Sei sulla pagina 1di 142

Guida Operativa

E
Vi ringraziamo per aver scelto la Music Worksta�on Korg KROME. Per aiutarvi ad o�enere il
massimo dal vostro nuovo strumento, vi consigliamo di leggere a�entamente questo manuale.

I manuali di KROME ed il loro uso Convenzioni usate in questo


KROME viene fornito dei seguenti. manuale
• Video Manuale (durata 60 minuti circa) KROME è disponibile nelle versioni: 88-73 e 61 tasti.
• Quick Start Guide (Stampa e PDF) I manuali fanno riferimento a questi modelli come
• Operation Guide (PDF) “KROME” senza alcuna distinzione. Il pannello fron-
• Parameter Guide (PDF) tale e posteriore illustrati nel manuale mostrano il mo-
• Voice Name List (PDF) dello 61 tasti, ma questi elementi sono identici fra i vari
Tutti questi manuali sono inclusi nel disco in dotazione. modelli.
La copia stampata è inclusa solo per la Quick Start Guide.
Abbreviazione dei manuali: QS, OG, PG, VNL
Video Manual Nella documentazione, i riferimenti ai manuali vengo-
Il video illustra le principali funzionalità dello strumento.
no abbreviati come segue.
Quick Start Guide QS: Quick Start Guide
Fornisce una spiegazione molto semplice delle principali OG: Operation Guide
funzioni di KROME. Per iniziare guardare per favore il PG: Parameter Guide
Video Manuale e leggete la Quick Start Guide. VNL: The Voice Name List
Guida Operativa
La guida operativa è concepita per rispondere alla domanda
Simboli: , , Note , Suggerimenti
: “come faccio questo?”, spiega i nomi e le funzioni di
Questi simboli indicano rispettivamente: una precau-
ciascuna parte di KROME, operazioni di base e panoramica
zione, una spiegazione relativa al MIDI, una nota sup-
di ciascun modo operativo; come editare i suoni, registrare
plementare, o un suggerimento.
con il Sequencer, ecc. Questa guida spiega inoltre gli
elementi fondamentali degli effeti, dell’arpeggiatore, della Schermate di esempio del display
Drum Track, e dei Drum Kit. I valori dei parametri che appaiono nelle schermate di
esempio in questo manuale hanno solo scopi esplica-
Guida ai Parametri
tivi, e non devono necessariamente corrispondere ai
La Guida ai Parametri è concepita per rispondere alla
valori che appaiono nel display LCD del vostro stru-
domanda: “ Che cosa fa questo?”; organizzata per modi
mento.
operativi e pagine, questo testo fornisce spiegazioni su
ogni singolo parametro di KROME. Spiegazioni relative al MIDI
Voice Name List CC# è l’abbreviazione di Control Change Number
La Voice Name List lists, comprende l’elenco di tutti i suoni (numero di Control Change).
e le impostazioni di fabbrica di KROME come: Programs, Nelle spiegazioni dei messaggi MIDI, i numeri tra pa-
Combinations, Multisamples, Drumsamples, Drum Kits, rentesi quadre [ ] indicano sempre numeri esadecima-
Arpeggio Patterns, Drum Track Patterns, Template Songs, li.
ed Effect Presets. Che cos’è REMs *?
PDF versions (Resonant structure and Electronic circuit Mo-
Le versioni in formato PDF dei Manuali di KROME sono deling System) è una tecnologia proprietaria Korg per
concepite per la ricerca semplice e veloce degli argomenti, ricreare digitalmente i numerosi fattori che producono
e comprende estesi contenuti di informazioni PDF,
e influenzano un suono, che vanno dal meccanismo
riferimenti incrociati, e hyper‐links, che permettono di
di produzione del suono di strumenti acustici e stru-
passare rapidamente ad ogni sezione.
menti musicali elettrici/elettronici, alle risonanze del
corpo di uno strumento o della cassa di un diffusore, il
campo sonoro in cui viene suonato lo strumento, il per-
corso di propagazione del suono, la risposta elettrica
e acustica di microfoni e altoparlanti, e i cambiamenti
timbrici prodotti valvole termoioniche e transistor.

Tutti i nomi dei prodotti e delle compagnie citati in questo manuale, sono marchi di fabbrica, o, marchi di fabbrica
registrati dei loro rispettivi proprietari.

ii
Indice dei contenuti
Introduzione a KROME Effetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42
Pannello Frontale e posteriore Importare automaticamente un
Pannello frontale. . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 01 Program in modo Sequencer . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42
Pannello Posteriore. . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 03 Suonare ed editare Combinations
Oggetti Sul Display. . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 04 Combinations . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .43
Informazioni di base. .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Pag 07 Suonare le Combinations . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 43
I modi operativi di KROME. . .. . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 07 Selezionare le Combinations. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 43
Operazioni Principali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 09 Usare i controllers per modificare il suono . . . . . . . . 45
impostazioni. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15 Usare l’arpeggiatore o la drum track . . .. .. .. .. .. .. .. . 45
Accensione/spegnimento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15 Semplici modifiche alle Combi. . . . . . . . . . . . . . . . 46
Collegamento dell’adattatore di rete . . . . . . . . . . . . . .15 Cambiare il Program di ciascun Timbro . . . . . . . . . . . 46
Accensione . . . . . . . . . . . . . .. .. .. .. .. .. .. . . . . . . . . . . . . . . .15 Regolare il Mix. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46
Spegnimento . . . . . . . . . . .. .. .. .. .. . . . . . . . . . . . . . . . . . .15 Semplice modifica usando le manopole . ... . . . . . . . 47
Collegamenti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17 Salvare una Combi editata . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . 47
Collegamenti Audio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18 Editing dettagliato delle Combinations . . .. . . . 47
Collegare i Pedali: Suggerimenti di approccio all’editing . . . . . . . . . . . . 48
Damper pedal, switch, Peda . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18 Ripristino delle impostazioni modificate. . . . . . . . . . 48
Collegare KROME ad un computer . . . .. .. .. . . . . . . . . .20 Layers, Splits, e Velocity Switches . . . . . . . . . . . . . . . . 48
Collegare dispositivi MIDI . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .20 Impostazioni MIDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . 50
Suonare ed editare Programs . . . . . . . . . .21 Modifica dei Program per adattarli
Suonare i Programs . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21 alle Combination . . . . . . . . . .. . . . . . . . .. . .. . . . . . . . .. . . 51
Informazioni sui Program. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .24 Impostazioni dell’arpeggiatore . . . . . . . . . . . . .. . . . . . 52
Uso dei Controllers . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .24 Impostazioni della Drum Track . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52
Performance con l’arpeggiator o la Drum Track . . .26 Effetti . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52
Editing semplificato dei Program . . . . . . . . . . . . . 27 Importare automaticamente una Combi in modo
Regolare L’EQ . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .27 Sequencer. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52
Regolare il bilanciamento del volume balance. . . . .27 Creare le Songs (Modo Sequencer) . . . .53
Uso dei controlli in tempo reale Panoramica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53
per l’editing di suoni o effetti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .28 Il Sequencer di KROME Sequencer . . . . . . . . . . . . . . . 53
Usare Tone Adjust . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .29 Struttura del modo Sequencer . . . . .. . . . . . . . . . . . . . 53
Comparare i suoni non modificati . . . . .. . . . . . . . . . . . .30 Controlli di trasporto. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54
Salvataggio dell’edit. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .30 Eseguire le Songs . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55
Editing dettagliato dei Program . . . . . . . . . . . . . . 31 Riproduzione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55
Prima d’iniziare . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .31 Registrazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57
Panoramica della pagine di edit . . . . . . . . . . . . . . . . . .32 Preparazione per la registrazione. . . . . . . . . . . . . . . . . 57
Impostazioni di base degli oscillatori. . . . . . . . . . . . . .32 Registrazione MIDI in Tempo Reale. . . . . . . . . . . . . . . 60
Creare modifiche variabili nel tempo (LFO e EG) . . .35 Registrazione in Step. . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . 61
Diverse impostazioni di modulazione Registrare più tracce
(AMS and AMS mixer). . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . .36 da un Sequencer esterno. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 63
Controllo dell’intonazione (Pitch) . . . . . . . . . . . . . . . . . .37 Registrare eventi MIDI System Exclusive . . . . . .. . . . 64
Usare i Filtri . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .38 Registrare i Patterns . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 65
Usare la sezione Amp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .40 Altri metodi di registrazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 66
Aseegnare i Controller . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . .41 Editing delle Song . . . .. . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . 67
Impostazione dell’arpeggiatore. . . . . . . . . . . . . . . . . . . .42 Song . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 67
Impostare la Drum Track. . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . .42 Tracce MIDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 67
Editing Track view . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68
Editing Piano Roll . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . 70
iii
Indice

Creare un Pattern RPPR. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 71 Regolazione delle impostazioni Global . . . . 109


Creare dati RPPR. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .71 Com’e strutturato il modo Global . . . . . . . . . . . . 109
Riproduzione degli RPPR . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .72 Impostazioni Global settings. . . . . . . . . . . . . . . . 109
Registrazione in tempo reale Impostazioni di base . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .109
di un’esecuzione RPPR . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .72 Impostazioni MIDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .111
Creare e riprodurre una Cue List . . . . . . . . . . . . . . 74 Impostazionie dei pedali ed altri controlli . . . . . . . .111
Creare una cue list . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .74 Crease User Scales . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . .112
Converitre un cue list in una song. . . . . . . . . . . .. . . . . .75 Impostare i nomi delle Category. . . . . . . . . . . . . . . . .112
Salvare una Song. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 75 Caricare e salvare i dati. . . . . . . . . . . . . 113
Usare gli Effetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 77 Salvare i dati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 113
Panoramica degli effetti di KROME . . . . . . . . . . . 77 Tipi di dati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .113
I/O degli Effetti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .77 Salvataggio nella memoria interna. . . . . . . . . . . . . . .115
Gli effetti nei modi operativi di KROME . . . . . . . . . . . .78 Editing dei nomi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .117
Impostazioni del “Routing” Salvare su SD card (Media–Save) . . . . . . . . . . . . . . . .118
(indirizzamento) degli effetti . . . . . . . . . . . . . . . . . 79 Usare KROME come Data Filer. . . . . . . . . . . . . . . . . . . .119
Impostazioni degli effetti in modo Program . . . . . . .79 Caricare i dati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 120
Usare gli effetti in modo Combi e Song . . . . . . . . . . . .81 Dati che possono essere caricati . . . . . . . . . . . . . . . . .120
Dynamic modulation, Common FX LFO . . . . . . . 82 Caricare i dati da SD Card (Media–Load). . . . . .. . . .120
Dynamic modulation (Dmod). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .82 Media utility . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 123
Common FX LFO. . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . .83 Formattare il supporto. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .123
L’arpeggiatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 85 impostare l’ora corrente. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .123
Usare l’arpeggiatore mentre si suona . . . . . . . . 85 Appendice . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 125
Uso dell’arpeggiatore in modo Program . . . .. . . . . . .85 Ripristinare le impostazioni di Fabbrica. . . . . . 125
Uso dell’arpeggiatore in modo Combi. . . . . . . . . . . . .88 Caricare i dati di default. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .125
Impostazioni dell’Arpeggiatore nei modo Inizializaatione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .125
Combination e Sequencer. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .89 Risoluzione di eventuali problemi . . . . . . . . . . . 126
Collegare gli arpeggiatori ai Alimentazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .126
Program ed alle Combi. . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .91 Display . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .126
Creare uno User Arpeggio Pattern . . . . . . . . . . . . . . . . .91 Uscite Audio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .126
Sincronizzazione dell’arpeggiatore. . . . .. . .. . . . . . . . .96 Programs e Combinations . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . .127
Funzione Drum Track . . . . . . . . . . . . . . . . 97 Songs . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .128
Suonare con la funzione Drum Track . . . . . . . . . . 97 Arpeggiatore. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .128
Usare la Drum Track in modo Program. . . . . . . . . . . . .97 Drum Track . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .128
Usare la Drum Track in modo Combi. . . . . . . . . . . . . .98 Drum Kits. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .128
Impostazioni della funzione Drum Track. . . . . . 100 Effetti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .129
Impostazioni della funzione Drum Track in modo MIDI. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .129
Program . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100 Pedale Damper pedal . . . . . . . .. . . .. . . . . . . . . . . . . . . .129
Impostazioni della funzione Drum Track Supporti di memoria. . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . .129
in modo Combi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101 Collegamenti con un computer . . . . . . . . . . . . . . . . .129
Impostazioni della funzione Drum Track in modo Messaggi d’errore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 130
Sequencer . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101 Messaggi d’errore e di conferma. . . . . . . . . . . . . . . .130
Sincronizzazione della Drum Track. . . . . . . . . . . . . . . 102 Specifiche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 134
Creare un Drum Track Pattern. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 103 Requisiti di funzionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .135
Usare i Drum Kits. . . . . . . . . . . . . . .. . . . . 105 Implementazione MIDI . . . . . . . .. .. . . . . . . . . . . . 136
Panoramica sui Drum Kit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105
Prima di iniziare l’editing… . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105
Editing dei Drum Kit. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106

iv
Introduzione a KROME

Pannello frontale e posteriore

Pannello frontale
3 8 9

15 4 56 7 11 10 12 13 14
* Gli schemi sono riferiti a KROME-61

Per maggiori dettagli consultate “Usare i controlli in


1. Volume tempo reale per modificare i suoni o gli effetti” a pag.
28.
Manopola del VOLUME
Questa manopola regola il volume delle uscite AUDIO 4. Arpeggiatore
OUTPUT L/MONO, R, così come il volume della presa Tasto ARP
per le cuffie. (ved. pag.15) Quando premete questo tasto, le manopole 1–4
controllano le impostazioni dell’arpeggiatore. (Vedi
pag. 85
2. SW1, 2 e Joystick
SW1 e SW2
Questi tasti vengono utilizzati per controllare i Program 5. DRUM TRACK
o i parametri degli effetti, o per attivare e disattivare la Tasto DRUM TRACK
funzione di blocco del joystick. (Vedi pag. 24). Questo tasto attiva e disattiva la funzione Drum
Joystick Track. Inoltre il tasto indica lo stato della Drum Track
Potete controllare i parametri della sintesi o degli effetti stessa: spento: Off, lampeggiante: in attesa, acceso: in
muovendo il joystick in su/giù/a sinistra/destra. (Ved. funzione.
pag. 24).

3. Controlli REALTIME 6. Tasti EFFECT


Questi comprendono le quattro manopole poste a Tasto MASTER FX
sinistra del display, ed un tasto. Potete usarli per le Tasto TOTAL FX
seguenti operazioni: Questi tasti controllano l’attivazione e la disattivazione
• Controllare i suoni e gli effetti di Program e degli effetti MASTER e TOTAL. Quando il tasto è
Combination. su ON (LED acceso), le impostazioni degli effetti di
• Controllare l’arpeggiatore. Program, Combi e Song sono abilitati. Quando il
Tasto SELECT, Manopole 1–4 tasto è in OFF (LED spento), gli effetti corrispondenti
Usate il tasto SELECT per selezionare le funzioni vengono disabilitati. Lo stato ON/OFF degli effetti viene
controllate dalle manopole 1-4. Tramite queste manopole memorizzato anche selezionando Program, Combi e
potete controllare i suoni, gli effetti e l’arpeggiatore. (Per Song. (ved. a pag. 110).
maggiori dettagli consultate “Manopole per il controllo
in tempo reale” a pag. 25)

1
Introduzione a KROME

7. Display 12. Save (Write)


Tasto WRITE
Display
Il display TouchView consente il controllo e la selezione Usate questo tasto per salvare Program, Combi,
di numerose funzioni e parametri. impostazioni Global, Drum Kit, pattern di arpeggi, nella
(Vedi pag. 4). memoria interna. (ved. pag. 9); ed anche le song sul
supporto di memoria MEDIA. (ved. pag. 75). Premendo
questo tasto sul modo o sulla pagina selezionata,
appare la pagina di dialogo “WRITE”. Premendo il
8. Mode tasto nuovamente i dati vengono salvati.
Tasti COMBI, PROG, SEQ, GLOBAL, MEDIA

KROME possiede cinque diversi modi operativi, ognuno


ottimizzato per un gruppo specifico di funzioni.
13. Sequencer
Premete uno di questi tasti per accedere al modo I tasti di questa sezione sono usati per le operazioni in
corrispondente. modo SEQUENCER, come registrazione e riproduzione.
Per i dettagli, vedi “Selezionare i modi” a pag. 9. (Ved. Pag. 54)

Il tasto REC (●) è anche usato per salvare a un Program


9. PROG/COMBI BANK o una Combi usando la funzione: AUTO SONG SET
UP. (ved. pag. 59).
Tasti A, B, C, D, E, F
Tasto PAUSE ( )
Questi tasti selezionano i banchi dei Program A-F ed i Tasto REW ( )
banchi delle Combination A-D (ved. pag. 21, e pag. 44). Tasto FF ( )
Questi tasti possono anche usati per selezionare i banchi Tasto LOCATE ( )
timbrici all’interno di una Combi o di una Song, (ved.
pag. 46 e pag. 57). Per selezionare un banco di suoni
Tasto REC ( )
GM, usate il tastierino numerico (ved. pag. 22) o il menu Tasto START/STOP ( )
di selezione dei banchi o dei Program (ved. pag. 22).

10. Controlli VALUE 14. Controlli di TEMPO


Usate questi controlli per modificare i parametri
Manopola TEMPO
selezionati sul display.
Questa manopola regola la velocità dell’arpeggiatore,
•Tasti INC e DEC della Drum Track, e del Sequencer interno.
•VALUE Dial
•Tasti Numerici 0–9, –, ., e tasto ENTER TEMPO LED
Insieme questi controlli specificano e confermano il Questo LED lampeggia per ogni nota da un quarto, alla
valore dei parametri selezionati. (ved. pag. 10) velocità correntemente impostata.

Tasto COMPARE
Permette di eseguire la comparazione del suono corrente
Tasto TAP
che state modificando con il suo stato precedente
la modifica stessa. Per maggiori dettagli vedere “La
Premendo o battendo su questo tasto, potete inserire la
funzione COMPARE” a pag. 11.
velocità di tempo per l’arpeggiatore, la Drum Track o il
Sequencer interno. (ved. pag. 25)

11. PAGE SELECT, EXIT 15. Headphone (cuffia)


Tasto PAGE Uscita jack per cuffia
Premendo questo tasto appare sul display la lista delle Collegate qui la vostra cuffia. Su questo connettore è
pagine all’interno del modo selezionato. Premete il tasto presente lo stesso segnale delle uscite AUDIO OUTPUT
della pagina desiderata (ved. pag.9) L/MONO ed R. Il volume della cuffia è controllato
tramite la manopola del VOLUME.
Tasto EXIT
Premete questo tasto per tornare nella pagina principale
del modo corrente. (ved. pag. 9)

2
Pannello frontale e posteriore - pannello posteriore

Panello posteriore

6 5 4 3 2 1

1. Alimentazione 3. PEDALS
Accertatevi di aver seguito correttamente la procedura Su questi tre connettori potete collegare: un pedale
descritta a pag. 15 “Accendere lo strumento”. DAMPER, un interruttore a pedale, ed un pedale a
Nota: KROME possiede una funzione di auto- controllo continuo; che offono un’ampia gamma di
spegnimento (AUTO POWER OFF), che spegne funzioni di controllo. (ved a pag 18)
appunto lo strumento automaticamente, nel caso in cui
la tastiera o il pannello comandi non venga usato per un
•ASSIGNABLE PEDAL (pedale assegnabile)
certo periodo di tempo. Con le impostazioni di default •ASSIGNABLE SWITCH (interruttore a pedale
questo parametro è impostato su 4 ore. (ved. pag. 16 assegnabile)
funzione AUTO POWER OFF). •DAMPER (pedale Damper)
Interruttore
Questo tasto accende e spegne lo strumento. (ved. pag. 15)
4. MIDI
Connettore per adattatore AC L’interfaccia MIDI permette di collegare KROME ad
Connettore per il collegamento dell’adattatore di rete un computer o ad un’altra apparecchiatura MIDI, per
AC (incluso). inviare o ricevere note, controlli, impostazioni di suoni
Eseguite i collegamenti sempre con lo strumento spento. ecc. (ved. pag. 20)
Fate attenzione perchè questa delicata operazione se non Connettore MIDI IN
eseguita correttamente potrebbe causare danneggiamenti Connettore MIDI OUT
al vostro sistema di amplificazione.

Aggancio di sicurezza del cavo


Usatelo per proteggere il collegamento del cavo 5. SD
dell’adattatore AC. Dopo aver collegato il cavo
dell’adattatore, fatene passare una breve sezione attraverso Slot per SD card
questo aggancio, in modo che il cavo stesso non possa Utilizzate questa porta per inserire una SD Card, ed
essere scollegato inavvertitamente. (ved. pag. 15) usatela per caricare o salvare i Program, le Combi, o le
Song di KROME. (ved. pag. 118)
Fate attenzione a non piegare la base del connettore più
del necessario.

6. USB
Connettore USB
(per il collegamento al computer)
2. AUDIO OUTPUTS (uscite audio) Tramite questo connettore è possibile collegare KROME
AUDIO OUTPUT L/MONO & R jack ad un computer, usando un singolo cavo USB, per
inviare e ricevere direttamente dati MIDI, senza usare
Queste sono le uscite audio stereo. Usate la manopola una interfaccia specifica. (ved. pag. 20)
del VOLUME per regolare il livello d’uscita dello
strumento. (ved pag. 17) Nota: la connessione USB di KROME permette di
trasmettere e ricevere esclusivamente dati MIDI.

3
Introduzione a KROME

Oggetti sul display c: Tab


La maggior parte delle pagine sono suddivise in più
parti accessibili tramite TAB.
KROME utilizza l’interfaccia grafica utente KORG
d: Parametri
TouchView. Premendo o spostando gli oggetti mostrati
Sul display sono visualizzati i parametri di varie
sul display è possibile selezionare Program, Combi,
impostazioni.
o modificare i valori dei parametri. In questa sezione
sono spiegati i nomi e le funzioni di questi oggetti. e: Cella di Editing
Toccando un qualsiasi parametro nel display, questo
o il suo valore viene di norma evidenziato, cioè
a: Tasto Mode
b: Pagina corrente
g: Check boxes l: Tasto Stopwatch
k: Tasto del menu dei comandi
visualizzato con i colori invertiti. Ciò prende il nome
di cella di editing, e la voce evidenziata è disponibile
j: Popup
button (2) per le modifiche. Usate un controllo per l’inserimento
i: Popup dei valori, come ad esempio il DIAL (ved. pag. 2), per
button (1) modificare il suo valore. In alternativa, il valore può
essere modificato premendo la cella di editing, ed
usando un dito per spostare direttamente il valore sullo
schermo nella direzione del triangolino che appare.
(L’ombra del triangolo cambia su tre livelli, questa
funzione diventa disponibile quando viene raggiunto
il livello più scuro di ombreggiatura)..

e: Cella di Edit
f: Sliders e manopole d: Parametri c: Tab h: T Tasti Toggle

a: Tasto Mode

Indica il modo correntemente selezionato. Premendo


questo tasto appare il menu MODE. Su questo menù,
premete il nome del MODO su cui vi volete spostare. In aggiunta potete visualizzare il pad da editare
Selezionando il modo corrente, viene visualizzato premendo due volte in successione sulla cella di
il menu PAGE SELECT del modo stesso. Anche in editing, o tenendolo premuto per un pò di tempo e
altri modi, premendo il lato destro del nome viene quindi rilasciandolo (ved. pag. 6)
visualizzato il menù PAGE SELECT per ciascun modo.
Per chiudere il menù premere il tasto CLOSE oppure
f: Cursori e manopole
Per modificare sul display il valore di un oggetto
EXIT. Se accedere a questo menù dai modi GLOBAL o
sagomato come un cursore o una manopola, premetelo
MEDIA, questo mostra un ulteriore comando chiamato
o muovete la cella di edit. Per dettagli su come editare
RETURN, premendo questo comando potere ritornare
il valore vedere “e: cella di edtiting” nel paragrafo
nel modo selezionato prima di GLOBAL o MEDIA.
precedente. Il parametro è attivo se è selezionato, ed
inattivo se non è selezionato.

Menù MODE

Selezionando i modi Program, Selezionando i modi Global o Media


Combi, o Sequencer
g: Check boxes (riquadri di selezione)
La presenza o l’assenza in questi box (riquadri) di
selezione di un segno di spunta, abilita o disabilita
la funzione stessa. Ponendo il segno di spunta sulla
funzione questa viene abilitata, togliendolo viene
disabilitata.

b: Pagina corrente
Indica la pagina corrente all’interno del modo Tasto PLAY/REC/MUTE Modo Sequencer
selezionato.
Iniziando da sinistra, quest’area mostra il nome del
Tasto SOLO ON/OFF Modo Sequencer
modo, il numero della pagina: nome, ed il nome del Tasto SOLO ON/OFF per gli effetti
TAB,
h: Tasti Toggle
Tasto Mode Numero e nome della pagina
Nome del TAB
Questa tipologia di tasto cambia funzione, o seleziona
ON/OFF ogni volta che viene premuto.

4
Pannello frontale e posteriore Oggetti nel Display

i: Tasto Popup (1) * Riquadro di dialogo

Quando questo tasto viene premuto, appare un menù a Selezionando il menù dei comandi, viene visualizzata una
discesa che visualizza i valori dei parametri disponibili schermata con le impostazioni necessarie per eseguire il
per la selezione. Per inserire il valore del parametro, comando stesso, questa si chiama: riquadro di dialogo (dialog
premete il valore desiderato nel menù a discesa. box), il suo aspetto dipende dal menù comandi che è stato
selezionato. Alcuni comandi come ad esempio Exclusive
Menù a discesa Solo , non visualizzano alcun riquadro di dialogo.
Tasto Text Edit
Pin (spilla)
Pin (spilla)
Questa icona blocca o sblocca la
visualizzazione del menù a discesa.
Quando questo viene bloccato, l’icona
viene visualizzata chiusa, ed il menù
rimane visualizzato anche dopo aver
selezionato il valore del parametro.
Se il menù è sbloccato, l’icona viene
visualizzata aperta, ed il menù si chiude
automaticamente dopo aver inserito il
valore del parametro. Tasto Cancel Tasto OK

j: Tasto Popup (2) * Tasto di editing del testo


Premendo questo tasto appare un menù con schede. Per
chiuderlo basta premere il tasto OK oppure Cancel. Premendo questo tasto appare il riquadro di dialogo per
inserire o modificare il testo, come ad esempio per inserire il
nome dei Program, delle Combi, delle Song etc. Per ulteriori
Scroll bar (barra di scorrimento) dettagli consultate pag. 117
Testo Cursore Seleziona il Set ed il tipo di
Carattere
Usatela quando avete bisogno di visualizzare i valori
che si estendono al di là della finestra di visualizzazione
del display.
Tasti dei caratteri

Premere sugli angoli per scorrere a destra o a sinistra

Il tasto Shift seleziona i caratteri


Maiuscoli/minuscoli
Premere qui e spostate a destra Premere qui per scorrere alla
o a sinistra, per raggiungere la posizione posizione corrispondente
desiderata
Delete button
i tasti Cursore spostano Deletes the
il cursore a destra o a sinistra Tasti Cancel ed OK
character to the premere OK per confermare
left of the cursor. l’inserimento del testo, oppure
Il tasto Space inserisce Il tasto Clear cancella Cancel per uscire dall’editor di testo
k: Tasto del Menù dei comandi uno spazio nella posizione tutti i caratteri del testo
del cursore
* Menù
* Tasti OK e Cancel
Premendo questo tasto, appare un menù con una lista
di comandi. Questo può avere un aspetto diverso
Dopo aver eseguito altre operazioni nel riquadro di dialogo,
a seconda dalla pagina selezionata. Possono anche
potete eseguire il comando premendo il tasto OK. Per
essere selezionati fino a 10 diversi menù dei comandi,
interrompere l’operazione senza eseguirla premere il tasto
tenendo premuto il tasto ENTER, e premendo la tastiera
Cancel. L’operazione avrà luogo premendo e rilasciando
numerica 0-9. Il menù si chiude non appena viene
il tasto. Il riquadro di dialogo si chiude. Il tasto EXIT è
premuta sul display una locazione diversa da quella del
equivalente al tasto Cancel.
menù stesso, oppure premendo il tasto EXIT.
* Tasti Done, Copy, ed Insert
Tasto del manù dei comandi Questi tasti quando sono premuti e rilasciati eseguono le
rispettive funzioni, Done, Copy ed Insert (simili ai tasti OK
e Cancel spiegati nel precedente paragrafo).

Tasto dei menù l: Tasto Stopwatch (cronometro)


Premendo questo tasto nel lato superiore destro del
display, viene mostrato il tempo trascorso dal momento
dell’accensione di KROME. Possono essere usati i tasti
START/STOP e RESET per calcolare il tempo trascorso.

5
Introduzione a KROME

Questo è conveniente per controllare il tempo di una Cursore del valore / Wheel pad
performance live, di una sessione di prove, oppure Tenendo premuta una cella di edit, un cursore, o una
per determinare approssimativamente la durata di un manopola per un pò e rilasciandola., appaiono questi
brano. controlli virtuali, la wheel o il cursore, per cambiare il
• START/STOP: Attiva o ferma il cronometro valore trascinate con un dito uno di queste icone sul
• RESET: riporta il tempo trascorso a 000:00:00 display.
(Cursore)

m: tasti Radio (Radio buttons)


Premete un tasto Radio per selezionare un valore tra
due o più tra cui scegliere.

m: tasti Radio

* Edit pad
Tastierino numerico/Calcolatrice Nota: se non volete visualizzare i tastierini di edit,
disabilitate la funzione su: Global P0: Basic Setup–
Premendo una cella di edit, un cursore, una manopola System Preferences, Enable Edit Pad, togliendo la
due volte in rapida successione, appare un tastierino selezione dalla casella di controllo. (ved. a pag. 111)
per l’inserimento numerico o una calcolatrice. I vari
tasti hanno le seguenti funzioni. * EG, Velocity Split
• OPERAZIONI DIRETTE/CALCOLO Potete cambiare i valori di un EG (Envelope Generator),
Seleziona tra il tastierino numerico e la calcolatrice o del punto di Split delle Velocity semplicemente
CE (Clear Entry) cancella il numero appena inserito trascinando l’icona sul display con un dito.
ENT: inserisce i valori numerici dal tastierino numerico
al parametro, e chiude il tastierino stesso.
RECALL: copia i valori dei parametri nel tastierino
numerico.
CLOSE: chiude il tastierino numerico

Tastierino numerico Calcolatrice

Nota: alcuni parametri non possono utilizzare la * Realtime control popup - controlli a discesa in tempo
calcolatrice
reale
Usando una manopola per il controllo in tempo reale, un menù
Tastierino di selezione numerico e Banchi
a comparsa indica la funzione controllata ed il suo valore.
Premendo due volte in successione Program ,
Terminando l’uso dei controlli dopo un pò di tempo il menù si
Combination , o Timbre select, appare il tastierino
chiude automaticamente. Premendo il menù a discesa quando
numerico per la selezione dei banchi.
è visualizzato, rimane visibile permettendovi di inserire un
Tastierino numerico per la selezione dei banchi valore, usando uno qualsiasi dei controlli come ad esempio il
tastierino numerico.

Nota: se non volete visualizzare i menù a discesa in tempo


reale, disabilitate la funzione su: Global P0: Basic Setup– System
Preferences, REALTIME CONTROL Pop‐Up, togliendo la
selezione dalla casella di controllo.

• BANK: Seleziona il banco del Program o della Combi


• Per le altre funzione ved. “Tastierino di inserimento
numerico.”
6
Informazioni di base sui modi operativi di KROME

Informazioni di base
Modo Sequencer
Il modo Sequencer permette di registrare, riprodurre e
I modi operativi di KROME modificare tracce MIDI, è possibile:
• Usare il Sequencer MIDI a 16 tracce per registrare e riprodurre
KROME possiede numerose funzioni che permettono di brani musicali
suonare e modificare Programs o Combinations, registrare • Registrare una traccia MIDI alla volta, o anche tutte e 16
e riprodurre sequenze, e gestire dati. Queste funzioni sono contemporaneamente; è possibile anche registrare messaggi
raggruppati in modi operativi. KROME possiede cinque MIDI System Exclusive.
modi operativi. • Usare più tracce per registrare e riprodurre le performance
dei due arpeggiatori.
Modo Program • Modificare le Song.
• Usare KROME come modulo sonoro multi timbrico a 16
parti
I Programs sono i suoni di base di KROME. • KROME supporta nella riproduzione dei Midifiles standard
In Modo Program, è possibile: il formato GM/GM2.
• Selezionare e suonare Programs. • Usare il Tone Adjust per modificare in modo semplice i
• Usare un arpeggiatore nella vostra performance. Program di ciascuna traccia.
• Usare un Pattern Drum Track come supporto musicale • Usare fino a 5 effetti in Insert, due Master ed un Total
alla vostra esecuzione. • Registrare Pattern ed assegnarli a singoli tasti, usando la
• Modificare Programs funzione RPPR (Realtime Pattern Play/Recording).
Possono essere usati in controlli in tempo reale ed il Tone • Creare una Cue List in cui è possibile riprodurre una serie di
Adjust per modificare semplicemente i Program. Potete brani nell’ordine desiderato
regolare i parametri e le impostazioni degli oscillatori, dei • Creare dei Pattern Drum Track.
filtri, degli inviluppi, ecc. Potete usare fino a 5 effetti in
Insert, due Master, e un Total. Inoltre è possibile creare dei
Drum Program, usando i Drum Kit creati in modo Global. Modo Global
Il modo Global permette di regolare tutte le impostazioni
Modo Combination generali dello strumento, ed anche di modificare i Drum Kit,
ed i Pattern degli arpeggi. In modo Global è possibile:
• Regolare le impostazioni dell’intero KROME, come
Le Combinations (Combi) sono strutture timbriche dove l’accordatura generale, ed il canale MIDI globale.
possono essere utilizzati contemporaneamente fino a • Creare delle scale personalizzate
16 Program, permettendo così di creare sonorità più • Creare dei Drum Kit usando dei campioni di batteria
complesse di quelle ottenibili con i soli Program. In modo • Creare di arpeggio personalizzati
Combi è possibile: • Rinominare le categorie dei Program e delle Combi.
• Selezionare e suonare Combi. • Impostare le funzioni dei pedali e dei tasti assegnabili
• Usare più timbri per eseguire più Pattern d’arpeggio, • Trasmettere dati MIDI System Exclusive.
generati da due arpeggiatori.
• Usare uno o più timbri per eseguire i Pattern della Drum
Track Modo Media
• Usare KROME come generatore sonoro multi timbrico Potete Salvare o caricare dati usando una SD Card. In modo
a 16 parti Media è possibile:
• Modificare le Combi. • Salvare e caricare Program, Combi, Song, e dati Global.
Possono essere usate le funzioni di Tone Adjust (regolazioni • Formattare una SD Card, copiare e rinominare files, ecc.
del timbro), per modificare facilmente i Program di ciascun • Eseguire operazioni sui files come la copia dei dati da o sui
timbro. Potete assegnare un Program diverso a ciascuno supporti.
dei 16 timbri, con volumi, pan, EQ., Keyboard e Velocity • Esportare ed importare in formato SMF (Standard MIDI
zone, separati; ed impostazioni degli effetti, arpeggiatori, e Files)
Drum Track. In più è possibile usare 5 effetti in Insert, due • Usare la funzione Data Filer per salvare o caricare dati MIDI
Master, ed un Total. System Exclusive.

7
Introduzione a KROME

Schema relazionale dei modi operativi di KROME

PROGRAM
OSC 1 Insert / Master / Total Effect
Multisample 1 IFX 1 MFX 1
Drum Kit Multisample 5
MFX 2
Multisample 2 Multisample 6 TFX

IFX 5
Multisample 3 Multisample 7

Multisample 4 Multisample 8 Arpeggiator

AMP1/
PITCH1 FILTER1 DRIVER1

OSC 2
Multisample 1
Drum Kit Multisample 5

Multisample 2 Multisample 6
DrumTrack

Multisample 3 Multisample 7 DRUMS PROGRAM

Multisample 4 Multisample 8

AMP2/
PITCH2 FILTER2 DRIVER2

GLOBAL MODE COMBINATION


Insert / Master / Total Effect
DRUM KIT Key Assign TIMBRE 1 PROGRAM TIMBRE 9 PROGRAM IFX 1 MFX 1

Drumsample 1 Drumsample 5 TIMBRE 2 PROGRAM TIMBRE 10 PROGRAM MFX 2

TIMBRE 3 PROGRAM TIMBRE 11 PROGRAM TFX


Drumsample 2 Drumsample 6
IFX 5
TIMBRE 4 PROGRAM TIMBRE 12 PROGRAM
Drumsample 3 Drumsample 7
TIMBRE 5 PROGRAM TIMBRE 13 PROGRAM Arpeggiator A

Drumsample 4 Drumsample 8 TIMBRE 6 TIMBRE 14


PROGRAM PROGRAM Arpeggiator B

TIMBRE 7 PROGRAM TIMBRE 15 PROGRAM

TIMBRE 8 PROGRAM TIMBRE 16 PROGRAM


ARPEGGIO PATTERN
ARPEGGIO PA TTERN

Drum Track
Preset Pattern: P0 - 4

User Pattern
SEQUENCER
MIDI TRACK 1...16 Insert / Master / Total Effect

TRACK 1 PROGRAM TRACK 9 PROGRAM IFX 1 MFX 1


TRACK 2 PROGRAM TRACK 10 PROGRAM MFX 2

TRACK 3 PROGRAM TRACK 11 PROGRAM TFX

IFX 5
TRACK 4 PROGRAM TRACK 12 PROGRAM
MEDIA MODE
TRACK 5 PROGRAM TRACK 13 PROGRAM Arpeggiator A

PCG PCG / SNG TRACK 6 TRACK 14


PROGRAM PROGRAM Arpeggiator B

PCG TRACK 7 PROGRAM TRACK 15 PROGRAM

TRACK 8 PROGRAM TRACK 16 PROGRAM

Drum Track

DRUM KIT

Preset Drum Track Pattern

User Drum Track Pattern

8
Informazioni principali Operazioni principali

Operazioni Principali
In questa sezione sono spiegate le operazioni principali
su KROME, dopo l’accensione dello strumento.
Selezione dei modi operativi
Su KROME per poter utilizzare una determinata
funzione bisogna prima selezionare il modo operativo
appropriato.
• Premete uno dei tasti sul pannello frontale
per selezionare il modo corrispondente:
Tasto COMBI: modo Combination
Tasto PROG button: mode Program 2. Premete il tasto della pagina che volete
visualizzare
Tasto SEQ button: mode Sequencer
P0: Play corrisponde alla pagina usata normalmente
Tasto GLOBAL button: mode Global per suonare KROME. (Lo stesso è anche in modo
Tasto MEDIA button: mode Media Program), l’editing è possibile sulle altre pagine. Come
• In alternativa è possibile premere il tasto Mode, esempio provate a selezionare “P4 Zone/Delay.”la
localizzato nel lato superiore sinistro del display, e pagina viene visualizzata.
selezionare il modo desiderato da un Menù (ved. pag.
4). Per un riassunto di ciascun modo ved. “I modi
operativi di KROME” a pag. 7.
Nota: il modo selezionato è visualizzato nel lato
superiore sinistro del display, ed è anche indicato
dall’accensione del Led sopra ogni tasto di selezione dei
modi.
Nota: premendo il tasto GLOBAL o MEDIA due volte,
potete selezionare il modo precedente, Combi, Program
o Sequencer.

Selezionare gruppi di pagine e Tabs


Ogni modo possiede un grande numero di parametri,
che sono raggruppati in pagine. Queste pagine sono
Nota: la pagina selezionata, mostra sempre il Tab
ulteriormente suddivise in TABS, fino a 12 Tabs per
selezionato più di recente.
pagina.
• Accertatevi che sia selezionato il modo desiderato. In Usate il tasto PAGE più il tastierino numerico per
questa spiegazione verrà usato il modo Combination accedere a pagine diverse
come esempio. • Tenete premuto il tasto PAGE, ed usate il tastierino
Selezionare un gruppo di pagine numerico per inserire il numero di pagina che volete
Spostamento selezionando un gruppo di visualizzare. La pagina selezionata appare sul display,
pagine questa mostra sempre il Tab selezionato più di
La schermata Page Select mostra l’elenco dei gruppi recente.
di pagina all’interno di ciascun modo. Selezionate il Nota: nelle pagine composte da più pagine (P5–1,
gruppo di pagine desiderato dall’elenco. P5–2, P8–1, e P8–2) viene sempre selezionata la prima
1. Premere il tasto PAGE (P5–1, o P8–1).
In alternativa si può accedere al menù MODE e premere Usare il tasto EXIT per spostarsi fra le pagine
il tasto MODE; quindi premere il lato sinistro del menù Se avete selezionato una pagina diversa dalla “0”, (es.,
(ved. pag. 4). Prog P0: Play), di ciascun modo operativo, premendo
Appare il menù di selezione delle pagine. questo tasto sarete portati alla pagina “0”. Questo
Viene visualizzata la pagina selezionata immediatamente tasto facilita il ritorno alla pagina principale del modo
prima di aver premuto il tasto PAGE, in una colorazione corrente.
leggermente più scura come riferimento. • Premetelo una volta per spostarvi sul Tab selezionato
precedentemente sulla pagina principale P0: Play page
(Play/REC Page in modo Sequencer).
• Premetelo nuovamente per spostarvi sul primo Tab
della pagina principale P0:Play page (ad esempio la
pagina principale Program Play). Se è stato selezionato
precedentemente un parametro su questa pagina,
questo è nuovamente selezionato.
• Premetelo una terza volta per selezionare il parametro
principale sulla pagina P0:Play, come ad esempio il
nome del Program in modo Program.

9
Introduzione a KROME

Quando viene aperta una finestra di dialogo, questo Funzioni che usano il tasto ENTER associato ad un
tasto cancella le impostazioni nella finestra stessa e la altro tasto
chiude, come fosse stato premuto il tasto Cancel. Se un Il tasto ENTER possiede alcune funzioni speciali, quando
menù o un menù a discesa è aperto, premendo EXIT si viene premuto in combinazione con altri tasti. Tenendo
chiudono i menù. premuto il tasto ENTER mentre tenete premuto un
Selezione delle pagine tasto numerico (0-9), potete selezionare fino a 10 menù
• Potete accedere alle pagine con Tab, premendo il dei comandi all’interno della pagina corrente. Mentre
Tab stesso visualizzato nella linea inferiore del display
è visualizzata una finestra di dialogo. Il tasto ENTER è
stesso. Questo esempio mostra la pagina dei Program
equivalente al tasto OK (EXIT corrisponde a CANCEL).
T01–08, Mixer T01–08, Combi P0: Play.
In modo Sequencer tenete premuto il tasto ENTER, e
premete LOCATE () per usare il menù dei comandi SET
LOCATION.
Altro
Specificare un banco Program o Combination
PROG BANK A, B, C, D, E, F/
Tasti COMBI BANK A, B, C, D
Usate questi tasti per cambiare il banco nella selezione
dei Program o delle Combi. I Led dei corrispettivi tasti
si accendono per mostrare il banco selezionato. In modo
Program questi tasti selezionano il banco dei Program. In
modo Combi hanno una duplice funzione:
• Nella selezione delle Combi scelgono il banco delle
Combi
• Nell’assegnazione di un Program ad un timbro, in
Selezionare un parametro ed editarne una Combi selezionano il banco dei Program. In modo
il valore Sequencer selezionando il nome di un Program, questo
1. Premete il parametro che volete editare tasto cambia il banco del Program
2. Selezionando una cella di editing, il display viene Usare la tastiera per inserire un numero di nota o un
evidenziato. Modificate il valore. valore di Velocity
• Il modo con cui il valore cambia dipende dal tipo di Suonando un tasto mentre premete un parametro che
parametro, o dall’oggetto. (ved. “Oggetti nel display” a specifica un valore di nota (come G4 o C#2), oppure un
pag. 4). Il valore nella cella di edit può essere modificato valore di Velocity, potete inserire i rispettivi valori usando
usando i controlli per l’inserimento dei valori direttamente la tastiera. (Questo non è disponibile nella
(VALUE dial, INC/DEC, tasti numerici 0–9, – tasto, (.) finestra di dialogo del menù dei comandi).
tasto, tasto ENTER, ecc.). Inserire la velocità del tempo
3. E’ possibile usare le manopole 1-4 per modificare Manopola TEMPO, Tasto TAP
i parametri che sono loro assegnati alla superficie di E’ possibile impostare la velocità del tempo ruotando la
controllo. manopola TEMPO, oppure premendo ripetutamente il
Nota: è possibile usare il tasto COMPARE, per tasto TAP.
comparare il suono che state modificando con quello Tasto COMPARE
originale. Questo tasto può essere usato per tornare dall’impostazione
Tasti INC/DEC di un Program, una Combi o una Song editati al loro stato
E’ conveniente usarli per piccole variazioni di valore originale. Fare riferimento alla seguente sezione.
VALUE Dial
Usate il Dial per modificare il valore del parametro
selezionato. E’ conveniente usare questo controllo
quando bisogna scorrere una lunga lista di selezioni.
Tastierino numerico 0–9, tasto ENTER, Tasto – ,
Tasto (.)
L’uso di questi tasti è conveniente quando conoscete
esattamente il valore del parametro da inserire. Usate
i tasti 0-9 ed il tasto decimale (.) per inserire il valore,
quindi premete ENTER per confermare l’inserimento.
Il tasto -, inverte il segno (+/-) del valore dei parametri;
il tasto dei decimali (.) inserisce una cifra decimale per
inserire valori frazionari.
Nota: selezionando “Program Select” (ved. pag. 21),
potete selezionare un banco GM tenendo premuto il
tasto 0, e premendo i tasti (.), 1-9, oppure -.

10
Informazioni principali Operazioni principali

Selezionare ed eseguire menù dei


Funzione “Compare”
Modi Program, e Combination comandi

Potete usare questa funzione per comparare le Tasto del menù dei comandi
modifiche eseguite su un Program o una Combi, con
l’originale il suono cioè scritto in memoria. Modificando
un Program o una Combi premete questo tasto. Il LED
si accende, mentre l’ultima impostazione memorizzata Tasti di menù
per il Program o la Combi selezionata viene richiamata
automaticamente. Premendo il tasto COMPARE
ancora una volta, il LED si spegne e viene nuovamente
selezionato il vostro editing.
1. Durante l’editing di un Program o di una Combi Le funzioni di UTILITY forniscono comandi specifici
premete questo tasto. per ogni pagina, come WRITE (memorizzazione dati),
Il LED si accende e viene richiamata l’ultima o COPY (copia). Le funzioni disponibili dipendono
impostazione memorizzata per il Program o la Combi dalla pagina selezionata. Per esempio le funzioni
corrente. UTILITY del modo Program permettono di salvare in
2. Premete COMPARE ancora una volta. memoria le operazioni di editing (WRITE), così come
Nota: il LED si spegne e viene nuovamente selezionato il poter copiare le impostazioni fra due oscillatori, gli
l’editing che state eseguendo. effetti o la funzione SYNC che permette di modificare
Se modificate le impostazioni richiamate premendo due EG (Envelope Generator) simultaneamente.
il tasto COMPARE (cioè quelle memorizzate 1. Sul lato superiore destro del display premete il
correntemente), il LED si spegne e non è più possibile tastino “V“
tornare allo stato di editing corrente, perdendo le vostre Appare il menù dei comandi
modifiche. 2. Selezionate un comando dal menù toccandolo
Modo Sequencer direttamente con un dito.
In modo Sequencer il tasto COMPARE può essere usato Appare una finestra di dialogo per il menù dei comandi
per fare una comparazione “prima”, “dopo”, dopo selezionato. I comandi di controllo (Check type) non
aver eseguito una registrazione in Realtime o in Step, o visualizzano una finestra di dialogo, il loro stato può
dopo avere eseguito un Edit su una traccia. Per esempio essere solo modificato e l’elenco viene chiuso.
questa funzione può essere particolarmente efficace Tenendo premuto il tasto ENTER e premendo un tasto
registrando una traccia d’una Song. numerico da 0 a 9, potete richiamare le finestre di
1. Registrate in tempo reale una traccia MIDI (Take 1) dialogo per le prime 10 funzioni UTILITY disponibili,
2. Registrate nuovamente in tempo reale sulla stessa senza passare necessariamente nel menù.
traccia (Take 2) • Se volete chiudere un elenco senza selezionare alcun
3. Premete il tasto COMPARE, il LED si accende è comando, premete una zona del display al di fuori
viene richiamato automaticamente il Take 1. dell’elenco stesso, o premete il tasto EXIT.
4. Premete il tasto COMPARE ancora una volta, il LED 3. Per selezionare un parametro nella finestra di
si spegne, e viene richiamato il Take 2. dialogo, selezionatelo con un dito, ed usate i controlli
5. Se al precedente punto 3, registrate nuovamente VALUE (Dial, tasti INC/DEC), per inserire il suo
sulla stessa tracce (Take 3), la funzione COMPARE fa valore.
riferimento al Take 1. Selezionando un Program o una Combi in una finestra
6. Se al precedente punto 4 registrate nuovamente di dialogo, può anche essere usato il tasto BANK
sulla stessa traccia (Take 3), la funzione COMPARE fa per inserire il numero del banco, come alternativa ai
riferimento al Take 2. controller VALUE.
In questo modo la funzione COMPARE permette 4. Per eseguire premere il tasto OK oppure ENTER.
di richiamare la registrazione o lo stato di editing Se decidete di non eseguire l’istruzione, premete
precedente. CANCEL oppure EXIT, la finestra di dialogo si
Nota: continuando ad eseguire modifiche con il tasto chiude.
COMPARE attivato, il LED si spegne, i dati correnti
diventano quelli selezionati quando disattivate la
funzione.
Modo Global
La funzione COMPARE non è disponibile in modo
GLOBAL.

11
Introduzione a KROME

Scrittura/salvataggio (WRITE) Tasti di scelta rapida


Dopo ogni operazione di editing (modifica dati), è Selezionare un Program da un banco GM
necessario, scrivere in memoria, o salvare le vostre • Banco GM: premere il tasto numerico 0 e premere –.
modifiche se necessario. Per esempio una volta • Banchi g(1)–g(9): premere il tasto numerico 0, e
modificato un Program, le vostre modifiche vengono premere i tasti numerici 1–9.
perdute selezionando un altro Program o spegnendo • Banco g(d): premere il tasto numerico 0 e premere
lo strumento; lo stesso accade per le Combi. Le (.).
impostazioni modificate in modo GLOBAL e SONG,
Spostamento tra le pagine all’interno di un
sono mantenute in memoria finché lo strumento è
acceso, ma vengono perse spegnendolo, a meno che modo operativo
queste non siano appunto memorizzate. • Tenete premuto il tasto PAGE e premete un tasto
• Le impostazioni possono essere scritte (WRITE) numerico 0–9, salterete alla pagina corrispondente.
in memoria premendo due volte il tasto WRITE. Accedere al menù dei comandi in ciascuna
Per maggiori dettagli riguardo l’operazione WRITE, pagina (fino a dieci selezioni)
consultate le seguenti pagine: • Tenete premuto il tasto ENTER e premete un tasto
• Programs → p.30 numerico da 0–9.
• Combinations → p.47 Inserire valori di nota o di velocity
• Effect presets → PG p.67 • Tenete premuta la cella di edit nel display, premete
• Global settings (pages 0–4) → p.116 una nota sulla tastiera. In alternativa selezionate la
• Drum kits → p.116 cella di edit nel display, quindi tenete premuto il tasto
• User arpeggio pattern → p.116 ENTER e premete una nota sulla tastiera.
• User Drum Track patterns → p.103 Nota: invece della tastiera può anche essere usato un
I Preset/user Drum Track Patterns sono salvati nella messaggio MIDI di nota on.
memoria interna anche quando lo strumento viene Nota: durante la visualizzazione di una finestra di
spento. I Pattern creati in modo Sequencer devono dialogo, il tasto ENTER ha la stessa funzione del tasto
essere convertiti in USER DRUM TRACK PATTERN, e OK. Questo vuol dire che questo metodo non può essere
quindi salvati nella memoria interna. usato per inserire una nota o un valore di velocity in
• User Template Songs → PG p.164 una finestra di dialogo che contiene un tasto “OK”.
Preset/user template songs sono salvati nella memoria
interna anche quando lo strumento viene spento. Le
Specificare la posizione in una SONG
In modo Sequencer imposta la locazione corrente come
impostazioni delle tracce e degli effetti delle SONG
Location (equivalente al comando Set Location nel
create possono essere salvati nella memoria interna
menù dei comandi)
usando il menù dei comandi Save Template Song.
• Tenete premuto il tasto ENTER e premete il tasto
• Per ulteriori dettagli sulla scrittura nella memoria
LOCATE ( ).
interna → p.115
Fate riferimento alle seguenti pagine per maggiori Tasto ENTER
informazioni circa il salvataggio dei dati. • Mentre è visualizzata una finestra di dialogo questo
• Salvataggio di una SONG (Saving a song) → p.75 tasto ha la stessa funzione del tasto OK.
• Salvataggio su MEDIA (Saving to media; Media– Tasto EXIT
Save) → p.118 Questo tasto facilita il ritorno alla pagina principale del
Nota: su KROME, l’operazione di scrittura sulla modo corrente.
memoria interna viene definita WRITE, mentre quella 1. Premete EXIT una volta per andare al TAB
di salvataggio su una SD Card esterna: SAVE. selezionato precedentemente sulla parte superiore
Assegnare un nome (renaming) della pagina principale P0.
Potete modificare il nome di un Program, di una 2. Premete il tasto EXIT. Vi spostate sul parametro
Combi, Song, Drum Kit o arpeggio modificati. E’ anche selezionato precedentemente sopra la pagina
possibile modificare i nomi già assegnati alle categorie principale P0 (Prog: Main, Combi/Seq: Program T01–
(CATEGORIES), dei Program e delle Combi. Per ulteriori 08).
dettagli ved. “Editing dei nomi” a pag. 117. 3. Premete il tasto EXIT. Vi potete spostare sui
seguenti parametri posizionati sulla parte superiore
della pagina P0:
Prog: selezione Program
Combi: selezione Combination
Seq: selezione Song

12
Informazioni principali Operazioni principali

In ogni pagina dei modi Program o Combi


premete il tasto premendo EXIT un massimo di
due volte, è consentito immediatamente l’uso
del tastierino numerico o dei tasti INC/DEC,
per selezionare Program e Combi. In modo
Sequencer, premendo EXIT un massimo di tre
volte è possibile la selezione di una SONG.
Tasto EXIT (nelle finestre di dialogo)
Durante la visualizzazione di una finestra di
dialogo, il tasto EXIT ha la stessa funzione dei
comandi CANCEL, DONE, o EXIT.
Inizializzare KROME
• Con lo strumento spento, premere il tasto
di accensione mentre tenete premuto il tasto
ENTER ed il tasto numerico [0].
(Durante il caricamento dei dati, il display
visualizza il messaggio “Now writing into
internal Memory.”); il risultato è identico a quello
dell’operazione: Load Preload/Demo Data All.
(Ved. pag. 125)

13
Introduzione a KROME

14
Impostazioni

Accensione/Spegnimento

Collegamento dell’adattatore di rete AC


1. Accertatevi che KROME sia spento.
2. Collegate alla presa DC dell’adattatore AC in
dotazione alla presa di alimentazione a Jack posta sul
pannello posteriore di KROME.
Usate esclusivamente l’adattatore in dotazione,
utilizzando ogni altro adattatore AC si possono
verificare malfunzionamenti.
3. Collegate il cavo di alimentazione all’adattatore AC.
4. Collegate il cavo nella presa AC.
Accertatevi di usare una presa di corrente con il Se è abilitata la funzione AUTO POWER OFF (auto-
voltaggio corretto. spegnimento), viene visualizzato il tempo residuo
5. Usare il punto di ancoraggio di sicurezza, per fissare prima dell’intervento di spegnimento automatico
il cavo, in modo che questo non si possa scollegare della funzione. Se questo finestra di dialogo non
accidentalmente. appare la funzione è disabilitata, e lo strumento non
si spegnerà automaticamente. (ved. “funzione di
auto spegnimento - Auto Power Off” a pag. 16
4: Ancoraggio di sicurezza del cavo
1: Power
supply jack
Interruttore generale

Quando fissate il cavo a questo AC Adattatore di rete


punto di ancoraggio, fate 3. Accendete il sistema di amplificazione esterno
attenzione a non piegare 2: Collegare all’uscita collegato alle uscite AUDIO L/R di KROME.
questa parte più del necessario dell’alimentatore AC
4. Agite sulla manopole del VOLUME di KROME e
dell’amplificazione esterna per regolare il volume ad
3: Cavo di alimentazione un livello adatto.
per l’adattatore AC Nota: la pagina che appare accendendo lo strumento
dipende dall’impostazione effettuata su:
Accensione Power‐On Mode, (ved a pag. 110)
1. Abbassate completamente il volume di KROME
ruotando la manopola VOLUME completamente a
sinistra.
Se avete collegato come sistema di amplificazione dei
monitor amplificati, abbassate anche il loro volume
d’uscita e teneteli spenti.
Spegnimento
Spegnendo lo strumento tutti i dati non salvati sono
2. Premete l’interruttore generale sul pannello
perduti. Accertatevi di aver salvato preventivamente
posteriore di KROME, lo strumento si accende.
tutti i dati che ritenete importanti come le modifiche
Il display visualizza il nome del modello e la versione
sui suoni, o le impostazioni GLOBAL (ved. pag. 12).
software (la tipologia della schermata principale
Se la funzione di auto-spegnimento di KROME è stata
che appare nelle impostazioni di default può essere
attivata, lo strumento si spegne automaticamente se non
modificata senza preavviso).
viene eseguita alcuna operazione per un certo periodo
di tempo. I dati non salvati sono perduti anche se lo
spegnimento viene eseguito dalla funzione automatica.
1. Ruotate completamente a sinistra la manopola
del VOLUME di KROME per abbassare il volume
generale.
2. Abbassate e spegnete il volume del sistema di
amplificazione esterno che state usando.

15
Impostazioni

3. Per spegnere lo strumento premete l’interruttore 1. Mentre questo messagio viene visualizzato premete
generale sul pannello posteriore di KROME il tasto CHANGE SETTING (cambia l’impostazione),
I dati interni di KROME possono riportare danni nella finestra di dialogo.
se l’alimentazione viene tolta durante l’operazione Appare la seguente finestra di dialogo:
di scrittura in memoria, così come le operazioni di
salvataggio. Non spegnete mai lo struemento durante
queste operazioni. Durante le operazioni di scrittura in
memoria sono visualizzati i seguenti messaggi:
“Now writing into internal memory” (scrittura dei dati
in memoria), se l’operazione di scrittura sulla memoria
interna non va a buon fine, KROME ripara la memoria
interna in modo da essere inizializzata alla successiva
accensione. Ciò non è un malfunzionamento, se questo
si verifica, viene visualizzato sul display il seguente
messaggio, quindi premete il tasto OK: 2. Premete il menù a discesa per selezionare la
“The internal memory has been corrupted, likely due to an lunghezza di tempo, trascorsa la quale lo strumento
interruption of power while the system was writing/saving si spegne automaticamente. Se non desiderate lo
data. This has been repaired and the affected Bank has been spegnimento automatico, selezionate l’impostazione
initialized.” DISABLED (disabilitata).
“La memoria interna è stato danneggiata, probabilmente a Cambiare le impostazioni durante le operazioni
causa di un’interruzione d’alimentazione mentre il sistema 1. Premete il tasto GLOBAL. (In alternativa, premete
stava scrivendo / salvando dei dati. Questo è stato riparato ed il tasto modo e selezionate GLOBAL).
il Banco in questione è stato inizializzato”. 2. Premete il tasto EXIT per selezionare la pagina P0:
Anche quando lo strumento è spento (STANDBY), Basic Setup.
viene utilizzata una piccola quantità di corrente. Se 3. Premete il TAB System Preference per accedere
non intendete usare KROME per un periodo di tempo alla pagina relativa.
prolungato, spegnete l’interruttore e scollegate il cavo 4. In “Auto Power‐Off,” specificate la quantità di
di alimentazione dalla rete elettrica. tempo entro la quale avverrà l’auto spegnimento,
se non desiderate questa funzione, selezionate
l’impostazione DISABLED (disabilitata).
La funzione di auto-spegnimento (Auto power-off)
KROME possiede una funzione di auto-spegnimento
che spegne appunto lo strumento, se questo non viene
usato per un certo periodo di tempo.
* L’uso della manopola del volume non è incluso.
Nota: con le impostazioni di fabbrica il tempo di auto-
spegnimento è fissato in circa 4 ore.
Spegnendo lo strumento ogni modifica non salvata
viene perduta. Accertatevi di salvare preventivamente
tutti i dati che ritenete importanti prima che questo
accada.
Modificare le impostazioni di auto-spegnimento
(auto power-off setting) Messaggio di avvertimento della funzione Auto
Per disabilitare la funzione AUTO POWER OFF power-off (Auto spegnimento)
(spegnimento automatico), in modo che lo strumento Trascorso un certo periodo di tempo senza eseguire
non si spenga automaticamente, procedete come segue alcuna operazione sullo strumento, appare un
messaggio che vi avverte che la funzione AUTO
Eseguire le modifiche nella finestra di dialogo
POWER‐OFF sta per spegnere KROME.
immediatamente dopo l’accensione
Se la funzione AUTO POWER‐OFF è abilitata, la finestra
di dialogo appare immediatamente dopo l’accensione,
indicando il tempo residuo fino allo spegnimento
automatico.

Se volete continuare ad usare lo strumento premete un


tasto sulla tastiera o il display. La funzione di AUTO
POWER OFF si resetta. Se lo stesso tempo trascorre
senza alcuna operazione da parte dell’utente, questo
messaggio appare nuovamente.

16
Collegamenti - Spegnere lo strumento

Collegamenti
I collegamenti devono essere eseguiti con lo strumento
spento. Siate consapevoli del fatto che l’uso incauto potrebbe
danneggiare i diffusori o causare malfunzionamenti.

Collegamento al computer Collegamento Pedali

ASSIGNABLE PEDAL

ASSIGNABLE SWITCH
Computer

DAMPER

USB

MIDI OUT MIDI IN AUDIO OUTPUT


R L/MONO Connessione all’alimentatore AC

Cavi MIDI

MIDI IN MIDI OUT Collegamento di un apparato MIDI

Cavo di alimentazione
INPUT (incluso)

Alla presa di rete AC


MIDI keyboard
Collegamento all’adattatore AC

Monitor Amplificati

Uscite Audio analogiche

17
Impostazioni

Collegamenti Audio
KROME non possiede un sistema di altoparlanti
incorporato. Per poter quindi ascoltare lo strumento
Collegare i pedali Damper,
è necessario il collegamento ad un sistema di Switch, Pedal
amplificazione esterno, come ad esempio monitor Collegando un pedale opzionale ( DAMPER, SWITCH,
amplificati, mixer o cuffie. PEDAL), potete anche controllare KROME usando i
Collegamento di apparecchiature Audio piedi.
Le uscite audio di KROME sono progettate per avere
un livello più alto rispetto a quello di apparecchiature
come riproduttori CD.
Per questo motivo usando un livello troppo alto può
danneggiare il vostro sistema d’amplificazione, fate
pertanto attenzione nella regolazione del volume.
1. Minimizzate il volume di tutte le apparecchiature
collegate, e spegnetele.
2. Collegate le uscite audio di KROME: OUTPUT L/
MONO e R, agli ingressi d’un sistema di monitor
amplificati o ad un Mixer.
Nota: collegando solamente l’uscita L/MONO, le uscite
audio L/R sono mixate automaticamente sull’uscita
monoaurale. Per trarre il massimo vantaggio delle
possibilità sonore di KROME, vi raccomandiamo il
collegamento e l’ascolto in sistemi d’amplificazione Collegare un Pedale Damper
STEREO. Premendo un pedale Damper le note premute sulla
Collegate sempre KROME su ingressi di tastiera vengono sostenute anche rilasciando i tasti.
apparecchiature esterne (monitor, mixer) Questo viene anche detto pedale SUSTAIN, e svolge
contrassegnati : LINE IN, AUX IN, o EXTERNAL la stessa funzione dell’analogo pedale di un pianoforte
INPUT.(Per alcuni collegamenti si potrebbe rendere acustico. Usando un pedale Damper opzionale Korg
l’uso di un adattatore o un cavo appropriato.) DS‐1H sarete in grado di sfruttare l’effetto “HALF
Monitor Audio amplificati DAMPER”, in cui la profondità con cui premete il
pedale varia la quantità di effetto Damper. Collegando
un altro tipo di pedale questo funziona come semplice
INPUT pedale Switch. Nei modi Combi e Sequencer, possono
essere selezionati quali suoni devono essere influenzati
L/MONO R dal Damper e quali no.
1. Collegate un pedale Damper (opzionale) Korg
DS‐1H alla prese : ASSIGNABLE PEDAL/SW1/
DAMPER.
2. In base a quale uscita assegnabile avete collegato
il pedale, impostate il tipo di controllo (Type), e la
polarità appropriati (ved. pag. 202 della guida dei
PHONES
parametri).
Nota: la sensibilità del mezzo-pedale (HALF-DAMPER),
Cuffie
e regolata su dei valori standard, quando KROME è
spedito dalla fabbrica. Se la funzione mezzo-pedale
Collegamento della cuffia (HALF DAMPER), non risponde appropriatamente,
Usando delle cuffie l’ascolto prolungato ad alto potete regolare la sua sensibilità (ved. pag. 217 della
volume, può causare danni all’udito. Evitate quindi guida dei parametri).
l’esposizione a volumi eccessivamente elevati.
1. Collegate il connettore mini-plug delle cuffie alla
presa per la cuffia KROME. Collegare un pedale Switch
2. Usate la manopola del VOLUME per regolare il Questo ingresso permette l’uso di un semplice pedale
volume della cuffia. SWITCH come il Korg PS‐1 or PS‐3, come controllo
L’uscita della cuffia di KROME dispone dello stesso assegnabile. Questo pedale può eseguire un’ampia
segnale delle uscite audio principali OUTPUT L/ varietà di funzioni come ad esempio:
MONO R. Il segnale d’uscita dell’amplificazione non • Sorgente di modulazione assegnabile per modulare
viene eliminato anche collegando la cuffia. suoni ed effetti
• Portamento on/off
• Selezione Program UP/DOWN (su/giù)
• Sequencer start/stop o punch in/out
• Tap Tempo
18
Collegamenti - Collegamento di Pedali: Damper, Switch, Pedal

• Arpeggiatore on/off 4. Impostate “Foot Switch Polarity” (polarità del foot


• On/Off della Drum Track switch), per adattare la polarità del pedale collegate
• Uso dei vari controlli di KROME(controlli in tempo (se necessario).
reale, manopole, Joystick, SW1/SW2). Se avete collegato un pedale opzionale PS‐1 o PS‐3,
Questo controllo avrà sempre la stessa funzione a selezionate lo standard Korg (-). Ora il pedale permette
prescindere dal Program, Combi o Song, selezionata. la selezione dei singoli Program.
L’assegnazione a questo pedale viene eseguita in modo 5. Per conservare questa impostazione anche
GLOBAL. spegnendo lo strumento, memorizzate questo dato
Usare un pedale per selezionare Program (ved. pag. 116).
Potete selezionare i Program usando un pedale, 6. Premete il tasto PROG per selezionare Prog P0: Play,
assegnando la funzione appropriata potete aumentare o e premete il pedale per cambiare il Program corrente.
diminuire il numero del Program ad ogni pressione sul Nota: questa impostazione viene applicata anche al
pedale. Questo permette di cambiare il suono utilizzato modo Combi.
senza staccare le mani dalla tastiera, utilissimo in Nota: usando il metodo PROGRAM UP/DOWN, no si
situazioni dal vivo. Ci sono due modi per realizzare possono selezionare i Program mentre i menù BANK/
questo: assegnare al pedale la funzione PROGRAM PROGRAM SELECT o CATEGORY/PROGRAM
UP/DOWN, o VALUE INC/DEC. Ognuno di questi è SELECT, sono aperti. Per questo impostate sul pedale la
particolarmente indicato per particolari applicazioni, funzione VALUE INC/DEC, come descritto qui avanti.
come descritto più avanti: Assegnare il pedale Switch a Value Inc/Dec
• PROG UP/DOWN: se si usa la schermata normale Questo permette l’uso del pedale Switch assegnabile per
P0. duplicare le funzioni dei tasti INC/DEC sul pannello.
• VALUE INC/DEC: se si usa un menù come: Category Questo metodo è conveniente se volete selezionare
/ Program Select . Program diversi tenendo aperti i menù: BANK/
PROGRAM SELECT o CATEGORY/PROGRAM, per
Assegnare il pedale Switch al Program Up/Down visualizzare i Program o le Combi da selezionare.
Assegnando questa funzione al pedale Switch è 1. Seguire i punti 1–2 sul paragrafo precedente
possibile controllare con questo, l’avanzamento dei “assegnare al pedale switch a Program Up/Down,” .
Program; questo è il metodo più semplice nella maggior 2. Nella parte superiore della pagina, impostate il
parte delle situazioni. Impostate come segue: parametro del pedale “Foot Switch Assign” su VALUE
1. Collegate un pedale Switch alla presa ASSIGNABLE INC (o VALUE DEC).
SWITCH, sul pannello posteriore 3. Ora il pedale Switch funziona come i tasti INC (o
Usate un pedale opzionale Korg PS‐1. DEC) sul pannello.
2. Selezionate la pagina P2 del modo GLOBAL: Nota: il pedale Switch funzionerà in questo modo
Controllers– Foot Controllers page. su tutto KROME e non solo quando i menù BANK/
PROGRAM SELECT e CATEGORY/PROGRAM
SELECT, sono aperti.

Collegare un pedale di controllo


Collegando un pedale opzionale come EXP-2 o XVP-
10 alla presa ASSIGNABLE PEDAL, questo può essere
usato per modulare suoni o effetti, o regolare il volume
generale. Questo pedale funziona sempre allo stesso
modo a prescindere dal modo Program , Combi, o Song
selezionato. La funzione può essere assegnata in modo
GLOBAL. Come il pedale Switch assegnabile descritto
prima, anche il pedale di controllo può essere assegnato
a diverse funzioni, quali:
• Master Volume
Procedete come segue: • Channel Volume, Pan, o Expression
Selezionate il modo GLOBAL, premendo il tasto • Modulazioni assegnabili dei suoni come varie
relativo sul pannello. Premete il tasto PAGE, per impostazioni AMS o Dmod
selezionare la pagina di selezione del modo GLOBAL. • Controllo del livello delle mandate effetti (Effects
Premete P2 CONTROLLERS, quindi premete il TAB Send level control)
FOOT CONTROL sul display. • Vari controlli di KROME (Controlli in tempo reale,
3. Impostate “Foot Switch Assign” a una delle due Joystick, SW1/SW2, ecc.)
funzioni: PROGRAM UP o PROGRAM DOWN. 1. Collegando un pedale opzionale com XVP‐10 o
Selezionando PROGRAM UP, ad ogni pressione sul EXP‐2 alla presa ASSIGNABLE PEDAL.
pedale Switch viene selezionato il numero successivo 2. Dopo aver acceso lo strumento usate Global P2:
del Program corrente. Controllers– Foot Controllers page “Foot Pedal
Selezionando PROGRAM DOWN, ad ogni pressione sul Assign” per assegnare la funzione da controllare al
pedale Switch viene selezionato il numero precedente pedale. (Ved. pag. 111, e pag. 202, 350 della guida ai
del Program corrente. Parametri). 19
Impostazioni

Collegare KROME ad un Controllare un generatore sonoro


esterno da KROME via MIDI
computer E’ possibile usare i comandi di KROME come ad
esempio la tastiera, i Chord Trigger, gli interruttori,
il Sequencer, l’arpeggiatore, ecc. per controllare o
suonare un generatore sonoro esterno, usando le porte
Collegamento USB MIDI e gli appositi cavi. In questo caso la porta MIDI
OUT di KROME deve essere collegata al MIDI IN
KROME dispone sia delle connessioni MIDI che USB.
dell’apparecchiatura esterna.
Collegando KROME ad un computer via USB, potete
usarlo come controller o generatore sonoro all’interno
del software DAW che state utilizzando, usando un MIDI OUT MIDI IN

solo cavo e senza bisogno di una interfaccia MIDI.


Usando l’editor dedicato potete modificare i parametri
di KROME dal computer, come se fosse un Plug-in
KROME
Software. MIDI keyboard

Nota: la porta USB di KROME trasmette e riceve


esclusivamente dati MIDI. Controllare il generatore sonoro di KROME
Prima di collegare KROME ad computer via USB è da una apparecchiatura MIDI esterna
necessario installare preventivamente su questo gli appositi Se desiderate controllare o suonare KROME da una
driver KORG USB‐MIDI.
MIDI master esterna, da un Sequencer o da un computer,
bisogna collegare usando cavi MIDI standard la porta
MIDI OUT dell’apparecchiatura esterna, al MIDI IN di
Collegamenti MIDI KROME.
E’ possibile collegare KROME ad un computer via MIDI
utilizzando una qualsiasi interfaccia MIDI reperibile
sul mercato. MIDI IN MIDI OUT

Nota: per maggiori informazioni circa le interfacce MIDI


fate riferimento al manuale utente dell’interfaccia che
state usando. Qualche interfaccia USB-MIDI potrebbe
KROME MIDI keyboard
non essere in grado di trasmettere o ricevere i messaggi
MIDI System Exclusive di KROME.

Collegare dispositivi MIDI


Collegando KROME tramite le porte MIDI ad un
dispositivo MIDI esterno, possono essere scambiati dati KROME
fra le macchine.
MIDI
MIDI Musical Instrument Digital Interface, è un MIDI OUT
protocollo standard diffuso a livello planetario, per lo MIDI IN

scambio di messaggi di vario tipo tra strumenti musicali MIDI IN MIDI OUT
elettronici e computer. Usando le porte MIDI e gli
MIDI
appositi cavi di collegamento possono essere controllati
MIDI OUT
patch bay MIDI IN MIDI keyboard
fra loro, strumenti anche di marchi diversi.
MIDI tone generator

Controllare due o più generatori sonori


esterni via MIDI da KROME
E’ necessario usare una MIDI Patch Bay per controllare
la connessione multipla di più apparecchiature MIDI.

20
Suonare ed editare i Program
I Program di KROME
I Program sono i suoni di base di KROME. Possono essere
suonati da soli, sovrapposti sulle Combi, o essere suonati
su ciascuna delle sedici tracce MIDI, del sequencer interno
o da sequencer esterni su computer. Questa sezione
del manuale da un rapido sguardo occhiata all’uso dei
Program, inclusi i controlli del pannello frontale e le
tecniche fondamentali dell’editing.

Suonare i Program
Questo è mostrato nella riga superiore del display.
Tasto Mode Numero e nome di pagina Nome del TAB

Selezionare i Program
Esistono vari modi per selezionare i Program. Numero
del Banco
Ognuno è conveniente in modo diverso:
• Usando “PROGRAM SELECT” e i controlli VALUE: Selezione Program
(Numero e nome del Program) Tasto a comparsa per la selezione delle categorie
• Usando il menu Bank/Program Select: (Numero e nome della categoria)
Tasto a comparsa
• Usando il menu CATEGORY/PROGRAM SELECT: per la selezione dei
• Usando il Find Program

• Usando un interruttore a pedale: pag. 19 Se viene visualizzata una pagina diversa, premete
il tasto EXIT più volte fino a tornare sulla pagina
• I messaggi MIDI di program change permettono
principale: Prog P0: Play– Main page.
di selezionare i Program dall’esterno, sia da un MIDI
3. Accertatevi che sia selezionato “PROGRAM
Sequencer che da un controller. Per dettagli consultate SELECT”.
più avanti Se così non fosse premete “Program Select”
sul display, oppure premete il tasto EXIT per
evidenziare l’indicazione.
4. Selezionate il Program che volete suonare.
Selezionare un Program usando Potete usare i seguenti metodi per selezionare un
“Program Select” ed i controlli VALUE Program.
1. Premete il tasto PROG. (Il LED si accende.) • Usare i tasti INC o DEC.
• Ruotare il Dial VALUE.
(Per i tasti fate riferimento all’illustrazione qui sotto)
• Usare i tasti numerici 0–9 per inserire il numero
In alternativa, possono essere usati i tasti MODE del Program e premere il tasto ENTER.
(ved.“Selezionare i Modi” a pag. 9). KROME entra in 5. Premere uno dei tasti PROG BANK A–F per
modo Program. selezionare un banco.
2. Accedete alla Prog P0: Play– Main page. (pagina Selezionando banchi diversi, il LED
principale) corrispondente si accende, ed il banco selezionato
appare sul lato sinistro del display.
2: PROG P0: Play
1: Nome del Modo 3: Selezione Program
(tasto )
4: Tastierino numerico 1: Tasto PROG
Tasto ENTER 5: Tasti BANK A–F
4: Tasti INC/DEC

Misuratore Velocity 4: VALUE dial

21
Suonare ed editare i Program

Ad esempio per selezionare il banco B (bank B), premete


il tasto PROG BANK . Il tasto B si illumina ed il nome Menù di selezione Bank/Program
del banco B compare nel lato sinistro del display. Select
• Per selezionare un banco GM bank, possono essere I Program possono essere selezionati da un menù
usati i tasti numerici. organizzato in banchi (Program Bank).
GM: tenete premuto il tasto 0 e premete –. 1. Premere il tasto del menù a discesa the PROGRAM
g(1)–g(9): Tenete premuto il tasto 0 e premete il numero SELECT.
del banco GM desiderato 1–9. Appare il menù BANK/PROGRAM SELECT.
Per i banchi che non hanno variazioni sonore, sono
richiamati i suoni tipici GM. (Appare un asterisco “*” Menù di selezione dei Banchi e dei Program
all’inizio del nome del Program)
g(d): tenete premuto il tasto 0 e premete (.).
Ascolto del suono
Suonate la tastiera per ascoltare il suono prodotto dal
Program selezionato .
I velocity meter, visualizzano la velocity con cui sono
suonati gli eventi di nota - on
• Questo visualizza il valore della velocity degli eventi
di nota‐on ricevuti sul canale MIDI GLOBAL, come ad
esempio l’ingresso MIDI IN, e l’arpeggiatore. Se sono
ricevuti simultaneamente eventi note- on multipli, viene
visualizzato il valore più alto).
• Poiché questo indicatore visualizza i valori di velocity
nota-on, non sarà influenzato dalle impostazioni della In questa illustrazione è selezionato il banco A. Il
manopola del volume, o da variazioni del livello del menù visualizza i Program contenuti nel banco.
segnale audio.
2. Premere il TAB sul lato sinistro del display per
Panoramica: i banchi dei Program (Program
selezionare i banchi.
Banks)
3. Premere uno dei nomi di Program visualizzati
KROME dispone di 6 banchi per i Program, A–F e dei
banchi GM (GM–g(d)). Con l’impostazione di default nell’area centrale del display per selezionare il
KROME possiede 640 Program precaricati nei banchi Program.
A–E. Il banco F contiene solo Program inizializzati. Il Program selezionato viene evidenziato, e cambiato.
I Program creati autonomamente possono essere In alternativa, si possono usare i tasti INC/DEC per
memorizzati proprio in questi banchi. Con la sola
eccezione dei banchi GM–g(d), siete completamente selezionare i vari Program. Suonate sulla tastiera o
liberi di memorizzare e sovrascrivere ogni locazione attivare i tasti TRIGGER CHORDS, per ascoltare il
dell’area di memoria dei Program. Questi possono suono del Program selezionato.
naturalmente essere salvati su SD Card. I Program sono 4. Selezionando un banco GM, appare il tasto
organizzati in 6 banchi come mostrato dallo schema VARIATION button.
seguente.
Premendo ripetutamente questo tasto potete passare
Contenuto dei Banchi Program
in successione attraverso i vari banchi, permettendo
Bank Prog. No. Spiegazione
la selezione di suoni GM2 (ved. “Selezionare banchi
Con le impostazioni di fabbrica
questi banchi contengono GM a pag. 22).
Program un’ampia varietà di Program 5. Una volta soddisfatti della selezione premete OK
A…E 000…127 di Fabbrica precaricati, che usano i multi-
samples interni, gli effetti e per chiudere il menù.
l’arpeggiatore. Se invece a questo punto si preme il pulsante
Usate queste locazioni
Program CANCEL, la selezione eseguita viene annullata, e
F 000…127 Per memorizzare Program
Inizializzati creati da zero. si torna sul Program che è stato selezionato prima
GM2 main dell’apertura del menù.
GM 001…128
programs. Questi banchi contengono 256
g(1)… GM2 variation Program GM e 9 GM DrumKit,
001…128 compatibili con lo standard GM2.
g(9) programs.
I Program di questi banchi sono di
sola lettura. I banchi GM contengono
i Program in formato GM. Il modo GM
consente di selezionare 128 Program
numerati da 001 a 128, mentre g(1)-g(d)
permettono la selezione di 9 Drum Program.
GM2 drum Su questi banchi non possono essere
g(d) 001…128
programs. scritti dati personali.

22
Suonare e selezionare Programs

Find Selezionare tramite il menù Category/


Ecco come cercare un Program usando una Program Select
parte del suo nome.
Si possono selezionare Programs all’interno di una
1. Selezionate il menù di selezione BANK/
categoria come: keyboard, organ, bass, e drums. Quando
PROGRAM SELECT oppure CATEGORY/
PROGRAM SELECT. viene spedito dalla fabbrica i Programs precaricati sono
2. Premete il TAB per selezionare il banco o organizzati in 16 categorie, ciascuna con varie sotto
la categoria che volete cercare. categorie.
Nota: tutti i Program inclusi nel TAB 1. Premere il tasto a comparsa CATEGORY SELECT.
selezionato saranno soggetti alla ricerca. Appare il menù CATEGORY/PROGRAM SELECT.
3. Sul lato inferiore sinistro trovate il tasto
FIND per accedere alla finestra di dialogo
Menù di selezione Category/Program
relativa.

4. Premere il tasto “T” per attivare la finestra


di dialogo. Nell’illustrazione sopra, è selezionata la categoria
Inserite i caratteri alfanumerici che intendete KEYBOARD (tastiere). Il menù nell’area centrale mostra
usare come chiave di ricerca, e premete il tasto i Program che appartengono alla categoria stessa.
OK. Per esempio se volete cercare i Program
2. Premete i TAB alla destra o alla sinistra del display
che utilizzano gli interruttori SW1/SW2,
per selezionare una categoria differente.
inserite SW.
5. Selezionando l’opzione “Ignore Case” Il nome della categoria selezionata è visualizzato
i caratteri maiuscoli e minuscoli non sono nell’angolo in alto a destra del display.
discriminati nella ricerca. 3. Premete uno dei nomi di Program nell’area centrale
6. Premete il tasto FIND per iniziare la ricerca per selezionarlo.
stessa. Il Program selezionato viene evidenziato ed il Program
I risultati della ricerca sono visualizzati su cambia. In alternativa, può essere usato il tasto INC/
“FOUND.” DEC per scorrere i Program. Toccando il nastro di
Se sono trovati più voci che corrispondono scorrimento sotto il display possono essere visualizzati
ai criteri di ricerca, viene visualizzato il loro tutti i Program compresi nella categoria selezionata.
numero, e mostrato il primo Program trovato.
Suonate sulla tastiera o attivate i tasti CHORD TRIGGER,
Premendo i tasti Prev (precedente), o Next
per ascoltare il suono del Program selezionato.
(prossimo) è possibile selezionare il Program
precedente o successivo, tra quelli trovati. 4. Volendo selezionare una sotto categoria
Questi si ripetono ciclicamente all’interno (sub‐category), premete il tasto JUMP TO SUB per
delle voci all’interno del TAB. accedere al menù SUB CATEGORY/PROG SELECT.
Potete naturalmente suonare sulla tastiera per Premere il TAB a sinistra per selezionare una sotto-
ascoltare i Program trovati. categoria.
Se non vengono trovare voci corrispondenti ai Note: non è possibile selezionare TAB per una sotto-
criteri di ricerca, il display mostra il messaggio categoria se questa non ha dei Program associati.
“NOTHING” (niente). Selezionate un Program come descritto nel precedente
7. Una volta soddisfatti del Program passo 3. Premere il tasto OK, per confermare la
selezionato premere OK, per chiudere il
selezioneo, premere il tasto CANCEL per annullare. Si
menù.
torna alla categoria principale.
Il Program selezionato viene selezionato
nel menù selezionato al passo 1. Se siete 5. Una volta soddisfatti del Program selezionato
soddisfatti del Program selezionato, premete premete OK per chiudere il menù.
OK per chiudere il menù. Se volete cercare Premendo invece il tasto CANCEL, la selezione viene
un altro Program, o se non sono state trovate annullata e il sistema torna al Program selezionato
voci, premete il tasto CANCEL. prima di aprire il menù a discesa.
8. Premere il TAB che volete selezionare
successivamente ed iniziate la ricerca come
sopra descritto ai punti 3-7.
Premendo il tasto CANCEL questa selezione
viene annullata, e si torna al Program
selezionato prima dell’apertura del menù.
23
Suonare ed editare i Program

Informazioni sui Program Uso dei Controller


Nella pagina principale dei Program Prog P0: Play– Oltre alla tastiera, KROME permette il controllo del
Main page, potete visualizzare le seguenti informazioni suono con il Joystick, i tasti SW1/2, le manopole 1-4, il
circa il Program selezionato. pedale Damper, il Pedale Switch, o il Pedale continuo.
OSC Picture: è una rappresentazione grafica che Questi controlli permettono la modifica, in tempo reale,
raffigura l’oscillatore del Program. cioè mentre state suonando del timbro, dell’altezza, del
OSC Oct: per un doppio oscillatore o un doppio volume, degli effetti, ecc.
Drum Program, indica OCT, l’intonazione dei base
[SW1], [SW2]
dell’oscillatore.
SW1, SW2: indica la funzione assegnata ai tasti SW1/
SW2, e lo stato ON/OFF dei tasti stessi. Funzione
Lock
Realtime Controls (Controlli in tempo reale) – TONE
CONTROLS/USER CONTROLS/ARP CONTROLS:
Questi mostrano informazioni relative alle funzioni
assegnate alle manopole REALTIME CONTROLS.
Joystick
Usate il tasto SELECT button per scegliere le funzioni
controllate da queste manopole, per maggiori
informazioni ved. pag. 28.
EQ (Low, Mid[Hz], Mid, High): Mostra le impostazioni
Joystick
Il joystick si muove in quattro direzioni: sinistra, destra,
dell’EQ tre bande. Possono essere usati i controlli su (allontanandolo da voi), e giù (verso di voi). Ognuna
VALUE per modificare i valori dei parametri. delle quattro direzioni può essere usata per controllare
Effect Controls– IFX, MFX, TFX: una funzione diversa, come modulare parametri del
Visualizza gli effetti assegnati. KROME dispone di Program o degli effetti. Queste assegnazioni possono
5 effetti INSERT, 2 MASTER, 1 TOTAL. Per gli effetti variare per ogni Program, ma in genere sono le
MASTER possono essere modificati i livelli dei ritorni. seguenti:
Funzioni standard del Joystick
Nome del Normalmente controlla...
Movimento del Joystick
Controller
Sinistra JS–X Pitch bend Giù
Destra JS+X Pitch bend Sù
Sù (lontano da voi) ) JS+Y Vibrato
Controlli Realtime Giù (verso di voi) JS–Y Filter LFO (wah)
- Tone Controls
- User Controls
- Arp Controls
Per maggiori dettagli ved. pag.
OSC
Icona Strumento Informazioni sugli effetti
IFX 1-5
OSC Oct
MFX 1, 2,
Joystick Lock
Send level Questa funzione consente di mantenere l’effetto
(On/Off )
applicato prima di rilasciare la mano dal joystick.
SW1,
SW2
TFX (On/Off ) Potete usare i tasti SW1/SW2 o un interruttore a pedale
Misuratore EQ
collegato a KROME, per bloccare la posizione corrente,
Velocity così che l’effetto continui anche dopo che il joystick è
tornato in posizione centrale. Per dettagli ved. “Bloccare
Velocity Meter:
il joystick” a pag. 20.
Questi indicatori visualizzano il valore di velocity
dei messaggi di nota-on. Gli indicatori visualizzano
la velocity delle note - on provenienti dalla tastiera,
SW1, SW2
dal MIDI IN, dall’arpeggiatore ecc. Se sono ricevuti
Potete usare questi tasti per controllare parametri dei
messaggi di note - on multipli, viene visualizzato solo il
program tramite la AMS (Alternate Modulation), o
valore di velocity più elevato.
i parametri degli effetti tramite la DMod (Dynamic
Modulation). Possono anche trasporre la tastiera per
intervalli d’ottava, attivare e disattivare il portamento,
o bloccare la posizione del joystick Ogni tasto può
funzionare come in modalità Toggle o Momentary.
In modo Toggle, la funzione assegnata viene attivata
e disattivata ogni volta che premete il tasto. In modo
Momentary, la funzione assegnata è attiva solo mentre
tenete premuto il tasto. In modo Program, potete
controllare le assegnazioni dei tasti SW1 e SW2 nella
pagina Prog P0: Play– Main Page.
Per i dettagli, vedi.“Informazioni dei Program” a pag.
24.
24
Suonare i Program - Usare i Controller

Quando salvate un Program o Combination, viene 1. Premete il tasto SELECT per selezionare la funzione
salvato anche lo stato ON/OFF dei tasti SW1 e SW2. di controllo in realtime fra: TONE, USER, or ARP.
Per i dettagli, ved. pag. 82 TONE, USER: le manopole modificano il suono o gli
effetti (ved. pag. 28).
Bloccare il Joystick
ARP: le manopole controllano l’arpeggiatore (ved. pag.
1. Usando i suoni originali standard, selezionate il
86).
Program C027: Semi Distortion Guitar.
Potete spostarvi tra queste funzion senza perdere le
Per selezionare un Program, accertate di aver selezionato
modifiche correnti.
il modo Program, e premete il tasto PROG BANK C, il
2. Usate le manopole 1–4 per controllare la funzione
tasto numerico 2, 7, e poi il tasto ENTER.
selezionata.
2. Tenendo premuto un tasto muovete il joystick verso
Ruotando una di queste manopole, viene visualizzata
di voi (nella direzione -Y).
in un menù a comparsa, la funzione assegnata alla
L’effetto tremolo diventa più intenso.
manopola stessa. ( è possibile impedire la visualizzazione
3. Mantenendo il joystick nella posizione -Y (verso di
di questa finestra). Ved. pag. 111.). Ci sarà un leggero
voi) , premete il tasto SW2 (il LED corrispondente si
gioco ruotando la manopola vicino alle posizioni
accende).
minima o massima.
Quando premete il tasto, il suo LED si accende, e
viene mantenuto l’effetto di modulazione di quella
posizione. Manopola TEMPO e tasto TAP TEMPO
4. Rilasciate il joystick, e suonate la tastiera. Regolano su KROME la velocità del tempo nel suo
La modulazione rimane uguale a quando avete premuto complesso, inclusi:
il tasto SW2. Anche muovendo joystick verso di voi il • Arpeggiatore
suono non viene modificato. • Drum Track
5. Premete ancora una volta il tasto SW2 per rilasciare • Song in modo Sequencer
la funzione Lock. • LFO sincronizzati al tempo
• Effetti di Delay sincronizzati al tempo (“BPM”)
TEMPO LED
Il LED lampeggia ad intervalli di note da 1/4 alla velocità
La tastiera del tempo corrente.
La tastiera di KROME fornisce i seguenti due tipi di
Manopola TEMPO
controllo:
Questa manopola regola la velocità del tempo, E ‘un
Velocity modo comodo per effettuare c aggiustamenti continui.
La Velocity è una misura dell’intensità (dinamica) con
Note: Se nella pagina GLOBAL P1: MIDI– MIDI Basic
cui suonate una nota sulla tastiera. Questa può essere
page, il parametro MIDI CLOCK è su External USB, o se
usata per modulare molti diversi aspetti del suono,
è impostato su Auto e viene ricevuto un Clock via MIDI,
come volume, brillantezza, o il carattere dell’attacco.
non hanno alcun effetto né la manopola TEMPO né il
Numeri di nota (Note Number) tasto TAP TEMPO.
I suoni possono essere programmati per cambiare il Tasto TAP
loro carattere in base all’altezza della nota suonata. Potete impostare il tempo dell’Arpeggiatore o della
Suonando note più acute o più basse lungo la tastiera, funzione Drum Track nei modi Program, Combination,
il note number (numero della nota) può modulare il e Sequencer premendo leggermente o battendo sul tasto
timbro – per esempio diventare più brillante suonando TAP TEMPO diverse volte a tempo. In modo Sequencer,
note più acute. Anche gli inviluppi possono diventare potete controllare in questo modo il tempo della song. Per
più veloci o lenti; il volume può cambiare; e così via. inserire il tempo, usate un dito per battere delicatamente
sul tasto TAP TEMPO. Il tempo viene immesso quando
premete due volte il tasto, ma dovreste battere diverse
volte per aumentare la precisione. La media delle ultime
Manopole di controllo in Realtime 16 pressioni determina la velocità del tempo. Durante
I controlli in tempo reali sono costituiti da 4 manopole
la riproduzione, premete delicatamente il tasto TAP
ed il tasto SELECT. Questi controlli agiscono come
segue: TEMPO al tempo desiderato. Il tempo segue le vostre
• Possono applicare modulazioni al suono o editarlo pressioni in tempo reale. Questo è un modo utile per
• Possono controllare l’arpeggiatore. far corrispondere in tempo reale la velocità del tempo a
quella di una diversa sorgente. Potete usare il controllo
TAP TEMPO ogni qualvolta usate la manopola TEMPO.
Per esempio in modo Sequencer, il controllo TAP
TEMPO non è disponibile se state riproducendo una
song la cui impostazione Tempo Mode è regolata su
Auto. (Ved.pag. 110 della guida ai parametri).
Note: è possibile anche usare un pedale Switch collegato
all’ingresso ASSIGNABLE FOOT SWITCH per
controllare la funzione TAP.

25
Playing and editing Programs

TEMPO FUNCTION (ved. pag. 18, e page. 202, 349


della guida dei parametri).
Performance con l’arpeggiatore o
la Drum Track
L’arpeggiatore di KROME può generare un’ampia
Pedali:Damper / Switch / Foot pedal gamma di frasi musicali, come arpeggi, Riff di chitarra,
Per dettagli sull’uso dei pedali per il controllo del basso, tastiere, o pattern di batteria, controllati dalle
suono ved. a pag. 18, “Collegamento dei pedali
note suonate dalla tastiera o ricevute alla porta MIDI
Damper, Switc, Pedal”.
IN. Impostando SELECT su ARP, è possibile usare le
manopole per modificare in tempo reale la durata
e la dinamica delle note arpeggiate. Per maggiori
informazioni su questo argomento ved. pag. 85.
La Drum Track usa una grande varietà di Pattern
percussivi, da usare con i raffinati Drum Program
di KROME. Potete selezionare qualsiasi Program
ed utilizzare la Drum Track in esso contenuta per la
vostra esecuzione. Naturalmente è anche possibile
sincronizzare l’arpeggiatore e la Drum Track ed usarli
insieme. Per ulteriori dettagli su questo ved. pag. 97.

26
Easy Program editing Adjusting the EQ

Editing semplificato dei Program


Il modo più veloce per creare il suono di cui avete
bisogno è partire da quelli già caricati in memoria,
selezionandone uno vicino a quello che avete in mente e
modificarlo. Dalla pagina principale P0:Play è possibile
Regolare il balance dei volumi
Il suono di un Program può essere composto fino da
eseguire delle semplici ma efficaci modifiche sul suono.
due oscillatori, suonati principalmente dalla tastiera, ed
E’ possibile per esempio intervenire sull’equalizzatore
(EQ), il volume, e selezionando TONE ADJUST una Drum Track, che suona automaticamente la sezione
si possono usare tasti e cursori per eseguire utili ritmica. Il volume dei due oscillatori e la Drum Track
editing. Inoltre anche i controlli in tempo reale posti possono essere opportunamente regolati su: Prog P0:
sul pannello frontale possono essere usati per questo Play‐ Mixer & Drum Track page.
scopo, modificando il Cut Off o la risonanza dei filtri, Nota: E’ anche presente una funzione MUTE che può
il tempo di rilascio ecc. Se avete bisogno di un editing azzerare il volume di queste sezioni; ed una funzione
più approfondito è necessario usate le pagine da P1 in SOLO che invece mette in MUTE tutti i suoni tranne
avanti. quello selezionato.
1. Selezionate Prog P0: Play– Mixer & Drum Track page.
Regolare l’equalizzatore (EQ) OSC Play/Mute Drum Track Play/Mute Menu
L’equalizzatore 3 bande (con freq. medie selezionabili),
di ogni Program può essere regolato direttamente dalla
Prog P0: Play– Main page.
Nota: Questo EQ agisce contemporaneamente su
entrambi gli oscillatori OSC 1 e 2.
1. Selezionate la pagina Prog P0: Play– Main page.
2. Selezionate sul display la manopola dell’EQ che
desiderate editare.
3. Usate i controlli VALUE (esempio il Dial) per
modificare il valore. E’ anche possibile modificare
direttamente il valore con un dito, trascinandolo
sull’icona, tramite la cella di edit sul display stesso.
Volume

2. Selezionate un cursore sul display, ed usate i


controlli VALUE (Dial ecc.) per modificare il valore
del volume di OSC1/2, Drum Track.
Per gli oscillatori che utilizzano due Drum Kit, possono
essere usati i cursori OSC1/2 per regolare la quantità di
suono di ripresa microfonica ravvicinata del DrumKit e
quello con l’ambiente.
Note: con i Program ad oscillatore singolo non è
possibile controllare l’OSC2.
3. Premendo il tasto Play/Mute sul display è possibile
EQ commutare lo stato degli oscillatori 1/2 e della Drum
Track su PLAY e MUTE (attivo/disattivo).
4. Premendo il tasto Solo sul display si commuta
lo stato di SOLO ON/OFF per gli oscillatori 1/2 e la
Drum Track.
La funzione assegnata al tasto SOLO viene commutata
ogni volta è selezionato EXCLUSIVE SOLO nel menù
(ved. pag. 64 della guida ai parametri).

27
Suonare ed editare i Program

Manopola 3: EG INT
Questo controllo regola l’intensità dell’EG (Envelope
Uso dei controlli in tempo reale Generator) del filtro, cioè la quantità di EG che agisce
per l’editing di suoni o effetti sul. Ruotando la manopola questo parametro cambia;
normalmente ruotandola verso sinistra l’EG del filtro
E’ possibile usare i controlli in tempo reale (i tasti
sarà meno profondo, mentre invece ruotando verso
SELECT e le manopole 1-4), per modificare i suoni ed il destra sarà più profondo. Fino a che gli EG del filtro
controllo dell’arpeggiatore. operano sul CUT OFF, entrambe le manopole 1 e 3,
1. Premere il tasto REALTIME CONTROLS SELECT controllano le variazioni timbriche prodotte dal filtro
per selezionare le funzioni di controllo TONE, USER, stesso.
ARP. Livello
Ogni volta che il tasto viene premuto, si passa
ciclicamente tra i modi A-B-C, il LED corrispondente si
illumina.
Nota: se ai REALTIME CONTROLS modo A/B sono
assegnati i Control Change CC#70–79, i parametri editati Tempo
usando le manopole 1-4 verranno salvati come parte
del Program, così come le modifiche all’arpeggiatore
eseguite in modo C.
2. Modificate il suono ruotando le manopole, vedere Manopola 4: RELEASE
più avanti per i dettagli. Questo controllo regola il tempo di rilascio (Release)
degli inviluppi del filtro e dell’amplificatore, cambiando
Controllo timbrico (TONE controls) il tempo dal momento del rilascio del tasto fino alla
Nella sezione TONE ruotate le manopole 1-4 per sua effettiva estinzione. Ruotando la manopola verso
controllare o editare i seguenti parametri. sinistra il tempo di Release si accorcia, mentre invece
verso destra aumenta.
Nota: quando una manopola è in posizione centrale
(Ore 12), il parametro assume il valore memorizzato sul
Program.
note-on Attack Level note-off
Manopola 1: CUTOFF Break Level
Regola la frequenza di taglio del filtro (CUT OFF), Level
questo parametro controlla la brillantezza del suono. Release Level
Sustain Level
Livello
Time
Decay Time Slope Time Release
Attack Time time
Start Level

Frequenze Esempio
Basso Alto
Cut off Freq. 1. Selezionate il Program “Category: KEYBOARD
Frequenza di taglio del filtro
A066:Dark R&B Piano.
Questo è un suono di piano elettrico, proviamo ora a
Manopola 2: RESONANCE (Risonanza) modificarlo leggermente.
Questo parametro regola il livello della risonanza del 2. Premete il tasto REALTIME CONTROLS SELECT
filtro. Modificando il suo livello, il suono subisce un per selezionare TONE (il LED si illumina).
incremento nella regione frequenze enfatizzate, con la 3. Provare a suonare, ruotando lentamente la manopola
comparsa di un tratto timbrico distintivo. 1 (Filter Frequency) fino a 3/4 corsa verso destra.
Il suono si trasforma gradualmente fino a diventare
simile a quello di un Synth Sweep.
4. Ora, ruotate la manopola 2 (Filter Resonance) anche
questa fino a 3/4 corsa verso destra.
5. Lasciate la manopola 2 nella sua posizione e provate
ora a ruotare la manopola 1 verso sinistra e destra.
L’aumento della risonanza farà si che il suono sembri
come inserito in un pedale Wah Wah.

28
Editing dei Program facilitato - Usare i controlli Tone Adjust

Controlli USER
Nella sezione USER le manopole 1–4 possono essere Usare Tone Adjust
usate per controllare vari parametri del suono, come La funzione TONE ADJUST consente la modifica dei
ad esempio il volume, il tempo del portamento, il parametri dei Program. I parametri più efficaci per
pan, gli EG, gli LFO e le mandate degli effetti Master. l’editing dei Program sono già assegnati ai controlli sul
In modo USER le funzioni più utili sono assegnate display.
individualmente per ogni Program di default. La 1. Selezionate la pagina Prog P0: Play– Tone Adjust
tabella sottostante mostra le assegnazioni standard alle page.
manopole di controllo in tempo reale. Questa pagina mostra e riflette i dati generati dalla
funzione TONE ADJUST, consentendo di visualizzare
le assegnazioni dei parametri ed i loro valori.
2. Per modificare il suono selezionate un cursore (1–8)
Knob MIDI CC Normalmente controlla....
o un tasto (1–8) sullo schermo e usate un controllo
TONE1 74 Frequenza di taglio del filtro
VALUE (Dial, INC/DEC ecc.), per modificarlo. Per
TONE2 71 Risonanza del filtro questo scopo è’ possibile anche usare direttamente
TONE3 79 Intensità dell’EG del filtro un dito, facendolo scivolare in corrispondenza del
TONE4 72 Tempo di rilascio dell’EG cursore sul display.
USER1, 2 Variano in base al Program Nota: i parametri principali del Program possono essere
USER3 Spesso la profondità del Chorus, ma può variare in base al Program assegnati a i vari controlli sul display.
USER4 Spesso la profondità del Riverbero, ma può variare in base al Program Per dettagli ved. pag. 7 della guida ai parametri.
Per maggiori dettagli consultate la pag. 16 della guida ai parametri Esempio:
1. Selezionate il Program A069, “Deluxe E.Piano.”
2. Selezionate la pagina P0: Play– Tone Adjust page.
3. Osservate le assegnazioni dei cursori 5, 6, e 8 sul
Controlli dell’arpeggiatore (ARP controls) display.
Nella sezione ARP è possibile controllare l’arpeggiatore Lo Slider 5 è assegnato al F/A EG Attack Time; lo slider
6 al F/A EG Decay Time; e l’8 a F/A EG Release Time.
in tempo reale. Per ulteriori dettagli su questa
4. Aumentate ciascun cursore fino a 4/5 della sua corsa
funzionalità ved. pag. 86. verso l’alto.
Salvataggio delle modifiche eseguite Il display dovrebbe visualizzare i loro valori compresi
ruotando le manopole fra +60 e +70. Ciò indica che avete appena modificato
I controlli in tempo reale sono ideale per la modifica i parametri attacco, delay, e release, dell’inviluppo del
del suono durante una performance. Se necessario filtro e dell’amplificatore (EG Filter, amp), su valori più
premete il tasto WRITE sul menù dei comandi in alto lunghi.
a destra sul display, per memorizzare il Program con le 5. Suonate qualche nota.
vostra modifiche. Ved. pag. 30, “Salvataggio dell’editing Notate che il suono è cambiato da quello di piano
elettrico ad un Soft Pad. Adesso potete aggiungere
personale”.
giusto un pò di modulazione del filtro, per rendere il
Tuttavia le modifiche eseguite con le manopole 1-4, in suono più ricco.
modo USER, possono essere salvate solo se quest’ultime 6. Notate le assegnazioni del cursore 2 sul display.
sono assegnate ai Control Change CC#70–79. Lo Slider 2 è assegnato a “[OSC1] Filter LFO1 Int A”
Internamente una singola manopola agisce su parametri (Intensità del filtro OSC1 e LFO1). Questo regola la
differenti, memorizzando un Program le modifiche quantità di modulazione sul filtro prodotta dall’LFO1
effettuate sono salvate nei parametri del Program e (Low Frequency Oscillator).
non sulle manopole stesse. Dopo aver memorizzato 7. Abbassate leggermente il cursore slider 2 in modo
il Program noterete che le manopole sono tornate in che il display indichi -6
8. Suonate ancora qualche nota.
posizione centrale, dato che i vecchi valori editati, sono
La modulazione del filtro ha aggiunto un pò di
ora quelli nuovi appena salvati. brillantezza al suono.
9. Osservate le assegnazioni degli interruttori 6 e 7 sul
Assegnare le funzioni di controllo in tempo display.
reale alle manopole 1-4 Questi sono programmati per aumentare rispettivamente
E’ possibile assegnare alle manopole 1-4 le funzioni il CUT OFF del filtro e la sua RESONANCE
da controllare in tempo reale, selezionando i Realtime (risonanza).
Controls in modo USER (ved. pag. 41). Gli interruttori sono dei semplici commutatori ON/
OFF, ma potete impostare un valore specifico per la
posizione ON; notate le cifre +10 e +40 nella finestra dei
valori degli interruttori
10. Premere uno dei due interruttori.
Il suono ora assume un carattere più interessante,
grazie all’intervento del filtro; essendo ora più brillante
si ripristina parte del carattere originale del suono di
piano elettrico. Veramente molto semplice ed efficace.

Nota: in funzione del parametro, muovendo il controllo


si potrebbero verificare occasionalmente dei piccoli
rumori sul suono.

29
Suonare ed editare i Program

Cambiare le assegnazioni dei parametri


I Program di fabbrica comprendono anche le
assegnazioni dei parametri Tone Adjust ai cursori ed Comparare i suoni non modificati
agli interruttori sul display. E’ naturalmente possibile
cambiare ognuna di queste assegnazioni. Usare la funzione COMPARE
Per fare questo: Durante le operazioni di editing premere il tasto
1. Selezionate la pagina Prog P0: Play– Tone Adjust COMPARE sul pannello, per richiamare l’ultima versione
page. salvata del suono corrente, ed ascoltare in pratica come
2. Premete il menù a comparsa situato a sinistra dei quest come suonava prima delle modifiche. Per dettagli
parametri assegnati. ved. pag.11 “FUNZIONE COMPARE”.
Appare una finestra con una lunga lista di parametri:
quelli che agiscono solo sugli oscillatori 1 e 2 sono
indicati rispettivamente con [OSC1] e [OSC2], quelli che
agiscono su entrambi ma che sono specifici dei Program
sono indicati con [OSC1&2], l’altro gruppo di parametri Salvataggio dell’editing
all’inizio della lista sono comuni (COMMON), ciò vuol Dopo aver modificato un Program è necessario salvarlo
dire che possono essere usati con la maggior parte per mantenere le modifiche eseguite; in caso contrario
dei Program. I parametri possono essere assegnati selezionando un altro Program o spegnendo lo
al controllo di un TONE ADJUST alla volta, se un strumento i dati modificati saranno persi.
parametro è già assegnato viene visualizzato in grigio. 1. Premere il tasto WRITE.
3. Selezionate un parametro dal menù.
Appare la finestra di dialogo Write Program. Se volete
Il parametro è ora assegnato al controllo. Per chiudere
è possibile modificare la locazione di destinazione dove
l’elenco senza fare alcuna modifica toccate il display
eseguire la scrittura dei dati (ved. pag. 117).
in un posizione al di fuori della finestra a comparsa,
oppure premete il tasto EXIT. 2. Premete il tasto WRITE ancora una volta per salvare
in memoria (WRITE) il Program modificato.
Per ulteriori dettagli, ved. “SCRITTURA DI UN
PROGRAM O DI UNA COMBI” a pag. 115.
E’ anche possibile salvare i dati su una SD Card come
file PCG. Per ulteriori dettagli ved. pag. 118, SALVARE
SU SD CARD (MEDIA SAVE).

30
Modifiche dettagliate dei Program - Prima d’iniziare

Editing dettagliato dei Program OSC (oscillator) 1/2


Gli OSC (oscillator) generano le forme d’onda che sono
E’ possibile creare un suono originale partendo da
alla base del suono. Su KROME l’oscillatore è composto
un Program precaricato o modificando un Program
da suoni campionati riuniti in Multisample o Drum
inizializzato. I Program personali possono essere Kit (Drumsamples). KROMO possiede due oscillatori:
salvati nei banchi A-F. Per ulteriori dettagli ved. pag. 30 OSC1 ed OSC2, dalla loro combinazione possono essere
“SALVARE GLI EDITING PERSONALI”. generati suoni molto complessi. Gli Oscillatori possono
essere controllati con il Pitch EG, filtri, Amp, EG, ed LFO
per elaborare il suono in un ampia gamma di modi.
Prima d’iniziare
I tre elementi del suono: altezza, Nota: il Pitch EG è condiviso dagli oscillatori OSC1 e 2.
timbro, volume
Il suono è composto da tre elementi fondamentali:
altezza, timbro, e volume. KROME dispone di sezioni
che controllano questi elementi: PITCH (altezza),
FILTER (Filter), AMP (Amplificatore), volume. La Effetti
sezione PITCH modifica l’altezza del suono, FILTER Posson essere usati fino a 5 effetti Insert, due Master, ed
modifica il timbro, e la sezione AMP modifica il volume. un Total. Le uscite di OSC1/2 sono inviate agli effetti,
Modificando le impostazioni PITCH in: P2: OSC/Pitch selezionando l’effetto desiderato e modificando i suoi
(P2‐3); FILTER P3: Filter (P3‐1–3); AMP P4: Amp/EQ parametri, è possibile elaborare il suono con una grande
(P4‐1–2). quantità di effetti come modulazioni, distorsione, e
riverbero.

EG, LFO, AMS, e controlli


In aggiunta ai tre elementi appena citati, un suono può Arpeggiator
Un Program può usare un solo arpeggiatore. E’
cambiare nel tempo, questi aspetti sono controllati dai
possibile selezionare un Arpeggio Pattern, specificando
modulatori e dai controlli come ad esempio l’Envelope
l’estensione in cui questo si sviluppa, e determinando
Generator (generatore d’inviluppo), l’LFO low l’ambito delle note e delle velocity che controllano
frequency oscillator (oscillatore a bassa frequenza), o l’arpeggiatore stesso.
il Joystick. I modulatori possono essere applicati agli
elementi di base del Program. Osservate l’illustrazione
“Struttura del Program”, notate il flusso del segnale in
ordine: Oscillatori/PITCH, Filter, Amp; e come gli EG e
gli LFO influenzano ciascuna sezione. Come mostrato
nell’illustrazione, ogni program è composto da sezioni
come: OSC 1/2, effetti, e l’arpeggiatore.

Struttura dei Program


Program Basic/Controllers: P1
Controllers: P1–3 DrumTrk Pattern: P7–4, 5 Tone Adjust: P0–7

Arpeggio: P7–1, 2
Common LFO: P5–10
OSC1 LFO1: P5–1 OSC1 LFO2: P5–2

Master
Effect
Routing: P8–1 1, 2: P9

OSC1 Setup: P2–1, Filter1(A/B): P3–1 Amp1/Driver1: P4–1 Insert Total


OSC1 Velocity: P2–2 3Band EQ AUDIO OUTPUT
OSC1, 2 Effect Effect
: P4–10 L/MONO, R
1…5: P8 : P9
OSC1 Pitch: P2–3 Filter Key Track: P3–2 Amp1 Mod: P4–2
Insert Effects
Filter1 Mod: P3–3 Master Effects

Filter1 LFO Mod: P3–4 Filter1 EG: P3–10 Amp1 EG: P4–3

FX Control Bus
OSC1 AMS Mix: P6–1/2
OSC 1
Pitch EG : P2–10 Common KeyTrack: P6–9/10
OSC 2

OSC / Pitch Filter Amplifier EQ Effects

P1-1, P2-2 indicano le pagine sul display ed i TAB usati editando KROME

31
Suonare ed editare i Program

Panoramica delle pagine di edit Impostazioni di base degli oscillatori


Per eseguire un editing dettagliato è necessario
selezionare le pagine relative sul display. La sezione
Qui è possibile specificare il tipo di Program, selezionare
precedente del manuale, “Editing Facilitato” a pag. 27
le forme d’onda di base (multisample o DrumKit) e se il
spiega come usare la pagina: Prog P0: Play page, per
suono ha articolazione polifonica o monofonica (poly/
eseguire delle semplici modifiche. Per modifiche più
mono).
approfondite sul suono è necessario usare la pagina P1
e quelle successive.

Impostare il tipo di Program (single,


Pagina Contenuti principali double, drum kit)
E’ qui possibile impostare il tipo di Program, in parole
Selezione ed esecuzione di Program (pag. 21) povere un Program può utilizzare un Multisample
Livello Oscillatore e DrumTrack (pag. 27) oppure un Drum Kit (ved. pag. 33 Multisamples
Semplice edit della DrumTrack (pag. 98)
e Drum Kit). La scelta è operata tramite la pagina:
PLAY

P0: Play Semplice edit dell’arpeggiatore (pag. 86)


Impostazioni Tone Adjust (29) Prog P1: Basic/Controllers–Program Basic “Oscillator
Mode”; dove è appunto possibile specificare quale
tipologia di oscillatori usare, è possibile usarne fino a
due per ciascun tipo:
Impostazioni principali del Program: • Multisample: Single, Double
P1: Basic/
Controllers
Oscillator mode (pag. 23) • Drum kit: Drums, Double Drums.
SW1\2, ed impostazione manopole (pag. 41)

Sezione Oscillatori ed impostazione


P2: OSC/Pitch delle altezze (Pitch), (pag. 33)
P3: Filter Impostazioni dei filtri 1 e 2 (pag. 38)
EDIT

Impostazioni Amp 1 e 2 (pag. 40)


P4: Amp/EQ Amp 1 e 2, driver e Pan
Impostazioni Equalizzatore

P5: LFO Impostazioni LFO (pag. 35)


P6: AMS/Common Impostazioni Mixer AMS (pag, 36)
KeyTrack Impostazioni Tracking comuni
ARP/ DT

P7: Arpeggiator/ Impostazioni Arpeggiatore (pag. 88)


Drum Track Impostazioni DrumTrck (pag. 100)
•Single (single program) usa un solo oscillatore,
Impostazioni livello mandate •Double (double program) usa due oscillatori.
effetti Master (pag. 79) •Drums (drum program) è simile ad un Program
P8: Routing/IFX
Impostazioni indirizzamento singolo , ma usa un Drum Kit (creato in modo GLOBAL)
effetti insert, selezione (pag. 79)
EFFECT

invece di un Multisample.
Indirizzamento, selezione, impostazione •Double Drums (double drum program) Utilizza due
P9: MFX/TFX/LFO effetti Master (pag. 80) Drum Kit, il secondo Drum Kit ha dei campioni ripresi
Impostazione, selezione
effetti Total (pag. 80)
con molto ambiente; in questo modo bilanciando i due
Drum Kit dare un maggior senso di profondità ai suoni
percussivi.
Polifonia
La polifonia è il numero massimo di note che è possibile
suonare simultaneamente. La polifonia dipende dal
tipo di Program utilizzato.
Tipo di Program Polifonia
Single 120
Double 60
Drums 120
Double Drums 60

Nota:
• I Program Double ed i Double Drums utilizzano il
doppio della polifonia dei Single Program.
• Gli Stereo Multisamples utilizzano il doppio della
polifonia dei Mono Multisamples.
• Usando i Multisample in modo VELOCITY
CROSSFADE SWITCHING, si utilizza il doppio della
polifonia.
32
Editing dettagliato dei Program - Impostazioni principali degli oscillatori

Velocity splits, crossfades, e layers


Impostare l’immagine dell’Oscillatore Ogni oscillatore dispone di 8 VELOCITY ZONES.
E’ possibile selezionare un’immagine per l’oscillatore Questo permette la selezione tra vari Multisamples (o
Drumsamples), a seconda della velocità (speed), con
mostrata sulla pagina: P0: Play– Main page. Regolare
cui suonate sui tasti. E’ possibile impostare un valore
quest impostazione su: P1: Basic/Controllers– Program
di soglia (Treshold), entro il quale risponde ogni
Basic Oscillator Mode “OSC Picture 1” and “2.” zona, e la quantità di crossfading (la sovrapposizione
tra zone), il modo in cui la tastiera risponde alla
dinamica, che seleziona (o sovrappone), i Multisample
o di Drumsample. Con questa caratteristica e’ possibile
eseguire le seguenti impostazioni:
• Velocity splits, i Multisamples (o i Drumsamples)
sono commutati con precisione al valore della soglia.
• Velocity crossfades, i Multisamples (o i Drumsamples)
sono commutati fra loro con una omogenea dissolvenza
incrociata in un intervallo specificato di fuori della
soglia.
• Velocity layers, due Multisamples (o Drumsamples)
sono sovrapposti suonando in un intervallo specificato
di fuori della soglia
1. Premete il tasto a comparsa (>) “OSC Picture 1” Nota: se “Oscillator Mode” è su Drums o Double
or“2”; oppure l’icona mostrata a destra, appare una Drums, viene utilizzata l’impostazione di VELOCITY
finestra di dialogo. SETTINGS pre‐specificata per il Drum Kit e pertanto
non verrà mostrata sullo schermo.
2. Toccate un’immagine sulla lista per effettuare la
Le impostazioni di VELOCITY ZONE di un Drum Kit
selezione possono essere modificate su: Global P5: Drum Kit (ved.
3. Premete il tasto OK per confermare. pag. 105). E’ possibile saltare direttamente a questa
pagina premendo il tasto Jump to Drum Kit Edit, sullo
schermo.
Articolazione Polifonica/monofonica
Il VOICE ASSIGN MODE seleziona la modalità
d’articolazione polifonica (Poly) o monofonica del Selezione dei Multisamples
Program (Mono). Impostiamo un semplice VELOCITY CROSSFADE, fra
Impostando su Poly, è possibile eseguire sia accordi due Multisample, usando solo l’OSC1
che linee melodiche sulla tastiera. Impostando invece 1. Selezionate: Prog P2: OSC/Pitch– OSC1 Setup
su Mono è possibile eseguire solo un suono alla volta. page.
Questo parametro è normalmente impostato su Poly, 2. Impostate Multisample On/Off del multisample1 e
ma per suonare parti di Bass Synt o Synt Lead, il modo del multisample2 su ON.
Mono è molto utile. Provate a selezionare i due modi ed Impostate il parametro Multisample On/Off dei
valutare i risultati. multisample3 e multisample4 su OFF.

Utilizzare i Multisamples
Che cos’è un a multisample?
Un sample è una registrazione digitale di un particolare
strumento o forma d’onda (o altro suono naturale o Bank
elaborato artificialmente) registrato ad una intonazione Slider
specifica. Un multisample è una collezione di sample
di voci simili, usato per creare lo stesso tipo di timbro
- piano, basso, chitarra, archi, organo - lungo l’intera Multi-
tastiera, come base di un Program. Gli oscillatori dei sample
On/Off
program single e double i usano i Multisample. Vi sono
583 Multisample disponibili in questo strumento. Potete
assegnare sino a quattro Multisample ad ogni oscillatore
e selezionarli tramite la dinamica. Trascinando il cursore verso sinistra, è possibile
selezionare ogni Multisample e visualizzarne le
Multisample e Drum Kit impostazioni.
Multisample e Drum Kit permettono di suonare i 3. Selezionare STEREO come MULTISAMPLE BANK
sample in modi diversi. per i multisample1 e multisample2.
• I Multisample dispongono uno o più Sample lungo
Ci sono due tipi principali di Multisample Banks: Mono,
la tastiera. Se usiamo ad esempio un Multisample di
e Stereo.
chitarra, potrebbe essere assegnato un Sample per
ogni corda, così che il Multisample sia formato di sei Tenete presente che i Multisample Stereo richiedono
Sample. il doppio della polifonia rispetto a quelli Mono. I
• Come suggerisce il nome, i Drum Kit sono strutture Multisample sono organizzati in categorie come: piano,
timbriche ottimizzate per suonare campioni di batteria. guitar, bell, ecc. 33
Suonare ed editare i Program

4. Premere il tasto a comparsa per i Multisample: Assegnare un Drum Kit


multisample1
Che cos’è un Drum Kit?
I Drum Kit vengono creati o modificati in modo Global.
Ad ogni nota della tastiera, possono essere assegnati
fino a quattro campionamenti (sample) di strumenti a
Tasto a comparsa per i Multisample percussione, e usare funzioni di layering, crossfading, o
Questo fa apparire una lista di Multisamples, velocity switching per la loro gestione. Quindi, in modo
organizzate per categorie. Usate i TAB sulla parte Program, possono essere impostati i filtri e gli amp,
sinistra del display per selezionare diverse categorie. gli effetti e l’indirizzamento audio. Per i dettagli, ved.
5. Selezionate un Multisample toccando il suo nome “Editing Drum Kits” a pag. 105 della guida ai parametri.
sull’elenco. E’ anche possibile usare il FIND per Per usare un Drum Kit in un Program, impostate
cercare un Multisample. Oscillator Mode su Drums, e scegliete uno dei 48 user
6. Premete il tasto OK per confermare la selezione. Drum Kit (o Double) o dei nove Drum Kit GM2.
7. Eseguite le stesse operazione per il multisample2,
selezionando un Multisample diverso dal Selezionare un Drum Kit
Multisample1. 1. Selezionate Prog P1: Basic/Controllers– Program
Ora sono stai assegnato il Multisamples al Multisample1 Basic page.
e 2, impostate ora il Velocity Ranges ed il Crossfades. 2. Impostare “Oscillator Mode” su Drums o Double
Il Multisamples è stato quindi assegnato ai Multisample Drums.
1 e 2.
8. Specificate il Velocity Range ed Il Crossfade
Range.
Premere il TAB Velocity per selezionare: OSC1 Velocity
page.
Impostare il Multisample 2 “Threshold Velocity” ad 001,
e selezionate “Crossfade” su Off.
9. Impostare la “Threshold Velocity” del Multisample
1 su 80.
È anche possibile impostare la “Velocity Threshold”
trascinando il bordo inferiore delle icone.
Con queste impostazioni il Multisample2 verrà
suonato dalle note con valori di Velocity pari a 79 o
inferiori, ed il Multisample2 da quelle con velocità da
80 e superiori.
Il misuratore Velocity Split sul display visualizza gli
otto Multisamples degli oscillatori e le “Velocity Zones”
di ognuno.
Il misuratore sulla sinistra mostra la Velocity delle
note, questo permette la visualizzazione di quale
Multisample ed oscillatore suona al valore di Velocity
impostato. 4. Impostare la frequenza dell’oscillatore. Per i Drum
10. Impostate il “Crossfade” del Multisample 1 a 20, e
Kit impostare il parametro “Octave” (ottava) a +0 [8ʹ].
la sua “Curve” su “Linear”.
Lo stato di questo Split è visualizzato nello schermo.

I due Multisamples sfumano per tutta la gamma da


80 a 100, con il Multisample 2 che si smorza mentre
il Multisample 1 cresce lentamente di livello. Questo
produce un cambio omogeneo e graduale fra i sue
Multisample senza cambi improvvisi.
11. Se necessario, usate il parametro Prog P2: OSC/
Pitch– OSC1 Setup page, per regolare il livello
34 (Level) dei due multisamples.
Editing dettagliato dei Program - Creare modifiche variabili nel tempo (LFO e LFO)

Creare modifiche variabili nel 4. Selezionare il parametro Shape, e usate il cursore


VALUE per selezionare le diverse impostazioni, da
tempo (LFO e EG) –99 a +99.
Notate come la forma dell’onda diviene più curva, e
come –99 enfatizzi la parte inferiore della forma, e +99
Usare gli LFO (Low Freq. Oscillator) enfatizzi la parte superiore.
Le variazioni cicliche prodotte dall’LFO (Low Freq. 5. Selezionare il parametro Phase, ed il cursore VALUE
Oscillator) possono essere usate per modulare numerosi per scorrere tutta la sua gamma di valori.
parametri del suono. Ogni Program possiede due LFO: Notate come la forma d’onda si sposti da una parte
LFO1 e LFO2. Esiste inoltre un altro LFO Common all’altra. Tra le altre cose, ciò permette creare uno
condiviso da entrambi gli oscillatori. Mentre gli LFO 1 scostamento nel tempo tra gli LFO, con la possibilità di
e 2 sono separati per ciascuna voce, il Common LFO creare interessanti effetti naturali.
viene condiviso da tutte le voci di un Program. Questo 6. Usare il parametro Freq (Frequency) per impostare
è utile per generare effetti in cui tutti le voci di un la velocità dell’LFO.
Program devono avere tutte un identico LFO. Gli LFO 7. Usare le impostazioni Fade e Delay per controllare
possono modulare molti parametri inclusi: il modo in cui l’LFO suona all’inizio della nota.
• Pitch (Frequenza= vibrato) Per maggiori informazioni sugli LFO, vedi “PROG P5:
• Filters (Effetti Wah) LFO” a pag. 48 della guida ai parametri. Tutti questi
• Volume (Tremolo) parametri controllano il funzionamento dell’LFO.
• Pan (Auto‐panning) Affinché l’LFO agisca effettivamente sul suono, potete
Gli LFO possono modulare molti alti parametri, in usare gli indirizzamenti dedicati agli LFO nelle pagine
aggiunta a quelli sopra elencati. Filter, Pitch, e Amp, o usare gli LFO come sorgenti AMS
per un’ampia varietà di parametri.
Uso di base degli LFO
1. Selezionate la pagina: Prog P5: LFO– OSC1 LFO1
page. EG (Envelope Generator)
Un inviluppo crea un segnale di modulazione
Forma d’onda spostando un livello ad un altro in un periodo di tempo
determinato, passano quindi ad un altro livello in un
altro periodo di tempo, e così via. Il Program include
tre EG, per Pitch, Filter, e Amp. Questi producono
cambiamenti che variano nel tempo rispettivamente
della frequenza, del timbro, e del volume. Vengono
anche utilizzati per modulare numerosi altri parametri
del Program tramite l’AMS.
note-on Attack Level note-off
Break Level
Level

Release
Sustain Level Level

2. Selezionate il parametro Waveform.


Usate i tasti Inc e Dec per scorrere le diverse forme Time
d’onda, e guardate la loro forma nel display grafico. Decay Time
Release Time
Slope Time
Esistono numerose forme d’onda tra cui scegliere. Attack Time

Ognuna è adatta ad applicazioni diverse: Sutart Level


Triangle e Sine sono le forme d’onda classiche dell’LFO
per effetti di vibrato, tremolo, pan, e filtri wah. Nota: i parametri che possono essere modulati da un
Square è utile per effetti di gate sui filtri , sull’ampli e EG e la loro gamma di valori, dipendono dagli EG stessi
per creare trilli modulando l’intonazione. forniti da ciascuna sezione.
La forma d’onda Guitar è appositamente pensata per
il vibrato della chitarra; crea solo variazioni verso l’alto
dal valore base.
Saw e Exponential Saw Down sono adatte per creare
effetti ritmici dei filtri e ampli.
Random 1 (S/H) crea il classico effetto Sample And Hold,
ottimo per modulare un filtro risonante.
3. Dopo aver osservato le diverse forme d’onda,
selezionate Triangle.

35
Suonare ed editare i Program

Diverse impostazioni di modu- Questo vuole anche dire che gli ingressi originali e non
modificati dei mixer AMS sono ancora disponibili. Per
lazione (AMS and AMS mixer) esempio usando l’LFO1 come ingresso in un mixer
AMS, può essere usata la versione processata dell’LFO
per controllare una destinazione AMS, e la versione
Usare gli AMS originale per controllarne un’altra. Alla fine potete porre
Gli AMS (Alternate Modulation Source) Consentono di in cascata i due AMS mixer tra loro, usando il mixer 1
modulare i parametri dei Program usando i controlli, gli come ingresso del mixer 2. Per dettagli consultate: “6–1:
EG, o LFO come sorgenti di modulazione. E’ possibile OSC1 AMS Mix1”, a pag. 46 della guida ai parametri.
realizzare tipologie di modulazione estremamente
creative, ad esempio si può usare un singolo Controller
per modulare parametri multipli, oppure usare un EG
per modulare la frequenza di un LFO, quindi usare l’LFO
per modulare un filtro. AMS (Alternate Modulation Suggerimenti nell’uso degli AMS
Source) fa riferimento ad ognuna delle sorgenti di Eseguendo impostazioni gli AMS pensate agli effetti che
modulazione assegnabili in KROME inclusi: volete produrre, che tipo di modulazione è necessario per
• I Controllers di KROME stesso, come il joystick, i tasti la loro realizzazione, e quale parametro dell’oscillatore
SW 1/2, e le manopole real time. necessita di controllo. Selezionate quindi una sorgente
• I messaggi dei CC MIDI ricevuti AMS, e impostate il valore di Intensity (Intensità).
• Modulatori come i Filtri, Pitch, Amp EGs, LFOs, o i Procedendo con logica in questo modo, raggiungerete
mixer AMS. l’effetto desiderato. Ad esempio in un Program di
Intensity (intensità) è un parametro che imposta il chitarra elettrica, per usare il Joystick per controllare il
grado (velocità, profondità, quantità ecc.) con cui Feedback, si devono effettuare le assegnazioni così che
AMS controlla la modulazione. Un certo numero di il Joystick controlli frequenza e risonanza del filtro.
assegnazioni di modulazioni di uso frequente, come
ad esempio il Joystick che varia l’altezza del suono,
sono forniti come indirizzamenti dedicati, separati
dagli AMS. Notate che non tutte le sorgenti AMS sono Pagina di impostazione dei Controller
disponibili per alcune destinazioni di modulazione. Per Per ogni Program le funzioni dei controlli in tempo
ulteriori dettagli sulle modulazioni e gli AMS: reale: le manopole 1-4 e i tasti SW1/2, possono essere
• “Alternate Modulation Sources (AMS)” pag. 339 della assegnati nella pagina: Prog P1: Basic/Controllers–
guida ai parametri Controllers Setup page.
•“Creare Vibrato” a pag. 37 Per ulteriori dettagli ved. Impostazione della funzioni
• “Pitch EG” a pag. 37 dei tasti SW1/2, a pag. 41; ed Impostare le funzioni dei
• “Filter EG” a pag. 39 controlli in tempo reale manopole USER 1-4 a pag. 42.
• “LFO modulation” a pag. 39
• “AMS (Pan)” a pag. 36 della guida ai parametri
• “LFO1/2” a pag. 40

Usare i mixer AMS


I mixer AMS Mixers combinano due sorgenti AMS in
una, o processano una sorgente AMS per trasformarla
in qualcosa di completamente nuovo. Per esempio
questo permette di usare un LFO per modulare la
risonanza di un filtro, mentre è anche modulato da un
EG Sebbene la risonanza abbia un solo ingresso AMS,
il mixer AMS rende possibile quanto sopra. E’ anche
possibile usare l’EG del filtro per controllare la quantità
di LFO1. L’ampia varietà di possibilità include l’uso
del Joystick per controllare la quantità di EG del Pitch,
permettendo così al Joystick di applicare il bending
solo alle note suonate mentre premete un controllo a
pedale o cambiare la risposta di un controllo in tempo
reale. Le uscite del mixer AMS compaiono nell’elenco
delle sorgenti AMS, proprio come gli LFO, e gli EG. Il
segnale d’uscita di un mixer AMS può essere usato per
36 modulare un’ampia varietà di parametri.
Editing dettagliato dei Program - Controllo del Pitch

Controllo dell’intonazione (Pitch) Portamento


Il Portamento fa variare l’intonazione in modo
Pitch Bend
omogeneo quando suonate una nota prima di aver
Il Pitch Bend agisce progressivamente sul Pitch
rilasciato quella precedente. Il parametro Time controlla
(frequenza) spostandolo verso l’alto o verso il basso,
il tempo impiegato dall’intonazione per variare.
in analogo ad un chitarrista che controlli l’intonazione
Aumentando questo valore, l’intonazione impiega un
delle corde del suo strumento. Le impostazioni JS (+X) e
tempo più lungo. Col valore 000, non vi è portamento.
JS(–X) indicano la quantità di variazione dell’intonazione
Potete attivare e disattivare il Portamento tramite SW1
(in semitoni). Ciò avviene quando vengono ricevuti
o SW2, assegnandoli a Porta.SW CC#65.
messaggi MIDI di Pitch Bend o quando il Joystick viene
spostato a sinistra o a destra. Un valore di +12 sposta
l’intonazione di un’ottava verso l’acuto; un valore di –12
sposta l’intonazione di un’ottava verso il basso. Ribbon
(#16) indica la quantità di variazione dell’intonazione
(in semitoni) che avviene ricevendo il messaggio MIDI
Control Change #16. Con l’impostazione a +12, il valore
“127” innalza l’intonazione di un’ottava, ed il valore
“0” abbassa l’intonazione di un’ottava.

Programmare il Vibrato
E’ possibile usare un LFO per creare il Vibrato.
Entrambe gli LFO: LFO1 Int. o LFO2 Int. possono
controllare l’ampiezza della modulazione sul Pitch.
Con una impostazione di +12.00, il vibrato produce uno
spostamento di frequenza di una ottava.
JS+Y Int indica la quantità di vibrato che l’LFO
introduce quando il Joystick è spinto in avanti (lontano
da voi).
Intensity (intensità AMS) indica la profondità del
vibrato applicata dall’LFO, quando è modulata
dall’AMS selezionata (Alternate Modulation Source). Per
esempio se all’interruttore programmabile sul pannello
SW1 è impostato per trasmettere il CC#80 (Prog 1–7a),
e l’LFO1 AMS per SW1 viene impostato sullo stesso
CC#80 (Prog 1–7a), con un appropriato valore di
intensity (Intensità); il vibrato verrà applicato quanto
viene attivato il tasto SW1, oppure viene ricevuto un
messaggio MIDI CC#80.
Pitch EG
Impostando il valore di Intensity su +12.00, il Pitch EG
(inviluppo dell’intonazione) produce un cambiamento
massimo dell’intonazione di ±1 ottava. Per simulare
realisticamente il leggero cambiamento di intonazione
che avviene quando viene pizzicata una corda o
nell’attacco di un suono di ottoni o vocale, potete usare
l’EG per creare una leggera variazione di intonazione
nell’attacco. 37
Suonare ed editare Program

Usare i Filtri
I filtri consentono di diminuire o enfatizzare specifiche
aree di frequenza del suono. Il timbro del suono
dipende in modo significativo dalle impostazioni
del filtro. Le impostazioni di base del filtro, incluso
l’indirizzamento (routing), tipo, frequenza di taglio e
risonanza, sono impostati sulla pagina P3–1: Filter1 o
P3–2: Filter2.

Filter Routing (indirizzamento del filtro) Low Pass: attenua le componenti armoniche del suono
Ogni oscillatore possiede due filtri, Filter A e Filter B.
che sono più acute rispetto alla frequenza di taglio.
Il parametro Filter Routing regola l’uso di un singolo
filtro e di entrambi, ed il modo in cui questi sono Low Pass è il tipo di filtro più comune, ed è usato per
collegati tra loro. rendere più scuri i timbri brillanti.
Il routing (indirizzamento) Single usa solo il Filter A High Pass: attenua le componenti armoniche del suono
come un filtro singolo a 2-poli, 12dB/ottava (6dB per più basse rispetto alla frequenza di taglio. Potete usarlo
Band Pass e Band Reject). per rendere i timbri più esili o più vibranti.
Il routing Serial usa Filter A e Filter B. L’oscillatore Band Pass: attenua tutte le componenti armoniche
passa prima sul Filter A, poi l’uscita del Filter A viene del suono , sia più acute che più basse, ad eccezione
processata dal Filter B. di quelle intorno alla frequenza di taglio. Dato che
Parallel utilizza Filter A e Filter B. L’oscillatore questo filtro taglia sia le frequenze basse che quelle
alimenta direttamente entrambi i filtri (e consente
acute, il suo effetto può cambiare drasticamente a
impostazioni indipendenti per ognuno), le uscite dei
seconda dell’impostazione della frequenza di taglio e
due filtri vengono poi sommate insieme. Il routing
24dB(4Pole) unisce entrambi i filtri per originare un del Multisample usato dall’oscillatore. Con valori bassi
singolo filtro a 4-poli, 24dB/ottava (12dB per Band di Resonance, il filtro può essere usato come Band Pass
Pass e Band Reject). Rispetto a Single, questa opzione per creare suoni che sembrano riprodotti da un telefono
produce un’attenuazione più marcata delle frequenze o da un vecchio fonografo. Con valori alti di resonance,
che superano la frequenza di taglio, così come una può creare timbri vibranti o nasali.
risonanza leggermente più delicata. Molti synth classici Band Reject: Questo tipo di filtro, chiamato anche
analogici usano questo tipo di filtro. Notch, attenua direttamente solo le componenti
Indirizzamento Seriale e Parallelo armoniche del suono intorno alla frequenza di taglio.
Modulando la frequenza di taglio con un LFO di una
In Serie filtro Band Reject è possibile creare effetti simili al
Phaser.
Oscillator Filter A (Low Pass) Filter B (High Pass) Tipi di filtro e taglio di frequenza

Parallelo
Low Pass

Filter A (Low Pass)


Oscillator
Filter B (High Pass)
High Pass

Filter Types (tipi di filtro)


Questo parametro seleziona le parti dello spettro Band Pass
armonico di un suono influenzate dal filtraggio, come
descritto qui sotto. Con il Routing Seriale e Parallelo,
potete regolare indipendentemente il tipo di filtro A e
B. Questi producono risultati molto diversi a seconda
della tipologia di selezionato. Band Reject

Cutoff Frequency

38
Editing dettagliato dei Program - Uso dei filtri

Resonance (risonanza) Modulazione tramite LFO


La Resonance enfatizza le frequenze attorno alla Il filtro può essere modulato tramite LFO1, LFO2, e
frequenza di taglio del filtro (Cutoff Frequency), come Common LFO. Tra le altre applicazioni, la modulazione
illustrato dal diagramma sottostante. Con valore 0, non tramite LFO del filtro può produrre il classico effetto
vi è enfasi, e le frequenze oltre la frequenza di taglio “Auto-Wah”. La pagina Filter1/2– LFO Mod. permette
vengono semplicemente attenuate omogenamente. di impostare i seguenti parametri separatamente per
Con valori medi, la Resonance modifica il timbro del ogni LFO:
filtro, facendolo suonare più nasale, o più estremo. Con
impostazioni molto elevate, la Resonance può essere
avvertita come una frequenza separata, simile ad un
fischio. Per far si che la Resonance segua l’intonazione
della tastiera, ved. “Key Follow,” a pag. 29 della guida
ai parametri.

Low resonance

High resonance
Intensity to A e Intensity to B indicano di quanto
l’LFO modifica il timbro. JS-Y Intensity to A e JS-Y
Intensity to B indicano l’intensità dell’effetto Wah
prodotto dall’LFO, quando il Joystick viene spostato
verso di voi, o quando viene ricevuto il controllo MIDI
CC#2.
L’impostazione AMS seleziona una sorgente di
Modulare i filtri modulazione AMS che diminuisce gradualmente
La frequenza di taglio del filtro può essere modulata
la quantità di LFO applicata ai filtri A e B. I due
usando il Filter EG, gli LFO, il Keyboard Tracking,
filtri condividono una singola sorgente AMS, con
i controlli incorporati ed il MIDI. Questo è un ottimo
impostazioni di intensità separate. Per esempio se
modo per aggiungere varietà di cambiamento timbrico
AMS è impostato su SW1: CC#80, attivando il tasto
al suono.
SW1 si aggiunge un effetto Auto-Wah. (ved. pag. 37).
Filter EG
L’inviluppo del filtro, Filter EG, è un inviluppo a più Keyboard Track
stadi, che può essere usato per modulare il filtro così Nella maggior parte degli strumenti acustici Il timbro
come altri parametri del Program. L’EG stesso viene generato diventa più brillante suonando le note
impostato sul Tab dell’EG; il modo in cui questo agisce più acute. Nella sua applicazione più elementare,
sui filtri viene controllato dai parametri descritti sotto, il Keyboard Tracking riproduce questo fenomeno,
nella pagina Filter1/2– Modulation page: aumentando gradualmente la Cutoff Frequency
(frequenza di taglio) di un filtro passa-basso suonando
note più acute sulla tastiera. Solitamente, una certa
quantità di Key Tracking è necessaria per rendere il
timbro omogeneo in tutti i registri.
Il Keyboard Tracking di KROME può essere anche
molto più complesso, poiché permette di creare
variazioni differenti in un massimo di quattro zone
della tastiera. Per esempio, è possibile:
• Incrementare la frequenza di taglio del filtro molto
velocemente nella zona centrale della tastiera, e poi
aprirla più lentamente–o per nulla– nelle ottave più
acute.
Le impostazioni Intensity to A e Intensity to B • Far aumentare la frequenza di taglio suonando nei
controllano la quantità di modulazione dell’EG delle registri più bassi della tastiera.
frequenze dei filtri A e B, prima di altre modulazioni. • Creare bruschi cambiamenti in punti stabiliti, per
Le impostazioni Velocity to A e Velocity to B effetti di tipo Split.
permettono l’uso della Velocity per controllare la Come funziona il Key Track: tasti e rampe
quantità di modulazione dell’EG. L’impostazione Il Keyboard Tracking funziona creando quattro rampe,
AMS seleziona una sorgente di modulazione AMS per (o Slope) tra cinque tasti della tastiera. Per i dettagli,
variare la quantità di Filter EG applicata ai filtri A e B. ved. “How it works: Keys and Ramps,” a pag. 28 della
I due filtri condividono una singola sorgente AMS, con Guida ai Parametri
impostazioni di intensità separate: Into A o to B.

39
Suonare ed editare Programs

Usare la sezione Amp Pan - Use DKit Setting


Il parametro Use DKit Setting si applica quando
La sezione Amp comprende i controlli del volume, pan,
Oscillator Mode è impostato su Drums. In questo caso
e il Driver. Il volume può essere controllato con: Amp
nel Program può essere usata una diversa posizione del
EG, LFO 1/2, Key Track, Velocity, ed altre sorgenti Pan per ogni suono percussivo, così come impostato
AMS.Ogni Oscillatore possiede la sua sezione Amp: nel Drum Kit. Se questo parametro è non è selezionato,
Amp1 per l’OSC1, e Amp2 per l’OSC2. tutti i suoni percussivi utilizzeranno la posizione del
Pan impostata nel Program. I Preset di fabbrica ed i
Drum Kit GM usano posizioni di Pan diverse per i
singoli suoni percussivi, perciò normalmente è meglio
lasciare questo parametro attivato.

Che cosa significa “Amp”? Amp modulation


Suoni diversi possiedono profili caratteristici dei loro
livelli di volume (ampiezze). Per esempio, il volume di
una nota di piano inizia ad alto volume nell’istante in
cui suonate la nota, per poi decresce gradualmente.
Il volume di una nota di organo, invece, resta costante
fino a quando tenete premuto il tasto. Il volume di una
nota di violino o di uno strumento a fiato può essere
variato durante la nota dal musicista (cioè, regolando la
quantità di pressione dell’archetto o la forza del fiato).

Volume Piano Volume Organo Il Volume rimane costrante Il livello di base del volume viene regolato dal parametro
Il Volume decade fino a che le note non sono Amp Level. Potete poi modificarlo usando le sorgenti
rilasciate
gradualmente
di modulazione elencate sotto:

Keyboard Track
Time Time Permette di variare il volume in base alla nota suonata.
Per i dettagli, vedi “Keyboard Track” a pag. 39.

Pan Amp Modulation


Velocity Intensity viene usato dalla maggior parte dei
Program per ridurre il volume delle note suonate piano
e aumentare quello delle note suonate forte, mentre il
parametro Amp Modulation regola l’intensità di questo
controllo. Normalmente Amp Modulation è regolato su
valori positivi (+). Aumentando questo valore, si crea
una maggiore differenza di ampiezza (volume) tra le
note suonate piano e quelle suonate più forte.

LFO1/2
Stabilisce come l’LFO introduce cambiamenti ciclici del
volume (effetto tremolo). Il volume viene influenzato
dal/dagli LFO dei quali impostate un valore di LFO1
Pan Intensity, LFO2 Intensity.
Il parametro principale Pan controlla la posizione stereo Intensity (AMS Intensity) regola l’intensità con cui
dopo che il segnale ha attraversato l’oscillatore, il filtro, e viene influenzato l’effetto tremolo prodotto dall’LFO,
l’ampli. Normalmente, è impostato a C064, in modo che assegnando una AMS (LFO1 AMS, LFO2 AMS).
il suono sia centrato esattamente tra il diffusore sinistro Per esempio, se impostate AMS su JS-Y: CC #02, il
e destro. Per creare un effetto stereo quando Oscillator tremolo viene applicato quando spingete in basso
Mode è su Double, impostate Pan nella pagina Amp1/ (verso di voi) il joystick di KROME, o quando viene
Driver 1 su L001, e Pan nella pagina Amp2/Driver2 su ricevuto il CC#02.
R127. Ciò fa si che l’OSC1 è emesso dal diffusore sinistro,
e OSC2 dal destro. Col valore Random, il Pan viene
variato in modo casuale ogni volta che suonate una nota
su KROME, producendo un effetto interessante.

40
Editing dettagliato - Assegnare i controlli

Amp EG Assegnare i controller


L’Amp EG permette il controllo delle variazioni di
volume durante l’evoluzione di una nota.

Impostare le funzioni di SW1 e SW2


SW1 ed SW2 sono i due tasti posizionati sopra il Joystick.
Questi due interruttori possono eseguire varie funzioni,
come ad esempio modulare i suoni, gli effetti, o bloccare
le modulazioni del Joystick. Inoltre, ciascuno dei due
tasti può funzionare come controllo Toggle, in cui ogni
pressione commuta tra On ed Off, oppure Momentary
Switch, in cui la funzione è attiva solo per il tempo in
cui si tiene premuto. Ogni Program, Combi, o Song
possono memorizzare le impostazioni assegnate ai due
Ogni strumento possiede un proprio inviluppo del tasti, ed anche il loro stato On/Off, al momento in cui
volume tipico. Questo è uno degli aspetti che rende sono stati salvati. E’ possibile impostare le assegnazioni
riconoscibile ogni timbro. Al contrario, cambiando dei Panel Switch sulla pagina di assegnazione dei
il profilo del volume, (per esempio, applicando una controlli (Controllers Setup page).
curva dell’Amp EG di uno strumento ad arco ad
un multisample di organo )si possono creare suoni
interessanti e inusuali. Modo Pagina
Piano Programs Prog P1: Basic/Controllers
Combinations Combi P1: Controllers
Songs Seq P1: Controllers

Organ
Nota: lo stato On/Off status dei tasti SW1/SW2 viene
memorizzando eseguendo la scrittura in memoria dei
dati (Write) del Program o della Combi.
Strings Nota: è possibile usare i tasti SW1/2 come modulazione
alternativa, o sorgenti di modulazione dinamica, per
controllare i parametri dei Program o dei suoi effetti.
Per fare questo assegnate SW1 Mod. al CC#80, e
SW2 a CC#81. Per ulteriori informazioni ed esempi
di assegnazione dei tasti SW1/2 come sorgenti di
modulazione dinamica per un Program ved. pag. 82.
Drive Per l’elenco completo delle assegnazioni ved. pag. 384
Il circuito Drive aggiunge saturazione e overdrive al della Guida ai Parametri.
suono, per effetti che vanno dal suo leggero rinforzo Nota: per mantenere queste impostazioni anche dopo
sino all’estrema distorsione. A differenza dell’overdrive, lo spegnimento dello strumento è necessario salvarle.
Drive elabora individualmente ogni voce, perciò il (ved. pag. 116)
timbro resta uguale, indipendentemente da quante voci
vengono suonate.
I due parametri principali, Drive e Low Boost,
funzionano insieme per creare l’effetto complessivo.
Drive controlla la quantità di incisività e aggressività
del timbro. Valori bassi producono una saturazione
delicata, mentre valori più elevati creano una distorsione
più evidente. Spesso, è utile aumentare il Low Boost
insieme al Drive.
Nota: anche quando il Drive è impostato a “0”, il circuito
del Drive influisce sul suono, se il vostro obiettivo è
quello di avere un suono completamente lineare, usate
il parametro Bypass.
Low Boost è uno speciale EQ bassa frequenza, che
controlla il carattere del corpo del suono. Le frequenze
specifiche variano con le impostazioni del parametro
Drive. Quantità maggiori incrementano la spinta sui
bassi (Bass Boost), mentre intensificano allo stesso
tempo l’effetto del parametro Drive.

41
Suonare ed editare Program

Impostare le funzioni dei controlli in tempo Impostazioni dell’arpeggiatore


reale: Realtime Controls USER manopole 1–4 L’arpeggiatore genera automaticamente a seconda delle
note ricevute dalla tastiera o dal MIDI In, un’ampia
Quando i controlli in tempo reale sono impostati gamma di frasi o pattern musicali, inclusi arpeggi, riff
su USER, le quattro manopole 1-4 a destra, queste di accompagnamento di chitarra o tastiere, linee di
possono essere assegnate a molteplici funzioni, come le basso, o Pattern di batteria. Selezionando la superficie
modulazioni dei suoni, regolando gli effetti e così via. di controllo ARP, è possibile usare le manopole per
Ogni Program, Combi, o Song possono memorizzare le variare la durata e le dinamiche delle note arpeggiate.
impostazioni dei parametri controllati dalle manopole. Per maggiori informazioni sull’arpeggiatore, vedi pag.
Usando i cursori assegnati all’AMS o alla Dmod, è 85.
importante comprendere che l’assegnazione è un
processo in due fasi:
1) Assegnazione delle manopole ad un controllo MIDI,
come ad esempio la manopola 1 al CC#17. Impostazioni della Drum Track
2) Assegnate questo MIDI controller per la modulazione L’ampia varietà di Pattern percussivi con suoni di alta
uno o più parametri del Program. qualità di KROME, può essere usata suonandousando
La prima parte di questa operazione si esegue sulla un Program.
Controllers Setup Page (pagina di impostazione dei Suonare con i Pattern della Drum Track è un metodo
Controlli - ved. “Impostazione delle funzioni di SW1/2” molto produttivo per studiare o comporre.
sopra). Le impostazioni di default delle manopole 1-4 Per maggiori informazioni sulla funzione Drum Track,
sono rispettivamente: vedi pag. 79.
Knob Mod.1 (CC#17), Knob Mod.2 (CC#19), Knob
Mod.3 (CC#20), e Knob Mod.4 (CC#21).
Ecco un esempio di come impostare la manopola Knob
1 per controllare il filtro di un Program ed il tempo di
attacco (Attack Time) dell’Amp EG.
Effetti (Effects)
1. Premere il tasto MODE PROG per entrare in modo Per dettagli ved. “Usare gli Effetti” a pag. 77.
Program.
2. Selezionare la pagina P1: Basic/Controllers–
Controllers Setup page.
Premere il tasto PAGE, per selezionare la pagina Page Importazione automatica di un
Select, e selezionare “P1 Basic/Controllers.”, premere il Program in modo Sequencer
Tab “Controllers”. E’ possibile copiare automaticamente tramite la
3. Premere il tasto a comparsa “Realtime Controls funzione Auto Song Setup, le impostazioni del
Knob Assign”: “Knob 1–B”, e selezionare F/A Attack Program o della Combi corrente, mentre KROME entra
(CC#73). in modalità in Rec-Standy (attesa di registrazione),
4. Premere il tasto CONTROL ASSIGN REALTIME in modo che premendo semplicemente Start/Stop la
CONTROL per selezionare USER. (Il LED USER si registrazione ha inizio immediato.
accende). Per dettagli ved. “Auto Song Setup function” a pag. 59.
5. Usare la manopola Knob 1 per controllare l’attacco
dell’EG del filtro o dell’Amp.
Per ulteriori dettagli, ved. pag. 348 della Guida ai
Parametri.
Nota: per mantenere queste impostazioni anche dopo
lo spegnimento dello strumento, è necessario salvare il
Program, la Combi o la Song. (ved. pag. 116).

42
Suonare ed editare le Combinations

Le Combination di KROME Come per i Program, ogni Combination ha cinque effetti


Le Combination permettono di usare in modo Split e Insert, due effetti Master, e un effetto Total per modellare
Layer un massimo di 16 Program contemporaneamente. e trasformare i suoni dei singoli Timbri. Questa parte
Una Combination è costituita da fino da 16 Timbre del manuale da una rapido sguardo alle Combination,
(Notate che non è necessario usare tutti e 16 i Timbre!). spiegando i controlli del pannello frontale e le tecniche
A ogni Timbre è assegnato un Program, insieme ai di editing di base.
parametri delle zone di tastiera (Key Range, Velocity
Zones), impostazioni del mixer, canali MIDI, filtri dei
controller, e così via.

Suonare le Combinations
Selezionare una Combi con “Combination
Selezionare le Combination Select” ed i controlli VALUE
Vi sono diversi modi per selezionare le Combination.
1. Premete il tasto MODE COMBI. (Il LED si
Ognuno di essi è conveniente in modi diversi:
accende.)
• Usando “Combination Select” e i controlli VALUE:
(Ved. l’illustrazione sotto per i tasti.)
• Usando il menu Bank/Combination Select:
In alternativa è possibile usare i tasti Mode (ved.
• Usando il menu Category/Program Select:
“Selezionare i modi a pag. 9)
• Usando il Find
KROME entra in modo Combination.
• Usando un interruttore a pedale: PG pag. 19
2. Accedete alla pagina Combi P0: Play– Program T01–08.
• I messaggi MIDI di Program Change possono
Questo viene mostrato nella parte superiore del
selezionare i Program dall’esterno. Per ulteriori dettagli
display.
ved. più avanti.
Tasto Modo Modo Numero di pagina Nome del Tab
e nome

Numero
del Banco

Selezione Combi Tasto a comparsa selezione Categorie


Numero e nome della Combi Numero e nome delle Categorie
Tasto a comparsa per la selezione delle Combi

Se viene visualizzata un’altra pagina, premete diverse


volte il tasto EXIT per tornare alla pagina Combi P0:
Play– Program T01–08.
3. Controllate che sia selezionato “Combination
Select”.
Se non lo è, premete “Combination Select” nel display
per evidenziarlo.
4. Selezionate la Combination che volete suonare.
E’ possibile usare vari metodi per richiamare una
Combination.
2: COMBI P0: Play

1: Tasto Mode
3: Selezione delle Combi
4: Tastierino numerico
Tasto ENTER 1: Tasto Combi 5: Tasti A - F
4: Tasti INC/DEC Selezione Banchi

4: VALUE dial

43
Suonare e editare Combination

• Usare i tasti INC/DEC


• Ruotare il Dial VALUE.
• Usate i tasti numerici 0–9 per immettere il numero
della Combination, e premete il tasto ENTER.
5. Premete uno dei tasti COMBI BANK A–D per
selezionare un banco.
Selezionando un Banco differente, il LED del tasto si
illumina, e il banco selezionato appare sul lato sinistro
del display.
Per esempio, per selezionare il banco B, premete il Velocity meter
tasto
COMBI BANK B. Il tasto B si illumina, e il nome del
Panoramica: i banchi delle Combination
Bank B appare sul lato sinistro del display.
KROME contiene di default 384 Combi precaricate,
Ascoltare il suono compatibili GM2. In aggiunta ci sono 128 locazioni di
Suonate la tastiera di KROME per ascoltare il suono memoria libere per memorizzare le vostre creazioni o
della Combi selezionata. E’ possibile visualizzare caricare librerie sonore. Le Combi sono organizzate in
tramite l’apposita immagine sul Display, Key Zone quattro banchi come mostrato nella tabella seguente.
Preview, i Layer e gli Split usati nella Combi, così come
l’arpeggiatore.
• Le keyboard area (aree di tastiera) indicano l’ultimo
(singolo) messaggio di nota ricevuto nel canale MIDI Contenuto dei banchi Combi
Global. Bank Combi. No. Spiegazione
• Le key zone area visualizzano i timbri che suonano su A, B, C 000...127 Combination di Fabbrica
una data posizione di tastiera; queste sono differenziate D 000...127 Combination inizializzate
da colori diversi a seconda delle impostazioni di ciascun
timbro.

Selezionare Combi tramite il menu


Bank/Combination Select
Potete selezionare le Combination da una lista
organizzata per banchi di Combination.
• Premere il tasto a comparsa Combination Select per
accedere al menù ed effettuare la selezione. Il metodo di
selezione è uguale a “Selezionare tramite il menu Bank/
Green: Timbri suonati sul canale MIDI Global, oppure
Program Select” a pag. 22; fate riferimento a quella
dalla tastiera.
pagina per ulteriori dettagli.
Yellow: Timbri che suonano quando l’arpeggiatore è
attivato (ved. pag. 90). Menù di selezione Bank/Combination
Orange: Timbri che suonano solo quando la Drum
Track è attivata.
Blue: Timbri il cui canale è impostato in modo diverso
dal canale Global. Questi non sono suonati dalla tastiera
di KROME, ma rispondono solamente a messaggi MIDI
provenienti dall’esterno.
Purple: questi timbri fanno suonare un modulo sonoro
esterno, e non usano i suoni interni di KROME.
None: Timbri il cui stato è su OFF, questi non suonano
affatto .
Il Velocity Meter visualizza il valore di Velocity delle
note.
• Le Velocity delle Note dalla tastiera, dal MIDI IN,
arpeggiatore, e Drum Track sono visualizzate per
ciascun timbro/canale. (Se si verificano eventi simultanei
di nota sono visualizzati solo i valori più alti).
• Poiché il Velocity Meter mostra i valori di velocity delle
note, non è influenzato dall’impostazione del cursore
Volume né da variazioni del livello del segnale audio.
Inoltre, lo strumento risponde anche se le impostazioni
Key e Velocity Zone sono tali da non emettere alcuna
nota. I timbri le cui impostazioni di Play/Mute e Solo
permettono loro di suonare sono mostrati con un colore
scuro, mentre i timbri che sono in Mute sono mostrati
con un colore chiaro.
44
Suonare le Combi - Usare i controlli per modificare il suono

Selezionare le Combi tramite il menu Usare i controlli per modificare il suono


Category/Combination Select KROME dispone di una varietà di controlli con cui
E’ possibile selezionare le Combi organizzate per si possono modificare i suoni, come il Joystick, i tasti
categorie, come keyboard, organ, bass, e drums. SW1/2, e le manopole della superficie di controllo. Per
Nell’impostazione di default le Combi precaricate sono ulteriori dettagli vedere la corrispondente spiegazione
organizzate in 16 categorie, ognuna con diverse sotto- per i Program a pag. 24: “Uso dei controller” .
categorie.
• Premere il tasto popup Category Select per accedere
al menu ed effettuare la vostra selezione. Il metodo di
selezione è uguale a “Selezionare tramite Category/
Program Select” a pag. 23; fate riferimento a questa
pagina per ulteriori dettagli.
Usare l’arpeggiatore o la drum
Menù di selezione Category/Combination
track
l’arpeggiatore può generare un’ampia gamma di frasi
e pattern musicali, inclusi arpeggi, riff di chitarra o
tastiere, linee di basso, o pattern di batteria, basandosi
sulle note suonate sulla tastiera o ricevute al MIDI In.
Possono anche essere usate le manopole della superficie
di controllo per variare la lunghezza e la dinamica
delle note arpeggiate. Per maggiori informazioni
sull’arpeggiatore ved. pag. 85.
La Drum Track possiede un’ampia varietà di pattern
percussivi che utilizzano i Drum Program di alta
qualità di KROME. E’ possibile suonare insieme ai
Pattern percussivi, o sincronizzare la Drum Track con
l’arpeggiatore.
Find Per maggiori informazioni sulla Drum Track, ved. pag.
Anche le Combi possono essere richiamate utilizzando 97.
il Find. La procedura è la stessa già spiegata nel
paragrafo “Find” a pag. 23. Fate riferimento a questa
per i dettagli.

45
Suonare ed editare le Combi

Semplici modifiche delle Combi


E’ possibile modificare tutte le Combination presenti
su KROME. Potete creare le vostre Combi modificando
quelle precaricate, o partendo da una Combi inizializzata. Regolare il mix
Una Combi possiede 16 timbri, ed è possibile assegnare
ad ognuno di essi un Program, impostando il Volume,
Regolare il volume di ciascun timbro
Pan, Key Range, assegnazione e gestione degli effetti ecc.
1. Accedere alla pagina Combi P0: Play– Mixer T01–08.
E’ possibile creare in questo modo semplici disposizioni
Questa pagina mostra il volume, il pan, e le assegnazioni
di tastiera come, Layer (suoni sovrapposti), oppure Split
dei Program per 8 Timbri
(tastiera divisa); oppure più complessi per riprodurre
gruppi orchestrali o strumentali. Possono essere eseguite
sostanziose modifiche anche senza accedere alle pagine
per l’editing dettagliato, semplicemente all’interno
della pagina Combi P0: Play. Potete anche effettuare
delle modifiche usando le manopole della superficie di
controllo sul pannello frontale.

Cambiare il Program di ciascun timbro


Cambiare i Program assegnati ai timbre (1–16) è un
metodo veloce per modificare il suono della Combination
in maniera significativa.
2. Toccate il cursore Volume, del Timbre 1 sul display
1. Accedere alla pagina Combi P0: Play– Program T01–
e muovetelo direttamente con il vostro dito sullo
08/T09–16.
schermo per modificare il suo valore.
In questa pagina è possibile visualizzare il Program
Una volta evidenziata l’area del cursore è possibile
assegnato a ogni timbre 1–16, e lo stato Play/Mute/Solo
anche usare il Dial, o i tasti numerici per regolare il
di ognuno.
volume. Selezionando Hold Balance, muovendo uno
qualsiasi dei cursori del volume (valori del volume),
Selected
Timbre Info viene modificato anche il volume degli altri timbri,
Timbre No.
mantenendo il bilanciamento relativo tra i timbri 1–16.
Category/Timbre
Program Select
Questo è un metodo pratico per regolare il volume
generale.
Bank/Timbre
Program Select
Program Select
Play/Mute Regolare il pan di ogni timbro
1. Accedere alla pagina Combi P0: Play– Mixer T01–
Solo On/Off 08.
2. Toccare la manopola Pan del Timbre 1 sul display,
e modificate il suo valore muovendo direttamente il
dito sullo schermo.
2. Usate uno dei seguenti metodi per selezionare un
Timbre Pan interagisce con il Pan memorizzato nel
Program per ciascun timbro.
Program. Un valore di C064 riproduce le impostazioni
• Scegliere Program Select, usare i tasti numerici 0–9
del Pan del Program. Regolando il Timbre Pan il suono
per inserire il numero del Program, e premere il tasto
si muove verso sinistra o destra preservando la relazione
ENTER.
del pan tra gli oscillatori. Il valore L001 corrisponde
• Scegliere Program Select e ruotare il Dial VALUE, o i
all’estrema sinistra, e R127 all’estrema destra.
tasti INC/DEC
• Se è selezionato il parametro Program Select, i tasti
PROG BANK A–GM cambiano i banchi dei Program.
(Se è selezionato Timbre Program Select, il LED del
tasto BANK del banco dei Program selezionato per quel
timbre si illumina.)
• Dal menu Bank/Program Select potete visualizzare e
selezionare i program per banco.
• Dal menu Category/Program Select potete visualizzare
e selezionare i program per categoria.
• Potete trasmettere MIDI program change da un
dispositivo MIDI esterno collegato. (Vedi PG pag. 359
della Guida ai parametri)
Note: per selezionare il Program assegnato ad un timbro
via MIDI, lo status del timbro deve essere su “INT.”
46
Editing dettagliato delle Combi - Semplice editing usando le manopole

Semplice modifica usando le manopole


E’ possibile usare la superficie di controllo per eseguire
Salvare una Combi editata
un’ampia varietà di modifiche. Ad esempio, potete Dopo aver eseguito delle modifiche su una Combi è
usare la control surface per regolare il Filter cutoff o necessario salvarla per poter mantenere le modifiche
resonance. Potete anche usarla per variare l’intensità di stesse. Selezionando un’altra Combi o spegnendo lo
un effetto, o per cambiare il modo in cui l’arpeggiatore strumento perderete i vostri dati.
genera una frase musicale. Per i dettagli, ved. “manopole 1. Premere il tasto WRITE.
della Superficie di controllo” a pag. 25. Compare la finestra di dialogo Write Combination. Per
cambiare la locazione di destinazione o il nome della
Combi eseguite le modifiche appropriate (ved. pag.
117).
2. Premere il tasto WRITE ancora una volta per salvare
i dati (Write).
Per dettagli vedere “Scrittura di un Program o una
Combination” a pag. 115
E’ possibile inolre salvare le Combi su una SD Card
come file PCG. Per dettagli ved. “Salvataggio su SD
Card” a pag. 118.

Editing dettagliato delle Combinations


Per creare i vostri suoni originali è possibile modificare Le pagine di Edit
le Combi di default (Bank A– C) con cui KROME viene Nella pagina Combi P0: Play è possibile selezionare
spedita, oppure iniziare da una Combi inizializzata. e suonare le Combination. E’ anche possibile usare le
Per creare nuove Combi inoltre e possibile usare sia i manopole della superficie di controllo (Control Surface)
Program di fabbrica, che quelli personali. e la funzione Tone Adjust per modifiche veloci, oppure
Nota: editando un Program in modo Program, per variare le impostazioni dell’arpeggiatore o della
ed usandolo in una Combi, ascolterete la versione Drum Track. Nelle altre pagine, potete modificare il
modificata anche nella Combi. suono più dettagliatamente.
Per dettagli su ciascun modo e come accedere ad ogni
pagina, ved. “Operazioni di base” a pag. 9.

Struttura della Combination e pagine corrispondenti

Controllers: P1–1 DrumTrack: P7–7 Tone Adjust: P0–7


Timbre1 Parameters Routing: P8-1, 2
Arpeggio: P7–1, 2, 3, 4, 5
Program 3Band EQ

Timbre2 Parameters

Program 3Band EQ

Master
Timbre Effects
Timbre3 Parameters
1, 2: P9

Program 3Band EQ
Insert Effects Insert Total
AUDIO OUTPUT
Master Effects Effects Effects:
L/MONO, R
1…5: P8 P9
Timbre4 Parameters

Program 3Band EQ FX Control Bus

Timbre16 Parameters

Program 3Band EQ

P1–1, P2–2, ecc. Indicano le pagine ed i Tab sullo schermo usati nell’editing di KROME

47
Suonare e editare Combination

Suggerimenti di approccio all’editing Layer, Split, e Velocity Switch


Come prima operazione, selezionare un Program per All’interno di una Combi, è possibile definire diverse
ogni Timbre, nella pagina P0: Play– Program T01–08 o estensioni di note e livelli di velocity per definire le
T09–16. (non è naturalmente necessario usare tutti e 16 “zone” in cui suonano i timbri. I Program assegnati ad
i Timbri!); creare Velocity Split, Layer, o Crossfade tra i ogni Timbre possono essere eseguiti in tre modi: come
diversi Timbre. E’ possibile farlo sulla pagina : P4: Zone/ parte di un layer, uno split, o di un velocity switch.
Delay– Keyboard Zones. Successivamente, regolare i Una Combi può essere opportunamente programmata
volumi dei Timbri (nella sottopagina Program Select/ per usare questi metodi anche simultaneamente.
Mixer), e impostare gli altri parametri come desiderate.
Alla fine Impostare gli effetti Insert, Master, e Total
(rispettivamente nelle pagine P8: IFX e P9: MFX/TFX, Layer
). Gli effetti possono essere diversi da quelli associati Suonando una nota sono riprodotti simultaneamente
due o più Program.
ai singoli Program in modo Program. Se necessario
inoltre, effettuare le impostazioni dell’arpeggiatore Program A
Program B
e della Drum Track (nella pagina P7: ART/DT) e dei Layer:

controller (nella pagina P1: Controllers) per ultimare la Due o più Program suonano
contemporaneamente
Combination.
Ascolto dei singoli timbri
Usare la funzione Solo della superficie di controllo Split
(Control Surface), per ascoltare ogni timbro Negli Split, Program differenti rispondono in aree
singolarmente. Per i dettagli, vedi “Solo On/Off” a pag. diverse della tastiera.
72 della Guida ai parametri. Program A Program B
Split:
Program diversi suonano
in aree diverse della tastiera

Velocity Switch
Nei Velocity Switch, Program differenti rispondono a
Ripristino delle impostazioni modificate seconda della velocity (dinamica dell’esecuzione).

Program B Forte Esecuzione sulla tastiera


Usando COMPARE Program A Piano valori di dinamica
Durante la modifica di un suono, premendo il tasto Velocity Switch:
La dinamica della tastiera
COMPARE è possibile richiamare la versione salvata seleziona Program diversi

del suono, come questo cioè suonava prima iniziare le


modifiche. Su KROME, è possibile usare un Program diverso per
Per i dettagli, vedi “Funzione Compare” a pag. 11. ognuno dei sedici Timbre a disposizione, e combinare
due o più dei metodi appena descritti per creare Combi
ancor più complesse.
Program A
Program D Forte Esecuzione sulla tastiera
Program B valori di dinamica
Program C Piano
Esempio: B e C sono in Split.
Nella regione grave A e B sono in Layer
Nella regione acuta C e D sono in velocity
Switch ed in Layer con A

Tra i parametri delle Key Zone vi è inoltre lo Slope (cioè


la pendenza), di una zona di tastiera (Key o Velocity
Zone) in modo che il volume si riduca gradualmente.
Questo vi permette di trasformare uno Split in un
Keyboard Crossfade, o un Velocity Switch in un Velocity
Crossfade.
Keyboard X-Fade (keyboard
Program A Program B
crossfade):
Suonando le note della regione grave
verso l’acuta, il volume di A sfuma
gradatamente (Fade Out)
mentre il volume di B viene
gradualmente aumentato (Fade In)

48
Editing dettagliato delle Combi - Layers, Splits, e Velocity Switches

Creare Key Split e Layer Creare i Velocity Switch


Split e Layer Impostiamo ora una semplice Combi i cui timbri sono
Programmiamo una Combination che comprenda sia selezionati in base alla dinamica, come nello schema
Split che layer, come nello schema seguente: seguente:
127
Timbre 1 Brass 64 Velocity
Timbre 2 63 switch
Timbre 1 Piano Strings 1
Timbre 2 Brass
Timbre 3 Strings

C–1 B3 C4 G9 1. Selezionare la pagina Combi P0: Play– Program T01–08.


1. Accedere alla pagina Combi P0: Play– Program 2. Selezionare un suono di Brass (ottoni) per il Timbre
T01–08. 1, e Strings (archi), per il Timbre 2.
2. Selezionare un suono di piano per il Timbre 1, uno 3. Selezionare la pagina P3: Timbre Param– MIDI T01–
di Brass (ottoni) per il Timbre 2, ed un altro di Strings
08.
(archi) per il Timbre 3.
3. Accedete alla pagina P3: Timbre Param– MIDI 4. Impostare lo Status dei Timbre 1 e 2, su INT e MIDI
T01–08. Channel su Gch (Global Channel).
4. Impostate per i Timbre 1–3, Status su INT e MIDI 5. Accedete alla pagina P4: Zone/Delay– Vel Z T01–08.
Channel su Gch (Global Channel). 6. Impostare la Top Velocity del Timbre 1 su 127, e
Bottom Velocity su 64.
E’ anche possibile inserire direttamente valore di velocity
selezionando il parametro e poi suonando un tasto alla
dinamica desiderata, tenendo premuto il tasto ENTER.

5. Selezionare la pag: P4: Zone/Delay– Key Z T01–08.


6. Impostare il Top Key del Timbre 1 a G9, ed il
rispettivo Bottom Key a C4.

7. Impostate la Top Velocity del Timbre 2 a 63, e la


Bottom Velocity a 1.

Velocity Zone Slope


In modo simile ai Key Zone Slope, sopra descritti, i
Velocity Zone Slope permettono di creare assolvenze
e dissolvenze graduali in un intervallo di velocity
determinato, al posto di un cambiamento brusco. Nel
caso dell’esempio precedente, è possibile impostare le
zone di velocity dei due Timbri così che si sovrappongano
E’ anche possibile inserire una nota direttamente, parzialmente. Poi, impostate Top Slope e Bottom Slope
selezionando il parametro e suonando un tasto sulla in modo che il suono cambi gradualmente, invece che
tastiera mentre viene premuto il tasto ENTER. improvvisamente, tra i valori di velocity 63 e 64.
7. Impostate il Top Key dei Timbri 2 e 3 su B3, ed il
Bottom Key su C–1.

Key Zone Slope


Oltre agli Split di tastiera “Hard”, in cui il suono
cambia bruscamente, è possibile creare dissolvenze o
assolvenze del volume del suono su una certa zona di
tastiera usando i parametri dello Slope.
Nell’esempio sopra, potete impostare il Bottom Key
del timbre 1 su G3, e impostare il Top Key del timbre
2 su G4, così che i due suoni si sovrappongano. Poi,
se impostate Bottom Slope del timbre 1 su 12, e Top
Slope del timbre 2 su 12, il suono cambia gradualmente
tra i due timbri invece che bruscamente.
49
Suonare e editare Combination

Impostazioni MIDI Impostazione dei filtri MIDI


Su ciascun elemento dei MIDI Filter è possibile stabilire
se il messaggio MIDI corrispondente, viene trasmesso
Pagina Timbre Parameters MIDI o ricevuto. Gli elementi selezionati sono trasmessi e
Status ricevuti. I filtri MIDI non disabilitano la funzione stessa;
Questo parametro controlla lo stato del MIDI e del i filtri invece controllano solo se i messaggi MIDI sono
generatore sonoro interno per ogni Timbro. Per suonare trasmessi e ricevuti.
un Program interno, questo va normalmnete impostato
su INT. Se lo Status è su OFF, EXT1 o EXT2, il timbro
a cui è assegnato il Program interno non viene suonato.
OFF disabilita semplicemente il timbro, mentre EXT ed
EXT2 permette il controllo di una apparecchiatura MIDI
esterna.

Per esempio, se il portamento è attivo, questo viene


applicato al suono interno di KROME anche se Enable
Portamento SW non è selezionato. Ulteriore esempio,
selezionando un Program di basso per il Timbre 1, ed
uno di piano per il Timbre 2, con l’obiettivo di creare
Per dettagli ved. “Status” a pag. 81 della Guida ai
uno Split basso/piano. Si possono eseguire le seguenti
Parametri.
impostazioni così che il pedale Damper agisca solo sul
suono di piano del Timbre 2, e non sul basso:
Bank Select (con status=EX2) 1. Selezionare la pagina P5–1: MIDI Filter1–1 T01–08.
Impostando lo Status su EX2, è possibile trasmettere 2. Togliere la selezione dal riquadro Enable Damper,
messaggi MIDI Bank Select a dispositivi MIDI esterni. per il Timbre 1.
3. Selezionare il riquadro Enable Damper per il
MIDI Channel Timbre 2.
I Timbri che intendete suonare dalla tastiera di KROME
devono essere impostati sul Global MIDI channel (canale
MIDI globale). L’esecuzione alla tastiera viene trasmessa
sul Global MIDI channel, e suona ogni timbro regolato
su questo canale. L’impostazione normale è su Gch.
IN questo modo il canale MIDI del timbro corrisponde
sempre al Global MIDI Channel, anche se questo viene
modificato.

Su alcune Combi di default, i Timbri controllati


dall’arpeggiatore potrebbero avere i canali MIDI
impostati su un valore diverso da Gch. Questi sono i
timbri che sono suonati solo quando l’arpeggiatore è
attivo; una tecnica molto utile per creare Combi basate
sull’arpeggiatore”. Per i dettagli, ved. “Impostazioni
dell’arpeggiator e nei modi Combination e Sequencer”
a pag. 89 della Guida ai Parametri. In particolare,
fate attenzione alle relazioni tra le assegnazioni A/B
dell’arpeggiatore ed il canale MIDI.

50
Editing dettagliate delle Combi - Modicare un Program per adattarlo ad una Combi

Timbre Parameters: Pitch


Modifica dei Program per
adattarli alle Combination
E’ possibile effettuare varie modifiche ai Program nel
contesto di una particolare Combination per adattarli
meglio agli altri Program, o per creare effetti particolari.
Queste modifiche non influenzano i Program originali, e
come questi Program suonano nelle altre Combination.
(Vedi pag. 81 della Guida ai Parametri)

Timbre Parameters: OSC

Transpose, Detune (BPM Adjust)


Questi parametri regolano l’intonazione del timbro.
• In una Combination Layer, è possibile impostare due
o più timbri sullo stesso Program, e creare un suono
più ricco usando il Transpose per spostarli d’ottava o
Detune per creare battimenti tra i due.
• In una Combination Split, è possibile usare il
Transpose per trasporre (per intervalli di semitono) i
Program all’interno di una di zona di tastiera.
Nota: per cambiare l’intonazione di un Drum Program,
usate Detune. Se usate il parametro Transpose, cambia
la relazione tra le note suonate e le assegnazioni dei
Force OSC Mode
suoni percussivi.
Questo parametro consente di modificare l’articolazione
polifonica di un Program. Normalmente questo è Usare Program’s Scale, Scale
impostato su PRG, che riproduce il suono come Questo paraletro specifica la scala utilizzata da ciascun
impostato dal Program originale; ma è possibile timbro. Selezionando “Check Use Program’s Scale”,
selezionare MN (Mono), LGT (Legato), Poly viene usata la scala indicata nel Program. I timbri
(polifonico). In questo modo un Program monofonico dove questo parametro non è selezionato, usano le
può essere fatto suonare polifonicamente e viceversa. impostazioni Scale.
Per ulteriori dettagli ved. “Force OSC Mode” a pag. 82
della Guida Ai Parametri.

OSC Select
Se il timbro usa un Program che usa l’Oscillator Mode
Double o Double Drums, e volete usare OSC1 o OSC2,
impostatelo rispettivamente su OSC1, oppure su OSC2.
L’impostazione di default è su BTH (Both).

Portamento
Se il Program selezionato usa il Portamento, ma non
desiderate usarlo nella Combi corrente impostate
questo parametro su Off; al contrario se volete usare
il Portamento su un Program che non lo utilizza,
impostate questo valore da 001 a 127. Il portamento
agirà utilizzando il tempo qui specificato. Normalmente
questo parametro è impostato su PRG.

51
Suonare e editare Combi

Delay Impostazioni dell’arpeggiatore


E’ possibile impostare alcuni Timbri in modo che non l’arpeggiatore genera automaticamente a seconda
suonino subito premendo un tasto. Questo può creare delle note suonate sulla tastiera o ricevute al MIDI IN.
effetti molto interessanti e Layer più accentuati. E’ Selezionando la superficie di controllo ARP, è possibile
possibile impostare un tempo di Delay (ritardo) per usare le manopole per variare la durata e le dinamiche
ciascun timbro, specificando i millisecondi (ms), oppure delle note arpeggiate.
i valori ritmici con cui volete sincronizzarlo al tempo. Per maggiori informazioni sull’arpeggiatore, ved. pag.
Impostando il parametro su Key Off, il timbro suona 85.
quando la nota viene rilasciata.

Impostazioni della Drum Track


Suonando con le Combination, è possibile usare
l’ampia varietà di pattern percussivi di KROME che
sfruttano i Drum Program di altissima qualità di
questa workstation. Poter suonare pattern percussivi
è un modo molto produttivo per studiare arrangiare e
comporre.
Per maggiori informazioni sulla Drum Track, vedi pag.
Modificare i Program con Tone Adjust 97
Usando Tone Adjust, è possibile eseguire modifiche
dettagliate ai Program all’interno della Combination.
Queste modifiche non influenzano il Program originale,
o qualsiasi altra Combination che utilizzi lo stesso
Program.
Per modificare un Program con Tone Adjust:
Selezionate un timbro nel campo Timbre della pagina P0:
Play– Tone Adjust. Selezionate il parametro che volete Effetti
modificare, e usate i controlli VALUE per regolarlo. Per dettagli , ved. “Usare gli effetti” a pag. 77.

Importare automaticamente una


Combination in modo Sequencer
La funzione Auto Song Setup applica automaticamente
le impostazioni della Combination corrente ad una
Song. Per i dettagli, ved. “Tip: Auto Song Setup” a pag.
126 della Parameter Guide.

52
Creare le Song - Il modo Sequencer

Panoramica

Il Sequencer di KROME Struttura del Sequencer


il modo Sequencer è strutturato come segue.
Il sequencer riunisce numerose funzioni di KROME,
come l’arpeggiatore, gli RPPR, gli effetti ad alte
prestazioni, e dei controller, consentendo di usufruire
di questi in una vasta gamma di situazioni. Il sequencer Le Song
MIDI a sedici tracce può contenere sino a 128 Song e Una Song è composta delle tracce MIDI 1–16, da una
210.000 eventi MIDI. E’ possibile usare il Sequencer traccia Master, dai parametri della Song come ad
per pilotare il generatore sonoro interno, tanto per il esempio il suo nome, l’arpeggiatore, la Drum Track,
controllo di moduli MIDI esterni.
RPPR, e 100 User Pattern. E’ possibile creare fino ad un
Allo spegnimento, le impostazioni eseguite in massimo di 128 Song . Le tracce MIDI 1–16 sono formate
modo Sequencer, i dati delle Song, di ogni Pattern dai parametri di Setup localizzati all’inizio del brano, e
User registrato se non sono salvati vengono perduti. dei dati musicali veri e e propri. La Master Track regola
Per conservare questi dati, è necessario pertanto
i dati del tempo e della metrica musicale. Per i dettagli,
salvarli su una card SD prima dello spegnimento,
vedi “Setup parameters & Musical data” a pag. 106
o effettuare un MIDI data dump per salvare i dati
della Guida ai Parametri.
su un data filer esterno, ecc. E’ possibile salvare
i Program, i parametri di traccia, gli effetti, e le Registrazione e modifica della song
impostazioni dell’arpeggiatore, ecc. impostati per La registrazione della Song viene eseguita sulle tracce.
una Song sotto forma di Song Template (modello di Potete registrare tracce MIDI in due modi: in tempo
song), usate il comando del menu Save Template reale o in Step. Per la registrazione in tempo reale potete
Song. Immediatamente dopo l’accensione, KROME scegliere tra sei modalità di registrazione.
non contiene alcun dato di Song, perciò se volete Una volta registrate le tracce MIDI possono essere
riprodurre una Song sul Sequencer, dovete prima modificate tramite le funzioni di Edit come : Event
caricare i dati dalla card SD, o ricevere un MIDI Edit per modificare o inserire nuovi dati, oppure Track
data dump da un MIDI filer. Per i dettagli, vedi Edit.
“Caricare i dati” a pag. 118, e “Dump Sequencer” a
pag. 219 della Guida ai Parametri.

I Pattern
Esistono due tipi di pattern: i Preset Pattern e gli User
Pattern (creati dall’utente).
Pattern Preset: sono adatti per le tracce di batteria sono
subito disponibili nella memoria interna, e possono
essere usati per qualsiasi Song.
Pattern User: Ogni song può salvare sino a 100 pattern.
Per usare un pattern in una Song diversa, è necessario
copiarlo, per questi sono utilizzati i comandi del menu
Utility: Copy Pattern o Copy From Song, ecc. La
lunghezza dei Pattern viene determinata in battute.
Ogni pattern comprende i dati musicali per una singola
traccia. Non è possibile creare pattern che contengono
tracce multiple. Questi pattern possono essere usati
collocandoli in una traccia MIDI (comando del menu
Put to Track) o copiandoli (comando del menu Copy
to Track). Potete anche usare i pattern con la funzione
RPPR di una Song (ved. pag. 71).

53
Creare le Song - Modo Sequencer

Registrare e modificare un pattern Tasto PAUSE ( )


E’ possibile registrare un pattern in due modi: in tempo Pone in pausa la riproduzione della song. Durante la
reale o in Step. Però, a differenza della registrazione in pausa, il LED del tasto si accende. Per riprendere la
tempo reale della traccia, potete selezionare solo un tipo riproduzione premere nuovamente PAUSE, il LED si
di registrazione (in loop) quando registrate un Pattern spegne.
in tempo reale. Successivamente il pattern può essere
Tasto REW ( )
editato per correggerne gli errori, o inserirne nuovi
Il tasto Rew - Rewind, riavvolge la Song all’indietro se
dati. Il comando del menù Get From Track può essere questa è in esecuzione o in pausa. Tenendo premuto
usato per prelevare dati una regione determinata in una il tasto, il suo LED si accende, ed il riavvolgimento ha
traccia MIDI e usarli in un Pattern. Al contrario, potete inizio. Il Rewind è disabilitato durante la registrazione,
usare i comandi del menu Put to Track o Copy to Track e mentre la Song è ferma.)
per posizionare o copiare i dati registrati di un Pattern Nota: per mezzo del parametro FF/REW Speed nel
in una traccia MIDI. menù dei comandi, è possibile impostare la velocità
dell’avanti ed indietro veloce (fast‐forward/rewind).
Relazione tra pattern del sequencer e pattern Tasto FF ( )
della Drum Track Il tasto Fast - Forward,(avanti veloce) provoca
I Pattern della Drum Track che usate in modo Program l’avanzamento veloce della Song in avanti, se questa è
o Combination costituiscono una biblioteca comune in esecuzione o in pausa. Tenendo premuto il tasto, il
che può anche essere usata dalla Drum Track. Gli suo LED si accende, ed l’avanti veloce ha inizio. Il FF è
User Pattern non possono essere usati direttamente disabilitato durante la registrazione, e mentre la Song
è ferma.)
dalla Drum Track, ma possono essere convertiti in
Pattern Drum Track User ed usati con un Program o Tasto LOCATE ( )
Combination. Se convertite un Pattern User, questo Questo tasto sposta la song sino al punto “Locate”
viene salvato nella memoria interna, ed i suoi dati non (locazione) specificato. Ciò permette di raggiungere
sono perduti anche spegnendo lo strumento. immediatamente posizione della song corrente. Il punto
Locate di default è il primo movimento della battuta 1.
Per impostare il punto Locate nella posizione corrente,
tenete premuto il tasto ENTER e poi LOCATE. E’ anche
possibile impostare direttamente il punto di Locate
tramite il menu nel display.
Cue List
La Cue List permette di riprodurre più Song in Tasto START/STOP ( )
successione. KROME consente la creazione di venti Questo tasto avvia o arresta la registrazione e la
Cue List. Ogni Cue List consente di collegare sino a riproduzione in modo Sequencer.
99 Song e specificare per quante volte ogni Song deve
Tasto REC ( )
essere ripetuta. Il comando del menu Convert to Song
Premendo questo tasto il sequencer entra in modo
permette di convertire le Song di una Cue List in una
record-ready (pronto per registrare). Da questa
singola Song. Per esempio potete usare una Cue List
condizione, indicata anche dal LED acceso del tasto,
per creare parti d’accompagnamento, convertire la Cue è posibile iniziare a registrare premendo il tasto
List in Song, ed aggiungere frasi soliste sulle tracce Sequencer Start/Stop. Per i dettagli, ved.“Registrazione
inutilizzate. MIDI in tempo reale” a pag. 60.

Controlli di Trasporto Tasti sul display (barra di trasporto)


Oltre dai tasti sul pannello la registrazione e la
Questi controlli consentono la registrazione, la
riproduzione del Sequencer può essere controllata
riproduzione, l’avanzamento o il riavvolgimento veloce
tramite la barra di trasporto virtuale nella linea inferiore
del Sequencer.
del display. La barra di trasporto appare toccando il tasto
Tasti sul pannello frontale “<”, nel lato inferiore sinistro del display e spostandolo
E’ possibile usare i tasti del pannello frontale “Sequencer” verso sinistra. Per chiudere la barra premere il tasto “>”
per controllare la registrazione e la riproduzione del e spostarlo verso destra.
Sequencer stesso.
REW
PAUSE FF

<, > SET LOCATE REC START/ PAUSE REW FF


popup LOCATE STOP

LOCATE REC START/


STOP

54
Eseguire le Song - Riproduzione

Eseguire le Songs

Riproduzione Modificare le impostazioni di volume,


Per poter riprodurre le song nel sequencer, è necessarop mute, e solo di ogni traccia
registrare, caricare o trasferire dati di song su KROME. Nelle pagine SEQ P0-1: Play/REC Prog T01-08, T09-16,
Iniziamo caricando e riproducendo i dati della Demo Mixer T01-08, e T09-16 è possibile modificare le
Song. Per i dettagli, ved. “Ascoltare le demo song” a impostazioni di Volume, Mute, e solo di ogni traccia.
pag. 21 della Quick Start Guide.
1. Premere il tasto MODE SEQ per selezionare il modo
Sequencer. Silenziare una traccia specifica/ ascoltare
Appare la pagina P0–1: Play/REC– Program T01–08 o solo una traccia specifica (Funzioni Mute/
T09–16. Se questa non viene visualizzata, premete il Solo)
tasto EXIT tre volte. KROME dispone di una funzione Mute che permette
2. Usate “Song Select” per selezionare il brano che di silenziare le tracce MIDI 1–16 specificate, ed una
volete riprodurre. funzione Solo che permette di ascoltare solo la traccia
Potete premere il tasto a comparsa Song Select e scegliere selezionata. Queste funzioni possono essere usate in vari
da una lista. Selezionando una lista vuota, viene creata modi. Ad esempio potete intenzionalmente silenziare o
una nuova Song. E’ anche possibile selezionare una Song porre in Solo soliste solamente alcune tracce specifiche.
usando i controlli VALUE. Questo però presuppone la Proviamo le funzioni Mute e Solo.
presenza all’interno dell’area del Sequencer almeno di 1. Selezionate la Song da riprodurre con “Song
una Song. Select”
2. Premere il tasto SEQUENCER START/STOP.
3. Premere Play/Rec/Mute della traccia1 (track 1).
Meter Tempo Il display cambia da Play a Mute, e la riproduzione
Locazione
della track 1 si interrompe. In questo modo, la funzione
Song Select
Popup “Mute” permette di silenziare una traccia specificata fino
Song Position Bar a quando la funzione non viene disabilitata. Premendo
Track Select Play/Rec/Mute della Track 2, viene silenziata anche
Category questa (Track 2). Per annullare premete nuovamente
Program Select,
& Popup
Play/Rec/Mute.
Play/Mute/Rec
Solo

Track 1
Track 2

3. Premere il tasto SEQUENCER START/STOP. 4. Premere “Solo On/Off” della Track 1.


In alternativa è anche possibile far comparire la “Solo” viene evidenziato, e si ascolta solamente la Track
Transport Bar sul display e premere il tasto STAR/STOP 1. Riprodurre in questo modo una sola traccia specifica
su questa. Le funzioni di trasporto descritte più avanti viene detto “Soloing” della traccia (attivazione del
possono essere eseguite tanto dai tasti di controllo sul Solo). Usando Mute e Solo allo stesso tempo, viene data
pannello che dalla barra virtuale sul display. priorità alla funzione Solo. Premere “Solo On/Off” della
La Song selezionata al punto 2 inizia a suonare. Track 2, in questo modo sono ascoltate solo le tracce 1 e
La Song inizia a suonare premendo il tasto: SEQUENCER 2. e non quello delle tracce MIDI 3–16.
START/STOP in una pagina diversa da:P10: Pattern/
RPPR. Premendo invece questo tasto dalla pagina:
P10: Pattern/RPPR, inizia a suonare il Pattern/RPPR
correntemente selezionato. (In P11: Cue List, suonano
le Song nella Cue List.)
4. Durante la riproduzione, è possibile premere il
5. Per disattivare Solo, premere di nuovo iltasto “Solo
tasto SEQUENCER START/STOP per arrestare la
On/Off”. Premete Solo On/Off per entrambe le tracce
riproduzione.
MIDI 1 e 2.
Premendo il tasto START/STOP ancora una volta, la
Il display cambia, e la riproduzione delle tracce 1 e 2
riproduzione riprende dal punto dove è stata arrestata.
viene interrotta. Se la funzione Solo è disattivata per
Per i dettagli sulle funzioni dei tasti LOCATE, PAUSE,
tutte le tracce, la riproduzione avviene secondo le
<<REW, e FF>>, ved. pag. 54.
impostazioni Play/Rec/Mute.
Con il comando del menu FF/REW Speed è possibile
determinare la velocità di fast-forward e rewind (avanti
Le impostazioni della funzione Solo non sono
ed indietro veloce).
memorizzate salvando la Song.
55
Creare le Songs (Modo Sequencer )

Exclusive Solo
Exclusive Solo è una funzione che limita il Solo ad una
singola traccia alla volta. Con Exclusive Solo attiva
(On), viene eseguita solo la traccia posta in Solo per
ultima, le altre sono sempre silenziose.
Per determinare come debba operare la funzione Solo,
è possibile utilizzare Exclusive Solo sul menù dei
comandi.
Exclusive Solo Off: permette di porre in Solo più tracce
alla volta. Lo stato di una traccia cambia ogni volta che
il tasto Solo On/Off corrispondente viene premuto.
Exclusive Solo On: permette di porre in Solo (On/Off),
una sola traccia alla volta.
Consiglio: Potete impostare Exclusive Solo On/Off
tenendo premuto il tasto ENTER e premendo il tasto
numerico “1”.

Riproduzione in Loop
Registrando o riproducendo una Song, è possibile porre
in Loop (riproduzione ciclica), singole tracce MIDI che
sono in riproduzione. Nella pagina P0–1: Play/REC–
Play Loop T01–08 o T09–16, selezionate Track Play Loop
per le tracce MIDI che volete riprodurre in loop, e usate
le funzioni Loop Start Measure e Loop End Measure
per determinare la battuta iniziale e finale della regione
che viene riprodotta in Loop. Selezionando Play Intro,
le battute precedenti al Loop sono riprodotte come
introduzione prima dell’inizio del Loop stesso.

Track Play Loop


Loop Start
Measure
Loop End
Measure
Play Intro

Eseguendo il brano dalla prima battuta con le


impostazioni visualizzate nella figura sopra, l’ambito
determinato di battute si ripete come segue.
Battute 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13
Track 1 1 2 3 4 5 6 7 8 5 6 7 8 5
Track 2 9 10 9 10 9 10 9 10 9 10 9 10 9

Se l’opzione Play Intro non è selezionata, l’ambito


determinato di battute si ripete come segue.

Battute 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13
Track 1 5 6 7 8 5 6 7 8 5 6 7 8 5
Track 2 9 10 9 10 9 10 9 10 9 10 9 10 9

56
Registrazione - Preparazione della registrazione

La registrazione

Preparazione per la registrazione Impostazioni delle Tracce


In questo esempio viene spiegato come assegnare
Prima di iniziare a registrare, controllare che un Program ad ogni traccia MIDI, ed eseguire le
l’impostazione Memory Protect in modo Global sia impostazioni di base come il volume.
disattivata (Off). Per i dettagli, vedi “Protezione della 1. Assegnate un Program ad ogni traccia.
memoria” a pag. 110. Usate “Program Select” per assegnare un Program a
ciascuna traccia. La procedura è la stessa già analizzata
Creare una Song per assegnare un Program a un Timbre in una
Prima d’iniziare con questo esempio, è necessario Combination (ved. pag. 45).
selezionare una Song vuota dove sia possibile Potete copiare varie impostazioni dai Program o dalle
registrare. Combination. (Ved. pag. 166, pag. 167, della Guida ai
1. Premere il tasto MODE SEQ per accedere al modo Parametri)
Sequencer. 2. Per assegnare un Program, è possibile usare la
2. Selezionarere “Song Select” (per es., nella pagina funzione Track Select per selezionare la traccia su cui
P0–1: Play/REC– Program T01–08). assegnare un Program, ed ascoltare il suono.
Premere il tasto a comparsa Song Select, e scegliere una 3. Impostate Pan e Volume di ogni traccia MIDI.
locazione dalla lista. Premete il Tab Mixer 1–8 (o lMixer 9– 16) per accedere
REC Resolution Tempo alla pagina Mixer T01–08 (pagina Mixer T09–16).
Meter Tempo Mode

Location
Song Select
Popup
Track Select

Category
Program Select,
& Popup
Play/Mute/Rec
Solo

3. Usate i tasti numerici per inserire il numero della


nuova Song da creare, e premete il tasto ENTER. (Ad
• Pan imposta la posizione del Pan di ogni traccia, e
esempio, premete il tasto “1” e poi il ENTER.) Appare
Volume determina il livello di volume di ogni traccia.
la finestra di dialogo.
4. Specificare il generatore sonoro ed il canale MIDI
Se è stato premuto il tasto a comparsa Song Select per
riprodotto da ogni traccia MIDI.
accedere alla finestra di dialogo Song No., comporre il
Premere il tasto Page Select per accedere alla pagina
numero della Song desiderata per aprire il riquadro di
SEQ Page Select, e premere “P3 Track Param.”. Appare
dialogo.
la pagina P3: Track Param. Premete il Tab MIDI 1–8
(MIDI 9–16) per accedere alla pagina MIDI T01–08
(pagina MIDI T09–16).

4. Usare il parametro “Set Length” per inserire il


numero di battute da cui è composta la Song e premere
il tasto OK.
Se necessario, è possibile cambiare il numero di battute
anche successivamente. Per i dettagli, ved. “Set Song
Length” a pag. 176 della Guida ai Parametri.
5. Premere il tasto OK per creare la Song. • Il parametro Status determina se ogni traccia suona
Suggerimento: è possibile usare il tasto ENTER al posto il generatore sonoro interno e/o esterno. Normalmente,
del tasto OK. usando KROME è selezionato INT o BTH.
INT: Durante la riproduzione, il generatore sonoro
di KROME esegue i dati registrati sulla stessa traccia.
Agendo sulla tastiera o sui controlli viene suonata e
controllata la traccia selezionata con Track Select.
57
Creare le Song (Modo Sequencer )

EXT, EX2, BTH: Durante la riproduzione, i dati MIDI Le note sono registrate così come sono state suonate.
registrati su una data traccia vengono trasmessi dal
MIDI OUT per controllare un modulo sonoro esterno.
Agendo sulla tastiera o sui controlli di KROME, i dati
MIDI vengono trasmessi per suonare e controllare
il modulo sonoro esterno selezionato tramite Track
Select. (I canali MIDI del generatore timbrico esterno
devono essere impostati per corrispondere ai MIDI
Channel di KROME impostati su EXT, EX2 o BTH.)
Se Status è impostato su BTH, (Both, entrambi) vengono 8. Eseguire altre impostazioni se necessario.
suonati e controllati sia il generatore timbrico esterno E’ possibile regolare le impostazion dell’arpeggiatore
che il generatore sonoro interno. (P7: ARP/DT), filtri MIDI (P5: MIDI Filter), ecc. (ved.
• MIDI Channel determina il canale MIDI d’ogni pag. 89)
traccia. Normalmente MIDI Channel è impostato su E’ anche possibile se desiderate, usare Tone Adjust
un canale differente per ogni traccia (1–16). Le tracce per ritoccare il suono. Una volta terminate queste
sullo stesso canale MIDI suonano simultaneamente regolazioni, l’impostazione di base del Sequencer è
quando le registrate o le riproducete. completata.
5. Regolate le impostazioni degli effetti. Salvare le impostazioni personali dei
Effettuate le impostazioni di ogni effetto in P8: IFX e parametri di Song
P9: MFX/TFX. Per i dettagli, ved. “Usare gli effetti nelle Le impostazioni dei parametri di Song che sono
Combination e nelle Song” a pag. 81. state appena eseguite possono essere salvate in un
6. Impostate il tempo e la metrica musicale. Template (modello). Se usate frequentemente le stesse
• Per impostare la velocità del tempo, ruotare la impostazioni, è possibile caricarle semplicemente da
manopola TEMPO o premere il tasto TAP TEMPO uno dei Template che avete salvato.
all’intervallo desiderato. In alternativa, è possibile Per i dettagli, ved. “Save Template Song (Save as User
selezionare (Tempo) nella pagina P0–1: Play/REC– Template Song)” a pag. 162 della Guida ai Parametri..
Program T01–08 (o in una pagina simile), ed usare
i controlli VALUE per inserire la velocità di tempo. Usare i Song Template
Impostate Tempo Mode su Manual. Caricare un Song Template è un modo semplice per
• Successivamente impostare la metrica musicale. eseguire velocemente le impostazioni più appropriate
In questo esempio, viene spiegato come impostare per un particolare stile musicale. Potete anche
la metrica musicale usando il campo Meter. assegnare un Pattern di batteria ad una traccia nello
Normalmente la metrica musicale si determina prima stesso tempo.
della registrazione. 1. Nella pagina P0–1: Play/REC, premete il tasto del
a) Premere il tasto SEQUENCER REC/WRITE, e impostare menu e selezionate “Load Template Song.”
“Meter” su **/**. Appare la finestra di dialogo.
b) Premere **/** per evidenziarlo, e usare i controlli VALUE
per impostare la metrica musicale.
c) Premere il tasto SEQUENCER START/STOP per avviare
la registrazione. Quando il preconteggio è finito e Locate
raggiunge 001:01:000, premere il tasto SEQUENCER START/
STOP per arrestare la registrazione. La metrica musicale è
stata ora registrata nella Master track.
Premendo il tasto SEQUENCER START/STOP durante il
preconteggio, la suddivisione non viene registrata. 2. Nel campo “From”, selezionate il Song Template
7. Impostate “REC Resolution” se necessario. desiderato.
Registrando in tempo reale su una traccia MIDI, questo 3. Selezionando “Copy Pattern to Track too?”,
parametro determina il fattore di correzione della appare automaticamente una finestra di dialogo che
temporizzazione dei dati MIDI registrati. Supponiamo consente la copia di un pattern dopo l’esecuzione
per esempio di registrare 8 note in tempo reale, e che dell’operazione di “Load Template Song.”
il loro “timing” (temporizzazione) non sia abbastanza Se eseguite l’operazione senza selezionare l’opzione,
corretta, come mostrato nella prima parte della figura viene caricato solo il Template selezionato nel punto 2.
seguente. Se, prima della registrazione il parametro REC 4. Premete il tasto OK per caricare il Song Template, o
Resolution, è stato impostato su: , il timing verrebbe Cancel per annullare.
corretto automaticamente come mostrato nella figura 2. Eseguendo questa operazione, vengono copiate oltre
Se invece REC Resolution è impostato su Hi, le impostazioni della Song anche la MIDI Track Loop
e RPPR. Se questa operazione è stata eseguita con
l’opzione “Copy Pattern to Track too?” Selezionata al
punto 3, appare la finestra di dialogo “Copy Pattern To
Track”.

58
Registrazione - Preparazione della registrazione

Funzione Auto Song Setup


1. Selezionare il modo Combination.
2. Su P0: Play page, selezionate la combinazione di cui
avete bisogno.
Nota: per salvare l’edit di una Combi, usate Write
Combination nel menù dei comandi.
3. Premete il tasto REC (●), oppure in alternativa,
selezionate la pagina del menù dei comandi “Auto
Song Setup.”
Appare finestra di dialogo Setup to Record.
Questa finestra di dialogo è la stessa che appare per il
menù dei comandi Copy To Track (P10: Pattern/RPPR–
Pattern Edit).
5. Nel campo “Pattern”, selezionare il Pattern che
volete copiare.
Nel campo To Track, selezionate la traccia di
destinazione della copia.
Nel campo Measure, determinate la battuta iniziale di
destinazione della copia.
Dopo il nome del pattern di ognuno dei 671 Pattern
4. Premere il tasto REC (●) per eseguire la funzione
Preset, appaiono parzialmente lo stile musicale ed il
Auto Song Setup, premere il tasto OK. Premendo
nome del Program più adatto della categoria Drums.
Cancel la funzione non viene eseguita.
Caricando una Drum Track ed il Pattern Preset
Viene selezionato automaticamente il modo Sequencer
corrispondente, è possibile impostare istantaneamente
e le impostazioni della Combi sono copiate nella Song;
una traccia di batteria appropriata per ogni Template
a questo scopo viene utilizzata la prima locazione libera
Song Preset.
delle Song.
6. Per eseguire, premere il tasto OK.
Eseguendo questa operazione, il campo Measure Contenuti copiati automaticamente dalla
(battuta) mostra automaticamente quante battute Combi
del Pattern selezionato sono state inserite nella Song I contenuti sono gli stessi del menù dei comandi Copy
selezionata. E’ poi possibile copiare un altro Pattern , o From Combi, con le seguenti impostazioni nella finestra
aggiungere altre battute allo stesso. Una volta terminato, di dialogo. (Ved. pag. 166 della Guida ai Parametri)
premere il tasto Exit. • IFXs, MFXs, TFX selezionati
• Auto Adjust Arp setting for Multi REC selezionati
Contenuti copiati automaticamente da un
Copiare in una Song le impostazioni di Program
una Combi o di un Program I contenuti copiato sono gli stessi di quando si esegue
E’ possibile copiare nel Sequencer le impostazioni di il comando Copy From Program, con le seguenti
una Combi o di un Program. Questo è possibile nei impostazioni nella finestra di dialogo. (ved. pg. 176
modi seguenti: della Guida ai Parametri)
• Auto Song Setup • IFXs, MFXs, TFX Selezionati
Questa è una funzione che copia le impostazioni della • Arp Selezionato
Combination selezionata (in modo Combi), o Program • To impostato su Track 01
(in modo Program), sulla Song in modo Sequencer. • Arp impostato su A
• Menu dei comandi “Copy From Combi” o “Copy • with Drum Track selezionato
From Program”. (Ved. pag. 166, 167 della Guida ai • To: Drum Track impostato su Track 10
Parametri). In modo Sequencer è possibile usare • Selezionare: Recording Setup Multi REC
queste pagine del menù dei comandi per copiare le • Impostare Play/Rec/Mute REC per le tracce Track 01
impostazioni desiderate. e 10 (Ved. pag. 101 della Guida ai parametri).
5. KROME entra automaticamente in modo Rec-
Ready (pronto per registrare), nello stesso tempo è
possibile ascoltare il metronomo, a seconda della sua
impostazione (ved. pag. 119 della Guida ai Parametri)
6. Premere il tasto START/STOP per iniziare la
registrazione in tempo reale. Per fermare premere
nuovamente il tasto START/STOP ancora una volta.

59
Creare le Song - Modo Sequencer

5. Una volta finito di suonare, premere il tasto START/


Registrazione MIDI in tempo reale STOP.
Una volta terminata la “Preparazione per la
La registrazione finisce, e la posizione ritorna nel punto
registrazione,” è possibile iniziare a registrare. Questo
da cui è iniziata la registrazione. Premendo il PAUSE al
è un metodo di registrazione in cui la vostra esecuzione
posto di START/STOP, la registrazione entra in pausa.
alla tastiera e le operazioni sui controlli come il joystick
Premendo ancora il tasto PAUSE, la registrazione
vengono registrati in tempo reale. Questo metodo di
riprende dal punto della pausa. Una volta finito, premere
registrazione viene impiegato normalmente su una
il tasto START/STOP per arrestare la registrazione. Sono
sola traccia alla volta. In alternativa, la registrazione
inoltre disponibili anche i seguenti parametri.
multitraccia permette di registrare simultaneamente più
canali su tracce diverse. Questo è il metodo che viene Overdub
usato con le funzioni Drum Track, RPPR, e l’arpeggiatore Questo metodo consente di aggiungere dati ad una
per registrare simultaneamente più tracce, oppure traccia già registrata; i dati registrati in precedenza
riproducendo delle sequenze da un sequencer esterno e vengono mantenuti, ed i nuovi vengono aggiunti a
registrandoli su quello di KROME in tempo reale. questi.

Manual punch-in
Recording setup questo metodo consente di usare il tasto SEQUENCER
Nelle preferenze Recording Setup nella pagina REC/WRITE o un interruttore a pedale per registrare
P0–1: Play/REC–Preference, selezionate il metodo di nuovamente su parti selezionate di una traccia già
registrazione in tempo reale. registrata.
Overwrite
Questo è il metodo di registrazione selezionato di Auto punch-in
default. Con questa impostazione la vostra performance Questo metodo consente di registrare automaticamente
viene registrata sovrascrivendo tutti i dati già registrati. su parti selezionate di una traccia già registrata. La
Tutti i dati successivi alla battuta dove la registrazione registrazione avviene solo sull’area specificata (Auto
ha avuto inizio sono cancellati. Normalmente questo Punch In Start Measure–Auto Punch In End Measure),
metodo viene usato per registrare e quindi modificare il i nuovi dati registrati sostituiscono i precedenti.
risultato usando altri tipi di registrazione in tempo reale Loop All Tracks
o editing di dati MIDI. Questo metodo permette di registrare ripetutamente
1. Usare Track Select per scegliere la traccia da sull’area specificata d’una traccia, continuando ad
registrare. aggiungere dati. Questo è adatto per creare Pattern
2. Impostate Recording Setup su “Overwrite”. di batteria, ecc. Per i dettagli, ved. “Un esempio di
registrazione in tempo reale” a pag. 58.
Multi (multitrack recording)
La registrazione MIDI multitraccia permette la
registrazione simultanea di più tracce con canali MIDI
diversi, come quando registrate l’uscita delle funzioni
3. Su “Location,” inserite la posizione da cui iniziare
drum track, arpeggiatore o RPPR, o da un sequencer
a registrare.
multitraccia esterno.
Location

4. Premere il tasto SEQUENCER REC/WRITE, e poi


START/STOP.
Se Metronome Setup è ancora sui valori di default, il
metronomo fa ascoltare due battute di preconteggio,
e poi inizia la registrazione vera e propria. Vengono
registrati sia l’esecuzione sulla tastiera che i movimenti
dei controller.

60
Registrazione - Registrazione in Step

In questo esempio, alla MIDI Track 01 viene assegnato


un Drum Program ed è registrata la segue frase di Registrazione in Step
batteria di una battuta. La registrazione in Step è un metodo di registrazione
in viene specificata la durata e l’intensità di ogni nota,
Hi hat: F#3 mentre la tastiera serve per determinare l’altezza di
Snare: E3
Bass drum: C3
ogni nota MIDI. E’ possibile usare il tasto Rest (pausa)
e tasto Tie (legatura di valore) nel riquadro di dialogo
per inserire appunto pause e legature. La registrazione
in Step è utile per creare ritmi estremamente precisi
1. Creare una nuova Song, ed selezionate un Drum
e complessi, o per registrare frasi musicali difficili
Program per la MIDI Track 01.
da suonare manualmente in tempo reale, o passaggi
Usate Track Select per selezionare la MIDI Track 01, e
particolarmente complicati o veloci.
verificate il Drum Program appena selezionato. (Ved.
pag. 57)
2. Accedete alla pagina P0–1: Play/REC– Preference. Un esempio di registrazione in step
In Recording Setup, impostate “Loop All Tracks” su In questo esempio viene assegnato un Program di Basso
M001-M001. alla traccia 02, ed è registrata in Step la seguente frase
Per i dettagli, ved. “Loop All Tracks” a pag. 58. Con musicale di basso dalla durata di due battute.
questa impostazione, la battuta 1 viene registrata
in modo ciclico. I nuovi dati sono aggiunti ad ogni
passaggio.
3. Impostare “REC Resolution” su [ ]. (Ved. pag. 58)
Step Step
4. Premere il tasto SEQUENCER REC/WRITE, e poi Measure/
Note Time: Time: Key, Button
START/STOP. Beat Tick
Select .3-
Il metronomo esegue un conto alla rovescia di due C3 . C3 key 001 / 01.000
battute, e poi la registrazione ha inizio. G3 - G3 key 001 / 01.360
5. Come indicato nell’esempio musicale riportato - Rest button 001 / 02.000
sopra, iniziare suonando la nota C3 sulla tastiera per C4 - C4 key 001 / 02.240
registrare la cassa per una battuta. - Rest button 001 / 02.360
6. Suonare successivamente la nota E3 sulla tastiera C4 - C4 key 001 / 03.120
per registrare il rullante per una battuta, e poi la nota D3 - D3 key 001 / 03.240
F#3 per registrare l’hi-hat. Eb3 - Eb3 key 001 / 04.000
7. Per fermare la registrazione premere il tasto E3 - E3 key 001 / 04.240
SEQUENCER START/STOP. F3 - F3 key 002 / 01.000
8. Eseguire il risultato per ascoltate l’esecuzione di - Rest button 002 / 01.120
batteria appena registrata. C3 - C3 key 002 / 01.360
Premere il tasto SEQUENCER START/STOP. Terminato - Rest button 002 / 02.000
l’ascolto, premete ancora il tasto START/STOP per F2 - F2 key 002 / 02.240
fermare la riproduzione. Tie - Tie button 002 / 03.000
9. Se non siete soddisfatti del risultato, premete il F2 - F2 key 002 / 03.240
tasto COMPARE per tornare allo stato precedente alla - Rest button 002 / 03.360
registrazione, e poi registrate di nuovo dal punto 4. A2 - A2 key 002 / 04.000
Nota: una volta terminato di registrare, modificate A3 - A3 key 002 / 04.240
le impostazioni di registrazione su quella usata - Rest button 002 / 04.360
normalmente, cioè Overwrite (P0: Play/REC– Preferences
page). Inoltre selezionate P0: Play/REC– Play Loop T01–
1. Impostate un Program di Basso per la traccia 02.
08 page, attivate selezionandolo Track Play Loop per la
Usate “Track Select” per selezionare la traccia 02 e
traccia 01 (Track 01), ed impostate Loop Start Measure
valutare sulla tastier il suono appena selezionato.
e Loop End Measure ad 001. Facendo ora suonare la
2. Selezionate P6: Track Edit– Track Edit page.
registrazione la traccia 01 suona ripetutamente la prima
battuta.

61
Creare le Song - Modo Sequencer

3. Impostate il paramtero “From Measure” su 001. 7. Come descritto ai punti 5 e 6, inserire le note e le
Con questa impostazione la registrazione in Step ha pause seguenti alla prima nota C3.
inizio dalla battuta 01. Oltre ai metodi descritti ai punti 5 e 6, è anche possibile
usare i seguenti sistemi di inserimento.
• Per inserire una pausa, premete il tasto Rest. Questo
inserisce una pausa del valore Step Time selezionato. •
Per modificare la durata di una nota, cambiare il valore
dello Step Time prima di inserirla. Per aumentare
la sua lunghezza (legatura), premere il tasto Tie. La
nota inserita precedentemente viene aumentata della
durata dello Step Time selezionato.
• Per cancellare una nota o pausa già inserita, premere
il tasto Step Back. La nota inserita precedentemente
viene cancellata.
• Per inserire un accordo, premete simultaneamente
4. Premere il tasto menù button, e premete il le note desiderate. Tenete presente che anche se non
comando sul menù “Step Recording.” premute simultaneamente, tutte le note suonate prima
Appare una finestra di dialogo. di rilasciare completamente le mani dalla tastiera sono
inserite sulla stessa posizione.
• Per ascoltare una nota senza inserirla premete il
tasto PAUSE. In questo modo è possibile ascoltare la
nota senza memorizzarla nella sequenza. Premendo di
nuovo PAUSA di esce da questa condizione di pausa
di registrazione ed è possibile continuare ad inserire
le note.
8. Una volta terminata la registrazione premere il
tasto “Done”.
Selezionare la pagina P0: Play/REC– Play Loop T01–08,
attivate Track Play Loop per la traccia 02 impostando
Loop Start Measure ad 001, e Loop End Measure a
002. La traccia 2 suonerà ciclicamente le battute 1-2.
5. In “Step Time,” usate “Select” per determinare il 9. Se il risultato non è soddisfacente, premere il tasto
valore di temporizzazione di base con cui inserire le COMPARE, per tornare allo stato precedente alla
note e le pause. registrazione. E’ possibile registrare nuovamente
Inserite la prima nota, C3 come [ ]. (Nota puntata iniziando dal punto 4 di questo paragrafo.
da 1/8). Usate il tasto a comparsa sulla sinistra per
selezionare[ ]; è possibile selezionare valori delle note Con la registrazione in Step, tutti i dati nella traccia
dalla semi breve [ ], alla biscroma [ ]. Inserire una nota che seguono la battuta da cui avete iniziato la
puntata selezionando [.] con i tasti a comparsa sulla registrazione sono cancellati.
destra. Potete inserire [3] per i valori di terzina. Usando Bisogna fare attenzione a tutto ciò, iniziando a
una lunghezza di nota non modificata selezionata sulla registrare in Step da una battuta a metà di una
sinistra, scegliete [–]. canzone.
Note Duration determina la durata della nota. E’ preferibile pertanto registrare in Step sempre su
Valori piccoli generano un’esecuzione staccato, mentre tracce vuote, e spostare successivamente i dati con
valori alti generano un’esecuzione legato. Per questo le istruzioni Move Measure o Copy Measure nel
esempio, lasciate l’impostazione di default. menù dei comandi.
Note Velocity è la velocity (intensità), valori alti (Ved. pag. 179 della Guida ai Parametri).
generano un volume più intenso. Impostate su Key. Per aggiungere o modificare i dati inseriti è anche
Questo consente di memorizzare direttamente i valori possibile usare le funzioni : Event Edit o Piano Roll
di velocity eseguiti sulla tastiera. (Ved. pag. 169, 171 della Guida ai Parametri).
6. Premete e poi rilasciate sulla tastiera, la prima nota
C3 da inserire.
I dati inseriti sono visualizzati nel display come valori
numerici. In alto a destra, Measure 001 Beat Tick
01.000; cambia in Measure 001 Beat Tick 01.360. La
nota successiva viene inserita in questa posizione.

62
Registrazione - Registrare tracce multiple da un Sequencer esterno

Registrare più tracce da un 5. Sulla pagina P3: Track Parameters– MIDI T01–08, e
T09–16, regolare il canale MIDI di ciascuna traccia.
Sequencer esterno. L’impostazione del canale MIDI delle singole tracce
serve a farle corrispondere con quelle trasmesse dal
Usando il Multi-Recording, su KROME è possibile
Sequencer esterno. I dati sono registrati nella traccia
registrare simultaneamente una sequenza riprodotta
corrispondente. Accertatevi che il parametro Status sia
da un Sequencer esterno collegato via MIDI.
su: INT o BTH.
1. Accertatevi che il MIDI OUT del Sequencer esterno
6. Premere il tasto LOCATE per impostare la posizione
sia collegato al MIDI IN di KROME.
della Song su: 001:01.000.
Se non è connesso, spegnete gli strumento, eseguite il
7. Premere il tasto SEQUENCER REC (●) Per entrare
collegamento MIDI quindi accendete di nuovo.
in modo Record‐Standby (pronto per registrare).
2. Sulla pagina Global P1: MIDI– MIDI Basic page,
8. Fate partire il Sequencer esterno.
impostate MIDI Clock su: External MIDI. Con questa
Il Sequencer di KROME a questo punto inizia a registrare
impostazione KROME viene sincronizzato al MIDI
automaticamente, non appena riceve il messaggio MIDI
Clock (temporizzazione) del Sequencer esterno.
Start trasmesso dal Sequencer esterno.
Accertatevi di aver selezionato l’opzione: Receive Ext.
9. Una volta finita la riproduzione fermare il Sequencer
Realtime Commands.
esterno.
Il Sequencer di KROME si ferma automaticamente
non appena riceve il messaggio MIDI Stop trasmesso
dal Sequencer esterno. E’ anche possibile interrompere
la registrazione premendo il tasto START/STOP sul
pannello di KROME. Dopo di ciò la nuova sequenza
può essere riprodotta.
10. Sulla pagina Global P1: MIDI– MIDI Basic page,
impostate MIDI Clock su: Internal.
Impostare Tempo Mode su: Auto nella pagina: Seq P0:
Play/REC– Program T01–08.
Premere il tasto START/STOP per riprodurre la
sequenza.
3. Creare una nuova Song in modo Sequencer. Sulla Note: se non vengono selezionati i suoni corretti
pagina: P0: Play/REC– Preferences page, selezionate iniziando il Playback della sequenza, è necessario usare
l’opzione “Multi REC”. Impostate “Recording Setup” Event Edit (P6: Track Edit), nel menù dei comandi per
su: ”Overwrite”. riassegnare i messaggi MIDI di Program Change.

4. Premere Play/Rec/Mute e selezionare“REC” per


tutte le tracce che volete registrare.
Per le tracce invece che non volete registrare selezionate
Play o Mute.

63
Creare le Song - Modo Sequencer

2. Selezionare Track 09 su “Track Select,” registrando i


“parameter changes” come desiderato.
Registrare eventi System Exclusive Note: per queste esempio selezionare una traccia
Su KROME possono essere registrati in tempo reale, e
vuota. Per registrare su una traccia già contenente dati
su qualsiasi traccia MIDI, i messaggi System Exclusive
impostate su pagina: P0: Play/REC– Preferences page,
ricevuti da un dispositivo MIDI esterno oppure le
il parametro Recording Setup su “Overdub,” come
introdotte ai parametri dello strumento. Durante la
descritto a pag. 60.
riproduzione, questi messaggi controllano i parametri
di traccia e possono essere anche inviati a dispositivi
MIDI esterni.
Note: è possibile usare l’istruzione: Put Effect Setting
to Track dal menù dei comandi, per inserire all’interno
della traccia dei messaggi Exclusive , che controllano
ad esempio gli effetti Insert, Master o Total nel corso
dell’esecuzione della sequenza.
I messaggi GM, XG, e GS possono essere registrati su
una traccia ma sono ignorati dal generatore sonoro
interno di KROME.

• Selezionare Track 09 su Track Select. Quindi premere


il tasto SEQUENCER REC (●) e START/ STOP, per
iniziare la registrazione.
Registrare le modifiche ai parametri • Durante la registrazione, al momento giusto, regolare
interni in tempo reale il parametro, o i parametri che volete
E’ possibile usare i messaggi SysEx per automatizzare i registrare. Su pagina P8: Routing/IFX‐ Insert FX Setup
parametri dei Program e degli effetti interni di KROME. page, selezionare un altro effetto su IFX1, è modificare
Qui è spiegato come registrare tali modifiche nel i suoni parametri.
Sequencer. Come esempio vedremo come i messaggi
“Parameter Changes”, registrati su tracce diverse
possono essere usati per variare i parametri dell’effetto
in Insert: IFX1, applicato alla traccia 01.
Note: per registrare i messaggi System Exclusive
accertatevi che sulla pagina : Global P1: MIDI– MIDI
Routing abilitate Enable Exclusive.

Nota: oltre a quelle degli effetti è possibile anche


registrare le variazioni dei parametri del suoni. Per i
dettagli sui parametri che possono essere registrati ved.
pag. 191 della Guida ai Parametri.
3. Fermare la registrazione.
Nota: i messaggi Sys Exclusive sono sempre registrati
sulla traccia selezionata tramite Track Select.
In questo esempio sono stati registrati sulla traccia 09.
Nota: nella pagina di Edit degli eventi MIDI è possibile
1. Selezionare un Program sulla traccia 1, ed assegnatelo
visualizzare i messaggi Sys Excl registrati e la loro
all’effetto IFX1. Registrare quindi una frase musicale
posizione. Questi eventi sono visualizzati come “EXCL”.
di sedici battute.
• Sulla pagina P0: Play/REC– Program T01–08, usare Per questo, andare su P6: Track Edit– Track Edit page,
“Program Select” per selezionare un Program per la e selezionare MIDI Event Edit dal menù dei comandi.
traccia 01. Quindi nella finestra di dialogo Set Event Filters
• Su pagina P8: Routing/IFX– Routing T01–08, assegnare selezionare Exclusive e premere il tasto OK.
la traccia 01 a: Bus (IFX/Output) Select ad IFX1.
Gli eventi Sys Exclusive non possono essere
Quindi su: P8: Routing/IFX– Insert FX Setup page,
selezionare un effetto per IFX1. trasformati in eventi di altro tipo, e viceversa.
• Selezionare MIDI Track 01 su Track Select. Quindi 4. Andando sulla pagina i cui parametri sono stati
premere il tasto SEQUENCER REC (●) e START/STOP, registrati in tempo reale (esempio: P8: Routing/
e registrare una frase musicale di sedici battute. IFX) durante la riproduzione della sequenza potete
visualizzare le loro variazioni sul display.

64
Registrazione - Registrare i Pattern

Messaggi Sys Exclusive che possono essere


registrati in tempo reale Registrare i Pattern
Possono essere registrati i seguenti messaggi System
Exclusive. (Ved pag. 191 della Guida ai Parametri).
• Messaggi Exclusive ricevuti da un apparato MIDI E possibile registrare i Pattern con due diversi metodi:
esterno. in Realtime (tempo reale) o in Step. Tuttavia i Pattern
• Messaggi “Parameter changes” in modo Sequencer. registrati in tempo reale, differiscono dalla registrazione
• Messaggi “Master Volume”; e “Universal System in tempo reale in cui è possibile usare solo la registrazione
Exclusive” assegnati ad un pedale o ad una manopola. in Loop (ciclica). E’ possibile modificare i dati registrati
o inserirne di nuovi con le operazioni di Event Edit. Così
come trasformare una parte selezionata di traccia in un
Pattern usando l’opzione: Get From Track, del menù
Usare la superficie di controllo per
dei comandi. Al contrario con le opzioni: Put to Track
registrare le variazioni del Pan, EQ, o Copy to Track, è possibile collocare o copiare i dati
Volume, e Tone Adjust esecutivi da un Pattern su una traccia di destinazione.
Durante la registrazione, è possibile registrare le Inoltre con il comando:Convert to Drum Track Pattern,
variazioni dei parametri prodotte in tempo reale, i dati di uno USER Pattern possono essere trasformati in
e riascoltarle poi durante la riproduzione. Usare Drum Track Pattern, (Ved. “Conversione a Drum Track
la registrazione Multi-Record per modificare le Pattern” a pag. 103).
impostazioni di più tracce simultaneamente.
Note: Controllando questi parametri sono trasmessi gli
opportuni messaggi MIDI Control Change o System
Exclusive. Per poterli registrare abilitare su: Global Registrare i Pattern in tempo reale
P1: MIDI– MIDI Routing Enable Control Change ed
Registrando un Pattern in tempo reale, il numero di battute
Enable Exclusive (devono essere selezionati).
specificate sono eseguite ciclicamente, consentendo di
Nota: Usare Param. MIDI Out nella pagina: Global P1:
aggiungere dati musicali in successione.
MIDI Basic page; per determinare se i messaggi Control
1. Creare una nuova song, e come descritto su:
Change o System Exclusive sono trasmessi modificando
“Preparazione per la registrazione” a pag. 57, ed
Pan (CC#10), Volume (CC#7), or Send 1/2 level (CC#93
impostare il Program utilizzato dal Pattern.
e CC#91) . In questo caso su Global P1: MIDI– MIDI
2. Selezionate la pagina P10: Pattern/RPPR– Pattern
Routing settings; devono essere abilitati (selezionati)
Edit.
Enable Control Change ed Enable Exclusive.

Resolution della registrazione


Selezione Pattern Rimozione Dati

Selezione
della Traccia

3. Usare Track Select per scegliere la traccia da usare


per registrare il Pattern.
Il Pattern suona con il Program e le altre impostazioni
della traccia selezionata.
4. Impostare “Pattern (Pattern Bank)” su User, e
“Pattern Select” su U00.
I pattern User U00–U99 possono essere creati per
ciascuna Song.
5. Selezionate dal menù dei comandi: “Pattern
Parameter”.

65
Creating songs (Sequencer mode)

Appare una finestra di dialogo.


Altri metodi di registrazione

Usare la Track function ,l’arpeggiatore e


registrare simultaneamente su più tracce.

E’ possibile usare il metodo Multi‐Recording per


registrare simultaneamente tutte le tracce di una
6. Con il parametro “Length” (lunghezza) determinate
esecuzione che preveda l’uso della Drum Track e
il numero di battute del Pattern, impostatelo su 04
dell’arpeggiatore. Per dettagli, ved. “Registrazione in
(quattro battute), mentre “Meter” (metrica musicale)
real time” a page 60.
su 4/4. Premete il tasto OK.
7. A seconda delle necessità, impostare “REC
Resolution” per applicare la quantizzazione in tempo
reale. Usare la funzione RPPR per registrare
8. Iniziare la registrazione. simultaneante su più tracce
Il metodo di registrazione è lo stesso già visto per: “Loop
All Tracks”. (Ved.“Loop All Tracks” a pag. 60). E’ possibile usare il metodo Multi‐Recording per
Premete il tasto SEQUENCER REC, e poi START/STOP. registrare simultaneamente tutte le tracce di una
Dopo il preconteggio, inizia la registrazione del pattern. esecuzione che preveda l’uso della funzione RPPR. Per
Registrare suonando sulla tastiera e agendo sugli altri. dettagli, ved. “Creare un Pattern RPPR” a pag. 71.
Quando viene raggiunta la fine del Pattern, il Sequencer
torna all’inizio del Pattern senza che la registrazione
si interrompa; continuando a registrare, i nuovi dati si
aggiungono a quelli precedenti.
9. Per cancellare dati specifici durante la registrazione
del pattern, premere il tasto SEQUENCER REC o
selezionare il riquadro di selezione “Remove Data”.
Per i dettagli fate riferimento al punto 6 di “Loop All
Tracks” a pag. 60.
10.Premere il tasto SEQUENCER START per arrestare
la registrazione.
Per correggere un errore o per registrare nuovamente,
premere il tasto SEQUENCER START/STOP, per
arrestare la registrazione, e COMPARE. In questo modo
è nuovamente iniziare la procedura di registrazione
come indicato al punto 8.

66
Song editing Song

Editing delle Song Delete Measure: cancella le battute specificate.


Eseguendo questo comando, i dati successivi alle misure
eliminate vengono spostati all’inizio della sequenza.
E’ possibile applicare una serie di procedure di editing
Insert Measure: inserisce un numero determinabile
ad una Song, le funzioni disponibili sono elencate più
di battute in una traccia specifica. Eseguendo questo
avanti.
comando i dati successivi al punto di inserimento sono
spostati all’indietro.
Repeat Measure: questo comando inserisce
Song ripetutamente le misure previste per il numero di volte
Load (Save) Template Song: carica un Song Template specificato. Eseguendo questo comando le misure sono
nella Song (oppure salva i parametri impostati nella inserite seguendo l’impostazione eseguita su “To End
Song come Template) Ved. pag. 58). of Measure” (fine della battuta), i dati successivi a
Copy From Combination/Copy From Program: Copia quelli inseriti sono spostati all’indietro.
le impostazioni della Combi/Program specificata su Copy Measure: questo comando copia le battute
quelle della Song correntemente selezionata. specificate dal punto “From” (da), posto come punto
Copy From Song: questo comando copia tutte le d’inizio della copia, fino a “To” (a), punto di fine copia.
impostazioni e dati musicali da una Song specificata ad Eseguendo questa funzione tutti i dati esistenti nel
un’altra. punto di copia vengono riscritti.
Rename song: rinomina la Song selezionata. E’ possibile Move Measure: sposta i dati delle battute specificate
inserire fino a 24 caratteri. su un’altra battuta. Eseguendo il comando i dati
Delete Song: questo comando cancella la Song successivi alle battute sorgenti, sono spostati in avanti
correntemente selezionata. del corrispondente numero di battute, mentre i dati
FF/REW Speed: permette di impostare la velocità successivi la destinazione sono spostati all’indietro (più
di scorrimento dei tasti FF (Fast Forward) e REW avanti nella Song), dello stesso numero di battute.
(Rewind). Create Control Data: questo comando consente la
GM Initialize: questo comando trasmette un messaggio creazioni di dati di controllo quali: Control Change,
GM System On in modo Sequencer, resettando tutte le Aftertouch, Pitch Bend, o Tempo in una regione
tracce MIDI alle impostazioni GM. determinabile di una traccia MIDI o della Master
Set Song Length: questo comando modifica la Track.
lunghezza (in battute) della Song. Erase Control Data: cancella dati di controllo come:
Control Changes, Aftertouch, Pitch Bend, o Tempo in
un ambito specificabile.
Quantize: corregge la temporizzazione di dati MIDI
specificabili: Note, Control Change, Aftertouch, Pitch
Bend, Program Change, nella traccia.
Tracce MIDI Shift/Erase Note: sposta o cancella uno specificabile
numero di note di una traccia su un’altra.
Tracks (tracce) Modify Velocity: modifica i valori di velocity delle note
Step Recording: permette di inserire lunghezza e in un’area specifica in modo che cambino nel tempo
velocity delle nota numericamente, mentre invece le secondo una curva selezionata.
altezze sono inseriti dalla tastiera. Possono essere usati Create Exclusive Data: crea dei messaggi “Universal
i tasti Rest e Tie per inserire pause e legature di valore. System Exclusive Messages” dei parametri di KROME
Event Edit: permette la modificata individuale degli in una specifica regione di una traccia MIDI.
eventi. Erase Exclusive Data: cancella i messaggi ”Universal
Piano Roll: permette la modifica dei messaggi di nota, System Exclusive Messages” dei parametri di KROME
velocity, Control Changes, nell’apposita schermata. da una regione specifica della traccia MIDI. Per
Selezionando e trascinando gli eventi sullo schermo cancellare tutti i tipi di messaggi Sys Excl diversi da
è possibile modificarne l’altezza, la temporizzazione, quelli sopra elencati impostati il parametro “Kind”
oppure la loro cancellazione o aggiunta nella traccia. (Tipo), del comando Erase Measure su: “Exclusive”.
Erase Track: cancella i dati dalla traccia selezionata.
Non è possibile di per se cancellare la Master Track.
Copy Track: copia i dati da una traccia sorgente su una
traccia specifica.
Bounce Track: combina i dati musicali da una traccia
sorgente “Bounce” e li pone in una traccia “Bounce” di
destinazione. Tutti i dati musicali dalla traccia sorgente
sono cancellati.
Erase Measure: cancella una categoria specificata di
dati musicali in un ambito di battute determinabile.
measures. Può anche essere usato per rimuovere solo
uno specifico tipo di dato. A differenza del comando
Delete Measure, Erase Measure non provoca lo
spostamento in avanti delle battute successive.
67
Creare le Song - Modo Sequencer

Pattern Edit : Track view


Step Recording (Loop Type): esegue la registrazione in
L’editing Track View consente la visualizzazione
Step su un Pattern.
sul display di una regione specifica di battute, con la
Event Edit: modifica individualmente degli eventi di un
possibilità di spostarle, copiarle e cancellarle. Per ogni
Pattern
traccia vengono visualizzati i dati degli eventi, come
Piano Roll: è possibile modificare Note, Velocity,
le note, velocity, e Control Change (ved. la figura
Control Changes nella schermata Piano Roll.
seguente). Le modifiche sono applicate alle battute
Pattern Parameter: specifica il numero di battute e la
evidenziate. L’ambito viene visualizzato nella linea
metrica musicale del Pattern selezionato.
superiore: FROM MEASURE (dalla battuta) e To END
Erase Pattern: cancella i dati dal Pattern selezionato .
of MEASURE (alla fine della battuta). E’ possibile
Copy Pattern: copia le impostazioni ed i dati musicali da
spostare, copiare, o eliminare dati per unità di battuta.
un Pattern selezionato ad un altro.
Note: Non è possibile specificare una regione di battute
Bounce Pattern: combina i dati musicali di un Bounce
a meno che non sia selezionato uno strumento nella
Pattern sorgente con quelli di un Bounce Pattern di
casella degli strumenti.
destinazione.
Get From Track: preleva i dati musicali da una traccia
MIDI e li carica in un Pattern specifico. Esempi di uso degli strumenti (Tools)
Put To Track: pone un Pattern in una Traccia Midi.
Copy To Track: copia un’area di dati musicali da uno Spostare gli eventi delle battute 1–2 alle battute 5–6
specifico Pattern ad una traccia MIDI. 1. Premere la casella tool (strumenti).
Convert to Drum Track Pattern: converte uno User 2. Trascinare sulle battute 1–2 per specificare la
Pattern in un Drum Track Pattern, per poter essere così regione di editing.
1
usato a tutti gli effetti nella Drum Track.
Load Drum Track Pattern: carica uno User Drum Track
Pattern in uno User Pattern.
Erase Drum Track Pattern: cancella uno specifico Drum
Track Pattern.

2
3. Premete la casella.
4. Premete battuta 5 (la battuta di destinazione). In
alternativa, trascinate la regione da editare su battuta
5.

4 3

Indica la regione selezionata


Barra di posizione collegata con il parametro
dello stesso nome della
Indicazione del nome della traccia Eventi di nota Track Edit Page
Indicazione del messaggio di controllo Tasti di scorrimento
( Track View Setup) Tool box
Area selezionata
per la visualizzazione Specifica la battuta d’inizio
della traccia (Track View)
La barra a sinistra indica le 4 tracce Specifica la battuta finale
visualizzate nell’area di visualizzazione
Track View (nell’esempio 1-4) Sposta gli eventi delle
battute selezionate
Tasto di scorrimento Copia gli eventi delle
battute selezionate
Elimina gli eventi delle
Setup battute selezionate
Questo tasto apre Salta all’editing Piano Roll
la finestra di dialogo
“Track view”
( Track View Setup) Pattern
Visualizza le note nell’ambito Regione selezionata Visualizza i valori del messaggio di controllo
di un’ottava indicato alla sinistra dello schermo
Indicazioni di Velocity Tasto di scorrimento
( Track View Setup) ( Track View Setup) Area di visualizzazione ( Track View Setup)
68 della traccia
Song editing Track view edit

5. In questo esempio un evento esiste nella battuta 4. Continuando a premere, trascinare sulla traccia di
di destinazione, in questo modo appare la finestra di destinazione dello spostamento, e rilasciare.
dialogo “Drag Move”.
Overwrite: sovrascrive i dati di origine sui dati di
destinazione (sostituendo i dati di destinazione con i
dati di origine).
Merge will combina i dati d’origine e quelli di
destinazione. Premere il tasto OK per eseguire il
comando. Se non ci sono eventi nelle battute di
destinazione del Move, questa finestra di dialogo
non viene visualizzata, ed il Move viene eseguito
4
immediatamente. Se la battuta di destinazione dello spostamento contiene
degli evetni appare la finestra di dialogo Drag Move.
Overwrite: sovrascrive i dati di origine sui dati di
destinazione (sostituendo i dati di destinazione con i
dati di origine).
Merge will combina i dati d’origine e quelli di
destinazione. Premere il tasto OK per eseguire il
comando. Se non ci sono eventi nelle battute di
destinazione del Move, questa finestra di dialogo
Selezionando Overwrite La destinazione viene sovrascritta con i
dati di origine non viene visualizzata, ed il Move viene eseguito
immediatamente.

Selezionando Merge I due gruppi di dati sono combinati

Esempio
Copia di eventi delle battute 1–2 alle battute 3–4
1. Premere la casella tool.
2. Trascinare sulle misure 1-2 per specificare l’area di
editing.
1

Esempio
Spostare i dati di una traccia intera
1. Tornare alla posizione iniziale.
2. Premere la casella.
3. Premere il lato sinistro della battuta 1, della traccia
che volete spostare.
2
2
3. Premere la casella.
4. Premere battuta 3 (la destinazione della copia).
In alternativa, trascinare la regione di edit su battuta 3

4 3

69
Creare le Song il modo Sequencer

La copia viene eseguita.

Editing Piano Roll


L’editing Piano Roll editing permette di inserire,
modificare, o cancellare eventi tipo: note, velocity, e
Control Changes.
1. Nella pagina: Seq P6: Track Edit‐ Track View page,
specificate la traccia e la battuta che volete editare.
2. Selezionate lo strumento [ ] sulla pagina Track View
o selezionate “Piano Roll” dal menù dei comandi per
5
accedere alla finestra di editing. (ved. L’illustrazione in
5. E’ possibile premere un’altra destinazione per
basso)
copiare i dati ripetutamente.
Esempio: Copiare i dati di una interna traccia 3. Accertatevi che gli eventi da editare sono mostrati
È possibile copiare i dati di un’intera traccia su nell’are di visualizzazione delle note nella parte
un’altra. superiore della finestra, o nell’area di controllo “Control
Fate riferimento ad: “Esempio spostare i dati di una View” nella parte inferiore della finestra di edit.
intera traccia.” spiegata al passo 2. • Premete il selettore di visualizzazione dell’area delle
note, ed usate i controlli VALUE.
• Selezionare lo strumento [ ], e spostate.
• Inserire “Meas” o “#” nella lista degli eventi.
• Usate il tasto per il controllo di visualizzazione Zoom
per variare la grandezza dell’area.
• Variare l’area di visualizzazione con il selettore
d’altezza.
4. Usare il Tool Box per selezionare uno strumento e
modificare i dati.
Note: per annullare una modifica premere il tasto Undo.
5. Per eseguire gli eventi, premere il tasto Play. Si apre
una finestra di dialogo e la Song inizia a suonare.
Questo consente di controllare il risultato dell’editing.
6. E’ possibile cambiare impostazione come ad esempio
la risoluzione delle note. Premere il tasto Setup, e
regolare le impostazioni nella finestra di dialogo
“Piano Roll Setup”.
7. Una volta terminato l’editing, premere il tasto Done.

Eventi di Nota Evento di Nota selezionato

Area di visualizzazione delle Note


Toolbox (Strumenti):
Seziona o sposta una nota

Cambia la lunghezza di una nota


Selettore dell’area di
visualizzazione delle Note Inserisce le note
Cancella le note
Seleziona il controllo
Sposta l’area di visualizzazione
visualizzato nell’area di
delle note visualizzate
visualizzazione (in questo
esempio viene indicato il Seleziona l’altezza dell’area
t
valore di velocity) di visualizzazione

Seleziona la visualizzazione
Controllo dell’area degli eventi di nota
di visualizzazione
Scorrimento (controllo visualizzazione)

Lista eventi Zoom

Finestra di dialogo per le impostazioni Undo cancella l’editing Esegue la Song. Premendo Termina l’editing piano roll
Piano Roll, appare non appena precedente. Redo ripristina questo tasto appare la finestra
viene premuto il tasto Set Up lo stato precedente l’Undo di dialogo Piano Roll Edit
( Ved. Piano Roll Setup). ( Piano Roll Edit Play).

70
Creare un Pattern RPPR

Creare un pattern RPPR


RPPR è l’acronimo di Realtime Pattern Play/Recording,
ed è una funzione che permette di assegnare i Pattern ad
ogni tasto, per poi riprodurlo suonando semplicemente
il tasto a cui è assegnato. Questa esecuzione può essere
registrata in tempo reale.

Creare dati RPPR


1. Create una nuova Song, scegliere un Drum Program
sulla traccia MIDI 1.
2. Accedere alla pagina P10: Pattern/RPPR– RPPR
Setup. In questa pagina, la funzione RPPR è attivata • Assegnate altri Pattern (come P003 e più avanti), come
automaticamente. sopra descritto.
3. Selezionare il tasto a cui assegnare il Pattern. 11.Premere il tasto C#2.
4. Selezionate C#2. Il Pattern assegnato viene eseguito.
Tenete premuto il tasto ENTER e suonate un tasto. 12.Sollevare il dito dal tasto C#2, e premere il tasto
Nota: C2 e i tasti più bassi vengono usati per arrestare D2.
la riproduzione, e non possono essere assegnati ai Il Pattern cambia, e la riproduzione inizia. A questo
Pattern. punto, il funzionamento del Pattern dipende dalle
5. Selezionate “Assign” per C#2. impostazioni Sync e Mode.
6. Impostate “Pattern Bank” su Preset, e impostate 13.Impostare KEY su C#2, e impostate Sync su
“Pattern Select” su P001. “Measure”. Effettuare la stessa impostazione per D2.
7. Impostate “Track” su Track01. Premere ora le note consecutivamente. Notate che
Il Pattern selezionato viene riprodotto secondo le i pattern funzionano in un modo diverso. Con
impostazioni (program, etc.) della traccia selezionata. l’impostazione “Measure”, i Pattern vengono gestiti
per unità di una battuta. Il secondo Pattern e i successivi
iniziano in sincrono con la fine del pattern suonato
precedentemente. Cambiando l’impostazione Mode su
“Once”, il Pattern suona per intero anche sollevando
immediatamente il dito dalla tastiera.
• Per arrestare la riproduzione, premere di nuovo lo
stesso tasto, il tasto C2 o un tasto più basso.
Per i dettagli su Sync, Mode, e Shift, ved. la Guida ai
Parametri pag. 158.
• I tasti assegnati vengono anche visualizzati nel grafico
della tastiera nel display.
• I tasti non assegnati ai Pattern possono essere suonati
normalmente. Usate Track Select per selezionare la
8. Assegnare dei Pattern anche ad altri tasti.
traccia da suonare. Per esempio è possibile assegnare i
Per “KEY,” premete il tasto INC per selezionare D2.
Pattern di accompagnamento di batteria o basso ai tasti
9. Premere il tasto Revert.
C#2– B2, usandoli per controllare la riproduzione dei
Alle impostazioni Assign, Pattern Bank, Pattern
Pattern, mentre i tasti da C3 in avanti possono essere
Select, e Track vengono assegnati i valori specificati
usati per suonare in tempo reale. È una buona idea
precedentemente ai punti 5–7.
mantenere le vostre assegnazioni RPPR limitate ad una
10.Scegliere “Pattern Select,” e premete il tasto INC
specifica zona di tastiera.
per selezionare P002.
Usando Revert in questo modo, potete lavorare in modo
efficiente quando assegnate pattern o tracce contigui (o
vicini).

71
Creare le Song - Modo Sequencer

Riproduzione degli RPPR Registrazione in tempo reale


Usiamo i dati RPPR creati per suonare nella pagina
di un’esecuzione RPPR
P0–1: Play/REC– Program T01–08.
Una performance eseguita usando gli RPPR può essere
1. Selezionare la pagina P0–1: Play/REC– Program
registrata in tempo reale.
T01–08. RPPR On

Registrare una performance con gli RPPR


La riproduzione degli RPPR Può essere registrata
come dati di performance sulle tracce assegnate a
ciascun Pattern. Questo vuol dire che è possibile usare
sia la registrazione su singola traccia, che multi traccia
(Multi Track Recording) per la performance RPPR che
vi apprestate a registrare. D’altra parte, anche se RPPR
usa una sola traccia, è possibile comunque attivare la
registrazione multi traccia se si prevede di registrare
un’altra traccia, nello stesso tempo. La registrazione
multi traccia dovrebbe anche essere usata se i dati degli
2. Selezionare l’opzione “RPPR”. RPPR utilizzano tracce multiple piuttosto che una singola
La funzione si attiva. Impostate RPPR On/Off per ogni traccia, ed è necessario registrarli simultaneamente. In
Song. questo paragrafo viene spiegato come registrare una
3. Suonare la tastiera, e i Pattern iniziano a suonare performance con gli RPPR e la tastiera nello stesso tempo.
secondo le impostazioni RPPR. Prima di continuare, selezionare la pagina P0: Play/REC–
Per attivare la funzione RPPR da un dispositivo MIDI Program T01–08, per assegnare un Drum Program alla
esterno, usate il canale MIDI selezionato su Track traccia 02, ed un Bass Program alla traccia 02.
Select. 1. Assegnare diversi tasti ad iniziare da C#2 ai Preset
• La riproduzione dei Pattern dei tasti con l’impostazione Patterns.
Sync su Beat o Measure si sincronizza alla riproduzione Controllate l’assegnazione di C#2 Assign Setting, ed
del Pattern del primissimo tasto suonato. impostate il Pattern Bank su Preset, e Pattern Select
• Suonando un Pattern in sincrono (quando Sync è Beat, sul pattern desiderato. Per Track selezionate MIDI
Measure, o SEQ), questo inizia sempre in modo preciso Track 1 (Track 01); alla quale è stato assegnato un Drum
anche suonando la nota leggermente fuori rispetto alla Program.
temporizzazione del movimento o della battuta. Anche 2. Per ciascun RPPR Pattern, impostare Sync su: SEQ.
eseguendo la nota leggermente in ritardo rispetto al Con questa impostazione SEQ, gli RPPR Patterns attivati
movimento o alla battuta (non oltre però una nota da mentre il Sequencer sta suonando o registrando sono
1/32), Il Pattern viene comunque considerato a tempo sincronizzati con il sequencer.
sulla battuta o sul movimento, ed il suo inizio viene (Ved. pag. 158 della Guida ai Parametri.)
compresso in modo che il resto della riproduzione sia
corretta.
4. Per disattivare la funzione RPPR, deselezionate il
riquadro di selezione RPPR.

Suonare gli RPPR durante la riproduzione


di una Song
RPPR può essere suonato in sincrono con la riproduzione
di una Song. La riproduzione di un Pattern assegnato
ad un tasto con l’impostazione Sync su “SEQ” viene
sincronizza alla riproduzione della Song. Eseguire
la riproduzione della Song, e suonare il tasto. La 3. Accedere la pagina P0: Play/REC– Program T01–08.
riproduzione del Pattern inizia in sincrono con le battute 4. Selezionare la casella di controllo “RPPR” ed
della Song. La sincronizzazione viene persa usando i impostate “Track Select” su: MIDI Track 02.
tasti REW o FF durante la riproduzione della Song. Con la casella di controllo RPPR selezionata, la funzione
Nota: per far si che la riproduzione del Pattern RPPR è attivata anche nelle pagine e nei Tab al di fuori della
inizi nel momento in cui inizia l’esecuzione della loro impostazione, consentendo così di suonare con
Song, è una buona norma inserire una battuta vuota i Pattern RPPR premendo semplicemente i tasti loro
che non contenga dati musicali prima dell’inizio assegnati.
effettivo della Song. Nota: nell’estensione delle note da C#2 in avanti, ed i cui
Nota: Se la Song è ferma, il pattern si sincronizza alla tasti non sono assegnati Pattern, possono essere suonate
temporizzazione dell’arpeggiatore. normalmente usando il Program della traccia MIDI
assegnata su Track Select.
72
Creare un Pattern RPPR - Registrare una Performance con gli RPPR

5. Selezionare la casella di controllo Multi REC


per poter registrare allo stesso tempo gli RPPR è la
performance sulla tastiera.

Note: se Recording Setup è su: Loop All Tracks, non è


possibile selezionare Multi REC. Impostare Recording
Setup su: Overwrite (ved. pag. 60).
6. Premere il tasto SEQUENCER REC (●) per entrare
in Rec Ready (pronto per registrare)
7. Selezionare REC per tutte le tracce da registrare,
nello specifico Track 1 e 2.
Accertatevi che tutte le tracce inutilizzate siano su
PLAY o MUTE.
8. Premere il tasto LOCATE per impostare la posizione
della Song su: 001:01.000.
9. Premere il tasto START/STOP, e quindi premete un
tasto che suoni un Pattern RPPR.
Suonando un tasto con un Pattern RPPR durante il
preconteggio che precede la registrazione, l’esecuzione
del Pattern avviene comunque nel momento dell’inizio
effettivo della registrazione, alla fine del preconteggio.
Registrare la performance con i Pattern RPPR e
l’esecuzione sulla tastiera
Registrando l’esecuzione di Pattern RPPR la temporizzazione
degli eventi registrati può essere leggermente alterata, se si
dovesse verificare ciò, provare ad impostare il parametro REC
Resolution su un valore diverso da “Hi”.
10. Una volta terminata la performance premere il
tasto START/STOP.
La registrazione termina, ed il Sequencer si posizione
sulla locazione dalla quale ha avuto inizio la
registrazione stessa. Se viene commesso un errore
durante l’esecuzione, oppure è necessario registrare
nuovamente, premete il tasto COMPARE.
11. Per registrare altre tracce, togliere la selezione
sulla casella di controllo Multi REC (Ved. punto 5) o
“RPPR” (Ved. punto 4) se necessario.

73
Creating songs (Sequencer mode)

Premendo il tasto Copy, lo Step selezionato viene


Creare e riprodurre una Cue List copiato. Con tasto Insert, lo Step copiato viene inserito.
Una Cue List permette di riprodurre più Song in
3. Impostare l’ultimo step su End.
successione. In questo modo è possibile ad esempio
Selezionando questa opzione su: Continue to Step01, la
creare un brano, usando una Song diversa per ogni
Cue List viene eseguita ripetutamente.
sezione del brano stesso (introduzione, melodia A,
4. Il comando “Repeat,” indica per quante volte deve
melodia B, ritornello, e finale) di una composizione, e
essere ripetuta la Song assegnata allo Step. Per questo
con la Cue List è possibile specificare l’ordine di ogni
esempio, impostare Step 02 S001: VERSE su 02.
parte del brano ed il numero delle ripetizioni delle
5. Specificare se devono essere richiamati gli effetti di
stesse, necessarie per completare il brano. In questo
ciascuna Song assegnata alla Cue List. Per cambiare le
modo diventa molto semplice ed efficiente anche
impostazioni degli effetti attivate il riquadro “FX”.
cambiare la sua struttura. Questa funzione può anche
Per questo esempio, selezionare il riquadro di selezione
essere usata come una specie di “Jukebox, che esegue
“FX” per lo Step 01, per richiamare gli effetti della
una serie di Song nell’ordine specificato.
Song.
Cue List
Step Song Repeat 6. Per eseguire con la velocità di tempo impostato per
01 S000: Intro 02 Intro Intro A A B Chorus ogni Song, impostare “Tempo Mode” su Auto.
02 S001: A 02
Chorus A A B Chorus Chorus
Se questo è impostato su Manu (Manuale), la Cue List
03 S002: B 01
04 S003: Chorus 02
utilizza a il tempo specificato su = .
A(Solo) Chorus Chorus Chorus Ending Ending
05 S001: A 02

06 S002: B 01

07 S003: Chorus 02

08 S001: A (Solo) 01

09 S003: Chorus 03
10 S004: Ending 02

Creare una Cue List


Ogni unità della Cue List è chiamata “Step,” e ogni step
contiene il numero della Song e del numero delle sue
ripetizioni.
Supponiamo per esempio, di aver creato: Song S000, e di
averla chiamata: INTRO, S001: VERSE, e S002: CHORUS.
E’ possibile usare una Cue List per collegare insieme queste
Song. 7. Premendo il tasto START/STOP, la riproduzione
1. Accedere alla pagina Seq P11: Cue List. inizia dallo Step indicato come “Current Step.”
Con le impostazioni di default, la Song S000 viene assegnata
allo “Step” 01, ed End viene assegnata allo “Step” 02.

Song Position Bar

2. Aggiungere una song all’area Step. • Step: La freccia indica lo Step in esecuzione. La
Selezionare “Song” sullo Step 02, e premere il tasto freccia [ ] indica lo “Step” correntemente selezionato.
Insert. Una song viene aggiunta allo step 02. Usare i Selezionando Current Step durante l’arresto, la
controlli VALUE per selezionare S001: VERSE. Allo visualizzazione cambia.
stesso modo, selezionare “Song” sullo Step 03 e • M****: Indica la battuta iniziale dello Step.
premere il tasto Insert per aggiunge la Song allo Step
• Meter: Indica la metrica musicale del brano corrente.
03. selezionate S002: CHORUS. Premenedo il tasto Cut,
(non può essere modificata).
lo Step selezionato viene cancellato. Premendo il tasto
• Il nome di una Cue List può essere impostato tramite
Insert, lo step cancellato viene inserito.
il menù dei comandi Rename Cue List.
• La tastiera, suona il Program assegnato alla traccia
selezionata su Track Select. Naturalmente questo può
essere diverso per ogni Song assegnata alla Cue List:

74
Salvare una Song - Convertire una Cue List in una Song

Convertire una Cue List in una Salvare una Song


Per essere sempre sicuri che i dati che creati siano eseguiti
una Song fedelmente, raccomandiamo di usare il comando Save
L’istruzione: Convert to Song del menù dei comandi
All per salvarli.
permette di convertire una Cue List in un’unica Song.
Tuttavia se nelle Song non sono stati cambiati i Program
Per i dettagli, ved. “Convert to Song (Convert Cue List
ed i suoni loro assegnati, è anche possibile salvare solo i
to Song)” a pag. 189 della Guida ai Parametri.
dati correlati alle Song stesse (.SNG), che sono peraltro
di dimensioni minori.
Ricordiamo che spegnendo lo strumento tutte le
impostazioni del modo Sequencer, le Song, gli User
Pattern vengono perduti.
1. Inserire una SD Card nell’apposito Slot.
L’etichetta deve essere rivolta verso l’alto. Attenzione a
non forzare eccessivamente, si rischia di danneggiare la
Card ed il suo contenuto, con conseguente perdita di
dati.
2. Premere il tasto WRITE.
Appare la finestra di dialogo Save Songs e Cue Lists.
E’ possibile cambiare il nome della Song tramite le
apposite impostazioni. (ved. pag. 117).
3. Premere il tasto the WRITE ancora una volta per
salvare i dati (write).
Nel caso in cui esista già sulla Card un file con lo
stesso nome appare un messaggio che chiede conferma
prima di sovrascrivere i dati esistenti Overwrite, per
sovrascrivere è sufficiente premere OK. Se la directory
di destinazione appare al sistema in modo difforme
da una directory DOS Standard, (avete per esempio
aperto un File .PCG oppure .SNG), appare il messaggio
“File/Path Not Found”, e i dati non vengono salvati. Se
questo si dovesse verificare è sufficiente spostatevi sul
modo Media e selezionate una directory di destinazione
appropriata su cui salvare i dati (es., una directory
DOS), e quindi eseguite il comando “Save All” o “Save
SEQ.”.
Salvare una template song
Per salvare i Program, i parametri di traccia, le
impostazioni degli effetti, dell’arpeggiatore, ecc. usati
da una Song vengano salvati come Template song
(modello di song), usate Save Template Song nel menù
dei comandi, per salvare queste impostazioni.

75
Creare le songs (Modo Sequencer)

76
Usare gli Effetti

Una panoramica degli effetti di KROME


E’ possibile scegliere tra 193 tipi differenti d’effetti Effetto Total
digitali di alta qualità. KROME dispone di cinque effetti L’effetto Total (TFX) possiede una configurazione
Insert, due Master, e un Total, con una sezione Mixer che Stereo-In/Stereo-Out. dal lato Dry (non processato) del
controlla il loro indirizzamento. Gli effetti dispongono parametro Wet/Dry, questo invia il segnale stereo in
tutti di Stereo In/Out. I loro parametri specifici possono ingresso direttamente all’uscita stereo. Il modo in cui
anche essere controllati in tempo reale dai controlli di viene trasmesso il segnale dal lato Wet (processato)
KROME, o tramite i messaggi MIDI, usando la Dynamic dipende dal tipo di effetto selezionato, come segue.
Modulation (Dmod), tramite MIDI/Tempo Sync, o
usando il Common LFO che cambiamenti sincronizzati
a più effetti di modulazione. Mono In - Mono Out + Effect

Wet Mono In - Stereo Out + Effect

Effect
Ingresso/Uscita degli effetti (FX I/O) Stereo In - Stereo Out Effect

Effetti Insert
Nota: è possibile trovare la struttura di tutti gli effetti,
Gli effetti Insert (IFX 1–5) sono configurati: Stereo-In/ inclusi i loro schemi a blocchi, sulla Guida ai Parametri
Stereo-Out. Selezionando Dry (non processato) per il pag. 251.
parametro Wet/Dry, il segnale stereo in ingresso viene
ritrasmesso all’uscita in stereo senza essere elaborato
dall’effetto. Selezionando Wet (processato), il segnale
elaborato viene trasmesso in uno dei modi seguenti:

Mono In - Mono Out + Effect

Wet Mono In - Stereo Out + Effect

Effect
Stereo In - Stereo Out Effect

Effetti Master
Gli effetti Master MFX1 e MFX2 sono configurati Stereo-
In/Stereo Out.
Send1 e Send2 determinano il livello di mandata (Send)
agli effetti Master. Per questi effetti, viene trasmesso
solo il segnale Wet (processato). I segnali in uscita dagli
effetti Master vengono indirizzati al bus L/R con il
livello di uscita specificato su Return1 e Return2. Questi
segnali in uscita vengono mixati a quelli provenienti dal
Bus specificato su: Bus (IFX/Output) Select (pagina P8–
Routing in ciascun modo) L/R, o con i segnali in uscita
dal bus specificato su: Bus (IFX/Output) Select (pagina
P8– Insert FX Setup in ciascun modo) L/R, poi indirizzati
all’effetto Total. Selezionando “000: No Effect” si pone
in “Mute” l’uscita. Il segnale elaborato viene trasmesso
in uno dei modi seguenti, a seconda del tipo di effetto.

Mono In - Mono Out + Effect

Wet Mono In - Stereo Out + Effect

Effect
Stereo In - Stereo Out Effect

77
Usare gli Effetti

Gli effetti nei modi operativi di KROME


Modo Program
Nei Program, è possibile usare gli effetti Insert per
processare il suono nello stesso modo in cui sono usati
: Filter, Driver, Amplifier, e EQ (equalizzatore) per
elaborare gli oscillatori (OSC 1 & 2). Successivamente,
gli effetti Master vengono usati per creare l’ambiente
acustico complessivo, (come il riverbero), mentre
sull’effetto Total si eseguono le regolazioni finali. Allo
stesso modo è possibile applicare un effetto all’uscita
di un Drum Program. Tutte queste impostazioni sono
naturalmente indipendenti per ogni Program.
Modi Combination e Sequencer
In modo Combination e Sequencer, è possibile usare l’EQ
della traccia e gli effetti Insert per elaborare i Program
di ogni Timbre/Track; gli effetti Master sono usati
per ricreare gli ambienti; ed il Total per le regolazioni
finali. Queste impostazioni sono indipendenti tra ogni
Combi in modo Combination, e per ogni Song in modo
Sequencer. In modo Sequencer inoltre, è possibile
registrare le variazioni dei parametri e far si che queste
cambino dinamicamente nel corso dell’esecuzione di
una Song.

Modo Program

Send Return
Oscillator1 Filter1 Driver1 Amplifier1 Master Effect 1, 2

OUTPUT
Oscillator2 Filter2 Driver2 Amplifier2 EQ Insert Effect 1–5 Total Effect
L/MONO, R

Drum Track EQ

Modi Combination e Sequencer


Send Return
Master Effect 1, 2

OUTPUT
Timbre 1 /MIDI Track 1 EQ Insert Effect 1–5 Total Effect
L/MONO, R

Timbre 16 /MIDI Track 16 EQ

78
Impostazione del Routing degli effetti - Impostazione Effetti in modo Program

Impostazioni del “Routing” (indirizzamento) degli effetti


Gli effetti Insert, Master, e Total hanno la stessa struttura
in tutti i modi operativi (Program, Combi; Sequencer),
ma le impostazioni del “Routing” (indirizzamento)
Effetti Insert
5. Accedere alla pagina Prog P8: IFX– Insert FX Setup.
determinano il modo in cui gli oscillatori di un
Program, oppure i Timbre/Track di una Combination
o di una Song sono inviati agli effetti stessi. Nelle
prossime pagine seguenti, è spiegato come eseguire
le impostazioni dell’indirizzamento degli effetti in
ciascuno dei modi operativi.

Impostazioni degli effetti in modo Program


Routing (indirizzamento)
1. Selezionare la pag. Prog P8: Routing/IFX– Routing.
6. Selezionare un effetto da utilizzare per ciascuno
degli Insert IFX1–5.
Premendo il tasto a comparsa, sono visualizzati tutti
gli effetti, organizzati in dieci categorie. Usate le pagine
posizionate sulla sinistra e sulla destra per selezionare
una categoria, e scegliere un effetto dalla categoria sul
display. E’ possibile usare il comando del menu Copy
Insert Effect per copiare le impostazioni dell’effetto da
un Program all’altro. Inoltre, la funzione Swap Insert
Effect può scambiare ad esempio IFX1 ed IFX5.
7. Premete il tasto On/Off per attivare l’effetto Insert.
Ogni volta che questo tasto viene premuto, l’Insert si
attiva (On) o si disattiva (Off); il risultato equivale alla
selezione di 000: No Effect; il suono viene emesso senza
2. Usare il parametro Bus (IFX/Output) Select essere elaborato da alcun effetto Insert.
per specificare il Bus a cui viene inviata l’uscita 8. Effettuare le impostazioni Chain.
dell’oscillatore. Per inviarla all’effetto Insert 1 Se il riquadro di selezione Chain è selezionato,
selezionate IFX1. l’effetto Insert viene collegato in serie. Poiché l’uscita
L/R: L’uscita non viene inviata all’effetto Total. Dopo dell’oscillatore viene inviata a IFX1 al punto 2,
aver bypassato l’effetto Total, il segnale viene inviato eseguendo le impostazioni che appaiono nello schema,
alle AUDIO OUTPUT L/MONO e R. al punto 6 si collegano in serie tutti e cinque gli effetti
IFX1–5: L’uscita viene inviata all’effetto insert IFX 1–5. Insert: IFX1->IFX2-> IFX3, in modo che questi siano
Off: questa impostazione collega in serie il segnale agli inseriti sull’uscita dell’oscillatore.
effetti Master, con i livelli di mandata specificato da: 9. Effettuare le impostazioni del Pan: #8, Bus (Bus
Send 1 (to MFX1) e Send 2 (to MFX2). Select), Send 1, Send 2 e FX Ctrl, dopo che il suono è
3. OSC MFX Send indica il livello di mandata da ogni stato processato gli effetti Insert.
oscillatore agli effetti master. Se è stato eseguito un Chain (concatenazione) d’effetti,
Questo può essere impostato solo quando Bus (IFX/ sono valide le impostazioni che seguono l’ultimo IFX
Output) Select è su L/R o Off. Se Bus (IFX/Output) della catena (ad eccezione di FX Ctrl).
Select è impostato su IFX1–5, il livello di mandata Pan: #8: regola il Pan dell’uscita IFX.
agli effetti Master viene determinato da Send1 e Bus (Bus Select): determina la destinazione d’uscita.
Send2 (pagina Insert FX Setup) dopo che il segnale ha Normalmente su L/R.
attraversato gli effetti Insert. Send 1, Send 2: regola il livello di mandata agli effetti
4. FX Ctrl invia l’uscita dell’oscillatore 1 e 2 al bus Master. Per questo esempio, impostatelo a 127.
FX Control. Questo parametro può essere usato FX Ctrl: I bus FX Control permettono di creare effetti
per impostare un suono diverso per il controllo “Sidechain.” I Sidechain permettono di controllare un
dell’ingresso audio all’effetto. effetto tramite un segnale audio (il Sidechain appunto),
Potete usare i due bus FX Control per controllare mentre l’effetto elabora un segnale audio completamente
liberamente gli effetti. Per i dettagli, vedi “FX Control diverso. Ciò utile per l’uso con i Vocoder, i compressori
Buses” a pag. 238 della Guida ai Parametri. e Limiter, Gate,. Per i dettagli, vedi “FX Control Buses”
a pag. 238 della Guida ai Parametri.

79
Usare gli Effetti

10.Accedere alla pagina P8: IFX– IFX, e modificare i Gli effetti Master
parametri dell’effetto Insert selezionato. 11.I livelli di ingresso agli effetti Master sono
Premete i Tab: IFX 1–5 e modificare i parametri. alimentati dalle mandate: Send 1, 2 (ai punti 3 o 9). Se
Parametri dell’effetto Send 1, 2 sono a zero, gli effetti Master non vengono
Effect On/Off P (Effect Preset) applicati. Send 1 corrisponde a MFX1, e Send 2
corrisponde a MFX2.
12.Selezionate la pagina Prog P9: MFX/TFX–
Routing.

Wet/Dry
Effect 1 On/Off: Attiva e disattiva l’effetto Insert. Questo
parametro è collegato all’impostazione On/Off nella
pagina Insert FX Setup. 13. Su MFX1 e MFX2, selezionare il tipo di Effetto Ma‐
P (Effect Preset): Seleziona un effetto Preset. La memoria ster.
interna di KROME contiene “Effect Preset” (Preset La procedura è la stessa già vista per la selezione di un
per gli effetti), che sono impostazioni dei parametri effetto Insert (vedi il punto 6).
già pronte per ognuno degli effetti da 001: Stereo Nota: Potete selezionare un solo effetto Double-Size per
Compressor a 193: Early Reflections. I parametri degli MFX1. Per i dettagli, ved. “Effetti Double-size” nel pa-
effetti modificati sono salvati nel corredo dei parametri ragrafo precedente
di ogni Program; gli “Effect Preset” permettono di 14.Per attivare l’effetto Master premere il tasto On/Off.
salvare e richiamare le impostazioni preferite dei Ogni volta questo tasto viene premuto, l’effetto Master
parametri di ogni effetto. Se è stato programmato un si attiva (On) o si disattiva (Off). Quando è Off, l’uscita
effetto particolarmente riuscito, usare Write FX Preset dell’effetto viene posta in Mute.
sul menù dei comandi, per salvarlo come Preset così da 15.Usare Return 1 e Return 2 per regolare i livelli
poterlo facilmente richiamare in un Program o in un d’uscita degli effetti Master.
modo operativo differente. Nota: Per ogni effetto, il valore Wet del parametro Wet/
Per i dettagli sui parametri degli effetti ved. a pag. 251 della Dry rappresenta il livello di uscita dell’effetto. Il valore
Guida ai Parametri. del ritorno viene moltiplicato per questo (“Return” =
127 equivale a x1.0) per determinare il livello di uscita
Effetti Double-size effettivo dell’effetto master.
Gli effetti Double-size (dalla locazione 172: St. Mltband 16.Selezionare le pagine MFX1 e MFX2, e impostare i
Limiter a 193: Early Reflections); utilizzano il doppio parametri dell’effetto selezionato.
delle risorse di calcolo rispetto agli altri effetti. Per i dettagli sulle “Impostazioni degli effetti del Pro-
Gli effetti Double-Size possono essere usati per gli effetti gram” ved. il punto 10.
Insert IFX1–IFX4 e per l’effetto Master MFX1. Dato che
questi richiedono però il doppio della potenza di calcolo
di un effetto normale, L’uso di un effetto Double Size in
Insert non rende più disponibile l’effetto successivo. Per
L’effetto Total
17. Con il parametro: Bus (IFX/Output) Select è
esempio, selezionando un effetto Double-Size su IFX1,
possibile selezionare le uscite principali L/R come
non potete usare IFX2. Selezionando un effetto Double-
uscita dell’oscillatore, oppure impostando Post- IFX
Size per MFX1, non potete usare MFX2.
Bus su L/R, il segnale viene inviato all’effetto Total.
Esempio di selezione di un effetto Double Size su IFX1 e IFX4 L’uscita dagli effetti Master viene inviata all’ingresso
all’effetto Total tramite le impostazioni Return 1 e
Return 2 nella pagina Prog P9: MFX/TFX– Routing.
Dopo essere stato elaborato dall’effetto Total, il segnale
viene inviato in uscita dalle prese AUDIO OUTPUT L/
MONO e R.
18.Accedere alla pagina Prog P9: MFX/TFX– Routing.
19.Scegliere l’effetto Total desiderato per TFX. La
procedura è uguale alla selezione già analizzata per
gli effetti Insert.
Non è possibile usare come Total Effect un effetto
Double Size. Per dettagli vedere sopra.

80
Impostare il Routing degli Effetti - Usare gli Effetti in Combi e Songs

20.Premete il tasto On/Off per attivare l’effetto Total. 4. Premere i Tabs FX Control 1–8 per accedere alla
Questo si attiva (On) o si disattiva (Off), ogni volta che pagina FX Control T01–08.
questo tasto viene premuto. Con l’impostazione su: Off, Bus (IFX/Output) Select. Questo parametro è uguale
il risultato equivale alla selezione di 000: No Effect. Il a quello della pagina Routing 1. Potete impostarlo per
suono in ingresso viene emesso senza essere elaborato ciascuna pagina.
dall’effetto. FX Ctrl invia l’uscita del Timbre ad un Bus Fx Control.
21.Accedere alla pagina TFX, e modificare i parametri Può essere usato per controllare l’ingresso audio ad
dell’effetto per regolare il suono finale come si un effetto tramite un altro suono. Vi sono due Bus FX
desidera. Control, che offrono molta libertà per controllare gli
Per i dettagli sulle “Impostazioni degli effetti dei effetti nel modo desiderato. Per i dettagli, ved. “FX
Program”, ved. il punto 10. Control Buses” a pag. 238 della Guida ai Parametri.

Usare gli effetti nelle Combi e nelle Gli effetti Insert


5. Accedere alla pagina Combi P8–1: IFX– Insert FX
Song Setup.
Nei modi Combination, e Sequencer, è possibile stabilire
l’indirizzamento agli effetti Insert, Master, Total per
ogni Timbre/Track. Queste impostazioni avvengono
nello stesso modo in ciascun modo operativo. In questo
esempio viene usato il modo Combination.

Routing
1. Accedere alla pagina Combi P8–1: IFX– Routing1
T01–08.

6. Selezionare un effetto insert IFX1–5 e modificate le


sue impostazioni.
7. Accedere alle pagine IFX1–5 per modificare i
parametri dei singoli effetti.
Le impostazioni si eseguono nello stesso modo già visto
su “Impostazioni degli effetti del Program” a pag. 79.
E’ possibile usare il MIDI per controllare la Dynamic
Modulation (Dmod) di ogni effetto, il Post-IFX Pan
(CC#8), ed i livelli Send 1/2. Un asterisco “*” viene
visualizzato alla destra di Ch01–Ch16, per indicare
2. Il parametro: “Bus (IFX/Output) Select” specifica il
il numero di canale delle tracce indirizzate a IFX.
Bus a cui viene inviato ogni Timbre. Scegliere IFX1
Collegando più tracce con impostazioni diverse del
per inviare l’uscita di un Timbre all’effetto Insert 1. canale MIDI, questo campo determina il canale da
Il Routing (indirizzamento) degli effetti Insert, e le cui sono controllate.
impostazioni Chain (concatenazione), sono visualizzati
graficamente nella parte superiore della pagina. In
questo esempio, T01 (Timbre 1) usa IFX1 e 2. T02 usa
IFX2, T03 usa IFX3 e 4, T02 e T05 usa IFX4, e T06 e T07
Effetti Master e Total
Queste impostazioni possono essere eseguite nello
usa IFX5.
stesso modo già descritto a pag. 80.
3. Usate Send1 e Send2 per impostare il livello di Send
(mandata) di ogni Timbre agli effetti Master.
Questi effetti possono essere controllati via MIDI
Questo può essere impostato solamente se Bus (IFX/
sul “Ctrl Ch.”; Il canale MIDI inserito controlla la
Output) Select è regolato su L/R o Off.
Dynamic Modulation (Dmod) dell’effetto Master e
Nota: Il livello di Send (mandata) effettivo viene stabilito Total.
moltiplicando questo parametro per le impostazioni
Send 1 o Send 2 degli oscillatori 1 e 2 nel Program
selezionato per il Timbre. Se il parametro del Program
Send 1 o Send 2 è regolato a 0, il livello risultante sarà
sempre 0 anche alzando questo livello di mandata.
Con Bus (IFX/Output) Select su: IFX1–5, i livelli di
Send (mandata) agli effetti Master vengono impostati
da Send1 e Send2 (pagina Insert FX Setup) dopo gli
effetti Insert.

81
Usare gli Effetti

Dynamic modulation, Common FX LFO

Spostando ora il joystick in avanti e premendo il tasto


Dynamic modulation (Dmod) SW1 button, il livello di Feedback del Delay aumenta, ed
il suono continua per un tempo maggiore. Il parametro
La Dynamic Modulation (Dmod) permette l’uso dei Amt determina il livello di Feedback posseduto dall’effetto
messaggi MIDI per il controllo o la modulazione in premendo il tasto SW1. Se Amt è = –10, premendo il tasto
tempo reale degli effetti di KROME. SW1 il livello di Feedback si riduce = 0.
Dynamic Modulation per il controllo d’un Usare la funzione MIDI/Tempo Sync, per
parametro d’un effetto in tempo reale. sincronizzare il tempo di ritardo del Delay con
Impostiamo come esempio una Dynamic Modulation
la velocità dell’arpeggiatore.
per controllare il parametro d’un effetto in tempo reale.
6. Impostare il parametro BPM su: MIDI.
1. Impostare come descritto nella procedura “Impostare
7. Impostare il Delay Base Note e Times, per L, C, e R,
gli effetti dei Program” a Pag. 79, IFX1 to 078: L/C/R
come desiderato.
BPM Delay. Verificare la corretta attivazione dell’effetto
In questo esempio, impostare il Delay Base Note su:[ ], e
di Delay selezionato.
Times su x1, così che l’effetto sia facilmente intellegibile.
2. Accedere alla pagina: Prog P8: Routing/IFX– IFX1.
Il tempo di ritardo (Delay Time) si ripeterà ad intevalli
Impostiamo ora la Dmod per variare il livello del
regolari di valori musicali di 1/8 (Crome).
Delay tramite il Joystick
3. Impostare Input Level D‐mod a: +100.
4. Impostare Source (Sorgente) su: JS+Y: #01.
Il Delay non è ora più udibile. Il livello d’ingresso
dell’effetto viene controllato tramite il Joystick.
Muovendo questo controllo in avanti, il livello del Delay
aumenta gradatamente.

8. La rotazione della manopola TEMPO, fa variare il


tempo di ritardo del Delay.
Spingendo il joystick in avanti e premendo il tasto SW1
il livello del Feedback aumenta, mentre il Delay diventa
più lungo.
9. Premette il tasto ARP, l’arpeggiatore comincia a
suonare.
In aggiunta, è possibile usare la Dmod per variare E’ possibile selezionare qualsiasi tipologia d’arpeggio.
il livello di Feedback tramite il tasto SW1 Ruotando ora la manopola del TEMPO (Velocità), il
5. Sulla pagina P1: Basic/Controllers–Controllers Delay varia in funzione della velocità dell’arpeggiatore.
Setup page, impostate la funzione di SW1 su: SW1 In base alla tipologia di Delay potrebbe essere avvertibile
Mod.CC#80, con Mode su: Toggle. qualche piccolo rumore cambiando la velocità del tempo
Selezionare la pagina P8: Routing/IFX– IFX1 page. mentre il Delay sta suonando; questo è dovuto dal fatto
Impostare il Feedback Src to SW1: #80, ed il parametro che l’effetto sta diventando discontinuo, e non è un
Amt su: +30. malfunzionamento.
Per alcuni effetti è possibile sincronizzare la frequenza
dell’LFO al Tempo. Impostate i parametri dell’effetto:
MIDI Sync su: On, e BPM su: MIDI. Per dettagli ved.
pag. 236 della Guida ai Parametri.

82
Dynamic modulation, Common FX LFO Common FX LFO

Common FX LFO
Sono disponibili due Common FX LFO per modulare gli
effetti, come il Chorus, filtri, Phaser, ecc. Normalmente,
la fase degli LFO (Low Frequency Oscillator - Oscillatore
a bassa frequenza), di più effetti di modulazione non
viene sincronizzata anche se impostata sulla stessa
frequenza, poiché gli LFO sono generati in modo
indipendente. Selezionando Common 1 o Common 2
per il parametro LFO Type di un effetto di modulazione,
questo utilizza il Common LFO al posto del suo LFO
individuale. Questo permette di usare un singolo
Common FX LFO per controllare due o più effetti di
modulazione, come flanger, Phaser, o Auto-Pan con la
stessa fase. Dato che è possibile eseguire impostazioni
indipendenti per la forma d’onda dell’LFO, e per lo
scostamento di fase di ogni effetto, è possibile ottenere
complesse combinazioni d’effetti.

Common FX LFO
LFO Type = Common1

Common FX LFO1 Stereo Flanger

Frequency[Hz] Waveform = Triangle


Reset Phase Offset = 0 [deg]
Generate original LFO waveform

Stereo Phaser

Waveform = Sine
Phase Offset = 0 [deg]

Stereo Auto Pan

Waveform = Sine
Phase Offset = +90 [deg]

83
Usare gli Effetti

84
L’arpeggiatore
Usare l’arpeggiatore mentre si suona

L’arpeggiatore è una funzione che genera Arpeggiatore On/Off


automaticamente Arpeggi (Pattern di singole note • Ogni volta che il tasto ARP ON/OFF, viene
derivate da un accordo). premuto l’arpeggiatore si attiva o si disattiva. Quando
l’arpeggiatore è attivo (il LED si accende) il pattern di
arpeggio selezionato inizia suonando la tastiera.

Nota: Lo stato On/Off viene memorizzato salvando il


Gli accordi suonati
sulla tastiera sono eseguiti Program. Nei modi Combination o Song, a seconda
come arpeggio delle impostazioni gli arpeggi selezionati potrebbero
non avviarsi premendo il tasto ARP ON/OFF. Potrebbe
L’arpeggiatore di KROME è anche polifonico, e può essere necessario dover suonare sulla tastiera (ved.
produrre un’ampia varietà di variazioni di accordi o frasi pag. 90).
musicali in base all’altezza o alla temporizzazione delle
note suonate sulla tastiera. Queste funzioni permettono
Regolare il tempo dell’arpeggiatore o
di usare l’arpeggiatore per eseguire un’ampia gamma
• Ruotare la manopola TEMPO o il tasto
di Pattern, incluse frasi di batteria o basso, e Riff di
TAP TEMPO per regolare la velocità del
accompagnamento di chitarra e tastiere. L’arpeggiatore
tempo. L’indicazione “ =” nella parte
inoltre può avere anche notevole efficacia come parte del
superiore destra del display cambia. Il tempo
processo di programmazione del suono, per introdurre
può essere regolato nell’intervallo da 40.00
modulazioni particolari, e conferire movimento ai
a 300.00 Bpm (Beat per Minutes) . Il LED
suoni di Synth, o agli effetti sonori. La funzione Dual
lampeggia in sincrono col tempo specificato.
Arpeggiator di KROME permette l’uso simultaneo
In alternativa all’uso della manopola TEMPO
di due Pattern d’arpeggio in modo Combination,
o del tasto TAP TEMPO, è anche possibile
ed in modo Sequencer. E’ possibile sfruttare questa
inserire un valore di tempo selezionando
possibilità in molti modi, ad esempio usando un
“=” nel display, e usando i tasti numerici 0–9
Pattern di arpeggio separato per un Drum Program, ed
per inserire la velocità, e premendo il tasto
un altro per il basso; oppure con uno Split o la Velocity
ENTER. Anche i controlli VALUE possono
per alternare due pattern d’arpeggio diversi. KROME
essere usati per inserire dati di tempo. Il LED
offre cinque Pattern presettati d’arpeggio: gli standard
lampeggia sempre in sincrono con la velocità
UP, DOWN, ALT1, ALT2, e RANDOM. Potete anche
di tempo indicata.
creare e salvare 1.028 pattern User. Le impostazioni
di fabbrica contengono un’ampia varietà di Pattern di
arpeggio già memorizzati in queste locazioni User. Nota: L’impostazione del tempo viene memorizzata
salvando un Program.
Nota: La velocità di esecuzione dell’arpeggio è anche
Uso dell’arpeggiatore in modo Program influenzata dall’impostazione Reso (pagina Prog P0:
Play– Arpeggiator), o Resolution (pagina P7: ARP/DT–
1. Premere il tasto PROG per selezionare il modo
ARP Setup).
Program, e richiamare un Program. Per i dettagli, ved.
“Selezionare i Program” a pag. 21. Se il parametro MIDI Clock nella pagina Global P1:
2. Premere il tasto ARP (il LED corrispondente di MIDI– MIDI Basic è impostato su External MIDI,
accende) per attivare la funzione. L’arpeggio inizia External USB, o su Auto e vengono ricevuti messaggi
non appena si suona sulla tastiera. MIDI Clock, il display mostra “ =” EXT, per indicare
3. Come descritto nelle sezioni: “Usare le monopole che KROME è sincronizzata ad un dispositivo MIDI
1–4 per il controllo dell’arpeggiatore” e “Selezionare esterno. In questo caso, non è possibile cambiare la
un Patter d’arpeggio e specificare le sue funzioni”, velocità del tempo agendo sui controlli di KROME.
muovendo i controlli o modificando i parametri, è
possibile variare il modo di esecuzione dell’arpeggio
stesso.

85
Funzioni dell’arpeggiatore

Usare le manopole 1–4 per il controllo Ruotando la manopola verso sinistra la lunghezza
dell’arpeggiatore (“Length”) del Pattern si riduce della metà. Ruotando
• E’ possibile controllare l’arpeggiatore impostando il la manopola verso destra si accorcia l’intervallo
tasto SELECT su ARP e ruotando quindi le manopole (“Resolution”) delle note arpeggiate della metà, Con
1–4. al manopola in posizione centrale viene usato il valore
impostato sui parametri: Length e Resolution su:
Global P6: Arpeggio Pattern– Setup page .Se l’arpeggio
selezionato è uno dei Preset compresi fra: P0– P4,
ruotando le manopole non si produce alcun effetto.
Queste regolazioni sono disponibili solo selezionando i
Pattern d’arpeggio: U0000 (INT)–U1027 (USER)
Nota: L’impostazione della manopola viene memorizzata
salvando il Program.
Note: A seconda del Programm selezionato, l’uso della
manopola 4 può non produrre alcun effetto.

Regolare la lunghezza delle note arpeggiate


•Ruotando la manopola 1 si regola la durata delle note
arpeggiate. Ruotandola verso sinistra la durata delle note
si accorcia, verso destra la si allunga. Con la manopola Selezionare un pattern d’arpeggio e
In posizione centrale (a ore 12), la lunghezza della nota specificare la sua funzione
è quella specificata dal parametro del Program: Gate Sulla pagina: Prog P0: Play– Arpeggiator, è possibile
(pagina Prog P7: ARP/DT– ARP Setup). selezionare un Pattern d’arpeggio e specificare come
Nota: L’impostazione della manopola viene memorizzata debba funzionare.
salvando il Program. • Su Prog P0: Play, premere il Tab ARP per accedere alla
Nota: per impostare la lunghezza delle note arpeggiate è pagina: Prog P0: Play– Arpeggiator page.
anche possibile impostare i controlli su TONE e regolare
la manopola 4 (EG RELEASE) .
Cambiare la dinamica delle note arpeggiate
• Premere il tasto ARP della Control Surface, e ruotare
la manopola 2 per regolare la dinamica delle note
arpeggiate. Ruotando la manopola verso sinistra le note
suonano più piano, verso destra le note più forte. Con la
manopola in posizione centrale (a ore 12), viene usato il
valore del parametro Velocity del Program (pagina Prog
P7: ARP/DT– Arp Setup).
Nota: L’impostazione della manopola viene memorizzata
salvando il Program.
Nota: lo stesso risultato si ottiene con i controlli su TONE
e ruotando la manopola 1 (CUTOFF), 2 (RESONANCE), Selezionare un pattern d’arpeggio
e 3 (EG INT). Un Pattern d’arpeggio può essere selezionato tra:
Aggiungere Shuffle al Pattern d’arpeggio Pattern di arpeggio Preset P0–P4
• Ruotando la manopola 3, viene aggiunta una Pattern di arpeggio User U0000(INT)–U1027(USER).
percentuale di Swing all’esecuzione delle note Le impostazioni di fabbrica U0000(INT)–U0899(INT),
arpeggiate, ruotando la manopola verso sinistra questa U0900(USER)– U1027(USER) contengono un’ampia
percentuale aumenta, la manopola in posizione centrale varietà di Pattern di arpeggio User già caricati.
utilizza lo stesso valore impostato sul parametro Swing • Scegliere Pat (Pattern Select), per selezionare un
della pagina: Global P6: Arpeggio Pattern‐ Setup. pattern di arpeggio è possibile usare la manopola
Cambiare il numero degli Steps nel Pattern VALUE, i tasti INC/DEC, e il menu a comparsa.
I Pattern User possono essere anche selezionati con i
dell’arpeggio
tasti numerici 0–9, inserendo il numero del Pattern e
• Ruotando la manopola 4 (STEP), è possibile cambiare
premendo il tasto ENTER.
il numero degli Step in un Pattern di arpeggio. P0: UP

UP

86
Uso dell’arpeggiatore in tempo reale - Arpeggiatore in modo Program

P1: DOWN Far suonare un arpeggio nell’ordine di altezza


delle note di un accordo suonato
DOWN
E’ possibile decidere se le note dell’arpeggio
suonano nell’ordine delle altezze delle note suonate
(indipendentemente dall’ordine in cui sono state
effettivamente suonate le note), o nell’ordine in cui sono
state eseguite le note.
• Premere il riquadro di selezione “Sort” nel display
P2: ALT1 per effettuare questa impostazione.
Selezionato: l’arpeggio suona ogni nota nell’ordine
ALT1
della propria altezza, indipendentemente dall’ordine in
cui sono state suonate le note.
Deselezionato: l’arpeggio esegue ogni nota nell’ordine
in cui sono state effettivamente suonate le note.
Sort

P3: ALT2 OFF, UP

ALT2 Sort

ON, UP

1 3 2 4
P4: RANDOM

RANDOM Impostare l’arpeggio per continuare a


suonare anche dopo aver sollevato la mano
dalla tastiera
E’ possibile decidere se l’arpeggio debba continuare a
suonare quando sollevate la mano dalla tastiera, oppure
si arresti.
• Premere il riquadro di selezione “Latch” per effettuare
questa impostazione.
Cambiare il valore delle note arpeggiate Selezionato: L’arpeggio continua a suonare anche dopo
Il parametro Resolution permette di impostare il valore aver sollevato la mano dalla tastiera.
delle note arpeggiate, in una gamma da : Deselezionato: L’arpeggio si arresta quando sollevate
• Premere Resolution per selezionare il valore la mano dalla tastiera.
desiderato delle note dell’arpeggio, e usare il DIAL, i Sincronizzare l’arpeggiatore alla
tasti INC/DEC, o il menu a discesa per inserirlo. temporizzazione della tastiera
Selezionare l’intervallo di ottave in cui suona E’ possibile decidere se l’arpeggio inizia nel momento
l’arpeggio in cui suonate la tastiera, o se suona sempre in sincrono
Usate i radio button “Octave” per specificare l’intervallo col il MIDI Clock.
di ottave in cui suona l’arpeggio. • Premere il riquadro di selezione “Key Sync.” per
• Premere un radio button “Octave” per effettuare la effettuare l’impostazione.
selezione. Selezionato: Il pattern d’arpeggio si avvia dall’inizio
quando premete un tasto. Questa impostazione fa
partire l’arpeggio dall’inizio della battuta suonando in
tempo reale.
Deselezionato: L’arpeggiatore si sincronizza alla
Octave: 4 temporizzazione del MIDI clock.
UP
Far suonare sia le note dell’arpeggio che
quelle suonate sulla tastiera
• Premete il riquadro di selezione “Keyboard” per
effettuare questa impostazione.
Selezionato: è possibile ascoltare sia le note eseguite
sulla tastiera che quelle eseguite dall’arpeggiatore.

87
Funzioni dell’arpeggiatore

Deselezionato: Suonano solo le note arpeggiate.


Usare l’arpeggiatore in modo
Combination
In modo Combination KROME dispone di due
arpeggiatori, permettendo così di riprodurre due
Pattern d’arpeggio simultaneamente.
1. Premere il tasto COMBI per selezionare il modo
Combination, e richiamare una Combination. Per i
dettagli, ved. “Selezionare le Combination” a pag.
43.
Selezionando le varie Combination, noterete che in
alcune di queste il LED del tasto ARP ON/OFF si
accende. (Per i dettagli, ved. “Collegare l’arpeggiatore
a un Program, una Combination” a pag. 91. Suonando
Modificare la durata delle note arpeggiate la tastiera, l’arpeggiatore si avvia. Anche per altre
Il parametro P7: ARP/DT– ARP Setup Gate; determina Combination, è possibile premere il tasto ARP ON/OFF
la durata delle note arpeggiate. (il LED si accende) per attivare l’arpeggiatore.
Con una impostazione di: 000–100(%), la durata 2. Ascoltate come l’arpeggio può essere modificato come
è sempre quella indicata dal Gate Time. Step è descritto sulle sezioni: “Controllo dell’arpeggiatore
disponibile sono se è stato selezionato un Pattern nelle usando le manopole 1.4”, e: “Selezionare un Pattern
locazioni U0000(INT)–U1027(USER), in questo caso è d’arpeggio e specificare le sue funzioni”.
usato il valore di Gate specificato per ciascuno Step. Il tasto ARP ON/OFF, la manopola TEMPO, il tasto
Questo parametro può anche essere controllato tramite TAP TEMPO, e ARP della superficie di controllo, sono
la manopola: (ARP) GATE knob (ved. pag. 86) applicati ad entrambi gli arpeggiatori A e B. Il loro stato
Specificare la velocità del Pattern d’arpeggio viene memorizzato salvando la Combination.
ed altre impostazioni
Su P7: ARP/DT– ARP Setup, il parametro: Velocity
indica appunto la Velocity (dinamica) delle note
arpeggiate. Selezionando un valore tra: 001 e 127, viene
usato sempre quel dato valore. Impostando invece Impostazioni nel display
su Key, viene sempre utilizzato il valore di velocity •Sulla pagina: Combi P0: Play– Arpeggiator, è possibile
rilevato dalla tastiera. Step è disponibile sono se è stato selezionare un Pattern d’arpeggio e specificare la sua
selezionato un Pattern nelle locazioni U0000(INT)– modalità di funzionamento.
U1027(USER); questo fa sì che sia usato il valore di • Su: Combi P0: Play, premere il Tab ARP A o il Tab
Velocity specificato per ogni Step. “Swing” introduce ARP B per selezionare la pagina Combi P0: Play–
una percentuale di Swing nelle note arpeggiate. Arpeggiator A oppure B.
“Velocity” e “Swing” possono essere controllati con le Arpeggiator Run Assegnazione del Timbro
manopole 2 e 3 quando il tasto SELECT è su: ARP.
Specificare la zona di tastiera dove agisce
l’arpeggiatore
Su P7: ARP/DT– ARP Scan Zone è possibile impostare
l’ambito dei tasti (keys) e delle velocity entro il quale
agirà l’arpeggiatore.

Selezionare l’arpeggiatore(i) attivo


Usate i riquadri di selezione Arpeggiator Run per
specificare l’arpeggiatore(i) da attivare. L’arpeggiatore(i)
che sono selezionati agiscono quando il tasto ARP ON/
OFF è attivo. Però, l’arpeggiatore fa suonare un Timbre
solo se la tabella vicino ai riquadri di selezione assegna
l’arpeggiatore A o B ad un Timbre: T 1–16. Effettuate
queste impostazioni nella pagina Combi P7: ARP/DT–
ARP Setup T01–08, T09– 16 con Arpeggiator Assign
(vedi PG pag. 90).

88
Uso dell’arpeggiatore durante l’esecuzione - Impostazioni dell’arpeggiatore nei modi Combi e Sequencer

Arpeggiator-A, Arpeggiator-B
Per ciascun arpeggiatore A e B, possono essere eseguite
le impostazioni di Pat (Pattern Select), Resolution,
Octave, Sort, Latch, Key Sync, e Keyboard. (ved. pag.
86)
Controllo della struttura di un pattern
d’arpeggio User
Vediamo come è costruita la Combination ““A005:
Boom Pow Pad“ (category: LeadSplits).
• Selezionate la combination “A005: Boom Pow Pad””
(category: LeadSplits), e analizzate la pagina Arpeggio
Play A e la pagina Arpeggio Play B.
• I Drum Programs dei timbres 1–4 condividono lo
stesso Pattern dell’arpeggiatore A; ma dal momento
che ogni timbro è diviso per zone di tastiera, ognuno di
essi suona solamente una parte del Pattern. Andare su:
P0: Play–Program T01–08, e provate a mettere in Mute
ciascun timbro 1-4 ed ascoltate il risulato. E’ possibile
aggiungere varietà all’arpeggio usando diverse
combinazioni di Timbri.

Impostazioni dell’Arpeggiatore nei


modo Combination e Sequencer
Nei modi Combination è Sequencer è possibile utilizzare
due Pattern di arpeggio simultaneamente, grazie a
questa funzionalità di KROME. Le impostazioni in
entrambi i modi operativi sono abbastanza simili. I
seguenti esempi mostrano come regolare le impostazioni
in modo Combination. Il doppio arpeggiatore permette
le seguenti applicazioni.
• Assegnare un arpeggiatore per ciascun timbro.
Selezionare tra Off, (arpeggiator) A, o (arpeggiator) B.
☞step 5
• Specificare indipendentemente se debba funzionare
A o B. ☞step 6
• Selezionare un Pattern d’arpeggio ed impostare i
• Come potete vedere dalla tabella “Timbre
parametri per A e B indipendentemente. ☞step 7
Assign”, l’arpeggiatore A è assegnato al timbre 1-5, e
• Impostare la pagina Scan Zone in modo che sia
l’arpeggiatore B ai timbre 6 e 7.
possibile usare l’estensione della tastiera o la sua
Suonando la tastiera, I Drum Program dei Timbri 1-4
velocity per selezionare tra l’esecuzione normale e gli
sono suonati dall’arpeggiatore A, (il Timbre 5 è un “falso
arpeggiatori, oppure selezionare l’arpeggiatore A ed il
timbro” usato per agire sul Timbre 1-4) (ved. pag. 91).
B. ☞step 8
L’arpeggiatore B fa suonare i Program dei timbri 6 e 7.
• Effettuare le impostazioni per i timbri che saranno in
• Togliendo la selezione da Arpeggiator Run A o
silenzio quando l’arpeggiatore è Off, e suoneranno solo
Arpeggiator Run B, questi si interrompono.
quando l’arpeggiatore è su On. ☞step 10
Selezionandoli nuovamente e suonando la tastiera,
l’arpeggiatore ricomincia a funzionare.
• Selezionando la pagina: Combi P7: ARP/DT– ARP
Scan Zone, vedete che parametri Top Key e Bottom
Key dell’arpeggiatore B sono impostati in modo che
l’arpeggiatore B funzioni solo per i tasti B3 e più bassi;
mentre Top Key e Bottom Key dell’arpeggiatore A sono
regolati così che questo funzioni con tutti i tasti.

89
Funzioni dell’arpeggiatore

Impostazioni dell’Arpeggiatore 7. Sulle pagine degli Arpeggiatori A e B, impostate i


1. Selezionare la pagina Combi P0: Play– Program parametri relativi.
T01–08. I parametri di A e B sono gli stessi già analizzati per il
Selezionare i Program per i timbri da usare. In questo modo Program (ved. pag. 86).
esempio selezionare ogni Program desiderato per i 8. Nella pagina Scan Zone A/B, determinare l’estensione
timbri 1-4. entro cui funzioneranno gli arpeggiatori A e B.
2. Selezionare la pagina Combi P3: Timbre Parameters, I parametri di A e B sono gli stessi già analizzati per il
MIDI T01–08. modo Program
Impostate il parametro Status to INT, per i timbri da E’ possibile usare l’estensione o la velocity di tastiera per
usare, impostare il MIDI Channel su Gch (o sul Global controllare l’uso degli arpeggiatori; usando la pagina
MIDI Channel impostato su: Global P1: MIDI Basic Combi P4: Zone/ Delay– Key Zone T01–08 – T09–16,
MIDI Channel). In questo esempio i timbres 1–4 sono e Vel Zone T01–08 – T09–16; è possibile impostare
su: Status INT, i timbri 5–8 su: Status Off. Impostare i l’estensione e la velocity in combinazione l’uno con
MIDI Channel dei timbri 1–4 su Gch. l’altro per creare un’ampia varietà di controlli.
9. Per salvare nella memoria interna le impostazioni
delle Combi modificate, rimuovere la protezione della
memoria in Global Mode e memorizzate la Combi.
(ved.pag. 115 e pag. 117).
10. Le impostazioni: “Status,” “MIDI Channel” e
“Assign” mostrate sul display nei punti 2 e 3 sono
eseguite in modo tale che alcuni timbri suonano solo
quando l’arpeggiatore è su: On, e saranno in silenzio
quando è su: Off.

Combination A001: Bossa Rose (SW1/2)


3. Selezionare la pagina: Combi P7: ARP/DT– ARP (Category: Keyboard)
Setup T01–08. Anche se questa è una tecnica di editing alquanto
sofisticata, descriveremo le impostazioni di una delle
combinazioni predefinite come esempio. Suonando
una zona specifica dello strumento, questa combina le
impostazioni che fanno suonare l’arpeggiatore pilotando
suoni diversi da quelli suonabili dalla tastiera; con altre
impostazioni invece è possibile fare in modo che i suoni
assegnati all’arpeggiatore vengano disabilitati quando
questo è in Off.
Prima di iniziare a suonare accertarsi che il canale Global
sia su: 01 (Global P1: MIDI Basic MIDI Channel) .
Selezionare la Combination A001: Bossa Rose (SW1/2),
premere il tasto ARP e suonare.
• L’arpeggiatore A è assegnato al Timbre 2 e 16.
4. Impostare il campo “ ” per specificare il tempo. Suonando sulla tastiera un Riff di Basso fa suonare il
Questo è lo stesso per il Program, tuttavia il tempo viene Program 2.
condiviso tra entrambi gli arpeggiatori A e B. • I parametri: A Bottom Key e Top Key (Combi P7: ARP/
5. Eseguire le impostazioni: “Arpeggiator Assign”. DT– ARP Scan Zone page), sono impostati in modo che
Assegnare gli arpeggiatori A o B ai timbri voluti. l’arpeggiatore A funzioni solo dalla Nota B3 in basso.
Ciascun timbro viene suonato dall’arpeggiatore a cui è • L’arpeggiatore A è anche assegnato al Timbre 16, ma il
stato assegnato. Timbro 2 ad esso assegnato, suona solo se questo viene
6. Eseguire le impostazioni “Arpeggiator Run” . attivato (On).
Selezionate gli arpeggiatori(e) da attivare. Gli Notate che le assegnazioni dei Timbre 2 e 16.
arpeggiatori selezionati in questa pagina si attiveranno
premendo il tasto ARP.
Con le impostazioni mostrate nel display ai punti 2 e Timbre Status MIDI Channel Assign
3, premendo il tasto ARP si attiva l’arpeggiatore A che 2 INT 02 A
suona i timbri 1 e 2, mentre l’arpeggiatore B suona il 16 Off Gch A
timbro 3. Quando l’arpeggiatore e su: Off, i timbri 1-4 • Se l’arpeggiator è in Off, suonando la tastiera si ascolta
suonano in Layer. il Timbro(i), assegnato al Gch, o al Global MIDI Channel,
Se lo status del parametro: timbres Assign è su: Off, (01 in questo caso). Da che il canale Midi del timbro 2
oppure Arpeggiator Run A o B non è selezionato, è sul canale Midi 2, questo non suona. Il Timbro 16 è
l’arpeggiatore non funziona. anche impostato su Gch, ma essendo il suo Status su:Off
anche questo non suona.
90
Uso dell’arpeggiatore durante l’esecuzione - Collegare l’arpeggiatore ad un Program o ad una Combi

• Notare che ogni canale MIDI assegnato ad un


determinato timbro, viene controllato dall’arpeggiatore. Creare uno User arpeggio
In questo caso i canali MIDI sono: il numero 2 ed il
Global. Attivando l’arpeggiatore, e suonando la tastiera,
Pattern
questa controlla l’arpeggiatore A, assegnato al timbro
16. Il timbro 2 è suonato dall’arpeggiatore A, dato che lo
Status del timbro 16 è su: Off, pertanto non suona. Gli User Arpeggio Pattern
• Dal momento che lo stato del Timbro 16 è su Off I Pattern che possono essere selezionati sugli arpeggiatori
questo non suona a prescindere che l’arpeggiatore sia di KROME si chiamano Pattern d’arpeggio (Arpeggio
On oppure Off. Patterns). Vi sono due tipi di questi Pattern: Preset
Si tratta di un timbro fittizio che permette al Timbro 2 di Arpeggio Patterns e User Arpeggio Patterns.
suonare solo quando l’arpeggiatore viene attivato (On). Preset Arpeggio Patterns:
Ci sono 5 Pattern di arpeggio: UP, DOWN, ALT1, ALT2,
Combi A005: Boom Pow Pad (Category: Synth) e RANDOM. La funzionalità di questi Pattern è fissa e
Prima d’iniziare a suonare accertarsi che il canale MIDI non può essere modificata in alcun modo.
Global sia regolato su: 01 (Global P1: MIDI Basic MIDI User Arpeggio Patterns:
Channel). Selezionare la Combi: A005: Boom Pow Pad, Ci sono 1028 Patterns ‐ U0000(INT)–U1027(USER) ‐
attivare il tasto ARP, ed inizare a suonare. Che possono sviluppare accordi o frasi in una grande
• L’arpeggiatore A è assegnato ai Timbres 1–5, e varietà di modi, basandosi sulle altezze suonate sulla
l’arpeggiatore B è assegnato ai Timbres 6 e 7. tastiera oppure sulla temporizzazione della loro
Ogni volta che è premuta una nota su tutta l’estensione esecuzione. In Global P6: Arpeggio Pattern, Setup è
della tastiera, i Drum Program assegnati ai Timbrese 1-4, possibile modificare questi Pattern o crearne di nuovi
vengono suonati dal Pattern Arpeggio dell’arpeggiatore da una condizione iniziale. I nuovi Pattern possono
A. Suonando una nota nella regione grave della tastiera essere memorizzari nell’area di memoria interna nelle
(dalla nota B3 a scendere), i Synt Program assegnati ai locazioni: U0000(INT)–U1027(USER) (ved. pag. 221
Timbri 6 e 7 sono suonati dal Pattern d’arpeggio di tipo della Guida ai Parametri). In modo Media mode inoltre
“Backing”. è possibile salvare queste impostazioni su una SD Card
• I parametri dell’arpeggiatore A “Bottom Key” e “Top esterna.
Key” (Combi P7: ARP/DT– ARP Scan Zone
page); sono impostati in modo che l’arpeggiatore
risponda sull’intera tastiera.
• I parametri: B Bottom Key e Top Key (Combi P7: ARP/
DT– ARP Scan Zone page); sono impostati in modo che
Editing di uno User Arpeggio Pattern
Per modificare uno User Arpeggio Pattern, è necessa-
l’arpeggiatore B risponda solo sulla regione grave della
rio rimuovere la protezione della memoria (ved. pag.
tastiera, fino al tasto B3.
197 della Guida ai Parametri). Entrando in modalità di
• L’arpeggiatore A è anche assegnato al Timbro 5, ma
editing dal modo Program, le modifiche effettuate sa-
questa impostazione fa in modo che i Program assegnati
ranno applicate al Pattern d’arpeggio specificato per il
ai Timbri 1-4 suonino solamente quando l’arpeggiatore
Program corrente.
è su: On. Fate riferimento alla sezione precedente:
1. In modo Program, selezionate un Program del quale
“Combination Bossa Rose (SW1/ 2).”
modificare il Pattern d’arpeggio.
2. Premere il tasto ARP per attivare l’arpeggiatore (il
tasto si illumina).
Anche entrando in modo Global da un Program il cui
Collegare gli arpeggiatori ai arpeggiatore è su: Off, è necessario premere il tasto ARP
Program ed alle Combi per attivarlo.
3. Selezionare la pagina Global P6: Arpeggio Pattern–
Selezionando diversi Program o Combi è possibile Setup (ved. pag. 211 della Guida ai Parametri).
decidere se le impostazioni degli arpeggiatori
memorizzate al loro interno devo essere richiamate,
oppure mantenute quelle correnti. Nelle impostazioni
di default di KROME è selezionata la prima opzione, ma
è sempre possibile disabilitarla, se si vogliono cambiare
solo i suoni. Il parametro che regola questa prestazione
è: “Load ARP when changing” sulla pagina: Global P0:
Basic Setup, Basic page. Ved.pag.110.

91
Funzioni dell’arpeggiatore

4. “Arpeggiator Select” viene automaticamente E’ anche possibile selezionare lo Step premendo sulla
impostato su: A, entrando in questa pagina in modo Step Line, nella visualizzazione del parametro in sulla
Program. parte inferiore. E’ anche possibile editare direttamente
5. Su “Pattern,” selezionate il Pattern d’arpeggio da trascinando il parametro sul display.
modificare. Premere il tasto alla sinistra del parametro per
In questo esempio selezioniamo uno User Pattern selezionare: Pitch (Pitch Offset) → Gate (Gate) → Vel.
vuoto. Selezionando uno di questi suonando la tastiera (Velocity) → Flam (Flam).
non viene eseguito alcun arpeggio. • Tone: ogni step può eseguire un accordo composto fino
Sebbene i Preset Pattern (P0–P4 ) possano essere da 12 tones (Tone No. 00–11). Selezionare la locazione
selezionati, non possono essere modificati. Editando dove inserire i Tone nella visualizzazione inferiore,
uno Pattern d’arpeggio User, le modifiche effettuate toccando e trascinando la panoramica sulla parte destra
si rifletteranno in ogni Program, Combi o Song che dello schermo, o utilizzando lo scorrimento zoom
utilizzano lo stesso Pattern. sopra di esso. Premere la griglia sensibile per inserire i
6. Su “Length,” specificate la lunghezza del Pattern. Tones. Una volta che lo Step è stato selezionato è anche
Dopo che il Pattern è stato eseguito per la lunghezza possibile inserire i Tones usando i tasti numerici “0–9”
indicata esso torna all’inizio. Questa impostazione può ed i tasti “–” and “.” .
anche essere modificata durante o dopo l’editing. In Nota: il Tone No. corrisponde ai tasti numerici “0–9”
questo esempio impostare Length= 8. ed ai tasti “–” e “.” come mostrato sotto. Ogni volta che
Impostare la manopola 4 (STEP) sulla posizione centrale un tasto numerico “0–9” o “–” or “.” sono premuti, il
(Ore 12) in questo modo sono usati i valori dei parametri Tone corrispondente viene attivato o disattivato. La
“Length” e “Resolution”, (Global P6: Arpeggio Pattern‐ linea orizzontale nella griglia al centro del display
Setup page). corrisponde ai Tones. Tone No. Length: 8

Nota: per i Pattern di arpeggio di default nelle locazioni:


U0000(INT)–U0899(INT), la semplice modifica della loro Tone00–09: Tasti 0–9
lunghezza (Length), può significativamente cambiare il Tone10: Tasto “– “
carattere del Pattern stesso. Provate a modificare questo Tone11: Tasto “. “
parametro e valutare i risultati. (ved. “Length (Pattern 01 05
Step No.

Length)” a pag. 211 della Guida ai Parametri.).


Inserire i Tones
7. Eseguite le impostazioni dei parametri; ” (Tempo),”
Alternate: imposta o resetta il Tone
“Resolution,” “Octave,” “Sort,” “Latch,” “Key Sync.,”
Pen: imposta il Tone
e “Keyboard” .
Erase: resetta il Tone
Questi sono parametri del Program, ma è possibile
comunque impostarli anche su questa pagina. Tool: apre il menù degli strumenti, che permette
l’uso di vari comandi in una zona specifica della panoramica
Se, dopo essere entrati in questa pagina dal modo Program,
oppure di copiare ed incollare. (ved. “Tool Tablet” pag. 214
modificate questi parametri e desiderate memorizzarli, della Guida ai Parametri).
è necessario tornare in modo Program ed eseguire un
“Write” di quest’ultimo. Questi parametri non sono Creare un Pattern d’esempio
memorizzati con il comando: “Write Arpeggio Pattern.”
Per questo esempio eseguire le impostazioni mostrate
sul display nel punto 3.
8. In Arpeggio Pattern Setup, specificate come
l’arpeggio di debba sviluppare.
9. Premere il tasto per selezionare la finestra di
dialogo dell’ Edit.

Panoramica
Zoom Scroll
Risoluzione Tone Input
1. Premere il tasto Alternate.
Griglia sensibile 2. Inserire i Tones nella griglia sensibile come mostrato
nell’illustrazione.
Vista parametri

Un Pattern è composta da Steps e Tones.


• Step: Ogni User Arpeggio Pattern può avere fino a 48
steps. Ad iniziare dal primo Step, l’arpeggiatore esegue
le note con i valori musicali specificati dal parametro
Resolution; le linee verticali della griglia indicano gli
Steps.
Usare Step per selezionare lo step; quindi determinare
i parametri: Pitch Offset, Gate, Velocity e Flam per
ciascuno Step.
92
Uso dell’arpeggiatore durante l’esecuzione - Creare uno User Arpeggio Pattern

3. Non appena si suona sulla tastiera come mostrate


nell’illustrazione, l’arpeggiatore inizia la sua Altri esempi nella creazione di uno
esecuzione. User Arpeggio Pattern
Tone 0 corrisponde all’altezza del tasto più basso d’un
accordo suonato sulla tastiera. (Se il parametro: Sort Melody pattern
non è selezionato, corrisponde all’altezza della prima
nota suonata.)
4. Per i punti 01–08, eseguite le impostazioni per:
“Pitch Offset,” “Gate,” “Velocity,” e “Flam.”
Pitch Offset: Questo compensa l’altezza della nota
dell’arpeggio in semitoni verso l’alto o verso il basso.
È possibile inserire lo stesso Tone per ogni Step, e
modificare il valore di: Pitch Offset di ognuno, per
creare una melodia con un singolo Tone (Ved. “Pattern
Melodici”).
Gate: determina la lunghezza delle note dell’arpeggio
per ciascuno Step. Con l’impostazione: Legato, le 1. Premere il tasto Alternate.
note continuano a suonare o fino alla nota successiva 2. Nella griglia sensibile, impostate Tone 0 sullo
dello stesso Tone, o fino alla fine del Pattern. Con una “Step” 01, 02, 03, 04, 05, 07, and 08 (Tutti tranne 06).
impostazione su: Off le note non suonano affatto. 3. Specificate l’altezza. Impostate “Step” 02 “Pitch” a
Velocity: questo parametro determina la dinamica +10, “Step” 05 “Pitch” a +12, e lo “Step” 08 “Pitch” a
delle note. Con l’impostazione : Key, le note suonano –2.
con i valori di dinamica rilevati dalla tastiera. Le
impostazioni dei parametri: Gate e Velocity eseguite
su questo menù sono valide anche per i parametri
omologhi sulla pagina: Program P7: ARP/DT– ARP
Setup page, del Program selezionato in modo Program
ed impostato su Step. Se questi parametri hanno
un’impostazione diversa da Step, i valori di Gate e
Velocity specificati per ciascuno Step sono ignorati,
e tutte le note dell’arpeggio suonano secondo le
impostazioni eseguite sulla pagina: Program P7: ARP/
DT– ARP Setup page. Accertatevi circa le impostazioni
del Program.
Modificando: Gate, Velocity, e Swing, usare il tasto 4. Suonando una singola nota; l’arpeggio ha inizio.
SELECT per selezionare ARP, e posizionare la manopola Chordal pattern
1 (GATE), 2 (VELOCITY) in posizione centrale (Ore
12).

1. Premere il tasto Alternate.


2. Nella griglia sensibile, impostare: tone 00 sullo
“Step” 01.
5. Per cambiare il nome dello User Arpeggio Pattern, 3. Su: “Step” 03, 04, 06, e 07, impostare tones 00–04.
usare “Rename Arpeggio Pattern” nel menù dei 4. Selezionare “Step” 01, ed impostare “Gate” su
comandi . (Ved. pag. 221 della Guida ai Parametri). Legato.
6. Per salvare lo User Arpeggio Pattern modificato 5. Selezionare “Step” 06, ed impostare “Gate” su
nella memoria interna è necessario memorizzarlo con Legato.
“Write” . (Ved. pag. 221 della Guida ai Parametri) Note: Per simulare le sfumature di temporizzazione di
Spegnendo lo strumento senza aver prima salvato i dati un accordo di chitarra selezionare Flam. Selezionare
questi vengono perduti. in modo Program, un Program di chitarra acustica e
7. Per memorizzare lo stato del Program allo stesso richiamate lo User Arpeggio Pattern che è stato appena
tempo, tornare in modo Program e eseguire un creato. Sulla pagina: Arpeg. Program P7: ARP/DT– ARP
“Write”. (Ved. page 115). Setup page, impostare Gate su Step. 93
Funzioni dell’arpeggiatore

Tornare quindi su: Global P6: Arpeggio Pattern– Setup Inseriamo il seguente Pattern ritmico:
page. Per tutti gli Step dispari impostare Flam su un
valore positivo (+) . Per tutti gli Step pari, impostare
Flam su un valore negativo (–) .

4. Per ogni “Tone,” specificate in numero di nota


“Fixed Note No.”
Drum Pattern Usare il tasto Fixed Note Setup per aprire la finestra
E’ possibile usare un arpeggiatore per suonare un di dialogo. In questa è possibile assegnare un suono
pattern ritmico usando l’opzione: Fixed Note con un percussivo diverso ad ogni nota. In questo esempio
Drum Program. inserire Tone No. e Fixed Note No. come segue.
1. In modo Program, selezionare un Program Drum Tone No. Fixed Note No.
Kit. 00 C2 (kick)
In questo esempio, selezionare il Preset Program A017: 01 F2 (snare)
Jazz Dry/Amb1 Kit (Category: Drums). 02 F#3 (closed hi-hat)
2. Su: Global P6: Arpeggio Pattern, selezionare la
03 A#3 (open hi-hat)
pagina Setup e impostazione dei parametri.
Arpeggio Tone Mode: impostare su Fixed Note.
Questo costringe il Tone a suonare sempre con la stessa
intonazione.
Fixed Note Mode: Impostare su Trigger All Tones,
Suonando una singola nota sulla tastiera sono eseguiti
tutti i Tones. Impostando invece: Trigger As Played, i
Tones sono eseguiti a seconda delle note suonate sulla
tastiera. (Ved. pag. 212 della Guida ai Parametri).

I suoni percussivi corrispondenti a ciascuna nota sono


diversi a seconda del Drum Kit. E’ un buon metodo
suonare la tastiera per trovare il suono percussivo
desiderato, quindi tenendo premuto Fixed Note No
suonando la nota corrispondente per assegnarlo.
5. Premere il tasto Alternate.
6. Inserire il suono percussivo Kick (Tone00).
3. Selezionare la pagina di Edit. Nella griglia sensibile, impostare: Tone 00 (C2) su Step
01 e 05.
7. Inserire lo Snare (Tone01).
Nella griglia sensibile, impostare: Tone 01 (F2) su Step
03 e 07.
8. Inserite il Closed Hi‐Hat (Tone02).
Nella griglia sensibile, impostare: Tone 02 (F#3) su Step
01, 02, 03, 05, 06, e 07.
9. Inserire l’Open Hi‐Hat (Tone03).
Nella griglia sensibile, impostare: Tone 03 (A#3) su Step
04.
10. Se, “Fixed Note Mode” è su: “Trigger As Played”,
l’esecuzione di una nota singola sulla tastiera fa
suonare solo il suono Kick (Tone00).
Suonando due note sono eseguiti solo Kick (Tone00)
e snare (Tone01). In questo modo lo stesso numero di
tasti premuti fa suonare lo stesso numero di Tones.
94
Uso dell’arpeggiatore durante l’esecuzione - Creare uno User Arpeggio Pattern

11. Impostare i parametri per ciascuno Step. 7. Per salvare lo User Arpeggio Pattern modificato
Usare Velocity ecc. per aggiungere accenti al Pattern nella memoria interna è necessario memorizzarlo.
ritmico. In questo caso entrambi gli User Arpeggio Pattern
Le impostazioni dei parametri Gate e Velocity qui sono scritti simultaneamente. Lo spegnimento dello
effettuate, sono valide anche impostando su Step il strumento senza aver eseguito la scrittura dei dati causa
Program selezionato, (Program P7: ARP/DT– ARP la loro perdita (Ved. Pag. 221 della Guida ai Parametri).
Setup page). Se questi parametri hanno un impostazione 8. Per memorizzare lo stato della Combination allo
diversa da: ” Step”, il Gate e la Velocity specificati qui stesso tempo, tornare in modo Combi ed eseguire il
per ciascuno Step sono ignorati, e le note dell’arpeggio “Write” della Combi. (Ved. pag. 115)
suonano secondo le impostazioni eseguite sulla pagina: Note: modificando uno User Arpeggio Pattern, fare
Program P7: ARP/DT– ARP Setup page. Controllare le attenzione al Global MIDI Channel, al canale MIDI
impostazioni del Program. di ogni traccia, e alle assegnazioni dell’arpeggiatore,
Inserendo i valori di Gate e Velocity premere il tasto ARP accertando che l’arpeggiatore in fase di ascolto sia
sulla superficie di controllo, e regolare la manopola 1 effettivamente quello da editare.
(GATE) e 2 (VELOCITY), in posizione centrale (Ore 12).

Editing del doppio Arpeggiatore


In questa spiegazione viene usata una Combi come
esempio. Sono applicate le stesse procedura già viste
modificando un arpeggio in modo Sequencer. Entrando
in editing dal modo Combination, il Pattern selezionato
da questa sarà quello interessato dall’editing stesso.
1. In modo Combination, selezionare una Combi che
utilizza il Pattern d’arpeggio da editare.
Per questo esempio selezionare una Combi dove sono
assegnati entrambi gli arpeggiatori A e B,
2. Premere il tasto ARP per attivare l’arpeggiatore, il
tasto si illumina.
Anche se l’arpeggiatore fosse stato disabilitato con la
selezione della Combi, il tasto ARP lo riabilita. Tuttavia
se l’opzione Arpeggiator Run A e B non è selezionata,
e Arpeggiator Assign, è su: Off, l’arpeggiatore non
funziona.
3. Selezionare la pagina: Global P6: Arpeggio Pattern–
Setup page.
4. Selezionando questa pagina dal modo Combination,
usare l’opzione “Arpeggio Select” A e B, per selezionare
l’arpeggiatore da editare.
Se “Arpeggio Select” è su: A, le modifiche sono
applicate solo ai parametri degli User Arpeggio Pattern
dell’arpeggiatore A. Se “Arpeggio Select” è su: B le
modifiche sono applicate all’arpeggiatore B.
5. E’ possibile passare tra gli arpeggiatori A e B, e
modificare i rispettivi User Arpeggio Pattern.
Per fermare uno dei due arpeggiatori, tornare in modo
Combi su: Combination P0: Play– Arpeggio A o Arpeggio
B, e togliere la selezione alla casella Arpeggiator Run.
6. Per modificare il nome di uno User Arpeggio Pattern
usare l’utility “Rename Arpeggio Pattern.” (ved. pag.
221 della Guida ai Parametri).

95
Funzioni dell’arpeggiatore

Sincronizzazione dell’arpeggiatore

Parametro “Key Sync.” Sincronia con il Song Start


Il Timing (temporizzazione) dell’arpeggiatore dipende • Se l’arpeggiatore è attivato (Il tasto ARP è: On) e
dallo stato del parametro Key Sync. Se la casella di funzionante, la ricezione di un messaggio di: Song
controllo è selezionata, l’arpeggiatore inizia non appena Start provoca il suo Reset (riparte da capo). Questo
viene ricevuto il primo evento di nota dalla tastiera. Se comportamento non è influenzato dall’impostazione
l’opzione non è selezionata l’arpeggiatore funziona con del parametro Key Sync.
il MIDI Clock interno o esterno. Più avanti è spiegato • In modo Sequencer mode quando Key Sync.
come avviene la sincronizzazione quando il parametro non è attivato, ed il tasto ARP è su: On, facendo
Key Sync non è attivato (La Sincronizzazione tramite partire l’arpeggiatore premendo un tasto durante un
Song Start e MIDI Realtime Start Messages sono preconteggio prima dell’inizio di una registrazione,
escluse). l’arpeggiatore inizia non appena la registrazione stessa
Sincronia tra gli arpeggiatori A e B ha inizio e viene registrato sul Sequencer.
Nei modi Combination e Sequencer, I due arpeggiatori Sincronia con un sequencer esterno
possono funzionare simultaneamente. In questo caso Se il parametro “TEMPO” è impostato su EXT nei vari
se uno degli arpeggiatori è già in funzione, e viene modi operativi: Program, Combination, o Sequencer,
attivato anche l’altro (con l’opzione “Key Sync.” non l’arpeggiatore si sincronizza al Timing del MIDI Clock
selezionata), il secondo arpeggiatore si sincronizza ed ai messaggi di Start/Stop ricevuti da un dispositivo
al Tempo del primo arpeggiatore. Se l’opzione “Key MIDI esterno collegato.
Sync.” è attiva ogni arpeggiatore funziona in modo Nota: La sincronizzazione avviene in modo analogo
indipendente, ciascuno con il suo tempo. all’impostazione del Clock MIDI timing su: Auto; e i
Sincronizzazione con la Drum Track messaggi di MIDI clock in tempo reale vengono ricevuti
Per sincronizzare l’arpeggiatore con un Drum Track da un dispositivo MIDI collegato.
Pattern in esecuzione, disabilitare l’opzione “Key Sincronia con un MIDI timing clock esterno
Sync.”; in questo caso l’arpeggiatore si sincronizza con L’arpeggiatore si sincronizza al “TEMPO”, scandito dal
il Drum Track Pattern in esecuzione. Per sincronizzare dispositivo esterno collegato.
invece il Drum Track Pattern all’arpeggiatore, attivare il Sincronia con i messaggi MIDI realtime
parametro “Sync”, nella pagina dei parametri di Trigger Se l’arpeggiatore è attivo e funzionante, la ricezione di
della Drum Track Page, in ciascun modo operativo. un messaggio MIDI Realtime, “Start”; causa il Reset
del Pattern attualmente in esecuzione (riparte da capo).
Sincronia tra arpeggiatore e sequencer in
Questo comportamento non è influenzato dallo stato
modo Sequencer
del parametro Key Sync.
Esecuzione della song in Stop
• Gli arpeggiatori si sincronizzano al Tempo del MIDI
Clock interno (TEMPO).
• Se un Pattern RPPR è in esecuzione in modo Sequencer
l’arpeggiatore si sincronizza sul Timing di tale Pattern.
Per sincronizzare i Pattern RPPR all’arpeggiatore in uso
impostare “Sync” su: SEQ (SEQ P10: Pattern/RPPR–
RPPR Setup page).
Durante l’esecuzione (o registrazione) di una
Song
• L’arpeggiatore si sincronizza sul Timing della Song.

96
Funzione Drum Track

Suonare con la funzione Drum Track


La funzione Drum Track facilita l’uso dei Drum Program
d’alta qualità di KROME con un’ampia libreria di Drum Usare la funzione Drum Track
Track Pattern. Fornisce inoltre un modo comodo per
ascoltare i Pattern della Drum Track, mentre provate
in modo Program
le varie frasi con un Program. con una Combination,
o lavorate alla struttura del vostro brano. Quindi, è
Selezionare un program ed attivare o
possibile usare la funzione Auto Song Setup per iniziare
disattivare la funzione Drum Track
a registrare immediatamente le vostre idee musicali sul
1. Selezionare un Program in modo Program. Per i
Sequencer. E’ possibile usare i Drum Pattern Preset che
dettagli, ved. “Selezionare i Program” a pag. 27.
coprono un’ampia gamma di generi musicali, così come
gli User Pattern personali.

Preset P001...P605 Preset Drum Track patterns


User U000...U999 User Drum Track patterns

I Pattern personali possono essere salvati nelle


locazioni U000–U999. Gli User Pattern creati in
modo Sequencer possono essere convertiti in pattern
Usef Drum Track. I Drum Track Pattern si avviano
immediatamente premendo il tasto DRUM TRACK ,
o suonando la tastiera dopo aver premuto il tasto ON/
OFF. E’ possibile avviare i Pattern suonando la tastiera,
specifiando un intervallo specifico di note o la velocity.
In modo Program la Drum Track dispone di un canale 2. Premere il tasto DRUM TRACK ON/OFF.
Mixer dedicato, incluso un EQ e l’assegnazione degli Il tasto ON/OFF si illumina o lampeggia, a seconda
effetti, permettendo un controllo della Drum Track dell’impostazione (Trigger Mode) del Program. Se il
indipendente dal suono del Program stesso. Nei modi tasto è acceso: Il Drum Track Pattern si avvia secondo
Combi e Sequencer la Drum Track viene gestita come un l’impostazione Sync. Spegnendolo il Pattern si arresta.
Timbro o una Traccia convenzionale, con la possibilità (Ciò avviene se il parametro Trigger Mode è su: Start
di selezionare Programm, modificare l’EQ, e specificare Immediately.). Se il tasto lampeggia: Il Drum Track
l’assegnazione degli effetti. Pattern si avvia quando suonate la tastiera o quando
viene ricevuto un MIDI note-on. (Ciò avviene se il
parametro Trigger Mode è impostato su Wait KBD.).

Regolare il tempo dell’esecuzione


1. Potete usare la manopola TEMPO o il
tasto TAP per regolare la velocità del tempo
d’esecuzione.
Questo cambia il valore di “ =” posto
nella parte superiore destra del display. E’
possibile regolare il tempo nell’intervallo
40.00–300.00 bpm. Il LED posto sopra il
tasto TAP lampeggia ad intervalli di semi
minime (1/4 - ). E anche possibile regolare
il tempo scegliendo “ =” nel display; tramite
i tasti numerici 0–9 per inserire il valore, e
poi premete il tasto ENTER; oppure con
i controlli VALUE. Il LED lampeggia in
sincrono con il tempo specificato.

Nota: L’impostazione del tempo viene salvata quando


memorizzate un Program.

97
Funzione Drum Track

Se il parametro MIDI Clock nella pagina Global P1:


MIDI– MIDI Basic è impostato su External MIDI,
External USB, o su Auto e vengono ricevuti messaggi Usare la funzione Drum Track
MIDI Clock, il display indica “ =” EXT, e KROME è
sincronizzata ad un dispositivo MIDI esterno. In questo
in modo Combi
Selezionare una Combi ed attivare o
caso, non potete cambiare il tempo agendo su KROME.
disattivare la funzione Drum Track
1. Premere il tasto COMBI per accedere al modo
Combination, e selezionate la Combination desiderata.
Selezionare un pattern della Drum Track e un
Per i dettagli, vedi “Selezionare le Combination” a
Program della Drum Track pag. 43.
1. Accedete alla pagina Prog P0: Play– Main.

Drum Track Play/Mute, Solo On/Off, Volume

Pattern
Bank/No.

Drum Track
Program

Drum Track
EQ

Selezionare un Drum Track Pattern e un 2. Premere il tasto DRUM TRACK ON/OFF.


Il tasto ON/OFF sarà acceso o lampeggiante, a seconda
Drum Track Program dell’impostazione (Trigger Mode) nella Combination.
1. Selezionare la pagina Prog P0: Play– Main page. Se il tasto è acceso: Il pattern Drum Track si avvia in
2. Selezionare un pattern per la Drum Track. “Pattern base all’impostazione Sync. spegnendolo si arresta.
Bank” seleziona il banco Preset o User, mentre “Pattern (Ciò avviene se il parametro Trigger Mode è impostato
No.” seleziona il numero del Pattern. su Start Immediately). Se il tasto lampeggia: Il Pattern
3. Usare “Drum Track Program” per selezionare il Drum Track si avvia quando suonate la tastiera, o
Program riprodotto dal Drum Track Pattern. quando viene ricevuto un MIDI note-on. (Ciò avviene se
Nota: è possibile solo selezionare i Program della il parametro Trigger Mode è impostato su Wait KBD.)
categoria numero 15 (Drums). Per usare un Program
originale come Drum Track Program, è necessario
salvarlo con la “Category” impostata su 15 (ved. pag.
Regolare il tempo dell’esecuzione
Potete usare la manopola TEMPO o il tasto TAP per
30).
regolare il tempo dell’esecuzione.
Note: selezionando un pattern vuoto, il tasto DRUM
TRACK non funziona. Questi parametri possono anche
essere impostati sulla pagina P7: ARP/DT. Selezionare un pattern della Drum Track e
un Program della Drum Track
A differenza del modo Program, la Drum Track in modo
Regolare EQ, Volume, Mute, e Solo del Combi non possiede una traccia (Timbre) dedicata. Il
Drum Track Pattern Program che esegue il Drum Track Pattern usa il timbro
Sulla pagina: Prog P0: Play– Mixer & Drum Track page, che viene specificato.
è possibile usare l’EQ a 3 bande per regolare il suon del 1. Nella pagina Combi P0: Play– Program T01–08 o
Drum Track Program, e inoltre regolare il suo volume, T09–16, selezionare il Timbre da usare per la Drum
il Mute ed il Solo. Track, e poi un Drum Program.

98
Performing with the Drum Track function Using the Drum Track function in Combination mode

Nella seguente illustrazione per la Drum Track è stato


selezionato il Timbre 5.

2. Specificate il canale MIDI del Timbre della Drum


Track.
Fare attenzione, poichè se un altro timbre usa lo stesso
canale MIDI, viene suonato anche quello.

3. Accedere alla pagina Combi P7: ARP/DT– Drum


Track.
Specificare l’Output per il canale MIDI della Drum
Track. Impostare in modo da corrispondere al MIDI
Channel del Timbre scelto al punto 2.

4. Selezionare un Pattern per la Drum Track. Usare


“Pattern (Pattern Bank)” per selezionare il banco,
Preset o User; e “Pattern No.” per il numero del
pattern.
Nota: Selezionando un pattern vuoto, il tasto DRUM
TRACK non funziona.
5. Premete il tasto DRUM TRACK ON/OFF per
verificare che il Pattern suoni correttamente.
Il metodo di attivazione dipende dalle impostazioni
Trigger. Se il parametro Trigger Mode è impostato
su: Start Immediately, il Drum Track Pattern si avvia
premendo il tasto Drum Track. Per i dettagli sulle
impostazioni Trigger, ved. “7–4b: Trigger” a pag. 56
della Guida ai Parametri.

99
La Funzione Drum Track

Impostazioni della funzione Drum Track

4. Se “Trigger Mode” è su: Wait KBD Trigger,


Impostazioni della funzione impostare il parametro “Latch” . “Latch” determina
Drum Track in modo Program se il Drum Track Pattern deve continuare a suonare
anche dopo aver rilasciato le mani dalla tastiera.
Off: se il tasto DRUM TRACK è: On (il LED lampeggia),
Avvio ed arresto della Drum Track il Pattern inizia non appena viene suonata la tastiera
1. Accedere alla pagina: Prog P7: ARP/DT– Drum (Note On). Il Pattern si interrompe non appena le mani
Track Pattern page. rilasciano la tastiera stessa (Note Off).
On: se il tasto DRUM TRACK è: On (il LED lampeggia),
il Pattern inizia non appena viene suonata la tastiera
(Note On). Questo continua a suonare anche rilasciando
le mani dalla tastiera (Note Off). Il Pattern si interrompe
premendo di nuovo il tasto DRUM TRACK (Il LED si
spegne).
5. Se “Trigger Mode” è su: Wait KBD Trigger,
specificare le Keyboard e Velocity Zone.
Queste determinano l’ambito di note e velocity che
innescano il DrumTrack Pattern suonando la tastiera.
Saving the on/off status
Se “Trigger Mode” è su: Wait KBD Trigger, lo stato On/
2. “Trigger Mode” specifica come è attivata la Drum Off della Drum Track può essere salvato nel Program.
Track. Se “Trigger Mode” è su: Start Immediately, lo status
Start Immediately: premendo il tasto DRUM TRACK (Il della Drum Track viene sempre salvato su “Off”; senza
LEDsi accende) mentre il Drum Track pattern si avvia in tenere conto dello stato del tasto DRUM TRACK.
base all’impostazione Sync. Si ferma non appena viene
premuto il tasto DRUM TRACK (il LED si spegne).
Wait KBD Trigger: premendo il tasto DRUM TRACK,
il LED lampeggia, il Drum Track Pattern attende per
iniziare, che sia suonata la tastiera, o venga ricevuto
Regolazioni dell’EQ per il Drum Track
un messaggio MIDI di nota. L’avvio dell’esecuzione Program
avviene a seconda dell’impostazione del Sync. E’ possibile regolare un EQ a tre bande per il Drum
3. Impostare il Sync. Track Program. Attivando la funzione “Auto Load
Program EQ”, le impostazioni dell’EQ sono caricate
Off: il Drum Track Pattern non si sincronizza con
automaticamente selezionando i vari Drum Program,
l’arpeggiatore correntemente in funzione, ma inizia
normalmente è meglio lasciare questa opzione sempre
immediatamente l’esecuzione. attiva.E’ naturalmente possibile variare a piacere le
On: il Drum Track Pattern si sincronizza con impostazioni dell’EQ caricate automaticamente, Queste
l’arpeggiatore correntemente in funzione. regolazioni vengono applicate rispetto alle impostazioni
originali del Program.

100
Drum Track function settings Drum Track function settings in Combination mode

Trasmissione e ricezione MIDI della Impostazioni della Drum Track


Drum Track in modo Sequencer
In modo Program la Drum Track trasmette e riceve sui
I parametri della Drum Track hanno la stessa struttura
seguenti canali MIDI.
del modo Combi.
Receive (Ricezione): controllando la DT dalla tastiera,
Assegnare il Drum Track Program alla traccia desiderata
questa riceve dal canale MIDI Global (Global MIDI
1– 16. Tuttavia mentre una Combi controlla la Drum
Channel.)
Track tramite il canale MIDI Global, una Song la controlla
Transmit (Trasmissione) : la Drum Track trasmette sul
per mezzo del canale MIDI impostato su Drum Pattern
canale MIDI specificato su: Drum Track Prog MIDI Ch
Input. Normalmente questo è impostato su: Tch, con
(default: canake 10). (Sono trasmessi i messaggi di nota
questa impostazione viene usato automaticamente il
ecc. della Drum Track.)
canale MIDI della traccia selezionata su: Track Select.
Note: la trasmissione MIDI transmissione dei dati del
Per dettagli ved. “Selezionare un Drum Track Pattern e
Pattern avviene solo se è stato abilitata l’opzione: Drum
un Drum Track Program” a pag. 98.
Track Prog MIDI Out. La sua impostazione di default
è su: Off (non selezionata).
La Program Drum Track non trasmette ne riceve
messaggi MIDI di Program Changes.

Impostazioni delle funzioni


Drum Track in modo Combi
A differenza del modo Program, il modo Combi non
dispone di una traccia dedicata alle funzioni Drum
Track. E’ neccessario pertanto impostare su uno
dei Timbri 1-16 una traccia assegnata ad un Drum
Program; quindi regolare il canale MIDI d’uscita(MIDI
Channel Output), in modo da poterlo o controllare
opportunamente. Per dettagli ved. “Selezionare un In modo Sequencer, i dati trasmessi dalla Drum Track
Drum Track Pattern ed un Drum Track program” a possono essere usati durante la registrazione in tempo
pag. 98. reale, di una Song o di un Pattern.
Non è possibile usare dati del Sequencer interno per
controllare l’esecuzione di Drum Track Pattern.
Tramissione e ricezione della Drum Usando la Drum Track un Program o una Combi è
Track via MIDI possibile entrare immediatamente in registrazione per
In modo Combination, la Drum Track trasmette e riceve fissare le vostre idee musicali, usando la funzione Auto
sui seguenti canali MIDI. Song Setup. (Ved. pag. 59).
Receive (Ricezione): controllando la DT dalla tastiera,
questa riceve dal canale MIDI Global (Global MIDI
Channel.)
Transmit (Trasmissione): la Drum Track trasmette
sul canale MIDI specificato su Drum Pattern Output
impostato su ciascuna Combi. Regolatelo in modo Tramissione e ricezione della Drum
da farlo corrispondere con il canale MIDI del Timbre Track via MIDI
specificato per il Drum Program. In modo Sequencer, la Drum Track trasmette e riceve
Se lo Status del Timbre è su: EXT o EX2 sono trasmessi sui seguenti canali MIDI.
i messaggi MIDI di nota ecc., corrispondenti alla Drum Receive (Ricezione): la Drum Track riceve sul canale
Track. MIDI specificato su: Drum Pattern Input di ciascuna
Song. Normalmente questo è impostato su: Tch che
utilizza per il controllo la tastiera di KROME.
Transmit (Trasmissione): la Drum Track trasmette
sul canale MIDI specificato su Drum Pattern Output
impostato su ciascuna Combi. Regolatelo in modo
da farlo corrispondere con il canale MIDI del Timbre
specificato per il Drum Program.
Se lo Status del Timbre è su: EXT o EX2 sono trasmessi
i messaggi MIDI di nota ecc., corrispondenti alla Drum
Track.

101
Funzione Drum Track

Impostazioni del parametro Sync

Sincronizzazione della Drum Key 1 on Key 2 on Key 1 off

Track Song
Patterns 1 e 2 sono su:
MODE =Manual
ed hanno identiche
impostazioni Sync

Il parametro “Trigger Sync”


Sync: Off
Pattern 1

Il “Trigger Timing” (controllo della temporizzazione)


di una Drum Track dipende dall’impostazione del Pattern 2

parametro: Trigger Sync.


Sync: Beat
On (selezionato): il Trigger Timing è quantizzato Pattern 1

alla battuta più prossima in relazione al tempo base


impostato. Pattern 2

Off (non selezionato): se Trigger Mode è su: Start


Immediately, l’attivazione avverrà nel momento in Sync: Measure
Pattern 1
cui viene premuto il tasto DRUM TRACK. Se questo è
impostato su: Wait KBD Trigger, l’attivazione avviene Pattern 2

nel momento in cui viene suonata la tastiera.


Sincronizzare la Drum Track con: KARMA, Song
in modo Sequencer, Patterns, e performance
RPPR
Sincronia con una Song in “stop”
Per suonare o registrare i Drum Track Pattern in
Sincronizzazione con una Song in
sincronismo con l’arpeggiatore correntemente
modoSequencer
in funzione, oppure una Song, un Pattern o una
• Premendo il tasto SEQUENCER START/STOP, la
performance RPPR, attivare la funzione Trigger Sync
Drum Track si arresta insieme al Sequencer.
(On).
• Per fare si che Drum Track sia attivata simultaneamente
Trigger Sync Off: se il Trigger Mode è su: Start
all’inizio di una registrazione, premere il tasto DRUM
Immediately, la Drum Track viene attivata nel
TRACK durante il preconteggio del Sequencer prima
momento in cui viene premuto il tasto DRUM TRACK.
dell’inizio effettivo della registrazione (se Trigger Mode
Se invece è su: Wait KBD Trigger, la Drum Track è
è su: Start Immediately); oppure suonare la tastiera
attivata nel momento in cui viene suonata la tastiera .
(Se Trigger Mode è su: Wait KBD Trigger). La Drum
Non si sincronizza con l’arpeggio, o la Song, o RPPR
Tracks non viene attivata immediatamente, ma solo nel
correntemente in funzione.
momento in cui inizia la registrazione.
Trigger Sync On: la Drum Track viene sincronizzata alla
Song, Pattern o RPPR per unità di una Battuta. Questo
parametro sincronizza la DT anche all’arpeggiatore
correntemente in funzione (in modo Sequencer e con
la Song o il Pattern in: Stop), per unita pari ad una Operazioni in modalità: MIDI Slave
Battuta. Collegare al MIDI IN di KROME, il MIDI OUT di un
Nota: per sincronizzare l’arpeggiatore alla Drum Track dispositivo MIDI esterno, oppure la porta USB “B” al
correntemente attiva , impostate il parametro: Sync connettore USB di un computer.
(Prog/Combi/Seq P7: ARP/DTDrumTrk Pattern). Impostare MIDI Clock (Ved. Pag. 111) su: External
Nota: per sincronizzare una performance con gli RPPR MIDI o External USB.
Pattern ad una Drum Track in funzione, impostare il Note: se KROME è impostato su: MIDI Clock= Auto, si
parametro Sync (Seq P10: Pattern/RPPR– RPPR Setup sincronizza al dispositivo esterno non appena riceve da
page) su: Beat o Measure. questo i messaggi di MIDI Clock.
Sincronizzazione al MIDI Clock
L’arpeggiatore si sincronizza al Tempo determinato dal
MIDI Clock Timing esterno.
Sincronizzazione con i comandi MIDI
Realtime
In modo Sequencer, i messaggi ricevuti di: Song
Start, Continue, e Stop, controllano la registrazione o
riproduzione della Song, esattamente allo stesso modo
dei tasti START/STOP sul pannello. (ved. “Sincronia
con la Song in Stop”)

102
Impostazioni della Drum Track - Creare un Drum Track Pattern

Operazioni in modo MIDI Master 5. Usare il campo: “To Drum Track Pattern Select” per
Per sincronizzare un dispositivo MIDI esterno (o indicare il numero di Drum Track Pattern da convertire.
Computer) al MIDI Timing Clock di KROME, è Eseguendo il comando i dati sono sovrascritti sulla
sufficiente collegare il MIDI OUT dello strumento al stessa locazione.
MIDI IN del dispositivo esterno, oppure la porta USB 6. Selezionando l’opzione: “All Patterns available in
di KROME all’analoga presa sul Computer. Song ***”, sono convertiti tutti i Pattern nella Song,
Impostare MIDI Clock su: Internal. iniziando con quello specificato nel punto 3.
Nota: Lo stesso vale se: MIDI Clock = Auto e MIDI, 7. Eseguendo questo comando con l’opzione: “Note
i messaggi Realtime di Clock vengono trasmessi in Only” selezionata, sono convertiti solo gli eventi di
tempo reale. (Ved. Pag. 111). nota.
Sincronizzazione con il MIDI Clock 8. Premere il tasto OK o ENTER per eseguire il
Il dispositivo MIDI esterno connesso si sincronizza con comando. Per interrompere l’operazione è sufficiente
il MIDI clock trasmesso da KROME. premere il tasto Cancel o EXIT.
9. Come già descritto su: “Usare la Drum Track in modo
Program” a pag. 97, impostare il Drum Track “Pattern
Bank” su: User, e “Pattern No.” sullo User Drum Track
Pattern appena convertito. Quindi suonare il Drum
Creare un Drum Track pattern Track pattern.
Una volta convertito un Pattern in questa modalità,
Song Program
è possibile usarlo nella Drum Track di ogni modo /Combination
operativo. I Drum Track Pattern convertiti sono Drum Track Preset
Pattern
mantenuti nella memoria interna anche spegnendo lo Track/RPPR
strumento. Questo significa inoltre, che possono essere Drum Track

gestiti insieme ai Program ed alle Combi. 100


User
Preparare uno User Pattern Pattern
User
Drum Track
E’ necessario come primo passo preparare lo User Pattern

Pattern che volete convertire in: Drum Track Pattern. Convert to


Drum Track Pattern
Per creare uno User Pattern è possibile registrarlo in
tempo reale (ved. pag. 65), su: Seq P10: Pattern/RPPR– Memoria del Sequencer Memoria Interna (Salvata su KROME)
(non salvata internamente)
Pattern Edit page; oppure registrarlo in Step (ved. pag.
167 della Guida ai Parametri). In alternativa i dati di
performance da una traccia, possono essere importati
in un Pattern, questo vuol dire che i dati registrati in
una traccia del Sequencer, o SMF (Standard Midi Files)
caricati in modo Media possono essere utilizzati come
Pattern. Per questo eseguire: Get From Track, nel menu
dei comandi su: Seq P10: Pattern/RPPR– Pattern Edit
page (Ved. Pag. 187 della Guida ai Parametri).
Convertire a Drum Track pattern
1. Premere il tasto SEQ per entrare in modo
Sequencer.
2. Accedere la pagina: Seq P10: Pattern/RPPR– Pattern
Edit page.
3. Selezionare lo User Pattern da convertire in Drum
Track pattern.
Impostare Pattern su: User, ed usare Pattern Select per
selezionare il Pattern desiderato.
4. Selezionare nel menù dei comandi “Convert to
Drum Trk Pattern” per aprire la finestra di dialogo.

103
Funzione Drum Track

104
Usare i Drum Kit

Panoramica sui Drum Kit


Che cos’è un Drum Kit?
Prima d’iniziare l’editing…
Un Drum Kit è una collezione di campionamenti di Selezionare un drum program
strumenti a percussione come: Bass Drum, Snare, o L’area di editing dei Drum Kits si trova in Modo Global.
Cymbals, ed un’ampia varietà di suoni percussivi, ed
Dal Global Mode, è possibile ascoltare il Drum Kit che
ogni Sample è assegnato ad una nota diversa della
state editando solo suonandolo da un Program, una
tastiera.
Combi, o una Song, selezionata prima dell’ingresso in
• Ogni tasto suona un timbro differente.
modo Global. Prima di entrare in Modo Global è meglio
• Su ogni tasto è possibile assegnare fino ad 8 Drum
selezionare preventivamente un Drum Program che
Samples con Velocity Crossfade.
abbia già i parametri propriamente impostati (EG, Filtri,
• Ogni nota possiede la regolazione individuale dei
effetti, ecc.). E’ sufficiente usare il menù si selezione a
parametri più importanti del suono come: volume,
comparsa Program Category, e scegliere da questo un
Filter Cutoff e Resonance, Attack e Decay, Pitch, Drive e
Drum Program; come ad esempio: Studio Standard
Low Boost, e Gain per ogni banda del Program EQ.
Kit. Anche se l’oscillatore del Program è impostato su:
Per esempio, è possibile combinare un Drive intenso e
Double Drums, su queste pagine viene mostrato solo
una Cutoff Frequency su valori bassi, per creare effetti
un Drum Kit singolo selezionato su: Drum Kit Select.
Lo-Fi su alcuni timbri, mentre il resto dei suoni resta
chiaro e pulito.
• Ogni nota può essere indirizzata in modo indipendente
ad un effetto Insert differente, o avere diverse regolazioni Abbinare i tasti della tastiera con il
di FX Send. Per esempio, è possibile inviare uno Snare Drum Kit
(rullante) ad un compressore dedicato. E’ possibile Per far combaciare la mappatura delle note della
usare i Drum Kit solo nei Program il cui Oscillator tastiera con il parametro Octave dell’oscillatore, la sua
Mode è impostato su Single o Double Drums- impostazione deve essere su: +0 [8ʹ]. Tutti i Drum Kit
dovrebbero già avere questa impostazione.
1. Andare sulla pagina: OSC1 Setup; Tab della OSC/
Pitch page.
Struttura della memoria del Drum Kit
Con una impostazione diversa da: +0 [8ʹ], il rapporto tra
KROME possiede più di 161 Drum Kit, divisi nei gruppi:
i tasti ed i suoni del Drum Kit risulta alterato.
Internal, User, e GM (General MIDI); come mostrato
2. Impostare su: Global P0: Basic Setup– Basic
sotto. Tutte le locazioni sono modificabili e riscrivibili ad
parameter “Key Transpose” to +00.
eccezione del banco GM che non può essere cancellato
in alcun modo. Accertarsi che la protezione di memoria
sia disabilitata
Bank No. Contents Prima di iniziare l’editing, selezionare la pagina: Global
INT 00...31 Preload Drum Kits P0: Basic Setup– System Preferences page, ed osservate
User 32...47 User Drum Kits la sezione: Memory Protect. Controllare che sui Drum
GM 0 48...56 GM2 Drum Kits Kit non sia selezionata alcuna protezione, altrimenti
non è possibile eseguire alcun editing.
I 9 Drum Kits del banco GM bank sono compatibili
appunto con la mappatura dei suoni GM2. Gli altri
Drum Kir utilizzano una mappatura differente. o I Drum Kits possono essere usati da
più Program
Modificando un Drum Kit, tutti i Programs che
Usare un drum kit in una Program condividono lo stesso Drum Kit sono modificati di
(Oscillator Mode) conseguenza. Per evitare di modificare le impostazioni
Sulla pagina: Program P1: Basic Ctrls– Program Basic di default dei Drum Kit, è meglio compiare il Drum Kit
page, impostare il parametro Oscillator Mode su:
Drums o Double Drums. Quindi selezionate il Drum
Kit da utilizzare come oscillatore (generatore sonoro).

105
Usare i Drum Kit

Se il l’opzione Assign è selezionata ogni tasto ha la


Editing dei Drum Kit propria regolazione individuale. Questa è anche la
regolazione di default.
Editing di Base Se Assign non è selezionato, i tasti non hanno una
1. Selezionare il Drum Program di cui si desidera regolazione individuale, ma utilizzano quella della nota
modificare il Drum Kit. immediatamente successiva; tranne se il Drum Sample
2. Accedere alla pagina: P2: OSC/Pitch– OSC1 Setup viene riprodotto con una frequenza più bassa. La
page; o la pagina: OSC2 Setup page (Solo per i DK quantità del cambiamento di frequenza (Pitch Change)
Double Drums), e premere il tasto “Jump to Drum Kit dipende dal parametro Pitch Slope sulla pagina: Prog
Edit” . P2: OSC/Pitch– OSC1 Pitch; oppure OSC2 Pitch page.
Per editare l’ OSC2 Drum Kit di un Program Double Usare questa impostazione per modificare il Pitch (la
Drums, premere il tasto “Jump to Drum Kit Edit” dalla frequenza) solo ad alcuni suoni tipo i Tom, oppure i
pagina: P2: OSC/Pitch– OSC2 Setup page. In questo cymbal (piatti).
modo viene selezionata la pagina di editing: Global
mode P5: Drum Kit– Sample Setup page.
Impostare il Velocity crossfade
Per questo key (tasto), introduciamo un semplice
velocity crossfade tra due Stereo Drumsamples.
1. Accertarsi che sul lato sinistro della pagina che
Drumsample1 e 2 siano su: On.
Se necessario possono essere attivati con il tasto On/
Off.

Nota: entrando in modo Global con il tasto GLOBAL o


Mode, e selezionando la pagina: P5: Drum Kit– Sample
Setup page, è possibile eseguire le modifiche sull’OSC1
(sound settings).
KEY Assign

Selezione dei
Drum Kit 2. Allo stesso modo accertatevi che i Drumsamples
3–8 siano su: Off.
Quando sono disabilitati (Off) la maggior parte dei loro
parametri viene visualizzata in grigio.
3. Selezionare “Stereo” come Bank per i Drumsample1
e Drumsample2.
Sono a disposizione diverse tipologie di Drumsamples:
Mono, Stereo, VM.M, o VM.S. Mono sono dei
Drumsamples mono, e Stereo sono dei drumsamples
stereo. Gli Stereo drumsamples consumano il doppio
3. Nella riga superiore del display, usare “Drum Kit della polifonia di quelli mono. VM.M e VM.S sono,
Select” per richiamare il Drum Kit da editare. rispettivamente versioni Mono e Stereo di Drumsamples
I GM drum kits 48 (GM)–56 (GM) non possono essere di grande efficacia. I Drumsamples sono organizzati in
selezionati in questa pagina. (Ricordiamo che non è categorie come ad esempio: bass drum o snare.
possibile editare direttamente un Drum Kit GM). Per 4. Premere il tasto a comparsa “Drumsample” per il
modificare comunque uno di questi Drum Kit (48 GM– Drumsample1.
56 GM), è necessario prima copiarlo con la funzione: Questo fa apparire una lista di Drumsamples,
Copy Drum Kit, in una locazione User: 00 (INT)–47 organizzati per categorie. Usaree il Tab alla sinistra del
(USER), ed eseguire successivamente le modifiche sulla display per scorrere le varie categorie.
sua copia. Per l’elenco dei nomi dei Drumsample, consultate la:
4. Usare il parametro “Key” (Tasto) per selezionare la Voice Name List.
nota da modificare.
Per selezionare un “Key” è anche possibile usare uno
dei controller VALUE (il dial, la tastiera numerica ecc.).
Come scorciatoa è anche possibile tenere premuto Key
e suonare la nota da editare sulla tastiera; questo tipo
di selezione è presente su tutte e cinque le pagine del
Drum Kit editing
5. Usare la casella “Assign” check box per specificare
se il tasto ha le proprie impostazioni, o utilizza quelle
106 della nota immediatamente successiva.
Editare un Drum Kit

Accordatura fine di ciascun Drumsample


1. E’ possibile regolare il livello tra i due
Drumsamples.
Può essere molto utile nel creare passaggi omogenei tra
i due sample.
2. E’ possibile specificare i parametri: Tuning
(intonazione), EG (Envelope Generator), e Filter
(Filtro).
Accedere alla pagina: P5: Drum Kit– Sample Parameter
page. Regolare: Tune (accordature), Attack (Amp EG
Attack), Decay (Amp EG Decay), Cutoff e Resonance
per ciascun Drumsample.
5. Selezionare un Drumsample toccando il suo nome 3. E’ anche possibile modificare i parametri: Drive,
nella lista. Boost, ed EQ per ciascun Drumsample.
6. Premere il tasto OK per confermare la selezione. Acceder alla pagina: P5: Drum Kit– Drive/EQ page.
7. Selezionare lo Slot 2, ed eseguire le impostazioni in Regolare: Drive, Low Boost, e 3 Band EQ Gain [dB],
modo analogo per il Drumsample 2. per ciascun Drumsample.
Dopo l’asssegnazione dei Drumsamples to 1 e 2, 4. Ripetere le operazione di “Editing di Base” a pag.
impostare il velocity ranges ed il crossfade. 106 per impostare ogni “Key” del Drum Kit.
8. Accedere alla pagina: P5: Drum Kit– Velocity Split 5. E’ anche possibile copiare le impostazioni da un
page. Key ad un’altro usando l’istruzione “Copy Key Setup”
9. Impostare il parametro “Threshold Velocity” del nel menù dei comandi.
Drumsample2 su:” 1”, ed il suo “Crossfade” su: Off. Usare gli Exclusive Groups
10. Impostare la “Threshold Velocity” del 1. Accedere alla pagina: P5: Drum Kit– Voice/Mixer
Drumsample1 su: 80. page.
E’ possibile modificare la Threshold Velocity toccando 2. Usare gli “Exclusive Groups” per fare in modo che
e trascinando il grafico a destra direttamente sul l’esecuzione di un suono ne elimini un altro, come ad
display (ved. “* EG, Velocity Split” a pag. 6). Adesso esempi accade tra Hi-Hat chiuso ed aperto.
il Drumsample2 può essere ascoltato suonando piano, Stabiliamo per esempio di assegnare un Hi-Hat aperto
con valori di Velocity pari a 79 o inferiori; mentre il ed uno chiuso allo stesso Exclusive Group:
Drumsample1 si ascolta suonando più forte, con valori • Suonare l’Hi‐Hat aperto.
di velocity pari ad 80 o superiori. Il misuratore grafico sul • Mentra sta ancora risuonando suonare l’Hi-Hat
lato sinistro del display, indica i valori di Velocity delle chiuso.
note. Questo permette di verificare se un Drumsample • Il suono dell’hi‐hat aperto viene tagliato da quello
suoni effettivamente alla velocità stabilita. chiuso proprio come avviene nella realtà.
11. Impostare il parametro Crossfade del Drumsample1
su: 20, e la sua curva di risposta su: Linear.
Notate che il grafico ora mostra i due Velocity Range
uno nell’altro. Nei valori tra 80 e 100 il Drumsample1
dissolve gradatamente (Fade Out), mentre il
Drumsample1 creasce gradatamente di livello (Fade
In), con un transizione graduale dei valori di Velocity,
invece di un cambio brusco.

107
Usare i Drum Kit

Sostegno del suono anche dopo il rilascio del 5. Usare Send1 (per MFX1) e Send2 (per MFX2) per
tasto (Hold) impostare i livelli delle mandate agli effetti Master.
Usare la funzione Hold per quegli strumenti, come ad Controllare il pan per ciascun tasto
esempio i piatti (Cymbals), che devono continuare a Per usare impostazioni separate di Pan per ogni Tasto:
suonare anche se il tasto è stato rilasciato. Il modo in 1. Accedere alla pagina: Prog P4: Amp/EQ– Amp1/
cui questo parametro agisce dipende dalle impostazioni Driver1 o Amp2/Drive2 page.
del Drum Program e del Drum Kit. 2. Sotto Pan, accertarsi che la casella “Use DKit
Impostare la funzione Hold come segue. Setting” sia selezionata.
1. Accedere alla pagina: Prog P1: Basic/Controllers– Con Use DKit Setting su: On, il Program usa le
Note‐On/ Scale page. impostazioni di Pan per ogni tasti del Drum Kit.
Se vi trovate su: Global P5: Drum Kit page, dopo aver 3. Accedere alla pagina: Global P5: Drum Kit– Voice/
premuto il tasto “Jump to Drum kit Edit button” dal Mixer page.
modo Program; è possibile ritornare direttamente in 4. Usare il parametro“Pan” per determinare il panning
modo Program premendo il tasto “Return to OSC “. di ciascun tasto.
2. Sotto “Key Zone”, accertatevi che la casella di
controllo “Hold” sia selezionata.
Una volta attivata la funzione Hold per il Program, Salvare i Drum Kits
questa viene controllata nota per nota in base alle Il contenuto dell’editing in modo Global viene preservato
impostazioni all’interno del Drum Kit. finchè lo strumento è acceso, ma viene perduto non
3. Accedere alla pagina: Global P5: Drum Kit– Voice/ appena questo viene spento. Per evitare la perdita di
Mixer page. dati importanti è necessario eseguire la funzione: Write
4. Impostare per ciascun tasto il parametro “Enable Drum Kits, che salva tutti i Drum Kit nella memoria
Note‐Off Receive” se necessario. interna.
Se questa casella non è selezionata, la nota viene tenuta
ed il suono continua anche dopo il rilascio del tasto. Se
la casella è selezionata, il tasto non viene mantenuto.
Disattivando la funzione Hold nel Program, non viene
mantenuto nessun tasto a prescindere dalle impostazioni
del Enable Note‐Off Receive.
Controllare gli effetti per ogni tasto
I Drum Kits hanno un proprio mixer interno. Per ogni
tasto è possibile controllare il bus degli effetti Insert, le
mandate (Send) per gli effetti Master ed il Pan.
Per usare bus separate per ciascun tasto:
1. Accedere alla pagina: Prog P8: Routing/IFX– Routing
page.
2. Accertarsi che la casella “Use DKit Setting” sia
selezionata.
Con Use DKit Setting su: On, il Program usa il Bus
Select e le Effects Send per ciascun tasto del Drum Kit .
Con Use DKit Setting su: Off, il Program ignora i
parametri: Drum Kit Bus Select ed Effects Send.
3. Accedere alla pagina: Global P5: Drum Kit– Voice/
Mixer page.
4. Usare il parametro Bus (IFX/Output) Select per
inviare i suoni percussivi attraverso gli effetti in Insert
o alle uscite audio L/R .
E’ possibile inviare ciascuna nota ad uno specifico Insert
Effect, oppure alle uscita audio individuali, in aggiunta
alle uscite L/R. Per esempio tutti i suoni Snare (rullante)
potrebbero essere inviati all’IFX1, tutti i suoni Kick
(Cassa), all’IFX2, e tutti gli altri suoni al L/ R.
Tip: nella maggior parte dei Drum Kit di default gli
strumenti percussivi hanno lo stesse impostazioni del
Bus (IFX/Output) Select, a seconda del loro tipo come
segue:
Snares IFX1
Kicks IFX2
Other IFX3

108
Regolazione delle impostazioni Global
Come è strutturato il modo Global
In modo Global è possibile regolare le impostazioni Sul modo Global sono gestiti tre tipi di dati:
globali di KROME intero. Il modo Global è costituito •User Drum Kit (Global P5),
principalmente dai seguenti parametri. •User Arpeggio Patterns (Global P6)
• Master tune •Altre impostazioni Global (Global P0–4)
• Key Transpose Ognuno di questi possiede la rispettiva area di memoria
• Effect Global per il salvataggio dei dati.
• Global MIDI channel Questi dati possono essere anche salvati su una SD
• Creare scale Card, in modo MEDIA, per dettagli ved. “Scrittura
• Damper Pedal, Foot Switch/Pedal programmabili delle impostazioni Global, User Drum Kits e User
• Category names per Programs e Combinations Arpeggio Patterns”, a Pag. 116, e “Salvare su SD Card
• Creare gli User Drum Kits (Media-Save) a Pag. 118.
• Creare gli user Arpeggio Patterns
Sui dettagli per l’accesso a ogni pagina ved. “Operazioni La funzione Compare che permette di tornare allo stato
di base” a pag. 9- precedente le modifiche effetuate, non è disponibile in
modo Global.

Impostazioni Global
Impostazioni di base
E’ possibile regolare la trasposizione in un ambito di ±1
ottava.
3. Usare il paramettro “Convert Position”, su Global
Tuning and mode P1: MIDI– MIDI Basic page per specificare
transpose
settings la posizioni in cui il Transpose e le Velocity Curve
Velocity/ specify sono applicate.
curve settings
PreMIDI è l’impostazione normale, con questa il
Effect bypass Transpose e le curve di Velocity influenzano il generatore
settings
sono interno e sono trasmesse via MIDI.
Link the Questo è anche richiesto per registrare le uscite delle
arpeggiator
Stop the curve di Velocity nel Sequencer interno.
arpeggiator
and drum PostMIDI applica la trasposizione e le curve di
track
velocity ai dati MIDI in arrivo, per regolare la risposta
di KROME ad un MIDI Controller esterno. Suonando
semplicemente la tastiera con i suoni interni queste
Accordatura e Trasposizione impostazioni funzionano allo stesso modo.
Accordarsi con un altro strumento
Per regolare l’accordatura fine dello strumento per Regolare la risposta della tastiera
accompagnare altri strumenti o cantanti:: Le curve di Velocity regolano il modo in cui KROME
1. In modo Global, selezionare P0: Basic Setup– Basic risponde al modo personale di suonare sulla tastiera.
page. Per impostare le varie curve di dinamica::
2. Regolare il parametro: Master Tune all’altezza 1. In modo Global selezionare: P0: Basic Setup– Basic
desiderata. page.
Il Master Tune è regolabile in un ambito di ±50 cents 2. Impostare la curva di Velocity Curve che più vi
(1 semitono = 100 cents). Master Tune = 0, equivale a soddisfa.
A = 440 Hz. La curva di Velocity # 4 è il default, e ben si adatta alla
maggior parte degli esecutori.
Trasporre la tastiera
E’ possibile trasporre la tastiera per incrementi/
decrementi di semitono:
1. In modo Global mode, andare su P0: Basic Setup–
Basic page.
2. Regolare il Key Transpose come necessario.

109
Regolare le impostazioni Global

La curva 9 è concepita specificatamente per usare i suoni 2. Nell’area “Load ARP when changing”, se la casella
interni di pianoforte con la tastiera pesata NH usata su di controllo “Program” o “Combination” è attivata,
KROME 88. Per dettagli sulle altre curve consultare il selezionando rispettivamente Program o Combi,
grafico più sotto, oppure la sezione “Velocity Curve” a sono richiamata che le impostazioni dell’arpeggiatore
pag. 194 della Guida ai Parametri. memorizzate al loro interno.
3. Specifica la posizione dove viene applicata la curva
di Velocity. Per informazioni su “Convert Position,” Disabilitare l’arpeggiatore e la Drum
ved. il paragrafo sopra “Trasporre la tastiera”.
Track
1. Accedere alla pagina: Global mode P0: Basic Setup–
Curve di Velocity
Basic page.
Convert Position = PreMIDI Convert Position = PostMIDI
Velocity (Tastiera al MIDI Out) Velocity (MIDI In al generatore sonoro) 2. Se la casella di controllo “All ARP/DT Off” è
127 MAX selezionata, le funzionalità dell’arpeggiatore e della
Drum Track sono disabilitate.
7
6
5 Velocity
7
In questo caso anche se i tasti ARP o DRUM TRACK
8
effect
8
4 6 sono attivati, l’arpeggiatore e la Drum Track comunque
3 5
2 4
3
non funzionano.
1
2 9
9 1
1
Soft Strong 1 127

Bypassare gli effetti Seleziona


la modalità
E’ possibile bypassare tutti gli effetti di KROME (Insert, specificata
Master, e Total) effects. Quest impostazioni Bypassano all’accensione
Impostazione
gli effetti in tutti i modi operativi. Beep
1. Accedere la pagina Global mode P0: Basic Setup–
Impostazioni
Basic page. Protezione
2. Usare i vari tasti “Effect Global SW” per selezionare di memoria

l’effetto da Bypassare. L’ effetto è in Bypass quando la


casella di controllo non è selezionata.
Casella di controllo “IFX 1‐5”: Bypassa gli effetti Insert
Casella di controllo “MFX 1&2” : Bypassa gli effetti
Master. Richiamare l’ultimo modo operativo e
Casella di controllo “TFX 1&2”: Bypassa il Total Effects. pagina selezionata all’accesione.
“MFX1&2” e “TFX” possono anche essere controllati 1. Accedere la pagina: Global mode P0: Basic Setup–
dai tasto sul pannello MASTER FX e TOTAL FX. System Preferences page.
Il loro uso è conveniente per disabilitare 2. Se il “Power‐On Mode” è impostato su: “Reset
momentaneamente gli effetti durante una performance. (Factory Setting), KROME all’accensione seleziona
Note: questi parametri sono sempre attivati ogni volta automaticamente il Program mode P0: Play.
che KROME viene accesa. Se il Power On Mode è impostato su: Memorize,
accendendo lo strumento viene richiamato
automaticamente il modo operativo o la pagina
selezionata prima della fine della sessione precedente.
Abilitare il segnale acustico per i tasti
Impostazioni per il richiamo virtuali sul display
1. Accedere la pagina: Global mode P0: Basic Setup–
dell’arpeggiatore (collegare System Preferences page.
l’arpeggiatore con Program o Combi) 2. Se la casella di controllo “Beep Enable” è selezionata,
premendo un oggetto sul display viene emesso un
È possibile specificare se le impostazioni dell’arpeggiatore segnale acustico. Cliccando sulla casella di controllo
memorizzate in ogni Program o Program sono è possibile disabilitare il segnale se non desiderate
richiamate quando si seleziona il Program o la Combi, averlo.
oppure se l’arpeggiatore rimane nel suo stato corrente Protezione della memoria
senza modificare le proprie impostazioni. Con le 1. Accedere alla pagina: Global mode P0: Basic Setup–
impostazioni di default la selezione dei Program o System Preferences page.
delle Combi richiama automaticamente le impostazioni 2. se la casella di controllo “Memory Protect” in
dell’arpeggiatore associate. corrispondenza di ciascuna area di memoria dello
1. Accedere alla pagina: Global mode P0: Basic Setup– strumento è selezionata, non è possibile eseguire
Basic page. operazioni di scrittura dei dati (Write).

110
Impostazioni Modo Global - Le impostazioni MIDI

Sincronizzazione MIDI Clock


Altre impostazioni del display: KROME può utilizzare il proprio tempo interno oppure
funzione edit pad ed animazione sincronizzarsi ad un Clock esterno proveniente via
Si può evitare di far apparire l’edit Pad o il menù a MIDI o USB.
comparsa dei controlli in tempo reale (Ved. pag. 6); e La regolazione più adatta alla maggior parte delle
disabilitare le animazioni che appaiono quando viene situazioni è: Auto. Questa combina le funzionalità di:
visualizzato un menù a comparsa. Internal ed External MIDI/USB, in questo modo non è
1. Accedere alla pagina: Global mode P0: Basic Setup– necessario eseguire impostazioni manuali:
System Preferences page. • Se sono ricevuti messaggi di MIDI Clock esterni,
2. Se le caselle di controllo: “Value Edit Pop‐up,” questi vengono utilizzati per il controllo del Timing
“Realtime Controls Pop‐up,” e “Animation”, non sono (temporizzazione) di KROME tempo.
selezionate le rispettive funzioni sono disabilitate. • Se non viene ricevuto nessun Clock esterno KROME
Note: se KROME sta elaborando una grande quantità utilizza la sua temporizzazione interna.
di dati musicali (Drum Track; Sequencer, controlli Sincronizzazione via USB ad un Computer
realtime), in qualche caso gli effetti grafici possono Per sincronizzare il Timing di KROME ad un computer
essere disabilitati automaticamente dal sistema. collegato via USB:
1. Selezionare la pagina: Global P1: MIDI– MIDI
Basic page.
Impostazioni MIDI 2. Nella sezione impostazioni MIDI Setup, impostare
il MIDI Clock su: Auto.

Global MIDI
channel
Impostazioni dei Pedali ed altri
Local
Control
on/off
controlli
Sulla pagina: Global P2: Controllers–Foot Controllers
Impostazioni
MIDI clock page, è possibile assegnare le varie funzioni ai pedali
ed ai tasti programmabili. (Ved. “Collegare un pedale
Damper, uno Switch, o un pedale di Controllo a pag.
18).

Impostazioni
Tasti e Pedali
Assegnabili

Impostazione
filtri MIDI Global

Canale MIDI Global


Il canale MIDI Global MIDI è la regolazione in ambito
MIDI più importante di KROME. Questo determina
il canale MIDI principale usato dai Program e dalle
Combi. Per impostare il canale MIDI Global MIDI:
1. Selezionare la pagina: Global P1: MIDI– MIDI Basic
page.
2. Nella sezione impostazioni MIDI Setup, regolare il
canale come desiderate.

111
Impostazioni Modo Global

Creare scale User Impostare i nomi delle Category


La pagina: Global P3: Scales, permette la creazione di Sulla pagina: Global P4: Category pages, è possibile
scale originali. E’ possibile programmare: attribuire un nome alle categorie ed alle sub-categorie
16 - User Octave Scale, dove è possibile determinare dei Program e delle Combi. L’editing di questi elementi
in modo fine, la frequenza (Pitch) di ciascuna nota è molto semplice:
nell’ambito di una ottava, (replicata poi su tutte le altre Impostazione
ottave). dei nomi delle
Categorie
1 - User All Note Scale, in cui è possibile determinare
l’altezza individuale di ognuna delle 128 note.
L’intonazione di ciascuna nota può variare in un ambito
di ±99 cents (100 Cents = 1 Semitono).
Le User Scales create su questa pagina possono essere
usate all’interno dei Program, per ciascun Timbre di
una Combi, o all’interno delle tracce di una Song.

Selezione Ottava 1. Premere il tasto T (Text), vicino al nome da


Scale User modificare.
Appare la finestra di dialogo corrispondente.
2. Inserire in nuovo nome e premere OK.
Tasto Lock
(Blocco) Per modificare i nomi delle Sub Categorie:
1. Selezionare la categoria principale dal menù a
comparsa (Main Category) .
2. Editare il nome della Sub‐Categoria come sopra
descritto.

Mode Pagina
P1: Basic/Controllers– Note-On/Scale:
Program
Scale
P3: Timbre Parameters– Scale T01–08/
Combination
T09–16: Scale, Use Program’s Scale
P3: Track Parameters– Scale T01–08/T09–
Sequencer
16: Scale, Use Program’s Scale

Ecco come impostare una scala per ciascun Timbre in


modo Sequencer.
1. Creare una User Octave Scale oppure una User All
Notes Scale. Selezionare un tasto ed usare uno dei
controlli VALUE per regolare la sua altezza in modo fine.
L’ambito di ±99 Cents corrisponde approssimativamente
ad un semitono sopra e sotto la frequenza standard.
Nota: è anche possibile selezionare un tasto
tenendo premuto il tasto ENTER e suonando la
nota corrispondente sulla tastiera. In alternativa è
possibile attivare l’opzione Key Lock è quindi suonare
direttamente una nota sulla tastiera.
Note: per creare una scala originale è possibile copiare
una delle scale preselezionate e modificarla. Per fare
questo usare il menù dei comandi di pagina: Copy
Scale.
2. Accedere alla pagina: P3: Track Parameters– Other
T01–08 or T09–16 page, del modo Sequencer.
3. Per usare la scala memorizzata all’interno del
Program selezionate l’opzione: “Use Program’s Scale”,
nella casella di controllo.
Le tracce in cui questa opzione non è selezionata
utilizzeranno la scala impostata su: Scale “Type (Song’s
Scale).”
4. Impostare “Type (Song’s Scale)” per determinare la
scala utilizzata dalla Song corrente.

112
Caricare e salvare i dati

Salvare i dati

Tipi di dati che possono essere salvati Dati Preloaded (precaricati) e dati
E’ possibile salvare i vari tipi di dati di KROME nei Preset
modi seguenti: Per dati Preloaded (precaricati) sono i dati caricati
• Scrittura (Write) nella memoria interna, su KROME dalla fabbrica. E’ possibile riscrivere
• Salvataggio su Card SD (reperibile in commercio), liberamente questi dati, e ad eccezione delle Demo
• Tramissione via MIDI Data Dump. Song, i dati sono memorizzati nella locazioni come
descritto in “Salvataggio nella memoria interna.” Questi
dati vengono salvati nell’area di sistema di KROME.
E’ possibile ricaricare i dati di fabbrica nella memoria
Salvataggio nella memoria interna interna usando: Load Preload/Demo Data nel menù dei
Nella memoria interna di KROME possono essere scritti comandi del modo Global.
i seguenti tipi di dati . I dati Preset, invece, sono quelli che non possono essere
• Program: Program 000–127 nei banchi A–F sovrascritti con l’operazione “Write” e comprendono:
• Combination Combination 000–127 nei banchi A–D • Banchi di Program GM GM, g(1)–g(9), g(d)
• Impostazioni Global (Global P0: Basic Setup–P4: • GM Drum Kit 144(GM)–152(GM)
Category) • Preset Template Song P00–P15
• User Drum Kit 00(INT)–47(USER) • Preset Pattern P000–P671
• User Arpeggio Pattern U0000(INT)–U1027(USER)
• User Drum Track Pattern U000–U999 Salvare su SD Card
(Vedi pag. 97) Le seguenti categorie di dati possono essere salvati
• User Template Song U00–U15 su SD Card, supporto facilmente reperibile a livello
Le impostazioni di una Song, come il nome, il tempo, commerciale
le impostazioni di traccia (ved. Guida ai Parametri • File .PCG:
pag. 106), l’arpeggiatore, e le impostazioni degli effetti Program, Combination, Drum Kit, impostazioni
possono essere memorizzate (Write) nella memoria Global, User Drum Track Pattern, User Arpeggio
interna. I dati musicali delle tracce ed i Pattern non sono Pattern. (Vengono salvati i dati selezionati nelle caselle
salvati nella memoria interna. Inoltre, le impostazioni di controllo, nella finestra di dialogo Save).
che gesticono la riproduzione dei dati musicali come: • File .SNG:
Meter, Metronome, PLAY/MUTE, Track Play Loop Song e Cue List.
(incluse le battute Start/End), e le impostazioni RPPR • File .EXL:
non sono memorizzate. I dati System Exclusive sono dati ricevuti da un
Per salvare questi dati usare Save Template Song , nel dispositivo esterno e salvati su KROME utilizzato come
menù dei comandi in modo Sequencer; per i dettagli, Data Filer.
ved. a pag. 164 della Guida ai Parametri. • File .MID:
• Effetti preset Salva una song nel modo Sequencer nel formato
Per ogni effetto, è possibile salvare le impostazioni dei Standard MIDI File (SMF). Ved. l’illustrazione nella
parametri nella memoria interna, usando Write FX pagina seguente
Preset nel menù dei comandi. I dati creati o modificati
in modo Sequencer possono essere salvati solamente su MIDI data dump
un supporto esterno come una SD Card o tramite MIDI KROME può trasmettere le seguenti tipologie di dati in
Data Dump. formato MIDI Data Dump; questi dati possono essere
salvati su un Data Filer o un altro dispositivo MIDI
esterno.
• Program, Combination, Drum Kit, impostazioni
Global
• Song e Cue List
• User Drum Kit Pattern
• User Arpeggio Pattern
Per i dettagli, ved. “Dump:” a pag. 218 della Guida ai
Parametri.

113
Caricare e Salvare i dati

Tipi di Files supportati

DOS files

.PCG file All programs 1 program 1 program DOS directory


bank A...F

All combinations 1 combination 1 combination Undefined DOS file


bank A...D

All drum kits 1 drum kit 1 drum kit


User bank INT, USER

All user 1 user


arpeggio patterns arpeggiopattern
bank INT, USER

All drum track 1 drum track


patterns pattern

Global settings

DOS files

.SNG file Cue list


.MID file

1 song All track


(S000-127)
.EXL file
1 user pattern
(U00–99)

114
Salvare i Dati - Scrittura sulla memoria interna

Salvataggio (Write) sulla memoria interna

Memorizzazione (Write) di un Program Una Combination non contiene i dati correnti dei Pro-
o di una Combination gram selezionati per ciascun Timbre , ma semplice-
L’edit buffer dei Program e delle mente il collegamento al numero di Program utilizzato.
Modificando un Program condiviso tra più Combi l’edit
Combination
effettuato su questo, si riflette su tutte le Combi dove è
Selezionando un Program o una Combi su: Prog P0: Play
stato utilizzato.
oppure: Combi P0: Play, i dati relativi al Progam o alla
Combi sono caricati in una apposita area di memoria 1. Completare l’editing sul Program o la Combination
detta: Edit Buffer. Le modifiche ai parametri sulle correnti da salvare.
varie pagine di edit riguardano solo i dati contenuti 2. Premere il tasto WRITE
correntemente nell’Edit Buffer. Per memorizzare in alternativa selezionate dal menù dei comandi, nell’an-
le modifiche personali è necessario eseguire una golo superiore destro del display: “Write Program”
operazione di scrittura dei dati (Write) nella memoria o“Write Combination.”, appare la finestra di dialogo.
interna. Eseguendo questa operazione i dati dall’Edit
Buffer sono scritti in una locazione di memoria, di cui
è naturalmente determinabile la posizione (Banco e
numero di Locazione). La Selezione un Program, o una
Combi successiva a quella corrente senza aver salvato
le modifiche eseguite, comporta la perdita dei dati
modificati.
Note: premendo il tasto COMPARE in modo Program
o Combi, i dati dalla memoria interna (cioè il cui
contenuto è stato scritto nella memoria interna), viene Schermata in Modo Program
richiamato temporaneamente nell’Edit Buffer. Questo
permentte la comparazione delle modifiche in corso con
il suono originale.
3. Controllare il nome del Program o Combination vi‐
sualizzata nella linea superiore (i dati sorgenti per la
Editing applicato ai dati nell’edit buffer,
i Program o le Combi suonano secondo scrittura).
questi dati . 4. Per cambiare il nome del Program o della Combi,
Edit
Edit Buffer premere il tasto “T” (Text Editor) .
Eseguendo un “Write” Selezionando un Program
Le impostazioni su o una Combi, i dati sono
Appare la finestra di dialogo dell’edito di testo. Inserire
Program o Combi sono Write Select richiamati dalla memoria il nome del Program o della Combi. Per dettagli ved.
salvate nella memoria interna interna all’edit buffer
“Editing dei nomi” a pag. 117.
Internal Memory Una volta inserito il nome premere il tasto OK, la
Program Combination schermata torna alla finestra di dialogo: Write Program/
A 0...127 A 0...127
Write Combination.
5. Su “Category,” specificate la categoria del Program
o della Combi.
6. Selezionate anche la “Sub Category” (sotto-
Procedura di “Write” (memorizzazione) categoria).
Le modifiche ai parametri dei Program e delle Combi- Per le Combination, le categorie e le sub‐categorie
nation per essere memorizzati anche dopo lo spegni- possono essere specificate nelle seguenti pagine:
mento dello strumento, devono essere scritti (“Write”) Prog P0: Play “Category”
nella memoria interna di KROME, questa azione viene Combi P0: Play– Program T01–08, 09–16 “Category”
definita “scrittura di un Program” o “scrittura di una Seq P0: Play/REC– Program T01–08, 09–16 “Category”
Combination”. Ci sono due metodi per eseguire questa Per i Programs, le: category/sub‐category qui indicate,
operazione. possono essere selezionate anche nelle pagine seguenti:
• Usare il tasto WRITE. Combi P0: Play– Program T01–08, 09–16 “Category”
• Usaree Write Program o Write Combination nel 7. Usare il campo: “To”, per determinare il banco ed il
menù dei comandi, nell’angolo superiore destro del di- numero della locazione di destinazione del Program
splay. Prima di eseguire questa operazione è necessario o della Combi.
rimuovere eventualmente la protezione della memoria Usare i controlli VALUE o i tasti BANK per effettuare
in modo Global, ved. . “Protezione della memoria” pag la selezione.
117. 8. Per eseguire l’operazione di “Write” premere
appunto il tasto WRITE.
In alternativa premere il tasto OK, nella finestra di
dialogo.
115
Caricare e salvare dati

Per cancellare senza eseguire premere il tasto Cancel Memorizzare impostazioni Global set-
oppure EXIT.
tings, User Drum Kits e User Arpeggio
Le impostazioni “Tone Adjust” salvate Patterns
Ci sono tre tipi di parametri “Tone Adjust” elencati qui Memorizzare in modo Global
sotto, il modo in cui sono scritti in memoria dipende dal Durante l’accensione dello strumento i dati del modo
tipo di dati. Global sono caricate nell’area di memoria relativa.
• Absolute (assoluto): questo tipo di parametri “ Tone Quindi se questi parametri sono editati i dati in
Adjust” controlla un singolo parametro di un Pro- quest’area di memoria sono modificati, e per memoriz-
gram. Il parametro del Program e la regolazione “ Tone zarli è necessario prima salvarli (“Write”). Questa ope-
Adjust” riflettono esattamente l’uno con l’altro; modifi- razione scrive i dati nella memoria interna. Spegnendo
cando il primo, l’altro riporta le medesime modifiche. lo strumento prima di aver eseguito questa operazione
Questa tipologia di parametri “ Tone Adjust”, controlla le modifiche sono perdute.
i parametri del Program in modo assoluto.
• Relative (relativo): questo tipo di parametri “Tone
Adjust” controlla due o più parametri del Program si-
L’Editing influenza tutti i dati
multaneamente. Per esempio “Filter/Amp EG Attack richiamati nell’area di memoria
Time”, controlla un totale di sei parametri. Il valore di Edit
Memory Area
un parametro relativo indica la quantità di incremen- Con il Write le impostazioni Quando lo strumento viene acceso
to (o decremento), applicato al valore di ciascun para- sul modo Global sono Write Power On le impostazioni sono richiamate
salvate nella memoria interna
metro del Program. Quando un parametro relativo è sull’area di memoria

uguale a “0” (ad esempio un cursore in posizione cen- Memoria Interna

trale), i parametri del Program che controlla, operano Global Setting


P0...P4
Drum Kits
P5
Arpeggio Patterns
P6
secondo la loro impostazione originale. Aumentando
o diminuendo il valore di un parametro relativo, viene
indirettamente aumentato o diminuito anche il valore
di questi parametri. Write (scrittura) procedura
• Meta: Questo tipo di parametro “Tone Adjust” in- Possono essere salvati nella memoria interna di KRO-
fluenza altri parametri “Tone Adjust”, e non influenza ME i seguenti tre tipi di dati del modo Global.
direttamente i parametri del Program. Regolando un • Impostazioni Global (le impostazioni su: Global P0–P4)
parametro “Tone Adjust” assoluto o relativo, il risultato • Drum kits (le impostazioni su: Global P5)
della regolazione viene scritto come segue. • Arpeggio patterns (le impostazioni su: Global P6)
Modo Program mode: Le modifiche eseguite su questi dati sono mantenute
• Le regolazioni dei parametri “Tone Adjust” relativi, finchè lo strumento rimane acceso, ma sono perdute
sono applicate direttamente ai parametri del Program spegnendolo. Anche in questo caso per la memorizza-
nella memorizzazione dei dati (“Write”). I valori del zione è necessario procedere con l’operazione di scrittu-
“Tone Adjust” sono riportati a “0”. ra in memoria “Write”.
• Le regolazioni dei parametri “Tone Adjust” assoluti, I seguenti dati costituiscono delle eccezioni, cioè non
sono scritti come “loro stessi”; ad esempio come le nuo- sono salvati anche eseguendo il “Write”.
ve impostazioni dei parametri “Tone Adjust”. • Effect Global SW
Modo Combination: Parametri salvati anche senza la scrittura dati.
• Le regolazioni dei parametri “Tone Adjust” sia asso- • Auto Power‐Off
luti che relativi sono scritti e memorizzati come le im- 1. Accedere alla pagina che contiene le impostazioni ai
postazioni Le regolazioni dei parametri “Tone Adjust”, parametri da salvare.
per ciascun Timbro. Per dettagli ved. pag. 7, 75 della Selezionare una delle pagina P0–P4 pages per memoriz-
Guida ai Parametri. zare le impostazioni Global: P5 per i Drum Kits, o P6 per
gli arpeggio Patterns.
2. Premere il tasto WRITE.
In alternativa premere il tasto del menù in altro a destra
sul display e selezionare: “Write Global Setting”; “Write
Drum Kits”; o “Write Arpeggio Patterns.”; viene visua-
lizzata la finestra di dialogo corrispondente.

Finestra di dialogo Write Global Setting (P0 - P4)

116
Salvare i dati - Editing dei nomi

Finestra di dialogo Write Drum Kits (P5)


Editing dei nomi
E’ possibile modificare il nome di un Program,
Combination, Song, Drum Kit, o User Arpeggio Patterns,
ecc. Inoltre, lo stesso è possibile anche per i nomi delle
categorie (Category) per i Program e le Combi. La
Finestra di dialogo Write Arpeggio Patterns (P6) procedura viene descritta nelle pagine seguenti.

Elemento Pagina
Prog P0…9 menu command:
Program
Write Program
3. Per eseguire il comando Write command, premere Combi P0…9 menu command:
Combination
il tasto WRITE. Write Combination
In alternativa premere il tasto OK nella finestra di dia- Song
Seq P0…5 menu command:
logo “Write”. Rename Song
Per annullare l’operazione premere il tasto EXIT o Can- Track Seq P6: Track Name
cel. Pattern Seq P10: Pattern Name
Seq P11: menu command: Rename
Cue list
Cue List
Memory protect - Protezione della Program category/
Global P4: Program Category
sub category
memoria Combination category/
Per impedire che i dati dei : Programs, Combinations, Global P4: Combination Category
sub category
Songs, Drum Kits, e User Arpeggio Patterns siano Global P5 menu command:
Drum Kit
sovrascritti accidentalmente; KROME dispone di Rename Drum Kit
protezione della memoria, che inibisce la scrittura. Global P6 menu command:
Arpeggio Pattern
Prima si salvare i dato modificati, o di caricare dati Rename Arpeggio Pattern
da un supporto di memoria, controllare sempre nella Media Save: Save All…Save Exclusive,
finestra di dialogo che l’opzione “Memory Protect” Media Utility menu command:
File Rename, Create Directory, Format
sia su: Off (casella di controllo non selezionata). La Seq P0–P11:
protezione di memoria va anche rimossa anche nel caso Save Songs and Cue Lists Data
della ricezione di dati Data Dump via MIDI o prima di Prog, Combi, Seq P8, 9 menu
Effect preset
registrare in modo Sequencer. command: Write FX Preset
1. Premere il tasto GLOBAL per entrare in modo
Global. 1. Nelle pagine sopra elencate, o dopo aver selezio‐
2. Accedere alla pagina: Global P0: Basic Setup– nato un menù dei comandi, premere il tasto (Text
System Preferences page. Editor), per accedere alla finestra di dialogo del Text
3. Per rimuovere la protezione premere sulla casella Editor.
Testo Cursore Selezione del tipo
di controllo “Memory Protect” in corrispondenza di caratteri
della tipologia di dati da memorizzare, in modo che
l’opzione non sia selezionata.
Tasti dei caratteri

Tasto di spostamento
Maiuscole/minuscole

Tasti cursore Tasto Delete


Spostano il cursore Cancella i caratteri
alla sinistra del Tasti Cancel ed OK
a destra o a sinistra
cursore OK conferma i dati inseriti
Tasto Spazio Cancel annulla l’operazione ed esce
Tasto Clear
Inserisce uno spazio dalla finestra di edit
Cancella tutti i
nella posizione del caratteri del testo
cursore inserito

Protezione della memoria rimossa: è possibile scrivere i dati

117
Caricare e salvare dati

Salvare su SD card (Media– Save) Rimuovere la Card


Non rimuovere mai la SD Card dal suo Slot durante il
Per i dettagli sui tipi di dati che possono essere salva- caricamento, il salvataggio o la formattazione.
ti sui supporti di salvataggio ved. pag. 113 (“Salvare i • Rimuovere la SD Card dallo Slot.
dati”)I dati del Sequencer di KROME non possono esse- Premere delicatamente la scheda verso l’interno, si sen-
re salvati sulla memoria interna, ma la loro archiviazio- te un click, che libera parte della Card dall’alloggiamen-
ne è possibile solo su una SD Card, facilmente reperibile to; con due dita estrarla completamente dallo Slot. Fare
in commercio, oppure usando il MIDI Data Dump. riferimento al manuale incluso con SD Card, e seguire
le sue istruzioni per la gestione e l’uso.
Formattazione della SD Card media
Alcuni produttori di SD Card utilizzano un proprio for-
mato proprietario, prima di poter usare una di queste
Card è necessario formattarla su KROME (Ved. pag.
123).

Come salvare i dati


Tipi di SD card che possono essere usati Come esempio viene eseguito un salvataggio di tipo:
su KROME Save All che salva appunto i file: .PCG e .SNG files.
“Save All” salva tutta la memoria interna: Programs,
Specifiche SD card Combinations, Global settings, Drum Kits, User Arpeg-
Sono supportate SD memory cards fino a 2GB e SDHC
gio Patterns, e Drum Track User Patterns sono trasferiti
memory cards fino a 32GB.
sulla Card come file “.PCG” file. Questo metodo salva
Le memory card SDXC non sono supportate.
inoltre Songs e Cue Lists come file: ” .SNG”; ed è di-
Sono supportati i formati MS‐DOS FAT16 o FAT32.
sponibile solo se la directory corrente è una directory
I supporti di memoria non sono inclusi nella confezione
di tipo: DOS.
dello strumento, devono essere acquistati separatamen-
1. Preparare la SD Card su cui salvare i dati.
te.
2. Premere il tasto MEDIA, per entrare in modo ME‐
Inserire/rimuovere la SD card nello DIA.
3. Accedere la pagina: Media– Save page. Premere il
Slot
Tab: Save.
Una volta inserita una SD Card nell’apposita fessura sul
4. Se il supporto di memoria contiene già delle direc‐
pannello posteriore (Slot), è possibile salvarvi varie ti-
tory, selezionate quella su cui salvare i dati.
pologie di dati: Program, Combi, e Song.
Premere il tasto Open per spostarsi su un livello infe-
La protezione da scrittura su una SD Card riore della directory, oppure Up per spostarsi sul livello
Le SD cards hanno un sistema di protezione della me-
superiore.
moria che previene cancellazione e perdita accidentale
Nota: Se i dati sono salvati su supporti ad alta capacità,
di dati. Impostando la protezione della Card su Lock
è consigliabile creare Directory per organizzare il sup-
(protetta), non è possibile salvare o cancellare i dati
porto in sezioni. Per creare nuove directory è sufficiente
oppure formattarla. Se è necessario salvare i dati sulla
usare: “Create Directory”, sul menù dei comandi, dopo
Card la protezione deve essere rimossa. Normalmente
essersi spostati sul livello dovre creare la Directory stes-
questa è l’impostazione di fabbrica della maggioranza
sa.
delle Card in commercio.
5. Premere il tasto menù per accedere al menù dei co‐
Insere la card mandi e premere Save All.
• Inserire una SD Card nell’apposito Slot. Appare una finestra di dialogo. Il suo contenuto, l’im-
La Card deve essere inserita con l’etichetta rivolta verso postazione e le operazioni necessarie al salvataggio di-
l’alto. Inserire delicatamente la Card e premetela deli-
catamente fino ad ascoltare un leggero “Click”.
Assicurarsi che la scheda sia orientata correttamente
quando la si inserisce. Forzandola nella direzione sba-
gliata è possibile danneggiare lo Slot o la scheda, e i dati
contenuti possono andate perduti.

SD card slot

SD card

118
Salvare i dati - Usare KROME come Data Filer

6. Premere il tasto “T” per aprire la pagina dell’edi‐


tor di testo, ed inserire un nome per il file da salvare.
(Ved. pag. 117)
7. Premere ciascun tasto di selezione per aprire la fine‐
stra di dialogo, e togliere la selezione dalle caselle di
controllo di ogni elemento che non interessa salvare.
Precauzioni durante il salvataggio
Sul supporto esistono due file dal nome ugua-
le
In questo caso il sistema chiede se si vogliono sovrascri-
vere i dati (Overwrite); nel caso si voglia è sufficiente
premere OK, se invece non si vogliono sovrascrivere i
premere Cancel e rinominare i prima di salvarli. Per det-
tagli ved. pag. 117 “Editing dei nomi”.
Per riprodurre nel modo più accurato possibile i dati
Si prega di notare durante il salvataggio
creati, è raccomandabile tenere selezionati tutti gli ele-
• Usando: Save All (PCG & SNG), e Save PCG per sal-
menti della schermata. Una volta terminate le imposta-
vare le Combinations, bisogna salvare anche i Program
zioni premere OK per chiudere la finestra di dialogo.
usati da ciascun Timbre (o Drum Kit, o User Arpeggio
8. Premere OK per eseguire l’operazione di salvatag‐
Patterns usati dai Program). Allo stesso modo salvan-
gio (Save).
do i Program è necessario salvare anche i Drum Kit, gli
• I dati salvati trovano spazio sufficiente sul supporto
User Drum Track Pattern, e gli User Arpeggio Patterns
di memoria usato.
usati dai Program stessi.
I dati vengono salvati ed il sistema riporta alla pagina
Tempo richiesto per il salvataggio dati
Save.
• Il tempo richiesto dipende dalla quantità di dati da
•I dati salvati non trovano spazio sufficiente sul sup-
memorizzare.
porto di memoria usato. Appare una finestra di dialogo:
“No space available on media” (Nessuno spazio dispo-
nibile sul supporto) .

Usare KROME come Data Filer


KROME può ricevere dati MIDI System Exclusive in-
viati da un dispositivo esterno e salvarli su un supporto
di memoria. (funzione “Data Filer”). Per i dettagli ved.
pag. “Save Exclusive” a pag. 232 della Guida ai Para-
Premere OK, il file viene diviso e salvato su più volumi metri.
e su più supporti. Per non dividere il file è sufficiente
premente Cancel, e tentare il salvataggio su una Card di
capacità maggiore.
Per dettagli consultare “If the data being saved does not
fit on one volume of media” a pag. 231 della Guida ai
Parametri
9. Alla fine dell’operazione di salvataggio si torna
sulla pagina: Save, il display mostra il file che è stato
creato.
I vari tipi di data sono salvati nei seguenti files.
• .PCG file
• .SNG file

119
Caricare e salvare i dati

Caricare i dati Caricare i dati da una SD card (Media–Load)

Caricare tutti i Program, le Combi, i


Dati che possono essere caricati Drum Kit e i pattern d’Arpeggio
In questo paragrafo è spiegato come caricare con una
Caricare dal supporto SD Card singola operazione tutti i dati da un file “.PCG” che
Dal supporto di memoria è’ possibile caricare i seguenti contiene i Program, le Combination, i Drum Kit, le im-
dati. postazioni Global, i Pattern di arpeggio User, e i Pattern
• .PCG file: della Drum Track.
Programs, Combinations, Drum Kits, Global settings, Prima di caricare i Program, le Combination, le
User Arpeggio Patterns, and User Drum Track patterns Song, o i Drum Kit, è necessario controllare che
• .SNG file: l’impostazione della protezione della memoria del
Song e Cue List. modo Global sia disattivata. Per i dettagli, vedi “Pro-
• .MID file: tezione della memoria” a pag. 117.
Format Standard MIDI file (SMF) Nota: ved. pag. 117 per i dettagli sulla SD Card da cui
• .EXL file: caricare i dati.
MIDI exclusive data 1. Controllare che il supporto sia pronto per il carica‐
mento dei. Per i dettagli, ved. “Inserire/rimuovere una
Card dallo Slot” a pag. 118.
Ripristinare le condizioni di fabbrica 2. Accedere alla pagina Media– Load. Premete il Tab
dello strumento “Load.”
E’ possibile caricare le impostazioni “Factory” (di fab- 3. Selezionare evidenziandolo, il file “.PCG” che con‐
brica) di KROME. Per la procedura ved.” Caricare i dati tiene i dati dei Program e delle Combination da cari‐
care.
Preload”a 125.
• Se esistono altre cartelle, premere il tasto Open per
• Preload data: spostarsi ad un livello inferiore, o Up per un livello su-
Programs, Combinations, Drum Kits, Global settings, periore.
User Arpeggio Patterns
• Demo song data

4. Premere il tasto “Load”. In alternativa, selezionare:


“Load Selected” nel menù dei comandi.
Appare una finestra di dialogo.

5. Per caricare contemporaneamente anche i dati del


Sequencer, selezionare: “Load ********.SNG too” box.
In questo modo i file “.SNG” sono caricati insieme ai
”.PCG”.
Usare l’opzione “Select .SNG Allocation” per deter-
minare la destinazione in cui le Song sono caricare.

120
Caricare i dati - Caricare i dati da SD Card (Media Load)

2. Premere il tasto Load. Oppure “Load Selected”, dal


menù dei comandi
“Append” carica la Song nella prima locazione libera
Appare una finestra di dialogo.
disponibile nell’area Sequencer.
“Clear” cancella tute le Songs dalla memoria del Se-
quencer e le sostituisce con quelle contenute nel file,
esattamente come sono state salvate.
6. Premere il tasto OK. Tutti i dati sono caricati dal file
.PCG su KROME.
Non rimuovere mai il supporto dati durante questa
operazione.
Note: è possibile caricare singolarmente i banchi di Pro- 3. Usare “Combination” (nella riga superiore) per
gram e Combi. Per i dettagli ved. a pag. 228 della Guida selezionare la Combination da caricare, e “(To)
ai Parametri. Combination” (nella riga inferiore) per determinare
la locazione di destinazione. Per questo esempio,
Caricare singoli dati da un file “.PCG” selezionare D000.
KROME permette il caricamento singolo o per banchi Per effettuare la selezione è possibile premere il tasto a
di: Programs, Combinations, Drum Kits, User Drum comparsa e scegliere da un menù, usare i tasti BANK e
Kit Patterns, User Arpeggio. Questo è un modo molto i tasti numerici.
valido ad esempio per modificare l’ordine delle Combi 4. Premere il tasto OK per eseguire il caricamento; la
in modo da adattarle ad una Performance dal vivo. combination viene collocata su: D000.

Fare attenzione a modificare l’ordine dei Program


perchè a loro volta vengono così modificate tutte le Caricare le song da usare in modo
Combi che li condividono. Sequencer (.SNG)
In questo paragrafo viene spiegato come caricare
Ad esempio vediamo come una Combi salvata nel una Song. Supponiamo che questa utilizzi Program
Banco A, può essere caricata su: “D000”. modificati, User drumkit ed arpeggio pattern, ecc. In
1. Spostarsi sulla directory del “Bank A” directory, questi casi, è meglio eseguire un caricamento “All Data”
è selezionare la Combi da caricare (.PCG file/ (tutti i dati).
Combinations/Bank A/) 1. Effettuare le operazioni dei punti 1–3 : “Caricare tutti
La procedure è la seguente. i Program, le Combination, i Drum Kit ed Arpeggio” a
• Eseguire i passi 1–3 su: “Caricare tutti i Programs, pag. 120 . Selezionare il file .SNG con i dati da caricare
Combinations, Drum Kits and Arpeggio patterns” a (viene evidenziato sul display).
pag. 120. Selezionare il file “.PCG” con i dati da caricare 2. Premere il tasto Load. Oppure, scegliete “Load
e premere il tasto “Open” . Selected” dal menù dei comandi del menu.
• Premere “Combinations” e premere di nuovo il tasto Appare una finestra di dialogo.
“Open”.
• Premere il “Bank A” evidenziandolo, e premere il
tasto “Open”.
• Selezionare con la barra di scorrimento la Combination
da caricare, e selezionarla . In alternativa è possibile
selezionare qualsiasi file, in quanto quello desiderato
può essere selezionato in seguito dalla finestra di
dialogo.

Nota: il contenuto e le impostazioni della finestra di


dialogo differiscono a seconda del tipo di file che sta per
essere caricato.
3. Selezionare “Load ********.PCG too” nella casella di
controllo.
Durante l’operazione di caricamento il file “.PCG”
associato, viene caricato insieme al file “.SNG”.
Con “Select .SNG Allocation” si determina la
destinazione di caricamento della Song.
“Append” la carica nella prima locazione vuota
disponibile; non cancella quindi eventuali Song già
presenti in memoria.
Nota: suonando la tastiera è ora possibile ascoltare la “Clear” Cancella tutte le Song dall’area del sequencer e
Combi selezionata. Tuttavia sono usati come Program le sostituisce con quelle in fase di caricamento.
associati ad ogni Timbre esclusivamente i Program In-
terni.
121
Loading & saving data

4. Premere OK per eseguire il caricamento.


Non rimuovere mai il supporto di memoria durante
questa operazione.

Caricare un aggiornamento del siste-


ma operativo di KROME
E’ possibile aggiornare il sistema di KROME scaricando
la versione più precedente disponibile del file di siste-
ma dal sito web Korg (http://www.korg.com) sul vostro
computer, e caricandolo su KROME. Per i dettagli sulla
procedura, fate riferimento al sito web Korg, e a “Upda-
te System Software” a pag. 218 della Guida ai Parame-
tri.
Usare: Update System Software nel menù dei comandi
del menu in modo Global per caricare i dati d’aggiorna-
mento del sistema.

122
Media Utility Formattare il supporto

Media utility

Formattare il supporto Impostare l’ora corrente


Un supporto di memoria appena acquistato o usato su Questa impostazione viene usata per registrare la data e
un altri dispositivi non può essere utilizzato diretta- l’ora corretti nel salvataggio dei.
mente su KROME ma deve essere prima formattato. E’ possibile impostare la data e l’ora usando: Set Date/
La formattazione elimina dal supporto, tutti i dati che Time nel menù dei comandi della pagina Media Utili-
contiene. Controllare sempre a questo proposito la pre- ty. KROME non possiede un calendario o un orologio
senza di dati importanti prima della formattazione. interni, è necessario usare: Utility: Set Date/Time nel
Dopo la formattazione, di un supporto la funzione menù dei comandi per impostare la data e l’ora prima
COMPARE non è disponibile. di salvare il file.
1. Inserire correttamente il supporto da formattare. 1. Premere il tasto MEDIA per selezionare il modo
Per i dettagli, ved. “Inserire/rimuovere una SD Card Media.
dallo Slot” a pag. 118. 2. Accedere alla pagina Media– Utility. Premere il Tab:
2. Accedere alla pagina: Media– Utility. Premere il Utility.
Tab “Utility”. 3. Aprire il menù, e selezionare il comando Set Date/
3. Premere il tasto “Menù“ per accedere al menù, e Time.
premere “Format” per aprire la finesta di dialogo.

Appare la finestra di dialogo.


4. Usare i controlli VALUE per impostare l’anno, il
4. Su: “Volume Label,” inserire un nome per definire
mese, l’ora, il minuto e i secondi corretti.
l’etichetta del volume; tramite l’editor di testo, (tasto
5. Premere il tasto OK per confermare.
“T”).
Viene visualizzata l’etichetta di volume corrente. Se il
supporto non possiede alcuna etichetta di volume vie-
ne visualizzato: “NEW VOLUME.”
5. Specificare il formato di formattazione.
•Quick Format: è il formato di uso più comune e ve-
loce.
•Full Format: cancella tutti i blocchi del supporto. Nor-
malmente, non è necessario eseguirlo.
6. Premere il tasto OK per formattare, o Cancel per an‐
nullare.
Premendo “OK”, appare un messaggio di conferma.
Premendo di nuovo “OK” l’operazione di formattazio-
ne ha inizio.
E’ necessario usare KROME per formattare il supporto
di memoria, la Workstation non riconosce correttamen-
te supporti formattati con altri dispositivi.

123
Caricare e Salvare dati

124
Appendice

Ripristinare le impostazioni di Fabbrica

Caricare i dati di default


Su KROME è sempre possibile ripristinare 3. Nel campo “Kind”, selezionare All Preload PCG.
individualmente tutte le tipologie di dati: Program, 4. Premete il tasto OK per caricare i dati di default.
Combination, Drum Kit, User Arpeggio Global, Se Per annullare l’operazione premere Cancel.
riportandole ai loro valori originali di fabbrica. Premendo il tasto OK, appare un riquadro di conferma,
Nota: Le Demo Song possono essere ricaricate in premere ancora il tasto OK per eseguire il caricamento.
qualsiasi momento. Per i dettagli, vedi “I dati caricati Nota: Mentre il riquadro di dialogo è visualizzato, il
da All Preload PCG.” tasto ENTER svolge la stessa funzione del tasto OK.
I banchi ed i pattern User su cui non sono caricati dati I dati caricati con All (Preload PCG e Demo
i dati di default restano invariati. Per cancellare banchi
Song)
e Pattern User, è necessario inizializzare KROME e
Eseguendo l’operazione All Preload PCG i dati delle
successivamente ricaricare i dati di default. Per maggiori
Demo Song vengono caricati insieme ai dati Preload
dettagli, vedi “Inizializzazione” a pag. 102.
PCG.
Non spegnete mai lo strumento durante il caricamento
L’esecuzione di questa operazione comporta il
dei dati.
caricamente dei seguenti dati:
Prima di caricare i dati di fabbrica, selezionare la
• Program: Bank A, B, C, D, E (000–095)
pagina: P0: Basic Setup– System Preference, in modo
• Combination: Bank A, B, C
Global, e il “Memory Protect” per le categorie di dati
• Drum Kit: 00(INT)–47(INT)
da caricare. Tentando di eseguire questa operazione
• User Arpeggio Pattern: U0000(INT)–U1027(USER)
con la protezione di memoria attiva, i dati non vengono
• Global Setting
caricati.
• Demo Song: S000–S003
I dati di default sovrascrivono il contenuto della
Solo eseguendo All (Preload PCG e Demo Song)
memoria interna, per conservare i dati esistenti usare
Nota: I dati delle Demo Song sono cancellati allo
“Save All (PCG&SNG)” o “Save PCG” per salvarli su
spegnimento, se necessari devono essere ricaricati di
un supporto di memoria esterno prima di continuare.
volta in volta.
1. Accedere alla pagina P0: Basic Setup– Basic del
modo Global.
Premere il tasto GLOBAL per accedere al modo Global.
Se la pagina Global P0: Basic Setup– Basic non viene
visualizzata, premere il tasto EXIT.
2. Premere il tasto menù, e selezionare “Load Preload/
Demo Data.”
Appare una finestra di dialogo.

Inizializzazione
Potrebbero verificarsi delle condizioni operative che
renderebbero necessaria l’inizializzazione di KROME.
• Spegnere lo strumento e riaccenderlo tenendo premuto
il tasto EXIT e PAGE.
KROME viene inizializzata, durante il caricamento dei
dati il display visualizza il messaggio “Now writing
into internal memory.”
Lo stato risultante da questa operazione è lo stesso
che si ottiene con: Load Preload/Demo Data All (Ved.
pag.125).

125
Appendice

1. Premere il tasto GLOBAL.


Risoluzione di eventuali 2. Premete più volte il tasto EXIT.
problemi 3. Tenete premuto il tasto ENTER e premete 4 sul ta‐
stierino numerico.
Se si verificano dei problemi, fate riferimento alla voce
Appare la pagina Touch Panel Calibration. Seguite le
relativa e intraprendete le misure appropriate.
istruzioni sullo schermo per ricalibrare il Touch Panel.
Alimentazione Impossibile selezionare i modi o le pagine
L’unità non si accende Se state svolgendo le seguenti operazioni, potreste non
Il trasformatore di CA è collegato ad una presa di essere in grado di cambiare modo o pagina:
corrente? pag.15 • Riproducendo o registrando una song o un Pattern.
L’interruttore POWER sul pannello posteriore è acceso? In alternativa, KROME potrebbe essere in pausa PAUSE
pag.16 o in condizione Record-Ready?
Potrebbe esserci qualcosa che preme il display Touch
Display View?
L’unità è accesa, ma non appare nulla nel Potrebbe essere visualizzato un messaggio di controllo
in tempo reale o simili?
display.
• Disabilitando le “Animation,” su: “Value Edit Pop‐
La KROME funziona normalmente quando up,” “REALTIME CONTROLS Pop‐up” (Global P0:
suonate la tastiera o eseguite altre Basic Setup– System Preferences) si incrementano le
operazioni. prestazioni di risposta.
Accedere al modo Global mode, menù “Display Setup” Nei modi Combi, o Sequencer, non è possibile
(Global P0: Basic Setup), ed usare “Brightness” per modificare i valori dei parametri di Timbre/
regolare il contrasto del display. → Parameter Guide Track come il MIDI Channel o lo Status
pag.216 Alcuni parametri non possono essere modificati mentre
L’unità è accesa, ma il display non funziona stanno suonando le note, sia localmente o via MIDI. Se
normalmente, o appare un messaggio di il pedale Damper è abbassato, o se la sua calibrazione
errore. è scorretta, le note potrebbero continuare anche se non
Non vi è suono agendo sulla tastiera, e KROME solo udibili.
non funziona normalmente. • State utilizzando un pedale Damper con una polarità
Questo tipo di problema potrebbe verificarsi se un che non corrisponde all’impostazione Damper Polarity
operazione di salvataggio dei dati nella memoria (Global P2: Controllers– Foot Controllers)? Pag. 18.
interna non è stata completata correttamente, e se • In certi casi, questo problema può essere risolto ese-
l’alimentazione è stata interrotta durante un salvataggio. guendo il comando del menu: Half Damper Calibration
Se ciò è avvenuto, usare la procedura di inizializzazione (Global P0: Basic Setup). Parameter Guider Pag. 217
di KROME. Il “beep” non suona toccando il display
1. Spegnere lo strumento. Controllare la casella di controllo Beep Enable (Global
2. Riaccendere lo strumento tenendo premuto i tasti P0: Basic Setup– System Preference). Pag. 110.
EXIT e PAGE allo stesso tempo.
KROME viene inizializzata, e i dati vengono riscritti
nella memoria interna. Durante l’operazione sul
display appare il messaggio: “Now writing into internal Uscite audio
memory.” Dopo l’inizializzazione, tutti i dati User sono Nessun suono
vuoti, ed è necessario ricaricare i dati default. Eseguire I collegamenti al vostro amplificatore, mixer, o cuffie
pertanto Load Preload/Demo Data nel menù dei sono corretti? Pag. 17
comandi in modo Global per ricaricare i dati. pag.125 L’amplificatore o il mixer collegati sono accesi, ed il loro
Le operazioni nel display non rispondono in volume alzato?
modo corretto, la posizione si è spostata, la Il Local Control è su On?
sua risposta è insufficiente • In Global P1: MIDI, selezionate il riquadro di selezione
Nella pagina Global P0: Basic Setup, usare: Touch Panel Local Control On. Parameter Guide pag .198.
Calibration, sul menù dei comandi per regolare la Il cursore VOLUME è alzato? Pag. 1
risposta del Touch Panel. Parameter Guide pag.217. E’ Master Volume è assegnato a Foot Pedal Assign, ed il
possibile effettuare la calibrazione in modo più preciso volume del pedale è abbassato? Pag. 19
utilizzando una Touch Pen o un oggetto simile per Potrebbe essere in Mute il Program corrente? Pag. 27
toccare il simbolo che appare nell’angolo del display. Se un Timbre non suona in modo Combination, il suo
Nota: Se non si riesce a selezionare i comandi dal menu, tasto Play/Mute è su Play?
effettuare le seguenti operazioni:

126
Risoluzione di problemi - Program e Combi

Oppure, tutte le impostazioni dei tasti “Solo” sono su Intonazione non corretta
Off? Pag .46 • Nella pagina Global P0: Basic Setup, le impostazioni
Se in modo Sequencer una traccia specifica non suona, il Master Tune e Transpose sono corrette? p.109
suo tasto Play/Rec/Mute è regolato su Play? • Nella pagina Prog P2: OSC/Pitch, Pitch Slope è
Oppure, tutti i tasti Solo sono Off? Pag. 55 impostato a +1.0? PG p.20
Controllate che Status sia INT o BTH. Pag. 50, Pag. 57 • Nella Combination o Song, le impostazioni Transpose
Le Key Zone e le Velocity Zone sono impostate per e Detune di ogni Timbre/Track sono corrette? PG p.82,
generare un suono? Parameter Guide Pag.14, Pag. 84, p.127
Pag. 129. • Nelle impostazioni Timbre/Track di ogni Program,
Il livelli di: Oscillator, Drum Track, Timbre, o Track è Combination, o Song, è stata selezionata una scala non-
abbassato sul mixer della control surface? p.27, p.46, standard diversa dal temperamento equabile? PG p.15,
p.55 Il livello del Master Volume dopo l’effetto Total è p.83, p.128
stato abbassato? PG p.71, p.118, p.180.
La polifonia totale supera la polifonia massima di 120 Program e Combination
voci? Pag. 32 Le impostazioni dell’oscillatore 2 non
Le note non si arrestano appaiono
In Prog P1: Basic/Ctrls– Key Zone/Scale, selezionate Controllate che il parametro Oscillator Mode (Prog P1:
lapagina Program Basic, e controllate che il riquadro di Basic/Ctrls) sia impostato su Double. p.32
selezione Hold sia deselezionato. PG p.14 Il Program non suona
Avete usato Tone Adjust per attivare Hold? PG p.10 Il livello dell’oscillatore o dell’ampli è abbassato?
In Global P2: Controller, controllate che: Damper PG p.5, p.6, p.35.
Polarity o Foot Switch Polarity siano regolati • Usare il tasto Play/Mute su: Prog P0: Play– Mixer &
correttamente. PG p.202 Drum Track Page per disattivare/attivare un Program,
Se i tasti DRUM TRACK o ARP sono accesi, provate a o su: Combi P0: Play– Program T01– 08 and T09–16, per
spegnerli. disattivare/attivare una Combi.
Le note suonano due volte Una Combination non suona correttamente
Il Local Control è Off? dopo aver caricato dei dati
• Deselezionate il riquadro di selezione Local Control Durante il salvataggio, nella finestra di dialogo sono
On (Global P1: MIDI). PG p.198 state selezionati gli elementi da salvare?
Si avvertono rumori o oscillazioni PG p.231.
Utilizzando la funzione MIDI/Tempo Sync per I banchi/numeri dei Program usati dalla Combination
controllare il tempo di ritardo di un effetto, può sono gli stessi di quando è stata creata?
prodursi del rumore nel suono del delay. Questo • Se sono stati modificati i banchi dei Program, è possibile
rumore è dovuto alle discontinuità nel suono del delay, usare Change all bank references, per cambiare il banco
e non è un malfunzionamento. Alcuni effetti, come di Program di ogni Timbre in una Combination. PG p.
019: Stereo Analog Record, generano intenzionalmente 216
del rumore. È anche possibile generare oscillazione Impossibile salvare un Program
con un filtro dotato di resonance. Non si tratta di La casella di controllo: Memory Protect Program o
malfunzionamenti. Sappiate che, se usate i seguenti Combination (Global P0) è deselezionata? p.110, e PG
effetti con i collegamenti descritti sotto, si crea un anello p.197.
di feedback, con la possibilità di produrre un rumore
molto intenso. State attenti. Se il segnale in uscita da un
oscillatore o timbre/track, o il segnale dopo un effetto
insert viene inviato al bus FX Control e quel segnale
viene emesso direttamente, con questa uscita inviata al
bus FX Control, potrebbe prodursi un intenso rumore.
(È anche possibile che venga emessa una componente
continua al livello massimo, producendo silenzio.)
• Usando 003: Stereo Limiter o 006: Stereo Gate, e la
Envelope Source di questi effetti è impostata su FX
Control 1 o FX Control 2, e Trigger Monitor è On.
• Usando 174: Vocoder, con Modulator Source
impostata su FX Control 1 o FX Control 2, e Modulator
High Mix impostato su un valore diverso da 0.
Impossibile eseguire gli accordi
Il Voice Assign Mode del Program è impostato su
Mono? Pag. .

127
Appendice

Le Song (Modo sequencer) Arpeggiatore


Una song non suona correttamente dopo L’arpeggiatore non si avvia
essere stata caricata Il tasto ARP è attivo (acceso)? p.85
Salvando i dati, nella finestra di dialogo, sono state Se l’arpeggiatore non si avvia in una Combination o in
una Song, controllare che sia selezionato Arpeggiator
selezionate tutte gli elementi da salvare? PG p.231
Run, e sia selezionato un arpeggiatore per Assign.p.88,
I Program usati sulla Song sono gli stessi di quando è
e PG p.74, p.92, p.114
stata creata? Se l’arpeggiatore non si avvia nella pagina Global P6:
• Se sono stati modificati i banchi dei Program, è Arpeggio Pattern, potreste aver navigato fino a quella
possibile usare Change all bank references, per pagina da una Combination o dal modo Sequencer con
cambiare il banco di Program di ogni traccia in una impostazioni che non facevano avviare l’arpeggiatore?
Song. PG p. 216 Il parametro MIDI Clock (Global P1: MIDI) è impostato
• Salvando la song, è meglio usare Save All (PCG&SNG) su Internal? PG p.199
così che i Program sono salvati insieme alla song. Poi Nella pagina Global P0: Basic Setup, è forse selezionato
All ARP/DT Off? PG p.195
caricando, caricate sia i dati .PCG che .SEQ. PG p.231
La riproduzione non si avvia premendo il tasto Funzione Drum Track
SEQUENCER START/STOP in modo Sequencer La Drum Track non si avvia
MIDI Clock (Global P1: MIDI) è impostato su Internal Il tasto DRUM TRACK è attivo (acceso)? p.97
o Auto? PG p. 199 Avete premuto il tasto DRUM TRACK ma il Pattern
È impossibile registrare in modo Sequencer della Drum Track non si avvia.
• Il tasto DRUM TRACK sta lampeggiando? Trigger
Avete usato Track Select per selezionare la traccia MIDI
Mode è impostato su Wait KBD Trig. Il Pattern della
che volete registrare? p.60
Drum Track si avvia suonando la tastiera o ricevendo
La casella di controllo: Memory Protect Song (Global un note-on via MIDI. PG p.56
P0) è deselezionata?p.110, and PG p.197 • E’ stato selezionato un Pattern che non contiene dati?
MIDI Clock (Global P1: MIDI) è impostato su Internal • Potrebbe essere stato selezionato P000: Off come
o Auto? PG p.199 Pattern? PG p.55
Una Comb copiata usando “Copy From Combi” Se il Pattern della Drum Track non si avvia in modo
Combination, l’impostazione Output Channel è
non registra tramite l’arpeggiatore come
appropriata? Se il pattern della drum track non si avvia
quando era suonata in modo Combi in modo Sequencer, le impostazioni Input Channel e
Multi REC (Seq P0: Play/REC) è selezionato? p.60, e PG Output Channel sono appropriate? p.99, e PG p.146
p.118 MIDI Clock (Global P1: MIDI) è impostato su Internal
Le impostazioni nel riquadro di dialogo Copy from o Auto? PG p.199
Combination sono corrette? PG p.166 Nella pagina Global P0: Basic Setup, è selezionato All
• Nel riquadro di dialogo Copy from Combination, ARP/DT Off? PG p.195
selezionate l’opzione Auto adjust Arp setting for
Multi REC prima di eseguire la copia. Ciò fa si che le
Drum Kit
L’intonazione del drumsample non cambia
impostazioni vengano regolate automaticamente.
Se è stato lasciato deselezionato la casella di controllo:
Impossibile registrare i dati Tone Adjust Assign, e si vuole suonare un semitono più basso
Le modifiche eseguite usando Tone Adjust vengono il Drumsample immediatamente sulla destra, ma
registrate come dati System Exclusive. E’ stato l’intonazione non cambia.
selezionato il riquadro di selezione MIDI Filter Enable • Se avete selezionato un drum program in modo
Exclusive nel modo Global? PG p.201 Program, e poi volete modificare il drum kit in modo
Global, andate nella pagina Prog P2: OSC/Pitch– OSC1
RPPR non si avvia
Pitch e impostate Pitch Slope su +1.0 prima di accedere
L’impostazione Seq P0: Play/REC RPPR è selezionata?
al modo Global. PG p.20.
p.72.
Non è possibile editare l’OSC2 del Drum Kit
Assign, Pattern Select, e Track sono impostati
correttamente? p.71.
nei Double Drums
• Accedere su: P2: OSC/Pitch– OSC2 Setup page, e
Il parametro MIDI Clock (Global P1: MIDI) è impostato
spostarsi su: Global mode premendo Jump to Drum Kit
su Internal o Auto? PG p. 199 Edit button.
L’SMF caricato in modo Media non suona
correttamente
Eseguite il comando del menu GM Initialize per
ripristinare le impostazioni. PG p.165
Impostate Bank Map su GM(2). PG p.196

128
Risoluzione di problemi - Effetti

Effetti Supporti di memoria


Gli effetti non solo udibili Impossibile formattare la SD Card
Avete selezionato l’Effect Program 000 (No Effect)? Il supporto risponde ai requisiti per l’uso con KROME?
• Selezionate un effetto diverso da 000: No Effect per p.118
“IFX1–5,” “MFX 1, 2” o “TFX.” Il supporto è inserito correttamente? p.118
Le impostazioni Effect Global SW IFX 1–5 Off, MFX1&2 Potrebbe essere attiva la protezione dalla scrittura del
Off, o TFX Off (pagina Global P0: Basic Setup) sono supporto?
selezionate? PG p.195 Impossibile salvare/caricare dati sulla SD
Se siete in modo Combination e in modo Sequencer, Card
e gli effetti Master non solo udibili quando alzate il Il supporto è inserito correttamente? p.118
Send1 o Send2 del timbre/track, Return 1 o Return 2 Il supporto è stato formattato?p.123
dall’effetto master devono essere alzati? PG p.61, p.99, Potrebbe essere attiva la protezione dalla scrittura del
p.152.Oppure, Send 1 o Send 2 di ogni oscillatore del supporto?
Program usato dal Timbre/Track sono abbassati? PG La data dei dati è scorretta
p.96, p.148 I file salvati hanno la data scorretta.
Nota: Il livello di mandata effettivo si determina • KROME non contiene un calendario interno. Usate
moltiplicando il Send di ogni oscillatore del Program il comando del menu Set Date/Time (Media– Utility
per il Send del timbre/track. Page) per impostare l’ora e la data corrente prima di
Avete indirizzato l’uscita a un effetto insert? salvare i dati. p.123
PG p.57, p.58, p.96, p.98, p.148, p.149

MIDI
KROME non risponde ai dati MIDI in ingresso Collegamenti con un computer
Tutti i cavi MIDI o USB sono collegati correttamente? KROME non risponde ai dati MIDI trasmessi
p.20 dall’esterno
Le impostazioni di ricezione MIDI di KROME (come il Il cavo USB è collegato correttamente? → p.20
canale MIDI Global, i canali di ricezione Timbre/Track) Il computer non rileva KROME
corrispondono ai canali di trasmissione del dispositivo Il cavo USB è collegato correttamente?
esterno? PG p.360 Si verifica un errore quando scollegate lo
KROME non risponde correttamente ai dati strumento dal computer
MIDI in ingresso Non scollegate mai la KROME dal computer mentre
Sono selezionate le impostazioni MIDI Filter: Enable state utilizzando la vostra applicazione Host.
Program Change, Enable Bank Change, Enable Control Durante il collegamento, di viene chiesto di
Change, Enable AfterTouch, e Enable Exclusive in installare software o un driver
Global P1: MIDI? PG p.200 La versione del sistema operativo del vostro computer
KROME aupporta il tipo di messaggi MIDI ricevuti? PG supporta la KROME?
p.360
Usando l’USB, l’elaborazione del suono è
Non è possibile richiamare i Program del banco
lenta, o il tempo è instabile
desiderato
Il driver KORG USB‐MIDI è correttamente installato?
L’impostazione Bank Map è corretta? PG p.196
• È necessario installare il driver dedicato di Korg
Pedale damper per utilizzare KROME via USB MIDI. Se il sistema
La risposta del Damper è scorretta operativo del vostro computer è Windows, il driver deve
Eseguite la calibrazione con il comando: Half Damper essere installato per ognuna delle porte USB utilizzate.
Calibration (Global P0: Basic Setup) per impostare Collegando KROME ad una porta USB diversa da
correttamente la sensibilità al mezzo pedale. PG p.217. quella usata installando il driver KORG USB-MIDI per
Windows, è necessario installare nuovamente il driver.

129
Appendice

Messaggi di errore

Messaggi di errore e conferma Destination is empty


Significato: Durante le modifiche, la track o pattern che
A è stata specificata come destinazione non contiene dati
Are you sure? musicali. Per risolvere il problema:
Significato: Questo messaggio vi chiede di confermare • Selezionate una traccia o pattern che contenga dati
l’esecuzione. Per eseguire, premete il tasto OK. Per musicali.
annullare, premete il tasto Cancel. Destination measure is empty
C Significato: La battuta che è stata specificata come
Can’t calibrate destinazione non contiene dati.
Significato: Non è stato possibile eseguire correttamente • Specificate una battuta di destinazione che contenga
la calibrazione. dati.
• Riprovate. Destination song is empty
Can’t copy/swap double size effect Significato: La song che è stata specificata come
Significato: Copiando o scambiando un effetto insert, o destinazione della copia o del bounce non esiste.
master, avete cercato di porre un effetto double-size su • Eseguite il comando Create New Song nel riquadro
IFX5 e MFX2. di dialogo che appare quando è selezionata una nuova
• Modificate le vostre impostazioni così che l’effetto song prima di copiare o del bounce.
double-size non venga spostato in IFX5 o MFX2, ed Directory is not empty Cleanup directory
eseguite nuovamente. Are you sure?
Can’t open pattern Continue? Significato: Cancellando una cartella, file o cartelle
Significato: Quando avete finito la registrazione, non vi esistono all’interno di quella cartella.
era abbastanza memoria per aprire il pattern che è stato • Premete il tasto OK per cancellare tutti i file e/o cartelle
posizionato nella traccia (quando deve essere aperto all’interno della cartella.
automaticamente). Se premete il tasto OK, i dati del Disk not formatted
pattern vengono cancellati, e il contenuto registrato o Significato: Quando avete cercato di eseguire una
modificato viene salvato. Se premete il tasto Cancel, il formattazione ad alto livello (quick format) del
contenuto registrato viene cancellato. supporto, il supporto non era ancora stato fisicamente
Completed formattato. Per risolvere il problema:
Significato: L’esecuzione del comando è terminata • Eseguite il comando del menu Utility Format nel
normalmente. modo Media per formattare fisicamente il supporto
Completed. Please turn the power off, and then (full format).
on again E
Significato: L’esecuzione di Update System Software è Error in formatting medium
stata completata con successo. Spegnete e riaccendete Significato: Si è verificato un errore effettuando una
l’unità per completare l’aggiornamento. formattazione fisica (full format) o ad alto livello (quick
D format) del supporto. Per risolvere il problema:
Destination and source are identical • Usate un altro supporto.
Significato: Copiando o eseguendo il bounce, la stessa Error in reading from medium
song, track o pattern è stato selezionato sia come sorgente Significato: Si è verificato un errore leggendo i dati
che come destinazione. Per risolvere il problema: dal supporto. Questo errore potrebbe anche apparire
• Selezionate una song, track, o pattern diverso per quando vengono scritti i dati sul supporto con le
sorgente e destinazione. operazioni Save o Copy. Per risolvere il problema:
Destination from-measure within the limits of • Eseguite nuovamente l’operazione di lettura. Se
source avviene lo stesso errore, è possibile che i dati sul
Significato: Eseguendo il comando Move Measure supporto siano danneggiati.
per tutte le tracce o all’interno della stessa traccia, la Error in writing to medium
battuta di destinazione specificata si trova all’interno Significato: Un errore di verifica è avvenuto scrivendo i
dell’intervallo. Per risolvere il problema: dati sul supporto. Per risolvere il problema:
• Impostate una battuta di destinazione al di • È possibile che il supporto sia fisicamente danneggiato.
fuoridell’intervallo sorgente. Provate un altro supporto. Evitate di usare il supporto
che ha prodotto l’errore.
Messaggi di errore e conferma

F Measure number over limit


File already exists Significato: L’operazione di modifica che avete provato
Significato: Eseguendo un’operazione Create Directory avrebbe fatto si che la lunghezza della traccia superasse
o File Rename, una cartella o file con lo stesso nome le 999 battute.
esiste già sul supporto. • Cancellate le battute inutili.
Significato: Eseguendo il comando Utility Copy nel Measure size over limit
modo Media senza usare wild card, la destinazione Significato: Caricando uno Standard MIDI File, il
della copia conteneva un file con lo stesso nome della numero di eventi in una battuta supera il massimo
sorgente della copia. (circa 65.535 eventi).
• Cancellate la cartella o file esistenti, o specificate un Significato: L’operazione di modifica che avete provato
nome diverso. avrebbe superato il numero massimo di eventi in una
File unavailable battuta (circa 65.535 eventi).
Significato: Avete cercato di caricare o aprire un file il Per risolvere questi problemi:
cui formato era scorretto. • Usate event editing, etc. per cancellare i dati
File/path not found indesiderati.
Significato: Eseguendo il comando Delete in modo Medium changed
Media nella pagina Utility, il file specificato non esiste. Significato: Eseguendo il comando Copy in modo
Significato: Eseguendo il comando Copy in modo Media nella pagina Utility, il supporto è stato scambiato
Media nella pagina Utility, e usando una wild card per o espulso, e non è stato possibile copiare tra supporti
specificare il nome del file della copia, il file specificato separati sullo stesso drive.
non è stato trovato. Oppure, la lunghezza del nome del Medium unavailable
percorso della sorgente della copia supera i 76 caratteri. Significato: Avete selezionato un supporto che non
Significato: In modo Media quando usate il tasto Open permette la scrittura.
per aprire una cartella, la lunghezza del percorso che Medium write protected
include il nome della cartella selezionata supera i 76 Significato: L’altro supporto di destinazione della
caratteri. scrittura è protetto in scrittura.
• Controllate il file o la cartella. • Disattivate la protezione in scrittura dell’altro
I supporto, ed eseguite di nuovo il comando.
Illegal file description Memory full
Significato: Il nome del file che avete specificato salvando Significato: Modificando una song, track o pattern in
un file o creando una cartella conteneva caratteri non modo Sequencer, il totale dei dati di tutte le song ha
validi. Per risolvere il problema: consumato tutta la memoria dei dati della sequenza, e
• Cambiate il nome del file che state specificando. I non sono possibili ulteriori modifiche. Per risolvere il
nomi dei file non permessi da MS-DOS non possono problema:
essere usati come nomi dei file. • Cancellate dati di altre song, etc. per aumentare la
Illegal SMF data memoria libera.
Significato: Avete cercato di caricare un file che non era Significato: Durante la registrazione in tempo reale in
uno Standard MIDI File. modo Sequencer, non vi è più memoria libera per i dati
registrati, perciò la registrazione è stata interrotta.
Illegal SMF division
Per risolvere il problema:
Significato: Avete cercato di caricare uno Standard
• Cancellate dati di altre song, etc. per aumentare la
MIDI File basato sul timecode.
memoria libera.
Illegal SMF format
Memory overflow
Significato: Avete cercato di caricare uno Standard
Significato: Ricevendo dati exclusive in modo Media
MIDI File in un formato diverso da 0 o 1.
Save Exclusive, è stata consumata tutta la memoria
M interna restante. Per risolvere il problema:
Master Track can’t be recorded alone • Se state ricevendo due o più set di dati exclusive,
Significato: Registrando in tempo reale una singola trasmetteteli separatamente a KROME.
traccia, avete cercato di iniziare la registrazione con la Memory Protected
traccia master come traccia corrente. Significato: Il program, combination, song, drum kit,
• Selezionate per la registrazione una traccia MIDI al user arpeggio pattern interno è protetto.
posto della traccia Master. Significato: La song è stata protetta quando avete
eseguito Auto Song Setup.
• In modo Global, disattivate la protezione in scrittura,
ed eseguite nuovamente l’operazione write o load.

131
Appendice

MIDI data receiving error Not enough memory to open pattern


Significato: Ricevendo dati MIDI System Exclusive, il Significato: La memoria libera del sequencer è
formato dei dati ricevuti non era valido, per esempio, insufficiente per aprire il pattern, perciò la modifica è
perché la dimensione dei dati era scorretta. impossibile.
• Cancellati i dati inutili, come una song, track, o
N
pattern, o non aprite il pattern.
No data
Significato: Caricando uno Standard MIDI File, il file
Not enough pattern locations available
Significato: Eseguendo Load Drum Track Pattern,
non conteneva eventi.
l’operazione di caricamento che avete provato
No medium
avrebbe superato il numero di pattern user nella song
Significato: Eseguendo un comando in modo Media,
selezionata.
nessuno supporto era inserito nel drive. Per risolvere il
• Create una nuova song, e ricaricate i dati nei pattern
problema:
user di quella song. Potete caricare sino a 100 pattern
• Inserite un supporto.
user in ogni song. Se avete più pattern drum track di
No recording track specified questi da caricare, potete dividerli tra due o più song.
Significato: Eseguendo una registrazione multitraccia
Not enough song locations available
in tempo reale, avete cercato di iniziare la registrazione
Significato: Caricando un file .SNG con Append
senza tracce impostate su REC. Per risolvere il
specificato, avete cercato di caricare più song di quelle
problema:
che possono essere caricate.
• Impostate le tracce desiderate su REC.
• In modo Sequencer, eseguite Delete Song per
No space available on medium aumentare il numero di song che possono essere usate,
Significato: Cercando di salvare o copiare un file, o di e poi caricate nuovamente la song.
creare una cartella, non vi era abbastanza spazio libero
sul supporto. Per risolvere il problema: P
• Cancellate un file esistente, o sostituite il supporto con Pattern conflicts with events
un altro con più spazio libero. Significato: Non è stato possibile eseguire l’operazione
Not enough Drum Track pattern locations Bounce perché una delle tracce conteneva un pattern,
e la stessa battuta dell’altra traccia conteneva eventi o
available
un pattern.
Significato: Convertendo un pattern user di una song in
• Aprite il pattern.
un pattern user drum track, avete superato il numero di
pattern user drum track disponibili. Pattern exists across destination to-end-of
• A seconda delle necessità, eseguite il comando Save measure
PCG nel modo Media per salvare i vostri pattern user or source from-measure
drum track. In modo Sequencer, eseguite il comando Significato: Spostando una battuta, l’operazione di
del menu Erase Drum Track Pattern per aumentare modifica non è stata eseguita perché un pattern è stato
il numero di pattern user drum track disponibili. Poi posto nella battuta finale della destinazione, o nella
provate nuovamente la conversione. battuta iniziale della sorgente, e non è stato aperto.
Not enough Drum Track pattern memory • Aprite il pattern.
Significato: Convertendo un pattern user di una song Pattern exists in destination or source track
in un pattern user drum track, non vi è abbastanza Open pattern?
memoria libera. Significato: Un pattern è stato posizionato nella traccia
• A seconda delle necessità, eseguite il comando Save che avete specificato come destinazione o sorgente per
PCG nel modo Media per salvare i vostri pattern user la modifica. Se volete aprire il pattern ed eseguire (gli
drum track. In modo Sequencer, eseguite il comando eventi del pattern vengono copiati), premete il tasto
del menu Erase Drum Track Pattern per cancellare altri OK. Se volete eseguire senza aprire il pattern, premete
pattern user drum track e aumentare la memoria libera. il tasto Cancel.
Poi riprovate la conversione. Pattern used in song Continue ?
Not enough memory Significato: Durante le modifiche, il pattern specificato
Significato: Avviando la registrazione in tempo reale in è stato posto in una traccia. Se desiderate eseguire,
modo Sequencer, la quantità minima di memoria libera premete il tasto OK. Se decidete di non eseguire,
(come la memoria degli eventi BAR sino alla posizione premete il tasto Cancel.
iniziale di registrazione) non è stata al allocata. Per
risolvere il problema:
• Cancellate i dati di altre song, etc. per aumentare la
memoria libera.
Not enough memory to load
Significato: Cercando di caricare un file .SNG o uno
standard MIDI file in modo Media, la memoria libera
del sequencer era insufficiente.
Per risolvere il problema:
• Cancellate i dati di altre song, etc. per aumentare la
memoria libera.

132
Messaggi di errore e conferma

R U
Root directory is full Unable to create directory
Significato: Avete cercato di creare un file o directory Significato: Avete cercato di creare una cartella che
nella directory radice del supporto, superando il supera la lunghezza massima del nome del percorso
numero massimo di voci della directory radice. (76 caratteri per l’intero nome del percorso).
• Cancellate un file o directory esistenti, o aprite una Unable to save file
directory per andare ad un livello inferiore prima di Significato: Eseguendo il comando Utility Copy
creare un file o directory. nel modo Media, la lunghezza da percorso della
S destinazione della copia supera i 76 caratteri.
Significato: Salvando un file in modo Media, il percorso
Selected file/path is not correct
di destinazione del salvataggio supera i 76 caratteri.
Significato: Caricando un file .PCG diviso, avete cercato
Significato: Quando avete eseguito il comando del
di caricare un file .PCG con lo stesso nome che non era
menu Utility Copy nel modo Media, i dati di gestione
diviso o aveva contenuti differenti.
del file superano la dimensione dell’area di gestione.
• Caricate il file .PCG corretto.
Source is empty Y
Significato: Nessun dato esiste nella traccia o pattern You can’t undo this operation Are you sure?
che avete specificato come sorgente. Significato: Una volta entrati in event edit (anche se
• Specificate una a track o pattern che contenga dati lasciate event edit senza effettivamente modificare un
musicali. evento), non sarà più possibile eseguire Compare per
Significato: Questo messaggio appare quando eseguite ascoltare la modifica precedente. Se volete accedere ad
Swap Insert Effect se uno degli effetti da scambiare event edit, premete il tasto OK. Per annullare, premete
(“Source1” o “Source2”) è un effetto double-size, ed è il tasto Cancel.
di conseguenza un numero IFX utilizzabile. You can’t undo last operation Are you sure?
• Se desiderate eseguire l’operazione Swap con un Significato: Quando uscite dalla registrazione o da
effetto double-size, specificate un numero di IFX a cui è event edit in modo Sequencer, l’area di memoria
assegnato un effetto double-size. per Undo (funzione Compare) non è allocata. Se
T volete conservare i dati che avete appena registrato o
modificato, premete il tasto OK. Se volete tornare ai
The internal memory has been corrupted, likely
dati precedenti (cioè, cancellare i dati che avete appena
due to an interruption of power while the system registrato o modificato), premete il tasto Cancel.
was writing/saving data. This has been repaired Significato: Durante le modifiche in modo Sequencer,
and the affected Bank has been initialized. [OK] l’area di memoria per Undo (funzione Compare) non
Significato: Un’operazione di scrittura in memoria è può essere allocata. Se volete eseguire la modifica,
fallita poiché l’alimentazione è stata interrotta durante premete il tasto OK (non sarà possibile annullare la
la scrittura dei dati nella memoria interna (per es., modifica). Se decidete di non eseguire la modifica,
salvando un program). premete il tasto Cancel.
• Spegnete e riaccendete l’unità. KROME inizializza • Per poter allocare l’area di memoria per Undo
automaticamente la sua memoria interna. Questo (funzione Compare), cancellate i dati inutili come song,
messaggio appare durante questa condizione. Premete track, o pattern. Raccomandiamo di salvare i vostri
OK per chiudere il riquadro di dialogo. A seconda delle dati su un supporto prima di eseguire l’operazione di
necessità, per esempio se il banco precaricato è stato modifica.
inizializzato, usate il comando Load Preload/Demo
Data del modo Global per caricare i dati precaricati
nella memoria interna.
There is not readable data
Significato: La dimensione del file è pari a 0 o il file non
contiene dati a cui si può accedere tramite l’operazione
load o open. Oppure, i dati sono danneggiati, ecc., e
non possono essere caricati o aperti.
This file is already loaded
Significato: Caricando un file .PCG suddiviso, avete
cercato di caricare un file che è già stato caricato. •
Caricate i file .PCG che non sono ancora stati caricati.

133
Appendice

Specifiche
Temperatura di funzionamento 0 – +40 °C

Natural touch semi-weighted keyboard (velocity sensitive, no aftertouch)


61-note
Normally C2–C7 (adjustable in the range [C1...C6]–[C3...C8])
Natural touch semi-weighted keyboard (velocity sensitive, no aftertouch)
Tastiera 73-note
Normally C1–C7 (adjustable in the range [C0...C6]–[C2...C8])
NH (Natural weighted hammer action) keyboard (no aftertouch)
88-note * The NH keyboard delivers a playing feel similar to that of an acoustic piano, with low
notes being heavier and high notes being lighte r.
Generazione Sonora EDS-X (Enhanced Definition Synthesis-eXpanded)
120 voices max, single mode
60 voices max, double mode
Maximum Polyphony
* The actual maximum polyphony will vary depending on oscillator settings such as
stereo multisamples and velocity crossfading.
3.8 Gbytes (when calculated as 48kHz 16-bit linear data)
Preset PCM 583 multisamples (including twelve stereo),
2,080 drumsamples (including 474 stereo)
OSC1 (Single), OSC1+2 (Double): Stereo multisamples are supported
Oscillator
8 velocity zones per oscillator, with switching, crossfades and layers.
Four types of filter routing (single, serial, parallel, 24 dB)
Filters
Two multi-mode filters per voice (low pass, high pass, band pass, band reject)
Programs Driver Per-voice nonlinear driver and low boost.
EQ Three bands, with sweepable mid.
Sound Engine For each voice, two envelope generators (Filter & Amp), two LFOs, two key tracking
Modulation generators (Filter & Amp), and two AMS mixers
In addition, pitch EG, common LFO, and two common key tracking generators
Up to sixteen timbres, keyboard and velocity split/layer/crossfade, and modifications
16 Timbres
to the program setting via the Tone Adjust function
Combinations
Master Keyboard
These allow you to control external MIDI devices
functionality
Stereo and mono drumsamples.
Drum Kits
8-way velocity switches with crossfades and adjustable crossfade shapes (Linear, Power, Layer).
The number of User Combinations 512 Combinations/384 Preload
… User Programs 768 Programs/640 Preload
-Combinations
-Programs User Drum Kits 48 Drum Kits/32 Preload
-Drum Kits Preset Programs 256 GM2 Programs + 9 GM2 Drum Programs
5 Insert Effects In-line processing; stereo in - stereo out.
2 Master Effects Two effects sends; stereo in - stereo out.
For overall processing on the main outputs, such as compression, limiting, and EQ;
1 Total Effect
stereo in - stereo out.
High, low, and sweepable mid band. Per Program in Program Mode, per Timbre in
3-band Track EQ
Effects Combination mode (16 total), and per Track in Sequencer mode (16 total).
193 types (Usable for insert, master, or total effects. However, double-size effects
Effects types
cannot be used as the total effect.)
Modulation Dynamic Modulation, two common LFOs
Effects Control Bus Stereo side-chaining for limiter, gates, vocoders, etc.
Effects Presets Up to 32 per Effect
Program mode: one arpeggiator available. Combination and Sequencer modes: two arpeggiators available.
Dual polyphonic arpeggiators 5 preset arpeggio patterns
1028 user arpeggio patterns (900 preload)
Preset patterns 605 patterns (Held in common with sequencer preset patterns.)
1,000 patterns. Patterns created in Sequencer mode can be converted to drum track
Drum Track User patterns
user patterns.
Trigger Mode / Sync / Zone settings can be specified
16 MIDI Tracks & 1 Master Track
128 Songs
Resolution: 480 ppq (parts per quarter-note)
Tempo: 40.00–300.00 bpm (1/100 bpm resolution)
Up to 210,000 MIDI events
Sequencer 16 preset/16 user template songs
20 cue lists. Songs can be arranged consecutively or repeatedly in up to 99 steps. A cue
Cue List function
list can be converted back into a song.
605 Presets /100 User Patterns (per Song)
Patterns/RPPR
RPPR (Realtime Pattern Play/Recording): 1 set per Song.
Format Korg (KROME) format, SMF (formats 0 and 1) supported
Load, Save, Utility
Media
Data Filer functionality (Save and Load MIDI System Exclusive Data)

134
Specifiche Tecniche - Requisiti di funzionamento

Joystick, SW1, 2
SELECT buttons REALTIME CONTROLS (TONE, USER), ARP
Realtime controls REALTIME CONTROL: Realtime modulation
4 knobs
Controllers Arpeggio control
Drum Track Buttons = DRUMTRACK
Arpeggiator Buttons = ARP
Effect On/Off Buttons = MASTER FX, TOTAL FX
TouchView graphical user interface, 7 inch TFT, WVGA (800x480 dots), adjustable
Display
brightness.
MODE Buttons = COMBI, PROG SEQ, GLOBAL, MEDIA
VALUE Dial, INC/DEC buttons, 10-key numeric keypad, (–) button, (.) button, ENTER
Value Controllers
User Interface button, COMPARE button
BANK Buttons = A…F (used for Combination A, B, C, D)
SEQUENCER Buttons = PAUSE ( ), REW ( ), FF ( ), LOCATE ( ), REC ( ), START/STOP ( )
TEMPO TEMPO Knob, TAP button
Other WRITE button, PAGE button, EXIT button, VOLUME knob
1/4" TS (Mono), unbalanced, Volume knob controls
AUDIO OUTPUT Output Impedance 1.1k stereo; 550 mono (L/Mono only)
L/MONO, R Maximum Level +16.0 dBu
Audio Outputs Analog Load Impedance 10 k or greater
1/8" TRS (Stereo), Volume knob
Headphone output Output Impedance 33
Maximum Level 60+ 60 mW @33
DAMPER (Supports piano-style half-damper pedals as well as standard foot switches)
Control Inputs
ASSIGNABLE SWITCH, ASSIGNABLE PEDAL
MIDI IN, OUT
USB 1 USB (TYPE B), MIDI interface
Capacity recognized: SD memory cards up to 2 Gigabytes (GB). SDHC memory cards up to 32 Gigabytes (GB).
SD-Card slot
SDXC memory cards are not supported.
Power AC adapter power supply connector (DC 12V, ), Power On/Off switch
KROME-61 1,027 x 313 x 93 (mm)/40.43" x 12.32" x 3.66"
Dimensioni
KROME-73 1,191 x 313 x 93 (mm)/46.89" x 12.32" x 3.66"
(W D H)
KROME-88 1,448 x 383 x 131 (mm)/57.01" x 15.08" x 5.16"
KROME-61 61-note 7.2 kg/15.87 lbs
Peso KROME-73 73-note 8.2 kg/18.08 lbs
KROME-88 88-note 14.7 kg/32.41 lbs
KROME-61
Consumo KROME-73 13W
KROME-88
AC adapter, Quick Start guide
Accessori
Accessory Disc (KROME Parameter Guide (PDF), Operation guide (PDF), Video manual etc.)

XVP-10 Expression/Volume Pedal


EXP-2 Foot Controller
Opzioni
DS-1H Damper Pedal
PS-1, PS-3 Pedal Switch

Requisiti di funzionamento
KORG USB-MIDI Driver
Windows
Sistemi Operativi: Microsoft Windows XP Home/Professional SP3,
Windows Vista SP2 (incluso 64-bit),
Windows 7 SP1 (incluso 64-bit)
Computer: richiesta porta USB (è raccomandato l’uso un USB host controller di Intel)
Macintosh
Sistemi Operativi: Mac OS X 10.5 o successivi.
Computer: Apple Macintosh con processore Intel, almeno una porta USB, ed i requisiti necessari per Mac OS X.

* Le specifiche e l’aspetto del prodotto possono subire modifiche senza preavviso

135
[Music Workstation] Date : 2011. 10. 04

KROME Implementazione MIDI Ver.: 1.00

Function Transmitted Recognized Remarks

Basic Default 1 – 16 1 – 16 Memorized


Channel Changed 1 – 16 1 – 16

Mode Memorized 3
Messages
Altered

Note 0 – 127 0 – 127 All note numbers 0–127 can be transmitted


Number: True Voice 0 – 127 by the Arpeggiator or as sequence data

Velocity Note On 9n, V=1 – 127 9n, V=1 – 127


Note Off

Aftertouch Polyphonic (Key) Polyphonic aftertouch and Channel aftertouch *A (receive)


Monophonic (Channel) transmitted only as sequence data *A (receive)

Pitch Bend *C
0, 32 Bank Select (MSB, LSB) *P
1, 2, 17, 19, 20, 21 Joystick (+Y, –Y), Knob1-4 *C
4, 5, 7, 8, 10 Pedal, Portamento Time, Volume, IFX pan, Pan *C
11, 12, 13 Expression, Effect Control 1, 2 *C
64, 65, 66, 67 Damper, Portamento Sw., Sostenuto, Soft *C
Control 70–79 Sound (Realtime Control TONE 1–4: 74, 71, 79, 72) *C
Change 80–83 Switch 1, 2, Foot Switch, Controller *C
91–95 Send 1, 2, Effect ON/OFF (IFXs, MFXs, TFX) *C
14, 22–25 Arpeggiator Controllers *C, *2
6, 38 Data Entry (MSB, LSB) *C
96, 97 Data Increment, Decrement *C
100, 101 RPN (LSB, MSB) *C, *3
0–119 Realtime Control USER 1−4, Seq. Data *C (Seq when received)
120, 121 All Sound Off, Reset All Controllers *C

Program 0 – 127 0 – 127 *P


Change Variable Range 0 – 127

System Exclusive *E, *4

Song Position When cue list is selected, corresponds to cue list. *1


System
Common Song Select 0 – 127 0 – 127 When cue list is selected, corresponds to cue list 0-19. *1
Tune

System Clock *1
Real Time Command *1

Local On/Off
Aux All Notes Off 123 – 127
Messages Active Sense
Reset
Notes *P, *A, *C, *E: Transmitted/received when Global P1: MIDI Filter (Program Change, Aftertouch, Control Change, Exclusive) is Enable, respectively.
*1: When Global P1: MIDI Clock is Internal, transmitted but not received. The opposite for External MIDI.
*2: Valid if assigned as a MIDI control change in Global P2: Controllers. The number shown here is the CC default assignment.
*3: RPN (LSB,MSB)=00,00: Pitch bend range, 01,00: Fine tune, 02,00: Coarse tune
*4: In addition to Korg exclusive messages, Inquiry, GM System On, Master Volume, Master Balance, Master Fine Tune, and Master Coarse
Tune are supported.

Mode 1: OMNI ON, POLY Mode 2: OMNI ON, MONO : Yes


Mode 3: OMNI OFF, POLY Mode 4: OMNI OFF, MONO : No
4015-2 Yanok uchi, Inagi-cit y, To kyo 206-081 2 J apan

© 2012 KORG INC.