Sei sulla pagina 1di 9

LA DIAGNOSI IN MEDICINA CINESE

INTRODUZIONE GENERALE:

Generalmente nella diagnosi energetica si raccolgono


i dati del paziente attraverso delle fasi specifiche:
osservazione - colorito - comportamento - psiche
percezione - della voce e degli odori anamnesi
e palpazione .
E’ importante sottolineare che il colorito del viso e
l’analisi della lingua costituiscono i due momenti più
importanti della diagnosi tradizionale .

Poi questi dati vengono riordinati e valutati per


trovare la causa reale del problema; in genere si usa
la griglia del Bao gang; cioè le informazione raccolte
vengono inquadrate in uno schema di ragionamento
fatto di otto passaggi:
Yin - Yang; caldo - freddo, interno - esterno;
insufficenza - eccesso .

Quando si parla di diagnosi in energetica si


intende identificazione delle sindromi; in questo
senso la frase :
” osservare l’esterno per esaminare l’interno
” ci fa capire il vero significato della diagnosi
tradizionale cinese .
Il secondo principio fondamentale della
diagnostica cinese è :
” una parte riflette il tutto ”.
L’essenza di questo processo di analisi è che tutti
i segni devono essere considerati in relazione
a tutto il resto.

I Quattro elementi diagnostici:

- Guardare:
Lo Shen; il viso, gli occhi, i capelli, il corpo, la lingua .
- Ascoltare e annusare
- Chiedere
- Palpare: addome e schiena

Introduzione:
Nella diagnostica cinese si raccolgono tutti gli
elementi possibili per capire l’eziologia della
malattia,l’uomo viene considerato come un vero
e proprio universo.
La mancanza dei mezzi tecnologici è stata una
fortuna per la tradizione, perché il medico doveva
affinare la sua sensibilità personale.
Il Su Wen dice” Per trattare i malati bisogna osservare
tutto ciò che si vede e mettere tutto questo in
rapporto con i polsi e con la lingua,tenendo sempre
conto dello stato d’animo dell’individuo”.
Ci sono 3 fattori che portano alla malattia:
IL CIELO:
cause climatiche esterne.
LA TERRA:
l’alimentazione scorretta.
L’UOMO:
cause ereditarie costituzionali e cause mentali
emotive (7 sentimenti).

GUARDARE :

GUARDARE LO SHEN :

Osservare lo spirito della persona:


La vitalità, la condizione mentale ed emotiva.
La qualità dello spirito si può osservare negli occhi,
nello stato mentale e nel respiro.
Lo Shen esprime la condizione della yuan Qi ( energia
originaria ) e del Jing dei 5 organi e dei sei visceri.
Quando lo sguardo è vivo e il modo di parlare è
acceso e sensato significa che anche se malato il suo
Shen è forte quindi la prognosi è favorevole.
Se invece il paziente è apatico e il suo sguardo è
spento e ha delle reazioni lente, significa che il suo
Shen è compromesso così come la sua energia vitale;
la prognosi in questo caso è incerta.

Osservare il comportamento della persona:


In generale un eccesso di movimento o dei movimenti
rapidi a scatti sono indicativi di una sindrome yang,
da calore, da pieno.
Mentre la mancanza di movimento o movimenti molto
lenti indicano sindromi yin da vuoto o da freddo .

GUARDARE IL VISO:
Un viso luminoso indica una buona qualità
dell’energia e del sangue, quindi qualsiasi sia la sua
malattia la prognosi è favorevole.
Mentre un viso dalla tinta opaca ci dice che
l’energia vera ( Zheng ) è sofferente e in qualche
modo è stata colpita.
Un aspetto avvizzito ci fa capire che il Qi dello
stomaco è esaurito.
Poi consideriamo la presenza dei vari colori
secondo i 5 elementi come indicazione di uno
squilibrio specifico.

E’ molto importante soffermarsi sulle zone dalla


colorazione anomala; specialmente se c’è un percorso
energetico su quella zona .

Colorito verde bluastro:


Freddo, dolore, stasi di sangue.
Il Qi non circola liberamente e c’è stasi di sangue;
questo determina un viso che va dal verde al bluastro,
specialmente sulle labbra ( verde perchè il fegato è
congestionato e non riesce a liberare i canali ) .
Ma poi perchè quando prevale il freddo lo yang di
cuore non riesce a far circolare liberamente il sangue
e quindi compaiono in periferia segni di cianosi.

GUARDARE GLI OCCHI:

Osservare gli occhi perchè riflettono lo stato del


jing e dello shen; se hanno una espressione fissa e
spenta questo ci dice che lo shen è disturbato e il
jing è indebolito: forse cisono problemi emozionali
da molto tempo.
Se gli angoli sono rossi: fuoco nel cuore.
Rosso nella sclera: calore nei polmoni .
Tutto l’occhio rosso gonfio dolorante: invasione di
vento calore o salita dello yang epaticum.
Gonfiore sotto gli occhi : vuoto di rene.

GUARDARE I CAPELLI:

Osservare i capelli che sono collegati alla


condizione del sangue
o del jing del rene.
Quando cadono: vuoto di sangue.
Prematuramente grigi: declinio del jing del rene.
Opachi con la tendenza a spezzarsi: vuoto di
qi del polmome.

GUARDARE IL CORPO:

Inteso come costituzione e come modificazione


delle stesso nel tempo.
Questi cambiamenti possono essere molto
significativi ad es : delle cosce molto grosse
sproporzionate a tutto il resto del corpo indicano
un vuoto della milza .

GUARDARE LA LINGUA:
Colorito:
Rosso chiaro: persona sana
Pallido: vuoto di sangue ( xue ), invasione di freddo
Rosso vivo : calore interno ( sindrome yang )
Bluastro: ristagno di sangue

Forma e corpo della lingua:


Molle gonfia - impronta dei denti: vuoto del
Qi della milza
Rigida : perdita di liquidi e stasi di Qi
Solchi e fessurazzioni: vuoto dello yin causato
da un eccesso di yang

ASCOLTARE E ANNUSARE:

Si analizzano i suoni e il tipo di voce; ma anche il


modo di respirare e tossire.

CHIEDERE: interrogare

PALPARE:

ADDOME E SCHIENA:

Diagnosi dell’addome e della schiena :


Queste sono zone molto importanti per la
diagnosi; si dice:
“ l’addome è l’origine del Qi; quindi tutte le malattie
nascono dall’addome; quindi la diagnosi dell’addome
permette di diagnosticare tutte le malattie “.
Cerchiamo quindi le zone più piene e quelle più
vuote, per poi trattare in tonificazione e dispersione
i rispettivi meridiani !

LE OTTO REGOLE DIAGNOSTICHE:

LA PREVALENZA DELLO YIN O DELLO YANG:

La prevalenza dell’energia yin si manifesta così:


Il malato vuole stare all’ombra ( buio )
Ama la solitudine e non vuole parlare con nessuno
Il corpo è freddo
Gli arti sono generalmente chiusi sul corpo
( protezione )
Assenza di sete e urine chiare
Il respiro è flebile e debole
Il polso è lento e profondo .

La prevalenza dell’energia yang si manifesta così:


Cerca la luce
Desidera compagnia e vuole parlare continuamente
E’ inquieto ed agitato
Gli arti sono distesi e con questi cerca il
fresco del letto
Il corpo è caldo
Respiro veloce e polso rapido e superficiale .

LA MALATTIA ESTERNA O INTERNA:


La malattia esterna: meridiani - causa ambientale
Quando la malattia è solamente esterna si trova
localizzata a livello dei meridiani principali
o secondari .
La causa della malattia esterna è sempre: caldo,
freddo, vento, umidità, ecc.

La malattia interna: organi - visceri - cause


complesse
Se la malattia ha raggiunto la parte interna del corpo e
quindi si è cronicizzata, allora sarà localizzata a livello
degli organi e dei visceri .
La causa della malattie interne è : perturbazioni
energetiche protratte per lungo tempo, fattori psichici,
sessuali e alimentari scorretti .

Il Vuoto o il pieno:
Il pieno è quasi sempre legato ad un ristagno
di alimenti,feci,liquidi;oppure a una stasi di
qi e di sangue.
Normalmente questo ristagno si localizza in una
zona del corpo che causa dolore alla pressione:
esempio l’addome.

Il vuoto:
Si riferisce al deficit di energia corretta: Zheng
Qi;sono di solito malattie croniche che migliorano con
la pressione o il movimento.

Per ora ci fermiamo qui.


Dragonero
Ultima modifica: 18 Ott 2019