Sei sulla pagina 1di 87

1

SECTION 1: VERBI
-PRESENT SIMPLE: Si usa quando ci si riferisce ad un’azione che avviene nel presente,
un’abitudine, un’azione naturale o un programma che non cambierà.
EXAMPLES:
They walk home
Water boils at 100° grades
The plane takes off at 7:00 a.m.
-PRESENT CONTINUOUS: Si usa quando si vuole descrivere un’azione che sta
accadendo nel presente, un’azione in corso nel presente, oppure, con valore di futuro si
utilizza per descrivere azioni programmate nel futuro.
EXAMPLES:
They are cooking fish and chips
They are going to spend holidays in Sardinia. (valore futuro)
-PAST CONTINUOUS: si utilizza come il Present Continuous, ma semplicemente si
utilizza seguendo la concordanza dei verbi, in questo caso perchè l’azione sta avvenendo
nel passato.
EXAMPLES:
They were cooking fish and chips.
I was walking to the bakery in the city-center, when a man told me that was closed that
day.
-PAST SIMPLE: Il Simple Past è il tempo verbale inglese che esprime il concetto
generale di un’azione che si è svolta nel passato e non ha più nessun
rapporto con il presente. Per poter mettere un verbo al Simple Past devono verificarsi
contemporaneamente tre condizioni.

a. L’azione deve essersi svolta nel passato ed essere


finita nel momento in cui si parla.

b. Il tempo in cui l’azione si è svolta deve essere espresso


nella frase o nel contesto.

Ho visto quel film. L’azione di vedere il film è passata


e finita, perché in questo momento
non lo sto più guardando, ma il
tempo in cui si è svolta non è

2
espresso: non dico quando ho visto
il film. Perciò il verbo "vedere" non
può essere messo al Simple Past in
inglese.

I have seen that movie.

c. Il tempo espresso deve essere passato e finito mentre si parla.

Ho visto quel film questa Il tempo è espresso, questa


settimana settimana, ma la settimana non è
ancora finita, perciò non posso
usare il Simple Past.

I have seen that movie this week.


Ho visto quel film la L’azione è passata (1° condizione).
settimana scorsa
Il tempo è espresso (2°
condizione).

Il tempo espresso è finito (3°


condizione).

>>> Devo mettere il verbo al Simple


Past.

I saw that movie last week.

Le espressioni di tempo che collocano l’azione in un momento


definito del passato possono essere di diverso tipo.

Posso esprimere il tempo Esempio


mediante
 Avverbi di tempo. Yesterday (ieri)

 Complementi di tempo Last week (la settimana scorsa)

During my summer holidays

(durante le mie vacanze estive)

Three days ago (tre giorni fa)


 Proposizioni temporali When I was a child (quando ero
bambino)

3
When I was three years old

(quando avevo tre anni)


 Un evento storico During World War II

(durante la seconda guerra


mondiale)

Nota

Si usa il Simple Past anche in assenza di espressione di tempo passato,


nei seguenti casi:

Circostanza Esempio
 Nelle domande al Quando hai visto quel film?
passato con WHEN,
perché si presuppone When did you see that movie?
nella risposta la
collocazione dell’azione
in un momento preciso
del passato.

 Nelle proposizioni Quando lo conobbi…..


temporali introdotte da
WHEN When I first met him …..

 Quando si parla di una Shakespeare scrisse molte


persona che non vive opere teatrali.
più.
Shakespeare wrote many
plays.

-PRESENT PERFECT SIMPLE: Il Present Perfect è il tempo verbale inglese che esprime
il concetto generale di un’azione che, pur essendosi svolta nel passato, ha ancora qualche
tipo di rapporto con il presente.

Tale rapporto con il presente può riguardare:

 Il tempo in cui l’azione si è svolta.


 L’azione stessa, che non è finita mentre si parla.
4
In pratica, si deve usare il Present Perfect quando si verifica almeno una delle seguenti
condizioni.

a. L’azione si è svolta nel passato, ma il tempo non è espresso (non dico quando).

Example:

Ho visto quel film. L’azione di vedere il film è passata, ma


non dico quando l’ho visto, perciò uso il
Present Perfect.

I have seen that film.

b. L’azione è passata, il tempo è espresso, ma non è finito mentre si parla.

Example:

Ho visto quel film L’azione di vedere il film è passata e


questa settimana. finita, il tempo è espresso, questa
settimana, ma la settimana non è ancora
finita. Uso il Present Perfect.

I have seen that film this week.

c. In una frase al passato è presente uno dei seguenti avverbi di tempo:

In inglese In italiano Esempio


Already già I have already met him.
(L'ho già conosciuto.)
(usato in frasi affermative
e interrogative) Have you already met
him?
(Lo hai già conosciuto?)
Just appena I have just met him.
(L'ho appena
conosciuto.)
Ever mai Have you ever met him?
(Lo hai mai conosciuto?)
(usato in frasi
interrogative)
Never mai I have never met him.
(Non l'ho mai

5
conosciuto.)
(vuole sempre il verbo
nella forma affermativa)
Recently recentemente I have met him recently.
(L'ho conosciuto
Lately recentemente.)
Yet a) ancora (in frasi a) I haven't met him yet.
negative) (Non l'ho ancora
conosciuto.)

b) Have you met him


b) già (in frasi yet?
interrogative) (Lo hai già conosciuto?)

Nota:

Already, just, ever, never si collocano tra l'ausiliare have/has e il verbo.

Example:

Ho appena finito.
I have just finished.

Non l'ho mai visto.


I have never seen him.

Yet, recently, lately si mettono alla fine della frase.

Example:

Non ho ancora finito.


I haven’t finished yet.

d. L’azione è iniziata nel passato ma non è ancora finita nel momento in cui si parla.

Sono frasi in cui in italiano si usa il presente indicativo ed un'espressione di tempo


introdotta dalla preposizione da:

Esempio:

- Vivo in Italia da quattro anni.

- Lo conosco dal 1985

- Da quanto tempo lo conosci?

6
In inglese il verbo viene messo al Present Perfect, mentre l'espressione di tempo è
introdotta da:

SINCE quando è espresso il momento di inizio dell’azione: "da quando?"

Esempio:

Lo conosco dal 1995.


I have known him since 1995.

Il momento di inizio dell’azione può anche essere espresso da un’intera proposizione


temporale.

Esempio:

Lo conosco da quando ero bambino.


I have known him since I was a child.

FOR quando è espressa la durata dell’azione: "da quanto tempo?"

Esempio:

Lo conosco da tre anni.


I have known him for three years.

Nelle domande l’espressione "da quanto tempo / da quando…?" si esprime in inglese con
HOW LONG?

Esempio:

Da quanto tempo lo conosci?


How long have you known him?

Nota

Queste frasi sono ingannevoli anche quando si trovano in inglese:

"I have been married for five years".

La maggior parte degli italiani capirebbe che sono stata sposata per cinque anni (adesso
non lo sono più). Invece la frase significa:

"Sono sposata da cinque anni" (sono ancora sposata).

Come si costruisce

Il Present Perfect è un tempo composto che utilizza l’ausiliare TO HAVE al Simple Present
ed il Participio Passato (3° voce del paradigma) del verbo della frase.

7
Essendo un tempo composto, è l’ausiliare have a prendere la forma interrogativa e
negativa, il verbo rimane al suo posto al participio passato.

Forma Costruzione Esempio


Forma affermativa SOGGETTO + HAVE/HAS + See-saw-seen (vedere)
PARTICIPIO PASSATO
I have seen

you have seen

he/she/it has seen

we have seen

you have seen

they have seen


Forma negativa SOGGETTO + HAVE/HAS + I have not seen
NOT + PART. PASS.
you have not seen
HAVE NOT >>> HAVEN'T
he/she/it has not seen
HAS NOT >>> HASN'T
etc…
Forma interrogativa HAVE/HAS + SOGGETTO + Have I seen…?
PART. PASS.
Have you seen…?

Has he/she/it seen…?

-PAST PERFECT SIMPLE:


1. Si usa il Past Perfect per esprimere un'azione che si è svolta precedentemente ad
un'altra espressa al Simple Past.

Situazione In inglese
 Quando sono arrivata a casa di Susan ieri, lei era When I got to Susan's house
uscita. yesterday, she had gone out.

Sono arrivata a casa di Susan: devo usare il Simple Past,


perché si tratta di un'azione passata, avvenuta in un
tempo passato e finito (ieri) >>> I got to Susan's house.

Era uscita: Susan era uscita prima che io arrivassi a casa


sua, quindi devo usare il Past Perfect >>> she had gone
out.

8
 Non sono andata al ristorante con loro ieri sera, I didn't go to the restaurant
perché avevo già cenato. with them last night,
because I had already had
Non sono andata: devo usare il Simple Past, perché dinner.
l'azione si è svolta ieri sera >>> I didn't go.

Avevo già cenato: avevo cenato prima che gli altri


andassero al ristorante, quindi devo usare il Past Perfect
>>> I had already had dinner.

Nota

Gli avverbi di tempo just (appena), already (già), ever (mai, in frasi interrogative), never
(mai, con verbo in forma affermativa) precedono il verbo al participio passato (vedi Present
Perfect).

Example:

Ero molto nervoso sull'aereo perché non avevo mai volato prima.
I was very nervous on the plane because I had never flown before.

2. Si usa il Past Perfect in frasi al passato con since, for e how long.
Si sta parlando di una situazione passata e si vuole esprimere un'azione iniziata
precedentemente e ancora in corso nel momento passato di cui si parla.

Situazione In inglese
 Quando lo conobbi nel 1990, faceva l'insegnante When I met him in 1990, he
da 10 anni*. had been a teacher for 10
years.
Sto parlando di un'azione passata (nel 1990), quindi il
verbo lo conobbi va al Simple Past:
I met him.

Lui aveva iniziato a fare l'insegnate dieci anni prima, ed


era ancora insegnante. Faceva l'insegnante (=era un
insegnante) va messo al Past Perfect: he had been a
teacher.

*Nota

In frasi di questo genere, l'espressione di tempo in italiano è preceduta dalla preposizione


da. In inglese si usa:

 since quando è espresso il momento di inizio dell'azione (since 1980);


9
 for quando è espressa la durata dell'azione (for 10 years);
 how long traduce sia l'espressione Da quando…? che Da quanto tempo…? nelle
frasi interrogative.

(Vedi anche Present Perfect)

Come si costruisce

Il Past Perfect è un tempo composto che utilizza l'ausiliare to have al


Simple Past (HAD) e il Participio Passato del verbo (3° voce del paradigma). Resta
invariato in tutte le persone.

Essendo un tempo composto, è l'ausiliare had a prendere la forma interrogativa e


negativa.

Forma Costruzione Esempio


forma affermativa soggetto + had + Participio Passato I had gone

you had gone

he/she/it had gone

etc…
forma negativa soggetto + had not + Participio I had not gone
Passato
you had not gone
HAD NOT >>> HADN'T
he/she/it had not gone

etc…
forma interrogativa had + soggetto + Participio Passato Had you gone…?

Had he/she/it gone…?

etc…

-PRESENT PERFECT CONTINUOUS

1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena


terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente
in questo momento.

(In concreto, serve per enfatizzare e sottolineare la continuità dell’azione nel tempo
rispetto al semplice Present Perfect Simple).

EXAMPLE:

10
I have been working very hard. I'm exhausted!
Ho lavorato molto. Sono esausto!
(Ho appena finito di lavorare e la conseguenza è evidente: sono esausto.)

2. Si usa il Present Perfect Continuous al posto del Present Perfect nelle frasi con
FOR o SINCE e nelle domande con HOW LONG con i verbi che possono essere
coniugati nei tempi progressivi.

Example:

How long has it been raining?


Da quanto tempo sta piovendo?

It has been raining for two hours.


Piove da due ore.

Nota:
Naturalmente non si può usare il Present Perfect Continuous con i verbi che non vengono
utilizzati nei tempi progressivi (vedi: uso della -ing form >>>tempi progressivi).

Come si costruisce

Il Present Perfect Continuous è un tempo composto che si costruisce utilizzando il Present


Perfect di to be e la -ing form del verbo.

Forma Costruzione Esempio


Forma affermativa SOGG. + HAVE/HAS + BEEN + To read (leggere)
-ING FORM
I have been reading

you have been reading

he/she/it has been reading

we have been reading

you have been reading

they have been reading


Forma negativa SOGG. + HAVE/HAS NOT + BEEN I have not been reading
+ -ING FORM
You have not been reading

he/she/it has not been reading

etc…

11
-PAST PERFECT CONTINUOUS

Il Past Perfect Continuous è il corrispondente "passato" del Present Perfect Continuous.


Lo si usa quando si verifica una delle seguenti circostanze.

1. Si sta raccontando un evento passato e si vuole parlare di qualcosa avvenuto


immediatamente prima, che si è protratto per un certo periodo di tempo e le cui
conseguenze sono ancora evidenti nel momento passato di cui si sta parlando.

(In concreto serve per sottolineare ed enfatizzare la continuità dell’azione nel


passato.)

Example:

Circostanza In inglese
 "Quando sono uscito ieri mattina il terreno era "When I went out yesterday
bagnato. Aveva piovuto tutta la notte". morning, the ground was wet. It
had been raining all night."
Sono uscito … il terreno era bagnato: azione avvenuta in
un momento preciso del passato (ieri mattina), perciò si
usa in inglese il Simple Past: I went out … the ground
was wet.

Aveva piovuto: azione avvenuta in precedenza, che si è


protratta per un certo periodo di tempo, le cui
conseguenze sono evidenti nel momento di cui parlo (ieri
mattina il terreno era bagnato), perciò in inglese si usa il
Past Perfect Continuous: it had been raining.

2. Si sta parlando di un evento passato, e si menziona un'azione iniziata


precedentemente e ancora in corso nel momento passato di cui si sta parlando.
Sono frasi in cui in italiano l'espressione di tempo è preceduta dalla preposizione da, resa
in inglese con since se è espresso il momento di inizio dell'azione (da quando?) o da for
se è espressa la durata dell'azione (da quanto tempo?).

Example:

Circostanza In inglese
 "Ieri ho incontrato Mark nel "I met Mark in the park
parco. Stava correndo da 20 yesterday. He had been
minuti". running for 20
minutes".
Ho incontrato: azione passata,
avvenuta in un momento preciso del
passato, si usa in inglese il Simple
Past: I met.

12
Stava correndo: aveva iniziato a
correre prima che io lo incontrassi, e
stava ancora correndo. Si usa il Past
Perfect Continuous: he had been
running.

Nota

Non si può fare il Past Perfect Continuous di quei verbi che non sono utilizzati nella -ing
form

Come si costruisce

Come tutti i tempi progressivi, il Past Perfect Continuous è un tempo composto che utilizza
l'ausiliare to be al tempo principale corrispondente (Past Perfect di to be: I had been) ed il
verbo nella
-ing form.

Forma Costruzione Esempio


forma soggetto + had been + -ing To run (correre)
affermativa form
I had been running

You had been running

He/she/it had been running

etc…
forma negativa soggetto + had not been + I had not been running
-ing form
You had not been running

He/she/it had not been


running

etc…
forma had + soggetto + been + Had you been running?
interrogativa -ing form
Had he/she/it been
running?

etc…

-FUTURE FORMS:
Il simple future si riferisce ad azioni che accadranno in un tempo futuro ed esprime in
modo neutro fatti o certezze.

13
Il simple future si usa:

 Per predire un evento futuro:


It will rain tomorrow.
 Per esprimere una decisione spontanea, con i pronomi I o we:
I'll pay for the tickets by credit card.
 Quando ci si propone di fare qualcosa: I'll do the washing-up.
He'll carry your bag for you.
 Alla forma negativa, per esprimere la mancanza di volontà di fare qualcosa:
The baby won't eat his soup.
I won't leave until I've seen the manager!
 Alla forma interrogativa con shall, quando ci si offre di fare qualcosa:
Shall I open the window?
 Alla forma interrogativa con we e shall, per proporre qualcosa:
Shall we go to the cinema tonight?
 Alla forma interrogativa con I e shall, per chiedere un consiglio o istruzioni:
What shall I tell the boss about this money?
 Con you, per impartire ordini:
You will do exactly as I say.
 Con you alla forma interrogativa, per fare un invito:
Will you come to the dance with me?
Will you marry me?

Nota: L'inglese moderno preferisce l'uso di will a shall. Shall si usa principalmente con
I e we per fare un'offerta o dare un suggerimento, oppure per chiedere un consiglio
(vedere gli esempi qui sopra). Con gli altri pronomi (you, he, she, they) shall viene usato
solo in poesia o nell'inglese letterario, per esempio "With rings on her fingers and bells on
her toes, She shall have music wherever she goes."

Come si costruisce

Affirmative form Negative form Interrogative form


soggetto + will + verbo (alla soggetto + will not (won't) + will + soggetto + verbo (alla
forma base) verbo (alla forma base) forma base)

Talvolta, al posto di will, si usa shall, generalmente nella forma interrogativa quando si
fanno offerte o suggerimenti.

Il futuro semplice si può rendere in due modi: o con la forma will (come spiegato
precedentemente) oppure con la locuzione TO BE GOING TO per descrivere azioni
programmate, non generiche, nel futuro (quando parliamo di progetti o intenzioni), e di
previsioni.
EXAMPLE:
I am going to Sardinia on holidays.
Andrò in Sardegna nelle vacanze. (azione programmata che avverrà nel futuro).

14
NB: Non si è soliti dire I’M GOING TO GO… bensì
I’m going to the cinema tomorrow evening

-IMPERATIVE FORMS

L’imperativo è l’unico tempo coniugato inglese che non vuole il soggetto.

Esiste solo in seconda persona singolare e plurale:

Ascolta!

Ascoltate!

Per la costruzione dell'imperativo inglese si segue il seguente schema:

REGOLA ESEMPIO
Forma affermativa: Listen! (ascolta/ascoltate!)

FORMA BASE (infinito senza to) Be quiet! (stai zitto/state zitti!)


Forma negativa: Don’t talk (non parlare/non parlate!)

DON'T + FORMA BASE Don’t be silly! (non essere


sciocco/non siate sciocchi!)

IMPERATIVO ESORTATIVO (LET'S)

L’imperativo esortativo è l’imperativo della prima persona plurale, più che di un ordine si
tratta di un'esortazione:

Cominciamo!

Andiamo!

Per la sua costruzione si segue il seguente schema:

REGOLA ESEMPIO
Forma affermativa: Let’s start! (cominciamo!)

LET'S + FORMA BASE Let’s go! (andiamo!)


Forma negativa: Let’s not go there! (non
andiamoci!)
LET'S + NOT + FORMA BASE

15
-PASSIVE FORMS
La forma passiva si costruisce sempre mantenendo il tempo verbale della forma
attiva + il participio passato del verbo, ovviamente concordando correttamente i
tempi verbali ai corrispondenti soggetti.
la trasformazione della frase da attiva a passiva , e viceversa, segue regole fisse cosi'
come da schema seguente:

present we speak english here --> english is spoken here

present continuous they are building a new house --> a new house is being built

past shakespeare wrote the hamlet --> the hamlet was written by shakespeare

past continuous they were drawing a new contract --> a new contract was being
drawn

present perfect she has decorated a new house --> her new house has been
decorated

will she will write a novel -->a novel will be written

would she would write a new novel -->a new novel would be written

infinitive somebody will clean the house -->the house will be cleaned later

perfect infinitive somebody should have cleaned the house -->the house should have
been cleaned

past perfect the house looked nice.somebody had cleaned it -->the house looked
nice.it had been cleaned

to be going to bob is going to play the guitar --> the guitar is going to be played by bob
16
-STRUTTURE SEGUITE DA GERUNDIO O INFINITO

Quando un verbo è seguito da un secondo verbo che esprime un’azione svolta dallo
stesso soggetto del primo, il secondo verbo in italiano viene messo all’infinito.

<Voglio vedere quel film.>


<Posso uscire questa sera.>
<Lasciami parlare!>

In inglese sono possibili diversi verb patterns (modelli verbali) a seconda del primo verbo e
del senso che si vuole dare alla frase. Talvolta lo stesso verbo può essere seguito da
strutture diverse mantenendo lo stesso significato, oppure può assumere un diverso
significato a seconda della struttura da cui è seguito.

Verbo + -ing form

Alcuni verbi inglesi reggono la –ing form del verbo che li segue. I più comuni sono:

To admit (ammettere)
To avoid (evitare)
To consider (considerare)
To deny (negare)
To enjoy (piacere, godere di)
To finish (finire)
To hate (odiare)
To keep / keep on (continuare a…)
To like (piacere)
To love (amare)
To miss (mancare)
To postpone (posticipare)
To practise (esercitarsi)
To risk (rischiare)
Can’t stand (non sopportare)
Not to mind (non importare)
Phrasal verbs (verbo + preposizione / avverbio)

He denied stealing the money.


<Negò di aver rubato i soldi.>
I have just finished reading this book.
<Ho appena finito di leggere questo libro.>
I can’t stand queuing for hours.
<Non sopporto di fare la coda per ore.>

I verbi to like, to love, to adore, to hate sono solitamente seguiti dalla –ing form, tuttavia
possono essere seguiti da un verbo all’infinito con to quando si riferiscono ad una
circostanza specifica
I like reading detective stories.
<Mi piace leggere libri gialli.>
I like to read detective stories before going to sleep.
<Mi piace leggere libri gialli prima di andare a dormire.> Mi piace leggere libri gialli in una
particolare circostanza.
17
Verbo + infinito (con to)

I più comuni verbi inglesi che sono seguiti dall’infinito con to sono:

To agree (essere d’accordo)


To choose (scegliere)
To decide (decidere)
To deserve (meritare)
To expect (aspettarsi)
To fail (non riuscire a…)
To forget (dimenticare)
To help (aiutare)
To hope (sperare)
To learn (imparare)
To manage (riuscire a…)
To need (necessitare)
To offer (offrire)
To plan (programmare)
To pretend (fingere di…)
To promise (promettere)
To refuse (rifiutare)
To seem (sembrare)
To tend (tendere a…)
To threaten (minacciare)
To want (volere)
Would like / love / prefer / hate

I forgot to post the letter.


<Mi sono dimenticato di impostare la lettera.>
He promised to help me.
<Promise di aiutarmi.>
I would like to have pizza for dinner.
<Vorrei mangiare pizza per cena.>

A seconda del senso della frase, l’infinito può anche essere messo in forma progressiva, o
passata (vedi capitolo relativo all’Infinito).

He pretended to be reading a book.


<Faceva finta di leggere un libro.>
Mary seems to have lost weight.
<Sembra che Mary sia dimagrita.>

Alcuni di questi verbi possono anche essere seguiti da una proposizione esplicita
introdotta da that (= che). That può essere omesso.

He pretended (that) he was reading a book.


<Faceva finta di leggere un libro.>

I verbi to agree e to suggest possono anche essere seguiti dalla costruzione that +
should. In questa costruzione that può essere omesso.

18
He agreed to meet her.
He agreed that they should meet.
<Acconsentì ad incontrarla.>

I suggest to meet at 9.30.


I suggest we should meet at 9.30.
<Suggerisco / propongo di incontrarci alle 9.30.>

Verbo + -ing form / infinito – stesso significato

I seguenti verbi possono essere seguiti indifferentemente dalla –ing form oppure
dall’Infinito con to. Se tuttavia questi verbi sono espressi in un tempo progressivo, sono
solitamente seguiti dall’Infinito con to.

To begin (cominciare)
To bother (darsi il disturbo di…)
To continue (continuare)
To intend (intendere)
To prefer (preferire)
To start (cominciare)

It started to rain.
It started raining.
<Cominciò a piovere.>

It is starting to rain.
<Sta cominciando a piovere.>

Verbo + -ing form / infinito – diverso significato

I seguenti verbi possono essere seguiti dalla –ing form oppure dall’Infinito con to, a
seconda del significato che si vuole dare alla frase.

To remember (ricordare)
To regret (rammaricarsi)
To stop (fermarsi)
To try (provare a…/cercare di…)

I verbi to regret e to remember sono seguiti dalla –ing form quando si riferiscono ad un
evento passato, dall’Infinito quando si riferiscono ad un’azione che si deve ancora
compiere.

I remember meeting her at the party.


<Ricordo di averla conosciuta alla festa.> L’ho già conosciuta.
You must remember to post the letter.
<Devi ricordare di impostare la lettera.> Devi ancora impostarla.
I regret telling him the truth.
19
<Mi dispiace di avergli detto la verità.> Gli ho già detto la verità.
I regret to tell you that…
<Mi dispiace dirti dire che…> Non te l’ho ancora detto.

Il verbo to stop è seguito dalla –ing form quando la frase significa smettere di fare
qualcosa. E’ invece seguito dall’Infinito quando la frase significa fermarsi per fare
qualcosa.

Stop talking!
<Smetti di parlare!>
He stopped to talk to her.
<Egli si fermò per parlarle.>

Il verbo to try è seguito dall’Infinito quando si parla di un tentativo non riuscito di fare
qualcosa oppure quando si suggerisce a qualcuno di fare uno sforzo per fare qualcosa. È
seguito dalla –ing form quando si parla di una prova, un esperimento.

I tried to move the wardrobe, but it was to heavy.


<Ho cercato di spostare l’armadio, ma era troppo pesante.> Non sono riuscito a spostarlo.
You should try to eat more vegetables!
<Dovresti cercare di mangiare più verdure!> Ti invito a fare uno sforzo: l’uso dell’infinito
lascia intendere che le verdure non ti piacciono molto.
If you want to improve your English, try reading English books.
<Se vuoi migliorare il tuo inglese, prova a leggere libri inglesi.> Ti invito a fare una prova,
vedi se funziona.

Verbo + forma base (infinito senza to)

I verbi modali reggono la forma base (vedi capitolo relativo ai verbi modali).

I can swim.
<So nuotare.>
You shouldn’t work so hard.
<Non dovresti lavorare tanto.>

Verbo + persona + infinito

Quando si vuole dire che si consiglia / si dice / si chiede / si ordina etc… a qualcuno di fare
qualcosa, se la persona di cui si parla è espressa da un pronome si usa in inglese il
pronome complemento. Il verbo che segue va all’Infinito. I principali verbi che reggono
questa costruzione sono i seguenti.

To advise (consigliare)
To allow (permettere)
To ask (chiedere)
To beg (implorare)
To encourage (incoraggiare)
20
To expect (aspettarsi)
To help (aiutare)
To invite (invitare)
To order (ordinare)
To remind (ricordare)
To tell (dire)
To want (volere)
Would like / love / prefer

I reminded him to post the letter.


<Gli ho ricordato di impostare la lettera.>
I asked her to help me.
<Le ho chiesto di aiutarmi.>
I would like them to help me with the housework.
Vorrei che essi mi aiutassero con i lavori domestici.>

Verbo + persona + forma base (infinito senza to)

To let (consentire) >>> lasciare / permettere che qualcuno faccia qualcosa


To make (fare) >>> far fare qualcosa a qualcuno
To help (aiutare) >>> aiutare qualcuno a fare qualcosa

Se la persona è espressa da un pronome personale, si utilizza in inglese il pronome


complemento. Il verbo va sempre nella forma base.

I let him read my newspaper.


<Ho lasciato che lui leggesse il mio giornale.>
I made him do his homework.
<Gli ho fatto fare i compiti.>
Will you help me organise the party?
<Vuoi aiutarmi ad organizzare la festa?>

-FORME CAUSATIVE (HAVE/GET SOMETHING DONE)


Have something done and Get something done sono entrambi riferiti ad azioni che
vengono fatte per il soggetto più che dal soggetto. I verbi causativi sono usati invece come
verbi passivi per dimostrare che il soggetto causa l’azione che che avverrà.
1. Have something done
I don´t know how to repair cars, so I´m having mine repaired at the garage round the
corner.
Io non sono capace a riparare macchine, quindi farò riparare la mia al garage dietro
l’angolo.
2. Get something done
I really must get my eyes tested. I´m sure I need glasses.
21
Io devo andare assolutamente a far controllare la vista. Sono sicuro che ho bisogno degli
occhiali da vista.
Get your hair cut!
Andiamo a farci tagliare i capelli!
NOTA: Le differenze tra have and get something done sono che HAVE è leggermente
più formale di GET e GET è molto più utilizzato di HAVE alla forma imperativa.
NON-CAUSATIVE USES OF HAVE AND GET
HAVE e GET sono inoltre utilizzati per riferirsi ad eventi che succedono a qualcuno, ma al
di fuori del suo controllo:
EXAMPLE:
After being late for work every day for two weeks, Billy had his pay reduced.
Dopo aver lavorato ininterrottamente per due settimane, a Billy venne ridotto lo stipendio.
I stood so close to the fire that I got my legs burnt.
Stetti cosi vicino al fuoco che mi si bruciarono le gambe

VERBI MODALI
In particolare:
- can, could
- may, might
- will, would
- shall, should, ought to
- need (semplicemente per un bisogno)
- must/ have to
- used to
- allowed to
- had better
- would rather + infinito

I verbi modali in inglese non hanno alcuni modi e tempi (vengono sostituiti da altri verbi) e
presentano delle particolari caratteristiche:

- sono invariabili, cioè hanno la stessa voce per tutte le persone singolari e plurali

- non usano l’ausiliare nelle forme interrogativa, negativa e interrogativo-negativa, ma si


comportano come il verbo essere (to BE)

- sono seguiti da verbi all’infinito senza il TO (ad eccezione di ought)

- non sono mai seguiti da un complemento oggetto


22
Can Could (POTERE)

Can è usato:

- per esprimere capacità/abilità, nel senso di essere capace di fare qualcosa o


sapere come fare qualcosa

He can swim but he can't play tennis = Sa nuotare ma non sa giocare a tennis

- per esprimere permesso nel senso di dare o ricevere un permesso (nota: can è di
solito meno formale di may)

Can I use your computer? = Posso usare il tuo computer?

Could è usato:

- per esprimere capacità/abilità nel passato

She could sing when she was young = Sapeva cantare quando era giovane.

- per esprimere permesso (nota: could è più formale rispetto a can)

Could I come to your party? = Potrei venire alla tua festa?

May Might (POTERE)

May è usato:

- per esprimere un'eventualità

Her luggage may weigh up to 20 kilos = Il suo bagaglio può pesare fino a 20 chili

- per esprimere una probabilità futura

I may go to Paris next week = E' probabile che la prossima settimana vada a Parigi

- per esprimere permesso nel senso di dare o ricevere un permesso (Nota: may è di
solito più formale di can)

May I smoke here? = Posso fumare qui?

- per esprimere un augurio

May you win! = Che tu possa vincere!

MIght è usato:

23
- per esprimere una probabilità (might indica una probabilità più remota di may)

She might have missed the flight = Potrebbe aver perso il volo

- per esprimere permesso molto formale (come se ci si rivolgesse ad una persona


dandole del "lei")

Might I ask you a favour? = Potrei chiederle un favore?

Will Would (VOLERE)

Will è usato:

- per esprimere buona volontà, richieste o inviti

I'll* wait for you = Ti aspetto


Will you come with me? = Vieni/Vuoi venire con me?

*Nota: la forma contratta 'll è molto usata per will

- per offrire qualcosa di solito seguito da have + sostantivo

Will you have a cup of coffee? = Prendi/Vuoi una tazza di caffè?

- per esprimere intenzione specialmente alla prima persona

I'll go shopping later on = Andrò a far la spesa più tardi

- per esprimere una previsione specifica

The match will start soon = La partita inizierà presto

- per esprimere una previsione senza riferimento temporale

Corrosion will ruin the structure of the building = La corrosione rovinerà la struttura
dell'edificio

- per esprimere una previsione abituale

The news will be broadcasted every two hours = Il notiziario verrà trasmesso ogni due ore

Would è usato:

- per esprimere buona volontà, richieste o inviti (più formale rispetto a will)

Would you please do it for me? = Lo faresti/Vorresti farlo per me?

- per dichiarare probabilità


24
I've just heard a noise: that would be the cat in the kitchen = Ho appena sentito un rumore:
sarà il gatto in cucina

- per indicare disponibilità a fare qualcosa (uso formale nel linguaggio


commerciale)

We should be pleased if you would send us your latest catalogue = Saremmo lieti se
voleste inviarci il vostro ultimo catalogo

- per esprimere un'azione abituale nel passato, traducendo con l'imperfetto


indicativo o con l'imperfetto del verbo essere seguito da "solito" e dal verbo
all'infinito

When I was young I would play volleyball. = Quando ero giovane giocavo/ero solito
giocare a pallavolo

Shall Should Ought to (DOVERE)

Shall si usa solo nella forma interrogativa per la prima persona singolare (I) e plurale (We)
e ha le seguenti funzioni linguistiche:

- fare proposte o dare suggerimenti

Shall we go? = Ce ne andiamo? Dobbiamo andarcene?


Shall we have a pizza tonight? = Ci mangiamo una pizza stasera?

- offrirsi di fare qualcosa

Shall I turn off the radio? = Spengo la radio? Devo spegnere la radio?

- chiedere un parere o un consiglio in modo formale

Where shall I go? = Dove vado? Dove devo andare?

Shall e Ought to si usano :

- per dare suggerimenti, consigli e raccomandazioni

She should quit smoking = Dovrebbe smettere di fumare


You ought to go to the doctor = Dovresti andare dal dottore

- per fare un rimprovero

You shouldn’t behave like that! = Non dovresti comportarti così!

- per fare una supposizione

25
The match ought to start in one hour = La partita dovrebbe iniziare tra un’ora

Nota: ought to si usa raramente nella forma interrogativa e negativa ed è seguito


dalla forma base del verbo, senza il TO

You oughtn't eat so much! = Non dovresti mangiare così tanto!

Need

You needn’t tell him the truth.


I don’t need any money.

Il verbo need è un verbo inglese particolare, detto semi – modale, perché viene utilizzato
sia come verbo modale che come verbo non modale (main verb). Assume un significato
diverso nelle due forme, ma spesso i due usi si sovrappongono.

Need – modal verb: essere necessario che…


To need – main verb: aver bisogno di…; dovere, essere obbligato a fare qualche cosa.

E’ raramente utilizzato in forma affermativa. Lo si usa nella forma affermativa quando è


preceduto da un’espressione che rende il significato generale della frase interrogativo o
negativo.

Do you think I need wear a coat today?


Pensi che io debba indossare (= sia necessario che io indossi)un cappotto oggi?
L’espressione do you think che precede I need rende la frase interrogativa.

I don’t suppose you need tell him the truth.


Non credo che sia necessario che tu gli dica la verità.
L’espressione I don’t suppose rende la frase negativa.

Quando need è utilizzato come verbo modale, si comporta come tutti i verbi modali inglesi
(vedi capitolo relativo ai verbi modali):

 È un verbo difettivo: ha solo la forma del Simple Present.


 È seguito da un verbo nella Forma Base (Infinito senza to) oppure dalla Forma
Base Passata (have + Participio Passato).
You needn’t tell him the truth.
Non è necessario che tu gli dica la verità. (tell = Forma Base)
You needn’t have told him the truth.
Non era necessario che tu gli dicessi la verità.
Poiché need ha solo la forma del Simple Present, viene lasciato al Simple Present,
mentre il verbo che segue viene messo nella Forma Base passata (have told =
Forma Base passata)
 Si comporta da ausiliare per quanto riguarda la forma interrogativa e
negativa, cioè segue il modello del verbo essere.
Forma negativa: need not >>> needn’t.
Forma interrogativa: need I…? / need you…? etc…
You needn’t get up so early in the morning.
26
Non è necessario che tu ti alzi così presto al mattino.
Need I tell him?
È necessario che io glielo dica?
 Non prende la s alla terza persona singolare del Simple Present.
He needn’t pay the phone bill until the 31st May.
Non è necessario che egli paghi la bolletta telefonica fino al 31 Maggio.

*Significati di must

Must significa Esempio


 Dovere, per esprimere la I must go to the post office this
necessità o l’obbligo di fare morning.
qualcosa, sia quando l’ordine è Devo andare all’ufficio postale questa
espresso da chi parla, sia nel mattina.
caso di cartelli o istruzioni scritte. You must have a permit to enter the
park.
Devi avere un permesso per entrare nel
parco.

Nella forma negativa ha il significato di


proibizione. You must not swim in that river.
Non devi nuotare in quel fiume.
Cars must not be parked in front of
the bank.
Le auto non devono parcheggiare
davanti alla banca.
 Dovere, per esprimere una forte You simply must see that film.
raccomandazione. Devi proprio vedere quel film.
Può essere sostituito da should
per mitigare il tono della frase. You must take a day off and have
some rest.
(You should take a day off.)
Devi prenderti un giorno libero e
riposare un po’.
(Dovresti prenderti un giorno libero.)
 Dovere, per esprimere una You must be thirsty after all that
supposizione, qualche cosa running.
che è logico e molto probabile Devi avere sete, dopo tanto correre.
che accada. It must be John. He said he would
come at three o’clock.
Deve essere John. Ha detto che
sarebbe venuto alle tre.

27
must o have to?

Al Simple Present si possono utilizzare sia must che la forma sostitutiva to have + infinito,
in cui il verbo avere viene coniugato al Simple Present. C’è tuttavia una differenza di
significato fra le due forme.

Forma verbale must o have to? Esempio


forma affermativa Must si utilizza quando la < Devo telefonare a Mary
decisione di fare qualche questa sera.>
cosa viene presa da chi parla Sono io a decidere che devo
o l’ordine è impartito da chi telefonare:
parla. I must call Mary tonight.
L’insegnante a scuola dice:
<Dovete leggere questo libro
entro la fine della
settimana.>
E’ un ordine impartito
dall’insegnante:
You must read this book
by the end of the week.
Have / has + infinito si L’insegnante a scuola dice:
utilizza quando si tratta di una < Dovete essere in aula
regola imposta dall’esterno, entro le 8.30.>
che non dipende da chi parla. L’orario scolastico non
dipende dall’insegnante, è
una regola imposta dalla
scuola:
You have to be in the
classroom by 8.30.
< Non posso venire alla tua
festa, devo lavorare questa
sera. >
Se non dipende da me, ma
viene deciso dall’ufficio dove
lavoro:
I can’t come to your party, I
have to work this evening.
Forma negativa Must not è usato per < Non devi dirlo a nessuno.>
esprimere proibizione o You mustn’t tell anyone.
proposito di non fare qualche < Non devo dirglielo.>
cosa. Mi ripropongo di non
dirglielo:
I mustn’t tell her.
Don’t / doesn’t have + <Non è necessario che tu mi
Infinito significa non è dica il tuo segreto.>
necessario che. Non ti vieto di dirmelo, ma
non devi per forza farlo.
Con questo significato, have You don’t have to tell me

28
può essere sostituito dalla your secret.
forma negativa del Simple You don’t need to tell me
Present del verbo need (vedi your secret.
capitolo relativo a need).

Used to

Quando, in un contesto di Simple Past (azione passata - tempo espresso e finito), si parla
di un’azione che si svolgeva abitualmente nel passato, in luogo del Simple Past si può
utilizzare la formula:

SOGGETTO + USED + INFINITO

Esempio:

L’anno scorso mi alzavo alle sette del mattino.

Il contesto è di Simple Past (l’anno scorso), ed il verbo esprime un’abitudine nel passato.

Last year I used to get up at seven o’clock in the morning.

Nel tradurre dall’inglese "used" non viene solitamente tradotto, il verbo della frase viene in
genere espresso in Italiano all’imperfetto (mi alzavo). Può anche essere utilizzata
l’espressione "essere solito":

L’anno scorso ero solito alzarmi alle sette.

Allowed to

Semplicemente viene utilizzato con il seguente significato: ESSERE AUTORIZZATI A...


Kids are allowed to play in this park with the ball.

Had better

Si usa Had better, seguito dall'infinito senza to, quando vogliamo dare dei consigli.
It takes a wise man to handle a lie, a fool had better remain honest.
Ci vuole un uomo saggio per maneggiare una bugia, uno sciocco farebbe meglio a
rimanere onesto

La forma negativa si forma aggiungendo not.


you'd better not go home

Solitamente si incontra had better nella sua forma contratta (you'd better)

Sebbene had sia il passato di have, usiamo had better per dare consigli al
presente oppure al futuro.

29
Ad esempio :
you'd better go home, si può tradurre come segue :

-Faresti meglio ad andare a casa,


-Sarebbe meglio che tu andassi a casa,
-Dovresti andare a casa

Would rather + Infinito

Si usa quando si vuole suggerire qualcosa o se si vogliono esprimere delle preferenze.


Ad esempio:
I would rather/ I’d rather KNOW the answer

PHRASAL VERBS (comuni)


1. AGREE WITH - - "All women are bad drivers." "I don't agree with you."
2. BE ABOUT TO - -I was about to leave the house when my friends arrived.
3. BE BACK - -I'm working late at the office tonight so I won't be back until 10.
4. BE OUT OF - - We're out of eggs so we can't make a tortilla.
5. BE OVER - - When the football match was over, we went to the pub.
6. BE UP - - "Phil isn't up yet: he's still in bed. Phone again in ten minutes."
7. BLOW UP - explode - The terrorists tried to blow up the railroad station. - The bomb
blew up killing six people.
8. BLOW UP - inflar - We blew up at least a hundred balloons for the Christmas party.
9. BREAK DOWN - stop functioning - My car broke down on the way to Motril. - That
old Jeep had a tendency to break down just when I needed it the most.
10. CALL BACK - - "I'm afraid the manager isn't here at the moment. Could you call
back later?"
11. CARRY ON - - I'm sorry if I interrupted you. Please carry on.
12. CARRY OUT - - The President carried out his promise to reduce taxation.
13. CARRY OUT - - The execution was carried out at seven o'clock in the morning.
14. CLEAR UP - - It took four hours to clear up after the party.
15. COME ACROSS – to find (unexpectedly) or meet by chance - I came across an old
friend on the metro in Madrid.
16. COME BACK – return to a place - I'm going to England for two weeks. I'm coming
back on the fifth. - Father promised that we would never come back to this horrible
place
17. COME IN - enter - "Good morning. Come in and sit down."
18. COME ON - - Come on. We're going to be late.
19. COME OVER - to visit - The children promised to come over, but they never do.
20. CUT DOWN ON - curtail (expenses) - You must cut down on cholesterol or you'll
have a heart attack. - We tried to cut down on the money we were spending on
entertainment.
21. CUT OFF - - When we didn't pay the bill, the electricity was cut off.
22. DO WITHOUT - - The shops are shut so we'll have to do without sugar.
23. DROP BY - visit without appointment - We used to just drop by, but they were
never home, so we stopped doing that.
24. FALL IN LOVE WITH – As soon as John saw Mary he fell in love with her.
30
25. FILL OUT - complete a form - Fill out this application form and mail it in.
26. FIND OUT – discover - My sister found out that her husband had been planning a
surprise party for her.
27. FIGURE OUT - Find the answer by logic
28. GET BACK - - Cinderella had to get back by twelve o'clock. -
29. GET BY – survive - Uncle Heine didn't have much money, but he always seemed to
get by without borrowing money from relatives. – Do you speak English? Well, I
know enough to get by.
30. GET OFF - - You have to get off the bus at the next stop if you want the station.
31. GET ON - - Quick! Get on the train, it's about to leave.
32. GET ON WITH – I get on very well with my sister
33. GET RID OF - eliminate - The citizens tried to get rid of their corrupt mayor in the
recent election.
34. GET THROUGH WITH - finish - When will you ever get through with that program?
35. GET UP - arise - When I got up this morning it was still dark. - Grandmother tried to
get up, but the couch was too low, and she couldn't make it on her own.
36. GIVE BACK - - If you don't like the dress, the shop will give you your money back.
37. GIVE UP - - If you find phrasal verbs difficult, don't give up.
38. GIVE UP - - You'll get cancer if you don't give up smoking.
39. GO AHEAD - - "Can I use the telephone?" "Yes, go ahead."
40. GO AWAY - - Are you going away for Christmas, or are you staying at home.
41. GO BACK - - Although she's forty, she's going back to University to study French. -
It's hard to imagine that we will ever go back to Lithuania.
42. GO DOWN - - The price of fruit goes down in the summer.
43. GO ON – continue - He would finish one Dickens novel and then just go on to the
next.
44. GO OUT - - I always go out and have a few drinks on Saturday night.
45. GO UP - - The price of cigarettes went up in January 1992.
46. HAND IN - submit something (assignment, homework) - The students handed in
their papers and left the room.
47. HANG ON/HOLD ON - - Hold on for a minute as Pablo will be back in five minute.
48. HANG UP - put something on hook or receiver - She hung up the phone before she
hung up her clothes - My ex-girlfriend hung up when I phoned her.
49. JOT DOWN - (similar to write down, but briefer and more impromptu.) I jotted his
name down.
50. KEEP UP WITH - maintain pace with - I can't keep up with my father when we go
cycling as he goes too fast.
51. KEEP ON - continue with the same - He tried to keep on singing long after his voice
was ruined.
52. KNOCK DOWN - - My grandfather's old house was knocked down and a bank was
built.
53. LOOK AFTER - take care of - My mother promised to look after my dog while I was
gone. - My mother looks after the children when we go away.
54. LOOK DOUN ON - despise - It's typical of a jingoistic country that the citizens look
down on their geographical neighbours. - They look down on their neighbours, who
are poor and uneducated.
55. LOOK FOR - - I spent two hours looking for my glasses before I found them.
56. LOOK FORWARD TO - anticipate with pleasure - I'm looking forward to the Easter
holidays. - I always look forward to the beginning of a new semester.
57. LOOK OUT – be careful - Look out! - There's a car coming.

31
58. LOOK OUT FOR - be careful, anticipate - Good instructors will look out for early
signs of failure in their students
59. LOOK UP - search in a list - You've misspelled this word again. You'd better look it
up - If you don't understand the word, look it up in a dictionary.
60. MAKE SURE OF – verify - Make sure of the student's identity before you let him
into the classroom.
61. MAKE UP - invent a story or lie - She knew she was in trouble, so she made up a
story about going to the movies with her friends.
62. PUT OFF - postpone - We asked the boss to put off the meeting until tomorrow.
(Please put it off for another day.)
63. PUT UP WITH – tolerate - The teacher had to put up with a great deal of nonsense
from the new students
64. RUN INTO - Meet by chance
65. RUN OUT OF - exhaust supply - We ran out of petrol so we had to get the bus. -
The runners ran out of energy before the end of the race
66. SET OFF - - We set off to Madrid at five o'clock to avoid the traffic.
67. SINGLE OUT - The teacher singled me out. It's hard to single out one cause of his
illness
68. TAKE AFTER - - Pablo takes after his mother: they are both optimistic.
69. TAKE CARE OF - be responsible for - My oldest sister took care of us younger
children after Mom died
70. TAKE OFF - - The flight was delayed for two hours and the plane eventually took
off at 6 p.m.
71. TAKE OFF - remove clothing - Take off your coat and make yourself comfortable. -
It was so hot that I had to take off my shirt.
72. TELL OFF - rebuke – my mother told me off because I had broken her favourite
vase
73. THROW AWAY - discard - Don't throw these papers away: they're important. -
That's a lot of money! Don't just throw it away.
74. TRY ON - put clothing on to see if it fits - She tried on fifteen dresses before she
found one she liked.
75. TURN DOWN - lower volume - Your radio is driving me crazy! Please turn it down.
- Turn down the radio: it's too loud.
76. TURN DOWN (2) – reject - He applied for a promotion twice this year, but he was
turned down both times
77. TURN UP - raise the volume - Turn up the radio. I can't hear it. - Grandpa couldn't
hear, so he turned up his hearing aid.
78. TURN ON - switch on the electricity - Turn on the television, please, I want to see
the - Turn on the CD player so we can dance.
79. TURN OFF - switch off electricity - We turned off the lights before anyone could see
us.
80. WAKE UP - arouse from sleep- I woke up when the rooster crowed.
81. WEAR OUT - My car's brakes are worn out

PERIODO IPOTETICO (4 TIPI)

Il periodo ipotetico si distingue in:


- periodo ipotetico di tipo 0 (ovvietà)
- periodo ipotetico di I tipo (realtà)
32
- periodo ipotetico si II tipo (possibilità)
- periodo ipotetico di III tipo (impossibilità)
I) Se avrò i soldi andrò in vacanza = realtà
II) Se avessi i soldi andrei in vacanza = possibilità
III) Se avessi avuto i soldi sarei andato in vacanza = impossibilità
IL PERIODO IPOTETICO DI TIPO 0
Esprime una verità di carattere generale, universale o eterna. La condizione ipotizzata si
realizza sempre. Come in italiano, sia nella frase secondaria sia in quella principale, si usa
il presente. In questo caso if corrisponde a when.
If I eat too much, I get fat. (= when I eat...) Se mangio troppo, ingrasso. (= quando
mangio...)
IL PERIODO IPOTETICO DI I TIPO
If I have money I will go on solida.  If + presente, + futuro (will + forma base)
Mentre in italiano nella frase secondaria possiamo trovare il presente o il futuro, in inglese
si usa solo il presente (Present Simple). La frase principale utilizza in entrambe le lingue il
futuro.
IL PERIODO IPOTETICO DI II TIPO
If I had money I would go on solida.  If + past simple, + condizionale presente (would
+ forma base)
In italiano nella frase secondaria si usa il congiuntivo imperfetto, in inglese il Past Simple.
La frase principale utilizza in entrambe le lingue il condizionale presente.
IL PERIODO IPOTETICO DI III TIPO
If I had had money I would have gone on solida. If + past perfect, + condizionale passato
(would have + participio passato)
In italiano nella frase secondaria si usa il congiuntivo trapassato, in inglese il Past Perfect.
La frase principale utilizza in entrambe le lingue il condizionale passato.
ALTRE OSSERVAZIONI SUL PERIODO IPOTETICO
Nel tipo I:
a. la frase principale può anche essere espressa con l’imperativo
E.g. If you can’t find my house, ring me up. Se non riesci a trovare casa mia, telefonami.
(Come in italiano, anche in inglese si trova il periodo ipotetico misto (tra II e III tipo),
cioè la frase principale espressa con un tipo di periodo ipotetico e la frase
secondaria con un altro.
If he weren’t always so rude, she would have married him. Se non fosse sempre così
volgare, l’avrebbe sposato. (II tipo + III tipo)

33
-Invece di if si possono usare altre congiunzioni quali:
unless (a meno che) provided (purché) as long as (purché)
Unless I (= if I don’t) get up very early, I won’t get to the meeting in time. A meno che non
mi alzi molto presto, non arriverò all’incontro in tempo.
Robert can come with us provided/as long as (= if) he behaves himself. Robert può
venire con noi purché si comporti bene.)

Discorso diretto e indiretto.


Esistono due modi per riferire ciò che una persona ha detto:

1. Mediante il discorso diretto: vengono riportate le parole esatte che sono state
pronunciate, tra virgolette.
"Che bella giornata!", disse Mark.
"What a beautiful day!" Mark said.
2. Mediante il discorso indiretto: viene riferito ciò che è stato detto senza riportare le
parole esatte. Il discorso indiretto è introdotto da un’espressione tipo disse che,
oppure spiegò che etc…Rispetto al discorso diretto, il discorso indiretto subisce
alcune trasformazioni.
< Egli disse che era una bella giornata. >
He said (that) it was a beautiful day.

Verbi che introducono il discorso indiretto


Il verbo che introduce il discorso indiretto è solitamente espresso al Simple Past, perché
viene riferito ciò che è stato detto in un momento preciso del passato.
Normalmente si usano i verbi to tell e to say (dire). Dopo tali verbi si può omettere that (=
che).

 Si usa to tell quando si dice a chi è stato detto qualcosa. La persona segue
direttamente il verbo tell senza l’interposizione di alcuna preposizione.

Mark told me (that) he was tired.


Mark mi disse che era stanco.
 Si usa to say quando non è espressa la persona alla quale era rivolta la frase.

Mark said (that) he was tired.


* Questi verbi devono sempre essere seguiti dalla persona a cui si parla, senza
l’interposizione di alcuna preposizione (vedi costruzione di tell).
Talvolta l’utilizzo di un verbo diverso da say o tell richiede che venga completamente
modificata la costruzione della frase, pur lasciando inalterato il senso del discorso.
34
"Would you lend me £10 please?" (Mi presteresti 10 sterline, per favore?)
"No, I won’t lend you any more money." >>> He refused to lend me any more money.
("No, non ti presterò altro denaro." >>> Si rifiutò di prestarmi altro denaro.)

Il verbo nel discorso indiretto


Quando il discorso indiretto è introdotto da un verbo al Simple Past, il tempo verbale del
discorso indiretto subisce alcune modifiche che generalmente consistono nel tornare
indietro di un tempo, secondo il seguente schema.

Discorso diretto Discorso indiretto

Simple Present* Simple Past


"I am tired", Mark said. Mark said (that) he was tired.
"Sono stanco", disse Mark. Mark disse che era stanco.

Present Continuous Past Continuous


"I’m writing a letter", Mark said. Mark said (that) he was writing a letter.
"Sto scrivendo una lettera", disse Mark. Mark disse che stava scrivendo una lettera.

Simple Past* Past Perfect / Simple Past


"I saw her on Monday", Mark said. Mark said (that) he had seen her on Monday.
"L’ho vista lunedì", disse Mark. Mark disse che l’aveva vista lunedì.

Nota: nell’inglese parlato corrente il Simple Past


rimane frequentemente tale nel discorso Nell’inglese parlato si può dire:
indiretto. Mark said (that) he saw her on Monday.

L’espressione used to rimane invariata nel


discorso indiretto. Le proposizioni temporali
introdotte da when rimangono solitamente
invariate.

"When I was a child I used to ride my bike to


school", Mark said.
"Quando ero bambino andavo a scuola in Mark said (that) he used to ride his bike to
bicicletta", disse Mark. school when he was a child.
Mark disse che quando era bambino andava a
scuola in bicicletta.

Present Perfect Past Perfect


"I have seen that film", Mark said. Mark said (that) he had seen that film.

35
"Ho visto quel film", disse Mark. Mark disse che aveva visto quel film.

Past Continuous Past Continuous


"I was thinking of going on holiday", Mark Mark said (that) he was thinking of going on
said. holiday.
Stavo pensando di andare in vacanza, disse Mark disse che stava pensando di andare in
Mark. vacanza.

Futuro con will Condizionale Presente


"I will buy a present for her", Mark said. Mark said (that) he would buy a present for
"Le comprerò un regalo", disse Mark. her.
Mark disse che le avrebbe comperato un regalo.
(Vedi anche capitolo relativo al Future in the
Past.)

Condizionale Presente Condizionale Presente


"I would like to see that film", Mark said. Mark said (that) he would like to see that film.
"Vorrei vedere quel film", disse Mark. Mark disse che avrebbe voluto vedere quel film.

Imperativo Infinito con to


"Listen to me!", the teacher said. The teacher told the students to listen to her.
"Ascoltatemi!", disse l’insegnante. L’insegnante disse agli studenti di ascoltarla.

Infinito Infinito
"I’m here to learn English", Maria said. Maria said (that) she was there to learn
"Sono qui per imparare l’inglese", disse Maria. English.
Maria disse che si trovava lì per imparare
l’inglese.

* Nota

Quando il verbo del discorso indiretto esprime una situazione che è ancora vera nel
momento in cui si parla, si può anche lasciare lo stesso tempo (Simple Present o Simple
Past) del discorso diretto.

"I love living in London," Mark said.


"Mi piace moltissimo vivere a Londra", disse Mark.

A Mark piace ancora vivere a Londra:


Mark said (that) he loves living in London.
Mark disse che gli piace moltissimo vivere a Londra.

36
• Aggettivi e pronomi possessivi
• Dimostrativi
• Espressioni di luogo e di tempo
Oltre al soggetto, anche gli aggettivi e pronomi possessivi, i dimostrativi e le espressioni di
tempo e luogo cambiano nel passaggio dal discorso diretto al discorso indiretto.

Discorso diretto Discorso indiretto

my - mine his / her – his / hers

your - yours dipende dal contesto

his / her / its – his / hers / its his / her / its – his / hers / its

our - ours their -theirs

their - theirs their - theirs

this that

these those

here there

today that day

yesterday the day before

the day before yesterday two days before

tomorrow the next day / the following day

next week / month / year the following week / month /


year

last week / month / year the previous week / month /


year

a week ago the previous week / the week


before

37
SECTION 2: WH-QUESTIONS
Poiché in inglese molte particelle interrogative (non tutte) cominciano per wh-, le
proposizioni sono chiamate anche "wh- questions"

Le “question words” si formano mettendo all'inizio pronomi, aggettivi e avverbi


interrogativi che introducono la domanda, quindi il verbo e di seguito il resto.

Le preposizioni (for, about, at ...), che in italiano sono all'inizio, vanno sempre in fondo
alla domanda.

La tabella seguente ne riporta la maggior parte.

WHO persona Who are you?


che Chi sei?
Who went to the disco yesterday?
Chi è andato in discoteca ieri?
(il verbo non è alla forma interrogativa)
Who does Marco love?
Chi ama Marco?
(la forma interrogativa, intende chi è
che è amato da Marco, non da chi è
amato Marco)
WHOM oggetto del Whom did you meet?
chi verbo Chi hai incontrato?
WHOSE possesso Whose is that car?
di chi Di chi è quella macchina?
(è possibile mettere il verbo sia prima
che dopo il sostantivo)
Whose car is that?
Di chi è quella macchina?
WHERE posto Where does the dog sleep?
dove Dove dorme il cane?
WHY ragione Why haven't you called me? Perchè
perché non mi hai chiamato?
WHEN tempo When are we having a break?
quando Quando facciamo una pausa?
WHAT oggetto, idea, What are you looking at?
ciò che azione Cosa stai guardando?
WHICH scelta Which book are you reading?
che Quale libro stai leggendo?
WHAT KIND descrizione What kind of movies do you like?
che tipo Che tipo di film ti piace?
WHAT TIME tempo What time you come?
a che ora A che ora arrivi?
WHAT FOR scopo What for did you go to London?
per che cosa Per che cosa sei andato a Londra?

38
HOW modo How do you do?
come Come stai?
HOW MANY quantità How many sheep are in the lawn?
quanti numerabile Quante pecore ci sono nel prato?

HOW MUCH quantità, non How much time have we got?


quanto numerabile Quanto tempo abbiamo?
HOW LONG durata, How long have you known him?
quanto lunghezza Da quanto tempo lo conosci?
How long have you bought this car?
Da quanto tempo hai comprato
quest'auto?
(il verbo va al present perfect)
HOW OFTEN frequenza How often do you go to dance?
quante volte Quante volte vai a danza?
HOW FAR distanza How far is the earth from the sun?
quanto dista Quanto dista la terra dal sole?
HOW OLD età How old are you?
quanti anni Quanti anni hai?
HOW COME ragione How come the pot is broken?
come mai Come mai il vaso è rotto?

La formazione di domande segue la regola QASI:

Qw A S I

Question words Ausiliare Soggetto Infinito

SECTION 3: SOSTANTIVI
Il plurale dei sostantivi inglesi si ottiene aggiungendo una s al sostantivo singolare.

Esempio:

SINGOLARE PLURALE
book books
apple apples

39
boy boys

La s del plurale è pronunciata /s/ dopo i suoni p, k, f. In tutti gli altri casi è pronunciata /z/.

Alcuni casi particolari:

REGOLA SINGOLARE PLURALE


I sostantivi che bus buses
terminano per:
match matches
-s, -ss, -ch, -sh, -x,
o box boxes

aggiungono es potato potatoes


I sostantivi che video videos
terminano per -o
preceduta da vocale, photo photos (abbreviazione di
le parole abbreviate photograph)
che terminano per -o
e le parole straniere pianos
che terminano per - piano
o, aggiungono
normalmente -s:
I sostantivi che baby babies
terminano per -y
preceduta da
consonante
cambiano la y in i ed
aggiungono -es.:
Alcuni sostantivi che calf (vitello) calves
terminano per: -f e -
fe fanno il plurale in - leaf (foglia) leaves
ves
half (metà) halves

knife (coltello) knives

life (vita) lives

loaf (pagnotta) loaves

self (sé) selves

shelf (scaffale) shelves

thief (ladro) thieves

40
wife (moglie) wives

wolf (lupo) wolves


Plurali irregolari: man (uomo) men

woman (donna) women

child (bambino) children

mouse (topo) mice

ox (bue) oxen

fish (pesce) fish

sheep (pecora) sheep

deer (cervo) deer

foot (piede) feet

tooth (dente) teeth

goose (anatra) geese

person (persona) people


Alcuni sostantivi che crisis (crisi) crises
sono stati presi
direttamente dal oasis (oasi) oases
greco o dal latino,
seguono le regole phenomenon phenomena
latine e greche per la (fenomeno)
formazione del
plurale: datum (dato) data
Anche le sigle* VIP VIPs
possono essere
messe al plurale: UFO UFOs
Anche i cognomi Mrs Anderson The Andersons (gli
possono essere Anderson, la famiglia
messi al plurale: Anderson)

Sostantivi numerabili
I sostantivi numerabili designano cose che si possono contare. Essi hanno una forma
singolare e una plurale; la forma singolare può essere usata con l'articolo "a" o "an". Per

41
chiedere la quantità di un sostantivo numerabile, si usa l'espressione "How many?"
seguito dal sostantivo al plurale.

Singolare Plurale

one dog two dogs

one horse two horses

one man two men

one idea two ideas

one shop two shops

Sostantivi non numerabili


I sostantivi non numerabili designano cose che non possono essere contate. Possono
riferirsi a idee astratte o qualità, oppure oggetti fisici troppo piccoli o senza forma per
essere contati (liquidi, polveri, gas, ecc.). I sostantivi non numerabili sono usati con il verbo
al singolare e, in genere, non dispongono di una forma plurale.

Esempi

 Tea
 water
 air
 rice
 knowledge
 beauty
 anger
 fear
 love
 money
 research
 safety
 evidence
42
Baggage (bagagli),
Luggage (bagaglio),
Business (affare, attività),
Cutlery (posate),
Equipment (attrezzatura),
Homework (compiti),
Information (informazione),
Laughter (risata),
News (notizie),
Progress (progresso),
Rubbish (immondizie),
Shopping (acquisti),
Gas (gas);
Clothes (abbigliamento);
Money (denaro);
Furniture (mobilio);
Wood (legname);
Salt (sale);
Oil (olio);
Sugar (zucchero);
Wool (lana);
Education (istruzione);
Intelligence (intelligenza);
Clothing (abbigliamento);
Soap (sapone);
Air (aria);
Cheese (formaggio);
Grass (erba);
Literature (letteratura)
Non è possibile utilizzare a/an con i sostantivi non numerabili. Per esprimere la quantità di
un sostantivo non numerabile si usano parole o espressioni come some, a lot of, much, a
bit of, a great deal of oppure una misura esatta come a cup of, a bag of, 1kg of, 1L of, a
handful of, a pinch of, an hour of, a day of. Per chiedere la quantità di un sostantivo non
numerabile, si si usa l'espressione "How much?"

Esempi

 There has been a lot of research into the causes of this disease.
 He gave me a great deal of advice before my interview.
 Can you give me some information about uncountable nouns?
 He did not have much sugar left.
 Measure 1 cup of water, 300g of flour, and 1 teaspoon of salt.
 How much rice do you want?

Tranelli
Alcuni sostantivi sono numerabili in altre lingue ma non sono numerabili in inglese e quindi
bisogna usarli applicando le regole per i sostantivi non numerabili. I principali sono:

43
accommodation, advice, baggage, behavior, bread, furniture, information, luggage, news,
progress, traffic, travel, trouble, weather, work

Esempi

 I would like to give you some advice.


 How much bread should I bring?
 I didn't make much progress today.
 This looks like a lot of trouble to me.
 We did an hour of work yesterday.

Attenzione al sostantivo hair. In inglese è generalmente non numerabile e quindi non


prevede un plurale. ma diventa numerabile quando si riferisce a singoli peli o capelli.

Esempi

 She has long blond hair.


 The child's hair was curly.

I nomi composti

I nomi composti (compound nouns) sono due o più nomi combinati, che insieme formano
un unico nome:
brother-in-law (fratellastro),
toothpaste (dentifricio, formato dai nomi tooth+paste)
I nomi composti possono essere formati non solo dall'unione di due nomi, ma anche
unendo nomi e aggettivi (weekly ticket = biglietto settimanale) oppure unendo un verbo al
nome (swimming pool = piscina). Possiamo inoltre unire una preposizione e un verbo
(input) e ancora possiamo formare nomi composti unendo nomi+preposizioni e aggettivi
+verbi.

GENITIVO SASSONE
Anche se il nome suona come qualcosa di difficile in realtà è semplicissimo e comodo da
utilizzare.
E' sufficiente aggiungere un apostrofo e la s al possessore/possessori dell'oggetto in
questione.

Examples:
Antonella's wiki is very interesting (= il wiki di Antonella è molto interessante)

44
My sister's dog is cute (=il cane di mia sorella è carino)

SECTION 4: ARTICOLI
ARTICOLO DETERMINATIVO (Definite article)

The

Articolo determinativo inglese, che corrisponde agli articoli italiani:

• il, lo, la, i, gli, le, l’

The resta invariato, a prescindere dal genere e dal numero del sostantivo che
accompagna.

Esempi:

Il ragazzo The boy


I ragazzi The boys
La ragazza The girl
Le ragazze The girls

The viene pronunciato "the" (dhë) quando la parola che segue inizia per consonante o per
acca aspirata*.

Esempi:

The book
The house

45
Viene invece pronunciato "thi" (dhi) quando la parola che segue inizia per vocale o per
acca muta*.

Esempi:

The apple
The hour

L’articolo THE non si usa:

REGOLA ITALIANO INGLESE


Davanti ai nomi La Francia France
propri di nazione. L’Inghilterra England
Davanti ad Il mio libro My book
aggettivi e pronomi È il mio It is mine
possessivi.
Davanti ai titoli di Il signor Brown Mr Brown
cortesia o titoli Il Dottor Smith Dr Smith
nobiliari. La regina Queen Elizabeth
Elisabetta
Davanti a sostantivi I cani abbaiano Dogs bark
che indicano una
categoria generica Mi piacciono le I like sweets.
di cose, animali o caramelle
persone.
Davanti agli Il cinese è difficile Chinese is
aggettivi che da imparare. difficult to learn.
indicano una
lingua.
Davanti a giochi e Mi piacciono gli I like chess.
sport. scacchi.
Davanti ai pasti in La cena è alle 7. Dinner is at 7
generale. o’clock.
Davanti al Guardo la I watch television
sostantivo televisione dopo after dinner.
television. cena.
Davanti ai nomi dei Il lago di Como. Lake Como
laghi. Il lago di Loch Loch Ness
Ness.

L’articolo THE, invece, si usa:

REGOLA ITALIANO INGLESE

46
Davanti ai nomi di Gli USA (The The USA
nazione espressi United States of
da nome comune. America) dove la
parola
States, stati, è un
nome comune.
Davanti ai nomi di Le Alpi The Alps
monti o catene
montuose.
Davanti ai nomi di Il Tamigi The Thames
fiumi Il Po The Po

* Nota importante

In Inglese l’h all’inizio della parola può essere:

a) ASPIRATA, viene pronunciata "soffiando" sulla vocale che segue.


Esempio: house, horse, hot

b) MUTA, non la si sente, per cui ai fini della fonetica è come se la parola iniziasse per la
vocale che segue. Esempio: hour, honest, honour, heir (ora, onesto, onore, erede)

ARTICOLO INDETERMINATIVO (Indefinite article)

A / AN

Articolo indeterminativo singolare inglese, che corrisponde agli articoli italiani:

un, uno, una, un’

Resta invariato, a prescindere dal genere del sostantivo che lo accompagna.

Esempio:

Un ragazzo A boy
Una ragazza A girl

Si usa quando la parola che segue inizia per consonante, per acca aspirata*, o per il
suono "iu", dato dalla U o dal dittongo EU

Esempio:
47
INGLESE ITALIANO
A book Un libro
A house Una casa
A university student Uno studente universitario
A European country Un paese europeo

AN

Si usa quando la parola che segue inizia per vocale o per acca muta*.

Esempio:

INGLESE ITALIANO
An orange Un’arancia
An hour Un’ora

* NOTA

In Inglese l’h all’inizio della parola può essere:

a) ASPIRATA, ossia viene pronunciata "soffiando" sulla vocale che segue.

Esempio: house, horse, hot

b) MUTA, non la si sente, per cui ai fini della fonetica è come se la parola iniziasse per la
vocale che segue.

Esempio: hour, honest, honour (ora, onesto, onore)

SECTION 5: PRONOMI
Personali:
- pronomi personali soggetto
- pronomi personali complemento

48
Pronomi Personali Soggetto

Persone Pronomi Personali Esempi

1° pers singolare I io I speak English

2° pers singolare you tu You are Italian

3° pers singolare he lui, egli He has got sister


maschile

3° pers singolare she lei, ella She has got a brother


femminile

3° pers singolare it esso, essa It is my dog


neutra

1° pers plurale we noi We go to school

2° pers plurale you voi You play football

3° pers plurale they loro, essi, They live in England


esse

Pronomi Personali Complemento

Persone Pronomi Personali Esempi

1° persona singolare me me, mi Jean kissed me

2° persona singolare you te, ti George called you

3° persona singolare maschile him lo, gli She loves him

49
3° persona singolare femminile her la, le He loves her

3° persona singolare neutra it lo, gli, la, I love it


le

1° persona plurale us ce, ci Come with us

2° persone plurale you ve, vi See you later

3° persona plurale them li, gli, le Nick met them at


home

Possessivi:

I pronomi possessivi non sono seguiti da un sostantivo, ma lo sottintendono:

Questo libro è mio.

• Mio è un pronome possessivo: sottintende il sostantivo libro.

In inglese sono invariabili e non sono mai preceduti da articolo.

This book is mine


These books are mine

È importante distinguere i pronomi dagli aggettivi possessivi, perché in inglese hanno a


volte forme diverse.

PRONOMI PERSONALI AGGETTIVI PRONOMI


SOGGETTO POSSESSIVI POSSESSIVI
il mio, la mia,
I io my mio, mia, miei,mie mine
i miei, le mie
tuo, tua, il tuo, la tua,
you tu your yours
tuoi, tue i tuoi, le tue
il suo, la sua,
suo, sua,
he egli, lui his his i suoi, le sue (di
suoi, sue (di lui)
lui)
suo, sua, il suo, la sua,
she ella, lei her hers
suoi, sue (di lei) i suoi, le sue (di
50
lei)

suo, sua, il suo, la sua,


it esso, essa its suoi, sue its* i suoi, le sue
(della cosa) (della cosa)
nostro, nostra, il nostro, la nostra,
we noi our ours
nostri, nostre i nostri, le nostre
vostro, vostra, il vostro, la vostra,
you voi your yours
vostri, vostre i vostri, le vostre
essi, esse, il loro, la loro,
they their loro theirs
loro i loro, le loro

* come pronome possessivo, in pratica, non è usato

Gli aggettivi e pronomi possessivi di 3° persona singolare si riferiscono al possessore :

• HIS suo/sua/suoi/sue di lui, riferito a persone maschili.


Esempi:

Mark e suo padre Mark and his father


Mark e sua madre Mark and his mother
Mark e i suoi amici Mark and his friends

• HER / HERS suo/sua /suoi/sue di lei, riferito a persone femminili. Esempi:

Susan and her


Susan e suo padre
father
Susan e sua madre
Susan and her mother
Susan e i suoi amici Susan and her friends

• ITS riferito a cose o animali

Riflessivi

I pronomi riflessivi servono a riproiettare un'azione sul soggetto agente e si accordano in


numero con esso. Sono i seguenti:

Equivalente
Persona Pronome Note
italiano
mi, me
Sing. 1a myself
stesso/a

51
2a yourself ti, te stesso/a
himself si, se stesso per persone maschi
3a herself si, se stessa per persone femmine
itself si, se stesso/a indica animali, oggetti, concetti astratti
1a ourselves ci, noi stessi/e
2a yourselves vi, voi stessi/e
Plur.
per persone di entrambi i sessi, animali, oggetti,
3a themselves si, se stessi/e
concetti astratti

Dimostrativi
Possiamo usare gli aggettivi dimostrativi This, That, These e Those come pronomi –
ovvero in sostituzione di un nome.

this e these
Usiamo this (singolare) e these (plurale) come pronomi per
– per parlare di persone o cose vicine a noi:

This is a nice cup of tea.


Questa è un’ottima tazza di tè.
Whose shoes are these?
Di chi sono queste scarpe?

– per presentare noi stessi quando iniziammo una conversazione al telefono:

Hello, this is David, Can I speak to Sally?


Salve, sono David. Posso parlare con Sally?

– per presentare persone:

This is Janet.
Questa è Janet.
These are my friends, John and Michael.
Questi sono i miei amici, John e Michael.

that e those
Usiamo that (singolare) e those (plurale):
– per parlare di cose che non si trovano vicino a noi:

What’s that?
Cos’è quello?

This is our house and that’s Rebecca’s house over there.


Questa è la nostra casa e quella laggiù è la casa di Rebecca.

Those are very expensive shoes.


Quelle sono scarpe molto costose.

52
– Usiamo inoltre that per riferirci a qualcosa che qualcuno ha detto o fatto:

– Shall we go to the cinema?


– Yes, that’s a good idea
Cosa ne dite di andare al cinema?.
Si, è una buona idea.

– I’ve got a new job.


– That’s great.
Ho un nuovo lavoro.
E’ fantastico.

– I’m very tired.


– Why is that?
Sono molto stanco.
Come mai?

Indefiniti

I pronomi indefiniti inglesi sono something/somebody, anything/anybody,


everything/everybody e nothing/nobody. Vengono utilizzati per esprimere concetti generali
che non contengono informazioni concrete.
Esempio
I am lost. Nothing looks familiar. Everything looks different.
There’s nobody in the street. I’d really like to ask someone. I’m sure anyone could help me
to get back to the city centre. But there isn’t anyone here I could ask. It seems that
everyone’s disappeared.
I think I heard something. Is there anyone there? I would do anything to get back to the city
centre.

Quando si usa?

Oggetti o persone
Quando ci riferiamo ad oggetti utilizziamo i pronomi indefiniti che finiscono in -thing.

Esempio:

everything, something, anything, nothing

Quando ci riferiamo a persone utilizziamo i pronomi indefiniti che finiscono in -body o in -


one.

Esempio:

everybody/everyone, somebody/someone, anybody/anyone, nobody/no one

53
Differenze tra every-, some-, any-, no-

Pronome indefinito Quando si usa? Esempio

everything ogni singola persona di un Everything looks different.


everybody/everyone gruppo, tutti/tutti insieme It seems that everyone has
disappeared.

something qualcosa/qualcuno di indefinito I would really like to ask


somebody/someone someone.
I think I heard something.

anything una persona/ I am sure anyone could help


anybody/anyone una cosa qualsiasi di un me to get back to the city
gruppo centre.
I would do anything to get back
to the city centre.

nella frase negativa ha il But there isn’t anyone here I


significato di niente/nessuno could ask.

nella frase interrogativa ha il Is there anyone there?


significato di qualcuno
(nessuno)/qualcosa

nothing proprio niente/nessuno Nothing looks familiar.


nobody/no one There is nobody in the street.

Niente/nessuno
Per tradurre le parole niente/nessuno in inglese possiamo utilizzare i pronomi indefiniti
nothing/nobody o la forma not + anything/anybody/anyone.

Esempio:

Nothing looks familiar.


I don’t see anything that looks familiar.

There is nobody here I could ask.


There isn’t anyone here I could ask.

54
Chiunque/tutto/i
La traduzione di tutti/tutto con any- o every- dipende dal fatto se ci si riferisce veramente a
tutto o se si intende qualcuno o qualcosa appartenente ad un gruppo.

Se intendiamo chiunque o qualsiasi cosa appartenente ad un gruppo utilizziamo any-.

Esempio:

Anyone could help me: the man or the woman or the child or the old lady.

I will do anything if you help me: I will give you money or I will help you do the
washing up or I will go to the cinema with you.

Se invece intendiamo realmente ogni singola persona o cosa appartenenete ad un


gruppo, cioè veramente tutti, allora utilizziamo every-.

Esempio:

Everyone has disappeared: the man and the woman and the child and the old lady.

I will do everything if you help me: I will give you money and I will help you do the
washing up and I will go to the cinema with you.

I pronomi indefiniti + they


I pronomi indefiniti che finiscono in body/one si riferiscono a persone. Se questi pronomi
indefiniti vengono sostituiti con un pronome personale o con un pronome possessivo in un
altro punto della frase, utilizziamo il pronome inglese they.

Esempio:

I would really like to ask someone if they knew the way.

Everybody should know their way home.

I pronomi indefiniti che finiscono in -thing non si riferiscono a persone e possono quindi
essere sostiutiti con il pronome it.

Esempio:

Nothing looks the way it used to.

Quantifiers

I quantifiers si possono dividere in 6 gruppi: grandi quantità, piccole quantità, nessuna


quantità, "un po'", "troppo / troppo poco" e "non abbastanza".
Per ognuno di questi gruppi faremo solo degli esempi, allo scopo di far ricordare

55
velocemente tutte le regole grammaticali riguardanti questo argomento.

Large quantities

In inglese In italiano

I have a lot of/lots of money Ho molti soldi

I have a lot of/lots of friends Ho molti amici

He eats a lot Lui mangia molto

Do you eat much? Mangi molto?

I don't have many papers Non ho molti fogli

We have plenty of milk. You don't need to Abbiamo più latte del necessario. Non c'è
worry bisogno che ti preoccupi

Small quantities

In inglese In italiano

In my house there are very few rooms A casa mia ci sono molte poche stanze

Do you want some meat? Just a little Vuoi della carne? Solo un po'

Don't worry: we have a little time Non preoccuparti: abbiamo un po' di tempo

We have very little time: hurry up! Abbiamo poco tempo: sbrigati!

I have very little money Ho molti pochi soldi

I'm a bit confused Sono un po' confuso

I normally read a little before going to Normalmente leggo un po' prima di andare a
bed letto

Zero quantity

In inglese In italiano

56
I don't have any books Non ho libri

There are no glasses on the table Non ci sono bicchieri sul tavolo

How many cats do you have? None Quanti gatti hai? Nessuno

Un po'

In inglese In italiano

They have some books Loro hanno dei libri

Do we have any flowers? Abbiamo dei fiori?

Too

In inglese In italiano

He is too ambitious Lui è troppo ambizioso

I have too many cars Ho troppe macchine

You watch too much TV Tu guardi troppa televisione

They have too little milk Hanno troppo poco latte

I have too few friends Ho troppi pochi amici

I've waited for too long! Ho aspettato troppo tempo!

Not enough

In inglese In italiano

There aren't enough pizzas Non ci sono abbastanza pizze

That house isn't big enough Quella casa non è grande abbastanza

57
N B:
-MUCH/ LITTLE  SI USANO TENDENZIALMENTE CON I NOMI SINGOLARI E
UNCOUNTABLE
-MANY/ FEW  SI USANO TENDENZIALMENTE CON I NOMI PLURALI E COUNTABLE

Relativi

Tipo di Riferito soggetto complemento possessivo


Pronome a
relativo
1) Defining persona who / that who / whom / whose
that
può essere
sottinteso
cosa which / that which / that whose / of
può essere which
sottinteso
2) Non persona who who / whom whose
defining
cosa which which whose / of
which

Per esprimere correttamente un pronome relativo in inglese, occorre porsi tre domande:

 Si riferisce ad una persona o ad una cosa?


 Che ruolo ha nella frase?
 È un pronome relativo defining o non defining?

Pronome relativo riferito a persona o cosa?

Il pronome relativo si riferisce sempre alla parola che lo precede immediatamente.


Questa può indicare una persona o una cosa.

<Ti è piaciuto il libro che ti ho prestato?>


Che: pronome relativo riferito a libro, cioè ad una cosa.

<Il bambino che gioca con la palla è il mio fratellino.>


Che: pronome relativo riferito a bambino, cioè ad una persona.

Qual è il ruolo del pronome relativo nella frase?

Il pronome relativo può avere il ruolo di soggetto del verbo che lo segue oppure di
complemento. Se si tratta di un pronome relativo complemento può essere un
complemento diretto (complemento oggetto) oppure indiretto (con preposizione).

58
<Il bambino che gioca con la palla è il mio fratellino.>
Che: pronome relativo riferito a persona, soggetto del verbo gioca.

<Ti è piaciuto il libro che ti ho prestato?>


Che: pronome relativo riferito ad una cosa, complemento oggetto del verbo ti ho prestato
(io ti ho prestato…che cosa? >>>il libro, rappresentato dal pronome relativo che).

<Il bambino con cui Mark sta giocando è il mio fratellino.>


Con cui: pronome relativo riferito a persona, complemento indiretto.
Il pronome relativo è preceduto dalla preposizione con.

Pronome relativo defining o non defining?

Pronome relativo defining

Il pronome relativo si dice defining quando introduce una proposizione relativa che è
indispensabile ad individuare la persona o la cosa di cui si sta parlando.
Senza la proposizione relativa la frase non ha senso.

<Il bambino che gioca con la palla è il mio fratellino.>


Senza la proposizione relativa che gioca con la palla la frase non ha senso, perché non si
sa di quale bambino si sta parlando.
Il pronome relativo che si dice pertanto defining, perché definisce ciò di cui si sta parlando.

In inglese il pronome relativo defining si esprime così:

Riferito a persona:

 Soggetto: WHO / THAT

<Il bambino che gioca con la palla è il mio fratellino.>


Che: Pronome relativo defining (perché indispensabile ad individuare il bambino a cui mi
riferisco), riferito a persona (il bambino), soggetto del verbo gioca.

In inglese si usa il pronome relativo who che può essere sostituito da that, particolarmente
nel linguaggio parlato e informale.
The child who / that is playing with the ball is my little brother.

 Complemento oggetto: WHO / WHOM / THAT, può essere sottinteso. Whom è


considerato molto formale. Viene comunemente sostituito da who o da that.

<L’uomo che hai visto ieri è il mio capo.>


Che: pronome relativo defining (perché indispensabile ad individuare l’uomo di cui sto
parlando), riferito a persona, complemento oggetto del verbo hai visto.
The man who / whom / that you saw yesterday is my boss.

Posso anche sottintendere il pronome relativo:


The man you saw yesterday is my boss.

 Complemento indiretto: preposizione + WHOM


59
<Il bambino con cui Mark sta giocando è il mio fratellino.>
Con cui: preposizione + pronome relativo defining, riferito a persona.
The child with whom Mark is playing is my little brother.

La preposizione può essere spostata dopo il verbo. Il pronome relativo resta al suo posto e
può venire sostituito da WHO oppure da THAT.
Nel linguaggio informale viene frequentemente sottinteso, mentre la preposizione resta
dopo il verbo.
The child whom / who / that Mark is playing with is my little brother.
The child Mark is playing with is my little brother.

 Possessivo: WHOSE

<Il fim era su un bambino il cui padre era una spia.>


Il cui: pronome relativo che indica possesso.
The film was about a child whose father was a spy.

Riferito a cosa:

 Soggetto: WHICH / THAT

<Il libro che è sul tavolo è di Mark.>


Che: pronome relativo defining (perché è indispensabile ad individuare di quale libro sto
parlando), riferito a cosa (il libro), soggetto del verbo è.
In inglese si usa il pronome relativo which, che può essere sostituito da that.
The book which / that is on the table is Mark’s.

 Complemento oggetto: WHICH / THAT, può essere sottinteso.

<Ti è piaciuto il libro che ti ho prestato?>


Che: pronome relativo defining (perché individua il libro di cui
parlo), riferito a cosa, complemento oggetto del verbo ti ho prestato. In inglese si usa il
pronome relativo which che può essere sostituito da that oppure sottinteso.
Did you like the book which / that I lent you?
Did you like the book I lent you?

 Complemento indiretto: Preposizione + WHICH


La preposizione viene frequentemente spostata dopo il verbo.
In questo caso il pronome relativo può essere sostituito da that oppure essere
sottinteso.

<La scala sulla quale Mark era in piedi cominciò a scivolare.>


Sulla quale: preposizione + pronome relativo defining, riferito a cosa (la scala).
The ladder on which Mark was standing began to slip.
The ladder which Mark was standing on began to slip.
The ladder Mark was standing on began to slip.

 Possessivo: WHOSE / OF WHICH

<Riesci a vedere la casa il cui tetto è rosso?>


Il cui: pronome relativo che indica possesso.
60
Can you see the house whose roof is red?
Can you see the house the roof of which is red?

In frasi di questo tipo si preferisce utilizzare una costruzione che eviti il pronome relativo:
Can you see the house with a red roof?
(Riesci a vedere la casa con il tetto rosso?)

Pronome relativo non defining

Il pronome relativo non defining introduce una proposizione relativa che non è
indispensabile ad individuare ciò di cui si sta parlando, ma che ha lo scopo di
aggiungere informazioni supplementari. Se si omette la proposizione relativa, la frase
ha comunque un senso compiuto.

In inglese il pronome relativo non defining:

 Segue sempre una virgola.


 Non può essere sostituito da that.
 Non può essere sottinteso.

Riferito a persona:

 Soggetto: WHO

<Mark, che sta giocando con la palla, è il mio fratellino.>


Il bambino di cui parlo è già individuato dal suo nome proprio (Mark).
La proposizione relativa che sta giocando con la palla aggiunge informazioni
supplementari, ma non è indispensabile alla comprensione della frase.
Che: pronome relativo non defining, riferito a persona, soggetto.
Mark, who is playing with the ball, is my little brother.

 Complemento diretto: WHOM / WHO

<Mr. Brown, che hai incontrato ieri, è il mio capo.>


La proposizione relativa che hai incontrato ieri non è indispensabile a capire di chi sto
parlando, ma aggiunge informazioni supplementari. Il pronome relativo che è pertanto non
defining, riferito a persone, complemento oggetto.
Mr. Brown, whom / who you met yesterday, is my boss.

 Complemento indiretto: Preposizione + WHOM


La preposizione può essere spostata dopo il verbo, particolarmente nel linguaggio
informale. In questo caso il pronome relativo whom può essere sostituito da who,
ma non sottinteso.

<Mr. Brown, per il quale lavoro, è un uomo moto intelligente.>


Mr. Brown, for whom I work, is a very clever man.
Mr. Brown, whom / who I work for, is a very clever man.

 Possessivo: WHOSE
61
<Mary, il cui marito lavora con Tom, è la mia migliore amica.>
Mary, whose husband works with Tom, is my best friend.

Riferito a cosa:

 Soggetto: WHICH

<Il treno delle 8.35, che di solito è in orario, era in ritardo ieri.>
The 8.15 train, which is usually on time, was delayed yesterday.

 Complemento diretto: WHICH

<Questo maglione, che ho comperato ieri, è troppo piccolo.>


This sweater, which I bought yesterday, is too small.

 Complemento indiretto: preposizione + WHICH


La preposizione può essere spostata dopo il verbo, particolarmente nel linguaggio
informale, ma il pronome relativo non può essere sottinteso.

<Questo maglione, per il quale ho pagato 30 sterline, è troppo piccolo.>


This jumper, for which I paid £30, is too small.
This jumper, which I paid £30 for, is too small.

 Possessivo: WHOSE / OF WHICH (nel linguaggio molto formale)

<Quella casa, il cui tetto è rosso, è di Mark.>


That house, whose roof is red, is Mark’s.

SECTION 6: AGGETTIVI
Possessivi

Gli aggettivi possessivi sono sempre seguiti da un sostantivo:

Questo è il mio libro.

• mio = aggettivo possessivo


• libro = sostantivo

In italiano si concordano con il sostantivo a cui si riferiscono. Esempi:

Il mio libro
La mia amica

62
I miei libri
Le mie amiche

In inglese sono invariabili e non sono mai preceduti dall’articolo. Esempi:

Il mio libro My book


I miei libri My books
Mia sorella My sister
Le mie sorelle My sisters

Dimostrativi
Gli aggettivi dimostrativi inglesi sono: this (“questo, questa”), these (“questi, queste”), that
(“quello, quella”) e those (“quelli, quei, quegli, quelle”).
Gli aggettivi dimostrativi indicano vicinanza o lontananza di un oggetto, di una persona o di
un animale rispetto a chi parla.
Unico caso nella grammatica inglese gli aggettivi dimostrativi si accordano in numero con
il sostantivo a cui si riferiscono.
Usiamo this e these per cose o persone vicine a noi:

We have lived in this house for twenty years.


Abbiamo vissuto in questa casa per vent’anni.
Have you read all of these books?
Hai letto tutti quei libri?

Usiamo that e those per cose che non sono vicine a noi:

Who lives in that house?


Chi abita in quella casa?
Who are those people?
Chi sono quelle persone?

Ordine degli AGGETTIVI nella costruzione della frase

It is a new history book.

Il ruolo di un aggettivo che accompagna un sostantivo è di qualificare meglio il sostantivo, di fornire


informazioni in più su di esso: funzione attributiva.

Gli aggettivi inglesi

a) sono invariabili
b) precedono sempre il sostantivo a cui si riferiscono.

63
Esempio:

Un libro nuovo
Libro: sostantivo
Nuovo: aggettivo che ha il ruolo di qualificare il sostantivo libro.
A new book

Alcuni libri nuovi


Some new books
L’aggettivo new, oltre a precedere il sostantivo, non prende il plurale (è invariabile).

In inglese il ruolo degli aggettivi non è svolto solo dagli aggettivi in senso strettamente grammaticale,
ma da tutte le parole di una frase che ne svolgono la funzione, cioè che qualificano il sostantivo
principale. Hanno quindi lo stesso comportamento degli aggettivi
e precedono il sostantivo principale.

Perciò, ai fini della costruzione di una frase inglese, non bisogna tanto chiedersi "Che cos’è questa
parola dal punto di vista grammaticale (sostantivo, aggettivo, verbo, avverbio ecc..)?"
ma piuttosto: "Quale funzione svolge questa parola in questa frase?"

Esempio:

Un libro di storia
libro: sostantivo principale
storia: sostantivo che ha la funzione di dare informazioni in più sul sostantivo principale libro. Perciò
si comporta come se fosse un aggettivo: precede il sostantivo libro senza preposizione.
A history book.

Un libro di 400 pagine.


libro: sostantivo principale
400 pagine: aggettivo numerale + sostantivo, con la funzione di qualificare il sostantivo principale
libro, perciò si comporta da aggettivo: non solo precede il sostantivo principale ma page non prende
neppure la s del plurale.
A 400 page book.

Tutte le parole che qualificano il sostantivo principale di una frase possono precederlo, senza
interposizione di articoli o preposizioni.
Le parole che si trovano più vicine al sostantivo principale sono quelle a cui si dà una maggiore
importanza.
Normalmente, per stabilire la precedenza degli aggettivi, si tende a seguire il seguente schema:

Dimensione + Età + Forma + Colore + Nazionalità + Materiale

Gli aggettivi che esprimono un’opinione precedono tutti gli altri aggettivi. Alcuni aggettivi di uso
frequente che esprimono opinione:

In inglese In italiano

64
awful orribile
bad cattivo
beautiful bello
boring noioso
fantastic fantastico
friendly socievole
funny divertente
good buono
great grande (non nel senso fisico ma come
importanza, come valore)
handsome bello, riferito ad un uomo
horrible orribile
interesting interessante
nice carino, simpatico, piacevole
strange strano
wonderful meraviglioso

Esempio:

Un interessante vecchio libro di storia di 400 pagine.

Libro: sostantivo principale: A book


Interessante, vecchio, di storia, 400 pagine: indipendentemente dal loro ruolo grammaticale
(aggettivo, sostantivo) tutte queste parole svolgono la funzione di qualificare il sostantivo principale
libro, perciò lo precedono e il sostantivo pagine non prende il plurale.

Che tipo di libro è? Di storia, l’argomento di cui tratta è la caratteristica principale del libro, perciò
history precederà immediatamente il sostantivo book: A history book.
Che età ha? È vecchio: An old, history book.
Di che dimensione è? Di 400 pagine. A 400 page, old, history book.
Qual è la mia opinione? È interessante, l’aggettivo interesting precede tutti gli altri.
An interesting, 400 page, old, history book.

Nota

La parola principale di una frase non è necessariamente un sostantivo.

Nella frase Susan is a 15 year old girl


la parola principale è il sostantivo girl.
Com’è la ragazza? È vecchia. L’aggettivo old qualifica il sostantivo girl, perciò lo precede.
Quanto è vecchia? È vecchia di 15 anni. Anche 15 year assume la posizione degli aggettivi e non
prende il plurale.

65
Nella frase Susan is 15 years old la parola principale è old, pur essendo grammaticalmente un
aggettivo.
Di quanto è vecchia? Di 15 anni.
15 years, pur essendo un aggettivo numerale + sostantivo, ha la funzione di qualificare la parola
principale old, perciò la precede. Tuttavia, essendo la parola principale un aggettivo anziché un
sostantivo, years prende la s del plurale.

Gli aggettivi possono anche seguire un verbo, per completarne


il significato: funzione predicativa.

Alcuni verbi inglesi che sono frequentemente accompagnati da aggettivi sono:

Verbo Esempio
To be (essere) I am tired.
Sono stanco.
To become / to get (diventare) He’s getting old.
Sta invecchiando.
To feel (sentirsi) I feel sad.
Mi sento triste.
To look (sembrare, di aspetto) You look happy!
Sembri felice!
To seem (sembrare) It seems interesting.
Sembra interessante.
To smell (odorare, avere un odore) That soup smells good!
Quella minestra ha un buon odore.
To sound (suonare, avere un suono) That music sounds terrible!
Quella musica è orribile! (letteralmente: ha
un suono tremendo)
To taste (gustare, avere sapore) That cake tastes wonderful!
Quella torta ha un sapore magnifico!

Il comparativo degli aggettivi

Mark is taller than John.


John is less tall than Mark.
John isn’t as tall as Mark.

In una frase comparativa si mettono in relazione due cose o persone (detti termini di
paragone) tramite un aggettivo.

66
Mark è più alto di John.
Mark e John sono i due termini di paragone.
Alto è l’aggettivo che li mette in relazione.

L’aggettivo viene espresso in forma comparativa:


a) di maggioranza (più alto)
b) di minoranza (meno alto)
c) di uguaglianza (tanto alto quanto).

Comparativo di maggioranza

Come si forma

Per formare il comparativo di maggioranza degli aggettivi si applica il seguente schema.

Come si forma Esempio


Aggettivi monosillabici: tall >>>taller
aggettivo –er. (alto, più alto)

Casi particolari:

- Gli aggettivi che terminano per –e nice >>> nicer


aggiungono solo la –r. (carino/simpatico, più carino/più simpatico)

- Gli aggettivi che terminano per una hot >>>hotter


consonante preceduta da vocale raddoppiano (caldo, più caldo)
la consonante e aggiungono la -er.

- Gli aggettivi monosillabici o bisillabici che


terminano per –y cambiano la y in i e happy >>> happier
aggiungono –er. (felice, più felice)
Aggettivi con più di due sillabe*: interesting >>> more interesting
more + aggettivo
(interessante, più interessante)
Aggettivi irregolari good (buono) >>> better
bad (cattivo) >>> worse
far (lontano) >>> farther (più lontano) -
further (ulteriore)

*Nota

Gli aggettivi bisillabici possono avere sia la forma in –er che essere preceduti da more:
narrow (stretto) >>> narrower / more narrow.

Normalmente si usa la forma in –er se si vuol dare maggiore importanza all'aggettivo, la


forma con more se si vuole mettere in evidenza la parola più.

67
At the junction, follow the narrower path.
Al bivio, segui il sentiero più stretto.
(Tutti e due i sentieri sono stretti.)

The path to the right is more narrow but less steep.


Il sentiero a destra è più stretto, ma meno ripido.
(In questo caso, more è in contrapposizione con less.)

Il secondo termine di paragone è sempre preceduto da than.

Mark è più alto di John.


Mark is taller than John.

Questo libro è più costoso di quello.


This book is more expensive than that one.

Quando il secondo termine di paragone è un pronome personale, si utilizza il pronome


personale complemento (non il pronome soggetto).

He is taller than me / you / him / her / us / them.


Egli è più alto di me / te etc…

Usi particolari del comparativo di maggioranza

 Molto / poco più…

Il comparativo di maggioranza può essere preceduto da uno dei seguenti avverbi allo
scopo di modularne l’intensità.

much / a lot / far + comparativo = molto più…

We’re going to Paris by car. It’s much cheaper.


Andremo a Parigi in auto. È molto più economico.

Travelling by plane is far more expensive.


Viaggiare in aereo è molto più costoso.

a little / a bit / slightly + comparativo = poco più…

My suitcase is slightly heavier than yours.


La mia valigia è leggermente più pesante della tua.

Mark is a little taller than John.


Mark è poco più alto di John.

 Sempre più…

comparativo + and + comparativo = sempre più…

68
It’s getting colder and colder.
Si sta facendo sempre più freddo.

Its becoming more and more difficult to find a permanent job.


Trovare un lavoro stabile sta diventando sempre più difficile.

 Quanto più…tanto più…

the + comparativo + the + comparativo

The sooner you leave, the sooner you will arrive.


Quanto prima parti, tanto prima arriverai.

In queste espressioni il verbo to be viene frequentemente sottinteso.

The sooner, the better.


Quanto prima sarà, tanto meglio sarà.

 Old >>> older / elder

L’aggettivo old (vecchio) ha due forme comparive:

a) Older si può usare sempre.

My house is older than yours.


La mia casa è più vecchia della tua.

He is older than me.


È più vecchio di me.

I have an older brother.


Ho un fratello più vecchio.

b) Elder, utilizzato per paragonare l’età di membri di una stessa famiglia. Può essere
usato solo se seguito direttamente da un sostantivo.

My elder brother is a teacher.


Il mio fratello maggiore è un insegnante.

Comparativo di minoranza

Come si forma

Come si forma Esempio


Less + aggettivo tall >>> less tall
alto, meno alto

expensive >>> less expensive


costoso, meno costoso
69
Il secondo termine di paragone è sempre preceduto da than.

John is less tall than Mark.


John è meno alto di Mark.

Come il comparativo di maggioranza, anche il comparativo di minoranza può essere


preceduto da un avverbio che ne modula l’intensità.

John is slightly less tall than Mark.


John è leggermente meno alto di Mark.

Travelling by train is far less expensive than travelling by plane.


Viaggiare in treno è molto meno caro che viaggiare in aereo.

Comparativo di uguaglianza

Come si forma

Come si forma Esempio


as + aggettivo + as + secondo termine di Mary is as tall as Susan.
paragone Mary è alta quanto Susan.

In frasi negative l’aggettivo può essere preceduto da as oppure da so.


This cake is not as / so good as the cake my grandmother makes.
Questa torta non è buona quanto la torta che fa mia nonna.

Quando il secondo termine di paragone è un pronome personale, si utilizza il pronome


personale complemento (non il pronome soggetto).
He is as tall as me / you / him / her / us / them.
Egli è alto quanto me / te etc…

Si usa frequentemente il comparativo di uguaglianza in frasi negative, in luogo del


comparativo di minoranza.

John is less tall than Mark. = John isn’t as tall as Mark.


John è meno alto di Mark. = John non è alto quanto Mark.

Il superlativo degli aggettivi

Mark is very tall.


Mark is the tallest boy in the classroom.
It is the most expensive dress in the shop.

Esistono due forme di superlativo:

a. superlativo assoluto: Mark è altissimo.

70
b. superlativo relativo: Mark è il ragazzo più alto della classe.
C’è un termine di riferimento (la classe).

Il superlativo assoluto

In inglese il superlativo assoluto di un aggettivo si esprime mediante gli avverbi:

very / really / extremely + aggettivo

This book is very interesting.


Quel libro è interessantissimo / molto interessante.

Mark is really tall.


Mark è altissimo / veramente alto.

Alcuni aggettivi hanno un significato di per sé superlativo:

freezing (freddissimo)
wonderful (meraviglioso)
fantastic (fantastico)
marvelous (meraviglioso)
perfect (perfetto)
essential (essenziale)
enormous (enorme)
delicious (delizioso)
awful (orribile)
etc…

Con questi aggettivi non si usano gli avverbi very ed extremely. Si può invece utilizzare
absolutely o really (meno formale):

This cake is absolutely delicious!


Questa torta è assolutamente deliziosa!
It’s really freezing today.
Fa veramente freddissimo oggi.

Il superlativo relativo

Come si forma

Per formare il superlativo relativo degli aggettivi si applica il seguente schema.

Come si forma Esempio


Aggettivi monosillabici: tall >>>the tallest
the + aggettivo + –est. (alto, il più alto)

Casi particolari:

71
- Gli aggettivi che terminano per –e nice >>> the nicest
aggiungono solo –st. (carino/simpatico, il più carino / simpatico)

- Gli aggettivi che terminano per una hot >>> the hottest
consonante preceduta da vocale raddoppiano (caldo, il più caldo)
la consonante e aggiungono -est .

- Gli aggettivi mono o bisillabici che terminano happy >>> the happiest
per –y cambiano la y in i e aggiungono –est. (felice, il più felice)
Aggettivi con più di due sillabe*: interesting >>> the most interesting
the + most + aggettivo
(interessante, il più interessante)
Aggettivi irregolari good (buono) >>> the best
bad (cattivo) >>> the worst
far (lontano) >>> the farthest / furthest (il più
lontano)

*Nota
Gli aggettivi bisillabici possono avere sia la forma in –est che essere preceduti da most:
narrow (stretto) >>> the narrowest / the most narrow.

Usi particolari dei superlativi

 old >>> oldest / eldest

L’aggettivo old (vecchio) ha due forme superlative:

a) the oldest che si può usare sempre

That is the oldest building in the town.


Quello è l’edificio più vecchio della città.

My oldest daughter is 20 years old.


La mia figlia maggiore ha 20 anni.

b) eldest che si può utilizzare al posto di oldest quando si parla dell’età delle persone di
una famiglia.

She is my eldest daughter.


È la mia figlia maggiore.

 Uso di most

Talvolta most seguito da aggettivo è utilizzato con il significato di very.


It is most interesting = It is very interesting
È interessantissimo / molto interessante.

72
Most può anche essere seguito da un sostantivo. In questo caso assume il significato di
"la maggior parte di…"
Most people: la maggior parte delle persone.

SECTION 7: AVVERBI
She is walking slowly.
He is very tall.

Quando si usano

Uso dell’avverbio Esempio


Un avverbio può accompagnare un Mary is walking slowly.
verbo e viene utilizzato per Mary cammina lentamente.
completare o precisare il significato L’avverbio slowly è utilizzato per
dell’azione espressa dal verbo. descrivere in che modo Mary sta
camminando.

Un avverbio può accompagnare un Mark is very tall.


aggettivo o un verbo al participio Mark è molto alto.
passato modificandone o L’avverbio very accompagna l’aggettivo
precisandone il significato. tall.

He was seriously injured in the


accident.
È stato gravemente ferito nell’incidente.
L’avverbio seriously accompagna il
participio passato injured per
completarne il significato.
Un avverbio può essere utilizzato per It’s very late!
precisare o modificare il significato di È molto tardi!
un altro avverbio. L’avverbio very accompagna l’avverbio di
tempo late.

Come si formano

Come si forma l’avverbio Esempio


La maggior parte degli avverbi di modo careful >>> carefully
si forma aggiungendo il suffisso –ly al (attento, attentamente)
corrispondente aggettivo. quick >>> quickly
(veloce, velocemente)

73
Gli aggettivi che terminano per -y happy >>> happily
cambiano la y in i prima del suffisso – (felice, felicemente)
ly.

Gli aggettivi che terminano per –le probable >>> probably


preceduta da consonante perdono la e (probabile, probabilmente)
prima del suffisso –ly.

Gli aggettivi che terminano per –l


preceduta da vocale raddoppiano la l final >>> finally
prima del suffisso –ly. (finale, finalmente)
Alcuni avverbi mantengono la stessa fast (veloce, velocemente)
forma dell’aggettivo. hard* (duro, duramente)
straight (dritto, direttamente)
late* (tardo, tardi)
early (precoce, presto / in anticipo)
L’avverbio corrispondente all’aggettivo good >>> well (buono, bene)
good è completamente diverso
dall’aggettivo.
Alla maggior parte degli avverbi di now (ora)
tempo e di luogo non corrisponde soon (presto)
alcun aggettivo. today (oggi)
then (poi)
here (qui)
there (lì)
up (su)
down (giù)

*ATTENZIONE

Questi aggettivi hanno anche una forma avverbiale in –ly, che assume tuttavia un
significato diverso da quello del corrispondente aggettivo.

Lately = recently = recentemente


Hardly = a mala pena / a stento.

Avverbi di tempo

gli avverbi di tempo in inglese servono a specificare una determinazione nel tempo,
e possono essere definiti o indefiniti.

definiti
today ,last night , tomorrow , this evening etc.
sono di solito posizionati all'inizio o alla fine della frase cui appartengono. Se la frase e'
formata da piu' proposizioni l'avverbio di tempo si colloca alla fine della proposizione in cui
si trova. Se nella stessa frase vi sono piu' avverbi di tempo,si mette prima quello che
indica il momento più preciso.
74
Live as if you were to die tomorrow. Learn as if you were to live forever.
Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Indefiniti

just , never , always , sometimes , already ,lately ,recently etc.


Si usano prima dei verbi semplici ma dopo gli ausiliari e i modali. Se il verbo e' composto
l'avverbio si colloca tra l'ausiliare e il verbo.

I own that I am not a friend to a very energetic government. It is always oppressive.


Ammetto che non sono un amico di un governo troppo energico. E' sempre oppressivo.

avverbi di tempo still,yet,already


Nella grammatica inglese questi avverbi di solito si usano per parlare di cose che
accadono nel momento in cui si parla. Ci sono anche dei casi in cui possono essere
utilizzati per eventi e azioni che si sono svolte in passato o si svolgeranno in futuro.

STILL
Esprime un'azione che dura piu' del previsto ,si pone dopo il verbo be e prima del verbo
semplice , segue l'ausiliare nei verbi composti.

Don't part with your illusions. When they are gone you may still exist, but you have ceased
to live.
Non separarti dalle tue illusioni. Quando sono andate tu forse esisti ancora,ma hai cessato
di vivere.

YET E ALREADY Si usano per parlare di fatti che sono o non sono accaduti prima di un
certo momento nel tempo.
yet di solito si usa in frasi interrogative e negative,e quasi sempre viene posto alla fine
della frase.
Already e' utilizzato per indicare sorpresa poiche' un fatto o una azione e' successa prima
di quando ci si aspettasseo fosse ragionevole aspettarsi.Di solito si usa in frasi affermative
e interrogative (se ci si aspetta una risposta affermativa). Si colloca al centro o in fondo
alla frase.
Impossible only means that you haven't found the solution yet.
Impossibile significa solo che non hai ancora trovato la soluzione.

A man who fears suffering is already suffering from what he fears.


Un uomo che ha paura di soffrire e' gia' sofferente da quello che teme.
anymore

- L'avverbio di tempo anymore : si usa nelle frasi negative per indicare la fine
di una azione.

75
We were old sinners - but when we came to Christ we are not sinners anymore.
eravamo tutti peccatori- ma quando arrivammo a cristo non lo fummo più.
ultimi esempi

All intelligent thoughts have already been thought; what is necessary is only to try to think
them again.
Tutti i pensieri intelligenti sono gia' stati pensati ; quello che e' necessario e' solo provare a
ripensarli.

America will never be destroyed from the outside. If we falter and lose our freedoms, it will
be because we destroyed ourselves.
L'america non sara' mai distrutta dall'esterno , se noi vacilliamo e perdiamo le nostre
liberta' ,lo sara' perche' noi distruggiamo noi stessi.

Friendship is always a sweet responsibility, never an opportunity.


l'amicizia e' sempre una dolce responsabilita', mai una opportunita'.

Gli avverbi di modo

In inglese ,quando abbiamo bisogno di specificare in quale maniera si svolge una azione ,
dobbiamo usare gli avverbi di modo.

Come tutti gli avverbi di solito si formano aggiungendo -ly ,ma a volte possono coincidere
con gli aggettivi (fast=veloce=velocemente) etc. Spesso l'avverbio di modo segue il verbo
o il complemento oggetto, tuttavia talvolta si puo' trovare all'inizio della frase (per creare un
poco si suspense), o nella parte centrale quando abbiamo necessita' di porre in rilievo il
verbo.
gli avverbi di modo piu' comuni

awfully , easily, fast


Men have to do some awfully mean things to keep up their respectability.
gli uomini devono fare alcune cose terribilmente cattive,per tenere alta la loro
rispettabilita'.

Money can't buy happiness, but it can make you awfully comfortable while you're being
miserable.
i soldi non possono comprare la felicita' ,ma possono renderti tremendamente agiato
mentre sei avvilito.

We can easily forgive a child who is afraid of the dark; the real tragedy of life is when men
are afraid of the light.
possiamo facilmente perdonare un bambino che ha paura del buoi; la vera tragedia della
vita e' quando un uomo ha paura della luce.

Men are more easily governed through their vices than through their virtues.
76
gli uomini sono piu' facilmente governabili attraverso i loro vizi che attraverso le loro virtu'.

badly , carefully , naturally , hard, well


A thing is not necessarily true because badly uttered, nor false because spoken
magnificently.
una cosa non e' necessariamente vera perche' e' detta malamente, ne falsa perche' detta
magnificamente.

In a country well governed, poverty is something to be ashamed of. In a country badly


governed, wealth is something to be ashamed of.
in un paese bene governato , la poverta' e' qualcosa di cui avere vergogna. in un paese
mal governato, la ricchezza e' qualcosa di cui avere vergogna.

A fraudulent intent, however carefully concealed at the outset, will reveal , in the end,
betray itself.
un intento fraudolento, per quanto attentamente nascosto alprincipio. rivelera',alla fine,se
stesso.

Choose your life's mate carefully. From this one decision will come 90 percent of all your
happiness or misery.
scegli il tuo compagno di vita accuratamente . Da quet'unica decisione verra' il 90% di
tutta la tua felicita' o miseria.

Dictatorship naturally arises out of democracy, and the most aggravated form of tyranny
and slavery out of the most extreme liberty.
la dittatura nasce naturalmente dalla democrazia,e la piu' grave forma di tirannia e
schiavitu' nascono dalla piu' estrema liberta'.

It is better to travel well than to arrive.


Ë piu' importante viaggiare bene che arrivare.

Well done is better than well said.


ben fatto e' meglio che ben detto.

The reward for work well is the opportunity to do more.


il premio per un lavoro ben fatto e' l'opportunita' di fare di piu'.

Gli avverbi di luogo

servono per specificare dove avviene una azione, o la posizione in cui qualcuno o
qualcosa si trovano .

di solito si trovano dopo il verbo o dopo il complemento oggetto (quando c'e') ,ma possono
anche trovarsi ad inizio frase, quando vogliamo metterlo in risalto o lo usiamo in frasi
esclamative. Segue un elenco degli avverbi di luogo maggiormente diffusi.

77
here , there , up , down , above , below , upstairs , downstairs , in , inside , out ,
outside.
Service to others is the rent you pay for your room here on earth.
Il servizio agli altri e' l'affitto che paghi per la tua camera qui' sulla terra.

All our words are but crumbs that fall down from the feast of the mind.
tutte le nostre parole non sono altro che briciole che cadono giu' dal banchetto della
mente.

Two things awe me most, the starry sky above me and the moral law within me.
Due cose mi incutono maggiormente soggezione, il cielo stellato sopra di me e la legge
morale dentro di me

Death is not the greatest loss in life. The greatest loss is what dies inside us while we live.
La morte non e' la piu' grande perdita nella vita. La piu' grande perdita e' quello che muore
dentro di noi mentre viviamo.

abroad , across , along , around , away , back , near , on , through


From Stettin in the Baltic to Trieste in the Adriatic, an iron curtain has descended across
the Continent.
Da Stettin nel baltico a Trieste nell'adriatico, una cortina di ferro e' scesa attraverso il
continente.

A smile abroad is often a scowl at home.


un sorriso all'estero e' spesso uno sguardo torvo a casa.

Error is acceptable as long as we are young; but one must not drag it along into old age.
gli errori sono accettabili fino a quando sei giovane; ma non si deve trascinarli con se
lungo la vecchiaia.

I used to go away for weeks in a state of confusion.


ero solito andare via per settimane in uno stato di confusione.

where , somewhere , anywhere , nowhere , everywhere , elsewhere , wherever


How I wish that somewhere there existed an island for those who are wise and of good
will.
come desidero che da qualche parte esista un'isola per coloro che sono saggi e di buona
volonta'.

Everywhere is nowhere. When a person spends all his time in foreign travel,he ends by
having many acquaintances,but no friends.
Ovunque e' in nessun luogo. Quando qualcuno passa tutto il suo tempo in viaggi
all'estero,finisce con avere molte conoscenze,ma nessun amico.

ward , backward , forward , downward , upward , inward , outward , homeward


I walk slowly, but I never walk backward
cammino lentamente,ma non cammino mai volto all'indietro .
78
SECTION 8: PREPOSIZIONI
Preposizioni di luogo

Preposizioni di stato in luogo


Le preposizioni di stato in luogo seguono sempre un verbo di stato (vivere, essere, trovarsi
etc…). Non possono mai essere utilizzate con verbi di moto (andare etc…).

Preposizione Quando si usa Esempio


IN In si usa normalmente per esprimere il
concetto di all’interno di…, per indicare una
posizione in uno spazio in qualche modo
delimitato, anche se non ha un preciso
confine fisico:

Una nazione

I live in Italy.
Vivo in Italia.
Una città

I live in Rome.
Vivo a Roma.
Un luogo delimitato da un confine

In the swimming pool


Nella piscina (nell’acqua)

Un edificio In the school


All’interno della scuola
In the house
All’interno della casa

In the street
Nella strada
Una strada

In the mountains
In montagna
Un ambiente naturale In the forest
Nota: con mare, fiume, lago, la Nella foresta
preposizione in indica nell’acqua. He is swimming in the
sea.

79
Sta nuotando nel mare.

In the Himalayas
Nella zona della Himalaia
Una zona geografica

Look it up in the
dictionary!
Cercalo nel dizionario!
In un libro*
AT At ha un significato più generale di in. Lo si
usa con:

Casa, ufficio, scuola etc. intesi non come He is at home.


edifici fisici, ma come luogo dove si vive, si Egli è a casa
lavora, si studia

Un punto preciso He is at the swimming


pool.
Egli è in piscina (non
necessariamente
nell’acqua).

At the North Pole


Al Polo Nord

At the bus stop


Alla fermata dell’autobus

This train calls at


Reading.
Una città, quando si tratta di una tappa Questo treno si ferma a
nell’ambito di un percorso Reading.

We have got a cottage at


the seaside.
Mare, lago, fiume, quando si intende il Abbiamo una villetta al
luogo in generale mare.
Nota: At sea = On a ship ( su di una nave)

*Nota
Quando ci si riferisce ad un libro o ad un testo scritto:
In the book: nel libro
It’s the fourth word in the second line.
È la quarta parola della seconda riga (la parola si trova all’interno della riga).
The picture is on the first page.
La figura si trova sulla prima pagina (sulla superficie della pagina, vedi uso di on nella
tabella altre preposizioni di luogo).
80
He stopped at page 43.
Si è fermato a pagina 43 (è un punto lungo il percorso della lettura).

Preposizioni di moto a luogo


Le preposizioni di moto a luogo vengono sempre utilizzate con verbi che indicano
movimento (verbi di moto).

Preposizione Quando si usa Esempio

TO Ci si sposta verso un luogo preciso. I’m going to Rome.


Sto andando a Roma.
I’m going to the office.
Sto andando in ufficio.
Fino a… I walked to the end of the
road.
Ho camminato fino alla fine
della strada.
INTO Si entra in un luogo chiuso, o in qualche He went into the house.
modo delimitato (all’interno di…). Entrò in casa.
He went into the water.
Entrò nell’acqua.
ONTO Ci si sposta verso una superficie piana. I stepped down from the
train onto the platform.
Sono sceso dal treno sul
binario.
TOWARDS Verso He was heading towards
that building.
Si stava dirigendo verso
quell’edificio.

Preposizioni di moto da luogo e di origine

Preposizione Quando si usa Esempio


FROM La preposizione from esprime sia il The train from London
complemento di moto da luogo (vengo arrived 5 minutes ago.
da…) che quello di origine (sono originario Il treno da Londra è arrivato 5
di…). minuti fa.
Jacques is from Paris.
Jacques è di Parigi.
OFF Giù da… He fell off the ladder.
È caduto dalla scala.

81
Altre preposizioni di luogo

Preposizione Quando si usa Esempio


ON Sopra, riferito ad una superficie, quando The book is on the desk.
c’è contatto fisico. Il libro è sulla scrivania.
Indica una posizione su di una linea. On the border
Al confine
OVER Sopra, quando non c’è contatto fisico. The plane is flying over the
Alps.
L’aereo sta volando sopra le
alpi.
Sopra, quando si copre completamente o She put the blanket over the
parzialmente una superficie. sleeping baby.
Mise la coperta sul bambino
addormentato.
Da una parte all’altra, attraverso The bridge over the river Po
Il ponte sul fiume Po
Oltre, più di… riferito ad un numero. She is over 70.
Ha più di 70 anni.
There were over 2000
people.
C’erano più di 2000 persone.
ABOVE Sopra, come over, quando non c’è The plane is flying above
contatto fisico. the Alps.
L’aereo sta volando sopra le
alpi.
Sopra, riferito ad una superficie verticale The picture is above the
(pagina scritta, muro, tabella etc.). door.
Il quadro è sopra la porta.
Do not write above this line.
Non scrivete sopra questa
riga.
Oltre, maggiore di…, rispetto ad un punto 300 feet above sea level
di riferimento. 300 piedi sopra il livello del
mare
15° above zero
15° sopra lo zero
Children aged above 12 can
fly on their own.
I bambini di età superiore ai
12 anni possono volare da
soli.
UNDER Sotto The cat is under the table.
Il gatto è sotto il tavolo.
Meno di…(= less than), anche riferito All the players are under 18.
82
all’età. Tutti i giocatori hanno meno di
18 anni.
UNDERNEATH Sotto, usato per indicare qualcosa che è The ball had rolled
totalmente o parzialmente coperto da underneath the bed.
qualcos’altro. La palla era rotolata sotto il
letto.
BELOW Sotto, riferito ad una superficie verticale Do not write below this line.
(pagina scritta, muro, tabella etc.). Non scrivere sotto questa
linea.
He was swimming below the
surface of the water.
Nuotava sotto la superficie
dell’acqua.
NEAR Vicino a… I live near here.
Abito qui vicino.
NEXT TO Accanto a…(confinante con…) Sarah is sitting next to
Robert.
Sarah è seduta vicino a
Robert.
BESIDE* A fianco di…, utilizzato spesso con lo Sarah was sitting beside
stesso significato di next to. Robert.
Sarah era seduta a fianco di
Robert.
BY Vicino a …, quando si parla di cose o I have a beautiful house by
persone che sono molto vicine, usato the river.
anche con il significato di next to. Ho una bella casa vicino al
fiume.
She was sitting by the
window.
Era seduta vicino alla finestra.
BETWEEN Fra due cose o persone. Susan is sitting between
Mary and John.
Susan è seduta fra Mary e
John.
AMONG Fra più di due cose o persone. It is a lovely cottage among
the trees.
È una graziosa villetta fra gli
alberi.
OPPOSITE Di fronte a…, dal lato opposto rispetto ad The car is parked opposite
una strada, un corridoio etc. the house.
L’auto è parcheggiata di fronte
alla casa (dal lato opposto
della strada).
I sat opposite him during
the dinner.
Ero seduto di fronte a lui
83
durante la cena (dal lato
opposto del tavolo).
IN FRONT OF Davanti a… The car is parked in front of
the house.
L’auto è parcheggiata davanti
alla casa (sullo stesso lato
della strada).

The cat is sleeping in front


of the fireplace.
Il gatto sta dormendo davanti
al caminetto.
ACROSS Attraverso, da una parte all’altra He ran across the field.
Corse attraverso il campo.
Dall’ altra parte di… The bookshop is right
across the street.
La libreria è proprio dall’altra
parte della strada.
THROUGH Attraverso, da una parte all’altra di He got in through the
qualcosa di chiuso o delimitato. window.
Entrò attraverso la finestra.

I could hear them talk


through the wall.
Riuscivo a sentirli parlare
attraverso il muro.
ROUND / Attorno a… The moon moves round (o
AROUND around) the earth.
La luna gira attorno alla terra.
BEHIND Dietro Who is sitting behind John?
Chi è seduto dietro a John?

*Nota
Non confondere con besides, che significa inoltre, oltre a…

Preposizioni di tempo

Preposizione Quando si usa Esempio


ON Si usa la preposizione on davanti a On Monday*
parole che esprimono un singolo Lunedì
giorno, in qualunque modo venga
espresso:

84
On Monday morning
Giorno della settimana + momento Lunedì mattina
preciso della giornata
On that particular afternoon
Parte di un giorno specifico Quel (particolare) pomeriggio

On 3rd April
Data Il 3 aprile

On Christmas Day
Festività Il giorno di Natale

On my birthday
Ricorrenza particolare Il giorno del mio compleanno

On the day I met him


Il giorno in cui l’ho conosciuto
Davanti a holiday On holiday
In vacanza
On time: in orario, puntuale The train was on time.
Il treno era in orario.
AT Si usa la preposizione at davanti a At the weekend
parole che indicano un gruppo di Nel fine settimana
pochi giorni. At Christmas
Per Natale (il periodo di Natale)
Si usa at davanti alle ore, in At 5 o’clock
qualunque modo siano espresse. Alle 5
At midday
A mezzogiorno
At lunch time
All’ora di pranzo
At dawn
All’alba
Si usa at con la parola night. At night
Di notte
(Tuttavia si usa on se ci si riferisce ad
una notte specifica: on that night)
IN Si usa in per:

Mesi I was born in November.


Sono nato in novembre.

Stagioni I always go to the seaside in the


summer.
Vado sempre al mare d’estate.

85
I moved to France in 1993.
Mi sono trasferito in Francia nel 1993.
Anni
My great-grandfather was born in the
19th century.
Il mio bisnonno è nato nel XIX secolo.
Secoli
In significa anche fra. The film will start in ten minutes.
Il film comincerà fra dieci minuti.
Si usa in con morning, afternoon, I get up early in the morning.
evening. Mi alzo presto al mattino.
In time: in orario per un evento I was just in time for the 8.15 train.
specifico. Ero appena in orario per il treno delle 8.15.
BY By significa entro quando viene I must read this book by next Saturday.
specificato il termine entro il quale si Devo leggere questo libro entro sabato
fa qualche cosa. prossimo.
WITHIN Within significa entro quando viene I must finish this book within a week.
espresso l’intervallo di tempo entro il Devo finire questo libro entro una
quale si fa qualche cosa. settimana.
FROM…TO… Da…a…. I work from 8 o’clock in the morning to 5
in the afternoon.
Lavoro dalle 8 del mattino alle 5 del
pomeriggio.
TILL / UNTIL Finché I’ll be at home until 3 o’clock.
Sarò a casa fino alle 3.
AFTER Dopo I’ll ring you up after lunch.
Ti telefonerò dopo pranzo.
BEFORE Prima I’ll be back before lunch time.
Sarò di ritorno prima dell’ora di pranzo.
SINCE Da, quando è espresso il momento di I have been living in Italy since 1998.
inizio dell’azione. Vivo in Italia dal 1998.
(Vedi Present Perfect e Past Perfect)
FOR Da / per quando è espressa la durata I have been living in Italy for 10 years.
dell’azione. Vivo in Italia da 10 anni.
(Vedi Present Perfect e Past Perfect)
DURING Durante During the summer
Durante l’estate
During his childhood
Durante la sua infanzia

*Nota
On Mondays / Every Monday
Tutti i lunedì
On Monday mornings / Every Monday morning

86
Tutti i lunedì mattina

ALTRE PREPOSIZIONI

by = complemento di I go to work by bus. = Vado al lavoro in autobus.


con, da mezzo "Imagine" was written by John Lennon. =
complemento d'agente "Imagine" è stata scritta da John Lennon.

from = complemento di Where are you from? = Da dove vieni?


da provenienza

of = di complemento di This is the picture of our new house. = Questa


specificazione è la foto della nostra nuova casa.

with = complemento di I'm going out with my friends. = Esco con gli
con compagnia amici.

87