Sei sulla pagina 1di 5

O

gemma leziosa
Ciacco dell'Anguillara

Esportato da Wikisource il 29/12/2019. Segnala eventuali errori su it.wikisource.org/wiki/Segnala_errori

1
Questo testo è completo, ma ancora da rileggere.

Amante.
O GEMMA lezïosa,
Adorna villanella,
Che se’ più virtudiosa
Che non se ne favella,
Per la virtude ch’hai
Per grazia del Signore,
Aiutami, che sai
Che son tuo servo, amore.

Madonna. Assai son gemme in terra,


Ed in fiume ed in mare,
Ch’hanno virtude in guerra
E fanno altrui allegrare.
Amico, io non son dessa
Di quelle tre nessuna:
Altrove va per essa,
E cerca altra persona.

Amante. Madonna, tropp’è grave


La vostra risponsione:
Chè io non aggio nave,
Nè non son marangone
Ch’io sappia andar cercando
Colà ove mi dite.
Per voi perisco amando
Se non mi soccorrite.

Madonna. Se perir tu dovessi


Per questo cercamento,

2
Non crederia che avessi
In te innamoramento.
Ma s’tu credi morire
Innanzi ch’esca l’anno
Per te fo messe dire,
Come altre donne fanno.

Amante. O villanella adorna,


Fa sì ch’io non perisca:
Che l’uom morto non torna
Per far poi cantar messa.
Se vuoimi dar conforto,
Madonna, non tardare:
Quand’odi ch’io sia morto
Non far messa cantare.

Madonna. Se morir non ti credi,


Molto hai folle credenza,
Se quanto in terra vedi
Trapassa per sentenza.
Ma s’tu sei dio terreni
Non ti posso scampare:
Guarda che leggi tieni,
Se non credi all’altare.

Amante. Per l’altar mi richiamo,


Che adoran li cristiani:
Pern merce vi chiamo,
Poi sono in vostre niani.
Pregovi in cortesia
Che m’aitate, per Dio,

3
Perche la vita mia
Da voi conosca in fio.

Madonna. Si sai chieder mercede


Con umiltà piacente;
Giovar de’ ti la fede,
Si ami coralmente.
Tanto m’hai predicata,
E sì saputo dire,
Ch’io mi sono accordata:
Dimmi, che t’e in piacire?

Amante. Madonna, a me non piace


Castella nè monete:
Fatemi far la pace
Con quel che voi sapete.
Ouesto adimando a vui,
E facciovi finita:
Donna siete di lui
Ed egli è la mia vita.

4
Informazioni su questa edizione
elettronica:
Questo ebook proviene da Wikisource1. Wikisource è una biblioteca digitale libera,
multilingue, interamente gestita da volontari, ed ha l'obiettivo di mettere a disposizione di
tutti il maggior numero possibile di libri e testi in lingua italiana. Accogliamo romanzi,
poesie, riviste, lettere, saggi.

Il nostro scopo è offrire al lettore gratuitamente testi liberi da diritti d'autore. Potete fare
quel che volete con i nostri ebook: copiarli, distribuirli, persino modificarli o venderli, a
patto che rispettiate le clausole della licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi
allo stesso modo 3.0 Unported2.

Ma la cosa veramente speciale di Wikisource è che anche tu puoi partecipare.


Wikisource è costruita amorevolmente curata da lettori come te. Non esitare a unirti a noi.

Nonostante l'attenzione dei volontari, un errore può essere sfuggito durante la trascrizione o
rilettura del testo. Puoi segnalarci un errore a questo indirizzo:
http://it.wikisource.org/wiki/Segnala_errori

I seguenti contributori hanno permesso la realizzazione di questo libro:

OrbiliusMagister
Erasmo Barresi
Candalua
2.192.253.138

Il modo migliore di ringraziarli è diventare uno di noi :-)

A presto.

1. ↑ http://it.wikisource.org
2. ↑ http://www.creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/deed.it