Sei sulla pagina 1di 3
REGOLAMENTO PER L'USO DI CARTA DI CREDITO DEL . BOITO DI PARMA indice paragrafi Av. 1 - Ambito di applicazione Art. 2- Soogetti autorizzati Art, 3- Spese ammissibili Axt.4 = Limiti di spesa Ari, 5- Uso della carta di credito ¢ responsabilitd correlate Art. 6 - Gestione delle spese ¢ rendicontazione Art. 7- Stipula delle convenzioni con l'Istituto cassiere ART. 1 - AMBITO DI APPLICAZIONE, II presente Regolamento, emanato ai sensi dell’art. 27 del Regolamento per !'Amministrazione la Finanza e la Contabilita del Conservatorio di Musica A. Boito di Parma ( di seguito Conscervatorio), disciplina l'uso della carta di credito quale strumento di pagamento di cui al successivo articolo 3. ART. 2 - SOGGETTI AUTORIZZATI Aisensi del comma | del'art. 2 del D.M. 701/96, titolari della carta di credito possono essere il Direttore Amministrativo e il Direttore di Ragioneria in quanto titolari di poteri di spesa responsabili della gestione amministrativa e contabile del Conservatorio. ART. 3 - SPESE AMMISSIBILI ‘Le spese ammissibili per il pagamento attraverso I’uso della carta di credito sono le seguenti: + acquisizione in economia di beni e servizi; + spese per prenotazioni ¢ pagamenti viaggi in qualora non sia possibile o conveniente ricorrere alle ordinarie + pubblicazioni e materiale bibliografico; + spese por lisorizione a convegni, congressi e seminaris + spese di ospitalita in occasione di scambi culturali, congressi e convegni. della carta di credito & consentito qualora non sia possibile o conveniente ricorrere alle ordinarie + acquisizioni di beni o servizi, se considerati pitt convenienti e autorizzati dal CdA del Conservatorio. ART, 4- LIMITI DI SPESA. Tpagamenti effettuati con carta di credito non possono superare j 5 mila euro mensili se non altrimenti autorizzati preventivamente dal CdA del Conservatorio., ART. 5 - USO DELLA CARTA DI CREDITO E RESPONSABILITA CORRELATE 1 Direttore Amministrativo ¢ il Direttore di Ragioneria quali titolari della carta di credito non. possono delegare altri per loro conto all'utilizzo della carta, titolare deve adottare idonee procedure di sicurezza per la custodia ed il buon uso della carta di credito ed & personalmente responsabile, ai sensi della normativa vigente in materia di responsabilitd amministrativa e contabile, anche per Iso non autorizzato da parte di altri In caso di furto o smarrimenta il titolare & tenuto a dame immediata comunicazione, anche verbale, alla banca emittente, inoltrando poi, entro le 48 ore successive, conferma scritta a ‘mezzo di lettera raccomandata dell'avvenula sottrazione della carta e allegandovi copia conforme della denuneia alla competente autorita di pubblica sicurezza. Copia delta tettera raccomandata dovra essere inoltrata per conoscenza al Presidente del Conservatorio, ART. 6 - GESTIONE DELLE SPESE E RENDICONTAZIONE Aj sensi del comma 2 delat, 1 del D.M. 701/96, il titolare, ai fini dellosservanza delle vigenti disposizioni in materia di impegni di spesa, pud dar corso alle spese mediante utilizzo della carta di eredito previa iscrizione in bilancio del relativo impegno. Il titolare deve far pervenire presso la segreteria amministrativa del Conservatorio apposito riepilogo delle spese sostemute con la carta di credito corredato dalla prescritta documentazione giustficativa (fattura o ricevuta fiscale) comprensiva delle ricevuterilasciate dai fornitori attestanti'utlizzo della carta stessa nonché dichiarazione attestante l'oggetto dell'acquisto. Tali riepiloghi, sottoscritti dal titolare, dovranno essere conservati agli atti della segreteria amministrativa. In caso di omessa 0 incompleta presentazione dei documenti di cui al comma 1, 'Amministrazione potra riconoscere esclusivamente le spese documentate, rivalendosi per la ifferenza sul titolare dolla carta stessa. Le somme non riconosciute saranno recuperate direttamente dall'Amministrazione sulla retribuzione del titolare, Le spese sono addebitate dall'Tstituto cassiere direttamente sul conto corrente del Conservatorio. I1Direttore di Ragioneria, entro il termine perentorio del 15 del mese suecessivo, provvede alla regolarizzazione contabile delle spese sostenute nel mese precedente attraverso Vemissione di mandati di pagamento trattia favore dell'Istituto cassiere a copertura delle spese effettuate, Tutte le spese di gestione della carta sono a catico del Conservatorio, ART. 7 - STIPULA DELLE CONVENZIONI CON L’ISTITUTO CASSIERE La convenzione con I'Istituto cassiere, previa delibera del Consiglio di Amministrazione, & sotloscritta dal Presidente, La convenzione concemente le carte di credito deve indicare: + La durata della convenzione; + Leeventuale costo per il rilascio, per I'ullizzo e peril rinnovo della carta; * Il periodo di validiti della carta; + Laperiodicita dellinvio delt'estratto conto ed il termine di regolazione contabile; + Le modalita relative alla sostituzione in caso di smarrimento 0 soltrazione; rato conto periodico; Le responsabilité del titolare della Carla anche per uso non autorizzato della stessa; ‘Ventuali soglie massime di spes aioe