Sei sulla pagina 1di 11

Traigolzu – il Dominatore del mare

di
Emanuele Nicolosi

L'Oceanide Cosmica e la Guerra del Oceano

Aldilà dello spazio e del tempo, si trova il Multiverso oceanico, detto anche “Oceanoverso” o
“Titanoverso Oceanico”, detto anche “Oceanide Cosmica”...

al interno del Oceanide cosmica, si trovano trilliardi e trilliardi di universi, sopratutto di


“Oceanoversi”, fatti sopratutto di mari e oceani, di sola acqua marina e oceanica, universi, dove non
esiste cielo o spazio, ma solo eterni e infiniti oceani, con eterni e infiniti fondali marini, abitati da
civiltà di razze e creature acquatiche e marine di ogni specie e tipo...

ogni singolo Universo-oceanico o Oceanoverso della “Oceanide Cosmica” e abitato e popolato da


trilliardi e trilliardi di “Razze acquatiche” e “Razze marine”, da un insieme eterogeneo di razze
antropomorfe e umanoidi, di razze acquatiche-marine senzienti, che sono evoluzioni Darwiniane o
principi evoluzionistici, di forme di vita acquatiche marine, come Meduse, Anemoni di mare,
Granchi, Polipi, Seppie e Calamari e Aragoste, ma anche di Pesci, Mammiferi marini come Foche o
Delfini...

ma anche ramificazioni della razza umana, che invece di essersi evoluti sulla terraferma, si sono
evoluti nelle profondità marine-oceaniche...

nei vari Oceanoversi, iniziarono ad evolversi e svilupparsi varie civiltà, innumerevoli civiltà
marine-oceaniche, create e generate da razze e specie marine, divenute evolute e avanzate, nella
loro evoluzione biologica e neurale, diventando civiltà al avanguardia scientifica-tecnologica,
civiltà che iniziarono a conquistare e dominare le profondità marine oceaniche, creando un insieme
eterogeneo di nazioni, repubbliche e imperi, che nella loro espansione e diffusione, divennero delle
federazioni e divennero dei crogioli e marasmi multispecie, multirazziali e multietnici,
comprendendo al loro interno, millioni e millioni di razze ed etnie diverse di popoli e razze
acquatiche e marine...

le “Civiltà Oceaniche”, giunsero a creare e sviluppare vaste e immense metropoli e titanopoli


marine e oceaniche, nei grandi e immensi fondali marini degli oceanoversi, queste metropoli
sottomarine, erano chiamate “Titanopoli Sottomarine” o “Titanopoli Oceaniche”...

gli imperi e civiltà più forti, potenti ed evolute degli Oceanoversi, si lanciarono alla conquista e
dominazione dei vari Oceanoversi, creando vasti e immensi imperi, creando civiltà progredite ed
evolute aldilà di ogni immaginazione e di ogni concezione mentale...

ma ben presto, le varie civiltà marine-oceaniche degli Oceanoversi, si ritrovarono in guerra e in


conflitto tra di loro, iniziarono tensioni e rivalità tra le varie civiltà e impero sotto-oceanici e
sottomarini, le razze più ricche, forti e potenti...

la civiltà Nurughai, era divenuta la civiltà più forte e potente al interno del “Oceanide Cosmica”,

i Nurughai avevano creato e sviluppato evolute e avanzate tecnologie, tecnologie progredite e


avanzate aldilà di ogni immaginazione, che i Nurughai, avevano creato e sviluppato, permettendo ai
Nurughai, di conquistare e dominare interi “Mondi Oceanici” e “Dimensioni Oceaniche”; mondi
fatti solamente d'acqua, mondi dominati dai mari e dagli oceani

i Nurughai, erano divenuti l'impero e civiltà più potente ed evoluta, al interno del “Oceanide
Cosmica” e di tutto l'insieme variegato ed eterogeneo degli Oceanoversi,

i Nurughai, si consideravano l'avamposto e baluardo della civiltà, il simbolo ed emblema stesso


della civiltà, nel loro oceanoverso originario, ovvero l'Oceanoverso di Nuaghatha, ovvero,
l'oceanoverso “nativo” e “natale” della civiltà Nurughai...

l'ideale dei Nurughai, si basava su una “Missione Civilizzatrice”, sul idea di portare la “superiore
civiltà Nurughai” e i “valori universali Oceanici” nurughai, ai popoli “Barbari” “Primitivi”
“Arretrati” e “Conservatori”...

ma i Nurughai, tramite i loro esploratori PanDimensionali, avevano scoperto l'esistenza del nostro
universo, un tipo particolare di universo, un universo il cui “oceano cosmico” principale, non era
fatto di acqua marina, ma di stelle, di spazi siderali, una dimensione, dove gli oceani liquidi, si
trovavano solo e unicamente nei vari pianeti sparsi e diffusi in quel “Oceano di stelle”, che era il
nostro universo...

allo stesso tempo, i Nurughai, scoprirono l'esistenza del Pianeta Terra, scoprendo che quel
misterioso pianeta, quel pianetino ignoto e sconosciuto, aveva grandi, vasti e immensi oceani, che
aveva solo delle grandi e immense isole, chiamati “Continenti”, che i mari e gli oceani dominavano
la Terra, che i continenti terrestri, erano sovrastati, dal immensità di quei mari e oceani...

allora, i Nurughai, quando scoprirono l'esistenza della Terra, progettarono l'invasione e la conquista
dle pianeta terra...

ma quel invasione aliena, sarebbe stata diversa da tutte le altre, quel invasione aliena, non sarebbe
partita dallo spazio, non sarebbe partita dalle Stelle o dallo spazio siderale, ma sarebbe partita dalle
profondità marine, dalle profondità oceaniche della Terra,
i Nurughai, progettarono di creare dei portali spazio-dimensionali, tra l'Oceanoverso di Galgarohn e
le profondità marine dei mari e oceani della Terra, per sferrare un invasione armata su larga scala
del pianeta Terra, dalle profondità marine e oceaniche, direttamente dai mari e oceani della Terra...

ma i Nurughai, però, avevano un bastone tra le ruote, avevano un grande ostacolo da superare e
scavalcare, ovvero, la presenza dei Mostri Marini, dei “Titani del Mare” sparsi e diffusi nei mari e
oceani della Terra...

per invadere e conquistare la Terra, i Nurughai, tramite tecnologie avanzate di


“Ingegnieria Molecolare”, che di Tecnologie per la creazione e sviluppo di portali spazio-
dimensionali, che però, potevano essere aperti solo e unicamente sott'acqua, nelle profondità marine
e oceaniche, giunsero a creare una rete di portali spazio-dimensionali, arrivando a creare numerosi
portali Inter-Dimensionali e PanDimensionali, nelle profondità marine e oceaniche della Terra, quei
portali, vennero chiamati “le Porte del Oceano” ed erano usate dalle forze militari Nurughai, per
raggiungere il nostro mondo e dare il via al invasione su larga scala degli oceani terrestri e alla
colonizzazione delle profondità marine e oceaniche della Terra...

ma la presenza dei “Titani del Mare”, non riuscì a impedire al Impero Marino Nurughai, di lanciarsi
alla conquista della Terra, a partire dalle profondità marine e oceaniche...

le forze militari Nurughai, emergendo dai mari e dagli Oceani, iniziarono a distruggere e devastare
molte zone costiere, portando il panico e il caos nelle popolazioni degli umani...

inizialmente, la razza umana, da sola, cercò di combattere e contrastare la minaccia dei Nurughai,
ma gli umani, erano troppo arretrati tecnologicamente e troppo primitivi e troppo deboli, per
combattere e contrastare la minaccia dei Nurughai...

se prima, per secoli e millenni, gli umani e i mostri marini, erano nemici e avversari tra di loro, la
razza umana, rendendosi conto che non avrebbe potuto combattere da sola la minaccia dei
Nurughai, rendendosi conto che la minaccia Nurughai era troppo grande e vasta per essere
combattuta e contrastata, la razza umana, decise di siglare un alleanza con i Mostri Marini,
decidendo di unirsi con i “Titani del Mare”, in un fronte comune, contro l'impero Nurughai...

fu allora che ebbe inizio la “Guerra del Oceano”, che contrappose, l'alleanza tra la Razza umana e i
Titani del Mare, contro la civiltà sottomarina Nurughai...

il Traigolzu, emerse dalle profondità del mare, il Traigolzu divenne il “Messia” e salvatore della
razza umana, il Traigolzu divenne la guida sia della razza umana, che dei “Titani del Mare”, contro
la minaccia del Impero PanOceanico Nurughai

il Traigolzu, allora, si mise a capo e guida dei Titani Marini e si mise a guidare i Titani marini in una
grande guerra su vasta scala, contro l'esercito imperiale Nurughai e contro le forze d'invasione
oceanica dei Nurughai...

-
la Guerra del Oceano, fu una guerra violenta e devastante, una guerra che devastò il mondo intero,
una guerra che causò grandi distruzioni, una guerra che devastò interi continenti, che portò alla
distruzione e devastazione di intere città e metropoli della Terra, alla distruzione e devastazione di
intere civiltà,

durante la guerra del Oceano, morirono millioni e millioni di esseri umani, molte zone della terra,
finirono sommerse e allagate, molte civiltà crollarono e si sfaldarono, moltissimi titani del mare,
morirono nella guerra contro l'Impero Oceano-Dimensionale Nurughai, ma a fatica, guidati dal
Traigolzu, sia la razza umana, che i titani del Mare, riuscirono a sconfiggere e respingere l'invasione
Oceanica Nurughai, a chiudere i portali spazio-dimensionali oceanici e a scacciare e respingere i
Nurughai, relegandoli e confinandoli per sempre, nelle loro “Dimensioni Oceaniche”, salvando la
Terra dalla distruzione e annientamento definitivo...

il Mondo del Corallo Magico

nella Terra, almeno, a partire dalla Terra, esiste una Ramificazione Pandimensionale e
interdimensionale di trilliardi e trilliardi di ramificazioni spazio-dimensionali e spazio-temporali,
questo “Reticolato” di linee temporali, questo “Mare” o “Oceano” di dimensioni e universi e
“copie” e versioni” della Terra e chiamato “Intraverso dimensionale Terrestre” o “Intraverso
Terrestre” o “Intraverso Spazio-temporale terrestre”, che sarebbe il Multiverso spaziale-temporale
“interno” della Terra, separato e distinto dal Multiverso comune e dagli “Intraversi” dei vari mondi,
dimensioni e universi...

al interno del Intraverso, tra le innumerevoli versioni e “copie” e “ramificazioni” spazio-


dimensionali della Terra, si trova una versione della Terra, dove la storia e tutte le cose sono andate
diversamente da come conosciute a livello noto, questa “Terra” e chiamata “il Mondo del Corallo
Magico”, poiché, questo mondo, almeno, una parte di essa e controllata e dominata dalle forze
magiche, create e generate dal “Corallo Magico”...

in questo mondo, in questa “copia” o “versione” della Terra, il Corallo Magico e diffuso solo e
unicamente, nel “Grande Mare Centrale”, che è divenuto noto come il “Mare del Corallo” o
“Mare dei Corallini”, ma anche come il “Mare dei Coralli Magici”...

In questo, nel grande mare centrale, non esiste il Corallo in senso comune, in questa “Timeline”
alternativa, il Corallo e un entità magica, una forza magica, una forma di vita che crea ed emana
direttamente la magia, una “Forza magica”, una “Essenza magica”, una “Energia magica”, generata
e creata dai “Coralli Magici”...

i Coralli magici, divennero parte della fauna marina del Grande mare centrale...

i popoli costieri e marittimi, come i villaggi dei pescatori delle nazioni rivierasche del grande mare
centrale, instaurarono un forte legame e rapporto con il corallo magico...

quando i popoli marittimi e costieri, iniziarono a controllare e padroneggiare il corallo Magico, fu


allora che la Magia del Corallo, iniziò a diffondersi al esterno delle profondità marine, fu allora, che
nacquero i primi gruppi e organizzazioni di “Maghi Corallini” o “Maghi del Corallo”...

Dal essenza magica del corallo marino, nacquero delle razze magiche e delle creature magiche, tra
cui le “Janare” o “Janaire”, chiamate anche “Ninfe del Corallo” o “Fate del Corallo”, le Janare
sono delle emanazioni stesse del Corallo magico, sono creature create e generate direttamente dal
corallo magico, sono delle specie di versioni “Umane” del corallo magico, espressioni “Umane” del
corallo magico...

alcuni miti e leggende dei villaggi dei pescatori e degli Artigiani del corallo e dei corallini, narrano
che le prime Janaire, fossero dei Pesci o dei Delfini o animali marini, che esposti ai poteri magici e
“Aura” magica del Corallo magico, si trasformarono nelle “Janaire”, poiché i pesci marini, esposti
alla magia del corallo magico, si trasformarono in esseri umani, assumendo forma umane e
sembianza umana, così, per molte leggende e miti del Isola dei Corallini, nacquero le Janaire...

miti e leggende del Isola dei Corallini, narrano che il Traigolzu, fosse un Toro marino, che si
trovava a bordo di una nave, durante l'Antica Roma, ai tempi del Impero Romano, un Toro che dal
Egitto, doveva essere portato in Europa, nel Impero Romano, ma che per via di una tempesta, la
nave fu distrutta dalle onde e quel toro cadde in mare, rischiando di affogare, ma quel toro, quando
venne esposto al “Aura” magica del corallo magico, si trasformò nel Traigolzu, sia ottenendo la
forma antropomorfa, sia ottenendo la capacità di respirare sott'acqua, sia ottenendo un intelligenza
evoluta e sofisticata e sia fondendosi con il fondale marino e il corallo magico, fondendosi con il
Corallo magico e ottenendo i poteri magici del Corallo magico, il Corallo magico donò a quel toro,
braccia e gambe e un corpo umano, lasciandogli solo la testa di toro e ricoprendo e “vestendo” il
suo corpo, con un armatura di Corallo magico e scogli sottomarini, che serviva da protezione contro
i suoi nemici e avversari, da allora, il Traigolzu, divenne il guardiano e custode delle Janaire e delle
grandi barriere coralline magiche, delle profondità marine e oceaniche del “Isola dei Corallini”...

la Guerra del Corallo

dalle Gilde e corporazioni e organizzazioni di artigiani del Corallo, nacquero e si formarono Maghi
e Alchimisti, specializzati nel controllo e dominazione delle “Magie del Corallo” o “Magia
Corallina”...

l'Isola dei Corallai o Isola dei Corallini, divenne uno dei più ricchi e importanti e maggiori centri
della “Magia Corallina” o “Magia Corallidea” o “Magia Corallica” nel “Grande mare centrale”,
diventando una delle “Capitali” e “Centri” della Magia Corallina in tutto il bacino e area del
“Grande Mare centrale”...

i Maghi del Corallo, divennero i maghi più forti e potenti, della Penisola Andaleica, detta anche
“Grande Andalea”...

La Magia del Corallo, prima del avvento e diffusione del Alchimia e degli Alchimisti, sia nelle terre
del Grande mare centrale, che nella Penisola Ansalonica, era la magia dominante del grande Mare
centrale, in quel tempo, i Maghi del Corallo o Maghi Corallini, erano i maghi dominatori del
“Grande Mare centrale”...

ben presto, la Magia del Corallo, divenne la magia dominante, inizialmente, nella Penisola
Andaleica e poi in tutti i Regni, Imperi, Stati e Nazioni e Repubbliche del “Grande Mare centrale”,
dove tutta la Magia, iniziò a basarsi completamente sui Coralli magici e dove la magia venne
completamente controllata e dominata dai “Maghi del corallo” o “Maghi Corallini”...

Ma il predominio dei Maghi del Corallo, giunse al termine, quando nella Penisola Ansalonica e nel
continente a nord del grande Mare centrale, ovvero nel continente Europeo, iniziò ad affermarsi
l'Alchimia, con una diffusione su larga scala degli Alchimisti, con la diffusione degli Alchimisti, in
larga parte del territorio Europeo e Ansalonico, la magia andò in crisi e in declino e i Maghi
andarono in crisi e declino, poiché, la concorrenza, da parte degli Alchimisti e del alchimia, che era
divenuta più forte, potente ed evoluta della magia, questo fece causare un declino e disfacimento
della Magia e delle forze magiche, sia nel continente Europeo, che nella Penisola Ansalonica, con i
maghi che finirono impoveriti, diventando emarginati e discriminati dalla società, venendo messi ai
margini, finendo al ombra degli alchimisti, che giunsero a surclassare i maghi e la magia nella
penisola Ansalonica...

ma ebbe inizio, una tensione e rivalità tra gli Alchimisti e congreghe Alchemiche della Penisola
Andaleica e i Maghi Corallini delle zone costiere e delle Isole della Penisola Ansalonica...

quelle tensioni e rivalità, portarono ben presto, a una violenta e devastante guerra su vasta scala,
ovvero, la “Guerra del Corallo” o “Guerra dei Corallini”, una guerra che venne combattuta tra
l'alleanza dei maghi Corallini e l'alleanza degli Alchimisti della Penisola Ansalonica o “Grande
Ansalonia”, la guerra fu molto violenta e devastante, la guerra giunse a devastare completamente
prima la penisola Ansalonica, poi l'intero bacino del Grande Mare centrale, quella fu una guerra tra i
Maghi e gli Alchimisti, tra la Magia e l'Alchimia, tra i Maghi Corallini e gli Alchimisti Ansalonici,
una guerra che fu iniziata dagli Alchimisti Ansalonici, che assettati di potere e di dominio,
ritenevano che l'Alchimia fosse superiore alla Magia o aldisopra della Magia e che per questo,
volevano distruggere la Magia, vedendola come un qualcosa di “Barbarico” “Arcaico” “Ancestrale”
e “Primitivo”, ritenendo che l'Alchimia, avrebbe traghettato la razza umana, in una nuova era di
progresso e innovazione...

la guerra dei Corallini, durò per molti anni, ma giunse al termine con un trattato di Pace, con il
“Trattato di Poggiorana”, con cui si giunse a un patto tra i Corallini e gli Alchimisti: i Maghi del
Corallo, vennero banditi e proibiti dai territori continentali e della “Grande Penisola”, venendo
rinchiusi e confinati in varie isole e arcipelaghi di isole al largo della Ansalonia, ovvero,
le “Isole del Corallo” o “Isole dei Corallini”, dove vennero confinati ed esiliati per sempre tutti i
maghi del corallo, ai maghi del corallo, venne vietato e proibito mettere piede nella Penisola o
condurre le loro attività magiche nella penisola, con quel trattato, gli Alchimisti conquistarono e
dominarono l'intera penisola, quel trattato fu una spartizione: le Isole e gli arcipelaghi di Isole,
andarono ai Maghi del Corallo, mentre la Penisola e i territori continentali, andarono agli
Alchimisti...

durante la “Guerra dei Corallini”, i Maghi-guerrieri o “Maghi Militari” del “Alleanza Corallina” o
“Alleanza dei Corallini”, crearono delle armi magiche, basate e ricavate dal Corallo Magico e dalle
“Magie Coralline”, come per esempio, delle “Armature Magiche” di Corallo o Armature Coralline,
dette anche “Armature di Corallo”, che si generavano automaticamente sul corpo del soldato o che
si indossavano”, crescendo, spargendosi e diffondendosi in maniera aderente sul corpo del soldato e
del guerriero magico...

poi, vennero create “versioni” e “Modelli”, più evoluti e avanzati delle “Armature di Corallo”,
ovvero, le “Armature del Corallo Azzurro” o “Armature del Corallo Oceanico”, che erano
modelli di armature magiche coralline, più forti e potenti, delle “Armature Simbiotiche”, che si
fondono e uniscono al corpo e carne del guerriero magico corallino, fondendosi a metà, diventando
un entità intermedia metà umano e metà essere corallino o essere antropomorfo fatto di corallo,
oppure, diventando, alla massima simbiosi, un essere mezzo umano e mezzo corallo, un entità
corallina antropomorfa, chiamata “Correomante” o “Corramorfo” o “Corallomorfo”, un essere
corallino antropomorfo, un “Uomo-Corallo”, del tutto forte, potente e imbattibile, che ottiene i
massimi poteri magici dal corallo magico, ottenendo il controllo e dominio del acqua marina e
ottennendo la capacità di autorigenerazione biologica...
-

ma allo stesso tempo, il grande Mare centrale, era dominato dai Mostri marini, ovvero, dai “Titani
del mare”...

la maggioranza dei Titani del Mare, però, vivevano nascosti e assopiti nelle profondità marine più
profonde e inacessibili del “Grande Mare centrale”, lontano dalla razza umana e dalla civiltà
umana...

nel Grande Mare centrale, si era diffusa una stirpe di mostri marini, chiamata “Stirpe di Nagus” o
“Progenie di Nagus”, derivata da un leggendario mostro marino, una manta di mare gigante
antropomorfo, chiamata “Nagus”...

ma Nagus, assieme a un esemplare femmina della sua stessa specie, aveva avuto tanti “Figli” e tanti
“Cuccioli”, che si erano sparsi e diffusi in tutto il “Grande mare centrale”...

In questa “Timeline” alternativa, nel Europa del XVIII°secolo e avvenuta una rivoluzione
scientifica-tecnologica, basata sul avvento di avanzate tecnologie “Clockpunk”, con l'Europa, che ha
conosciuto una rivoluzione scientifica-tecnologica, prima che avvenisse la “Rivoluzione
Industriale”, avvenuta nella nostra “Timeline”...

Il Traigolzu non vive nel nostro mondo, almeno, vive in una “Timeline” alternativa della Terra, in
una diversa “versione” della Terra, in un altra “versione” della Terra, che si trova nel “Multiverso
interno”, ovvero, il Multiverso cronotemporale della Terra, dove si trovano trilliardi e trilliardi di
versioni alternative della Terra, dove molti di quelle versioni, sono versioni alternative della Terra,
dove, in alcuni di esse, la magia esiste veramente e le creature magiche esistono realmente...

qui, la Sicilia e una nazione ricca e potente, a capo di un ricco impero, che controlla ampie porzioni
del Mar Meditteraneo, ovvero, “l'Impero Trinacrio” o “Impero della Grande Trinacria”, un
impero che si è lanciato alla conquista e dominazione del “Mare Centrale” o “grande mare
centrale”, entrando in competizione e rivalità, contro il Regno di Francia e il Regno di Spagna,
entrando in rivalità e competizione contro i maggiori regni e imperi del continente Europeo...

il Dispositivo Orfeico

Gli alchimisti del Impero della “Grande Trinacria” o “Impero Trinacrio”, arrivarono a dotarsi di
alchimisti, ma in grado di prendere il controllo e possesso mentale dei Mostri marini, per usarli,
come armi da guerra viventi...

nel regno della Tauride, detto anche “Impero Metaurico”, un Alchimista di Corte, di nome Piduano
Tarnaschi, prese il possesso e controllo mentale di un mostro marino, di uno dei “cuccioli” del
Nagus, un Mostro marino, simile a una Manta marina antropomorfa, divenuta grande e cresciuta,
prendendo il possesso mentale del mostro marino, tramite un Macchinario Alchemico per il
controllo mentale, ovvero, il “Dispositivo Orfeico”, che permetteva di creare dei “Ponti” o
“Collegamenti” mentali e psichici, tra un umano e un mostro marino...

il “Dispositivo Orfeico”, venne creato e inventato dagli Alchimisti Imperiali o Alchimisti di Corte
del Regno di Metauria, per controllare e dominare mentalmente i “Titani del mare”, allo scopo di
possedere e controllare mentalmente i Mostri marini del grande Mare centrale, per sfruttare i mostri
marini, come delle “Marionette”, come dei “Burattini” a livello mentale, cercando di sfruttare e
dominare i mostri marini, impiegandoli come delle “Armi da guerra” viventi, per combattere le
flotte ed eserciti di regni e imperi nemici e avversari del “Impero della Metauria”...

molti Alchimisti di corte senza scrupoli della corte monarchica Metaurica, progettarono di
impadronirsi e impossesarsi del Dispositivo Orfeico, per prendere controllo e possesso di alcuni
mostri marini, per controllarli mentalmente e usarli come armi da guerra viventi, per combattere e
contrastare il Traigolzu, che veniva visto come una minaccia e pericolo per tutta la razza umana e il
genere umano, allo stesso tempo, gli Alchimisti Rinnegati, volevano uccidere il Traigolzu, per
controllare e sfruttare i giacimenti di Corallo del “Isola dei Corallini” per scopi magici e alchemici,
per controllare una vasta e immensa riserva e giacimento di Corallo Magico, per i propri affari e
interessi...

l'Atlantideo Mobile

i Tecnomanti del Impero Taurideo, giunsero a creare degli automi antropomorfi giganti da
combattimenti, chiamati “Meccantropi Militari”, pilotabili al interno...

il primo “Meccantropo militare”, o “Atlante Metallideo”, detto anche “Titano Atlantico


Metallideo” o “Atlantideo Mobile”, venne creato da un fabbro e costruttore di navi Trinacrio, di
nome Gaviano Montezzoli, che voleva creare nei suoi primi progetti, una “Armatura Mobile
Gigante”, allo scopo di combattere e contrastare i Mostri Marini, per combattere e contrastare i
Titani del Mare, per permettere alla Razza umana, di dotarsi di una potente e devastante arma da
guerra, per combattere e contrastare i mostri marini...

ma allo stesso tempo, il “Re della Trinacria”, aveva paura e timore del Traigolzu, vedendo nel
Traigolzu, una minaccia e pericolo a tutta la razza umana, una minaccia per il genere umano,
ritenendo che il Traigolzu, fosse troppo forte e potente, per vivere in questo mondo, che
difficilmente, la razza umana avrebbe potuto convivere in pace, assieme a un Minotauro marino
gigante, così, il Re della Trinacria, fece commissionare a Gaviano Montezzoli, la creazione di un
“Atlantideo Mobile” corazzato da guerra, simile a un Robot gigante clockpunk da combattimento,
simile a un “Mecha” da combattimento, in versione “Clockpunk”, in versione settecentesca, per
combattere e contrastare il Traigolzu...

ma allo stesso tempo, i funzionari di corte deviati e corrotti, del regno della grande Trinacria, tra cui
nei nobili e aristocratici Trinacrici, che complottavano alle spalle del Re di Trinacria, volevano
impadronirsi e imposessarsi del “Atlantideo Mobile”, per detronizzare la monarchia legittima del
Re di Trinacria, per poi imporsi come nuova monarchia della Trinacria e usare gli “Atlantidei
Mobili”, per lanciarsi alla conquista e dominazione del “Grande Mare Centrale”, per rendere il
Regno di Trinacria, un grande e vasto impero, l'Impero più ricco, evoluto e sviluppato del mondo
conosciuto...

dietro quella cospirazione, si trova un Nobile Trinacrito senza scrupoli, di nome Vespirano
Mandaloni, un nobile, che progetta di sferrare un colpo di stato, per detronizzare la monarchia
legittima del regno di Trinacria, per imporsi come il nuovo re Supremo della Trinacria e
imposessarsi degli “Atlantidei Mobili” per conquistare e dominare l'intero bacino del Mare centrale
e per distruggere e annientare tutti i Titani del Mare...

in questa storia alternativa, la presenza ed esistenza dei Mostri Marini, ha completamente cambiato,
trasformato e stravolto completamente il corso della storia, la sola esistenza dei mostri marini, ha
completamente cambiato la storia, per esempio, il fatto che l'Oceano Atlantico, sia abitato e
popolato da Mostri Marini, ha del tutto impedito a Cristoforo Colombo, di scoprire l'America nel
1492 e ha del tutto impedito a tutte le navi del Europa e del continente Europeo, di lasciare le coste
atlantiche o di espandersi e diffondersi ovunque, l'esistenza dei mostri marini a del tutto impedito e
ostacolato la colonizzazione delle Americhe e ha impedito la nascita e formazione degli imperi
coloniali Europei e ha reso molto difficile e complicato, l'affermazione e sviluppo di civiltà navali e
di potenze navali, poiché, l'esistenza e presenza dei mostri marini, ha del tutto reso difficile, se non
impossibile, la navigazione in mare aperto, rendendo difficile e complicata la navigazione in mare
aperto, per ogni tipo e genere di nave, per ogni tipo di flotta navale, sia civile, che militare...

per esempio, in questa linea temporale, le potenze Europee, non ha mai colonizzato il Nord America
e il Sudamerica, ma si sono concentrate nella loro espansione, su Asia e Africa, ma incontrando
molte resistenze...

nel XVIII°secolo, si è formato, un impero Anglo-Indiano, che controlla completamente l'Oceano


Indiano e che si è lanciato alla conquista e dominazione del Mar Meditteraneo, scatenando guerre e
conflitti, contro l'Impero Trinacrio e contro l'Impero Taurideo...

Il Risveglio della Regina di Cartagine

una spedizione del “Impero della Porta Dorata”, (l'Impero Ottomano nella nostra “Timeline”),
condotta nel “Eyalato della Tunisia”, detta anche “Tunisia Ottomana”, che venne condotta nei
ruderi e rovine di Cartagine, venne condotta da un gruppo di maghi e alchimisti ottomani, che stava
cercando tracce e prove del esistenza di Esoteristi e maghi Cartaginesi del mondo antico, ma la
spedizione, scoprì accidentalmente una stanza sotteranea, causando accidentalmente il risveglio
della “Regina di Cartagine”, detta anche “Signora di Salammbo”, ovvero, della Maga-Regina
oscura di Cartagine, che nel mondo antico, era stata sigillata nel sottosuolo di Cartagine, durante la
Caduta di cartagine, causata dal impero Romano nel 200 A.C., quando i Romani, spaventati e
intimoriti dal potere sconfinato e illimitato della Regina di Cartagine, tramite un sigillo magico,
riuscirono a rinchiudere e sigillare la regina di Cartagine in un sonno eterno, in una zona sotteranea
e nascosta della città di Cartagine...

questo, causò accidentalmente, da parte della autorità della “Porta d'Oro”, il risveglio della Signora
di Cartagine, che usando i suoi poteri oscuri e malefici, giunse a conquistare la città di Cartagine,
creando un “Regno oscuro”, arrivando a minacciare la Repubblica Marinara di Tabarka...

la regina di Cartagine, riuscì a risvegliare anche i suoi maghi-sacerdoti, del “Ordine di Salammbo”,
una setta religiosa Cartaginese, che venerava un orrore cosmico, una creatura mostruosa cosmica,
chiamata “Salammbo”, che vive in una dimensione oscura, dominata da vari orrori cosmici, che
generavano e sprigionavano un energia oscura e malefica...

la Regina di Cartagine, risvegliata dal suo sonno millenario, iniziò a progettare la conquista e la
dominazione del mondo intero, la Regina di Cartagine, voleva diventare così la “Regina oscura” di
tutto il mondo conosciuto...
per conquistare e dominare il mondo, la Regina di cartagine, progettava e pianificava di prendere il
possesso e controllo mentale di alcuni mostri marini e titani del mare, per usarli come armi da
guerra viventi, per distruggere e devastare tutto il Bacino del “Grande Mare centrale”, per poi
devastare i continenti e poi conquistare e dominare il mondo...

ma il Traigolzu, era abbastanza forte e potente, per combattere e contrastare i Titani marini oscuri,
controllati dalla regina di Cartagine, con il Traigolzu, che venne aiutato e appoggiato, da “Titani del
Mare”, amici e alleati del Traigolzu...

visto che i Titani marini oscuri, vennero sconfitti e respinti, allora, la Regina di Cartagine, decise di
evocare da una dimensione oscura, una razza di Mostri extradimensionali, dei mostri marini oscuri e
terrificanti, ovvero, i “Meandrici”, i Meandrici erano mostri provenienti da un altra dimensione e
universo, evocati dalla regina di cartagine e controllati e manipolati mentalmente dalla Regina di
Cartagine...

i Meandrici, venivano da una dimensione oscura, chiamata “il Meandro”, una dimensione di pura
tenebra e oscurità, una dimensione dominata dal Caos primordiale, dal disordine primordiale...

ma un gruppo di Maghi della Grande Trinacria, ovvero, i “Maghi della Stanza dei Limoni”, delle
specie di congrega di maghi e alchimisti Siciliani, fondata durante il Regno Arabo-Normanno della
Sicilia, retta da Federico II°, tra il 1100 e il 1200, che riuscendo a impadronirsi di conoscenze
magiche e alchemiche degli antichi Cartaginesi, riuscirono a creare e sviluppare, una magia arcana,
per aprire e generare dei portali spazio-dimensionali, questo, permise ai Maghi della Stanza dei
Limoni, di scoprire l'esistenza del Multiverso, di scoprire l'esistenza di altri mondi, dimensioni e
universi...

fu allora, che i Maghi della Stanza dei Limoni, preoccupati e intimoriti, che il Traigolzu, potesse
diventare una minaccia e pericolo per il mondo conosciuto e per la razza umana, decisero di sferrare
una spedizione nel Isola dei corallini, per catturare il Traigolzu e farlo intrappolare in un portale
magico spazio-dimensionale, creato e generato dai “Maghi della Stanza dei Limoni”, per scacciare
il Traigolzu nella Terra e far smarrire il Traigolzu nel Multiverso...

fu allora, che il Traigolzu, fu esiliato dai Maghi della stanza dei Limoni, nel Multiverso, questo
però, permise al Traigolzu, di viaggiare nel Multiverso, di muoversi e spostarsi in trilliardi e
trilliardi di mondi, dimensioni e universi, permettendo al Traigolzu anche di viaggiare nel tempo e
nello spazio, poiché, il Traigolzu era riuscito a sfruttare e dominare a suo favore e vantaggio, la
“Magia delle Onde del Tempo”, ovvero, la Magia Portalica dei maghi della stanza dei Limoni, una
magia, che permetteva di creare portali magici dimensionali e di viaggiare nel Multiverso, creando e
generando dei portali spazio-dimensionali...

ma la “Magia delle Onde del tempo”, funzionava solo in mare, funzionava solo nel acqua marina e
oceanica, i portali magici dimensionali, potevano essere aperti, solo in mare o sott'acqua...

fu allora, che il Traigolzu, scoprì l'esistenza degli “Oceanoversi” e dei “Titanoversi oceanici”, dove
vivevano trilliardi e trilliardi di creature e razze marine antropomorfe, dove vivevano trilliardi e
trilliardi di Titani marini e Mostri marini, di ogni specie, genere e tipo...

-
in molti Oceanoversi, il Traigolzu veniva venerato dalle razze e creature marine, sia magiche, che
antropomorfe, alla stregua di un dio o di una divinità suprema, il Traigolzu era temuto e venerato
come il “Signore del Mare”, come il “Dominatore del Oceano”, come il “Messia dei mari”, come il
sovrano di tutte le creature marine e le razze magiche marine, come il guardiano e custode del mare,
da ogni minaccia e pericolo, da chiunque voleva devastare gli oceanoversi o le profondità marine e
oceaniche...