Sei sulla pagina 1di 5

La magia di IHVH-ADNI

LEZIONE 6: Coscienza aumentata


© 2002 di Rawn Clark
Ciao. Questo è Rawn Clark. Stai ascoltando Lezione Sei nella Magia di IHVHADNI.
In questa lezione finale, ci allontaneremo dal filo che abbiamo seguito fino ad ora e
esaminare un uso completamente diverso del cantico. Questa volta non lo useremo per
creare qualsiasi cosa. Invece, useremo il cantico come strumento per la nostra crescita
consapevolezza cosciente.
Il cantico esprime cinque distinti livelli di coscienza che possono essere correlati al
quattro Elementi ermetici, più il quinto, Aethyr o Akasha. In ordine ascendente che
useremo, questi livelli sono i seguenti:
Il primo livello corrisponde all'He finale di IHVH e all'Elemento Terra. Questo è
Malkuth e le circostanze della tua vita personale. Questa è la tua consapevolezza cosciente come
essa
normalmente esiste nel tuo corpo fisico. Dalla prospettiva di Malkuth del finale
Heh, raggiungi in alto Kether (Ani) e tira la luce fino in fondo verso il basso
il tuo corpo, e tu esegui questa operazione dal tuo corpo fisico. Questo è il
prospettiva dalla quale hai imparato a praticare la Magia di IHVH-ADNI attraverso il
lezioni precedenti.
Il secondo livello corrisponde al Vav di IHVH e all'Ele Air. Questo è
Tiphareth e il tuo io individuale. L'esperienza del Sé Individuale è la migliore
descritto come uno di distacco dal coinvolgimento diretto nel caos personale del normale
vita. Dalla prospettiva di Tiphareth del Vav, il Sé Individuale guarda dall'alto in basso
circostanze di vita mondane e li percepisce in un contesto più ampio.
Quando il Sé Individuale abbassa la luce da Kether, non è tanto in alto
raggiungere e quando la luce scende nel Vav, c'è un senso di completamento e
empowerment simile a quello sperimentato dalla prospettiva di Malkuth quando la luce
scende nell'ultimo Heh. Dopo che la luce raggiunge e riempie il Vav, il Sé Individuale
lo spinge volontariamente più in basso nell'ultimo Heh di Malkuth. In questo modo, è il
Sé individuale che potenzia direttamente il sé personale mondano.
Il terzo livello corrisponde al primo Heh di IHVH e Element Water. Questo è
Binah e il tuo Sé Superiore. Dalla prospettiva Binah del primo Heh, il Grande
Il sé osserva l'innumerevole numero di Sé Individuali che proietta nel
flusso di spazio-tempo, insieme alle circostanze di vita mondane di ogni Sé individuale
incarnazioni e le percepisce nel più ampio dei contesti. Il Sé Superiore è il
corpo mentale eterno o spirito centrale che riempie il nostro essere particolare.
2
Il Sé Superiore può focalizzare la sua attenzione su ogni singolo Sé Individuale e la sua
incarnazione,
o concentrarsi contemporaneamente su tutti i suoi Individui contemporaneamente. Il Sé Superiore è
a
consapevolezza ampiamente inclusiva e fluida.
Quando il Grande Sé abbassa la luce da Kether, è a portata di mano, difficilmente a
raggiungere affatto, tranne in senso simbolico. E quando la luce scende nel primo Heh,
c'è lo stesso senso di completamento e empowerment che viene sperimentato dal
La prospettiva di Tiphareth quando la luce scende nel Vav e dal Malkuth
prospettiva quando la luce scende nell'ultimo Heh.
Dopo che la luce raggiunge e riempie l'Heh, il Sé Superiore lo spinge volontariamente oltre
verso il basso in uno o tutti i suoi Vav o Sé individuali proiettati. E da lì,
ogni singolo individuo lo spinge ancora più in basso nelle loro incarnazioni mondane. Nel
in questo modo, è il Sé Superiore che fa sì che il Sé Individuale conferisca potere al mondano
io personale.
Il quarto livello corrisponde allo Yod di IHVH e al Element Fire. Questo è
Chokmah, il più alto livello di Greater Self.
È difficile descrivere cosa differenzia tra Chokmah e Kether o Unità. Nel
Infatti, gli antichi cabalisti descrivevano la loro vicinanza con il simbolo dello Yod, dicendo
che il punto più alto dello Yod era in realtà Kether e solo il colpo verso il basso
era Chokmah. Questo simbolismo fornisce un indizio importante in quanto attribuisce il
movimento verso il basso e azione diretta di un colpo di penna a Chokmah, pur riservando il
punto di origine passivo per Kether.
In sostanza, Chokmah è l'unità di tutti i maggiori Sé. Chokmah è l'unità-delle parti,
mentre Kether stessa è un tutto singolare, completamente integro.
Dalla prospettiva Chokmah dello Yod, il Chokmah Self guarda dall'alto in basso
numero infinito di Grandi Sé che riempiono l'eternità, insieme a tutti i singoli Sé
che proiettano nel flusso dello spazio-tempo e nelle circostanze di vita mondane di
le incarnazioni di ogni individuo individuale. Il Chokmah Self percepisce tutte queste parti come
parti di se stesso.
Il Sé di Chokmah può focalizzare la sua attenzione su ogni singolo Sé Superiore o focalizzarsi
in tutti i suoi Greaters contemporaneamente, proprio come possiamo concentrarci sul nostro
mignolo
da solo o tutte le dita contemporaneamente.
Il Sé di Chokmah non disegna la luce da Kether, di per sé. Invece, il
Chokmah Self i gnita il Kether e la luce è immediatamente a portata di mano. Chokmah è il
movimento verso il basso della luce di tutto-potenziale, in attualizzazione.
E quando la luce riempie lo Yod, il senso di completamento e soddisfazione è
travolgente e al di là delle parole. Il Self Chokmah spinge poi la luce verso il basso
nel regno dei Grandi e giù, alla fine raggiungendo le incarnazioni materiali.
3
In questo modo, è il Sé di Chokmah a indurre il Grande Sé a potenziare il
Sé individuale, che a sua volta potenzia il sé personale mondano.
Il quinto e ultimo livello corrisponde all'Ani o "Io sono" e all'Akasha. Questo è
Kether, The Unity, The One Self.
Nella stessa Kether, non c'è esperienza di luce perché diventa chiaro ciò che viene percepito
dal basso come luce, è in realtà coscienza. Dal punto di vista dell'Unità, tutto
è composto da questa coscienza, dall'essenza dell'Unità stessa. Quindi Kether è un
tutta la cosa, non una semplice unità di parti. È potenziale e attualizzazione, simultaneamente.
Dalla prospettiva Kethric dell'Ani, la coscienza Unitaria emana
Chokmah e da lì in tutto il regno di BEing. Quando raggiunge Chokmah, lo è
quindi diretto - come luce - dal Chokmah Self in qualunque direzione si desideri.
Quindi, questi sono i cinque livelli di consapevolezza simbolizzati all'interno della Magia di IHVH-
ADNI
cantico.
Quando la luce colpisce Malkuth con forza e la luce dell'arcobaleno ADNI esplode, lo fa
sale fino a Kether. Quando il cantico viene eseguito dal Malkuth
prospettiva che hai già imparato, quindi la sensazione di empowerment suscitata da
l'eruzione dell'ADNI si sente principalmente a livello di Malkuth. Ma quando è il cantico
eseguito dalla prospettiva di Tiphareth, come Individual Vav Self, quindi la sensazione
di empowerment si sente a quel livello più che a livello di Malkuth. E quando è
eseguito dalla prospettiva Binah del Sé Superiore, l'empowerment si sente in questo
livello principalmente, e così via.
Ad ogni livello, la nuvola di luce ADNI color arcobaleno viene inviata all'esterno con la recitazione
di Ribonno Shel Olam dal punto di vista di quel livello, e viene restituito a quello stesso
livello. In altre parole, quando esegui l'operazione dalla prospettiva di Tiphareth, lo fa
è con il tuo corpo di Tiphareth che espelli la luce accumulata e il tuo Tiphareth
il corpo è dove la luce ritorna quando ha toccato i bordi dell'universo infinito.
Quindi, alla pratica stessa. Spiegherò il processo di ascensione usando il cantico e
descrivi anche alcuni esercizi alternativi da sperimentare.
Inizieremo con tre ripetizioni di Ani. Come dici l'Ani o "Io Sono", senti il tuo
tutto il corpo fisico e rendi questo il tuo centro di autocoscienza. Solo quando si tratta di
parlando il cantico stesso dovrebbe l'Ani aumentare la tua consapevolezza al tuo Kether. Quindi, il
nostro
i primi tre Ani focalizzeranno la nostra consapevolezza nel nostro Malkuth e nel quarto Ani che
inizia la nostra recitazione del cantico stesso, alza la nostra consapevolezza al nostro Kether. Il
punto
ecco che deve essere da Malkuth che eleviamo la nostra consapevolezza al nostro Kether. Arriva da
il nostro Malkuth che dobbiamo eseguire l'intera operazione.
Ottimo. Iniziamo ora con i nostri tre Ani e quindi passiamo direttamente all'esecuzione
il cantico dalla prospettiva di Malkuth.
4
Ani
Ani
Ani
Ani, IHVH, ADNI, Ribonno Shel Olam, Amen
Meraviglioso!
Ora saliremo di un livello ed eseguiremo la stessa sequenza ma dal Vav o
Tiphareth prospettiva del Sé Individuale. Mentre stai dicendo i primi tre Ani,
devi focalizzare la tua consapevolezza sul tuo Sé Individuale. Il modo più semplice per farlo è
per visualizzare te stesso in piedi su una nuvola, guardando in modo abbastanza distaccato
sulla tua vita di tutti i giorni. La principale caratteristica distintiva di questa prospettiva è quella di
distacco dal coinvolgimento immediato in tutte le emozioni e gli eventi del tuo banale
vita.
Con i tre Ani, devi rendere questo corpo il fulcro centrale della tua consapevolezza. esso
deve essere il tuo "Io Sono". Quando arriva il momento di iniziare il cantico stesso, devi rilanciare
la tua consapevolezza dal tuo Tiphareth al tuo Kether.
Mentre porti giù la luce da Kether, presta molta attenzione alle sensazioni suscitate come
colpisce e riempie il tuo Vav. Notare anche come ci si sente quando la luce ADNI si alza
Vav; come ci si sente ad irradiare questa luce dalla prospettiva di Tiphareth quando si recita il
Ribonno Shel Olam; e infine, come ci si sente quando questa luce, dopo aver rimbalzato dal
bordi dell'universo infinito, ritorna al tuo Tiphareth Self.
Ottimo. Iniziamo ora con i nostri tre Ani e quindi passiamo direttamente all'esecuzione
il cantico dalla prospettiva di Tiphareth.
Ani
Ani
Ani
Ani, IHVH, ADNI, Ribonno Shel Olam, Amen
Meraviglioso!
Quando pratichi questo a parte questa registrazione, dovresti sentirti libero di aumentare il
numero di Ani iniziali come meglio ti si addice. Continua a ripetere l'Ani finché non sei saldamente
radicato
nella prospettiva di Tiphareth.
Ora saliremo su un altro livello ed eseguiremo la stessa cosa ma dal primo
Prospettiva Heh o Binah del Grande Sé. Mentre stai dicendo i primi tre
Ani, devi focalizzare la tua consapevolezza sul tuo Sé Superiore. Il modo più semplice di fare
questo è visualizzare te stesso in piedi su un piccolo planetoide nello spazio profondo. Stai come un
gigante su un asteroide molto, molto piccolo e tutt'intorno, vedi innumerevoli stelle, ciascuna con
5
il proprio sistema planetario. Ognuna di queste stelle è una parte di te e ciascuna è data
sostentamento dal proprio Sé. Questi sono i tuoi Sé Individuali, i tuoi Vav.
Una volta raggiunta questa prospettiva, devi identificare la stella Individuale
proietta il tuo sé corporeo, il tuo Malkuth, perché è lì che invierai il
luce discendente durante il cantico stesso. Con l'iniziale Ani, devi focalizzare il tuo
consapevolezza nel tuo Sé Superiore e fai di questo tuo "Io Sono", ma devi anche esserne sicuro
sei ancora connesso al tuo Tiphareth e Malkuth. È da qui che arrivi
fino a Kether mentre inizi a parlare il cantico stesso.
Mentre la luce scende e riempie il tuo primo Heh, presta molta attenzione alle sensazioni
questo suscita. Una volta che riempie il tuo Sé Superiore, devi dirigerlo verso il basso, verso
il tuo io individuale. Al suo ritorno verso l'alto come l'ADNI, prestano ancora molta attenzione a
le sensazioni che questo suscita nel tuo Sé Superiore. Si noti anche come ci si sente a irradiare
questo
Nuvola turbinante di luce ADNI mentre parli il Ribonno Shel Olam, dal Binah
prospettiva, e come ci si sente quando, dopo aver toccato il Divino, ritorna alla tua Binah
Se stesso.
Ottimo. Iniziamo ora con i nostri tre Ani e quindi passiamo direttamente all'esecuzione
il cantico dalla prospettiva di Binah.
Ani
Ani
Ani
Ani, IHVH, ADNI, Ribonno Shel Olam, Amen
Eccellente!
Ora saliremo su un altro livello ed eseguiremo la stessa sequenza ma da Yod o
Prospettiva Chokmah. Mentre stai dicendo i primi tre Ani, devi focalizzare il tuo
consapevolezza sul tuo sé Chokmah. Il modo più semplice per farlo è visualizzarti
in piedi in un universo pieno di nient'altro che particelle di luce. Ciascuno dell'infinito
il numero di particelle di luce è un Sé Superiore. Saprai automaticamente quale esatto
la particella di luce è il Sé Superiore che si collega al tuo particolare corpo incarnato.
La procedura è esattamente la stessa di prima quindi non entrerò nei soliti dettagli minuti.
Iniziamo ora.
Ani
Ani
Ani
Ani, IHVH, ADNI, Ribonno Shel Olam, Amen
Eccellente!
6
Ora ci sposteremo al livello massimo ed eseguiremo la stessa sequenza ma dal
Prospettiva Ani o Kethric dell'Unità. Mentre stai dicendo i primi tre Ani, tu
devi focalizzare la tua consapevolezza sul tuo Kethric Self. Il modo più semplice per farlo è quello
di
crea la sensazione di essere la luce Kethric stessa. Che tu sia tutta coscienza, tutto
essere, tutto dell'esistenza. Questo è il tuo corpo, il tuo "Io Sono".
La procedura qui non è esattamente la stessa di prima dato che ora ne sei la fonte
luce e non attiri nulla. Invece, il cantico, quando eseguito dal
Prospettiva di Kethric, è un'operazione interamente dedicata all'emanazione della luce. Preso a
la sua pienezza, eseguendo il cantico dalla prospettiva di Kethric, imita il respiro ciclico
dell'universo stesso come emana nell'esistenza e quindi ritorna alla sua fonte solo a
emanano di nuovo, e così via.
Iniziamo ora.
Ani
Ani
Ani
Ani, IHVH, ADNI, Ribonno Shel Olam, Amen
Eccellente!
Ora eseguiremo un'ultima recitazione del cantico dal normale Malkuth
prospettiva per riportarci saldamente nella nostra normale consapevolezza mondana.
Ani
Ani
Ani, IHVH, ADNI, Ribonno Shel Olam, Amen
Ottimo. Questo termina la parte didattica della Lezione Sei.
Ora parlerò di alcuni approcci alternativi per sperimentare ed esplorare.
Nelle precedenti istruzioni, ho indicato che dovresti guidare la luce discendente verso il basso
nel tuo stesso Malkuth. Questo però non è la tua unica opzione. Da Tiphareth, puoi
guidi anche la luce verso tutte le tue incarnazioni passate. Da Binah, puoi
guida la luce verso il basso in qualsiasi o tutti gli individui manifestosi del tuo Grande. A partire dal
Chokmah, puoi guidare la luce praticamente ovunque desideri e dall'Unità
puoi emanare la luce nell'intero universo se lo desideri.
Un'altra alternativa è che puoi veramente seguire la luce con la tua coscienza
consapevolezza. Ad esempio, da Binah, puoi scendere con la luce in Tiphareth,
percepisci il tuo corpo di Tiphareth e poi scendi con la luce nel tuo Malkuth e nel senso
il tuo corpo di Malkuth. E mentre la luce ADNI esplode e si alza verso l'alto, puoi risalire
con la tua consapevolezza cosciente fino a raggiungere il livello da cui hai iniziato. Questo ha
7
l'effetto di integrare molto i vari livelli di Sé, a differenza del metodo che hai appena
eseguito che semplicemente apre i canali di luce tra questi livel
li.
Un'ultima alternativa che menzionerò è quella che chiamo "Respirare l'Unità". Qui, tu
inizia a lavorare verso il tuo Kether by seguendo i passaggi che hai appena imparato.
Quindi passi un po 'di tempo a emanare la tua luce Kethric nell'intero universo, allora
inspirando di nuovo in te stesso e poi emanandolo di nuovo, più e più volte con ciascuno
ripetizione del cantico dalla prospettiva di Kethric. Quindi segui la tua emanazione
di luce con la tua consapevolezza cosciente, verso l'esterno dell'intero universo e ritorno al tuo
Kether, ancora e ancora. Dato abbastanza pratica e facilità con la magia di IHVHADNI,
questa può essere una meditazione sublime potente.
Questo conclude Lezione Sei, la Lezione finale nella Magia di IHVH-ADNI. Prego che tu usi
questa magia bene e crea molta bellezza nel mondo.
Questo è stato Rawn Clark. Il mio meglio per te!
Ani, IHVH, ADNI, Ribonno Shel Olam, Amen