Sei sulla pagina 1di 1

C 27/42 EN Official Journal of the European Communities 27.1.

2001

La legge in esame prevede un aumento dell’intensità dell’aiuto Quanto al finanziamento di infrastrutture di trasporto e/o di
di un ulteriore 30 % laddove si rendano necessarie particolari servizi di trasporto, l’eventuale necessità di un coordinamento
soluzioni tecnologiche al fine di una rigorosa salvaguardia am- dei trasporti o di un rimborso per compensare talune servitø
bientale. Tale intensità di aiuto non può beneficiare di un’esen- inerenti alla nozione di pubblico servizio nei trasporti terrestri
zione in quanto aiuto all’ambiente poichØ supera la soglia fis- sono da valutare in base all’articolo 73 del trattato e al diritto
sata nella disciplina comunitaria degli aiuti di Stato per la tutela derivato [regolamento (CE) n. 1107/70 modificato dal regola-
dell’ambiente. mento (CE) n. 1191/69].

4. CONCLUSIONI
Va osservato infine che, nella misura in cui l’aiuto Ł destinato a
finanziare la sostituzione di impianti ed apparecchiature, esso Tenuto conto di quanto precede, la Commissione invita la Re-
deve essere considerato un aiuto al funzionamento. Gli aiuti al pubblica italiana a presentare, nell’ambito del procedimento di
funzionamento possono essere dichiarati compatibili con il cui all’articolo 88, paragrafo 2, del trattato CE, le proprie os-
mercato comune solo se vengono rispettate condizioni ecce- servazioni e a fornire tutte le informazioni utili ai fini della
zionali e non sembra che ciò si verifichi nel caso in esame. valutazione della misura, entro un mese dalla data di ricezione
della presente. La Commissione invita inoltre le autorità italiane
Ne consegue che il regime di aiuto istituito dalla legge del 4 a trasmettere senza indugio copia della presente lettera al be-
marzo 1996 non soddisfa le condizioni necessarie per poter neficiario potenziale dell’aiuto.
essere giudicato compatibile con il mercato comune ai sensi
La Commissione desidera richiamare all’attenzione della Repub-
dell’articolo 87, paragrafi 2 o 3, del trattato CE.
blica italiana che l’articolo 88, paragrafo 3, del trattato CE ha
effetto sospensivo e che, in forza dell’articolo 14 del regola-
Alla Commissione non Ł stata fornita la prova che esistono mento (CE) n. 659/1999 del Consiglio, essa può imporre allo
circostanze tali da rendere l’aiuto necessario in forza dell’arti- Stato membro interessato di recuperare ogni aiuto illegale dal
colo 86, paragrafo 2, del trattato CE. beneficiario.’

STATE AID

(Articles 87 to 89 of the Treaty establishing the European Community)


Commission notice pursuant to Article 88(2) of the EC Treaty, addressed to the other Member
States and other interested parties, concerning the regional aid map 2000-2006 Netherlands

(2001/C 27/09)
(Text with EEA relevance)

By the following letter dated 5 July 2000, the Commission has informed the Netherlands of its decision to
close the procedure laid down in Article 88(2) of the Treaty.

‘By letter dated 28 April 1999 (reference 9594), registered as received by the Secretariat-General of the
Commission on 6 May 1999 (reference SG(99) A/6052), the Netherlands notified under Article 88(3) of
the EC Treaty the regional aid map it wished to implement as from 1 January 2000.

By letter dated 10 August 1999 (reference SG(99) D/6509), the Commission informed the Netherlands of
its decision to initiate the procedure laid down in Article 88(2) of the EC Treaty because of doubts it had
about the compatibility with the EC Treaty of a number of features of the draft map submitted by the
Netherlands.

The decision was published in OJ C 326 of 13 November 1999.

By letter dated 31 March 2000 (reference 10890), registered as received by the Commission on 4 April
2000 (reference A/32909), the Netherlands withdrew its original notification.

I wish to inform you herewith that the Commission has decided to close the Article 88(2) procedure on
the grounds that, following the withdrawal of the notification, the procedure has become devoid of
purpose.’