Sei sulla pagina 1di 24

Shape

Rivista del Gruppo Sapa • # 2 2010

IL PREFERITO
DEI DESIGNER
I PROGETTISTI DI MOBILI SPAGNOLI
SCELGONO L’ALLUMINIO


10›
FUTURO ROSEO
PER L’ENERGIA SOLARE

› SAPA THERMAL MANAGEMENT


APPRODA NELLA CALDA INDIA PAGINA

› BOLZANO – LEADER IN
SOLUZIONI PERSONALIZZATE

› SAPA RICOSTRUISCE
DOPO LA CATASTROFE
L’espansione di INDICE #2
Sapa continua L’industria del mobile spagnola sta

N
egli ultimi anni, la strategia di Sapa è sempre stata sostituendo il legno con l’alluminio. Intra
“orientata alle soluzioni”. Siamo riusciti a offrire ai e Andreu World sono due produttori di

10
nostri clienti valore aggiunto in termini di innovazione, mobili che guidano questo trend attratti
progettazione, produzione, supporto e assistenza. Durante dai tanti vantaggi dell’alluminio, un mate-
la crisi economica globale del 2008/2009, abbiamo raf- riale versatile, ecologico e ad alta finitura.
forzato le nostre risorse di vendita, ricerca e sviluppo per
mantenere il nostro forte orientamento alle soluzioni. Ora L’economia indiana registra una cre-
che i mercati registrano segni di ripresa, siamo convinti che scita record. Hemanth Prasad di Sapa
questi investimenti si ripagheranno. Thermal Management conferma che
Sapa conquista nuove quote di mercato in Europa e l’offerta di Sapa non ha eguali nel

14
Nordamerica, ed il fatto che sempre più clienti scelgano Paese: ”disponiamo delle competenze e
Sapa conferma che abbiamo intrapreso la strada giusta. I delle tecnologie per passare dall’idea al
nostri sforzi atti a offrire ai clienti soluzioni innovative sono prodotto finito sotto un unico tetto”.
stati riconosciuti in maggio con il premio conferito a Sapa
Heat Transfer dalla giapponese Denso Corporation per il
contributo allo sviluppo commerciale globale e alla stretta Sapa di Trzcianka (Polonia), è la prima
collaborazione con l’azienda in diverse regioni. azienda nel settore ad adottare la tec-

17
Per servire i clienti globali e internazionali in modo anco- nologia a impulsi elettromagnetici, che
ra più efficiente, Sapa sta ampliando la propria presenza consente fra l’altro di giuntare profili in
geografica. Nel 2009 abbiamo acquisito Indalex, ora piena- acciaio e alluminio in modo innovativo.
mente integrata in Sapa Profiles North America. Grazie a
questa acquisizione, Sapa è diventata il maggiore estrusore
della regione. Sapa Building Systems è stata scelta
Il passo successivo nella nostra strategia di espansione per rinnovare il look del Politecnico di

22
prevede la crescita in Asia e Medio Oriente. In settembre Bratislava (Slovacchia). La soluzione
abbiamo completato l’acquisizione del pacchetto di mag- tecnica, il prezzo e la capacità di fornitu-
gioranza dell’estrusore vietnamita Vijalco. Un altro passo ra sono stati determinanti.
importante è la Lettera di Intenti per la joint-venture con
Chinalco, il maggiore produttore di alluminio in Cina, per
Il Lansdowne Road è il tempio del rugby
soddisfare la crescente domanda di materiale rotabile nel
e del calcio di Dublino dal lontano 1872.

24
Paese. Inoltre, stiamo costruendo un nuovo stabilimento
Dopo la ricostruzione, il nuovo Stadio
in India, mercato emergente in cui Sapa Building Systems
Aviva presenta una facciata in profili di
dispone già di un’ampia rete di vendita. Infine, prosegue
alluminio forniti da Sapa Profiles Belgio.
l’espansione delle nostre attività consolidate in
Cina e in settembre è stato inaugurato
ufficialmente il nuovo stabilimento di
laminatura a caldo e freddo di Sapa Sapa è un gruppo industriale Redattore capo: Eva Ekselius
Heat Transfer Shanghai. Shape
Rivista del Gruppo Sapa • # 2 2010

internazionale che sviluppa, Curatore: Carl Hjelm


Queste nuove pietre miliari sono produce e distribuisce profili Grafica: Markus Koba
in alluminio a valore aggiunto, Produzione: OTW
soltanto l’inizio dell’espansione di componenti e sistemi basati su Communication
Sapa e il nostro viaggio “orientato profili e piastre in alluminio per Stampa: Strokirk-Landströms,
alle soluzioni” continua! scambiatori di calore. Sapa ha Lidköping
un fatturato annuale di circa 25,1 Cambio d’indirizzo: I clienti
IL PREFERITO miliardi di SEK e conta quasi devono informare il proprio
DEI DESIGNER
I PROGETTISTI DI MOBILI SPAGNOLI
SCELGONO L’ALLUMINIO
13.000 dipendenti in Europa, referente in Sapa, i dipendenti

10› Nordamerica, America Centrale il reparto di amministrazione, gli
FUTURO ROSEO
PER L’ENERGIA SOLARE

› SAPA THERMAL MANAGEMENT


APPRODA NELLA CALDA INDIA PAGINA
e Cina. altri interessati il Reparto
› BOLZANO – LEADER IN
SOLUZIONI PERSONALIZZATE

› SAPA RICOSTRUISCE
DOPO LA CATASTROFE Shape è la rivista per i clienti Comunicazione al numero
del Gruppo Sapa e viene pubbli- +46 (0) 8 459 59 00
cata due volte l’anno in 14 lingue.
Shape è disponibile anche sul
sito www.sapagroup.com

Diamo forma al futuro


Tim Stubbs,
Presidente e CEO di Sapa

2 SHAPE • # 2 2010
OLTRE I LIMITI

NUOVI TRENI
ECOLOGICI
nella metropolitana
di Oslo
L’ordine di 10 treni metropolitani da parte della
Metro Oslo non prevedeva solo il rinnovo di uno dei
contratti più longevi nella storia di Sapa, ma anche lo
sviluppo di treni ecologici riciclabili al 94,7%.

SAPA HA OTTENUTO UN NUOVO rinnovo del contratto Il lavoro di design è stato coordinato dall’au- I NUOVI TRENI di metro Oslo hanno una struttura
con Siemens, che produce i treni metropolitani striaco Porsche Design Studio. costituita da grandi profili in alluminio pressati.
per Metro Oslo. Sottoscritto nel 2003, è uno dei Il design delle carrozze si basa sul progetto Gli interni sono realizzati, fra l’altro, in frp (pla-
contratti più longevi nella storia di Sapa: il primo ”Rubin Nürnberg”, avviato alcuni anni fa, che stica fibro-rinforzata), vetro, acciaio inox, plastica,
ordine di 33 treni fu seguito da un altro di 30 treni riguarda i primi treni metropolitani senza con- componenti elettronici e alluminio.
nel 2006, da un ordine di 20 treni nel 2009 e, infi- ducente realizzati da Siemens. Tutti i materiali sono stati selezionati per garan-
ne, dall’ultima commessa di 10 treni a 3 carrozze da Prima di avviare la produzione su larga scala tire il minimo impatto ambientale e migliorare le
consegnare alla fine del 2011. Sapa fornisce i profili è stato eseguito uno studio preliminare con test possibilità di riciclaggio, grazie a un programma
per le pareti laterali, il soffitto e i lati corti che costi- esaustivi in Norvegia, per garantire che i treni mirato che consente di riciclare complessivamente
tuiscono il corpo in alluminio della carrozza. resistessero ai rigidi inverni nordici. Al termine il 94,7% dei treni (l’84,7% in termini di materiali e
Ogni treno è costituito da 3 carrozze e può tra- dei test sono iniziate le forniture al ritmo di 1–2 il 10% in termini di produzione di calore).
sportare 678 passeggeri: 124 seduti e 554 in piedi. treni al mese. Testo Henrik Emilson

# 2 2010 SHAPE • 3
APPROFONDIMENTO: ENERGIA SOLARE

Il mercato dell’energia solare è in forte crescita in molti Paesi


del mondo. Con l’evoluzione del mercato, aumenta l’utilizzo
dell’alluminio nelle tecnologie di raccolta dell’energia solare.
Per Sapa, questo trend si traduce in ottime opportunità di
fornitura di profili in forma di cornici e sistemi di montaggio.

Mercato in crescita per


l’energia del futuro
L
a Germania è il maggiore mercato per E Collettori termici che riscaldano l’acqua, ad ponenti elettronici dell’inverter si utilizzano spesso
l’energia solare, con quasi metà delle esempio l’acqua sanitaria domestica. elementi in alluminio.
celle solari installate al mondo. Ma l’in- E csp (Concentrating Solar Power) che trasfor- Un produttore leader di inverter è l’italiana
teresse per la produzione energetica pulita è in mano l’energia solare in elettricità. Sono costitu- Power­One del Valdarno. Alcuni anni fa, alla
aumento anche in Francia, Italia, Repubblica iti da grandi sistemi di specchi che convogliano ricerca di un nuovo fornitore di profili di raf-
Ceca, Stati Uniti e parti dell’Asia (fra cui Cina i raggi del sole su una superficie più piccola. In freddamento in alluminio, l’azienda contattò
e India). genere, l’energia solare riscalda un mezzo, spesso Sapa in Italia.
“Per lo sviluppo dei mercati nazionali occor- una soluzione salina, che a sua volta trasforma In passato, Power­One aveva diversi subforni-
rono delle sovvenzioni, perché i prodotti sono l’acqua in vapore. Quest’ultimo aziona una tori, a seconda delle applicazioni dei profili, ma
ancora molto costosi. In Germania, il mercato turbina e un generatore. Richiedendo un clima ora desiderava un fornitore in grado di offrire
è cresciuto stabilmente per gli oltre 10 anni stabile e molte ore di irraggiamento, sono ideali un concept completo.
di durata degli incentivi”, spiega David per le aree desertiche. Oggi, i profili sono prodotti da Sapa in Italia
Gerson, responsabile marketing e com- e lavorati da un subfornitore situato vicino a
merciale della Market Area Solar di Sapa IL CONVERTITORE DI CORRENTE (INVERTER) è un compo- Power­One.
Profiles. nente per il mercato dell’energia solare sempre più “Con la nostra versatilità, possiamo fornire
Oggi si utilizzano tre tecnologie (o relative importante per Sapa. L’inverter converte la corrente rapidamente profili pronti in varie dimensioni a
combinazioni) per sfruttare l’energia solare: continua generata dal modulo a celle solari in Power­One, che ora può contare su una soluzio-
E Pannelli solari con moduli pv (a celle solari) corrente alternata della tensione desiderata, prima ne personalizzata e conveniente. Per Sapa, è un
che trasformano direttamente la luce solare in di immetterla nella linea elettrica o direttamente esempio di partnership perfettamente riuscita”,
elettricità. nell’edificio. Per il raffreddamento passivo dei com- prosegue Gerson.

4 SHAPE • # 2 2010
Nella Christmas Valley è installato il maggiore
impianto di energia solare dell’Oregon. Sun
Storage ha sostituito l’acciaio nei pannelli dei
sistemi di montaggio con i profili in alluminio
di Sapa.

La collaborazione con Power­One iniziò su riuscire a lavorarli e pressarli in base alle esigen-
piccola scala nel 2008. Da allora, la richiesta ze del cliente, riducendo al contempo i costi
di prodotti Power­One è aumentata di con- per il materiale”, afferma Ray Goody, direttore
tinuo, come la fiducia in Sapa dell’azienda. prodotti di Sapa Extrusions in Oregon.
Quest’anno, Sapa fornirà centinaia di tonnella- Finora, Sapa ha fornito circa 46 t di profili in
te di dissipatori di calore. alluminio. Secondo i piani attuali, l’installazio-
“È un lavoro che ci ha insegnato molto. ne di pannelli solari nella Christmas Valley sarà
Naturalmente, un progetto svolto a regola d’ar- più grande di 2–5 volte.
te è un’ottima referenza sul mercato”, afferma Per Sapa, la commessa è molto importante
Gerson con lungimiranza. in considerazione degli sviluppi del mercato
americano.
CHRISTMAS VALLEY (Oregon) è un altro esempio “Con la graduale riduzione dei costi, l’energia
della crescita di Sapa nel mercato dell’energia solare sarà sempre più sfruttata, soprattutto
solare. In questa valle è installato il maggiore mediante l’integrazione dei moduli pv negli
impianto di energia solare dell’Oregon, con edifici. Un utilizzo creativo dell’alluminio
pannelli solari Sun Storage montati sia a terra sarà determinante per ridurre i costi e realiz-
che sui tetti. zare impianti esteticamente attraenti”, spiega
In collaborazione con Sapa, Sun Storage ha Jonathan Monschke, titolare di Sun Storage.
sostituito l’acciaio dei propri sistemi di montag- Secondo Monschke, Sapa offriva una tecno-

“Il team di Sapa


gio con l’alluminio, un materiale più robusto logia migliore dei concorrenti.
e resistente alla corrosione, che non richiede “Poiché realizziamo numerosi prototipi, il
trattamenti superficiali e rende il montaggio più supporto è essenziale. Il team di Sapa ci fornisce

ci fornisce feedback semplice ed economico grazie alla sua leggerezza.


Inoltre, offre una duttilità infinitamente
feedback preziosi e rapidi con preventivi dei
nuovi prototipi, ma anche una produzione con-

preziosi e rapidi con superiore all’acciaio.


“Abbiamo progettato i profili con cura per
veniente”, conclude Monschke.
TESTO thomas ÖSTBERG

preventivi dei nuovi


prototipi”.
Power-One è un produttore leader
di convertitori di corrente (inverter)
utilizzati per sfruttare l’energia solare.
Sapa fornisce i dissipatori di calore
per gli inverter dell’azienda.

# 2 2010 SHAPE • 5
NOTIZIE IN BREVE

spin off
multiuso
> Secondo Steffen W. Loth, fondatore della tedesca Empreson, una
buona idea non deve mai andare perduta. L’idea per l’espositore pubbli-
citario verticale Vertikise®, l’ultimo prodotto dell’azienda attiva nell’architettura
tessile, nacque in una giornata soleggiata e ventosa, quando la fidanzata
di Loth gli suggerì per scherzo di costruire un paravento portatile. Oggi
Vertikise® è in attesa di brevetto. La struttura modulare è costituita da profili
in alluminio e un pannello espositivo in tessuto da 1-11 mq utilizzabile come:
E sistema espositivo portatile universale; Aste portabandiera sotto
E transenna con pratici pannelli pubblicitari;
E paravento e separè per ristoranti o eventi; i riflettori alle Olimpiadi
E e, soprattutto, come strumento pubblicitario urbano innovativo.
Empreson pone rigidi requisiti in termini di qualità, funzionalità e design dei
nuovi prodotti e l’alluminio è stato una scelta naturale, non soltanto per il peso
ridotto e l’ottima resistenza alla corrosione, ma anche per l’eccellente tratta-
mento superficiale e la versatilità di design. Con la propria esperienza, Sapa
> Tutti hanno notato le due bandiere olimpiche che sventolavano alte sullo
Stadio BC Place di Vancouver durante la cerimonia inaugurale delle
Olimpiadi Invernali. Le bandiere con i cinque cerchi fluttuavano orgogliose
ha contribuito allo sviluppo del prodotto. anche in totale assenza di vento.
Sapa ha fornito le aste portabandiera in alluminio, alte 15 metri e dotate
di fori e ventole in cima che permettevano alle bandiere di sventolare senza

Lo sapevate che circa l’8% della sosta. Le aste sono state fabbricate appositamente per l’inglese Harrison
Flagpoles dallo stabilimento olandese Sapa Pole Products.

crosta terrestre è costituito da


alluminio, legato in diversi minerali?
L’innovazione guidata dai clienti
> Essere attenti e rilevare tempestivamente le variazioni della domanda è spesso
fonte di successo, come dimostra la storia di SweTherm, produttore svedese
di centraline di teleriscaldamento.
L’armadietto a saracinesca per le centraline di teleriscaldamento, un’innovativa
struttura in alluminio prodotta dall’azienda che coniuga design e funzionalità, conqui-
sterà i proprietari di villette. Sapa ha contribuito allo sviluppo del prodotto fin dalle Sapa ha contribuito
prime fasi. allo sviluppo
“Quando si investono ingenti somme in macchine all’avanguardia per le proprie dell’armadio
a saracinesca
lavanderie, non si desidera rovinare l’ambiente con un armadietto che sembra un
SweTherm per
residuato bellico”, spiega Hans Sträng, CEO di Swetherm e ideatore del prodotto.
centraline di
Il nuovo armadietto a saracinesca SweTherm ha eliminato l’esigenza di porte e spor- teleriscaldamento
telli e può essere utilizzato anche con centraline di teleriscaldamento di altre marche. fin dalle prime fasi.

6 SHAPE • # 2 2010
TECNOLOGIE MODERNE

Un nuovo studio dimostra che l’alluminio è il metallo più adatto


per rendere le automobili più ecologiche, ad esempio riducendo del
20% le emissioni di gas serra rispetto all’acciaio.

Auto più ecologiche


grazie all’ALLUMINIO
L
a maggiore consapevolezza consumi e le emissioni rispetto agli soprattutto nei frontali”, prosegue ancora più costoso dell’acciaio e,
ambientale non ha portato altri metalli. Inoltre, l’alluminio è Précsényi. alla luce dell’attuale crisi finanziaria,
soltanto allo sviluppo di com- riciclabile al 100%”, afferma Zoltán i consumatori non sono ancora
bustibili alternativi: oggi si presta Précsényi della European Aluminium L’OTTIMO RAPPORTO FRA RESISTENZA e peso disposti a pagare di più, in particolare
attenzione anche ai materiali utilizzati Association. dell’alluminio offre la massima libertà nel segmento premium. Tuttavia, le
per produrre le automobili. di progettazione delle automobili, norme europee sulla riduzione delle
In un nuovo studio condotto da LO STUDIO DIMOSTRA ANCHE che l’allu- che possono essere più leggere a pari- emissioni di gas serra possono incen-
The Magnesium Front End Research minio non rende solamente le auto tà di dimensioni. tivare l’utilizzo di materiali più legge-
and Development Project (mferd), più ecologiche, ma garantisce anche Secondo Zoltán Précsényi, i risultati ri, che rappresentano uno dei mezzi
un progetto americano, canadese e sicurezza e comfort. dello studio condotto da mferd – più efficaci per ridurre le emissioni
cinese, sono stati confrontati com- “I due luoghi comuni più diffusi che dimostra i vantaggi ambientali di di anidride carbonica. Nel ciclo di
ponenti automobilistici in acciaio, sono che le auto più leggere siano magnesio e alluminio rispetto all’ac- vita di un’auto, ogni kg di alluminio
magnesio e alluminio. I risultati meno sicure e che le auto che rilascia- ciaio – indicano che nelle automobili permette di ridurre di 20 kg le emis-
dimostrano che, nell’intero ciclo di no meno emissioni siano più com- l’acciaio sarà sostituito in misura sem- sioni di anidride carbonica”, spiega
vita dalla produzione al riciclaggio, patte e quindi meno comode. Dal pre maggiore da altri metalli. Précsényi.
l’alluminio offre un risparmio energe- punto di vista della sicurezza, l’elevata “Per i produttori, l’alluminio è TEsto Henrik emilson

tico del 20% circa rispetto all’acciaio, capacità di assorbimento dell’energia

“Nel ciclo di vita di un’auto, ogni kg di


oltre a ridurre le emissioni di gas serra dell’alluminio in caso di incidente lo
del 20%. ha reso il materiale più utilizzato per
“I risultati sono riconducibili realizzare sistemi anticollisione più
soprattutto alla leggerezza dell’al-
luminio, che permette di ridurre i
leggeri, efficienti e sicuri, che riduco-
no drasticamente le lesioni e i decessi, alluminio permette di ridurre di 20 kg
le emissioni di anidride carbonica”.

# 2 2010 SHAPE • 7
APPROFONDIMENTO: SOSTENIBILITÀ

PROCEDURE
SOSTENIBILI
Per le aziende orientate allo sviluppo è sempre più importante
essere considerati datori di lavoro attenti e condurre attività
sostenibili. Sapa non fa eccezione.

L
a svedese Sapa Heat Transfer ha svilup- per lo smaltimento degli scambiatori di calore imballaggio: oltre a partecipare a un programma
pato una politica csr (Corporate Social esausti delle automobili. Spångberg sottolinea che, statale di ottimizzazione energetica, di recente ha
Responsibility), cioè di responsabilità avviando questo processo, Sapa Heat Transfer ha introdotto un sistema di gestione dell’energia volto
sociale, incentrata su ambiente, società anticipato la normativa futura. a ridurre i consumi elettrici.
ed economia. Questa politica, oggi lar- “La legislazione futura imporrà requisiti più rigi- Spångberg aggiunge che è importante sensibiliz-
gamente applicata dall’azienda, interessa anche i di al settore automobilistico. Vogliamo essere pron- zare gli addetti in merito allo sviluppo sostenibile.
clienti, gli addetti e i fornitori. ti e aiutare i nostri clienti a prepararsi, ad esempio “Ogni piccolo contributo è importante, anche
“Ci impegniamo concretamente per portare organizzando workshop mirati nei prossimi mesi. spegnere i computer e le macchine quando non
avanti un’azienda di cui tutti possiamo essere fieri. La nostra ambizione è aumentare i contatti con i servono. È nostra intenzione aumentare la qualità,
La nostra attività deve essere orientata nella direzio- clienti dei nostri clienti per valutare insieme nuove ridurre gli sprechi e cambiare le abitudini degli
ne giusta e basarsi su processi sostenibili sotto ogni soluzioni che possano aumentare la sostenibilità del addetti relativamente ai consumi elettrici”.
punto di vista”, afferma Malin Spångberg, respon- ciclo di vita dei prodotti”. Poiché un’azienda sostenibile deve anche garan-
sabile ambientale della svedese Sapa Heat Transfer. tire un ambiente di lavoro sicuro, Sapa ha integrato
“I nostri clienti devono sapere di collaborare con UN ALTRO OBIETTIVO della politica csr è valutare l’im- la filosofia ehs (ambiente, salute e sicurezza) in
un’azienda responsabile che può aiutarli a raggiun- patto ambientale e sociale dei fornitori, invitandoli ogni fase delle attività. Per garantire un buon
gere i loro target di sostenibilità. Il nostro obiettivo ad adottare procedure sempre più sostenibili. Oggi, ambiente di lavoro, Sapa offre orari di lavoro flessi-
è avere successo insieme”. tutti i fornitori sono certificati iso14001 e soddisfa- bili, luoghi di lavoro flessibili e il massimo appog-
La politica csr di Sapa Heat Transfer si basa su no i requisiti dell’ue in merito alla movimentazione gio nella crescita professionale degli addetti.
tre valori chiave: soddisfare i requisiti degli interes- delle sostanze chimiche. Inoltre, i fornitori di allu-
sati, ridurre al minimo l’impatto ambientale e con- minio riciclato devono consegnare prodotti privi di Sapa Heat Transfer contribuisce anche alla comuni-
tribuire allo sviluppo sostenibile della società. olio e radiazioni. tà locale sostenendo associazioni di volontariato e
La politica csr è volta a offrire ai clienti prodotti Sapa Heat Transfer ha ottenuto la certifica- altre attività.
e servizi più ecologici, oltre che promuovere uno zione iso14001 nel 2000. L’azienda si adopera “Sosteniamo economicamente le attività di edu-
sviluppo dei prodotti e cicli di produzione soste- attivamente per ottimizzare l’utilizzo delle risorse cazione stradale per i bambini e collaboriamo con
nibili, ad esempio mettendo a punto procedure (elettricità, acqua e materie prime) e i processi di un’associazione per la reintegrazione sociale degli
ex detenuti”, racconta Spångberg. “Sono solo due
delle tante attività previste nella politica csr”.

“La nostra attività deve essere


Quando le chiediamo come vede l’azienda fra
10 anni, Spångberg risponde:
“Vogliamo un’azienda che non comprometta le

orientata nella direzione giusta possibilità delle generazioni future. Riteniamo che,
prendendo le decisioni giuste oggi, sia nelle que-

e basarsi su processi sostenibili stioni strategiche che in quelle quotidiane, la nostra


attività sarà sostenibile anche fra 10 anni”.

sotto ogni punto di vista”.


Testo cari simmons

MALIN SPÅNGBERG, RESPONSABILE AMBIENTALE DI SAPA HEAT TRANSFER

8 SHAPE • # 2 2010
Per maggiori informazioni sulla politica CSR di Sapa Heat Transfer si rimanda al Rapporto di sostenibilità.
# 2 2010 SHAPE • 9
FORMA E
FUNZIONALITÀ
AL CENTRO E
stetica, originalità, design e qualità
sono fattori essenziali per la scelta dei
materiali da parte di designer e produt-
tori di mobili. L’alluminio offre anche
vantaggi funzionali quali robustezza,
lunga durata, leggerezza, manutenzione minima
ed elevata duttilità.
L’alluminio trova applicazioni sempre nuove. “L’utilizzo dell’alluminio estruso nei mobili
di design si è dimostrato una scelta vincente”,
Nell’industria del mobile spagnola, i designer stanno scoprendo afferma Raquel Fernandez, responsabile marke-
i vantaggi di questo metallo, sempre più utilizzato al posto del ting di Sapa Profiles in Spagna.
legno. Per Sapa è un trend positivo con un potenziale enorme. Secondo Fernandez, l’odierno mercato del
mobile è molto esigente non solo in termini di
design, ma anche di innovazione, creatività e
funzionalità.
Inoltre, consumatori e autorità richiedono un
livello di riciclabilità sempre maggiore e il minimo

10 SHAPE • # 2 2010
Design

“Leggero e robusto, l’alluminio


è un materiale ideale per sedie,
divani, tavoli e letti”.

impatto ambientale in produzione, tutti fattori a Un mobile progettato in modo oculato e


favore dell’alluminio. realizzato in alluminio anziché in legno può
Leggero e robusto, l’alluminio è un materiale tagliare i costi di produzione fino al 50%. In
ideale per sedie, divani, tavoli e letti. Ad esempio, il tal modo aumenta la redditività e/o il numero
produttore di letti svedese Hästens, in collaborazio- di consumatori che potranno permettersi
ne con Sapa, ha sostituito i componenti in acciaio e mobili di design.
legno con l’alluminio. Sapa prevede un futuro roseo per l’alluminio
nell’industria del mobile, sia in virtù dei vantag-
ORA SEMPRE PIÙ PRODUTTORI di mobili spagnoli stanno gi economici ed ecologici che offre, sia perché


scoprendo i vantaggi di questo materiale. consente di effettuare trattamenti superficiali e la
“Al momento ci limitiamo a fornire consulenze combinazione con altri materiali.
sull’alluminio, ma il nostro obiettivo è essere coin- “La funzionalità riveste un ruolo sempre più
volti anche nelle fasi precedenti della catena del importante, insieme al design e alla finitura.
valore - progettazione, lavorazione e trattamento L’alluminio permette di realizzare prodotti futu-
superficiale dei profili - per consentire al cliente ristici ad alta tecnologia che soddisfano queste
di concentrarsi sul suo core business”, prosegue esigenze”, conclude Fernandez.
Fernandez. Testo Thomas ÖSTBERG

# 2 2010 SHAPE • 11
design

“L’alluminio guadagna Classic è una delle


tante linee di mobili
di Intra con compo-

sempre più terreno” nenti in alluminio.

In Spagna, l’alluminio è da sempre considerato un materiale “Approfondendo le nostre competenze e


semplificando i processi produttivi, potremo
freddo e adatto soprattutto agli esterni, per la sua resistenza alle offrire ai clienti prodotti di design a prezzi
intemperie e all’ossidazione. Ma il settore del mobile sta sfatando inferiori”, prosegue Marco.
Questo obiettivo può essere raggiunto in
questo mito. tempi minori e più facilmente con un partner
specializzato nell’alluminio.
INTRA È UNO dei mobilifici spagnoli che utiliz- ci inconfondibili. Grazie all’alluminio, i nostri “Per raggiungere i nostri obiettivi commer-
zano componenti in alluminio per numerosi prodotti sono entrati nel segmento premium”, ciali abbiamo bisogno di fornitori che garanti-
prodotti, fra cui telai, gambe e guide per tavo- racconta Francisco Marco, titolare e responsa- scano qualità e affidabilità. Sapa è un fornitore
li, tutti sviluppati in collaborazione con Sapa. bile prodotti di Intra. che offre valore aggiunto lungo l’intera catena
“L’alluminio guadagna sempre più terreno Secondo Marco, l’aumento delle competen- produttiva, a partire dallo sviluppo dei profili”,
sul mercato spagnolo. La sua versatilità ci ha ze e dell’esperienza nell’utilizzo dell’alluminio conclude Marco.
permesso di creare prodotti nuovi con superfi- offrirà presto altri vantaggi.

12 SHAPE • # 2 2010
Grazie all’ampia
scelta di altezze
e misure, la linea
“L’aspetto
di tavoli Dual del
produttore di mobili ambientale è
Andreu World
ha riscosso un
successo di portata
determinante”
internazionale.
Per Andreu World, l’alluminio è
più versatile in termini di design
e trattamento superficiale, ma
anche l’aspetto ambientale è
determinante per la scelta del
materiale.
ROBUSTEZZA E LEGGEREZZA contribuiscono a
rendere l’alluminio un materiale comple-
mentare eccellente per i mobili in legno
dell’azienda. Un esempio è la linea Dual, che
comprende tavoli con top rotondi o quadrati,
disponibili in diverse altezze e misure. La
gamba centrale, costituita da un profilo in
alluminio ovale, si fonde armoniosamente
con la base in alluminio pressofuso.
“Grazie all’ampia scelta di superfici, altez-
ze e diametri, Dual ha riscosso un successo
di portata internazionale. La sua versatilità
lo rende ideale sia per la casa che per gli
ambienti pubblici”, afferma Cristina Salavert,
responsabile comunicazioni di Andreu
World.
Andreu World ha scelto il nuovo materiale
anche sulla base di considerazioni ambientali.
“La nostra politica ci impone di considera-
re anche il fattore ambientale nello sviluppo
della produzione: l’alluminio è robusto e
completamente riciclabile”.
Salavert descrive Sapa come una risorsa tec-
nica importante che ha velocizzato e raziona-
lizzato il lavoro di sviluppo. Sapa è stata scelta
soprattutto in virtù delle ottime referenze in
progetti simili.

# 2 2010 SHAPE • 13
PROFILO

Un mercato caldo
per le soluzioni di
raffreddamento
L’economia indiana registra una crescita record e offre un
potenziale enorme a un’azienda come Sapa. Hemanth Prasad di
Sapa Thermal Management spiega che la presenza globale e
l’offerta completa di Sapa non hanno eguali nel Paese.


Il suo ufficio si trova a Bangalore, “Sono in trasferta almeno 10–12 giorni al mese
città con 7 milioni di abitanti e mi sposto spesso in aereo, ma anche in treno
detta “la Silicon Valley indiana” e autobus. Quando non sono in visita ai clienti,
per la presenza di grandi aziende il mio lavoro consiste nel valutare le soluzioni
informatiche, fra cui Infosys. che possono risolvere i problemi dei potenziali
Come key account manager di Sapa Thermal clienti e analizzare i motivi per cui oggi utiliz-
Management, Prasad non crede negli affari zano altri fornitori. Spesso non è soltanto una
Hemanth Prasad gestiti dalla scrivania. questione di prezzi”.
Nascita: 1980 a Mysore, “la capitale “La prima impressione è quella che conta, per
culturale dello stato di Karnataka”. questo cerco sempre di incontrare di persona i UN FATTORE RILEVANTE è che le società e le organiz-
Famiglia: Vive con la moglie e i genitori. potenziali clienti. Credo sia il modo migliore zazioni statali indiane scelgono spesso fornitori
Carriera: Negli ultimi due anni ha lavorato in per descrivere la filosofia e l’offerta di Sapa nazionali di prodotti e servizi.
Hindalco, il maggiore produttore di alluminio Thermal Management. “È un atteggiamento piuttosto comune nelle
in India. Prima lavorava presso un produttore società statali: non è dettato da leggi o regola-
americano di ascensori e scale mobili. QUESTA FILOSOFIA COMPORTA naturalmente molte menti e in genere non se ne discute nemmeno,
Altri interessi: “I miei hobby principali sono visite ai clienti e viaggi in tutta l’India, soprat- quindi è una prassi difficile da cambiare”.
le escursioni nella giungla e la fotografia, tutto nelle grandi regioni industriali intorno Come in altri mercati, anche in India il prezzo
soprattutto di animali selvaggi”. a Bombay, Delhi, Chennai e Hyderabad. è importante. Tuttavia, secondo Prasad, molte

14 SHAPE • # 2 2010
aziende private sono abbastanza mature da capire “La sfida maggiore è la visibilità. Anche nel
che il prezzo deve essere ponderato con altri para- nostro settore, Sapa è un marchio relativamente
metri, fra cui qualità e affidabilità di consegna. sconosciuto e conquistare visibilità richiede
“Non dobbiamo puntare sul prezzo, per- un grande impegno. Un modo è partecipare
ché non ne usciremmo mai vincitori: Sapa è a fiere ed eventi simili, come la fortunata fiera
un’azienda premium e offre prodotti premium. India Telecom dello scorso anno, in cui abbia- Info su Sapa Thermal Management
Inoltre, oggi l’India impone forti tasse sui profi- mo collaborato con la Commissione per le
li importati dalla Cina e dall’Europa. Mi auguro Esportazioni svedese”. E L’obiettivo di Sapa Thermal Management
che potremo inaugurare presto uno stabilimen- Secondo Prasad, Sapa Thermal Management è offrire ai clienti soluzioni convenienti in grado
to produttivo nei pressi di Bangalore per ovviare ha un grande vantaggio sul mercato indiano. di migliorare i loro prodotti finiti.
a questo problema, magari implementando “Siamo un fornitore completo. I concorrenti E A tal fine, Sapa Thermal Management analizza
anche una linea per l’estrusione dei profili”. locali possono offrire solamente un anello della i processi dei clienti e sviluppa soluzioni
catena, mentre noi disponiamo delle compe- personalizzate in base alle esigenze specifiche.
L’ECONOMIA INDIANA registra una crescita record, tenze e delle tecnologie per passare dall’idea al E La gamma di Sapa Thermal Management
con uno sviluppo superiore al 5% all’anno per prodotto finito sotto un unico tetto”. comprende elementi di raffreddamento, radiatori
20 anni consecutivi. Con un numero di abitanti Testo Dag Enander per raffreddamento a liquido e componenti
pari a Stati Uniti, Europa e Russia insieme, è un per armadietti in profili di alluminio estrusi.
mercato dal potenziale enorme.

# 2 2010 SHAPE • 15
NOTIZIE IN BREVE

Imbattibile
Peerless L’armatura per illuminazione
stradale Elliot di Prisma Light, con

>
tecnologia a LED.
Flessibilità
“I precedenti fornitori di allumi-
nio non erano in grado di soddi-
sfare i nostri requisiti di lavorazione”,
spiega Xiaoping Wu, direttore tecni- Illuminazione stradale per la vita
co di Peerless Lighting, società del
gruppo americano Acuity Brands intelligente > Sulle autostrade bisogna sempre
sperare che i lampioni siano cer-
Inc., leader di mercato nell’illumina-
zione degli edifici.
“Sapa poteva soddisfarli nello
>
I lampioni si adattano al traffico ridotto della strada. Sebbene sia notte
fonda, emettono una luce fioca poi, apparentemente senza motivo,
tificati a norma 100NE3. Il motivo? In
caso di incidente, quando l’auto urta il
lampione, è quest’ultimo ad accusare
stabilimento di Delhi, per questo l’intensità inizia ad aumentare. Un attimo dopo, il ciclista è passato il colpo e non il conducente. 100NE3
abbiamo avviato la collaborazione”. e la luce torna ad attenuarsi sulla strada deserta. è la classe superiore per i lampioni
La lavorazione non era l’unico Uno scenario futuristico? No, in tutta la Svezia si stanno installando antiurto che cedono in caso di colli-
problema. Un altro fattore critico era sistemi intelligenti a basso consumo di questo tipo. sione. NE è l’acronimo di “non-energy
il tempo: un cliente aveva richiesto “Non vendiamo sorgenti luminose, ma sistemi di illuminazione absorbing”: l’auto non si schianta
con urgenza i sistemi di illuminazione intelligenti”, spiega Pelle Bäckrud, AD di Prisma Light, che ha lanciato contro il lampione, che invece si ribalta
Peerless Lighting certificati per il la nuova armatura per illuminazione stradale Elliot, con tecnologia a risparmiando gravi lesioni a conducen-
nuovo municipio di Chandler (USA). LED. I LED hanno una durata di 50.000 ore, che nel clima svedese te e passeggeri, a prescindere dalla
“Non ricordo se ci avevano accor- corrisponde circa a 12 anni, cioè 10 anni in più rispetto alle lampadine direzione di provenienza dell’auto.
dato 2 o 3 settimane, ma Sapa ha attuali. Tuttavia, è necessario che la temperatura di esercizio Un incidente avvenuto ad Almere
mantenuto le promesse. Appena nell’armatura non superi un determinato limite. Sapa ha sviluppato (Paesi Bassi) offre un ottimo esempio.
ricevuta la guaina estrusa, abbiamo insieme a Prisma Light il profilo di A causa di lavori stradali, la carreggia-
costruito la prima armatura di prova raffreddamento in alluminio estruso che ta era scivolosa e un’auto è uscita di
e l’abbiamo consegnata in tempo, dissipa il calore assicurando condizioni strada schiantandosi violentemente
aggiudicandoci l’appalto”, prosegue di esercizio ottimali. contro un lampione Sapa certificato
Wu. “Ora Sapa può iniziare a pro- a norma 100NE3. Anziché finire
durre i componenti”. all’ospedale, il conducente è ritornato
“I prodotti Peerless Lighting si subito al volante.
distinguono per il design moderno
e l’illuminazione eccellente. Anche
Sapa è un’azienda affermata: insie-
me realizzeremo ottimi prodotti”.

Le mille luci di Supersur


> 22 dei 36 km dell’autostrada Supersur (“supersud” in spagnolo), vicino a Bilbao, saranno costituiti da
gallerie. L’infrastruttura contribuirà a decongestionare il traffico, velocizzando il trasporto delle merci
della vivace città portuale sulla costa settentrionale della Spagna. L’autostrada prevede 14 gallerie (una
delle quali lunga oltre 4,5 km), la cui illuminazione è stata affidata a Socelec SA.
Socelec, società del Gruppo Schréder, ha una lunga esperienza nel settore, avendo già contribuito
all’enorme cantiere della M30 di Madrid e al tunnel della Manica. Ora Sapa ha fornito oltre 40 tonnellate di
profili in alluminio estrusi e lavorati per le 8.592 armature di Socelec che verranno installate nelle gallerie
Foto: Socelec/ Grupo Schreder

dell’autostrada Supersur.

16 SHAPE • # 2 2010
TECNOLOGIE MODERNE

GIUNTURE
La tecnologia a impulsi elettro-
magnetici permette di giuntare
profili in acciaio e alluminio in modo
innovativo e la polacca Trzcianka
INTELLIGENTI
Tecnologia a impulsi elettromagnetici
è la prima azienda Sapa nel
settore a implementarla nei propri implementazione alla fine di maggio, ha testato E Con la tecnologia a impulsi elettromagnetici è
numerose possibilità e funzioni. possibile saldare e plasmare metalli diversi.
stabilimenti. “In genere è difficile giuntare l’alluminio con E Esponendo, ad esempio, i profili in alluminio
“Offre possibilità infinite”, afferma acciaio, plastiche e altri materiali. Le uniche a correnti elettriche brevi ma molto intense
possibilità erano l’incollaggio e la saldatura. Ora tramite bobine elettromagnetiche è possibile
Piotr Wielinski, direttore dello stabi- la tecnologia empt offre nuove opportunità per aumentare o ridurre il diametro dei profili.
limento Sapa Profiles in Polonia. la giuntatura di un’infinità di materiali. Sono E I metalli a elevata conduttività elettrica – ad
certo che nel tempo scopriremo tante nuove esempio alluminio, rame e acciaio – sono
applicazioni”. ideali per essere saldati e plasmati con la

L
a giuntatura di materiali diversi mediante tecnologia a impulsi elettromagnetici.
impulsi elettromagnetici empt rappresen- I TEST SONO GIÀ stati avviati nell’industria auto-
ta l’ultima frontiera tecnologica, ma gli mobilistica, dove la tecnologia a impulsi elettro- Prima della giuntatura:

impulsi elettromagnetici sono noti da tempo. magnetici può essere utilizzata, ad esempio, per
Fin dai primi esperimenti nucleari degli anni giuntare i telai ai sedili.
’40, i ricercatori rilevarono la formazione di un Piotr Wielinski sottolinea che il nuovo siste-
potente impulso elettromagnetico. Ora la tede- ma è a disposizione di tutto il gruppo Sapa. Dopo la giuntatura:

sca pstproducts e Sapa sono riuscite a sfruttare “Tutte le divisioni e i rispettivi clienti hanno
questi impulsi per attività molto meno invasive. accesso al sistema empt tramite Protoshop, il
“Insieme abbiamo sviluppato un sistema che nostro centro di sviluppo. In tal modo, pos-
funziona alla perfezione grazie al lavoro attento siamo offrire ai clienti non solo una soluzione,
e preciso di pstproducts”, prosegue Wielinski. ma anche un prototipo funzionale del prodotto
Wielinski è il direttore dei test del sistema richiesto”.
allo stabilimento Sapa di Trzcianka e, dalla sua Testo Dag Enander

# 2 2010 SHAPE • 17
APPROFONDIMENTO: BOLZANO

I principali clienti di Sapa Bolzano sono produttori di spianatrici


per piste da sci, skilift, prodotti per la difesa, treni e altri mezzi di
trasporto, veicoli industriali e automobili.

Sapa punta su
Investendo ben 5 milioni di euro nello stabilimento italiano di Bolzano,
fondato 75 anni fa, Sapa ha voluto creare un’azienda leader nella
produzione di semilavorati e prodotti finiti personalizzati in leghe dure.

A
Bolzano, in Alto Adige, si producono soluzioni personalizzate in leghe dure di allumi- ture. I principali clienti sono produttori di
profili in alluminio dal 1936, quando nio. Inoltre, ora possiamo offrire alle consociate spianatrici per piste da sci, skilift, prodotti per
venne costruito il primo stabilimento. Da profili che completano la gamma offerta ai la difesa, treni e altri mezzi di trasporto, veicoli
allora, l’azienda ha cambiato numerosi proprie- rispettivi clienti”. industriali, cuscinetti metallici e automobili.
tari che l’hanno ampliata con una fonderia, un
laminatoio e una linea di estrusione. Fonderia e OGGI LO STABILIMENTO di Bolzano ha una capacità SAPA STA INVESTENDO 5 milioni di euro nello stabi-
laminatoio chiusero diversi anni fa, mentre nel annua di 20.000 t e produce 46 tipi di leghe limento di Bolzano, sia per motivi strategici che
2007 Sapa subentrò nella gestione della linea di personalizzate in base alle esigenze dei clienti. I per completare la propria offerta sul mercato
estrusione. mercati principali sono Italia (46%) e Germania europeo, come spiega Karl Forster.
”Lo stabilimento di Bolzano è l’unico in (28%), ma l’azienda distribuisce anche in altri “L’investimento è determinante per Bolzano in
Europa ad offrire prodotti Sapa in leghe dure Paesi europei. quanto aumenta in modo sostanziale la competiti-
di alluminio”, spiega Karl Forster, Vice ad di Con due presse, rispettivamente da 3.500 e vità dello stabilimento e consente di soddisfare fin
Sapa Technology e ad di Bolzano. “I nostri 5.000 t, lo stabilimento altoatesino è specia- d’ora i requisiti di qualità futuri. Inoltre, ottimizza
principali clienti sono distributori di barrame e lizzato in estrusione diretta e inversa nonché i processi interni contribuendo a migliorare la qua-
billette, ma sempre più utenti finali richiedono nell’estrusione con barre per tubi senza giun- lità dei prodotti offerti ai clienti”, aggiunge Forster.

18 SHAPE • # 2 2010
Bolzano
L’investimento interesserà diverse aree, a par- l’aggiornamento dell’impianto di fusione dello
tire dalla movimentazione dei materiali, dove i stabilimento. Oltre a investire nelle attrezzature
nuovi processi consentiranno un cambio leghe tecniche, abbiamo rafforzato i reparti di ven-
più rapido e un maggiore riciclaggio del metal- dite e marketing al fine di soddisfare gli elevati
lo. Inoltre, verrà installato un avanzato forno requisiti dei clienti estremamente qualificati di
industriale per lingotti, basato su un campo Sapa”.
magnetico superconduttore. TESTO Henrik Emilson

“Il nuovo forno di fusione garantirà una


stabilità termica finora impensabile”, prosegue
Forster, “con evidenti vantaggi sia in termini di
produzione che di qualità”.
La lunghezza delle billette aumenterà del
30% al fine di produrre profili più lunghi.
Inoltre, verranno rinnovati sia il sistema infor- Sapa Bolzano
matico che quello di automazione.
Al fine di utilizzare le presse sia per l’estrusio- Fondazione: 1936
ne diretta e inversa che per la punzonatura, la Numero di addetti: 130
pressa da 5.000 t sarà completamente ricostru- Capacità produttiva: 20.000 t
ita: rimarranno invariati solamente il cilindro Prodotti: Barrame e billette trattate a caldo,
principale, il rullo e alcune pompe idrauliche. soluzioni personalizzate in leghe morbide
“Dobbiamo diventare il partner industriale o dure estruse.
dei nostri clienti e offrire leghe personalizzate Mercati: Italia, Germania e altri Paesi europei.
per soluzioni avanzate, garantendo al contempo
tempi di conduzione ridotti”, conclude Forster.
“L’investimento è il primo passo per conseguire
la nostra visione. Il passo successivo riguarderà

# 2 2010 SHAPE • 19
Un aiuto dal cuore ad

Haiti
In seguito al devastante terremoto di Haiti del
gennaio 2010, Sapa decise di contribuire
alla ricostruzione realizzando delle case
per le persone più colpite dalla catastrofe.

H
aiti aveva già gravi problemi
quali povertà ed epidemie
quando un sisma di magnitudo
7,0 della scala Richter colpì
l’isola lasciando centinaia di
migliaia di persone senza tetto.
Gli addetti di Sapa iniziarono
a pensare a un modo per con-
tribuire alla ricostruzione. L’idea del progetto
Sapa Village nacque in seguito a una conferenza
sulla situazione di Haiti tenuta dalla figlia di
Kevin Stuban, responsabile di Operational
Effectiveness di Sapa in Nordamerica, che lavo-
ra come missionaria.
Il progetto offre ad Haiti un sostegno eco-
nomico e beni di prima necessità. Inoltre,
l’azienda ha concesso un’aspettativa retribuita tuiti da una struttura in legno prefabbricata
agli addetti che si sono recati volontariamente e un tetto in acciaio ondulato con rinforzi in
ad Haiti per costruire le case. alluminio. I clienti di Sapa hanno contribuito
“Il consiglio di amministrazione non voleva fornendo componenti per finestre, porte ecc.
solamente firmare un assegno, ma offrire un Sapa ha donato i profili in alluminio e i rinfor-
aiuto concreto all’isola”, spiega Kevin che, zi per i tetti, oltre alla struttura stessa, elementi
insieme alla figlia, fu uno dei primi volontari a essenziali in una zona sismica, come racconta
partire per Haiti. Kevin.
L’azienda sta costruendo 50 case, che possono “Molte persone hanno paura di ritorna-
ospitare fino a 500 persone, nelle campagne nei re in case di cemento perché sono crollate
dintorni di Petit Goâve, 64 km a sud-ovest della miseramente con il sisma. Le nuove case, in
capitale Port-au-Prince. realtà, sono più dei grandi container e non
assomigliano alle case americane o europee,
OGNI CASA COMPRENDE due stanze e costa 2.500 ma hanno una stabilità del 300% superiore
usd, terreno incluso. Gli edifici sono costi- Jordan Stuban e il padre Kevin Stuban. rispetto alle precedenti”.

20 SHAPE • # 2 2010
DI RITORNO DA HAITI, Jordan Stuban racconta che e gettato le basi della propria vita futura.
molti abitanti dell’isola sono disperati perché dal
giorno del sisma vivono ancora nelle tendopoli.
“La stagione delle piogge è iniziata e le tende
“Fare volontariato ad Haiti è una lotta conti-
nua: acqua corrente, bagni e docce sono pratica-
mente inesistenti e l’elettricità è disponibile solo
“Le nuove case hanno
non sono più sufficienti”, racconta Jordan,
aggiungendo che Sapa è stata fra i primi a recarsi
ad Haiti per costruire case vere e proprie. “Gli
poche ore al giorno, quando il generatore fun-
ziona”, prosegue Jordan. “Non immaginavo una
situazione così dura e spartana. Ma la cosa più
una stabilità del 300%
Haitiani sognano una dimora permanente, che
duri tutta la vita, non un mero riparo dalla sta-
difficile è stata ritornare a casa e riabituarsi a tutti
i lussi quotidiani, come lavarsi i denti con l’acqua
superiore rispetto alle
gione delle piogge”.

LE CASE SONO STATE assegnate alle famiglie tramite


corrente, accendere la tv e ascoltare l’iPod. Solo
quando si ritorna a casa si capisce quanto siamo
fortunati: in confronto agli Haitiani, anche gli
precedenti”.
una lotteria riservata alle persone con handicap europei e gli americani più poveri fanno una vita
e gravi lesioni causati dal sisma. Insieme ai da re”.
volontari, le famiglie hanno costruito le case Testo Cari Simmons

# 2 2010 SHAPE • 21
Nuovo look
La parete sud del Politecnico di
Bratislava, un edificio di 24 piani,
è stata rivestita con un sistema di
finestre a due strati: lo strato interno
è un sistema isolato a doppi vetri
con un’intercapedine di 17 cm.

Nuovo look
per l’università slovacca
Il Politecnico Slovacco (STU) ha rinnovato il suo look grazie
a un progetto condotto in collaborazione da Sapa e dall’impresa
di progettazione Ingsteel. Ora l’edificio di 24 piani di Bratislava
ha una facciata nuova e moderna in vetro e alluminio.

L
a facciata della facoltà Trasporti e La prima fornitura ha avuto luogo in apri-
Idraulica del Politecnico di Bratislava, le e la facciata sarà completata in ottobre.
capitale della Slovacchia, è stata rivesti- Sapa ha ottenuto la commessa battendo
ta con un sistema di finestre prefabbricate tre concorrenti grazie alla soluzione tecnica,
altamente isolanti e ancorate direttamente al prezzo e alla capacità di fornire notevoli
alla struttura dell’edificio. quantità in tempi brevi.
Gli elementi personalizzati, prodotti È l’incarico più complesso mai ricevuto
principalmente in Polonia, si basano su due da Sapa Building Systems in Slovacchia e il
sistemi di finestre sviluppati da Sapa. concept è stato sottoposto a vari test indi-
“È una soluzione che avevamo sviluppato pendenti prima dell’approvazione.
in collaborazione con Ingsteel già prima di Ora l’azienda si augura che il successo
ricevere la commessa, in quanto avevamo riscosso porti nuove commesse sul mercato
rilevato una lacuna nel mercato”, spiega slovacco.
Albert Lapka, ad di Sapa Building Systems “L’incarico per il politecnico è un’ottima
in Slovacchia. referenza. Il nostro lavoro verrà notato e
La parete sud dell’stu è stata rivestita con studiato da tanti futuri ingegneri”, conclude
un sistema di finestre a due strati: lo strato Lapka.
interno è di tipo isolato a doppi vetri, con Per Sapa, la commessa dell’stu ha un
un’intercapedine di 17 cm che previene la valore di circa 830.000 euro.
dispersione di calore dall’edificio in inverno Testo THOMAS ÖSTBERG

e la penetrazione di calore dall’esterno in


estate.

22 SHAPE • # 2 2010
NOTIZIE IN BREVE

Produzione garantita
nonostante
l’incendio
Lo sapevate che
Quando un incendio distrusse uno
dei laminatoi a freddo di Sapa Heat
il riciclaggio
Transfer a Finspång (Svezia) occor-
reva una soluzione rapida per non
dell’alluminio
interrompere le forniture ai clienti.
“È evidente che un evento del
genere causa problemi, ma abbiamo
richiede solo il
fatto tutto il possibile per tenere fede
ai nostri impegni con i clienti”, spiega
5% dell’energia
Anna Stenlund, Communications
Manager di Sapa Heat Transfer. necessaria per Meno saldature,
la produzione meno spese
Durante i quasi 3 mesi di riparazione del laminatoio a freddo di
Finspång, ora finalmente ritornato in funzione, l’azienda si è avvalsa
dell’aiuto di altri produttori europei per garantire la continuità della pro-
duzione.
“Nonostante i danni materiali, siamo felici che nessuno si sia ferito
nell’incendio e di essere riusciti a evadere la maggior parte delle fornitu-
originaria? > La norvegese Sea & Industry Aluminium
AS, che fornisce soluzioni per società
di navigazione, allevamenti ittici ed edilizia,
re più critiche”, conclude Stenlund. lancia la terza generazione degli affermati
moduli in alluminio per silos. Utilizzati per
stoccare il mangime per pesci, i silos possono
raggiungere un’altezza di 7 metri.

Dai un voto a Shape


Grazie agli speciali profili in alluminio, i
nuovi moduli sono più facili da produrre ed
economici.

– vinci un buono regalo! Shape


Rivista del Gruppo
Sapa • # 2 2010
“In passato le saldature erano all’ordine del
giorno, sia internamente che presso i clienti.
Saldare è un lavoro pesante, lungo e costoso,
Per migliorare la rivista Shape siamo molto interessati alle
ma ora è stato ridotto grazie a un sistema di
opinioni dei nostri lettori. Cinque partecipanti vinceranno
profili facile da assemblare che offre anche un
un buono regalo da 100 USD per acquisti su Amazon.
maggiore isolamento termico”, spiega Jostein
Økland, direttore di progetto di SI Aluminium.
Vuoi partecipare? Rispondi alle domande al sito: IL PREFERITO “Avevamo un’idea e ci siamo rivolti a Sapa,
www.sapagroup.com/survey DEI DESIGNER
I PROGETTISTI DI
SCELGONO L’ALLUM
MOBILI SPAGNOLI
INIO che ci ha aiutato a sviluppare il prodotto
10›
› FUTURO ROSEO
PER L’ENERGIA
SOLARE


ottimale”.
SAPA THERMAL
MANAGEM ENT
APPRODA NELLA
CALDA INDIA


PAGINA
BOLZANO – LEADER
IN
SOLUZION I PERSONA
LIZZATE


SAPA RICOSTRU
ISCE
DOPO LA CATASTRO
FE

Verde e bello
>
Per sviluppare una nuova barriera antirumore per strade e cantieri, l’italiano
Sapa Application Center ha superato i requisiti delle norme europee.
Oltre a soddisfare i requisiti acustici e meccanici, Eco Noise Barrier è
all’avanguardia in termini di design ed ecologia.
La superficie di Eco Noise Barrier è rivestita da uno strato fotocatalitico che
assorbe e neutralizza i gas di scarico delle automobili e le relative sostanze
nocive. Inoltre, decorando la barriera antirumore con diversi motivi stampati, è
possibile integrarla perfettamente nell’ambiente, lasciando ampia libertà di scelta
a progettisti urbani e imprese edili.
Eco Noise Barrier è nata dalla collaborazione fra Sapa Innovation Center in
Svezia e Celenit, un fornitore italiano di pannelli acustici ecocompatibili

# 2 2010 SHAPE • 23
Sapa RC Profiles e l’irlandese Williaam Cox hanno progettato la nuova facciata dello
Stadio Aviva di Dublino. Insieme, le due aziende hanno soddisfatto rigidi requisiti
strutturali e geometrici contribuendo a creare un grande luogo d’incontro perTILL SISTnology
i tifosi di rugby e calcio.

CALCIO DI INIZIO
PER LO STADIO AVIVA
I
n Irlanda, il Lansdowne Road è sinonimo “La facciata del nuovo stadio è stata una “La collaborazione con gli ingegneri di
di rugby e calcio. Inaugurato nel 1872, il vera sfida, sia per la geometria complessa che Williaam Cox è stata una sfida, ma non ha
prestigioso stadio ha ospitato un’infinità per i rigidi requisiti in termini di tolleranze, ad mai rappresentato un problema per Sapa rc
di partite entusiasmanti, ma nel 2007 ne esempio nel fissaggio delle varie parti”, racconta Profiles”, prosegue Sweeney. “È stata una situa-
è stato deciso il rifacimento per ampliare Sweeney. zione win-win per entrambe le aziende, con
la capacità a 50.000 spettatori. La trasformazio- Tutti i montanti del tetto presentavano un una partnership molto proficua”.
ne è terminata quest’anno con l’inaugurazione raggio diverso, quindi nessun profilo è uguale “Le tolleranze per lo Stadio Aviva erano
del nuovo stadio Aviva. all’altro. Inoltre, le lunghezze dei profili sono molto più rigide rispetto ai normali edifici: le
Williaam Cox Ltd. è specializzata in solu- state combinate in modo diverso nelle singole dimensioni dei montanti del tetto dovevano
zioni edili per la ventilazione e l’illuminazione parti della struttura. Di conseguenza, non era essere impeccabili per sostenere tutte le gri-
a giorno artificiale. In virtù della sua vasta possibile produrre in un unico lotto tutti i glie che sarebbero state appese alla struttura.
esperienza, l’azienda irlandese è stata una scelta profili, alcuni dei quali sono lunghi più di 10 Inoltre, le sfide dovevano essere risolte in tempi
naturale per la costruzione della nuova facciata metri. record affinché lo stadio fosse pronto in tempo.
e del tetto dello stadio, progettati per sfruttare La belga Sapa rc Profiles si è dimostrata un
al massimo la luce del sole e ridurre i consumi Williaam Cox Ltd. comunicava le dimensioni dei partner affidabile: dal ricevimento dei primi
energetici. A sua volta, Williaam Cox si è rivolta profili a Sapa ogni settimana, quindi i profili disegni, Sapa ha impiegato solo 4 settimane
alla belga Sapa rc Profiles per risolvere le sfide venivano estrusi, lavorati e preparati per il mon- per produrre gli attrezzi e fabbricare il primo
strutturali poste dall’edificio. taggio. Nel complesso, Sapa ha fornito 400 t profilo”, conclude Sweeney.
di profili in alluminio per il progetto. A causa Testo Cari Simmons

LA STRUTTURA PORTANTE dello stadio è realizzata in della complessità della facciata è stato neces-
profili piegati e giuntati in alluminio, un mate- sario organizzare dei workshop per risolvere i
riale scelto per la leggerezza e la resistenza ma problemi che si presentavano man mano. Un
anche perché consente l’anodizzazione, come progettista di Sapa ha partecipato a tutti gli
spiega Martin Sweeney, direttore vendite di incontri tenutisi nei 5 mesi di durata dei lavori
Williaam Cox Ltd. di progettazione dello stadio.

Il nuovo Stadio Aviva ha vinto il premio


Miglior Progetto e Innovazione 2009
nel concorso organizzato da European
Polycarbonate Sheet Extruders (EPSE).

24 SHAPE • # 2 2010