Sei sulla pagina 1di 19

BIGLIETTI

DA

VISITA

WWW.STAMPAESTAMPE.IT
Sommario 

Sommario 2 

Biglietti da visita 3 

Storia del biglietto da visita 5 

E’ ancora importante usare i biglietti da visita? 7 

Come è fatto un biglietto da visita? 10 

Come creare biglietti da visita di qualità 13 

Come stampare biglietti da visita personalizzati online 16 


Biglietti da visita 
I biglietti da visita sono, da sempre, uno degli strumenti di marketing diretto e personal branding 
più efficaci. Il ​biglietto da visita​ è un cartoncino, solitamente rettangolare, che riporta nome, 
cognome e contatti di una persona o di un professionista, come indirizzo, numero di telefono, 
email e sito web. Le informazioni, la grafica e i colori del biglietto da visita sono ​personalizzati​ in 
base all’immagine coordinata dell’azienda o del professionista. 

Scambiarsi i biglietti da visita​ è sempre stato un gesto consueto, soprattutto negli ambienti 
professionali, per fare networking durante riunioni d’affari, incontri pubblici e qualsiasi altra 
situazione formale o informale. Negli ultimi decenni, però, la rivoluzione digitale ha radicalmente 
trasformato il modo in cui le persone e le aziende entrano in contatto, comunicano e 
mantengono relazioni. 

In un mondo in cui le comunicazioni viaggiano via email, i meeting si tengono su piattaforme 


digitali, gli acquisti si fanno sugli e-commerce e le relazioni si mantengono attraverso i social 
network, i biglietti da visita sono ancora utili? Rappresentano ancora uno strumento efficace e 
necessario? 


 

Partecipa a qualsiasi convention, fiera di settore, evento di networking o incontro pubblico e ti 
renderai conto che la risposta è sì, i ​biglietti da visita sono molto importanti​ ancora oggi. La 
controprova è semplice: prova a presentarti in qualsiasi di queste situazioni senza un biglietto da 
visita. Molto probabilmente, ti sentirai a disagio, poco professionale e in difficoltà quando 
cercherai un modo semplice e immediato per lasciare i tuoi contatti alle persone che incontrerai. 

I biglietti da visita, anche in epoca digitale, sono indispensabili per qualsiasi professionista, 
imprenditore, dipendente d’azienda o funzionario pubblico che voglia curare il proprio ​personal 
branding​ o quello della propria azienda, accrescere la propria rete di contatti e mantenere 
relazioni professionali. 

I biglietti da visita personalizzati non sono solo un modo semplice e veloce per presentarsi e 
scambiarsi ​contatti​, sono un vero e proprio strumento di marketing e promozione per un 
professionista o un’azienda. Il ​formato​, la ​qualità della carta​ e il ​design​ dei biglietti da visita 
comunicano ​l’immagine professionale o aziendale​. Per questo, creare biglietti da visita di 
design, su carta di alta qualità e nel formato giusto, che siano d’impatto e che restino impressi 
nella memoria di chi li riceve, è molto importante per curare e comunicare in modo efficace il 
proprio brand. 

   


 

Storia del biglietto da visita 


I biglietti da visita sono cartoncini stampati che siamo abituati a vedere ovunque: alla reception 
dell’hotel, alla cassa di un ristorante, nella sala d’attesa del medico o sul banco del parrucchiere. 
Ma che origine ha questo piccolo ma importante strumento di marketing e promozione, usato 
oggi in tutto il mondo? 


 

Secondo gli storici, degli “antenati” del biglietto da visita erano già in uso in epoca greca e 
romana, ma il biglietto da visita inteso in senso moderno nasce in Francia nel 1700, mentre in 
Italia entra in uso dopo il 1730. 

I ​primi biglietti da visita ​erano manoscritti e venivano utilizzati per annunciarsi all’arrivo in una 
casa in cui si andava in visita: gli ospiti (o la loro servitù) lasciavano i loro biglietti in vassoi 
d’argento posti all’ingresso delle case. Questi cartoncini, che indicavano il nome dell’ospite ed 
erano spesso decorati, servivano ai padroni di casa per tenere memoria di chi era andato a 
visitarli e contraccambiare a tempo debito. 

Intorno al 1750, si diffusero i primi modelli stampati che riportavano prima solo il nome della 
persona, poi in seguito stemmi e altri motivi decorativi. Altra evoluzione del biglietto da visita è 
quella che si ebbe alla fine del XVIII in Gran Bretagna. I mercanti di Londra utilizzavano i biglietti 
per indicare come raggiungere il loro negozio (che all’epoca non aveva numero civico), dando 
così vita al primo ​biglietto da visita commerciale​. 

Durante la Rivoluzione industriale, i nuovi imprenditori avevano bisogno di scambiarsi 


informazioni e contatti per lavoro. I bigliettini che si scambiavano per farlo sono la prima versione 
dei moderni biglietti da visita come li conosciamo oggi. Da quell’epoca, i biglietti da visita si sono 
diffusi in tutto il mondo, sia in ambito professionale che privato. 

Prima dell’avvento di Internet, i biglietti da visita erano indispensabili per entrare in contatto e 
mantenere relazioni. Con l’avvento di Internet e delle nuove tecnologie, i biglietti da visita non 
hanno perso la loro utilità, anzi hanno visto una grande evoluzione. L’innovazione tecnologia nel 
settore tipografico permette oggi di stampare ​biglietti da visita di altissima qualità​, originali dal 
punto di vista del design e del formato e personalizzabili in ogni aspetto. 

   


 

E’ ancora importante usare i biglietti da visita? 


I biglietti da visita sono ancora oggi utilizzati in tutto il mondo da professionisti, imprenditori, 
dipendenti d’azienda, funzionari pubblici, commercianti, artisti e chiunque voglia curare il proprio 
personal branding e le proprie ​relazioni professionali e personali​. 

Anche nell’epoca del web e dei social network, i biglietti da visita restano lo strumento più 
efficace per entrare e rimanere in contatto con potenziali clienti e partner e allo stesso tempo 
promuovere il proprio brand e la propria immagine. 

La ​tecnologia​, d’altro canto, ha portato ​grandi innovazioni​ anche nel mondo dei biglietti da 
visita. Grazie a Internet, oggi è possibile acquistare biglietti da visita personalizzati, con una 
scelta illimitata di colori, grafiche e formati. Inoltre, si possono ordinare ​biglietti da visita online​ in 
modo molto più semplice e veloce rispetto al passato. 

Il biglietto da visita, quindi, è tutt’altro che morto: al contrario, è utilizzato sempre di più. Perché? 

Innanzitutto, perché la tecnologia ha rivoluzionato il modo di comunicare, ma molte persone 


ancora oggi preferiscono le relazioni faccia a faccia. Si pensava che l’avvento degli smartphone 
avrebbe ucciso i biglietti da visita: chi avrebbe più usato questi piccoli cartoncini quando, con un 
solo tocco dello schermo, è possibile accedere a qualsiasi informazione e memorizzarla? In 
realtà, non tutti hanno l’abitudine a tirare fuori di tasca lo smartphone continuamente, specie 
quando si trovano ad incontri o in presenza di altre persone. ​Scambiarsi biglietti da visita​ è un 
gesto molto più naturale, che non interrompe la conversazione e non distoglie l’attenzione 
dall’interlocutore. 

Il mondo virtuale permette alle persone di connettersi velocemente, ma il biglietto da visita le fa 
entrare ​in contatto​. Il biglietto da visita si scambia personalmente, di mano in mano, lasciando un 
ricordo tangibile di chi si è incontrato e di come ricontattarlo. 

Il biglietto da visita, inoltre, presenta chi siamo, cosa facciamo, dove trovarci e come contattarci. 
In altre parole, “legittima” il nostro ​brand​, gli conferisce autorevolezza, affidabilità e 
professionalità. Non solo: i biglietti da visita sono un supporto fisico e visuale che rappresenta il 
nostro brand. Il loro design, i colori, il formato e la qualità del cartoncino parlano di noi e della 
nostra azienda, contribuendo a costruirne l’immagine nella mente del nostro interlocutore. 

I biglietti da visita, quindi, sono ancora uno ​strumento di marketing​ fondamentale nella 
comunicazione aziendale e, grazie al web e alla possibilità di creare biglietti da visita 


 

personalizzati online, oggi sono più utilizzati che mai, sia in Italia che in tutto il mondo. Non in 
tutto il mondo, però sono usati allo stesso modo. Sapevi che il ​galateo del biglietto da visita 
cambia di paese in paese? 

In Giappone, ad esempio, lo scambio di biglietti da visita (che si chiama ​Meishi​) è un vero e 


proprio rituale da osservare non solo nell’ambito lavorativo e professionale, ma anche in quello 
privato. Se si viaggia in Giappone per lavoro, è essenziale avere con sé una scorta di biglietti da 
visita da scambiare ad ogni incontro. Non scambiare biglietti da visita, infatti, in Giappone è 
considerato quasi al pari di rifiutare una stretta di mano.  

I biglietti da visita, preferibilmente, devono essere contenuti in un contenitore adeguato e 


professionale, come una custodia in pelle. Quando ci si scambia i biglietti da visita, ci si alza in 
piedi e si fa un piccolo inchino veloce, come durante qualsiasi presentazione formale. Il biglietto 
si porge a una persona alla volta usando entrambe le mani. Allo stesso modo, il biglietto offerto 
da qualcuno deve essere ricevuto con entrambe le mani e letto attentamente. 

In Giappone il biglietto da visita è, quindi, la prima forma di contatto tra due sconosciuti. In Italia, il 
galateo dei biglietti da visita ha regole diverse. Innanzitutto, il biglietto da visita non si scambia 
immediatamente. Solitamente, ci si presenta con una stretta di mano, si conversa e ci si scambia 
il biglietto da visita solo quando si esprime l’interesse a restare in contatto oppure al momento 
del congedo. 


 

Spesso, nei paesi occidentali si porge il biglietto da visita solo se richiesto dall’interlocutore, a cui 
si deve chiedere di fare lo stesso. In Occidente, ​porgere e ricevere il biglietto da visita​ è un 
gesto meno formale che nelle culture asiatiche. Non c’è un rituale preciso, anche se avere con sé 
una​ custodia per biglietti da visita​ da cui estrarli e in cui riporli fa comunque una buona 
impressione, così come leggere con attenzione il biglietto da visita di chi ce lo ha appena offerto 
prima di metterlo via. Ci sono, inoltre, gesti da evitare decisamente, come porgere il biglietto da 
visita prima ancora di stringere la mano, aprirli come un mazzo di carta porgendoli a più persone 
insieme o appoggiarli sul tavolo invitando gli altri a prenderli come fossero caramelle. 

Dove il galateo non stabilisce regole precise, arriva il buon senso a consigliarci cosa è 
appropriato e cosa non lo è. Ci sono, ad esempio, anche occasioni in cui porgere il biglietto da 
visita è completamente fuori luogo. Normalmente, le cerimonie e le feste come matrimoni, 
compleanni o anniversari non sono situazioni adatte per distribuire biglietti da visita. 

   


Come è fatto un biglietto da visita? 
Oggi il biglietto da visita viene utilizzato da professionisti, imprenditori, commercianti, artisti e 
chiunque curi le proprie pubbliche relazioni. Ma ​come deve essere fatto un biglietto da visita​? 
Quali sono le informazioni che non devono mancare? 

Il biglietto da visita, come abbiamo visto, ha due scopi principali: il primo, è permetterci di 
mantenere i contatti con le persone che incontriamo; il secondo, è presentarci in modo curato e 
professionale, contribuendo alla costruzione dell’immagine del nostro brand. 

Sul biglietto da visita, quindi, devono essere presenti tutte le ​informazioni necessarie​ perché il 
nostro interlocutore possa sapere chi siamo, di cosa ci occupiamo e rintracciarci facilmente: non 
possono quindi mancare nome e cognome, ma anche titolo professionale, ragione sociale, logo, 
indirizzo, recapito telefonico, email e sito web. A seconda del settore in cui si lavora, possono 
essere inserite anche altre informazioni, come ad esempio gli account social o un QRCode che 
rimanda a un portfolio online. 

Vediamo, nel dettaglio, quali informazioni devono essere contenute nel biglietto da visita e come 
devono essere organizzate: 

● Il logo aziendale o personale, che deve essere ben visibile e in risalto


● Il settore di attività del professionista o dell’azienda
● Il nome dell’azienda, se non è integrato nel logo
● Nome e cognome del professionista, scritto in modo chiaro, leggibile e ben distinto
rispetto al resto del testo
● Indirizzo o sede dell’azienda o del professionista
● Recapiti telefonici di fisso e cellulare, con eventuale indicazione di  contatto Whatsapp
● Email
● Sito web
● Account social

In alcuni settori, è buona prassi inserire nel biglietto da visita anche la partita iva aziendale. 

Le informazioni possono essere disposte su un solo lato del biglietto da visita, oppure su fronte e 
retro. Per evitare che le informazioni siano troppo fitte, costringendo a usare una dimensione 
carattere troppo piccola, è preferibile realizzare biglietti da visita bifacciali.  

10 
Il fronte potrà essere usato a mo’ di copertina, con logo ed elementi grafici. Sul retro possono 
essere disposte le informazioni di contatto. 

Come devono essere presentate le informazioni sul biglietto da visita? 

Il biglietto da visita è, a tutti gli effetti, uno strumento di marketing e comunicazione. Per questo, 
deve essere coerente in tutto e per tutto con la nostra ​immagine coordinata​. Cosa vuol dire? 
Vuol dire che tutti gli elementi del biglietto da visita – colori, font, grafica, ma anche tipo di carta e 
formati – devono essere in armonia con gli altri materiali di comunicazione, come cartelline, 
brochure e carta intestata. 

Il biglietto da visita è uno ​stampato di piccolo formato​, è quindi necessario usare alcune 
accortezze per fare in modo che risulti accattivante e originale ma anche chiaro e leggibile. 

La prima regola da osservare è la semplicità. Il ​font​ utilizzato deve essere leggibile anche nella 
piccola dimensione richiesta dal formato. Anche la scelta dei ​colori​ deve essere funzionale alla 
leggibilità – un testo arancione su uno sfondo rosso non è probabilmente la migliore delle scelte. 

11 
Il secondo suggerimento è quello di usare entrambi i lati del biglietto da visita. Stampando 
fronte-retro, si avrà a disposizione il doppio dello spazio. In questo modo, si possono tenere 
grafica ed elementi creativi da un lato, informazioni di contatto sull’altro. Naturalmente, i due lati 
devono essere perfettamente coerenti e in armonia tra loro. Un’altra idea per sfruttare il 
fronte-retro è realizzare biglietti da visita in doppia lingua, nel caso in cui la tua professione o la 
tua azienda si rivolga anche a un mercato estero. 

Il terzo accorgimento si chiama ​revisione​. La revisione non è mai abbastanza, il refuso è sempre 
in agguato. Prima di stampare i vostri biglietti da visita in tipografia o con un servizio di stampa 
online, ricontrolla che non ci siano errori nel testo o nei tuoi recapiti. Allo stesso modo, controlla 
attentamente che non ci siano errori nell’impostazione del formato o dei margini. Per una 
maggiore tranquillità, puoi richiedere al tuo ​centro di stampa online ​o alla tua tipografia il 
servizio di verifica del file​. 

Il quarto consiglio riguarda la ​qualità del supporto​ e della ​stampa​. Se la qualità materiale del tuo 
biglietto da visita è scadente, non c’è grafica innovativa o copy efficace che tengano: il tuo brand 
sarà percepito come scadente. Che tipo di stampa scegliere, quindi? La stampa digitale ha fatto 
passi da gigante negli ultimi anni, ma quando si tratta di biglietti da visita la ​stampa tipografica 
offset​ è la scelta migliore e ti garantirà il massimo della resa. 

Ultimo consiglio riguarda i tuoi ​vecchi biglietti da visita​ con informazioni datate: buttali. Grazie 
alla possibilità di realizzare e ​stampare biglietti da visita online​, oggi puoi avere i tuoi nuovi 
biglietti da visita nella quantità che vuoi, nel giro di pochi giorni e con consegna direttamente in 
ufficio o a casa. Non ci sono scuse per tenere ancora in borsa gli avanzi dell’ultima scorta di 
biglietti da visita, con un vecchio indirizzo email e il numero di fax che non usi più! 

12 
Come creare biglietti da visita di qualità 
Vuoi comunicare il valore del tuo brand sin dalla prima stretta di mano? Investi su un ​biglietto da 
visita professionale​, che resti impresso nella mente di chi lo riceve. 

Il biglietto da visita deve colpire, non solo alla vista ma anche al tatto. Se ci pensi, la prima 
impressione di un biglietto è di tipo tattile, perché è data dal tocco. Il biglietto da visita si prende 
in mano e si gira tra le dita, se ne apprezza il peso, la consistenza e la qualità della carta, che 
quindi sono molto importanti. 

Anche la ​qualità della stampa​ è importantissima, per almeno tre motivi: 

1. Crea l’impatto visivo, con i colori, i font e le grafiche che rappresentano l’immagine del tuo
brand
2. permette una lettura facile, veloce e memorizzabile di informazioni importanti, come
nome, posizione lavorativa e contatti
3. deve durare nel tempo senza rovinarsi o scolorirsi

Per stampare biglietti da visita in modo veloce ed economico, si può scegliere la stampa digitale, 
che però su questo formato non garantisce la migliore resa tipografica. La scelta migliore per la 
stampa dei biglietti da visita è la ​stampa offset​, che permette di raggiungere livelli di qualità 
molto più alta e una resa impeccabile.   

La stampa offset è un sistema di stampa di tipo indiretto: viene realizzata una matrice su cui viene 
creata l’immagine da stampare. Dalla matrice, l’immagine viene impressa sul foglio di carta 
attraverso un supporto in gomma. La stampa offset è ancora oggi il sistema di stampa più 
utilizzato nel settore tipografico, soprattutto per la stampa di ​biglietti da visita di alta qualità​. La 
stampa offset è più conveniente sulle alte tirature, il costo per singola copia diminuisce 
all’aumentare delle copie stampate. 

I biglietti da visita stampati in alta qualità con il processo di stampa offset possono essere ordinati 
sia in tipografia che online. Ordinare ​biglietti da visita personalizzati online​ offre diversi 
vantaggi: 

● i biglietti da visita online possono essere ordinati direttamente dall’ufficio o da casa,


senza necessità di recarsi presso un negozio fisico

13 
● l’ordine può essere effettuato a qualsiasi ora e in qualsiasi giorno
● i biglietti da visita vengono consegnati direttamente in azienda o a casa nel giro di pochi
giorni
● il file grafico può essere inviato per email o attraverso il sito web
● per evitare errori, si può chiedere la verifica del file grafico da parte di un operatore del
centro di stampa online

Oggi, esistono molte ​tipografie online​ che offrono servizi di stampa personalizzata. Come 
scegliere il centro di stampa online migliore per stampare i vostri biglietti da visita? 

Innanzitutto, verifica quale sistema di stampa viene utilizzato. Come abbiamo spiegato, per la 
stampa dei biglietti da visita, la stampa offset offre più vantaggi e una qualità superiore rispetto 
alla stampa digitale ed è quindi preferibile. 

In secondo luogo, verifica se il centro stampa online offre un servizio di assistenza nella verifica 
del file grafico, altrimenti rischierai di ricevere un prodotto stampato con errori e difetti. 

Controlla anche che la tipografia online abbia un’assistenza clienti efficiente e disponibile, che 
possa aiutarti durante tutto il processo di stampa dei tuoi biglietti, dalla richiesta di preventivo 
fino alla consegna al tuo indirizzo. 

Sul sito della tipografia online, prova a iniziare un ordine per i tuoi biglietti da visita e verifica il 
livello di personalizzazione che offre: puoi scegliere tra più formati? Ci sono più opzioni di 
finitura? Hai scelta tra grammature di carta differenti? Qual è la quantità minima che devi 
ordinare? In più, le istruzioni e i passaggi sono facili da seguire? 

Infine, controlla i tempi di spedizione, quali corrieri vengono utilizzati e se c’è un sistema di 
tracking online per verificare in ogni momento lo stato della spedizione. 

StampaeStampe​ è un centro di ​stampa online​ che realizza biglietti da visita e altri prodotti 
web-to-print​ in tutta Italia e in Europa. I biglietti da visita ordinati attraverso il sito di 
Stampa&Stampe vengono realizzati in alta qualità con il sistema di stampa offset, che garantisce 
resa ottimale e risultato professionale. I biglietti possono essere personalizzati: 

● per grammatura della carta


● per formato, rettangolare o quadrato
● per finitura, patinata lucida o patinata opaca
● per stampa solo fronte o fronte retro

14 
Puoi inoltre scegliere quanti biglietti stampare, partendo da una quantità minima di 250 fino ad 
arrivare a una tiratura di 5000 stampati. 

Stampa&Stampe offre diverse opzioni per la spedizione, dalla express alla standard. Le 
spedizioni vengono affidate a corrieri espressi nazionali che garantiscono consegne in tutta Italia 
e permettono di controllarne lo stato di avanzamento (tracking). 

StampaeStampe offre inoltre un​ ​servizio clienti​ multicanale (telefono, chat, email, social network) 
per seguirti in ogni momento del tuo ordine, dalla consulenza pre-stampa fino alla consegna dei 
tuoi biglietti da visita. 

15 
Come stampare biglietti da visita personalizzati online 
Richiedere preventivi, creare biglietti da visita personalizzati di alta qualità e ordinarli su 
StampaeStampe.it​ è facile e veloce. Vediamo quali sono i semplici passaggi da seguire. 

Innanzitutto, ti consigliamo di effettuare la registrazione al sito. Una volta creato il tuo account, 
dall’area cliente potrai verificare in ogni momento i tuoi ordini, consultare fatture, modificare i tuoi 
dati. La registrazione è semplice, basta andare alla​ ​pagina di login, inserire il tuo indirizzo email, 
scegliere una password e proseguire seguendo le istruzioni dello schermo. 

Vediamo adesso come creare i tuoi biglietti da visita personalizzati attraverso il sito di 
Stampa&Stampe. Collegati alla pagina dedicata ai​ ​biglietti da visita online​. 

Per prima cosa, configura il tuo biglietto da visita scegliendo la grammatura della carta. Puoi 
scegliere la carta da 250 gr o da 350 gr. Puoi decidere, inoltre, se stampare solo fronte o fronte 
retro. 

A questo punto, puoi inserire il numero di biglietti da visita che vuoi ordinare. Posizionandoti con 
il cursore del mouse nel campo “Quantità”, visualizzerai un menù a tendina dal quale puoi 
selezionare la quantità desiderata. Il quantitativo minimo è di 250 biglietti da visita, il massimo 
5000. 

Stampa&Stampe ti offre la possibilità di scegliere tra due diversi formati di biglietti da visita, 
quello rettangolare e quello quadrato. 

Il formato rettangolare ha dimensione 8,5 x 5,5 (per darti un’idea, sono le dimensioni di una carta 
di credito) ed è la scelta più classica ed elegante. Il formato rettangolare standard è perfetto per 
le professioni legali e mediche, ma anche per professori universitari, uomini e donne d’affari, 
imprenditori e dirigenti d’azienda. 

Le misure del biglietto da visita di formato quadrato sono di 5,5 x 5,5. Questo formato è più 
originale e moderno ed è adatto, ad esempio, a freelance, startupper, grafici e professioni 
creative, imprenditori di settori innovativi, giornalisti, scrittori o artisti. 

La scelta successiva per la personalizzazione del tuo biglietto da visita riguarda la finitura, che 
può essere lucida o opaca. La carta con rifinitura lucida rende il tuo biglietto da visita lucente e 
liscio al tatto. Colori e grafiche sono valorizzate dal rivestimento brillante che li fa risaltare. La 

16 
finitura lucida è raffinata e particolarmente adatta a grafiche dalle tinte vivaci. La finitura opaca è 
estremamente versatile e adatta a qualsiasi tipo di grafica e testo. Grazie al fatto che assorbe la 
luce senza rifletterla, rende il biglietto chiaro e leggibile. 

Proseguendo, puoi scegliere se inviare il tuo file grafico direttamente alla stampa senza alcuna 
verifica, oppure se farlo analizzare dal nostro operatore prima della stampa, per correggere 
eventuali errori. 

A questo punto puoi scegliere i tempi di spedizione, rapida o standard, e procedere con l’ordine. 
Al passaggio successivo, ti verrà richiesto di effettuare il login se sei già registrato, oppure di 
registrarti. Infine, ti verrà richiesto di indicare l’indirizzo di spedizione, scegliere un metodo di 
pagamento e concludere l’ordine. 

Dopo aver concluso l’acquisto potrai decidere se caricare i file grafici subito, caricarli più tardi o 
chiedere l’intervento di Stampa&Stampe per l'impaginazione grafica. L’eventuale lavoro grafico 
verrà preventivato separatamente. 

Come deve essere impostato il file grafico per la stampa dei biglietti da visita online? 

Ecco le istruzioni per impostarlo correttamente. Impostare i file con i giusti parametri è un’ 
operazione semplice, ma fondamentale per non incorrere in errori. Per questo è consigliabile 
acquistare l’opzione Verifica File, affinché un grafico professionista analizzi il tuo file segnalandoti 
eventuali anomalie. 

Per quanto riguarda la risoluzione, i file inviati devono avere una risoluzione superiore a 72 dpi, 
quella ottimale è di 150 dpi nativi. La dimensione massima di ogni singolo file caricabile sul sito di 
Stampa&Stampe è di 200 MB. Il salvataggio deve essere in jpg qualità 10 con linea di base 
standard. I file per prodotti fronte-retro devono essere inviati in due file separati, uno per il fronte 
e uno per il retro. 

Le abbondanze sono indispensabili per gestire al meglio il taglio. Controlla i giusti parametri, che 
potrebbero differire da prodotto a prodotto, e ricordati di rimuovere eventuali crocini di taglio e 
linee di riferimento. 

La modalità di colore da utilizzare è CMYK, i file inviati in RGB o PANTONE verranno convertiti in 
CMYK automaticamente. La conversione automatica potrebbe variare leggermente il tono 
cromatico sulla resa finale. Il profilo colore consigliato è il FOGRA 39. Ricorda, inoltre, che il punto 
di bianco e la modalità di assorbimento dell’inchiostro non sono uguali per tutti i supporti, quindi 
lo stesso file stampato su supporti diversi (carta, banner, rete mesh, forex ecc.) potrebbe non 

17 
avere la stessa resa. Ricorda anche che la corrispondenza del colore stampato con quello visibile 
a monitor è possibile solo con schermi professionali perfettamente tarati, per tutti gli altri casi i 
colori potrebbero non coincidere perfettamente. 

Per quanto riguarda i font, è necessario inviare i file con i font sempre convertiti in curve. 

Puoi inviare file realizzati in scala, ma ricorda sempre che la risoluzione è inversamente 
proporzionale alle dimensioni, quindi un file 600x300 può essere impostato in formato 60x30 
cm, ma la risoluzione deve superare i 720 dpi. La scala ottimale è 1:1 con almeno 150 dpi nativi. 

Tutte le istruzioni passo passo sono contenute in questa ​guida​. In alternativa, puoi richiedere il 
template grafico utilizzando il box a destra della pagina o richiedere la consulenza grafica 
professionale di Stampa&Stampe. 

Una volta concluso il tuo ordine e inviato il file grafico, puoi metterti comodo in attesa della 
consegna in azienda o a casa dei tuoi nuovi biglietti da visita personalizzati di alta qualità. 

E se qualcosa va storto? Se alla consegna ti accorgi di un errore o un difetto nei tuoi biglietti da 
visita? 

Nessun problema, non dovrai far altro che seguire questi semplici passaggi: 

● Accedi alla sezione “I tuoi ordini” della tua area personale, individua l’ordine e clicca il
pulsante “Richiedi assistenza”

● Accedi al modulo e seleziona gli inconvenienti che hai riscontrato, trovi i più comuni
raggruppati per categorie (Grafica, stampa, taglio, finiture, ecc);

● Usa l’apposito spazio testuale “Ulteriori dettagli” per descrivere più accuratamente il
problema;

● Aggiungi alcune foto dell’inconveniente per permettere all’assistenza clienti di capire


meglio l’accaduto;

● Proponi la soluzione che preferisci e clicca “Invia la tua segnalazione”, il servizio clienti ti
ricontatterà nel minor tempo possibile;

In alternativa, puoi contattare il​ ​servizio clienti di Stampa&Stampe per inviare le tue richieste. Puoi 
farlo telefonicamente, chiamando il numero ​0744 800 884​ dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 
12:30 e dalle 14:30 alle 18:30 oppure utilizzare la chat, gli operatori sono disponibili dal lunedì al 
venerdì dalle 09 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30 

18 
www.stampaestampe.it 

19