Sei sulla pagina 1di 2

È la Campania la regina  dell'illegalità ambientaleCorriere della Sera http://www.corriere.it/cronache/08_giugno_04/campania_ecomafia_4ba0b810-321c-11...

TIM Tuo Numero VAI

In Corriere.it Nel web con LOGIN REGISTRATI

MERCOLEDÌ 04 giugno 2008 METEO

Home Opinioni Corriere TV Salute Motori Il quotidiano Casa Viaggi Donna e Mamma Dizionari Libri Giochi Store Servizi
CRONACHE POLITICA ESTERI ECONOMIA SPETTACOLI E CULTURA CINEMA SCIENZE SPORT VIVIMILANO ITALIAN LIFE CORRIERE MOBILE

Corriere della Sera > Cronache > È la Campania la regina dell'illegalità ambientale

Cronache PIÙ letti


1 Amy Winehouse sfigurata
ECOMAFIE 2008. LA DENUNCIA DI LEGAMBIENTE
2 Cancellato dal video l'ospite anti-Putin

È la Campania la regina 3 Winehouse 'a pezzi' dopo flop di Lisbona

4 Russia, i fotomontaggi dell'epoca sovietica


dell'illegalità ambientale 5 Su "Vanity Fair" primi scatti del calendario Pirelli
2009
Seguita dalla Calabria. Al terzo posto si trova la Puglia. In
Italia 83 reati al giorno: oltre 3 all'ora
PRIMOpiano Aggiornato alle 14:23
ROMA - La Campania «occupa stabilmente il primo posto nella classifica
dell'illegalità ambientale - denuncia Legambiente -, seguita dalla Calabria. In
queste due regioni si concentra il 30% degli illeciti registrati in tutta Italia. Al
Immigrazione, Berlusconi: «Nessuna marcia
indietro»
terzo posto si trova la Puglia, seguita dal Lazio e dalla Sicilia. La prima regione 14:10 POLITICA Conferenza con Mubarak: «Interventi
del Nord come numero di infrazioni è la Liguria. Alla dimensione globale per facilitare i rimpatri» Sul reato di clandestinità:
dell'ecomafia è dedicata un'ampia sezione del Rapporto: dall'Italia escono rifiuti deciderà l'Aula

verso Hong Kong, la Tunisia, il Pakistan, il Senegal, la Cina, ed entrano rifiuti


dalla Croazia, dalla Serbia, dall'Albania». È la «fotografia», con tanto di storie e
È la Campania la regina
numeri aggiornati sul malaffare ambientale nell'annuale rapporto «Ecomafia dell'illegalità ambientale
2008» di Legambiente. Il problema rifiuti, come si poteva immaginare, è al primo posto nel rapporto di Legambiente che 14:05 CRONACHE Seguita dalla Calabria. Al terzo
posto si trova la Puglia. In Italia 83 reati al giorno: oltre
denuncia: «Aumentano i reati, le persone denunciate, i sequestri effettuati e i clan: nel 2007 tutti i numeri dell'illegalità
3 all'ora
ambientale in Italia crescono in maniera preoccupante. Crescono in particolare gli incendi boschivi dolosi e gli illeciti
accertati nei cicli del cemento e dei rifiuti». Sparisce nel nulla una montagna di rifiuti speciali alta poco meno di 2000
metri. Cosa nostra entra a pieno titolo nella gestione del ciclo dei rifiuti ed emerge la «multifunzionalità» del clan dei «A rischio i conti pubblici italiani
Casalesi, capace di spaziare dal ciclo del cemento a quello dei rifiuti, dall'agricoltura al racket degli animali». La a causa dei tagli dell'Ici e dell'Irap»
13:46 ECONOMIA Le stime dell'Ocse: «Il rapporto
Campania occupa stabilmente il primo posto nella classifica dell'illegalità ambientale.
deficit/pil salirà al 2,5%». Dimezzate le previsioni sulla
crescita
Ecco gli ecomostri italiani

Il Consiglio di Stato boccia il ricorso


«Gli esami di recupero si faranno»
12:51 CRONACHE No alla richiesta dei Cobas di
sospendere il decreto Fioroni. «Le prove saltano solo
se lo decide il ministro Gelmini»
LE CIFRE - Il bilancio dell'anno appena trascorso descritto nel rapporto è di «83 reati contro l'ambiente al giorno: oltre 3
reati all'ora. Nel 2007 il business delle ecomafie ha prodotto in Italia un giro d'affari di 18,4 miliardi di euro (-4,4 rispetto
al 2006). Rispetto al 2006 aumentano i clan coinvolti (239, +36), i reati (30.124, +27,3%) e le persone denunciate Hillary, un giallo sul possibile ritiro
11:18 ESTERI Il senatore ora ha i numeri per la
(22.069, +9,7%). Gli illeciti accertati dalle forze dell'ordine nel corso del 2007 sono 30.124, il 27,3% in più rispetto al
nomination: «un viaggio storico». Clinton prende tempo
2006; le persone denunciate 22.069, con un incremento del 9,7%; i sequestri effettuati 9.074 (più 19% rispetto al 2006)».
Video Mappa
I reati accertati dalle forze dell'ordine nel 2007 per violazione alla normativa sui rifiuti sono oltre 4800, il 36% dei quali
commessi nelle quattro regioni a tradizionale presenza mafiosa. Alla catena montuosa di rifiuti speciali scomparsi nel
nulla, si aggiunge una nuova vetta di 1970 metri, con base di 3 ettari.

RIFIUTI - Per illegalità nel ciclo dei rifiuti è sempre in testa la Campania, dove lo smaltimento illegale di rifiuti
pericolosi, spesso di provenienza extraregionale, si è sommato alla catastrofica gestione commissariale di quelli urbani.
Un balzo in avanti colloca, invece, il Veneto al secondo posto (era sesto lo scorso anno), confermando lo spostamento
verso nord del baricentro di questi traffici, non solo come zona di procacciamento degli scarti industriali smaltiti
TEMPO libero
illegalmente nelle regioni centrali e meridionali d'Italia ma anche come sito finale. La Puglia mantiene saldamente il terzo
posto dello scorso anno, e il foggiano si conferma una terra dove si scaricano illegalmente nei terreni agricoli i rifiuti
prodotti dal centro nord, scorie sempre più spesso spacciate per compost. «
Provincia Scegli
MATTONE SELVAGGIO: «Sul fronte del ciclo illegale del cemento, cresce il numero d'infrazioni accertate dalle forze Località Scegli

dell'ordine (7.978, il 13% in più rispetto al 2006), quello delle persone denunciate (10.074) e dei sequestri (2.240)». «Il Film Seleziona film

ciclo - si legge - rimane segnato da profondi fenomeni d'illegalità, in particolare per quanto riguarda le attività estrattive, Genere Tutti i generi
CINEMA Seleziona cinema
spalmate su tutto il territorio nazionale. Per l'abusivismo edilizio, le stime del Cresme parlano per il 2007 di 28.000 case
costruite illegalmente contro le 30.000 del 2006 e le 32.000 del 2005. L'impegno a non promulgare mai più condoni

1 di 2 4-06-2008 14:43
È la Campania la regina  dell'illegalità ambientaleCorriere della Sera http://www.corriere.it/cronache/08_giugno_04/campania_ecomafia_4ba0b810-321c-11...

edilizi, insieme a qualche demolizione in più, ha ridotto la pressione del mattone selvaggio».
I nostri siti
INCENDI BOSCHIVI - Tra le diverse tipologie di reato, aumentano in particolare gli incendi boschivi. 225mila ettari di CORRIEREviaggi
Fughe di primavera
Mappa del sito | Scrivi
boschi e foreste andati in fumo, 18 persone uccise dalle fiamme, 7 milioni e mezzo di tonnellate di Co2 rilasciate nell'aria
sono il bilancio degli oltre 10mila incendi dell'estate scorsa nel nostro Paese, quasi sempre di natura dolosa. Arte, città, spiagge. Per
godersi i weekend lontani
dalla folla
ESTORSIONI E FURTI DI BESTIAME - Anche l'agricoltura, in tutte le sue filiere, è diventata da tempo una delle
frontiere per lo sviluppo dei traffici illeciti. Sono numerosi i casi di estorsione e si torna a parlare di abigeato, il furto di
CORRIEREcasa
bestiame, che alimenta oggi una filiera illegale, di macellazione e commercio di carni prive di controlli sanitari. Secondo
Abitazioni da sogno
le stime della Confederazione Italiana Agricoltura, il giro d'affari delle cosche nel settore agricolo si attesta sui 15
Entra nelle case più belle del
miliardi di euro, con oltre cento reati al giorno, e un agricoltore su 3 subirebbe gli effetti dell'illegalità. Anche se il mondo
fenomeno è diffuso in tutto il Paese, sono sempre le regioni del sud quelle più colpite, Campania in primis.
PAGINEGIALLE
RACKET DEGLI ANIMALI - Rimane stabile il mercato del racket degli animali, stimato dalla Lav nel 2007 sui 3
visual
miliardi di euro circa, tra corse clandestine di cavalli, combattimenti tra cani, traffici di fauna esotica e protetta,
La tua città dall'alto
macellazione clandestina. Per divulgare il rapporto Ecomafia e portarlo in mezzo alla gente, parte quest'anno da
Cerca: persone, luoghi ed
Riccione il 6 giugno in occasione del premio Ilaria Alpi il No Ecomafia tour. 12 tappe in giro per l'Italia (e una a eventi

Bruxelles) per parlare di criminalità ambientale e sollecitare una sempre maggiore collaborazione di cittadini e
istituzioni. CORRIEREgiochi
Diamonds
ARCHEOMAFIA - Calano leggermente i furti: dai 1212 casi del 2006 si passa ai 1085 del 2007, con una flessione del
Fai sparire tutti i diamanti!
10,5%. Si registrano inoltre importanti risultati nell'attività di repressione dei traffici illeciti di opere d'arte. Il Lazio, con
166 furti subiti, supera il Piemonte, tradizionalmente in pole position per numero di furti al patrimonio culturale. I NOSTRI SITI RCS Mediagroup Gazzetta.it Corriere Mobile
Fueps.com El Mundo.es Marca.com Dada.net
LA PROPOSTA - «Le ecomafie gestiscono nel nostro Paese una vero e proprio sistema eco-criminale, estremamente
flessibile e diversificato, al quale dobbiamo contrapporne uno legale ed eco-sostenibile - commenta Vittorio Cogliati
Dezza, presidente nazionale di Legambiente -. E dobbiamo saperlo difendere con strumenti adeguati. Per questo, come
ogni anno, rilanciamo la proposta di introdurre i delitti contro l'ambiente nel nostro Codice penale, per punire in maniera
congrua chi avvelena l'aria che respiriamo, inquina l'acqua, saccheggia il territorio, minaccia la nostra salute, penalizza
le imprese pulite».

IL MINISTRO - «L'esplosione dell'emergenza» dei rifiuti in Campania ha portato il tema «sulle prime pagine di tutti i
media nazionali e internazionali e ha acceso l'attenzione dell'opinione pubblica sugli interessi della malavita organizzata
nel business dei rifiuti». È il ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, a fare riferimento, in un messaggio inviato in
occasione della presentazione del rapporto Ecomafia 2008 di Legambiente, ai «recentissimi fatti di cronaca, mi riferisco
soprattutto all'omicidio dell'imprenditore a Casal di Principe» che «hanno confermato, se ce ne fosse stato bisogno quanto
feroce è la pressione della camorra, quanto necessario sia da parte dello Stato riconquistare questo settore alla legalità».

04 giugno 2008

CONSIGLI di lettura CORRIERE mobile

SEIERSTAD ASNE
Le notizie di Corriere.it Le notizie più
anche sul cellulare o importanti del giorno in
IL LIBRAIO DI KABUL sul palmare anteprima via sms
 7,31 mobile.corriere.it Corriere Mobile

ANNUNCI GOOGLE

Progetto Pannelli Solari


Ricicla il tuo vecchio cellulare nei negozi Vodafone One!
www.myfuture.vodafone.it
Sviluppo e sostenibilità
Nel mondo del tabacco con BAT Iniziative a favore dell'ambiente
www.batitalia.com
Bonifiche Ambientali
Servizi professionali di bonifica da microspie,in tutta Italia in 48h
www.bonificheitalia.com

Copyright 2008 © Rcs Quotidiani Spa | P. IVA 00748930153 | Rcs Digital Spa | Per la pubblicità contatta RCS Pubblicità SpA

2 di 2 4-06-2008 14:43

Interessi correlati