISTICA
E SICUREZZA SUL LAVORO
Durante la lavorazione dell’acciaio inossidabile si crea inevitabilmente Anche durante l’utilizzo di utensili elettrici devono essere sempre rispettate
della polvere di levigatura. Non esistono normative sui valori limite ma, la le normative in materia di sicurezza sul lavoro.
produzione di polvere di levigatura è comunque, in linea di massima, da Würth offre un’ampia gamma di prodotti per la protezione individuale,
tenere sotto controllo. Bisogna assolutamente prendere delle precauzioni come p.es. guanti, facciali filtranti, occhiali, cuffie, abbigliamento e scarpe
per escludere eventuali effetti indesiderati e dannosi alla salute. da lavoro MODYF.

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 21


Informazioni di base

Fonti:
Volantino 968 lavorazione meccanica su superfici di materiali inossidabili in applicazioni decorative
Volantino 803 Che cosa è acciaio inossidabile?
Euro Inox, Bruxelles/www.euro-inox.org
Wikipedia: l’enciclopedia libera: www.wikipedia.it

22 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


SUPERFICIE PIANA/LAMIERA
Superficie piana/lamiera

LAMIERA PRESATINATA
(Trama di satinatura K240)

1 Ripristinare la superficie danneggiata

Situazione di partenza: imperfezioni (p.es. graffi) sulla lamiera

primo piano

Eliminare graffi ed imperfezioni

Direzione trama
di levigatura

• eliminare l’imperfezione usando la lucidatrice elettrica PM 200-E con platorello


CONSIGLIO DEL morbido (grigio) e disco abrasivo con attacco a strappo TRIZACT®

PROFESSIONISTA: • inizialmente si parte con la grana più fine possibile per non creare rugosità eccessive.
Se poi si nota che l’abrasivo non è abbastanza aggressivo si passa alla grana di
per ridurre il surriscaldamento della superficie grossezza successiva. La grana va definita in base alla profondità dell’imperfezione/
lavorata durante la levigatura può essere messa, graffio (nel nostro esempio con la grana A65)
sotto il pezzo, una lamiera di alluminio o rame, • in caso di imperfezioni profonde lavorare a levigatura incrociata: il primo passaggio
avente la capacità di assorbire parte del calore avverrà incrociando l’esistente trama originale del pezzo
• replicare la procedura incrociando ripetutamente la direzione di levigatura fin quando
non sarà stata eliminata completamente ogni imperfezione

24 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

• riallineare la trama e renderla il più fine


possibile lavorando in sovrapposizione la
zona direttamente interessata e la zona
circostante, utilizzando nell’ordine i dischi
con attacco a strappo TRIZACT® con
grana A45 e A30
• l’ultimo passaggio di levigatura dovrà essere
effettuato nella direzione della trama originale
del pezzo con disco abrasivo con
attacco a strappo TRIZACT® grana
A16
• consiglio: moderare la pressione d’esercizio
facendo attenzione a non sviluppare troppo
calore che potrebbe provocare colorazioni di
rinvenimento
• attenzione: l’angolo di lavoro deve essere il
più possibile tra i 5° e i 10°
• numero di giri consigliato: ca. 2.500
min-¹ / livello 6

Risultato parziale

Risatinare la superficie

• creare la satinatura utilizzando la


lucidatrice elettrica PM 200-E e
l’anello di satinatura a bordo
ondulato arancione, esercitando
leggermente maggiore pressione
• numero di giri consigliato: ca. 900
min-¹ / livello 1
• durante questa fase si lavora sempre ed
esclusivamente nella direzione della trama
originale del pezzo

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 25


Superficie piana/lamiera

Finitura

• sostituire l’anello di satinatura con il rullo di


CONSIGLIO DEL satinatura a bordo ondulato

PROFESSIONISTA: • per ottenere un risultato ottimale partire con


un numero di giri ridotto (ca. 900 min-¹ /
se si dovessero notare delle ombre livello 1) ed aumentare gradualmente la
sulla superficie appena satinata velocità di rotazione (max. 2.500 min-¹ /
è consigliabile rettificare il rullo di livello 6), riducendo contemporaneamente e
satinatura proporzionalmente la pressione d’esercizio

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• disco abrasivo con attacco a strappo TRIZACT® grana A16, Art. 0573 412 120
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• anello di satinatura con bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080
• rullo di satinatura con bordo ondulato arancione, Art. 0672 919 080
• albero porta rullo M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020
• platorello con attacco a strappo morbido (grigio), Art. 0586 641 125

26 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

2 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: lamiera saldata, giunto testa a testa

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
per ridurre il surriscaldamento della
superficie lavorata durante la levigatura
può essere messa, sotto il pezzo, una
lamiera di alluminio o rame, avente la
capacità di assorbire parte del calore

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando


la smerigliatrice angolare EWS 14-
125 INOX con platorello rigido (nero)
e disco abrasivo ceramicato con
attacco a strappo
• inizialmente si parte con la grana più fine
possibile per non creare rugosità eccessive
(grana K120). Se poi si nota che l’abrasivo
non è abbastanza aggressivo si passa alla
grana di grossezza successiva (grana K80)
• numero di giri consigliato:
ca. 3.800 - 4.500 min-¹ / livello 3 - 4
• non esercitare un’elevata pressione durante
la lavorazione per evitare la vetrificazione del
disco

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 27


Superficie piana/lamiera

Rimuovere le tracce di levigatura e ridurre la rugosità della superficie

• montare il platorello con attacco a


strappo medio (rosso) ed il disco
abrasivo TRIZACT® grana A100
• rimuovere completamente le tracce di
levigatura generate durante l’operazione di
sgrossatura
• numero di giri consigliato ca.: 3.000
– 4.000 min-¹ / livello 2 - 3

• ridurre la rugosità della superficie utilizzando


il disco abrasivo con attacco a strappo
TRIZACT® A45
• se non fosse sufficiente, ridurre ulteriormente
la rugosità utilizzando il disco abrasivo
TRIZACT® A30

Risatinare la superficie

• ricreare la satinatura utilizzando la


lucidatrice elettrica PM 200-E e
l’anello di satinatura a bordo
ondulato arancione, esercitando
leggermente maggiore pressione
• numero di giri consigliato: ca. 900
min-¹ / livello 1
• durante questa fase si lavora sempre ed
esclusivamente nella direzione della trama
originale del pezzo

28 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

Finitura

• sostituire l’anello di satinatura con il rullo di


satinatura a bordo ondulato
• per ottenere un risultato ottimale partire con
un numero di giri ridotto (ca. 900 min-¹ /
livello 1) ed aumentare gradualmente la
velocità di rotazione (max. 2.500 min-¹ /
livello 6), riducendo contemporaneamente e
proporzionalmente la pressione d’esercizio

Risultato finale

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
se si dovessero notare delle ombre sulla
superficie appena satinata è consigliabile
rettificare il rullo di satinatura

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX, Art. 0702 478 0
• dischi abrasivi ceramicati con attacco a strappo, Art. 0573 312 …
• dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT®, Art. 0573 412 …
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• anello di satinatura con bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080
• rullo di satinatura con bordo ondulato arancione, Art. 0972 919 080
• albero porta rullo M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020
• platorello con attacco a strappo rigido (nero), Art. 0586 643 125
• platorello con attacco a strappo medio (rosso), Art. 0586 642 125

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 29


Superficie piana/lamiera

3 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: lamiera saldata, giunto angolare (90°)

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando la smerigliatrice • numero di giri consigliato: ca. 3.800 – 4.500 min-¹ / livello
angolare EWS 14-125 INOX con platorello rigido (nero) e 3–4
disco abrasivo ceramicato con attacco a strappo (grana • fare attenzione nell’utilizzo della levigatrice: lavorare solo sul cordone,
K120) evitando di andare ad intaccare le parti circostanti

Risultato parziale

30 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

Risatinare la superficie

• ricreare la satinatura utilizzando la lucidatrice elettrica PM 200- della trama originale del pezzo
E e l’anello di satinatura a bordo ondulato arancione, • attenzione: per motivi di sicurezza, in prossimità degli angoli, il senso
esercitando leggermente maggiore pressione di rotazione dell’anello di satinatura deve essere sempre rivolto verso
• numero di giri consigliato: ca. 900 min-¹ / livello 1 l’esterno per evitare che il rullo vada a sbattere contro l’angolo
• durante questa fase si lavora sempre ed esclusivamente nella direzione

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX, Art. 0702 478 0
• disco abrasivo ceramicato con attacco a strappo grana K120, Art. 0573 312 012
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• anello di satinatura con bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080
• platorello con attacco a strappo rigido (nero), Art. 0586 643 125

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 31


Superficie piana/lamiera

4 Decapaggio e pulizia elettrolitica del cordone di saldatura

Situazione di partenza: lamiera saldata, giunto testa a testa

Rimuovere colori di rinvenimento

• applicare il feltrino di lucidatura adatto sull’apparecchiatura di • passare il feltrino sul cordone di saldatura e, esercitando una pressione
pulizia e decapaggio WELNOX ICSS 300-P e regolare con il moderata, rimuovere i colori di rinvenimento
selettore il modo operativo “cleaning” (pulizia) • attenzione: il feltrino deve essere sempre impregnato completamente
• applicare il morsetto di massa al pezzo in lavorazione di liquido in quanto, in caso contrario, la durata sarebbe molto ridotta
• montare il tubetto con soluzione per pulitura avvitandolo sul • consiglio: non fermarsi a lungo sulla stessa posizione, perché può
retro dell’impugnatura causare la bruciatura della superficie
• accendere l’apparecchiatura di pulizia e decapaggio WELNOX ICSS • rimuovere i residui di liquido per lucidatura per evitare che si rigenerino
300-P colori di rinvenimento
• impregnare completamente il feltrino di liquido

32 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

Risultato finale

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
nel caso si fossero venuti a creare,
a causa del calore, degli aloni grigi sulla
parte trattata, ripassare la superficie
utilizzando il set di lucidatura

Prodotti

• apparecchiatura di pulizia e decapaggio WELNOX ICSS 300-P, Art. 0702 353 500
• set di pulizia ICSS 300-P, Art. 0984 250 901 (in dotazione nella confezione con WELNOX ICSS 300-P)
• soluzione per pulitura 100ml, Art. 0893 984 800 (in dotazione nella confezione con WELNOX ICSS 300-P)
• optional: set di lucidatura ICSS 300-P, Art. 0984 250 902

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 33


Superficie piana/lamiera

5 Pulizia meccanica del cordone di saldatura (variante 1)

Situazione di partenza: lamiera saldata, giunto testa a testa

Rimuovere i colori di rinvenimento

• rimuovere completamente i colori di


rinvenimento in un'unica fase di lavorazione
utilizzando la smerigliatrice angolare
EWS 14-125 INOX ed il disco abrasivo
in fibra rigida compatta su supporto
in fibra di vetro
• numero di giri consigliato: ca. 3.800
min-1/livello 3
• durante questa fase si lavora sempre ed
esclusivamente nella direzione della trama
originale del pezzo

Risultato finale

34 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
coprire con il nastro adesivo in INOX le
parti a sinistra e a destra del cordone
di saldatura: in questo modo è possibile
lavorare solo sul cordone, senza andare
ad intaccare le parti circostanti

Prodotti

• smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX, Art. 0702 478 0


• disco abrasivo in fibra rigida compatta su supporto in fibra di vetro (durezza 5/morbido) Ø125mm, Art. 0585 012 348
• nastro adesivo in acciaio INOX, Art. 0672 101 003

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 35


Superficie piana/lamiera

6 Pulizia meccanica del cordone di saldatura (variante 2)

Situazione di partenza: lamiera saldata, giunto testa a testa

Rimuovere i colori di rinvenimento

• rimuovere i colori di rinvenimento e ricreare


la satinatura utilizzando la lucidatrice
elettrica PM 200-E e l’anello di
satinatura a bordo ondulato
arancione
• numero di giri consigliato: ca. 900
min-¹ / livello 1
• durante questa fase si lavora sempre ed
esclusivamente nella direzione della trama
originale del pezzo

Risultato finale

Vantaggio: non si nota alcuna differenza nella trama tra parte trattata e superficie originale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• anello di satinatura con bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080

36 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

LAMIERA LUCIDA
1 Ripristinare la superficie danneggiata

Situazione di partenza: imperfezioni (p.es. graffi) sulla lamiera

Eliminare graffi ed imperfezioni

• eliminare l’imperfezione utilizzando la lucidatrice elettrica PM direttamente interessata e la zona circostante utilizzando nell’ordine
200-E con platorello medio (rosso) e disco abrasivo con i dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT® con grana A65,
attacco a strappo TRIZACT® A45 e A30. Questo permette di riallineare la trama e renderla il più
• inizialmente si parte con la grana più fine possibile per non creare fine possibile
rugosità eccessive. Se poi si nota che l’abrasivo non è abbastanza • come pretrattamento alla lucidatura usare la grana A16, quella più
aggressivo si passa alla grana di grossezza successiva. La grana va fine
definita in base alla profondità dell’imperfezione/graffio (nel nostro • attenzione: l’angolo di lavoro deve essere il più possibile tra i 10°
esempio partiamo con la grana A100) e i 15°
• eliminare l’imperfezione levigando, in sovrapposizione, la zona • numero di giri consigliato: ca. 1.500 min-1/livello 3

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 37


Superficie piana/lamiera

Risultato parziale

Lucidare la superficie

• montare la ruota di lucidatura rigida


sulla lucidatrice elettrica PM 200-E
• applicare la pasta abrasiva bianca
direttamente sulla ruota di lucidatura
a basso numero di giri (900 min-1/livello 1)

• lavorare a levigatura incrociata: la fase di


lucidatura viene cominciata incrociando la
preesistente trama venutasi a creare con il
nastro TRIZACT® grana A16.
• successivamente, durante la lucidatura,
replicare la procedura incrociando
ripetutamente la direzione di lavorazione
fino a quando non sarà stata eliminata ogni
traccia di levigatura

• rimuovere i residui di pasta abrasiva con


bicarbonato di sodio in polvere ed un
panno in microfibra
• ripetere il processo di lucidatura usando
la ruota di lucidatura morbida ed
applicando la pasta abrasiva blu fino a
riottenere una lucentezza a specchio
• numero di giri consigliato: ca. 2.000 -
2.500 min-1/livello 5-6
• l’ultimo passaggio va fatto in direzione
longitudinale e ad un numero di giri ridotto,
ca. 1.200 min-1/livello 2

38 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

Rimuovere i residui di pasta abrasiva

• se necessario rimuovere i residui di pasta


abrasiva con bicarbonato di sodio in polvere
ed un panno in microfibra

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT®, Art. 0573 412 …
• platorello con attacco a strappo medio (rosso), Art. 0586 642 125
• ruota abrasiva rigida Ø 200 mm, Art. 0673 03 200
• ruota abrasiva morbida Ø 200 mm, Art. 0673 04 200
• albero porta ruota M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 010
• pasta abrasiva bianca, Art. 0673 05 1
• pasta abrasiva blu, Art. 0673 05 3
• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 39


Superficie piana/lamiera

2 Decapaggio e pulizia elettrolitica del cordone di saldatura

Situazione di partenza: lamiera saldata, giunto testa a testa

Rimuovere i colori di rinvenimento

• applicare il feltrino di lucidatura adatto sull’apparecchiatura di


pulizia e decapaggio WELNOX ICSS 300-P e regolare con il
selettore il modo operativo “polishing” (lucidatura)
• applicare il morsetto di massa al pezzo in lavorazione
• montare il tubetto con soluzione per lucidatura avvitandolo sul
retro dell’impugnatura
• accendere l’apparecchiatura di pulizia e decapaggio WELNOX ICSS
300-P
• impregnare completamente il feltrino di liquido
• passare il feltrino sul cordone di saldatura ed, esercitando una
pressione moderata, rimuovere i colori di rinvenimento
• attenzione: il feltrino deve essere sempre impregnato completamente
di liquido in quanto, in caso contrario, la durata sarebbe molto ridotta
• consiglio: non fermarsi a lungo sulla stessa posizione, perché può
causare la bruciatura della superficie
• rimuovere i residui di liquido per lucidatura per evitare che si rigenerino
colori di rinvenimento

40 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

Risultato finale

Prodotti

• apparecchiatura di pulizia e decapaggio WELNOX ICSS 300-P, Art. 0702 353 500
• set di lucidatura ICSS 300-P, Art. 0984 250 902
• soluzione per lucidatura 100ml, Art. 0893 984 803

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 41


Superficie piana/lamiera

3 Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie

Situazione di partenza: lamiera saldata, giunto testa a testa

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando la lucidatrice elettrica


PM 200-E con platorello rigido (nero) e disco abrasivo con
attacco a strappo TRIZACT® grana A160
• numero di giri consigliato: ca. 1.500 min-1/livello 3

42 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

Riduzione della rugosità superficiale

• cambiare platorello usando il modello medio (rosso) • attenzione: dopo ogni cambio di disco abrasivo levigare in
• ritrattare la superficie a levigatura incrociata utilizzando nell’ordine i sovrapposizione anche le zone circostanti per creare un passaggio
dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT® con grana pulito e fluido dalla superficie lavorata a quella non trattata
A65, A45, A30 e A16 fino al raggiungimento di una superficie • numero di giri consigliato: ca. 1.500 min-1/livello 3
finissima, idonea alla lucidatura

Risultato parziale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 43


Superficie piana/lamiera

Lucidare

• montare la ruota di lucidatura rigida sulla lucidatrice • lavorare a levigatura incrociata: la fase di lucidatura viene cominciata
elettrica PM 200-E incrociando la preesistente trama venutasi a creare con il disco
• applicare la pasta abrasiva bianca direttamente sulla ruota di TRIZACT® grana A16
lucidatura a basso numero di giri (900 min-1/livello 1)

• successivamente, durante la lucidatura, replicare la procedura • ripetere il processo di lucidatura usando la ruota di lucidatura morbida
incrociando ripetutamente la direzione di lavorazione fin quando non ed applicando la pasta abrasiva blu fino a riottenere una lucentezza
sarà stata eliminata ogni traccia di levigatura a specchio
• attenzione: durante questa fase di lavorazione bisogna eliminare • numero di giri consigliato: ca. 2.000 - 2.500 min-1/livello 5-6
ogni traccia di levigatura rimanente • l’ultimo passaggio va fatto in direzione longitudinale e con un numero
• rimuovere i residui di pasta abrasiva con bicarbonato di sodio in di giri ridotto, ca. 1.200 min-1/livello 2
polvere ed un panno in microfibra

44 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

Rimuovere i residui di pasta abrasiva

• se necessario rimuovere i residui di pasta


abrasiva con bicarbonato di sodio in polvere
ed un panno in microfibra

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT®, Art. 0573 412 …
• platorello con attacco a strappo medio (rosso), Art. 0586 642 125
• platorello con attacco a strappo rigido (nero), Art. 0586 643 125
• ruota abrasiva rigida Ø 200 mm, Art. 0673 03 200
• ruota abrasiva morbida Ø 200 mm, Art. 0673 04 200
• albero porta ruota M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 010
• pasta abrasiva bianca, Art. 0673 05 1
• pasta abrasiva blu, Art. 0673 05 3
• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 45


Superficie piana/lamiera

LAMIERA NON TRATTATA/GREZZA


1 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: lamiera saldata, giunto testa a testa

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
per ridurre il surriscaldamento della superficie
lavorata durante la levigatura può essere messa,
sotto il pezzo, una lamiera di alluminio o rame,
avente la capacità di assorbire parte del calore

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando


la smerigliatrice angolare EWS 14-
125 INOX con platorello rigido (nero)
e disco abrasivo ceramicato con
attacco a strappo (grana K120)
• numero di giri consigliato: ca. 4.500
min-1/livello 4
• non esercitare un’elevata pressione durante
la lavorazione per evitare la vetrificazione del
disco

46 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

Risultato parziale

Ridurre la rugosità ed eliminare le tracce di levigatura

• montare il platorello medio (rosso) ed il


disco abrasivo con attacco a strappo
TRIZACT® grana A100
• rimuovere completamente le tracce di
levigatura generate durante l’operazione di
sgrossatura

• numero di giri consigliato: ca. 3.000


– 3.800 min-1/livello 2-3

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 47


Superficie piana/lamiera

• coprire con il nastro adesivo in INOX


le parti a sinistra e a destra del cordone di
saldatura: in questo modo è possibile lavorare
solo sul cordone, senza andare ad intaccare
le parti circostanti.
• creare la satinatura utilizzando la
lucidatrice elettrica PM 200-E e
l’anello di satinatura a bordo
ondulato arancione, esercitando
leggermente maggiore pressione
• numero di giri consigliato: ca. 900
min-1/livello 1
• durante questa fase si lavora sempre ed
esclusivamente nella direzione della trama
che si intende creare
• al termine della satinatura togliere il nastro
adesivo in acciaio INOX

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX, Art. 0702 478 0
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• disco abrasivo ceramicato con attacco a strappo (grana K120), Art. 0573 312 012
• disco abrasivo con attacco a strappo TRIZACT® grana A100, Art. 0573 412 022
• platorello con attacco a strappo medio (rosso), Art. 0586 642 125
• platorello con attacco a strappo rigido (nero), Art. 0586 643 125
• anello di satinatura a bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080
• nastro adesivo in INOX, Art. 0672 101 003

48 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

2 Pulizia meccanica del cordone di saldatura

Situazione di partenza: lamiera saldata, giunto testa a testa

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
per ridurre il surriscaldamento della superficie
lavorata durante la levigatura può essere messa,
sotto il pezzo, una lamiera di alluminio o rame,
avente la capacità di assorbire parte del calore

Rimuovere i colori di rinvenimento

• rimuovere completamente i colori di


rinvenimento in un'unica fase di lavorazione
utilizzando la smerigliatrice angolare
EWS 14-125 INOX ed il disco abrasivo
in fibra rigida compatta su supporto
in fibra di vetro (durezza 5/morbido)
• numero di giri consigliato: ca. 3.000-
3.800 min-1/livello 2-3

Risultato finale

Prodotti

• smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX, Art. 0702 478 0


• disco abrasivo in fibra rigida compatta su supporto in fibra di vetro (durezza 5/morbido) Ø125mm, Art. 0585 012 348

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 49


Superficie piana/lamiera

3 Satinare la superficie

Situazione di partenza: lamiera non trattata/grezza

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
per evitare che gli angoli vengano
arrotondati/smussati durante la
levigatura basta proteggere i bordi
appoggiandoci accanto una lamiera
in acciaio inossidabile dello stesso
spessore

Satinare la superficie, creare la trama di satinatura

• utilizzare la lucidatrice elettrica PM


200-E ed il rullo di satinatura a bordo
ondulato arancione
• satinare la superficie conducendo l’utensile
lentamente nella direzione della trama che si
intende creare
• numero di giri consigliato: ca. 900
min-1/livello 1
• attenzione: il grado di finitura dipende dal
numero di giri e dalla pressione d’esercizio

50 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• rullo di satinatura a bordo ondulato arancione, Art. 0672 919 080
• albero porta rullo M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 51


Superficie piana/lamiera

4 Ripristinare la superficie danneggiata

Situazione di partenza: imperfezioni sulla lamiera

Rimuovere le imperfezioni e lo strato di ossido superficiale dovuto alla laminazione

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
• prestare attenzione al senso di rotazione del rullo
ad espansione (freccia laterale) e della satinatrice
• la macchina deve essere condotta in modo stabile
e preciso ed il rullo deve appoggiare in modo
uniforme sulla superficie: in caso contrario si
potrebbero venire a creare antiestetiche rigature

• montare il rullo porta nastro ad espansione tramite albero • consiglio: nel caso in cui le imperfezioni fossero ancora visibili dopo
porta rullo sulla lucidatrice elettrica PM 200-E aver utilizzato il rullo, usare il nastro abrasivo con grana ceramicata
• rimuovere lo strato di ossido ed eventuali imperfezioni utilizzando il (K80-K120) prima di trattare la superficie con il nastro TRIZACT®
• nastro abrasivo su supporto in tela TRIZACT® grana A160 A160
• numero di giri consigliato: ca. 900 min-1/livello 1

52 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Superficie piana/lamiera

Risultato parziale

Satinare la superficie

• utilizzare la lucidatrice elettrica PM 200-E ed il rullo di • numero di giri consigliato: ca. 900 min-1/livello 1
satinatura a bordo ondulato arancione • attenzione: il grado di finitura dipende dal numero di giri e dalla
• satinare la superficie conducendo l’utensile lentamente nella direzione pressione d’esercizio
della trama che si intende creare

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 53


Superficie piana/lamiera

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• rullo di satinatura a bordo ondulato arancione, Art. 0672 919 080
• albero porta rullo M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020
• rullo porta nastro ad espansione 100 x 100 mm, Art. 0702 460 005
• nastro abrasivo su supporto in tela TRIZACT® grana A160, Art. 0672 918 012
• optional: nastro abrasivo su supporto in tela con grana ceramicata, Art. 0672 917 …

54 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


PROFILO TUBOLARE
Profilo tubolare

PROFILO TUBOLARE PRESATINATO


(Trama di satinatura K240)

1 Pulizia meccanica del cordone di saldatura

Situazione di partenza: tubo saldato, giunto testa a testa

Rimuovere i colori di rinvenimento

• rimuovere i colori di rinvenimento e ricreare


la satinatura utilizzando la lucidatrice
elettrica PM 200-E e l’anello di
satinatura a bordo ondulato
arancione
• numero di giri consigliato: ca. 900
min-¹ / livello 1
• durante questa fase si lavora sempre ed
esclusivamente nella direzione della trama
originale del pezzo

Risultato parziale

56 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Uniformare la trama di levigatura

• rendere la trama di levigatura uniforme tra


parte trattata e parti circostanti utilizzando
manualmente il nastro abrasivo in fibra
di nylon richiudibile

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• anello di satinatura con bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080
• nastro abrasivo in fibra di nylon richiudibile, Art. 0585 40 180

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 57


Profilo tubolare

2 Pulizia meccanica del cordone di saldatura

Situazione di partenza: tubo saldato, giunto angolare (90°)

Rimuovere i colori di rinvenimento del cordone di saldatura dall'angolo interno

• pulire il cordone di saldatura e rimuovere completamente i colori compatta (5/morbido, finitura molto fine) spessore 6 mm
di rinvenimento utilizzando la smerigliatrice per saldature • numero di giri consigliato: ca. 1.800 min-1/livello 2
ad angolo KNS 150-E ed il disco abrasivo in fibra rigida

58 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Rimuovere i colori di rinvenimento sul cordone di saldatura esterno

• pulire il cordone di saldatura e rimuovere i colori di rinvenimento su supporto in fibra di vetro (durezza 5/morbido)
sull’angolo esterno utilizzando la smerigliatrice angolare EWS • numero di giri consigliato: ca. 3.000 min-1/livello 2
14-125 INOX ed il disco abrasivo in fibra rigida compatta

Finitura

• rendere la trama di levigatura uniforme tra


parte trattata e parti circostanti utilizzando
manualmente il nastro abrasivo in fibra
di nylon richiudibile

Risultato finale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 59


Profilo tubolare

Risultato finale

Prodotti

• smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX, Art. 0702 478 0


• smerigliatrice per saldature ad angolo Würth KNS 150-E, Art. 0702 515 0
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) Ø150mm, Art. 0585 915 243
• disco abrasivo in fibra rigida compatta su supporto in fibra di vetro (durezza 5/morbido) Ø125mm, Art. 0585 012 348
• nastro abrasivo in fibra di nylon richiudibile, Art. 0585 40 180

60 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

3 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: tubo saldato, giunto testa a testa

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando la lucidatrice elettrica • montare il nastro abrasivo in tela con grana ceramicata
PM 200-E ed il dispositivo per la levigatura a nastro di K60 (35mm) e levigare completamente il cordone di saldatura
profili tubolari RBS 650 • numero di giri consigliato: ca. 2.500 min-1/livello 6

Risultato parziale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 61


Profilo tubolare

Finitura

• ridurre il valore di rugosità della superficie utilizzando il nastro • numero di giri consigliato: ca. 2.500 min-1/livello 6
abrasivo in tela TRIZACT® grana A160 • nel caso fossero ancora evidenti alcune disuguaglianze della trama
• oltre a lavorare la superficie dove è stato tolto il cordone, trattare correggerle utilizzando manualmente il nastro abrasivo in fibra
anche le zone circostanti per creare un passaggio pulito e fluido dalla di nylon richiudibile
superficie lavorata a quella non trattata

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• dispositivo per la levigatura a nastro di profili tubolari RBS 650, Art. 0673 200
• nastro abrasivo in tela con grana ceramicata K60 per RBS 650, Art. 0673 408 006
• nastro abrasivo in tela TRIZACT® grana A160 per RBS 650, Art. 0673 508 012
• nastro abrasivo in fibra di nylon richiudibile, Art. 0585 40 180

62 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

4 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: tubo saldato, curva a 90°

Rimuovere il cordone di saldatura esterno

• rimuovere il cordone di saldatura esterno utilizzando la lucidatrice • montare il nastro abrasivo in tela con grana ceramicata
elettrica PM 200-E ed il dispositivo per la levigatura a K60 (35mm) e levigare completamente il cordone di saldatura
nastro di profili tubolari RBS 650 • numero di giri consigliato: ca. 2.500 min-1/livello 6

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
appoggiare il rullo porta nastro (quello
fisso) al pezzo per garantire una tenuta
precisa e stabile dell’utensile evitando,
inoltre, che il nastro esca dalla guida

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 63


Profilo tubolare

Rimuovere il cordone di saldatura interno

• rimuovere il cordone di saldatura interno


utilizzando la lucidatrice elettrica
PM 200-E ed il dispositivo per la
levigatura a nastro di profili tubolari
RBS 650
• montare il nastro abrasivo in tela con
grana ceramicata K80 stretto (15mm)
e levigare completamente il cordone di
saldatura

• la particolare forma della levigatrice a nastro


per tubi permette di rimuovere facilmente
i cordoni di saldatura e, grazie all’ampia
angolatura di avvolgimento di 270° del
nastro, consente una maggiore facilità nella
lavorazione (anche dal basso)

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
con il disco lamellare OSF è
possibile correggere ed allineare
eventuali differenze di diametro tra le
due parti saldate (vedi pag. 83)

Allineare la trama di levigatura

• levigare la superficie utilizzando il nastro


abrasivo in tela TRIZACT® grana
A160
• numero di giri consigliato: ca. 2.500
min-1/livello 6

64 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Finitura

• satinare la superficie utilizzando il nastro


abrasivo in fibra di nylon (medio /
rosso)
• numero di giri consigliato: ca. 1.500
min-1/livello 3
• nel caso in cui l’angolo interno dovesse
essere troppo stretto, terminare la finitura
finale utilizzando manualmente il nastro
abrasivo in fibra di nylon richiudibile

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• dispositivo per la levigatura a nastro di profili tubolari RBS 650, Art. 0673 200
• nastro abrasivo in tela con grana ceramicata K60 per RBS 650, Art. 0673 408 006
• nastro abrasivo in tela con grana ceramicata K80 per RBS 650, Art. 0673 409 008
• nastro abrasivo in tela TRIZACT® grana A160 per RBS 650, Art. 0673 508 012
• nastro abrasivo in fibra di nylon (medio/rosso) per RBS 650, Art. 0673 608 018
• optional: nastro abrasivo in fibra di nylon richiudibile, Art. 0585 40 180
• optional: disco abrasivo lamellare OSF, Art. 0585 580 328

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 65


Profilo tubolare

5 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: tappo terminale saldato su tubo

Rimuovere il cordone di saldatura sulla parte terminale del tubo

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
per mantenere la trama della
superficie esistente, lavorare tenendo
la macchina parallela al tubo

• rimuovere il cordone di saldatura sulla parte terminale del tubo • attenzione: per non compromettere la geometria del pezzo, lavorare
utilizzando la smerigliatrice angolare EWS 14-125 INOX ed il con maggiore pressione d’esercizio solo sul cordone, evitando di
disco lamellare OSF (one-step-finish) a grana unica andare ad intaccare le parti circostanti
• l’angolo di lavoro deve essere il più possibile tra i 10° e i 15° • la finitura della superficie dipende dalla pressione d’esercizio:
• numero di giri consigliato: ca. 3.000-3.800 min-1/livello alleggerire il carico per favorire il grado di finitura oppure premere
2-3 maggiormente per ottenere un’abrasione più aggressiva

Attenzione: posizione errata della macchina! Utilizzatore senza maschera antipolvere e occhiali di protezione!

• Attraverso l’errata posizione della smerigliatrice, il senso di rotazione del disco non segue più la direzione della trama originale causando una superficie
non correttamente rifinita

66 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Finitura

• rendere la trama di levigatura uniforme tra


parte trattata e parti circostanti utilizzando
manualmente il nastro abrasivo in fibra di
nylon

Rimuovere il cordone di saldatura sulla parte del tappo terminale

• rimuovere il cordone di saldatura sulla


parte del tappo terminale utilizzando la
smerigliatrice angolare EWS 14-125
INOX con il disco lamellare OSF (one-
step-finish) a grana unica
• numero di giri consigliato: ca. 3.000-
3.800 min-1/livello 2-3

Risultato finale

Prodotti

• smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX, Art. 0702 478 0


• disco abrasivo lamellare OSF, Art. 0585 580 328
• nastro abrasivo in fibra di nylon richiudibile, Art. 0585 40 180

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 67


Profilo tubolare

6 Decapaggio e pulizia elettrolitica del cordone di saldatura

Situazione di partenza: tubo saldato su base piana

Rimuovere i colori di rinvenimento

• pulire il cordone usando l’apparecchiatura


di pulizia e decapaggio WELNOX
ICSS 300-P
• applicare il feltrino di lucidatura adatto e
regolare con il selettore il modo operativo
“cleaning” (pulizia)
• applicare il morsetto di massa al pezzo in
lavorazione
• montare il tubetto con soluzione
per pulitura avvitandolo sul retro
dell’impugnatura
• accendere l’apparecchiatura di pulizia e
decapaggio WELNOX ICSS 300-P
• impregnare completamente il feltrino di
liquido
• passare il feltrino sul cordone di saldatura
Risultato finale ed, esercitando una pressione moderata,
rimuovere i colori di rinvenimento
• consiglio: non fermarsi a lungo nella stessa
posizione, perché può causare la bruciatura
della superficie
• attenzione: il feltrino deve essere sempre
impregnato completamente di liquido, in
quanto, in caso contrario, la durata sarebbe
molto ridotta
• rimuovere i residui di liquido per pulizia per
evitare che si generino colori di rinvenimento

Prodotti

• apparecchiatura di pulizia e decapaggio WELNOX ICSS 300-P, Art. 0702 353 500
• set di pulizia ICSS 300-P, Art. 0984 250 901
• soluzione per pulitura 100ml, Art. 0893 984 800

68 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

7 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: tubo saldato su base piana

Rimuovere i colori di rinvenimento ed il cordone di saldatura

• per rimuovere in un’unica fase di lavorazione sia i colori di alla base


rinvenimento che il cordone di saldatura, utilizzare la smerigliatrice • numero di giri consigliato: ca. 3.500 min-1/livello 5
per saldature ad angolo KNS 150-E ed il disco abrasivo in • utilizzando invece il disco abrasivo in fibra rigida compatta
fibra rigida compatta (8/rigido, finitura media) spessore (5/morbido, finitura molto fine) spessore 6 mm è possibile
3 mm eliminare i colori di rinvenimento
• creare una superficie il più uniforme e liscia possibile tra tubo e piastra • numero di giri consigliato: ca.1.800 min-1/livello 2

Allineare la trama di levigatura

• rendere la trama di levigatura uniforme tra parte trattata e parti circostanti utilizzando manualmente il nastro abrasivo in fibra di nylon
richiudibile

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 69


Profilo tubolare

Risultato parziale

Eliminare le tracce di levigatura dalla piastra alla base

• eliminare completamente ogni traccia di levigatura utilizzando la


smerigliatrice angolare EWS 14-125 INOX, il platorello
medio (rosso) ed il disco abrasivo con attacco a strappo
TRIZACT® grana A160
• numero di giri consigliato: ca. 3.800 min-1/livello 3
• ritrattare la superficie utilizzando nell’ordine i dischi abrasivi con
attacco a strappo TRIZACT® con grana A65 e A30 fino al
raggiungimento di una superficie molto fine
• numero di giri consigliato: ca. 3.800 min-1/livello 3

Satinare la piastra alla base

• coprire il tubo con il nastro adesivo in INOX: in questo modo


è possibile lavorare solo sulla piastra, senza andare ad intaccare la
superficie del tubo
• creare la satinatura con la lucidatrice elettrica PM 200-E e
l’anello di satinatura a bordo ondulato arancione solo
sui due lati paralleli (dal punto di vista dell’utilizzatore: lato destro e
sinistro) del tubo
• numero di giri consigliato: ca. 900 min-1/livello 1

• rimuovere il nastro adesivo in INOX e ripristinare la trama


di levigatura mancante (davanti e dietro il tubo) con la spugna
abrasiva “Schleiffix” grana K60

70 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
modellare, con un taglierino, secondo
le proprie esigenze, la spugna abrasiva
Schleiffix, per poter lavorare anche angoli
stretti, difficilmente raggiungibili

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
per evitare di dover ritrattare la
piastra alla base, si consiglia di
utilizzare il nastro adesivo in INOX,
ritagliando un foro centrale dello
stesso diametro del tubo, e di
applicarlo sulla piastra. In questo
modo il cordone potrà essere
lavorato evitando di andare ad
intaccare le parti circostanti

Prodotti

• nastro adesivo in INOX, Art. 0672 101 003


• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0
• smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX, Art. 0702 478 0
• dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT®, Art. 0573 412 …
• platorello con attacco a strappo medio (rosso), Art. 0586 642 125
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) Ø150mm, Art. 0585 915 243
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (8/rigido, finitura media) Ø150mm, Art. 0585 915 172
• smerigliatrice per saldature ad angolo Würth KNS 150-E, Art. 0702 515 0
• spugna abrasiva “Schleiffix” grana K60, Art. 0587 03 60
• anello di satinatura a bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080
• nastro abrasivo in fibra di nylon richiudibile, Art. 0585 40 180

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 71


Profilo tubolare

8 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: tubo saldato, giunto a T

Nella rimozione del cordone di saldatura con giunto a T potrebbe il cordone sia stato saldato in modo preciso e pulito e che, durante la
presentarsi il problema di adeguamento della trama di levigatura dal sua rimozione, si faccia attenzione a creare il minor numero di rugosità
tubo orizzontale a quello verticale. Per questo è molto importante che possibile.

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando


la smerigliatrice per saldature ad
angolo KNS 150-E ed il disco abrasivo
in fibra rigida compatta (8/rigido,
finitura media) spessore 3 mm
• attenzione: per non compromettere la
geometria del pezzo lavorare solo sul
cordone, evitando di andare ad intaccare le
parti circostanti
• numero di giri consigliato: ca. 3.500
min-1/livello 5

Risultato parziale

72 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Rimuovere i colori di rinvenimento e ridurre la rugosità

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
durante l’eliminazione dei colori
• rimuovere i colori di rinvenimento ed il cordone di saldatura dai due angoli interni del tubo, di rinvenimento levigare sempre e
utilizzando la smerigliatrice per saldature ad angolo KNS 150-E ed il disco abrasivo solo in un’unica direzione, p.es. solo
in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) spessore 6 tirando verso di sé
• numero di giri consigliato: ca. 1.800 min-1/livello 2

Riallineare la trama di levigatura e finitura

• rendere la trama di levigatura uniforme tra parte trattata e parti circostanti utilizzando, manualmente o sul dispositivo per la levigatura a nastro
di profili tubolari RBS 650, il nastro abrasivo in fibra di nylon richiudibile

• ripristinare la trama di levigatura mancante (davanti e dietro il tubo) con la spugna abrasiva “Schleiffix” grana K60

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 73


Profilo tubolare

Risultato finale

Prodotti

• disco abrasivo in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) Ø150mm, Art. 0585 915 243
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (8/rigido, finitura media) Ø150mm, Art. 0585 915 172
• smerigliatrice per saldature ad angolo Würth KNS 150-E, Art. 0702 515 0
• spugna abrasiva “Schleiffix” grana K60, Art. 0587 03 60
• nastro abrasivo in fibra di nylon richiudibile, Art. 0585 40 180

74 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

9 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: tubo saldato, giunto angolare (90°)

Rimuovere il cordone di saldatura esterno

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando la smerigliatrice


angolare EWS 14-125 INOX con disco lamellare OSF (one-
step-finish) a grana unica
• l’angolo di lavoro deve essere il più possibile tra i 10° e i 15°
• numero di giri consigliato: ca. 3.000-3.500 min-1/livello
2-3
• attenzione: per non compromettere la geometria del pezzo, lavorare
con maggiore pressione d’esercizio solo sul cordone, evitando di
andare ad intaccare le parti circostanti
• per mantenere la trama della superficie esistente, lavorare tenendo la
macchina parallela al tubo
• in questa fase di lavorazione non rimuovere il cordone di saldatura
interno

Risultato parziale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 75


Profilo tubolare

Rimuovere il cordone di saldatura interno

• rimuovere il cordone di saldatura interno


utilizzando la smerigliatrice per
saldature ad angolo KNS 150-E
ed il disco abrasivo in fibra rigida
compatta (8/rigido, finitura media)
spessore 3 mm
• attenzione: per non compromettere la
geometria del pezzo lavorare solo sul
cordone, evitando di andare ad intaccare le
parti circostanti
• numero di giri consigliato: ca. 3.500
min-1/livello 5

Rimuovere i colori di rinvenimento e ridurre la rugosità

• rimuovere i colori di rinvenimento e ridurre


la rugosità utilizzando la smerigliatrice
per saldature ad angolo KNS 150-E
ed il disco abrasivo in fibra rigida
compatta (5/morbido, finitura molto
fine) spessore 6
• numero di giri consigliato: ca. 1.800
min-1/livello 2

Allineare la trama di levigatura e finitura

• rendere la trama di levigatura uniforme tra


parte trattata e parti circostanti utilizzando
manualmente il nastro abrasivo in fibra
di nylon richiudibile

76 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Risultato finale

• giunzione perfetta a 45°

Prodotti

• smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX, Art. 0702 478 0


• disco abrasivo in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) Ø150mm, Art. 0585 915 243
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (8/rigido, finitura media) Ø150mm, Art. 0585 915 172
• smerigliatrice per saldature ad angolo Würth KNS 150-E, Art. 0702 515 0
• disco abrasivo lamellare OSF, Art. 0585 580 328
• nastro abrasivo in fibra di nylon richiudibile, Art. 0585 40 180

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 77


Profilo tubolare

PROFILO TUBOLARE LUCIDO


1 Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie

Situazione di partenza: tubo saldato, giunto testa a testa

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando


la lucidatrice elettrica PM 200-E ed il
dispositivo per la levigatura a nastro
di profili tubolari RBS 650
• montare il nastro abrasivo in tela
con grana ceramicata K80 e levigare
completamente il cordone di saldatura
• numero di giri consigliato: ca. 2.500
min-1/livello 6

78 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

• la particolare forma della levigatrice a nastro


per profili tubolari permette di rimuovere
facilmente i cordoni di saldatura e, grazie
all’ampia angolatura di avvolgimento di 270°
del nastro, consente una maggiore facilità
nella lavorazione (anche dal basso)

• a questo punto la superficie trattata deve


essere preparata per la satinatura
• ridurre il valore di rugosità della superficie
rendendola il più fine possibile utilizzando
il nastro abrasivo in tela TRIZACT®
grana A100
• oltre a lavorare la superficie dove è stato tolto
il cordone, trattare anche le zone circostanti
per creare un passaggio pulito e fluido dalla
superficie lavorata a quella non trattata
• ripetere l’operazione di levigatura con grana
più fine usando il nastro abrasivo in tela
TRIZACT® grana A45
• numero di giri consigliato: ca. 2.500
min-1/livello 6

Risultato parziale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 79


Profilo tubolare

Lucidare

• montare la ruota di lucidatura rigida


sulla lucidatrice elettrica PM 200-E
• applicare la pasta abrasiva bianca
direttamente sulla ruota di lucidatura a basso
numero di giri (900 min-1/livello 1)

• lavorare a levigatura incrociata: la fase di


lucidatura viene cominciata incrociando la
preesistente trama venutasi a creare con il
nastro TRIZACT® grana A45.
• replicare la procedura incrociando
ripetutamente la direzione fin quando non
sarà stata eliminata ogni traccia di levigatura
• numero di giri consigliato: ca. 2.200-
2.500 min-1/livello 5-6
• se necessario, per ottenere una superficie
ancora più fine, ripetere il processo di
lucidatura usando la ruota di lucidatura
morbida ed applicando la pasta
abrasiva blu

• l’ultimo passaggio va fatto in direzione


longitudinale e ad un numero di giri ridotto,
ca. 1.200 min-1/livello 2

80 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Rimuovere residui di pasta abrasiva

• se necessario rimuovere i residui di pasta


abrasiva con bicarbonato di sodio in polvere
ed un panno in microfibra

Risultato

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• nastro abrasivo in tela con grana ceramicata K80 per RBS 650, Art. 0673 408 008
• nastro abrasivo in tela TRIZACT® per RBS 650, Art. 0673 508 ...
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131
• pasta abrasiva bianca, Art. 0673 05 1
• ruota abrasiva rigida Ø 200 mm, Art. 0673 03 200
• dispositivo per la levigatura a nastro di profili tubolari RBS 650, Art. 0673 200
• albero porta ruota M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020
• optional: pasta abrasiva blu, Art. 0673 05 3
• optional: ruota abrasiva morbida Ø 200 mm, Art. 0673 04 200

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 81


Profilo tubolare

2 Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie

Situazione di partenza: tubo saldato, curva a 90°

Rimuovere il cordone di saldatura interno

• rimuovere il cordone di saldatura interno


utilizzando la lucidatrice elettrica
PM 200-E ed il dispositivo per la
levigatura a nastro di profili tubolari
RBS 650
• montare il nastro abrasivo stretto
in tela con grana ceramicata K80
(15mm) e levigare completamente il cordone
di saldatura
• numero di giri consigliato: ca. 2.500
min-1/livello 6
• attenzione: trattare solo la parte interna
del tubo

82 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Allineare la superficie lavorata a quella non trattata

• se, nonostante la rimozione del cordone,


dovessero ancora essere presenti delle
differenze di diametro tra le due parti saldate,
tali imperfezioni possono essere corrette
ed allineate usando la smerigliatrice
angolare EWS 14-125 INOX con disco
abrasivo lamellare OSF (one-step-
finish) a grana unica
• l’angolo di lavoro deve essere il più possibile
tra i 15° e i 30°
• numero di giri consigliato: ca. 3.000-
3.800 min-1/livello 2-3
• la finitura della superficie dipende dalla
pressione d’esercizio: alleggerire il carico per
favorire il grado di finitura

Rimuovere il cordone di saldatura esterno

• per rimuovere il cordone di saldatura esterno


utilizzare sempre la lucidatrice elettrica
PM 200-E ed il dispositivo per la
levigatura a nastro di profili tubolari
RBS 650
• in questo caso montare il nastro abrasivo
in tela con grana ceramicata K80
(35mm) e levigare completamente il cordone
di saldatura
• consiglio: appoggiare il rullo porta nastro
(quello fisso) al pezzo. Questo garantisce
una tenuta precisa e stabile dell’utensile ad
un angolo di 90° rispetto al pezzo, evitando,
inoltre, che il nastro esca dalla guida porta-
nastro.
• numero di giri consigliato: ca. 2.500
min-1/livello 6
• attenzione: trattare solo la parte esterna del
tubo

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
appoggiare il rullo porta nastro
al pezzo per garantire una tenuta
precisa e stabile dell’utensile,
evitando, inoltre, che il nastro esca
dalla guida

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 83


Profilo tubolare

Risultato parziale

Ridurre la rugosità sulla parte esterna del tubo

• ridurre il valore di rugosità della superficie


rendendola il più fine possibile
• levigare la superficie utilizzando il nastro
abrasivo in tela TRIZACT® grana
A100
• oltre a lavorare la superficie dove è stato tolto
il cordone, trattare anche le zone circostanti
per creare un passaggio pulito e fluido dalla
superficie lavorata a quella non trattata
• attenzione: trattare solo la parte esterna
del tubo. Questo metodo, infatti, non è
adatto per la parte interna dove può causare
scanalature
• numero di giri consigliato: ca. 2.500
min-1/livello 6

84 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Ridurre la rugosità sulla parte interna del tubo

• ridurre il valore di rugosità della superficie


rendendola il più fine possibile per prepararla
alla satinatura
• levigare la superficie interna utilizzando la
smerigliatrice angolare EWS 14-125
INOX ed il disco abrasivo in fibra
rigida compatta su supporto in fibra
di vetro (durezza 5/morbido)
• la stessa operazione dovrà essere effettuata
sulla superficie esterna, rendendola il più fine
possibile
• l’angolo di lavoro deve essere il più possibile
tra i 10° e i 15°, muovere la levigatrice
lentamente
• numero di giri consigliato: ca. 3.800
min-1/livello 3

Lucidare

• montare la ruota di lucidatura rigida


sulla lucidatrice elettrica PM 200-E
• applicare la pasta abrasiva bianca
direttamente sulla ruota di lucidatura a basso
numero di giri (900 min-1/livello 1)

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 85


Profilo tubolare

• lavorare a levigatura incrociata: la fase di


lucidatura viene cominciata incrociando la
preesistente trama venutasi a creare con il
disco in fibra rigida compatta
• replicare la procedura incrociando
ripetutamente la direzione fin quando non
sarà stata eliminata ogni traccia di levigatura
• numero di giri consigliato: ca. 2.200-
2.500 min-1/livello 5-6
• l’ultimo passaggio va fatto in direzione
longitudinale e ad un numero di giri ridotto,
ca. 1.200 min-1/livello 2
• se necessario, per ottenere una superficie
ancora più fine, ripetere il processo di
lucidatura usando la ruota di lucidatura
morbida ed applicando la pasta
abrasiva blu

Rimuovere residui di pasta abrasiva

• se necessario rimuovere i residui di pasta


abrasiva con bicarbonato di sodio in polvere
ed un panno in microfibra

86 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX, Art. 0702 478 0
• nastro abrasivo in tela con grana ceramicata K80 per RBS 650 (15mm), Art. 0673 409 008
• nastro abrasivo in tela con grana ceramicata K80 per RBS 650 (35 mm), Art. 0673 408 008
• nastro abrasivo in tela TRIZACT® per RBS 650 grana A100, Art. 0673 508 022
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• disco abrasivo in fibra rigida compatta su supporto in fibra di vetro (durezza 5/morbido) Ø125mm, Art. 0585 012 348
• disco abrasivo lamellare OSF, Art. 0585 580 328
• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131
• pasta abrasiva bianca, Art. 0673 05 1
• ruota abrasiva rigida Ø 200 mm, Art. 0673 03 200
• dispositivo per la levigatura a nastro di profili tubolari RBS 650, Art. 0673 200
• albero porta ruota M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020
• optional: pasta abrasiva blu, Art. 0673 05 3
• optional: ruota abrasiva morbida Ø 200 mm, Art. 0673 04 200

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 87


Profilo tubolare

3 Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie

Situazione di partenza: tappo terminale saldato su tubo

Rimuovere il cordone di saldatura sulla parte terminale del tubo

• rimuovere il cordone di saldatura sulla


parte terminale del tubo utilizzando la
smerigliatrice angolare EWS 14-125
INOX ed il disco lamellare OSF (one-
step-finish) a grana unica
• l’angolo di lavoro deve essere il più possibile
tra i 10° e i 15°
CONSIGLIO DEL • numero di giri consigliato: ca. 3.000-

PROFESSIONISTA: 3.800 min-1/livello 2-3


• la finitura della superficie dipende dalla
per non compromettere la geometria pressione d’esercizio: alleggerire il carico per
del pezzo levigare a pressione favorire il grado di finitura, oppure premere
elevata solo sul cordone maggiormente per ottenere un’abrasione più
aggressiva

88 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Rimuovere il cordone di saldatura sulla parte del tappo terminale

• montare il platorello rigido (nero) ed il


disco abrasivo con attacco a strappo
TRIZACT® grana A160
• rimuovere il cordone di saldatura ed i colori di
rinvenimento sulla parte del tubo

• sbavare lo spigolo vivo che si è creato


durante il lavoro di levigatura
• numero di giri consigliato: ca. 3.800
min-1/livello 3

Risultato parziale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 89


Profilo tubolare

Ridurre la rugosità

• ridurre il valore di rugosità della superficie rendendola il più fine su supporto in fibra di vetro (durezza 5/morbido)
possibile per prepararla alla satinatura • l’angolo di lavoro deve essere il più possibile tra i 10° e i 15°
• levigare la superficie utilizzando la smerigliatrice angolare EWS • numero di giri consigliato: ca. 3.800 min-1/livello 3
14-125 INOX ed il disco abrasivo in fibra rigida compatta

90 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Lucidare

• montare la ruota di lucidatura rigida


sulla lucidatrice elettrica PM 200-E
• applicare la pasta abrasiva bianca
direttamente sulla ruota di lucidatura a basso
numero di giri (900 min-1/livello 1)

• eliminare ogni traccia di levigatura rimanente


sulla parte del tubo e sul tappo terminale
• numero di giri consigliato: ca. 2.200-
2.500 min-1/livello 5-6
• se necessario, per ottenere una superficie
ancora più fine, ripetere il processo di
lucidatura usando la ruota di lucidatura
morbida ed applicando la pasta
abrasiva blu

Rimuovere residui di pasta abrasiva

• se necessario rimuovere i residui di pasta


abrasiva con bicarbonato di sodio in polvere
ed un panno in microfibra

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 91


Profilo tubolare

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX, Art. 0702 478 0
• disco abrasivo con attacco a strappo TRIZACT® grana A160, Art. 0573 412 012
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• disco abrasivo in fibra rigida compatta su supporto in fibra di vetro (durezza 5/morbido) Ø 125 mm, Art. 0585 012 348
• disco abrasivo lamellare OSF, Art. 0585 580 328
• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131
• pasta abrasiva bianca, Art. 0673 05 1
• ruota abrasiva rigida Ø 200 mm, Art. 0673 03 200
• albero porta ruota M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020
• platorello con attacco a strappo rigido (nero), Art. 0586 643 125
• optional: pasta abrasiva blu, Art. 0673 05 3
• optional: ruota abrasiva morbida Ø 200 mm, Art. 0673 04 200

92 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

4 Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie

Situazione di partenza: tubo saldato su base piana

• coprire con il nastro adesivo in INOX


la base della piastra attorno al cordone di
saldatura: in questo modo è possibile lavorare
solo sul cordone, senza andare ad intaccare
le parti circostanti.

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere in un’unica fase di lavorazione


sia i colori di rinvenimento che il cordone di
saldatura utilizzando la smerigliatrice
per saldature ad angolo KNS 150-E
ed il disco abrasivo in fibra rigida
compatta (8/rigido, finitura media)
spessore 3 mm
• creare una superficie il più uniforme e liscia
possibile tra tubo e piastra alla base
• numero di giri consigliato: ca. 4.000
min-1/livello 6

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 93


Profilo tubolare

Ridurre la rugosità

• ridurre il valore di rugosità della superficie


rendendola il più fine possibile per prepararla
alla satinatura: utilizzare il disco abrasivo
in fibra rigida compatta (5/morbido,
finitura molto fine) spessore 6 mm
• numero di giri consigliato: ca. 1.800
min-1/livello 2

Risultato parziale

94 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Lucidare il profilo tubolare

• montare il disco feltrato sulla lucidatrice elettrica PM 200-E eliminando ogni traccia di levigatura rimanente
• applicare la pasta abrasiva blu direttamente sul disco feltrato a • numero di giri consigliato: ca. 2.400 min-1/livello 3
basso numero di giri (900 min-1/livello 1) • se necessario, variare il numero di giri in base alla qualità della
• lucidare la superficie lavorando con la parte frontale del disco superficie che si desidera ottenere

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 95


Profilo tubolare

Rimuovere residui di pasta abrasiva

• eventualmente rimuovere i residui di pasta


abrasiva con bicarbonato di sodio in polvere
ed un panno in microfibra
• rimuovere il nastro adesivo in acciaio INOX

Lucidare la piastra

• montare la ruota di lucidatura morbida


sulla lucidatrice elettrica PM 200-E
• applicare la pasta abrasiva bianca
direttamente sulla ruota di lucidatura a basso
numero di giri (900 min-1/livello 1)

• lucidare la piastra alla base eliminando ogni


traccia di levigatura rimanente
• numero di giri consigliato: ca. 2.200-
2.500 min-1/livello 5-6
• se necessario, per ottenere una superficie
ancora più fine, ripetere il processo di
lucidatura usando la ruota di lucidatura
morbida ed applicando la pasta abrasiva
blu
• infine rimuovere i residui di pasta abrasiva con
bicarbonato di sodio in polvere ed un
panno in microfibra

96 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Risultato finale

Prodotti

• pasta abrasiva blu, Art. 0673 05 3


• nastro adesivo in INOX, Art. 0672 101 003
• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0
• disco abrasivo feltrato Ø 150 mm, Art. 0673 040 150
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) Ø 150 mm, Art. 0585 915 243
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (8/rigido, finitura media) Ø 150 mm, Art. 0585 915 172
• smerigliatrice per saldature ad angolo Würth KNS 150-E, Art. 0702 515 0
• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131
• pasta abrasiva bianca, Art. 0673 05 1
• ruota abrasiva morbida Ø 200 mm, Art. 0673 04 200
• albero porta ruota M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 97


Profilo tubolare

5 Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie

Situazione di partenza: tubo saldato, giunto a T

Nella rimozione del cordone di saldatura con giunto a T potrebbe presentarsi il problema di adeguamento della trama di levigatura dal tubo orizzontale a
quello verticale. Per questo è molto importante che il cordone sia stato saldato in modo preciso e pulito e che, durante la sua rimozione, si faccia attenzione
a creare meno rugosità possibili.

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando la smerigliatrice per saldature ad angolo KNS 150-E ed il disco abrasivo in fibra rigida
compatta (8/rigido, finitura media) spessore 3 mm
• creare una superficie il più uniforme e liscia possibile tra tubo e piastra alla base
• attenzione: per non compromettere la geometria del pezzo lavorare solo sul cordone, evitando di andare ad intaccare le parti circostanti
• numero di giri consigliato: ca. 3.500 min-1/livello 5

98 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Risultato parziale

Ridurre la rugosità e rimuovere i colori di rinvenimento

• ridurre la rugosità e rimuovere i colori di


rinvenimento dalla superficie per prepararla
alla satinatura: utilizzare il disco abrasivo
in fibra rigida compatta (5/morbido,
finitura molto fine) spessore 6
• numero di giri consigliato: ca. 1.800
min-1/livello 2

Risultato parziale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 99


Profilo tubolare

Lucidare il cordone di saldatura

• montare disco abrasivo feltrato sulla


smerigliatrice per saldature ad
angolo KNS 150-E
• applicare la pasta abrasiva blu
direttamente sul disco abrasivo feltrato a
basso numero di giri
• lucidare la superficie lavorando con la parte
frontale del disco
• eliminare ogni traccia di levigatura rimanente
• numero di giri consigliato: ca. 2.900
min-1/livello 4

100 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Rimuovere residui di pasta abrasiva

• eventualmente rimuovere i residui di pasta


abrasiva con bicarbonato di sodio in polvere
ed un panno in microfibra

Risultato finale

Prodotti

• pasta abrasiva blu, Art. 0673 05 3


• disco abrasivo feltrato Ø 150 mm, Art. 0673 040 150
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) Ø150mm, Art. 0585 915 243
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (8/rigido, finitura media) Ø150mm, Art. 0585 915 172
• smerigliatrice per saldature ad angolo Würth KNS 150-E, Art. 0702 515 0
• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 101


Profilo tubolare

6 Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie

Situazione di partenza: tubo saldato, giunto angolare 90°

Eliminare il cordone di saldatura esterno

• rimuovere completamente il cordone di saldatura esterno utilizzando essere vivo


la smerigliatrice angolare EWS 14-125 INOX con disco • l’angolo di lavoro deve essere il più possibile tra i 10° e i 15°
abrasivo lamellare OSF (one-step-finish) a grana unica • numero di giri consigliato: ca. 3.000-3.800 min-1/livello
• effettuare la finitura sempre con il disco abrasivo lamellare OSF 2-3
rendendo la superficie il più fine possibile • per non compromettere la geometria del pezzo lavorare solo sul
• fare attenzione alla finitura dello spigolo che non va svasato ma deve cordone, evitando di andare ad intaccare le parti circostanti

102 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Risultato parziale

Ridurre rugosità

• ridurre il valore di rugosità della superficie, rendendola il più fine vetro (durezza 5/morbido)
possibile, per prepararla alla satinatura: utilizzare, per la levigatura, • l’angolo di lavoro deve essere il più possibile tra i 10° e i 15°
la smerigliatrice angolare EWS 14-125 INOX ed il disco • numero di giri consigliato: ca. 3.800 min-1/livello 3
abrasivo in fibra rigida compatta su supporto in fibra di

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 103


Profilo tubolare

Risultato parziale

Rimuovere il cordone di saldatura interno

• rimuovere completamente il cordone di


saldatura usando la smerigliatrice per
saldature ad angolo KNS 150-E
ed il disco abrasivo in fibra rigida
compatta (8/rigido, finitura media)
spessore 3 mm
• creare una superficie il più uniforme e liscia
possibile tra tubo e piastra alla base
• numero di giri consigliato: ca. 3.500-
4.000 min-1/livello 5-6

104 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Ridurre la rugosità e rimuovere i colori di rinvenimento

• ridurre il valore di rugosità della superficie


e rimuovere i colori di rinvenimento per
prepararla alla satinatura: utilizzare il disco
abrasivo in fibra rigida compatta
(5/morbido, finitura molto fine)
spessore 6
• numero di giri consigliato: ca. 1.800
min-1/livello 2

Lucidare

• montare la ruota di lucidatura rigida


sulla lucidatrice elettrica PM 200-E
• applicare la pasta abrasiva bianca
direttamente sulla ruota di lucidatura a basso
numero di giri (900 min-1/livello 1)

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 105


Profilo tubolare

• lavorare a levigatura incrociata: la fase di


lucidatura viene cominciata incrociando la
preesistente trama venutasi a creare con il
disco in fibra rigida compatta
• replicare la procedura incrociando
ripetutamente la direzione fin quando non
sarà stata eliminata ogni traccia di levigatura

• eliminare ogni traccia di levigatura rimanente


sulla parte del tubo e sul tappo terminale

• numero di giri consigliato: ca. 2.200-


2.500 min-1/livello 5-6
• se necessario riapplicare la pasta abrasiva
durante la lucidatura

• l’ultimo passaggio va fatto in direzione


longitudinale e ad un numero di giri ridotto,
ca. 1.200 min-1/livello 2

106 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo tubolare

Rimuovere residui di pasta abrasiva

• se necessario rimuovere i residui di pasta abrasiva con bicarbonato di sodio in polvere ed un panno in microfibra

Risultato finale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 107


Profilo tubolare

• giunzione perfetta a 45°

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• smerigliatrice angolare Würth EWS 14-125 INOX, Art. 0702 478 0
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) Ø 150 mm, Art. 0585 915 243
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (8/rigido, finitura media) Ø 150 mm, Art. 0585 915 172
• smerigliatrice per saldature ad angolo Würth KNS 150-E, Art. 0702 515 0
• disco abrasivo lamellare OSF, Art. 0585 580 328
• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131
• pasta abrasiva bianca, Art. 0673 05 1
• ruota abrasiva rigida Ø 200 mm, Art. 0673 03 200
• albero porta ruota M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020

108 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


PROFILO QUADRATO
Profilo quadrato

PROFILO QUADRATO PRESATINATO


(trama di satinatura K240)

1 Pulizia meccanica del cordone di saldatura

Situazione di partenza: profilo quadrato saldato, giunto testa a testa

Rimuovere i colori di rinvenimento

• rimuovere i colori di rinvenimento e ricreare


la satinatura utilizzando la lucidatrice
elettrica PM 200-E e l’anello di
satinatura a bordo ondulato
arancione
• numero di giri consigliato: ca. 900
min-¹ / livello 1 esercitando una moderata
pressione d’esercizio
• durante questa fase si lavora sempre ed
esclusivamente nella direzione della trama
originale del pezzo

110 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Risultato finale

• ripetere la procedura anche sui tre lati rimanenti del profilo quadrato

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• anello di satinatura a bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 111


Profilo quadrato

2 Pulizia meccanica del cordone di saldatura

Situazione di partenza: profilo quadrato saldato, giunto angolare (90°)

Preparazione del pezzo alla pulizia del cordone di saldatura

• applicare il nastro adesivo in INOX sul


cordone di saldatura
• il bordo laterale del nastro deve essere
applicato esattamente in mezzo al cordone di
saldatura (a 45°)
• piegare gli angoli sporgenti del nastro verso
il basso
• in questo modo è possibile ricreare la finitura
obliqua, senza andare ad intaccare le parti
circostanti.

112 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Rimuovere i colori di rinvenimento dal cordone di saldatura piano

• rimuovere i colori di rinvenimento e ricreare


la satinatura utilizzando la lucidatrice
elettrica PM 200-E e l’anello di
satinatura a bordo ondulato
arancione
• numero di giri consigliato: ca. 900
min-¹ / livello 1 esercitando una moderata
pressione d’esercizio
• durante questa fase si lavora sempre ed
esclusivamente nella direzione della trama
originale del pezzo, andando a levigare
anche sul nastro adesivo in INOX

• ripetere la procedura coprendo l’altra metà


del cordone di saldatura con il nastro adesivo
in INOX e rimuovendo i colori di rinvenimento
sul secondo profilo quadrato saldato
• attenzione: per motivi di sicurezza, durante
la lavorazione, p.es. con rulli di satinatura,
bisogna considerare la direzione di rotazione
dell’abrasivo per evitare che il nastro si sollevi.

Risultato parziale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 113


Profilo quadrato

Rimuovere i colori di rinvenimento dal cordone di saldatura sull’angolo esterno

• rimuovere i colori di rinvenimento e ricreare


la satinatura utilizzando la lucidatrice
elettrica PM 200-E e l’anello di
satinatura a bordo ondulato
arancione
• numero di giri consigliato: ca. 900
min-¹ / livello 1 esercitando una moderata
pressione d’esercizio
• durante questa fase si lavora sempre ed
esclusivamente nella direzione della trama
originale del pezzo
• attenzione: per motivi di sicurezza, in
prossimità degli angoli, il senso di rotazione
dell’anello di satinatura deve essere sempre
rivolto verso l’esterno, per evitare che il rullo
vada a sbattere contro l’angolo

Rimuovere i colori di rinvenimento dal cordone di saldatura sull’angolo interno

• rimuovere i colori di rinvenimento utilizzando


la smerigliatrice angolare EWS
14-125 INOX ed il disco abrasivo in
fibra rigida compatta (durezza 5/
morbido) spessore 6 mm
• numero di giri consigliato: ca. 1.800
min-¹ / livello 2

114 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Finitura

• grazie alla finitura molto fine del disco in


fibra rigida compatta, durante la pulizia del
cordone di saldatura si generano superfici
con rugosità minima
• per allineare la trama di levigatura della
parte trattata a quella originale del pezzo
è sufficiente ritrattare le superfici interessate
con la spugna abrasiva “Schleiffix”
grana K60
• lavorare sempre ed esclusivamente nella
direzione della trama originale
• consiglio: modellare, con un taglierino,
secondo le proprie esigenze, la spugna
abrasiva “Schleiffix” per poter lavorare anche
angoli stretti, difficilmente raggiungibili

Risultato finale

Prodotti

• nastro adesivo in INOX, Art. 0672 101 003


• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) Ø 150 mm, Art. 0585 915 243
• smerigliatrice per saldature ad angolo Würth KNS 150-E, Art. 0702 515 0
• spugna abrasiva “Schleiffix” grana K60, Art. 0587 03 60
• anello di satinatura a bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 115


Profilo quadrato

3 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: profilo quadrato saldato, giunto testa a testa

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando


la lucidatrice elettrica PM 200-E
con platorello rigido (nero) e disco
abrasivo ceramicato con attacco a
strappo (grana K120)
• numero di giri consigliato: ca. 2.500
min-¹ / livello 6
• durante questa fase si lavora sempre ed
esclusivamente nella direzione della trama
originale del pezzo
• fare attenzione nell’utilizzo della levigatrice:
lavorare solo sul cordone, evitando di andare
ad intaccare le parti circostanti

Ridurre la rugosità ed eliminare le tracce di levigatura

• montare il platorello medio (rosso) ed il


CONSIGLIO DEL disco abrasivo con attacco a strappo

PROFESSIONISTA: TRIZACT® grana A100


• rimuovere completamente le tracce di
per creare una superficie fine, levigare, levigatura generate durante l’operazione di
passando lentamente il disco sulla zona sgrossatura
da trattare, ma facendo attenzione a non • numero di giri consigliato:
sviluppare troppo calore, che potrebbe ca. 1.500 min-¹ / livello 3
provocare colorazioni di rinvenimento • ridurre la rugosità della superficie utilizzando
il disco abrasivo con attacco a
strappo TRIZACT® grana A45
• allineare la trama lavorando in
sovrapposizione la zona direttamente
interessata e, riducendo la pressione
d’esercizio, anche la zona circostante
• numero di giri consigliato:
ca. 1.500 min-¹ / livello 3

116 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Satinare la superficie

• risatinare la superficie utilizzando la


lucidatrice elettrica PM 200-E e
l’anello di satinatura a bordo
ondulato arancione, aumentando
leggermente la pressione d’esercizio
• numero di giri consigliato: ca. 900
min-¹ / livello 1
• durante questa fase si lavora sempre ed
esclusivamente nella direzione della trama
originale del pezzo (lavorare tenendo la
macchina parallela al tubo)
• allineare la trama di levigatura della parte
trattata a quella originale del pezzo
• aumentando il numero di giri o riducendo la
pressione d’esercizio la superficie lavorata
risulterà più fine

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• disco abrasivo ceramicato con attacco a strappo (grana K120), Art. 0573 312 012
• dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT®, Art. 0573 412 …
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• anello di satinatura a bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080
• platorello con attacco a strappo medio (rosso), Art. 0586 642 125
• platorello con attacco a strappo rigido (nero), Art. 0586 643 125

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 117


Profilo quadrato

4 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: profilo quadrato saldato, giunto a T

Rimuovere il cordone di saldatura piano

• rimuovere completamente il cordone di saldatura utilizzando la • numero di giri consigliato: ca. 2.500 min-¹ / livello 6
lucidatrice elettrica PM 200-E con platorello rigido (nero) • fare attenzione nell’utilizzo della levigatrice: lavorare solo sul cordone,
e disco abrasivo ceramicato con attacco a strappo (grana evitando di andare ad intaccare le parti circostanti
K120)

118 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Eliminare le tracce di levigatura sulla superficie piana

• montare il platorello medio (rosso) ed il disco abrasivo con l’operazione di sgrossatura


attacco a strappo TRIZACT® grana A100 • numero di giri consigliato: ca. 1.500 min-¹ / livello 3
• rimuovere completamente le tracce di levigatura generate durante

Ridurre la rugosità ed allineare la trama di levigatura

1. Lavorazione profilo verticale 2. Lavorazione profilo orizzontale

• ridurre la rugosità della superficie su entrambi i profili utilizzando il grana A45


platorello medio (rosso) ed il disco abrasivo con attacco a • allineare la trama lavorando in sovrapposizione la zona direttamente
strappo TRIZACT® grana A100 interessata e, riducendo la pressione d’esercizio, anche la zona
• inizialmente viene lavorato il profilo verticale e, successivamente, quello circostante
orizzontale: solo in questo modo è possibile ottenere una linea di • numero di giri consigliato: ca. 1.500 min-¹/ livello 3
demarcazione netta e pulita tra le due diverse trame dei profili • durante questa fase si lavora sempre ed esclusivamente nella direzione
• montare il disco abrasivo con attacco a strappo TRIZACT® della trama originale del singolo profilo

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 119


Profilo quadrato

Risultato parziale

Satinare la superficie

• applicare il nastro adesivo in INOX sul profilo orizzontale in • durante questa fase si lavora sempre ed esclusivamente nella direzione
prossimità dell’intersezione con quello verticale (vedi immagine) della trama originale del pezzo (lavorare tenendo la macchina
• piegare gli angoli sporgenti del nastro verso il basso parallela al profilo orizzontale)
• creare la satinatura utilizzando la lucidatrice elettrica PM 200- • allineare la trama di levigatura della parte trattata a quella originale del
E e l’anello di satinatura a bordo ondulato arancione, pezzo
aumentando leggermente la pressione d’esercizio • aumentando il numero di giri o riducendo la pressione d’esercizio la
• numero di giri consigliato: ca. 900 min-¹ / livello 1 superficie generata risulterà più fine

120 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

• applicare il nastro adesivo in INOX sul


profilo verticale in prossimità dell’intersezione
con quello orizzontale (vedi immagine)
• piegare gli angoli sporgenti del nastro verso
il basso
• ripetere la procedura appena descritta
satinando il profilo orizzontale e tenendo la
macchina parallela a quest’ultimo

Risultato parziale

Rimuovere il cordone di saldatura interno

• rimuovere il cordone di saldatura usando la


smerigliatrice per saldature ad angolo
KNS 150-E ed il disco abrasivo in fibra
rigida compatta (8/rigido, finitura
media) spessore 3 mm
• creare una superficie il più uniforme e liscia
possibile tra i profili saldati
• numero di giri consigliato: ca. 3.500-
4.000 min-1/livello 5-6
• attenzione: per non compromettere la geometria
del pezzo, lavorare solo sul cordone, evitando
di andare ad intaccare le parti circostanti

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 121


Profilo quadrato

Risultato parziale

Rimuovere i colori di rinvenimento

• rimuovere i colori di rinvenimento utilizzando


il disco abrasivo in fibra rigida
compatta (5/morbido, finitura molto
fine) spessore 6
• numero di giri consigliato: ca. 1.800
min-1/livello 2

122 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Finitura

• grazie alla finitura molto fine del disco in


fibra rigida compatta, durante la pulizia del
cordone di saldatura, è possibile generare
superfici con minima rugosità superficiale
• per allineare la trama di levigatura della
parte trattata a quella originale del pezzo
è sufficiente ritrattare le superfici interessate
con la spugna abrasiva “Schleiffix”
grana K60
• lavorare sempre ed esclusivamente nella
direzione della trama originale
• consiglio: modellare, con un taglierino, se-
condo le proprie esigenze, la spugna abrasiva
“Schleiffix”, per poter lavorare anche angoli
stretti, difficilmente raggiungibili

Risultato finale

Prodotti

• nastro adesivo in INOX, Art. 0672 101 003


• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0
• disco abrasivo ceramicato con attacco a strappo (grana K120), Art. 0573 312 012
• dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT®, Art. 0573 412 …
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) Ø 150 mm, Art. 0585 915 243
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (8/rigido, finitura media) Ø 150 mm, Art. 0585 915 172
• smerigliatrice per saldature ad angolo Würth KNS 150-E, Art. 0702 515 0
• spugna abrasiva “Schleiffix” grana K60, Art. 0587 03 60
• anello di satinatura a bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080
• platorello con attacco a strappo medio (rosso), Art. 0586 642 125
• platorello con attacco a strappo rigido (nero), Art. 0586 643 125

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 123


Profilo quadrato

5 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: tappo terminale saldato su profilo quadrato

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere il cordone di saldatura sulla parte terminale del profilo ad intaccare le parti circostanti e mantenendo un angolo retto tra
quadrato utilizzando la lucidatrice elettrica PM 200-E con profilo e tappo terminale
platorello rigido (nero) e disco abrasivo ceramicato con • per mantenere la trama della superficie esistente, lavorare
attacco a strappo (grana K120) posizionando la macchina ad un angolo di 90° rispetto al profilo
• per non compromettere la geometria del pezzo, lavorare con • l’angolo di lavoro deve essere il più possibile tra i 10° e i 15°
maggiore pressione d’esercizio solo sul cordone, evitando di andare • numero di giri consigliato: ca. 2.500 min-1/livello 6

124 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Rimuovere i colori di rinvenimento e ridurre la rugosità

• rimuovere completamente i colori di


rinvenimento e ridurre la rugosità della
superficie sia sul profilo che sul tappo
terminale utilizzando il platorello medio
(rosso) ed il disco abrasivo con
attacco a strappo TRIZACT® grana
A100

• numero di giri consigliato: ca. 1.500


min-1/livello 3
• montare il disco abrasivo con attacco a
strappo TRIZACT® grana A45
• allineare la trama lavorando in
sovrapposizione la zona direttamente
interessata e, riducendo la pressione
d’esercizio, anche la zona circostante

CONSIGLIO DEL
PROFESSIONISTA:
per creare una superficie fine
levigare passando lentamente
il disco sulla zona da trattare
ma facendo attenzione a non
sviluppare troppo calore che
potrebbe provocare colorazioni di
rinvenimento

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 125


Profilo quadrato

Risultato parziale

Smussare gli spigoli

• levigare gli spigoli vivi che si sono venuti a creare utilizzando il disco abrasivo con attacco a strappo TRIZACT® grana A45 su platorello
medio (rosso)

126 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Risatinare la superficie

• creare la satinatura con la lucidatrice


elettrica PM 200-E e l’anello di
satinatura a bordo ondulato
arancione
• lavorare esercitando un’elevata pressione
d’esercizio e passando velocemente l’anello
di satinatura sulla zona interessata
• durante questa fase si lavora sempre ed
esclusivamente nella direzione della trama
originale della superficie trattata

• numero di giri consigliato: ca. 900


min-¹ / livello 1
• ripetere questa procedura satinando i quattro
lati del profilo, gli spigoli ed il tappo terminale
• attenzione: per motivi di sicurezza, in
prossimità degli angoli, il senso di rotazione
dell’anello di satinatura deve essere sempre
rivolto verso l’esterno, per evitare che il rullo
vada a sbattere contro l’angolo

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 127


Profilo quadrato

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• disco abrasivo ceramicato con attacco a strappo (grana K120), Art. 0573 312 012
• dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT®, Art. 0573 412 …
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• anello di satinatura a bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080
• platorello con attacco a strappo medio (rosso), Art. 0586 642 125
• platorello con attacco a strappo rigido (nero), Art. 0586 643 125

128 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

6 Rimuovere il cordone di saldatura, satinare la superficie

Situazione di partenza: cornice saldata, giunti angolari (90°)

Rimuovere il cordone di saldatura piano

• rimuovere completamente il cordone di


saldatura utilizzando la lucidatrice
elettrica PM 200-E con platorello
rigido (nero) e disco abrasivo
ceramicato con attacco a strappo
(grana K120)
• l’angolo di lavoro deve essere il più possibile
tra i 10° e i 15°
• numero di giri consigliato: ca. 2.500
min-¹ / livello 6

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 129


Profilo quadrato

Ridurre la rugosità ed eliminare le tracce di levigatura

• montare il platorello medio (rosso) ed il


disco abrasivo con attacco a strappo
TRIZACT® grana A100
• rimuovere completamente le tracce di
levigatura generate durante l’operazione di
sgrossatura
• numero di giri consigliato: ca. 1.500
min-¹ / livello 3
• per allineare la direzione della trama a quella
originale del pezzo, lavorare posizionando
la macchina ad un angolo di 90° rispetto
al profilo e creando, già in parte, il giunto
obliquo

• ripetere la procedura riducendo la rugosità


della superficie utilizzando il disco
abrasivo con attacco a strappo
TRIZACT® grana A45
• allineare la trama lavorando in
sovrapposizione la zona direttamente
interessata e, riducendo la pressione
d’esercizio, anche la zona circostante
• numero di giri consigliato: ca. 1.500
min-¹ / livello 3

130 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Risatinare la superficie

• applicare il nastro adesivo in INOX sul giunto obliquo • lavorare esercitando un’elevata pressione d’esercizio e passando
• il bordo laterale del nastro deve essere posizionato esattamente sulla velocemente l’anello di satinatura sulla zona interessata
diagonale dell’angolo (dall’angolo interno allo spigolo esterno) • numero di giri consigliato: ca. 900 min-¹ / livello 1
• piegare gli angoli sporgenti del nastro verso il basso • durante questa fase si lavora sempre ed esclusivamente nella direzione
• creare la satinatura con la lucidatrice elettrica PM 200-E e della trama originale della superficie trattata (tenere la macchina
l’anello di satinatura a bordo ondulato arancione parallela al profilo quadrato)

• spostare il nastro adesivo in acciaio INOX sulla parte opposta del giunto obliquo (sopra la superficie appena satinata) e ripetere il processo di satinatura

Risultato parziale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 131


Profilo quadrato

Rimuovere il cordone di saldatura interno

• rimuovere il cordone di saldatura usando


la smerigliatrice per saldature ad
angolo KNS 150-E ed il disco abrasivo
in fibra rigida compatta (8/rigido,
finitura media) spessore 3 mm
• creare una superficie il più uniforme e liscia
possibile tra i profili saldati
• numero di giri consigliato: ca. 3.500-
4.000 min-1/livello 5-6
• attenzione: per non compromettere la
geometria del pezzo, lavorare solo sul
cordone, evitando di andare ad intaccare le
parti circostanti

VANTAGGI DELLA SMERIGLIATRICE PER


SALDATURE AD ANGOLO KNS 150-E
La macchina permette molteplici possibilità d’impugnatura e una
flessibilità di utilizzo in diverse situazioni

Risultato parziale

Rimuovere i colori di rinvenimento

• rimuovere i colori di rinvenimento utilizzando il disco abrasivo in spessore 6


fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) • numero di giri consigliato: ca. 1.800 min-1/livello 2

132 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Finitura

• grazie alla finitura molto fine del disco in


fibra rigida compatta, durante la pulizia del
cordone di saldatura si generano superfici
con minima rugosità superficiale
• per allineare la trama di levigatura della
parte trattata a quella originale del pezzo
è sufficiente ritrattare le superfici interessate
con la spugna abrasiva “Schleiffix”
grana K60
• lavorare sempre ed esclusivamente nella
direzione della trama originale
• consiglio: modellare, con un taglierino,
secondo le proprie esigenze, la spugna
abrasiva “Schleiffix”, per poter lavorare
anche angoli stretti, difficilmente raggiungibili

Risultato parziale

Rimuovere il cordone di saldatura esterno

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 133


Profilo quadrato

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando la lucidatrice elettrica posizionando la macchina ad un angolo di 90° rispetto al profilo
PM 200-E con platorello rigido (nero) e disco abrasivo cera- • fare attenzione nell’utilizzo della satinatrice: lavorare solo sul cordone,
micato con attacco a strappo (grana K120) evitando di andare ad intaccare le parti circostanti
• fare particolare attenzione a mantenere lo spigolo ad angolo retto • l’angolo di lavoro deve essere il più possibile tra i 10° e i 15°
• per mantenere la trama della superficie esistente, lavorare • numero di giri consigliato: ca. 2.500 min-1/livello 6

Ridurre la rugosità ed eliminare le tracce di levigatura

• montare il platorello medio (rosso) ed il disco abrasivo con • ripetere la procedura riducendo la rugosità della superficie utilizzando
attacco a strappo TRIZACT® grana A100 il disco abrasivo con attacco a strappo TRIZACT® grana
• rimuovere completamente le tracce di levigatura generate durante A45
l’operazione di sgrossatura • allineare la trama lavorando in sovrapposizione la zona direttamente
• numero di giri consigliato: ca. 1.500 min-¹ / livello 3 interessata e, riducendo la pressione d’esercizio, anche la zona
• per mantenere la trama della superficie esistente, lavorare circostante
posizionando la macchina ad un angolo di 90° rispetto al profilo

Risultato parziale

134 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Risatinare la superficie

• risatinare la superficie utilizzando la lucidatrice elettrica PM 200-E della trama originale del pezzo
e l’anello di satinatura a bordo ondulato arancione • attenzione: per motivi di sicurezza, in prossimità degli angoli, il
• numero di giri consigliato: ca. 900 min-¹ / livello 1, senso di rotazione dell’anello di satinatura deve essere sempre rivolto
esercitando una moderata pressione d’esercizio verso l’esterno per evitare che il rullo vada a sbattere contro l’angolo
• durante questa fase si lavora sempre ed esclusivamente nella direzione

Risultato finale

Prodotti

• nastro adesivo in INOX, Art. 0672 101 003


• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0
• disco abrasivo ceramicato con attacco a strappo (grana K120), Art. 0573 312 012
• dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT®, Art. 0573 412 …
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) Ø 150 mm, Art. 0585 915 243
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (8/rigido, finitura media) Ø 150 mm, Art. 0585 915 172
• smerigliatrice per saldature ad angolo Würth KNS 150-E, Art. 0702 515 0
• spugna abrasiva “Schleiffix” grana K60, Art. 0587 03 60
• anello di satinatura a bordo ondulato arancione, Art. 0672 911 080
• platorello con attacco a strappo medio (rosso), Art. 0586 642 125
• platorello con attacco a strappo rigido (nero), Art. 0586 643 125

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 135


Profilo quadrato

PROFILO QUADRATO LUCIDO


1 Pulizia meccanica del cordone di saldatura

Situazione di partenza: profilo saldato, giunto testa a testa

Rimuovere i colori di rinvenimento

• rimuovere i colori di rinvenimento utilizzando


la lucidatrice elettrica PM 200-E, la
ruota di lucidatura rigida e la pasta
abrasiva bianca
• montare la ruota di lucidatura rigida sulla
satinatrice PM 200-E
• applicare la pasta abrasiva bianca
direttamente sulla ruota di lucidatura a basso
numero di giri (900 min-1/livello 1)

• lucidare la superficie rimuovendo


completamente i colori di rinvenimento
• numero di giri consigliato: ca. 2.200-
2.500 min-1/livello 5-6
• l’ultimo passaggio va fatto in direzione
longitudinale e ad un numero di giri ridotto,
ca. 1.200 min-1/livello 2

136 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Risultato parziale

Rimuovere residui di pasta abrasiva

• se necessario rimuovere i residui di pasta


abrasiva con bicarbonato di sodio in polvere
ed un panno in microfibra

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131
• pasta abrasiva bianca, Art. 0673 05 1
• ruota di lucidatura rigida Ø 200 mm, Art. 0673 03 200
• albero porta ruota M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 137


Profilo quadrato

2 Decapaggio e pulizia elettrolitica del cordone di saldatura

Situazione di partenza: profilo quadrato saldato, giunto testa a testa

Rimuovere i colori di rinvenimento

• pulire il cordone usando l’apparecchiatura


di pulizia e decapaggio WELNOX
ICSS 300-P
• applicare il feltrino di lucidatura adatto e
regolare con il selettore il modo operativo
“polishing” (lucidatura)
• applicare il morsetto di massa al pezzo in
lavorazione
• montare il tubetto con soluzione
per lucidatura avvitandolo sul retro
dell’impugnatura
• accendere l’apparecchiatura di pulizia e
decapaggio WELNOX ICSS 300-P
• impregnare completamente il feltrino di
liquido

• passare il feltrino sul cordone di saldatura


ed, esercitando una pressione moderata,
rimuovere i colori di rinvenimento
• consiglio: non fermarsi a lungo nella stessa
posizione, perché può causare la bruciatura
della superficie
• attenzione: il feltrino deve essere sempre
impregnato completamente di liquido in
quanto, in caso contrario, la durata sarebbe
molto ridotta

138 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

• rimuovere i residui di liquido per lucidatura


con un panno umido

Risultato finale

Prodotti

• apparecchiatura di pulizia e decapaggio WELNOX ICSS 300-P, Art. 0702 353 500
• set di lucidatura ICSS 300-P, Art. 0984 250 902
• soluzione per lucidatura 100 ml, Art. 0893 984 803

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 139


Profilo quadrato

3 Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie

Situazione di partenza: profilo quadrato saldato, giunto testa a testa

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando


la lucidatrice elettrica PM 200-E
con platorello rigido (nero) e disco
abrasivo ceramicato con attacco a
strappo (grana K120)
• fare attenzione nell’utilizzo della satinatrice:
lavorare solo sul cordone, evitando di andare
ad intaccare le parti circostanti
• numero di giri consigliato: ca. 2.500
min-1/livello 6

Risultato parziale

140 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Ridurre la rugosità della superficie

• cambiare platorello usando il modello


medio (rosso) con disco abrasivo con
attacco a strappo TRIZACT® grana
A100
• rimuovere completamente le tracce di
levigatura generate durante l’operazione di
sgrossatura
• numero di giri consigliato: ca. 1.500
min-1/livello 3
• consiglio: per creare una superficie fine
levigare passando lentamente il disco sulla
superficie ma facendo attenzione a non
sviluppare troppo calore che potrebbe
provocare colorazioni di rinvenimento
• di seguito ritrattare la superficie a levigatura
incrociata utilizzando nell’ordine i disco
abrasivo con attacco a strappo
TRIZACT® grana A65, A45, A30 e
A16 fino al raggiungimento di una superficie
finissima, idonea alla lucidatura

LEVIGATURA INCROCIATA:
Lavorare a levigatura incrociata: ad ogni cambio di
disco abrasivo replicare la procedura incrociando
ripetutamente di 90° la direzione della trama

Direzione della trama durante l’ultima


fase di levigatura con disco grana A16

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 141


Profilo quadrato

Lucidare

• montare la ruota di lucidatura rigida


sulla lucidatrice elettrica PM 200-E
• applicare la pasta abrasiva bianca
direttamente sulla ruota di lucidatura a basso
numero di giri (900 min-1/livello 1)

• lavorare a levigatura incrociata: la fase di


lucidatura viene cominciata incrociando la
preesistente trama venutasi a creare con il
disco TRIZACT® grana A16
• replicare la procedura incrociando
ripetutamente la direzione fin quando non
sarà stata eliminata ogni traccia di levigatura
• numero di giri consigliato: ca. 2.200-
2.500 min-1/livello 5-6
• se necessario, per ottenere una superficie
ancora più fine, ripetere il processo di
lucidatura usando la ruota di lucidatura
morbida ed applicando la pasta
abrasiva blu

• l’ultimo passaggio va fatto in direzione


longitudinale e ad un numero di giri ridotto,
ca. 1.200 min-1/livello 2

142 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Rimuovere residui di pasta abrasiva

• se necessario rimuovere i residui di pasta


abrasiva con bicarbonato di sodio in polvere
ed un panno in microfibra

Risultato finale

Prodotti

• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0


• disco abrasivo ceramicato con attacco a strappo (grana K120), Art. 0573 312 012
• dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT®, Art. 0573 412 …
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131
• pasta abrasiva bianca, Art. 0673 05 1
• ruota di lucidatura rigida Ø 200 mm, Art. 0673 03 200
• albero porta ruota M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020
• platorello con attacco a strappo medio (rosso), Art. 0586 642 125
• platorello con attacco a strappo rigido (nero), Art. 0586 643 125

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 143


Profilo quadrato

4 Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie

Situazione di partenza: profilo quadrato saldato, giunto a T

Rimuovere il cordone di saldatura esterno

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando


la lucidatrice elettrica PM 200-E
con platorello rigido (nero) e disco
abrasivo ceramicato con attacco a
strappo (grana K120)
• fare attenzione nell’utilizzo della satinatrice:
lavorare solo sul cordone, evitando di andare
ad intaccare le parti circostanti
• numero di giri consigliato: ca. 2.500
min-1/livello 6

Risultato parziale

144 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Ridurre la rugosità della superficie

• cambiare platorello usando il modello


medio (rosso) con disco abrasivo con
attacco a strappo TRIZACT® grana
A100
• rimuovere completamente le tracce di
levigatura generate durante l’operazione di
sgrossatura
• numero di giri consigliato: ca. 1.500
min-1/livello 3
• consiglio: per creare una superficie fine
levigare passando lentamente il disco sulla
superficie ma facendo attenzione a non
sviluppare troppo calore che potrebbe
provocare colorazioni di rinvenimento

• di seguito ritrattare la superficie a levigatura


incrociata utilizzando nell’ordine i dischi
abrasivi con attacco a strappo
TRIZACT® grana A45, A30 e A16 fino
al raggiungimento di una superficie finissima,
idonea alla lucidatura

Risultato parziale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 145


Profilo quadrato

Lucidare

• montare la ruota di lucidatura rigida sulla


lucidatrice elettrica PM 200-E
• applicare la pasta abrasiva bianca
direttamente sulla ruota di lucidatura a basso
numero di giri (900 min-1/livello 1)

• lavorare a levigatura incrociata: la fase di


lucidatura viene cominciata incrociando la
preesistente trama venutasi a creare con il
disco TRIZACT® grana A16
• replicare la procedura incrociando
ripetutamente la direzione fin quando non
sarà stata eliminata ogni traccia di levigatura
• numero di giri consigliato: ca. 2.200-
2.500 min-1/livello 5-6
• se necessario, per ottenere una superficie
ancora più fine, ripetere il processo di
lucidatura usando la ruota di lucidatura
morbida ed applicando la pasta abrasiva blu

• l’ultimo passaggio va fatto in direzione


longitudinale e ad un numero di giri ridotto,
ca. 1.200 min-1/livello 2
• rimuovere i residui di pasta abrasiva con
bicarbonato di sodio in polvere ed un
panno in microfibra

146 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Rimuovere il cordone di saldatura

• rimuovere il cordone di saldatura usando


la smerigliatrice per saldature ad
angolo KNS 150-E ed il disco abrasivo
in fibra rigida compatta (8/rigido,
finitura media) spessore 3 mm
• creare una superficie il più uniforme e liscia
possibile tra i profili saldati
• numero di giri consigliato: ca. 3.500-
4.000 min-1/livello 5-6
• attenzione: lavorare solo sul cordone,
evitando di andare ad intaccare le parti
circostanti

Ridurre la rugosità e rimuovere i colori di rinvenimento

• ridurre il valore di rugosità della superficie,


rendendola il più fine possibile, e rimuovere
i colori di rinvenimento: utilizzare il disco
abrasivo in fibra rigida compatta
(5/morbido, finitura molto fine)
spessore 6
• numero di giri consigliato: ca. 1.800
min-1/livello 2

Risultato parziale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 147


Profilo quadrato

Lucidare a specchio il cordone interno

• montare il disco di lucidatura feltrato


sulla smerigliatrice per saldature ad
angolo KNS 150-E
• applicare la pasta abrasiva blu
direttamente sul disco feltrato a basso numero
di giri
• lucidare la superficie lavorando con la parte
frontale del disco
• numero di giri consigliato: ca. 2.900
min-1/livello 4

• eliminare ogni traccia di levigatura rimanente


dalla parte direttamente interessata trattando
anche la zona circostante per riallineare la
trama e renderla più uniforme
• se necessario variare il numero di giri in
base alla qualità superficiale che si desidera
ottenere

Rimuovere residui di pasta abrasiva

• eventualmente rimuovere i residui di pasta


abrasiva con bicarbonato di sodio in polvere
ed un panno in microfibra

148 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Risultato finale

Prodotti

• pasta abrasiva blu, Art. 0673 05 3


• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0
• disco abrasivo feltrato Ø 150 mm, Art. 0673 040 150
• disco abrasivo ceramicato con attacco a strappo (grana K120), Art. 0573 312 012
• dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT®, Art. 0573 412 …
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) Ø 150 mm, Art. 0585 915 243
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (8/rigido, finitura media) Ø 150 mm, Art. 0585 915 172
• smerigliatrice per saldature ad angolo Würth KNS 150-E, Art. 0702 515 0
• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131
• pasta abrasiva bianca, Art. 0673 05 1
• ruota di lucidatura morbida Ø 200 mm, Art. 0673 03 200
• albero porta ruota M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020
• platorello con attacco a strappo medio (rosso), Art. 0586 642 125
• platorello con attacco a strappo rigido (nero), Art. 0586 643 125

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 149


Profilo quadrato

5 Rimuovere il cordone di saldatura, lucidare la superficie

Situazione di partenza: profilo quadrato saldato, giunto a 90°

Rimuovere il cordone di saldatura piano

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando la lucidatrice elettrica evitando di andare ad intaccare le parti circostanti
PM 200-E con platorello rigido (nero) e disco abrasivo • l’angolo di lavoro deve essere il più possibile tra i 10° e i 15°
ceramicato con attacco a strappo (grana K120) • numero di giri consigliato: ca. 2.500 min-1/livello 6
• fare attenzione nell’utilizzo della satinatrice: lavorare solo sul cordone,

Risultato parziale

150 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Ridurre la rugosità della superficie

LEVIGATURA INCROCIATA:
Lavorare a levigatura incrociata: ad ogni cambio di
disco abrasivo replicare la procedura incrociando
ripetutamente di 90 ° la direzione di levigatura

• cambiare platorello usando il modello


medio (rosso) con disco abrasivo con
attacco a strappo TRIZACT® grana
A100
• rimuovere completamente le tracce di
levigatura generate durante l’operazione di
sgrossatura
• numero di giri consigliato: ca. 1.500
min-1/livello 3
• consiglio: per creare una superficie fine
levigare passando lentamente il disco sulla
superficie ma facendo attenzione a non
sviluppare troppo calore che potrebbe causare
colorazioni di rinvenimento
• di seguito ritrattare la superficie a levigatura
incrociata utilizzando nell’ordine i dischi
abrasivi con attacco a strappo
TRIZACT® grana A45, A30, A16 fino
al raggiungimento di una superficie finissima,
idonea alla lucidatura

Risultato parziale

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 151


Profilo quadrato

Lucidare

• montare la ruota di lucidatura rigida sulla lucidatrice • applicare la pasta abrasiva bianca direttamente sulla ruota di
elettrica PM 200-E lucidatura a basso numero di giri (900 min-1/livello 1)

• lavorare a levigatura incrociata: la fase di lucidatura viene cominciata • replicare la procedura incrociando ripetutamente la direzione fin
incrociando la preesistente trama venutasi a creare con il disco quando non sarà stata eliminata ogni traccia di levigatura
TRIZACT® grana A16 • numero di giri consigliato: ca. 2.200-2.500 min-1/livello 5-6

152 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

• l’ultimo passaggio va fatto in direzione longitudinale e ad un numero di • se necessario, per ottenere una superficie ancora più fine, ripetere il
giri ridotto, ca. 1.200 min-1/livello 2 processo di lucidatura usando la ruota di lucidatura morbida ed
• eventualmente rimuovere i residui di pasta abrasiva con bicarbonato di applicando la pasta abrasiva blu
sodio in polvere ed un panno in microfibra

Risultato parziale

Rimuovere il cordone di saldatura interno

• rimuovere il cordone di saldatura usando la smerigliatrice per • creare una superficie il più uniforme e liscia possibile tra i profili saldati
saldature ad angolo KNS 150-E ed il disco abrasivo in • numero di giri consigliato: ca. 3.500-4.000 min-1/livello 5-6
fibra rigida compatta (8/rigido, finitura media) spessore • attenzione: lavorare solo sul cordone, evitando di andare ad
3 mm intaccare la parti circostanti

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 153


Profilo quadrato

Risultato parziale

Ridurre la rugosità e rimuovere i colori di rinvenimento

• rimuovere i colori di rinvenimento e ridurre il


valore di rugosità della superficie rendendola
il più fine possibile utilizzando il disco
abrasivo in fibra rigida compatta
(5/morbido, finitura molto fine)
spessore 6
• numero di giri consigliato: ca. 1.800
min-1/livello 2

Lucidare a specchio il cordone interno

• montare il disco abrasivo feltrato


sulla smerigliatrice per saldature ad
angolo KNS 150-E
• applicare la pasta abrasiva blu direttamente
sul disco abrasivo feltrato a basso
numero di giri (1.300 min-1/livello 1)
• lucidare la superficie lavorando con la parte
frontale del disco
• numero di giri consigliato: ca. 2.900
min-1/livello 4
• eliminare ogni traccia di levigatura rimanente
dalla parte direttamente interessata trattando
anche la zona circostante per riallineare la
trama e renderla più uniforme

154 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Risultato parziale

Rimuovere il cordone di saldatura esterno

• rimuovere il cordone di saldatura utilizzando la lucidatrice elettrica posizionando la macchina ad un angolo di 90° rispetto al profilo
PM 200-E con platorello rigido (nero) e disco abrasivo • fare attenzione nell’utilizzo della satinatrice: lavorare solo sul cordone,
ceramicato con attacco a strappo (grana K120) evitando di andare ad intaccare le parti circostanti
• fare particolare attenzione a mantenere lo spigolo ad angolo retto • l’angolo di lavoro deve essere il più possibile tra i 10° e i 15°
• per mantenere la trama della superficie esistente, lavorare • numero di giri consigliato: ca. 2.500 min-1/livello 6

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 155


Profilo quadrato

Risultato parziale

Ridurre la rugosità in caso di angoli deformati di forma non ottimale

• normalmente usiamo il platorello medio (rosso) per ridurre la • in questo modo si riescono ad eliminare eventuali disuguaglianze dalla
rugosità e rimuovere completamente le tracce di levigatura generate superficie
durante l’operazione di sgrossatura • numero di giri consigliato: ca. 1.500 min-1/livello 2
• nel caso in cui sull’angolo risultino delle imperfezioni che potrebbero • di seguito ritrattare la superficie utilizzando il platorello medio
compromettere la forma geometrica del pezzo, si consiglia di (rosso) e disco abrasivo con attacco a strappo TRIZACT®
correggerle utilizzando il platorello rigido (nero) ed il disco grana A45, trattando anche le zone circostanti fino al raggiungimento
abrasivo con attacco a strappo TRIZACT® grana A100 di una superficie finissima, idonea alla lucidatura
• il platorello rigido garantisce un’asportazione più aggressiva ed • per la sbavatura di spigoli vivi usiamo sempre il platorello medio (rosso)
omogenea sull’intera superficie trattata e disco con attacco a strappo TRIZACT® grana A45

Risultato parziale Trama di levigatura dopo l’ultima fase


di lavoro

156 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Profilo quadrato

Lucidare

• montare la ruota di lucidatura rigida


sulla lucidatrice elettrica PM 200-E
• applicare la pasta abrasiva bianca
direttamente sulla ruota di lucidatura a basso
numero di giri (900 min-1/livello 1)

• lavorare a levigatura incrociata: la fase di


lucidatura viene cominciata incrociando la
preesistente trama venutasi a creare con il
disco TRIZACT® grana A16
• replicare la procedura incrociando
ripetutamente la direzione fin quando non
sarà stata eliminata ogni traccia di levigatura
• numero di giri consigliato: ca. 2.000-
2.500 min-1/livello 5-6
• se necessario, per ottenere una superficie
ancora più fine, ripetere il processo di
lucidatura usando la ruota di lucidatura
morbida ed applicando la pasta
abrasiva blu

• l’ultimo passaggio va fatto in direzione


longitudinale e ad un numero di giri ridotto,
ca. 1.200 min-1/livello 2
• ripetere questa procedura anche sul secondo
profilo

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 157


Profilo quadrato

Rimuovere residui di pasta abrasiva

• eventualmente rimuovere i residui di pasta


abrasiva con bicarbonato di sodio in polvere
ed un panno in microfibra

Risultato finale

Prodotti

• pasta abrasiva blu, Art. 0673 05 3


• lucidatrice elettrica Würth PM 200-E, Art. 0702 453 0
• disco abrasivo feltrato Ø 150 mm, Art. 0673 040 150
• disco abrasivo ceramicato con attacco a strappo (grana K120), Art. 0573 312 012
• dischi abrasivi con attacco a strappo TRIZACT®, Art. 0573 412 …
• impugnatura laterale per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 015
• lamiera di protezione per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 489 906
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (5/morbido, finitura molto fine) Ø 150 mm, Art. 0585 915 243
• disco abrasivo in fibra rigida compatta (8/rigido, finitura media) Ø 150 mm, Art. 0585 915 172
• smerigliatrice per saldature ad angolo Würth KNS 150-E, Art. 0702 515 0
• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131
• pasta abrasiva bianca, Art. 0673 05 1
• ruota di lucidatura rigida Ø 200 mm, Art. 0673 03 200
• albero porta ruota M14 per lucidatrice PM 200-E, Art. 0702 451 020
• platorello con attacco a strappo medio (rosso), Art. 0586 642 125
• platorello con attacco a strappo rigido (nero), Art. 0586 643 125

158 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


PULIZIA E CURA
Pulizia e cura

1 Rimuovere sporco resistente/ruggine volatile

Situazione di partenza: sporco resistente / ruggine volatile su lamiera in INOX

• applicare, senza esagerare,


il rinnova metalli
sulla superficie
interessata

• frizionare il liquido con un panno in


tessuto in direzione della trama di levigatura

160 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Pulizia e cura

• lasciare agire il liquido sulla superficie per ca.


10 minuti
• rimuovere il residuo del liquido con un panno
in tessuto
• infine pulire bene la superficie con un panno
in microfibra e acqua

Risultato finale

Vantaggi del rinnova metalli

• idoneo per l’utilizzo in ambito alimentare, per la pulizia di lavabi e su piani da lavoro (NSF n. reg. 135792 cat. A1/A7)
• contiene acido citrico ed argilla che non comportano rischi per la salute ed offrono un ampio campo d’applicazione

Prodotti

• rinnova metalli, Art. 0893 121 1


• panno microattivo profi blu, Art. 0899 900 131
• panno in tessuto, Art. 0899 800 150

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 161


Pulizia e cura

2 Rimuovere sporco leggero, cura

Situazione di partenza: sporco leggero su lamiera in INOX

Pulizia

• applicare il pulitore intensivo


per acciaio inossidabile sulla superficie
interessata
• lasciare agire
brevemente
e pulire accuratamente
la superficie con
un panno in tessuto
• se necessario, pulire
la superficie usando
una spugna o
una spazzola in
sostituzione
al panno in tessuto

162 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Pulizia e cura

Cura

• applicare l’olio protettivo per acciaio


INOX sulla superficie interessata
• lasciare agire brevemente
e pulire accuratamente
la superficie con
un panno in tessuto
• questo trattamento
ottimizza l’effetto
di pulizia
e manutenzione
per un‘ideale
finitura superficiale

Risultato finale

Prodotti

• pulitore intensivo per acciaio inossidabile, Art. 0893 121 205


• olio protettivo per acciaio inossidabile, Art. 0893 121 0
• panno in tessuto, Art. 0899 800 150

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 163


Pulizia e cura

3 Rimuovere sporco leggero

Situazione di partenza: sporco leggero su lamiera in INOX

• applicare il pulitore per acciaio inossidabile


sulla superficie asciutta
• lasciare agire brevemente
e pulire accuratamente
la superficie con un
panno in tessuto

Risultato finale

Prodotti

• pulitore per acciaio inossidabile, Art. 0893 121


• panno in tessuto, Art. 0899 800 901

164 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


PRODOTTI
Prodotti

LUCIDATRICE ELETTRONICA

Lucidatrice elettronica PM 200-E


Art. 0702 453 0

Lucidatrice elettronica

Anelli di satinatura
a bordo ondulato
pagina 173

Platorelli con attacco a strappo Albero porta ruota M14


pagina 174 pagina 182

Dischi in fibra di nylon Ruote abrasive multidisco in fibra di nylon


Dischi abrasivi su tela Ruote multi disco per lucidatura

Adattatore M14 Dispositivo per levigatura


pagina 177-179
profili tubolari
pagina 183

Rulli di satinatura a bordo ondulato


Ruote abrasive in fibra di nylon Dischi in fibra di nylon
Ruote abrasive a lamelle in tela Dischi abrasivi su tela
Ruote abrasive a lamelle combinate
Ruote abrasive a lamelle Useit®S/G
Ruote abrasive in poliuretano

Rullo ad espansione Rullo gonfiabile Rullo porta nastro con bordo


pagina 179 pagina 180 pagina 181

Dischi in fibra di nylon Dischi in fibra di nylon Dischi in fibra di nylon


Dischi abrasivi su tela Dischi abrasivi su tela Dischi abrasivi su tela

166 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Prodotti

SMERIGLIATRICE ANGOLARE

Smerigliatrice angolare EWS 14-125 INOX


Art. 0702 478 0

Smerigliatrice angolare

Dischi lamellari Platorelli Dispositivo per levigatura


pagina 169-170
profili tubolari
pagina 183

Dischi in fibra rigida compatta per dischi Nastri in fibra di nylon


pagina 172
con attacco a strappo Nastri abrasivi in tela
pagina 174

Mole da taglio
pagina 171

per dischi fibrati


pagina 175
Mole da sbavo
pagina 171

Dischi abrasivi
in fibra rigida compatta per dischi in fibra
pagina 172
di nylon con attacco
a strappo
pagina 176

Anelli di satinatura
a bordo ondulato
pagina 173

Spazzole per acciaio


inossidabile
pagina 173

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 167


Prodotti

SMERIGLIATRICE PER SALDATURE D’ANGOLO

Smerigliatrice per saldature d’angolo KNS 150-E


Art. 0702 515 0

Smerigliatrice per saldature d’angolo

Dischi in fibra rigida compatta Mole da taglio per acciaio inossidabile


pagina 172 pagina 171

Dischi lamellari Dischi abrasivi in fibra rigida compatta


pagina 169 - 170 pagina 172

senza platorello in tela


con platorello in tela

168 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Prodotti

Dischi abrasivi a lamelle

Serie Longlife Serie Longlife


con abrasivo allo zirconio con abrasivo ceramicato
Lamelle a mezzaluna

Ø disco 115 mm Art. 0578 480 51. Ø disco 115 mm Art. 0578 430 31.
Ø disco 125 mm Art. 0578 480 52. Ø disco 125 mm Art. 0578 430 32.

Serie “TOP” Serie “STANDARD”


con abrasivo con abrasivo
allo zirconio allo zirconio

Ø disco 115 mm Ø disco 115 mm


Art. 0578 315 … Art. 0578 311 …

Serie “INDUSTRY” Disco lamellare


con abrasivo con abrasivo
allo zirconio allo zirconio
Supporto
rinforzato
in nylon

Ø disco 115 mm Ø disco 115 mm


Art. 0579 430 51. Art. 0578 215 …
Ø disco 125 mm Ø disco 125 mm
Art. 0579 430 52. Art. 0578 225 …

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 169


Prodotti

Dischi abrasivi a lamelle

Serie OSF Lamellari ad alta Dischi abrasivi a lamelle


(One-Step-Finish) visibilità con abrasivo con abrasivo in fibra di nylon
con abrasivo misto allo zirconio
all’ossido di alluminio
e fibra di nylon

Ø disco 115 mm Ø disco 115 mm Ø disco 115 mm


Art. 0585 580 318 Art. 0578 811 5.. Art. 0585 311 5..
Ø disco 125 mm Ø disco 125 mm Ø disco 125 mm
Art. 0585 580 328 Art. 0578 812 5.. Art. 0585 312 5..

Serie “STANDARD” Disco lamellare con abrasivo allo zirconio


con abrasivo Supporto rinforzato in nylon
allo zirconio

Ø disco 115 mm
Art. 0575 500 …

Serie “INDUSTRY”
con abrasivo
allo zirconio

Ø disco 115 mm
Art. 0585 311 5
Art. 0585 311 100 (versione viola)
Ø disco 115 mm Ø disco 125 mm
Art. 0585 501 … Art. 0585 312 5

170 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Prodotti

Mole da taglio

Serie “SPEED PLUS” Mola da taglio extra sottile

Ø disco 115 mm Art. 0664 131 1.. Ø disco 115 mm Art. 0669 101 113
Ø disco 125 mm Art. 0664 131 2.. Ø disco 125 mm Art. 0669 101 123

Mole da sbavo

Serie “LONGLIFE” Serie “SPEED SANDWICH” Mole da sbavo


bispessore
SPEED verde

Ø disco 115 x 6 mm Ø disco 115 x 6,5 mm


Art. 0664 181 156 Art. 0664 182 157
Ø disco 115 x 7 mm Ø disco 125 x 6 mm Ø disco 125 x 6,5 mm
Art. 0670 181 157 Art. 0664 181 256 Art. 0664 182 257

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 171


Prodotti

Dischi abrasivi in fibra rigida compatta

senza platorello in tela, Ø 125 mm

spes./mm durezza finitura Art.


7/semirigido fine 0585 012 163
3
8/rigido media 0585 012 173
5/mobido molto fine 0585 012 243
6
7/semirigido fine 0585 012 273

senza platorello in tela, Ø 150 mm

spes./mm durezza finitura Art.


7/semirigido fine 0585 915 163
3
8/rigido media 0585 915 172
5/mobido molto fine 0585 915 243
6
7/semirigido fine 0585 915 263

con platorello in tela

Ø disco/mm durezza finitura Art.


115 0585 011 348
5/mobido molto fine
125 0585 012 348

172 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Prodotti

Spazzole in acciaio inossidabile

Spazzola a tazza tipo campana Spazzola a tazza tipo robusto Spazzola circolare tipo conico
con filo ad alta densità con filo a mazzetti ritorti con filo ad alta densità

Art. 0714 69 50 Art. 0714 69 23 Art. 0714 692 420

Spazzole circolari Spazzola a pennello lungo con punta


con filo a mazzetti ritorti

Art. 0714 692 02 (Ø 115)


Art. 0714 692 512 (Ø 125) Art. 0714 692 120

Anelli di satinatura a bordo ondulato


Dimensioni 125 x 50 mm, con attacco M14

grana molto grossa/K80 (arancione) grana grossa/K100 (rosso) grana media/K180 (giallo)
Art. 0672 911 080 Art. 0672 911 100 Art. 0672 911 180

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 173


Prodotti

Platorelli con attacco a strappo


per dischi Ø 125 mm

morbido (grigio) medio (rosso) rigido (nero)


Art. 0586 641 125 Art. 0586 642 125 Art. 0586 643 125

Dischi con attacco a strappo Ø 125 mm


da utilizzare su platorelli con attacco a strappo

Abrasivo in fibra di nylon Abrasivo ceramico TRIZACT®

grana media (giallo)


Art. 0585 472 180 Art. 0573 312 0.. Art. 0573 412 …

174 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Prodotti

Platorello di sostegno
per dischi Ø 125 mm con attacco filettato M14

in gomma con alette di raffreddamento


Art. 0586 580 225

Dischi fibrati Ø 125 mm


da utilizzare su platorello di sostegno

Abrasivo allo zirconio Abrasivo ceramico CUBITRON® II

Art. 0580 512 5.. Art. 0580 712 5..

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 175


Prodotti

Platorello di sostegno con attacco a strappo


per dischi Ø 125 mm con attacco filettato M14

Art. 0586 585 125

Dischi abrasivi in fibra di nylon Ø 125 mm


da utilizzare su platorello di sostegno con attacco a strappo

Esecuzione morbida Esecuzione rigida


Art. 0585 470 … Art. 0585 471 …

176 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Prodotti

Albero porta rullo M14

per il montaggio di rulli abrasivi da 100mm


Art. 0702 451 020

Rulli di satinatura a bordo ondulato


Dimensioni 100 x 100 mm, con foro Ø 19 mm da utilizzare su albero porta rullo

grana molto grossa/K80 (arancione) grana grossa/K100 (rosso) grana media/K180 (giallo)
Art. 0672 919 080 Art. 0672 919 100 Art. 0672 919 180

grana fine/K280 (verde) grana molto fine/K400 (viola)


Art. 0672 919 280 Art. 0672 919 400

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 177


Prodotti

Rulli per la satinatura

Rulli a lamelle in tela abrasiva Rulli a lamelle combinate

Dimensioni 100 x 100 mm, con foro Ø 19 mm Dimensioni 100 x 100 mm, con foro Ø 19 mm
da utilizzare su albero porta rullo da utilizzare su albero porta rullo

Art. 0672 910 80 (grana K100/K80)


Art. 0672 900 … Art. 0672 918 150 (grana K180/150)

Rulli a lamelle in fibra di nylon abrasiva Rullo abrasivo in fibra di nylon

Dimensioni 100 x 100 mm, con foro Ø 19 mm Dimensione 100 x 100 mm, con foro Ø 19 mm
da utilizzare su albero porta rullo da utilizzare su albero porta rullo

Art. 0672 910 0 (grana K100)


Art. 0672 918 0 (grana K180) Art. 0585 310 100 (grana grossa)

Rulli abrasivi in poliuretano caricati con Rulli abrasivi a lamelle Useit® S/G
granuli al carburo di silicio

Dimensioni 100 x 100 mm, con foro Ø 19 mm Dimensioni 100 x 100 mm, con foro Ø 19 mm
da utilizzare su albero porta rullo da utilizzare su albero porta rullo

Art. 0672 976 … Art. 0587 753 …

178 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Prodotti

Albero porta rullo + rullo ad espansione

Albero porta rullo con attacco M14 Rullo ad espansione Ø 100 x 100 mm
Art. 0702 451 020 Art. 0702 460 005

Nastri di levigatura (montaggio tramite rullo ad espansione ed albero porta rullo)


Dimensioni Ø 100 x 100 mm

Abrasivo in fibra di nylon

grosso/K100 (marrone) fine/K280 (blu)


Art. 0585 551 100 Art. 0585 551 280

medio/K180 (rosso) molto fine/K400 (grigio)


Art. 0585 551 180 Art. 0585 551 400

Grana abrasiva allo zirconio Grana abrasiva ceramica

Art. 0672 916 … Art. 0672 917 …

TRIZACT® Useit®-SG

Art. 0672 918 0.. Art. 0587 751 …

TRIZACT® é un marchio registrato della ditta 3M Company, US.


Useit® è un marchio registrato da Peter Jöat, Germania

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 179


Prodotti

Albero porta rullo + rullo gonfiabile

Albero porta rullo con attacco M14 Rullo gonfiabile


Art. 0702 451 020 Art. 0702 460 006

Nastri di levigatura (montaggio tramite rullo gonfiabile ed albero porta rullo)


Dimensioni Ø 90 x 100 mm

Abrasivo in fibra di nylon

grosso/K100 (marrone) fine/K280 (blu)


Art. 0585 552 100 Art. 0585 552 280

medio/K180 (rosso) molto fine/K400 (grigio)


Art. 0585 552 180 Art. 0585 552 400

Grana abrasiva allo zirconio Grana abrasiva ceramica

Art. 0672 906 … Art. 0672 907 …

TRIZACT® Useit®-SG

Art. 0672 908 0.. Art. 0587 752 …

TRIZACT® é un marchio registrato della ditta 3M Company, US.


Useit® è un marchio registrato da Peter Jöat, Germania

180 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Prodotti

Albero porta rullo + rullo porta nastro con bordo

Albero porta rullo con attacco M14 Rullo in gomma con bordo
Art. 0702 451 020 Art. 0702 460 003

Nastri di levigatura (montaggio tramite rullo in gomma ed albero porta rullo)

Abrasivo in fibra di nylon Abrasivo in fibra di nylon

con chiusura a strappo richiudibile nastri chiusi, dimensione 35 x 650 mm


idoneo anche per l’uso manuale

Dim. 40 x 600 mm (grana media)


Art. 0585 552 180 Art. 0673 608 0..

Grana abrasiva ceramica TRIZACT®

Dimensione 15 x 650 mm
Art. 0673 409 0..
Dimensione 35 x 650 mm Dimensione 35 x 650 mm
Art. 0673 408 0.. Art. 0673 508 0..

TRIZACT® é un marchio registrato della ditta 3M Company, US.

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 181


Prodotti

Albero porta ruota

Albero porta ruota con attacco M14


Art. 0702 451 010

Ruote di levigatura (montaggio tramite albero porta ruota)

Ø ruota 150 mm Art. 0673 011 5..


Ø ruota 200 mm Art. 0673 012 0..

Ruote di lucidatura (montaggio tramite albero porta ruota)

SISAL esecuzione rigida esecuzione morbida

Ø ruota 150 mm Ø ruota 150 mm Ø ruota 150 mm


Art. 0673 02 150 Art. 0673 03 150 Art. 0673 04 150
Ø ruota 200 mm Ø ruota 200 mm Ø ruota 200 mm
Art. 0673 02 200 Art. 0673 03 200 Art. 0673 04 200

182 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


Prodotti

Dispositivo per levigatura di profili tubolari

Dispositivo per levigatura di profili tubolari RBS 650

idoneo per il montaggio sulla lucidatrice PM200-E


e sulla smerigliatrice angolare EWS 125-14 INOX

con valigia e accessori Art. 0673 200


dispositivo sfuso, in cartone Art. 0673 20

Nastri di levigatura (per l’utilizzo su dispositivo RBS650)

Grana abrasiva ceramica TRIZACT®

Dimensione 15 x 650 mm
Art. 0673 409 0..
Dimensione 35 x 650 mm Dimensione 35 x 650 mm
Art. 0673 408 0.. Art. 0673 508 0..

Abrasivo in fibra di nylon

Dimensione 35 x 650 mm

Grana grossa/K100 (marrone)


Art. 0673 608 010
Grana media/K180 (rosso)
Art. 0673 608 018
Grana fine/K400 (blu)
Art. 0673 608 028
Grana molto fine/K400 (grigio)
Art. 0673 608 040

TRIZACT® é un marchio registrato della ditta 3M Company, US.

MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE 183


Prodotti

Diversi accessori

Spugna abrasiva Nastro adesivo in inox

in materiale gommoso caricato con grana abrasiva Rotolo da 3 m, larghezza nastro 100 mm

Art. 0587 03 … Art. 0672 101 003

184 MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE


ORSY
ORSY: ordine e sistema nel tuo magazzino

Per l‘ordine del tuo magazzino abbiamo un’idea! Sappiamo quanto sia importante trovare immediatamente
quel prodotto o quell’utensile. La ricerca immediata fa risparmiare tempo e denaro. Sappiamo anche quanto
sia complicato dedicarsi al riordino del magazzino, perché c’è sempre qualcosa di più urgente da fare.
La nostra idea? Eccola: si chiama Sistema ORSY, il sistema modulare che si adatta alle tue esigenze per farti
risparmiare tempo, denaro e mantenere l’ordine nel tuo ambiente di lavoro.

Cosa vuol dire Sistema ORSY:


• confezioni unificate
• materiale di consumo in ordine
• approvvigionamento costante delle scorte
• etichetta personalizzata a seconda
del prodotto
• individuazione rapida del prodotto
• prelievo immediato
• razionalizzazione degli spazi
• personalizzazione del sistema

... ma soprattutto un collaboratore Würth che gestisce il tutto!


MANUALE LAVORAZIONI SUPERFICI
IN ACCIAIO INOSSIDABILE
Art. 1999 000 989

Würth Srl,
Via Stazione, 51
39044 Egna (BZ) S/© MW Würth Srl - EG - 3.0
Tel. 0471 828 111 1388_002 Manuale lavorazioni superfici Ci riserviamo il diritto di modificare i prodotti in qualsiasi momento e senza preavviso, se le modifiche
Fax 0471 828 600 in acciaio inossidabile A4_0912 comportano un miglioramento di qualità. Le immagini e le foto riportate sono a carattere puramente
indicativo e potrebbero non rappresentare esattamente il prodotto descritto. Si declina ogni responsabilità
clienti@wuerth.it Riproduzione ammessa solo previa per eventuali errori di stampa.
www.wuerth.it autorizzazione. Tutti i rapporti commerciali sono regolati dalle condizioni generali di vendita.