Sei sulla pagina 1di 3

Quale Vitamina e' Giusta per Te?

Fai il test del BMI su Miadieta.it e' Gratis, clicca qui

Tutti avete bisogno di vitamine, ma, a seconda della vita che conducete, dell’attività fisica che
svolgete e dello stress che vi accompagna, potreste avere bisogno di qualche vitamina in più.
Prendiamo ad esempio quattro persone, vediamo insieme il loro stile di vita e la loro alimentazione
e cerchiamo di capire di quale vitamina hanno più bisogno.

Tiziana , studentessa universitaria, fa una vita intensa: frequenta le lezioni, il pomeriggio studia,
dà ripetizioni di filosofia e, tre volte a settimana, va in piscina.
Vive con i genitori che controllano tutto ciò che mangia e si sente costretta a mangiare anche
quando non le andrebbe.
Come si alimenta di solito.
A colazione alterna tra latte, succo di frutta, yogurt, biscotti e frutta. Quando è sola si limita a due
biscotti.
A metà mattina un succo di frutta.
A pranzo all’università verdure, snack, grissini. Quando pranza a casa un primo piatto e frutta.
A merenda biscotti e succo di frutta.
A cena formaggi, a volte,carne e verdura. Quando è con amici (spesso) pizza.
Consigli sulla sua dieta. La colazione può andar bene. Giovane e attiva , Tiziana deve far ogni
giorno un pranzo completo, anche quando mangia fuori casa, un primo piatto non deve mancare
mai, o almeno un panino. A cena deve alternare la carne con pesce e uova , diminuire i formaggi e
aggiungere sempre verdura e frutta (la pizza non basta).
Quali sono le sue vitamine. Tiziana a colazione beve latte, fonte di vitamina A e D, indispensabile
per i giovani. Si rifornisce un po’ di vitamine del gruppo B con i carboidrati. La carne le regala dosi
sufficienti, anche se non abbondanti, di vitamina B12, mentre i condimenti la riforniscono di
vitamina E.
Quale vitamina le manca. Una vita intensa e stressante come la sua richiederebbe una dieta più
equilibrata e abbondante. Per far fronte alla tensione emotiva servono più vitamine del gruppo B
(quindi più carne). Tiziana mangia poche verdure fresche, e in questo modo rischia carenze di acido
folico (che aiuta a sopportare meglio lo stress) e di vitamina A ,PP e C.

Annalisa, neomamma, si occupa a tempo pieno di Flavio, nato cinque mesi fa. Ha rivoluzionato la
sua dieta mentre lo aspettava mangiando molte banane, latte, formaggi e yogurt ed ora vorrebbe
perdere 10 chili.
Come si alimenta di solito.
A colazione tè e biscotti.
Nessuno spuntino.
A pranzo, per perder peso solo uno yogurt e una banana.
A merenda tè o una pizzetta.
A cena pasta con verdure o minestrone, due bicchieri di vino, né frutta né verdura e, a volte carne o
pesce.
Consigli sulla dieta. Frutta e yogurt a colazione e merenda, carote quando vuole. A pranzo:pasta
con verdure tre volte a settimana e quattro volte carni bianche. A cena : pesce o bresaola o carne
rossa, se a pranzo ha mangiato la pasta.
Quali sono le sue vitamine. Sono poche. La banana le regala solo un po’ di vitamine A e C.
Quale vitamina le manca. Tutto. In particolare, la rinuncia ai latticini può portare ad una carenza
di vitamina D.
Loredana, fumatrice, si divide tra presentazioni e conferenze stampa e fuma 20 sigarette al giorno.
Ha una vita caotica.
Come si alimenta di solito.
A colazione una spremuta, cappuccino e brioche.
Spuntino: un caffè.
A pranzo: a volte lo salta, altrimenti verdura , prevalentemente pomodori, poca carne bianca, e
spesso pesce.
A merenda un tè.
A cena: mangia fuori una sera su due e non si dà regole, a casa si limita a pomodori ed insalata.
Consigli sulla dieta. Loredana deve evitare di saltare il pranzo e deve introdurre più vitamine A e C
(kiwi o agrumi) in tutti e cinque i pasti. Deve mangiare pesce almeno ogni due giorni, per la
vitamina D. A cena deve mangiare più volte legumi, per le vitamine PP e B.
Quali sono le sue vitamine. Le quantità abbondanti di pomodoro le assicurano un buon apporto di
vitamina A. Presente nei condimenti dei suoi pasti (olio) vi è anche la vitamina E, che ha un’azione
antiossidante.
Quale vitamina le manca. Loredana ha carenze di tutte le altre vitamine,in particolare di vitamina
C, importante per chi, come lei, non rinuncia alle sigarette: serve a rendere inoffensivi i radicali
liberi che vengono prodotti fumando.

Antonella , direttrice di laboratorio. Lavora tutto il giorno tra provette, sostanze maleodoranti e
prodotti chimici. Non rinuncia mai alla fine della serata a cocktail e serate con amici.
Come si alimenta di solito.
A colazione caffè, latte e biscotti.
Spuntino : un pacchetto di cracker.
A pranzo: in sede, pasta, insalata, frutta e yogurt.
A merenda un caffè.
A cena: carne, oppure torte salate con prosciutto, formaggio, cipolle e spinaci, o pesce. Aggiunge
sempre insalata e frutta. Con gli amici:pizza, stuzzichini, vino o birra.
Consigli sulla dieta. Al mattino deve aggiungere cereali per la vitamina PP. Negli intervalli un
kiwi o un agrume per la vitamina C.
Quali sono le sue vitamine. Latte, carne, verdura e frutta le assicurano un sufficiente apporto di
tutto.
Quale vitamina le manca. In teoria nulla. Visto il lavoro che svolge, però, le consiglierei di
aggiungere un po’ di vitamine A, C ed E, sono antiossidanti e combattono gli inquinamenti
ambientali ed emotivi.

E tu, di quale vitamina hai bisogno?

Segui una dieta dimagrante?


Fai attenzione a tutte le vitamine. Bilancia con cura i tuoi alimenti e variali molto, il rischio di
carenze è in agguato.

Pratichi molta attività sportiva?


Più vitamine E, C, B1, B2,B6. Le vitamine del gruppo B sono fondamentali per ricavare energia
dagli alimenti. Il lievito di birra ne contiene una buona quantità.

Conduci una vita sedentaria?


Più vitamina C. E’ antiossidante e aiuta a produrre le catecolamine, gli ormoni che vengono
“bruciati” nei periodi di stress. Soluzione : più kiwi e agrumi.
Stai allattando?
Aumenta tutte le vitamine, eccetto la D, del 20/30 per cento. Il tuo organismo deve far fronte a una
richiesta super. Varia la tua alimentazione.

Aspetti un bimbo?
Più acido folico. Ne serve il doppio, quindi mangia verdure tutti i giorni: ti aiuta a prevenire le
malformazioni neurologiche e la sindrome di Down.

Hai superato i cinquant’anni?


Vitamine A, C ed E. Hanno un’azione antiossidante che ritarda l’invecchiamento delle cellule. Per
farne scorta mangia più pomodori conditi con olio.

Prendi la pillola anticoncezionale?


Più vitamine B6, B12, C e acido folico. L’organismo di chi prende tali pillole non riesce ad
utilizzare al meglio queste vitamine. Come rimpiazzarle? Mangiando fegato (per chi lo gradisce) e
verdure a volontà.

Grazie a tutti,
dr.ssa Viviana Meli-Miadieta.it