Sei sulla pagina 1di 5

Esercitazione Economia politica II 20/10/2017

Hd= High Powered Money (Moneta ad alto potenziale)/ Base monetaria


Essa rappresenta la moneta emessa dalla Banca centrale

Il bilancio della banca centrale:

Banca centrale

Titoli Circolante
Riserve
bancarie

Hd = domanda di base monetaria = domanda di circolante + domanda di riserve bancarie =


Circ.d+Rd

Md = Domanda di moneta complessiva = Domanda di circolante + domanda di deposii


bancari = Circ.d+Dd

Md/ Hd = Circ.d +Dd /Circ.d +Rd

Se assumiamo che Circ.d = 0 (Le persone non detengono denaro in tasca)


⇒Md/Hd =Dd/Rd

Nel caso in cui Rd= ɵDd (dove e è la percentuale di riserve bancarie rispetto ai depositi che
le aziende di credito devono detenere ⇒ Md/Hd = 1/ɵ = mm = Moltiplicatore della moneta

Se ɵ=0,10 (10%)

⇒Md/Hd= 10 oppure Md=mm⋅Hd

Esempio:

circ.d = 0

Primo deposito in banca : 100.000 euro

Di questo l’azienda di credito decide di prestarne 90.000 (al pizzaiolo...), tenendone il 10%,
cioè 10.000 come riserva (questa voce figura all’attivo del bilancio dell’azienda di credito).

Il pazzaiolo li deposita in un’altra banca che decide di prestarne 81.000; avrò il passaggio (1-
ɵ) ogni nuovo prestito andrà in un’altra banca in questo deposito è necessario che la banca
detenga il 10% di riserva.
Quale sarà l’ammontare complessivo di moneta (composto da circolante detenuto dagli
agenti economici- che nel nostro esempio abbiamo assunto essere uguale a 0 – e depositi
bancari?). Ecco la risposta:

Prima emissione di base monetaria (depositata per intero perché la detenzione di circolante
è pari a zero) + primo prestito fatto dall’azienda di credito, dopo avere tenuto a riserva una
piccola percentuale (il prestito è depositato per intero presso un’altra azienda di credito da
chi lo ha ricevuto) + secondo prestito, fatto dall’azienda di credito che ha ricevuto il deposito
fatto da chi aveva ricevuto il prestito precedente (anche questo secondo prestito è fatto
tenendo a riserva una piccola percentuale) + e così via...

Tutto questo lo possiamo scrivere come:

⇒100.000 ⋅[1+ (1- ɵ) + (1- ɵ)2 + … + (1- ɵ)n] = S.

Trucco per le serie geometriche: (1- ɵ) è minore di 1 quindi moltiplicandolo n volte per se
stesso, dà un numero prossimo allo 0.

S= 1+ (1- ɵ) + (1- ɵ)2 +... + (1- ɵ)n


S(1- ɵ) = (1- ɵ) + (1- ɵ)2 +... + (1- ɵ)n+1

Sottraiamo il termine di sx della seconda equazione dal termine di sx della prima equazione
e il termine di dx della seconda equazione dal termine di dx della prima equazione, cosicché
l’uguaglianza dovrà essere rispettata.

S-S (1- ɵ) =1- (1- ɵ)n+1 = 1

S (1-1+ ɵ) =1

S = 1/ ɵ

Md = mm⋅Hd

Se voglio far diminuire mm devo aumentare ɵ

mm = Md / Hd = 1/ ɵ

Quindi l’aumento di moneta lo posso fare aumentando la base monetaria (Hd) oppure
aumentando il moltiplicatore della moneta.

Consideriamo ora il caso in cui gli agenti economici detengono circolante in una proporzione
c dell’ammontare di moneta complessiva (composta dalla moneta ad alto potenziale emessa
dalla banca centrale e dai depositi ricevuti dalle aziende di credito):

Circd = c Md

Md = Circd + Dd
Dd = (1-c) Md

Rd = ɵDd = ɵ (1-c) Md

Hd = Circd + Rd = Circd + e (1-c) Md = c Md + e (1-c) Md = [c + e (1-c)] Md

Md/Hd =Md/ [cMd+ ɵ(1-c)Md] = Md/[c+ ɵ(1-c)] Md

Md/Hd = 1/ [c+ ɵ(1-c)]

Questa è l’espressione più generale del moltiplicatore monetario, nella quale c può
assumere un valore positivo.

Si noti che se c = 0 ---> Md/Hd = 1 / ɵ, come avevamo visto prima, proprio assumendo c = 0.

Indipendentemente dalla Banca centrale, se c aumenta (per sfiducia) il moltiplicatore


diminuisce e il tasso di interesse aumenta.

Esercizio:
Dati:

Hd = 100.000

C = 20% = 0,2

ɵ = 10% = 0,1

Md = ?

Svolgimento: NON APPLICARE MAI UNA FORMULA PIOVUTA DAL CIELO, NEL
COMPITO, MA DERIVARLA SEMPRE DALLE ASSUNZIONI INIZIALI!!!

Md = 100.000 ⋅ 1/ [0,2+0,1(1-0,2)]

100.000 ⋅ 1/0,28 = 357.000

Supponiamo che la banca centrale voglia aumentare l’offerta di moneta complessiva a


600.000 euro perchè vuole ridurre il tasso (i) :
MS MS”

3%

2%

357 600

ASSUMIAMO CHE Per ridurre i da 3% al 2% la banca centrale debba aumentare Md da


357.000 a 600.000 euro.

Quale sarà il valore della nuova base monetaria Hs = HD per ottenere Ms = MD = 600.000,
tenendo fermo il valore di “e” e di “c”? Che operazione deve fare sul mercato aperto la
Banca centrale? La BC deve acquistare titoli, rilasciando sul mercato base monetaria.

A P

Titoli HS

Ms = 600.000 = Hs⋅1/[c+ ɵ(1-c)] = Hs ⋅3,57

Hs = 600.000 / 3,57= 168.000 euro

Quindi la base monetaria deve essere aumentata da 100.000 euro a 168.000 euro se si
vuole che l’offerta di moneta aumenti a 600.000 euro.

La banca centrale non vuole aumentare HS ma vuole indurre il mercato ad arrivare a questo
risultato.

Variante:

Supponiamo sempre di partire da una offerta di moneta complessiva di €357.000 ma che


ora vogliamo aumentare a Md = MS = €450.000;
Abbiamo sempre che Hd = HS = €100.000 e la banca centrale non vuole modificare questa
quantità.

Quale dovrà essere il valore del coefficiente di riserva obbligatoria ( ɵ”) che la banca
centrale stabilisce per il sistema bancario, affinchè Md = €450.000?

Ci aspettiamo un ɵ” più basso perché ora la BC vuole una maggiore quantità di Ms

Ms = Hs⋅1/[c+ ɵ(1-c)]

c + ɵ (1-c) = Hs / Ms

e =[Hs / Ms – c] / (1-c)

ɵ = (100.000 / 450.000 - 0,2) / 0,8 = 0,028

Se si vuole che Ms arrivi a 450.000, il coefficiente di riserva “ɵ” deve passare da 0,2 a 0,028.
ɵ non può essere negativo.