Sei sulla pagina 1di 6

Reti trifase

A cura di Alessandro Niccolai


A.A. 2019/2020

Ultimo aggiornamento: 6 novembre 2019

I.1 Reti trifase simmetriche ed equilibrate


Esercizio I.1.1
Data la rete in figura, calcolare le correnti di linea e la potenza arriva dissipata dalla linea, modellata
attraverso i tre resistori di resistenza R.

Ea
R Z Dati: Risultati:
Ia
Ea = 220 V
Eb = 220e−j2π/3 V Ia = 7,33e−j0,537 A
Eb
R Z Eb = 220ej2π/3 V Ib = 7,33ej0,553 A
Ib
O O0 R=1Ω Ic = 7,33e−j3,627 A
Z = j30 Ω Pd = 161,15 W
Ec
R Z
Ic

Soluzione:

Dato che è una rete simmetrica ed equilibrata, è possibile ricondursi al monofase equivalente:
Ea
R Z
Ia

L’impedenza totale di linea è:


Za = R + Z = (1 + j30) Ω (1)
La corrente di linea della prima fase è:
Ea
Ia = = 7,33e−j1,537 A (2)
Za
Le altre correnti di linea si possono ottenere per sfasamento:

Ib = Ia e−j2π/3 = 7,33ej0,553 A (3)

Ic = Ia ej2π/3 = 7,33e−j3,627 A (4)

Materiale pubblicato sul sito del corso. Vietata la vendita. 1


Corso di Elettrotecnica ed Elettronica Applicata, proff. Di Rienzo, Mussetta, Zich.
La potenza attiva totale dissipata è:

Pd = 3R|Ia |2 = 161,15 W (5)

Esercizio I.1.2
Data la rete in figura, calcolare la corrente Ia , la tensione V, la potenza complessa totale generata ed
il valore del carico capacitivo a triangolo da collegare al fine di avere un cos φ = 1.

Ea
R XL Dati:
Ia Risultati:
Ea = 220 V
Eb = 220e−j2π/3 V I = (50,77 − j33,85) A
Eb Eb = 220ej2π/3 V
R XL V = (−11,79 − j182,68) V
O O’ f = 50 Hz Stot = (33,5 + j22,3) kVA
R=3Ω C = 163,25 µF
Ec XL = 2 Ω
R XL

Soluzione:

Dato che la rete è simmetrica ed equilibrata, si può utilizzare il monofase equivalente:


Ea (t)
R XL
I

Va

La corrente di linea è:


Ea
Ia = = (50,77 − j33,85) A (6)
R + jXL
La tensione sul resistore della prima fase è:

Va = −RIa = (−152,31 + j101,55) V (7)

Per ricondursi alla terza fase:

V = Va ej2π/3 = (−11,79 − j182,68) V (8)

La potenza complessa erogata è:

Stot = 3(R + jXL )|Ia |2 = (33,5 + j22,3) kVA (9)

Il condensatore di rifasamento è collegato a triangolo, quindi la tensione concatenata è:



Vc = 3|Ea | (10)

La potenza reattiva generata dalla batteria di condensatori è:


VC2
QC = 3 (11)
XC

Materiale pubblicato sul sito del corso. Vietata la vendita. 2


Corso di Elettrotecnica ed Elettronica Applicata, proff. Di Rienzo, Mussetta, Zich.
La potenza reattiva da generare è:

QC = Im(Stot ) = 22,3 kVA (12)

Quindi, invertendo le formule precedenti:


QC
C= = 163,25 µF (13)
3 · ω · 3|Ea |2

Esercizio I.1.3
Data la rete simmetrica in figura, calcolare la tensione V e la corrente Ib . Calcolare, infine, la potenza
complessa totale generata.

E1
Z1 Z3
Dati:
Ea = 12ej0 V Risultati:
Eb = 12ej2π/3 V
E2 V = 5,82e−j2,78 V
Z1 Z3 Ec = 12e−j2π/3 V
Ib Ib = 1,03e−j1,58 A
Z1 = (4,4 + j6,8) Ω
Stot = (31,8 + j19,1) VA
Z2 = (8 − j4) Ω
E3
Z1 Z3 Z3 = (12 + j4) Ω

V Z2 Z2 Z2

Soluzione:

Il circuito non presenta nessuna configurazione triangolo, quindi è possibile trovare subito il circuito
monofase equivalente. Si sceglie di riferire tutte le incognite alla fase 3.
Per prima cose, si scrive l’equazione che trasforma l’equivalente sulla fase 3 dell’incognita Ib
nell’incognita originaria:
2
Ib = Ic e−j 3 π (14)
Per creare il monofase equivalente, si congiungono i centri-stella con un cortocircuito e si nominano i
nodi in modo da mantenere la corretta topologia della rete:

Materiale pubblicato sul sito del corso. Vietata la vendita. 3


Corso di Elettrotecnica ed Elettronica Applicata, proff. Di Rienzo, Mussetta, Zich.
E1
Z1 Z3
A

E2
Z1 Z3
I A
O O’

E3
Z1 Z3
Ic A

V Z2 Z2 Z2

O”

Il circuito monfase equivalente risulta essere:


E3
Z1 Z3
Ic A
O O’

V Z2

Da questo modello si possono calcolare le incognite.


Per prima cosa conviene calcolare il parallelo fra Z2 e Z3 :

Z23 = Z2 //Z3 = (5.6 − j0.8) Ω (15)

La corrente I(3) si calcola come:


E3
Ic = − = (0.90 + j0.50)A = 1.03ej0.51 A (16)
Z1 + Z23
Da questo valore e’ possibile ricavare la corrente Ib :
2
Ib = Ic e−j 3 π = 1.03e−j1.58 A (17)

Infine e’ possibile calcolare la tensione V:

V = −Ic · Z23 = (−5.44 − j2.08)V = 5.82e−j2.78 V (18)

La potenza totale è:


Stot = E3 I∗c ejπ = (31,8 + j19,1) VA (19)
La corrente è stata sfasata di π per applicare la convenzione dei generatori.

Materiale pubblicato sul sito del corso. Vietata la vendita. 4


Corso di Elettrotecnica ed Elettronica Applicata, proff. Di Rienzo, Mussetta, Zich.
Esercizio I.1.4
Data la rete in figura, calcolare la tensione V13 e la corrente I12 .

e1 (t)
Z1 Dati:
E1 = 220 V Risultati:
E2 = 220ej2π/3 V
e2 (t) Z2 V13 = 165,52ej1,12 V
E3 = 220e−j2π/3 V
Z1
I12
I12 = 17,45e−j0,25 A
O V13 Z2 Z1 = (4 − j3) Ω
Z2 = (9 + j3) Ω
e3 (t) Z2
Z1

Soluzione:

Trasformando la configurazione triangolo in configurazione stella:


Z2
Z02 = = (3 + j)Ω (20)
3
La trasformazione da stella a triangolo delle incognite è:
π
√ j
V13 = 3V1 e 6 (21)
π
1 −j
I12 = √ I1 e 6 (22)
3
La rete trasformata diventa:
e1 (t)
Z1 Z2
I1

V1
e2 (t)
Z1 Z2
O

e3 (t)
Z1 Z2

Il monofase equivalente è:


E1
Z1 Z2
I1

V1

Materiale pubblicato sul sito del corso. Vietata la vendita. 5


Corso di Elettrotecnica ed Elettronica Applicata, proff. Di Rienzo, Mussetta, Zich.
Applicando un partitore di tensione:

Z02
V1 = E1 · = (78,87 + j53,96) V = 95,56ej0,60 V (23)
Z02 + Z1

Quindi:
π
√ j
V13 = 3V1 e 6 = 165,52ej1,12 V (24)
La corrente vale:
V1
I1 = = (29,06 + j8,3) A = 30,22ej0,28 A (25)
Z02
quindi:
I12 = 17,45e−j0,25 A (26)

Materiale pubblicato sul sito del corso. Vietata la vendita. 6


Corso di Elettrotecnica ed Elettronica Applicata, proff. Di Rienzo, Mussetta, Zich.