Sei sulla pagina 1di 11

Tecnica delle Costruzioni A

ACCIAIO DA COSTRUZIONE O DA CARPENTERIA

Eccellente rapporto resistenza/peso:


Strutture resistenti e leggere
caratterizzate da elevata snellezza  instabilità

Preventivamente preparate in officina e poi trasferite in


cantiere per il montaggio
 costruzioni a secco

Soggette a corrosione
(rivestimenti, protezione catodica,
vernici antiruggine)

Completamente smontabili e reciclabili


(riuso elementi strutturali – usati come rottami e rifusi)
 sostenibilità
 manutenzione

Non resistenti al fuoco


(perdita delle caratteristiche meccaniche al crescere della
temperatura)

1
Tecnica delle Costruzioni A

ACCIAI DA COSTRUZIONE O DA CARPENTERIA


Profili ottenuti da lavorazione
della ghisa o da rottami e/o
minerali di ferro.
Si producono lingotti
attaverso processi di
lavorazione meccanica a caldo
o a freddo si ottengono i
prodotti finali
 diverse fasi di lavorazione
dal prodotto di fonderia al
prodotto finito:
- prima fase: sbozzatura
dei semilavorati,
- fase intermedia:
laminazione di
semifinitura
- ultima lavorazione:
finitura

2
Tecnica delle Costruzioni A

Piegatura di lamine sottili fino a 12mm di spessore

3
Tecnica delle Costruzioni A

Tensioni residue o autotensioni


Stato di tensioni autoequilibrato associato ai processi produttivi, dovuto al gradiente
di temperatura che si crea durante il processo di raffreddamento.
Sono penalizzati i profili di maggiore spessore.

(b) Le parti esterne dell’ala e quella centrale dell’anima si raffreddano più rapidamente e tendono
ad accorciarsi in misura maggiore rispetto ai punti di intersezione ala-anima. Si generano quindi
tensioni di trazione all’estremo delle ali e compressione all’intersezione ala-anima. (c) Tali tensioni
tuttavia si smorzano per effetto delle deformazioni viscose delle parti più calde, non ancora
solidificate. (d) Il successivo raffreddamento dei punti di intersezione ala-anima, avviene quando il
resto del profilo è ormai solidificato e stabile, e genera pertanto trazione all’attacco ala-anima e
compressione agli estremi delle ali e al centro dell’anima. Questo stato tensionale auto-equilibrato
rimane presente nel profilato; i valori delle tensioni residue possono essere molto elevati, pari o
superiori a oltre la metà della tensione di snervamento.
4
Tecnica delle Costruzioni A

5
Tecnica delle Costruzioni A

Al crescere della percentuale di carbonio:


- aumenta la resistenza,
- aumenta la tensione di snervamento
- diminuisce la duttilità,
- aumenta l’indice di durezza (di Brinnel)

6
Tecnica delle Costruzioni A

Tabella Materiali Vecchio DM 96 e CNR 10011

7
Tecnica delle Costruzioni A

Tabella Materiali DM 16/01/2008

8
Tecnica delle Costruzioni A

9
Tecnica delle Costruzioni A

10
Tecnica delle Costruzioni A

11