Sei sulla pagina 1di 1

Forse in quelle notti in cui il sonno tardava ad arriva-

re - e aveva i suoi buoni motivi - avrà pensato ad


Abramo, come lui avrà guardato le stelle del cielo,
forse per cercare come una risposta alle sue tante
domande, forse per vedere cosa poteva centrare lui
in quella grande storia cominciata con una promes-
sa…
Chi era lui per venir coinvolto in una storia che solo la
fede può riconoscere e assumersi un impegno che
umanamente nessuno poteva immagine gli venisse
proposto: il Figlio di Dio che entra nella storia e chie-
de la disponibilità non solo di una madre che rimane
vergine, ma anche di un uomo che sarà padre pur
senza aver generato…
La fede, appunto, come era capitato ad Abramo e a
tanti che come lui si erano lasciati coinvolgere da Dio
Ora capisce, comprende, e accetta il suo ruolo: es-
sere dal punto di vista umano il papà del Figlio di
Dio, accompagnare nel cammino della vita quel
bambino che Maria, la sua promessa sposa, ha ricevu-
to in dono da Dio
Lui, il falegname di Nazaret non sarà estraneo a
questa promessa e richiesta; il suo ruolo può sembrare
marginale solo ad uno sguardo superficiale; non sem-
pre chi genera è anche colui che fa crescere, educa,
forma, dona la gioia di diventare uomo ad una crea-
tura che è sua solo in parte...anche perché quel Figlio
è di tutti e per tutti, è dono; lo è anche grazie alla sua
opera, silenziosa, nascosta, ma importante

Come Abramo, e come tanti altri dopo


di lui, si mette in cammino, lasciando
delle tracce che chi vuole può riconoscere
e seguire, con il desiderio di arrivare alla
meta della piena relazione con Dio, sa-
pendo che nessuno è secondario nella
storia che il Signore costruisce giorno per
giorno con chi si fida e si lascia guidare,
con chi ascolta la sua parola e non pensa
che sia solo l’ombra di un sogno, di quelli
che svaniscono all’alba, perché … se si
tratta di un sogno, è il sogno stesso di Dio
che sogna di venir riconosciuto e amato
da quanti hanno atteso e ancora atten-
dono di provare la grande gioia di essere
uniti al loro Creatore e di poter collabo-
rare con lui nel realizzare il suo grande progetto di amore, il suo desiderio di vita e di gioia per tutti