Sei sulla pagina 1di 2

Cortesia

CHI SIAMO LAVORA CON NOI RICERCA E SVILUPPO WORLDWIDE


di

MANUALE MSD
Versione per i professionisti
Il fornitore di fiducia di informazioni sanitarie dal 1899

Gravidanza post-termine
Di Julie S. Moldenhauer , MD, The Center for Fetal Diagnosis and Treatment,
Children's Hospital of Philadelphia

La gravidanza post-termine è una gestazione che dura ≥ 42 settimane. La sorveglianza prenatale deve essere
considerata alla 41esima settimana. L'induzione del lavoro deve essere presa in considerazione dopo 41 sett ed è
consigliata dopo 42 sett.

La stima accurata dell'età gestazionale è essenziale per fare una diagnosi di gravidanza post-termine. Nelle donne con cicli
mestruali regolari e normali, l'età gestazionale può essere stimata sulla base del primo giorno dell'ultimo periodo mestruale
normale. Se la stima è incerta o non compatibile con la datazione mestruale, un'ecografia all'inizio della gestazione (fino a 20
settimane) è il metodo più preciso con uno scarto accettabile di +/− 7 die. Più avanti nella gestazione, lo scarto aumenta a +/− 14 die
a 20-30 settimane gestazione e +/− 21 die dopo le 30 settimane.
La gravidanza post-termine aumenta i rischi per la donna e per il feto. I rischi comprendono
Anormale crescita del feto (macrosomia e dismaturità)

Oligoidramnios

Liquido amniotico tinto di meconio


Cookies
Test fetali con risultati poco rassicuranti

Morte fetale e neonatale

Necessità di terapia intensiva neonatale

Distocia (travaglio anormale o difficile)

Parto cesareo

Lacerazioni perineali

Emorragia post-partum

La postmaturità si riferisce alla condizione del feto che risulta quando la placenta non può più mantenere un ambiente sano per la
crescita e lo sviluppo, di solito perché la gravidanza è durata troppo a lungo. Il feto può avere pelle secca, desquamazione,
sovracrescita delle unghie, una grande quantità di capelli, grinze sui palmi delle mani e sulle piante dei piedi, mancanza di depositi
di grasso, e la pelle è macchiata di verde o giallo dal meconio. L'aspirazione di meconio rappresenta un rischio.
La sorveglianza prenatale deve essere considerata a 41 sett; coinvolge una delle seguenti:
Nonstress test

Profilo biofisico modificato (nonstress test e valutazione del volume del liquido amniotico)

Un profilo biofisico completo (valutazione del volume del liquido amniotico e dei movimenti fetali, del tono, della respirazione
e della frequenza cardiaca)

Trattamento
Induzione del travaglio e parto

È indicato il parto se vi è evidenza di compromissione fetale o oligoidramnios. L'induzione del travaglio può essere considerata alla
41-42esima settimana, in particolare se la cervice è favorevole, ed è raccomandata dopo la 42esima sett.
Ultima revisione/verifica completa gennaio 2016 effettuata da Julie S. Moldenhauer, MD

© 2018 Merck Sharp & Dohme Corp., una consociata di Merck & Co., Inc., Kenilworth, NJ, USA)