Sei sulla pagina 1di 2

Antropologia: caratteri introduttivi

1) Genesi dell’antropologia e suoi significati

Antropologia = studio del genere umano

- Antropologia biologica: studia uomo come fenomeno biologico naturale


- Antropologia filosofica: discussione intorno all’uomo e alla sua natura etica o
spirituale
- Antropologia sociale: studio strutturale della società
- Etnologia: comparazione delle diverse culture
- Antropologia culturale: studio del genere umano dal punto di vista culturale
(idee e comportamenti)

2) Contesti di sviluppo della disciplina

Origini disciplina = Erodoto (osservazioni popoli incontrati nei viaggi)

Antropologia moderna = radici nell’Umanesimo europeo

- Umanisti: genere umano = fine ultimo del progetto divino, soggetto capace di
forgiare proprio destino

Fine ‘700: descrizioni di antropologia a carattere scientifico: teoria unitaria del


genere umano = specie naturale individui dotati di stesse facoltà mentali = grazie
a Illuministi antropologia = riflessione su un soggetto universale

‘800: nasce figura di antropologo: stabilisce rapporti di reciproca comprensione


con la popolazione studiata

3) Oggetti di studio dell’antropologia

Studio di popoli contemporanei ma distanti fisicamente = studio a distanza


(racconti)

Inizio ‘900: antropologi presso popolazioni da studiare = ricerca sul


campo/osservazione diretta
Oggetto di studio= popolazioni e insieme di fenomeni (flussi migratori, gang
giovanili)

4) Definizione di cultura

Fabietti: cultura = insieme di idee, simboli, comportamenti, disposizioni


storicamente tramandati, acquisiti, selezionati e largamente condivisi

Edward Taylor: cultura = insieme complesso che include conoscenze, credenze, arte,
morale, diritto, costume e abitudini acquisiti dall’uomo in quanto membra della
società

5) Approfondimento

Geertz: cultura = struttura di significati trasmessa storicamente, insieme di processi


dinamici e mutevoli, si esprime in forma simbolica. Ogni tipo di gruppo presenta
caratteristiche proprie di linguaggio: analisi di linguaggio = comprensione della
realtà sociale e dei processi che la caratterizzano.

Cultura = significato incorporato in simboli attraverso i quali sono trasmessi sapere e


abitudini: non esiste qualcosa come una natura umana indipendentemente dalla
cultura

Dialettica tra sistema sociale e cultura: cultura = sistema ordinato di significati e


simboli, nei cui termini ha luogo l’interazione sociale

Kluckhohn: cultura = sapere del gruppo immagazzinato (in ricordi di uomini, libri, e
oggetti) per il futuro. Cultura= processo dinamico legato ai mutamenti che gli uomini
subiscono. Cultura = processo di apprendimento, non qualcosa di innato.
Subcultura= culture proprie di determinati gruppi, più o meno omogenee ai modelli
dominanti nella società