Sei sulla pagina 1di 24

-

- -

Supplemento al N. 1O5 della AllTA lffllÈ El ll\0 l'Ill - i mali º


STATISTICA GIUDIZIARIA PENALE PER L'ANNO 1882
(DIREzioNE GENERALE DEL:.A STATISTICA DEL REGNo)

PROSPETTI SOMMARI DEGLI AFFARI PENALI

TAV. I. – Lavori degli Uffici del Pubblico Ministero. Anno :lºis, º.

n-azar-I

POPOLAZIONE A F F A R I DENUNCIE E QUERELE ALLE QUALI FU PROVVEDUTO AFFARI

DISTRETTI presente v- - - rimasti

Di º g cNa con con con invio i con Richieste g penienti


È È iº ToTALE I invio rimersiºne al invio di citazione ii ToTALE º
coRTE D'APPELLo | º º | $ 5
1881 5
gi è
5 -
l...
all'archivio
" giudice
pretore istruttore autorità º º
ad altre g 5
5.
º
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11. 12

CORSI DI CASSAZIONE: e

Firenze,
Firenze . 1,349,741 | 557 8,868 9,425 751 597 5,532 203 | 1,125 77 | 509 8,884
l Lucca . . . 689,303 | 158 5,974 | 6,132 459 36 l 3,944 95 737 181 | 259 6,039
Venezia. . . . . 2.814,173 | 962 25,411 26,373 | 1,632 | 1,934 17,815 412 | 3,137 316 | 173 | 25,419
Napoli. -

Catanzaro - . . - 1,257,907 | 341 13,347 13,688 233 446 10,062 119 | 1,937 421 60 - 13.287 401

l Napoli . . . 3262013 | 376 | 35.459 | 35835 | 656 | 13 | 27,135 | 226 | 4213 | 1,763 | 46 | 35.470
Potenza (Sez.). 524.836 48 4,500 4,518 125 8) 3,726 25 436 131 13 | 4,545
Trani 1,587,713 | 294 11,401 11,695 380 412 8719 71 1,423 18, 38 - 11,230
- Palermo, - - -

Catania . . . . . 906,476 | 20 | 7,653 | 7,673 | 111 | 130 | 6,065 32 | 1,053 | 256 | 26 | 7,673
Il Messina . . . . . 460,921 | 42 | 5,124 | 5,166 | 157 | 1,217 | 2,941 32 | 587 | 52 | 70 | 5,056
Palermo 1,561,441 | 425 | 15969 | 16,394 | 319 | 232 | 12,489 | 107 | 2,101 | 769 i 200 | 10.250
Roma, - - | - - - - -

Ancona . 490,381 | 77 | 3,854 | 3,931 | 206 | 184 | 2,969 | 30 | 374 | 20 | 64 | 3,847


Macerata (Sez.) . 448,898 | 70 | 3,575 | 3,645 | 202 | 371 | 2,462 | 41 | 381 87 | 47 | 3,591.
Perugia (Sez.) 572,060 | 70 | 4,956 | 5,026 | 285 | 220 | 3,675 | 108 | 562 | 26 | 50 | 4,926,
Aquila 951,881 | 180 | 9,019 | 9,199 | 175 | 208 | 6,576 59 | 1,714 | 176 | 68 | 8976
Bologna. 1,165,155 | 418 | 11,118 | 11,536 | 763 | 574 | 8,876 | 119 | 611 | 41 | 206 . 11,223
Cagliari. 682002 455 8,998 9,453 201 533 6,891 57 706 103 44 | 8,G28. 825

| Roma 903,472 | 700 | 17,183 | 17,883 | 1,680 | 807 | 12,512 | 117 | 1,316 | 701 | 119 | 17,255
Torino, -

Brescia . . . - 1,460,209 | 165 | 10,893 | 11,058 | 1,575 | 748 | 7,457 | 179 | 673 | 37 | 193 | 10,862
Casale . - 1,072,999 | 98 | 6,441 | 6,539 | 800 | 530 | 4,221 | 224 | 503 | 20 | 143 | 6,438
i Genova. 1,061,842 | 595 | 9,089 | 9,684 | 748 | 725 | 6,534 | 150 | 1,095 | 270 | 58 i 9,580
Milano . 1.877,117 | 538 | 16,446 | 16,984 | 5,174 | 709 | 8,438 | 614 | 1,140 17i | 16,341
i Parma 494,023 | 12 | 2,813 | 2,855 | 196 | 69 | 1,997 | 78 | 418 | 25 | 51 | 2,834
Modena (Sez.) 524,213 47 3,627 3,674 252 212 2,823 61 211 17 60 | 3,636
Torino . . . . . . . 2.340,669 | 353 | 13,858 | 14,211 | 936 | 848 | 10,194 | 659 | 913 | 181 | 303 | 14,834
- l

Tort, nel Regno. 28459,151 liosi | 255576 | 22.00 | 180ſº | 1282 | 184 53 | 3815 | 2iº | 500 º 25602 sº
l
? - t s . º t º
(2) SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA

TAV. II. – IL a v o r i

N----
I S T R U T T O R I E

Affari sopravvenuti - Oggetto delle cause


DISTRETTI i 3 durante l'anno 2 53 - ; È c pendenti e sopravvenute
DI ii º - $ 3 3 È Totale g i º ii i 3 D E L 1TTI

3 e ia; i Torale generale i i # 5sº 5è ToTALE È $e –


s = | E sº a | $ S º | Es e 5 | = = I 4 E g : 5 E | ai
ºº e $. S- è, 5, 2. â a 3a| i7: -
$
3 e gé
55 | E

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

CORTI DI CASSAZIONE: -

Firenze, -

Firenze. . . . . . 188 | 4,529 | 1,487 | 3,795 | 9,811 | 9,999| 9,778 | 221 | 294 | 11,158 | 11,452 | 4,701 | 5,525 | 1,226
Lucca . . . . . 88 | 3,126 | 940 | 2,588 | 6,654 | 6,742 | 6,660 82| 730 | 10,458 | 11,188 | 7,220 | 2,868 | 1,100
Venezia. . . . 581 | 11,737 | 4,695 | 7,597 | 24,029| 24,610| 23,969 641 | 1,280| 29,791 | 31,071 | 15,399| 9,394 | 6278

Napoli,

Catanzaro . . . . . 308 | 6,984 | 3,234 | 2,717 | 12,935 | 13,243 | 12,659 | 584 | 1,120 | 19,031 | 20,151 | 8,733 | 6,923 | 4,495
Napoli . . . . . . 1,432 | 23,528 10,472 | 7,376 | 41,376 | 42,808| 41,627 | 1,181 | 1,147 | 51,907 | 53,054 | 22,778 | 16,808 13,468
Potenza (Sez.) . . | 80 | 2,758 | 917 | 753 | 4,428| 4,508 | 4,434 74 | 366 | 8,890 | 9,256 | 3,788 | 3,612 | 1,856
Trani . . . . . . 243 | 5,802 | 2,889 | 2,617 | 11,308 | 11,551 | 11,266 | 285 | 295 | 18,741 | 19,036 | 10,129 | 5,258 | 3,649
Palermo,

Catania. . . . . . 74 | 3,513 | 1,807 | 2,386 7,706 | 7,780 | 7,629 | 151 | 294 | 12.073 | 12,367 | 6,102 | 3.869 | 2,396
Messina . . . 74 1,125 | 785 | 1,811 | 3,721 | 3,795 | 3,708 87 | 167 | 5,132 | 5,299 | 2,224 | 1,849 | 1,226
Palermo . . . . . 363 | 5,641 | 3,813 | 6,517 | 15,971 | 16,334 | 16,018 | 316| 428 | 16,589 | 17,017 | 7,594 | 5,151 | 4272
Roma,

Ancona. . . . . . 104 | 1,928 | 1,073 | 1,193 | 4,194 | 4,298 | 4,185 | 113 | 110 | 4,161 | 4,271 | 1,943 | 1,241 | 1,087
Macerata (Sez.) . . 51 | 1,676 | 751 | 921 | 3,348 | 3,399 | 3,363 64 | 4,217| 4,281 | 1966 | 1,389| 926
36

| Perugia. . . . . . 229 | 2,953 | 1,388 | 1,278 5619 5848| 5,677| 171 | 278 | 5878 | 6,156 | 2,166 | 2,461 | 1,529
Aquila . . . . . I 592 | 5,489 | 2,782 | 2,177 | 10,448 | 11,040 | 10,562| 478 767 | 16,002 | 16,769 | 7,448| 5,857 | 3,464
Bologna . . . . . 260 | 4,316 | 2,125 | 3,831 | 10,272 | 10,532 | 10,260 | 272 | 245 | 9,319 | 9,564 | 4,977 | 2,575 2012
Cagliari . . . . . 873 | 6,303 | 5,246 | 2,993 | 14,542 | 15,415 | 14,275 | 1,140 727 | 12,782 | 13,509 | 7,733 | 4,035 | 1,741
| Roma . . . . . . 422 | 6,034 | 1,892 | 6,175 | 14,101 | 14,523 | 14,116 | 407 | 915 | 13,256 | 14,171 | 5,737 | 4,214 | 4,220

| Torino,

Brescia. . . . . . 248 | 6,530 | 3,820 | 3,167 | 13,517 | 13,765 | 13,488 | 277 | 411 | 10,720 | 11,131 | 6,123 | 2,637 | 2,371
Casale . . . . . . 202 | 3,635 | 2,393 | 1,782 | 7,810 | 8,012 | 7,806 | 206 | 304 | 6,882 | 7,186 | 3,248 | 2,679 | 1,259
Genova. . . . . . 277 | 3,186 | 2,043 | 3,632| 8,861 | 9,138 | 8,947 | 191 | 588 | 10,457 | 11,045 | 5,267 | 4,169 1,609
| Milano . . . . . . 309 | 6,275 | 3,042 | 6,357 | 15,674 | 15,983 | 15,663 | 320 257 | 11,694 | 11,951 | 6,162 | 3,316 | 2,473
Parma . . . . . i 100 1,547 | 1,079 | 1,209 | 3,835 | 3,935 | 3,847 88| 137 | 2,631 | 2,768 | 1,331 78 | 459

Modena (Sez) . . | 103 | 2,376 | 1,506 | 996 | 4,878 | 4,981 | 4,859 | 122| 107 | 3,183 | 3,290 | 1,505 | 1,083 | 702
Torino - - - - 807 | 9,207 | 5,995 asia 17,714 | 18,521 | 17,833 | 688| 778 | 15,351 | 16,129 | 7.804 | 5,490| 2,835

TorALE DEL REGNo. 8,008 | 130,198 66,174 76,380 272,752 | 280,760| 272,629 8,131 11,809 | 310,303 | 322,112 | 152,078| 103,381 66,653
s
SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA
-
(3)

dei Pr et O ri.
Anno : 88 2.
se- azzaraa-azar-sezasarsene -asa-casa

G I U D I Z I

Imputati giudicati Reati per cui seguì condanna Procedimenti Persone ammonite 3 $
3 |3i
----- - -

- to
- ---

5
--- --

: E SAU RITI È 2 ai sia 3. iº

3. c a - - 5. 3 i E È | 5 º
-. - = -: | E i | È º -: º | - È a
- 3 | E e - si
15 16 17 18 10 2ſ) 2t 23 21 25 26 27 28 29 30 31

3517 | 6,935 10,152 | 1,248 | 400 702 | 711 | 3,216 | 6,27; 7,325 | 3.819 | 308 241 | 83 327 533 | 3,250 |
1848 8.286 | 10,13! | 710 | 115 | 356 | 550 | 6,062 | 7,823 | 8,564 | 2,468 | 156 216 34 250 193 | 2,112 |

7.337 | 23,494 | 30831 | 3,422 5949 2218 | 2,432 5,627 | 10,678 | 22,758 | 7,056 | 1,257 611 | 220 | 831 | 3,462 | 10,675

8108 15,175 | 23,373 | 5,149 968 | 2,214 | 1,827 | 2,117 | 12,275 15,164 | 3,977 | 1,010 594 255 8.19 646 | 6,320 i
18353 47,198 65551 11,591 | 2,634 | 5,872 | 9,825 7,334 | 37,259 43,880 | 7,977 | 1,197 | 2,520 | 390 | 2910 | 1,714 | 20,679 l

3738 7,175 10.913 | 1907 | 691 | 1,603 | 773 | 1,217 | 6,191 | 7,284 | 1,771 | 201 | 103 | 28 | 131 | 572 | 827
i tºo 14,172 | 21,292 4.292 | 1,875 1,530 | 1,404 | 2,619 | 11,720 | 14,034 4,700 | 302 598 | 103 | 70i i 409 | 2837 |

N -

455 7.891 | 12.516 | 2,669 | 450 1,073 | 670 | 1,428 | 6,290 8,768 | 3,491 | 108 414 120 | 534 287 | 2,267 |
222 | 2747 | 4.968 | 800 261 | 392 | 269 | 560 2.291 | 3,312 | 1,680 | 307 303 106 | 409 | 200 | 1,131
5531 | 11,268 | 16,799 | 3,37 650 | 1,441 | 1,399 | 2,451 | 9,319 | 12,424 | 4,037 56 | 1,201 66 | 1,267 680 | 11,992

1.108 3226 | 4,334 88s 358 | 256 | 555 | 1,106 | 3,163 | 3,260 920 | ºi 257 | 100 | 357 | 141 102
1,51 2755 4209 | 942 | 29; 249 | 450 | 784 | 2730 3,173 1053 | 55 93 | 35 | 128 | 33 | 666 i
2073 4561 6634 | 1,293 | 499 600 653 | 988 4,033 | 4,760 1,153 | 243 175 | 161 | 336 | 80 | 2973
7039 14.495 21534 | 3,431 | 1,445 1,824 | 1,191 | 1,903 9,791 | 12,772 3359 688 24!) 113 362 | 442 | 4,491 i

150sl 7591 9392 985 303 551 | 1,194 | 3,738 6.774 | 7,485 | 1888 101 361 25 | 386 | 390 | 3,610 |
5626 7,145 | 12,771 | 1,662 650 i si 565 1, so 6152 9,161 | 3137 | 1,211 | 1229 | 401 | 1630 | 30) 7,2Go
4,174 10,263 | 14,437 | 2,629 | 636 1,478 1,71 | 2431 | 8885 | 11,139 2618 414 271 87 .358 123 | 4,776

ºgº si togro 1,471 1,484 so 1,006 | 1,673 6,464 75 º 8,113 º 255 | 161 | 119 | 980 4,428
2005 4147 6152 sſ3 613 | 277 750 1,017 | 3.500 4320 2,557 | 300 100 98 | 28S 201 15s;
2558 5.668 8,226 | 1,445 | 236 558 | 712 1,683 | 4.634 | 6,108 | 4,477 | 460 141 4) 184 122 i 3,2 5
255 8297 | 10,892 1,307 | 092 fa 1657 | 29 o 377 | 8.170 3554 | 227 314 36 | 35ſ) 4,168

793 | 1896 268, 333 157 | 163 356 58 | 1º 1,819 | 775 | 14 C2 21 | 83 | 170 2,117
82; 2.021 | 2,847 | 385 261 376 516 i 2.tis 105, 115 19t | 85 | 279 521 i tºs
10,242 | 14,057 | 2,208 º 2,863 se io 5tti l
i º 187 | (54 | 291 ieri l

l 3,68, 195,177 235,985 i 11,665 | 2958 | i 1,023 12,5 108,96; i


234,022 | 335,373
-
l -

– –-- –
i
- - T

(4) SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE i)i.L PEGNO D'iTALIA


- ----- –
=

º TAV. III. – Tribuna li

DISTRETTI Affari Imputati pei quali provvidero gli Uffici d'istruzione


i

iº DI 3 z 3 g 3 LIBERATI ES È

È s ToTALE 5 a | liberi | 2 a | E a | E 5 | 5 $ 35 S | ToTALE


CORTE D'APPELLO 53 | È È i i i
z
te
5 5 z:
re
-i a º | i 4 i
- i -, :

1 2 3 4 5 (3 7 8 9 10 11 12 13

CORI DI CASSAZIONE:
Firenze,
Firenze - . . . - 406 | 5,677 6,083 | 5,701 379 | 4,052 53 | 265 | 109 | 136 | 666 15 | 5,296
Lucca . . . . . . . 108 | 3,932 4,040 | 3,962 7 2,947 70 | 235 77 | 117 | 499 27 | 3,972
Venezia . . . . . . 824 | 19,129 | 19,953 | 19,012 911 | 13,915 55 | 732 | 216 | 271 | 1,826 67 | 17,142

Napoli.
Catanzaro. . . . . 628 | 10,930 | 11,558 | 10,89 659 | 12,533 | 501 | 569 | 105 77 | 1,262 68 | 15,315
Napoli . . . . . . . 1,381 | 30,343 | 31,721 | 29,343 | 2,381 | 31,703 | 593 | 2,394 | 510 | 1,588 | 3,758 | 142 | 40,688
Potenza (Sez.) . s. - 39 | 3,721 3760 3,717 43 | 4,326 28 | 336 55 (32 | 413 12 | 5,232
Trani . . . . . - 240 | 8,691 8,931 8,686 245 | 9,766 | 285 | 765 | 162 | 215 1,016 25 | 12,264

Palermo,

Catania . . . . . 263 | 6,065 6,328 | 6,053 275 | 6,023 88 | 281 99 73 | 979 51 | 7,800
Messina . . . . . 128 | 3,060 3,188 | 2,971 217 | 3,399 32 | 244 | 107 38 514 22 | 4,356
Palermo . . . . 801 | 12,778 | 13,579 | 12,916 663 | 11,889 | 124 | 353 | 191 | 619 3,613 74 16863
Roma, - -

Ancona . . . • 115 | 2,971 3,086 | 2,945 141 | 2,252 | 126 82 54 18 | 355 13 | 2,900
Macerata (Sez.). 54 | 2,462 2,516 | 2,411 75 | 2,089 74 | 105 31 80 | 242 10 | 2,631
Perugia (Sez.) . . 240 | 3,652 3,892 | 3,679 213 | 3,475 25 | 183 59 85 | 545 22 | 4,394
Aquila . . . . 380 | 7,336 7,716 | 7,350 366 | 10,033 64 | 363 | 166 | 209 | 835 28 11,69s
| Bologna .
Cagliari . .
. . . - 617 |
| 1,602|
8,945
7,179
9,562 |
8,781
9,087
7,338 |
475 |
1,443 |
3,262 |
5,937
492
21 |
876 |
285 |
243 |
151
126 | 1,197
80 | 973
29 |
66
6,225
7522
Roma . . . . . . 74 | 12,509 | 13,383 | 12.627 756 | 8,951 69 | 397 | 237 | 119 | 1,586 61 | 11, 120

Torino,

Brescia . . . 396 | 7,577 7,973 | 7,608 365 5,134 43 | 183 (38 38 | 012 43 | 6,451
Casale - - - - - - 263 | 4,525 4,788 | 4,466 322 | 3,258 55 80 90 78 799 | 135 | 4,195
Genova . . . . . 557 | 6,524 7,081 6,855 226 | 5,614 | 121 | 308 86 88 | 796 | 175 7.218
Milano - - - - - 432| 8,424 8,856 | 8.524 332 | 5,719 56 | 213 88 | 191 | 1,290 | 147 | 7,707
Parma . . . . . 119 | 2,016 2,135 | 2,018 7| 1,337 25 84 38 46 | 176 24 | 1,730
Modena (Sez.) . 178 | 2,822 3,000 | 2,838 162 | 1,368 140 41 32 | 24) 6| 1,845
Torino. . . . . . 1,009 | 10,153 | 11,462 | 10,455 | 1,007 | 7,030 | 183 | 531 | 231 | 285 | 1,883 | 291 | 10,434

ToTALE DEL REGNO . 11,654 | 191,721 | 203,375 | 191,551 | 11,821 | 166,072 | 3,192 |10,007 | 3,244 | 5,083 26,444 | 1,556 | 215,598

c1) Art. 197 Cod. di proc. pen. modificato colla legge 30 giugno 1876,
SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO l)'ITALIA (5)
--- --- --- --- --- - -

Correzionali. Anno 188º.


-. - u- -

I S T R U T T O R I E

Imputati pei quali fu pronunciata Reati secondo il titolo ritenuto nell'ordinanza |


i –
e E
0 R D I N A N Z A fè º - -, - - ri

si co . . - S g 3 -, º .se è ai -

g è sº i Di NoN Ansi luogo fi a | È a | Ep 5 5 | 5 - 5 | 5 = | 5 è


2 -
-
S i -
---
A PROCEDERE i - --
, 5 si
-
; È È g . â - - -
e 5 E : E E,
-

$a 5.
5
E | 2a 3 | º 3 :
e-
ti a : TotA
lºrº g T | g
z u.
e | E 5-
= È | =e 5E || s- 5i || 5
5 2- | -
E EE | - S.
5
“: C - - -: a l .:: ::. 3 5 e l E – | E -- ; : - = - - : i a c 32 o
va r
- -
.2 c a | .-
- i
e |l 33 3
| -
ta
- -:
:
i 3 |
.e- .: i;
ti c., º
r-i
i c -
E C
r-
o
t-
'-
c.
t:
t:
- i c
e-
-
- Èo sE | 5
z: i
E
- - c - ti r: - º ir :: :: - ri : - - - C - - : - -
- 3 - E | .:: :: : i 2 32 ;i = c i 3 º r - : 2 e
- - il - t- -. . . . . . - - -- - o o c : c - Co
.3 - i º | 3 : - -- - - E º - º º e
e- - -- - ti- -

1! 15 1(3 17 18 | 19 :20) 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

58 | 1,994 | 999 | 293 | »| 806 | 1,034 | 112 | 5,296 | 2,457 14 18 120 489 1 92 254 37

20 1,856 | 409 | 189 | ». 593 | 800 | 105 | 3,972 | 1,630 | 25 172 119 196 9 11 209 47

134 | 9,060 835 | 1,983 » | 2,713 | 1,511 76 | 17,112 | 7,669 1 6 715 | 2,368 11 | 113 555 | 121

21 | 8,110 | 1,011 | 1,732 » | 1,512 | 2,510 | 299 | 15,315 | 1,200 1 12 921 311 10 88 1,148 sol
56 | 22.521 | 2,821 | 5,052 » | 2.996 | 6,880 | 359 | 10688 | 4,619 3 13 | 1,033 | 1,710 14 97 3,625 º
6| 2,828 | 291 699 » . 555 | 51 99 | 5,232 | 614 » 2 302 21S | 1 26 510 | 153

13 | 6,129 902 | 1,690 » 1,255 i 2001 | 270 | 12,261 1,960 1 7 760 757 4 22 649 | 213

11 | 1,071 453 | 1,009 »| 819 | 1,327 | 110 | 7,800 | 1,598 1 2 394 :327 7 32 260 | 140

20 2,165 | 291 | 510 | »| 153 | 774 | 110 | 4,356 | 61 » 2 226 130 » 5 152| 69
123 | 6,914 | 1,501 | 2,667 » 2,236 | 3,178 | 211 | 16,863 321s 1 2 710 587 3 l. 16 615 º
8 1,557 | 218 | 117 | ». 336 | 320 1 2,900 | 1,032 x 1 107 | 1 10 1 | 19 324 | 23

27
29 |
1,100,
2,136 |
222 |
307 |
311
75)
2,
» .
336 |
558 |
268
5 15
37 |
C0 |
2,631
4,391 |
715
821
»

1
5
(5
138
298
273
210
2
1
16
10
158
246
se
62
11 6 70 601 | 1515 » | 1300 1,807 | 161 | 11,698 | 1,201 . » 8| 65S | 559 | 2 | 25 685 | 185

94 | 2,601 | 469 | S04 »| 504 | 1,535 38 | 6,225 | 1,924 2 7 394 | 1,766 3 32 1,021 52
53 | 2,307 | 187 | 1,078 | » | 1,371 | 2,095 | 128 | 7,522 | 1,707 8| 610 | 614 | 3 | 31 S50 tra
51 | 5,008 | 1,080 1,885 » | 2,020 | 1,292 84 | 11,420 | 4,191 2 3 427 878 6 43 601 | 178

26 | 3,553 | 368 920 » | 9S1 | 527 61 6, 51 3,521 » 1 4 14 951 2 60 331 5 si


42 | 2,185 | 333 645 »i 762 497 31 4,195 | 1,780 » 2 264 507 1 27 550 50
85 | 2,716 | 654 | 926 » | 1,113 | 1,512 | 182 | 7,218 | 2,483 3 3 412 | 1,029 2 72 378 | 111
7 | 3,599 575 1,377 1,259 | 726 | 81 | 7,707 | 3,658 1 » 46S | 657 | 7 | 83 46Il si
9 61s 152 | 277 359 | 235 19 | 1,730 º il o 1 | 110 | 225 7 | 25 12 | 19
10 | 1,085 | 53 | 212 | ». 259 | 191 | 35 | 1,815 | 1,626 » 1| 106 203 | 2| 10 158 15
62 | 1219 so 1,191 | 1239 | 2,195 | 118| 10,131 3759 2 3 753 | 1,556 | 8 | 83 | 1,154 | 14;

105,715 |15,881 28,600 i 34,901 | 3,039 | 215,598 58,253 60 285 | 11,509 | 16,991 | 117 | 1,047 14,61 | 29,
| | | | | | l l i
a a e r -
- , - - - - - -- - - - - a -- a ,-

(6) SUPPLEMENT 0 AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA


-

Segue TAV. III. – Tribunali


-

Segue I ST RU TT O RI E
Durata dell'istruttoria
R e at i (i" CauSe
DISTRETTI secondo il titolo ritenuto nell'ordinanza "iº ſºlº iº
l'ordinanza definitiva)
c) - 3 = - o 2 oa
DI s .Se s | = . z | 3 | E 3 | -, o a3
; | 55 || 3È || $5 5=
r- gÈ | 3 | 5 | 5 | 5 5 | È$ i 5s 55 || S.# 2E
CORTE D'APPELLO
» ..e
o -
) -

r
3 5 | TotalE | 5
a -
ar:
2
z
co
-


i3, 25 || 2: gE ToTALE 3 = | 3
5
5:
r:
s
:
| 5
= | 35È i
E 2= r: E C -
5A ÈE º e
5 || s4 =E
g 35 s- Q cº - ta, cº re E cc
co 35 S -: TE

| 32 33 34 35 36 37 38 39 4ſ) 41 42 43 44 45

CORTI DI CASSAZIONE:
Firenze,

Firenze 1,320 | 3,352 15 | 232 | 5,944 | 5,002 | 568 88 46 | 340 | 2,320 | 2,660 | 2,336 | 324
Lucca . . . . . . 1,259 | 1,799 16 | 272 | 4,134 | 3,738 | 201 11 9| 133 | 1,3 1,529 | 1,420 | 109
Venezia 2,168 | 12,360 | 11 | 1,281 | 19,740 17,514 | 1,325 | 163 | 40 | 401 | 3,576 | 3,980 | 3,618 | 362
Napoli. -

Catanzaro. . . 3,487 | 5,183 11 | 665 | 12,123 | 9,873 | 856 | 100 70 | 322 | 3.991 | 4,313 | 3,980 333
Napoli . . . . . 11,362 | 11,744 40 | 1,275 | 32,271 22,650 | 6,005 | 567 | 112 | 1,056 11,019 12,075 11 073 | 1,002
Potenza (Sez.) . . . 1,369 | 1,588 »| 226 | 4,395 | 3,628 83 3 3 91 | 1,102 | 1,196 | 1,122 7.1
Trani . 2,845 | 3,704 9| 410 | 9,381 | 8,109 | 523 52 2 75 | 2,870 | 3,145 | 2,945 | 200

Palermo,

Catania . . . . 1,717 | 3,370 10 | 287 | 6,547 | 5,215 | C01 120 8! | 151 | 1,965 | 2,116 | 1,962 | 154
l Messina 812 | 1,341 12 | 196 | 2,945 | 2,301 | 609 48 13 42 | 1,074 | 1,116 | 934 | 182
Palermo . . . . . 4,216 | 6,258 | 62 | 506 | 13,302 | 9,862 | 2,670 | 311 | 43 | 463 | 4,589 | 5,052 | 4,698 | 354
Roma,

| Ancona 801 | 1,211 »| 151 | 3,170 | 2,324 | 578 38 5 63 | 805 | 868 | 814 4

Macerata (Sez.). 784 | 1,042 6| 185 | 2,631 | 2,217 | 198 21 5 63 | 793 | 856 | 817 39

Perugia (Sez.) . 1,033 | 1,671 4| 171 | 3,752 | 2,993 | 568 98 20 69 | 1,178 | 1,247 | 1,167 80
È Aquila . . . . 3,134 | 2,916 10 | 662 | 8.844 | 5,933 | 1,000 | 248 7 192 | 2,194 | 2,386 | 2,213 | 173

Bologna . . . 950 | 4,716 23 | 177 9,143 | 7,409 1,423 | 200 55 | 135 | 1,517 | 1,682 | 1,501 | 181
Cagliari . . . . . . 1,010 | 4,181 5 78 7.209 | 1,639 | 1,409 593 | 697 | 134 | 1,711 | 1,845 | 1,618 | 197
Roma . 3,986 | 7,071 13 | 182 | 13,483 12,001 | 459 | 63 14 | 240 | 3,569 | 3,809 | 3,569 | 210

Torino, -

Brescia . . . . . . 1,119 | 5,770 14 | 230 | 8,978 | 6, 648 46 8| 137 | 1,399 1,536 | 1,132 | 104
Casale . 116 | 2,450 4| 175 | 4,146 | 4,015 | 412 30 3| 124 | 1,064 | 1,188 | 1,038 | 150
i Genova . . . . . . 1,564 | 3,571 19 | 577 7.741 | 5,700 | 740 | 311 | 101 | 230 | 2,160 | 2,390 | 2,257 | 133
Milano . . . . . . . 1,437 | 5,127 39 693 | 9,058 | 7,849 | 641 33 1| 205 | 2,291 | 2,496 | 2,322 | 174
Parma . 302 | 1,662 13 99 | 2,584 | 1,830 | 169 :3!) 1() 69 | G61 | 730 | 6, 1 59

Modena (Sez.) . 326 | 2,178 » 87 | 3.086 | 2,708 | 111 3 6| - 30 | 4 18 | 478 | 455 23


Torino. 1,872 | 5,453 13 | 511 | 11,555 | 8,005 | 1,626 | 169 55 | 439 | 2,530 | 2,069 | 2,612 | 357

ToTALE DEL REGNo . 49,009 | 99,718 | 349 9,528 206,162 16315023,513 | 3,410 | 1,481 | 5,410 56,252 61,662 56,604 | 5,058
SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA (7)

Correzionali.
- Anno 1882.

G I U D I Z I D I P R I M A I S T A N Z A

Imputati giudicati Reati giudicati


secondo il titolo ritenuto nella sentenza
|
CONDIZIONE PROCESSUALE MOD0 DEL GIUDIZIO ESITO DEI GIUDIZI S co crº c

È 5
'So | S è l o | dè à
ra: i

a | ToTALE |
.Se
5
H
| $
ci
55 è: 3i
ri

| E
e | EE | 5 i
re
- -

ao do I -
2 o
È
3 |
ri
g | is e 3
s 5 - - - -

e | 5 3 | E i | È |gÈ 3 È | 3 | s e s | s 2 È |s 5| 5 -
3
r:
È
| - p.
5
3
5
ci:
3
o
5 : ºE |
| cr.r 3
2
5
-
cº a a ||
È
5 2
5 | 5e 55 | 5E a :
e 2
-.
= 2 ra - 3 C- 53 è ca o r- r: 5 5 - - -

46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 (31

2040 81 | 1,365 | 3,486 | 3,211 275 11 | 1,052 | 2,423 433 1 7 112 104 | 1 42
1,105 49 863 | 2,017 | 1,746 271 5 441 | 1,571 650 14 163 109 27 » 32

2862 431 | 2,066 | 5,359 | 4,812 547 52 | 1,244 | 4,063 | 2,047 i 2 546 106 19 64

5321 460| 1,052| 6,833 | 5,500| 1,333 11 404 | 6,418 | 1,281 » 79 400 80 8 27

9336 1,101 | 5,116 | 15,553 | 12,890 | 2,663 | 134 | 2,100 | 13,319 | 2,834 » 2| 1,045 258 52

1,220 164 321 | 1,705 | 1,456 249 14 410 | 1,281 379 o » 91 36 1 8


4,128 39 | 892| 5,059 | 4,574 485 41 946 | 4,072 774 » 2 258 59 » 10

2019 174 738 | 2,931 | 2,653 278 45 804 | 2,082 358 » 1 220 51 X, 13
805| 160| 381 | 1,346 | 1,223 123 7 403 | 936 | 223 » » 85 34 » »

3811 | 665 | 2,131 | 6,637 | 5,920 | 717 | 24 | 1,836 | 4,777 | 1,122 Xo 1 | 628 | 128 2 21

637 | 120 | 392 1,149 | 1,059 90 3 208 | 938 | 384 » 1 193 23 » 12

662 92 | 361 | 1,115 | 1,086 29 7 257 | 851 338 » 1 82 19 1 16

847 | 151 | 598 | 1,596 | 1,476 120 | 12 356 | 1,228 | 359 » 1 129 25 » 3

2961 | 115 | 563 | 3,639 | 3,314 | 325 | 25 925 | 2,689 | 798 8 11 260 50 2 12
662 2| 992| 1,956 | 1,819 137 | 20 457 | 1,479 | 956 » » 171 29 1 14

1,766 7| 737 | 2,580 | 2,388 192 9 | 836 | 1,735 | 470 » 2| 253 47 1 4

2,351 | 468 | 2,101 | 4,920 | 4,543 | 377 17 | 1,019 | 3,884 | 1,340 º» 2| 460 2 3 49

1,008| 151 | 893 | 2,052 | 1,920 132 | 18 490 | 1 544 | 902 » » | 114 68 2 30

801 79 | 572 | 1,452| 1,309 143 8 364 | 1,080 | 644 X) 1 81 7| » 6


1891 | 210 | 1,064 | 3,165 | 2,593 | 572 | 42 906 | 2,217 | 717 » 2| 255 | 113 9 48

1667| 195| 1,420 | 3,282 | 2,966 | 316 | 28 810 | 2,444 | 1,483 » »| 190 89 2 52
555 49 | 381 985 | 888 97 10 237 | 738 | 420 » 2 83 13 1 17

27| 65 | 278| 61ol 566 44 | 4| 128| 478 | 261 | » . »| 45 | 28| » i


1,498 | 296 | 1,614 | 3,408 | 3,043 | 365 | 60 814 | 2,534 | 1,497 » 2| 364 83 | » 41

50250 5694 | 26,891 | 82.835 72955| 9,880 607 | 17,447 | 64,781 | 20,670| 24 | 302 | 6,074 | 1,609 | 58 577

l i
- -
- -- - -

(8) SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA

Segue TAV. III. – Tr i b u n a li

G I U D IZ I D I PR I MA I ST A N ZA G I U D I Z I D I

R ea ti gi u d i ca ti ---
DISTRETTI Secondo il titolo ritenuto nella sentenza Ca u se

DI i ai 3| ,a =3
E º 5 s c- 7 º 5 | TorALE 3 5 Torare | 5 3. È
CORTE D'APPELLO a5 $i | E º i5 | # È 3E : #5
È
cº - º
3 :i ::e 3 5 | 5 =e
62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73
CORTI DI CASSAZIONE: l

Firenze.

Firenze . . . . . . . 831 53 610 684 18 399 | 2,882 88 456 544 490 54

Lucca - . . . . . . . 280. 23 448 307 5 341 1,749 46 345 391 353 38

Venezia . . . . . . . 743 44 642 | 1,891 37 557 4,652 159 | 1,159 | 1,318 | 1,184 134

Napoli, -

Catanzaro. . . . . . . 72 125 | 1,448 | 1,618 11 119 4,787 127 2,061 | 2,188 | 2012 146

Napoli . . . . . . . . 4,698 146 | 4,057 | 3,120 | 59 | 2666i 16,108 379 | 4,267 | 4,646 | 4,361 285.
Potenza (Sez.) . . . . . 248 48 310 341 » 202 1,285 55 617 672 620 52;
Trani - . . . . . . . . 676 65 | 1,101 934 | 18 505 3,628 142 | 1,097 | 1,239 | 1,194 45
Palermo, l

Catania . . . . . . . 416 42 621 610 14 293 | 2,314 si 943 994 | 941 | 53

il Messina . . . . . . . 166 10 130 269 » 275 969 2o 437 457 406 51

Palermo . . . . . . . 1,620 72 | 1,486 | 1,446 | 27 934 | 6,365 106 | 1,068i 1,174 | 1,142 32

Roma,

Ancona . . . . . . . 217 9 205 250 1 147 967 14 156 170 153 17

Macerata (Sez.) . . . . . 210 7 265 233 1 80 915 7 180 197 188 9

Perugia (Sez.) . . . . . 376 11 200 355 1 272 1,382 1, 332 349 324 25

Aquila . . . . . . . . 539 52 913 765 4 481. 3, 100 75 798 873 815 58

Bologna - . . . . . . 746 10 188 511 21 147 1,841 33 210 243 220 14

Cagliari . . . . . . . 285 34 236 819 8 320 | 2009 7 751 778 718 60


Roma . . . . . . . . 934 32 661 | 1,189 41 368 | 3,831 98 745 8 13 79 64

Torino,

Brescia . . . . . . . 353 15 197 796 1 140 1,716 si 561 642 577 65

Casale . . . . . . . . 375 14 231 361 10 97 1,223 21 250 | 274 216 58

Genova . . . . . . . 518 25 496 919 24 602 3,011 55 480 535 486 49

Milano . . . . . . . . 709 15 325 | 1,052 15 332 | 2,871 A1 | 408 A 19 308 51


Parma . . . . . . . . 187 » 92 340 7 92 83 24 100 133 118 15

Modena (Sez.) . . . . . 144 1 50 201 » 199 6, 2 27 176 203 184 19


Torino. . . . . . . . 959 22 318 | 1,282 8 311 3,390 66 647 713 57s 135
- l

ToTALE DEL REGNo . . | 17,192 875 | 15,242 | 20,332 | 334 | 9,882 | 72,501 | 1,772 | 18,253 | 20,025 | 18,496 | 1,529

i - -- – |
(1) Nella Corte d'appello di Brescia non sono notati due procedimenti poichè per uno fu pronunciata sentenza di rinvio alla Corte di
-

SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA (9)

C or re z io n a li.
Anno 1882,
- - e

S E C O N D A I ST A N Z A DURATA DEI PROCEDIMENTI IN 1° ED IN 2a ISTANZA (1)

I m p ut a ti Dalla data della denuncia dalla data el'oriirania o sentenza di rinvio


o querela o richiesta di citaziºne irttti, o della sti
per cui fu pronunciata sentenza alla sentenza definitiva tenza appellata alla sentenza definitive
; - 3 $ DI RIFORMA
|
3 g 'g rz 3 3 3 '7

i5 Hè i; $ i Torali 5 - º 3. 5 = º 3.
5
= | = E i Ⱥ | z 45 o “È e g C,

74 75 76 77 78 79 S0 81 82 83 84 85 86 87
-

11 20 132 144 265 572 585 1,559 482 200 1,388 1,183 | 188 7
- 10 95 115 222 412 671 810 185 98 1,119 524 84 46
67 50 464 340 74 | 1,195 1,112 1,811 1,304 512 2,512 2,016 234 40

179 | 72 | 900 | 922 | 1,115 | 3,188 | 1,765 | 2,050 | 1,490 717 | 1,700 | 2,820 | 1,102 i 400
140
23
| 262
28
| 1,461 | 1232 | 2411 | 5515 | 5,449 | 561 | 2,420 | 1,92 | 75sº 492 | 1862 | 1,0689
252 169 320 792 354 718 519 121 947 760 26

44 l 119 315 185 | 816 | 1,479 566 2,378 887 308 1,754 1,877 - 470 38
l

ss 29 | 318 | 185 578 | 1,22s | 176 | 1,380 550 79 | 1,496 | 1,289 92 26


60 4 154 85 206 500 131 558 457 194 415 680 | 223 22
81 68 367 283 600 | 1,399 1,302 2,656 1,497 385 3,301 2,095 367 77

4 10 48 48 83 193 129 513 205 120 510 426 25 6

isl 1 o o si gri l aº º| 17, 73 373 | 300 26 6


11 30 136 7 141 307 305 617 213 236 717 677 75 22
42 | 26 | 211 | 351 | 489 | 1,149 | 299 | 1,158 938 633 970 | 1,728 235 95
- 7 9 75 57 103 251 503 -. 597 344 196 1,127 539 55
13 59 220 214 398 904 382 751 560 673 1,366 901 70 26
2 20 263 193 397 881 1,339 1,563 1,193 , 253 2,782 1,269 240 57

35 5 198 203 438 879 386 804 567 250 827 1,022 120 38
8 9 | 76 76 100 275 387 496 264 107 830 354 64 (3
26 43 158 162 207 506 453 1,005 977 30S 992 1,304 28S | 60
25 13 153 148 160 508 (361 1,196 655 205 1,733 797 160 30

8 6 41 43 63 161 238 30 , 180 (56 522 215 A6 (3


3 14 65 60 78 22) 105 30! 90 41 72 230 20 8
- 18 33 162 251 271 735 528 1,376 912 374 1,555 1,296 276 63
l l l - l

949
920 6,374 | 5623 | 10,131 23997 | 18638 | 30.813 | 17,14!
-
sso ai lo sa, 6,318 | 2,231
i ;
cassazione e per l'altro fu rinviata la causa a tempo indeterminato.
- - -
- e
(10) SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA

TAV, IV, – IL a v o r i d el l e

A P P E L L I

DISTRETTI - C esaurite nell'anno oa Imputati per cui fu pronun

-
º º
s E
r: ci 3:
i3
-5 go DI RIFORMA

DI 5 3i | 5º -sº TOTALE
g
- È
âÈ È il
S. $ i; i;
s i
È
CORTE D'APPELLO
e =
º
$ E
5
5 º
i5
º
# TOTALE . i-
'i . º
# È
$ 5
è
5
iÈ º
S

5
a - co = - º
(1) º E re =
1 2 3 5 6 7 8 9 10 11

CORTI DI CASSAZIONE:
Firenze,
Firenze . . . S6 740 826 (31 611 72 154 117 23 253 106

Lucca. 57 403 460 21 363 384 76 94 21 59 47

venezia . 307 1,028 1,335 104 992 1,096 239 158 18 372 151

Napoli.
Catanzaro. . 658 1,861 2,519 7 2,218 2,305 214 34 7 626 273

Napoli. 2,77 5,466 8,238 229 5,214 5,413 | 2,795 602 17 | 2,176 903

Potenza (Sez.) . 38 530 568 33 40 ) 532 36 30 11 247 70


Trani - 270 1,396 1,666 96 | (2) 1,277 1,373 293 280 10 362 151

Palermo.
Catania 186 872 1,058 24 861 885 173 121 20 389 211

Messina 41 435 476 9 394 403 73 73 5 143 69

Palermo . 131 1,739 1,873 107 1,676 1,783 90 375 » 518 227

Roma.

Ancona . .. . . 29 275 304 16 266 282 22 21 5 76 45

Macerata (Sez.) . . . 5 228 233 14 210 224 9 42 » 85 33

Perugia (Sez.) . 69 359 428 29 3 13 372 56 85 3 113 50

Aquila . . . . . 51 9.10 991 (55 886 951 40 25 11 315 84

Bologna . 113 316 420 68 315 383 46 63 13 38 64

Cagliari 120 713 842 30 | (3) 712 712 100 119 7 210 195
Roma . . 149 1,019 1,198 77 999 1,076 122 226 24 292 90

Torino.
Brcscia 56 432 488 53 413 466 22 44 6 131 76

Casale . 34 310 344 68 227 205 49 7 7 83 29

Genova . . . . . 9) I 700 701 7 | (1) 652 699 92 105 17 154 132

Milano . 124 58) 713 35 603 (338 75 79 7 289 7

Parma . . . . . 31 153 181 22 134 156 28 19 16 39 11

Modena (Sez.) . 13 160 173 29 126 155 18 10 10 36 27


Torino. 79 (300 679 63 | (5) 470 533 146 77 24 140 68

ToTALE DEL REGNO 5,522 21,294 26,816 1,387 (6)20,461 | 21,848 4,968 2,826 282 7,146 | 3,198
l l

(1) Le cause di cognizione diretta delle Corti definite nell'anno e quelle terminate senza sentenza non sono comprese nelle colonne 14 a 18,
9 cause terminate senza sentenza. – (3) Comprese 38 cause terminate senza sentenza. – (4) Comprese 38 cause terminate senza sentenza.
º
- -- -
- i
-
- - - -

suPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA (11)

C orti d'App e 1 1 o,
Atnno 1882,

-era-e-e-e-e==A
c oRREZ Io NALI S EZ I O N E D' A C C U SA

Durata dei procedimenti


ciata sentenza (dall'interposiziºne dell'appello alla sentenza definitiva) Procedure

3 "a 2 3 a 3
es È 3 à g o º s 2 e | 5
5 S $ g â i È i
5 ToTALE 5 : ai â E 5 3 g TOTALE i i 5
- 2 2 è ai 5: 3 a
è | 35 55 3 E“ || #5 =
è
-e 5 | = ; o

i , e 3 e TE

12 13 14 15 16 17 18 10 20 , 21 22 º–

363 862 97 397 95 20 2 11 232 243 | 22 ! 19

305 526 36 294 | 30 2 1 » 92 92 | 80 3

S08 1,507 2) 311 529 117 6 110 1,214 1,363 lºrº 91

1,792 2,732 411 | 747 728 310 22 2 1,373 1,375 1,375 » l


2.827 6,525 19 | 252 670 | 1,613 361 2013 | 3012 5,625 5610 15
300 658 132 | 352 12 3 » 21 414 465 453 12

8 15 1,618 1 | 608 | 603 | 35 | 21 12, 10, 1,157 | 102, 123

l -

349 1,090 26 4i7 311 so | 21 3 62) 623 (312 11

246 536 8 308 03 11 4 26 380 406 30, 1

808 2,018 » 518 | 1,021 97 7 » 1,550 1,550 1516 34


|

» .
185 332 28 208 27 3 X» 20 496 big to 7

132 292 25 183 - 2 » x » » » Y» »

177 gs | 17 184 115 22 5 10 432 4 12 430 6


748 | 1,183 | 105 774 7 » » 92 870 962 890 63

227 405 5 162 117 23 8 11 563 574 530 14


511 | 1,012 10 46) 112 | 16 7 7 67.4 747 70, 4
661 | 1,302 Xo 965 33 » 1 52 | 1,274 1,326 1258 68
- l i

287 544 7 383 19 4 2» 21 572 593 564 20


i
135 282 11 la di 16 2 27 35!) 386 371 15
42 ) 837 12 ti o º 3 63 6to (5, 6 59, 85
323 775 28 40ſ) 121 i 41 1 20; Si).) 8:35 815 2t)

52 1,7 1 1()) 17 6 1 G 1, 1 180 1,7 3


7 159 10 10; 9 1 » 11 15 ! 162 | 15) 3
206 575 1 434 2 » » 3 1,013 1,016 | 1,002 14

12.9S3 | 26,435 | 1,019 | 11,535 | 4,845 | 2,471 473 2,736 | 18,578 | 21,314 | 20,632 682
l l l ! l | l l | i

e quindi il totale dei proecdimenti ivi distribuiti non corrisponde al totale delle cause esaurite indicate nella colonna 6. – (2) Comprese
– 5) comprese 33 cause terminate senza sentenza. – (6) Comprese 118 cause terminate senza sentenza,
(12) SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA

Segue TAV. IV. – Lavori delle Corti d'Appello.


Artno 1ºsº.

Segue S E Z I O N E D' A C C U S A |
giudizi durata delle procedure
DISTRETTI Imputati pei quali fu pronunciata in la la iti ieri a il Crt, i ce
opposizione ziglio o dall'atto di avocati Et)
c 0RDINANZA DI RINVIO '7 c
DI s . º -.-.-.. s . E | 2 | 3 | -
4 -:

2 È - AI TRIBUNALI : C -- g e 5 - 2
5 $ 3 fortezionali i 5 z- 8 i2 - - 5
S aE || 5
È i 5E | 3 | e 't
3 | 3
E | ToTALE 3= | 5 5
- vo z -
coRTE D'APPELLO 3 5 | S 5 : es. 52 i| 35 | 52 | 2 È
- : = 3- i- s
- :-
- :
-
5t | i
-a: i
5 -
3. -

c
r
- l ºi 3. si e-
-
-
-5 5 |
- z

- - c -

24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38
CURTI DI CASSAZIONE: i
Firenze,
-

| Firenze . . . . . » . 51 | 153 | 181 16 | 15 | 28 414 | 30 | 23 | 180 31 | 13 | » . »


Lucca . . . . . . » 32 | 114 27
-
» » » 73 5 10 8 76
-
4 i »
Venezia . . . . . »| 96 | 303 | 133 | 1,427 | 1 9 | 1,969 | 12 | 11 | 490 | 747 se º »

Napoli. l

Catanzaro. . . . . . .. 61 523 21 1,666 5 2283 15 22 77 1,252 | 2 | 10 12


Napoli. . . . . . . ». 537 | 1,714 | 3,364 - iº a 5mi º lº os a Lºs zo si
Potenza (Sez.) . . . i 15 | 180 7 505 5 713 2 8| 400 50 3 » »
Trani . . . . . . »| 135 | 459 | »| 1,130 | 17 | » | 1,741 8| 21 | 25 812 | 137 s 7

Palermo,
Catania . . . . . » 100 303 | 19 578 | 3 | » | 1,003 | 8| 25 » | 561 | 36 º 6

| Messina . . . . . ». 58 | 123 | 44 | 449 , 8 | 38 72) 5 12 | 11 862 2: 1


Palermo . . . . . »| 251 | 1,283 » | 1,216 5 | » | 2755 | 28 52 » | 1,398 75 | 27 | 16
Roma. |
| Ancona . . . . . » 112 | 200 12 520 » . 5 S55 10 5 | 191 300 15 1 º |
Macerata (Scz.) . . . » » » » - » » » » » » » » . »
i
Perugia (Sez.) . . . »| 60 | 238 | 153 | 216 | 3 | 3 73 11 | 9
-

71 | 295 52 •8 -

| Aquila . . . . . . »| 79 | 341 | 30 | 1,201 | 18 » | 1,669 | 30 28 686 | 171 | 23 14 º


Bologna . . . . . - 65 | 361 36 452 5 | » 922 2 9 o 11, 3, 8 º
Cagliari . . . . . . ». 96 | 47S 778 6 | 3 | 3 | 1361 5 12 55 518 91 so 12
loma . . . . . . »| 106 | 430 | 35 | 1,276 | 3 » | 1,850 5 18 468 738 45 5 l

| Torino. |

Brescia . . . . . » 77 | 132 | 21 | 661 | 16 » 910 4 4 | 485 7.1 5 »


º
Genova . . . . . »| 65 188 | 17 | 664 5 i 940 | io |
29 lo | sº
31 311 | iº
236 29s 12 º.
Milano. . . . . . . » 61 | 319 | 862 | 27 | 6 | 13 | 12o1 | 31 | 11 776 31 4 1 º
Parma . |
- - »| 25 | 02 2 170 | 2 3 294 » 1 | 119 51 6 1
Modena (Sez.) . . . 23 61 [5 132 » 1 222 2 2 ita 15 1 - º
Torino. . . . . . - 171 | 128 315 62s 7 | 65 | 161 10 31 997 4 1 »
|
l
|
| –-e
To IALE DEL REGNo i 2328 852) 60ss 1339 285 is | 3oso, 311 si sos teois 23o 315 Si

| | | | l |
;

TAV o LA V

LA V 0 R I D E IL L E C 0 R TI D' A S S IS E

A N N O I S 8-3 2.
- - a

(14) SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA


- =I-

TAV. V. – IL a V O ri delle

C A U S E

DISTRETTI sopravvenute durante l'anno esaurite c

- -– S - c
33
- se
5;
:
TOTALE i 3
v-
5So %- | -S c

DI
- =
5 p |. EE 5c
o
r:
.9
it | .se
èÈ a: Il 7 = | se
i 5=
s! E | e re o s 3 È ; Tora,
5 $ | 2 : 8 GENERALE | 5 5 I 5I g : a 2 º
3, 5 | 5 s 3 | ToTALE È 5 | Totate È
CORTI D'APPELLO = |
r:
è
--
32
C
TE s

S È – |
.r cr
- cc
.-
: S re
-
3
- - 3. E a: “ F – 3.
º | : - (1 e 5) | s | - E | - -
- 3, r

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

CORI DI CASSAZIONE:
Firenze,

Firenze . . . . . . 5 2 118 5 125 130 106 5 111 19 7 173 180

Lucca. . . . . . . 6 » 57 » 57 63 43 7 50 13 6 94 100

Venezia . . . . . . 39 » 175 » 175 214 164 10 174 40 58 305 363

Napoli. s -
Catanzaro . . . . . 36 » 333 20 353 389 338 17 355 34 52 626 678

Napoli. . . . . . . 370 2 632 51 685 1,055 760 59 819 236 656 | 1,058 1,714
Potenza (Sez.) . . . . 29 » 146 12 158 187 174 9 | 183 4 49 248 297
Trani . . . . . . . 45 » 307 » 307 352 304 7 311 41 98 560 658

Palermo,

Catania . . . . . . 121 » 187 21 208 329 213 3 216 113 362 200 652
Messina - . . . . . 17 X), 61 4 65 82 57 7 64 18 26 105 | (1) 131
t

Palermo . . . . . . 135 » 672 38 710 845 593 18 611 234 275 | 1,410 1,685

Roma,

Ancona - - - - - - 14 » 72 10 82 96 85 2 87 9 43 117 160

Macerata (Sez.) - . 4 » 57 2 59 63 53 2 | | 55 8 6 100 106

Perugia (Sez.) . . . . 22 » 166 11 177 199 165 5 170 20 28 266 294

Aquila. - - - - - - 40 1 241 5 247 287 263 5 268 19 61 370 431

Bologna . .. . . . . 36 » 182 5 187 223 165 11 176 47 76 339 415


Cagliari . . . . . . 81 » 200 6 206 287 190 10 200 87 141 479 620

Roma - - - - - - - 90 » 295 9 304 394 314 10 324 70 140 432 572

Torino,

Brescia . . . . . . 4 1 103 5 109 113 103 7 110 3 11 170 181

Casale. - - - - - - 6 X» 64 » 64 7 54 11 65 5 4 104 108

Genova . . . . . . 25 1 116 13 130 155 100 38 138 17 27 190 217

Milano. . . . . . . 24 » 187 X), 187 211 165 19 184 27 28 299 327

i Parma. . . . . . . 4 | » | 54 | 2 | 56 60 | 48 | 3 | 51 9 4 | 103 107

Modena (Sez.) . . . . 5 » 45 4 49 54 49 3 52 2 5 67 72
Torino . . . . . . 72 » 268 5 268 340 211 30 250 90 125 302 517

ToTALE DEL REGNO 1,230 7 | 4,733 | 228 | 4,968 6,198 | 4,717 | 307 | 5,024 | 1,174 | 2,288 | 8,297 10,585
l l l l l l
a

(1) Compresi 5 accusati che non furono giudicati o perchè rinviati ad altra Corte o perchè defunti, e non figurano quindi nè nella
-
- - -
-
- , -

“I -

-
SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA (15)
- – - -- --

Corti d'Assise.
A Enno fi882,

A cc Us A T I o I M P U T A T I
gi u d i ca ti in c on tra di tt ori o giu di ca ti in c o n t u ma ci a

C 0 N D A N N A T I - C 0 N D A N N A T I

5 e e i 2 S è l 2 3 la S E o | E g È è l e è la
-. r - si 5. | E cº i 3 | 3 ::i C r . - 3 3 | ei c . E c .S 35 | 3 ::

º | È E |55 Torte È E |55 Torate


- È il “as c as º 5 e
i e ::à “io | a º g | E | E g | -
14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 81

38 X» 4 » 78 » » 31 113 » » » X» 4 » » 1 5

14 » 2 » 40 » » 12 54 X» » » » 10 » » » 10

(2)86 1 12 23 | 113 8 4 38 199 » » X> 2 6 » » » 8

130 4 18 68 | 192 32 1 | 136 451 » 4 1 5 5 1 1 17

263 5 55 | 176 | 406 59 21 | 221 943 6 2 5 20 23 3 4 5 62

69 1 8 27 63 20 » 79 198 9 » 8 4 » | » » 17

111 1 11 67 | 204 27 » | 128 438 1 2 1 2 » 14 21

127 9 25 58 85 14 » 77 268 1 » » 1 » » » 1

26 1 7 9 25 4 » 16 62 1 4 » » X» 7

293 | 26 | 64 | 153 | 360 | 31 » | 213 847 11 3 3 7 4 » . » » 17

42 » 7 18 | 39 » | 35 104 » » » 1 1 » » » l' 2

39 3 4 9 11 6 » 19 52 » » » 2 » X), » » 2

43 1 12 27 96 11 No 55 202 » » X» 3 2 » » 6

101 2 14 58 98 35 » 89 296 2 » > 2 2 » X» 1 5

108 1 8 32 73 9 » 70 193 1 2 4 4 » «X » 10

208 3 19 44 49 15 » 34 164 5 » 1 1 » 3 » 8

72 4 25 83 | 154 32 » 79 377 » » 2 3 7 » X), 1 13

51 » 3 16 56 5 » 40 120 X) » 1 3 | 3 » » » 7

25 » » 9 30 6 » 14 59 2 1 1 1 11 » » 1 15

49 » 4 12 55 2 » 30 103 » 2 5 7 24 4 » 1 43

66 1 5 20 74 14 » 82 194 » » 1 7 15 » » 24

25 2 3 29 3 » 21 64 » » » » » » 1 5

11 » 3 28 2 » 18 55 > » » 2 2 » » » 4

91 8 3 38 85 8 20 64 226 1 1 2 9 21 5 11 1 50

2,088 73 | 316 | 957 | 2,443 | 348 46 | 1,601 5,784 40 19 33 89 | 157 15 18 29 360

l l

colonna 37 nè in altre, - (2) Per due accusati venne dichiarata estinta l'azione penale, causa la loro morte,
Segue TAV. V. – Lavori delle

-- - - - - -

ACCUSATI O IMPUTATI RE A TI

DISTRETTI re e i d i y i º iº º" contro la

è - - c è2 $ -- - - --

i e s Totalri Totale 2 | è g . e s = Totale a - -

conti partito E- 5- 2 3 s
g- - - - i
=
-
. aE | 2
- º
-
e
-
- -
-

32 | 33 | 34 | 35 | 36 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 43 | 44 | 45 46 i 47 48

CORI DI CASSAZIONE: -

Firenze,

Firenze . . . . . . 1 2 | 6 | » 9 21 | » » » » » 5 1 -

Lucca . . . . . . . 4 | 2 | 29 | 5 40 22 | » . » » | » . » 1 | 2 1 2 »

Venezia . . . . . . i 18 | 25 | 56 » . 129 70 - » » » » > » » 8 17 1

Napoli.
Catanzaro . . . . . . 29 | 22 | 69 | 21 | 141 80 . » » » » 7 2 » 2 7

Napoli . . . . . . . 23 | 11 49 | 4 87 | 440 | 1 » » » 4 | 2 18 5

Potenza (Sez.) . 7 » | 17 » 24 4 » » » » » 1 | 18 19 1 4
Trani . . . . . . l 25 | 25 » 4 54 S7 » » » » » 3 l 4 17 3 12

Palermo.

Catania . . . . . 23 » . 43 » 66 | 254 » > » » » 2, 1 1 3 > 5


Messina . . . . . . . » . » . 5 º 5 30 l » . » » . » » . - 1 » 1 1 >

Palermo . . - > » » » » . 517 » » » 1 1 5 2) 6 3 6 1

Roma.
Ancona, o i 21 a 12 | » » X) | » » » . » » 7 2 »

Macerata (sez) . . . . 8 | » . 5 6 10 13 | » . » » . » » » . 4 1 2 2

Perugia (Sez) . . . . 20 | 15 | 25 | 2 62 43 | » . » » . » » 1| 8 12 2 6 3

Aquila 29 | 4 | 60 | 14 | 107 27 | » . » » . » » 6 | » 6 6 5 3

n . . . . . . . I 1 | 8 | 3 | 2

cagliari º 8 º 2 4 | 1 | 9 | 1
Roma . . . . . . . 67 | » | 115 » 1S2 | 110 | » . » » . » > 3 | 11 14 5 18 6
l

Torino, | -

Brescia . . . . . . . 21 20 » . 41 3 » » » » » 1 » 1 8 81 -

Casale . . . . . . . . 13 » . » 17 7 | » . » » . » » 2 . » 2 » 7 1

Genova . . . . . . . 38 27 2 67 22 » » » . » » 2 | 4 6 11 50 »

Milano . . . . . . . 21 | 20 | 10 51 | 41 | » . » » . » » 1 | 1 2 9 7 »

parma . . . . . . . 16 | 4 | 13 | 3 | 36 | 13 » » . » » » . » » 2 | 22 1
Modena (Sez.) . . . 3 | » 3 | 4 10 2 » . » X) | » » 1 1 3 12 >

Torino . . . . . . . 38 | 12 | 22 | 25 97 | 149 | » . » » | » » 2 | 5 7 8 17

ToTALE DEL REGNo ! 455 | 161 | 630 | 105 | 1,351 | 2,308 7 >- 7 1 8 A1 | 62 114 | 126 | 296 51

CAMERANO NATALE, Gerente, ROMA, 1883-Tip della Gazzetta Ufficiale.


(Continua)

- - - ---
|×***----• • •--~~~~
E 88 º.
(17)

• eºg x <+ c^a ^ Gº


Somenuo) § § 22• • ?a vº -- < s • $2c^2
o$|• ---- c^§
º cº º04.00ueUſI-
Ē3§
Ann e

§ 3}---+----
z №•,•*·*•*
35 = №-Aſ•• • • •<* •mae cae „o ºdo eºir Œ •|-----
œ ••• •• A^ ^Q£<-
on puun suo o 3§ § §
§ 5| º g • •3 =$2§ 2 3 § § 2 g~ . ~ ~ .çºĶ
A ſ -·
• • · · · · ·~^

•-
SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA

-
S*…-…º ^^ ~^«^ w 4 * *^ ^ ^^^ ^ ^^ ** '^ ^ ^× × × × × × -cro
ğ | omenuo, o omeouetu Ģ|-·•- ---
:-------→ ∞, ∞ √∞',-sae·· -
ŽË…!--.---TOE-T-T-T--
©<t��<nº co oo• • • mae <nGN, <nº cae6Na on <- cº cae <> ),<r. <!-- ***^ ^e + +
c^$
· ·-º-,
tae#040Uunsu09ºg – ) r :·
ſae -·----
- - - --
�------
ſºm**, … * * *º ºr w-4º CNR CNR, w,º ºs ae• 4 º w-º cae cae ^ cºn^ ^ ^ ^ ^ ^ ^<>
+
*2 | 0ț¢ſuoi o omeoueuß* º *, , … • • •• ·
�3:{(, , , , ,•-,* …-
-,ſă ſ-)—–---- - - - ------------
^ ^^ ^ ^ ^w=& w & cae^ ^ ^ ^ ^ aer ••*. ^ ^ ^ ^ ^ ^oo
©ģſetunsuoo º^ ·*
:
ſ-40țętųnsu§c¿ $¢ £•
→·, ! ! -----
±|-----------------
-- -----+---+---+------~~~---------+---, --~~~~ - ºº -- ^-^ ^^ ~ ~~~~ ~~~~ ~~~~oor”,”tº cº(ºaº cae c <> <s> ** crocae − → + c^)^ ^ ^ ^^>•-,
4
3§ ſoluſuoi o oitoueuß©Ne∞• •|-£
, ,· · · · ··
ğ |—- -----,
~
oo ^•*cr:· ,
∞• … !! … ^^?__ _ _ ___ ^^
$3-$2–$2șę • • !=::: ~~~~ ºse ---- g -ſe• +
— « Q. …</> … cae..… …) mae .--------~~ → +
~-•
*|$ | -oleumsmos-3|| ~ ~ ~ ~º$2 (cae*$3
--, ~ ~ !, eº
^ ^ ^•* 4 º ſaae _ ^…… … … ^_^ ^ ^ — ^ ^ — ^ —— ^cº? • * ^w ae_Gº_.._^_.
----§ || omejuan o oſ couvu ?… g - - --__^_. ***.<n
|-3–
-- -- ----!7

ā*** .”، ، ، ،• <ff º w-~ ~ ~ºs º ºs GNR ºs º º^ ^ ^ ^ ^ ^ ^è__<r.→
G l U DI CA TI – Titolo secondo l'Atro D'accusa o di citazioNE

••·+
- - ------=*,*
©-opetunsuoo_№.----
~~ . . . .→ · · · * *, º ºſ ºſmae <m oso" <* oo º• <> ot~ ºp dó -) && & &cº cº • <c * , ºs
ø||8|ulej oſløp oup.Jo. I o nuoo $• ,~
- -- -
~ ------ -----
~•
-- - -- - ---- - - -

+
→__ __. Tº …º.…………… !….….………… …- - ~ ~ ~ ~*~ ~~~
~--$
- -- - - -.••••••••••••••••••••••••••••••• (* ~ ~-- -----|-|-
+ '):.*****-^ a cºn© çO*-uºa w 4 •mae w w* so º a ain• • • '^ ^^ ~→ +
! ~- © ·
çıțIIInbuen boſqqnd ei ouņuoo ſº----
F --~~~~ ~~~~-
--------------------

-- - - ----------- → • • •• •• •••• ----------------- F ------------------------- -----~--~~~~--


----———·
***(**).| <s> º ºoO c) +4 •<a º do∞ → mae a <º : <r.*** Qae qo qo mae on º wCAO
“øtun, soo uonq II ---
o nuoo (·****“______________|_„……………… “ …….”……… :-) --------~---- - --*-- ſ-º $3
- -*- - - -- - -
|----------
~~~~ ~~~~~ (~~~~ ~~~---------
|-º ---º-º--º-.*a ar º* a * * *ae ae ae* * * * ** * ** * * * * * *^
çıļues eoſqqmď ei onü03 È• → --- «• ••••• • •~~~………………….………--~~~~ ~~~~--~~~~~~~~ ~~~~ ~~~~ ~ ~ ~ ~----
tae·
“C arti d'Assise,

<a erò-•A
?∞§§& $ $3 $32 º ſe:: (º $2 $3 $ $ $= $ $ $ § § § || $
$-ī£-|-… !•*•*}<>
£ +-----•••••• -- *** •• • • •--------------- ---- -*- -------------
::
ſa a© mð <nº
’n acºn a <nA a º cº cae ^
^se cº º $2 a sº ~š8
º : ºſtałºpºlInſe_
și _------
aa « • ••••-- ••• • • • • • •----------…
. …………………•••••••••••••••••••••••••••••••••••· · · --*

! - - ----ouņu02ņeøu!
\,
, ,,
8 ;' *' : '
**,|-*
…!|-"
-w, a cae^ ^ • • •º w + A•*. ^ ^ ^ ºrº • ׺ *
-->,
<cº cº º cº c! <n

-
±el •
!|-- 10.100ucq†----- •• • •• ****** • • •
• • • • •→ • • • • • •• • • •_^ , ^^ „ , . || … &. ,----
→• ••** **• - - - -
---
·|-|×
!>*

--
1.|*·
+ a + +<o
=£.ſºſ*
· · · · ·:·º·: ?-+ tº ^ ^* A “N!•*. ^**·
| ſisieſ iſ opääs ønſt &º'* * · * ** * g * * * -È
|

a
-
Ë|· ** * • ••
•***• •• • •

l
- - - - - - - --- --- --- i -- - º -----

(18) SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA,


-

--- - - - - - - -
== -- -

Segue TAv. v. – Lavori delle

R E A T I G I U D I CA T I – Titolo secondo l'atto p”AccusA o Di citazioNE

DISTRETTI contro le persone c ontro le propri e t à E l


- 3 -

È | :#
- -- - -- -

e GRASSAZI0NE " | reare 3


-

e ; i
DI : i È o o Ei l º

CORTI D'APPELLO
i lºÈ È r...
:
3; a S2 | TOTALE se
5. -

; 52 5
5 #
cry
3 | “E# ee
- ToTALE 3 -
Èià
5 s
- 3 - 3 - e.
67 e li a 71 72 | 73 ha º i75 e 76 | 77. il 7º il -
tifºsi:
Firenze. | | | |
I | -
+---- -

Firenze . . . . . . . .. » . 54 | 1 2 | 10 | 25 » | 3 43 3 | 7 | 127
Lucca - - - - - - » | 2 27 1 . » - 12 3 16 | 3 | 1 57
Venezia, . . . . . . 11 | » 68 | » | 6 ». 81 1 | 17 108 » . » | 219

- Napoli. -

catanzaro . . . . . . 45 | 22 | 236 | 10 | 28 | 6 | 90 | 2 | 18 | - 154 | 8 458


Napoli . . . . . . . 58 | 16 | 580 | 11 62 1 1 | 129 | 1 | 29 234 | 2 892
Potenza ser) . . . I 35 | 5 | 146 | 3 | 8 | » 27 | 1 | 9 51 | » 246

Trani . . . . . . . 37 | 14 | 171 | 4 | 14 | » 76 | 2| 8 104 | 1 | 311 | 648


Palermo. -

catania. . . . . . 12 | 11 | 123 | 8 | 2 | » | | 3 | 4s s 93 | » 234


Messina º - - » . . » 28 1 4 » x, 12 22 » 65
Palermo . . . . 72 | 17 | 888 15 | 101. M8 | 126 | » | 40 301 1 » 752
- Roma. l ; -

Ancona . . . . . . 2 | 12 53 » » 1 20 | 1 » 30 » 109
Macerata (sez) . . . l 2 | » | 30 | 1 » » » | 12 | » . » 13 | » 57

Perugia (Sez.) | 15 | - 2 º » | 5 | » 2 | 73 | | 3 | , 6 89 1 | » | 204


Aquila . . . . . . . 19 | 31 | 189 | 1 | 12 » i2 si e » 83 1 | » 322

Bologna. . . . . . 14 | » 74 1 | 35 » 4 | Gs | »| 15 120 2| 247


Cagliari - . . . . . 5 | 2 | 84 | 18 | 28 1 53 | | 1 | 1o | 100 » | » | 219
Roma . . . . 27 | 2 | 177 | 2 | 26 | » | 4 | 125 | » | 13 | 170 | » . » | 416
Torino. - - -

Brescia. . . . . . . 8| 1 | 35 | 2 | 13 | » | 5 | 60 | 1 | 19 | 100 | 2| » . 267


Casale . . 10 19 2 , 4 » » 22 » fº 29 - » 65

Genova. . . . . . . 7 | 2 | 43 | 1 | 6 | 1 | » . 62 | » . 76 | 146 | 2 | 331


Milano - » 31 | 1 | 12 | » 1 | 99. 2 5. 120 | 8 | 14 | 220
Parma . . . . . » 12 » | 2 | » 2 51 » 11 66 » » 109
Modena (sez) » º 16 ; 1 2. º i 23 » 4 31 » » 82

Torino . . . . . . I 14 | 1 08 2 | 38 » 2 | 131 1 | 26 200 » . 1 | 342

rosa va ſteso i tg2 | 140 | 2,15 | 81 441 | 11 | 153 1,394 | 35 | 317 | 2, 32 | 36 | 338 | 6,688
– - - - l – - -

- – - – -
SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA (19)

Corti d'Assise. º gasa e 98º.

Fi, Di Paocºontesti -
DURATA DEL CARCERE PREVENTIvo
(pattA DATA DELLA SENTENZA D'Accesa) (DAL GioaNo DELL'ARREsTo ALLA DATA DELLA SENTENZA)

- | g Condannati detenuti da Prosciolti detenuti da

- 3 z | è -

3
-.
à - - - - È
-
r
:
º
5 | 3 | 3 se 5 E 5
5 2 E g | E | º
2 È È È 5 è $ â º 5 È È 5 º 5
5 | 3 5 º È 3 5 3 3 È 3 | 5 se È
ra - C

'8 | 82 | 83 | 84 | 85 | 88 | 87 88 º l ºn ai l º l 93 | 91 95

! 6 | 54 | 34 14 3 36 37 34 6 » 8 10 19 1 »

7 | 13 | 11 | 10 9 | 10 | 17 19 5 » 2 2 4 4 »

24 | 40 | 94 | 16 » | 32 | 96 59 5. » | 29 | 43 | -14 » »

$ 1 | 99 | 123 | 83 | 49 | ss | s 183 | 80 | 28 | 36 | 38 | 31 | 23 2
º 25 | 162. | . 256 | 241 | 135 76 | 186 334 | 227 | 120 47 45 99 55 17

| 24 71 60 18 10 44 79 55 6 24 21 17 2 »

12 | 101 . . . 132 | 36 30 54 | 114 198 58 8 21 28 33 | 4 5

3! 5 | 46 - 55 73 37 17 41 112 52 46 23 35 44 12 13

» | 30 24 6 4 32 21 11 » » 3 14 9 » »

18 | 212 | 227 | 137 17 47 | 175 388 | 209 11 24 50 | 135 54 16


).

32 | 21 | 21 9 4 | 17 | 31 30 | 21 5 | 10 | 17 7 7 »

5 | 26 18 6 » 12 26 7 2 » 10 17 6 » »
12 | 117 31 10 » 30 85 62 23 9 16 14 1 »

i 39 ! 110 | 84 22 13 94 | 113 66 17 4 37 31 14 6 2
º

14 |
3 |
55
21
68
7:
-

31
54
8,
49
17
17
7
28
71
46
28
47
4
26
24
31
42
41
28
59 | 38
4
39
X» |
- 32 | 95 | 138 49 10 61 | 120 187 9 » 28 24 16 1 »

63 32 8 2 26 41 33 9 5 7 13 18 2 1

24 |
38 |
50
17
31
6

24
»

9
17

20
33

36
9

39
»

6
»

1
4

27
11

5
8

12
»

4
»

»
|
35 | 94 41 14 » 53 7 44 26 12 11 » »
10 | 30 2 21 20 5 13 10 6 2 2 »
5 | 35 3 25 17 11 » x» 7 3 » »

1 | 16 58 | 143 32 13 62 124 17 » 7 22 54 4

343 | 1,599 | 1,638 | 1,018 | 426 | 854 | 1,606 | 2,127 | 842 | 262 | 454 | 546 | 654 | 224 95

l
(20) sUPPLEMENTO AL N. 165 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA

SOCCORSO AI DANNEGGIATI DALLE INONDAZIONI 2,000 – Giuseppe Picasso, Regio agente consolare Ica, 2.000
– Felice Massardo, negoziante Iquique, 2,000 - Commen
Colletta fatta nel circondario consolare di Pireo (Grecia). datore R. Pratolungo, 1,000 – Giovanni Figari e figli, 1,000
– Raff. Canevaro, 500 – Graham Rowe et C., 500 –
LPireo-A3enne,
Prevost et C., 300 – G. B. Anselmo, 200 – Michele Carrè,
Cavaliere Girolamo Vitaloni, console, drachme elleniche, 200 – Dmeau Fox et C., 200 – E. Haynes et C., 200 –
60 – D. Petrizzopulo, 5 – Pietro Origonis, 10 – Ildegarde Arnaud et Larrabure, 200 – Le Chevalier Dugenne et C,
Cheusuri, 2 – G. P. Mengozzi, 2 – Luigi Conoce, 2 – Gio 200 – Bates Stokes et C., 200 – A. H. Polis et C., 200 –
vanni Bellini, l – Vincenzo Dangelo, 1 – Caterina Trois, l J. H. Schmith, 200 – N. Celesia, 200 – Milne Campbell et
– Placido Bonfiglio, 1 – Cavaliere Francesco Consiglio, C., 200 – Luigi Figari e figlio, 170 – Marchese Adolfo
agente delle Società riunite Florio e Rubattino, e cinque Lucifero, 150 – L. N. Bryce, 100 – Hardt Rvigs, 100 –
impiegati della stessa Agenzia, 200 – Casa Serpieri Pireo, Aristide Demutti, 100 – J. Mathinson et C., 100 – Avvo
100 – A. Mosetteq, 25 – A. Fedrigo Bey, 25 – G. Gerardi, cato Vincenzo Pratolongo, 100 – E. Humphrey et C., 100,
10 – E. Mitarachi, 10 – Banca Industriale, 50 – G. Cho – GG. Cohen et C., 100 – Domenico Castagnini, 100 –
remis, 25 – Loggia Massonica d'Atene, 140 – Professore Benedetto Valdovellano, 100 – Gavino Menchaca, 100 –
N. Damaschino, 50 – S. Berniudachi, 10 – P. Yalussis, 10 Conte Giuseppe Giacometti, 100 – A. Remy, 100 – E. Hey
– Anonimo, 5 – Basilio Homsy, 5 – Nicola Muzzopulo, 15 memant, 100 – E. Ghigliotti, 50 – Giovanni Cafare, 50 –
– N. Meletopulo, figlio, 50. - -
G. F. Corstern, 50 – Carlo Molinelli, 50 – L. N. Chiappe,
Volo, 50 – Raff. Bonacorsi, 30 – Satanasso, 30 – Mauro Pio,
E. Stoltz, drachme elleniche, 5 – A. Gessardi, 5 – Ca 25 – L. N. Brizu, 25 – Giulio Pflucker et C., 25 – G. Ca
netti, 20 – E. Merlo di Santa Elisabetta, 20 – Felice Ma
valiere E. de Chirico, 75 – C. Mattea, 25 – E. Tricaliotti,
10 – G. Gattuso, 20 – Kuczewsky, 25 – Enrico Bertola, 5 ria Oliva, 20 – Francesco Maria Oliva, 20 – Carlo Mom
bello, 20 – P. Barile, 10 – Belzebu, 10 – G. Mirabello,
– Bianchi, 20 – Angelo Campagnani, 10 – C. de Berto,
10 – A. Alfano, 5 – E. Ventimiglia, 5 – Dottore S. Au 10 – L. Marcone, 10 – P. Maxora, 10 – P. Demutti, 10
riema, ll 40 – Totale, drachme elleniche, 1046 40, – Francesco Questa, 10 – N. N., 5.
Somma sottoscrizioni Lima . . . Fr. 13,980 »
dico drachme elleniche mille quarantasei e centesimi
Id. id. Callao . . . » 1,476 45
quaranta in carta, la quale somma, all'aggio corrente del
14 50º per ºlo dell'oro sulla carta ellenica, equivale a lire Totale fra Lima e Callao . . Fr. 15,456 45
italiane in oro 913 89 (novecento tredici e centesimi ottan
tanove).
oblatori del Callao,
Dedotte lire sei per spese di posta, rimessa del denaro Marchese Pappalepore R. V. C., Fr. 200 – Barabino
ed altre minute, rimangono a netto lire novecento sette e Hnos et C., 300 – Angelo Campora, 200 – Pietro Santarosa,
centesimi ottantanove, che si rimettono al Regio Ministero 20 – Adolfo Bonucci, S/. carta, 100 – Giuseppe Rossi,
Esteri, come dalla presente nota, dal Consolato d'Italia in 50 – Carlos Mackensie, 100 – Davide Simpson, 100 – Valla
Pireo, addi 1o marzo 1883. Shaw, 100 – Emilio Meneda, 100 – David Nattini, 50 –
D'Astorga, 50 – A. Milne, 200 – G. Widlund, 100 – Grace
Regio Consolato d'Italia in Vokohama. Brother et C., 600 – N. Rocca, 100 – Raffaele Muratiga,
E. Martin Lanciarez, Regio incaricato, dollari messicani, S. argento, 3 – Filippo Rhi, 3 – Tomas Shute, 10 –
20 – Vito Positano, Regio console d'affari, 20 – L. Ca D. Campbell, 10 – Otoya, Fratolli, 2 – W. e F. Smyth, 20
sati, 5 – Francesco Biagioni, 10 – Attilio Bianchi, 5 – – V. Vidaurrasaga et C., 10 – D. Reiquelme, 5.
Paolo Panzeri, 5 – Luigi Colombo, 5 – S. Andreis, 10 – Totale S/. carta 1650 – S/- argento 63 – Franchi 720.
P. Beretta, 15 – V. Aymonin, 10 – B. Monteggia, l – Cambiale n. 207 a 5 giorni scadenza, Barabino Hnòs et C.
G. Zancolò, 5 – M. Dentici, 3 – Guantini Giacomo, 3 – a favore del signor commendatore G. B. Viviani per fran
L. Luissani, 15 – G. Cappelletti, 10 – Edoardo Chiossone, 15 chi 1476 45. -

– A. Sangiovanni, 5 – Totale, dollari messicani, 162. Dimostrazione.


La quale somma di dollari messicani 162 al cambio di Lista sottoscritta in Lima n. 1, Fr. 13,980 – Id. id in
franchi 4 63 per ogni dollaro formano franchi 750 06. Callao n. 2, 1,476 45 – Id, id. in Iquique n. 3, 6,989 –
Id. id. in Ica e Pisco n. 4, 3,780 – Totale generale, fran
Regio agente consolare a Falmouth, signor IIoward Fox. chi 26,225 45. -

Signor Howard Fox, agente consolare d'Italia, Ls. 2 2 – Liquidazione.


Tito Becherini, 0 10 – Angelo G. Repetto, 0 10 – Capi Somma sottoscritta fra Lima, Callao, Iquique, Ica e Pisco,
tano Carlo Scotto del bastimento Kate, 0 10 – Capitano Be Fr. 26,225 – Somma incassata come da ragguaglio, 25,094 62
nedetto Schiaffino del bastimento Unico, 0 10 – Capitano – Somma per incassare, 1,130 83.
Francesco Raffo del bastimento Adriatico, 0 10 – Capitano
G. B. Parodi del bastimento Fido, 0 10 – Capitano M. Lam Iquique. -

buschini del bastimento Laura S., 0 10 – Capitano G. Ra Massardo F., S. 50 – Ugo cav. Rossi, 20 – Richini e
pallo del bastimento Fanny Gattorno, 0 10 – Totale, LS. 6 2. Vallebona, 20 – F. Romanelli, 10 – P. S. Larraia, 10 -
E. Zanelli, 20 – C. Peretta, 10 – A. Sarli, 4 – L. Mon
Oblatori di Lima. tefinale, 19 – F. Opisso, 15 – P. Sciamaro, 15 – P. Fian
Commendatore G. B. Viviani, Regio ministro, Fr. 300 – desi, 5 – A. Gargano, 5 – M. Canevaro, 2 – F. Ceria, º
Cavaliere Emilio Rossi Corsi, Regio agente consolare Huacho, – G. Gulminetti, 5 – G. Aiello, 5 – G. B. Cortesi, 2 -
SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA
-- --- -
(21)

P. Albanesi, 2 – L. Guastavino, 10 – G. Merlini, 10 – Croce, 50 – Antonio Bazzighini, 30 – Giuseppe Massa, 25


R. Zanca, 10 – S. Alacchi, 5 – G. Tassara, 5 – G. Rossi, 10 – Paolo Perasso, 25 – Ercole Ciglia, 25 – Lorenzo Bar
- I. Zanca, 2 – A. Figari, 5 – L. Prato, 5 – G. Ra bagelata, 20 – Teodoro Zanelli, 20 – Giovanni Cavassa, 20
vani, 5 – A. Bragazzi, 5 – J. Pais, 2 – F. Castruccio, 5 – Michele Saponara, 20 – Filippo Valle, 20 – Elia Mon
– A. Porta, 2 – S. Solimano, 2 – A. Tassara, 5 – F. Fab frino, 20 – Giuseppe Bianchi, 20 – Giuseppe Ravasi, 20 –
biani, 2 – V. Fabbiani, 2 – F. Carbone, 2 – V. Carosio, l IEartolomeo Testa, 20 – Zeflirino Martini, 20 – Stefano
– Perfetti A., 2 – P. Chiarlone, 10 – F. Figari, 10 – Ciccarella, 20 – Agostino Forno, 20 – Enrico Cavallero
C. Canepa, 50 – G. B. Perasso, 2 – I. Denegri, 5 – A. (peruviano), 20 – Pietro Farina, 20 – Domenico Buttori,
Cuadrelli, 5 – Fattorini, 5 – A. Molfino, l – A. Castruc l4 – Giovanni De Benedetti, 10 – Tito Vinelli, 10 – Giu
cio, 10 – L. Genera, 10 – Fratelli Rosselli, 5 – G. Basso, 5 seppe Solari, 10 – Bernardino Bensa, 10 – Antonio La
– G. Barbagelata, 5 – G. Beretta, 3 – S. Croce, 2 – V. varello, 10 – Carlo Pezzia, 6 – Stefano Dall'Acqua, 5 –
Drago, 5 – E. Soleri, 2 – F. Zanelli, 10 – L. Questa, 5 Antonio Dittolva, 5 – Giovanni Viretti, 4 – Carlo Scnezi, 3
A. Bacigalupo, 3 – G. Corvetto, 2 – G. B. Forno, 2 – A. – Giuseppe Scaolo, 2 – Massimiliano Bertolini, 50 – Enrico
Rolando, 40 – A. Gariazzo, 5 – F. Ferro, 5 – F. Solari, 3 Picasso, 50 – Giovanni Samplina, 10 – Antonio Pineda
– P. Rescalli, 5 – C. Picasso, 2 – G. Carbone, l – A. La (peruviano), 10 – Stefano Varese, 80 – Totale generale,
gomarsino, 3 – A. Raggio, 1 – F. Arata, 1 – F. Rimasso, l S/. 12.094. -

– D. Torracca, 2 – L. Doria, 2 – A. Gami, 2 – G. Con


Pisco.
tardi, 2 – G. Olivari, 2 – L. Dodero, 1 – B. Boero, 2 –
Lorenzo Barbera, Doll. 1500 – Lorenzo Molfino, 100 –
G. Trinca, 4 – Perone e Vallebella, 5 – A. Mansueto, 2
– G. Boero, 1 – L. Delucchi, 1 – M. Castruccio, 1 –
Bartolomeo Molfino, 300 – G. B. Vaira, 100 – Agostino
Bellotti, 100 – Gerolamo Fideli, 100 – Gerolamo Campi,
A. Peralta, 1 – M. Antonioni, 1 – G. B. Maghella, 2 –
200 – G. B. Ametis, 100 – Carlo Solari, 50 – Luigi Ca
A. Solari, 2 – A. Carabelli, 5 – G. Palmieri, 2 – A. Scar
stagnini, 50 – Totale, S/. 14,604.
latini, 10 – V. Garino, 2 – G. Costa, 2 – L. Lavaggi, 2
– D. Sacco, 2 – G. Canessa, l – G. Benza, 2 – C. Boero, 2
– F. Antonioni, 2 – A. Gambarova, 5 – L. Alberti, l – MINISTERO DELL'ISTRUZIONE PUBBLICA
G. B. Brescia, 2 – L. Braganti, 2 – F. Devoto, l – A.
Boggiano, 2 – G. B. Marcioni, 2 – M. Ravenna, 2 – G. PROGRAMMA GENERALE di concorso pel progetto di un Ospedale
Denegri, 2 – G. Cavassa, 5 – R. Pelati, 50 – V. Puccio, 2 Policlinico da edificarsi in Roma in area stabilita.
C. Rivetti, 2 – O. Zanelli, 10 – G. Boero, 2 – N. Zanelli, 10 Questo progetto intende alla costruzione di un Ospedale
– F. Allaria, 5 – B. Petruzzi, 2 – F. Canessa, 2 – G. propriamente detto, con gli edifici delle diverse cliniche per
Radice, 5 – G. Costa, 5 – A. Morando, 2 – A. Rivara, 3 le scuole mediche e chirurgiche. A tale scopo furono scelte
– N. N., 3 – G. B. Rossi, 5 – G. Boglietti, 1 – G. Mina, 5– delle aree nella 3° zona dell'Esquilino, come può vedersi
nel tipo che viene rilasciato dall'assessore per l'edilizia di
F. Dodero, 2 – G. Scaglia, 5 – G. Rescalli, 5 – A. Savi, 5 Roma, a richiesta dei concorrenti.
– L. Brichetti, 2 – A. Senno, 30 – A. Dasori, 5 – A. Tanto l'Ospedale quanto le cliniche dovranno dipendere
De Guglielmi, 5 – D. De Guglielmi, 5 – L. Parma, 20 – da una sola direzione e amministrazione, e il tutto verrà
Totale, Sſ. 820. composto dai seguenti edifizi:
l. Un fabbricato per Amministrazione, Economato e lo
Ica. - cali addetti al servizio generale dell'Ospedale e del Poli
clinico:
Emanuele Picasso e fratelli, S. 2000 – Barbagelata e
2. Un Ospedale medico-chirurgico della capacità di 450
Divizia, 1000 – Mariano Narducci, 1000 – Luigi Assereto, a 500 letti ;
1000 – Giovanni Mosto, 1000 – Francesco Piccone, 500 3. Clinica medica generale. Oltre a questa vi saranno
Delfino Pezzia, 500 – Antonio Biondi e fratelli, 400 – Ri sale per la clinica propedeutica, la pediatrica, la neuropa
naldo Daneri, 300 – Saverio Lorenzi, 300 – Bartolomeo tologica;
4. Clinica dermosifilopatica;
Fasolis, 200 – Dellepiane e Cichero, 200 – Giovanni So
5. Clinica chirurgica generale e sala per la clinica pro
lari, 200 – Marco Morello, 100 – Felice Bajocchi, 100 – pedeutica; - -

Diodato Gandolini, 100 – Riccardo Divizia, 100 – Leonardo 6. Clinica oftalmiatrica ed otojatrica;
Cevasco, 100 – Giuseppe Lavarello, 100 – Emanuele Ba 7. Clinica ostetrica e ginecologica;
daracco, 100 – Vittorio Queirolo, 100 – Carlo Massone, 100 8. Istituto anatomo patologico; -

– Gottardo Bregante, 100 – Giuseppe Peola, 100 – Silvio 9. Edificio per le malattie contagiose si interne che
esterne: -

iPicasso, 100 – Ferdinando Elia (peruviano), 100 – Gero 10. Lavanderia ed altri edifici complementari.
Iamo Benvenuto, 100 – Tomaso Raffo, 100 – Cesare Bar L'edificio dell'Amministrazione, Economato ecc., può es
bieri, 100 – Giovanni Rittore, 70 – Simone Nieri, 50 – sere a diversi piani e conterrà principalmente:
Antonio Scudelari, 50 – Antonio Benza, 50 – Fortunato Locali per il custode e porteria;
Badaracco, 50 – Michele Lautero, 50 – Davide Montolivo, Sala di depºsito per l'ammissione dei malati, comune
all'Ospedale e al Policlinico; -

50 – Gaetano Demarta, 50 – Mandelli e Perini, 50 – Sale per le consultazioni ambulatorie dei malati tanto
Giuseppe Roberti, 50 – Pietro Belli, 50 – Giovanni e inte" quanto esterni;
Sale di aspetto
Carlo Belli, 50 – Giovanni Nannini, 50 – Alfredo Gam i malati; P per le D
p persone che vengono
venor a visitare
risi º o no

berini, 50 – Andrea Razzetto, 50 – Giuseppe Monti, 50 –


Antonio Dorrini, 50 – Michele Boggiano, 50 - Gio. Bat Guardarºba e magazzini, di biancheria e quant'altro
tista Razzetto, 50 – Giovanni Carbone, 50-Noè Beverini, occorre per l'uso dell'Ospedale e dei Policlinico;
Cucine, dispense, cantine, abitazioni per gl'inservienti
50 – Emilio Revello, 50 – Giovanni Villa, 50 - Cesare ghiacciaia; »
r - e,

(22) SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA

Stabilimento balneario completo, COIrllllle all'ospedale e bilimento balneario, tanto per i bagni semplici quanto per
al Policlinico, e fornito di tutti i mezzi necessari per la i medicati ed a vapore, nonchè una sala per disinfettare
idroterapia, compreso il bagno a vapore ed il calore secco, le vesti. Inoltre vi sarà una sala con luce speciale per la
e sala aero-terapica: visita delle sifilitiche ed altra per medicature speciali. .
Direzione ed uffici dell'Amministrazione ed Economato; Nei padiglioni per malattie chirurgiche è necessario che
Biblioteca e sale per conferenze medico-scientifiche; ogni infermeria sia fornita di un apparecchio di riscalda
Abitazione del medico direttore, del vicedirettore, non mento artificiale, per mezzo del quale la temperatura si
chè altre stanze per i medici addetti all'Ospedale, e abita possa elevare ad libitum fino a 20 o 30 centigradi senza
zione dell'economo, del computista, ecc. disturbare il riscaldamento complessivo delle altre sale.
Potranno aggiungersi quegli altri locali che il concor Nella clinica oftalmiatrica le finestre dovranno avere
rente crederà opportuni all'igiene ed al servizio dell'O- delle persiane, e vi sarà un lavabo per docce oculari. Oltre
spedale. le camere accessorie come nelle altre cliniche, vi sarà una
Norme generali per l'Ospedale e per il Policlinico. camera buia per le osservazioni oftalmoscopiche, ecc.
L'Istituto ostetrico ginecologico dev'essere collocato in
Tanto l'Ospedale quanto il Policlinico saranno sviluppati un punto appartato dell'area stabilita pel Policlinico.
in parecchi padiglioni, che dovranno rappresentare altret E desiderabile che uno spazio sgombro da fabbricati e
tanti ospedali, separati l'uno dall'altro secondo il sesso e coltivato a giardino con piante d'alto fusto circondi l'in
secondo il genere di malattie, di guisa che l'Ospedale ge tiero edificio. Dovrà tenersi calcolo ancora dell'orienta
nerale e le singole cliniche restino autonomi; ma in pari zione, acciò i venti non possano portare effluvi dannosi.
tempo nel progetto dell'Ospedale debbono stabilirsi fra le Questa clinica deve avere tre fabbricati distinti, uno per
diverse parti quei legami che, bastevoli agli scopi ammi le gravide, uno per le puerpere e uno per le malate di
nistrativi, non ledano punto l'indipendenza di ciascun pa ginecologia, più un padiglione d'isolamento per le malattie
diglione. di forma infettiva.
L'Ospedale generale si dividerà in medico e chirurgico,
ognuno contenente da 225 a 250 letti. I compartimenti per Oltre i padiglioni per le malate, per gli studenti, ecc.,
le donne saranno separati da quelli degli uomini. vi sarà una sala di accettazione per le gestanti, parto
Ogni padiglione dovrà distare il più possibile dall'altro, rienti e malate di ginecologia. Questa sala potrà servire
per quanto lo permetterà l'estensione dell'area. anche per scuola teorico-pratica; vi saranno degli stalli
per gli allievi in numero non maggiore di 100. Si farà un
Le infermerie di ciascun padiglione potranno contenere locale di registrazione per le donne entrate ed uscite dallo
dai 16 ai 18 letti, e si estenderanno per un solo piano più | Stabilimento. Sala di lettura, studio, biblioteca, museo ana
o meno elevato dal suolo. tomo-ostetrico, bagno, spogliatoio e dormitoio per 15 stu
Nel medesimo padiglione, oltre le infermerie suaccennate, denti, con annessi comodi, ecc. Infine un piccolo oratorio.
ve ne dovranno essere delle minori per 4 o 6 malati, i Sarà bene che vi sia un servizio speciale e distinto, per
quali, per operazioni o malattie speciali, non possono essere chè fatto da donne, con apposita cucina, ghiacciaia, di
a contatto degli altri. Inoltre vi sarà una piccola cucina spensa, guardaroba, ecc.
per riscaldare vivande o rimedi, stanza per bagnarola fissa Gli anfiteatri anatomici dovranno essere capaci di con
e mobile, alloggio degli assistenti ed infermieri, lavandini, tenere 100 e più studenti. Il rapido riscaldamento e la
cessi, ecc. Se si crederà opportuno, si adatteranno locali per quantità dell'acqua fredda e calda, e le comodità tutte che
piccola guardaroba, o nel piano dell'infermeria, o in quello possono concorrere alla più sollecita e pronta esecuzione
sottoposto, se si farà. degli ordini del clinico, devono essere la specialità di essi.
Sarà studio specialissimo l'igiene delle infermerie, così Il concorrente studierà il modo di temperare e adottare
per l'aereazione come per il riscaldamento, evitando si la luce secondo il bisogno e di rendere l'ambiente oltre
stemi troppo dispendiosi, tenendo calcolo del nostro mite ogni dire igienico. Vi dovranno essere locali annessi come
clima. -

una camera per osservazioni microscopiche, per studenti,


Sarà impiegato materiale poco assorbente, levigato, e che per malati, ecc. Inoltre il teatro chirurgico sarà provvisto
possa essere con facilità pulito. di un sistema d'illuminazione che possa rischiarare a giorno
Norme generali per le cliniche. il letto di operazione.
Il locale dell'anatomia patologica sarà anch'esso distinto
Le cliniche dovendo prendere i loro malati dall'Ospedale dall'Ospedale e dalle cliniche, e conterrà principalmente
centrale, si richiede facilità di comunicazione fra questo e delle celle mortuarie esposte al nord, dotate di acqua ab
quelle. - -

bondante e serbatoi per sostanze refrigeranti. -

Le infermerie dovranno essere in massima uguali a quelle Una sala per sezioni e lezioni pubbliche, una piccola
dell'Ospedale; tuttavia in ogni singola clinica si adatteranno sala anatomica riservata agl'insegnanti per lo scopo di ri
alla specialità della malattia che vi si cura ed allo insegna cerche anatomiche, per lavori microscopici e chimici;
mento che vi si impartisce. Il numero dei malati per ciascuna stanze per professori, custodi, biblioteca, lavandino e stalle
clinica varierà dai 40 ai 50. Giova avvertire che col pre per animali da esperimento.
sente programma si danno soltanto norme generali per la
attuazione del progetto, ma si lascia piena libertà al con Altri edifici minori e complementari.
corrente di apportarvi quei compimenti e miglioramenti La lavanderia e la camera mortuaria saranno collocate
che crederà opportuni. alla maggiore distanza dal fabbricato per quanto lo consente
I teatri anatomici non potranno essere meno di tre, uno lo spazio. Nelle lavanderie saranno adottati sistemi che
per la clinica medica generale, uno per la chirurgica, ed varranno a disinfettare, lavare, asciugare con prontezza i
uno per la clinica ostetrica e ginecologica. panni luridi dell'Ospedale Policlinico. Sarà evitato tutto ciò
che possa ammorbare l'aria per esalazioni mefitiche pro
I fabbricati di ogni clinica avranno dei padiglioni in cui venienti dall'accumulazione dei detti panni. La stanza mor
il numero dei malati potrà essere minore che in quelli del tuaria sarà eviandio oggetto di studio per il trasporto e
l'Ospedale e potrà portarsi dai 14 ai 16. Oltre le stanze di permanenza dei cadaveri. Infine si cercherà di porre a di
isolamento ed accessori come sopra accennati, saranno ag stanza del fabbricato delle baracche provvisorie per l'os
giunte una o più stanze per i lavori del professore e degli servazione di malattie contagiose che si sviluppassero
assistenti; altre stanze per le indagini microscopiche e per dentro o fuori dell'Ospedale. -

quelle cliniche; una stanza per conservare gli istrumenti


scientifici; una stanza per le consultazioni e cura delle Discipline.
ambulanze, nonchè un locale più che sia possibile lontano Il progetto verrà esteso in otto tavole geometriche:
dalle infermerie per tenervi animali in esperimento. l. Iconografia generale di tutto il progetto in scala
La clinica dermosifilopatica dovrà essere per sè uno sta metrica da 1 a 400;

- - --
stPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO DrrALIA (23)

º 2 ſconografia particellare del primo sotterraneo, in Gli esami volgeranno sulle seguenti materie:
scala metrica in rapporto da l a 200, per gli edifizi in cui Lettere italiane – Lingua francese – Algebra elemen
si adotterà questo piano; -
tare – Geometria solida – Trigonometria rettilinea –
3. Id del piano terreno; Storia – Geografia. L'esame della lingua francese è fa
4. Id. del primo piano;
- - - - . . i coltativo. Non sono ammessi esami di riparazione, per cui
5. Prospetto g" geometrico, in scala metrica in qualunque domanda venisse fatta a tale riguardo non potrà
rapporto da 1 a - 200; -
essere secondata, e -
º a - - -
6. Id particolare di ciascun edificio principale, in scala Gli esami comincieranno il 1° agosto 1883 nelle città qui
metrica da 1 a 100; - -
appresso indicate: º -

7. Sezione longitudinale degli edifizi più interessanti in Torino – presso l'Accademia militare.
scala come iserne a coi i Milano – presso il Collegio militare. - , i

8. Sezione traversale id. come sopra. Firenze – presso il Collegio militare.


Ogni concorrente dovrà inoltre presentare una breve re Roma – presso il Comando della Divisione militare.
lazione che " il concetto della propria opera,
Napoli – presso il Collegio militare.
accompagnata da un computo estimativo dell'ammontare Messina – presso il Comando della Divisione militare.
della spesa che potrà essere circa di otto milioni.
Il concorrente dovrà strettamente attenersi alle misure I giovani provenienti dalle scuole civili potranno, senza
dell'area che è delineata e quotata in apposito tipo; e non dare gli esami, concorrere all'ammissione qualora abbiano
dovrà alterare nelle tavole stabilite la scala di proporzione la licenza liceale o d'Istituto tecnico, oppure il certificato
designata; però sarà sempre libero, ove lo creda opportuno, di passaggio al 4° corso d'Istituto tecnico, e comprovino di
a maggiore schiarimento del suo progetto, di aggiungerne avere effettivamente frequentato il 3° in un Istituto gover
delle nuove nella proporzione che crederà più conveniente. nativo o legalmente pareggiato. – I giovani poi che pro
I progetti dovranno essere presentati non più tardi di sei ducano il certificato di aver frequentata la 2a classe in un
mesi dalla data del presente, ossia non più tardi del giorno Liceo governativo o legalmente pareggiato, e di essere º"
undici ottobre 1883, alle 5 pomeridiane, termine prefisso per promossi alla 3° classe, saranno ammessi al concorso, sot
l'accettazione di essi, spirato il quale s'intenderà il concorso "osi ai soli esami di geometria solida e trigono
Imet l'1a. - - -

definitivamente chiuso.
Quindici giorni prima della scadenza del termine anzi Nell'assegnazione dei posti saranno anzitutto preferiti gli
detto la segreteria del comune di Roma comincerà a rice allievi dei Collegi militari; ed i rimanenti verranno asse
vere i progetti stessi e ne rilascerà ricevuta. gnati una metà ai giovani concorrenti senza esami, e per
Con apposito avviso nella Gazzetta Ufficiale sarà annun un'altra metà a quelli con esami. - -

ziato il giorno dell'Esposizione pubblica. I posti che rimanessero ancora disponibili, in difetto di
-

Colui che non si atterrà alle discipline su descritte sarà concorrenti delle suindicate due categorie, saranno dati ai
posto fuori concorso, - giovani che producano il certificato di aver frequentata la
-

"Il concorso sarà giudicato da una Commissione mista di 2° classe in un Liceo governativo o legalmente pareggiato,
clinici ed architetti all'uopo nominata dal Ministero della o la 2° classe in un Istituto tecnico, e di essere stati pro
Pubblica Istruzione. . . mossi alla classe, superiore. – Questi giovani saranno am
Il progetto che verrà giudicato migliore avrà un premio messi senza esami, ma dovranno entrare alla Scuola militare
di lire 10,000, altri due premi di lire 5000 saranno aggiu il 1° settembre per farvi un breve corso preparatorio di
dicati ad altri due progetti meritevoli d'encomio. geometria e di storia. - a

Il Governo, o per esso il Municipio, diviene proprietario I giovani aspiranti all'ammissione previo esame sono
dei progetti premiati, e intende riservarsi piena libertà di sottoposti a visita medica presso la sede stessa degli esami,
azione rispetto all'esecuzione. ... - onde riconoscersi la loro abilità al servizio. Questi aspi
Il concorrente dovrà contraddistinguere il suo progetto ranti, come gli altri che concorrono all'ammissione senza
con un motto che scriverà eziandio sopra una busta sug esami, saranno poi di nuovo visitati alla Scuola militare da
gellata, in cui darà il proprio nome, il domicilio e la città un'altra Commissione medica, il di cui giudizio sarà rite
natale. nuto inappellabile. -

All'atto di accettazione si rilascerà regolare ricevuta. La pensione per gli allievi della Scuola militare è fissata
e Roma, 11 aprile 1883. -
a lire 900 annue; più lire 120 annue, pagabili, come la
- Il Ministro: G. BACCELLI. pensione, a trimestri anticipati, per le spese di rinnova
- zione e manutenzione del corredo. - -

Al momento dell'ammissione all'Istituto ciascun allievo


MINISTERO DELLA GUERRA dovrà versare per il suo primo arredamento la somma di
lire 350.
Ammissione alla Scuola militare in Modena per l'anno Le domande per essere ammessi agli esami dovranno
scolastico 1883-1884. esser fatte su carta da bollo da lira una, ed inoltrate ai
Nel mese di ottobre 1883 avrà principio un nuovo corso comandanti dei distretti militari, nel limite di tempo dal
presso la Scuola militare. 15 maggio al 15 luglio 1883. - - - - - -

Le condizioni cui debbono soddisfare gli aspiranti alla Le domande per essere ammessi senza esame debbono
ammissione al detto corso sono: essere presentate egualmente ai comandanti dei distretti
a) Essere cittadini del Regno (può però il Governo militari, nel limite di tempo dal 10 luglio al 5 agosto 1883,
fare pei non regnicoli quelle eccezioni che ravviserà oppor accompagnate dai medesimi documenti, e dal diploma ori
tune); - - -
inale di licenza liceale o d'Istituto tecnico, od il certificato
i li Avere al 1° agosto 1883 compiuta l'età di 16 anni, e " di passaggio al 4° corso d'Istituto tecnico.
non oltrepassati i 22 anni; - Tali domande debbono essere fatte dal padre, o tutore,
c) Essere bene sviluppati e scevri da difetti che pos se trattasi di minorenni, e corredate dai seguenti docu
sano rendere inabili al militare servizio; menti: - - -

d) Avere buona condotta, e non essere stati espulsi da a) Atto di nascita; - -

un Istituto militare o civile; b) Certificato dell'ufficiale dello stato civile del luogo
e) Avere, se minorenni, l'assenso del genitore o del di nascita, da cui consti che il giovane è cittadino del
tutore; - - -
Regno o sia reputato tale; - - - -

f) Superare i esami prescritti, oppure trovarsi nelle c) Dichiarazione dell'ufficiale di stato civile del luogo
sottoindicate condizioni per esserne dispensati in tutto od in di domicilio, da cui consti che l'aspirante non è ammo
parte. - gliato, nè vedovo con prole;
-- - --

(24) SUPPLEMENTO AL N. 105 DELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA

Questa dichiarazione però è richiesta soltanto per quelli francesi – Aritmetica ragionata – Geometria - Storia greca .
di età maggiore di 18 anni. – Geografia – Istruzione religiosa. - -

d) Attestato di penalità; 3° Corso – Lettere italiane – Lettere latine – Lettere


e) Certificato di buona condotta rilasciato dal sindaco francesi – Aritmetica ragionata – Algebra elementare -
del luogo di domicilio (Mod. n. 21 del regolamento sul re Geometria – Storia romana – Geografia - Istruzione
clutamento); religiosa. . - - - - - -
f) Attestato di assenso per l'arruolamento (Mod. n. 60 45 Corso
francesi –– Lettereelementare
Algebra italiane ––Lettere latine
Geometria -- Lettere
Storia del
o 70 del regolamento sul reclutamento), munito di marca
di bollo da lire due. medio evo – Geografia – Filosofia – Elementi di scienze
I concorrenti con dispensa di una parte degli esami deb naturali. - . . .
bono unire a tali documenti anche il certificato (pagella) Gli esami comincieranno pel 1° corso il 20 luglio 1883
del passaggio al terzo corso liceale. - ed avranno luogo nelle città qui appresso indicate:
Le domande debbono pure contenere il ricapito del padre Torino – presso l'Accademia militare.
o del tutore, ed indicare la sede di esami ove l'aspirante filano – presso il Collegio militare.
intenda presentarsi, ed il comune ove sarà iscritto all'e- Firenze – presso il Collegio militare. -
poca della leva. -

Roma – presso il Comando della Divisione militare.


Le domande per ottenere intere o mezze pensioni gra Napoli – presso il Collegio militare. . . . -- -

tuite dovranno essere fatte su carta da bollo da lira una, Messina – presso il Comando della Divisione militare.
ed inoltrate al Ministero della Guerra nel limite di tempo Gli esami pel 2°, 3° e 4° corso comincieranno il 1° lu
dal 1° luglio al 15 agosto 1883 per mezzo del Corpo od glio 1883 ed avranno luogo esclusivamente presso i Collegiº
Amministrazione a cui il padre del giovane appartenga, o militari. - -

se si tratti di orfani, a cui abbia appartenuto. A questo I giovani aspiranti all'ammissione sono sottoposti a visita
beneficio possono concorrere solamente, per le pensioni in medica presso la sede stessa degli esami, onde riconoscersi
tere, i figli dei militari morti in battaglia od in servizio la loro abilità fisica. - - -

comandato, e per le mezze pensioni i figli degli ufficiali del La pensione per gli allievi ai Collegi militari è fissata a
R. esercito e della R. Marina, o d'impiegati dello Stato in lire 700 annue; più lire 180 annue, pagabili, come la pen
attività di servizio o pensionati. sione, a trimestri anticipati, per le spese di rinnovazione
Oltre le suddette intere o mezze pensioni, sono concesse e manutenzione del corredo. - -
altresi mezze pensioni per merito ai giovani provvisti di Al momento dell'ammissione all'Istituto ciascun allievo
licenza liceale o d'Istituto tecnico, ed agli ammessi pel con dovrà versare, per il suo primo arredamento, la somma di
corso d'esame che risultino i primi classificati sulla totalità lire 350. - - - i -

degli approvati in tutte le sedi, purchè abbiano avuta una


media di ºſso, nella ragione questi ultimi del 10 per 010. Le domande per essere ammessi all'esame dovranno esser
Saranno pubblicati nella Gazzetta Ufficiale del Regno i fatte su carta da bollo da lira una, ed inoltrate ai coman
nomi dei giovani ammessi alla Scuola militare. -
danti dei distretti militari, nel limite di tempo dallº marzo
I concorrenti troveranno tutte quelle altre notizie che al 5 luglio 1883, per gli aspiranti al 1° corso, e dal 1° marzo
loro potranno occorrere, come pure i programmi detta al 15 giugno per gli aspiranti agli altri corsi.
gliati delle materie di esame, nelle norme d'ammissione, Tali domande debbono esser fatte dal padre, o tutore, e
vendibili presso la Tipografia Voghera in Roma. corredate dai seguenti documenti. -

Il Ministero crede opportuno dichiarare che niuna ecce a) Atto di nascita; - - - - - - i -

zione sarà fatta nè per l'età, ancorchè si tratti di lieve b) Certificato di buona condotta rilasciato dal sindaco
deficienza od eccedenza, a quella come sovra prescritta, nè del luogo di domicilio;
per alcun'altra delle condizioni richieste per l'ammissione c) Attestato di penalità:
nel suindicato Istituto. – Qualunque ricorso quindi venisse d) Certificato degli studi fatti. n -

fatto all'oggetto, si terrà come non presentato. Le domande per ottenere intere o mezze pensioni gratuite
Roma, addi 7 febbraio 1883. - - - -
dovranno essere fatte su carta da bollo da lira una ed
-

inoltrate al Ministero della Guerra nello stesso limite di


- Il Ministro: FERRERo.
tempo sovrindicato per mezzo del corpo od Amministrazione
a cui il padre del giovane appartenga, o, se si tratti di
orfani, a cui abbia appartenuto. A questo beneficio possono
MINISTERO DELLA GUERRA concorrere solamente, per le pensioni intere, i figli dei
militari morti in battaglia od in servizio comandato, e per
Ammissione ai Collegi militari di Napoli, di Firenze e di Milano le mezze pensioni i figli degli ufficiali del R. Esercito e
- per l'anno scolastico 1883-84. della R. Marina, o d'impiegati dello Stato, in attività di
servizio o pensionati. i
Per l'anno scolastico 1883-84, che incomincierà il 1° ot Oltre le suddette intere o mezze pensioni, sono concesse
tobre 1883, si faranno ammissioni di nuovi allievi nei Collegi
militari di Napoli, di Firenze e di Milano, in via normale altresi mezze pensioni per merito ai giovani che risultino
nel 1° e nel 2° corso, e straordinariamente per quest'anno i primi classificati sulla totalità degli approvati per ciascun
anche nel 3° e nel 4° corso. -
Collegio nella ragione del 5 p. ºlo. i ,
Le condizioni cui debbono soddisfare gli aspiranti all'am I concorrenti troveranno tutte quelle altre notizie che
missione ai detti corsi sono: loro potranno occorrere, come pure i programmi dettagliati º
a) Essere cittadini del Regno; - -
delle materie di esame, nel regolamento pei Collegi militari,
vendibile presso la tipografia Voghera in Roma.
b) Avere al 1° agosto 1883 compiuta l'età di 12, 13, 14 Il Ministero crede opportuno dichiarare che i "i r

o 15 anni, e non oltrepassata quella di 14, 15, 16 o 17 anni,


secondo che concorrano al 1°, al 2°, al 3° od al 4° corso; nibili saranno assegnati per ordine di preferenza ai candidati
c) Essere bene sviluppati e scevri da difetti che pos che verranno approvati pel 4°, pel 3° e pel 2° corso; ed i
sano rendere inabili al militare servizio; rimanenti ai concorrenti pel 1° corso in ragione dei mag
d) Avere buona condotta, e non essere stati espulsi da giori punti ottenuti negli esami.
un Istituto militare, o civile; Roma, 5 marzo 1883. -

e) Superare gli esami prescritti. Il Ministro: FERRERo.


Gli esami volgeranno sulle seguenti materie:
1° Corso – Lingua italiana – Aritmetica pratica – Cal CAMERANO NATALE, Gerente.
ligrafia.
2° Corso – Lettere italiane – Lettere latine – Lettere ROMA – Tip, della GAzzETTA UFFICIALE.

- - - -- -

Valuta