Sei sulla pagina 1di 186

07/2004 it

Guida alla stazione di servizio


Manuale di Istruzioni
Apertura del cofano. Ruotare il simbolo ovale della Ford, posto sulla griglia
radiatore, verso l’alto. Per sbloccare il cofano, inserire la chiave nella serratura e girare
FordFocus
inizialmente in senso antiorario. Sollevare poi il cofano motore leggermente e girare
completamente la chiave in senso orario. Dopo l’apertura, rimuovere immediatamente
la chiave e ruotare nella posizione iniziale il simbolo ovale della Ford.
Apertura dello sportellino rifornimento carburante. Per sbloccare ruotare la
chiave in senso orario. Aprire lo sportellino completamente. Premere il tappo di
rifornimento e, contemporaneamente, girarlo in senso antiorario.

Per un veloce riferimento durante il rifornimento, suggeriamo di registrare negli


appositi spazi sottostanti i dati relativi al veicolo. Per ulteriori dettagli fare riferimento al
capitolo Capacità e specifiche.

Carburante Carburante diesel


Capacità serbatoio:
Motore a benzina: 55 litri Usare soltanto carburante in linea
Motore Diesel: 52.7 litri con le specifiche EN590. Non
utilizzare RME (bio diesel).
Benzina senza
piombo (minimo Olio motore
95 ottani) Quando si aggiunge l’olio non
rabboccare mai oltre il segno MAX.

Benzina senza Grado di viscosità


piombo (minimo
91 ottani)

Pressione dei Dimensione dei


pneumatici pneumatici
A pneumatici freddi – in bar.

Carico normale con a A pieno carico con più


bordo non più di 3 persone
3 persone
Anteriore Posteriore Anteriore Posteriore

FordService FordService
Le illustrazioni, le informazioni tecniche, i dati e le descrizioni contenute in questa
pubblicazione, erano corrette al momento della stampa. Ci riserviamo il diritto di apportare
tutti i cambiamenti necessari in conformità con lo sviluppo ed i continui aggiornamenti.
Questa pubblicazione non può essere duplicata, ristampata, memorizzata con sistemi
informatici o trasmessa con mezzi elettronici, meccanici, fotografici o altri, oppure registrata,
tradotta, pubblicata, ampliata o ridotta senza il preventivo consenso della Ford-Werke
Aktiengesellschaft. Quanto sopra vale anche per parti di questo manuale ed il loro uso in
altre pubblicazioni.
Nonostante sia stata prestata la massima cura per rendere questa pubblicazione più
completa ed accurata possibile, essa può essere soggetta a modifiche.
Questo manuale descrive tutte le opzioni ed i livelli di finitura dell’intera gamma di questo
modello in ogni Paese Europeo, quindi la descrizione di alcuni equipaggiamenti indicati
potrebbe non essere valida per questo veicolo.
Importante: I ricambi ed accessori originali Ford sono stati progettati specificatamente per
i veicoli Ford. Sono destinati a questo veicolo Ford.
Ci preme sottolineare che ricambi ed accessori diversi da quelli precedentemente
menzionati, non sono stati esaminati né omologati dalla Ford, tranne se esplicitamente
dichiarato dalla Ford. Nonostante il continuo monitoraggio del mercato, non possiamo
certificare l’idoneità di tali prodotti. La Ford non è responsabile per nessun danno causato
dall’uso di tali prodotti.
E Edizione 2004
Edito da Ford-Werke Aktiengesellschaft, Ford Customer Service Organisation
Codice No CG3321it 07/2004
Sommario

Cosa occorre sapere prima di guidare il


veicolo

Introduzione 2

Strumentazione 4

Comandi e caratteristiche 15

Sedili e sistemi di sicurezza 75

Avviamento e guida

Avviamento 95

Guida 98

Cosa fare in caso di emergenza 114

Manutenzione

Manutenzione e cura del veicolo 145

Capacità e specifiche 158

Indice 179
Introduzione
PREMESSA Una periodica ed accurata manuten-
zione del veicolo contribuirà a mante-
Ci congratuliamo e ringraziamo per l’ac-
nerlo efficiente ed a conservarne il
quisto di questo nuovo veicolo Ford. Si
valore commerciale. Una rete di oltre
prega di dedicare un poco di tempo alla
7 000 Concessionarie Ford, in tutta Eu-
lettura di questo manuale. Quante più
ropa, è disponibile per fornire una qua-
cose si conoscono e si comprendono
lificata consulenza.
circa il veicolo, più sicura, economica e
piacevole sarà la sua guida. Il loro personale espressamente for-
mato è il più qualificato ad effettuare
Il presente manuale descrive ogni l’assistenza sul veicolo opportunamente
possibilità e modello disponibile in e con perizia. Questi tecnici fanno uso
tutti i Paesi Europei e quindi alcuni di attrezzature specifiche ed equipag-
degli equipaggiamenti descritti po- giamenti progettati per i veicoli Ford.
trebbero non essere disponibili su
questo veicolo. Inoltre, a causa dei ci- In caso di vendita del veicolo,
cli di stampa, il presente manuale po- trasferire il presente Manuale
trebbe descrivere degli equipaggia- di Istruzioni al nuovo proprietario.
menti a richiesta ancora non disponi- Esso è parte integrante del veicolo.
bili sul mercato.

2
Introduzione
PER LA SICUREZZA E PER LA RODAGGIO
PROTEZIONE AMBIENTALE
Consigliamo di evitare una guida troppo
brillante durante i primi 1 500 km. Va-
Simboli di avvertimento in riare frequentemente la velocità ed evi-
questo manuale tare di sovraffaticare il motore. Ciò
consentirà un adeguato assestamento
E’ possibile ridurre il rischio di lesioni a delle parti meccaniche in movimento.
se stessi o ad altri e di danni al veicolo o
al suo equipaggiamento? La risposta a I pneumatici nuovi richiedono un rodag-
questa domanda è contenuta nei para- gio di circa 500 km. Durante questo ro-
grafi del presente manuale preceduti daggio, il veicolo potrebbe manifestare
dal simbolo con il triangolo di avverti- caratteristiche di marcia differenti. Evi-
mento. tare una guida troppo brillante durante
i primi 500 km.
Nota:
Vengono fornite importanti informa- Evitare, se possibile, brusche frenate
zioni anche nei paragrafi preceduti dalla durante i primi 150 km in città, o
parola evidenziata Nota. 1500 in caso di guida in autostrada.
Dopo i primi 1 500 km si potranno gra-
dualmente sfruttare appieno le presta-
Simboli di avvertimento zioni del veicolo.
sul veicolo
Auguriamo una guida piacevole e sicura
Incontrando questo simbolo, con questo veicolo Ford.
si dovrà consultare la rela-
tiva sezione del manuale
prima di toccare l’elemento o
di tentare qualsiasi tipo di regolazione.

3
Strumentazione

4
Strumentazione

Vedere a
Posizione Descrizione
pagina
Comando del sistema livellamento fari 16
Comando apertura bagagliaio 16
Indicatori di direzione/abbaglianti 32
Gruppo strumentazione 6
Avvisatore acustico 32
Leva tergicristallo 33-34
Posacenere/accendisigari 18
Computer di viaggio/ST170 gruppo strumentazione 20-22/
ausiliario 13-13
Diffusori di ventilazione 23
Lampeggiatore di emergenza 19

Spia sistema di immobilizzazione del motore 69

Orologio digitale 19
Dotazione audio: fare riferimento al manuale for-
-
nito separatamente
Riscaldamento/ventilazione/climatizzatore 23
Lunotto termico 20
Parabrezza termico 19
Blocchetto dell’accensione 31
Controllo automatico velocità 36
Regolazione volante 31
Comando autoradio a distanza 35
Pannello fusibili 127-132
Regolatore luminosità quadro strumentazione 16
Luci esterne, fendinebbia, retronebbia 15-16

5
Strumentazione

Gruppo strumentazione standard

ST170
GRUPPO STRUMENTAZIONE
I singoli strumenti, le spie di segnala-
zione e d’avvertimento sono descritte
nelle pagine seguenti.

6
Strumentazione
Spia motore Spia multifunzione: Cambio
(secondo il motore ed il Paese) automatico/sistema di
raffreddamento

Si accende quando si inserisce l’accen-


sione. Si deve spegnere a motore av- La spia si accende brevemente quando
viato. si avvia il motore (posizione II), per
confermare che il sistema è operativo.
Indica che si è verificato un guasto se si
accende mentre il motore è avviato. Vi è un guasto nel sistema se si accende
Farlo controllare da personale qualifi- durante la marcia. Far controllare da
cato prima possibile. personale qualificato.
Ridurre immediatamente la velo- Per ulteriori dettagli, fare riferimento
cità del veicolo se lampeggia durante alla sezione Cambio automatico e Si-
la marcia. Se continua a lampeggiare, stema di raffreddamento di sicu-
evitare brusche accelerazioni ed un re- rezza.
gime del motore elevato e far control-
lare il veicolo da personale qualificato Airbag/spia pretensionatore cintura
immediatamente. di sicurezza

La spia si accende brevemente quando


si avvia il motore (posizione II), per
confermare che il sistema è operativo.
Vi è un guasto nel sistema se si accende
durante la marcia. Farlo controllare da
personale qualificato prima possibile.
Per ulteriori dettagli, fare riferimento
alla sezione Airbag.

7
Strumentazione
Spia apertura portiere Sistema di controllo della trazione
(TCS)/ Spia del Controllo Elettronico
della Stabilità (ESP)

Si accende quando una delle portiere o


il bagagliaio non sono chiusi perfetta-
mente.
Spia BTCS/TCS
Spia indicatore di direzione

Spia ESP
Un improvviso aumento della velocità di
intermittenza indica che una delle lam- Il simbolo nella spia dipende dal sistema
padine esterne è fulminata. in dotazione.
La spia si accende brevemente quando
Spia abbaglianti si avvia il motore (posizione II), per
confermare che il sistema è operativo.
Durante la marcia, la spia lampeggia
quando il sistema è azionato (esclu-
dendo BTCS).
Una volta avviata l’accensione, se la luce
Si illumina quando i fari abbaglianti non si accende, o se rimane costante-
sono accesi oppure quando si lampeggia mente accesa, significa che si è verifi-
con essi. cato un guasto nel sistema. In caso di
guasto, il sistema si spegne. Far control-
lare il sistema da personale qualificato.

8
Strumentazione
Nota: La spia, se si spegne manual- Spia pressione dell’olio
mente il sistema premendo l’interrut-
tore (TCS)/(ESP), si accende e resta
accesa fino a che si riattiva il sistema o
si spegne il motore.
Nota: Il Sistema di controllo della tra-
zione in frenata (BTCS) non può essere
Si accende quando si inserisce l’accen-
disattivato.
sione. Si deve spegnere a motore av-
Per maggiori dettagli, fare riferimento viato.
alle sezioni Sistema di controllo della
E’ necessario fermarsi immediatamente,
trazione (TCS)/Controllo Elettronico
spegnere il motore e controllare il li-
della Stabilità (ESP) e Interruttore
vello dell’olio motore se questa spia ri-
Sistema di controllo della trazione
mane accesa dopo l’avviamento o se si
(TCS)/Controllo Elettronico della Sta-
accende durante la marcia.
bilità (ESP).
Rabboccare, se necessario, fino al cor-
Spia accensione retto livello.

Non riprendere il viaggio se


l’olio è al livello corretto, ma
far controllare il motore da personale
qualificato.

Si accende quando si inserisce l’accen-


sione. Si deve spegnere a motore av-
viato. Spia basso livello carburante
Se ciò non avviene o se si accende du- (veicoli senza Computer di viaggio)
rante la marcia, disinserire tutto l’equi-
paggiamento elettrico non necessario e
contattare personale qualificato.

Fare rifornimento prima possibile se si


accende la spia.

9
Strumentazione
Spia del sistema frenante Spia ABS

La spia si accende brevemente quando La spia si accende brevemente quando


si avvia il motore (posizione II), per si avvia il motore (posizione II), per
confermare che il sistema è operativo. confermare che il sistema è operativo.
La spia rimane accesa quando il freno di Vi è un guasto nel sistema se si accende
stazionamento è inserito. durante la marcia. Far controllare da
personale qualificato.
Se si illumina dopo aver rila-
Sarà mantenuta una frenata normale
sciato il freno di stazionamento
(senza ABS)
o durante la guida, far controllare il
sistema frenante da personale qualifi- Importanti note sull’uso del sistema
cato immediatamente. ABS si possono trovare nella sezione
Freni.

10
Strumentazione
Spie sistema frenante ed ABS Spia Controllo automatico della
velocità

S’illumina quando si inserisce il con-


trollo automatico della velocità.
Per dettagli relativi al funzionamento
del sistema, fare riferimento alla se-
Arrestare il veicolo appena possibile zione Controllo automatico velocità
se entrambi le spie si accendono con-
temporaneamente. Far controllare im- Spia Overdrive (cambio automatico)
mediatamente il sistema frenante da
personale qualificato prima di conti-
nuare il viaggio.

Ridurre gradualmente la velo-


cità del veicolo. Usare il freno
con molta attenzione senza spingere Funziona in congiunzione con la leva
bruscamente il piede sul pedale del selettrice in posizione D e si illumina
freno. quando l’overdrive è disinserito.
Per ulteriori dettagli, fare riferimento
alla sezione Cambio automatico.
Spia delle candelette Indicatore della temperatura del
(veicoli con motore Diesel) liquido refrigerante del motore

Si accende quando si inserisce l’accen-


sione. Il motore non deve essere avviato
prima che questa luce si spenga.
La spia lampeggia durante la marcia se Alla normale temperatura di funziona-
si rileva un guasto. Farlo controllare da mento del motore, la lancetta rimane
personale qualificato prima possibile. entro la sezione centrale.
Per ulteriori dettagli, fare riferimento al Il sistema di raffreddamento di sicu-
capitolo Avviamento. rezza si attiva se la lancetta entra nella
sezione rossa, e permette di guidare
temporaneamente il veicolo nonostante
l’esaurimento del liquido refrigerante
motore.

11
Strumentazione
Tachimetro

Inoltre la spia multifunzione cambio au-


tomatico/sistema di raffreddamento si
illuminerà.
Per ulteriori dettagli, fare riferimento
alla sezione Sistema di raffredda-
mento di sicurezza.

Contagiri

Contachilometri
parziale
Contachilometri
Pulsante di azzeramento

Contachilometri
Registra il chilometraggio del veicolo
totale.
Contachilometri parziale
Il contachilometri parziale registra il
chilometraggio percorso nei singoli
viaggi. Per azzerare premere il pulsante.

12
Strumentazione
Indicatore carburante Indicatore pressione dell’olio

Riserva

La freccia adiacente al simbolo della


pompa carburante indica il lato del vei-
colo sul quale è collocato il tappo di ri- Quest’indicatore indica la pressione
fornimento. dell’olio del motore fino ad un livello di
sicurezza di massimo 5 bar.
GRUPPO STRUMENTAZIONE Durante la marcia la pressione dell’olio
AUSILIARIO ST170 indicata varierà in rapporto alla velocità
del motore, cioè aumenterà o diminuirà
se la velocità del motore aumenta o di-
minuisce.
Il motore può essere danneggiato da
una guida prolungata con l’indicatore
verso l’alto.

L’indicatore della pressione dell’olio, se


la pressione scende sotto il livello nor-
male, si sposta verso il basso e la spia si
accende. Arrestare il veicolo in condi-
Indicatore pressione dell’olio
zioni di sicurezza e spegnere il motore
Indicatore temperatura dell’olio immediatamente. Controllare il livello
dell’olio e rabboccare se necessario.
Spia gelo
(vedere a a pagina 14) Per ulteriori dettagli, fare riferimento al
paragrafo Asta di livello olio motore

Indicatore temperatura dell’olio

Indica la temperatura dell’olio del mo-


tore.

13
Strumentazione
Basso livello liquido lavavetri

Indica il basso livello del liquido lavave-


tri. Riempire la vaschetta appena possi-
bile.
Alla normale temperatura d esercizio,
l’ago rimane all’interno della zona cen- Spia gelo
trale. Il motore è surriscaldato se entra
nella sezione rossa. Arrestare il veicolo
in condizioni di sicurezza, spegnere il
motore immediatamente e lasciarlo raf-
freddare.
Quest’indicatore indica la temperatura
Con temperature inferiori ai +5 ºC, il
dell’olio motore, non il livello.
segnale arancione avverte di possibile
ghiaccio sulla strada.
SPIE SUPPLEMENTARI Nel modello ST170, ad una temperatura
inferiore a ºC +1 la spia emette luce
rossa.

I pericoli dovuti alle condizioni


climatiche possono sussistere
anche se la temperatura è superiore a
+4 ºC.

Computer di viaggio

Gruppo strumentazione ausiliario


ST170
Queste spie si accendono brevemente
quando si avvia l’accensione
(posizione II).

14
Comandi e caratteristiche
COMANDI DEL PANNELLO Fendinebbia
STRUMENTI
Interruttore fari
Le luci dell’abitacolo si accenderanno se
si spegne il motore ed i fari sono accesi.
Inoltre, se si apre la portiera del condu-
cente sarà emesso un segnale acustico.

Accendere i fari ed estrarre di una posi-


zione l’interruttore di comando.

Luci spente La spia si illumina quando i fendinebbia


sono accesi. I fendinebbia dovrebbero
Luci di posizione e posteriori essere usati solo quando la visibilità è
considerevolmente ridotta da nebbia,
Fari neve o pioggia.
Luci di parcheggio
Spingere e ruotare in senso antiorario.

15
Comandi e caratteristiche
Fendinebbia e retronebbia Comando apertura bagagliaio a
distanza

Per aprire il bagagliaio, premere il pul-


sante.

Reostato luce strumentazione

Accendere i fari ed estrarre di due posi-


zioni il comando.
Sui veicoli non equipaggiati con fendi-
nebbia, l’interruttore di comando può
essere estratto solo di una posizione.
Comando del sistema livellamento
fari

Ambedue le spie si accendono quando i


fendinebbia ed i retronebbia sono ac-
cesi.

I retronebbia possono essere E’ possibile regolare l’altezza dei fari in


usati solo quando la visibilità è funzione del carico sul veicolo.
inferiore a 50 m, non devono essere
usati in caso di pioggia o neve.

16
Comandi e caratteristiche

Senza sistema di livellamento fari


Con sistema di livellamento fari

Posizioni consigliate del comando del sistema livellamento fari

Carico Posizioni del comando


Persone
Carico nel Station
Sedili Sedili 3-/5-porte 4-porte
bagagliaio 1 Wagon
anteriori posteriori
1 – – 0 0 0

2 – – 0 0 0

2 3 – 1.0 1.0 1.0

2 3 max.1 1.5 1.5 1.5

1 – max.1 2.5 2.5 2.5


1 Le specifiche riguardanti i pesi del veicolo si pos- In caso di traino di un rimorchio può essere neces-
sono trovare nel capitolo Capacità e specifiche. sario selezionare una posizione maggiore (+1) di
quella sopra indicata.

17
Comandi e caratteristiche
Accendisigari La presa per l’accendisigari e la presa di
corrente possono essere utilizzate per
alimentare dispositivi a 12 volt con as-
sorbimento massimo di 10 Ampere. In
ogni caso, se il motore non è acceso,
l’uso della presa di corrente fa scaricare
la batteria. Sui veicoli senza accendisi-
gari premere ai lati del coperchio posto
sulla presa di corrente e rimuoverlo.
Utilizzare solo accessori Ford per colle-
gare dispositivi.
L’accendisigari non deve essere Posacenere anteriore
spinto e trattenuto in sede
poiché si danneggerebbe. Rimuovere
sempre per precauzione l’accendisi-
gari se si lasciano nel veicolo dei bam-
bini soli.

Per usare l’accendisigari, spingerlo in


sede e attendere che scatti all’infuori
automaticamente. L’accendisigari fun-
ziona anche quando l’accensione è di-
sinserita.
Tirare per aprire.
Presa di alimentazione
Per svuotare, abbassare il coperchio e
rimuovere il posacenere.

18
Comandi e caratteristiche
Interruttore lampeggiatore di Lunotto e parabrezza termici
emergenza
Usarli per un rapido sbrinamento o di-
sappannamento del parabrezza o lu-
notto. Il sistema dovrebbe essere
acceso solo se necessario.

Interruttore del parabrezza termico


Premere l’interruttore per accendere o
spegnere. I lampeggiatori di emergenza Veicoli con climatizzatore
possono essere attivati quando l’accen- manuale
sione è disinserita.

Orologio digitale

Veicoli con controllo


automatico di temperatura elettronico

Anzitutto inserire l’accensione.


Per impostare l’ora, utilizzare i pulsanti
h (ora) e M (minuti). Ogni pressione
incrementa il numero di uno. Per una Il sistema funziona solo quando il mo-
rapida regolazione, tenere premuto il tore è in funzione. Premere l’interrut-
pulsante relativo fino a raggiungere il tore per accendere o spegnere.
numero desiderato.
Il sistema di riscaldamento si disattiva
Per commutare il formato 12 o 24 ore, automaticamente dopo un breve pe-
premere simultaneamente i due pul- riodo.
santi e rilasciarli.

19
Comandi e caratteristiche
Interruttore lunotto termico COMPUTER DI VIAGGIO

Veicoli con climatizzatore


manuale

Si potranno visualizzare le seguenti fun-


zioni ad accensione avvenuta:
• Temperatura esterna
Veicoli con controllo • Velocità media
automatico di temperatura elettronico
• Consumo di carburante istantaneo
• Consumo medio di carburante
• Livello del carburante residuo

Comandi
Pulsante informazioni

Anzitutto inserire l’accensione.


Premere l’interruttore per accendere o
spegnere.
Gli specchietti retrovisori esterni elet-
trici sono dotati anch’essi di un ele- Premere per selezionare le varie fun-
mento termico per sbrinare il vetro. zioni.
Questo sistema entra in funzione
quando si accende il lunotto termico. Per ragioni di sicurezza stra-
dale, impostare ed azzerare le
Il sistema di riscaldamento si disattiva funzioni solo quando il veicolo è
automaticamente dopo un breve pe- fermo.
riodo.

20
Comandi e caratteristiche
Pulsante SELECT Temperatura esterna

Indica la temperatura esterna. Nei se-


guenti casi si udirà un breve allarme
acustico:
+4 ºC oppure più bassa: pericolo di gelo
Premere per passare da unità metriche 0 ºC oppure più bassa: pericolo di
ad imperiali. strade ghiacciate.

Pulsante RESET I pericoli dovuti alle condizioni


climatiche possono sussistere
anche se la temperatura è superiore a
+4 ºC.

Velocità media

Premere per azzerare la funzione (se


azzerabile).
Indica la velocità media calcolata negli
ultimi 1 000 chilometri o dall’ultimo az-
zeramento. Per impostare su zero pre-
mere il pulsante di azzeramento.

21
Comandi e caratteristiche
Consumo di carburante istantaneo Autonomia carburante

Indica il consumo di carburante istanta- Indica la distanza approssimata che il


neo. La frequente analisi permette al veicolo può percorrere con il carbu-
computer di reagire istantaneamente ai rante residuo nel serbatoio. Differenti
cambiamenti negli stati di marcia, ma, caratteristiche di guida possono variare
in alcune circostanze, può causare i valori.
grandi oscillazioni dei valori visualizzati.
Un breve segnale acustico avvertirà alle
seguenti distanze di autonomia di per-
Consumo medio di carburante corso: 80 km, 40 km, 20 km, 0 km.

Indica il consumo medio di carburante


dopo l’ultimo ripristino di questa fun-
zione.
Premere il pulsante di azzeramento in
ogni momento per azzerare la funzione
di calcolo di consumo medio di carbu-
rante.

22
Comandi e caratteristiche
RISCALDAMENTO, VENTILAZIONE Diffusori di ventilazione
E CLIMATIZZATORE
Chiuso Aperto
Aria esterna
Su
Mantenere sempre le prese d’aria da-
vanti il parabrezza libere da neve, foglie,
ecc., per consentire al sistema di fun-
zionare in maniera efficace.

Ricircolo dell’aria Giù


Sinistra Destra
Nell’abitacolo circolerà solo l’aria pre-
sente al momento che sarà selezionato Riscaldamento
il ricircolo. L’aria esterna non entrerà
nel veicolo. Il riscaldamento dipende dalla tempera-
tura del refrigerante e diventa operativo
Nota: Si sconsiglia di utilizzare il ricir- solo quando il motore è caldo.
colo dell’aria per più di 30 minuti poiché
non vi sarebbe ricambio di aria ed i fine-
strini potrebbero appannarsi. Climatizzatore
L’aria passa attraverso lo scambiatore di
Filtro dell’aria/filtro a carboni attivi calore del refrigerante in cui è raffred-
data se il climatizzatore è acceso. Inol-
Il filtro antipolline filtra dall’aria che en- tre, l’umidità sarà estratta dall’aria per
tra nel veicolo le particelle potenzial- evitare che i finestrini si appannino.
mente più nocive quali polline, scarichi
industriali e polvere di strada. Il filtro a La condensa sarà espulsa verso
carboni attivi elimina gli odori. l’esterno del veicolo. Pertanto, è abba-
stanza normale la formazione di una
Quando si utilizza un impianto di lavag- piccola condensa sotto il veicolo par-
gio automatico, bisogna disattivare il cheggiato.
ventilatore per evitare che il filtro as-
sorba i depositi di cera. Nota: Il climatizzatore funziona solo
quando la temperatura è superiore ai
Ventilatore +4 ºC, il motore è acceso ed è attivato il
ventilatore. L’inserimento del climatiz-
Il motorino del ventilatore può emet- zatore comporta maggiori consumi di
tere rumori. carburante.

23
Comandi e caratteristiche
Note generali sul controllo della Per aumentare la velocità del ventila-
temperatura nell’abitacolo tore, selezionare un numero più alto.
Chiudere tutti i finestrini completa- Quando il ventilatore è spento, il para-
mente. brezza si appanna più facilmente.
Per scaldare efficacemente l’abitacolo,
dirigere il flusso d’aria verso il pozzetto. Comando della distribuzione
In condizioni di tempo umido o freddo, dell’aria
dirigere il flusso d’aria verso il para-
brezza ed i finestrini.
Per raffreddare efficacemente l’abita-
colo, dirigere il flusso d’aria verso l’alto.

I COMANDI

Regolazione della temperatura

Temperatura
Dirige il flusso d’aria come segue:

Altezza del viso

Altezza del viso/pozzetto

Pozzetto
Freddo Caldo Pozzetto/parabrezza
Ventilatore Parabrezza
Una minore quantità di flusso d’aria è
diretta verso il parabrezza.
Il comando di distribuzione dell’aria può
essere impostato in qualsiasi posizione
compresa tra i simboli.

Il ventilatore in posizione 0 è spento.

24
Comandi e caratteristiche
Ricircolo dell’aria Riscaldamento rapido dell’abitacolo

Premere il pulsante per scegliere tra Ventilazione


aria esterna e ricircolo interno.

Sbrinamento/disappannamento
parabrezza

Impostare il comando della distribu-


zione dell’aria in posizione o in posi-
zione . Impostare il ventilatore in
qualsiasi posizione. Aprire i diffusori la-
terali e centrali secondo le esigenze in-
La funzione di ricircolo viene disattivata dividuali.
automaticamente. Accendere il lunotto
e parabrezza termici se necessario.

25
Comandi e caratteristiche
CLIMATIZZATORE MANUALE Raffreddamento rapido
dell’abitacolo
Accensione e spegnimento del
climatizzatore

Per azionare o disinserire l’effetto di


raffreddamento, premere l’interruttore
A/C. La spia integrata nell’interruttore Sbrinamento/disappannamento
ne indica il funzionamento. parabrezza
Il climatizzatore si spegne se il comando
del ventilatore è in posizione 0. Quando
si riaccende il ventilatore, il climatizza-
tore si riattiva.

Raffreddamento con aria esterna

L’aria esterna entrerà nel veicolo. Fino a


quando il comando della distribuzione
dell’aria è impostato su , il ricircolo
non si può attivare ed il climatizzatore
si attiva automaticamente. In questo
caso, la spia A/C nell’interruttore non si
accende. Accertarsi che il ventilatore
sia acceso.

26
Comandi e caratteristiche
Deumidificazione dell’aria in Le impostazioni del sistema consigliate
posizione per tutte le stagioni sono 22 ºC e moda-
lità AUTO (il climatizzatore è acceso).
Le diverse impostazioni possono essere
regolate secondo necessità.
Evitare di regolare le impostazioni
quando l’abitacolo è estremamente
caldo o freddo. Il Controllo Automatico
della Temperatura viene regolato auto-
maticamente secondo le condizioni cor-
renti.
Attivando il climatizzatore si estrae Per il corretto funzionamento del si-
l’umidità dall’aria quindi si accelera il stema, i diffusori laterali e centrali do-
processo di sbrinamento dei finestrini. vrebbero essere completamente aperti.
CONTROLLO AUTOMATICO Il sensore che misura la temperatura
ELETTRONICO DELLA interna è situato sotto i comandi della
TEMPERATURA temperatura e del ventilatore e non do-
vrebbe essere coperto da alcun oggetto.
In condizioni di temperatura esterna
bassa, quando il sistema è nel modo
AUTO, il flusso dell’aria finchè il motore
è freddo sarà diretto verso il parabrezza
ed i finestrini laterali.

La temperatura, la quantità e la distri-


buzione del flusso d’aria sono control-
late automaticamente e sono regolate
secondo le condizioni di guida e quelle
climatiche. Per azionare la modalità
AUTO premere una volta il pulsante
AUTO.

27
Comandi e caratteristiche
Regolazione della temperatura Funzionamento manuale del
Controllo Automatico della
Temperatura
Ventilatore

Pulsante blu: per diminuire la tempera-


tura.
Pulsante rosso: per aumentare la tem-
peratura. Premere il pulsante per ridurre la ve-
L’impostazione standard consigliata è locità del ventilatore.
22 ºC. Premere il pulsante per aumentare la
Agendo sui pulsanti si può regolare la velocità del ventilatore.
temperatura tra 16 ºC e 28 ºC. In posi- La regolazione del ventilatore è indicata
zione LO (inferiore a 16 ºC) il sistema nel display.
passerà al raffreddamento permanente,
in posizione HI (superiore a 28 ºC) al
riscaldamento permanente e non regola
una temperatura stabile.

28
Comandi e caratteristiche
Distribuzione dell’aria Sbrinamento/disappannamento
parabrezza

Per regolare la distribuzione dell’aria,


premere il pulsante desiderato. Qual-
siasi combinazione di impostazioni ,
e può essere scelta contempora- Impostare il comando della distribu-
neamente. zione dell’aria su . L’aria esterna en-
trerà nel veicolo. Il climatizzatore si
Altezza del viso accende automaticamente. Fino a
quando la distribuzione dell’aria è impo-
Pozzetto stata su , il ricircolo non può essere
selezionato. Il ventilatore ed il comando
Parabrezza della temperatura funzionano automati-
camente e non possono essere regolati
Quando è selezionato, , e si manualmente. Il ventilatore è impostato
spegne automaticamente ed il climatiz- al massimo e la temperatura su HI.
zatore si accende. L’aria esterna entrerà
nel veicolo. Il ricircolo non può essere Quando è selezionato, il lunotto ed il
azionato. parabrezza termici si accendono auto-
maticamente.
Per ritornare alla modalità AUTO, pre-
mere AUTO o il pulsante(i) con la spia
accesa.

29
Comandi e caratteristiche
Accensione e spegnimento del Controllo automatico del ricircolo
climatizzatore dell’aria
Il sistema di controllo della temperatura
in modo AUTO seleziona automatica-
mente il ricircolo, per raffreddare l’abi-
tacolo più velocemente quando la
temperatura sia interna che esterna è
alta.
Una volta raggiunta la temperatura sele-
zionata, il sistema riattiverà automatica-
mente la posizione per l’ingresso
dell’aria esterna nell’abitacolo. La spia
integrata nel pulsante non si accende
Premere il pulsante A/C due volte per durante il funzionamento automatico.
azionare/spegnere il climatizzatore.
Esclusione del controllo automatico
Ricircolo dell’aria di temperatura elettronico

Premere OFF per spegnere il controllo


Premere il comando del ricircolo per automatico di temperatura elettronico.
scegliere tra aria esterna e ricircolo
dell’aria. Nel veicolo non entrerà aria esterna se
è premuto anche il pulsante del ricir-
colo.
Premere qualsiasi pulsante (tranne il
ricircolo, i pulsanti del lunotto e del pa-
rabrezza termici) per azionare nuova-
mente il Controllo automatico della
temperatura.

30
Comandi e caratteristiche
COMANDI SUL PIANTONE DELLO Regolazione del volante
STERZO
Non regolare mai il volante
Bloccasterzo/
quando il veicolo è in movi-
blocchetto dell’accensione
mento.
0 Accensione disattivata.
Il bloccasterzo si attiva quando la chiave
viene rimossa dal blocchetto dell’accen-
sione ed impedisce la rotazione del vo-
lante.
Sui veicoli con cambio automatico, la
chiave di accensione deve essere ripor-
tata in posizione 0 solo se la leva selet-
trice è in posizione di parcheggio P.
I Volante sbloccato. Accensione e
tutti i circuiti elettrici principali sono
disattivati.
L’accensione non dovrebbe essere la-
sciata in questa posizione per troppo
tempo per evitare di scaricare la batte-
ria. Rilasciare la leva di blocco per adattare
l’altezza dello sterzo e la sua distanza
II Accensione inserita, tutti i principali dal conducente.
circuiti elettrici in funzione. Spie e spie
di controllo accese. Questa è la posi- Per bloccare il volante, riportare la leva
zione della chiave durante la marcia e in posizione originale.
deve essere selezionata anche quando è Per ulteriori consigli sulla posizione cor-
necessario essere trainati. retta da assumere sui sedili, fare riferi-
III Motorino di avviamento attivato. Ri- mento alla sezione Sedili.
lasciare la chiave appena avviato il mo-
tore.

Mai spostare la chiave in posi-


zione 0 mentre il veicolo è in
movimento.

31
Comandi e caratteristiche
Avvisatore acustico Spingere leggermente la leva verso
l’alto o verso il basso: gli indicatori lam-
peggiano per tre volte.
Fari abbaglianti/anabbaglianti

Quando i fari sono accesi, tirare la leva


verso il volante per commutare tra ab-
baglianti ed anabbaglianti.
Lampeggiatore fari
L’avvisatore acustico funziona anche Tirare la leva leggermente verso il vo-
quando l’accensione è disinserita. lante.
Pulsante informazioni
Interruttore multifunzione
Le seguenti funzioni si attivano solo ad
accensione inserita.
Indicatore di direzione

Per dettagli sul funzionamento, fare ri-


ferimento alla sezione Computer di
viaggio.

32
Comandi e caratteristiche
Leva tergicristallo Lunotto
Le seguenti funzioni si attivano solo ad
accensione inserita. w Intermittenza tergicristallo

Parabrezza

w Posizioni della leva:

Tirare la leva verso il volante.

w Tergicristallo in retromarcia
La spazzola posteriore, quando si sele-
ziona la retromarcia, se i tergicristalli
anteriori sono accesi, si azionerà alla
loro stessa velocità (a velocità normale
o intermittente).

Movimento singolo del tergicristallo


Tergicristallo intermittente
Tergicristallo normale
Alta velocità tergicristallo

Interruttore rotante per la regolazione


dell’intermittenza del tergicristallo.
1 = intervallo breve
6 = intervallo lungo

33
Comandi e caratteristiche
Lavavetri Una volta completato il ciclo, le spaz-
zole faranno una pausa e poi effettue-
ranno un ulteriore movimento per
asciugare il parabrezza.
Ciò azionerà anche i tergifari quando i
fari sono accesi (a seconda del paese e
dell’equipaggiamento).
Dopo avere rilasciato la leva o il pul-
sante, le spazzole continueranno a fun-
zionare per un tempo breve.

Non tenere in funzione la


pompa del liquido lavavetri per
più di 10 secondi alla volta, e mai
quando la vaschetta contenente il li-
quido è vuota.

Premendo il pulsante posto all’estre-


mità della leva o tirando la leva stessa
verso il volante si otterrà l’azione con-
giunta del tergicristallo e del lavavetri.

34
Comandi e caratteristiche
Comando autoradio a distanza • In modalità CD, selezionerà il brano
successivo o precedente.
Selezionare la funzione radio, CD o cas-
sette sul sistema audio. Modalità
Le seguenti funzioni possono essere
azionate con il telecomando.
Volume

Premere brevemente il pulsante " di


lato:
• In modalità radio, individuerà
l’emittente radiofonica successiva me-
Alzare il volume: Tirare l’interruttore morizzata.
VOL + verso il volante.
• In modalità CD, selezionerà il CD
Abbassare il volume: Tirare l’interrut- successivo se è montato un caricatore
tore VOL − verso il volante. CD.
Ricerca Il caricatore CD è installato sotto il se-
dile del passeggero.
• In tutte le modalità per interrom-
pere l’ascolto delle notizie sul traffico
durante un bollettino radiodiffuso.
Premere e rilasciare il pulsante " late-
ralmente:
• In modalità radio, per cambiare la
banda di frequenza.

Muovere l’interruttore SEEK verso il


volante o verso il pannello strumenti:
• In modalità radio, individuerà
l’emittente radiofonica precedente o
successiva sulla banda di frequenza.

35
Comandi e caratteristiche
Controllo automatico velocità

Il sistema di controllo automa-


tico velocità non deve essere
utilizzato in caso di traffico intenso,
su strade tortuose o quando la super- La spia sul cruscotto si accende.
ficie stradale è scivolosa. Per cambiare la velocità
Premere il pulsante per accelerare.
Inserimento Premere il pulsante – per decelerare.
La velocità del veicolo varierà senza
premere il pedale dell’acceleratore.
La velocità impostata si memorizza.
La velocità del veicolo può essere va-
riata leggermente, anche premendo per
un attimo l’apposito pulsante.
Per cancellare o ripristinare

Il sistema è pronto per memorizzare


una velocità.
Per memorizzare una velocità

Per cancellare, premere il pedale del


freno o quello della frizione, o premere
il pulsante =. La spia nel cruscotto si
spegne.
Premere il pulsante = per ripristinare
l’ultima velocità memorizzata per il con-
trollo automatico della velocità.
Premere il pulsante o –. Il Sistema di
Controllo automatico della velocità
provvederà a mantenere il veicolo alla
velocità corrente.
Il sistema non funzionerà se il veicolo
viaggia ad una velocità inferiore ai 45
km/h.

36
Comandi e caratteristiche
Disinserimento Su alcuni modelli, con l’interruttore in
posizione ‘Contatto portiere’, le luci in-
terne rimarranno accese per poco
tempo dopo che le portiere sono state
chiuse. Si spengono subito dopo che
l’accensione è attivata.
Le luci dell’abitacolo si spengono auto-
maticamente dopo circa 30 minuti se
resta aperta una portiera quando il vei-
colo è parcheggiato.
Per tornare ad accendere le luci inse-
La velocità memorizzata sarà cancellata. rire l’accensione (posizione II) breve-
La spia si spegne. mente.

COMANDI SUL TETTO Faretti di lettura

Luci dell’abitacolo

Contatto
Spento portiera Acceso

Standard

Standard

Contatto
Spento portiera Acceso

ST170 (Opzionale)

ST170 (Opzionale)

37
Comandi e caratteristiche
Specchietto retrovisore interno Luci dello specchietto di cortesia

Per evitare di venire abbagliati durante


la marcia notturna oscurare lo spec- Acceso
chietto regolando la levetta.
Spento
Alette parasole
Tettuccio scorrevole
Il tettuccio elettrico può essere azio-
nato ad accensione inserita.
Nota: Il tettuccio può funzionare anche
quando l’accensione è disinserita tra-
mite la funzione apertura/chiusura glo-
bale. Fare riferimento alla sezione
Apertura/chiusura globale.

Prima di azionare il tettuccio


apribile si dovrebbe verificare
Le alette parasole possono essere sgan- che sia libero da ostruzioni ed accer-
ciate dalle staffe di arresto e orientate tare che bambini e/o animali non ne
verso il finestrino laterale. siano in prossimità. La mancata osser-
vanza di queste precauzioni può cau-
La copertura dello specchietto scorre sare seri danni personali. E’ primaria
verso destra e verso sinistra. responsabilità degli adulti fare atten-
zione a non lasciare mai un bambino
incustodito e le chiavi nel veicolo.

38
Comandi e caratteristiche
Per aprire e chiudere il tettuccio

Per aprire il tettuccio, premere . Il


tettuccio scorre sotto il tetto.
Per chiudere, premere .

Il tettuccio si aziona tramite un inter-


ruttore situato tra le alette parasole.
Nota: Quando il tettuccio è azionato
spesso per brevi periodi, il sistema si
potrebbe arrestare per un certo tempo
per impedire danni dovuti al surriscal-
damento.
Sono previste due modalità d’apertura
del tettuccio – si solleva la parte poste-
riore del tettuccio o si apre dalla parte
anteriore, facendolo scorrere indietro Per sollevare la parte posteriore del tet-
sotto il tetto. Il tettuccio si apre/chiude tuccio, premere .
quando si preme l’interruttore. Per chiudere, premere .
Nota: Quando il tettuccio è completa-
mente aperto si potrebbe avvertire un Per aprire/chiudere il tettuccio
forte rumore. Per ridurlo, chiudere il automaticamente
tettuccio di circa 5 cm o abbassare leg- Premere brevemente uno o l’altro lato
germente alcuni finestrini. dell’interruttore fino al secondo punto
d’azione. Premere nuovamente per fer-
mare. Il tettuccio si arresta automatica-
mente se si raggiunge la posizione di
chiusura. Il movimento può essere in-
terrotto premendo l’interruttore in
qualsiasi direzione.

39
Comandi e caratteristiche
Funzione di sicurezza del tettuccio Funzione di riprogrammazione
Quando il tettuccio si chiude, se incon-
tra un ostacolo, si arresta automatica-
mente ed inverte la corsa per un
determinato spazio.
Per annullare questa funzione di prote-
zione in caso di ostacolo alla chiusura,
p. es. nella stagione invernale, proce-
dere come segue:

Chiudere con noncuranza il


tettuccio, può oltrepassare
questa protezione e provocare danni. Nel caso il tettuccio non si chiude più
correttamente, seguire questa proce-
dura:
• Chiudere due volte il tettuccio fino a • Alzare la parte posteriore del tettuc-
raggiungere il punto di resistenza e la- cio il più possibile. Rilasciare l’interrut-
sciarlo ritornare indietro. tore.
• Chiudere il tettuccio una terza volta • Premere ancora e tenere premuto lo
fino al punto di resistenza. Rilasciare stesso interruttore per 30 secondi fino a
brevemente l’interruttore e premere di che non si vede il tettuccio muoversi.
nuovo immediatamente. Il tettuccio
ignorerà la resistenza e potrà allora es- • Rilasciare l’interruttore ed immedia-
sere chiuso completamente. tamente premere e tenere premuto. Il
tettuccio si chiuderà, poi si aprirà com-
Mentre il tettuccio si chiude pletamente e quindi si chiuderà ancora.
per la terza volta, la funzione Non rilasciare l’interruttore prima che il
intelligente è disabilitata. Accertarsi tettuccio abbia raggiunto la posizione di
che non ci siano ostacoli nel percorso chiusura per la seconda volta.
di chiusura del tettuccio.

40
Comandi e caratteristiche
La funzione di riprogrammazione sarà COMANDI MONTATI SULLE
interrotta e non si preme costante- PORTIERE
mente l’interruttore. Iniziare la proce-
dura di nuovo dall’inizio. Specchietti retrovisori regolabili
manualmente.
La funzione intelligente non è
attiva durante questa proce-
dura. Accertarsi che non ci siano
ostacoli nel percorso di chiusura del
tettuccio.

Funzione di sicurezza
Il sistema aziona la funzione di sicu-
rezza se rileva un guasto. Il tettuccio si
muoverà soltanto per circa 0,5 secondi
alla volta per poi arrestarsi ancora.
Chiudere il tettuccio premendo nuova-
mente l’interruttore quando il tettuccio
si arresta. Quando è alzata la parte po- Ambedue gli specchietti retrovisori
steriore del tettuccio, sollevarla com- esterni sono regolabili dall’interno del
pletamente e quindi chiudere il veicolo.
tettuccio. Far controllare il sistema, ap-
pena possibile, da personale qualificato.

La funzione intelligente non è


attiva durante questa proce-
dura. Accertarsi che non ci siano
ostacoli nel percorso di chiusura del
tettuccio.

41
Comandi e caratteristiche
Specchietti retrovisori esterni Specchietti retrovisori esterni
elettrici termici convessi
Il campo di visibilità posteriore è au-
mentato per minimizzare i cosidetti
"punti ciechi" negli angoli posteriori del
veicolo.

Gli oggetti osservati attraverso


questo tipo di specchietti appa-
riranno più piccoli e più lontani di
quanto siano nella realtà. Fare quindi
attenzione a non sovrastimare la loro
distanza.

Specchietto sinistro
Specchietti retrovisori esterni
Disinserito
pieghevoli
Specchietto destro

In caso di necessità, per esempio per


Su avere accesso a degli spazi ristretti, lo
Destra specchietto retrovisore esterno può es-
sere ripiegato manualmente verso la
Giù portiera. Per riportarlo in posizione ori-
Sinistra ginale, spingerlo nel supporto fino ad
innestarlo in sede.
Anche gli specchietti retrovisori esterni
saranno riscaldati se si accende il lu-
notto termico.

42
Comandi e caratteristiche
Finestrini elettrici
I finestrini possono essere azionati solo
ad accensione inserita.
Nota: I finestrini elettrici possono fun-
zionare anche quando l’accensione è
disinserita tramite la funzione apertura/
chiusura globale. Fare riferimento alla
sezione Apertura/chiusura globale.

Prima di azionare i finestrini


elettrici bisogna verificare che Sistema finestrini elettrici anteriori e
siano liberi da ostruzioni ed accertarsi posteriori
che bambini o animali non ne siano in Sui veicoli equipaggiati con quattro fi-
prossimità. La mancata osservanza di nestrini elettrici, sono disponibili delle
queste precauzioni può causare seri funzioni supplementari.
danni personali. E’ primaria responsa-
bilità degli adulti fare attenzione a
non lasciare mai un bambino incusto-
dito e le chiavi nel veicolo.

I finestrini elettrici sono azionati da in-


terruttori posizionati sui pannelli di ri-
vestimento delle portiere. I finestrini si
alzano/abbassano quando si preme l’in-
terruttore.
Premere : per aprire.
Premere : per chiudere.
Sistema finestrini elettrici anteriori
w Apertura automatica del finestrino
lato conducente

Premere per un istante il pulsante


al secondo punto di azione. Premere
nuovamente per fermare il finestrino.

43
Comandi e caratteristiche
w Apertura/chiusura automatica dei w Funzione intelligente dei finestrini
finestrini
Sui veicoli equipaggiati con quattro fi-
nestrini elettrici, se i finestrini incon-
trano un ostacolo durante la chiusura, si
arrestano e ritornano indietro per una
breve distanza.
Per annullare questa funzione di prote-
zione in caso di ostacolo alla chiusura,
p. es. nella stagione invernale, proce-
dere come segue:

Chiudere con noncuranza i fi-


nestrini, può oltrepassare que-
Premere brevemente il pulsante sta protezione e provocare danni.
per aprire oppure per chiudere premere
il pulsante al secondo punto di
azione. Premere nuovamente per fer- Chiudere due volte il finestrino fino a
mare il finestrino. raggiungere il punto di resistenza e la-
sciarlo ritornare indietro.
w Interruttore di sicurezza per i
finestrini posteriori
Un pulsante sulla portiera del condu-
cente disattiva gli interruttori dei fine-
strini posteriori.

Chiudere il finestrino una terza volta


fino al punto di resistenza. Rilasciare
brevemente il pulsante e premerlo
di nuovo immediatamente.

Pulsante (simbolo rosso):


Pulsanti finestrini posteriori sbloccati.
Pulsante (simbolo verde):
Pulsanti finestrini posteriori bloccati.
I finestrini posteriori possono essere
sempre azionati dalla portiera del con-
ducente.

44
Comandi e caratteristiche
Il finestrino si chiuderà per una breve
distanza vincendo la resistenza, e poi si
chiuderà completamente.

Mentre il finestrino si chiude


per la terza volta, la funzione
intelligente è disabilitata. Accertarsi
che non ci siano ostacoli nel percorso
di chiusura del finestrino.

w Riattivazione della memoria


Premere il pulsante fino ad aprire
E’ necessario reimpostare la memoria completamente il finestrino. Tenere
separatamente per ogni finestrino premuto il pulsante per più di un
quando si scollega la batteria dal vei- secondo.
colo:
Il finestrino si chiuderà automatica-
mente se la procedura di ripristino si
esegue correttamente. Premere breve-
mente il pulsante al secondo punto
di azione.
Reimpostare e ripetere la procedura se
il finestrino non si chiude automatica-
mente.

La funzione intelligente resta


disattivata finchè la memoria
non verrà ripristinata. Chiudere il fi-
Premere il pulsante fino a chiudere nestrino senza fare attenzione può
completamente il finestrino. Tenere provocare lesioni.
premuto il pulsante per più di un
secondo.
Rilasciare il pulsante e premere di
nuovo, due o tre volte, per uno o più
secondi.

45
Comandi e caratteristiche
COMANDI NELLA CONSOLE Retromarcia cambio 5-marce
(Tipo B)
Cambio manuale

Ingranare la retromarcia solo a


veicolo fermo.

Per un innesto più delicato della retro-


marcia, premere completamente il pe-
dale della frizione e attendere a veicolo
fermo circa tre secondi prima di inse-
rirla.

Non applicare alcuna forza la-


terale sulla leva del cambio Sollevare l’anello di blocco e spo-
quando si scala dalla 5a alla 4a poiché stare la leva prima verso destra, poi
ciò potrebbe provocare l’involontaria verso dietro .
selezione della 2a marcia.
Retromarcia – cambio 6-marce

Retromarcia cambio 5-marce


(Tipo A)

Spostare la leva in posizione di folle e


poi spostarla completamente verso il
lato sinistro vincendo la controspinta
Portare la leva in folle e spingerla com- della molla. Una volta che la leva è com-
pletamente verso destra contro la pres- pletamente a sinistra, spingerla in
sione della molla, prima di tirare verso avanti in posizione di retromarcia.
dietro.

46
Comandi e caratteristiche
Cambio Automatico Blocco leva selettrice

Per selezionare la posizione della leva


R, 2 (eccetto per il movimento dalla po-
Il cambio automatico a quattro velocità sizione 1 alla posizione 2) e P, si deve
è elettronico. La quarta marcia - fun- premere il pulsante posto al lato
zione overdrive - può essere attivata e dell’impugnatura della leva selettrice.
disattivata manualmente, secondo ne- Per spostare la leva dalla posizione P,
cessità. ruotare la chiave di accensione in posi-
zione II e premere il pedale dei freni.
Innestare sempre e completa-
mente il freno di staziona- Posizioni della leva selettrice
mento ed accertarsi che il cambio sia
in posizione P (Parcheggio). Spe- w P = Parcheggio
gnere l’accensione ogni qualvolta si
esce dal veicolo. Questa posizione deve essere
selezionata solo quando il vei-
colo è fermo.

Tirare sempre completamente


il freno di stazionamento ed ac-
certarsi che la leva sia in posizione P.
Spegnere l’accensione ogni qualvolta
si esce dal veicolo.

In questa posizione la trasmissione alle


ruote motrici è bloccata.

47
Comandi e caratteristiche
Sarà emesso un allarme acu- w D = Guida
stico se, quando si apre la por-
tiera del conducente, non si seleziona w Con overdrive
la posizione P. Normale posizione di guida. Tutte le
quattro marce in avanti sono selezio-
Il sistema di risparmio energetico della nate elettronicamente.
batteria disattiverà il cicalino dopo 30
minuti. w Senza overdrive
La chiave può essere rimossa dal com-
mutatore d’avviamento solo quando la
leva è in posizione P.
In caso di emergenza, la leva selettrice
può essere spostata manualmente dalla
posizione di parcheggio P. Fare riferi-
mento alla sezione Sblocco di emer-
genza della leva selettrice dalla
posizione di parcheggio (Cambio au-
tomatico).
Il motore si dovrebbe avviare con la leva
selettrice in posizione P. Se necessario,
si può avviare con la leva in posizione N.

Una volta avviato il motore, Disinserire la funzione overdrive, se du-


premere sia il pedale dei rante la marcia si notano continui cambi
freni che il pulsante sull’impugnatura di marcia tra la 4a e la 3a. Premere l’in-
della leva selettrice prima di spostare terruttore posto sotto all’impugnatura,
la leva selettrice dalla posizione di al lato della leva selettrice. La spia nel
parcheggio P. quadro strumentazione si accende per
indicare che l’overdrive è disattivato. La
trasmissione ora effettuerà solo cambi
di marcia compresi tra la prima e la
w R = Retromarcia terza.

Selezionare questa posizione Premere il pulsante overdrive nuova-


solo quando il veicolo è fermo mente per riattivarlo. Il sistema over-
ed il motore è al minimo. drive si aziona automaticamente
quando si accende il motore.

w N = Folle
Questa posizione dovrebbe essere sele-
zionata solo per l’avviamento del mo-
tore o quando è al minimo. La potenza
del motore non è trasmessa alle ruote
motrici.

48
Comandi e caratteristiche
w 2 = 2a marcia Cassetto portaoggetti
La trasmissione automatica rimane per-
manentemente in seconda marcia. Que-
sta posizione deve essere selezionata in
caso di discese ripide in modo da evi-
tare un prolungato uso dei freni, o sa-
lendo una strada ripida o scoscesa. Essa
può essere usata anche per partenze su
strade ghiacciate.

w 1 = 1a marcia
Per discese ripide. La trasmissione au-
tomatica rimane in prima marcia.
Spia multifunzioni Il vano portaguanti è dotato di una clip
per fissare il raccoglitore dei Manuali
dell’utente. Il raccoglitore può essere
rimosso spostandolo lateralmente.

Portabicchieri anteriore e vano


portaoggetti
Spia multifunzione: Cambio automatico/
Sistema di raffreddamento lampeggia se
rileva un problema nel cambio automa-
tico. Se ciò accade, condurre prima pos-
sibile il veicolo presso personale
qualificato.

I portabicchieri, un portapenna ed un
vano portaoggetti si trovano di fronte
alla leva selettrice.

Onde evitare scottature, non


posizionare bevande calde nel
portabicchieri durante la marcia.

49
Comandi e caratteristiche
Freno di stazionamento Interruttore per il riscaldamento dei
sedili anteriori
• Premere fermamente il piede sul pe-
dale del freno.

• Premendo il pedale di freno, tirare


prontamente la leva del freno di stazio-
namento fino alla sua massima esten-
sione.
• Non premere il pulsante di rilascio
tirando la leva.
Premere l’interruttore per accendere o
• Se si parcheggia il veicolo su una col- spegnere. La spia integrata nell’inter-
lina ed è rivolto in salita, selezionare la ruttore ne indica il funzionamento.
prima marcia e girare lo sterzo in dire-
Per ulteriori informazioni, fare riferi-
zione opposta al bordo strada.
mento al capitolo Sedili e sistemi di
• Se si parcheggia il veicolo su una col- sicurezza.
lina ed è rivolto in discesa, selezionare
la retromarcia e girare lo sterzo in dire-
zione del bordo strada.

I veicoli con cambio automatico


dovrebbero essere parcheggiati
sempre con la leva selettrice in posi-
zione P.

Per rilasciare il freno di stazionamento,


premere fermamente il pedale del
freno, tirare leggermente la leva, pre-
mere il pulsante di rilascio e spingere la
leva verso il basso.

50
Comandi e caratteristiche
Sistema di controllo della trazione
(TCS)/ Interruttore Controllo
Elettronico della Stabilità (ESP)

Spia BTCS/TCS

Spia ESP
La spia del Sistema di controllo della
trazione (TCS)/ Controllo Elettronico
Interruttore TCS InterruttoreESP della Stabilità (ESP) nel cruscotto ri-
mane accesa mentre il sistema è
Il simbolo sull’interruttore dipende dal spento.
sistema in dotazione. Nota: Il Sistema di controllo della tra-
Premere l’interruttore per attivare o di- zione in frenata (BTCS) non può essere
sattivare il sistema. disattivato.
Il sistema si aziona automaticamente
ogni volta che si avvia l’accensione.
Per maggiori informazioni, fare riferi-
mento alla sezione Sistema di con-
trollo della trazione (TCS)/Controllo
Elettronico della Stabilità (ESP).

51
Comandi e caratteristiche
Vano multifunzione w Prese di corrente posteriori
Il vano portaoggetti è posizionato al
centro della console. Esso può essere
usato come

w Portaoggetti

w Posacenere posteriore

Per aprire, alzare il coperchio. Il posa-


cenere posteriore può essere rimosso
per trasformare il vano in portabic-
chieri. Il posacenere può essere anche La presa di corrente posteriore può es-
inserito in uno dei portabicchieri ante- sere utilizzata per azionare dispositivi
riori. funzionanti a 12 volt con assorbimento
massimo di 10 ampere. Comunque, se il
Onde evitare scottature, non motore non è in funzione, l’uso della
posizionare bevande calde nel presa di corrente fa scaricare la batte-
portabicchieri durante la marcia. ria.
Quando si collegano dispositivi, impie-
gare solo i connettori specifici compresi
nella gamma di accessori Ford.

52
Comandi e caratteristiche
Rete kangaroo/sacchetto/
tasca portamappe
La rete kangaroo od il sacchetto è si-
tuato sulla parte posteriore dello schie-
nale anteriore del passeggero per gli
oggetti poco ingombranti da traspor-
tare. La rete/sacchetto può essere ri-
mossa se si desidera sfruttare la
superficie del tavolo quando il sedile del
passeggero anteriore è piegato in
avanti.

Inoltre, una tasca portamappe è situata


sul lato interno dello schienale.
Per maggiori informazioni, fare riferi-
mento Piegare in piano il sedile ante-
riore del passeggero nel capitolo
Sedili e dispositivi di sicurezza.

Braccioli posteriori

Per rimuovere la rete/sacchetto, tirare


la leva di sgancio.
Per fissare la rete/sacchetto al sedile,
spingerla nella struttura sullo schienale.

Uno vano portaoggetti è integrato nel


bracciolo.

53
Comandi e caratteristiche
BAGAGLIAIO Station wagon

Ripiano di copertura del bagagliaio

Non porre oggetti sul ripiano di


copertura del bagagliaio.

3- e 5- porte

w Smontaggio

Estrarre la copertura arrotolata ed assi-


curarla ai punti di fissaggio.
La copertura può essere rimossa com-
pletamente premendo le estremità dei
supporti verso l’interno.
Sganciare i due tiranti dal portellone.
Liberare il ripiano tirandolo orizzontal-
mente in avanti, senza inclinarlo.

w Rimontaggio
Inserire il ripiano orizzontalmente, alli-
nearlo e spingerlo finché si ferma. Riag-
ganciare i due tiranti al portellone.

54
Comandi e caratteristiche
Rete per bagagli Ripiano portaoggetti (5-porte)

Per montare un ripiano portaoggetti, far


scorrere la parte anteriore in posizione
Una rete fermabagagli può essere anco- e premere sulla parte posteriore fino ad
rata ai quattro ganci sul pianale del agganciare.
vano di carico.
Per rimuovere, premere i pulsanti gialli
Una rete portabagagli é disponibile ed estrarre.
presso la Concessionaria Ford.
I divisori interni al ripiano possono
scorrere per ottenere vari spazi di di-
verse misure.
Il contenuto non dovrebbe eccedere la
dimensione dei divisori.

Il peso del carico massimo è di


5 kg.

Montare il ripiano di copertura


del bagaglio per impedire il
movimento degli oggetti in caso di in-
cidente o frenata brusca.

55
Comandi e caratteristiche
Rete di copertura del bagagliaio Rete ad amaca (5-porte e Station
(5-porte) Wagon)

Per abbassare la parte anteriore della


rete, sganciare i ganci di sostegno dagli
angoli anteriori ed agganciarli lateral-
mente.
Per rimuovere la rete, sganciare i ganci
di sostegno anteriori e spingere verso
dietro per rimuovere.

Per montare la rete ad amaca, aggan-


ciare i ganci sui fermi gialli.

Rete per bagagli laterale (5-porte)


Una rete portaoggetti laterale è fornita
per gli oggetti piccoli.

56
Comandi e caratteristiche
Rete di ritegno del bagaglio (Station
Wagon)
Per installare il vassoio della rete di ri-
tegno del bagaglio, spingere i cursori ed
inserire la barra telescopica nei fori sui
montanti laterali dietro gli schienali po-
steriori.

Guidando con la rete di ritegno


del bagaglio, l’aletta sulla co-
pertura del bagaglio deve essere pie-
gata di 180º in modo da non oscurare
la visione posteriore.

Tappetino reversibile (5-porte e


Station Wagon)
La moquette può essere girata per otte-
nere una superficie di gomma sul pavi-
mento del bagaglio.

Tirare la rete verso l’alto ed inserire


l’estremità retrattile della barra nel
fermo sul tetto. Spingere l’estremità
non retrattile verso il centro del veicolo
ed inserirla nell’altro fermo. Accertarsi
che la barra sia spinta in avanti nella se-
zione stretta dei fermi.

57
Comandi e caratteristiche
Kit di pronto soccorso e triangolo di Station wagon
emergenza
3-, 4- e 5-porte

Il vano di deposito per un Kit di pronto


soccorso e per un triangolo di emer-
genza è collocato su uno dei lati del ba-
gagliaio, secondo il Paese.

In base al Paese di immatricolazione del


veicolo, i fermi sul lato sinistro del ba-
gagliaio possono essere utilizzati per
fissare il Kit di pronto soccorso e un
fermo sul fondo del panello posteriore
per fissare il triangolo di emergenza.
Sui veicoli ST170 equipaggiati di sub-
woofer opzionali, si può utilizzare una
rete sul lato sinistro del bagagliaio per
trasportare una cassettina di pronto
soccorso.

58
Comandi e caratteristiche
CHIAVI Per estrarre il complessivo, premere
con forza il simbolo ovale della Ford
sull’impugnatura e rimuoverlo. Aprire
l’unità con una moneta e sostituire la
pila e/o la lampadina. Riassemblare il
complessivo e re-inserirlo nell’impugna-
tura della chiave.
In caso di smarrimento, è possibile otte- Chiave con telecomando
nere dei duplicati presso le Concessio-
narie Ford indicando il numero della
chiave (riportato sulla targhetta conse-
gnata insieme alle chiavi originali).
Per ulteriori informazioni, fare riferi-
mento alla sezione Sistema di immobi-
lizzazione del motore.
Il trasmettitore è integrato nella chiave.
Chiave con luce incorporata
Per maggiori informazioni, fare riferi-
La luce rimane accesa per tutto il
mento alla sezione Telecomando.
tempo durante il quale si preme il pul-
sante rotondo. La pila e la lampadina,
poste nell’impugnatura della chiave,
possono essere sostituite separata-
mente. I ricambi sono disponibili presso
ogni Concessionaria.

59
Comandi e caratteristiche
SERRATURE Serrature posteriori di sicurezza per
bambini
Serrature delle portiere
Quando il sistema di chiusura
Le portiere esterne possono essere di sicurezza per bambini è at-
bloccate e sbloccate dall’esterno utiliz- tivo, il portellone può essere aperto
zando la chiave. solo dall’esterno del veicolo.

Premere Tirare
(Per bloccare la (Per aprire la
portiera) portiera)
Dall’interno del veicolo, esse possono
essere bloccate con il pulsante della
serratura ed aperte usando la maniglia.
Per bloccare le portiere posteriori, pre-
mere il pulsante di blocco e chiudere la
portiera. La portiera è bloccata quando
il segno bianco sull’estremità della leva Per attivare le serrature delle portiere
diventa visibile. posteriori, ruotare la chiave verso
l’esterno. Per disattivare il blocco, gi-
Per azionare l’allarme antifurto, i sen- rare la chiave verso l’interno.
sori interni e la chiusura doppia, fare
riferimento alle apposite sezioni alle pa-
gine seguenti.

60
Comandi e caratteristiche
Bagagliaio Serratura dello sportellino di
rifornimento carburante

Per sbloccare ruotare la chiave in senso


orario. Aprire lo sportellino completa-
mente fino ad agganciarlo. Premere il
tappo di rifornimento e, contempora-
Per sbloccare ruotare la chiave in senso neamente, girarlo in senso antiorario.
orario.
E’ possibile avvertire un risucchio d’aria
quando si toglie il tappo di riforni-
mento. Ciò è assolutamente normale e
non deve destare preoccupazione.
Per chiudere ruotare il tappo in senso
orario finché scatta.

All’interno del portellone è presente un


incavo per rendere più agevole la chiu-
sura.

61
Comandi e caratteristiche
Cofano motore SISTEMA DI CHIUSURA
CENTRALIZZATA

Ruotare lateralmente il simbolo Ford


sulla griglia del radiatore e girare inizial-
mente la chiave in senso antiorario .
Sollevare poi il cofano motore legger-
mente e girare completamente la chiave
in senso orario per aprire il cofano
motore.

Dopo l’apertura rimuovere im-


mediatamente la chiave e ri-
portare il simbolo Ford in posizione
originale.
Il sistema di chiusura centralizzata può
essere attivato dalla portiera del condu-
Per ulteriori informazioni, fare riferi- cente o da quella del passeggero ante-
mento al capitolo Manutenzione e riore. Esso funziona solo quando le
cura del veicolo. portiere anteriori sono chiuse. È atti-
vato dall’esterno con la chiave o dall’in-
terno premendo il pulsante della
serratura sulla maniglia.
Chiudendo il veicolo con la chiave, gli
indicatori di direzione lampeggeranno
due volte. Sui veicoli dotati di chiusura
doppia, gli indicatori di direzione non
lampeggeranno. Aprendo, lampegge-
ranno una volta.
Il bagagliaio rimane bloccato.
Nota: Il sistema di chiusura centraliz-
zata può essere attivato solo dalla por-
tiera del conducente su veicoli con
telecomando.

62
Comandi e caratteristiche
Chiusura centralizzata con sistema Attivazione
di chiusura doppia

Portiera sinistra
Impossibile aprire dall’interno
La chiusura doppia è una caratteristica
supplementare di protezione contro il
furto che impedisce che le portiere del
veicolo siano aperte dall’interno.

La chiusura doppia non deve Portiera destra


essere utilizzata con persone
all’interno del veicolo. Per attivare la chiusura doppia, inserire
la chiave nella portiera del conducente
o del passeggero, e girare prima in posi-
La chiusura doppia è disponibile solo se zione e poi in posizione entro
le portiere anteriori sono chiuse. due secondi.
Nota: Il sistema di chiusura centraliz-
zata con chiusura doppia può essere at-
tivato solo dalla portiera del conducente
su veicoli con telecomando.

Gli indicatori di direzione lampegge-


ranno due volte per confermare l’attiva-
zione del sistema.

63
Comandi e caratteristiche
Chiudendo, l’allarme antifurto (se mon- Telecomando
tato) si attiverà.
Il sistema di allarme antifurto può es-
sere attivato anche indipendentemente
dal sistema di chiusura doppia sempli-
cemente girando la chiave nella portiera
in posizione .
Per ulteriori dettagli fare riferimento
alla sezione Sistema di allarme anti-
furto.
Disattivazione
Per disattivare la chiusura doppia,
sbloccare con la chiave una delle por-
tiere anteriori. Gli indicatori di dire-
zione lampeggeranno una volta.

Le portiere anteriori, se si veri-


fica un guasto nell’impianto
elettrico, possono essere aperte sin-
golarmente con la chiave.

Il veicolo oppure il bagagliaio


verranno sbloccati se si preme
il pulsante il veicolo si sbloccherà,
oppure premendo il pulsante invo-
lontariamente, anche se il teleco-
mando non è diretto verso il veicolo
(ad esempio se si trova in tasca).

Il sistema si attiva tre secondi dopo che


l’accensione è stata disinserita. Il campo
d’azione tra trasmittente e veicolo è in-
fluenzato dalle circostante ambientali e
varia considerevolmente.

64
Comandi e caratteristiche
Il bagagliaio può essere aperto manual- Nota: Quando si preme , a meno che
mente con la chiave oppure con il co- una portiera o il bagagliaio sia aperto, o
mando a distanza per l’apertura del l’accensione è inserita, la chiusura cen-
bagagliaio. tralizzata ed il sistema di allarme anti-
furto saranno attivati automaticamente
La frequenza utilizzata dal tele- dopo 45 secondi.
comando può essere utilizzata
da altre trasmissioni radio a breve di- Riprogrammazione della funzione di
stanza (per esempio radio amatoriali, sblocco
attrezzature mediche, cuffie senza fili, La funzione di sblocco si può modificare
telecomandi, sistemi di allarme ecc.). in modo che premendo una volta, si
Non si possono utilizzare le funzioni disattiva la chiusura a doppia sicurezza
del telecomando se le frequenze sono ed il sistema di allarme antifurto e si
occupate. In ogni caso, sarà possibile sblocca la portiera del conducente. Pre-
aprire/chiudere con la chiave. mere il pulsante due volte entro tre
secondi per sbloccare anche le portiere
dei passeggeri.
Per l’omologazione del telecomando,
fare riferimento alla tabella nel capitolo Per riprogrammare la funzione, tenere
Capacità e Specifiche. premuti i pulsanti e simultanea-
mente per almeno quattro secondi con
Per sbloccare le portiere l’accensione disinserita. Gli indicatori di
direzione lampeggeranno due volte per
indicare che la funzione di sblocco è
stata riprogrammata con successo.
Per ripristinare nuovamente la fun-
zione, tenere premuti ambedue i pul-
santi contemporaneamente per almeno
quattro secondi .
Premere il pulsante una volta, si di-
sattiva la chiusura doppia ed il sistema
di allarme antifurto, e si sbloccano an-
che tutte le portiere. Gli indicatori di
direzione lampeggeranno una volta.

65
Comandi e caratteristiche
Per sbloccare il portellone Sui veicoli equipaggiati con chiusura
doppia, premendo il pulsante due
volte entro tre secondi, attiverà la chiu-
sura doppia ed il rilevatore volumetrico
interno.
Gli indicatori di direzione lampegge-
ranno due volte per confermare l’attiva-
zione del sistema.

Premere il pulsante due volte entro La chiusura doppia non deve


tre secondi. essere utilizzata con persone
all’interno del veicolo.
Per bloccare

Premere il pulsante una volta, per


attivare la chiusura centralizzata ed il
sistema di allarme antifurto.
Sui veicoli non equipaggiati con chiu-
sura doppia gli indicatori di direzione
lampeggeranno due volte per confer-
mare che il sistema è operativo. Sui vei-
coli equipaggiati con chiusura doppia,
gli indicatori di direzione non lampegge-
ranno.

66
Comandi e caratteristiche
Chiusura/apertura globale Premendo sia il pulsante che si
arresta la funzione di apertura. Durante
Il sistema automaticamente apre/chiude
l’apertura globale, il tettuccio si aprirà
tutti i finestrini ed il tettuccio
sempre scorrendo verso dietro sotto il
dall’esterno del veicolo.
tetto.
Prima di azionare il tettuccio o
i finestrini elettrici si deve veri- Chiusura totale
ficare che siano liberi da ostruzioni ed
accertarsi che bambini o animali non
ne siano in prossimità. La mancata os-
servanza di queste precauzioni può
causare seri danni personali. E’ pri-
maria responsabilità degli adulti fare
attenzione a non lasciare mai un bam-
bino incustodito e le chiavi nel vei-
colo.

Chiusura totale

Per chiudere, premere e tenere pre-


muto il pulsante per due secondi.
Premendo qualsiasi pulsante si ferma la
funzione di chiusura. La funzione intelli-
gente è attiva anche durante la chiusura
totale. Per maggiori informazioni fare
riferimento alle sezioni Funzione intel-
ligente del tettuccio e Funzione intel-
ligente dei finestrini.

Prestare molta attenzione


quando si usa la chiusura glo-
Per aprire, premere e tenere premuto il bale. In caso di emergenza, premere
pulsante per tre secondi. immediatamente un pulsante per fer-
marla.

67
Comandi e caratteristiche
Codifica delle chiavi Nota: Per codificare le chiavi per il si-
stema di immobilizzazione del motore,
Un massimo di quattro telecomandi (in-
fare riferimento alla sezione Codifica
cluso quello consegnato con il veicolo)
delle chiavi.
possono essere programmati.
Sostituzione della pila della chiave
E’ necessario sostituire la pila (tipo 3V
CR 2032) se il raggio di azione del tra-
smettitore nella chiave diminuisce gra-
dualmente.

1. Per programmare nuove chiavi con


telecomando girare la chiave nel bloc-
chetto dell’accensione in posizione II
quattro volte entro sei secondi. • Separare con cura l’unità del trasmet-
2. Disinserire l’accensione. Sarà titore dalla chiave usando un utensile
emesso un tono per indicare che ora è con punta piatta (per esempio un gira-
possibile programmare le chiavi per 10 vite) nell’incavo sul retro.
secondi.
3. Premere qualsiasi pulsante su una
chiave nuova. Un tono suonerà come
conferma. Ripetere questo ultimo passo
per tutte le chiavi con telecomando,
incluso le chiavi originali.
4. Riattivare l’accensione od attendere
dieci secondi senza programmare un’al-
tra chiave per concludere la program-
mazione. Solo le chiavi con
telecomando appena programmate sono • Aprire l’unita trasmittente, separando
ora in grado di bloccare e sbloccare il i fermi laterali tramite l’utensile a punta
veicolo. piatta.

68
Comandi e caratteristiche
Chiavi
Le chiavi codificate in dotazione a que-
sto veicolo sono marcate con un pun-
tino colorato.

• Estrarre con cura la pila tramite


l’utensile a punta piatta. Inserire la
nuova pila tra i contatti, con il segno
(+) rivolto verso l’alto. Rimontare
l’unita trasmittente seguendo l’ordine Le chiavi eventualmente sostituite de-
inverso. vono essere codificate nuovamente con
le altre chiavi.
SISTEMA DI IMMOBILIZZAZIONE
DEL MOTORE Inserimento automatico

Il sistema si attiva automaticamente


cinque secondi dopo aver disinserito
l’accensione. La spia lampeggerà ogni
due secondi.

Il sistema di immobilizzazione del mo-


tore è una caratteristica protezione an-
tifurto che impedisce al motore di
essere avviato con una chiave non cor-
rettamente codificata.

69
Comandi e caratteristiche
Disinserimento automatico Il sistema ha rilevato un guasto se il mo-
tore non parte. Far controllare il si-
L’accensione disattiva il sistema se rico-
stema, appena possibile, da personale
nosce il codice della chiave corretto. La
qualificato.
spia si accende per circa tre secondi e
poi si spegne.
Il sistema non riconosce il codice della
chiave se la spia lampeggia rapida-
mente, o si accende costantemente per
circa un minuto ad intervalli irregolari.
Rimuovere la chiave e tentare di nuovo.
Bisogna attendere circa 20 secondi, se
si utilizza una chiave con un codice er-
rato, prima di avviare il veicolo con una
chiave correttamente codificata.

Per garantire il regolare scam-


bio di informazioni tra il veicolo
e la chiave, non coprire le chiavi con
oggetti metallici.

70
Comandi e caratteristiche
Codifica delle chiavi 6. Dopo che il processo di codifica è
stato completato, rimuovere la chiave
Un massimo di otto chiavi possono es-
dal blocchetto dell’accensione. Atten-
sere codificate utilizzando due altre
dere cinque secondi per permettere al
chiavi codificate precedentemente per
sistema di attivarsi.
il vostro veicolo.
La spia lampeggerà ed il motore non
Completare ognuno dei seguenti passi
partirà se si avvia l’accensione con una
entro cinque secondi.
chiave la cui codifica non è stata com-
pletata correttamente.
Ripetere il procedimento di codifica
dopo 20 secondi e ad accensione inse-
rita (posizione II).

In caso di smarrimento di una


chiave, accertarsi di ricodifi-
care le rimanenti chiavi. Consultare la
1. Inserire la prima chiave nel bloc- propria Concessionaria Ford se si ri-
chetto dell’accensione e portarla in po- mane in possesso di una sola chiave
sizione II. codificata.
2. Riportare la chiave in posizione 0 e
rimuoverla dal blocchetto dell’accen-
sione.
3. Inserire la seconda chiave nel bloc-
chetto dell’accensione e girarla in posi-
zione II.
4. Riportare la seconda chiave in posi-
zione 0 e rimuoverla dal blocchetto
dell’accensione - la funzione codifica
delle chiavi è adesso attivata.
5. A questo punto se si inserisce una
chiave non codificata nel blocchetto
dell’accensione e la si porta in posizione
II entro 10 secondi, questa chiave sarà
codificata dal sistema.

71
Comandi e caratteristiche
Cancellazione codifica 5. Tutte le altre chiavi, escluse le due
usate per la cancellazione, non possono
Con due chiavi codificate, si possono
essere più utilizzate, se si completa il
rendere inutilizzabili tutte le altre chiavi
procedimento di cancellazione, a meno
per questo veicolo, per esempio in caso
che non siano ricodificate.
di smarrimento di una chiave:
Chiavi supplementari possono essere
Completare ognuno dei seguenti passi
adesso codificate.
entro cinque secondi.
SISTEMA DI ALLARME ANTIFURTO
Il sistema è attivo appena si chiude il
veicolo, e funge da deterrente per le
persone non autorizzate che tentano di
aprire le portiere, il cofano o il baga-
gliaio, o rimuovere l’autoradio.

Attivazione
Eseguire le prime quattro istruzioni Girare la chiave fino a fine corsa e te-
della procedura Codifica delle chiavi, nerla in questa posizione per un se-
poi continuare come segue: condo.
1. Inserire la seconda chiave nel bloc- Fare riferimento alle sezioni Chiusura
chetto dell’accensione e girarla in posi- centralizzata con sistema di chiu-
zione II. sura doppia e Telecomando.
2. Rimuovere la chiave dal blocchetto
dell’accensione.
3. Inserire la prima chiave nel bloc-
chetto dell’accensione, portarla e te-
nerla in posizione II. La spia lampeggerà
per cinque secondi.
4. Il procedimento di cancellazione si
interrompe e nessuna chiave è cancel-
lata se si avvia l’accensione durante
questi cinque secondi.

72
Comandi e caratteristiche
Attivazione automatica ritardata SISTEMA DI ALLARME ANTIFURTO
CON SENSORI INTERNI
L’attivazione ritardata di 20 secondi ini-
zia nel momento in cui il cofano motore,
il bagagliaio e tutte le portiere sono
chiusi.

Allarme
Il tentativo da parte di persone non au-
torizzate di aprire una portiera, il baga-
gliaio oppure il cofano motore, farà
suonare l’allarme per 30 secondi. Le luci
del lampeggiatore di emergenza lam-
peggeranno per cinque minuti.
Qualsiasi tentativo di avviare il motore
senza disporre di una chiave corretta-
mente codificata o di rimuovere l’auto-
radio provocherà l’attivazione
dell’allarme acustico.
Questo sistema agisce da deterrente
Disinserimento contro le intrusioni nell’abitacolo da
Il sistema di allarme antifurto può es- parte di persone non autorizzate, rile-
sere disinserito in qualsiasi momento - vando attraverso i sensori ogni movi-
anche quando l’allarme acustico è in mento all’interno del veicolo.
funzione - sbloccando una delle portiere
anteriori.
Il sistema di allarme antifurto per il por-
tellone è disattivato quando si apre il
bagagliaio con una chiave oppure con il
telecomando. Dopo la chiusura, l’al-
larme si inserisce di nuovo.
I sensori nei modelli ST170 sono situati
nell’unità ottica interna (opzionale).

73
Comandi e caratteristiche
Attivazione
L’allarme di rilevazione interna si attiva
insieme al sistema di chiusura doppia.

Questo sistema funziona cor-


rettamente solo se il tettuccio
apribile e tutti i finestrini sono com-
pletamente chiusi. Inoltre, i sensori
posti sulla parte superiore dei mon-
tanti delle portiere non devono essere
coperti. Il sistema non dovrebbe es-
sere attivato con persone, animali od
oggetti mobili all’interno del veicolo.

Attivazione ritardata e conferma


dell’attivazione
Questa funzione è la stessa come per il
sistema di allarme antifurto.

Allarme
L’entrata di persone non autorizzate nel
veicolo farà scattare l’allarme come il
sistema antifurto.

Sistema di riscaldamento
supplementare
Non attivare il sistema di allarme anti-
furto interno, se si utilizza il sistema di
riscaldamento supplementare, altri-
menti potrebbe disattivarsi.

74
Sedili e sistemi di sicurezza
SEDILI Non utilizzare alcuna copertina
di rivestimento per sedili ac-
Posizione corretta da assumere sui cessoria che non sia specificatamente
sedili progettata per sedili con airbag late-
rali. Queste copertine di rivestimento
max. 30º per sedili devono essere montate da
tecnici opportunamente istruiti.

Non effettuare la regolazione


dei sedili con il veicolo in movi-
mento.

Regolazione longitudinale dei sedili

• Sedere in posizione eretta con il ba-


cino quanto più indietro possibile e la
schiena reclinata non più di 30 gradi.
• Regolare il poggiatesta in modo che
l’estremità sia alla stessa altezza della
parte alta del capo.
• Non avvicinare troppo il sedile di
guida al pannello strumenti. Il condu-
cente dovrebbe tenere il volante con le Tirare la leva. Far oscillare il sedile per
braccia in posizione 10 e 10 e legger- innestare il fermo.
mente piegate. Anche le gambe dovreb-
bero essere leggermente piegate in
modo da poter premere completamente
e comodamente i pedali.
• La cintura trasversale deve poggiare a
metà spalla; mentre quella addominale
deve passare sopra i fianchi e non sullo
stomaco.

75
Sedili e sistemi di sicurezza
Regolazione del supporto lombare • Alzare lentamente il bracciolo alla po-
sizione desiderata .
Nota: Ripetere la procedura se il brac-
ciolo è troppo in alto.

Regolazione dell’altezza del sedile


lato guida a comando manuale

Quando il sedile del conducente è do-


tato di bracciolo, la manopola per il sup-
porto lombare è situata sul lato del
bracciolo.

Bracciolo del conducente

Regolazione dell’altezza del sedile


elettrico del conducente

• Tirare il bracciolo completamente


verso la parte posteriore, oltre la posi-
zione verticale .
• Spingere il bracciolo completamente
verso il basso, oltre la posizione oriz-
zontale .

76
Sedili e sistemi di sicurezza
Sedili anteriori riscaldati Regolazione dell’inclinazione dello
schienale

I sedili riscaldati sono azionati da un in-


terruttore posto al centro della console. Con il sedile completamente in avanti,
La spia integrata nell’interruttore ne in- lo schienale può essere totalmente re-
dica il funzionamento. La temperatura clinato.
massima si raggiunge dopo cinque o sei
minuti. Essa è regolata termostatica- Piegare lo schienale in avanti
mente.
Il riscaldamento funzionerà con il bloc-
chetto dell’accensione in posizione II.

Usare il riscaldamento con il


motore spento farà scaricare la
batteria.

Tirare la leva di blocco e ribaltare lo


schienale in avanti.
Piegare indietro lo schienale fino a che
si blocca con un netto click.

Non posizionare dietro il sedile


oggetti che ne impediscano il
blocco.

77
Sedili e sistemi di sicurezza
Piegare in piano il sedile anteriore Per maggiori informazioni, fare riferi-
del passeggero mento a Rete kangaroo/sacchetto nel
capitolo Comandi e caratteristiche.

Poggiatesta

Per piegare in piano il sedile anteriore


del passeggero, tirare la leva di sgancio
e piegare lo schienale in avanti fino a Per alzarlo: tirare il poggiatesta verso
che non raggiunga la posizione orizzon- l’alto. Per abbassarlo: premere il pul-
tale. sante di blocco e spingere verso il basso
il poggiatesta.
La rete kangaroo o il sacchetto possono
essere rimossi per consentire l’utilizzo Per rimuovere il poggiatesta anteriore,
della superficie del tavolino sullo schie- consultare personale qualificato.
nale orizzontale. I poggiatesta posteriori possono essere
Tirare la leva di sgancio per riportare lo rimossi, premendo i pulsanti di blocco.
schienale alla posizione dritta.
Sollevare sempre il poggiatesta
Nel riportare lo schienale alla posizione
posteriore quando i sedili po-
dritta, accertarsi che si blocchi con uno
steriori sono occupati da un passeg-
scatto netto.
gero o da un dispositivo di ritenuta
per bambino.
Il sedile del passeggero ante-
riore deve essere in posizione
dritta durante la marcia se il sedile
dietro ad esso è occupato.

Non disporre oggetti sulla su-


perficie del tavolo quando si è
in marcia poiché questi potrebbero
trasformarsi in proiettili in caso di in-
cidente o frenata brusca.

78
Sedili e sistemi di sicurezza
Supporti della testa 4-porte

Tirare una o ambedue le manopole di


sblocco nel bagagliaio e ribaltare lo
I supporti della testa su entrambi i lati schienale posteriore in avanti.
dei poggiatesta dei sedili anteriori e po-
steriori possono essere piegati in avanti. Riportare lo schienale in posizione
originaria
Ribaltamento degli schienali
posteriori in avanti Ogni schienale deve agganciarsi nel re-
lativo fermo esterno.
3-, 5-porte e Station Wagon Le cinture di sicurezza devono essere
davanti allo schienale.

Premere il pulsante di sblocco sullo


schienale posteriore e ribaltare lo schie-
nale in avanti.

79
Sedili e sistemi di sicurezza
Ribaltamento del centro dello Piegare il cuscino del sedile e lo
schienale in avanti schienale in avanti

Tirare la leva di sgancio sullo schienale


posteriore e piegare il centro dello
schienale in avanti.
Nel riportare lo schienale alla posizione Tirare l’occhiello tra il cuscino e lo
dritta, accertarsi che si blocchi nuova- schienale e ribaltare il cuscino in avanti.
mente in sede. Rimuovere il poggiatesta del sedile po-
steriore, e piegare in avanti lo schie-
nale.
Conservare i poggiatesta nei ritegni di
plastica forniti lateralmente sulla parte
ora superiore del cuscino del sedile,
come indicato in figura.
Nel riportare il cuscino in posizione ori-
ginaria, accertarsi che le cinture di sicu-
rezza funzionino correttamente, e che
siano posizionate davanti agli schienali.

80
Sedili e sistemi di sicurezza
Trasporto dei bagagli

Assicurare gli oggetti traspor-


tati nell’abitacolo, con le cin-
Posizionare i bagagli e gli altri ture di sicurezza.
carichi quanto più in basso e in
avanti possibile all’interno del baga-
gliaio. La guida con il portellone/por-
tiera posteriore aperto è potenzial-
mente pericolosa poiché i fumi di
scarico possono entrare nell’abita-
colo.

81
Sedili e sistemi di sicurezza
CINTURE DI SICUREZZA

• Utilizzare sempre le cinture


di sicurezza.

• Non utilizzare mai una cintura di


sicurezza per più di una persona.
• Evitare di indossare abiti che in-
grossino.
• Le cinture di sicurezza dovranno
aderire saldamente intorno al corpo.

Fissaggio delle cinture di sicurezza

Accertarsi che ogni cintura di sicurezza


venga agganciata alla fibbia corretta.

Per accertarsi che la cintura di


sicurezza centrale funzioni cor-
rettamente, lo schienale posteriore
deve essere agganciato corretta-
mente.

Estrarre lentamente la cintura dal riav-


volgitore. Potrebbe bloccarsi se si
estrae troppo velocemente o se il vei-
colo è in pendenza.

Inserire la linguetta di aggancio


nella fibbia fino a sentire uno
scatto di innesto. Contrariamente la
cintura non verrà bloccata corretta- Non reclinare eccessivamente gli schie-
mente. nali dei sedili anteriori poiché le cinture
forniscono il massimo grado di prote-
zione quando lo schienale si trova in po-
Per sganciare la cintura, premere il pul- sizione perpendicolare.
sante rosso sulla fibbia e lasciare che la
cintura si riavvolga completamente e
lentamente.

82
Sedili e sistemi di sicurezza
Regolazione in altezza delle cinture Donna incinta
di sicurezza anteriori

Per regolarla, premere il pulsante di


blocco posto sul regolatore di altezza
della cintura, e spostare il perno in
modo tale che la cintura passi intorno al
centro della spalla.

Le donne incinte devono indos-


sare una cintura di sicurezza
correttamente posizionata; è più si-
curo per la madre ed il bambino.

83
Sedili e sistemi di sicurezza
La cinghia addominale dovrebbe cin- Pretensionatore di cintura di
gere confortevolmente le anche, in po- sicurezza
sizione bassa sotto l’addome gravido. La
parte diagonale della cintura di sicu- I pretensionatori non devono
rezza dovrebbe essere disposta fra i essere smontati. I pretensiona-
seni ed essere portata sopra ed al lato tori che si azionano durante un inci-
dell’addome gravido. dente devono essere sostituiti. Fare
Accertarsi che le cinture di sicurezza in modo che i pretensionatori ven-
non siano lente o attorcigliate. Per otte- gano riparati o smaltiti da personale
nere una protezione ottimale, le cinture qualificato.
di sicurezza dovranno aderire salda-
mente intorno al corpo. Non reclinare
eccessivamente gli schienali dei sedili
anteriori, poiché le cinture forniscono il
massimo grado di protezione quando lo
schienale si trova in posizione perpendi-
colare.

Non indossare mai solo la parte


bassa della cintura di sicurezza
e non sedersi mai su di essa utiliz-
zando solo parte alta. Entrambi le
azioni sono estremamente pericolose
e possono aumentare il rischio di una Il sistema di ritenuta con pretensiona-
seria ferita. tore sul sedile anteriore, riduce il ri-
schio di gravi lesioni in caso di
collisione frontale. In caso di incidente
le cinture di sicurezza sono pretensio-
nate per ridurne l’allentamento.
Il pretensionatore della cintura si inne-
sca soltanto negli scontri frontali di en-
tità tale da causare il superamento della
soglia di azionamento e quando la cin-
tura di sicurezza è agganciata corretta-
mente nella fibbia. Fare riferimento alla
sezione Airbag per ulteriori dettagli.

84
Sedili e sistemi di sicurezza
Manutenzione delle cinture di
sicurezza

Verificare periodicamente che le cinture


non mostrino segni di usura o sfilaccia-
menti.

Non tentare assolutamente di


riparare o lubrificare i meccani-
smi dei riavvolgitori e delle fibbie o di
modificare le cinture.

In caso di incidente di una certa entità,


consigliamo di sostituire le cinture di
sicurezza e di far controllare i suoi punti
di ancoraggio da personale qualificato.
Riposizionare gli altoparlanti o aggiun-
gerne nuovi può avere effetti negativi
sul funzionamento delle cinture di sicu-
rezza. Per ulteriori informazioni, con-
sultare la propria Concessionaria.
Per informazioni sulla pulizia delle cin-
ture di sicurezza, si prega di fare riferi-
mento alla sezione Pulizia delle
cinture di sicurezzanel capitolo Ma-
nutenzione e cura del veicolo.

85
Sedili e sistemi di sicurezza

AIRBAG Airbag frontali


Il sedile e lo schienale devono essere
Il sistema regolati correttamente per garantire la
• Airbag doppia fase con generatori di massima efficienza dell’airbag. Fare ri-
gas ferimento alla sezione Posizione cor-
retta da assumere sui sedili all’inizio
• Airbag laterali del presente capitolo.
• Pretensionatori di cintura di sicu- Questa è la posizione ideale per il con-
rezza. ducente ed il passeggero e lascia suffi-
• Un certo numero di sensori d’urto ciente spazio per il gonfiaggio
istantaneo dell’airbag.
• Una spia nel pannello strumenti.
• Un’unità diagnostica e di controllo
elettronico.
Nota: Si udirà uno scoppio forte
quando si attiverà un airbag e sarà nor-
male vedere una nube di innocuo resi-
duo polveroso.

86
Sedili e sistemi di sicurezza

Indossare sempre la cintura di


sicurezza e lasciare spazio
sufficiente tra corpo e volante. L’air-
bag svolge la sua azione in maniera
ottimale, solo quando si utilizza op- Gli airbag anteriori si attivano durante
portunamente la cintura di sicurezza, impatti di consistente entità sia
in modo tale che il corpo sia adegua- frontali o fino a 30 gradi rispetto alla
tamente trattenuto. verticale del veicolo. Gli airbag si gon-
fieranno entro pochi millesimi di se-
Vi è rischio di ferite quando l’airbag si condo. Essi si sgonfieranno al contatto
attiva. con i passeggeri anteriori ammortiz-
zando così il movimento dei corpi in
avanti.
Non modificare la parte ante-
riore del veicolo in nessun
modo, poichè questo potrebbe avere
effetti negativi sull’attivazione dell’air-
bag.

Gli airbag laterali non si attivano


in caso di urti laterali di modesta
entità, di testacoda, di tampona-
menti o di urti laterali.

87
Sedili e sistemi di sicurezza
Tenere sempre sgombre le Airbag laterali
zone davanti agli airbag. Non
applicare alcun oggetto sopra tali
zone.

Un’etichetta sullo schienale indica che


sono montati airbag laterali.
Gli airbag laterali sono montati lateral-
mente agli schienali dei sedili anteriori.
Per la pulizia del volante e del pannello In caso di forti impatti laterali, l’airbag
strumenti utilizzare unicamente un posto al lato che subisce la collisione si
panno umido, mai bagnato. attiverà, anche se quel sedile non è oc-
cupato dal passeggero.
Qualsiasi tipo di intervento sul
volante, sulla colonna dello
sterzo e sul sistema airbag deve es-
sere eseguito esclusivamente da tec-
nici opportunamente istruiti.

88
Sedili e sistemi di sicurezza

Le riparazioni ad una delle co-


pertine dei sedili anteriori, i
L’airbag gonfiandosi si interpone tra il sensori fissati ai sedili come pure al
pannello della portiera ed il passeggero. rivestimento del tettuccio dovrebbero
Nel momento in cui il passeggero entra essere effettuate soltanto dai tecnici
in contatto con l’airbag, il propellente appositamente istruiti. Se gli airbag
fuoriesce ammortizzando l’impatto. laterali vengono inavvertitamente at-
Gli airbag laterali non si attivano tivati possono causare lesioni alle per-
in caso di urti laterali di modesta sone.
entità, di urti frontali o di tampo- Non bloccare, ostruire o coprire
namenti. l’airbag in quanto si potrebbe
I sensori d’urto degli airbag laterali sono impedirne il corretto gonfiaggio.
posizionati sotto il fuoribordo laterale Non posizionare alcun oggetto
dei sedili, fissati al pianale del veicolo. nell’area degli airbag. Ciò può
Non avviare il veicolo se è entrata acqua provocare il danneggiamento degli
nel pianale. Tenere sempre i sensori al stessi airbag.
riparo da acqua e oggetti pesanti o ta- Non utilizzare alcuna copertina di
glienti. rivestimento per sedili accessoria che
non sia specificatamente progettata
per sedili con airbag laterali. Queste
copertine di rivestimento per sedili
devono essere montate da tecnici
opportunamente istruiti.

89
Sedili e sistemi di sicurezza
Spia airbag/ pretensionatore di Dispositivi di ritenuta per bambini
cintura di sicurezza

Seggiolino di sicurezza per neonati

Quando il blocchetto dell’accensione è


in posizione II, la spia nel quadro stru-
menti si accende per circa tre secondi
per indicare che il sistema è funzio-
nante.
Nel sistema si è verificato un guasto se Direzione di guida
la spia non si accende, se rimane ac-
cesa, oppure lampeggia o si accende
durante la guida. Far controllare il si- Pericolo! Non utilizzare un di-
stema da personale qualificato. spositivo di ritenuta per bam-
bini su un sedile di fronte al quale è
montato un airbag!
Testo originale secondo
CEE R94.01:
Extreme Hazard! Do not use a
rearward facing child restraint on
a seat protected by an air bag in
front of it!
Vi è pericolo di morte o di gravi le-
sioni quando l’airbag si attiva.

90
Sedili e sistemi di sicurezza
Quando si installano i sedili e i disposi- Nota:
tivi di ritenuta per bambini, leggere e
• Far controllare per danni il seggiolino
attenersi alle istruzioni del costruttore.
di sicurezza da personale specializzato
se il veicolo è stato coinvolto in un inci-
Vi è pericolo di morte o di gravi
dente.
lesioni quando non si seguono
correttamente le istruzioni del co- • Non lasciare bambini incustoditi nel
struttore o quando il bambino siede seggiolino o nel veicolo.
su di un dispositivo modificato in • Nell’installare un seggiolino/disposi-
qualsiasi modo. tivo di ritenuta per bambini con la cin-
tura di sicurezza, fissare sempre le
cinture senza allentamenti o torsioni.
Quando il veicolo è in movi-
mento evitare di tenere i bam-
bini in grembo.

I bambini alti fino a 150 cm o di età infe-


riore o pari a 12 anni dovrebbero essere
assicurati su speciali dispositivi di rite-
nuta per bambini come seggiolini per
neonati, seggiolini di sicurezza per bam-
bini o speciali cuscini sollevatori sui se-
dili posteriori. Questi equipaggiamenti
devono essere idonei ed approvati dal
governo (a seconda del Paese).
Unitamente alle cinture di sicurezza,
questi dispositivi offrono la massima
protezione possibile.

91
Sedili e sistemi di sicurezza
Posizionamento dei dispositivi di
ritenuta per bambini

I bambini alti fino a 150 cm e di


età fino a 12 anni, se questo
veicolo è dotato di airbag anteriore
lato passeggero, devono essere tra-
sportati negli appositi seggiolini sui
sedili posteriori – mai in quelli ante-
riori.

Posizioni dei dispositivi per bambini


Categorie di gruppo
0 0+ I II III
Fino a Fino a 9-18 kg
15-25 kg 22-36 kg
Posizioni dei sedili 10 kg 13 kg (circa
(circa 3!/2- (circa 6-12
(circa 0-9 (circa 0-2 9 mesi -
12 anni) anni)
mesi) anni) 4 anni)
Seggiolino
Seggiolino di sicurezza
di sicurezza Cuscino sollevatore
per neonati
per bambini
Passeggero
X X X X X
anteriore
Passeggero
posteriore
U U U U U
(posizione
centrale)
Passeggero
posteriore
U U U U U
(posizione
laterale)

U = Posizione adatta per dispositivi uni- Pericolo! Non utilizzare un di-


versali omologati in questa categoria di spositivo di ritenuta per bam-
gruppo/età. bini rivolto all’indietro su un sedile di
X = Posizione non adatta a bambini in fronte al quale è montato un airbag!
questa categoria di categoria di gruppo/
età.

92
Sedili e sistemi di sicurezza
Dispositivi di ritenuta per bambini Seggiolino di sicurezza per bambini
per gruppi di massa differenti
Il dispositivo idoneo da utilizzare di-
pende dall’età e peso del bambino:

Seggiolino di sicurezza per neonati

Direzione di guida
• I bambini di età inferiore ai quattro
Direzione di guida anni circa e di peso compreso tra 13 e
18 kg dovrebbero essere trasportati
• I bambini sotto circa i due anni e/o di correttamente trattenuti sugli appositi
peso minore di 13 kg sono protetti me- seggiolini di sicurezza per bambini
glio se trasportati correttamente tratte- posizionati sul sedile posteriore.
nuti nei seggiolini di sicurezza per
neonati sul sedile posteriore.

93
Sedili e sistemi di sicurezza
Cuscino sollevatore Non si deve mai utilizzare un
cuscino sollevatore con soltanto
la cintura addominale.

Non posizionare mai la cintura


trasversale sotto il braccio del
bambino o dietro la schiena.

Non utilizzare mai cuscini, libri,


o tovaglioli per sollevare un
bambino.

Direzione di guida
• I bambini tra i tre anni e mezzo e do-
dici anni e di peso tra 15 e 36 kg do-
vrebbero utilizzare un cuscino
sollevatore sul sedile posteriore. Una
cintura di sicurezza ausiliaria regolabile
fissata al cuscino di sollevamento, assi-
cura la posizione ottimale della cintura
trasversale al di sopra della spalla. Ac-
certarsi che il bambino sieda in posi-
zione dritta.

94
Avviamento
NOTE GENERALI • Attendere 10 secondi e attenersi alla
SULL’AVVIAMENTO procedura Motore ingolfato se il mo-
tore non si avvia dopo tre tentativi.
Azionare il motorino di avviamento mai
più a lungo di 15 secondi per volta o • In caso di difficoltà di avviamento con
30 per i veicoli con motore diesel. Rila- temperature inferiori a -25ºC, premere
sciare la chiave prima possibile ad av- il pedale dell’acceleratore tra 1/4 e 1/2
viamento avvenuto. della sua corsa per rendere più agevole
l’avviamento.
Se il motore non si è avviato, riportare
la chiave/interruttore d’accensione in
posizione 0 e ripetere la procedura di Motore ingolfato
avviamento. • Premere completamente il pedale
della frizione.
Se il motore non parte, fare
riferimento alle istruzioni • Premere lentamente e completa-
riguardanti l’interruttore iniezione mente il pedale dell’acceleratore, te-
carburante a pagina 115. nerlo in questa posizione e avviare il
motore.
• Se il motore non si avvia ripetere la
Veicoli con motore a benzina procedura Motore freddo/caldo.
Durante i primi 8 km di marcia succes-
sivi al ricollegamento di una batteria, il
veicolo potrebbe manifestare presta-
zioni non usuali.
Ciò poiché il sistema di gestione motore
deve riallinearsi con il motore. Qualsiasi
insolita caratteristica di marcia durante
questo periodo può essere trascurata.

Limitatore velocità motore


La velocità del motore, per proteggerlo,
è elettronicamente limitata.

AVVIAMENTO DEL MOTORE

Veicoli con motore a benzina


Motore freddo/caldo
• Premere completamente il pedale
della frizione ed avviare il motore senza
toccare il pedale dell’acceleratore.
• Attendere un poco e ripetere la pro-
cedura se il motore non si avvia entro
15 secondi.

95
Avviamento
Veicoli con cambio automatico • Girare la chiave in posizione II ed ac-
certarsi che la spia delle candelette ad
incandescenza si illumini.

Pedale del Spia candelette spenta


freno

• Attendere che la spia si spenga prima


di avviare il motore e continuare l’avvia-
Il motore può essere avviato solo con la mento senza pausa fino ad avviare il
leva selettrice in posizione N o P. motore.
Il veicolo è dotato di un dispositivo di • Ripetere completamente la procedura
blocco della leva selettrice che funziona di avviamento se il motore si arresta.
quando la leva selettrice è in posizione • Con temperature inferiori a -15 ºC,
di parcheggio. può essere necessario azionare il com-
Dopo l’avviamento del motore, la leva mutatore di avviamento per più di
può essere spostata da questa posizione 30 secondi. Si raccomanda di utilizzare
solo quando si premono il pedale dei un riscaldatore del monoblocco motore
freni ed il pulsante di blocco che si se queste condizioni di tempo persi-
trova su di essa. stono.

Prima di selezionare una mar-


cia, premere il pedale del freno
o tirare il freno di stazionamento.
L’inosservanza di questa semplice re-
gola farà si che il veicolo si sposti in
avanti al momento dell’inserimento
della marcia.

Dopo l’avviamento un motore freddo


gira ad un regime accelerato. Ciò causa
una forte tendenza all’avanzamento in
retromarcia e in tutte le altre marce.

Veicoli con motore Diesel


Motore freddo/caldo
• Premere il pedale della frizione senza
toccare l’acceleratore.

96
Avviamento
Spegnimento del motore

Lasciare prima che i giri del motore


scendano al minimo ...

... e non premere mai il pedale


dell’acceleratore.
Attendere che il motore raggiunga il re-
gime di giri minimo e poi spegnerlo.
Il turbocompressore, se si spegne il mo-
tore quando si trova ad un regime ele-
vato, continuerà a girare anche dopo
che la pressione dell’olio è scesa a zero.
Questo causerà una prematura usura
del cuscinetto del turbocompressore.

97
Guida
GUIDA CON CAMBIO AUTOMATICO Partenza sulla sabbia, fango o neve

Partenza

Provare a liberare il veicolo, se le ruote


motrici sono bloccate, spostandosi in
avanti e indietro. Per far ciò muovere la
leva selettrice alternativamente in D e
in R premendo il meno possibile il pe-
Quando il motore è al minimo ed il pe- dale dell’acceleratore.
dale del freno è abbassato, portare la Per aumentare l’effetto, muovere la leva
leva selettrice su una delle posizioni di in R, mentre il veicolo sta ancora muo-
guida. Rilasciare i freni. Il veicolo inizia vendosi.
a spostarsi nella direzione selezionata.
Premere l’acceleratore per aumentare Per evitare una eccessiva usura del
la velocità. cambio quando si passa dalla marcia
avanti alla retromarcia, mantenere
Non è possibile avviare a spinta quanto più possibile basso il regime del
o traino un veicolo equipag- motore.
giato con cambio automatico. Usare Eccezionalmente, la posizione 2 può es-
cavetti ausiliari collegati a una batte- sere utilizzata per partenze su manto
ria ausiliaria. stradale ghiacciato o innevato.

98
Guida
Passaggio alla marcia inferiore Cambi di marcia manuali
(Kickdown)
Partenza

In caso di salita ripida o sorpasso il cam-


bio automatico permette di incremen- Selezionare la 1a marcia, rilasciare il
tare la coppia. Per ottenere questo freno di stazionamento e premere il pe-
effetto, bisogna tenere completamente dale dell’acceleratore. Man mano che la
premuto il pedale dell’acceleratore, te- velocità aumenta, spostare la leva selet-
nendo la leva selettrice in posizione D. trice sulla posizione 2 e D.
Al raggiungimento del massimo regime Passaggio alle marce inferiori
del motore, il cambio passerà automati- Il cambio automatico, se durante la
camente alla marcia successiva. guida si sposta la leva selettrice da D su
2, passerà alla 2a marcia solo quando la
velocità del veicolo sarà scesa sotto i
110 km/h e rimarrà poi in questa mar-
cia. Il cambio automatico, se si sposta la
leva in posizione 1, rimarrà in 2a fino a
quando la velocità sarà scesa a 45 km/h.
Poi passerà in 1a marcia per rimanervi.
Scalare su forti pendenze e strade ser-
peggianti.

99
Guida
Fermare il veicolo Carburante non corretto
Rilasciare il pedale dell’acceleratore e
Non tentare di avviare il
premere il pedale del freno. Lasciare la
motore se s’immettono invo-
leva selettrice nella posizione in cui si
trova. Per ripartire rilasciare il pedale lontariamente nel veicolo carburanti o
del freno. additivi errati. Ciò può provocare il
danneggiamento del motore.
RABBOCCO
Fare riferimento anche alla sezione Guida con convertitore catalitico
Carburante nel capitolo Capacità e
• Evitare di rimanere senza carburante.
specifiche.
• Evitare il funzionamento prolungato
Rifornimento del motorino di avviamento, senza effet-
tiva necessità.
Per evitare la fuoriuscita di car- • Non avviare il motore con una can-
burante che potrebbe essere dela scollegata.
pericolosa per gli altri utenti della
strada, fermare sempre il riforni- • Non avviare a traino o a spinta il vei-
mento dopo che per la seconda volta colo con il motore alla temperatura ope-
la pistola erogatrice di carburante si rativa; usare cavetti ausiliari.
arresta. Il carburante in eccesso riem- • Non disinserire mai l’accensione du-
pirà la parte ampliata del serbatoio rante la marcia.
che potrebbe causare la fuoriuscita di
benzina.
Parcheggio

E’ importante evitare di par-


Il sistema di alimentazione car- cheggiare, di sostare con il mo-
burante è sotto pressione. Vi è tore in moto o transitare lentamente
rischio di lesioni in caso di perdita nel su erba o foglie secche. Lo scarico,
sistema di alimentazione. Non utiliz- anche quando si spegne il motore,
zare alcun genere di fiamme o fonti continuerà per un breve periodo ad
calore vicino al sistema di alimenta- irradiare una considerevole quantità
zione del carburante. di calore, che potrebbe costituire pe-
ricolo di incendio.

100
Guida
TRAINO DI UN RIMORCHIO Gancio da traino smontabile

Rimuovere sempre il gancio da


traino smontabile, se il veicolo
ne è dotato, quando si guida senza ri-
morchio.

Il carico massimo consentito per il vei-


colo e per il rimorchio costituisce un
valore tecnicamente vincolante per
pendenze fino al 12% e altitudini fino a
1 000 metri sopra il livello del mare.
In regioni di elevata altitudine, l’atmo-
sfera può ridurre le prestazioni del mo-
tore cosicché si dovranno rispettare le Non lasciare mai il gancio da
seguenti norme restrittive: traino smontabile libero nel
Per ogni 1 000 metri al di sopra dei veicolo. Ciò aumenta i rischi di lesioni
primi 1 000 metri di altitudine, ridurre in caso di incidente.
del 10% il peso totale del rimorchio.

Forti pendenze
Scalare per tempo alla marcia inferiore
prima di affrontare la pendenza in di-
scesa. Ricordarsi del limitato effetto dei
freni del rimorchio. Usare il pedale dei
freni per brevi periodi per evitare il sur-
riscaldamento dei freni. Prima di affron-
tare una discesa o una salita ripida, se il
veicolo è equipaggiato con cambio auto-
matico, mettere la leva selettrice in po-
sizione 1.

I freni ad inerzia del rimorchio


non sono controllati dal si- Per montare la barra da traino, rimuo-
stema frenante antibloccaggio. vere la copertura (solo modelli 3- e
5-porte) situata sotto il paraurti poste-
riore. Rimuovere ambedue le viti ed il
coperchio con cura.

101
Guida
Le viti del coperchio dovrebbero essere Sblocco del meccanismo del gancio
lubrificate prima e dopo la stagione in- da traino
vernale.

• Rimuovere il tappo di protezione. In-


serire la chiave e sbloccare ruotando in
E’ consigliabile fissare il gancio da senso antiorario.
traino saldamente nel bagagliaio quando
non si utilizza. • Estrarre la manopola e ruotarla in
senso orario finché scatta.
Il gancio da traino può essere montato
solo quando si sblocca correttamente il • Il segno rosso sulla manopola deve
meccanismo. allinearsi con il segno bianco sul gancio.
• Far scattare la manopola. Il gancio da
Montare il gancio da traino pre- traino ora è sbloccato.
stando la massima cura, poiché
la sicurezza del veicolo e del rimor- Non usare alcun utensile per
chio dipende da questa operazione. montare o smontare il gancio
da traino. Non modificare l’accoppia-
mento del rimorchio. Non smontare/
riparare il gancio da traino.

102
Guida
Inserimento del gancio Guida con un rimorchio
Prima di cominciare il viaggio, accer-
Il gancio da traino può essere
tarsi che il gancio sia bloccato corretta-
inserito solo quando è comple-
mente. Controllare:
tamente sbloccato.

• Estrarre l’elemento di chiusura.

• La zona verde deve essere allineata al


contrassegno bianco.
• La manopola è correttamente fissata
al gancio.
• La chiave deve essere rimossa.
• Il gancio da traino deve essere in po-
sizione sicura. (Non deve muoversi se si
tenta di scuoterlo).

Il gancio da traino non si deve


utilizzare e deve essere con-
trollato in Concessionaria se una delle
• Inserire il gancio verticalmente e suddette condizioni non si verifica.
spingerlo verso l’alto fino ad aggan-
ciarlo. (Non tenere le mani vicino alla
manopola).
• Il gancio si blocca automaticamente.
La zona verde deve allinearsi con il con-
trassegno bianco
• Chiusura: Ruotare la chiave in senso
orario e rimuoverla.
• Coprire la serratura con il tappo di
protezione.

103
Guida
Smontaggio del gancio da traino

• Rimontare la copertura (solo modelli


• Sganciare il rimorchio. 3- e 5-porte) e le due viti sotto il pa-
• Rimuovere il tappo di protezione. In- raurti posteriore.
serire la chiave e sbloccare in senso an- • Bloccare l’intero gruppo se non si uti-
tiorario. lizza per un lungo periodo: premere la
• Tenere il gancio. Estrarre la mano- leva di sgancio in avanti.
pola e ruotarla in senso orario finché
scatta e rimuovere il gancio. Per evitare pericoli, non sbloc-
care mai il gancio con il rimor-
• Far scattare la manopola. chio agganciato.
Una volta sbloccato in questo modo, il
gancio può essere reinserito in qualsiasi
momento. Manutenzione
Tenere il sistema pulito. Lubrificare pe-
riodicamente i cuscinetti, le superfici
scorrevoli, e le sfere di blocco con
grasso privo di resina o olio ed il blocco
con grafite.

Rimuovere il gancio da traino e


proteggere la sede con un
tappo prima di pulire il veicolo a getti
• Inserire il tappo in sede. di vapore.

Annotare il numero della chiave.

104
Guida
PORTAPACCHI

3-, 4- e 5-porte

Quando si rimuove il portapacchi dal


veicolo, reinserire i tappi nei punti di
fissaggio.
Sollevare la guarnizione di gomma dalla Station wagon con portapacchi
flangia del tetto per scoprire i punti di integrale
fissaggio del portapacchi, posizionati
centralmente sopra le porte. (Nella ver-
sione a 3 porte, i punti di fissaggio po-
steriori sono posizionati vicino al
portellone). Rimuovere i tappi a vite.

I binari laterali sono progettati per mon-


tare barre portapacchi della gamma ac-
cessori Ford (per biciclette, sci ecc.).

105
Guida
Il peso massimo sul portapacchi non FRENI
deve eccedere i 100 kg.
I carichi dovrebbero essere regolar- Sistema frenante a doppio circuito
mente distribuiti sulle barre trasver-
sali e/o sulle barre laterali. Non
posizionare mai alcun carico diretta-
mente a contatto con il tetto del vei-
colo.

550 mm
700 mm

Questo veicolo è equipaggiato con un


sistema frenante a doppio circuito
sdoppiato diagonalmente. Un circuito
idraulico rimane in ogni caso piena-
mente operativo se l’altro si guasta.
Nota: Tra gli accessori nelle Concessio- Il pedale del freno risulterà più
narie Ford, sono disponibili le traverse morbido se un circuito si gua-
incrociate con idonea chiave di serrag- sta. Sarà quindi necessario esercitare
gio. una maggiore forza sul pedale del
Fare attenzione a non installare le barre freno, e considerare di aumentare la
trasversali sopra l’area posteriore del distanza di sicurezza. Far controllare
tettuccio apribile in modo tale da limi- il sistema frenante da personale quali-
tare l’inclinazione del meccanismo. ficato immediatamente.
Per minimizzare il rumore del vento, le
traverse possono essere montate di-
stanti tra loro di 30 centimetri o com- Freni a disco
pletamente rimosse quando non
utilizzate.

L’efficacia della frenata con i dischi dei


freni bagnati è ridotta.
Dopo aver lavato il veicolo, premere
leggermente il pedale dei freni per ri-
muovere la pellicola d’acqua formatasi.

106
Guida
Spia sistema frenante Anche se l’ABS assicura l’ot-
tima efficacia della frenata, gli
spazi di frenata possono variare con-
siderevolmente in ragione delle con-
dizioni di guida e della superficie stra-
dale. L’uso dell’ABS non può quindi
eliminare i pericoli costituiti dal man-
La spia del sistema frenante rimane ac- cato rispetto della distanza di sicu-
cesa quando il freno di stazionamento è rezza, dal fenomeno aquaplaning",
inserito. dalle curve affrontate a velocità ec-
cessiva o dalle cattive condizioni del
Se si illumina dopo aver rila- manto stradale.
sciato il freno di stazionamento
o durante la guida, far controllare il
sistema frenante da personale qualifi-
cato immediatamente.

Sistema frenante antibloccaggio


(ABS)

L’ABS funziona solo quando le ruote


sono prossime al blocco. L’entrata in
funzione dell’ABS comporta pulsazioni
del pedale del freno. Non rilasciare il
pedale durante la frenata.

107
Guida
SISTEMA DI CONTROLLO DELLA Il sistema può azionarsi in fase di acce-
TRAZIONE (TCS)/CONTROLLO lerazione su una strada sdrucciolevole o
ELETTRONICO DELLA STABILITÀ su una superficie cedevole, oppure
(ESP) quando si parte in salita.
Sono disponibili due tipi differenti di
Sistema di controllo della trazione Sistema di controllo della trazione su
questa gamma di modello.
I conducenti dovrebbero sem-
pre evitare inutili rischi seb- Controllo Elettronico della Trazione
bene il sistema di controllo della tra- in Frenata (BTCS)
zione offre un potenziale di guida più (1.4 l Zetec-SE e motori diesel)
sicuro.
Questo sistema minimizza lo slitta-
mento della ruota per aumentare la tra-
Principi di funzionamento zione alle velocità più basse.
Sistema di controllo della trazione
(TCS)
(Motori 1.6 l Zetec-SE, 1.8 l Zetec-E,
2.0 l Zetec-E e motori
2.0 l Duratec-ST)
Questo sistema controlla lo slittamento
della ruota sull’asse trainante tramite
una combinazione di riduzione di cop-
pia di torsione del motore e controllo
del freno (BTCS) per aumentare stabi-
lità, governabilità e trazione del veicolo
a tutte le velocità del veicolo.

Spia BTCS/TCS
Il controllo elettronico della trazione
riduce lo slittamento delle ruote mo-
trici.

108
Guida
Controllo Elettronico della Stabilità
(ESP)

I conducenti dovrebbero sem-


pre evitare inutili rischi seb-
bene il sistema di Controllo Elettro-
nico della Stabilità offre un potenziale
di guida più sicuro.

con ESP

senza ESP
ESP controlla costantemente il movi-
mento del veicolo in relazione al per-
corso impostato dal conducente. Ciò
Spia ESP avviene tramite i sensori che compa-
rano gli input della direzione del condu-
cente al movimento reale del veicolo.
Principi di funzionamento
Quando il sistema rileva una differenza,
Il sistema di Controllo Elettronico della l’ESP varia l’intensità della potenza ad
Stabilità (ESP) aiuta il conducente a ogni ruota per correggere l’assetto.
mantenere la stabilità e controllo del
veicolo. Il sistema integra i sistemi ABS
e di controllo della trazione (TCS) con
una riduzione della deviazione della
rotta per aumentare la stabilità del vei-
colo.

109
Guida
Il sistema tenterà di correggere l’ecces- Il sistema ha rilevato un guasto se la
sivo movimento se il veicolo comincia a spia non si illumina quando si avvia l’ac-
ruotare eccessivamente a sinistra o a censione o rimane accesa durante la
destra, a sbandare o slittare. Il sistema marcia. In caso di guasto, il sistema si
tenterà di alterare la risposta del vei- spegne. Far controllare il sistema da
colo al movimento del volante se il vei- personale qualificato.
colo non risponde allo sterzo.
Nota: La spia, se si spegne manual-
L’ESP non funziona quando il veicolo mente il sistema premendo l’interrut-
viaggia in retromarcia. I sistemi ABS ed tore (TCS)/(ESP), si accende e resta
TCS continueranno a funzionare. accesa fino a che si riattiva il sistema o
si spegne il motore.
Guida con TCS/ESP

Spia BTCS/TCS

Spia ESP

Durante la marcia, la spia lampeggia


quando il sistema viene azionato (esclu-
dendo BTCS).

110
Guida
Disattivare il Sistema di controllo Nota: Il Sistema di controllo della tra-
della trazione (TCS)/ zione in frenata (BTCS) non può essere
Controllo Elettronico della Stabilità disattivato.
(ESP)
Si raccomanda di spegnere il sistema se
si utilizzano le catene da neve o una
ruota di scorta, o se si tenta di distri-
carsi dalla neve.

Spia BTCS/TCS

Spia ESP

Quando il sistema è spento, la spia ri-


mane accesa.
Ogni volta che si avvia l’accensione, il
Interruttore TCS Interruttore ESP sistema si attiva automaticamente.
Il sistema si può spegnere manualmente Per maggiori dettagli, fare riferimento
premendo l’interruttore del Sistema di alla sezione Interruttore Sistema di
controllo della trazione (TCS)/Controllo controllo della trazione (TCS)/Con-
Elettronico della Stabilità (ESP). trollo Elettronico della Stabilità
(ESP), Ruota di scorta e Catene da
neve.

111
Guida
SENSORI DI PARCHEGGIO Il sensore di parcheggio è un
sistema ausiliario che non è in-
teso per sollevare il conducente dalle
sue responsabilità nell’esercitare la
cura e l’attenzione dovute. In partico-
lare, alcuni oggetti vicino al veicolo
(approssimativamente 30 cm) e sopra
o sotto i sensori non possono essere
rilevati dal sensore di parcheggio e
possono causare il danneggiamento
Il sistema consiste in sensori alloggiati del veicolo. Le onde ultrasoniche, la
nel paraurti posteriore, in un regolatore forte pioggia e/o le circostanze che
ed in un altoparlante. Il sistema misura causano riflessioni disgregative pos-
la distanza dall’ostacolo più vicino sono causare la mancata rilevazione
quando si procede in retromarcia ed degli oggetti dai sensori. In più, gli og-
aiuta il conducente a giudicare corretta- getti che assorbono le onde ultrasoni-
mente questa distanza con segnali acu- che non possono sempre essere rile-
stici. vati dovuto alle loro caratteristiche di
superficie sfavorevoli.

Il sistema si attiva automaticamente nel


momento in cui si avvia il motore e si
innesta la retromarcia. Un tono breve
suonerà per indicare la che il sistema è
in funzione.

112
Guida
Un guasto del sistema sarà indicato da Tenere sempre i sensori puliti dallo
un tono profondo continuo o ad inter- sporco, ghiaccio o neve (non pulire con
valli di tre secondi. In entrambi i casi il oggetti appuntiti).
sistema non è attendibile. Far control-
lare il sistema da personale qualificato.

La gamma di misurazione è divisa in


cinque zone d’avvertimento. Non ap-
pena la distanza da un ostacolo si ri-
duce, sarà emesso un suono di
avvertimento, che inizia come un se-
gnale lento ed aumenta fino a divenire
un tono continuo.

113
Cosa fare in caso di emergenza
INTERRUTTORE LAMPEGGIATORE Il sistema alternerà l’alimentazione di
DI EMERGENZA carburante ai cilindri se la temperatura
del motore continua a salire. I cilindri
disabilitati si comportano come pompe
d’aria, raffreddando così il motore.

Premere l’interruttore per accendere o


spegnere. I lampeggiatori di emergenza
possono essere attivati sia ad accen-
sione inserita che disinserita. Quando ciò avviene, si illumina anche la
spia motore.
SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO DI
SICUREZZA Il veicolo continuerà a funzionare, ma
con una potenza limitata e senza la fa-
Questo sistema permette di guidare il coltà di attivare il climatizzatore (se di-
veicolo senza liquido refrigerante, per sponibile).
un breve periodo senza provocare danni
ad importanti componenti. La distanza Il funzionamento continuato aumenterà
di sicurezza percorribile dipende dalla la temperatura del motore ed indurrà il
temperatura ambientale, dal carico del motore a spegnersi completamente.
veicolo e dalla superficie stradale.

Principio di funzionamento

Ciò si verificherà dopo che la spia multi-


funzione del cambio automatico/sistema
di raffreddamento lampeggerà per
30 secondi.

Parcheggiare il veicolo imme-


diatamente.

L’indicatore di temperatura, se il motore


si surriscalda, entrerà nella zona rossa,
e la spia multifunzione del cambio auto-
matico/sistema di raffreddamento si il-
luminerà.

114
Cosa fare in caso di emergenza
Quando il programma di emergenza si INTERRUTTORE DI SICUREZZA
attiva: SISTEMA DI INIEZIONE
CARBURANTE
• Parcheggiare il veicolo appena possi-
(veicoli con motore a benzina)
bile.
• Spegnere immediatamente il motore
per evitare danni gravi.
• Attendere che il motore si raffreddi.
• Controllare il livello del refrigerante.
Fare riferimento al capitolo Manuten-
zione e cura del veicolo.
• Far controllare il veicolo da personale
qualificato immediatamente.

L’interruttore si attiva in caso di inci-


dente o anche da una improvvisa vibra-
zione (per esempio da un urto in fase di
parcheggio).
L’interruttore è posizionato sul pannello
di rivestimento laterale, anteriormente
alla portiera lato destro. Quando l’inter-
ruttore è attivato, il pulsante risulterà
sollevato.

115
Cosa fare in caso di emergenza

Non ripristinare l’interruttore SOSTITUZIONE DI UNA


della pompa del carburante LAMPADINA
quando si nota la fuoriuscita di com- Prima di sostituire una lampadina, spe-
bustibile o quando ne si avverte gnere sempre le luci e disinserire l’ac-
l’odore. censione.
Non toccare mai con le mani il vetro
delle lampadine. Montare solo lampa-
Ripristino dell’interruttore dine con filtro UV. Sostituire sempre
• Portare il blocchetto dell’accensione una lampadina fulminata con una nuova
in posizione 0. dello stesso tipo.
• Controllare che non vi siano perdite Dopo la sostituzione, controllare che le
di carburante nell’impianto di alimenta- luci funzionino correttamente.
zione.
Ogni qualvolta viene sostituita
• Ripristinare l’interruttore, se non ci una lampadina, far controllare
sono perdite visibili di carburante, pre- l’assetto fari da personale qualificato.
mendo il pulsante (vedere illustra-
zione).
• Portare il blocchetto dell’accensione Sui veicoli sui quali sono mon-
in posizione II. Attendere alcuni secondi tati fari tipo Xenon, le lampa-
e riportare la chiave il posizione I. dine dei fari devono essere sostituite
da una Concessionaria. Per via della
• Controllare ancora se ci sono perdite tensione elevata, esiste il rischio di
nell’impianto di alimentazione. lesioni.

Regolazione dei fari Xenon


I fari possono essere regolati per la
guida a destra o sinistra da personale
qualificato.

116
Cosa fare in caso di emergenza
Fari, luci di posizione, indicatore di Fari anteriori – Anabbaglianti
direzione anteriore
Lampadina alogena 55 Watt H7
Aprire il cofano motore. Dalla parte si-
nistra, rimuovere la copertura della bat-
teria per permettere un migliore
accesso alle lampadine.

Sganciare il fermo e rimuovere il coper-


chio. Nel sostituire il coperchio, accer-
tarsi che le linguette sul coperchio
siano inserite saldamente nelle scanala-
ture e che il fermo sia nuovamente
spinto correttamente in sede.

Rimuovere il connettore dei collega-


menti, spingere sul fermo e girarlo late-
ralmente. Estrarre la lampadina.
Rimontare seguendo l’ordine inverso.

117
Cosa fare in caso di emergenza
Fari anteriori – Abbaglianti Luci di posizione
Lampadina alogena 55 Watt H1 Lampadina da 5 Watt con base a cuneo

Comprimere i fermi da qualsiasi lato del


supporto della lampadina ed estrarle.
Rimuovere con attenzione la lampadina
dal supporto.
Rimontare seguendo l’ordine inverso. I
fermi devono essere in posizione oriz-
Rimuovere il connettore dei collega- zontale.
menti, spingere sul fermo e girarlo late-
ralmente. Girare la lampadina verso
sinistra di 180º. Estrarre la lampadina.
Rimontare seguendo l’ordine inverso.

118
Cosa fare in caso di emergenza
Indicatore di direzione anteriore Fendinebbia
Lampadina sferica da 21 Watt Lampadina alogena H11, 55 Watt

Rimuovere la copertura dell’antinebbia.


Allentare la vite Phillips ed estrarre il
gruppo ottico.

Girare il supporto della lampadina di


30 gradi in senso antiorario ed estrarlo.
Girare delicatamente la lampadina
verso sinistra e rimuoverla.
Rimontare seguendo l’ordine inverso.

Girare il gruppo ottico di un quarto di


giro in senso antiorario ed estrarlo.
La lampadina ed il gruppo sono un
unico insieme, quindi l’intero gruppo
deve essere sostituito.
Rimontare seguendo l’ordine inverso.

119
Cosa fare in caso di emergenza
Fendinebbia (ST170) Indicatore di direzione laterale
Lampadina alogena H3, 55 Watt Lampadina da 5 Watt con base a cuneo

Per rimuovere la protezione, girare in


senso antiorario.
Sganciare i terminali della forcella per
rimuovere la protezione completa-
mente, se necessario.
Spingere il gruppo ottico verso il basso
ed estrarlo.
Afferrare il portalampada, ruotare in
senso antiorario l’alloggiamento luce e
rimuoverlo. Estrarre la lampadina dal
portalampada.
Rimontare seguendo l’ordine inverso.

Spingere la molla verso il basso e di


lato, quindi sollevarla. Sollevare e sosti-
tuire la lampadina.
Rimontare seguendo l’ordine inverso.

120
Cosa fare in caso di emergenza
Luci posteriori (3- e 5-porte)
Luce posteriore/di arresto e
indicatore di direzione

Ruotare il portalampada in senso anti-


orario fin quando è possibile ed
estrarlo.
Aprire il portellone. Dall’interno del ba-
gaglio rimuovere il dado sulla copertura Girare la lampadina nel portalampada in
del gruppo ottico posteriore. Rimuovere senso antiorario, esercitando una leg-
la vite ed estrarre cautamente l’alloggia- gera pressione, e rimuoverla.
mento delle luci. Rimontare seguendo l’ordine inverso.

121
Cosa fare in caso di emergenza
Luci di retromarcia e retronebbia

Retronebbia 21 Watt
Luce retromarcia 21 Watt

Luci posteriori (4-porte)

Dall’interno del bagagliaio rimuovere i


tre dadi a farfalla sull’alloggiamento
delle luci. Estrarre con delicatezza l’al-
Tirare verso il basso il fermo sulla parte loggiamento luci.
posteriore dell’alloggiamento luci e pre-
merlo verso l’esterno. Scollegare il con- Sollevare i fermi sul portalampada e se-
nettore. pararlo dall’alloggiamento luci.
Ruotare il portalampada in senso anti- Girare la lampadina nel portalampada in
orario ed estrarlo. senso antiorario, esercitando una leg-
gera pressione, e rimuoverla.
Girare la lampadina nel portalampada in
senso antiorario, esercitando una leg- Rimontare seguendo l’ordine inverso.
gera pressione, e rimuoverla.
Installare in ordine inverso.

122
Cosa fare in caso di emergenza

Luce posteriore/di arresto


5/21 Watt
Luce posteriore/di arresto
Indicatori di direzione 21 Watt 5/21 Watt
Luce retromarcia 21 Watt Indicatori di direzione 21 Watt
Retronebbia 21 Watt Retronebbia 21 Watt
Luci posteriori (Station Wagon) Luce retromarcia 21 Watt

Luce targa
Lampadina a festone 5 Watt

Aprire il portellone e rimuovere le viti.


Estrarre con delicatezza l’alloggiamento Estrarre il gruppo ottico completo fa-
luci. cendo leva con un giravite a punta
piatta. Estrarre la lampadina dal porta-
Premere i fermi l’uno contro l’altro e lampada.
separare il supporto dal gruppo ottico.
Rimontare seguendo l’ordine inverso.
Girare la lampadina nel portalampada in
senso antiorario, esercitando una leg-
gera pressione, e rimuoverla.
Rimontare seguendo l’ordine inverso.

123
Cosa fare in caso di emergenza
Luce di arresto centrale Togliere i fermi al portalampada e sgan-
supplementare ciarlo. Estrarre la lampadina dal porta-
lampada.
3-/5-porte e Station Wagon
Rimontare seguendo l’ordine inverso.
5 lampadine con base a cuneo, 5 Watt
Luci dell’abitacolo
Lampadina a festone 10 Watt

Rimuovere le viti ed estrarre la coper-


tura.
Spegnere le luci interne (interruttore in
Sganciare il portalampada dal riflettore. posizione centrale). Estrarre il gruppo
Estrarre la lampadina dal portalampada. ottico facendo leva con un giravite a
Rimontare seguendo l’ordine inverso. punta piatta dal lato opposto dell’inter-
ruttore.
4-porte
Luce anteriore: sostituire la lampadina.
5 lampadine con base a cuneo, 5 Watt

Luce posteriore: rimuovere il riflettore


Aprire il bagagliaio. Con un giravite ri-
e sostituire la lampadina.
muovere i fermi del tappetino e del ri-
vestimento dal portellone. Montare la nuova lampadina in ordine
inverso.

124
Cosa fare in caso di emergenza
Luce interna Faretti di lettura
(optional su ST170) (optional su ST170)
Lampadina a festone 10 Watt Lampadina da 6 Watt con base a cuneo

Questa lampadina può essere sostituita Estrarre delicatamente l’unità dal tet-
senza dovere rimuovere l’unità dal tet- tuccio utilizzando un giravite a punta
tuccio. Accertarsi che la luce sia in posi- piatta nell’incavo e liberare la molla di
zione OFF. metallo.
Inserire il giravite a punta piatta nell’in- Girare in senso antiorario i supporti
cavo fra il corpo dell’unità e la lente ed della lampadina per rimuovere. Sosti-
estrarla delicatamente. Sostituire la tuire la lampadina.
lampadina.
Rimontare seguendo l’ordine inverso.
Rimontare seguendo l’ordine inverso.

Faretti di lettura
Lampadina da 5 Watt con base a cuneo

Le lampadine possono essere sostituite


dopo che la piastrina è stata sganciata.

125
Cosa fare in caso di emergenza
Luce di cortesia
Lampadina da 5 Watt con base a cuneo

Estrarre l’assieme con un giravite a


punta piatta. Rimuovere e sostituire la
lampadina. Riposizionare nuovamente
l’assieme in sede di fronte all’interrut-
tore.

Luce bagagliaio
Lampadina da 5 Watt con base a cuneo

Estrarre con cura il gruppo ottico dal


portalampada, facendo leva con un gira-
vite a punta piatta, e rimuovere la lam-
padina.
Rimontare seguendo l’ordine inverso.

126
Cosa fare in caso di emergenza
FUSIBILI Scatola portafusibili ausiliaria

Prima di sostituire un fusibile


disinserire l’accensione e tutti
gli utilizzatori elettrici.

Sostituire sempre un fusibile bruciato


con uno dello stesso amperaggio.

Questa è posizionata sul lato sinistro del


vano motore.
Per controllare o sostituire un fusibile,
rimuovere la copertura della scatola
portafusibili sganciando il fermo e solle-
vando.

Sostituzione di un fusibile

Scatola Scatola
portafusibili portafusibili
ausiliaria centrale

Qualsiasi modifica impropria al


sistema di alimentazione o elet-
trico possono mettere in pericolo la
sicurezza del veicolo poichè potrebbe
costituire rischio d’incendio o causare
danni al motore. Far eseguire qual- L’estrattore dei fusibili è collocato all’in-
siasi intervento su questi sistemi da terno del coperchio della scatola porta-
personale qualificato. fusibili ausiliaria.

127
Cosa fare in caso di emergenza

Fusibili nella scatola portafusibili centrale (nel vano motore)


Fusi- Ampe-
Colore Circuito protetto
bile raggio
11 40 arancione Alimentazione principale impianto elettrico
2 – – Non usato
3 40 arancione Riscaldatore della candela d’accensione 2
41 50 rosso Parabrezza termico
51 60 blu Candelette diesel
61 30 verde Ventola di raffreddamento motore (climatiz-
zatore)
71 40 arancione Alimentazione principale impianto elettrico
81 30 verde Accensione
91 20 giallo Gestione motore
10 1 nero Sensore tensione batteria
11 30 verde Pompa ABS
12 15 blu Pompa carburante, pompa iniezione diesel
13 30 verde Sistema lavafari
14 10 rosso Luci di marcia diurne (luci di parcheggio)
15 10 rosso Solenoide della frizione dell’A/C
16 15 blu Anabbaglianti lato sinistro
17 15 blu Anabbaglianti lato destro
1 La sostituzione di questi fusibili richiede una conoscenza specifica.

128
Cosa fare in caso di emergenza
Fusibili nella scatola portafusibili centrale (nel vano motore)
Fusi- Ampe-
Colore Circuito protetto
bile raggio
18 10 rosso Trasmettitore sensore H02S
(convertitore catalitico)
19 – – Non usato
20 10 rosso Gestione motore
21 20 giallo Valvole ABS
22 20 giallo Luci di marcia diurne (solo fari HID)
23 20 giallo Riscaldatore carburante (motore diesel)
24 30 verde Riscaldatore candeletta 1, subwoofer
(solo ST170)
25 15 blu Luci di marcia diurne (solo fari
convenzionali)
26 10 rosso Abbaglianti lato sinistro
27 10 rosso Abbaglianti lato destro
28 10 rosso Parabrezza termico, riscaldatore carburante
diesel, motore diesel
29 30 verde Ventola di raffreddamento motore (climatiz-
zatore)
64 30 verde Motorino ventilatore riscaldatore
65 30 verde Ventola di raffreddamento motore
1 La sostituzione di questi fusibili richiede una conoscenza specifica.

129
Cosa fare in caso di emergenza
Scatola portafusibili centrale
Questa è posizionata sul lato sinistro al
di sotto del pannello strumenti.

130
Cosa fare in caso di emergenza

Scatola portafusibili centrale


Fusibile Ampe- Colore Circuito protetto
raggio
30 10 rosso Interruttore fari
31 15 blu Radio
32 15 blu Indicatore di direzione (GEM)
33 20 giallo Avvisatore acustico, sedili elettrici
34 20 giallo Tettuccio elettrico
35 7.5 marrone Luci dell’abitacolo, specchietti elettrici
36 7.5 marrone Moduli elettronici, cruscotto
37 25 bianco Finestrini elettrici, chiusura centraliz-
zata (lato sinistro)
38 25 bianco Finestrini elettrici, chiusura centraliz-
zata (lato destro)
39 – – Non usato
40 10 rosso Luce di retromarcia
41 7.5 marrone Radio (accessorio)
42 15 blu Luci di arresto
43 15 blu Finestrini elettrici, spazzola lunotto
44 20 giallo Fendinebbia e retronebbia
45 7.5 marrone Climatizzatore, Ricircolo dell’aria
46 7.5 marrone Modulo ABS
47 15 blu Accendisigari, presa di alimentazione
centrale
48 10 rosso Connettore di programmazione dei
dati
49 25 bianco Lunotto termico
50 7.5 marrone Specchietti retrovisori esterni riscal-
dati

131
Cosa fare in caso di emergenza

Scatola portafusibili centrale


Fusi- Amperag- Colore Circuito protetto
bile gio
51 – – Non usato
52 15 blu Sedili anteriori riscaldati
53 10 rosso Luce retromarcia, ugelli lavavetri riscal-
dati
54 – – Non usato
55 25 bianco Finestrini elettrici anteriori
56 20 giallo Tergicristallo anteriore
57 7.5 marrone Luci di posizione lato destro
58 7.5 marrone Luci di posizione lato sinistro
59 10 rosso Interruttore fari
60 7.5 marrone Modulo airbag
61 7.5 marrone Moduli elettronici, cruscotto
62 7.5 marrone Luci della targa
63 20 giallo Chiusura centralizzata (sul lato poste-
riore della scatola portafusibili)

132
Cosa fare in caso di emergenza
SOSTITUIRE UNA RUOTA Il martinetto del veicolo deve
essere utilizzato solo per sosti-
tuire una ruota. Non lavorare sotto il
veicolo quando è sostenuto solo dal
martinetto.

Nel caso in cui sul veicolo siano


montati pneumatici direzionali,
accertarsi, che le frecce indichino il
senso di rotazione quando il veicolo si
muove in avanti. Le frecce poste su
ambedue i lati del pneumatico indi-
cano il senso di rotazione.
Se viene montata una ruota di scorta
con le frecce che indicano il senso op-
posto al senso di rotazione, appena
possibile, far rimontare la ruota da
personale qualificato al fine di correg-
gere il senso di rotazione.

• Parcheggiare in posizione
tale da non essere di intralcio
alla circolazione.
• Posizionare il triangolo d’avverti-
mento.
• Accertarsi che il terreno sia in
piano e sufficientemente solido da so-
stenere il martinetto.
• Se necessario, utilizzare gli appositi
cunei bloccaruote.
• Porre le ruote in posizione dritta.
• Spegnere il motore, innestare il
freno di stazionamento e selezionare
la prima o la retromarcia. Se il veicolo
è dotato di automatico, selezionare la
posizione di parcheggio P.

133
Cosa fare in caso di emergenza
Ruota di scorta La ruota di scorta è posizionata sotto la
copertura del pianale nel bagagliaio.
Utilizzare solo cerchi e pneu-
matici di dimensioni approvate.
L’uso di misure diverse può compor-
tare il danneggiamento del veicolo ed
invalidarne l’omologazione.

E’ necessario seguire queste


regole se la ruota di scorta dif-
ferisce dalle altre ruote: • Sollevare la parte posteriore del
rivestimento del pianale nel bagagliaio e
• Non superare gli 80 km/h. rimuoverlo.
• Guidare per la distanza più breve pos-
sibile.
• Non è consentito montare sul veicolo
più di una di queste ruote per volta.
• Non usare catene da neve su questa
ruota.
• Non entrare in un impianto di lavag-
gio automatico.
• I veicoli con Sistema di controllo della
trazione (TCS)/ Controllo Elettronico
della Stabilità (ESP) possono manife- • Su versione Station Wagon, ruotare le
stare alcune caratteristiche di guida in- maniglie di blocco su . Sollevare
solite. Disattivare l’ESP. Fare quindi il pannello del pianale e fissarlo
riferimento alla sezione Sistema di con l’apposita asta di sostegno posta
controllo della trazione (TCS)/ Con- sotto il pannello.
trollo Elettronico della Stabilità
(ESP).

134
Cosa fare in caso di emergenza
Martinetto

3-, 4- e 5-porte

Il martinetto ed il girabacchino sono po-


sizionati nel pozzetto sotto la ruota di
scorta. Ruotare il bullone di fermo in
senso antiorario, e rimuovere il marti-
netto ed il girabacchino.

Cuneo bloccaruota (Station Wagon


con capacità di carico incrementata)
Station Wagon
• Svitare completamente il bullone in
senso antiorario.
• Sollevare la ruota di scorta.
• Rimuovere il martinetto (ed il cuneo
bloccaruota, se dotato) situati al di
sotto della ruota di scorta.
• Riporre la ruota forata seguendo la Tirare le due metà del cuneo, e ruotare
procedura inversa. di 180 gradi.
• Su versione Station Wagon, accertarsi Per effettuare la sostituzione di una
che entrambi i fermi di blocco nel pan- ruota, fissare sempre la ruota diagonal-
nello di copertura siano agganciati nelle mente opposta con un idoneo sistema
staffe del pianale e siano in posizione di blocco oppure con un apposito cuneo
. bloccaruota.

135
Cosa fare in caso di emergenza
Punti di sollevamento
Il martinetto deve essere usato soltanto
sui punti di sollevamento specificati di
seguito.

• Quando si solleva la parte anteriore


del veicolo su di una superficie piana,
serrare il cuneo tra il terreno ed il pneu-
matico della ruota posteriore diagonal-
mente opposta, in modo che il cuneo sia
sotto la parte posteriore della ruota.

I punti di sollevamento anteriori sono


situati a 15 centimetri dall’estremità an-
teriore del batticalcagno .
I punti di sollevamento posteriori sono
• Quando si solleva la parte posteriore situati a 38 centimetri dall’estremità po-
del veicolo su di una superficie piana, steriore del batticalcagno .
serrare il cuneo tra il terreno ed il pneu-
matico della ruota anteriore diagonal- Punti di sollevamento
mente opposta, in modo che il cuneo sia supplementari
sotto la parte anteriore della ruota.

• E’ assolutamente necessario, se si
parcheggia su una pendenza, serrare il
cuneo tra il terreno ed il pneumatico
della ruota diagonalmente opposta, in
modo che il cuneo sia sotto il lato in I punti e possono essere utiliz-
discesa della ruota. zati per carrelli elevatori, paranchi da
officina o cavalletti sollevatori.
Un errato posizionamento può causare
gravi danni alla carrozzeria, allo sterzo,
alle sospensioni, al motore, al sistema
frenante e alle tubazioni del sistema di
alimentazione.

136
Cosa fare in caso di emergenza
Rimozione di una ruota
• Porre le ruote in posizione dritta.
• Disinserire l’accensione.
• Applicare il freno di stazionamento e
inserire la 1a o la retromarcia. Selezio-
nare la posizione di parcheggio P se il
veicolo ha un cambio automatico.
• Tutti i passeggeri devono uscire dal
veicolo.
• Prevenire gli eventuali movimenti del
veicolo utilizzando, se necessario, appo-
siti cunei bloccaruote.
ST170

• Sui veicoli ST170, utilizzare l’utensile


speciale fornito per far leva fra il bordo
del copriruota e la ruota sui vari punti
intorno alla relativa circonferenza.

Standard
• Inserire l’estremità piatta del girabac-
chino tra il cerchio ed il copriruota ed
oscillarlo con delicatezza per rimuovere
la copertura.

137
Cosa fare in caso di emergenza
Utilizzando il numero di riferimento del
certificato è possibile ottenere dadi di
ricambio (se dotato).

Montaggio di una ruota

I cerchi in lega non devono


mai essere fissati utilizzando i
dadi dei cerchi di acciaio.

• Montare la ruota di scorta sui prigio-


nieri. Avvitare i dadi e serrarli in senso
orario con la parte conica rivolta verso il
mozzo.
E’ possibile usare i dadi dei cerchi in
lega per bloccare una ruota di scorta
avente un cerchio in acciaio.
• Abbassare il veicolo al suolo e togliere
il martinetto.
• Inserire la chiave per i dadi sul dado
di blocco (se dotato).
• Inserire la chiave per i dadi sul dado
di blocco (se dotato).
• Svitare parzialmente i dadi.
• Posizionare correttamente il marti-
netto con la base ben salda sul terreno.

Il martinetto deve essere collo-


cato in posizione verticale ri-
spetto ai punti di sollevamento.

• Sollevare il veicolo finché la ruota non • Serrare a fondo i dadi seguendo una
tocca più il terreno. sequenza a croce.
• Svitare completamente i dadi e to-
gliere la ruota.

138
Cosa fare in caso di emergenza
• Spingere il coprimozzo in sede pre- BATTERIA
mendolo con il palmo della mano.
• Conservare la chiave per i dadi ed il Manutenzione
girabacchino in un posto sicuro. La batteria richiede una manutenzione
• Riporre la ruota forata ed il marti- minima. Ad ogni tagliando si controlla il
netto seguendo la procedura inversa. livello del fluido.
Far controllare la pressione e la coppia Rimozione ed installazione
di serraggio dei dadi della ruota sosti-
tuita appena possibile. Se la batteria è stata in precedenza
scollegata, durante gli 8 km di marcia
successivi al suo ricollegamento il vei-
colo potrebbe manifestare prestazioni
inusuali in quanto il sistema di gestione
motore deve riallinearsi con il motore.

Procedura per l’avviamento del


motore mediante cavi ausiliari
Collegare solo batterie di equivalente
tensione nominale (12 volt). Usare cavi
ausiliari con morsetti isolati e sezione
idonea. Non scollegare la batteria dal
circuito elettrico del veicolo.

139
Cosa fare in caso di emergenza
Collegamento dei cavetti • Collegare un’estremità del secondo
cavo al morsetto negativo (–) della bat-
teria ausiliaria e l’altra estremità più
possibile distante dalla batteria sul
blocco motore o sul supporto del mo-
tore da avviare. Non collegarlo al ter-
minale negativo (–) della batteria
Batteria scarica.
scarica • Accertarsi che entrambi i cavi non
tocchino le parti in movimento del mo-
tore.
Avviamento del motore
• Far girare il motore del veicolo con la
batteria carica moderatamente ad alti
regimi.
• Avviare il motore del veicolo con bat-
teria scarica.
Batteria
ausiliaria • Far girare entrambi i motori per altri
tre minuti prima di scollegare i cavi.
• Scollegare i cavetti in ordine inverso.

Non accendere i fari scolle-


gando i cavetti. poiché il picco
di tensione potrebbe fulminare le
• Parcheggiare i due veicoli in modo lampadine.
che non si tocchino.
• Spegnere il motore e tutti i dispositivi
elettrici .
• Collegare il terminale positivo (+)
della batteria scarica al terminale posi-
tivo (+) della batteria ausiliaria.

140
Cosa fare in caso di emergenza
TRAINO DEL VEICOLO L’occhiello ha una filettatura
L’occhiello da traino a vite è collocato sinistrorsa. Per installare l’oc-
sotto il tappetino nel bagagliaio, e si chiello da traino bisogna avvitarlo in
deve trasportare sempre all’interno del senso antiorario. Usare il girabac-
veicolo. chino per avvitarlo completamente.

4-porte, ST170 e 3-/5-porte


con ruota di scorta temporanea
Sollevare il coperchio sul paraurti fa-
cendo leva con un giravite a punta
piatta ed installare l’occhiello da traino.

Station Wagon

3-/5-porte

141
Cosa fare in caso di emergenza
Avviamento a spinta o traino di
veicoli con cambio manuale

Per prevenire danni al conver-


titore catalitico non si deve av-
viare il veicolo a spinta o traino
quando il motore è alla temperatura
operativa. Usare cavi e una batteria
ausiliari.

Un motore freddo può essere avviato a


spinta o traino.

Montaggio dell’occhiello da traino


posteriore
Quando si effettua il traino, partire len-
tamente e senza strappi. Una eccessiva
ed improvvisa tensione della fune po-
trebbe danneggiare l’uno o l’altro vei-
colo. • Portare la chiave di accensione in po-
sizione II.
Durante il traino la chiave di • Premere il pedale dell’acceleratore.
accensione deve trovarsi in po-
sizione II in modo che lo sterzo, le luci • Premere il pedale della frizione e se-
degli indicatori di direzione e le luci lezionare la 3a marcia.
dei freni siano funzionanti. Poiché il • Far trainare o spingere il veicolo e ri-
servosterzo ed il servofreno non fun- lasciare lentamente il pedale della fri-
ziona quando il motore è spento, sarà zione.
necessario praticare una maggiore
forza sul pedale del freno e sul vo- Può risultare difficoltoso avviare me-
lante. Tenerlo ben presente durante il diante traino o spinta un veicolo diesel
traino. con motore freddo in quanto il sistema
di avviamento a freddo non si attiva se
la batteria è scarica.

142
Cosa fare in caso di emergenza
Traino di veicoli con cambio Non trainare mai un veicolo
automatico all’indietro con le ruote motrici
Quando si traina un veicolo con cambio girate. Il cambio automatico potrebbe
automatico, la leva selettrice deve es- danneggiarsi se queste istruzioni non
sere in posizione N (folle). saranno seguite.
Non è possibile spingere o
Non trainare mai un veicolo rimorchiare un veicolo che monta un
con cambio automatico ad una cambio automatico. Usare cavi
velocità superiore ai 50 km/h e per ausiliari.
una distanza superiore ai 50 km.

Sarà necessario sollevare le ruote mo-


trici da terra se il veicolo deve essere
trainato per una distanza maggiore. Il
veicolo trainato deve essere rivolto in
avanti secondo la direzione di marcia.

143
Cosa fare in caso di emergenza
Sblocco di emergenza della leva Con una chiave (o un oggetto simile)
selettrice dalla posizione di spingere verso il basso la leva di blocco
parcheggio nella fessura al di sotto della copertura
(Cambio automatico) e, contemporaneamente, spostare la
leva selettrice dalla posizione P.

Questa procedura deve essere


ripetuta se si seleziona di
nuovo la posizione di parcheggio P.

Per permettere lo spostamento della


leva selettrice dalla posizione di par-
cheggio P in caso di batteria scarica o
guasto elettrico, esiste un dispositivo di
sblocco meccanico.
Rimuovere il coperchio nella console
centrale accanto alla leva selettrice con
un giravite con punta piatta (o un og-
getto simile).

144
Manutenzione e cura del veicolo
MANUTENZIONE Tabella manutenzione
• Controllare periodicamente tutti i li-
velli dei fluidi. Controlli giornalieri:
• Controllare la pressione dei pneuma-
tici. • Funzionamento di tutte le luci
• Controllare l’efficienza dei freni ed il dell’abitacolo ed esterne. Accertarsi
funzionamento dei fari. che i vetri dei fari e delle luci siano
puliti.
• Controllare le spie.
Controllare ad ogni rifornimento:
Il sistema di iniezione elettro-
nica lavora con un alto voltag-
gio. Non toccare mai questi compo- • Livello dell’olio motore
nenti con il motore accesso o con l’ac- • Livello del fluido specifico per freni
censione inserita.
• Livello liquido lavavetri
• Condizioni e pressione dei
L’accensione deve essere disin- pneumatici
serita prima di lavorare nel (solo a freddo)
vano motore. In alcune condizioni, il
ventilatore del sistema di raffredda- Controlli mensili:
mento può continuare a funzionare
per parecchi minuti dopo che il mo-
tore è stato spento. Ciò è piuttosto • Livello del liquido refrigerante
normale. (motore freddo)
Fare attenzione che le dita o il pro- • Perdite da componenti, tubi
prio abbigliamento, tipo cravatte o flessibili, manicotti e vaschette.
sciarpe, non si impiglino nella ventola.
• Livello fluido specifico per il
servosterzo
• Funzionamento del climatizzatore
• Funzionamento freno di
stazionamento
• Funzionamento avvisatore acustico

Nota: Il climatizzatore deve essere


messo in funzione per almeno 30 minuti
una volta al mese.

145
Manutenzione e cura del veicolo
Apertura del cofano motore

Per richiuderlo, abbassare il cofano e


• Ruotare lateralmente il simbolo Ford lasciarlo cadere da un’altezza di
sulla griglia del radiatore e girare inizial- 20-30 cm.
mente la chiave in senso antiorario . Accertarsi sempre che il cofano sia
Sollevare poi il cofano motore legger- completamente bloccato.
mente e girare completamente la chiave
in senso orario per aprire il cofano
motore.

Per impedire il danneggia-


mento o la perdita della chiave,
rimuoverla subito dopo l’apertura e
riposizionare il simbolo Ford.

• Alzare il cofano e sostenerlo tramite


la relativa staffa accertandosi che sia
ben bloccato.

146
Manutenzione e cura del veicolo
Vano motore
Posizione Descrizione Vedere a pagina
Vaschetta del fluido specifico per il servo-
154
sterzo
Tappo rabbocco olio motore 1 152
Vaschetta del fluido specifico per freni/fri-
152
zione
Scatola portafusibili ausiliaria 127
Manutenzione non
Filtro aria
necessaria
Vaschetta liquido lavavetri 154
Batteria 139-140
Targhetta d’identificazione del veicolo 158
Asta controllo olio motore 1 151
Vaschetta liquido refrigerante motore 153
1 Per una più facile identificazione, tutti i tappi delle vaschette e l’asta di livello dell’olio motore sono
colorati.
1.4 l/1.6 l Zetec-SE 16V

147
Manutenzione e cura del veicolo

1.6 l Duratec- 8V

J
1.8 l/2.0 l Zetec-E

148
Manutenzione e cura del veicolo
2.0 l Duratec-ST

1.8 l Endura-TDDi Turbodiesel

149
Manutenzione e cura del veicolo
1.8 l DuraTorq-TDCi Turbodiesel

150
Manutenzione e cura del veicolo
Asta controllo olio motore
Il consumo d’olio del motore può essere
influenzato da molti fattori. I motori
nuovi raggiungono un consumo normale
di olio dopo circa 5000 km di percor-
renza. I motori diesel e quelli ad alte
prestazioni hanno un consumo di olio
leggermente maggiore. Il motore consu-
merà più olio anche sotto un alto carico. Motore 1.4 l/1.6 l Zetec-SE 16V
Accertarsi che il veicolo sia su una su-
perficie piana. Controllare l’olio motore
prima di avviare il motore. Se il motore
è in moto, prima di controllarne il li-
vello, spegnerlo ed attendere qualche
minuto per consentire all’olio motore di
rifluire nella coppa. Estrarre l’asta, pu-
lirla con un panno privo di peli, reinse-
rirla ed estrarla nuovamente.
Non è necessario rabboccare se il livello Motore 1.6 l Duratec-8V/
è compreso tra i segni. L’olio caldo po- 1.8 l/2.0 l Zetec-E/
trebbe superare il segno MAX di alcuni 2.0 l Duratec-ST
millimetri a causa di una espansione
termica.
Ristabilire il corretto livello, se è al di
sotto del segno MIN, aggiungendo olio
conforme alle specifiche Ford. Saranno
sufficienti circa 0,75 litri (1,5 litri per
motori diesel) per portare il livello del
velo d’olio sull’asta dal segno MIN al se-
gno MAX.
Non rabboccare mai oltre il segno supe- Motore Endura-TDDi Turbo diesel
riore (MAX).
Per ulteriori dettagli, fare riferimento al
capitolo Capacità e specifiche.

Motore Turbodiesel DuraTorq-TDCi

151
Manutenzione e cura del veicolo
Tappo rabbocco olio motore Vaschetta del fluido specifico per
freni/frizione

Evitare che questo fluido venga


a contatto con la pelle o gli oc-
chi. Sciacquare immediatamente la
parte interessata abbondantemente e
consultare il proprio medico se ciò
dovesse accadere.
(tappo a vite)

Solo 1.8 l DuraTorq-TDCi (tappo tor-


siometrico) L’impianto idraulico del fluido specifico
Sono previsti due tipi di tappi rabbocco per freni e frizione utilizzano la stessa
olio: tipo a vite o torsiometrico. Per vaschetta.
aprire, girare il tappo in senso antiora- Il livello del fluido deve trovarsi tra i se-
rio. Non togliere il tappo quando il mo- gni MIN e MAX riportati sul lato della
tore è in moto. vaschetta.

Non utilizzare oli con additivi o


altri trattamenti per il motore.
Essi non sono necessari e potrebbero,
in alcune circostanze, arrecare danni
al motore non coperti dalla garanzia
Ford La spia del livello del fluido specifico
per i freni si accenderà se il livello
scende al di sotto del segno MIN. Fare
Per chiudere, ruotare il tappo in senso riferimento alla sezione Spia sistema
orario finché scatta. frenante nel capitolo Strumentazione.

152
Manutenzione e cura del veicolo
Vaschetta del sistema di Il liquido refrigerante deve essere ag-
raffreddamento giunto a motore freddo. Attendere al-
meno 10 minuti per far raffreddare il
motore caldo se si deve aggiungere li-
quido refrigerante. Inizialmente svitare
il tappo solo di un quarto di giro in
modo da far scaricare la pressione. At-
tendere un momento e toglierlo com-
pletamente.

Prestare attenzione quando si


aggiunge il liquido refrigerante.
Evitarne il rovesciamento su ogni
parte del motore.

Aggiungere solo liquido refrigerante


che risponda alle specifiche Ford. Per
ulteriori dettagli, fare riferimento al ca-
Onde evitare scottature, non pitolo Capacità e specifiche.
rimuovere mai il tappo dal ser-
batoio del refrigerante quando il mo-
Refrigerante motore
tore è caldo. Il motore non deve es-
sere riavviato prima di aver eliminato
l’inconveniente. Evitare che questo fluido venga
a contatto con la pelle o gli oc-
chi. Sciacquare immediatamente la
Il livello del liquido refrigerante è visi- parte interessata abbondantemente e
bile attraverso la vaschetta trasparente. consultare il proprio medico se ciò
A motore freddo, il livello del liquido dovesse accadere.
refrigerante dovrebbe essere tra i segni
MIN e MAX. Il volume del liquido refri-
gerante aumenta quando è caldo e,
quindi, può oltrepassare il segno MAX.

153
Manutenzione e cura del veicolo
Controllo livello fluido specifico per Sistemi lavavetri
il servosterzo

I sistemi di lavaggio del parabrezza e del


lunotto termico utilizzano la stessa va-
schetta.
Riposizionare correttamente il tappo
Quando il motore è freddo, il livello del dopo aver effettuato il rabbocco.
fluido dovrebbe raggiungere il segno
MAX.
Sistema lavafari
Nel caso il livello dovesse scendere al di
sotto del segno MIN, rabboccare con il
fluido previsto. Per ulteriori dettagli,
fare riferimento alla sezione Fluidi spe-
cifici per il veicolo.

154
Manutenzione e cura del veicolo
Non azionare per più di 10 se- Controllo spazzole tergicristallo
condi per volta, e mai quando
la vaschetta è vuota.

Il sistema lavafari funziona solo quando


sono accesi i fari ed è in funzione il lava-
vetri del parabrezza. Il sistema è ali-
mentato dalla vaschetta del liquido
lavavetri.

Regolazione ugelli lavavetri

Verificare se il bordo della gomma delle


spazzole tergicristallo è ruvido, facen-
dovi scorrere sopra il polpastrello di un
dito. Pulire le spazzole con acqua su di
una spugna morbida.

Sostituzione delle spazzole


tergicristalli
La direzione del getto degli ugelli può
essere regolata utilizzando uno spillo.
L’ugello del lavalunotto è posizionato
sul tetto al di sopra del lunotto stesso.
Per accertarsi che il sistema funzioni
correttamente tenere gli ugelli lavavetri
liberi da neve e ghiaccio.
Accendendo il parabrezza termico si
sbrinano il parabrezza e gli ugelli lava-
vetri.
Sollevare il braccio del tergicristallo e
posizionare la spazzola ad angolo retto
rispetto al braccio stesso. Per toglierla,
premere il fermo in direzione della frec-
cia, sganciare la spazzola e sfilarla dal
braccio nella direzione opposta.

155
Manutenzione e cura del veicolo
PNEUMATICI LAVAGGIO DEL VEICOLO
La procedura migliore è il lavaggio
Per la sicurezza senza spazzole eseguito in un buon im-
Nel caso in cui si renda necessario salire pianto.
su un marciapiedi, farlo molto lenta-
mente e nella direzione più perpendico- In impianti che operano con
lare ad esso. Evitare ostacoli troppo alti una elevata pressione, l’acqua
e con spigoli vivi. In fase di parcheggio, potrebbe penetrare nell’abitacolo o
non far strusciare i fianchi dei pneuma- danneggiare alcune parti del veicolo.
tici contro il bordo del marciapiedi.
Controllare regolarmente la superficie
dei pneumatici per verificare la pre- Prima di entrare in un impianto
senza di tagli, di corpi estranei inca- di lavaggio automatico, svitare
strati nel battistrada o di usura e rimuovere l’antenna della radio.
irregolare. Un’usura irregolare del batti- Spegnere il ventilatore per evitare di
strada indica un errato assetto delle intasare il filtro antipolline.
ruote.
Per le catene da neve consentite, fare Accertarsi che si rimuova completa-
riferimento al capitolo Capacità e spe- mente la cera dal parabrezza se si sele-
cifiche. ziona un ciclo d’inceratura.

Pulizia dei fari


Per evitare di danneggiare la lente in
plastica trasparente del faro, durante il
lavaggio non usare solventi chimici o
prodotti abrasivi. Evitare di detergere i
fari quando sono asciutti e di usare og-
getti taglienti per pulire le lenti.

Pulizia del lunotto termico


Per evitare danni agli elementi termici
del lunotto, quando si pulisce il suo lato
interno occorre usare solo un panno
morbido o una pelle scamosciata. Non
usare solventi o oggetti acuminati.

Pulizia delle cinture


Usare lo Smacchiatore per Interni o ac-
qua tiepida. Far asciugare all’aria, lon-
tano da fonti di calore artificiali.
Non usare prodotti chimici, acqua bol-
lente, candeggina o coloranti. Prestare

156
Manutenzione e cura del veicolo
attenzione affinchè non penetri umidità PROTEZIONE DELLA
nel meccanismo del riavvolgitore. VERNICIATURA
Applicare la cera sulla verniciatura una
RITOCCHI DELLA VERNICE o due volte l’anno. Ciò aiuterà a conser-
In caso di scalfitture o piccole rigature vare la brillantezza della vernice e a
superficiali è bene eseguire i necessari mantenerla impermeabile alla pioggia.
ritocchi con la vernice, lo spray o il pen-
nello per ritocchi. Si raccomandano gli Quando si lucida la carrozzeria,
accessori della Gamma Ford. Osservare evitare che il composto di luci-
le istruzioni riportate su ciascuna confe- datura venga a contatto con le parti in
zione. plastica in quanto risulterebbe poi dif-
ficile da rimuovere.
Per mantenere la Garanzia
Non effettuare la lucidatura della car-
sulla vernice, rimuovere subito
rozzeria quando il veicolo è esposto ai
le particelle apparentemente innocue
raggi diretti del sole.
ma spesso aggressive dalla vernice -
per esempio escrementi di uccelli, re-
sine di alberi, resti di insetti, macchie Non applicare il polish al parabrezza ed
di catrame, sale stradale e scarichi in- al lunotto, poiché ciò può provocare dif-
dustriali. ficoltà o rumorosità di funzionamento
delle spazzole.

157
Capacità e specifiche
NUMERO DI TELAIO • Motori Zetec-E/Duratec-8V/Duratec-
ST – sul lato dello scarico del blocco
motore, adiacente alla flangia dell’allog-
giamento del cambio
• Motori Turbo diesel Endura-TDDi/
DuraTorq-TDCi – a sinistra sopra la
pompa ad iniezione

CARBURANTE
Utilizzare solo carburante di alta qualità
privo di additivi supplementari per il
motore.

Veicoli con motore a benzina


Utilizzare benzina senza piombo se-
condo specifica EN 228 o equivalente
contenente minimo 95 ottani
(1.6 l Duratec-8V minimo
91 ottani). L’utilizzo di carburanti/addi-
tivi contenenti composti metallici (ad
es. base al manganese) danneggia il si-
stema di controllo dello scarico.
Targhetta d’identificazione del Veicoli con motore diesel
veicolo
Utilizzare carburante diesel secondo
La targhetta d’identificazione del vei- specifica EN 590 o equivalente. Non mi-
colo è posizionata nel vano motore. scelare olii, benzine od altri liquidi. E’
consentito utilizzare carburante Diesel
Numero di identificazione del contenente al massimo il 5 % RME (bio
veicolo diesel).
Il numero di identificazione del veicolo Non è raccomandato l’uso prolungato di
è inoltre stampato su una targhetta di additivi supplementari che prevengono
plastica sul lato sinistro del pannello la cristallizzazione del carburante. Non
strumenti. Un simbolo sulla targhetta aggiungere cherosene, paraffina oppure
metallica identifica il sistema airbag. benzina ai carburanti diesel.

Numero identificativo del motore


A seconda del tipo di motore, il suo nu-
mero di identificazione è riportato (vi-
sto nella direzione di marcia):
• Motore Zetec-SE 16V – anteriore de-
stra, sotto la flangia del motore/cambio

158
Capacità e specifiche
Consumo di carburante in linea con la Direttiva EC 80/1268/CEE
Dimensione Consumo di carburante - in litri/100 km Emissioni
dei pneuma- Rapporto di CO2
trasmissione Ciclo extra-
tici Ciclo urbano Misto (g/km)
urbano
1.4 l Zetec-SE 55 kW (75 CV) 3-/4-/5-porte/Station Wagon Cambio manuale
185/65 R 14
4 06
4.06 88
8.8 54
5.4 66
6.6 158
195/55 R 15
1.6 l Zetec-SE 74 kW (100 CV) 3-/4-/5-porte/Station Wagon Cambio manuale
185/65 R 14
195/60 R 15
4 06
4.06 94
9.4 54
5.4 68
6.8 163
205/50 R 16
215/40 R 17
1.6 l Zetec-SE 74 kW (100 CV) 3-/5-porte Cambio automatico
185/65 R 14 10.9 6.1 7.8 188
4 16/4 20
4.16/4.20
195/60 R 15 11.2 6.2 8.0 192
1.6 l Zetec-SE 74 kW (100 CV) 4-porte Cambio automatico
185/65 R 14 10.9 6.0 7.8 186
4 16/4 20
4.16/4.20
195/60 R 15 11.2 6.2 8.0 192
1.6 l Zetec-SE 74 kW (100 CV) Station Wagon Cambio automatico
185/65 R 14 11.3 6.4 8.2 196
4 16/4 20
4.16/4.20
195/60 R 15 11.5 6.6 8.4 200
1.6 l Duratec-8V 72 kW (98 CV)
185/70 R 14
4 06
4.06 94
9.4 56
5.6 70
7.0 165
195/70 R 15
1.8 l Zetec-E 85 kW (115 CV) 3-/5-porte Cambio manuale
185/65 R 14 10.3
60
6.0 76
7.6 181
195/60 R 15 10.2
4 06
4.06
205/50 R 16
10 3
10.3 61
6.1 77
7.7 183
215/40 R 17
1.8 l Zetec-E 85 kW (115 CV) 4-porte Cambio manuale
185/65 R 14 10.3 5.9
75
7.5 179
195/60 R 15 4.06 10.2 6.0
205/50 R 16 10.3 6.1 7.6 181

159
Capacità e specifiche
Consumo di carburante secondo la Direttiva CE 80/1268/CEE
Dimensione Consumo di carburante - in litri/100 km Emissioni
dei pneuma- Rapporto di CO2
trasmissione Ciclo
tici Ciclo urbano Misto (g/km)
extraurbano
1.8 l Zetec-E 85 kW (115 CV) Station Wagon Cambio manuale
185/65 R 14 6.0 7.6 181
10 4
10.4
195/60 R 15 6.1 7.7 184
4 06
4.06
205/50 R 16
10 5
10.5 62
6.2 78
7.8 185
215/40 R 17
2.0 l Zetec-E 96 kW (130 CV) 3-/5-porte Cambio manuale
195/60 R 15
205/50 R 16 4.06 11.6 6.9 8.7 207
215/40 R 17
2.0 l Zetec-E 96 kW (130 CV) 4-porte/Station Wagon Cambio manuale
195/60 R 15
205/50 R 16 4.06 11.6 6.9 8.6 205
215/40 R 17
2.0 l Zetec-E 96 kW (130 CV) 3-/5-porte Cambio Automatico
195/60 R 15
4 20
4.20 13 1 !
13.1 73!
7.3 94!
9.4 222 !
205/50 R 16
2.0 l Zetec-E 96 kW (130 CV) 4-porte Cambio Automatico
195/60 R 15
4 20
4.20 13 0 !
13.0 73!
7.3 94!
9.4 222 !
205/50 R 16
2.0 l Zetec-E 96 kW (130 CV) Station Wagon Cambio Automatico
195/60 R 15
4 20
4.20 13 1 !
13.1 73!
7.3 94!
9.4 222 !
205/50 R 16
2.0 l Duratec-ST 127 kW (173 CV) 3-/5-porte/Station Wagon cambio manuale
215/45 R 17 2.87/4.24 12.0 ! 6.9 ! 8.8 ! 212 !
1 Fase IV (tutti gli altri valori sono Fase III)

160
Capacità e specifiche
Consumo di carburante secondo la Direttiva CE 80/1268/CEE
Dimensione Consumo di carburante - in litri/100 km Emissioni
dei pneuma- Rapporto di CO2
trasmissione Ciclo
tici Ciclo urbano Misto (g/km)
extraurbano
1.8 l Endura-TDDi 55 kW (75 CV) 3-/5-porte cambio manuale
185/65 R 14
3 56
3.56 68
6.8 41
4.1 51
5.1 135
195/60 R 15
1.8 l Endura-TDDi 55 kW (75 CV) 4-porte cambio manuale
185/65 R 14
3 56
3.56 68
6.8 41
4.1 51
5.1 134
195/60 R 15
1.8 l Endura-TDDi 55 kW (75 CV) Station Wagon cambio manuale
185/65 R 14
3 56
3.56 68
6.8 41
4.1 51
5.1 134
195/60 R 15
1.8 l Endura-TDDi 66 kW (90 CV) 3-/5-porte cambio manuale
185/65 R 14
195/60 R 15
3 41
3.41 72
7.2 44
4.4 54
5.4 143
205/50 R 16
215/40 R 17
1.8 l Endura-TDDi 66 kW (90 CV) 4-porte cambio manuale
185/65 R 14
195/60 R 15 3.41 7.2 4.4 5.4 142
205/50 R 16
1.8 l Endura-TDDi 66 kW (90 CV) Station Wagon cambio manuale
185/65 R 14
195/60 R 15
3 41
3.41 72
7.2 44
4.4 54
5.4 143
205/50 R 16
215/40 R 17
1.8 l DuraTorq-TDCi 74 kW (100 CV) 3-/5-porte/Station Wagon Cambio manuale
185/65 R 14
195/60 R 15
3 41
3.41 70
7.0 42
4.2 52
5.2 138
205/50 R 16
215/40 R 17

161
Capacità e specifiche
Consumo di carburante secondo la Direttiva CE 80/1268/CEE
Dimensione Consumo di carburante - in litri/100 km Emissioni
dei pneuma- Rapporto di CO2
trasmissione Ciclo
tici Ciclo urbano Misto (g/km)
extraurbano
1.8 l DuraTorq-TDCi 74 kW (100 CV) 4-porte Cambio manuale
185/65 R 14
195/60 R 15 3.41 7.0 4.2 5.2 137
205/50 R 16
1.8 l DuraTorq-TDCi 85 kW (115 CV) 3-/5-porte/Station Wagon Cambio manuale
185/65 R 14
195/60 R 15
3 41
3.41 72
7.2 44
4.4 54
5.4 143
205/50 R 16
215/40 R 17
1.8 l DuraTorq-TDCi 85 kW (115 CV) 4-porte Cambio manuale
185/65 R 14
195/60 R 15 3.41 7.2 4.4 5.4 142
205/50 R 16

OLIO MOTORE Rabbocco olio motore


Si deve usare un olio con viscosità
Sostituzione olio motore SAE 5W-30, SAE 10W-40 o
Utilizzare olio motore Ford/Motorcraft SAE 5W-40, a temperatura ambiente,
Formula E SAE 5W-30. che risponda alle specifiche
ACEA A1/B1 o ACEA A3/B3 se non
In alternativa può essere usato un olio fosse possibile reperire un olio che ri-
motore con viscosità SAE 5W-30 che sponda alle precedenti specifiche. L’uso
risponda alle specifiche Ford WSS- di questi oli può essere causa di prolun-
M2C913-B. gati tempi di avviamento, prestazioni
ridotte del motore, ridotta economia di
carburante ed aumento dei livelli di
emissione.

162
Capacità e specifiche
FLUIDI SPECIFICI PER IL VEICOLO

Parte Fluido raccomandato Specifica


Fluido specifico per servosterzo WSS-M2C 195-A,
Servosterzo
Ford WSS-M2C 204-A
Liquido refrigerante Antigelo Motorcraft SuperPlus WSS-M97 B44-D

Capacità (litri)

1.4 l 1.6 l 1.8 l


1.6 l 1.8 l 2.0 l 2.0 l
Zetec- Zetec- Endura-
Motore Duratec- Zetec- Zetec- Duratec-
SE SE TDDi/Dura-
8V E E ST
16V 16V Torq-TDCi

Olio motore
- con filtro 3.75 4.25 4.35 4.25 4.25 5.6 4.25
- senza filtro 3.5 3.75 3.9 3.75 3.75 5.0 3.75
Servosterzo Segno MAX
Sistema di raf-
freddamento
5.0! 5.0! 6.15 5.75! 5.75! 6.5! 5.75!
incluso
riscaldamento
Sistema
3.6
lavavetri
Serbatoio di
55 52.7 55
carburante
1 Capacità totale

163
Capacità e specifiche
PESI DEL VEICOLO

Station
Pesi del veicolo (kg) 3-porte 4-porte 5-porte
Wagon
1.4 l Zetec-SE 16V 55 kW (75 CV) Cambio manuale
Peso in ordine di marcia CEE 1127 1148 1140 1146
Carico utile 443 442 445 484-539
Peso lordo ammesso 1570 1590 1585 1630-1685
Peso ammissibile sul porta-
75 75 75 100
pacchi
1.6 l Zetec-SE 16V 74 kW (100 CV) Cambio manuale
Peso in ordine di marcia CEE 1131 1152 1144 1150
Carico utile 439 443 446 485-535
Peso lordo ammesso 1570 1595 1590 1635-1685
Peso massimo sul portapacchi 75 75 75 100
1.6 l Zetec-SE 16V 74 kW (100 CV) Cambio automatico
Peso in ordine di marcia CEE 1161 1183 1166 1197
Carico utile 434 437 449 463-513
Peso lordo ammesso 1595 1620 1615 1660-1710
Peso massimo sul portapacchi 75 75 75 100
1.6 l Duratec-8V 72 kW (98 CV)
Peso in ordine di marcia CEE – 1185-1234 1176-1228 1198-1254
Carico utile – 361-410 362-414 381-437
Peso lordo ammesso – 1595 1590 1635
Peso massimo sul portapacchi – 75 75 100
1.8 l Zetec-E 85 kW (115 CV) Cambio manuale
Peso in ordine di marcia CEE 1172 1193 1172 1208-1211
Carico utile 448 457 478 484-537
Peso lordo ammesso 1620 1650 1650 1695-1745
Peso massimo sul portapacchi 75 75 75 100
2.0 l Zetec-E 95 kW (130 CV) Cambio manuale
Peso in ordine di marcia CEE 1190 1221 1212 1236
Carico utile 450 449 458 479-529
Peso lordo ammesso 1640 1670 1670 1715-1765
Peso massimo sul portapacchi 75 75 75 100

164
Capacità e specifiche
Station
Pesi del veicolo (kg) 3-porte 4-porte 5-porte
Wagon
2.0 l Zetec-E 95 kW (130 CV) Cambio automatico
Peso in ordine di marcia CEE 1214 1238 1228 1252
Carico utile 426 432 442 463-513
Peso lordo ammesso 1640 1670 1670 1715-1765
Peso massimo sul portapacchi 75 75 75 100
2.0 l Duratec-ST 127 kW (173 CV) Cambio Manuale
Peso in ordine di marcia CEE 1260 – 1291 1320
Carico utile 380 – 379 395
Peso lordo ammesso 1640 – 1670 1715
Peso massimo sul portapacchi 75 – 75 100
1.8 l Endura-TDDi 55 kW (75 CV) cambio manuale
Peso in ordine di marcia CEE 1244 1265 1257 1265
Carico utile 441 450 453 490-540
Peso lordo ammesso 1685 1715 1710 1755-1805
Peso massimo sul portapacchi 75 75 75 100
1.8 l Endura-TDDi 66 kW (90 CV) cambio manuale
Peso in ordine di marcia CEE 1244 1265 1257 1265
Carico utile 441 450 453 490-540
Peso lordo ammesso 1685 1715 1710 1755-1805
Peso massimo sul portapacchi 75 75 75 100
1.8 l DuraTorq-TDCi 74 kW (100 CV) Cambio manuale
Peso in ordine di marcia CEE 1242 1264 1257 1273
Carico utile 453 461 463 487-537
Peso lordo ammesso 1695 1725 1720 1760-1810
Peso massimo sul portapacchi 75 75 75 100
1.8 l DuraTorq-TDCi 85 kW (115 CV) Cambio manuale
Peso in ordine di marcia CEE 1249 1269 1265 1280
Carico utile 446 456 455 480-530
Peso lordo ammesso 1695 1725 1720 1760-1810
Peso massimo sul portapacchi 75 75 75 100

165
Capacità e specifiche
PNEUMATICI Non eccedere la pressione consigliata
dal costruttore se si montano pneuma-
Pressione dei pneumatici
tici invernali.
La pressione per la ruota di scorta do-
vrebbe essere regolata al più alto valore
indicato per la combinazione veicolo/di-
mensione pneumatico.

Pressione dei pneumatici (a freddo)


bar
Dimensione dei Carico normale fino a Pieno carico con più
p
pneumatici1 3 persone di 3 persone
Anteriore Posteriore Anteriore Posteriore
175/70 R 14 2.2 2.2 2.2 (2.4) 2 3.1
185/65 R 14 2.2 2.2 2.2 3.1
185/70 R 14 2.2 2.2 2.2 3.1
195/55 R 15 2.0 2.0 2.2 3.1
195/55 R 165 2.2 2.0 2.4 3.1
195/60 R 15 2.2 2.2 2.2 (2.3) 2 3.1
205/50 R 16 2.2 2.2 2.3 3.1
205/55 R 165 2.2 2.0 (2.2) 4 2.4 3.1
215/40 R 17 2.2 2.2 2.3 3.1
215/45 R 17 2.2 2.0 (2.2) 4 2.4 3.1 (3.3) 4
T 125/80 R 153 4.2 4.2 4.2 4.2
! Pneumatici estivi. I valori di velocità T, H, V o W dipendono dal motore.
@ Veicoli con motore diesel.
# Ruota di scorta temporanea.
$ Solo Station Wagon.
% Pneumatici invernali.

166
Capacità e specifiche
Note relative alle pressioni dei
pneumatici
• Nella parte interna dello sportellino
di rifornimento è presente una tar-
ghetta riportante la pressione dei pneu-
matici.

Pressione dei pneumatici per la guida continua a velocità oltre i


160 km/h (a freddo)
bar
Dimensione dei Carico normale fino a Pieno carico con più
pneumatici
p 1 3 persone di 3 persone
Anteriore Posteriore Anteriore Posteriore
175/70 R 14 2.4 2.4 2.4 (2.5)2 3.3
185/65 R 14 2.4 2.4 2.4 (2.5) 2 3.3
185/70 R 14 2.4 2.4 2.4 3.3
195/55 R 15 2.2 2.2 2.4 3.3
195/55 R 164 2.2 2.0 2.4 3.1
195/60 R 15 2.4 2.4 2.4 (2.5) 2 3.3
205/50 R 16 2.4 2.4 2.4 (2.5) 2 3.3
205/55 R 164 2.4 2.2 (2.4) 3 2.5 3.3
215/40 R 17 2.4 2.4 2.5 3.3
215/45 R 17 2.4 2.2 (2.4) 3 2.5 3.3
! Pneumatici estivi. I valori di velocità T, H, V o W dipendono dal motore.
@ Veicoli con motore Diesel.
# Solo Station Wagon.
$ Pneumatici invernali

167
Capacità e specifiche
Catene da neve
Usare solo catene da neve piccole sulle
ruote motrici (anteriori).
Le catene da neve possono essere mon-
tate solo su pneumatici 185/65 R 14. Sul
modello ST170, le catene da neve pos-
sono essere montate solo su pneumatici
195/55 R 16.
Non superare i 50 km/h. Rimuovere im-
mediatamente le catene su strade prive
di neve.
Veicoli con Sistema di controllo della
trazione (TCS) o Controllo Elettronico
della Stabilità (ESP), usando le catene
da neve, possono manifestare alcune
caratteristiche di guida insolite che pos-
sono essere evitate spegnendo il si-
stema.
Fare riferimento alla sezione Sistema
di controllo della trazione
(TCS)/Controllo Elettronico della Sta-
bilità (ESP).
Quando si montano le catene da neve è
consigliabile rimuovere i copriruota per
evitare di danneggiarli.

168
Capacità e specifiche

DIMENSIONI
3-/5-porte

Dimensioni mm
A = Lunghezza totale 4174
B = Larghezza totale (inclusi gli specchietti esterni) 1998
C = Altezza totale (peso in ordine di marcia) 1440-1481
D = Passo 2615
E = Carreggiata anteriore 1484-1502 1
posteriore 1477-1495 1
1 Secondo la combinazione ruota/pneumatico.

169
Capacità e specifiche
4-porte

Dimensioni mm
A = Lunghezza massima 4382
B = Larghezza totale (inclusi gli specchietti esterni) 1998
C = Altezza totale (peso in ordine di marcia) 1440-1481
D = Passo 2615
E = Carreggiata anteriore 1484-1502 1
posteriore 1477-1495 1
1 Secondo la combinazione ruota/pneumatico.

170
Capacità e specifiche
Station
Wagon

Dimensioni mm
A = Lunghezza massima 4454
B = Larghezza totale (inclusi gli specchietti esterni) 1998
C = Altezza totale (peso in ordine di marcia) 1461-1557
D = Passo 2615
E = Carreggiata anteriore 1484-1502 1
posteriore 1477-1495 1
1 Secondo la combinazione ruota/pneumatico.

171
Capacità e specifiche
PUNTI DI ATTACCO PER L’installazione dell’attrezzatura
ATTREZZATURA DA TRAINO da traino dovrebbe essere ese-
guita solo da personale qualificato.
3-/5-porte

Distanze mm 1
A = Paraurti – estremità della sfera da traino 118
B = Punto di attacco – centro della sfera da traino 33
C = Superficie terreno - centro della sfera da traino 2 442-477
D = Centro ruota – centro della sfera da traino 794
E = Centro della sfera da traino – longherone 445
F = Lato interno del longherone 890
G = Centro della sfera da traino – centro 1. punto di attacco 369
H = Centro della sfera da traino – centro 2. punto di attacco 503
1 Tutte le misure si riferiscono all’attrezzatura da traino, ufficialmente rilasciate dalla Ford.
2 Peso in ordine di marcia del veicolo.

172
Capacità e specifiche
4-porte

Distanze mm 1
A = Paraurti – estremità della sfera da traino 97
B = Punto di attacco – centro della sfera da traino 36
C = Superficie terreno - centro della sfera da traino 2 449-482
D = Centro ruota – centro della sfera da traino 980
E = Centro della sfera da traino – longherone 442
F = Lato interno del longherone 884
G = Centro della sfera da traino – centro 1. punto di attacco 430
H = Centro della sfera da traino – centro 2. punto di attacco 564
1 Tutte le misure si riferiscono all’attrezzatura da traino, ufficialmente rilasciate dalla Ford.
2 Peso in ordine di marcia del veicolo.

173
Capacità e specifiche
Station
Wagon

Distanze mm 1
A = Paraurti – estremità della sfera da traino 100
B = Punto di attacco – centro della sfera da traino 43
C = Superficie terreno - centro della sfera da traino 2 457-491
D = Centro ruota – centro della sfera da traino 1056
E = Centro della sfera da traino – longherone 589
F = Lato esterno del longherone 1178
G = Centro della sfera da traino – centro 1. punto di attacco 442
H = Centro della sfera da traino – centro 2. punto di attacco 576
1 Tutte le misure si riferiscono all’attrezzatura da traino, ufficialmente rilasciate dalla Ford.
2 Peso in ordine di marcia del veicolo.

174
Capacità e specifiche
TELECOMANDO Si consiglia di utilizzare il telecomando
soltanto nei Paesi elencati.
Fare riferimento alla tabella sottostante
per l’omologazione del telecomando.

Omologazione del telecomando


Paese Numero di prova ufficiale
1

433,92 MHz
5WK4 725/8686/8071
1

433,92 MHz
5WK4 725/8686/8071
BAKOM 97.0946.K.P.
MCW 129/95 23/1997

433,92 MHz
5WK4 725/8686/8071
1 Siemens dichiara che questo telecomando è conforme ai requisiti essenziali ed altre disposizioni relative
alla direttiva 1999/5/EC.

175
Capacità e specifiche
Omologazione del telecomando
Paese Numero di prova ufficiale
1

272/3-1998
1

433,92 MHz
5WK4 725/8686/8071
1

542/98

433,92 MHz
5WK4 725/8686/8071
Rif.No.: 3K43D/3R1B9/SPLS-RX9/98
1 Siemens dichiara che questo telecomando è conforme ai requisiti essenziali ed altre disposizioni relative
alla direttiva 1999/5/EC.

176
Capacità e specifiche
SISTEMA DI IMMOBILIZZAZIONE DEL MOTORE
Fare riferimento alla tabella sottostante per l’omologazione del sistema di immobi-
lizzazione del motore.

Omologazioni del sistema di immobilizzazione del motore


Paese Numero di prova ufficiale

No number required

DRQ-D-PREMIER-10-1996-
3860-LPD2-1387 LPD2-1388
LPD2-1389
3043104475A

WT/122/98 II

F00053/1/2002

RCPVI9801-607

ENG 3/2/RFS29


S.H. Nr 003/2002

177
Capacità e specifiche

Omologazioni del sistema di immobilizzazione del motore

IDA approved part


LPREQ-0259-2002
171

D.O.1/130/2545
B.61.TK.0.22.00.00/4940-
2632
NT8-15607CPATXCVR

178
Indice
A C

Abbaglianti . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8, 118 Cambio Automatico . . . . . . . . . . . 47-49


ABS . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10, 107 Cambio automatico 11, 96, 98-100, 144
Accendisigari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18 Cambio manuale . . . . . . . . . . . . . . . . . 46
Accoppiamento del rimorchio, Cancellazione della codifica delle
rimovibile . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101-104 chiavi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 72
Airbag . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7, 86-90 Capacità del serbatoio . . . . . . . . . . . 163
Airbag frontali . . . . . . . . . . . . . . . . 86-88 Capacità rifornimenti . . . . . . . . . . . . 163
Airbag laterali . . . . . . . . . . . . . . . . 88-89 Carburante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 158
Alette parasole . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38 Carburante Diesel . . . . . . . . . . . . . . . 158
Anabbaglianti . . . . . . . . . . . . . . . . . . 117 Caricatore CD . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35
Antigelo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 153 Cassetto portaoggetti . . . . . . . . . . . . . 49
Antinebbia . . . . . . . 15-16, 119, 120, 122 Catalizzatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100
Apertura del bagagliaio . . . . . 16, 61, 66 Catene da neve . . . . . . . . . . . . . . . . . 168
Apertura del cofano motore . . . . . . 146 Chiave con luce incorporata . . . . . . . 59
Apertura delle portiere . . . . . 60-61, 65 Chiavi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59, 69
Asta controllo olio motore . . . . . . . . 151 Chiusura centralizzata . . . . . . . . . 62-63
Autonomia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22 Chiusura doppia . . . . . . . . . . . . . . . . . 66
Avviamento mediante cavi Cinture di sicurezza . . . . . . . . . . . 82-84
ausiliari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 139-140
Climatizzatore . . . . . . . . . . . . 26-30, 145
Avviare il motore . . . . . . . . . . . . . 95-97
Climatizzatore manuale . . . . . . . . 26-27
Avvisatore acustico . . . . . . . . . . . . . . 32
Codifica delle chiavi . . . . . . . . . . . 68, 71
Cofano motore . . . . . . . . . . . . . . 62, 146
B
Comando autoradio a distanza . . . . . 35
Bagagliaio . . . . . . . . . . . . . 16, 54-58, 61
Comando del sistema livellamento
Barra da traino . . . . . . . . . . . . . 101-104 fari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16-17
Batteria . . . . . . . . . . . . . . . . . 9, 139-140 Computer di viaggio . . . . . . . . . . . 20-22
Batteria ausiliaria . . . . . . . . . . . . . . . 140 Consumo di carburante . . . 22, 159-162
Bloccasterzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31 Consumo di carburante istantaneo . . 22
Blocco leva selettrice . . . . . . . . . 47, 144 Contachilometri . . . . . . . . . . . . . . . . . 12
Braccioli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53 Contachilometri parziale . . . . . . . . . . 12
Bracciolo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76 Contagiri . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12

179
Indice
C F

Controllo automatico della velocità . 11 Filtro dell’aria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23


Controllo automatico elettronico della Finestrini elettrici . . . . . . . . . . . . . 43-45
temperatura . . . . . . . . . . . . . . . . . 27-30
Fluidi specifici per il veicolo . . . . . . 163
Controllo Elettronico della Stabilità
Freni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106-107
(ESP) . . . . . . . . . . . 8, 51, 108, 134, 168
Freni a disco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106
Controllo Elettronico della Trazione in
Frenata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 108 Freno di stazionamento . . . . . . . . . . . 50
Controllo velocità . . . . . . . . . . . . . 36-37 Fusibili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 127-132
Copertine dei sedili . . . . . . . . . . . . . . 89
Copertura del bagagliaio . . . . . . . . . . 57 G

Cuneo bloccaruota . . . . . . . . . . 135-136 Gruppo strumentazione . . . . . . . . . 6-14


Guida con cambio automatico . . 98-100
D Guida con convertitore catalitico . . 100
Danni alla verniciatura . . . . . . . . . . . 157 Guida con TCS . . . . . . . . . . . . . 108-111
Dimensioni . . . . . . . . . . . . . . . . 169-171 Guida con un rimorchio . . . . . . 101-104
Dispositivi di ritenuta per bambini 90-94
Donna incinta . . . . . . . . . . . . . . . . 83-84 I

Indicatore carburante . . . . . . . . . . . . 13
E Indicatore della temperatura . . . 11-12
Economia carburante . . . . . . . . . . . . . 22 Indicatore di direzione . . . . . 8, 117, 119
Economia di carburante . . . . . . . . . . 22 Indicatori di direzione 32, 120, 121, 123
Espansione del pianale di carico . 79-80 Intermittenza tergicristallo . . . . . . . . 33
Interruttore di sicurezza sistema di
F iniezione carburante . . . . . . . 115-116

Faretti di lettura . . . . . . . . . . . . . 37, 125 Interruttore fari . . . . . . . . . . . . . . 15-16


Fari . . . . . . . . . . . . . . . . . 15-17, 116-118 Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
Fari abbaglianti . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32
K
Fari anabbaglianti . . . . . . . . . . . . . 15, 32
Fendinebbia . . . . . . . . . . . . 15, 119, 120 Kit di pronto soccorso . . . . . . . . . . . . 58

180
Indice
L M

Lampeggiatore di emergenza . . 19, 114 Manutenzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . 145


Lampeggiatore fari . . . . . . . . . . . . . . . 32 Manutenzione delle cinture di
sicurezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 85
Lava/tergilunotto . . . . . . . . . . . . . 33-34
Manutenzione e cura del veicolo . . 145
Lava/tergivetri . . . . . . . . . . . . . . . . 33-34
Martinetto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 135
Lavaggio del veicolo . . . . . . . . . 156-157
Motore diesel . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11
Lavavetri . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 154
Leva multifunzione . . . . . . . . . . . . 32-34
N
Leva tergicristallo . . . . . . . . . . . . . 33-34
Numero di identificazione del
Liberare dal ghiaccio i finestrini . . . . 26
veicolo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 158
Limitatore velocità motore . . . . . . . . 95
Numero di telaio . . . . . . . . . . . . . . . . 158
Liquido lavavetri . . . . . . . . . . . . . . . . . 14
Numero identificativo del motore . . 158
Liquido refrigerante . . . . . . . . . . . . . 153
Livello carburante . . . . . . . . . . . . . . . . 9 O
Livello fluido specifico per il
Occhiello da traino . . . . . . . . . . 141-142
servosterzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 154
Olio motore . . . . . . . . . . . . 151-152, 162
Luce bagagliaio . . . . . . . . . . . . . . . . . 126
Orologio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
Luce targa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 123
Orologio digitale . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
Luci d’arresto . . . . . . . . . . . . . . . . . . 123
Overdrive . . . . . . . . . . . . . . . . . 11, 48-49
Luci dell’abitacolo . . . . . . . . 37, 124-126
Luci di arresto . . . . . . . . . . . . . . 121, 124
Luci di parcheggio . . . . . . . . . . . . . . . 15
Luci di posizione . . . . . . . . . 15, 117-118
Luci di retromarcia . . . . . . . . . . 122-123
Luci interne . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38
Luci posteriori . . . . . . . . . . 15, 121-123
Lunotto e parabrezza termici
(climatizzatore manuale) . . . . . . 19-20

181
Indice
P R

Pannello strumenti . . . . . . . . . . . . . . 4-5 Rabbocco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100


Parcheggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100 Regolazione della temperatura . . 24, 28
Partenza a freddo . . . . . . . . . . . . . 95-96 Regolazione sedili . . . . . . . . . . . . . 75-78
Partenza con il cambio automatico98-99 Regolazione volante . . . . . . . . . . . . . . 31
Pericolo gelo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14 Reostato luce strumentazione . . . . . . 16
Pesi del veicolo . . . . . . . . . . . . . 164-165 Reti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53, 55, 57
Piegare in piano il sedile anteriore del Retromarcia . . . . . . . . . . . . . . . . . 46-48
passeggero . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
Retronebbia . . . . . . . . . . . . . 16, 122-123
Piegare lo schienale . . . . . . . . . . . . . . 77
Ribaltamento dello schienale . . . 79, 80
Pneumatici . . . . . . . . . . . . 156, 166-168
Ricambi originali . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
Poggiatesta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
Ricircolo dell’aria . . . . . . . . . . . . . 25, 30
Portabicchieri . . . . . . . . . . . . . . . . 49, 52
Rifornimento . . . . . . . . . . . 100, 151-154
Portapacchi . . . . . . . . 105-106, 164-165
Rimozione di una ruota . . . . . . 137-138
Posacenere . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18
Ripiano di copertura del bagagliaio . 54
Posizioni della leva selettrice . . . 47-49
Ripiano portaoggetti . . . . . . . . . . . . . 55
Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-3
Riprogrammazione della funzione di
Presa di corrente/accendisigari . . . . . 18 sblocco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 65
Pressione dei pneumatici 156, 166-167 Riscaldamento e ventilazione . . . . . . 23
Pressione dell’olio . . . . . . . . . . . . . . . . . 9 Riserva carburante . . . . . . . . . . . . . . . 22
Pretensionatore di cintura di Rodaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3
sicurezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84
Ruota di scorta . . . . . . . . . . . . . 134-135
Programma di emergenza . . . . 114-115
Protezione contro la corrosione del
sistema di raffreddamento . . . . . . . . 153
Protezione dell’ambiente . . . . . . . . . . . 3
Punti di attacco attrezzatura da
traino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 172-174
Punti di sollevamento . . . . . . . . . . . 136

182
Indice
S S

Sacchetto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53 Sostituzione di una ruota . . . . . 133-139


Sbrinare i finestrini . . . . . . . . . . . . . . 25 Spazzole tergicristallo . . . . . . . . . . . 155
Sedile elettrico . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76 Specchietti . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41-42
Sedili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 75-81 Specchietti retrovisori . . . . . . 38, 41-42
Sedili anteriori riscaldati . . . . . . . . . . 77 Specchietti retrovisori esterni . . 41-42
Sedili anteriori termici . . . . . . . . . . . . 50 Specchietto retrovisore interno . . . . 38
Seggiolini per bambini, Specifiche del fluido del servosterzo 163
posizionamento . . . . . . . . . . . . . . . 92-94
Specifiche del liquido refrigerante . 163
Segnale acustico, fari . . . . . . . . . . . . . 15
Spia accensione . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9
Sensori di parcheggio . . . . . . . . 112-113
Spia del sistema frenante . . . . . . . . . 10
Serratura di sicurezza per bambini . . 60
Spia delle candelette . . . . . . . . . . . . . 11
Serratura sportellino di rifornimento 61
Spia sistema frenante . . . . . . . . . . . . 107
Serrature e chiavi . . . . . . . . . . . . . . . . 59
Spie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-14, 32
Simboli di avvertimento . . . . . . . . . . . . 3
Spie supplementari . . . . . . . . . . . . . . 14
Sistema di allarme antifurto . . . . 72-74
Spinta/traino . . . . . . . . . . . . . . . 141-143
Sistema di chiusura doppia . . . . . 63-64
Sistema di controllo della trazione T
(TCS) . . . . . . . . 8, 51, 108-111, 134, 168
Tabella manutenzione . . . . . . . . . . . 145
Sistema di immobilizzazione . . . . 69-72
Tachimetro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12
Sistema di immobilizzazione del
motore . . . . . . . . . . . . . . 69-72, 177-178 Tappetino, reversibile . . . . . . . . . . . . 57
Sistema di raffreddamento . 7, 114-115 Tappo rabbocco olio motore . . . . . . 152
Sistema di raffreddamento di Targhetta d’identificazione del
sicurezza . . . . . . . . . . . . 11-12, 114-115 veicolo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 158
Sistema frenante a doppio circuito . 106 Telecomando . . . . . . 59, 64-69, 175-176
Sistema lavafari . . . . . . . . . . . . . 154-155 Telecomando, codifica delle chiavi 64-69
Sistema lavavetri . . . . . . . . 34, 154-155 Temperatura esterna . . . . . . . . . . . . . 21
Sollevare il veicolo con il Tergicristallo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33
martinetto . . . . . . . . . . . . . . . . . 135-136
Tergicristallo anteriore . . . . . . . . . . . 33
Sostituire una ruota . . . . . . . . . 133-139
Tergicristallo del parabrezza . . . . . . 155
Sostituzione di un pneumatico 133-139
Tettuccio scorrevole . . . . . . . . . . . 38-41
Sostituzione di una lampadina 116-126

183
Indice
T

Tipi d’olio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 162


Traino di un rimorchio . . . . . . . 101-104
Traino/spinta . . . . . . . . . . . . . . . 141-143
Trasporto dei bagagli . . . . . . . . . . . . . 81
Triangolo di emergenza . . . . . . . . . . . 58
Turbo diesel, spegnimento . . . . . . . . 97

Ugelli lavavetri . . . . . . . . . . . . . . . . . 155

Vano motore . . . . . . . . . . . . . . . 147-150


Vaschetta del fluido specifico per
freni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 152
Vaschetta del fluido specifico per
frizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 152
Velocità media . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21
Ventilatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24, 28
Ventilazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25

184