Sei sulla pagina 1di 1

Klinger volume oscillator

L'Oscillatore in oggetto è stato creato da Stephen J. Klinger con lo scopo di creare opportunità di trading in
particolare nel breve periodo ma anche nel medio periodo. Il metodo di calcolo si basa su tre diverse
rilevazioni: il range di prezzi, il volume e l’accumulazione o la distribuzione nel periodo considerato. Il
ragionamento alla base della sua creazione sta principalmente nel fatto che il volume, insieme ai prezzi,
causa una maggiore pressione della domanda oppure dell’offerta, motivo per cui occorre dare importanza ai
prezzi ma anche alla forza del volume che causa la salita o la discesa delle quotazioni. Essendo così
strettamente legato all’andamento dei prezzi/volume con particolare riferimento alla loro correlazione è
abbastanza logico e necessario che l’indicatore venga sfruttato prevalentemente per individuare divergenze
che possano evidenziare eccessi di prezzo al rialzo o al ribasso, mostrando quindi nuovi massimi o minimi
che non vengono accompagnati da una forza corrispondente sui volumi. Nel calcolo standard per la
creazione dell’oscillatore la forza del volume sul titolo o sul mercato oggetto dell’analisi si utilizza la
differenza tra la media mobile a 34 periodi e quella a 55 periodi con una trigger line a 13 periodi. Sotto il
solito esempio per chiarire la funzione.

Grafico