Sei sulla pagina 1di 18

La Regola sul Testo nelle Immagini dei

Facebook Ads: conoscerla fa la differenza


nei risultati delle tue inserzioni
Creare ed usare immagini efficaci è uno degli aspetti fondamentali se vuoi
promuoverti efficacemente utilizzando le Pubblicità su Facebook.

E se hai almeno un po’ di esperienza sul campo, probabilmente hai già


avuto modo di constatarlo di persona: scegliere l’immagine giusta per le
tue inserzioni può fare una grossa differenza in termini di risultati delle tue
campagne pubblicitarie (interazioni, clic, conversioni, ecc…)

Ma qual è la quantità corretta di testo da inserire all’interno delle


immagini delle inserzioni? E cosa succede quando ce n’è troppo?

Se è da almeno un paio d’anni che usi i Facebook Ads, magari stai


pensando alla famosa regola del 20% testo, ma ormai dovresti sapere che
quella non c'è più, ed è stata sostituita da una nuova regola.

Se invece la regola del 20% testo non l’avevi mai sentita, come puoi intuire
si basava su un limite massimo occupabile da testo scritto pari al 20%
dell’area dell’immagine, ma non solo!

Novità 2018 - Pagina 1


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
C’era anche una griglia di mezzo che complicava parecchio le cose… ma lo
vediamo dopo.

Morale della favola: bastava un niente e la tua inserzione veniva bocciata!

Una manciata di pixel più a sinistra o a destra, o un font un pelino più


grande, o una lettera di troppo… e la Campagna veniva stroncata.

Ti sembra assurdo?
Eppure guarda questi due esempi:

Secondo te quale sarebbe stato approvato e quale bocciato?

Ti potrà sembrare incredibile, ma quello che sarebbe stato bocciato per


“troppo testo” è quello con l’immagine a sinistra!

Il perché lo vediamo dopo, ma dovrebbe esserti evidente perché è


importante conoscere queste regole.

La tua inserzione non raggiunge il numero di persone


previsto perché l’immagine contiene del testo

Ora invece, con la nuova regola, è molto facile ricevere questo messaggio
di notifica scritto nel titolo, oppure questo:

“Le prestazioni della tua inserzione potrebbero essere migliori”


Novità 2018 - Pagina 2
Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
Se per caso ti è capitato che la tua inserzione raggiungesse molte meno
persone del solito, oppure che i costi lievitassero improvvisamente
rispetto ad altre inserzioni simili…

c’è una buona probabilità che tu sia incappato inconsapevolmente nella


“rete” della nuova regola del testo sulle immagini.

Conoscerne i meccanismi è indispensabile, perché può farti risparmiare


soldi e anche grattacapi: devi sapere che questa nuova regola premia le
inserzioni in alcuni casi, e le penalizza fortemente in altri.

Nel caso peggiore potresti addirittura vederti bocciare l’inserzione senza


aver violato le policy di Facebook ma semplicemente per aver infranto
questa norma.

Ma quali sono i vantaggi concreti di sapere come funziona in dettaglio


questa nuova regola?

Il primo è quello di risparmiare soldi


Scegliere la corretta quantità di testo da inserire nella tua immagine ti
permette di ottimizzare i costi delle tue inserzioni, evitando di sprecare
soldi per nulla.

Prima ti parlavo di penalizzazione, ecco riguarda proprio questo, se non


scegli la corretta quantità di testo verrai penalizzato e spenderai molto di
più, ottenendo di conseguenza molto meno anche in termini di risultati.

Non so come ti vadano le Pubblicità su Facebook, ma di solito, a meno che


tu non abbia un’ottima esperienza e conoscenza del mezzo e del
Novità 2018 - Pagina 3
Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
Marketing, i risultati che si ottengono all'inizio di per sé non sono
entusiasmanti. Diciamo discreti e a volte anche peggio… no?

Tutto normale, nessuno nasce imparato e che imbrocca subito le prime


campagne...

Può sembrare facile fare pubblicità su Facebook, ma in realtà non lo è, o


meglio: tecnicamente è anche piuttosto semplice creare una Campagna,
ma creare una Campagna CHE FUNZIONA (che ad esempio ti fa ottenere
visitatori, clienti potenziali e vendite) beh… è tutta un’altra cosa.

Se a questa difficoltà aggiungi il fatto che magari metti anche troppo


testo nell’immagine e per questo Facebook ti penalizza… è dura tirare
fuori i risultati.

Evitare di mettersi i bastoni fra le ruote da soli è già un ottimo inizio per
risparmiare soldi e ottenere buoni risultati.

Il secondo vantaggio è quello di scegliere come creare la


tua immagine
Cosa intendo?

Che potrai decidere tu stesso in quali casi vale la pena spendere un po’ di
più per far girare una determinata inserzione, e quando no in base alle
necessità del momento.

Quando hai un po’ più di esperienza con i Facebook Ads, e una volta che
conosci il meccanismo che sta dietro alla regola dei testi nelle immagini
delle inserzioni, sarai in grado di creare e gestire le tue immagini in modo
più efficace ed economicamente più conveniente per il tuo caso
specifico.

Infatti in determinati casi potrai anche decidere di sgarrare un pochino


perché potrai controbilanciare la penalizzazione sulla visibilità con una
aumentata efficacia dell’inserzione relativamente al pubblico target a cui
vai a mostrarla.

Ti sembra complicato?

Niente paura, è molto più banale e semplice di quello che può sembrare, e
lo vediamo assieme tra poco ;)

Novità 2018 - Pagina 4


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
In questa guida ti spiego dalla A alla Z tutti i meccanismi di questa nuova
regola, e come puoi usarla a tuo vantaggio senza fare passi falsi.

Ti spiegherò:

1. I 4 livelli di approvazione delle immagini


2. Come viene calcolata la percentuale di testo all’interno
dell’immagine
3. Cosa succede quando la percentuale di testo è via via più alta
4. Quando e come puoi sgarrare e usare più testo nell’immagine
annullando gli effetti della penalizzazione
5. Come usare il nuovo strumento di verifica delle immagini
6. Cosa non è consentito fare in alcun modo
7. Quali sono le eccezioni che non vengono considerate come vero e
proprio testo

Ti spiegherò anche come funzionava la regola precedente, ovvero la regola


del famoso “20%”, in quanto ti servirà oggi, con la nuova regola, per
ottimizzare e sfruttare al massimo la superficie occupata dal testo, senza
incappare nelle penalizzazioni né nelle bocciature.

Scoprirai inoltre quali sono i pro e quali i contro della nuova regola sui testi
nelle immagini delle inserzioni Facebook.

Novità 2018 - Pagina 5


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
1 - la Vecchia Regola del 20% Testo 7
2 - L'attuale Regola sul Testo nelle Immagini 8
3 - I 4 Livelli e cosa succede se la percentuale di testo è via via più alta 8
Testo OK 9
Bassa quantità di testo 10
Media quantità di testo 11
Alta quantità di Testo 12
4 - Lo Strumento di Verifica del Testo nelle Immagini 13
5 - Quando Sgarrare e usare più testo annullando gli effetti della
penalizzazione 14
6 - Le Eccezioni e cosa non è consentito 15
7 - Pro e Contro della nuova regola sui testi 16
8 - Il mio Consiglio 16
Il Prossimo Passo 16

Novità 2018 - Pagina 6


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
1 - la Vecchia Regola del 20% Testo
Come funzionava prima?

In sostanza veniva creata una griglia di 5x5 riquadri che dividevano


l'immagine e se il testo ricadeva in più di 5 riquadri, superava il 20% di
testo e veniva bocciata (non approvata).

Prendendo queste due immagini di esempio che avevi visto prima, ora
scopriamo perché sarebbe stata la prima ad essere bocciata e non la
seconda, nonostante la prima abbia evidentemente molto meno testo.

in pratica quella a sinistra veniva bocciata perché il testo era posizionato


male a cavallo di più riquadri, occupandone 6; mentre quella a destra, che
ne occupa 5 (cioè il 20%) veniva approvata senza problemi.

Per quanto "semplice" il meccanismo, diventava articolato e complicato


rispettarla perché bisognava diventare matti a incastrare i testi in questa
griglia, magari in posizioni diverse da quelle che ci servivano, scombinando
tutta l'immagine.

Diventava anche molto difficile se non impossibile:


1. inserire testi centrati
2. utilizzare scritte in diagonale
3. e con il minimo sforamento di qualche pixel in un riquadro di troppo,
l'annuncio poteva essere bocciato

Novità 2018 - Pagina 7


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
2 - L'attuale Regola sul Testo nelle Immagini
In cosa consiste la nuova (e attuale) regola delle Pubblicità su Facebook
che limita i testi nelle immagini degli annunci?

Molto semplicemente:

1. è stata tolta la griglia


2. è stato tolto il limite del 20%

e quindi:

3. le inserzioni non vengono più bocciate (o non approvate) se hanno


più del 20% testo, tranne in un caso estremo (che vedrai dopo)

però per contro:

4. maggiore sarà il testo presente e più diminuirà la distribuzione


dell'annuncio (ovvero riceverà molte meno visualizzazioni) e di
conseguenza si alzeranno anche i costi dei risultati e diminuiranno.

In sostanza il motivo per cui la regola esisteva sussiste ancora oggi, ovvero
che gli utenti di Facebook apprezzano molto di più annunci con poche
scritte nelle immagini (utenti soddisfatti = miglior funzionamento delle
pubblicità = tutti contenti)

Quindi Facebook vuole ancora controllare e fare in modo che i testi nelle
immagini degli annunci pubblicitari siano il più ridotti possibile, solo che lo
fa in un modo diverso, molto più "semplice" da gestire per noi inserzionisti
che sfruttiamo i Facebook Ads.

3 - I 4 Livelli e cosa succede se la percentuale di testo è


via via più alta
Non c'è più la griglia a dirci se le nostre immagini vanno bene o se hanno
troppo testo... e allora come si fa?

Qui entra in gioco il nuovo sistema a 4 livelli:

1. testo nell'immagine OK
2. BASSA quantità di testo
3. MEDIA quantità di testo
4. ALTA quantità di testo

Novità 2018 - Pagina 8


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
Vediamo degli esempi concreti per capirci meglio.

Testo OK

Nell'esempio sopra praticamente vedi un'immagine priva di testo (a parte il


logo in basso a destra), ma non farti ingannare da questo.

Non vuol dire che le immagini sono OK solo se non hanno testo!

Dai test che ho fatto, rientrano in questo livello anche tutte le immagini
che secondo la vecchia regola avevano massimo il 20% di testo.

Ad esempio questa immagine che ho usato per una mia inserzione


pubblicitaria, e che rispetta (a pelo) la regola del 20% testo dato che i testi
occupano esattamente 5 riquadri e non di più, ricade perfettamente in
questa casistica.

Novità 2018 - Pagina 9


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
Sotto vedi altri esempi.

Bassa quantità di testo


In questo caso ricadrebbero le immagini che superano di un po' la regola
del 20% testo.

Quello che succederebbe se ricadessi in questa casistica è che l'annuncio


potrebbe essere un po' "frenato", nel senso che potrebbe ricevere un po'
meno visualizzazioni (raggiungere meno persone) e di conseguenza
potresti veder aumentare un po' i costi.

E questi sotto sono degli esempi di altri annunci Facebook Ads che
ricadono in questo livello.

Novità 2018 - Pagina 10


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
Media quantità di testo
Qui le cose iniziano a farsi difficili.

se ricadi in questo livello il calo di visibilità e l'aumento dei costi iniziano


a diventare dei fenomeni sensibili e "dolorosi".

E come sempre altri esempi:

Novità 2018 - Pagina 11


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
Alta quantità di Testo
All'inizio, quando queste nuove regole erano state appena introdotte, gli
annunci non venivano mai bocciati, nemmeno se avevano tantissimo testo.

Però il risultato che si otteneva a questo livello, per via delle forti
penalizzazioni, era praticamente paragonabile ad una bocciatura…
l'annuncio non girava.

In seguito è poi stata reintrodotta la "non approvazione" degli annunci che


ricadono in questa casistica dell'alta quantità di testo.

In questo caso il testo è talmente tanto che Facebook bloccherà il tuo


annuncio, e forse è meglio così, altrimenti l'alternativa con al
penalizzazione potrebbe costarti MOLTO cara.

Ed ecco degli esempi:

Novità 2018 - Pagina 12


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
4 - Lo Strumento di Verifica del Testo nelle Immagini
Visto che la griglia per il calcolo del 20% testo non serve più, è stato
sostituito anche lo strumento di Facebook che ti aiutava in questo.

Andando all'indirizzo: https://www.facebook.com/ads/tools/text_overlay

o più comodamente a: fb.me/20

troverai questo nuovo strumento di verifica:

Col pulsante blu "Carica", potrai fornire l'immagine che vuoi usare nel tuo
annuncio, e una volta elaborata ti restituirà come responso la categoria alla
quale appartiene, e di conseguenza saprai se la percentuale di testo è
troppo alta e può influenzare negativamente le performance del tuo
annuncio.

Novità 2018 - Pagina 13


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
Nell'esempio qui sopra ho caricato l'immagine che a suo tempo avevo
creato con la griglia del 20% testo, dove le scritte occupavano 5 riquadri
belli pieni (quindi esattamente il 20% della superficie).

Come vedi me la fa rientrare nel livello OK.

5 - Quando Sgarrare e usare più testo annullando gli


effetti della penalizzazione
Il pubblico target (quello a cui mostri il tuo annuncio) è sicuramente uno dei
due aspetti più importanti e che maggiormente influiscono sui risultati.

NB: in questa guida ti mostro come il pubblico influisce sulla scelta del Budget.

Ci sono pubblici molto grandi, pubblici piccoli, e possono essere composti


da persone più o meno reattive e sensibili rispetto all'argomento discusso e
mostrato nel post pubblicitario.

Se per esempio prendi il pubblico dei visitatori del tuo sito web, sono
persone profilate, interessate a ciò di cui parli, e solitamente è un pubblico
di piccole dimensioni (i pubblici piccoli sono quelli al di sotto delle 100.000 persone)

Questo vuol dire che di norma, se mostrati a loro, i tuoi annunci sono
maggiormente efficaci, con più visibilità, più clic, più interazioni.

Se un tuo annuncio pubblicitario riceve molte interazioni (e quindi un


feedback positivo dal pubblico che lo vede) Facebook ti premia
abbassandoti i costi e aumentandone la visibilità.

L'effetto esattamente contrario a quello della penalizzazione per via del


testo eccessivo.

Quindi una inserzione che ottiene molti clic e interazioni, può annullare
l'effetto della penalizzazione dovuto al testo nell'immagine.

Lo stesso effetto lo si può ottenere con pubblici molto ampi e "freddi" (che
non ti conoscono), ma è molto più difficile. Bisogna essere molto bravi ad
azzeccare le leve giuste e magari operare in un settore fortunato.

La Strategia di cui ti parlerò alla fine, può aiutare in tal senso.

Di solito, però, è necessario fare molti test prima di beccare le leve giuste
per poter scatenare maggiori interazioni al punto da poter usare una

Novità 2018 - Pagina 14


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
immagine con un po' più di testo senza subire gli effetti negativi della
penalizzazione.

Come molte cose in Facebook, non si tratta di una scienza esatta, e i


risultati cambiano da caso a caso. Devi sperimentare e vedere cosa
funziona meglio nel tuo caso, nel tuo settore, con il tuo pubblico.

Senza diventare matto, se per caso ti capita di vedere che un annuncio va


molto bene e molto meglio rispetto agli altri che fai e hai fatto, puoi provare
a creare una nuova campagna identica aumentando il testo nell'immagine.

6 - Le Eccezioni e cosa non è consentito


Cosa viene considerato testo e cosa no?

Prima di tutto fai attenzione al fatto che ci sono questi elementi che
vengono considerati come testo:

1. il Logo che ovviamente abbia dei testi scritti al suo interno


2. i Watermark, ovvero quelle scritte/loghi in trasparenza per
proteggere i diritti d'autore sulle immagini.
3. i Numeri

Per quanto riguarda le eccezioni ci sono delle cose molto interessanti da


prendere in considerazione e sfruttare:

1. Foto di prodotti reali (interi, no zoom sui testi per fare i furbi)
2. Copertine (di libri, eBook, film, musica, prodotti digitali, ecc)
3. Poster e locandine di eventi, concerti, ecc…
4. Business basati sui testi (corsi di calligrafia, fumetti, ecc…)
5. Screenshot di app, giochi e software
6. Testi legali
7. Infografiche

Novità 2018 - Pagina 15


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
7 - Pro e Contro della nuova regola sui testi
Come puoi capire, grazie a questo nuovo sistema per far rispettare la
quantità di testo nelle immagini dei Facebook Ads:

1. non ci si deve più preoccupare che l’annuncio sia bocciato e che


quindi non parta nulla
2. non si deve più diventar matti a incastrare i testi nei massimo 5
riquadri della griglia
3. se in casi particolari dovesse essere necessario utilizzare un po' più
testo, l’annuncio andrà comunque (anche se potrebbe un po' più
costoso)

Per contro però non è bene chiaro dove stiano i limiti, e le regole sono un
po’ ambigue.

Difficile capire se e quando un po' di testo in più o in meno ci fa ricadere in


un livello o in un altro. Per fortuna c'è lo strumento di verifica che almeno in
teoria dovrebbe darci un'informazione abbastanza certa. Resta però che
dovremo un po' andare a tentativi.

8 - Il mio Consiglio
Molto semplice:

1. dove e quando possibile, sfrutta sempre le eccezioni viste prima


2. negli altri casi, fai tesoro della regola del 20% testo e continua ad
utilizzarla (un po' più liberamente).

Come hai visto, se rispetti ancora quella regola, ricadi nel livello OK e le tue
inserzioni andranno lisce e senza ostacoli come sempre.

Ovviamente non essendoci più la griglia da rispettare rigidamente, potrai


poi prendere il testo (che sta comunque dentro massimo 5 riquadri) e
spostarlo liberamente nell'immagine.

Il Prossimo Passo
Grazie a questa guida ora hai una visione più chiara di quali potrebbero
essere i problemi e gli errori da evitare per far si che le immagini delle tue
inserzioni siano sempre a norma evitando di subire penalizzazioni su costi
e risultati.
Novità 2018 - Pagina 16
Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
Ma ovviamente questo è solo uno dei tanti aspetti da tenere in conto
quando si crea un annuncio.

Se sei agli inizi e vuoi diventare pratico ed essere operativo nel più breve
tempo possibile, il modo migliore per farlo è creare assieme a me una
Strategia passo passo composta da 2 Campagne.

Vedrai tutto dall'inizio alla fine e le creeremo assieme.


Il modo migliore per imparare è fare! :)

Se sei già abbastanza pratico, ma non hai ancora trovato "la quadra", e ti
ritrovi a fare Campagne un po' a caso senza un preciso schema, una
precisa strategia, e i risultati sono sporadici, incontrollati e casuali…

allora questa Strategia è utile anche a te.

Si tratta di una Strategia che noi stessi usiamo per la nostra attività, ideata
per abbattere i tempi di gestione della Pagina e per amplificare i risultati
delle Campagne in Facebook.

Si applica nel giro di qualche giorno, e una volta impostata, la Strategia ha


bisogno di pochissima manutenzione.

Più o meno come mettere il “pilota automatico”, puoi lasciarla andare


all'infinito e ti basterà fare qualche piccola correzione ogni tanto.

Se sei un imprenditore o un professionista che vuole promuoversi in


Facebook in maniera intelligente e orientata ai risultati -e senza buttare al
vento tempo e denaro- allora questa Strategia fa per te.
1. Potrai iniziare ad ottenere, o aumentare se li hai già, i risultati delle
tue Campagne pubblicitarie

2. Potrai finalmente abbattere i tempi di gestione che dedichi alla


Pagina e alle tue Campagne

Se hai poca o nessuna esperienza con Facebook, se hai difficoltà a creare


o a gestire le tue Campagne pubblicitarie, o se hai già provato ad usare
Facebook e non hai ottenuto nulla, niente paura.

Impostare la Strategia è molto più semplice di quello che puoi


immaginare, non è necessaria nessuna competenza tecnica, nessuna
conoscenza informatica o su Facebook.

Ti mostrerò passo passo come andare ad impostarla nei minimi dettagli.

Novità 2018 - Pagina 17


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018
Per saperne di più, clicca il link qui sotto:

Strategia "Abbatti Tempo Amplifica Risultati"


Ecco cosa dice Paolo,
una delle persone che ha già messo in pratica la Strategia:

Alla prossima ;)

Buon lavoro e buona promozione in Facebook

Novità 2018 - Pagina 18


Copyright © Social Efficace - Tutti i Diritti Riservati - Luglio 2018