Sei sulla pagina 1di 152

MyHOME_Up

BTicino SpA
Viale Borri, 231
21100 Varese - Italy
www.bticino.it

L’ E VO LU Z I O N E D E L L A D O M OT I CA
SERVIZIO CLIENTI

Assistenza tecnica Pre e Post vendita, informazioni commerciali,


documentazione, assistenza navigazione portali e reclami.

Numero attivo dal lunedi al venerdi dalle ore 8.30 alle 18.30.

AD-ITMH20GT - Edizione 01/2020


Al di fuori di questi orari è possibile inviare richieste tramite i contatti del sito web.
La richiesta sarà presa in carico e verrà dato riscontro il più presto possibile.

ORGANIZZAZIONE DI VENDITA E CONSULENZA TECNICA

AREA COMMERCIALE AREA COMMERCIALE AREA COMMERCIALE

BTicino S.p.A. si riserva il diritto di variare in qualsiasi momento i contenuti del presente
stampato e di comunicare, in qualsiasi forma e modalità, i cambiamenti apportati.
NORD OVEST CENTRO SUD/ISOLE
• Piemonte • Valle d’Aosta • Emilia Romagna • RSM • Campania • Basilicata

MyHOME_Up Guida tecnica 2019


• Liguria • Lombardia Ovest • Marche • Toscana • Lazio • Puglia • Calabria
UFFICIO REGIONALE • Abruzzo • Umbria • Molise • Sicilia • Sardegna
10098 RIVOLI (TO) UFFICIO REGIONALE UFFICIO REGIONALE
c/o PRISMA 88 – C.so Susa, 242 40069 ZOLA PREDOSA (BO) 80059 S. MARIA LA BRUNA
Tel. 011/9502611 Via Nannetti, 5/A TORRE DEL GRECO (NA)
Fax 011/9502666 Tel. 051/6189911 Via dell’Industria, 22
Fax 051/6189999 Tel. 081/8479500
UFFICIO REGIONALE Fax 081/8479510
20094 CORSICO (MI) UFFICIO REGIONALE
Via Travaglia, 7 50136 FIRENZE UFFICIO REGIONALE
Tel. 02/45874511 Via Aretina, 265/267 70026 MODUGNO (BA)
Fax 02/45874515 Tel. 055/6557219 Via Paradiso, 33/G
Fax 055/6557221 Tel. 080/5352768
AREA COMMERCIALE Fax 080/5321890
NORD EST UFFICIO REGIONALE
00153 ROMA
• Veneto • Trentino Alto Adige Viale della Piramide Cestia, 1
UFFICIO REGIONALE
95037 SAN GIOVANNI LA PUNTA (CT)
• Friuli Venezia Giulia pal. C - 4° piano - int. 15/16 Via Galileo Galilei, 18
• Lombardia Est Tel. 06/5783495 Tel. 095/7178883
UFFICIO REGIONALE Fax 06/5782117 Fax 095/7179242
36100 VICENZA (VI)
c/o Palazzo PLATINUM UFFICIO REGIONALE UFFICIO REGIONALE
Via Vecchia Ferriera, 5 60019 SENIGALLIA (AN) 09121 CAGLIARI
Tel. 0444/870811 Via Corvi, 18 c/o centro Commerciale I MULINI
Tel. 0444/870861 Tel. 071/668248 Piano Primo int. 1
Fax 0444/870829 Fax 071/668192 Via Piero della Francesca, 3
Località Su Planu
Tel. 070/541356 GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE
Fax 070/541146

COMANDO
VOCALE
CONTROLLO VIA
SMARTPHONE
COMANDO
MANUALE
COMANDO
TOUCH
E CATALOGO
MyHOME_Up

L’EVOLUZIONE
DELLA DOMOTICA
INTRODUZIONE – LINEE GUIDA PROGETTUALI

LUCI E AUTOMAZIONI

GESTIONE ENERGIA
- Termoregolazione
- Controllo carichi e visualizzazione consumi

INTEGRAZIONE DEGLI IMPIANTI

SOFTWARE E SERVIZI – CATALOGO – APPENDICE

Sommario MyHOME_Up
INDICE
INTRODUZIONE
Caratteristiche generali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2

LINEE GUIDA PROGETTUALI


Caratteristiche generali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22
Schema funzionale di un impianto MyHOME_Up . . . . . . . . . . . . . 22
Progetto preliminare e predisposizione degli impianti . . . . . . . . 24
L’installazione di un impianto a BUS . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .24
Predisposizione per l’impianto luci e automazioni. . . . . . . . . . . . .28
Predisposizione per l’impianto termoregolazione. . . . . . . . . . . . .29
Predisposizione per l’impianto visualizzazione consumi e
controllo carichi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32
Predisposizione per l’impianto antifurto . . . . . . . . . . . . . . . . . .34
Predisposizione per l’impianto audio Multiroom NUVO. . . . . . . . . .35
Scelta e posizione del quadro elettrico. . . . . . . . . . . . . . . . . . .36
Posizionamento delle cassette di derivazione . . . . . . . . . . . . . . .44

Sommario MyHOME_Up
LUCI E AUTOMAZIONI
Caratteristiche generali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46
Impianto automazione luci e tapparelle . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46
Schemi di collegamento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64
Schema 1 - Accensione e spegnimento di 2 lampade da 4 punti . . . . . .
luce con comando generale ON/OFF. . . . . . . . . . . . . . . . . . . .64
Schema 2 - Accensione automatica della luce con sensore
da soffitto con infrarosso passivo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .64
Schema 3 - Comando motore in corrente alternata per tapparelle,
tende o serrande motorizzate. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .65
Schema 4 - Accensione e spegnimento di 1 lampada e comando
tapparella mediante comando attuatore. . . . . . . . . . . . . . . . . .65
Schema 5 - Accensione, spegnimento e regolazione delle
luminosità di lampade fluorescenti tramite “ballast” . . . . . . . . . . .66
Schema 6 - Accensione, spegnimento e regolazione
della luminosità di lamapde LED. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .66
Schema 7 - Impianto illuminazione con sensori di presenza e
illuminazione - sala riunioni grande. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 67
Schema 8 - Impianto illuminazione con sensori di presenza e
illuminazione - hall e reception. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .68

GESTIONE ENERGIA - TERMOREGOLAZIONE


Caratteristiche generali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 70
I dispositivi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .70
Norme generali di installazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76
Dimensionamento dell’impianto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76
Espansione fisica dell’impianto. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .76
Associazione dei dispositivi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .77
Schemi di collegamento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
Villa a 4 zone. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .78
Villa a 3 zone. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .82

GESTIONE ENERGIA - VISUALIZZAZIONE


CONSUMI E CONTROLLO CARICHI
Caratteristiche generali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84
Sistema gestione e controllo carichi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .84
Visualizzare i consumi e i dati di produzione dell’energia. . . . . . . . .85
Controllo carichi e visualizzazione dei consumi . . . . . . . . . . . . . .86
Schemi di collegamento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 89
Sistema gestione e controllo carichi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .89
Gestione controllo carico trifase e carico monofase con
Bus SCS in comune. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 90
INTEGRAZIONE DELLE FUNZIONI
Caratteristiche generali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92
Integrazione delle funzioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92
Integrazione degli impianti automazione luci, gestione carichi,
visualizzazione consumi e termoregolazione . . . . . . . . . . . . . . . 94
Integrazione degli impianti MyHOME_Up con sistemi BTicino
e/o di terze parti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .96

SOFTWARE E SERVIZI
Caratteristiche generali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 103
Web APP configuratore casa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 103
Software YouDiagram . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 104
MyHOME_SUITE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105
Servizi e strumenti digitali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106

CATALOGHI
Catalogo MyHOME_Up. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .108
Catalogo MyHOME_Up FLATWALL . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 130
Appendice . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 142

Sommario MyHOME_Up
CARATTERISTICHE GENERALI

MyHOME_Up: l’evoluzione della domotica


MyHOME_Up è il sistema integrato di automazione domestica modulare basato sulla
tecnologia a BUS con doppino 2 fili che offre soluzioni intelligenti in termini di:
- comfort, grazie alla impostazione personalizzata di luci, tapparelle, temperatura e
musica in ogni ambiente.
- sicurezza per evitare intrusioni indesiderate.
- controllo dei consumi e della potenza per il risparmio energetico ed economico e per
evitare il black-out da sovraccarico.

MyHOME_Up è anche un sistema aperto, in grado


di integrarsi con sistemi e dispositivi di terze parti
per realizzare funzioni evolute.
Piano Terra Cucina +

Musica

Luce colorata

Luce

Tapparella

App MyHOME_Up

Comando Touch Screen 7” HOMETOUCH

Impianto
MyHOME_Up

BUS

Comandi digitali

2
CONTROLLA MyHOME_UP COME VUOI
Tutte le funzioni possono essere gestite:
- con comandi vocali utilizzando gli assistenti
Google Home e Amazon Alexa.
- mediante Smartphone e app dedicata; COMANDO
VOCALE
CONTROLLO VIA
SMARTPHONE
COMANDO
MANUALE
COMANDO
TOUCH
- con comandi manuali ad incasso;
- con dispositivi Touch Screen HOMETOUCH.

Impianto audio NUVO Antifurto

Rete LAN

Sistemi e dispositivi di terze parti

Sistemi
di climatizzazione

Rete LAN Illuminazione con


lampade RGB
Modem router

MyHOMEServer1
Gestione stazioni
meteo e sensori

Introduzione MyHOME_Up 3
WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Funzioni del sistema

IMPIANTO LUCI E AUTOMAZIONI

Impianto in grado di gestire fino a 175 canali (*) In particolare si potranno associare i dispositivi
(lampade, tapparelle, prese comandate ecc.). rilevati nell’impianto e creare comandi singoli,
Con l’applicativo MyHOME_Up si effettua generali e di gruppi di luci e tapparelle.
la messa in funzione dell’impianto luci
ed automazione e la relativa verifica del
funzionamento dei singoli dispositivi.

Interfaccia
contatti basic Comando tapparelle Comando Luce e comandi Full

Dispositivo
tradizionale

Alimentatore

230 Va.c.

TV/SAT IPTV
Attuatore Attuatore
modulo dimmer
DIN modulo DIN

automazione diffusione sonora antifurto termoregolazione videocitofonia controllo lan controllo carichi energia luci tvcc www irrigazione

Tapparelle Luci

Nota (*): Per canale si intende il singolo relè o uscita dell’attuatore per la gestione del carico.
Nel conteggio rientrano anche eventuali uscite predisposte o non utilizzate.
Per esempio l’attuatore art. F411/4 con 4 rele indipendenti viene identificato nell’app MyHOME_Up come dispositivo a 4 canali.

4
Funzioni gestibili
luci e carichi diversi con comando di tipo ON/OFF e dimmerizzato;
tapparelle con comando SU/GIU’ e con gestione della posizione preferita.
accensione automatica di carichi in funzione della presenza (tramite sensori) o della chiusura
di un contatto (tramite interfacce contatti).

Comandi Full Comando voce HOMETOUCH 7”

Attuatore
basic

MyHOMEServer1

Internet
Luci

Introduzione MyHOME_Up 5
WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Funzioni del sistema

IMPIANTO TERMOREGOLAZIONE

Impianto per il controllo di un sistema di Funzioni gestibili


termoregolazione con sonde con display visualizzazione e controllo della temperatura tramite
art. H/LN4691 utilizzate come termostato di sonda con display, Smartphone con l’APP e touch
zona, e con sonde art. 3454, per la gestione HOMETOUCH;
fino a 99 zone. gestione della temperatura dagli scenari creati da APP
MyHOME_UP.
Con l’applicativo MyHOME_Up si effettua
la messa in funzione dell’impianto e la Inoltre, se l’impianto viene gestito mediante comandi
“scenario” sarà possibile gestire le funzioni anche con
relativa verifica del funzionamento dei singoli
comandi vocali Amazon Alexa e Google Home.
dispositivi.

Sonda Sonda
Alimentatore zona 1 zona 2

Attuatore Attuatore
per elettrovalvole a 8 relè
0÷10 V

MyHOMEServer1

Internet
Freddo
M
0÷10V
Caldo

6
IMPIANTO CONTROLLO CARICHI

Il sistema Controllo carichi tramite un’apposita Funzioni gestibili


centrale art. F521 ed attuatori art. F522, gestione di max. di 63 carichi con relativa priorità di
art. F523 e art. ....4672N gestisce la massima scollegamento configurabile in base alle esigenze del
potenza impiegata dall’impianto elettrico della cliente;
casa scollegando automaticamente, in caso
possibilità di riattivare il carico sconnesso tramite
di sovraccarico, gli elettrodomestici meno
Touch Screen HOMETOUCH e dispositivi ad incasso.
importanti per evitare il blackout. Se permane la condizione di sovraccarico la centrale
Il valore della potenza controllabile e scollegherà il successivo elettrodomestico meno
impostabile nella centrale è compreso tra 1,5 e importante.
18 kW.

Centrale
controllo carichi

Contatore elettrico
HOMETOUCH
Centralino elettrico

BUS SCS

230 Va.c.

Presa Attuatore Attuatore Attuatore


non controllata da incasso da incasso da incasso

230 Va.c.

Carico non Carico Carico Carico


controllato controllato controllato controllato
priorità 1 priorità 2 priorità 3

Introduzione MyHOME_Up 7
WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Funzioni del sistema

IMPIANTO VISUALIZZAZIONE CONSUMI

Impianto per la visualizzazione tramite Nell’applicativo MyHOME_Up l’installatore dovrà inserire


misuratori di energia (max. 128) dei consumi l’indirizzo dei dispositivi compatibili quali i misuratore di
di elettricità e della produzione di energia energia elettrica art. F520 e la centrale gestione carichi
art. F521 (solo visualizzazione consumi).
elettrica istantanea.

Funzioni gestibili
il valore del consumo/produzione elettrico istantaneo
può essere visualizzato dall’APP MyHOME_Up. Pannello
per fotovoltaico
il valore del consumo può essere utilizzato dall’App
come condizione per l’attivazione di scenari Smart.

Inverter Rete LAN

Alimentatore
compatto

Misuratore Energy
energia Data
elettrica Logger

Energy Display
MyHOMEServer1
Centrale
gestione carichi

Internet

8
IMPIANTO ANTIFURTO FILARE-RADIO

Impianto Antifurto con prestazioni professionali e Funzioni gestibili


soluzioni flessibili con le seguenti caratteristiche: Controllo della aree interne ed esterne dell’abitazione;
- Gestione di max.128 zone; Gestione parzializzata delle aree protette;
Inoltro di messaggi di allarme tramite e-mail, SMS e
- Soluzione filare espandibile via radio;
messaggi vocali.
- Impiego delle tecnologie IP, GSM e PSTN; Creazione di scenari Smart derivanti dall’integrazione
- Gestione locale e remota tramite apposita App funzionale con altri sistemi dell’impianto MyHOME_Up.
BTicino Home Alarm e App MyHOME_Up; Inoltre, se l’impianto viene gestito mediante comandi
- Vasta gamma di sensori per la protezione “scenario” sarà possibile gestire le funzioni anche con
interna, perimetrale ed esterna comandi vocali Amazon Alexa e Google Home.

dell’abitazione. AVVERTENZA: per il progetto e l’installazione consultare


la specifica guida “Nuovo sistema Antifurto”.

Interfaccia
bus/radio

Contatto Sensore
magnetico radio a tenda radio

TASTIERA

Internet

Moduli
espansione
Modem Cavo di rete Cavo 4 conduttori BUS
router

MyHOMEServer1

Centrale

Cavo multipolare

Sensori volumetrici

Sensori volumetrici
Impianto Luci e
automazioni

Sirena

Introduzione MyHOME_Up 9
WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Funzioni del sistema

IMPIANTO DIFFUSIONE AUDIO MULTIROOM NUVO

Sistema di diffusione audio multiroom


costituito da dispositivi amplificatori di zona CUCINA
(player) connessi a diffusori sonori e alla rete
LAN della casa con le seguenti caratteristiche: Diffusore sonoro

soluzionecablata, adatta per nuove abitazioni


predisposte di rete LAN filare;
soluzione wireless dual band (a 2,4 e 5 GHz)
per abitazioni esistenti o per l’estensione
di impianti cablati, in ambienti di nuove
abitazioni senza rete LAN filare.

Player
Funzioni gestibili
accensione, spegnimento dei player e regolazione del
volume d’ascolto;
selezione della sorgente da ascoltare (radio in
streaming, files mp3 in rete locale o in Smartphone ecc.);
creazione di scenari con attivazione dei player nelle
varie zone della casa.
Inoltre, se l’impianto viene gestito mediante comandi
“scenario” sarà possibile gestire le funzioni anche con
comandi vocali Amazon Alexa e Google Home.

AVVERTENZA: per il progetto e l’installazione consultare


la specifica guida “NUVO®: sistema audio multiroom”.

Ad eventuali altri dispositivi di rete

Internet
Modem router

10
BAGNO CAMERA
Diffusore sonoro

Diffusore sonoro

Player Player

SALA
Diffusore sonoro

Player

Introduzione MyHOME_Up 11
WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Controlla MyHOME_Up come vuoi

MyHOME_Up può essere controllato a voce, con comandi da incasso, con comandi digitali
personalizzabili, con Touch Screen da 7” HOMETOUCH o ancora con l’apposita APP per Smartphone
per il controllo della casa anche a distanza.

IL CONTROLLO A VOCE MEDIANTE


ASSISTENTI VOCALI GOOGLE E AMAZON

«Ok Google, spegni tutte le luci»


«Alexa, accendi il ventilatore»
«Alexa, sono a casa»

Questi sono alcuni comandi per gestire a voce le


luci, le prese comandate e, attraverso gli scenari,
anche le tapparelle, l’antifurto, la temperatura
ideale e la musica da ascoltare.

Due le soluzioni per il controllo a voce:

- Comandi digitali con assistente vocale


Amazon Alexa integrato per installazione ad
incasso e disponibili in estetica Living Now;

- Dispositivi di terze parti, quali gli assistenti


Amazon Alexa e Google Home.
COMANDO LUCE

ASSISTENTE VOCALE

“Alexa, che tempo


farà domani?”

Assistenti vocali Google


e Amazon

Oltre alla gestione delle funzioni domotiche, sarà


possibile interagire con la piattaforma Amazon e
Google per richiedere notizie, stato del meteo,
orari ecc..

Comando digitale Living Now con assistente vocale Amazon Alexa integrato
12
IL CONTROLLO CON COMANDI MANUALI
Comandi digitali serie Living Now
Disponibili nella innovativa estetica Living Now
a tutto tasto e con pulsanti capacitivi questi
dispositivi sono dotati di icone a LED selezionabili
mediante App MyHOME_Up in base alla funzione
da gestire.
Due versioni per ogni esigenza:
- Comando LUCE per la gestione
dell’illuminazione (1 o 2 luci, gruppi e comando
generale);
- Comando FULL per la gestione da 1 a 3 funzioni
illuminazione, dimmer, tapparelle, audio NUVO,
controllo carichi, scenari e luci colorate.

La funzione associata al dispositivo di comando


e la rispettiva icona possono essere modificate
in qualsiasi momento dall’installatore in fase
di messa in funzione dell’impianto e anche COMANDO LUCE

dall’utente mediante l’applicativo MyHOME_Up.


Inoltre il dispositivo può essere espanso per COMANDO FULL
nuove funzioni e spostato nei vari ambienti della
casa senza interventi al cablaggio.

Comandi con copritasti serigrafati


La gamma dei dispositivi di comando manuali
comprende anche prodotti in estetica Living Now,
Livinglight, Axolute e Matix da completare con copritasti
con simbologia della funzione serigrafata. Anche per
questi comandi l’associazione delle funzioni si effettua
con l’applicativo MyHOME_Up.

Introduzione MyHOME_Up 13
WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Controlla MyHOME_Up come vuoi

IL CONTROLLO CON SMARTPHONE


E APP DEDICATA MyHOME_UP
Piano Terra Cucina +

Questa modalità si effettua utilizzando


la specifica App MyHOME_Up installata Musica

nello Smartphone dell’utente. La Luce colorata

connessione con l’impianto si realizza


Luce

Tapparella

mediante il gateway MyHOMEServer1


connesso alla rete Wi-Fi di casa e ad
Internet attraverso il modem router. APP MyHOME_Up
Non è prevista alcuna operazione Gateway art.
di configurazione dell’applicativo MyHOMEServer1

da parte dell’utilizzatore; tutti i


dispositivi da gestire sono già infatti BUS
riconosciuti durante la messa in
funzione dell’impianto, effettuata
dall’installatore utilizzando la stessa
app installata nel proprio Smartphone.

Modem Router WiFi

Tramite l’applicativo MyHOME_Up sarà possibile:


- comandare le luci;
- comandare le tapparelle;
- regolare la temperatura;
Piano Terra Cucina +
- comandare prese comandate;
- visualizzare i consumi istantanei dei carichi
(lavatrice, forno,etc);
- comandare dispositivi di terze parti (lampade
LIFEX, Philips Hue...);
- aprire serrature;
- ascoltare musica dal sistema di Musica
diffusione audio multiroom Nuvo;
- creare e gestire scenari; Luce colorata

- inserire/disinserire il Sistema Antifurto BTicino, Luce


utilizzando gli scenari di inserimento, attivare
partizioni, escludere zone, visualizzare eventi e Tapparella

guasti.

MyHOME_Up è disponibile gratuitamente per i dispositivi


iOS da App Store e per i dispositivi Android da Play Store.
Tapparella

Luce

Luce colorata
14
Musica
Indicazione stato
Termoregolazione
IL CONTROLLO CON TOUCH
Indicazione stato
SCREEN HOMETOUCH Automazione e Audio
Grazie all’interfaccia semplice ed Indicazione
immediata con questo dispositivo stato Antifurto
touch art. 3488 (nero) e art. 3488W
(bianco) l’utente avrà a portata di
mano tutte le funzioni dell’impianto
MyHOME_Up:
- Illuminazione;
- Automazione tapparelle;
- Termoregolazione;
- Diffusione audio multiroom Nuvo;
- Antifurto;
- Scenari;
- Funzioni derivanti
dall’integrazione di dispositivi e
sistemi di terze parti.
Inoltre HOMETOUCH integra il
sistema di videocitofonia BTicino
e può essere utilizzato come
posto interno connesso per
gestire le chiamate sia localmente
che da Smartphone mediante
l’app gratuita DOOR ENTRY for
HOMETOUCH.

HOMETOUCH art. 3488

Videocitofonia APP Door Entry

BUS

Modem
router Wi-Fi

MyHOMEServer1

Introduzione MyHOME_Up 15
WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Scopri come è semplice mettere in funzione l’impianto.

La messa in funzione dell’impianto e la definizione delle funzioni con l’associazione comando-


attuatore, si effettua facilmente mediante l’impiego dell’app MyHOME_Up e del gateway
MyHOMEServer1 connesso al BUS e alla rete Internet.
Durante il funzionamento dell’impianto il gateway consente all’utente, sia dentro che fuori
casa, di interagire utilizzando il suo Smartphone e l’app MyHOME_Up per gestire le funzioni e
personalizzare i propri scenari.
La messa in funzione dell’impianto si realizza in pochi passi:

1 3
Collega tutti i dispositivi e il dispositivo Avvia l’App che si
MyHOMEServer1 all’impianto a BUS. collegherà tramite
La procedura di autoapprendimento sarà Access Point
del tutto automatica, dopo pochi minuti all’impianto.
tutti gli attuatori saranno perfettamente
funzionanti con le modalità di default.

MyHOMEServer1

2 4
Installa nello smartphone o nel Dopo aver effettuato il Log in procedi con la scelta
tablet l’App MyHOME_Up scaricabile dell’ambiente della casa e della funzione da definire.
gratuitamente dagli stores Android e iOS.

Pian... Cucina

Aggiungi oggetto

Luce Tapparella Termostato

Player Smart TV
3 Presa
comandata

Serratura Audio Energia


MyHome

Annulla

16
5
Premi i pulsanti dei dispositivi che
realizzano la funzione; se ti è difficile
raggiungere i dispositivi li puoi
comodamente selezionare tra tutti
quelli che MyHOME_Up ha trovato
sul tuo impianto.

PULSANTE

6
Associa tutti i dispositivi di comando premendo i loro pulsanti. Al termine dell’associazione tutti
i comandi selezionati saranno perfettamente funzionanti, in più avrai creato anche l’oggetto
grafico per controllare la funzione dal dispositivo mobile.

Uscita serale
Fine
Condizione di avvio

Dispositivo identificato
63
MOD: H4652/2
ID: 00B475CE

Nessuna condizione di
avvio per questo scenario
Scegli il pulsante da associare

PULSANTE
1 2

OK ✔Il tuo lavoro è terminato.


Tu e il tuo Cliente potrete
Annulla
Aggiungi una condizione
gestire la funzione impostata.

AVVERTENZA: l’elenco dei dispositivi Automazione e Gestione energia associabili con l’App MyHOME_Up è riportato nelle pagine APPENDICE alla
fine della Guida. Tutti gli altri dispositivi non indicati si configurano mediante il software MyHOME_Suite descritto nel capitolo “Software e servizi”

Introduzione MyHOME_Up 17
WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Un sistema aperto

MyHome_Up è un sistema aperto che si integra


facilmente, e senza alcuna modifica all’impianto,
con le migliori tecnologie, sistemi e dispositivi di
terze parti in tre modalità differenti.

1. INTEGRAZIONE NATIVA CON MyHOMEServer1:


- soluzione semplice in quanto i driver d’integrazione sono nativamente presenti nel dispositivo;
- l’associazione tra i dispositivi MyHOME_Up e quelli di terze parti si effettua con l’app MyHOME_Up.

Piano Terra Cucina +

Musica

Luce colorata

Attuatori Luce

Tapparella

APP
MyHOME_Up
Impianto
MyHOME_Up
BUS Rete LAN

MyHOMEServer1

Impianto audio NUVO

Illuminazione con
lampade RGB

DMX

18
2. INTEGRAZIONE CON DRIVER MANAGER ART. F459:
- Dispositivo specifico per l’impiego di driver di integrazione realizzati “ad hoc” in base alle caratteristiche e
funzionalità dell’impianto da integrare (per esempio per l’integrazione di MyHOME_Up con sistemi HVAC
Samsung, Mitsubishi ecc.);
- soluzione scalabile e personalizzabile per realizzare funzioni non disponibili con l’impianto MyHOME_Up;
- Funzionamento affidabile grazie all’interoperabilità locale.

DRIVER SPECIFICO

SISTEMI DI ALTRI PRODUTTORI:

Sistemi
Rete di climatizzazione
BUS LAN

Sensori, dispositivi
MyHOME_Up Driver manager F459 di misura ecc.

3. INTEGRAZIONE MEDIANTE L’IMPIEGO DI


APPLICATION PROGRAMMING INTERFACE (API). WORKS WITH

L’integrazione via API si realizza in due


modalità:
- interoperabilità mediante condivisione
di lingue diverse basata su piattaforma
IP (localmente e via cloud).
- interoperabilità tramite piattaforme
Cloud IOT come per esempio Artik
Samsung e similari.
Queste soluzioni sono disponibili
e sviluppate dalla piattaforma di
integrazione “Works with Legrand”.
Per dettagli consultare il sito
professionisti.bticino.it/smart-home/
works-with-legrand/

Per maggiori informazioni consultare il sito


https://professionisti.bticino.it/smart-home/works-with-legrand/

Introduzione MyHOME_Up 19
WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Un sistema aperto - gli scenari


L’integrazione tra le diverse APPLICATIVO MyHOME_Up Taverna
funzioni di MyHOME_Up e di La creazione e la gestione degli
eventuali sistemi di terze parti scenari (fino a 50 per impianto) può
permette di creare e gestire la essere fatta facilmente dall’utente
funzione Scenario con la quale mediante il proprio Smartphone con
si attivano contemporaneamente l’App MyHOME_UP.
più dispositivi. Cucina
Un esempio è l’attivazione di
alcune luci ad un determinato
livello di luminosità, dal
posizionamento di alcune
tapparelle e dall’attivazione di
uno sfondo musicale per creare Salotto
una particolare situazione di
comfort per l’utente.
Preferiti Home Scenari Altro

App MyHOME_Up

Pulsante per l’attivazione


degli scenari

Tipologie di scenari realizzabili con


Scenari Scenari
MyHOME_Up:
É possibile definire due tipi di scenario:
- ad attivazione manuale.
- ad attivazione automatica, su base oraria,
calendariale o dipendente da stati e
condizioni che si verificano nell’impianto
quali: Giorno Giorno

Tocco un pulsante

Un oggetto cambia stato (es. si Esecuzione scenario

alza una tapparella)


Vuoi avviare Giorno?

Una partizione del sistema Avvia


antifurto cambia stato oppure
viene inserito uno scenario di Annulla
Preferiti Home Scenari Altro Preferiti Home Scenari Altro
inserimento
Selezione dello scenario Attivazione
Si verificano le condizioni meteo
impostate

Mi allontano e mi avvicino a casa

Sono le 8 :00 dal lunedì al venerdì

20
INDICE
MyHOME_Up – Linee guida progettuali
Caratteristiche generali. . . . . . . . . . . . . . 22
Progetto preliminare e predisposizione
degli impianti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24

Linee guida progettuali MyHOME_Up 21


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Schema funzionale di un impianto MyHOME_Up

La realizzazione di un impianto MyHOME_Up è simile a é necessario inoltre realizzare una rete dati filare e Wi-Fi
quello di un impianto tradizionale. connessa ad Internet per l’integrazione di MyHOME_Up
I dispositivi alimentatori e altri con modularità DIN con l’impianto antifurto, con l’impianto audio NUVO e con
dovranno essere installati in un quadro generale; tutti gli eventuali dispositivi di terze parti.
altri dovranno essere installati ad incasso o a parete. La connessione con Internet è necessaria anche per il
Rispetto al cablaggio tradizionale si dovrà però controllo remoto dell’impianto via Smartphone.
predisporre il cablaggio con cavo BUS 2 fili di colore
grigio per i dispositivi MyHOME_Up e di colore bianco
per i dispositivi videocitofonici.

Piano Terra Cucina +

APP
MyHOME_Up
Musica

Luce colorata

Luce

Tapparella

Linea ADSL
(Intenet)

Router Wi-Fi ANTIFURTO

automazione diffusione sonora antifurto termoregolazio

QUADRO ELETTRICO
BUS Videocitofonia

AUTOMAZIONE LUCI/TAPPARELLE

MyHOMEServer1

BUS MyHOME_Up

Doppino BUS GRIGIO


Cavo di RETE
Doppino BUS BIANCO

22
Il dispositivo MyHOMEServer1 è il cuore di tutto Come è facile osservare dallo schema, alcuni impianti
il sistema integrato. In fase di messa in funzione del sistema MyHOME_Up sono integrati tra loro
dell’impianto viene utilizzato per riconoscere ed mediante condivisione del cavo BUS mentre altri, quali
associare tra loro tutti i dispositivi presenti e svolge l’Antifurto e il sistema audio NUVO e prodotti di terze
la funzione di gateway per consentire all’utente di parti (per esempio lampade colorate) e assistenti vocali,
controllare le funzioni dell’impianto e di prodotti di terze sono integrati nell’impianto mediante connessione alla
parti mediante touch screen HOMETOUCH, comandi rete LAN della casa via Wi-Fi o con cavo.
vocali Amazon Alexa e Google Home, oppure in remoto
con Smartphone e App MyHOME_Up.

Dispositivi di terze parti

Rete LAN

Player NUVO

collegamento opzionale
VIDEOCITOFONIA

HOME TOUCH

TERMOREGOLAZIONE GESTIONE ENERGIA

Linee guida progettuali MyHOME_Up 23


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
PROGETTO PRELIMINARE E PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI

L’installazione di un impianto a BUS

CARATTERISTICHE DEL CABLAGGIO DI MyHOME_UP

L’impianto domotico MyHOME_Up utilizza la tecnologa Come si può osservare dallo schema sottoriportato,
installativa a BUS: tutti i dispositivi sono collegati “in relativo all’impianto di illuminazione la linea di potenza
parallelo” tra loro mediante un cavo a due conduttori, per l’alimentazione del carico è svincolata dalla linea
utilizzato per il trasporto delle informazioni e dei comandi e quest’ultima è indipendente dal cablaggio
l’alimentazione elettrica a bassa tensione (27 Vd.c.). funzionale.

L
T
N Attuatori nel centralino

BUS

Dispositivo Dispositivo Attuatore


di comando di comando

Scatola di Scatola di
BUS derivazione derivazione

24
REALIZZAZIONE DEL CABLAGGIO

La distribuzione del cablaggio può essere realizzata in:


- Struttura libera
- Struttura a stella
La scelta deve essere fatta in relazione alla necessità
installativa, alle funzioni richieste, vincoli murali,
ristrutturazioni o costruzioni nuove.

Cablaggio con struttura libera


Questo cablaggio viene solitamente utilizzato nelle
distribuzioni tradizionali.
Se nello stabile sono già presenti le condutture
dell’impianto energia con diametro idoneo è possibile
utilizzare le stesse per inserire il doppino BUS in
quanto è caratterizzato da una tensione di isolamento
di 300/500 V.
Queste indicazioni si applicano anche all’installazione
delle scatole di derivazione da predisporre in numero
e posizioni idonee alla connessione “in parallelo”
delle varie tratte di doppino.

Cablaggio con struttura a stella


Questo cablaggio è indicato quando è prevista
l’integrazione con gli impianti di trasmissione dati,
videocitofonia, videocontrollo, diffusione sonora,
telefonia e TV/SAT in una unica conduttura.
La struttura del cablaggio è costituita da un punto
centrale definito “centro stella” realizzato con un
centralino o un quadro elettrico nel quale convergono
tutti i rami periferici dei diversi cablaggi.
Le condutture dovranno essere realizzate
predisponendo ogni 10 metri delle scatole di
derivazione per il tiraggio dei cavi.

Dispositivo Scatola derivazione Alimentatore

Linee guida progettuali MyHOME_Up 25


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
PROGETTO PRELIMINARE E PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI

L’installazione di un impianto a BUS


SCELTA DEI CAVI PER IL CABLAGGIO

Cavo BTicino 336904 e 336905 Cavo BTicino l4669


cavo costituito da 2 conduttori Il cavo per la realizzazione di
twistati con sezione da 0,50 mm2 impianti a BUS per le applicazioni:
per ciascun conduttore. Utilizzabile Automazione, Controllo energia e
per impianti video-citofonici e anche Termoregolazione. Con il cavo BUS
per impianti MyHOME_Up quando isolato a 300/500 V ed il coperchio
Cavo bianco è richiesta la posa interrata purchè di protezione dei morsetti di cui
336904
protetto da tubazioni adeguate, sono dotati tutti gli apparecchi, gli
in quanto rispetta i requisiti della impianti BTicino possono essere
norma CEI 20-11. installati anche in scatole e tubazioni
Il cavo art. 336905 è un cavo a insieme alle linee di energia (230 Vac).
bassa tossicità, privo di alogeni, da
Caratteristiche tecniche
impiegare in ambienti ove è previsto
maggior riguardo per la sicurezza in - Doppino inguainato SCS costituito
Cavo grigio
caso di incendio. da 2 conduttori flessibili con guaina
L4669 L4669/500 intrecciati e non schermati
Caratteristiche tecniche - Tensione di isolamento: 300/500 V
- Doppino inguainato SCS costituito - Rispondente alle norme CEI 46-5 e
da 2 conduttori flessibili con guaina CEI 20-20
intrecciati e non schermati - Lunghezza matassa:
- Tensione di isolamento: 400 V - 100 metri (art. L4669)
- Rispondente alle norme EN60811, - 500 metri (art. L4669/500)
EN50289, EN60228, 50265-2-1,
EN50395, EN50396
- Lunghezza matassa: 200 metri

Coesistenza cavi Il BUS BIANCO di videocitofonia e


Sebbene i cavi garantiscano diffusione sonora può convivere
costruttivamente l’isolamento nella stessa conduttura con i cavi di
elettrico 300/500 V, non è comunque trasmissione dati, telefonia e segnali
garantita l’immunità ai disturbi che di TV-SAT, ma deve essere separato
Cavo L4669
potrebbero accoppiarsi qualora il dalle condutture di energia.
cavo medesimo venisse posato nelle La separazione delle condutture di
stesse tubazioni dove transitano i energia da quelle di segnale, DEVE
cavi di alimentazione a 230 V. Tali essere rispettata anche all’interno
tipi di installazioni sono fortemente delle cassette di derivazione e del
sconsigliate. quadro elettrico.
Tuttavia, in caso di ristrutturazione, Occorre quindi prestare attenzione
i cavi grigio art. L4669, e L4669/500 alla predisposizione dell’ingresso
e bianco art. 336904/..5 possono tubazioni nelle cassette di
transitare nelle stesse tubazioni o derivazione e nel quadro elettrico.
condutture dell’impianto elettrico
Cavo 336904 tradizionale di energia. Questa
soluzione permette un risparmio
considerevole sia dal punto di vista
delle opere murarie sia da quello
economico.

26
La tabella seguente permette di scegliere il tipo di cavo da utilizzare in funzione dell’applicazione MyHOME.

APPLICAZIONI MYHOME
COMFORT RISPARMIO COMUNICAZIONE CONTROLLO

Illuminazione Automazione Termoregolazione Gestione Videocitofonia Rete dati Web Server


energia video

BTicino
336904 e
336905 (*) (*) (*) (*)
L4669HT
(bianco)

BTicino
L4669 e
L4669/500,
(grigio)

BTicino
L4668CM
UTP 5

Multicoppie
UTP 5E
BTicino
C9881U/5E
C9882U/5E

Cavi consigliati da BTicino (conformi alle norme d’installazione) Cavi impiegabili (verificare per ogni impianto con le norme d’installazione)

NOTA (*): Da impiegare obbligatoriamente nelle tratte interrate dei singoli impianti

Linee guida progettuali MyHOME_Up 27


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
PROGETTO PRELIMINARE E PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI

Impianto luci e automazioni

POSIZIONAMENTO DEI DISPOSITIVI (ALIMENTATORI E ATTUATORI) IN FUNZIONE DELL’AMBIENTE

Attenersi alle seguenti Installazione centralizzata: gli attuatori


sono raggruppati nel quadro elettrico
raccomandazioni:
- 1, 2 o 3 vani: centralizzare la
disposizione degli attuatori DIN L
T
nel quadro elettrico/domotico e N
distribuire gli attuatori ad incasso. Attuatori nel centralino

- più di 3 vani: centralizzare e,


dove conveniente, distribuire gli
attuatori in scatole di derivazione.
Scegliere l’attuatore tapparelle
preferibilmente di tipo “ad
incasso”. BUS
- più piani: prevedere un quadro
elettrico per ogni piano dove
centralizzare gli attuatori. Dove
Dispositivo Dispositivo
conveniente installare gli attuatori di comando di comando
in scatole di derivazione.

Scatola di
BUS derivazione

Alimentatori

L
T
N

Attuatore
Sonda
Termoregolazione
Dispositivo Dispositivo
di comando di comando

Scatola di Scatola di
derivazione derivazione

BUS

Installazione distribuita: gli attuatori, come i dispositivi di comando, sono installati in scatole portapparecchi o di derivazione.

28
Impianto termoregolazione

La progettazione dell’impianto di termoregolazione deve essere condotta con l’ausilio del progettista
termotecnico/idraulico per condividere i seguenti requisiti:

SUDDIVISIONE A ZONE Bagno


DELL’IMPIANTO
Cucina
Per consentire la gestione a zone Camera
della temperatura nella casa sul
collettore di distribuzione dovranno
essere installate le elettrovalvole per
la gestione di ogni singola zona.

Elettrovalvole Collettore
Ingresso
Soggiorno
Camera da letto
Cucina Collettore

Bagno Soggiorno

Esempio di impianto diviso a Zone


con riscaldamento a pannelli radianti
Cassetta

TIPO DI ELETTROVALVOLE L’impianto di termoregolazione


GESTIBILI MyHOME può gestire anche
le pompe di circolazione (vedi
Le elettrovalvole che gestiscono le
figura 4).
zone dovranno essere di tre tipi:

- con contatti ON/OFF


AVVERTENZA: le valvole
miscelatrici proporzionali

- con contatti apri/chiudi M


non possono essere gestite


- con contatti apri/chiudi
direttamente dall’impianto
0÷10 Volt
termoregolazione MyHOME;
necessitano di una centralina
esterna fornita dal costruttore
M di impianti a pannelli radianti.
0÷10

Linee guida progettuali MyHOME_Up 29


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
PROGETTO PRELIMINARE E PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI

Impianto termoregolazione

TIPO DI IMPIANTI GESTIBILI

a. Termosifoni b. Fan-coil c. Pannelli radianti d. Impianti di:

Riscaldamento Raffrescamento Entrambi

Cucina
NOTA: Bagno Camera

Negli impianti centralizzati, se ogni


Unità Abitativa è dotata di collettore
di distribuzione, è possibile:

- Installare in ingresso al collettore


Ingresso
un contabilizzatore per misurare la
quantità di calore utilizzata;
Soggiorno
- Installare elettrovalvole per gestire le
diverse zone dell’Unità Abitativa.

Bagno
Cucina
Camera

Collettore di
distribuzione
Ingresso

Elettrovalvole
di zona Soggiorno

Contabilizzatore

Caldaia Esempio di impianto Centralizzato diviso


centrale a zone per più appartamenti.

30
DISPOSIZIONE DELLE ELETTROVALVOLE E DEGLI ATTUATORI

L’installazione tipica prevede di


posizionare tutte le elettrovalvole Attuatori Cassetta
sul collettore, raggruppate in una elettrovalvole 1 2 3 4
1 2 3

C1 C2
4

ART.F430/2
1 2 3 4
1 2 3

C1 C2
4

ART.F430/2
1 2 3 4
1 2 3

C1 C2
4

ART.F430/2
1 2 3 4
1 2 3

C1 C2
4

ART.F430/2 di derivazione
cassetta nel locale caldaia, in questo
caso è consigliabile radunare in
un centralino tutti gli attuatori ed
installare quest’ultimo vicino alla Collettore
idraulico
cassetta stessa. In abitazioni a più
piani questa soluzione può essere
Elettrovalvole
replicata per ogni piano. di zona

Cassetta

Impianti fan-coil Installazione dell’elettrovalvola Installazione dell’elettrovalvola


in fan-coil a 2 tubi in fan-coil a 4 tubi
In impianti a fan-coil l’elettrovalvola
può essere installata all’interno
del fan-coil stesso. In impianti
a 2 tubi l’elettrovalvola è una
sola per entrambe le funzioni di
riscaldamento e raffrescamento. M M
In impianti a 4 tubi le elettrovalvole
sono 2 e distinte per le singole
funzioni di riscaldamento e
raffrescamento.

Impianti pannelli radianti Valvola


Attuatori
miscelatrice Elettrovalvola Interruttore
In impianti a pannelli radianti è a tre vie di zona di protezione
indispensabile installare, dopo la
pompa, una valvola di miscelazione a
tre vie in grado di miscelare l’acqua
in modo tale da non superare il
limite massimo di temperatura
impostato. La valvola di miscelazione
viene gestita da una centralina M
fornita dal costruttore di impianti a
pannelli radianti. Ai pannelli radianti 230 Va.c.
delle zone
Alimentatore
Agli altri
dispositivi
Pompa Centralina gestione
di circolazione valvola miscelatrice

Linee guida progettuali MyHOME_Up 31


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
PROGETTO PRELIMINARE E PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI

Impianto visualizzazione consumi e controllo carichi

TIPOLOGIA DI CABLAGGIO
La scelta della modalità di gestione del carico (ri-attivazione forzata in
caso di scollegamento) e la modalità di visualizzazione dei consumi di
energia, determina le caratteristiche del cablaggio elettrico.

GESTIONE CARICHI: Centralino


- se si impiegano attuatori ad incasso abbinati a prese energia,
realizzare il cablaggio del BUS di tipo distribuito per raggiungere
i dispositivi nelle rispettive scatole portapparecchi.

Cavo energia
Cavo BUS

- se si impiegano attuatori DIN raggruppati nel centralino, prevedere


il cablaggio del BUS ove si installeranno i dispositivi di controllo
Centralino
e visualizzazione di tipo centralizzato (pannello controllo carichi, con attuatori DIN
Local display, Touch screen etc.).
Da ogni attuatore nel centralino verrà derivato
la linea dedicata (conduttore di fase e neutro)
per la rispettiva presa del carico da controllare.

Cavo energia

Cavo BUS
Pannello controllo carichi

32
VISUALIZZAZIONE DELL’ENERGIA CONSUMATA E PRODOTTA
Raggruppare i dispositivi misuratori a modulo DIN nel centralino. Prevedere dispositivi misuratori di energia,
con rispettivo toroide, per ogni linea elettrica per la quale si desidera visualizzarne i consumi.

Centralino

Pannello
per fotovoltaico

BUS

Inverter

Rete LAN

Misuratore
energia Energy
elettrica Data Logger

Linee guida progettuali MyHOME_Up 33


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
PROGETTO PRELIMINARE E PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI

Impianto antifurto

TIPOLOGIA DI CABLAGGIO
L’installazione di un impianto Antifurto si effettua predisponendo 3 differenti cablaggi.

a) un cablaggio BUS con cavo a 4 conduttori per il b) un cablaggio “a stella” con cavo a 4 conduttori per il
collegamento in parallelo dei seguenti dispositivi: collegamento alla centrale di tutti i sensori (rilevatori
- tastiera; volumetrici, contatti magnetici ecc.).
- moduli di espansione; b) Se è previsto l’impiego della centrale con porta
- comunicatori telefonici; Ethernet, questa dovrà essere connessa ad Internet
- sirene. tramite la rete LAN della casa con apposito
cablaggio.
Per ulteriori dettagli consultare la Guida tecnica “Nuovo
Sistema Antifurto”.

Sensore
volumetrico
Sensore Contatto magnetico
volumetrico

Cablaggio a stella

Sensore
Sensore volumetrico
volumetrico Eventuale rete LAN

Ad altri dispositivi a BUS Cablaggio a BUS

Tastiera

Comunicatore Sirena interna


telefonico

+ A B -
Centrale
del sistema Sirena esterna

Schermatura
del cavo

NOTA: collegare la schermatura


solo al morsetto “–” della centrale

34

+ A B -
Impianto audio multiroom NUVO

TIPOLOGIA DI CABLAGGIO
É possibile realizzare tre diverse tipologie di impianto: - SOLUZIONE WIRELESS: in questo caso tutti i player
- SOLUZIONE CABLATA: tutti i player sono connessi alla con i rispettivi diffusori sonori possono essere
rete LAN tramite cavo di rete cat. 5E o superiore. distribuiti liberamente nei vari ambienti.
I dispositivi possono essere posizionati: - SOLUZIONE MISTA (LAN filare con espansione radio):
- in un apposito rack; se si desidera sonorizzare ambienti non predisposti
- in ogni ambiente (installazione stand-alone). di rete LAN filare è possibile realizzare un impianto
misto cablato-radio.
Nel primo caso, dal rack partiranno i cablaggi di tutti i
diffusori sonori. Per ulteriori dettagli consultare la Guida tecnica
“Sistema Audio Multiroom NUVO”.

Nella progettazione dell’impianto audio multiroom NUVO è importante tener conto che questo richiede la
connessione ad una rete LAN dotata di modem/router Wi-Fi affinchè si possa usufruire dei servizi di musica
condivisa in streaming e per eventuali aggiornamenti firmware dei prodotti e dell’APP di gestione.

IMPIANTO FILARE CON ESPANSIONE RADIO


SALA CAMERA CAMERA CUCINA

Tabletop

Player 1 zona
CUCINA

SALA

Sound Bar

Rack
LAN

Ad altri player per un


2A CAMERETTA
L = 90 m max.

totale massimo di 5

STUDIO

Modem/
Router
Wi-Fi
Player 1 zona
Tabletop
LAN LAN

ad altri Player di
zona o dispositivi
della rete LAN

Linee guida progettuali MyHOME_Up 35


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
PROGETTO PRELIMINARE E PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI

Scelta e posizione del quadro elettrico

L’integrazione dei vari sistemi Seguire le seguenti indicazioni:


MyHOME_Up nell’edificio comporta
- Per installazioni in stabili nuovi
la necessità di raggruppare in un
o esistenti (ristrutturazione)
unico punto centrale tutti quei
ad un piano o multipiano ove è
dispositivi attivi (alimentatori,
previsto eventualmente un locale
interfaccie, centralini telefonici ecc.)
tecnico per il quadro elettrico
o passivi che concorrono al controllo
dell’abitazione, è possibile
ed alla gestione di tutte le funzioni.
scegliere tra le diverse soluzioni
di quadro o centralino con
montaggio a parete o ad incasso
della serie Multiboard e Idroboard
per l’integrazione dell’impianto
MyHOME_Up. MyHOME
FLATWALL 240 - 270
- Per installazioni in stabili nuovi
ad un piano ed appartamenti
nei quali non vi è la disponibilità
di un vano o locale tecnico per
l’integrazione dell’impianto
MyHOME_Up, BTicino mette a
disposizione MyHOME FLATWALL,
un’innovativa soluzione per
l’installazione centralizzata
di apparecchiature elettriche
ed elettroniche ed interfacce
utente nel pieno rispetto estetico
dell’abitazione.

MyHOME
FLATWALL 150

Panoramica dei centralini per


montaggio superficiale ed a incasso

36
POSIZIONE DEL QUADRO ELETTRICO
La posizione del quadro/i elettrico deve essere valutata in base alla tipologia dell’immobile. È opportuno
accordarsi con l’installatore per la definizione della posizione più idonea del quadro (se non già predisposto).

Immobile ad un piano Più di 3 locali più servizi


1,2 o 3 locali + servizi: predisporre un unico quadro predisporre un unico quadro disposto in posizione
disposto in posizione baricentrica dove centralizzare baricentrica. I dispositivi DIN verranno in parte
tutti i dispositivi DIN. centralizzati nel quadro ed in parte distribuiti.

Quadro Dispositivo
Dispositivo elettrico 1
1
2
2
3 4
3 4

038 42 modularità DIN


Quadro ad incasso C1 C2

elettrico

1 2 3 4
1 2 3 4

038 42

C1 C2
Dispositivo
ad incasso

Quadro
Immobile a più piani elettrico 1
1
2
2
3 4
3 4

Predisporre un quadro principale posizionato in un


038 42

C1 C2

locale tecnico o sottoscala ed un quadro per ogni piano 3 PIANO


dislocato in posizione baricentrica. I dispositivi DIN
verranno in parte centralizzati ed in parte distribuiti.

2 PIANO

1 PIANO

Vano
tecnico

1 2 3 4
1 2 3 4

038 42

C1 C2

Dispositivo
ad incasso

Linee guida progettuali MyHOME_Up 37


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
PROGETTO PRELIMINARE E PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI

Scelta e posizione del quadro elettrico


MyHOME FLATWALL: VALORE ESTETICO E FUNZIONALE CON IL MINIMO INGOMBRO

MyHome Flatwall è caratterizzata da una pregevole estetica e dalla


estrema funzionalità di tutti i suoi componenti. MyHOME
FLATWALL 240 - 270

L’accessibilità ai dispositivi
installati, è differenziata in funzione
dell’utilizzo:
- Alcune parti sono accessibili solo
all’installatore, per interventi di MyHOME FLATWALL 240–270
manutenzione sugli apparecchi
Disponibile nelle versioni centralino,
installati;
quadro elettrico e montante di piano
- Altre parti sono accessibili consente di gestire la distribuzione
all’utente finale per interagire con di tutti i servizi elettrici nelle
l’impianto. moderne abitazioni.
Grazie alla sporgenza dal muro L'installazione è realizzabile sia
di soli 2 cm, ai pannelli di finitura nella pareti in muratura (portanti e
verniciabili, e alle cornici laterali divisorie) che nelle pareti
in alluminio anodizzato, MyHOME in cortongesso.
FLATWALL garantisce la massima
integrazione con gli ambienti
residenziali in cui è installata.

MyHOME
FLATWALL 150

MyHOME FLATWALL 150


MyHOME FLATWALL 150 è ideale per
contenere tutti i dispositivi necessari per
la realizzazione di un impianto domotico
base (fino a 180 moduli DIN), con il
minimo ingombro. La nuova versione ha
caratteristiche estetiche e funzionali in linea
con quelle della già affermata Flatwall
240–270. La maggior parte dei complementi
ed accessori sono comuni alle due versioni
eccetto l'ingresso cavi della zona inferiore
che non richiede la piastra fermatubi,
evitando così di ridurre lo spazio utile per
l'alloggiamento dei dipositivi.
L'installazione è possibile sia in pareti in
muratura che cartongesso.

38
All'offerta Flatwall si aggiunge un box
dedicato all'installazione di apparecchi
multimediali (router, modem, ecc) che
fanno parte degli impianti di Home network,
promossi da tutti i maggiori gestori telefonici.

Box dedicato all'installazione di dispositivi multimediali


come router o modem ADSL. L'installazione prevede
l'impiego di un supporto da 36 moduli DIN (3787).

Centralino per dispositivi di protezione e sicurezza


accessibile all’utente finale. Disponibile in tre versioni
(vetro, metallo e plastica) caratterizzato dalla reversibilità
installativa. Il lato con le cerniere si può infatti fissare
indifferentemente a destra o a sinistra, permettendo così
di aprire lo sportello dal lato più comodo e funzionale.

Zona accessibile all’installatore dove sono montati


alimentatori, attuatori e altri dispositivi DIN (fino a 288
moduli) per il funzionamento dell’impianto MyHOME.
L’installazione si completa con i pannelli di finitura bianchi.

Linee guida progettuali MyHOME_Up 39


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
PROGETTO PRELIMINARE E PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI

Scelta e posizione del quadro elettrico


MyHOME FLATWALL: SOLUZIONI INSTALLATIVE

CENTRALINO QUADRO ELETTRICO


1 Configurazione per l’installazione di Touch
2 Configurazione per l’installazione
Screen 3,5 e dispositivi di protezione elettrica degli alimentatori e degli attuatori
differenziali e magnetotermici. DIN dell’impianto MyHOME_Up.

ESEMPIO INSTALLAZIONE FLATWALL H 150:


unità abitative di piccole dimensioni o impianti domotici con funzionalità base.

MyHOME FLATWALL 150


Soluzione tipo centralino

2
1
Soluzione tipo quadro elettrico

40
MyHOME FLATWALL 240 - 270
Soluzione tipo centralino

MONTANTE DI PIANO
3 Configurazione passante tra i vari piani di un edificio,
per la distribuzione tramite cavi dei servizi comuni
(realizzabile unicamente con Flatwall 240–270).

Tutte queste soluzioni sono perfettamente mimettizabili


con l'ambiente in cui sono inserite grazie ai pannelli di
finitura, disponibili in colore bianco, tinteggiabili con le
comuni pitture murali.

ESEMPIO INSTALLAZIONE FLATWALL 240 - 270

Soluzione tipo
quadro elettrico
1 Soluzione tipo montante di piano

2
3

Linee guida progettuali MyHOME_Up 41


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
PROGETTO PRELIMINARE E PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI

Scelta e posizione del quadro elettrico

MyHOME FLATWALL: INSTALLAZIONE

Le dimensioni contenute dei fondi consente anche un risparmio di Per salvaguardarne l’integrità, le
da incasso, soli 8,5 cm di spessore, materiali di costruzione. finiture estetiche possono essere
permettono di installare MyHOME Gli appositi supporti portapparecchi installate una volta terminate le
FLATWALL con la stessa modalità possono essere equipaggiati al opere murarie.
utilizzata per le porte a scomparsa. banco e successivamente installati
Il fondo metallico, se installato all’interno del fondo metallico già
nella fase di costruzione del muro montato nel muro.

Pareti divisorie Pareti in cartongesso Muri Portanti

NOTA: per l’installazione in muri portanti ricavare un vano della larghezza di circa 60 cm da pavimento a soffitto, per pareti divisorie
o in cartongesso lasciare un’apertura di circa 60 cm durante la costruzione della parete.

42
Esempio di una tipica installazione
su parete in muratura.

Area destinata ai
dispositivi accessibili e
Ingresso laterale per tubi corrugati.
in vista, per interazioni

Box dedicato all'installazione di apparecchi multimediali (router,


modem, ecc). Il cestello metallico, installabile solo su supporto
portapparecchi 36 moduli, è provvisto di prefratture su tutti i lati
così da consentire una gestione flessibile delle zone di passaggio
cavi. A corredo sono forniti 4 passacavi di gomma, importanti
per garantire la protezione di cavi dati e cavi di alimentazione.
Nel caso l'installazione dei dispositivi multimediali richieda il
passaggio di un elevato numero di cavi, è disponibile l'apposito kit
con 8 passacavi (3831) L'installazione degli apparecchi si realizza
tramite apposite graffette (F496/MF). *

Zanca per fissaggio a muro.

Area destinata
ai dispositivi di
protezione (stop&go, Area destinata ai
magnetotermici ecc.) dispositivi MyHOME

Piastra fermatubi
Per favorire l’ingresso dei cavi, MyHOME FLATWALL (per la
* La struttura metallica di Flatwall scherma il segnale WiFi, versione da h 240 -270) è stata progettata per consentire il
quindi in fase di progettazione è necessario prevedere il passaggio di numerosi tubi corrugati, sia nei fianchi laterali,
collegamento di un'antenna esterna. attraverso asole con prefratture, sia nella parte inferiore, dove
possono essere facilmente fissati grazie alla presenza della
piastra fermatubi. Questa operazione non è richiesta per la
Flatwall da h 150.

Linee guida progettuali MyHOME_Up 43


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
PROGETTO PRELIMINARE E PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI

Posizionamento delle cassette di derivazione

CRITERI DI SCELTA E INSTALLAZIONE

La posizione e la quantità delle cassette di derivazione deve essere valutata in base alla tipologia dell’immobile.

Appartamento su 1 piano Appartamento su più piani In alternativa ove conveniente


- 1, 2 o 3 locali + servizi: le cassette Predisporre una cassetta di utilizzarla, prevedere l’installazione
di derivazione sono minime derivazione sotto ogni quadro di MyHOME FLATWALL dove
e destinate alle giunzioni dei elettrico e predisporre cassette centralizzare tutti i dispositivi DIN.
cavi. Tutti i dispositivi DIN sono distribuite per ospitare i dispositivi
centralizzati. DIN dell’impianto domotico.
- più di 3 locali + servizi: le cassette I dispositivi DIN sono centralizzati e
di derivazione accolgono anche i distribuiti.
dispositivi DIN dedicati all’impianto
domotico. I dispositivi DIN sono
centralizzati e distribuiti.

Cassetta derivazione principale

30 cm

NOTA: Per l’installazione delle cassette fare riferimento alla Guida CEI 64-50.
La Guida consiglia una altezza dal pavimento superiore a 17,5 cm.
Consigliamo di posizionarle a circa 30cm.

44
INDICE
MyHOME_Up – Luci e automazioni

Caratteristiche generali. . . . . . . . . . . . . . 46
Schemi di collegamento. . . . . . . . . . . . . . 64

Luci e automazioni MyHOME_Up 45


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Impianto automazione luci e tapparelle

L’impianto permette di gestire tramite comandi fisici, dispositivi Touchscreen, Smartphone e comandi
vocali le seguenti funzioni:

ILLUMINAZIONE AUTOMAZIONE DI SCENARI LUCI E AUTOMAZIONI


Gestione di lampade tradizionali ad TAPPARELLE, Esecuzione di una serie di operazioni
incandescenza, a LED, fluorescenti TENDE E DISPOSITIVI VARI simultanee definite “scenario”.
ed alogene con modalità ON/OFF e Movimentazione di tapparelle, tende, Agendo su un dispositivo
DIMMER. porte e altri dispositivi motorizzati fisico,tramite comandi vocali
con modalità SU/GIU (o APRI/ o in automatico su eventi
CHIUDI) di tipo monostabile o calendariali ecc., si possono
bistabile e richiamo di una posizione attivare simultaneamente alcune
memorizzata (funzione Preset). luci di un ambiente, l’apertura di
alcune tapparelle e, se l’impianto
è integrato con l’impianto NUVO
e Termoregolazione, anche
l’attivazione di un sottofondo
musicale e l’impostazione della
temperatura desiderata.

Interfaccia
contatti basic Comandi digitali Comando voce

Dispositivo
tradizionale

Alimentatore

230 Va.c.

Attuatore TV/SAT Attuatore IPTV Comando TV/SA

modulo dimmer Full e


DIN modulo DIN attuatore
tapparella

automazione diffusione sonora antifurto termoregolazione videocitofonia controllo lan controllo carichi energia luci automazione tvcc diffusione sonora www antifurtoirrigazionetermoregolazione videocitofonia controllo

Tapparelle Luci Tapparelle

46
COMPOSIZIONE DELL’IMPIANTO Entrambi i dispositivi sono disponibili
Nell’impianto sono presenti due nella versione evoluta Digitale, in
tipologie di dispositivi: estetica Living Now e nella versione
con copritasti serigrafati in estetica
- Comandi, connessi solo al cavo BUS;
Living Now, Axolute, Livinglight e
- Attuatori, connessi al cavo BUS
Matix.
e alla linea energia 230 Va.c. per la
La gamma dei dispositivi di comando
gestione del rispettivo carico.
si completa con altri prodotti con
azionamento a sensori capacitivi e ad
infrarosso IR.

Comandi digitali HOMETOUCH


APP MyHOME_Up

Piano Terra Cucina +

Musica

Luce colorata

Luce

Tapparella

Attuatore
basic TV/SAT IPTV

automazione diffusione sonora antifurto termoregolazione videocitofonia controllo lan controllo carichi energia luci tvcc www irrigazione

MyHOMEServer1
Comando Full
e attuatore
tapparella

Luci Tapparelle

Luci e automazioni MyHOME_Up 47


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Impianto automazione luci e tapparelle

DISPOSITIVI DI COMANDO DIGITALI LIVING NOW


Questi dispositivi sono realizzati con soluzioni costruttive La funzione da gestire è riconoscibile dall’accensione di
che semplificano il montaggio e permettono l’aggiunta una serie di LED che andranno a comporre il simbolo
o la modifica delle funzioni domotiche da gestire con la della funzione.
massima flessibilita. L’installatore deciderà le funzioni da associare ai
Rispetto agli altri comandi di altre serie civili il comandi tramite l’app MyHOME_Up, con la stessa app
comando digitale non è più un elemento a 2 moduli da l’utente potrà personalizzare simboli e funzioni in totale
incasso da abbinare al rispettivo copritasto ma è un autonomia.
elemento digitale di ridotte dimensioni che si installa
senza l’impiego di placca di finitura.

Supporto K470..

Falso polo
K4950

Matrice a LED per


indicazione della funzione
Contatto
elettrico


Modulo di
connessione

2
Frame elettrificato

Installazione dei dispositivi di comando


3
con attuatori in centralino DIN.
Oltre al modulo di connessione installare 2 Comandi digitali e/o
falsi polo art. K4950 in qualsiasi posizione. falsi poli estetici

48
Sono disponibili in due versioni:

- comandi FULL: dispositivi evoluti, dotati di una matrice a LED per la definizione di un’ampia
gamma di funzioni quali illuminazione ON/OFF e Dimmer, gestione tapparelle, scenari, Player
NUVO, luce colorata, gestione carichi, ecc. impostabili mediante app MyHOME_Up.
É possibile gestire contemporaneamente fino a 3 funzioni diverse.

Panoramica di alcune icone delle


funzioni gestite dai comandi evoluti.

SU/GIU’ Dimmer Comando Scenario Luce


tapparella di gruppo notte e giorno colorata

- comandi LUCE: dotati di 3 indicatori LED, superiore,


centrale e inferiore per la gestione di 1 o due luci.
É possibile configurare i comandi anche per la gestione
di 1 o 2 gruppi di lampade o comandi generali.

Gestione di una luce Gestione di due luci

Con riferimento all’illustrazione della pagina precedente, Questa soluzione semplifica le operazioni di cablaggio
i dispositivi digitali si installano alla rispettiva scatola di due o più dispositivi di comando in quanto non è più
da incasso ed al supporto art. K470... mediante un necessario effettuare il collegamento “in parallelo” del
apposito “frame” dotato di contatti per l’alimentazione cavo BUS; nel contempo permette la facile sostituzione
elettrica a 27 Vc.c. dei dispositivi di comando. o riposizionamento dei dispositivi di comando anche a
Il cavo BUS si collega al frame elettrificato mediante cura dell’utente senza interventi al cablaggio.
l’apposito Modulo di connessione art. K8001.

Rimozione dei dispositivi di comando dal frame elettrificato per eventuale installazione in un’altra posizione.

Luci e automazioni MyHOME_Up 49


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Impianto automazione luci e tapparelle


COMPOSIZIONE DEI COMANDI DIGITALI
Per ogni tipologia di scatola sono indicati i frame elettrificati utilizzati e il numero dei dispositivi e gli
accessori installabili.

2 moduli 3 moduli 4 moduli

Scatole
da incasso 502E 503E 504E
(70x70x50 mm) (108x74x53.5 mm) (133x74x53.5 mm)

Scatole
per
cartongesso PB503N PB504N
PB502N (132.5x71x52 mm)
(ø 71x50,5 mm) (110x71x52 mm)

Supporti
K8102 K4703 con viti K4704 con viti

Dispositivi da incasso
- modulo di
* *
connessione K8001;
- attuatori K8002L e
K8002S;
3 moduli 4 moduli
- alimentatore
supplementare
K8003 (2 moduli).

Falso polo
K4950
max 2 falso polo max 3 falso polo

Frame elettrificato
3 moduli 3 moduli 3+1 moduli 4 moduli 4+1 moduli
..8102P1 ..8103 ..8103P1 ..8104 ..8104P1

Comando voce
art. ..8013 (3 moduli)
Comando digitale
Luce art. ..8010 e
Full art. ..8011
Cover per falso polo
art. 4950
AVVERTENZE PER LA SCELTA DEI DISPOSITIVI:
1. * Il modulo di connessione è indispensabile; la sua posizione è libera all’interno della scatola.
2. Se è richiesta l’installazione dell’alimentatore supplementare art. K8003 per il comando voce art. ....8013 (vedere guida MyHOME_Up per dettagli) non dovrà
essere installato il modulo di connessione art. K8001. L’alimentatore supplementare (ingombro 2 moduli) potrà essere installato da solo nel frame elettrificato
oppure insieme a 1 o 2 attuatori, in funzione della capienza della scatola.

50
ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI DA GESTIRE
E CONFIGURAZIONE
Pian... Cucina DELLE ICONE Pian... Cucina Pian... AppCucina
MyHOME_Up Pian...

Come tutti i dispositivi MyHOME_Up, anche per i dispositivi


di comando digitali la definizione delle funzioni da gestire e
l’associazione con il rispettivo attuatore si effettua per mezzo Dispositivo identificato
dell’applicativo
Annulla Configurazione MyHOME_Up e del web server
Annulla Configurazione Annulla Configurazione Annulla C
MOD: KW8002L Dispos
MyHOMEServer1. ID:00D16020 Lu

Mediante la stessa App sarà possibile scegliere il simbolo Pian


Identificazione
della funzione gestita.
Attuatore/Uscita Scegli il canale da associare
Attuatori/uscite compatibili con Luce Cucina 1 di Piano terra - F411/4 - ID:00
Per identificare l'attuatore/uscita da Luce Cucina 1 Cucina Nessuna etich
associare al'oggetto grafico Luce Cucina Ricerca per ID o modello
1, premi uno qualunque dei pulsanti a
bordo del dispositivo F411/4 - ID:00D16020
Test H4652/2 - ID:
Nessuna etichetta
1 2 Pulsante 1
KW8002L- ID:00D1604B Nessuna etich
Test
Nessuna etichetta

A te la scelta
Non posso premere il ... Aggiungi un pulsante
Aggiungi dispositivo Controlla un altro
OK oggetto Pre
Aggiun
Il tuo comando accende una sola luce ma da Il tuo comando controlla una luce ma vorresti
Con Living Link decidi tu cosa è meglio per te.
quel comando ne vorresti accendere anche gestire un gruppo di tapparelle? Per ini
Vediamo qualche esempio di cosa pui fare
Chiudi un'altra? Chiudi Cambia Annulla
funzione

SU/GIU’ Dimmer Luce


tapparella colorata
Salta Continua Continua Continua

Comando base Comando evoluto Comando evoluto C


2 tasti 1 tasti 2 tasti 3
Carrier 11:42
Pian... Cucina Pian... Cucina Pian... Cucina
Back Configurazione Fine Annulla Configurazione Annulla Configurazione
Dispositivo identificato Dispositivo identificato
Seleziona l'oggetto che vuoi
controllare con
MOD: il pulsante
KW8010 MOD: KW8012
ID: 00B4765D Dispositivo identificato ID: 00B4765D
Cucina Lampada tavolo Lampada tavolo
Cucina MOD: KW8012 Cucina
Sceglitavolo
Lampada il pulsante da associare ID: 00B4765D Scegli il pulsante da associare
con Luce Cucina 1 di Piano terra - con Luce Cucina 1 di Piano terra -
19 Cappa
Cucina 19 Cucina 19
e Scegli il pulsante da associare
a- 2 con Luce Cucina 1 di Piano terra - 2
Piano cottura Cucina Configurazione salvata
Piano cottura 3 luci
Cucina Cucina
1
Veletta
1
1
Soggiorno

inverti ordine tasti inverti ordine tasti


Lampada piantana
Impostazioni avanzate Impostazioni avanzate
OK OK OK
Lampada lettura

Salva configurazione Salva configurazione


Annulla Annulla Annulla
Lampadario

Messa in TV
Presa funzione dell’impianto Personalizzazione delle funzioni da parte
MyHOME_Up - definizione del comando dell’utente - definizione del comando FULL
LUCE per il comando di due luci.
Bagno per il comando di 2 distinti punti luce.

Lampada piantana

Luci e automazioni MyHOME_Up 51


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Impianto automazione luci e tapparelle

DISPOSITIVI DI COMANDO DIGITALI IN ESTETICA LIVING NOW CON ASSISTENTE


VOCALE AMAZON ALEXA.
Il dispositivo “Comando voce” art. KG/KS/KM8013 ogni ambiente della casa per la gestione “a voce” delle
unisce la funzionalità di due comandi digitali per funzioni domotiche di MyHOME e per chiedere qualsiasi
gestione delle luci con modalità ON/OFF ciclico con un informazione, notizie, stato del meteo, orari ecc.
assistente vocale integrato, realizzato con tecnologia mediante la piattaforma Amazon Alexa.
Amazon Alexa. L’integrazione del comando vocale con l’impianto
Il vantaggio derivante dall’impiego di questo dispositivo MyHOME_Up si effettua per mezzo del dispositivo
è evidente: l’installatore può offrire al suo Cliente un MyHOMEServer1.
servizio a valore aggiunto, predisponendo “di default”

Comando voce
KG8013

Comando luce Area con Comando luce


assistente vocale

Alimentazione del comando voce Morsetto posteriore per Contatto alimentazione


alimentazione elettrica 27 Vd.c. per modulo di
La tensione di alimentazione a 27 Vd.c. del BUS è fornita 110–240 Va.c. connessione o attuatori
Contatti alimentazione
al Comando voce dal modulo di connessione art. K8001 27 Vd.c. per comando voce
attraverso il frame elettrificato art. 8103/P1 oppure art.
8104/P.
E’ altresì possibile utilizzare, in aggiunta al modulo
sopracitato, l’alimentatore supplementare da 2 moduli
ad incasso art. K8003.
Per ulteriori dettagli consultare le schede tecniche
dell’alimentatore e del comando voce.

Alimentatore art. K8003


52
Caratteristiche installative
Il comando vocale si installa alla rispettiva scatola
da incasso ed al supporto art. K470... mediante
l’apposito “frame elettrificato” dotato di contatti per
l’alimentazione elettrica a 27 Vc.c.
Utilizzare quindi il Modulo di connessione art. K8001 per
connettere il cavo BUS al frame elettrificato.

Falso polo
K4950

Contatto
elettrico

Modulo di
1 connessione

Frame elettrificato

Comando voce

Luci e automazioni MyHOME_Up 53


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Impianto automazione luci e tapparelle

ATTUATORI DIGITALI DA 1 MODULO LIVING NOW


Abbinabili ai comandi digitali, questi dispositivi sono
disponibili in due versioni: Pulsante di comando
manuale del carico
- per il controllo ON/OFF di due lampade;
- per il controllo di un motore elettrico per tapparelle.
Entrambi i dispositivi si installano ad incasso mediante il
supporto K470... e sono dotati di contatti laterali per prelevare
l’alimentazione elettrica 27 Vd.c. direttamente dal Modulo di Contatto laterale
connessione oppure tramite un secondo attuatore. per prelievo
alimentazione elettrica.
L’associazione con il rispettivo comando digitale si effettua
con l’applicativo MyHOME_Up. Morsetti posteriori
per collegamento
del carico

Falso
polo


Modulo di
connessione
Attuatore

2
Frame elettrificato

3
Comandi digitali e/o
falsi poli estetici

54
DISPOSITIVI DI COMANDO CON COPRITASTI
Si completano con tasti e copritasti di due tipologie:
- A 1 funzione, ad uno o due moduli da abbinare al tasto di comando di colore grigio;
- A 2 funzioni, ad uno o due moduli da abbinare al tasto di comando di colore nero.
Tutti i dispositivi sono dotati di indicazione luminosa, regolabile o escludibile, per la
segnalazione dello stato del carico e l’individuazione al buio.

Pulsante superiore
Pulsante inferiore

Indicatore luminoso

Tasto comando Tasto comando Tasto comando

Copritasto Copritasto Copritasto Copritasto


1 funzione 2 funzioni 1 funzione 2 funzioni
1 modulo 1 modulo 2 moduli 2 moduli

Il comando con il copritasto singolo è assimilabile Il comando con il copritasto doppio (basculante) è invece assimilabile ad un contatto
ad un contatto in chiusura tradizionale (pulsante o tradizionale in scambio.
interruttore). NOTA: i tasti di comando sono forniti a corredo con il dispositivo.

Luci e automazioni MyHOME_Up 55


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Impianto automazione luci e tapparelle

ALTRI DISPOSITIVI DI COMANDO

Comando multifunzione a 8 tasti art. H/LN4652


Dotato di 8 tasti retroilluminati questo dispositivo
gestisce l’illuminazione, l’automazione delle tapparelle
e in impianti integrati anche il sistema di diffusione audio
con player NUVO e gli scenari.

Comando art. H4652

Sensori di presenza e di illuminamento


art. ....4658 e art. ....4659
Dispositivi con sensore di presenza a raggi infrarossi
passivi, ultrasuoni e sensore di luminosità per gestire
l’illuminazione in funzione della presenza di persone
e della quantità di luce naturale rispettando i requisiti
della classe di efficienza energetica più elevata per gli
edifici, previsti dalla Norma Europea EN15232.

Sensore di movimento ad infrarossi


passivi (PIR) art. AM4659

Comandi in vetro con sensori capacitivi


I tasti meccanici sono sostituiti da sensori capacitivi
che si azionano a sfioramento, identificabili tramite
LED con luce di intensità regolabile.
Le funzioni gestibili sono le stesse del comando
multifunzione a 8 tasti.
Comando 3 moduli
Nighter art. HS4657M3

Comando 4 moduli Whice


art. HD4657M4

56
INTERFACCE CONTATTI
Interfaccia contatti
Questi dispositivi permettono di integrare in modulo DIN art. F428
apparecchiature di comando di tipo tradizionale
(interruttore, pulsante etc.) nell’impianto a BUS
MyHOME_Up consentendone l’impiego in ambienti ove
sono già presenti impianti di tipo tradizionale oppure
in ambienti storici e di pregio per i quali il rifacimento
completo o parziale dell’impianto elettrico comporta
onerose opere murarie. Interfaccia contatti
in modulo basic art. 3477

Luci e automazioni MyHOME_Up 57


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Impianto automazione luci e tapparelle

SCELTA DEL DISPOSITIVO DI COMANDO IN BASE ALLA FUNZIONE DA GESTIRE

Comando Comando Comando Comando


base speciale digitale LUCE digitale FULL

FUNZIONI SVOLTE H4652/2 H4651M2 KW/KG/KM8010 KW/KG/KM8011


L4652/2 L4651M2
AM5832/2 AM5831M2
H4652/3
L4652/3
AM5832/3
K4652M2

ON /OFF ciclico

Comando ON/
OFF con controllo
intensità luminosa
ILLUMINAZIONE

Comandi generali,
d’ambiente, di gruppo

Comandi temporizzati

Comando tapparelle
SU/GIÙ in modalità
normale SU/GIÙ in
AUTOMAZIONE
modalità sicura
Comandi generali,
d’ambiente, di gruppo

GESTIONE
SCENARI

58
Comando Sensore di Comando capacitivo Interfaccia
8 tasti luminosità nighter e whice contatti
e movimento/
presenza

H/LN4652
HC/HD/HS4658
HC/HD/HS4659
L/N/NT4658 HD4657M3/4
L/N/NT4659 HC4657M3/4
BMSE3001 HS4657M3/4
BMSE3003
048834
K4659 F428 3477

Luci e automazioni MyHOME_Up 59


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Impianto automazione luci e tapparelle

ATTUATORI DA INCASSO
La gamma di attuatori MyHOME_Up comprende dispositivi per il controllo di tipo ON/OFF oppure dimmerizzato di
corpi illuminanti con potenze fino a 2300 W del tipo:
- LED;
- fluorescenti;
- alogeni;
- incandescenti;
- alimentati con trasformatori ferromagnetici o elettronici;
- ballast 1÷10V;
- DALI.
Di seguito si illustrano alcuni attuatori; per la gamma completa e le caratteristiche tecniche consultare la sezione
“Catalogo”

Dispositivi da completare con copritasti - installazione ad incasso

Pulsante superiore
Pulsante inferiore

Indicatore
luminoso

Tasto comando

Tasto comando

Copritasto
1 funzione
2 moduli Copritasto Copritasto
“comando” 2 funzioni
attuatore 2 moduli
Copritasto remoto
“attuatore”
gestione luci

Attuatore art. LN4672M2 Livinglight con 1 relè 10 A per lampade


ad incandescenza 4 A per lampade fluorescenti o trasformatori
ferromagnetici e 500 W per lampade a LED e fluorescenti compatte
destinato alle funzioni di Automazione e/o Gestione controllo carichi.

60
Dispositivi in modularità Basic - installazione ad incasso

Attuatori Basic affiancati

Scatola

Attuatore art. 3476 con 1 relè per


carichi singoli: 2 A resistivi o lampade
BUS ad incandescenza, 2 A induttivi
BUS Ingresso dispositivi Supporto
per trasformatori ferromagnetici.
tradizionali
Predisposto per collegamento con
pulsante di comando tipo NO.

Dispositivi in modularità DIN

Attuatore dimmer art. F418U2 a due canali per la gestione


di LED dimmerabili, lampade fluorescenti compatte CFL
dimmerabili, alogene a risparmio energetico e trasformatori
elettronici a 110-230 V.
É possibile collegare in parallelo i due canali per aumentare la
potenza massima gestibile.

Attuatore ON/OFF art. BMSW1003 con tecnologia “Zero


Crossing” dotato di 4 uscite indipendenti per carichi massimi
16 A a 230 V a.c.. Il dispositivo è alimentato direttamente dalla
rete elettrica 100/240 Va.c. 50/60 Hz.

Luci e automazioni MyHOME_Up 61


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Impianto automazione luci e tapparelle

ATTUATORI PER TAPPARELLE E TENDE


Per il controllo di motorizzazioni di tapparelle e/o
tende con potenze fino a 460 W sono disponibili
diversi attuatori:

L1
M L2
L

Attuatore F411U2 M = motore in AC


con 2 avvolgimenti
L1-N = rotazione oraria
L2-N = rotazione antioraria

Attuatore art. LN4672M2 da


completare con copritasti per il
controllo di una tapparella o di 2 luci.

Attuatore art. F411U2 a 2 rele per il controllo ON/OFF


dell’illuminazione. Nello schema il dispositivo è cablato
per il controllo di una tapparella motorizzata e deve
essere impostato nella modalita “interblocco dei relè”.

Pulsante SÙ
MQ01016-a-IT 27/04/2015

Attuatori con funzione


164 di Preset e
calibrazione della posizione
Dispositivi con 2 relè interbloccati per il controllo
di motori standard con calibrazione automatica,
standard con calibrazione manuale e motori ad
impulsi. Disponibili in tutte le versioni civili ad
incasso e in modularità DIN 2 moduli, da abbinare al
dispositivo di comando specifico.

Funzione di Preset: Pulsante STOP Pulsante GIÙ


Oltre alle modalità di funzionamento SU/GIÙ
Monostabile e Bistabile, questi dispositivi
permettono di predisporre la tapparella in una
posizione specifica (Preset).
Attuatore da incasso art. H4661M2 e da guida DIN art. F401 per il
controllo delle tapparelle con memorizzazione della posizione desiderata.

62
DIMENSIONAMENTO in corrente di ogni dispositivo - La lunghezza totale dei
DELL’IMPIANTO consultare la rispettiva scheda collegamenti non deve superare i
tecnica. 500 m (cavo steso).
Nel dimensionamento dell’impianto
È necessario considerare anche la - Ai fini di una ripartizione ottimale
verificare l’assorbimento
lunghezza del cavo rispettando le delle correnti sulla linea BUS
dei dispositivi per il corretto
seguenti regole: è consigliabile posizionare
funzionamento del sistema. Se
l’assorbimento è inferiore ai 600mA - La lunghezza del collegamento l’alimentatore in posizione
si potrà utilizzare l’alimentatore fra l’alimentatore e il dispositivo intermedia.
compatto E49, se invece più distante non deve superare i
l’assorbimento è compreso tra i 250 m.
600 e i 1200 mA si dovrà utilizzare
l’alimentatore E46ADCN.
ON

Per conoscere l’assorbimento OFF

Con alimentatore E46ADCN: A


A = 250 m max

B = 250 m max B
E46ADCN
A + B = 500 m

NOTA: Se in alternativa al cavo BUS L4669 viene utilizzato 1


1
2 3
2
4 5
3 4 5

un cavo UTP5 le distanze indicate si dimezzano. C1 C2 C3 C4

NOTA: Per il dimensionamento dell’impianto illuminazione con sensori di luminosità e movimento/presenza


fare riferimento alle schede tecniche dei prodotti disponibili nel sito professionisti.bticino.it e nel sito
homesystems-legrandgroup.com.

Luci e automazioni MyHOME_Up 63


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
SCHEMI DI COLLEGAMENTO

Impianto automazione luci e tapparelle

SCHEMA 1
ACCENSIONE E SPEGNIMENTO DI 2 LAMPADE DA 4 PUNTI LUCE CON COMANDO GENERALE ON/OFF

N
L

E46ADCN H4672M2 ON
L1 H4672M2 ON
L2

OFF OFF

230 Va.c. BUS BUS Ad altri


dipositivi

H4652/2 ON H4652/2 ON ON

GEN

OFF OFF OFF

SCHEMA 2
ACCENSIONE AUTOMATICA DELLA LUCE CON SENSORE DA SOFFITTO CON INFRAROSSO PASSIVO

N
L

E46ADCN 3476 L L1
1 1

ART. 3476
230V ˜
2A cosϕ = 0,6
2A

230 Va.c. BUS Ad altri


dispositivi

HD4659 H4652/2 ON

Per altre
funzioni
OFF

I dispositivo comanda il carico che ha l’indirizzo indicato in A e PL. Quando viene rilevata una presenza se l’illuminamento rilevato è inferiore a
quello impostato, il dispositivo accende il carico a lui attribuito e lo mantiene acceso fino allo scadere di un tempo impostato con il configuratore
inserito in T. La sensibilità del sensore di movimento PIR viene impostata con il configuratore inserito in S. Per un corretto funzionamento è
necessario impostare il Set Point di illuminazione del sensore (vedi procedura). Se un utente spegne la luce manualmente con un comando
disabilita il sensore di presenza, fino a quando non viene rilevata nessuna presenza per un tempo indicato da T.

64
SCHEMA 3
COMANDO MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA PER TAPPARELLE, TENDE O SERRANDE MOTORIZZATE

N
L N N N

M1 M2 M3
L1 L2 L1 L2 L1 L2

F411U2 F411U2 F411U2

E46ADCN

230 Va.c.
BUS
Ad altri
dispositivi

L1-N = rotazione oraria H4652/3 H4652/2


L2-N = rotazione antioraria
GEN
M = motore in AC
con 2 avvolgimenti

SCHEMA 4
ACCENSIONE E SPEGNIMENTO DI 1 LAMPADA E COMANDO TAPPARELLA MEDIANTE
COMANDO ATTUATORE

N
L
L1
E46ADCN L L1 L2
M
1 1

ART. 3476

N 230V ˜
2A cosϕ = 0,6
2A

L2

H4672M2(*) 3476
230 Va.c. BUS

Ad altri
* Completare il dispositivo con copritasti come da disegno: dipositivi

ON

Comando Comando
tapparelle luce
OFF

Luci e automazioni MyHOME_Up 65


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
SCHEMI DI COLLEGAMENTO

Impianto automazione luci e tapparelle

SCHEMA 5
ACCENSIONE, SPEGNIMENTO E REGOLAZIONE DELLA LUMINOSITÀ DI LAMPADE FLUORESCENTI
TRAMITE “BALLAST”

N
L 230 Va.c.
L
+

F413N

Ballast 1 2 NC 3 4
- +
0-10V
ART. F413N

E46ADCN
N L - + C1

230 Va.c.
BUS
Ad altri
dispositivi

H4652/2 ON Per altre


funzioni

OFF

SCHEMA 6
ACCENSIONE, SPEGNIMENTO E REGOLAZIONE DELLA LUMINOSITÀ DI LAMPADE LED

N
L

Attuatore
dimmer
E46ADCN DIN

F418U2

230 Va.c.
BUS Ad altri
dispositivi

ON

H4652/2 Per altre


OFF
funzioni

66
SCHEMA 7
IMPIANTO ILLUMINAZIONE CON SENSORI DI PRESENZA E ILLUMINAZIONE - SALA RIUNIONI GRANDE
Il dimmer SCS 1-10  V art. rilevazione ottimale e disattiva Le luci dello schermo (circuito 2),
BMDI1002 gestisce tutti i circuiti di l’illuminazione generale della stanza della lavagna (circuito 3) e le luci
illuminazione della stanza: accende/ (circuito 1) automaticamente sulla generali (circuito 1) sono gestite
spegne le lampade dello schermo base della rilevazione di presenza e tramite il comando SCS a tre moduli
(circuito 2), della lavagna (circuito 3) del contributo di luce naturale. art. H4652/3.
e regola le luci generali (circuito 1). È inoltre possibile regolare Le tapparelle (circuito 5, 6 e 7) e il
Il sensore SCS a doppia tecnologia manualmente la luce tramite uno saliscendi dello schermo (circuito
art. BMSE3003, configurato in dei pulsanti del comando SCS a tre 2) sono comandate dai tre attuatori
modalità ECO è installato al centro moduli art.  H4652/3 installato in SCS art. F411/2 e regolate tramite il
della stanza per assicurare una prossimità dell’ingresso. comando speciale SCS art. H4651M2.

L L
N N
Motore Motore Motore Motore Lampade 1 Alogena 1 Alogena
tapparelle tapparelle tapparelle schermo centrali 10 x 72 W schermo lavagna

7 6 5
4 1 2 3

Art. Art. Art. Art. Art. BMDI1002 Art. E46ADCN


F411U2 F411U2 F411U2 F411U2 N L N L
230 V 230 V
cavo SCS

Art. Art. Art.


H4652/3 H4651M2 BMSE3003

Avvertenza:
1. Installare il sensore SCS da soffitto a doppia 3. Collegare tra loro tutti i dispositivi dispositivi 5. Il sensore ha le seguenti pre-regolazioni
tecnologia art. BMSE3003 al centro della per mezzo del cavo SCS art. L4669, di fabbrica: tempo di ritardo 15 minuti,
sala per assicurare una rilevazione ottimale; L4669/500, L4669HF. soglia di luminosità 500 lux, sensibilità PIR
installare il comando SCS a tre moduli art. 4. Configurare sensori, comandi e controller massima e US alta. Qualora necessario,
H4652/3; installare il comando SCS speciale tramite il software MyHOME_Suite. usare il telecomando di configurazione art.
art. H4651M2 tra schermo e tapparelle. BMSO4001 per cambiare i parametri del
2. Installare gli attuatori SCS a due canali sensore.
art. F411U2 + il dimmer 1-10 V a quattro
canali art. BMDI1002 + l’alimentatore SCS
art. E46ADCN in un armadio.

Luci e automazioni MyHOME_Up 67


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
SCHEMI DI COLLEGAMENTO

Impianto automazione luci e tapparelle

SCHEMA 8
IMPIANTO ILLUMINAZIONE CON SENSORI DI PRESENZA E ILLUMINAZIONE - HALL E RECEPTION
Ogni sensore da soffitto ad infrarossi contributo di luce naturale: i sensori
passivi art. BMSE3001 o a doppia sono configurati per mantenere
tecnologia art. BMSE3003 controlla nell’area reception 500 lux e 100 lux
la relativa zona (circuito 1, 2 e 3). sulle scale, rispettivamente.
Durante il giorno, l’illuminazione è È inoltre possibile attivare
regolata automaticamente sulla base l’illuminazione agendo su un touch
della presenza o del movimento e del screen art. H/LN4890.

L1
L2
N
Circuito 1 Circuito 2 Circuito 3

230 V 230 V 230 V


NL N L N L

Art.
E49 Art. Art.
F417U2 F416U1
Cavo BUS/SCS

Art.
LN4890
Art. Art. Art.
BMSE3001 BMSE3003 BMSE3003

1. Installare i sensori SCS da soffitto a doppia 3. Installare sulla parete il touch screen SCS 6. I sensori hanno le seguenti pre-regolazioni di
tecnologia o infrarossi passivi art. BMSE3003 art. LN4890. fabbrica: tempo di ritardo 15 minuti, soglia di
e BMSE3001 al centro di ognuna delle aree 4. Collegare tra loro tutti i dispositivi tramite luminosità 500 lux, sensibilità PIR massima e
da controllare. cavo SCS art. L4669, L4669/500, L4669HF. US alta.
2. Installare l’alimentatore SCS art. E46ADCN, 5. Configurare tutti i dispositivi installati Qualora necessario, utilizzare il telecomando
nonché i dimmer SCS art. F417U2 e art. utilizzando il software MyHOME_Suite. di configurazione art.  BMSO4001 per
F416U1 nell’armadio di permutazione della modificare i parametri dei sensori.
hall.

68
INDICE
MyHOME_Up – Termoregolazione

Caratteristiche generali. . . . . . . . . . . . . . 70
Norme generali di installazione . . . . . . . . . 76
Schemi di collegamento. . . . . . . . . . . . . . 78

Gestione energia MyHOME_Up 69


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Termoregolazione

L’impianto di termoregolazione Mediante l’installazione del gateway Integrando anche il dispositivo


MyHOME è composto dai seguenti MyHOMEServer1 l’impianto Driver manager art. F459 sarà
dispositivi: può essere gestito anche dal possibile gestire con i dispositivi
- Sonde con e senza display touch screen HOMETOUCH e da citati, impianti di riscaldamento e
- Attuatori Smartphone con l’app MyHOME_Up. raffrescamento di terze parti.
É inoltre possibile definire
programmi di attivazione del
riscaldamento con profili
personalizzati.
HOMETOUCH 7”

Sonda Sonda
Alimentatore zona 1 zona 2

Attuatore Attuatore
per elettrovalvole a 8 relè
0÷10 V

MyHOMEServer1

Freddo
M
0÷10V
Caldo

SISTEMI DI ALTRI PRODUTTORI


- MITSUBISHI ELECTRIC
- DAIKIN
- HITACHI
- SAMSUNG
- ..............

Driver manager F459

70
LE SONDE

Sonda con display È possibile spegnere (OFF)


Dotata di comandi frontali per automaticamente il riscaldamento
la selezione della temperatura se in un’ambiente gestito dalla
desiderata , delle modalità di sonda, si apre una finestra.
funzionamento: automatica, Questa condizione, segnalata
manuale, preset di Eco, Comfort, dall’apertura del contatto di tipo
Antigelo/protezione termica e OFF. NC viene rilevato dalla sonda
Può anche gestire la velocità della che trasferisce l’informazione
ventola in impianti con fan-coil all’impianto Termoregolazione per
ed essere impiegato in impianti le opportune azioni. Le sonde Living
Now art. KW/KG/KM4691 sono Sonda art. KG4691
misti con entrambe le funzioni di
riscaldamento/raffrescamento. dotate internamente di sonda di
Può essere connesso ad un contatto umidità il cui valore misurato può
NC/NA per finestre, utile per essere utilizzato per applicazioni
modificare le modalità operative evolute derivanti dall’integrazione
in base allo stato (aperto o chiuso) con impianti di terze parti mediante
della finestra stessa. Driver manager art.F459.

Sonda Basic senza display per il collegamento a un contatto


Dispositivo per montaggio in scatole remoto, per diverse applicazioni
di derivazione da abbinare ad un (es. per cambiare la modalità di
sensore di temperatura esterno funzionamento quando una finestra
art. 3457 per la misura della è aperta, per cambiare la funzione
temperatura ambiente nel range operativa...).
0 – 40 °C. Nella sonda è presente un pulsante
Nella sonda è presente, oltre meccanico, per la configurazione del
al morsetto SCS utilizzato per dispositivo e 2 LED, uno rosso e uno
collegamento al bus SCS e al verde, per mostrare le informazioni
morsetto PROBE per il collegamento sulla corretta installazione e
del sensore temperatura configurazione del dispositivo e lo Sonda basic art. 3454
esterno, il morsetto REMOTE stato della zona di termoregolazione.

Sonda senza display Può essere impiegata e configurata


Sonda da incasso per la misura di come sonda slave per funzionare in
temperatura compresa tra 3 – 40°C. abbinamento alla sonda con display
Il dispositivo non presenta alcuna art. .....4691 oppure come sonda
manopola per la regolazione della master.
temperatura, risultando così adatta
all’installazione in luoghi pubblici /
piccolo terziario.

Sonda SLAVE art. HC4693

Gestione energia MyHOME_Up 71


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Termoregolazione

GLI ATTUATORI
Realizzati per montaggio in centralini DIN questi dispositivi controllano le
elettrovalvole e le pompe dell’impianto di termoregolazione.
Di seguito la gamma:

Attuatore con 2
Con uscita a relè con contatti NA, contatti art. F430/2

tipo art. F430/2 (2 contatti), art. F430/4 (4 contatti) e art. F430R8 (8 contatti),
per il controllo di valvole e pompe di tipo ON/OFF. Se nell’impianto sono
previsti Fan-coil sarà possibile gestire anche la velocità della ventola.

OUT 3
OUT 2
OUT 1
OUT 5
OUT 4
N

L
L1 L2

OUT 3
OUT 2
OUT 1
N
OUT 5
OUT 4
F430R8

Impiego dell’attuatore F430/8 per il controllo di un Fan coil a 4 tubi e 3 velocità.

72
Con uscita in tensione 0-10 V
tipo art. F430R3V10 (dotato anche di 3 contatti NC) e art. F430V10 per il controllo di elettrovalvole proporzionali
tipo 0-10.

OUT 3
OUT 2

M 0 – 10 V OUT 1
N

M 0 – 10 V L
L1

OUT 3
OUT 2
OUT 1
N


5
+
6


7 F430R3V10
+
8

Impiego dell’attuatore F430R3V10 per il controllo di un Fan coil a 4 tubi con valvole 0-10 e 3 velocità.

Gestione energia MyHOME_Up 73


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Termoregolazione

SCELTA DEI DISPOSITIVI IN FUNZIONE DELL’IMPIANTO DA CONTROLLARE

Attuatori

1 2 3 4 1 2 3 4 5
1 2 3 4 1 2 3 4 5

ART. F430/2 ART. F430/4

C1 C2 C1 C2 C3 C4

F430/2 F430/4 F430R8

ON/OFF

OPEN/CLOSE
VALVOLE
3 PUNTI

0-10V

2 TUBI ON/OFF

4 TUBI ON/OFF

FANCOIL 2 TUBI 3 PUNTI

4 TUBI 3 PUNTI

2/4 TUBI 0-10V

RISCALDAMENTO ELETTRICO

CLIMAVENETA

MISTO ON/OFF + FANCOIL

Nota 1): Non si possono modificare velocità dalle sonde

74
Sonde

F430R3V10 F430V10 H4691 3454 SONDA SlAVE


LN4691 HC/HS4693
KW4691 L/N/NT4693
KG4691
KM4691

1)

1)

1)

Gestione energia MyHOME_Up 75


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
NORME GENERALI DI INSTALLAZIONE

Termoregolazione

DIMENSIONAMENTO È necessario considerare anche


DELL’IMPIANTO la lunghezza del cavo rispettando
Nel dimensionamento le seguenti regole:
dell’impianto verificare - La lunghezza del collegamento
l’assorbimento dei dispositivi fra l’alimentatore e il dispositivo
per il corretto funzionamento più distante non deve superare
A
del sistema. Se l’assorbimento i 250 m.
è inferiore ai 600mA si potrà - La lunghezza totale dei
collegamenti non deve superare B
utilizzare l’alimentatore compatto E46ADCN
E49, se invece l’assorbimento è i 500 m (cavo steso).
compreso tra i 600 e i 1200 mA - Ai fini di una ripartizione
si dovrà utilizzare l’alimentatore ottimale delle correnti sulla
E46ADCN. linea BUS è con-sigliabile
posizionare l’alimentatore in
Per conoscere l’assorbimento
posizione intermedia. Con alimentatore E46ADCN:
in corrente di ogni dispositivo A = 250 m max
consultare la rispettiva scheda B = 250 m max
A + B = 500 m
tecnica.
Nota: se in alternativa al cavo BUS L4669
viene utilizzato un cavo UTP5 le distanze
indicate si dimezzano.

ESPANSIONE FISICA
DELL’IMPIANTO
Impianti particolarmente estesi o
con assorbimento dei dispositivi
superiore ai 1200mA forniti
dall’alimentatore E46ADCN
potranno essere suddivisi in più
tratte alimentate con un proprio
alimentatore e connesse tra
loro in modalità “separazione
fisica” tramite l’interfaccia
F422 configurata in modalità
“espansione fisica”. F422 F422

Nel dimensionamento
dell’impianto tenere presente
che:
- Sullo stesso bus non possono
essere connesse due interfacce
in parallelo;
- È possibile installare fino a
4 interfacce per suddividere
l’impianto in 5 tratte distinte.

Per ulteriori indicazioni fare


riferimento alla scheda tecnica MyHOMEServer1
dell’interfaccia F422 disponibile
nel sito professionisti.bticino.it Esempio di impianto termoregolazione integrato con l’impianto Automazione luci e tapparelle.

NOTA: i dispositivi vengono


configurati in automatico dal web
server art. MyHOMEServer1.

76
ASSOCIAZIONE DEI DISPOSITIVI
Con questa operazione si definiscono:
- il legame logico tra una sonda e il rispettivo attuatore da gestire;
- la modalità di funzionamento delle sonde e degli attuatori in base al tipo di impianto Termoregolazione da gestire.

Come per l’impianto Automazioni luci e tapparelle, questa funzione si effettua durante la messa in funzione
dell’impianto e utilizzando il web server art. MyHOMEServer1 e l’app MyHOME_Up per Smartphone.

Per l’elenco dei dispositivi compatibili con questa modalità consultare le pagine del capitolo APPENDICE alla fine
della Guida.

Attuatore
H/LN4691

F430R3V10 Sonda
ZONA 4 Pian... Cucina Pian... Cucina

Attuatore Dispositivo identificato


H/LN4691 MOD: F411/4 Dispositivi associati
ID:00D16020 Luce - Cucina 1
Piano terra - Cucina

Scegli il canale da associare


con Luce Cucina 1 di Piano terra - F411/4 - ID:00D16020 - Canale 1
A
Cucina Nessuna etichetta
B

F430R3V10 Sonda Nessun comando/ingresso


ZONA 3 1 2 3 4
associato

OK Aggiungi dispositivo

Attuatore Annulla Fine


H/LN4691
Impostazioni dei parametri della
BUS sonda con display art. LN4691.

F430R3V10 Sonda
ZONA 2

Attuatore
Collegamento
Rete LAN H/LN4691 FAN-COIL
E46ADCN

Sonda
MyHOMEServer1

F430R3V10
ZONA 1
MyHOMEServer1 Alimentatore

Gestione energia MyHOME_Up 77


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
SCHEMI DI COLLEGAMENTO

Termoregolazione

SCHEMA 1
VILLA 4 ZONE - RISCALDAMENTO CON TERMOSIFONE CON ELETTROVALVOLE 0÷10 V

- + - + - + - +
OUT 1OUT 2 OUT 1OUT 2

Attuatore Attuatore

Sonda F430V10 F430V10

0÷10
Elettrovalvola ZONA 4 H/LN4691

Sonda

0÷10 BUS
Elettrovalvola ZONA 3 H/LN4691

Sonda
MyHOMEServer1
E46ADCN
0÷10
Elettrovalvola ZONA 2 H/LN4691 MyHOMEServer1

Sonda Alimentatore

0÷10
Elettrovalvola ZONA 1 H/LN4691

L Attuatore
N
1 2 3 4
1 2 3 4

ART. F430/2

C1 C1 C2

F430/2

Pompa di
circolazione
Caldaia

AVVERTENZA: Gli schemi, rappresentati con dispositivi Axolute e Livinglight, si applicano, ove possibile, anche ai prodotti MyHOME_Up
serie Living Now. Per ulteriori informazioni consultare le Schede tecniche di ogni prodotto disponibili nel sito bticino.professionisti.it.

78
SCHEMA 2
VILLA 4 ZONE - RISCALDAMENTO A TERMOSIFONI CON ELETTROVALVOLE ON/OFF

F430/4

H/LN4691 Attuatore

ZONA 4 Sonda
Elettrovalvola

H/LN4691

ZONA 3 Sonda
Elettrovalvola

BUS

H/LN4691
MyHOMEServer1
ZONA 2 Sonda E46ADCN
Elettrovalvola

H/LN4691
Alimentatore
Sonda
ZONA 1
Elettrovalvola

Attuatore

F430/2

Pompa di
circolazione
Caldaia

Gestione energia MyHOME_Up 79


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
SCHEMI DI COLLEGAMENTO

Termoregolazione

SCHEMA 3
VILLA 4 ZONE - RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO CON FAN-COIL 4 TUBI CON
ELETTROVALVOLE 0-10V O CON REGOLAZIONE DELLA VELOCITÀ 0-10.

Attuatore
H/LN4691

F430R8 Sonda
ZONA 4

Attuatore
H/LN4691

F430R8 Sonda
ZONA 3

Attuatore
BUS
H/LN4691

F430R8 Sonda
ZONA 2

Attuatore Collegamento FAN-COIL


H/LN4691

E46ADCN

F430R8 Sonda
ZONA 1

Alimentatore

Caldaia

Chiller

Nota: le valvole 0-10V non sono gestita in modalità proporzionale ma in modalità ON/OFF

80
Collegamento degli attuatori

F430R8

2
M 3
0÷10 4
1

M L1
0÷10
N

5
6

Variante per collegamento di un fan-coil 4 tubi con regolazione della velocità 0 – 10 V


- utilizzo di due uscite 0 – 10 V (impostare LOAD = 3 nel caso di configurazione fisica).

M N

Unità di
M controllo
VC
VH
-+ -+ COM
H 0 – 10 V C
VH= valvola riscaldamento
VC= valvola raffrescamento
COM= ingresso comune

F430R3V10

Gestione energia MyHOME_Up 81


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
SCHEMI DI COLLEGAMENTO

Termoregolazione

SCHEMA 4
VILLA 3 ZONE - INTEGRAZIONE IMPIANTO TERMOREGOLAZIONE CON SISTEMI DI RISCALDAMENTO
A PANNELLI RADIANTI E RAFFRESCAMENTO VRV DI DAIKIN (PROTOCOLLO IP)

F430/4
1 2 3 4 5

Unità esterna
1 2 3 4 5

ART. F430/4

VRV di Daikin C1 C2 C3 C4

C1 C2 C3 C4

ZONA 3
H/LN4691
Unità interna VRV MODE

Dill-Net
FAN

ZONA 2
H/LN4691
Unità interna VRV
MODE

Dill-Net FAN

ZONA 1
H/LN4691
Unità interna VRV
MODE

Dill-Net FAN

C1
Intelligent F430/2
Touch Controller 1 2 3 4
1 2 3 4

E46ADCN
ART. F430/2

C1 C2

Dill-Net

SCS
Switch
Ethernet
Valvola
miscelatrice
C1

LAN M
Driver
manager
F459
ETHERNET

SCS AI SCS AV

SCS
L
N

In questi impianti non devono essere installati controller locali Daikin.

82
INDICE
MyHOME_Up - Controllo carichi e visualizzazione consumi
Caratteristiche generali. . . . . . . . . . . . . . 84
Schemi di collegamento. . . . . . . . . . . . . . 89

Gestione energia MyHOME_Up 83


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Sistema gestione e controllo carichi

Il sistema di Gestione controllo carichi gestisce la massima potenza impiegata scollegando automaticamente, in
caso di sovraccarico, gli elettrodomestici meno importanti.

FUNZIONAMENTO Nell’esempio illustrato, il forno, Il microonde è invece l’apparecchio


La centrale di controllo misura il microonde e la lavatrice con maggior importanza, ha priorità
la potenza assorbita dai carichi rappresentano i carichi controllati 3 e si scollega dopo il forno e la
connessi e la confronta con il valore tramite attuatori, mentre il lavatrice.
preselezionato (tra 1,5 e 18 kW con frigorifero, per il quale non si vuole Lo stato dell’apparecchio sconnesso
tolleranza fino +/- 20%). assolutamente interrompere il viene visualizzato sul touch 7”
funzionamento, è collegato alla HOMETOUCH e sui comandi digitali
Ad ogni carico da controllare è
rispettiva presa senza attuatore. art. KW/KG/KM8011 mediante
associato un attuatore gestito dalla
centrale di controllo che scollega In caso di sovraccarico il primo pittogrammi a LED.
il carico dalla rete in caso di apparecchio che si sconnette L’apparecchio può essere riattivato
sovraccarico. è quello meno importante, mediante il pulsante a bordo
nell’esempio il forno che ha priorità dell’attuatore, tramite il touch 7”
La sequenza di scollegamento dei
1. HOMETOUCH e mediante i comandi
carichi è configurabile in fase di
installazione; è possibile gestire fino digitali art. KW/KG/KM8011.
a 63 livelli di priorità (attuatori). Se dopo la riattivazione permane
ancora il sovraccarico la centrale
scollega, fino al rientro dal
Centrale
controllo carichi sovraccarico, i successivi carichi con
priorità 2 e 3.

Contatore elettrico
HOMETOUCH
Centralino elettrico

BUS SCS

Presa Attuatore Attuatore Attuatore


non controllata da incasso da incasso da incasso

230 Va.c.

Carico non Carico Carico Carico


controllato controllato controllato controllato
priorità 1 priorità 2 priorità 3
NOTA: all’interno del centralino elettrico è posizionata la centrale gestione controllo carichi.

84
Visualizzazione dei consumi e produzione dell’energia

Un‘importante funzione realizzabile con MyHOME_Up


è la possibilità di visualizzare in tempo reale, e di
archiviare, i dati relativi ai consumi energetici della
casa.
La misura si effettua mediante e misuratori di energia Pannello
elettrica a toroidi art. F520; la visualizzazione si realizza per fotovoltaico

invece mediante Smartphone e App MyHOME_Up.

Inverter

Alimentatore Misuratore
compatto energia elettrica

App MyHOME_Up

Gestione energia MyHOME_Up 85


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Controllo carichi e visualizzazione dei consumi

I DISPOSITIVI DI CONTROLLO E MISURA


Misuratore di energia elettrica art. F520 a Centrale controllo carichi art. F521
3 ingressi per toroidi Dispositivo per la misura della potenza assorbita
Il dispositivo misura fino a tre linee energia distinte, dall’impianto elettrico e la gestione degli attuatori del
mediante relativi toroidi di misura. sistema Gestione Carichi.
Le funzioni di elaborazione e contabilizzazione previste La centrale gestisce fino a 63 elettrodomestici o carichi
sono: elettrici per fase e rende disponibili i seguenti dati:
- Consumo o produzione istantanea di massimo 3 linee; - consumo istantaneo della linea controllata;
- Consumi o produzione istantanea su base oraria per - consumi cumulati su base oraria per gli ultimi 12
gli ultimi 12 mesi, su base giornaliera per gli ultimi 2 mesi, su base giornaliera per gli ultimi 2 anni, su base
anni, su base mensile per gli ultimi 12 anni. mensile per gli ultimi 12 anni.

Pulsante
cancellazione dati
Collegamento
230 Va.c. Collegamento
230 Vac

LED stato LED stato Pulsante


dispositivo dispositivo forzatura
Toroide fornito a carico
corredo con cavo
di collegamento
Sportello
sede
configuratori

Collegamento
BUS/SCS

Sportello sede
configuratori
Collegamento
BUS/SCS

Attuatore 16A da incasso art....4672N


Dispositivo ad incasso dotato di un relè interno da 10A
per le funzioni di Gestione controllo carichi e/o Pulsante locale per
Automazione. forzatura carico/
comando locale
In modalità Controllo carichi gestisce le priorità di stacco
del carico, come da centrale di controllo carichi art. F521.
Un pulsante frontale permette di:
- forzare la priorità del carico durante il normale
funzionamento, in questo caso la centrale non può LED rosso stato
disattivare il carico per 4 ore. del carico
- riattivare un carico disabilitato dalla centrale (la
durata della forzatura è di 4 ore se non si interviene
manualmente sul tasto). LED bicolore
stato dispositivo
In modalità Automazione luci svolge tutte le modalità
operative configurabili sui dispositivi di comando, ad
esclusione del controllo delle tapparelle.

86
Attuatore 16A con sensore di corrente
art. F522 Collegamento
Dispositivo dotato di 1 relè 10A bistabile con funzionalità 230 Va.c.
zero crossing per le funzioni di Gestione controllo carichi
e/o Automazione con le stesse modalità dell’attuatore ad
incasso art. .....4672N.
L’attuatore può essere utilizzato per la misura dell’energia
LED stato
in quanto è dotato di un sensore di corrente interno dispositivo
Pulsante
per misurare i consumi del carico controllato e, in
forzatura
abbinamento al toroide esterno opzionale art. 3523 per carico
misurare anche la corrente differenziale dell’impianto per
diagnostica. Sportello
sede
configuratori

Attuatore 16A art. F523


Dispositivo dotato di 1 relè bistabile con funzionalità zero
crossing destinato alle funzioni di Gestione controllo carichi
e/o Automazione con le stesse modalità dell’attuatore ad
incasso art. .....4672N. Collegamento
BUS/SCS

Centrale controllo carichi art. F522.


Il dispositivo è costruttivamente analogo all’attuatore art. F523.

SCELTA DEI DISPOSITIVI


Funzioni disponibili Dispositivi
Misuratore Centrale Attuatore 16A Attuatore 16A Attuatore
Comando Full Living Now
di energia controllo con sensore di art. F523 16A
art. ...8011 e Touch screen
art. F520 carichi corrente da incasso
HOMETOUCH
art. F521 art. F522 art. ...4672N

Visualizzazione

Controllo carichi

Diagnostica 1)

Nota 1): in combinazione con toroide opzionale 3523

Gestione energia MyHOME_Up 87


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Controllo carichi e visualizzazione dei consumi

DIMENSIONAMENTO DELL’IMPIANTO

In un impianto il numero Se l’impianto condivide lo stesso Nel dimensionamento dell’impianto


massimo di dispositivi dipende cavo dell’impianto Automazione/ è necessario considerare anche la
dall’assorbimento totale degli Termoregolazione il calcolo del lunghezza del cavo rispettando le
stessi e dalla distanza tra il punto numero massimo di dispositivi deve seguenti regole:
di connessione e l’alimentatore. Se essere condotto tenendo presente - La lunghezza del collegamento fra
l’assorbimento è inferiore ai 600mA l’assorbimento generale degli l’alimentatore e il dispositivo più
si potrà utilizzare l’alimentatore stessi. distante non deve superare i
compatto E49, se invece 250 m.
Ai fini dei calcoli sopraindicati, si
l’assorbimento è compreso tra i 600
rimanda ai valori di assorbimento - La lunghezza totale dei
e i 1200 mA utilizzare l’alimentatore
dei dispositivi riportate nelle collegamenti non deve superare i
E46ADCN.
rispettive schede tecniche 500 m (cavo steso).
disponibili accedendo al catalogo - Ai fini di una ripartizione ottimale
on-line del sito delle correnti sulla linea BUS
professionisti.bticino.it. è consigliabile posizionare
l’alimentatore in posizione
intermedia.

A = 250 m max
A B = 250 m max
A + B =500 m
Corrente massima erogata dall’alimentatore:
B 1200 mA per articolo E46ADCN e 600mA per articolo E49.
Alimentatore
Nota: Se in alternativa al cavo BUS L4669 viene utilizzato
un cavo UTP5 le distanze indicate si dimezzano.

88
SCHEMI DI COLLEGAMENTO

Sistema gestione e controllo carichi

SCHEMA 1 - GESTIONE E CONTROLLO CARICHI


ATTENZIONE

A È possibile installare i seguenti attuatori 2


moduli da incasso 16A:
- HC/HS/HD4672N AXOLUTE
- L/N/NT4672N LIVING/LIGHT/LIGHTECH

B Gli interruttori MGT devono essere scelti in


funzione dell’assorbimento dei carichi

C L’interruttore generale IG (MGT + DIFF) deve


N essere scelto in funzione dell’assorbimento
L N generale. Per una maggiore sicurezza e
comfort è consigliabile installare anche il
L
dispositivo aggiuntivo STOP&GO

D A corredo di ogni F521 viene fornito un toroide


3523 per la lettura della corrente
C Interruttori
magneto/termico
Interruttore
magneto/
termico
differenziale
IG B
N
L
Toroide per
D
lettura
3523

Load
Load Load

L N
...4672N
Centrale
controllo Attuatore Attuatore HOMETOUCH
E49 carichi 16 A 16 A A 3488
PRI
F521 F523 F523 A = 0
Alimentatore
A = 0 A = 0 PL = 0
E49
PRI: 220 – 240 V~

compatto A1 = 0
185 – 175 mA
50/60 Hz

PL = 0 PL = 0
SCS: 27 Vdc

G = 0
600 mA

A2 = 0
SCS
G = 0 G = 0 M = 0
A3 = 1
M = 0 M = 0 P1 = 0
P = 0
P1 = 0 P1 = 0 P2 = 3
TOL = 5
P2 = 2 P2 = 1

BUS/SCS

Centralino o Quadro elettrico

Gestione energia MyHOME_Up 89


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
SCHEMI DI COLLEGAMENTO

Sistema gestione e controllo carichi


SCHEMA 2 - GESTIONE CONTROLLO CARICO TRIFASE E CARICO MONOFASE CON BUS SCS IN COMUNE
380 Va.c.
R R
S S
C T T
N N

MGT1 MGT2 MGT2

Carico Carico
R N monofase monofase

E49 F521 F523 F522 D F523


PRI

E49
PRI: 220 – 240 V~
185 – 175 mA
50/60 Hz
SCS: 27 Vdc

A3 = 1 P2 = 1 P2 = 2 P2 = 3
600 mA

FASE R FASE 1 FASE 1 FASE 1


SCS

BUS

F521 F523
Display energy
R N
H/LN4710
TIME

A3 = 2 P2 = 1
FASE S FASE 2

FC4A...

F521 F523

Carico trifase
A3 = 2 P2 = 1 NOTA: 1) i configuratori devono essere
scelti in base alla potenza contrattuale.
FASE T FASE 3

ATTENZIONE

A Gli interruttori magnetotermici devono essere


scelti in funzione dell’assorbimento dei carichi
B Il contattore deve essere scelto in funzione
dell’assorbimento del carico
C La linea trifase deve essere bilanciata
D F522: posizionarlo dove si vuole misurare
l’assorbimento del carico monofase

90
MyHOME_Up - Integrazione delle funzioni

Integrazione delle funzioni MyHOME_Up 91


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Integrazione delle funzioni

L’integrazione delle varie funzioni domotiche consente L’integrazione permette inoltre di controllare tutte le
di realizzare funzioni evolute diversamente ottenibili funzioni domotiche mediante dispositivi di controllo
con l’impianto tradizionale. centralizzato quali il Touch Screen HOMETOUCH o uno
Smartphone con l’app di supervisione MyHOME_Up.
Per esempio è possibile: Con MyHOME_Up si possono realizzare due tipologie di
- creare funzioni evolute quali l’ accensione di tutte le integrazione:
luci a seguito di un allarme intrusione;
- creare scenari per l’attivazione simultanea di più
dispositivi dell’impianto MyHOME_Up per realizzare
situazioni di comfort.

HOMETOUCH

Funzioni MyHOME_Up
integrate

Comando digitale Comando digitale


con assistente vocale
Amazon Alexa integrato
Piano Terra Cucina +

Musica

Luce colorata

Luce

Tapparella

APP MyHOME_Up

92
1. Integrazione di due o più funzioni MyHOME_Up, quali per esempio
l’impianto Automazione luci con l’impianto Termoregolazione o
Gestione carichi.

2. Integrazione di due o più funzioni MyHOME_Up con altri sistemi


BTicino e/o di terze parti realizzabile con rete LAN e protocollo
di comunicazione TCP-IP o interfacce dedicate. Un esempio è
rappresentato dall’integrazione dell’impianto Automazione con
l’impianto Antifurto radio-filare o con l’impianto audio digitale NUVO.
Si possono integrare anche prodotti di terze parti quali sistemi di
condizionamento, lampade Philips Hue ecc...

Impianto audio NUVO Antifurto

Sistemi di altri produttori

Sistemi
di climatizzazione

Driver manager F459

Illuminazione
con lampade RGB

MyHOMEServer1

Gestione stazioni
meteo e sensori

Integrazione delle funzioni MyHOME_Up 93


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Integrazione delle funzioni

INTEGRAZIONE DEGLI IMPIANTI AUTOMAZIONE


LUCI, GESTIONE CARICHI, VISUALIZZAZIONE
CONSUMI E TERMOREGOLAZIONE
L’integrazione si effettua senza l’impiego di particolari
interfacce in quanto i dispositivi condividono lo stesso cavo BUS
e l’alimentazione elettrica.

Comando Comando Sonda Sonda


luci tapparelle temperatura temperatura

230 Va.c. BUS SCS

TV/SAT IPTV
Gestione
Automazione energia

automazione diffusione sonora antifurto termoregolazione videocitofonia controllo lan controllo carichi energia luci tvcc www irrigazione

Attuatore Attuatore Attuatore Attuatore


dimmer 2 relè termoregolazione termoregolazione

Piano Terra Cucina + Luci Tapparelle Calorifero Calorifero

Musica

Luce colorata

Luce

Tapparella

APP MyHOME_Up Modem router WiFi MyHOMEServer1 per controllo con


Smartphone e app MyHOME_Up

94
Modalità “Separazione fisica”
Se si deve dividere l’impianto per raggiungimento
dei valori di assorbimento in corrente o per
tenerli comunque separati è necessario l’utilizzo
dell’interfaccia F422 in modalità “separazione fisica”.

Con questa modalità ogni impianto può essere connesso


sia al morsetto OUT che al morsetto IN dell’interfaccia
F422 utilizzata per mantenere separati i rispettivi BUS ed
indipendenti le alimentazioni elettriche.
La modalità di funzionamento dell’interfaccia verrà
impostata automaticamente da MyHOMEServer1 alla
prima accensione dell’impianto.
Interfaccia F422

Impianto
gestione energia

Impianto
Automazione

Alimentatore Impianto
Automazione

Alimentatore
Impianto
gestione energia
230 Va.c.
OUT

interfaccia F422

230 Va.c.
IN

Piano Terra Cucina +

Musica

Modem router WiFi Luce colorata

Luce

MyHOMEServer1 per controllo con Smartphone Tapparella

e app MyHOME_Up

APP MyHOME_Up

Integrazione delle funzioni MyHOME_Up 95


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Integrazione delle funzioni

INTEGRAZIONE DEGLI IMPIANTI MyHOME_Up CON SISTEMI BTICINOE/O DI TERZE PARTI


MyHOME è un sistema aperto A. Mediante l’impiego C. Mediante la piattaforma
che si integra facilmente, senza dell’interfaccia F422 oppure d’integrazione MyHOME_Link
alcuna modifica, anche con le del Touch Screen HOME basata sull’impiego del
migliori tecnologie e con sistemi TOUCH per integrare dispositivo Driver manager F459
e dispositivi di altri produttori. l’impianto Automazione e il protocollo di comunicazione
L’integrazione si effettua con le e Termoregolazione con TCP/IP.
seguenti modalità: l’impianto Videocitofonia.
D. Mediante dispositivi per
B. Utilizzando la piattaforma di l’integrazione con protocolli di
integrazione basata sul gateway comunicazione diversi quali,
MyHOMEServer1. DALI ecc.;
E. Sviluppando applicazioni basate
su API fornite da BTicino
mediante il programma “Works
With Legrand”.

A.1 Impiego dell’interfaccia art. F422


Per l’integrazione dei due impianti Questa modalità rende possibile Per ulteriori dettagli vedere
illustrati l’interfaccia art. F422 l’impiego di alcuni dispositivi la sezione SCHEMI DI
deve essere configurata nella Automazione per attivare funzioni COLLEGAMENTO - VARIANTI della
modalità “Separazione galvanica” Videocitofoniche, quali per guida di progetto della Citofonia e
(configuratore 0 nella posizione esempio l’accensione di una luce Videocitofonia 2 fili BTicino.
MOD); all’attivazione di una telecamera.

Impianto
Alimentatore videocitofonia

Interfaccia SCS
OUT MOD=0 Comando Comando Sonda Sonda
230 Va.c. luci tapparelle temperatura temperatura

IN

230 Va.c.
BUS SCS
TV/SAT IPTV

Attuatore Attuatore Attuatore Attuatore


dimmer 2 relè termoregolazione termoregolazione

automazione diffusione sonora antifurto termoregolazione videocitofonia controllo lan controllo carichi energia luci tvcc www

Piano Terra Cucina +

Luci Tapparelle Calorifero Calorifero


Musica

Modem router WiFi Automazione Gestione energia


Luce colorata

Luce

Tapparella

MyHOMEServer1 per
controllo con Smartphone
APP MyHOME_Up e App MyHOME_Up

96
A2. Impiego del Touch Screen HOMETOUCH
Se si prevede di gestire le funzioni Nell’impianto dovrà essere
domotiche e videocitofoniche installato anche il gateway
utilizzando il touch screen art. MyHOMEServer1 per la
HOMETOUCH, non è richiesto gestione integrata delle funzioni
l’impiego dell’interfaccia art. F422. Automazione, Termoregolazione e
In questo caso l’integrazione viene Videocitofonia e per l’associazione
effettuata dal touch HOMETOUCH dei dispositivi.
connesso ai bus Automazione e Il controllo delle funzioni potrà
Videocitofonia. essere effettuato in locale e in
remoto anche da Smartphone, con
le app MyHOME_Up e Door Entry.

Comando Comando Sonda Sonda


luci tapparelle temperatura temperatura HOMETOUCH

230 Va.c. BUS SCS

TV/SAT IPTV

Attuatore Attuatore Attuatore Attuatore


dimmer 2 relè termoregolazione termoregolazione Impianto
videocitofonia
automazione diffusione sonora antifurto termoregolazione videocitofonia controllo lan controllo carichi energia luci tvcc www irrigazione

Luci Tapparelle Calorifero Calorifero

Automazione Gestione energia

Piano Terra Cucina +

Musica

Modem router WiFi


Luce colorata

Luce

MyHOMEServer1 per Tapparella

controllo con Smartphone


e App MyHOME_Up
APP MyHOME_Up

Integrazione delle funzioni MyHOME_Up 97


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Integrazione delle funzioni

INTEGRAZIONE DEGLI IMPIANTI MyHOME_Up CON SISTEMI BTICINOE/O DI TERZE PARTI

B. Impiego del Gateway art. MyHOMEServer1


L’utilizzo del MyHOMEServer1 Oltre al controllo di tutte le funzioni di più impianti; per esempio
permette l’integrazione dei con Smartphone e l’applicativo all’inserimento dell’impianto
sistemi di automazione, termo e MyHOME_Up, e con l’eventuale Antifurto quando si esce di casa è
videocitofonia con altri sistemi di touch screen HOMETOUCH, possibile impostare la temperatura
BTicino o di terzi, come ad esempio sarà possibile creare scenari ad un livello di risparmio, chiudere
l’antifurto, le luci colorate, la Smart derivanti dalla sinergia le serrande e spegnere le luci.
diffusione audio.
Come da schema sottoriportato Tastiera
Centrale
l’integrazione tra questi impianti
si effettua via rete LAN e con
protocollo di comunicazione Moduli
espansione
TCP/IP. L’impianto Antifurto Cavo 4 conduttori BUS
è già predisposto per la
connessione al cavo di rete LAN
mentre per il collegamento
degli impianti Automazione e/o
Termoregolazione è necessario Cavo
multipolare
impiegare il dispositivo Gateway Sensori volumetrici
MyHOMEServer1.
Antifurto
Sensori volumetrici

Comando Comando Sonda Sonda


luci tapparelle temperatura temperatura

Sirena

BUS SCS
230 Va.c.
Attuatore Attuatore Attuatore Attuatore
dimmer 2 relè termoregolazione termoregolazione

Rete LAN

Luci Tapparelle Calorifero Calorifero

Automazione Gestione energia


HOMETOUCH

Piano Terra Cucina +

Musica

Luce colorata

Luce

Impianto
Tapparella

Rete LAN
videocitofonia
APP MyHOME_Up
Modem router WiFi
MyHOMEServer1 per
controllo con Smartphone
e App MyHOME_Up
98
In questa pagina si illustra un altro esempio di integrazione via rete
LAN degli impianti Automazione, Termoregolazione, impianto audio
multiroom NUVO e illuminazione con lampade Philips HUE.

Lampade e Gateway Philips HUE

Player 1 zona

Comando Comando Sonda Sonda


luci tapparelle temperatura temperatura

BUS SCS
230 Va.c. Player NUVO

Attuatore Attuatore Attuatore Attuatore


dimmer 2 relè termoregolazione termoregolazione

Rete LAN

Luci Tapparelle Calorifero Calorifero

Automazione Gestione energia


HOMETOUCH
Piano Terra Cucina +

Musica

Luce colorata

Luce

Tapparella

Rete LAN
APP MyHOME_Up

Modem router WiFi


MyHOMEServer1

Integrazione delle funzioni MyHOME_Up 99


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Integrazione delle funzioni

INTEGRAZIONE DEGLI IMPIANTI MyHOME_Up CON SISTEMI BTICINOE/O DI TERZE PARTI

C. Integrazione mediante gateway Driver manager art. F459


Questa soluzione d’integrazione MyHOME, sistemi VRV, VRF e Per informazioni tecniche,
utilizza il dispositivo Driver di climatizzazione dei principali approfondimenti e restare informati
manager art. F459, opportunamente produttori presenti sul mercato. su tutti i driver disponibili visita il
configurato con il driver specifico Il dispositivo art. F459 può essere sito: https://professionisti.bticino.
realizzato “ad hoc”, per gestire le programmato con più driver per it/catalogo-prodotti/driver-
funzioni /sistemi di produttori di gestire più sistemi diversi integrati manager/
terze parti. con MyHOME.
É così possibile per esempio
gestire tramite l’impianto
di termoregolazione a zone
Driver specifico
per l’applicazione

Sistemi di altri
Driver manager F459 produttori
■ MITSUBISHI ELECTRIC
■ DAIKIN
BUS SCS Rete LAN
■ HITACHI
■ PHILIPS HUE
■ DMX
■ NETATMO

MyHOME_Up ■ SAMSUNG
■ OREGON SCIENTIFIC
■ ...........

D. Integrazione mediante interfacce dedicate


Nel catalogo MyHOME_Up è disponibile anche l’interfaccia art. F429 per l’integrazione con il protocollo DALI.

Ai dispositivi
DALI
Alimentatore
Attuatore

230 Va.c.

Impianto
MyHOME_Up

100
E. Integrazione mediante l’impiego di Application Programming Interface (API)

L’integrazione via API si realizza in strategica del programma Eliot Per ulteriori dettagli consultare i
due modalità: (programma degli oggetti connessi siti:
- interoperabilità mediante del gruppo Legrand). - professionisti.bticino.it/
condivisione di lingue diverse sul Compatibile con i principali smarthome/works-with-legrand/
livello IP (localmente e via cloud). player mondiali IoT, permette
- https://developer.legrand.
- interoperabilità tramite di connettersi con l’ecosistema
piattaforme Cloud IOT come per Legrand in molti modi, permettendo
esempio Artik Samsung e similari. ai piccoli e grandi sviluppatori di WORKS WITH
Per il professionista che deve interagire con MyHOME_Up.
utilizzare questa soluzione di
integrazione è disponibile Works
With Legrand, la piattaforma di
interoperabilità aperta, parte

Integrazione delle funzioni MyHOME_Up 101


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

MyHOME _Up – Software e servizi

102
CARATTERISTICHE GENERALI

Web App configuratore casa

Configuratore CASA è un valido - a BUS MyHOME_Up per locali, modificabile in qualsiasi


strumento per aiutare l’installatore e di personalizzare i punti di momento ed archiviabile nell’area
o l’utente finale a preventivare comando/dispositivi nelle varie personale di MyBTicino. Se
correttamente un impianto elettrico, estetiche Axolute, Màtix, Livinglight l’impianto è MyHOME_Up , verrà
di tipo tradizionale, tradizionale con e Living Now. fornito anche il consumo di corrente
dispositivi Smart connessi oppure a Con queste semplici informazioni, totale dell’impianto per le opportune
BUS MyHOME_Up. l’applicativo fornirà la valorizzazione verifiche in fase di progetto.
L’applicazione, disponibile previa dell’impianto totale o suddiviso
registrazione gratuita al sito
https://my.bticino.it, propone una
serie di “abitazioni standard”,
modificabili in base alle diverse
esigenze, per ognuna delle quali
è possibile definire le funzioni da
valorizzare:
- Forza motrice e servizi;
- Luce;
- Tapparelle;
- Termoregolazione;
- Visualizzazione consumi;
- Quadro elettrico;
- Protezioni.
Dopo aver selezionato le funzioni,
l’applicazione richiede di definire
la tecnologia dell’impianto:
- tradizionale;
- tradizionale con dispositivi
Definizione delle funzioni da valorizzare.
Smart connessi;

Esempio di preventivazione dell’impianto.

NOTA: nell’ottica di un costante miglioramento del prodotto il presente software è soggetto a periodiche revisioni.
Si consiglia pertanto di consultare il sito my.bticino.it per disporre della versione più recente dell’applicazione web.

Software e Servizi MyHOME_Up 103


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Software YouDiagram

YouDiagram è il software per la


progettazione e configurazione
degli impianti di Videocitofonia 2
Esempio schermata software YouDiagram
fili e Antifurto filare-radio.
Consente il disegno dello schema
dell’impianto, la scelta e la
finitura estetica dei dispositivi e
la rispettiva configurazione.
Inoltre fornisce in pochi istanti il
valore dell’assorbimento totale
in corrente dell’impianto per le
opportune verifiche in fase di
progetto.

Il software è scaricabile gratuitamente dal sito


https://professionisti.bticino.it/software-e-app/software-di-progettazione/

Esempio di un progetto di impianto Videocitofonia

NOTA: nell’ottica di un costante miglioramento del prodotto il presente software è soggetto a periodiche revisioni.
Si consiglia pertanto di consultare il sito my.bticino.it per disporre della versione più recente dell’applicazione web.

104
MyHOME_SUITE

MyHOME_Suite è l’applicativo utilizzabile in alternativa all’app MyHOME_Up per assegnare le funzioni ai


dispositivi degli impianti Automazione, Gestione energia e Termoregolazione.

Il collegamento dell’impianto con il PC può essere realizzato


utilizzando il web server art. MyHOMEServer1.
Il software può essere facilmente reperito gratuitamente dal sito
www.homesystems-legrandgroup.com

Icona
aggiornamenti Icona consultazione Indirizzo IP del Web
on-line guida d'uso integrata Server e visualizzazione
nel programma stato connessione

Elenco articoli Area di lavoro per la raccolta dei Selezione dei parametri per
configurabili dispositivi d'impianto da configurare configurare l'indirizzo e la modalità
di funzionamento

Software e Servizi MyHOME_Up 105


WWW.PROFESSIONISTI.BTICINO.IT
CARATTERISTICHE GENERALI

Servizio e strumenti digitali

SERVIZIO CLIENTI

INFORMAZIONI TECNICO-COMMERCIALI SERVIZIO PREVENTIVAZIONE CENTRI ASSISTENZA TECNICA


Numero verde per la richiesta di Per richiedere preventivi dettagliati Reti di Centri Assistenza Tecnici
documentazione tecnica e informazioni relativi alle applicazioni di MyHOME_Up, autorizzati per assistenza in garanzia e
tecniche e commerciali attivo dal anche integrate. fuori garanzia sui prodotti e sistemi.
lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 Per maggiori informazioni visita la
sezione “Servizi” del sito
www.professionisti.bticino.it.

SITI WEB PER I PROFESSIONISTI


Un’ampia gamma di contenuti per conoscere meglio le offerte BTicino.

MYOPEN COMMUNITY
La community dei system integrator
della domotica, con approfondimenti
e servizi sulle nuove applicazioni.
www.myopen-legrandgroup.com

PROFESSIONISTI.BTICINO.IT CATALOGO ON-LINE MyBTICINO


Consultando il sito Il sistema più rapido per trovare Iscriviti per accedere al portale
www.professionisti.bticino.it si informazioni tecniche ed i prezzi dedicato ai professionisti: strumenti
potranno trovare tutte le informazioni dei prodotti. di lavoro, corsi e servizi dedicati.
sui prodotti ed i contenuti tecnici per https://catalogo.bticino.it/ https://my.bticino.it/
conoscere meglio le offerte BTicino.

106
INDICE
Catalogo MyHOME_Up. . . . . . . . . . . . . . 108

Catalogo MyHOME FLATWALL. . . . . . . . . . 130

Appendice. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 142

Catalogo MyHOME_Up 107


INTEGRAZIONE E CONTROLLO

MyHOMEServer1 3488 F429

Articolo SERVER PER CONTROLLO MEDIANTE APP Articolo INTERFACCIA SCS/DALI


MyHOMEServer1 server per l'associazione dei dispositivi durante F429 dimmer DALI, 8 uscite indipendenti di carico
la messa in funzione dell'impianto e per la massimo 16 ballast a 230 Va.c., pulsante per il
gestione locale e remota delle funzioni da comando diretto del carico - 6 moduli DIN
parte dell'utente mediante specifico applicativo
MyHOME_Up per smartphone o tablet Android DRIVER MANAGER
e iOS.
F459 piattaforma di integrazione verso sistemi di altri
KIT MyHOMEServer1 produttori - 6 moduli DIN
MHSERVERKIT kit composto dal server MyHOMEServer1 e
Access Point per realizzare la comunicazione tra Per verificare la fattibilità di integrazioni specifiche e per richiedere la licenza
l’impianto MyHOME_Up, a cui viene collegato, necessaria all’utilizzo del Driver manager contattare gli specialisti del «Servizio
ed uno smartphone o tablet dove è installato Integrazione Sistemi di BTicino al numero verde 800.837035.
l'applicativo MyHOME_Up.
Nota: Per dettagli sulle funzioni gestite da MyHOME_Up e i prodotti compatibili
consultare la relativa guida.
HOMETOUCH - TOUCH SCREEN 7”
3488W HOMETOUCH - Touch screen 7” per la gestione di
3488 tutte le funzioni MyHOME_Up integrabile con
l’impianto videocitofonico per impiego come
posto interno connesso. Non richiede alcuna
configurazione per la fruizione delle funzioni
domotiche. Permette di visualizzare lo stato
del sistema MyHOME_Up e di controllare le
funzioni integrate (luci, automazioni, scenari,
antifurto, gestione temperatura, sistema musicale
Nuvo, ...). E’ inoltre possibile gestire le funzioni
videocitofoniche di un impianto 2 fili BTicino sia dal
Display capacitivo 7” che da Smartphone, grazie
all’applicazione “DOOR ENTRY for HOMETOUCH”
disponibile per Android e iOS. Installazione ad
incasso con scatola dedicata per muratura (art.
3487) oppure a parete grazie alla staffa metallica
a corredo. Versione grigio tech e versione bianco.
SCATOLA INSTALLAZIONE DA INCASSO
3487 scatola per installazione ad incasso del Touch
screen HOMETOUCH art. 3488 e 3488W. Larghezza
197 mm, altezza 148 mm e profondità 52 mm.
3487AP supporto per installazione ad incasso in pareti a
cartongesso del Touch screen HOMETOUCH
art. 3488 e 3488W.

108
NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
DISPOSITIVI DIGITALI LIVING NOW PER LUCI E TAPPARELLE

KG8013 K8003 KM8010 KW8011 KG8100 KW8103

K8002L K8002S K8001

Articolo COMANDO VOCE Articolo FALSO POLO ESTETICO


KW8013 dispositivo di comando digitale con assistente KW8100 cover per falsi poli art. K4950 - 1 modulo
KG8013 vocale integrato Amazon Alexa, comprensivo di KG8100
KM8013 2 comandi capacitivi per la gestione delle luci. KM8100
Alimentazione a 27 Vd.c. dal BUS mediante
modulo di connessione art. KW8001 o FRAME ELETTRIFICATO
eventuale alimentatore supplementare art. KW8102P1 Frame elettrificato con barrette estetiche
K8003 - 3 moduli (rimovibili) di divisione tra i comandi. Per
KG8102P1
KM8102P1 l’installazione di max. 3 comandi digitali o cover
ALIMENTATORE art. KW/KG/KM8100 in scatola da 2 moduli con
K8003 alimentatore supplementare dedicato al comando supporto K8102
voce art. KW/KG/KM8013 - 2 moduli Frame elettrificato con barrette estetiche
KW8103
KG8103 (rimovibili) di divisione tra i comandi. Per
KM8103 l’installazione di max. 3 comandi digitali o cover
COMANDO LUCE art. KW/KG/KM8100 in scatola da 3 moduli con
KW8010 comando capacitivo per gestire una o due supporto K4703
KG8010 funzioni di tipo ON/OFF luci e prese comandate. KW8103P1 Frame elettrificato con barrette estetiche
KM8010 Può essere utilizzato anche come comando di KG8103P1 (rimovibili) di divisione tra i comandi. Per
gruppo e generale - 1 modulo KM8103P1 l’installazione di max. 4 comandi digitali o cover
art. KW/KG/KM8100 in scatola da 3 moduli con
COMANDO FULL supporto K4703
KW8011 comando capacitivo per gestire da una a tre Frame elettrificato con barrette estetiche
KW8104
KG8011 funzioni tra le seguenti: on/off, dimmer, luci (rimovibili) di divisione tra i comandi. Per
KG8104
KM8011 colorate, su/giu con e senza preset, scenari, l’installazione di max. 4 comandi digitali o cover
diffusione multiroom Nuvo e controllo carichi. KM8104
art. KW/KG/KM8100 in scatola da 4 moduli con
Può essere utilizzato anche come comando supporto K4704
di gruppo e generale. Sensore di prossimità
KW8104P1 Frame elettrificato con barrette estetiche
a bordo che permette di mostrare icone
KG8104P1 (rimovibili) di divisione tra i comandi. Per
identificative delle funzioni quando ci si
KM8104P1 l’installazione di max. 5 comandi digitali o cover
avvicina al comando - 1 modulo
art. KW/KG/KM8100 in scatola da 4 moduli con
ATTUATORI ON/OFF PER LUCI E PER TAPPARELLE supporto K4704
K8002L attuatore con 2 relè indipendenti per carichi SUPPORTO 2 MODULI PER FRAME
singoli o doppi 230 Va.c. 16 A - 1 modulo ELETTRIFICATO ART. ....8102P1
K8102 supporto per l’installazione del frame elettrificato
K8002S attuatore per tapparella con 2 relè interni art. .....8102P1 in scatola da 2 moduli
2 A 250 Va.c.. Oltre alla funzione SU/GIÙ
monostabile e bistabile, l’attuatore consente di
richiamare una posizione memorizzata per la
tapparella (PRESET) - 1 modulo

MODULO DI CONNESSIONE
K8001 dispositivo per l’alimentazione dei comandi
tramite il frame elettrificato
art. KW/KG/KM8103......8104.....

Catalogo MyHOME_Up 109


NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore nero Dispositivo di colore Sabbia Articolo neutro
LUCI E AUTOMAZIONE TAPPARELLE

H4651M2 L4652/2 AM5832/3 K4652M2 H4652 HS4680

Articolo COMANDI PER CARICHI SINGOLI E DOPPI Articolo COMANDO PER FUNZIONI SPECIALI
Comando che può pilotare un singolo attuatore Comando per gestire una o due funzioni di
per carichi singoli o per carichi doppi oppure due tipo ON/OFF, la funzione SU/GIÙ tapparella e
attuatori per carichi singoli o doppi indipendenti la regolazione di un carico dimmerabile. Può
tra loro - da completare con 1 copritasto a 2 essere utilizzato anche come comando scenari
moduli per comandi ad una o due funzioni e per chiamata al piano, accensione luci scale e
oppure 2 copritasti ad 1 modulo a una o due attivazione di una serratura. Permette di gestire
funzioni - 2 moduli funzioni avanzate per tapparelle. - 2 moduli.
H4652/2 Axolute Da completare con cover a 1 o 2 moduli
L4652/2 Livinglight K4652M2 Living Now
AM5832/2 Màtix
Comando che può pilotare tre attuatori per Comando per gestire fino a tre distinte funzioni
carichi singoli o per carichi doppi indipendenti tra come sopra - 3 moduli. Da completare con cover
loro - da completare con 3 copritasti ad 1 modulo a 1 o 2 moduli
per comandi ad una o due funzioni - 3 moduli K4652M3 Living Now
H4652/3 Axolute
L4652/3 Livinglight
AM5832/3 Màtix
COMANDO SCENARI
COMANDO PER GESTIONE TAPPARELLE comando scenari personalizzabile per comandare
Comando a 2 moduli da incasso con spessore 4 “situazioni ambientali” di Automazione,
ridotto dotato di 3 pulsanti. Oltre alle funzioni Termoregolazione o Diffusione sonora
SU/GIU monostabile e bistabile il dispositivo indipendenti memorizzate nel modulo scenari
predispone la tapparella in una posizione F420 - 2 moduli
memorizzata (PRESET) H4680 Axolute
HC4680
H4660M2 Axolute
HS680
realizzato per funzionare solo con gli attuatori
evoluti H4661M2 e F401 specifici per la gestione N4680 Livinglight
di tapparelle. NT4680
LN4660M2 Livinglight L4680
realizzato per funzionare solo con gli attuatori Comando 8 TASTI per gestione luci, automazione
evoluti LN4661M2 e F401 specifici per la tapparelle, diffusione sonora e scenari -
gestione di tapparelle. collegamento a SCS-BUS - dimensioni: 2 moduli
Màtix H4652 Axolute
AM5860M2
realizzato per funzionare solo con gli attuatori LN4652 Livinglight
evoluti AM5860M2 e F401 specifici per la
gestione di tapparelle Fogli A5 per personalizzazione simboli comandi art.
H4652 e LN4652.
COMANDO PER FUNZIONI SPECIALI I fogli possono essere personalizzati usando il tool
Comando speciale - permette di pilotare presente nel software di configurazione MyHOME_Suite.
un attuatore svolgendo tutte le funzioni 3541 nero
standard di un comando e in aggiunta alcune 3542 bianco
funzioni speciali: attivazione di 4 scenari,
temporizzazioni, attivazione di un attuatore CERNIERA DOMOTICA
installato su un bus diverso rispetto al comando, 4911TDM Livinglight
selezione del livello fisso di regolazione e della accessorio per consentire il montaggio di copritasti
velocità di soft-start e soft-stop dei dimmer, a 2 moduli su dispositivi installati in scatola 503E
diffusione audio, comando accensione serratura,
comando chiamata al piano e accensione luci
scale, gestione canali ausiliari. Da completare
con copritasti a 1 o 2 moduli ad una o due
funzioni - 2 moduli
H4651M2 Axolute
L4651M2 Livinglight
AM5831M2 Màtix
110
NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
LUCI E AUTOMAZIONE TAPPARELLE

HD4657M3 HS4657M3 MHKIT1116

Articolo COMANDI IN VETRO Articolo INTERFACCIA CONTATTI


Axolute 3477 interfaccia di comando modulo Basic con 2
Comando MyHOME che permette di comandare contatti indipendenti per il comando di 2
carichi singoli o di gruppo (es. luci e tapparelle) attuatori per carichi a funzione singola oppure
diffusione sonora, scenari, funzioni citofoniche per il comando di 1 attuatore per carichi a
base (es. apertura cancello). E’ dotato di tasti funzione doppia (tapparelle) - accetta in
capacitivi, che si azionano a sfioramento, ingresso due interruttori o pulsanti tradizionali
identificabili tramite LED con luce di intensità con contatto NO e NC oppure un deviatore
regolabile. tradizionale o pulsanti interbloccati
VETRO BIANCO F428 come sopra - 2 moduli DIN
HD4657M3 comando a 6 tasti – dimensione 3 moduli

MODULO MEMORIA
HD4657M4 comando a 8 tasti – dimensione 4 moduli F425 modulo per la memorizzazione dello stato
degli attuatori - per ripristinare l’impianto di
Automazione luci in caso di black-out - 2 moduli
WHICE DIN ribassati
HC4657M3 comando a 6 tasti – dimensione 3 moduli
KIT - AUTOMAZIONE TAPPARELLE
MHKIT1013 soluzione per l’automazione di tapparelle.
HC4657M4 comando a 8 tasti – dimensione 4 moduli Permette il comando di 5 tapparelle o tende
motorizzate, oppure di soluzioni miste tapparelle
e tende, con comandi singoli e comando generale.
NIGHTER Il kit e composto da:
HS4657M3 comando a 6 tasti – dimensione 3 moduli • 1 alimentatore art. E49
• 1 comando tapparelle art. LN4660M2
• 5 attuatori tapparelle art. LN4661M2
HS4657M4 comando a 8 tasti – dimensione 4 moduli • copritasti con simbologia SU/GIU' e STOP
• configuratori vari.
Espandibile con altri attuatori uguali ed
NOTA: per i comandi in vetro bianco, verificare la disponibilità con il funzionario integrabile con altre funzioni MyHOME. Estetica
commerciale BTicino di zona. LIVINGLIGHT (finiture Bianca, Tech, Antracite)
KIT - AUTOMAZIONE LUCI E TAPPARELLE
MHKIT1116 soluzione per il controllo di 6 tapparelle oppure
INSTALLAZIONE COMANDO DIGITALE IN VETRO Scatola Supporto Comando
di 6 luci e 3 tapparelle o 12 punti luce con
comando generale e comandi singoli.
Scatola 503E H4703 HD4657M3
Possibilità di memorizzare la posizione della
HC4657M3
HS4657M3 tapparella. Il kit é composto da:
504E H4704 HD4657M4 • 1 alimentatore art. E49
HC4657M4 • 1 comando tapparelle art. L4652/2
HS4657M4 • 6 attuatori tapparelle art. LN4672M2
• configuratori vari. Da completare con copritasti
estetica LIVINGLIGHT. Espandibile con altri
Supporto dispositivi MyHOME che condividono il cavo BUS
art. L4669.
Nota: nella confezione non sono compresi i seguenti prodotti, da acquistare
separatamente:
- cavo (doppino con guaina) art. L4669 venduto in matassa di 100 metri;
- scatole da incasso o parete, supporti e placche di finitura della serie LIVINGLIGHT.

Comando

Catalogo MyHOME_Up 111


NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
LUCI E AUTOMAZIONE TAPPARELLE

H4672M2 K4672M2L 3476 K4672M2S


LN4672M2
AM5852M2
Articolo COMANDO/ATTUATORE LUCI E TAPPARELLE Articolo COMANDO/ATTUATORE LUCI
Attuatore/comando con 2 relè indipendenti Attuatore/comando con 2 relè indipendenti
- per carichi singoli, doppi o misti: 1380 W - per carichi singoli, doppi o misti: 1380 W
resistivi, 1380 W lampade ad incandescenza, resistivi, 1380 W lampade ad incandescenza,
460 W per motoriduttori, 460 VA cosϕ 0,5 per 460 W per motoriduttori, 460 VA cosϕ 0,5 per
trasformatori ferro-magnetici e 250 W per trasformatori ferro-magnetici e 250 W per
lampade fluorescenti - interblocco logico dei rele lampade fluorescenti. Il dipositivo puo essere
tramite configurazione. Il dipositivo puo essere configurato anche per gestire un attuatore
configurato anche per gestire un attuatore remoto - 2 moduli.
remoto - 2 moduli. K4672M2L Living Now
H4672M2 Axolute
LN4672M2 Livinglight
AM5852M2 Màtix
COMANDO/ATTUATORE TAPPARELLE
Attuatore a 2 moduli ad incasso con 2 relè
COMANDO/ATTUATORE LUCI interni e 4 pulsanti. Oltre alle funzioni SU/GIU
3476 attuatore con 1 relé - per carichi singoli: 2 A monostabile e bistabile l’attuatore predispone
resistivi o lampade ad incandescenza, 2 A cosϕ la tapparella in una posizione memorizzata
0,5 per trasformatori ferromagnetici - accetta in (PRESET)
ingresso un pulsante tradizionale con contatto NO Axolute
H4661M2
da abbinare ai dispositivi di comando H4660M2
LN4661M2 Livinglight
da abbinare ai dispositivi di comando LN4660M2
AM5861M2 Màtix
da abbinare ai dispositivi di comando AM5860M2
K4672M2S Living Now

CARICHI PILOTABILI (230 Va.c. 50/60 Hz)


Attuatori Tipologia

Lampade ad Lampade a LED Lampade fluorescenti Lampade fluorescenti Trasformatori Trasformatori Motoriduttori per
incandescenza e alogene lineari 1) compatte elettronici 3) ferromagnetici 2) 3) tapparelle 4)
a risp.energetico
H4672M2 1380 W 250 W 250 VA 250 W 460 W 460 VA 460 W
LN4672M2 Max 2 lampade Max 2 lampade
AM5852M2
K4672M2L
3476 2A 40 W - 40 W - 2 A cosφ 0,5 -
460 W Max 1 lampada - Max 1 lampada - 460 VA -
H/L4661M2 - - - - - - 2 A 250 Va.c.
AM5861M2
K4672M2S
Note:
1) Lampade fluorescenti rifasate, lampade a scarica.
2) È necessario tener conto del rendimento del trasformatore per calcolare la potenza effettiva del carico connesso all’attuatore. Ad esempio se si collega un dimmer ad un trasformatore
ferromagnetico da 100 VA con rendimento di 0.8, la potenza effettiva del carico sarà di 125 VA.
3) Il trasformatore deve essere caricato alla sua potenza nominale e comunque mai al di sotto del 90% di tale potenza. E’ preferibile utilizzare un unico trasformatore piuttosto che più
trasformatori in parallelo. Ad esempio è preferibile utilizzare un unico trasformatore da 250 VA con collegati 5 faretti da 50 W piuttosto che utilizzare 5 trasformatori da 50 VA in parallelo
ognuno con un faretto da 50 W.
4) Il simbolo riportato sugli attuatori fa riferimento a motoriduttori per tapparelle.
112
NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
LUCI E AUTOMAZIONE TAPPARELLE

F411U2 F411/4 BMSW1003 F401

Articolo ATTUATORI PER CENTRALIZZAZIONI Articolo ATTUATORI PER CENTRALIZZAZIONI


F411U2 attuatore con 2 relé indipendenti - per carichi BMSW1003 attuatore ON/OFF, 4 uscite indipendenti di carico
singoli e doppi: 10 A resistivi e 6 A lampade ad massimo 16 A a 230 Va.c., connessione a
incandescenza, 500 W per motoriduttori, 2 A morsetto e RJ45, grado di protezione IP20,
cosϕ 0,5 per trasformatori ferromagnetici e alimentazione 100/240 Va.c. 50/60 Hz, pulsanti
250 W per lampade fluorescenti - interblocco per il comando diretto del carico - funzione zero
logico dei relè tramite configurazione - dotato di -crossing - 6 moduli DIN
tecologia ¨Zero crossing¨ - 2 moduli DIN BMSW1005 attuatore ON/OFF, tecnologia “Zero Crossing”,
F411/4 attuatore con 4 relé indipendenti - per carichi 8 uscite indipendenti di carico massimo 16 A a
singoli, doppi o misti: 2 A resistivi, 2 A lampade ad 230 V a.c., connessione a morsetto, grado di
incandescenza, 500 W per motoriduttori, 2 A cosϕ protezione IP20, alimentazione 100/240 V a.c.
0,5 per trasformatori ferro-magnetici e 70 W per 50/60 Hz, pulsanti per il comando diretto del
lampade fluorescenti - interblocco logico dei relè carico - 10 moduli DIN
tramite configurazione - 2 moduli DIN
F401 attuatore con 2 relè interni e 4 pulsanti. Oltre
alle funzioni SU/GIU monostabile e bistabile
l’attuatore predispone la tapparella in una
posizione memorizzata (PRESET) - 2 moduli DIN

CARICHI PILOTABILI (250 Va.c. 50/60 Hz)


Attuatori Tipologia

Lampade ad incandescenza e Lampade a LED Lampade Lampade fluorescenti Trasformatori Trasformatori Motoriduttori per
alogene a risp. energetico fluorescenti lineari 1) compatte elettronici 3) ferromagnetici 2) 3) tapparelle 4)
F411U2 10 A 250 W 4A 250 W 4A 4 A cosφ 0,5 2A
1380 W Max 4 lampade 230 W Max 4 lampade 230 W 460 VA 460 W
F411/4 2A 70 W 0,3 A 70 W 0,3 A 2 A cosφ 0,5 2A
460 W Max 2 lampade 70 W Max 2 lampade 70 W 460 VA 460 W
BMSW1003 16 A 2,1 A 10 X (2 X 36 W) 1150 W 16 A 16 A -
3680 W 500 VA 4,3 A 5A 3680 W 3680 W -
BMSW1005 16 A 2,1 A 4,3 A 5A 16 A 16 A -
3680 W 500 VA 10X2X36 W 1150 VA 3680 W 3680 W -
F401 2 A 250 Va.c.

Note:
1) Lampade fluorescenti rifasate, lampade a scarica.
2) È necessario tener conto del rendimento del trasformatore per calcolare la potenza effettiva del carico connesso all’attuatore. Ad esempio se si collega un dimmer ad un trasformatore
ferromagnetico da 100 VA con rendimento di 0.8, la potenza effettiva del carico sarà di 125 VA.
3) Il trasformatore deve essere caricato alla sua potenza nominale e comunque mai al di sotto del 90% di tale potenza. E’ preferibile utilizzare un unico trasformatore piuttosto che più
trasformatori in parallelo. Ad esempio è preferibile utilizzare un unico trasformatore da 250 VA con collegati 5 faretti da 50 W piuttosto che utilizzare 5 trasformatori da 50 VA in parallelo
ognuno con un faretto da 50 W. 4) Il simbolo riportato sugli attuatori fa riferimento a motoriduttori per tapparelle.

Catalogo MyHOME_Up 113


NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
LUCI E AUTOMAZIONE TAPPARELLE

F413N BMDI1002 F429 F416U1 F418U2

Articolo DIMMER PER CENTRALIZZAZIONI Articolo DIMMER MULTICARICO PER CENTRALIZZAZIONI


F413N dimmer con 1 uscita per alimentare lampade F416U1 dimmer Multicarico, 1 uscita di carico massimo
fluorescenti o sorgenti LED con ingresso 1÷10 V 4,3 A a 230 Va.c., connessione a morsetto e
per carichi singoli fino a 2,5 A a 230 Va.c. – tipo RJ45, grado di protezione IP20, alimentazione
di connessione a vite - alimentazione 27 Vd.c. – 100/240 Va.c. 50/60 Hz, pulsante per il comando
assorbimento 30 mA – max 10 ballast collegabili diretto del carico - 6 moduli DIN
(morsetti 1-2) - provvisto di pulsante per il F418U2 dimmer a due canali per la gestione di LED
comando diretto del carico - esecuzione per dimmerabili, lampade fluorescenti compatte CFL
fissaggio su profilato DIN 2 moduli dimmerabili, alogene a risparmio energetico e
BMDI1002 dimmer 1/10V, tecnologia “Zero Crossing”, trasformatori elettronici a 110-230V. Possibilità
4 uscite di carico massimo 4,3 A a 230 V a.c., di parallelizzazione dei due canali per aumentare
connessione a morsetto, grado di protezione IP20, la potenza massima gestibile. Alimentazione
alimentazione 100/240 V a.c. 50/60 Hz, pulsanti
27 Vd.c., assorbimento 18 mA - esecuzione per
per il comando diretto del carico - 10 moduli DIN
fissaggio su profilato DIN - 4 moduli
F429 dimmer DALI con 8 uscite indipendenti per il
collegamento fino a 16 reattori DALI per ogni
uscita - alimentazione 230 Va.c. 50/60 Hz; 110 - 240
Vd.c. - assorbimento 5 mA – provvisto di pulsante
per il comando diretto del carico - esecuzione per
fissaggio su profilato DIN - 6 moduli

CARICHI PILOTABILI (230 Va.c. 50/60 HZ)


Attuatori Tipologia

Lampade ad incandescenza Lampade a LED Lampade fluorescenti lineari 1) Lampade fluorescenti Trasformatori Trasformatori Motoriduttori per
e alogene a risp. energetico compatte elettronici 3) ferromagnetici 2) 3) tapparelle 4)
BMDI1002 Dimmer per ballast - 4 uscite da 4,3 A - 4x 1000VA@ 230 Vac - 4x500VA@ 230 Vac
F413N - - 2 A 460 W 5) - - - -
- - Max 10 ballast tipo T5, T8, - - - -
compatte o driver per LED
F414 0,25 - 4,3 A - - - - 0,25 - 4,3 A -
60 - 1000 VA - - - - 60 - 1000 VA -
F416U1 4,3 A - - - 4,3 A 4,3 A -
40 - 1000 W - - - 40 - 1000 W 40 - 1000 W -
F418U2 2x300 W 2x300 VA - 2x300 VA 2x300 VA 2x300 VA -
F429 SCS/DALI interfaccia dimmer - 8 x16 ballast

Note:
1) Lampade fluorescenti rifasate, lampade a scarica. 2) È necessario tener conto del rendimento del trasformatore per calcolare la potenza effettiva del carico connesso all’attuatore.
Ad esempio se si collega un dimmer ad un trasformatore ferromagnetico da 100 VA con rendimento di 0.8, la potenza effettiva del carico sarà di 125 VA.
3) Il trasformatore deve essere caricato alla sua potenza nominale e comunque mai al di sotto del 90% di tale potenza. E’ preferibile utilizzare un unico trasformatore piuttosto che più
trasformatori in parallelo. Ad esempio è preferibile utilizzare un unico trasformatore da 250 VA con collegati 5 faretti da 50 W piuttosto che utilizzare 5 trasformatori da 50 VA in parallelo
ognuno con un faretto da 50 W. 4) Il simbolo riportato sugli attuatori fa riferimento a motoriduttori per tapparelle. 5) Compatibile solo con lampade previste di Ballast 1/10 V.

114
NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
SENSORI LUCI

HD4658 L4658N AM5659 K4659

Articolo GREEN SWITCH A DOPPIA TECNOLOGIA PIR+US Articolo GREEN SWITCH A INFRAROSSI PASSIVI PIR
Green Switch: sensore di presenza a doppia Green Switch: sensore di movimento ad infrarossi
tecnologia, infrarossi passivi e ultrasuoni passivi(PIR), adatto alla rilevazione di movimento
(PIR+US), adatto alla rilevazione di presenza in aree di passaggio (corridoi, bagni, locali di
in aree di lavoro (uffici, sale riunioni). Dotato di servizio). Modalità di funzionamento (automatica
pulsante di accensione/spegnimento manuale. o manuale),tempo di ritardo (da 5s a 59min) e
Modalità di funzionamento (automatica o soglia di luminosità (da 20 a 1275 lux)impostabili
manuale), tempo di ritardo (da 5 s a 59 min) e tramite telecomando di configurazione avanzato/
soglia di luminosità (da 20 a 1275 lux) impostabili base (BMSO4001/BMSO4003), configurazione
tramite telecomando di configurazione avanzato/ fisica o virtuale. 2 moduli
base (BMSO4001/BMSO4003), configurazione HD4659 Axolute
fisica o virtuale. 2 moduli HC4659
HD4658 Axolute HS4659
HC4658 N4659N Livinglight
HS4658 NT4659N
N4658N Livinglight L4659N
NT4658N AM5659 Màtix
L4658N K4659 Living Now
AM5658 Màtix

SCHEMA DI IMPIEGO DELL’INTERRUTTORE GREEN SWITCH ART. L/N/NT4658N MODALITA’ ECO


L’accensione del carico è manuale e lo spegnimento è gestito
Comando in modo automatico dal dimmer/attuatore in funzione della
Alimentatore Green Switch Dimmer art. F416U1
art. L4658N presenza persone e del livello di illuminamento desiderato rilevato
dal comando art. L4658N. La funzione dal comando è in primo luogo quella di
attivare l’automatismo del dimmer/attuatore: alla prima pressione, il sensore
confronta il livello di illuminamento desiderato con il livello di illuminamento
presente nell’ambiente e valuta se accendere o meno la luce. Una eventuale
Apparecchi di successiva pressione del comando ha la funzione di forzare in accensione o
illuminazione spegnimento l’automatismo determinato dal dimmer/attuatore.
230 Va.c. 2 BUS

Catalogo MyHOME_Up 115


NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
SENSORI LUCI

BMSE3001 BMSE3003 0 488 34

Articolo SENSORI DI ILLUMINAMENTO/MOVIMENTO BMSO4001 BMSO4003


BMSE3001 sensore SCS ad infrarossi passivi adatto alla
rilevazione del movimento e del livello di
illuminamento, installazione ad incasso nel
soffitto tramite molle o scatola da incasso,
installazione superficiale tramite scatola da Articolo TELECOMANDI DI CONFIGURAZIONE
installazione superficiale art. 048875, grado di BMSO4001 telecomando di configurazione avanzato, dotato di
protezione IP20, connessione con morsetto e trasmettitore e ricevitore ad infrarossi, permette la
RJ45, area di copertura di diametro 8 m (50 mq) regolazione dei principali parametri di funzionamento
per un’altezza di installazione di 2.5 m, altezza di: Switch Sensor, Green Switch e sensori SCS compatibili.
massima di installazione 6 m, alimentazione Dotato di display di visualizzazione per l’acquisizione dei
27 V d.c. da Bus, assorbimento 12 mA,
regolazione tramite telecomando base/avanzato parametri impostati sui sensori e per la modifica degli
(BMSO4003 e BMSO4001) o tramite software di stessi, ricarica delle batterie tramite porta mini USB
configurazione, del livello di illuminamento da 5 BMSO4003 telecomando di configurazione base, dotato di
lux a 1275 lux, del tempo di ritardo da 30 s a 255 trasmettitore ad infrarossi, permette la regolazione dei
h e dei principali parametri di funzionamento, principali parametri di funzionamento di: Switch Sensor,
dotato di pulsante per la procedura Push&Learn Green Switch e dei sensori SCS compatibili. Permette
BMSE3003 sensore SCS a doppia tecnologia: infrarossi passivi la modifica dei parametri solo per valori pre impostati,
ed ultrasuoni, adatto alla rilevazione della presenza ricarica delle batterie non disponibile
e del livello di illuminamento, installazione ad
incasso nel soffitto tramite molle o scatola da ACCESSORI DI INSTALLAZIONE
incasso, installazione superficiale tramite scatola 048875 scatola per installazione superficiale a plafone, compatibile
da installazione superficiale art. 048875, grado con i sensori: BMSE3001 e BMSE3003, grado di protezione
di protezione IP20, connessione con morsetto e
RJ45, area di copertura dell’infrarosso di diametro IP20, dimensioni Ø 100 x 50 mm
8 m (50 mq) per un’altezza di installazione di 048971 accessorio per installazione angolare, compatibile con
2.5 m, area di copertura dell’ultrasuono di il sensore 048834, grado di protezione IP42, dimensioni
diametro 11 m (95 mq) per un’altezza di (hxlxp) 115 x 75 x 40 mm
installazione di 2.5 m, altezza massima di
installazione 6 m, alimentazione 27 V d.c. da
Bus, assorbimento 17 mA, regolazione tramite
telecomando base/avanzato (BMSO4003 e
BMSO4001) o tramite software di configurazione,
del livello di illuminamento da 5 lux a 1275 lux, del
tempo di ritardo da 30 s a 255 h e dei principali
parametri di funzionamento, dotato di pulsante
per la procedura Push&Learn
048834 sensore di movimento IP55 ad infrarossi passivi
(PIR), adatto alla rilevazione di movimento in aree
di passaggio esterne o interne (corridoi, cantine,
corselli box). Area di copertura: 140° x 15m a 2.5m
di altezza. Modalità di funzionamento (automatica
o manuale), tempo di ritardo (da 5s a 59min) e
soglia di luminosità (da 20 a 1275 lux) impostabili
tramite telecomando di configurazione avanzato/
base (BMSO4001/BMSO4003), configurazione
fisica o virtuale. Installazione a parete o angolare
tramite apposito accessorio art. 048971
CARATTERISTICHE DEI SENSORI DI ILLUMINAMENTO/MOVIMENTO
SENSORI SCS 048834 BMSE3001 BMSE3003
INSTALLAZIONE parete a incasso nel soffitto
TIPOLOGIA DI FUNZIONAMENTO AUTO/ECO/WALKTHROUGH AUTO/ECO/WALKTHROUGH
TECNOLOGIA DEL SENSORE PIR PIR PIR+US
ALIMENTAZIONE 27 V d.c. da Bus 27 V d.c. da Bus
GRADO DI PROTEZIONE IP55 IP20
AREA COPERTURA A 2,5 m 15 m x 6 m Ø8m Ø 11 m
ANGOLI DI COPERTURA (v/h) 45°/140° 90/360°
LIVELLO DI ILLUMINAMENTO 5 lux - 1275 lux 5 lux - 1275 lux
RITARDO IN SPEGNIMENTO 5 s 59 min 59 h 30 s - 255 h 59 min 59 sec
REGOLAZIONI DI FABBRICA 300 lux - 15 min 300 lux - 15 min
TIPOLOGIA DI CONNESSIONE morsetto SCS connettore RJ45

116
NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
TERMOREGOLAZIONE

KG4691 H4691 HS4693 N4693 3454

Articolo SONDA CON DISPLAY Articolo SONDA SENZA DISPLAY


Dispositivo da incasso con display retroilluminato. 3454 sonda di temperatura in modulo basic con sensore
Permette il controllo della temperatura di una cablato - da abbinare al sensore di temperatura art.
singola zona, sia in presenza che in assenza di 3457 e sonda Vantage art. 8051
una centrale di termoregolazione. E’ dotato di
una sonda di temperatura e di un ingresso per il ACCESSORI
collegamento di una linea contatti (es. contatto 3457 Sensore di temperatura da abbinare alla sonda art. 3454
finestra). Permette la gestione di diverse
tipologie di impianto e la regolazione della
velocità della ventola in caso di impiego di fan ATTUATORI
coils. Possibilità di funzionamento automatico F430/2 attuatore con 2 relè indipendenti - per carichi
(estate/inverno) con impianti compatibili. singoli e doppi: 6 A resistivi, 2A valvole
Collegamento a bus SCS – 2 moduli. motorizzate e pompe - interblocco logico dei relè
H4691 Axolute tramite configurazione - 2 moduli DIN
Livinglight F430/4 attuatore con 4 relè indipendenti - per carichi
LN4691
singoli, doppi o misti: 4 A resistivi, 1 A valvole
motorizzate, pompe e fan-coil - interblocco logico
KW4691 Living Now
dei relè tramite configurazione - 2 moduli DIN
KG4691
attuatore con 8 relè indipendenti per il controllo
SET

KM4691 F430R8
di valvole on-off, valvole motorizzate (apri-
chiudi e a tre punti), pompe e fan coils 2 e 4 tubi -
SONDA SLAVE 4A resistivi, 1A valvole motorizzate, pompe e fan
Sonda per il controllo della temperatura ambiente coils - collegamento su bus SCS - 4 moduli DIN
per impianti di riscaldamento e raffrescamento F430R3V10 attuatore con 3 relè indipendenti e 2 uscite 0-10
- campo di misurazione temperatura 3–40 °C Volt per il controllo di fan coils 2 e 4 tubi con
- 2 moduli valvole proporzionali 0-10 Volt - 4A resistivi, 1A
HD4693 Axolute fan coils - collegamento su bus SCS, 4 moduli DIN
HC4693 F430V10 attuatore con 2 uscite 0-10 Volt per il controllo di
HS4693 valvole proporzionali 0-10 Volt - collegamento
N4693 Livinglight su bus SCS - 2 moduli DIN
NT4693
L4693

NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro Dispositivo di colore sabbia

Catalogo MyHOME_Up 117


GESTIONE ENERGIA

3523 F521 F522 F523 N4672N 3508BUS MHKIT4015

Articolo VISUALIZZAZIONE CONSUMI Articolo GESTIONE CONTROLLO CARICHI


F520 dispositivo per la misura di energia elettrica Attuatore con 1 relè - 10 A per lampade ad
su massimo 3 linee collegando 3 toroidi negli incandescenza 4 A per lampade fluorescenti
appositi ingressi. Esecuzione per fissaggio su o trasformatori ferromagnetici e 500 W per
profilato DIN - 1 modulo. lampade a LED e fluorescenti compatte destinato
Il dispositivo ha in dotazione 1 toroide. alle funzioni di Automazione e/o Gestione
3523 toroide supplementare per misuratore energia controllo carichi. Pulsante per funzionamento
elettrica Art. F520 e per attuatore con sensore art. forzato del carico - versione da incasso - 2 moduli
F522 per la misura della corrente differenziale. HD4672N Axolute
Lunghezza cavo 400 mm. HC4672N
HS4672N
GESTIONE CONTROLLO CARICHI N4672N Livinglight
F521 centrale per la gestione ed il controllo degli NT4672N
attuatori del Sistema controllo carichi per L4672N
prevenire il rischio distacco del limitatore
della societa fornitrice dell’energia elettrica. ACCESSORI
La centrale gestisce fino a un massimo di 63 3508BUS morsetto estraibile per collegamento BUS
carichi, una potenza di contratto da 1,5 a 18 kW e - passo 3,81 mm
tolleranza fino a +/– 20%. Integra un misuratore 3508U2 morsetto estraibile 2 poli
di energia elettrica per la lineacontrollata. 3508U3 morsetto estraibile 3 poli
Esecuzione per fissaggio su profilato DIN- 1
modulo. Il dispositivo ha in dotazione 1 toroide. KIT CONTROLLO CARICHI
F522 attuatore con sensore di corrente integrato per la MHKIT4015 questo kit permette di gestire la massima potenza
misura dei consumi del carico controllato. 1 relè - 10 impiegata e di scollegare automaticamente, in
A per lampade ad incandescenza e 4 A per lampade caso di sovraccarico le utenze meno importanti
fluorescenti o trasformatori ferromagnetici e (in base alla priorità impostata). È facilmente
500 W per lampade a LED e fluorescenti compatte espandibile ed integrabile con altre funzioni
- Relè bistabile con zero crossing destinato alle MyHOME. Il kit é composto da:
funzioni di Automazione e/o Gestione controllo • 1 alimentatore art. E49
carichi. Esecuzione per fissaggio su profilato DIN • 1 centrale controllo carichi art. F521
- 1 modulo. Controllo della corrente differenziale • 1 attuatore 16A con sensore di misura art. F522
collegando il toroide supplementare art. 3523. • 2 attuatori art. F523
F523 attuatore 1 relè - per lampade ad incandescenza, • 1 energy display art. LN4710
4 A per lampade fluorescenti o trasformatori • configuratori vari.
ferromagnetici, e 500 W per lampade a LED e
fluorescenti compatte - Relè bistabile con zero
crossing destinato alle funzioni di Automazione
e/o Gestione controllo carichi. Esecuzione per
fissaggio su profilato IN - 1 modulo.

118
NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
DISPOSITIVI E ACCESSORI COMUNI

E46ADCN E49 3545 L4669 336904


L4669/500

Articolo ALIMENTATORI Articolo BUONI ESTENSIONE GARANZIA


E46ADCN alimentatore - ingresso 230 Va.c. uscita 27 Vd.c. MHBASIC5A buono per l’estensione di garanzia fino a 5
5 anni
SELV - corrente massima assorbita 450mA - anni per impinati Luci e Automazioni, Gestione
esecuzione per fissaggio su profilato DIN per energia, Diffusione sonora e impianti NUVO,
centralini da incasso o da parete - 8 moduli DIN Videocitofonia e Controllo remoto
E49 alimentatore compatto - ingresso 230 Va.c. MHPLUS5A buono per l’estensione di garanzia come
- uscita 27 Vd.c. - corrente massima erogata sopra applicabile anche agli impianti
600 mA - 2 moduli DIN Termoregolazione, Antifurto e dispositivi touch
screen MyHOME_screen 3,5
ACCESSORI VARI buono per l’estensione di garanzia come sopra
MHFULL5A
3515 morsetto estraibile di ricambio applicabile anche al dispositivi touch screen
MyHOME_screen 10
CAVI DI COLLEGAMENTO
BUONO ASSISTENZA TECNICA doppino inguainato costituito da 2 conduttori
L4669
3545 «Blocchetto» di 5 buoni per intervento di un flessibili con guaina intrecciati e non schermati
tecnico CAT per assistenza impianti MyHOME, - isolamento 300/500 V - rispondente alle norme
Videocitofonia, Telefonia, Segnalazione luminosa CEI 46-5 e CEI 20-20 - lunghezza matassa 100 metri
e TVCC come sopra - in matassa da 500 m
L4669/500
L4669KM1 come sopra - lunghezza bobina da 1000 m (1)

336905 come sopra - cavo a bassa tossicità privo di


alogeni - ideale per applicazioni in ambienti
dove è previsto maggior riguardo per la sicurezza
in caso di incendi - lunghezza matassa 200 m
336904 cavo specifico a 2 conduttori twistati.Interrabile
in tubazioni, conforme alla normativa (CEI 20-13
e CEI 20-14). Consente di raggiungere le migliori
prestazioni negli impianti video (maggiore
distanza tra PE e PI rispetto all’utilizzo degli altri
cavi). Matassa da 200 metri

Impianto Cavo
L4669 336904
L4669/500
L4669KM1
336905
Automazione • • (1)
Gestione Energia/Visual. Consumi • • (1)
Termoregolazione • • (1)
Videocitofonia •
NOTA (1): per impianti con tratte di cavo interrato

Catalogo MyHOME_Up 119


NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
COPRITASTI SERIE LIVING NOW

COVER PER ATTUATORE ART. K4672M2L, COVER PER ATTUATORE ART. K4672M2S,
COMANDI ART. K4652M2 E ART. K4652M3 COMANDI ART. K4652M2 E ART. K4652M3

KW01 KG01MHAG KM19MH KW01A KG01MHGEN KW05 KG06MH

KM01MHBACK KW01MHBED KG01D KM01F KW01X

COVER ILLUMINABILI - 1 FUNZIONE COVER ILLUMINABILI - 1 FUNZIONE


1 modulo 1 modulo
Descrizione Articolo Descrizione Articolo
KW01 KW05
NEUTRO KG01 SU/GIÙ TAPPARELLE KG05
KM01 KM05
KW01MHAG KW06MH
ON/OFF KG01MHAG STOP TAPPARELLE KG06MH
KM01MHAG KM06MH
KW19MH
+/- PER DIMMER KG19MH
KM19MH
KW01A
LUCE/RISVEGLIO KG01A
KM01A
KW01MHGEN
USCITA KG01MHGEN
KM01MHGEN
KW01MHBACK
RIENTRO KG01MHBACK
KM01MHBACK
KW01MHBED
LETTO KG01MHBED
KM01MHBED
KW01D
CAMPANELLO KG01D
KM01D
KW01F
CHIAVE KG01F
KM01F
KW01X
ALTA LUMINOSITÀ KG01X
KM01X

120
NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Sabbia Dispositivo di colore nero
COPRITASTI SERIE LIVING NOW

COVER PER ATTUATORE ART. K4672M2L E COMANDO COVER PER ATTUATORE ART. K4672M2S E COMANDI
ART. K4652M2 ART. K4652M2

KW01MH2 KG01MH2AG KM19MH2 KW01MH2A KG05MH2

COVER ILLUMINABILI - 1 FUNZIONE


2 moduli
Descrizione Articolo
KW05MH2
SU/GIÙ KG05MH2
KM05MH2
KG01MH2GEN KM01MH2BACK KW01MH2BED KG01MH2D

COVER PER GREEN SWITCH ART. K4659

KM01MH2F KW01MH2X

COVER ILLUMINABILI - 1 FUNZIONE


2 moduli 2 moduli
Descrizione Articolo Articolo
KW01MH2 KW17
NEUTRO KG01MH2 KG17
KM01MH2 KM17
KW01MH2AG
ON/OFF KG01MH2AG
KM01MH2AG
KW19MH2 COVER PER INSERITORE ANTIFURTO ART. K4215
+/- PER DIMMER KG19MH2
KM19MH2
KW01MH2A
LUCE/RISVEGLIO KG01MH2A
KM01MH2A
KW01MH2GEN
USCITA KG01MH2GEN
KM01MH2GEN 1 modulo
KW01MH2BACK Articolo
RIENTRO KG01MH2BACK KW24
KM01MH2BACK KG24
KW01MH2BED KM24
LETTO KG01MH2BED
KM01MH2BED
KW01MH2D
CAMPANELLO KG01MH2D
KM01MH2D
KW01MH2F
CHIAVE KG01MH2F
KM01MH2F
KW01MH2X
ALTA LUMINOSITÀ KG01MH2
KM01MH2X

Catalogo MyHOME_Up 121


NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Sabbia Dispositivo di colore nero
ALTRI COPRITASTI

COPRITASTI NON SERIGRAFATI A 2 FUNZIONI COPRITASTI NON SERIGRAFATI A 2 FUNZIONI

Axolute Livinglight Màtix Axolute Livinglight Màtix

HD4915 HD4915M2 N4915LN N4915M2LN AM5911* HD4911 HD4911M2 N4911N N4911M2N AM5911/2*

HC4915 HC4915/2 NT4915N NT4915N HC4911 HC4911M2 NT4911N NT4911M2N

HS4915 HS4915/2 L4915N L4915N HS4911 HS4911M2 L4911N L4911M2N

COPRITASTI NON SERIGRAFATI - 1 FUNZIONE COPRITASTI NON SERIGRAFATI - 2 FUNZIONI


1 modulo 2 moduli 1 modulo 2 moduli
Articolo Articolo Articolo Articolo
Axolute Axolute
HD4915 HD4915M2 HD4911 HD4911M2
HC4915 HC4915/2 HC4911 HC4911/2
HS4915 HS4915/2 HS4911 HS4911/2
Livinglight Livinglight
N4915LN N4915M2LN N4911N N4911M2N
NT4915N NT4915M2N NT4911N NT4911M2N
L4915N L4915M2N L4911N L4911M2N
Màtix Màtix
AM5911* AM5911/2* AM5911* AM5911/2*

* copritasto utilizzabile per 1 e 2 funzioni NOTA: i tasti di comando sono forniti


a corredo con il dispositivo.

pulsante superiore

tasto di
pulsante inferiore comando
indicatore luminoso

copritasto
2 funzioni
2 moduli
copritasto
1 funzione
copritasto 2 moduli
copritasto 2 funzioni
1 funzione 1 modulo
1 modulo

122
NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
COPRITASTI SERIGRAFATI A 1 FUNZIONE

Axolute Livinglight Màtix

HD4915AA HC4915/2AA HS4915BA NT4915AN NT4915M2ADN NT4915MR AM5915AC AM5915/2AA AM5915BA

COPRITASTI SERIGRAFATI CON SIMBOLOGIA 1 FUNZIONE


Axolute Livinglight Màtix
1 modulo 2 moduli 1 modulo 2 moduli 1 modulo 2 moduli
Descrizione Articolo Articolo Articolo Articolo Articolo Articolo
HD4915AA HD4915M2AA — —
OFF HC4915AA HC4915/2AA — — AM5915AA AM5915/2AA
HS4915AA HS4915/2AA — —
HD4915AB HD4915M2AB — —
ON HC4915AB HC4915/2AB — — AM5915AB AM5915/2AB
HS4915AB HS4915/2AB — —
HD4915AC HD4915M2AC — —
GEN HC4915AC HC4915/2AC — — AM5915AC AM5915/2AC
HS4915AC HS4915/2AC — —
HD4915AD HD4915M2AD — N4915M2ADN
DIMMER HC4915AD HC4915/2AD — NT4915M2ADN AM5915AD AM5915/2AD
HS4915AD HS4915/2AD — L4915M2ADN
HD4915AE — N4915AEN —
STOP HC4915AE — NT4915AEN — AM5915AE —
HS4915AE — L4915AEN —
HD4915BA HD4915M2BA N4915AN N4915M2AN
LUCE HC4915BA HC4915/2BA NT4915AN NT4915M2AN AM5915BA AM5915/2BA
HS4915BA HS4915/2BA L4915AN L4915M2AN
— — N4915BN N4915M2BN — —
LUCE SCALE — — NT4915BN NT4915M2BN — —
— — L4915BN L4915M2BN — —
HD4915BL HD4915M2BL — — — —
LUCE LETTO HC4915BL HC4915M2BL — — — —
HS4915BL HS4915M2BL — — — —
HD4915BB HD4915M2BB — —
CAMPANA HC4915BB HC4915/2BB — — AM5915BB —
HS4915BB HS4915/2BB — —
HD4915BC HD4915M2BC — —
ASPIRATORE HC4915BC HC4915/2BC — — — —
HS4915BC HS4915/2BC
HD4915BD N4915FN N4915M2FN
CHIAVE HC4915BD NT4915FN NT4915M2FN AM5915BD —
HS4915BD L4915FN L4915M2FN
HD4915DD HD4915M2DD N4915DD N4915M2DD — —
NON DISTURBARE HC4915DD HC4915M2DD NT4915DD NT4915M2DD — —
HS4915DD HS4915M2DD L4915DD L4915M2DD — —
— — N4915DN N4915M2DN — —
CAMPANELLO — — NT4915DN NT4915M2DN — —
— — L4915DN L4915M2DN — —
HD4915MR — N4915MR — — —
RIORDINARE CAMERA HC4915MR — NT4915MR — — —
HS4915MR — L4915MR — — —

Catalogo MyHOME_Up 123


NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
ALTRI COPRITASTI
COPRITASTI SERIGRAFATI A 2 FUNZIONI

Axolute Livinglight Màtix

HD4911AF HD4911MAF HC4911BC NT4911AHN NT4911AIN AM5911AF AM5911AI

COPRITASTI SERIGRAFATI CON SIMBOLOGIA 2 FUNZIONI


Axolute Livinglight Màtix
1 modulo 2 moduli 1 modulo 2 moduli 1 modulo 2 moduli
Descrizione Articolo Articolo Articolo Articolo Articolo Articolo
HD4911AF HD4911M2AF N4911AFN N4911M2AFN
ON - OFF - GEN HC4911AF HC4911/2AF NT4911AFN NT4911M2AFN AM5911AF (*) AM5911/2AF
HS4911AF HS4911/2AF L4911AFN L4911M2AFN
HD4911AG HD4911M2AG N4911AGN N4911M2AGN
ON - OFF HC4911AG HC4911/2AG NT4911AGN NT4911M2AGN AM5911AG AM5911/2AG
HS4911AG HS4911/2AG L4911AGN L4911M2AGN
HD4911AH HD4911M2AH N4911AHN N4911M2AHN
SU - GIÙ HC4911AH HC4911/2AH NT4911AHN NT4911M2AHN AM5911AH AM5911/2AH
HS4911AH HS4911/2AH L4911AHN L4911M2AHN
HD4911AI HD4911M2AI N4911AIN N4911M2AIN
ON - OFF
HC4911AI HC4911/2AI NT4911AIN NT4911M2AIN AM5911AI (*) AM5911/2AI
REGOLAZIONE
HS4911AI HS4911/2AI L4911AIN L4911M2AIN
HD4911BA HD4911M2BA — — — —
LUCE HC4911BA HC4911/2BA — — — —
HS4911BA HS4911/2BA — — — —
HD4911BC HD4911M2BC — — — —
ASPIRATORE HC4911BC HC4911/2BC — — — —
HS4911BC HS4911/2BC — — — —
HD4911BE — — — — —
CHIAVE DI SOL HC4911BE — — — — —
HS4911BE — — — — —
HD4911AD — N4911ADN — — —
+ in alto e
HC4911AD — NT4911ADN — — —
– in basso
HS4911AD — L4911ADN — — —

NOTA (*): copritasti utilizzabili anche con dispositivi Diffusione Sonora

COPRITASTI LIVINGLIGHT PERSONALIZZABILI CON LENTINE DISPONIBILI IN KIT


COPRITASTI PERSONALIZZABILI 1 FUNZIONE 2 FUNZIONI
1 modulo 2 moduli
Descrizione Articolo Articolo
COPRITASTO 1 FUNZIONE N4915TN N4915M2TN
PERSONALIZZABILE NT4915TN NT4915M2TN
CON 1 LENTINA* L4915TN L4915M2TN
personalizzabile personalizzabile
COPRITASTO 2 FUNZIONI N4911TN N4911M2TN con 1 lentina con 2 lentine
PERSONALIZZABILE NT4911TN NT4911M2TN
CON 2 LENTINE L4911TN L4911M2TN

KIT DI LENTINE
Descrizione Articolo
KIT CON LA LENTINA N4915SETBL
RIPORTATA A FIANCO NT4915SETBL
(50 LENTINE) L4915SETBL

124
NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Articolo neutro
ANTIFURTO FILARE-RADIO
CENTRALI E MODULI DI ESPANSIONE IMPIANTO FILARE

4295 4294

4200 4203 4210 4234 4235 4237


4201 4204 4211

Articolo CENTRALI Articolo MODULI DI ESPANSIONE


4200 scheda per la gestione fino a 16 ingressi/uscite 4230 modulo di espansione per aggiungere alla
con 8 partizioni. Comprensiva di interfaccia centrale un massimo di 10 ingressi programmabili
Ethernet e web-server. Certificata EN 50131 -
Grado 3
4201 scheda per la gestione fino a 48 ingressi/uscite 4234 modulo di espansione per aggiungere
con 12 partizioni. Comprensiva di interfaccia alla centrale un massimo di 5 ingressi/
Ethernet e web-server. Certificata EN 50131 - uscite programmabili, di cui un morsetto
Grado 3 programmabile anche come ingresso 0-10 V
4203 scheda per la gestione fino 128 ingressi/uscite ed un altro come uscita 0-10 V. Completo di 4
con 20 partizioni. Comprensiva di interfaccia supporti per il montaggio
Ethernet e web-server. Certificata EN 50131 - 4235 modulo di espansione relè per aggiungere
Grado 3 alla centrale un massimo di 5 uscite relè
4204 scheda per la gestione fino a 16 ingressi/uscite programmabili da 1A. Completo di 4 supporti per
con 8 partizioni. Certificata EN 50131 - Grado 2 il montaggio
4237 contenitore plastico di protezione per
inserimento schede di espansione
CONTENITORI PER MONTAGGIO
CENTRALI E MODULI
ISOLATORE DI IMPIANTO
4210 contenitore metallico bianco dimensioni
255x295x85 mm (LxHxP) con apertura laterale 4294 dispositivo che permette di separare il BUS
e chiusura a chiave, munito di portafusibile e antifurto in due tratte al fine di:
fusibile da 2 A e alimentatore switching da 1,7 A - Sezionare una parte dell’impianto, garantendo
già cablati, ideale per centrale art. 4204 e art. 4200 il perfetto funzionamento della porzione a
contenitore metallico bianco dimensioni monte del dispositivo anche in caso di guasto o
4211
325x400x90mm (LxHxP) con apertura laterale sabotaggio della porzione a valle;
e chiusura a chiave, munito di portafusibile e - Rigenerare il segnale permettendo di
fusibile da 2A e alimentatore switching da 3A già estendere il BUS antifurto di ulteriori 500 metri.
cablati, ideale per centrale art. 4201 e art. 4203 Possibile collegamento di più di un dispositivo in
parallelo (massimo 20 con centrale 128 zone)
STAZIONE DI ALIMENTAZIONE SUPERVISIONATA
4295 dispositivo che consente di rialimentare e replicare il
BUS antifurto estendendolo su due rami aggiuntivi.
L’alimentazione alle due nuove tratte è fornita tramite
il dispositivo stesso, protetto da un fusibile termico
autoripristinante da 1,5 A e collegato agli alimentatori
presenti nei contenitori art. 4210 e art. 4211

Catalogo MyHOME_Up 125


ANTIFURTO FILARE-RADIO
INSERITORI - CABLAGGIO A BUS

348200 348201 348202 348203

4215 4297 H4215 348204 348205 348206

Articolo TASTIERA Articolo LETTORE DI PROSSIMITÀ


4215 tastiera multifunzione con display LCD, Lettore di prossimità da interno con
tasti “soft-touch”, lettore di prossimità per segnalazione acustico/luminosa per la gestione
transponder art. 34820..., microfono ed dell’inserimento / disinserimento dell'impianto
altoparlante integrato per ascolto ambientale. antifurto o l’attivazione / disattivazione di Nr. 5
Dotata di due terminali di ingresso/uscita scenari programmati mediante l’avvicinamento
programmabili per il collegamento di sensori. dei transponder art. 34820.... Nel dispositivo è
Può essere impiegata per la programmazione presente un LED multicolore che può mutare
dei parametri della centrale. Completa di viti per nei colori: rosso, verde, blu, giallo, bianco. Ad
montaggio in scatola art. 503 - Colore bianco. ognuno di questi colori può essere associato uno
scenario programmabile a scelta.
H4215 Axolute - con tre mostrine di colore bianco,
tech e antracite
LN4215 Livinglight - con tre mostrine di colore bianco,
tech e antracite
AM4215 Màtix
K4215 Living Now

TRANSPONDER
348200 colore nero

348201 colore rosso

348202 colore verde

348203 colore blu

348204 colore arancio

348205 colore grigio

348206 colore giallo

SOFTWARE PER SINTESI VOCALE


4297 sintesi vocale avanzata: estensione del
software di programmazione con abilitazione
delle funzioni di generazione automatica
dei messaggi di sistema e registrazione di
messaggi personalizzati

126
ANTIFURTO FILARE-RADIO
SENSORI PER IMPIANTO FILARE

4270 4272 4274 4273 HC4275 KG4275 3510M 3510PB


4271

Articolo RILEVATORI DA INTERNO Articolo CONTATTI MAGNETICI


4270 rilevatore digitale PIR con funzione Pet 3510 sensori elettromagnetici a contatto NC e linea
immunity - portata 12 m di protezione - esecuzione per installazione da
incasso
4271 rilevatore a doppia tecnologia (PIR + MW) con 3510M sensore come sopra – esecuzione in ottone ad
funzione Pet immunity - portata 12 m elevata resistenza meccanica per montaggio nei
serramenti in materiale non ferromagnetico e
con profilo a bassa sezione
Rilevatore a doppia tecnologia (PIR + MW) sensore come sopra – esecuzione in ottone ad
3510PB
con funzione Pet immunity - portata 8 m - elevata resistenza meccanica per montaggio in
installazione ad incasso - 2 moduli tuttii tipi di serramenti e nelle porte blindate.
HD4275 Axolute
HC4275 3511 sensore come sopra - esecuzione per
HS4275 installazione a vista
N4275 Livinglight
3512 sensore come sopra – esecuzione in alluminio
NT4275 pressofuso per montaggio in porte basculanti
L4275
o scorrevoli. Predisposto per installazione a
KW4275 Living Now pavimento
KG4275 3513 sensore come sopra - esecuzione per
KM4275 installazione a vista per superfici metalliche

RILEVATORI DA ESTERNO
RILEVATORE A FUNE PER TAPPARELLE
4272 rilevatore di movimento a tenda a doppia
3514 rilevatore per la protezione delle tapparelle e di
tecnologia con funzione antimascheramento da
avvolgibili
esterno, con protezione antistrappo incorporata
nel sensore (tecnologia con accelerometro) e
completo di staffa di montaggio - portata 12 m SENSORE DI ALLAGAMENTO
4274 rilevatore a tripla tecnologia con funzione sonda di rilevazione acqua
3482
antistrisciamento, Pet immunity e
antimascheramento - portata 15 m

ACCESSORIO PER FISSAGGIO SENSORI


4273 snodo orientabile per il fissaggio dei rilevatori
da interno art. 4270 e art. 4271

4293 supporto orientabile per fissaggio rilevatore


art. 4274

NOTA: Dispositivo di colore bianco Dispositivo di colore Tech Dispositivo di colore antracite Dispositivo di colore sabbia

Catalogo MyHOME_Up 127


ANTIFURTO FILARE-RADIO
SIRENE E ACCESSORI PER L'INSTALLAZIONE E LA COMUNICAZIONE GSM/PSTN - CABLAGGIO A BUS

4216 4217 4231 4232 4236 4233 4238 4239

Articolo SIRENE FILARI Articolo KIT IMPIANTO ANTIFURTO FILARE


4216 sirena da interno per BUS con rilevatore di KIT16ZIP Kit per la realizzazione di un impianto antifurto
temperatura e funzione luce di emergenza LED composto da N°1 scheda di centrale art.
a basso assorbimento. 4200, N° 1 contenitore art. 4210, N° 1 tastiera
Integrabile con batteria art. 4238 multifunzione art. 4215 e N°1 sirena da esterno
4217 sirena da esterno completa di protezione filare art. 4217
metallica antisfondamento. Da completare con KIT48ZIP Kit per la realizzazione di un impianto antifurto
batteria tampone 6 Vd.c. 1,2 Ah non inclusa composto da N°1 scheda di centrale art.
4201, N° 1 contenitore art. 4211, N° 1 tastiera
COMUNICATORE TELEFONICO multifunzione art. 4215, N°1 sirena da esterno
4231 scheda comunicatore GSM/GPRS per BUS filare art. 4217, N°3 contatti magnetici art. 3510,
completa di 4 supporti plastici per montaggio N° 2 sensori di movimento filari art. 4270 e N° 1
in contenitore art. 4211. Certificato EN 50131 - sensore di movimento filare art. 4271
Grado 3
GARANZIA PER LA MESSA IN SERVIZIO
4232 come sopra ma completo di contenitore plastico DELL’IMPIANTO ANTIFURTO
slim con antiapertura e protezione antistrappo 4290 Garanzia per la messa in servizio dell’impianto
antifurto da parte di BTicino, con estensione
della garanzia a 5 anni (sugli articoli del
sistema antifurto) dalla data di chiusura
4236 modulo di comunicazione PSTN completo di 4 lavori. L’intervento verrà realizzato dai Centri
supporti per montaggio. Certificato EN 50131 - Assistenza Tecnica (CAT) BTicino o di personale
Grado 2 specializzato incaricato da BTicino. L’intervento
kit antenna esterna con connettori e cavo di 3 m si effettuerà con le seguenti attività: verifica
4233
per comunicatori art. 4231 e art. 4232 della corretta installazione, programmazione
e configurazione dispositivi, supporto per
il collaudo e la consegna al cliente finale
dell’impianto antifurto. Non è compresa la
BATTERIE PER SIRENE configurazione dell’App “BTicino Home Alarm”
4238 per sirena interna art. 4216. sullo Smartphone del cliente.
Opzionale per Interfaccia BUS/Radio art. 4280

4239 per sirena esterna radio art. 4287

128
ANTIFURTO FILARE-RADIO
SENSORI E DISPOSITIVI PER ESPANSIONE RADIO

4280 4288 4281 4282 4283 4285 4287

Articolo INTERFACCIA IMPIANTO FILARE/RADIO Articolo CONTATTI MAGNETICI


4280 interfaccia BUS/radio 868 MHz bidirezionale - 4283 contatto magnetico radio 868 MHz dotato di 2
gestione fino a 64 periferiche (sensori e sirene) ingressi/zone supplementari programmabili
- completo di contenitore. Alimentazione da BUS separatamente - colore bianco - batteria inclusa
oppure con batteria art. 4238 al litio tipo CR123A per una durata fino a 4 anni
4284 come sopra - colore marrone
TELECOMANDO RADIO
4288 comando remoto radio 868 MHz bidirezionale, 7
funzioni programmabili, stato panico e conferma
ottica/vibracall, batteria inclusa tipo CR2032 per 4285 micro contatto magnetico radio 868 MHz -
una durata fino a 5 anni colore bianco. Batteria litio tipo CR2032 inclusa
per una durata fino a 3 anni
RILEVATORE DA INTERNO
4281 rilevatore di movimento PIR con funzione Pet 4286 come sopra - colore marrore
immunity radio 868 MHz - a doppia ottica -
portata 12 m - batteria inclusa al litio tipo
CR123A per una durata fino a 4 anni
SIRENA RADIO
RILEVATORE DA ESTERNO
4287 sirena da esterno radio 868 MHz autoalimentata
4282 rilevatore di movimento a tenda radio
completa di ricetrasmettitore e protezione
868MHz a doppia tecnologia con funzione
metallica zincata antisfondamento. Da abbinare
antimascheramento da esterno con protezione
alla batteria art. 4239
antistrappo incorporato nel sensore (tecnologia
con accelerometro) e completo di staffe di
montaggio - batteria inclusa al litio 3,6 V
2700 mAh - portata 12 m
BATTERIA AL LITIO
4296 Batteria al litio 3,6V di ricambio per rilevatore a
tenda art. 4282

Catalogo MyHOME_Up 129


MyHOME FLATWALL
BASE, SUPPORTI PORTAPPARECCHI E ACCESSORI

Articolo MODULO BASE PER PARETI


3750 modulo base h 240 - 270 cm, per pareti in muratura costituito
da: fondo modulo inferiore, fondo modulo telescopico, testata
superiore, staffa con piedini regolabili, piastra ferma tubi e rete
per muratura
3751 modulo come sopra, per pareti in cartongesso
3823 modulo da incasso h 150 cm per pareti in muratura e
cartongesso

3750 3823
3751

Articolo SUPPORTI PORTAPPARECCHI E ACCESSORI


3787 supporto portapparecchi h 30 cm max 36 mod. DIN
3788 supporto portapparecchi per fissaggio libero apparecchi non
DIN o per fissaggio cavi nella soluzione montante
3787 3788 3789 supporto portapparecchi h 60 cm max 72 mod. DIN
3801 staffa per montaggio di 1 o 2 apparecchi MyHOME modularità
506E
3789 3802 staffa per montaggio di 3 apparecchi MyHOME modularità
506E
3805 coppia di staffe per centrali non modulari
3790 coppia di kit canaline e guide DIN per 3788
3756 separatore orizzontale (opzionale)
3801 3802 3803 modulo per estensione. Da utilizzare nel passaggio tra i piani
come raccordo. Il suo utilizzo è indispensabile nella soluzione
montante
3804 separatore verticale h 300 cm per separare i cavi nella
soluzione montante
3828 box multimediale da completare con apposite graffette F496/MF
3831 kit passacavo per box multimediale
3805 3790 3756

3803 3828 3804

130
MyHOME FLATWALL
FINITURE

Articolo PANNELLI
3794N pannello di finitura h 120 cm per 1 apparecchio modularità
506E
3795N pannello di finitura h 120 cm per 2 apparecchi modularità 506E
3796N pannello di finitura h 120 cm per 3 apparecchi modularità 506E
3791N pannello di finitura h 30 cm per 1 apparecchio modularità 506E
3792N pannello di finitura h 30 cm per 2 apparecchi modularità 506E
3793N pannello di finitura h 30 cm per 3 apparecchi modularità 506E
3797* centralino DIN h 30 cm in vetro
3798* centralino DIN h 30 cm in lamiera
3829 Pannello box multimediale h 30 cm
3799* centralino DIN h 30 cm in plastica
3794N 3795N 3796N
3757 pannello di finitura h 30 cm
3759 pannello di finitura h 60 cm
3785 pannello di finitura h 90 cm
3786 pannello di finitura h 120 cm
3771 testate di finitura superiore e inferiore per versione 240 e 270
3825 testate di finitura superiore e inferiore per versione 150
3791N 3792N 3793N
3761** pannello di finitura per centrali non modulari
3769 pannello di finitura h 60 cm per antifurto
* Prevedere l’utilizzo di falsi polo bianchi F215FP, per la chiusura di
eventuali vani liberi interni
** Prevedere l’utilizzo di falsi polo bianchi 16133, per la chiusura di
eventuali vani liberi
3797 3798 3799
3829

3757

3759

3785
3825 3786

3771 3761

Articolo CORNICI E PROFILI


3817N cornice per articoli AXOLUTE
3818N cornice per articoli LIVING
3821 profili di finitura laterale h 270 cm
3821 3822 profili di finitura laterale h 240 cm
3817N 3822 3826 profili di finitura laterali h 150 cm
3818N 3826

Catalogo MyHOME_Up 131


GUIDA ALL’ASSEMBLAGGIO:
MyHOME FLATWALL 240 - 270 COME CENTRALINO

SUPPORTI PER
DISPOSITIVI
PREDISPOSIZIONE SUPPORTI PORTAPPARECCHI MyHOME
DI BASE: FONDO E RELATIVI ACCESSORI MODULARITÀ 506E

3802
Staffa per montaggio
3 apparecchi

3787
Supporto portapparecchi
h 30 cm max 36 mod. din 3801
Staffa per montaggio
1 o 2 apparecchi

3756
Separatore
orizzontale
(opzionale)

3789
Supporto portapparecchi
h 60 cm max 72 mod. din
Alimentatori e altri dispositivi
MyHOME modulo DIN

Dispositivi di protezione DIN

3788 3790
Supporto portapparecchi Coppie di kit canaline
per fissaggio libero e guide din per
dispositivi non DIN 3788 (opzionale)

3828
Box apparecchi multimediali
F496/MF
Graffette

3750
Fondo da incasso

3751 3787
3805
Fondo da incasso per cartongesso Supporto portapparecchi
Staffe per supporto 3550 3486
(senza rete per muratura) h 30 cm max 36 mod. din
centrali non modulari Centrale Centrale
termoregolazione antifurto GSM

132
FINITURE: PANNELLI PER APPARECCHI MODULARITÀ 506E, TESTATE E CORNICI*** FINITURE
CORNICI LATERALI

3817N
Cornici per
articoli AXOLUTE

3794N 3795N 3796N


Pannello di finitura Pannello di finitura Pannello di finitura
h 120 cm per un h 120 cm per due h 120 cm per tre
apparecchio apparecchi apparecchi
3818N
Cornici per
articoli LIVING

3791N 3792N 3793N


Pannello di finitura Pannello di finitura Pannello di finitura
come sopra h 30 cm come sopra h 30 cm come sopra h 30 cm

3797** 3798** 3799**


Centralino DIN Centralino DIN Centralino DIN
h 30 cm vetro h 30 cm lamiera h 30 cm plastica

3829 3757 3759 3785 3786


Pannello box Pannello di finitura Pannello di finitura Pannello di finitura Pannello di finitura
multimediale h 30 cm h 60 cm h 90 cm h 120 cm 3821
h 30 cm 3822
Cornici finitura
laterali h 270 cm e
h 240 cm

* Prevedere l’utilizzo di falsi polo bianchi 16133,


per la chiusura di eventuali vani liberi.
3771 ** Prevedere l’utilizzo di falsi polo bianchi F215FP
Testate di finitura per la chiusura di eventuali vani liberi interni
superiore e inferiore *** Pannelli e testata vanno sempre installati
(da montare perultime) dopo le cornici di finitura laterali (3821 o 3822).
3761
Pannello di finitura per
centrali non modulari*

Catalogo MyHOME_Up 133


GUIDA ALL’ASSEMBLAGGIO:
MyHOME FLATWALL 150 COME CENTRALINO
SUPPORTI PER
DISPOSITIVI
PREDISPOSIZIONE SUPPORTI PORTAPPARECCHI MyHOME
DI BASE: FONDO E RELATIVI ACCESSORI MODULARITÀ 506E

3802
Staffa per montaggio
3 apparecchi

3801
Staffa per montaggio
1 o 2 apparecchi

3787
Supporto portapparecchi
h 30 cm max 36 mod. din

3756
Separatore
orizzontale
(opzionale)

Alimentatori e altri dispositivi


3789 MyHOME modulo DIN
Supporto portapparecchi
h 60 cm max 72 mod. din

Dispositivi di protezione DIN

3823
Fondo da incasso

3788 3790
Supporto portapparecchi Coppie di kit canaline
per fissaggio libero e guide din per
dispositivi non DIN 3788 (opzionale)

3828
Box apparecchi multimediali
F496/MF
Graffette

3787 3550 3486


3805
Supporto portapparecchi Centrale Centrale
Staffe per supporto
h 30 cm max 36 mod. din termoregolazione antifurto GSM
centrali non modulari

134
FINITURE: PANNELLI PER APPARECCHI MODULARITÀ 506E, TESTATE E CORNICI*** FINITURE
CORNICI LATERALI

3791N 3792N 3793N


Pannello di finitura Pannello di finitura Pannello di finitura
h 30 cm per un apparecchio h 30 cm per due apparecchi h 30 cm per tre apparecchi

3817N 3818N
Cornici per Cornici per
articoli AXOLUTE articoli LIVING

3797** 3798** 3799**


Centralino DIN Centralino DIN Centralino DIN
h 30 cm vetro h 30 cm lamiera h 30 cm plastica

3829 3757 3759 3785


Pannello box Pannello di finitura Pannello di finitura Pannello di finitura 3826
multimediale h 30 cm h 60 cm h 90 cm Cornici finitura
h 30 cm laterali h 150 cm

3825 * Prevedere l’utilizzo di falsi polo bianchi 16133,


Testate di finitura per la chiusura di eventuali vani liberi.
superiore e inferiore ** Prevedere l’utilizzo di falsi polo bianchi F215FP
(da montare prima dei per la chiusura di eventuali vani liberi interni
pannelli di finitura) *** Pannelli e testata vanno sempre installati
dopo le cornici di finitura laterali (3821 o 3822).
3761
Pannello di finitura per
centrali non modulari*

Catalogo MyHOME_Up 135


GUIDA ALL’ASSEMBLAGGIO:
MyHOME FLATWALL 240 - 270 COME QUADRO ELETTRICO

PREDISPOSIZIONE SUPPORTI SUPPORTI APPARECCHI FINITURE: PANNELLI, FINITURE


DI BASE: FONDO PORTAPPARECCHI PER DISPOSITIVI INSTALLABILI TESTATE E CORNICI *** CORNICI
E RELATIVI MYHOME LATERALI
ACCESSORI

3759
3803 Pannello di finitura h 60 cm
Modulo per estensione
(utilizzo indispensabile
nella soluzione montante)

3787
Supporto portapparecchi
h 30 cm max 36 mod. DIN
3785
3756 Pannello di finitura h 90 cm
Separatore orizzontale Alimentatori e altri
(opzionale) dispositivi MyHome
modulo DIN

3789
Supporto portapparecchi
h 60 cm max 72 mod. DIN

3786
Pannello di finitura h 120 cm

3821
3822
Cornici finitura
laterali h 270 cm
3788 3790 e h 240 cm
Supporto portapparecchi per Coppia di kit canaline
fissaggio libero dispositivi e guide din per 3771
3750 Testate di finitura
Fondo da incasso non DIN 3778 (opzionale)
superiore e inferiore
(da montare per ultime)
3751
Fondo da incasso per cartongesso *** Pannelli e testata vanno
(senza rete per muratura) sempre installati dopo le cornici
di finitura laterali (3821 o 3822).

136
GUIDA ALL’ASSEMBLAGGIO:
MyHOME FLATWALL 150 COME QUADRO ELETTRICO

PREDISPOSIZIONE SUPPORTI SUPPORTI APPARECCHI FINITURE: FINITURE


DI BASE: FONDO PORTAPPARECCHI PER DISPOSITIVI INSTALLABILI PANNELLI, TESTATE CORNICI
E RELATIVI MY HOME E CORNICI *** LATERALI
ACCESSORI

3787
Supporto
portapparecchi h 30 cm
max 36 mod. DIN 3756
Separatore Alimentatori e altri 3759
orizzontale dispositivi MyHome Pannello di finitura h 60 cm
(opzionale) modulo DIN

3789
Supporto
portapparecchi h 60 cm
max 72 mod. DIN
3785
Pannello di finitura h 90 cm

3823
Fondo da incasso
3826
3825 Cornici finitura
Testate di finitura superiore e laterali h 150 cm
inferiore (da montare prima
3788 3790 dei pannelli di finitura)
Supporto portapparecchi Coppia di kit canaline
*** Pannelli e testata vanno
per fissaggio libero e guide DIN per
sempre installati dopo le
dispositivi non DIN 3778 (opzionale)
cornici di finitura laterali
(3821 o 3822).

Catalogo MyHOME_Up 137


GUIDA ALL’ASSEMBLAGGIO:
MyHOME FLATWALL 240 - 270 COME MONTANTE DI PIANO

PREDISPOSIZIONE STAFFE E ACCESSORI FINITURE: PANNELLI E FINITURE


DI BASE: FONDO TESTATE *** CORNICI
LATERALI

3759
Pannello di finitura
3803
h 60 cm
Modulo per estensione
(utilizzo indispensabile
nella soluzione montante)

3788 3804 3786


Supporto portapparecchi Separatore Pannello di finitura
per fissaggio cavi verticale 3785 h 120 cm
h 300 cm Pannello di finitura
h 90 cm

3790 *** Pannelli e testata


Coppia di kit canaline vanno sempre installati
e guide DIN per 3778 3771 dopo le cornici di finitura
(opzionale) Testate di finitura laterali (3821 o 3822).
superiore e inferiore
(da montare per ultime)

3821
3822
Cornici finitura
laterali h 270 cm
e h 240 cm

3750
Fondo da incasso
Soletta
Modulo
3751
estensione
Fondo da incasso per cartongesso
(senza rete per muratura)
3803
Esempio di installazione del modulo per estensione

138
ESEMPIO DI COMPOSIZIONE
Composizione con centralino per dispositivi di protezione h 270 cm.

Componibilità fondo Vista prodotto completo

Articolo ELENCO MATERIALE Quantità


3750 Fondo da incasso 1
3789 Supporto portapparecchi h 60 cm 4
3786 Pannello di finitura h 120 cm 1
3785 Pannello di finitura h 90 cm 1
3797 Centralino DIN vetro h 30 cm 1
3821 Coppia cornici laterali h 270 cm 1
3771 Testate di finitura inferiore e superiore 1

Composizione con centralino per dispositivi di protezione h 240 cm.

Componibilità fondo Vista prodotto completo

Articolo ELENCO MATERIALE Quantità


3750 Fondo da incasso 1
3789 Supporto portapparecchi h 60 cm 3
3787 Supporto portapparecchi h 30 cm 1
3785 Pannello di finitura h 90 cm 2
3797 Centralino DIN lamiera h 30 cm 1
3822 Coppia cornici laterali h 240 cm 1
3771 Testate di finitura inferiore e superiore 1

Catalogo MyHOME_Up 139


MyHOME FLATWALL - DATI DIMENSIONALI

MyHOME FLATWALL 240 - 270

63 cm

56 cm 58 cm
63 cm

56 cm 58 cm
267,5 cm

267,5 cm

237,5 cm
237,5 cm
165 cm
3 cm*

3 cm*

* Porzione di fondo incassata nel pavimento relativa al solo 3750 (no per 3751).

Spessore - vista da sopra con componenti assemblati

8,5 cm

58 cm
Massima sporgenza dalla parete: 2 cm

MyHOME FLATWALL 150


56 cm 58 cm

Spessore - vista da sopra con componenti assemblati


8,5 cm
154,1 cm

58 cm
153 cm

Massima sporgenza dalla parete: 2 cm


100 cm

60 cm

140
PANNELLI, CENTRALINI, TESTATE DI FINITURA E PASSAGGIO PIANO

53,3 cm 53,3 cm 53,3 cm

7 cm
30 cm

30 cm
14,5 cm 14,5 cm 14,5 cm

3791, 3792, 3793 3797, 3798, 3799 45 cm

53,3 cm 53,3 cm

120 cm
30 cm

30 cm

54,5 cm
3757 3761

53,3 cm 53,3 cm

3794, 3795, 3796 3803

53,3 cm 53,3 cm
30 cm

60 cm

3829

3759 90 cm

120 cm
58 cm 4 cm ± 1 cm
regolabile

25 cm ± 1 cm
2 cm

3825 regolabile
3785
53,3 cm
3771
3786
SUPPORTI PORTAPPARECCHI
Max 72 moduli DIN divisi su 4 file da 18 - Max 36 moduli DIN divisi su 2 file da 18.
54 cm

54 cm
59 cm

38 cm
29 cm

12 cm

3789 3787 3801 - 3802

37,8 cm 32 cm 7 cm
25 cm
15 cm

30 cm

23,5 cm
29 cm

18 cm 3828
3788
Spazio utile all'installazione degli apparecchi multimediali
28 cm

Catalogo MyHOME_Up 141


APPENDICE

Dispositivi associabili con applicativo MyHOME_Up


e gateway MyHOMEServer1
Nelle pagine seguenti si riporta l’elenco dei dispositivi dell’impianto Automazione luci e tapparelle
e Termoregolazione che si associano tramite dispositivi MyHOMEServer1 e relativa applicazione
MyHOME_APP. La configurazione degli attuatori Gestione Energia si effettua mediante software
MyHome_Suite.

DISPOSITIVI LUCI E AUTOMAZIONI ASSOCIABILI


Codice A partire da lotto Canali configurati automaticamente
Descrizione
BTicino produzione: da MyHOMEServer1
L4680 09W08
N4680 09W08
NT4680 09W08
Comando scenari
HC4680 09W08
HD4680 09W08
HS4680 09W08
Interfaccia SCS/SCS F422 12W20
LN4652 tutti
Comando 8 tasti BUS
H4652 tutti
K4652M2 tutti
H4652/2 09W40
Comando base 2 m
L4652/2 09W40
AM5832/22 09W40
K4652M3 tutti
L4652/3 09W40
Comando base 3 m
H4652/3 09W40
AM5832/3 09W40
Attutore luci K8002L tutti
LN4661M2 tutti 1
H4661M2 tutti 1
Attuatore tapparelle BUS
AM5861M2 tutti 1
K8002S tutti
LN4660M2 tutti
Comando tapparelle BUS H4660M2 tutti
AM5860M2 tutti
L4651M2 08W41
Comando speciale H4651M2 08W41
AM5831M2 08W41
Attuatore DIN 1 relè 16A 100/240V F411U1 tutti 1
Attuatore DIN 2 relè 16A 100/240V F411U2 tutti 2
Attuatore DIN 1 relè 16A 100/240V F411/1N 09W13 1
Attuatore DIN 2 relè 16A F411/2 09W04** 2
Attuatore DIN 2 relè 16A 100/240V BMSW1002 tutti 2
Attuatore DIN 4 relè 16A 100/240V BMSW1003 tutti 4
Attuatore DIN 4 relè 6A F411/4 09W04* 4
Attuatore DIN 4 relè 16A 100/240V BMSW1005 tutti 8
Attuatore DIN 4 uscite per ballast 0-10V BMDI1002 tutti 4
Attuatore DIN per ballast 0-10V F413N 09W14 1
Interfaccia contatti basic 3477 10W04
Interfaccia contatti DIN F428 09W50

* Nel caso il dispositivo sia installato sull’uscita dell’interfaccia F422, il lotto minimo è 15W25
** Nel caso il dispositivo sia installato sull’uscita dell’interfaccia F422 non è possibile associarlo tramite APP.
Si consiglia la sostituzione con il codice F411U2

142
Per l’elenco aggiornato dei dispositivi consultare la scheda tecnica del dispositivo gateway
art. MyHOMEServer1.

Codice A partire da lotto Canali configurati automaticamente


Descrizione
BTicino produzione: da MyHOMEServer1
Dimmer DIN 1000 VA F416U1 tutti 1
Dimmer DIN 1000 W F414 09W29 1
Dimmer DIN 400 VA F415 09W22 1
Dimmer DIN 2 x 400 VA F417U2 tutti 2
Dimmer DIN 300 VA F418 tutti 1
Dimmer DIN 2 x 300 VA F418U2 tutti 2
HC4657M3 11W09
Comando touch 3 m HD4657M3 11W12
HS4657M3 11W12
HC4657M4 11W12
Comando touch 4 m HD4657M4 11W12
HS4657M4 11W14
Interfaccia SCS/DALI F429 10W20 8
Attuatore basic 3475 12W31 1
Attuatore DIN tapparelle BUS F401 tutti 1
K4672M2L tutti
2
AM5852M2 tutti
Attuatore comando 2
H4672M2 tutti
2
LN4672M2 tutti
Attuatore comando basic 3476 12W39 1
K4672M2S tutti
Attuatore comando 2
LN4671M2 tutti
Dimmer DIN per ballast 0-10 V BMDI1001 tutti 1
L4658N tutti
N4658N tutti
NT4658N tutti
Green Switch Dual Tech BUS
HC4658 tutti
HD4658 tutti
HS4658 tutti
K4659 tutti
L4659N tutti
N4659N tutti
NT4659N tutti
Interrutore automatico PIR BUS
HC4659 tutti
HD4659 tutti
HS4659 tutti
Sensore da soffitto PIR BMSE3001 tutti
Sensore da soffitto doppia tecnilogia
BMSE3003 tutti
PIR+US
Sensore da parete PIR IP55
Modulo memoria F425 10W01
K4652M2 tutti
Comando
K4652M3 tutti

Catalogo MyHOME_Up 143


APPENDICE

Dispositivi associabili con applicativo MyHOME_Up


e gateway MyHOMEServer1
DISPOSITIVI TERMOREGOLAZIONE

Descrizione Codice BTicino A partire da lotto produzione:

Sonda con Display LN4691 tutti


H4691 tutti
KM4691
KG4691
KW4691
Sonda senza display 3454 tutti
Sonda SLAVE L4693 13W36
N4693 13W36
NT4693 13W36
HC4693 13W36
HS4693 13W36
HD4693 13W36

Attuatore DIN con 2 relè indipendenti F430/2 13W06

Attuatore DIN con 4 relè indipendenti F430/4 13W06

Attuatore DIN con 8 relè indipendenti F430R8 tutti

Attuatore DIN con 2 uscite 0-10 V F430V10 tutti

Attuatore DIN con 3 relè indipendenti F430R3V10 tutti


e 2 uscite 0-10 V

NOTA 1: in caso di impianti con centrale di termoregolazione 99 zone, la configurazione dei dispositivi deve essere obbligatoriamente
effettuata tramite configurazione fisica o virtuale. In questo caso tutti i lotti sono compatibili

NOTA 2: per eventuali aggiornamenti della presente tabella consultare la scheda tecnica del Gateway MyHOMEServer1 nella sezione
Catalogo del sito professionisti.bticino.it.

144
MyHOME_Up
BTicino SpA
Viale Borri, 231
21100 Varese - Italy
www.bticino.it

L’ E VO LU Z I O N E D E L L A D O M OT I CA
SERVIZIO CLIENTI

Assistenza tecnica Pre e Post vendita, informazioni commerciali,


documentazione, assistenza navigazione portali e reclami.

Numero attivo dal lunedi al venerdi dalle ore 8.30 alle 18.30.

AD-ITMH20GT - Edizione 01/2020


Al di fuori di questi orari è possibile inviare richieste tramite i contatti del sito web.
La richiesta sarà presa in carico e verrà dato riscontro il più presto possibile.

ORGANIZZAZIONE DI VENDITA E CONSULENZA TECNICA

AREA COMMERCIALE AREA COMMERCIALE AREA COMMERCIALE

BTicino S.p.A. si riserva il diritto di variare in qualsiasi momento i contenuti del presente
stampato e di comunicare, in qualsiasi forma e modalità, i cambiamenti apportati.
NORD OVEST CENTRO SUD/ISOLE
• Piemonte • Valle d’Aosta • Emilia Romagna • RSM • Campania • Basilicata

MyHOME_Up Guida tecnica 2019


• Liguria • Lombardia Ovest • Marche • Toscana • Lazio • Puglia • Calabria
UFFICIO REGIONALE • Abruzzo • Umbria • Molise • Sicilia • Sardegna
10098 RIVOLI (TO) UFFICIO REGIONALE UFFICIO REGIONALE
c/o PRISMA 88 – C.so Susa, 242 40069 ZOLA PREDOSA (BO) 80059 S. MARIA LA BRUNA
Tel. 011/9502611 Via Nannetti, 5/A TORRE DEL GRECO (NA)
Fax 011/9502666 Tel. 051/6189911 Via dell’Industria, 22
Fax 051/6189999 Tel. 081/8479500
UFFICIO REGIONALE Fax 081/8479510
20094 CORSICO (MI) UFFICIO REGIONALE
Via Travaglia, 7 50136 FIRENZE UFFICIO REGIONALE
Tel. 02/45874511 Via Aretina, 265/267 70026 MODUGNO (BA)
Fax 02/45874515 Tel. 055/6557219 Via Paradiso, 33/G
Fax 055/6557221 Tel. 080/5352768
AREA COMMERCIALE Fax 080/5321890
NORD EST UFFICIO REGIONALE
00153 ROMA
• Veneto • Trentino Alto Adige Viale della Piramide Cestia, 1
UFFICIO REGIONALE
95037 SAN GIOVANNI LA PUNTA (CT)
• Friuli Venezia Giulia pal. C - 4° piano - int. 15/16 Via Galileo Galilei, 18
• Lombardia Est Tel. 06/5783495 Tel. 095/7178883
UFFICIO REGIONALE Fax 06/5782117 Fax 095/7179242
36100 VICENZA (VI)
c/o Palazzo PLATINUM UFFICIO REGIONALE UFFICIO REGIONALE
Via Vecchia Ferriera, 5 60019 SENIGALLIA (AN) 09121 CAGLIARI
Tel. 0444/870811 Via Corvi, 18 c/o centro Commerciale I MULINI
Tel. 0444/870861 Tel. 071/668248 Piano Primo int. 1
Fax 0444/870829 Fax 071/668192 Via Piero della Francesca, 3
Località Su Planu
Tel. 070/541356 GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE
Fax 070/541146

COMANDO
VOCALE
CONTROLLO VIA
SMARTPHONE
COMANDO
MANUALE
COMANDO
TOUCH
E CATALOGO