Sei sulla pagina 1di 6

I fluidi si suddividono in

liquidi: il recipiente ne determina la forma,


non il volume; sono praticamente
incomprimibili
gas: il recipiente ne determina la forma e
il volume; sono comprimibili
Forze agenti su un elemento di volume dV di
un fluido:
forze di superficie trasmesse da elementi a
contatto con la superficie che delimita dV
forze di volume dovute ad elementi in grado
di esercitare forze proporzionali al volume
( forza gravitazionale,…)
dFSN, dFST componenti normale e tangenziale
delle forze di superficie
dS superficie su cui agiscono
S
dF N
p= pressione (grandezza scalare)
dS
dFST
τ= sforzo di taglio
dS
Lo sforzo di taglio è il manifestarsi di un attrito
interno tra gli elementi di fluido che si
muovono gli uni rispetto agli altri, dovuto a
forze di coesione
Viscosità parametro che quantifica l’attrito
interno
Fluidi perfetti: liquidi perfetti e gas perfetti
I liquidi perfetti sono incomprimibili e privi
di viscosità
Incomprimibile ⇔ volume e, quindi, densità ρ
indipendenti dalla pressione a cui è sottoposto
il fluido

STATICA DEI FLUIDI


Studia i fluidi in quiete e i corpi immersi in
essi: le forze di superficie si riducono alle sole
forze di pressione
S S S P
dFT = 0 dF = dFN = dF
P
dF
p=
dS
Unità di misura della pressione
2
N/ m ( Pascal)
2
BAR = 10 N/ m
5

Si può verificare che :


la pressione in un punto di un fluido in quiete
non dipende dalla orientazione della superficie
EQUILIBRIO STATICO DI UN FLUIDO
R risultante delle forze agenti su un fluido
R = FP + FV = 0
FP forza di pressione
FV forza di volume
R = 0 ⇔ RX = 0, RY = 0, RZ = 0
dFP, dFV agenti sull’ elemento di fluido dm di
forma cubica Z

dz
z
Y
X
Componenti delle forze di pressione agenti
su dm
Lungo z
p(z) dS − p(z+dz) dS =
= − dS [p(z+dz) − p(z)] =
∂p ∂p
= −dSdz = − dV
∂z ∂z
f forza di volume per unità di massa
f Zdm = f ZρdV componente della forza
di volume lungo z
Per l’ equilibrio ( RZ = 0)
∂p
− dV + f ZρdV = 0
∂z
∂p
= ρf Z
∂z
Analogamente lungo X e Y
∂p ∂p
= ρf X = ρf Y
∂x ∂y
Se f # 0 p non è costante all’ interno del
fluido
Fluido in presenza della forza peso
fX = fY = 0 fZ = − g
∂p ∂p dp
=0 =0 = −ρg
∂x ∂y dz
p2 z2
∫ dp = ∫ − ρgdz
p1 z1 z2
p2 − p1 = − ρg(z2 – z1) z1
p2 pressione a quota z2
p1 “ “ z1
p1 = p2 + ρg(z2 – z1) = p2 + ρgh
legge di Stevino
p = ρgh pressione idrostatica
esercitata per effetto della gravità da una
colonna di fluido di altezza h
mg ρVg ρShg
= = = ρgh
S S S
Se il peso del fluidi è trascurabile ( ρ→ 0)
p1 = p2
Se z2 = z1 p2 = p1 legge di Pascal

Pressione atmosferica = Pressione


idrostatica esercitata dalla colonna d’ aria
che va dal punto considerato agli estremi
dell’atmosfera
Barometro di Torricelli pA
p0
pA= 0
mercurio
p0 = pA +ρHg gh
p0 = ρHg gh = pressione atmosferica
Al livello del mare h = 76 cm
1 atmosfera (atm) =1.013 105 N / m2 =
= 1.013 BAR
1 Tor = 1 mm Hg =1 / 760 atm