Sei sulla pagina 1di 5

ANALISI MATEMATICA II

 

4 febbraio 2015

 

Cognome:

Nome:

Matricola:

 

Ingegneria

Proff. Boella, Gazzola, Migliavacca

Teor

E1

E2

E3

E4

Totale

CHI - ELT - MAT

c

I seguenti quesiti e il relativo svolgimento sono coperti da diritto d’autore; pertanto essi non possono essere sfruttati

a fini commerciali o di pubblicazione editoriale. Ogni abuso sar`a perseguito a termini di legge dal titolare del diritto.

Tutte le risposte devono essere motivate. Gli esercizi vanno svolti su questi fogli, nello spazio sotto il testo e, in caso di necessit`a, sul retro. I fogli di brutta non devono essere consegnati.

Ogni esercizio vale 7 punti, la domanda di teoria vale 3 punti.

Domanda di teoria. Scrivere la formula di Taylor al second’ordine per una funzione di due variabili e spiegare come si pu`o utilizzare per determinare la posizione del grafico rispetto al piano tangente.

Soluzione

Cfr. libro di testo o appunti.

Esercizio 1.

(a) Scrivere le funzioni

f(x) =

1

1 + x ,

sotto forma di serie di McLaurin.

(b) Calcolare

g(x) =

1 x 2 ,

1 +

1

0

arctan x

x

dx

h(x) = arctan x ,

con un errore minore di 5 · 10 2 e precisare se l’approssimazione trovata `e per eccesso o per difetto.

Soluzione

(a) La prima `e la somma di una serie geometrica, la seconda si ottiene sostituendo, la terza si ottiene

integrando e dividendo per x:

1

1 + x =

n=0

(1) n x n ,

1

1 + x 2 =

(b) Integrando per serie si ottiene:

n=0

(1) n x 2n , arctan x x

=

n=0

(1) n x 2n

2n + 1 .

dove 0 < ε <

1

0

arctan x

x

dx =

n=0

2n + 1 1

(1)

n

0

x 2n dx =

n=0

(1)

n

(2n +

1) 2 = 1

1

9 + ε

1

25 = 4 · 10 2 per il criterio di Leibniz. Il valore approssimato `e 9 8 ed `e per difetto.

Esercizio 2.

Sia

(a) Determinare l’insieme di definizione di f , l’insieme su cui f `e derivabile e quello su cui `e differenziabile.

(b) Stabilire se f `e superiormente/inferiormente limitata sul suo insieme di definizione.

(c) Posto

f (x, y) = y 2 x 2 .

3

E = {(x, y) R 2

:

x y

3

3 x , |x| ≤ 1} , determinare il volume di

Ω = {(x, y, z) R 3

:

0 z f (x, y) , (x, y) E} .

Soluzione

(a)

La funzione `e definita su tutto R 2 , derivabile e differenziabile su

A = {(0, 0)} ∪ {(x, y) R 2 : x

= 0} .

(b)

feriormente limitata.

La funzione non `e mai negativa e si annulla sugli assi, quindi 0 `e il minimo assoluto di f , che `e in-

non `e

Considerando, ad esempio,

superiormente limitata.

(c) In base alla definizione di integrale doppio, il volume richiesto risulta:

f (x, x)

x 2 x 2

3

x 8/3 ,

=

=

si vede subito che f

E f (x, y) dxdy = 1

0

1/3 x 2/3 y 2 dy dx = 1

x

1/3

x

0

x 2/3 y 3

3

1

0

x 2/3 x + x

3

dx =

2

3 1

0

x 5/3 dx = ··· = 1

4 .

x 1/3

x 1/3

dx =

Esercizio 3. Data la curva γ di equazione parametrica

r(t) = (ln t)i + 2tj + t 2 k,

t [1, e],

(a)

Calcolare la lunghezza di γ

(b)

Calcolare il lavoro L compiuto dal campo vettoriale

F(x, y, z) = (z 2 + e y )j + 2yzk

per percorrere γ da (0, 2, 1) a (1, 2e, e 2 )

Soluzione

(a) Poich´e

r (t) = 1 i + 2j + 2tk,

t

r (t) =

1

t

2 + 4 + 4t 2 = 1

t

+

2t 2 = 1

t

la lunghezza di γ `e

lunghezza(γ) = e

1

1

t

+ 2t

dt = [ln t + t 2 ] e = e 2 .

1

+ 2t ,

(b) Osserviamo che F `e conservativo in tutto R 3 , ed un potenziale `e ad esempio U (x, y, z) = e y + yz 2 , il

lavoro cercato `e allora

L = U (1, 2e, e 2 ) U (0, 2, 1) =

e 2e + 2e 5 (e 2 + 2);

in alternativa, `e possibile ricorrere al calcolo diretto:

L = γ F(r(t)) · r (t) dt = e

1

(t 2 ) 2 + e 2t j + 2(2t)(t 2 )k · 1 i + 2j + 2tk

t

= e 2t 4 + 2e 2t + 8t 4

1

dt = e 2t + 2t 5 e = e 2e + 2e 5 (e 2 + 2).

1

dt

Esercizio 4. Data l’equazione differenziale

y =

1 + 2t t 2 y 8ty 2 ,

(a) determinarne l’integrale generale; (b) risolvere al variare di α R il problema di Cauchy y(0) = α.

Soluzione

(a) L’equazione `e un’equazione di Bernoulli, osserviamo che y(t) 0 `e soluzione; dividendo per y 2 otteniamo

2t

1

y 2 y =

1

1 + t 2

y 8t,

posto z = 1

y , onde z = 1 2 y , l’equazione diventa

y

z = 1 + 2t t 2 z + 8t,

il cui integrale generale `e

cui corrisponde

z(t)

=

y(t) =

C + 4t 2 + 2t 4 1 + t 2

,

1 + t 2 + 4t 2 + 2t 4 ,

C

cui va aggiunta la soluzione identicamente nulla.

(b) Se α

= 0, per sostituzione diretta si trova C =

α 1 , e dunque la corrispondente soluzione `e

y(t) =

α(1 + t 2 )

1 + 4αt 2 + 2αt 4 ,

se α = 0, la corrispondente soluzione `e y(t) 0.