Sei sulla pagina 1di 1

NEMICHE AMICHE

-Cosa c’è?
-L’anno scorso,mi sono..persa Ben
- Cosa?
- Al supermercato
-E’ una balla
-No è vero
-E’ impossibile , tu non perderesti quel bambino neanche per un secondo.
-L’ho perso
-Ben non l’ha mai detto
- Perché lui si ricorda solo che l’ho ritrovato
-Perché non me l’avevi detto?
-.. Lo sai perché
(sospira)
-Io non ho mai voluto essere una mamma, beh dividere il compito con te è un conto..ma accollarmi il peso
da sola per tutta la vita, dover sempre reggere il paragone con te, ah, tu sei perfetta
- ah
-Loro ti adorano, non voglio vivere ogni giorno per vent’anni con l’ansia per ogni cosa, sapendo che qualcun
altro l’avrebbe fatta nel modo giusto, l’avrebbe fatta meglio, nel modo in cui io non sono capace.
-Cosa ho io che tu non hai?
- (aha) tu sei la madre terra in persona
-Tu sei alla moda e fresca
-Tu vai a cavallo con Anna
-Imparerai
-(beh) tu conosci tutte le loro storie, ogni piccola ferita, sei la loro memoria.. i momenti felici della loro vita
sono tutti legati a te, ogni singolo momento..
non lo capisci? Guarda avanti al giorno in cui lei si sposerà..
io sono in una camera da sola con lei, le sistemo il velo, le gonfio il vestito e le dico che non c’è mai stata
una donna più bella di lei

E la mia paura è, che lei penserà.. vorrei che la mia mamma fosse qui

- E la mia è che..che non lo pensi


ma la verità è che lei non deve scegliere, può averci tutte e due, vuole bene a tutte e due e diventerà una
persona migliore per merito mio e per merito tuo, io ho il loro passato e tu puoi avere il loro futuro.