Sei sulla pagina 1di 16
Ac Vietato chiamarsi Marco. La “condanna della memoria” nella cultura romana Cornelio Tacito, che scrive tra il |e il I secolo d.C. ed é il massimo storico latino dell’eta imperiale, afferma che agli uomini si pud ordinare ‘tacere, ma non di dimenticare. Eppure, nel mondo romano esiste una sanzione che si fonda proprio sul divieto di ricordare: @ la damnatio memoriae, cio@, letteralmente, la “condanna del ricordo”, quasi che quest’ultimo fosse \imputato di un processo del quale il giudice abbia ordinato 'esecuzione capitale. Di che cosa si trattava? Proibito ricordarlo A sista deimperatore Settnio Severo (146-211) Cela mogle, mente dei due fg & fieanoscbile sole Caracal iis el fratello Geta, per unioperazione 4 dammnatio memoria, @ stato cancelato, stablita anche la rimozione de! ‘ondannato dall'albero genea- logico della sua famiglia, come se Pisone non fosse mai esistito; a tre pene accessorie prevedevano le cancellazione delle iscrizio- ni recanti il nome del colpevole e abbattimento delle immagi che lo rappresentavano. ‘Ala base di questo costume si ppossono identificare due ragioni: parte integrante deliidentita, individuale che dunque deb- ba scomparireinseme al soggetto che lo porta; dalfaltro la volonta «i cancellare il ricordo del con- dannato nella memoria det po- ster, una pena particolarmente dolorosa in un mondo che non credeva nel'aldld © per i qua- le la fama rappresentava unica possibie sopravvivenza oltre la romana, essi decisero di bandire il nome Lucio quando due mem- bn della gens cos! chiamati venne- ro condannal!rspettivamente per brigantaggio e omicidio, Fu pero in etd imperiale che il meccanismo della memoria dam- rata si defin in tutta la sua am- piezza: nel caso di Gneo Piscne, alfepoca di Tiberi, non solo i fi glo, omonimo del padre, fu co: Nel IV secolo ac. la famigia dei Mani stabill che nessuno dei suot ‘mem: si sarebbe chiamato Mar- co dopo che un Marco Manlio era stato accusato i aspirare al- [atiannide Allepoce di Augusto lo sesso aivieto fu imposto agli ‘Antoni dopo la sconfitta di Marco ‘Antonio, prima alleato poi awver- satio mortale del futuro principe. ‘Quanto ai Claud, una delle fari- ie pi in vste delfarstocazia stretto a mutare nome, ma venne da un lato idea che il nome sia_ morte By (art. 29), alfart. 3 la nostra Costitusione afferma la necessta di tutelare la famiglia con spectic prowedimentin reo luogo di carattere ‘economico. E questa una tipica norma programmatica dela Costituzione, una norma cioé che non preserve prowvedimnent specific, ma impegna lo stato ei suoi organi decsionali parlamento e govero, ad attvare un determinato obettv. 1. n base all tua esperenca e ale tue informazioni,t sembra che fintento questo artcoo sia stato raggiunto, in tutto on parte? Conosc' legal 0 prowediment che tutelino la maternita la famigha? Qual intent pens che potrebbero essere uti onecessari? Per rispondere alle domande pu autart syolgendo una ricerca in internet ETIMOLOGIA : ‘LAPAROLA NELLA STORIA nasa” viene dal reco dyastéa, a sua vol 1 meccarsmo dinastico® stato pe ta derivato dal verbo dam, “pote, e nd dominante in tutte le grand monar- tan origne sempicemente idea di “poten- hie europee delta medivale © ga". “dominio”, “governo’, ia di un singolo moderna: famigle come quela dei sia di un gruppo dingente Capetng in Francia © degli Asbut go in Austra si sono succedute pet Seco ala quida dei rspettivpaesi NEL VOCABOLARIO 2} punto che la loro estnzione, per ia mancanaa di un erede al rono, & Oggi “snastia" designa una serie spess sfocita in sanguinose guer- G souraniappertenent ala stessa P aeicesdore famiglia che si succedono sul t0- tester eh accesso al toro posson0 no di uno stato. Nel\'uso moderno aturalmente mutare da un paese Gel termine dunque Taccento bat Sialro: nl Regro Unio, er eser te non tanto su potee delnd a psuecesione 6 aperta tart a duo quanto sullidea di continuita Te figlie quanto ai fig del soweno aHintemo deta medesima stipe, feqnates anche se quest ulti s+ tanto che si parla di principio di- rho a tempi recent erano privilegia rnastico per indicare il crterio del ti; al contrari, in Francia e in altre la successione “ai sangue” rispetio realt3 europee la cosiddeta “legge ad alte possbil soluzion, come la salica” limitava ia successione ai soli scelta eletive ol'adozione. ciscendenti maschi \VEDERE LA PAROLA La "Gemma augustea” - capolavoro dela prima eta tberia- LA PAROLA NEL MONDO ANTICO ra € un piccolo cameo (un giciello) in once, suddvso in tue Ivel, con immagini a rlievo. I registro superiore presen- ela cultura latina del’eta imperial si radica Idea che ta i figura di Augusto in tron affiancato dali personifica- Fappartenenca ala famiglia del principe sia un ele- drone di Roma; sul lato sinistro appaiono invece Tiberio che mento decisvo per apitare al trono; ela stessa celta di Scende dal carro trionfale e Germanico, nipote dello stesso molt imperator, a partie da Augusto, di adottare come Tiberio ma da questi adotta fil successor designatitende a presentare la serie del to come successore. La prncpi nel termini di un‘ordinata successione fra mer. gemma ha dunque [a bri della stessa linea di ciscendenza. funzione di_rievocare il fondatore del pring pato, da poco defun: to, e i familar che gli aveva designato a succedergli, pri- mo embrione_ del la dinastia giul audia