Sei sulla pagina 1di 56

http://ger-one4you.blogspot.

com/

www.gazzetta.it Lunedì 26 ottobre 2009 1 e


Redazione di Milano Via Solferino 28 - Tel. 026339 Redazione di Roma Piazza Venezia 5 - Tel. 06688281 Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano Anno 113 - Numero 253

L’IMPRESA Vince Stoner, Valentino 3o è già campione SERIE A SCONFITTI CHIEVO E SIENA

NESTA&DIDA

ROSSI GODERE MILAN


AMAURI&BUFFON
VOLERE JUVE

DI GIOIA
il commento
LA TIGRE
Vale è al nono titolo:
«Vi ho regalato un Alessandro Nesta (a sinistra), 2 gol al Chievo, festeggia con Dida, Pirlo e Ronaldinho REUTERS

DELLA altro uovo. Ora vorrei LE RIVELAZIONI ZENGA PIEGA L’UDINESE E VENTURA LA LAZIO
MALESIA provare ancora Palermo e Bari a sorpresa tra le grandi
di UMBERTO ZAPELLONI la Ferrari»
Il nono è il Pagine 2-3-5-6-8-9 LE NOVITA’ NAPOLI E LIVORNO OK CON VIOLA E GIALLOROSSI
Mondiale della
maturità, della
FALSAPERLA,
FERRONATO, Mazzarri e Cosmi: blitz a Firenze e Roma
gallina vecchia che fa SPECCHIA, LEGA
ancora uova d’oro. L’inno Da pagina 12 a pagina 33
e ZAMAGNI
alla gioia di Valentino Rossi
arriva quasi in coda ad una Se tre indizi costituiscono una prova, occhio
stagione difficile,
interpretata con la saggezza
il punto al nuovo Milan leopardato, alla terza
vittoria con tre rimonte. Roma, Real Madrid
del ragazzo diventato
uomo. A trent’anni Rossi OCCHIO e Chievo, fanno la stessa brutta fine in una
settimana rossonera, illuminata dalle
vince diversamente da
quando ne aveva 18: gli AL DIAVOLO doppiette di Pato al Bernabeu e di Nesta al
Bentegodi. La rincorsa al posto Champions è
bastano 6 successi, 4 lanciata, mentre Delneri prepara l’esame
secondi e 2 terzi posti. di ALBERTO CERRUTI
Valentino scudetto, tra due sere, sul campo della Juve.
Rossi, 30 anni
SEGUE A PAGINA 9 SEGUE A PAGINA 12
LAPRESSE

MOTOMONDIALESTORY: IN EDICOLA ECCO DUE DVD CELEBRATIVI MONDO IL LIVERPOOL BATTE LO UNITED: TORRES GOL SALVA BENITEZ
Oggi le origini. Il 6 novembre le gare più belle Ibra show: prima doppietta con il Barça
A 10,99 e, PIU’ IL PREZZO DEL QUOTIDIANO Pagine 34-35 CONDO’ e RICCI
'LJLWDOO\VLJQHGE\KWWSLWJURXSV\DKRRFRPJURXSHDV\SODFHBFOXE
'1FQ KWWSLWJURXSV\DKRRFRPJURXSHDV\SODFHBFOXEJQ KWWSLWJURXSV\DKRRFRPJURXSHDV\SODFHBFOXEF ,WDO\O ,7R KWWSLWJURXSV\DKRRFRPJURXSHDV\SODFHBFOXERX KWWSLWJURXSV\DKRRFRPJURXSHDV\SODFHBFOXE

KWWSLWJURXSV\DKRRFRPJURXSHDV\SODFHBFOXE 5HDVRQ,DPWKHDXWKRURIWKLVGRFXPHQW
/RFDWLRQ
'DWH

TENNIS SECONDO SUCCESSO IN CARRIERA SERIE A (9a giornata)

Schiavone sbanca Mosca PARTITE


Atalanta-Parma 3-1

torneo da 1 milione di dollari Bari-Lazio


Cagliari-Genoa
Chievo-Milan
2-0
3-2
1-2
Mai un’azzurra aveva
LA SIGARETTA IN PLASTICA AROMATIZZATA

No Smoking.
Fiorentina-Napoli 0-1
Yes, PAIPO!
vinto una tappa dal Inter-Catania 2-1
montepremi tanto Palermo-Udinese 1-0
ricco. Battuta in finale Roma-Livorno 0-1
la Govortsova 6-3 6-0 Sampdoria-Bologna 4-1
Siena-Juventus 0-1
LA SIGARETTA IN PLASTICA
L
AROMATIZZATA
Pagina 41 MARTUCCI Francesca Schiavone, 29 anni EPA
CLASSIFICA
91 0 2 6>

Inter 22 Chievo 11
Sampdoria 20 Roma 11
IL ROMPI BASKET USA
PALLONE w Uno speciale
Juventus
Palermo
18
15
Udinese
Cagliari
11
10
9 771120 506000

Fiorentina 15 Lazio 10
di Gene Gnocchi
Ricattata anche Rosella
sulla Nba che Milan
Bari
15
14
Atalanta
Catania
9
7 FOR MORE INFORMATION,
PLEASE CONTACT:
Sensi. «Se non paghi
mostriamo il video della
parte domani Parma
Genoa
14
13
Bologna
Livorno
6
6
0445 427411

difesa della Roma». Pagine 44-45 CHIABOTTI, ORIANI Napoli 13 Siena 5 WWW.MARLBOROCLASSICS.COM
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
2 LA GAZZETTA DELLO SPORT

PRIMO PIANO

Valenove
IL MONDIALE
Il pesarese chiude i discorsi
iridati con una gara d’anticipo:
1997 1999 2001
Il primo titolo arriva a Sempre con Aprilia, Il primo titolo 500 con
centra il nono titolo mondiale, Brno: finisce 3˚ ed è ecco il titolo 250: vince Honda: in Australia è
settimo nella classe regina. Da «Vord Ciempion» con a Rio e fa festa vestito incoronato da Mick
Brno ’97,tredici anni di trionfi l’Aprilia 125 VIOLA da angelo MILAGRO Doohan MILAGRO

«Io, gallina vecchia


di Jorge e quella è stata la base
per trovarsi qui».

Qual è il segreto di questa lon-


gevità sportiva?
«Sono un grande appassionato

vi ho regalato di moto, mi piace guidare e mi-


surarmi con gli altri. Ho inizia-
to a 17 anni, per me si può gui-
dare al top una MotoGP fino a
34-35 anni, ci vogliono motiva-

un altro uovo» zioni, equilibrio e voglia di alle-


narsi».

E ora dove vuole arrivare?


«L’anno prossimo voglio difen-
«Ora vorrei provare la Ferrari F.1». dere il titolo, fare altre belle
battaglie con Lorenzo e Sto-
ner. Agostini? Ho raggiunto le
Montezemolo: «Auguri!». Il test si può fare 100 vittorie, a quel record di
122 magari riesco ad avvici-
narmi. Dipenderà da che deci-
derò di fare nel 2011, se fare
un altro contratto di uno o due
DAL NOSTRO INVIATO nissimo a Lorenzo. Ho pensato anni. Se dovessi decidere oggi
firmerei subito per altre due
GIUSTO FERRONATO
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

SEPANG (Malesia)
a controllarlo. Poi l’ho passato
e avvicinato le Honda. Quando
Dovizioso è caduto ho tirato i
remi in barca, 2˚o 3˚ non face-
x ha detto
LA GARA
stagioni».

È stato molto bello l’abbraccio


con Lorenzo a fine gara.
d«Di solito le va differenza, volevo il podio Alla prima curva credevo «Sì, Jorge è stato molto sporti-
galline vec- per festeggiare». che la moto non si fermasse vo. Tanto di cappello: con mo-
chie sono buo- più. Caduto Dovizioso, to e gomme identiche mi ha
ne per il bro- Descriva questa stagione. ho pensato solo ad arrivare messo in difficoltà. Lorenzo ha
do. Qui ce n’è «Si è lavorato in modo diverso, un approccio alle gare molto
una che è riusci- meno test, gomme uguali per ETERNA GIOVINEZZA bello, non molla mai, è aggres-
ta a fare un altro tutti». sivo, mentre fuori è un ragazzo
uovo, il nono». Valentino Rossi Il mio segreto è la passione tranquillo. Non siamo fratelli
vince un altro titolo e se ne esce Il momento migliore e quello per la moto. Mi piace guidare, ma ci rispettiamo».
con l’ennesima trovata: «Vince- peggiore? secondo me si può farlo
re a 30 anni dà più gusto, te la «Barcellona, con il sorpasso fi- al top sino a 34-35 anni Lo ha battuto grazie all’espe-
godi di più, hai tutto sotto con- nale a Lorenzo, il momento più rienza?
trollo». divertente ed eccitante. Dopo IL FUTURO «No, non credo. Anzi, se fosse
Indianapolis ed Estoril ho dovu- dipeso da quella avrei dovuto
Però la pioggia stava per rom- to invece ritrovare tutta la mas- Posso avvicinarmi al record fare meno "cappelle". Credo
pere le uova nel paniere. sima concentrazione, c’era Lo- di Agostini, dipende da quello che l’esperienza sia servita più
«Vero, sotto l’acqua gli errori renzo gasato. Poi c’è stata la ga- che farò nel 2011. Decidessi nel 2008 per battere Stoner».
sono sempre in agguato e parti- ra di Phillip Island con l’errore ora, firmerei un biennale
re senza aver mai provato sul- Per titolo si regalerà un'altra
l’acqua non è il massimo». prova con la Ferrari?
LA PILLOLA «Ho già chiesto per sms a Do-
Poi quella prima curva... di NICOLA BRUNI menicali se me la fa provare
«Sembrava che la moto non fre- ma non mi ha ancora risposto,
nasse mai. Mi sono detto però IL FUTURO DI VALE non so se è un buon segno».
di restare calmo, ho studiato la Rossi ha invece ricevuto un
pista, capito la moto, visto do- Vale-nove meriterà il messaggio di complimenti da
ve c’era più acqua per evitare dieci? Montezemolo. E se vorrà, il
errori e mi sono ritrovato vici- test con la Ferrari si farà.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
3

2002 2003 2004 2005 2008 2009


A Rio si laurea primo Ultimo Mondiale con la Vince la scommessa La favola continua: e Dopo due anni di Altro che bollito e
re della MotoGP: e Honda: a Sepang Yamaha: trionfa a con Biancaneve e i 7 delusioni, il riscatto: e pronto per il ritiro: la
celebra con la Coppa rievoca gli amati Blues Phillip Island e arriva nani a Sepang è dal notaio «certifica» gallina Rossi sforna un
del mondo MILAGRO Brothers MILAGRO a quota 6 MILAGRO un’altra festa OMEGA il ritorno al vertice IPP altro uovo REUTERS

Che campione!
DAL NOSTRO INVIATO
FILIPPO FALSAPERLA
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

SEPANG (Malesia)dIl nono sigillo

Rossi ha domato
era quasi in cassaforte e Valenti-
no Rossi poteva dormire sonni
tranquilli. Infatti «ho impiega-
to un quarto d’ora a svegliarlo,
ma d’orologio», racconta Uccio
Salucci. Un vantaggio rassicu-
rante sul compagno Jorge Lo-
renzo (38 punti su 50), prove
convincenti, partenza dalla po-
le.
Nulla poteva inceppare la gioio-
i ragazzi terribili
sa macchina da guerra a due
ruote. Quasi... Perché quando i Valentino rimonta da 10o a 3o sotto l’acqua
piloti sono arrivati al circuito, il
cielo ha fatto capire che cosa si-
gnifica correre in un paese tro-
e va a celebrare il titolo sul podio. Vince Stoner
picale. Già, la pioggia, il dilu-
vio. L’imprevisto che Valenti-
no, dall’alto dei suoi venerandi
30 anni, gestisce con un mini- Nel gruppo Il suo errore, invece, spazio si riduce, le due Honda
mo di prudenza in più rispetto è partire... troppo bene. Non c’è davanti non sono un miraggio.
ai ragazzini terribili che deve e
vuole domare. L’imprevisto che
la vignetta abituato, arriva troppo lungo al- Una realtà è vedere Andrea Do-
di STEFANO FROSINI la prima curva da cui esce 10˚, vizioso scivolare nell’impeto
ti può far andare di traverso la della caccia al compagno Dani
gara, magari rimandare un proprio davanti all’indiavolato
compagno che aveva recupera- Pedrosa, allergico alla pioggia,
mondiale annunciato.
to mezzo schieramento. ma finalmente sul podio in que-
Ci sono tutti gli elementi per sta condizione. Allora basta co-
Errori Ti possono passare brutti
pensieri in quei momenti. So- perdere la testa. La posizione sì, che sia festa. Composta, ma-
prattutto quando di là dal mu- inusuale, l’avversario che incal- tura: i ragazzini terribili ci han-
ro, in qualche modo, si apre il za come una furia. Ma chi può no provato, anche stavolta il
sorriso. Lorenzo è abbastanza gestire una situazione del gene- più bravo è stato lui.
forte sull’acqua e non ha niente re, se non Valentino? Passa Lo-
da perdere. Può attaccare. Ma renzo e lui gli si mette alle costo- Fuga Per Valentino non è anco-
la festa non si può rimandare e ra il momento di abbassare la
le. Un sorpasso lo spagnolo, un
ci pensa la Yamaha a dare una guardia. C’è Lorenzo ovviamen-
altro subito dopo il pesarese.
mano al campione. Dopo mez- te, ma soprattutto Casey Sto-
Non per controllarlo, ma per
z’ora di attesa si sale in sella, ner che l’anno prossimo torne-
sfruttarne lo stato di grazia. Poi rà un brutto affare. Dopo lo
ma l’elettronica della M1 nume- quando la pista diventa meno
ro 99 fa i capricci. E mentre Va- stop forzato di tre gare, secon-
pericolosa, l’affondo che affon- do in Portogallo, primo in Au-
le fa il giro di pista per capire da Lorenzo. Il ragazzo capisce
quanto tenga l’asfalto, Jorge de- stralia, dominatore qui. Impres-
che è davvero finita e gli lascia, sionante martello: si è schiera-
ve salire sulla moto di riserva. È oltre al trono, anche il gusto di
previsto che faccia un giro an- to sulla pista allagata senza fa-
batterlo. re nemmeno un giro in più, co-
che lui ma nessuno, nel mara-
sma del momento, gli dice che me molti degli avversari, ma al-
deve andare direttamente sullo Rincorsa All’apoteosi manca so- la fine del secondo giro aveva
schieramento: lo spagnolo tor- lo un dettaglio, mai Vale ha vin- già dato a tutti 3"8.
na ai box, ma non c’è più tempo to giù dal podio, che in quel mo- Valentino sicuramente per l’ul-
per schierarsi e deve partire dal- mento è lontano oltre i 3 secon- timo atto di Valencia vorrà met-
l’ultima fila. di. Perché rischiare? Perché tere a posto anche questa fac-
Non è colpa di Rossi, ma il tito- Rossi è così, è uno che ama «la cenda: non si può stuzzicare il Valentino Rossi a 30 anni si sente una «gallina vecchia». Nella MotoGP solo
lo è su un piatto d’argento. vittoria sopra ogni cosa». Lo re! Capirossi (36) e Edwards (35) hanno più anni di lui GETTY IMAGES e MILAGRO
www.fishermansfriend.it
Le Balene colpiscono ancora

SOLLEVA IL MORALE,
RINFRESCA IL MOLARE.

LA PIÙ FORTE CHE C’È


http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
4 LA GAZZETTA DELLO SPORT
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
5

PRIMO PIANO

Valenove
I FESTEGGIAMENTI
«Nove! Nove!»: è il coro che ha
accolto Rossi ai box dopo aver Qui Sepang Qui Tavullia
centrato il Mondiale. Poi la La gallina, icona del nono Mondiale di Vale, con tanto Solita festa di popolo a Tavullia. Centinaia di cartelli
festa è continuata nella notte di casco e visiera. Una speranza: che la celebrità le gialli con il numero 46: ormai un classico nei trionfi
malese a Kuala Lumpur garantisca un futuro sereno. Se lo è meritato MILAGRO di Valentino Rossi FRATERNALI

O MOTOGP
«Siamo antisportivi VINCITORI
DELLA 500
MOTOGP
POS PILOTA

1. STONER

2. PEDROSA
NAZ MOTO

AUS Ducati 47’24"834


media 147,435 km/h
TEMPO

non sappiamo perdere»


SPA Honda a 14"666
3. ROSSI ITA Yamaha a 19"385
4. LORENZO SPA Yamaha a 25"850
8 TITOLI 5. HAYDEN USA Ducati a 38"705
Agostini (Ita) 6. VERMEULEN AUS Suzuki a 41"061
7. ELIAS SPA Honda a 48"555
7 TITOLI 8. MELANDRI ITA Kawasaki a 55"557
Il clan di Valentino: «Qualsiasi cosa per metterlo in condizione di vincere» Rossi (Ita) 9.
10.
CAPIROSSI
KALLIO
ITA
FIN
Suzuki
Ducati
a 1’00"303
a 1’00"440
5 TITOLI
Furusawa (Yamaha): «Un esempio, spero che chiuda la carriera con noi» Doohan (Aus)
11.
12.
A. ESPARGARO SPA
DE ANGELIS RSM
Ducati
Honda
a 1’01"655
a 1’01"847

GIOVANNI ZAMAGNI tivo. «L’ho vissuto con più inten- 4 TITOLI 13. EDWARDS USA Yamaha a 1’10"778

5 RIPRODUZIONE RISERVATA sità degli altri anche con gran- Duke (GB) 14. TALMACSI UNG Honda a 1’15"851

de sofferenza. Più di una volta Hailwood (GB) 15. TOSELAND GB Yamaha a 1’50"672

SEPANG (Malesia)dL’idea è tutta di il campionato sembrava chiu- Surtees (GB) RITIRATI: DE PUNIET (FRA-Honda) al 2˚ giro;
Valentino Rossi. «Domenica se- so, ma alla gara successiva si ria- Lawson (Usa) DOVIZIOSO (ITA-Honda) al 15˚ giro.
GIRO PIÙ VELOCE: il 14˚ di Rossi in 2’13"694,
ra, dopo il 2˚ posto di Phillip priva perché Lorenzo è stato un 3 TITOLI media 149,391 km/h.
Island — svela Aldo Drudi, il de- avversario tosto. Sicuramente Rainey (Usa)
signer che da sempre segue il è il Mondiale più sudato: gran- Roberts (Usa)
campione —, Valentino mi ha
telefonato per dirmi che, essen-
de Vale!».
2 TITOLI CLASSIFICA
do il pilota più vecchio, avreb- Scoperta Dentro al box a cele- Masetti (Ita) PILOTI

be voluto celebrare il Mondiale brare il nove volte campione Read (GB) NOME NAZ PUNTI
Sheene (GB) 1. ROSSI ITA 286
giocando sul proverbio "Galli- del mondo c’è anche Alberto Te- campione del mondo
na vecchia fa buon brodo". Da baldi, detto Albi, l’amico che da Spencer (Usa) 2. LORENZO SPA 245
3. STONER AUS 220
quel momento si è messa in mo- un paio d’anni è diventato an- 1 TITOLO 4. PEDROSA SPA 209
to tutta la macchina». che assistente personale di Ros- Liberati (Ita) 5. DOVIZIOSO ITA 152
Quando Rossi si è fermato dagli si. «Tutto il nostro gruppo, a co- Lucchinelli (Ita) 6. EDWARDS USA 148
7. MELANDRI ITA 108
amici di sempre lungo la pista, minciare da papà Graziano ha Uncini (Ita) 8. CAPIROSSI ITA 108
oltre alla maglia ha indossato un grande difetto: siamo anti- Graham (GB) 9. DE ANGELIS RSM 105
anche un nuovo casco in tema e sportivi, non sappiamo perde- Hayden (Usa) 10.ELIAS SPA 105
11. VERMEULEN AUS 105
gli è stato consegnato un uovo re! Per questo facciamo qualsia- Roberts jr (Usa) 12.DE PUNIET FRA 101
con un bel nove in evidenza. Squadra, amici speranza è che chiuda la carrie- con lui è qualcosa di speciale — si cosa per metterlo nelle condi- Schwantz (Usa) 13.HAYDEN USA 93
«Si dice — spiega Vale — che e fan club ra con la Yamaha». Lin Jarvis, racconta il team manager Davi- zioni di vincere. Sapevo come Gardner (Aus) 14 TOSELAND GB 88
Stoner (Aus) 15.KALLIO FIN 64
una gallina quando è vecchia fa festeggiano responsabile corse, sottolinea de Brivio —: da una parte è mol- Valentino fosse un amico since- 16.CANEPA ITA 38
solo il brodo e non più le uova. con Vale un aspetto importante. «Valen- to divertente, ma dall’altra biso- ro, ma da quando lavoro al suo Hocking (Rho) 17. TALMACSI UNG 19
Criville (Spa) 18.A.ESPARGARO SPA 13
Brodo un cavolo! Questa è la di- all’interno del tino ha conquistato il quarto ti- gna essere estremamente pro- fianco, lo apprezzo molto an- 19.GIBERNAU SPA 12
mostrazione che non sono poi box Yamaha tolo con la Yamaha: più che con fessionali, attenti a ogni detta- che dal punto di vista professio- 20.TAKAHASHI GIA 9
COSTRUTTORI
così vecchio». Mentre il campio- MILAGRO qualsiasi altra Casa». glio». nale: è intelligente, attento e NOME PUNTI
ne festeggia in pista, i meccani- sempre molto corretto con tut- 1. YAMAHA campione del mondo 366
ci, uno alla volta, indossano la Entusiasmo Quando due ore do- Impegnativo Secondo Alessio ti». 2. HONDA 272
3. DUCATI 261
maglietta e si preparano alla fe- po la fine della gara, Rossi tor- Salucci, detto Uccio, l’amico Champagne a fiumi, poi tutti a 4. SUZUKI 131
sta. na ai box, viene accolto al grido che da sempre lo segue, questo Kuala Lumpur. La festa è appe- 5. KAWASAKI 108
di «Nove, Nove!». «Lavorare è stato il Mondiale più impegna- na iniziata. ULTIMA GARA: GP Valencia (8 novembre)
Pacato Tutti con gli occhi un
po’ lucidi, perché a «certe emo-
zioni non ci si abitua mai», co-
me dice Vale. Solo Jeremy Bur-
CLASSE 250
POS PILOTA NAZ MOTO TEMPO
gess è come sempre molto paca- 1. H. AOYAMA GIA Honda 42’55"689
to: «Questo è vinto, dobbiamo media 155,087 km/h
pensare al 2010! Intanto, vo- 2. BARBERA SPA Aprilia a 6"397
glio ringraziare mamma e papà 3. SIMONCELLI ITA Gilera a 6"397
4. LUTHI SVI Aprilia a 14"871
Rossi per aver creato un uomo 5. FAUBEL SPA Honda a 19"177
tanto straordinario. È stata una 6. WILAIROT THA Honda a 19"567
stagione difficilissima, dove tut- 7. DEBON SPA Aprilia a 20"255
ti hanno fatto parecchi errori, 8. PESEK R.CEC Aprilia a 34"561
perché il livello era molto alto. 9. BALDOLINI ITA Aprilia a 50"937
L’obiettivo è continuare a tene- 10. S. AOYAMA GIA Honda a 1’04"186
GIRO PIÙ VELOCE: il 16˚ di H. Aoyama in 2’07"597,
re dietro questi giovani piloti: media 156,530 km/h.
finché Vale si diverte, possiamo CLASSIFICA PILOTI: 1. H. Aoyama 252 punti; 2. Simoncelli
231; 3. Barbera 214; 4. Bautista 198; 5. Pasini 128.
riuscirci». COSTRUTTORI: 1. Aprilia 314, campione del mondo;
2. Honda 271; 3. Gilera 238; 4. Yamaha 2.
Emozionato Decisamente più
emozionato, il numero 1 di
Yamaha, Masao Furusawa: «Va-
lentino è fondamentale per la
CLASSE 125
POS PILOTA NAZ MOTO TEMPO
messa a punto della moto, ma è 1. SIMON SPA Aprilia in 42’50"916
anche molto saggio: per me è media 147,606 km/h
un esempio di vita! La nostra 2. SMITH GB Aprilia a 1"114
3. P. ESPARGARO SPA Derbi a 6"293
4. GADEA SPA Aprilia a 8"003
5. TEROL SPA Aprilia a 8"485
DIALE
www.chanel.com

RIVIVETE IL MION
6. CORTESE GER Derbi a 10"188

NUM ER O 9 D VA LENTINO 7. RABAT SPA Aprilia a 15"114

ROSSI CON GL I H IGHLIGHTS 8. IANNONE ITA Aprilia


9. OLIVE SPA Derbi
a 22"151
a 26"388
DA SEPANG 10. ZANETTI ITA Aprilia a 27"113
GIRO PIÙ VELOCE: il 7˚é di Smith in 2’14"068, media
148,975 km/h.
CLASSIFICA PILOTI: 1. Simon 264 punti, campione
del mondo.
Gazzetta.it COSTRUTTORI: 1. Aprilia 348,5, campione del mondo;
2. Derbi 200; 3. Ktm 96; 4. Loncin 17; 5. Honda 14.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
6 LA GAZZETTA DELLO SPORT

LE PAGELLE
PRIMO PIANO di FILIPPO FALSAPERLA

P9
Valenove
I VOTI
VALENTINO ROSSI
Un voto che oggi diventa un simbolo.
Se vogliamo guardare il pelo ...nell’uovo,
quel punto in meno rispetto alla perfezione
del 10 Valentino l’ha perso ieri alla prima
curva, quando è finito pericolosamente
indietro. Poi si è fatto perdonare con gli
interessi. Quello a cui non si riesce a fare
l’abitudine è la voglia di lottare anche quando
non ce ne sarebbe necessità. Fenomenale
Nel GP della Malesia, il voto nel desiderio di vincere anche dopo mille
più alto va a Stoner: merita 10 battaglie. Complimenti campione!
perché sulla pista allagata trita MILAGRO

gli avversari. Pedrosa fa un


corso accelerato sul bagnato

Il bello
Valentino
GLI ALTRI
il brutto Capirossi
di MARIO LEGA non digerisce

La ricetta campione CASEY STONER


10
DANI PEDROSA
8
la pioggia
CHRIS VERMEULEN 8
Il re della pioggia stava
naufragando, ma poi rimonta
perfetta
mai sazio
Gara impeccabile, da rullo Sepang gli piace, la pioggia no. Ma miracolosamente e chiude 6˚.
compressore. Nemmeno la più resiste a Dovizioso e quando Rossi
ALEIX ESPARGARO 7
piccola sbavatura anche su una rimonta, «impara» velocemente
di Rossi pista allagata. Trita i rivali REUTERS a correre sul bagnato LAPRESSE
Solo pochi giri sull’acqua, a
Indianapolis, ma un’ottima
figura per il sostituto
IL BELLO
Rossi Bello, bravo e Non è perfetto in partenza di Canepa.
LORIS CAPIROSSI 6
fortunato, ricetta perfetta per Con l’asciutto avrebbe fatto
vincere almeno 9 Mondiali e
7 nella classe regina.
però impressiona perché un’ottima gara. La pioggia, per
lui leggerino, non è suo pane.
Controlla con esperienza i
primi concitati giri, si mette lotta anche quando non serve Si riscatta nel finale.
TONI ELIAS 6
alle calcagna del suo rivale La Honda sembrava andare
Lorenzo che affonda nella proprio forte sul bagnato, ma
palude malese: giù il JORGE LORENZO MARCO MELANDRI troppo volte lascia strada
cappello! agli avversari che avanzano.
Stoner Il Canguro salta da 7 7 MIKA KALLIO 6
Gara senza troppi acuti, anzi
una pozzanghera all’altra, Quando sembrava che la fortuna (la Aspettava la pioggia per tirarsi
trovando il limite pioggia) potesse aiutarlo, è entrato fuori dal baratro di questo GP. con il sorpasso subìto
dell’equilibrio con una in un tunnel di errori commessi All'inizio ha fatto fatica, poi ha alla fine da Capirossi.
rapidità disarmante. Quando dalla squadra (4) LAPRESSE risalito la corrente REUTERS ALEX DE ANGELIS 5
ci riescono anche gli altri, lui Questa pista non fa proprio
è un miraggio. Difficile per la sua Honda clienti. E lui
quantificare chi meriti di più non ci mette niente di suo.
tra il pilota e la moto (vista RANDY DE PUNIET 4
la bella gara di Hayden), ma Scatta con i primi poi
quanto rammarico per le si fa prendere dalla solita
corse non disputate. aggressività e rischia
Pedrosa Per fortuna non è di farsi male.
veloce sul bagnato... Precede COLIN EDWARDS 4
il «nuovo» campione del Molto più che anonimo.
mondo, che per la verità si è Forse alla sua età non vale
accontentato del podio. NICKY HAYDEN ANDREA DOVIZIOSO più la pena rischiare.
Spettacolo Dopo aver
illuminato la pista del Qatar, 7 4 JAMES TOSELAND 4
Forse era già con la testa
perché non bagnare alcune Qui la Ducati viaggia, ma Nicky ha Grazie alla pioggia a Donington alla Superbike.
piste per rendere più saputo interpretarla nel migliore aveva vinto e qui stava per GABOR TALMACSI 4
dei modi. Ha perso parecchi tornare sul podio. Ma quando Per fortuna che questo
interessanti i GP? duelli, ma dopo aver lottato aveva Pedrosa nel mirino, ha
strazio sta finendo.
da (ex) campione del mondo AP sbagliato. Peccato. LAPRESSE
IL BRUTTO
Lorenzo Rimedia con una
partenza al fulmicotone ai
guai della squadra, poi si
inchina alla superiorità di MOTOMONDIALESTORY
Rossi e finge di
accontentarsi del Le origini di Vale
piazzamento.
Dovizioso Vanifica con una
nei nostri dvd
caduta l’abbonamento al 4˚
posto. Stava disputando una
gara vivace, però... non
porta a casa nulla.
Capirossi Parte bene, lotta
con i primi poi butta
l’ancora a metà gara e
finisce quasi sul fondo:
peccato!
Celebrazione C’è un pizzico
di astio nella celebrazione di
Rossi. Questa volta ce l’ha
La Gazzetta cambia il piano
con chi lo dichiara finito
dell’opera della serie
prima del tempo. Presto o
tardi però dovrà, anche lui, MotomondialeStory per
deporre le armi. Chiudere celebrare il 9˚ titolo di Vale. Il 6
una gloriosa carriera da novembre sarà anticipato il dvd
vincente sarà una «Vale, il mio spettacolo», dove
scommessa ardua. Prima o si potranno rivivere le 12 gare
poi dovrà soccombere e la più belle della carriera scelte
cosa non gli piacerà affatto: dallo stesso Rossi. Intanto è in
non è abituato. edicola l’ottavo numero (a 10,99
Lenti De Puniet a terra? e più il quotidiano) «Valentino
Strano! Edwards e Toseland Rossi. Le origini», che rivive
dov’erano? L'inglese l’arrivo del fenomeno di Tavullia
addirittura dietro a nel Mondiale, con i primi trionfi
Talmacsi. Poncharal e la e con immagini e interviste
Yamaha aspettano con ansia esclusive.
Spies.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
7
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
8 LA GAZZETTA DELLO SPORT

PRIMO PIANO

Valenove
PRESO HAILWOOD
ORA L’OBIETTIVO
È AGOSTINI
GIORGIO SPECCHIA
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

d Valentino grandi numeri.


Rossi sabato ha eguagliato il
record delle pole dell’australia-
no Mick Doohan: 58. Ieri ha
raggiunto Mike Hailwood e
Carlo Ubbiali al terzo posto
nella classifica dei piloti con
più titoli Mondiali in bacheca.
Adesso, a quota 9, il fenomeno
è a sei anni (pardon, a sei tito-
li...) dai 15 Mondiali di Giaco-
mo Agostini e a 4 lunghezze
dai 13 di Angel Nieto. Ammes-
so che Rossi vinca sempre, è
però difficile immaginare che
Valentino corra fino a 36 anni.
Chissà.
E’ sempre durissima, ma non
impossibile, l’altra rincorsa di
Vale al mito Agostini. Ovvero
a quel primato storico che so-
no le 122 vittorie di Giacomo.
Rossi, a quota 103, se conti-
nuasse a viaggiare col 45% di
successi sulle corse disputate
potrebbe raggiungere e supe-
rare Ago nei prossimi 3 cam-
pionati.
Valentino è invece a un solo
gradino dal tetto-record degli
8 titoli nella classe regina dete-
nuto, ovviamente, sempre da
Agostini.
Il Mondiale 2009 conferma la
tradizione che vuole Rossi
campione sempre con almeno
una gara d’anticipo. E’ succes-
so tutte e 9 le volte. Nel 2002
(con la Honda) e nel 2005
(con la Yamaha) addirittura al
termine del quintultimo gran
premio della stagione...
Oltre a Rossi, ieri ha fatto festa
anche la Yamaha. La Casa giap-
ponese ha infatti conquistato
due titoli Mondiali nella stessa
giornata. Poche ore dopo il
trionfo di Valentino in Male-
sia, Ben Spies, nel GP Portogal-
lo a Portimao, ha vinto il cam-
pionato Superbike all’ultima
gara, superando il ducatista
Nori Haga.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
9

PRIMO PIANO GP MALESIA


to l’allungo». L’idea tattica era

Stoner: «Bravo Rossi corretta: «Ho spinto un giro


per vedere se costruivo un van-
taggio rispetto agli altri, se
avessi avuto qualcuno più vici-
no non avrei continuato per evi-
dalla prima
di
T
Ma vedrai nel 2010»
UMBERTO ZAPELLONI
tare rischi». 5 RIPRODUZIONE RISERVATA

Futuro Invece si è allontanato e


per gli altri non c’è stato altro
da fare che vedere un puntino
La tigre della Malesia
«Questa vittoria è una bella base di partenza» rosso scappar via: «È un’altra
grande vittoria per la Ducati. Il
Non era mai diventato
campione del mondo
destinata a brillare nella
storia di questo sport. Anche
lavoro del team è stato notevo- conquistando così poche perché arrivato subito dopo il
Lorenzo: «Vale è il pilota più veloce e completo» le e i risultati lo dimostrano. È
una grande base di partenza in
gare. E’ stato il mondiale
della regolarità, ma non del
gran premio d’Italia al
Mugello, una gara che aveva
DAL NOSTRO INVIATO vista della prossima stagione». ragioniere. Perché Valentino vinto nove volte e dove
GIUSTO FERRONATO anche ieri mattina in Malesia quest’anno era finito battuto.
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Auguri E naturalmente non po- si è travestito da tigre quando Il weekend perfetto di
tevano mancare i sinceri com- poteva interpretare soltanto Misano, dopo la caduta di
SEPANG (Malesia) dChissà che co- plimenti al grande rivale: «Fac- l’agnello, accontentandosi di Indianapolis, è poi un
sa sarebbe successo se Casey cio le mie congratulazioni a Va- un piazzamento più piccolo. esempio di come si devono
Stoner non fosse stato male a lentino, nove titoli sono qualco- Invece ha voluto il podio, ha mostrare gli attributi quando
metà stagione. Non lo sapremo sa di incredibile. Ma se noi con- voluto portare lassù la nuova l’avversario diventa un po’
mai, ogni stagione ha la sua sto- tinuiamo a lavorare duro sare- maglietta celebrativa, l’uovo troppo pericoloso.
ria e tutto contribuisce a stilare mo molto più competitivi nel d’oro. Un rischio calcolato, E quest’anno l’avversario era
la classifica finale. Di sicuro, pe- 2010». ma comunque un rischio, di quelli tosti, perché nato
rò, il Casey visto dal rientro in quando poteva starsene ad nel box accanto. L’avversario
Portogallo a ieri si è rivelato un Lorenzo Jorge Lorenzo, invece, aspettare la bandiera a compagno di squadra è
pilota da sballo. A Sepang l’au- ha aspettato Rossi in pista per scacchi senza attaccare briga sempre più pericoloso.
con nessuno in pista. Soprattutto se ha 8 anni di
straliano ha dato sull’acqua stringergli subito la mano e,
Ma Valentino è fatto così. Ed meno è una voglia matta di
una paga memorabile a tutti, tornato ai box, si è precipitato è fatto bene. E’ più Senna succhiarti i segreti e l’anima.
una di quelle a cui aveva abitua- sotto il podio per fargli i compli- che Prost, per dirlo Ma Valentino prima ha
to nel 2007 e in parte nel 2008. menti e applaudirlo: conten- raddoppiando le ruote. mandato in crisi e in vacanza
Fantastica la prova del campio- Casey Stoner, 24 anni, taglia il traguardo: è il 4˚ trionfo dell’anno LAPRESSE dente feroce, dal punto di vista Quest’anno si era già frenato forzata Stoner, poi ha messo
ne della Ducati. Che per la ter- dei rapporti personali si è dimo- un po’: in Australia e in a nudo la fragilità di Lorenzo
za gara di fila ha messo dietro strato un signore: «Valentino è Portogallo aveva corso e sfruttando tutto il suo
un certo Rossi. Ma forse è me- il pilota più veloce e più intelli- accontentandosi; oppure repertorio e il suo sapere è
glio fermarsi qui, ai meriti di SIMONCELLI SOLO TERZO gente. Ha vinto il titolo con me- all’inizio del campionato in rimasto in cattedra. Non era
un ragazzo tornato davvero al rito perché è il più completo — Qatar quando la sua gomma facile, perché come ha
massimo della forma. Aoyama vicino al titolo 250 ha detto —. Fa tutto con molta
tranquillità ed è mentalmente
come la sua mamma gli raccontato lui stesso
aveva chiesto di andare quest’anno era un po’ come
Sorpresa «Onestamente non SEPANG — (g.z.) Hiroshi Aoyama terzo e battuto da Hector fortissimo. Sbaglia poco, an- piano. Ma nelle occasioni in giocare sempre contro Inter,
mi aspettavo una prova del ge- è a un passo dal titolo 250 dopo Barbera. I due hanno tagliato il che se quest’anno ha fatto qual- cui c’era stato da tirare fuori Milan o Juventus, non c’è
nere — spiega col solito tono, il successo di ieri: a una gara traguardo appaiati ma il 2˚ che piccolo errore in più. Io in- la faccia feroce aveva dato il mai stata una domenica di
identico che vinca o perda —, dalla conclusione il giapponese posto è andato allo spagnolo, vece ne ho fatti quattro gravi, meglio di sé. Il sorpasso a relax contro con una squadra
non ero partito bene ma quan- della Honda ha ora 21 punti di per aver realizzato un giro più ma in ogni caso non mi sarei Lorenzo, nell’ultima curva materasso. Ma a Vale le
do ho visto di avere quasi tre vantaggio su Marco Simoncelli, veloce di quello di Marco. mai aspettato di lottare con lui della pista di casa sua a imprese facili non sono mai
secondi di vantaggio ho tenta- quasi fino alla fine». Barcellona, è una perla piaciute.
Prodotto e distribuito da: T.R.S. Evolution Spa - Tel. +39 059 421511 - www.trussardi.com
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
10 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SUPERBIKE GP PORTOGALLO RALLY


s Loeb in Galles
PAOLO GOZZI spingendo come un matto e

L’uragano 5 RIPRODUZIONE RISERVATA

PORTIMAO (Portogallo)dHa vinto il


migliore, Ben Spies, nella do-
menica di grazia della
prendendo parecchi rischi —
ha raccontato —. Con la situa-
zione sotto controllo sarebbe
stato ridicolo fare errori».
Il quinto posto è stato sufficien-
PAGELLE
centra il
Spies Yamaha. Che, sette ore dopo
la nona perla di Valentino Ros-
si, ha festeggiato il primo allo-
ro piloti Superbike e la corona
Supersport col britannico Cal
te a beffare la Ducati tornata
padrona della scena. Lo scu-
diero Michel Fabrizio è riusci-
to a rallentare il ritmo del-
l’acerbo Jonathan Rea per per-
sesto mondiale
Al francese della Citroën

fa felice Crutchlow: un tris storico.


La Ducati ha sprecato l’ultima
occasione per ribaltare il pro-
nostico. La scivolata di No-
riyuki Haga è stata il colpo fi-
mettere ad Haga, tornato inci-
sivo con gomme diverse, di ri-
salire la corrente. All’ultimo gi-
ro Rea ha sbagliato traiettoria
e le Ducati hanno centrato
SPIES 10
Ha guidato
sempre una
spanna sopra gli
il successo in Gran Bretagna:
scavalcato in classifica
il finlandese Mikko Hirvonen

la Yamaha nale alle speranze della rossa,


che rimpiange il mancato gio-
co di squadra di Imola con Fa-
brizio davanti al giapponese.
Cinque punti pesantissimi che
una inutile doppietta con l’ita-
liano (terzo successo) davanti
al giapponese. Invertire le po-
sizioni non sarebbe servito a
nulla: Haga avrebbe comun-
avversari. Più
forte di tutti,
anche della sua
Yamaha

Trionfo al debutto per un soffio avrebbero potuto cambiare il


destino del Mondiale: il giap-
que perso il titolo per due pun-
ti.
ponese è arrivato alla resa dei
Haga cade e paga il mancato conti 10 punti avanti ma senza
la possibilità di gestire l’assal-
Talento Reduce da tre successi
di fila nel campionato america-
gioco di squadra della Ducati to del texano, comunque Mon-
diale con due successi.
no il ragazzo di Dallas ha stra-
pazzato il Mondiale con 14 BIAGGI 8
trionfi e 17 podi in 28 gare con Sale in moto
Pressione Haga aveva già falli- 11 pole, record di sempre. Ri- pieno di lividi e
to quattro volte l’assalto al tito- sultati impressionanti conside- finisce sul podio. Seb Loeb (destra), 35 anni, e Daniel Elena, 37 REUTERS
lo, sempre con la Yamaha. rando che non aveva mai gira- L’Aprilia, 4ª al
Con la Ducati era convinto di to su 11 dei 14 tracciati del debutto, è pronta GUIDO RANCATI
dominare, ma anche stavolta campionato. per puntare al 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
è rimasto schiacciato dalla Spies saluta la Superbike da titolo 2010
pressione. Nel fine settimana campionissimo e si prepara CARDIFF (Gran Bretagna) d Tira vento, in Galles. Ma
più importante ha sbagliato per la MotoGP: contratto Sébastien Loeb e Daniel Elena sembrano non
qualifiche (decimo) e gomme Yamaha di due anni e debutto accorgersene. Hanno conquistato un nuovo ti-
scivolando malamente al 7˚ anticipato tra due settimane a tolo iridato, il sesto consecutivo di una carriera
dei 22 giri, mentre navigava fa- Valencia. L’epilogo della sta- incredibile. Il più combattuto, il più sofferto. E
ticosamente in 5ª posizione. gione a questo punto diventa si godono la festa. Ricordano i cinque mesi e
il confronto (a parità di moto e passa senza vittorie e gli inevitabili dubbi alla
Tattica Spies ha dato la svolta gomme) con Valentino Rossi. HAGA 4 vigilia della tre giorni nei boschi gallesi. Rendo-
dominando la corsa dall’ini- Haga, l’eterno sconfitto, ci ri- Sbaglia assetto e no onore a Mikko Hirvonen, l’avversario che li
zio. A quel punto, tornato ca- proverà nel 2010, sempre con scelta di gomme ha fatti soffrire fino all’ultimo metro.
poclassifica con 15 punti di la Ducati. Che, partito Spies, nella gara più
vantaggio, gli bastava un 6˚ dovrà vedersela con l’arrem- importante della Irriducibile «Ero certo che Mikko ci avrebbe pro-
posto. «Nella prima gara non bante Aprilia di uno stoico vita. Fallisce il vato ancora», afferma Loeb. E aggiunge: «Un
ho fatto altro che ripetermi Max Biaggi, 3˚ e 6˚ a denti Mondiale anche po’ l’ho invidiato: lui poteva attaccare al massi-
"devi vincere e non cadere" stretti per il volo di sabato. con la Ducati mo ed io, invece, dovevo in qualche modo gesti-
re il mezzo minuto di vantaggio con il quale ero
ripartito per l’ultima tappa». Fino a quando an-
che il finlandese ha dovuto arrendersi. «Quan-
I RISULTATI do ho saputo che aveva perso un minuto, mi è
spiaciuto davvero», ribadisce Loeb.

Risultati del GP Portogallo, 14ª e 1. Laverty (Irl-Honda) in 35'17"044 Resa Mikko Hirvonen ha perso e ne farebbe vo-
ultima tappa del Mondiale media 156,172 km/h; 2. Sofuoglu lentieri a meno di raccontare come e perché è
Superbike a Portimao (4.592 m). (Tur-Honda) a 3"443; 3. McCoy successo. Ma lo fa: «Dopo un dosso — sussurra
Gara 1 (22 giri, km. 101,024): (Aus-Triumph) a 13"874.
1.Spies (Usa-Yamaha) 38'15"390 Mondiale Superbike: 1. Spies 462
— il cofano si è sganciato e non ho avuto scel-
media 158,442 km/h; punti, campione del mondo; ta...». Nei due tratti precedenti aveva rosicchia-
2. Rea (GB-Honda) a 1"697; 2. Haga 456; 3. Fabrizio 382; to una dozzina di secondi e anche in quello a lui
3. Biaggi (Ita-Aprilia) a 2"113; 4. Biaggi 319; 5. Rea 315. fatale, fino allo stop and go, era un soffio più
4. Byrne (GB-Ducati) a 2"757; Costruttori: 1. Ducati punti 572, veloce del leader. «Andrà meglio l’anno prossi-
5. Fabrizio (Ita-Ducati) a 14"753. campione del mondo; 2. Yamaha mo», annuncia. Promette: «Il prossimo campio-
10. Baiocco (Ita-Ducati) a 39"331. 505; 3. Honda 431; 4. Aprilia 329. ne del mondo sarò io, vedrete».
Gara 2 (22 giri): 1. Fabrizio in Supersport: 1. Crutchlow 243
38'19"654 media 158,148 km/h; punti, campione del mondo; 2.
2. Haga a 1"195; 3. Rea a 1"494; Laverty 236; 3. Sofuoglu 189. RALLY DI GRAN BRETAGNA: 1. Sébastien Loeb (Citroën)
4. Byrne a 5"553; 5. Spies a 5"842; Costruttori: 1. Honda punti 297 3h16’25"400; 2. Hirvonen (Ford) a 1’06"100; 3. Daniel Sordo
6. Biaggi a 7"374. campione del mondo; 2. Yamaha (Citroen) a 1’07"100.
Supersport (20 giri, 91,840 km): 284; 3. Kawasaki 186. CLASSIFICA FINALE: 1. Sébastien Loeb 93 punti; 2.
L’americano Ben Spies, 25 anni, correrà in MotoGP nel 2010 PORROZZI Mikko Hirvonen 92; 3. Daniel Sordo 64.

MASERATI DOMINA NELLA FIA GT A ZOLDER

Bertolini e Bartels 3o titolo


Vittoria a Bobbi e Pier Guidi
Maserati MC12, quella di Matteo
Bobbi, che finalmente è tornato
sul gradino più alto del podio
insieme con Alessandro Pier
Guidi. I due hanno impresso alla
gara un ritmo insostenibile sin
dalle prime battute e hanno
preceduto Hezemans e Kumpen
con la Corvette Z06, retrocessi in
mattinata di cinque posizioni per
aver siglato la pole position in
regime di bandiere gialle.
Al quarto posto si sono piazzati
Andrea Bertolini e Michael Thomas Biagi e Maassen su
Bartels, della Maserati (nella foto Corvette.
Studio Mazzi), con il terzo posto Con quello a squadre, centrato
nell’ultima tappa a Zolder (Belgio), dal Vitaphone Racing, salgono a
si sono aggiudicati per la dodici i titoli Maserati nella serie.
seconda volta consecutiva (ma è
il terzo assoluto considerando DRACO CAMPIONE Dopo il
pure quello del 2006) il titolo piloti titolo piloti a Bertrand Baguette
del campionato Fia GT, già vinto (primo anche ieri ad Aragon in
dalla Casa del Tridente. Mai Spagna) la Draco Racing di
prima d’ora un equipaggio era Adriano e Nadia Morini ha vinto il
riuscito in una impresa simile. titolo a squadre nella Formula
Il successo è andato a un’altra Renault 3.5
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
11
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
12 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 9a GIORNATA
y
dalla
prima
di
ALBERTO CERRUTI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
T DUE TURNI
IN CINQUE
GIORNI P
IL FILM DELLA PARTITA
Doppia Prima doppietta
OCCHIO giornata in soli
cinque giorni
in carriera
AL DIAVOLO per la Serie A,
grazie al
per il difensore
Un anno fa, Udinese e Napoli
si abbracciavano al comando,
secondo turno
infrasettimanale 7’ p.t. 36’ s.t.
a +1 sul Milan e +2 sull’Inter, in della stagione. Chievo in vantaggio quasi subito Mantovani crossa Pareggio Milan Bellissimo cross mancino di Pirlo
un’ammucchiata con 11 da sinistra, velo di Pellissier a centro area per l’accorrente per Borriello: traversa, sulla ribattuta Nesta incorna in
squadre in 7 punti. Stavolta, Pinzi che d’esterno destro trafigge Dida IMAGE SPORT rete nonostante il tentato rinvio sulla linea di Frey OMEGA
grazie alla prima giornata MERCOLEDÌ
10ª giornata
senza pareggi, sono soltanto 6
ore 20.45:
le formazioni in 7 punti in una
Bologna-Siena,

Bomber
classifica sempre più chiara,
Catania-Chievo,
anche per gli straordinari di
Genoa-
coppa. Non può essere un caso
Fiorentina,
che perdano le tre squadre
Juve-Samp,
impegnate in Europa League: Lazio-Cagliari,
Genoa, Lazio e Roma. Livorno-
Atalanta,
Finisce male anche la Napoli-Milan,
Fiorentina, sconfitta dal Parma-Bari,
Napoli dopo aver vinto a

Nesta
Udinese-Roma.
Budapest, se la cavano senza
brillare con successi di misura
l’Inter e la Juventus. Con GIOVEDÌ
l’unica eccezione Posticipo
dell’impressionante crescendo 10ª giornata
del Milan, ad appena 3 punti ore 20.45:
dal terzo posto della Juve. Inter-Palermo.
A maggior motivo, quindi,
Ferrara fa bene a coccolare il
ritorno al successo dopo SABATO

Segna due gol


Anticipi
quattro giornate ad andamento
11ª giornata
lento con 3 pareggi e una
sconfitta. L’1-0 a Siena è il Juventus-Napoli
massimo con il minimo, come (ore 18),
dimostra indirettamente la Milan-Parma
(20.45).
festa finale simile a una

Rimonta Milan
liberazione, perché la Juve è
l’unica delle quattro dietro a DOMENICA
Inter e Samp a tenere il loro 11ª giornata
passo. ore 15:
Cagliari-
Il successo più importante, per Atalanta,

E SuperDida
il valore degli avversari e il Chievo-Udinese,
modo con cui matura, è però Fiorentina-
quello del Napoli che dopo un Catania,
anno torna a vincere in Livorno-Inter,
trasferta, a Firenze. Roma-Bologna,
Complimenti a Maggio che nel Sampdoria-Bari,
finale, per la seconda
domenica consecutiva, firma
Siena-Lazio,
Palermo-Genoa Il Chievo parte forte e passa con Pinzi ma, come
la rete del successo e (20.45).
naturalmente a Mazzarri che
trasforma la squadra, in
a Madrid e con la Roma, Leonardo vince nel finale
caduta libera con Donadoni. Il
colpaccio più inatteso, invece,

w
è quello del Livorno che sul DAL NOSTRO INVIATO ricoloso dopo l’iniziale zampa-
campo della Roma ottiene i NICOLA CECERE ta di Pinzi. Rossoneri impaccia-
CHIEVO MILAN
primi 3 punti con il debuttante
Cosmi, malgrado l’inferiorità
numerica nell’ultima mezz’ora.
GIUDIZIO 777
1 2 5 RIPRODUZIONE RISERVATA

VERONA dSalvato da una para-


tona di Dida (!), esaltato da
I NUMERI
ti e privi di sbocchi, incapaci di
reagire. L’unico acuto è di See-
dorf e lì Sorrentino inizia la sua
notte da protagonista sfortuna-

11
Compimenti anche al Cagliari MARCATORI Pinzi (C) al 7’ p.t.; Nesta (M) al 36’e al 47’ s.t. una doppietta di Nesta (!!), il to, mentre gli uomini di Di Car-
che finalmente, contro il Milan porta a compimento lo trovano altre soluzioni peri-
Genoa, fa il pieno in casa; al 4-3-1-2 4-3-3 un’altra rimonta esaltante con colose attraverso due situazio-
Bari che piega 2-0 la Lazio e Sorrentino; Frey, Morero, Mandelli, Dida; Oddo, Nesta, Thiago Silva, un altro finale di partita irresi- i punti in più ni tattiche che vedono gli avver-
adesso ha la miglior difesa (5 Mantovani; Luciano, Iori (dal 40’ s.t. Antonini (dal 43’ s.t. Zambrotta); stibile. Sì, rimonta esaltante, conquistati sari in sofferenza. La prima ri-
gol) senza più dividere questo Bentivoglio), Marcolini (dal 34’ s.t. Flamini, Pirlo, Seedorf; Pato, nonostante non sia il Real a di- dal Milan nei guarda la fascia mancina dove
Ariatti); Pinzi; Bogdani (dal 21’ s.t. Huntelaar (dal 15’ s.t. Borriello), Mantovani, mai inseguito da
primato con Inter e Fiorentina; Ronaldinho (dal 34’ s.t. Inzaghi).
sperarsi ma il piccolo Chievo, secondi tempi;
Granoche), Pellissier.
all’Atalanta che ferma la perché con questi tre punti i i rossoneri Ronaldinho, va a spingere in
PANCHINA Squizzi, Scardina, Sardo, PANCHINA Roma, Strasser, Verdi, rossoneri tornano competitivi aggiunta a Marcolini, in modo
scalata del Parma raccogliendo Gasparetto. Favalli. hanno chiuso i
il nono punto in 5 gare con la anche in campionato. Dal para- primi 45’ con 4 da mettere Oddo in grave diffi-
cura-Conte. E soprattutto ALLENATORE Di Carlo. ALLENATORE Leonardo diso all’inferno nel calcio spes- punti all’attivo. coltà; la seconda miniera di gio-
complimenti al Palermo che AMMONITI Mandelli e Pinzi per gioco AMMONITI Flamini per gioco so c’è poca differenza, ha appe- Considerando co si apre a centrocampo dove
grazie all’1-0 all’Udinese si scorretto. scorretto. na ricordato il pensatore Mou- solo i secondi Leonardo, subìto il gol, sposta
rinho: ma pure il percorso in- gli equilibri in avanti. Seedorf
trova con Fiorentina e Milan, tempi i rossoneri
verso a volte lo puoi compiere va a sorreggere le punte e die-
in piena zona Champions ARBITRO Bergonzi di Genova. sarebbero primi tro di lui rimangono Flamini
in breve tempo. E così da ieri
League. NOTE paganti 8.775, incasso di 242.843,50 euro; abbonati 6.962, quota di a 18 punti con la sul centro-destra e Pirlo sul cen-
sera Inter e Juve si ritrovano
53.966,36 euro. In fuorigioco 2-0. Angoli 7-7. Recuperi: p.t. 1’; s.t. 5’.
tra i piedi il rivale di sempre. Fiorentina. tro-sinistra: ma giusto nel mez-
Al di là dei risultati, un POSSESSO PALLA PALLE PERSE Bello carico: il risorto Napoli di zo c’è il vuoto in cui Pinzi va a
comune applauso a quattro Mazzarri lo sa. incidere. Due conclusioni peri-
sconfitti, bravi a dribblare colose di Pellissier stabiliscono
qualsiasi alibi: a Ballardini e CHIEVO 38% MILAN 62% CHIEVO 83 MILAN 66 La chiave Voglia e coraggio so- senza ombra di dubbio la legit-
Ranieri che ammettono la no alla base dell’inseguimento timità del vantaggio gialloblù.
TIRI IN PORTA TIRI FUORI
giornataccia di Lazio e Roma, a a un successo che a metà ma-
Guidolin che riconosce IIII IIIIIIII III IIII tch sembrava una chimera. E si Vince il coraggio Ma Leonardo
all’Atalanta di essere stata più CHIEVO 4 MILAN 8 CHIEVO 3 MILAN 4 tratta di ingredienti che pareva- insiste. Sente di avere tra le ma-
affamata. E infine a Prandelli MOMENTI CHIAVE no dimenticati nella cucina di ni una squadra da rimonta no-
che perde l’imbattibilità Milanello: eh, la Champions, nostante assenze assortite e la
PRIMO TEMPO 1-0 SECONDO TEMPO
casalinga, e vede allontanarsi anche senza l’inno, ha riporta- serata poco brillante di alcuni
Inter, Samp e Juve, ma invita c GOL! 7’ Cross da sinistra di Mantovani, 9’ Ronaldinho a botta sicura, vola
finta di Pellissier, Pinzi fulmina Dida Sorrentino to la convinzione di essere bra- pilastri e perciò mantiene que-
ad accettare il risultato perché vi. Eppure la squadra di Leonar- sto stranissimo 4-2-1-3, inner-
il Napoli ha fatto di più. La 9’ Diagonale da destra di Pellissier, Dida a c GOL! 36’ Inzuccata di Borriello, respinge
do stenta sempre a carburare. vandolo nei momenti tipici con
fatica la traversa e Nesta spinge sempre di testa
conferma che il premio Qui al Bentegodi altro primo forze fresche. Giusto l’innesto
Facchetti, assegnatogli oggi in 41’ Pinzi serve in area Pellissier che calcia al c GOL! 47’ Bis, con l’unica variante che tempo insulso. Molto sofferto di Borriello, un bel rompiscato-
volo di sinistro: alto sulla traversa Nesta colpisce...senza la traversa
Gazzetta, finirà in ottime mani. contro un Chievo brillante e pe- le nelle mischie aeree, e prezio-
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
13

46’s.t. LE PAGELLE di ANDREA SCHIANCHI


Altro che
Bernabeu
Dida in versione CHIEVO SORRENTINO VOLA, PINZI ILLUDE
Superman salva

6 a6 h 7,5
il Milan:
il colpo di testa
da due passi L’ALLENATORE IL MIGLIORE
di Granoche, Di Carlo Sorrentino
appena entrato, Ordinato.
Forse troppo Con Pinzi su Pirlo chiude Si scalda le mani nel primo tempo
sembra a botta il rubinetto al Milan. Trova in su Seedorf. Poi fa l’eroe per
ragioniere
sicura, e poco Mantovani un ottimo anti-Pato. chiudere la porta: grande su Pato,
ma il portiere
brasiliano 47’ s.t. architetto. Ma non ha il guizzo finale. Dinho, Seedorf (2 volte) e Borriello.

si supera e Nel recupero il gol del 2-1 Ancora Nesta, di nuovo di


respinge a mano testa dopo un angolo battuto da Pirlo. Per il 33enne difensore
aperta SKY romano è la prima doppietta in carriera IMAGE SPORT

6 6,5 6,5 6,5 5,5 6


Alessandro Nesta, 33 anni: Frey Morero Mandelli Mantovani Luciano Iori
ha realizzato due gol di Fa la guardia Di testa è Si becca Ha il compito Non riesce a Si piazza alle
testa al Chievo AFP alla fascia sempre pronto: un’ammonizione più ingrato: trasformare calcagna di
destra. Si trova Huntelaar se lo per un fallo marcare Pato, subito l’azione Seedorf e gli
di fronte ricorderà per su Huntelaar, l’eroe del difensiva in spegne la luce.
Ronaldinho: lo un pezzo. ma è l’unica Bernabeu. Si contropiede. Il suo compito
argina come Puntuale anche sbavatura mette al lavoro Spesso è prettamente
può e cerca di nel gioco in una gara di con buona lena s’incarta con difensivo,
non dargli d’anticipo e nel sostanza. Cerca e, in un modo o il pallone tra da schermo.
spazio al limite tenere la linea di stringere nell’altro, blocca i piedi. Minimo Sufficiente
dell’area. difensiva sugli attaccanti il Papero. Suo il il contributo l’interpretazio-
Ordinato e sempre rossoneri cross da cui in fase di ne. Bentivoglio
attento. piuttosto alta. e ci riesce. nasce il gol. contenimento. s.v.

6 7 5,5 6,5 5 6
Marcolini Pinzi Bogdani Pellissier Granoche Ariatti
Scintillante il Bravo in avvio Si sbatte tanto Intelligente la Si mangia il gol Sostituisce
suo duello con di partita a là davanti, finta con la del 2-1 e ridà Marcolini
Flamini. A volte farsi trovare al disturba, cerca quale libera fiato al Milan (infortunato) e
di forza, a volte posto giusto di tenere Pinzi solo che corre verso va a fare legna
di tecnica. nel momento impegnati i davanti alla la grande nel settore
Tiene duro giusto: gol da centrali del porta per l’1-0. rimonta. dove spingono
quando il Milan mezzapunta. Milan, ma non Bello un tiro al Entrato al posto Flamini e Oddo.
avanza con Poi una gara a dà profondità volo in chiusura di Bogdani, non Tampona un
otto uomini cercare di all’azione e non di primo tempo incide quanto po’ qua e un po’
e riesce pure limitare il raggio riesce ad su lancio dovrebbe là, ma non ha
a ripartire d’azione di aiutare di Pinzi. Cala nel gioco mai l’occasione
in attacco. Pirlo. Pellissier. nella ripresa. d’attacco. per ripartire.

MILAN THIAGO SILVA UNISCE TECNICA E FORZA

7
Dopo Roma
R7
L’ALLENATORE
Leonardo
Ha individuato il modulo più
h8
IL MIGLIORE
Nesta
Mai aveva segnato una doppietta
e Real un’altra
adatto (4-3-3) e, anche se è un in carriera e che lo faccia nella
rimonta.
po’ sbilanciato in avanti, lo stagione del riscatto, dopo tutti
Si vede il
ripropone. Costanza premiata. i guai patiti, è un segnale divino.
progetto di Leo
so quello di Inzaghi, che va a
distrarre i centraloni del Chie-
vo: non è un caso, quindi, se Ne-
sta colpisce di testa nell’area
piccola di Sorrentino in incur-
sioni avvenute su calcio d’ango-
LA MOVIOLA
di Francesco Ceniti
2 7 5,5 7 6,5 6,5 6
lo. Ronaldinho, ok non dare rigore Dida
Alle papere
Oddo
Per spingere,
Thiago Silva
Usa la tecnica
Antonini
Quasi mai era
Flamini
Lavora come
Pirlo
Ha sulla
Miracolo Dida Il secondo tempo di Madrid, spinge. Per e anche la stato chiamato un matto in coscienza il gol
Bergonzi (ben assistito da Grilli e Costa) non fatica molto a gestire e alle ironiche correre, corre. forza, quando in causa. mezzo. Cuce e di Pinzi, perché
è di assoluto predominio rosso-
nero, ecco perché la vittoria una partita con pochi episodi dubbi. L’arbitro decide di fischiare il risatine del Ma alle tante anticipa Poteva ricuce con la lui si ferma e
non ha ombre. Chievo sempre meno possibile. Nel primo tempo l’ammonizione di Mandelli (44’) pubblico ogni volate sulla e si spinge per sgonfiarsi, pazienza lascia andare
più inchiodato nella propria fotografa bene questa scelta: il difensore travolge a centrocampo volta che tocca destra non aiutare i risponde con di un sarto e l’avversario
Huntelaar, Bergonzi estrae il cartellino, ma poi non ferma l’azione il pallone, corrispondono compagni. Un una prestazione l’ardore di un verso il pallone.
area, la spinta del Milan lucida
perché il pallone resta al Milan. Così il giocatore del Chievo se la risponde altrettanti cross solo errore, fatta di corsa e mezzofondista. Si riprende, sua
e pericolosa. Sorrentino deve col bilancino Aiuta Oddo la fiammata
«cava» per due minuti. Alla prima interruzione, però, arriva puntuale il con una scivola in sostanza.
superarsi su Dinho e Seedorf, paratissima al centro recupero su (Zambrotta e dà una mano sull’1-1.
che colpiscono da pochi metri giallo. Per il resto, al 28’ Ronaldinho finisce a terra dopo un’uscita di
Sorrentino proprio sulla linea di fondo: ma non c’è contatto, giusto su Granoche. dell’area. Pellissier. s.v.) a Pirlo.
a botta sicura, i gialloblù metto-
no il naso fuori giusto con un non concedere il rigore. Nella ripresa corrette le ammonizioni a Pinzi
contropiede di Pellissier ripre- (fallo su Pato) e Flamini (che ferma la ripartenza di Pellissier). Fischio
so da Nesta. Ma il vero miraco- finale dopo 30’’ aggiuntivi di recupero oltre i 5’ annunciati.
lo, udite udite, lo compie il vitu-
perato Dida che va a smanac-
ciare l’inzuccata da due passi
di Granoche pochi minuti do-
5,5 5,5 5 6 6 6
Seedorf Pato Huntelaar Ronaldinho Borriello Inzaghi
po il sospirato quanto meritato I TIFOSI ROSSONERI E IL CARO BIGLIETTI Parte da Il Bentegodi non Leonardo gli dà Pare in un buon Appena entrato Leonardo lo
1-1 raggiunto nel primo blitz mezz’ala è il Bernabeu e, fiducia (e gliela periodo di va subito a fare butta dentro nel
di Nesta. Tenuti in piedi dal sinistra, forse per darà ancora), forma fisica e a sportellate in finale. Si piazza
portiere, i rossoneri riprendo- poi Leonardo questo, il ma l’olandesone lo dimostra con mezzo all’area in mezzo all’area
no l’assedio e ancora da angolo lo sposta al Papero non ringrazia frequenti del Chievo. Da e, quando gli
di Pirlo ecco che il centravanti centro, dietro non si accende. nel modo scatti. Dai suoi un suo colpo di arriva il
aggiunto di nome Alessandro, a Huntelaar. Prova a fare migliore. Cerca piedi partono testa che suggerimento
si erge nel mischione quasi fos- Non incanta: qualche di giocare per la un paio di finisce sulla giusto, lo gira in
se su un’antica biga e mette fallisce un gol sgommata, ma squadra, deliziosi palloni traversa, porta:
dentro il gol del rilancio. Con clamoroso nel si ferma tuttavia non per Pato. nasce il primo Sorrentino gli
questa foga, con questa forza primo tempo. sempre. vede la porta. gol di Nesta. nega il gol.
(la stanchezza di Coppa? Que-
sta sconosciuta), con questa Alla fine i tifosi rossoneri hanno festeggiato la doppietta
convinzione, il Milan lascia il di Nesta e il successo del Milan, ma la loro serata era
TERNA ARBITRALE: BERGONZI 6,5 Dirige con buona personalità, la partita non gli sfugge mai
limbo e torna tra i mortali. A cominciata con una protesta contro il caro biglietti OMEGA dalle mani. Giuste le ammonizioni. Grilli 6,5; Costa 6,5
lottare per lo scudetto.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
14 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 9a GIORNATA
w
«Il quarto posto
IL TECNICO ROSSONERO

I NUMERI

6
andava ripreso» gol di Nesta in
360 gare di serie
A (il primo con la
Lazio, gli altri
Nesta si gode la doppietta: «Che serata, ma nei primi con il Milan);
prima doppietta
in campionato
minuti soffriamo troppo. L’azzurro? Non torno indietro» per il difensore
che non
DAL NOSTRO INVIATO segnava dal 91'
ALESSANDRA BOCCI di Siena-Milan
5 RIPRODUZIONE RISERVATA 1-1 del 15
settembre 2007
VERONA dSi capisce quando fi-
nisce la notte. Che la sua fosse Dida, 36 anni, festeggiato da Leonardo, 40 anni, a fine partita RICHIARDI

’07 «E’ tornato Dida


finita, lo si era capito subito, du-
rante la tournée americana. Il
Milan in quei giorni si è preso
sconfitte e critiche, ma c’era l’anno
già chi sussurrava «Nesta è il dell’ultimo gol di

Siamo un Milan
migliore acquisto». Poi gli scet- Nesta: nel
tici «eh, bisogno vedere quanto dicembre 2007
dura». Sono passati tre mesi e segnò durante
Nesta, il ragazzo di ritorno, a la finale
33 anni si è preso la soddisfa-
zione di segnare la prima dop-
pietta della carriera. E non una
Milan-Boca
Juniors 4-2:
i rossoneri
di grandi valori»
qualsiasi: vale un piazzamento vinsero e si
in alta Europa ed è il segnale laurearono sere un caso né la partenza len-
forte di una squadra in vera ri- campioni del Leo è entusiasta: ta né la crescita costante.
mondo per club «Abbiamo reagito Entusiasmo contagioso Leonar-
«Per rimontare in fretta, secondo do, però, è soddisfatto anche
per il primo tempo del Milan:
spendiamo troppe tempo super» «Abbiamo reagito in fretta al
energie. Dida? gol di Pinzi e poi la ripresa è sta-
DAL NOSTRO INVIATO ta straordinaria, con grande vo-
Bravissimo, ha G.B. OLIVERO glia di vincere. Nella squadra
salvato la vittoria» c’è un entusiasmo contagioso e
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Nesta, 33 anni, e Marco Borriello, 27 anni, esultano per la vittoria NEWPRESS tutti fanno il massimo. Penso a
Dida che non giocava da tantis-
VERONA dNel giro di pochi mi- simo tempo, ha sbagliato a Ma-
presa. Due incornate che gli so- spesso i primi minuti e poi rin- nuti il Milan non solo ha trasfor-
no costate pure una botta al set- corriamo, così spendiamo trop- drid, ma si è ripreso e a Verona
mato la sconfitta con il Chievo ha fatto una parata decisiva sul-
to nasale: oggi accertamenti in CHIEVO pe energie. Ma bisognava ag- in una vittoria, ma ha anche fat-
ospedale. guantare il quarto posto, quin- l’1-1. Penso ad Antonini che è
to un significativo salto in classi-
La delusione di Di Carlo di va bene così». fica: dall’11˚ al 4˚ posto, grazie
stato convincente, allo straordi-
nario Thiago Silva, all’utilissi-
Richiami Ci sono stadi che con-
sacrano un giocatore: il Berna- «Avessimo fatto il 2-0...» Riscatti «La Nazionale? Non
a una doppietta di Nesta e a un
miracolo di Dida, due eventi ra-
mo Borriello. Adesso purtrop-
po perdiamo Jankulovski, che
beu, ad esempio. Pato ha segna- torno per non mettere troppo si opera per la rimozione della
to i gol che hanno lucidato la sotto sforzo il mio fisico. Lippi ri come il 6 al Superenalotto. Il
VERONA Musi lunghi negli spogliatoi del Chievo
momento pare propizio e la placca dalla caviglia sinistra e
sua fama, nella sala stampa del che a lungo aveva accarezzato l’idea di poter sa come la penso, ci capiamo». rientrerà dopo la sosta di no-
Bernabeu Nesta aveva ricevuto vincere. «Peccato — commenta l’allenatore Di E’ una risposta-ritornello or- continua ricerca di un Milan
competitivo da parte di Leonar- vembre». Adesso Leonardo può
l’investitura del suo allenatore. Carlo _ perché abbiamo fatto un’ottima partenza, mai, tanto spesso gli chiedono guardare con soddisfazione la
«Sandro è un esempio. Un vero potevamo raddoppiare, poi nella ripresa è uscito della maglia azzurra. E questa do sembra stia cominciando a
dare qualche risultato. Questio- sua creatura: «Nel calcio non
leader». Da leader, Sandro ave- il Milan». C’è grande rammarico anche nelle storia ricorda molto quella di esiste un’opera finita: bisogna
va parlato dopo il pari di Berga- parole del centrocampista Marcolini: «Fa male Maldini, il suo ritiro e un ritor- ne di episodi, certo, però è cam-
biata la mentalità e sono torna- sempre cercare soluzioni nuo-
mo. «Facciamo troppa confu- perdere così. A 10’ dalla fine stavamo vincendo, e no invocato e mai consumato. ve e migliori. All’inizio della sta-
sione», aveva detto. Ed era sem- poi siamo rimasti con un pugno di mosche in Lo stesso finale dovrebbe avere te convinzione e autostima da
gione giocare così sembrava un
brato un attacco diretto al tec- mano. Il Milan nel secondo tempo ha avuto una la vicenda Nesta: anche perché grande squadra. Non si spiega sogno, ma adesso ci stiamo
nico o a qualche compagno di- grande reazione Ma noi abbiamo avuto due volte ora il difensore davvero è con- altrimenti la corsa a centrocam- esprimendo su ottimi livelli. Io
stratto. Ieri Nesta era soddisfat- la palla per chiudere la partita. Purtroppo il Milan centrato, come tutto il Milan, po dopo il pareggio che sembra- voglio sempre vedere un Milan
to anche perché vede che la mu- ha tali campioni, ti può punire in ogni momento». unicamente su una rimonta va aver chiuso la partita del offensivo, anche perché tenen-
sica è cambiata. «A Bergamo Il difensore Mandelli invita a guardare avanti: che fino a pochi giorni fa non Bentegodi contro un Chievo or- do la palla concediamo meno
mi hanno detto che sono stato «C’è amarezza dopo una simile sconfitta, ma sembrava alla portata di un ganizzato e concentrato. Per la occasioni agli avversari». E in-
troppo duro, ma ora i risultati dobbiamo voltare subito pagina. Mercoledì c’è il gruppo esangue. Eppure ora so- terza volta in una settimana il tanto i rossoneri sono al quarto
si vedono. Questa serata per Catania. E’ uno scontro diretto». no lì e anche Dida è ritrovato. Milan ha chiuso in svantaggio il posto: «Conta di più dimostra-
me è bellissima, anche perché Giancarlo Tavan «Ha salvato la vittoria», dice primo tempo e ha festeggiato la re che il Milan c’è e che nei gio-
non segno mai. Regaliamo Nesta. Ma è lui che l’ha creata. vittoria a fine gara: non può es- catori ci sono grandi valori».
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
15
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
16 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 9a GIORNATA

Faticaccia
SIENA 0
JUVENTUS 1
GIUDIZIO 7
PRIMO TEMPO 0-0
MARCATORI Amauri al 27’ s.t.
SIENA (4-3-1-2) Curci; Terzi (dal 14’
s.t. Rosi), Ficagna, Brandao, Del Gros-

La Juve riparte
so; Vergassola, Codrea (dal 38’ s.t.
Paolucci), Ekdal; Jajalo; Calaiò (dal
29’ s.t. Reginaldo), Maccarone.
PANCHINA Ivanov, Rossi, Jarolim, Ga-
rofalo.

con Amauri
ALLENATORE Giampaolo (in panchina
Micarelli).
AMMONITI Codrea per gioco scorret-
to.
JUVENTUS (4-3-1-2) Buffon; Gryge-

senza convincere
ra (dal 1’ s.t. Careres), Legrottaglie,
Chiellini, Molinaro (dal 9’ s.t. Camora-
nesi); Poulsen, Felipe Melo, De Ceglie;
Diego (dal 43’ s.t. Sissoko); Amauri,
Trezeguet.
PANCHINA Manninger, Cannavaro,
Grosso, Giovinco.
ALLENATORE Ferrara. Ritorno al successo in campionato dopo 4 gare
AMMONITI Legrottaglie, Camoranesi
per gioco scorretto.
Col Siena ancora poco gioco e meno occasioni
ARBITRO Tagliavento di Terni.
NOTE Spettatori paganti 6.923, incasso
235.043,68; abbonati 8.444, quota abbona-
ti 64.522,68. Tiri in porta 3-2. Tiri fuori 4-4.
In fuorigioco 6-6. Angoli 2-4. Recuperi: 2’ DAL NOSTRO INVIATO me mercoledì in coppa. Le di più l’opzione B. Se la Juve è ni. Il Siena ha l’alibi dell’infe- La catena di destra (Gryge-
p.t.; 4’ s.t.
LUIGI GARLANDO grandi fanno così: magari sof- questa, che gioca male e crea riorità tecnica e di un match ra-Poulsen) è tecnicamente de-
MOMENTI CHIAVE poco, con poche certezze di uo- impostato nel controllo; la Ju- solante, quella di sinistra più
5 RIPRODUZIONE RISERVATA frono, ma trasformano un epi-
PRIMO TEMPO mini e di schemi, la distanza ve ha solo colpe. Ferrara ha logica e sollecitata, ma la so-
sodio in tre punti. Opzione B:
26’ Diego sparacchia alto dal limite SIENA dVi offriamo due opzio- come col Maccabi, la Juve ha dall’Inter è superiore a quanto smontato il tridente dei nani vrapposizione dei due crossa-
42’ Chiellini alto di testa. ni di sintesi. Opzione A: la Ju- trovato la porta solo su calcio dice la classifica. creativi mostrato in coppa tori (Molinaro-De Ceglie) non
47’ Ekdal riceve da Jajalo e cerca di ve ritrova la vittoria in campio- da fermo. Un tiro e mezzo in (dentro solo Diego, in panca riesce quasi mai, per l’impreci-
scavalcare Buffon che smanaccia. nato, risponde a Inter e Samp, Juve bloccata A un certo punto Camoranesi e Giovinco) e ri- sione nel palleggio dei due. Il
novanta minuti contro l’ulti-
SECONDO TEMPO 0-1 mercoledì può sorpassare Cas- viene il sospetto che ci sia in proposto il rombo. Solo a ve- piede di Grosso in panca met-
ma della serie A. Altra prova tribuna un notaio del Guin- derli, Poulsen e De Ceglie ai la- te nostalgia. Frenato Diego
8’ Jajalo dribbla e spara dal limite: tiro sano nello scontro diretto di opaca di Diego. Il cantiere di ness dei Primati a certificare il ti di Felipe Melo, viene il so- dai propri errori e dal pressing
sporcato in angolo.
Torino e riproporsi nel ruolo Ferrara resta aperto. E’ torna- tentativo di record: peggior spetto: non è che il turnover altrui, con troppi giocatori che
21’ Telefonata di Amauri da fuori: Cur-
ci raccoglie.
di anti-Inter. Ancora Amauri, to il rombo, ma è stato smonta- primo tempo del Dopoguerra. abbia sottratto troppa quali- aspettano palla da fermo, la
c GOL! 27’ Punizione di Diego, colpo di testa dopo il gol ammazza-digiuno to in tutta fretta dopo il più Record battuto. Strafalcioni tà? Infatti. La Juve ha due torri Juve può sperare solo in un cal-
di Amauri. alla Fiorentina; ancora un gol brutto primo tempo stagiona- tecnici, gioco scadente, movi- davanti (Amauri, Trezeguet), cio piazzato. Infatti un colpo
di testa da calcio piazzato, co- le. Scegliete voi. Per noi vale mento nullo, nè tiri né emozio- ma non sa come raggiungerle. di testa a lato di Chiellini al 42’

LE PAGELLE di LU. GAR.

SIENA CALAIO’ SPRECA LE BRICIOLE, BENE JAJALO JUVENTUS BUFFON DECISIVO, GRYGERA NON SPINGE

5
Molto cuore,
a6
L’ALLENATORE
Micarelli
Giampaolo, squalificato, gli
h 6,5
IL MIGLIORE
Ekdal
Uno dei migliori juventini in campo.
5,5
Bello solo
S 5,5
L’ALLENATORE
Ferrara
Cambia ancora e, dopo un
h 6,5
IL MIGLIORE
Chiellini
Spettacolare un recupero su Calaiò,
poca qualità. il risultato.
Ingenuità sul passa le consegne. Tiene a Lo svedesino in prestito a Siena tempo, deve ricambiare di sfiora un gol. Se tutti giocassero
Quanto
gol lungo vivo il Siena, che pecca piace per ordine, freschezza e nuovo. Infelice il primo rombo. con la sua applicazione,
a gioco,
sul più bello, concedendo il gol personalità. Tanto che va a sfidare Cantiere aperto. Il bel gioco Ferrara avrebbe risolto molti
altro passo
ad Amauri. Buffon. resta terra promessa. problemi della Juventus.
indietro.

6 5,5 5,5 5,5 5,5 6 6,5 5 5,5 5 5,5 6


Curci Terzi Ficagna Brandao Del Grosso Vergassola Buffon Grygera Legrottaglie Molinaro Poulsen Felipe Melo
Non si Proposto in Un paio di Con Ficagna Ha dirimpettai in Combatte Decisivo anche Il rombo Un cartellino Vale il discorso Guadagna Stavolta non si
aspettava tanta fascia, offre sbavature in scorta Amauri affanno, anche in fascia stavolta, esige esterni giallo e qualche fatto per mezza pagnotta permette
pace. spazi che chiusura nel tra le nuvole. soprattutto nel per tamponare, quando Ekdal offensivi, ansia di troppo Grygera. Infatti nell’interdizione, distrazioni e si
Spettatore non Molinaro e De primo tempo. Non lo primo tempo. Il quando gli spunta visto anche anche se finiscono sempre propone bene
pagante per Ceglie (buon L’attacco intercetta e pupillo di Molinaro e De davanti e prova che davanti l’attacco del entrambi sotto apprezzabile. nel disimpegno.
quasi tutta la per lui) non bianconero torna a terra Giampaolo Ceglie provano a scavalcarlo. ha Poulsen, non Siena si fa vivo la doccia prima Non tutta Anche troppo
partita, l’ex sfruttano resta sconfitto. dovrebbe salire ad assaltare in Si disimpegna Camoranesi. ad ogni degli altri. perché in diligente. Con
romanista viene come prigioniero, ma Colpa grave di più per far tandem. Più con uno Invece non passaggio di Sbaglia molto in appoggio tanto imbarazzo
tradito dai suoi potrebbero. quando si dopo un’onesta respirare la autoritario in schiaffetto da riesce a cometa. Prova appoggio e fa sbaglia troppo. creativo,
centrali che non Cala fino a decide la militanza in banda che tenta altre occasioni cestista, che a rendersi utile a metterci la sentire la E questa volta, poteva provare
intercettano in indurre la partita, è in volo trincea. di resistere in fase di Siena avranno e ad armare testa anche in mancanza di ce n’era a spingere di
cielo Amauri. sostituzione. con Amauri. come può. costruzione. apprezzato. le due torri. attacco. Grosso. bisogno. più.

5,5 6,5 5 5,5 6 s.v. 5,5 5,5 6,5 5 6 6


Codrea Jajalo Calaiò Maccarone Rosi Reginaldo De Ceglie Diego Amauri Trezeguet Caceres Camoranesi
Perno della Un paio di buoni Spreca le Più visibile di Entra per Poco più di un L’impegno c’è, Una rabona Ampia Invece Non migliora Nulla
mediana, fatica tiri dalla briciole che gli Calaiò, ma aiutare la quarto d’ora a la pulizia del velleitaria, quasi sufficienza solo di chiedere una la spinta, ma ha di memorabile,
a dirigere il distanza, gran capitano tra i neppure lui resistenza e disposizione cross no. Batte per ricordare a per la punta in più, ora un alibi forte: lontano dai
gioco e paga il palla per Edkal piedi e non riesce a tener rispondere con per sgommare la fascia a testa se stesso di pesantezza del forse chiederà la scacchiera picchi azzurri,
passo lento. che sfiora il gol. aiuta la squadra palla davanti e corsa fresca ai verso Buffon bassa, come se essere Diego. gol che a Ferrara è cambiata. ma almeno
Anche per Altro giovane da a tirare il fiato. non azzecca nuovi alla ricerca del avesse Gioca mille impedisce di di restituirgli La difesa si allarga
questo il Siena tenere d’occhio, Chiellini gli mai la partenza inserimenti di pareggio. smarrito le palloni, uno scivolare a -6 Giovinco schiera a tre il Siena
fatica questo croato strappa dai giusta. Sbaglia Ferrara. Sale Non trova lo chiavi di casa, utile: la dall’Inter. Bis, e gente che e davanti a lui e lo spaventa
parecchio a dal dribbling piedi una palla anche il cross sulle barricate, spunto per ma al centro punizione per il dopo la assiste come attacca promettendo
tener palla. facile e dalla che poteva dell’ultimo ma non riesce raddrizzare la arriva poco di gol. Quando Fiorentina. Ma lui. Pur di Camoranesi. cross che prima
(Paolucci conclusione fruttare disperato a difendere il baracca nel utile per le tornerà? quanta fatica a toccar palla, Quindi deve da destra non
s.v.) lesta. molto. assalto. punto. finale. punte. (Sissoko s.v.) trovar la porta... torna in difesa. presidiare. arrivavano mai.

TERNA ARBITRALE: TAGLIAVENTO 6,5 Governa l’incontro senza grandi affanni. Tradito in un paio di occasioni dal collaboratore Padovan. Tonolini 6, Padovan 5
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
17

più imbarazzante della pochez-

Ma Ferrara za di gioco messa in mostra».


Ferrara ribadisce che il fatto di
non aver corso rischi è un mi-
glioramento: «Non mi accon-
tento di questo, però sono sod-

ora sorride
disfatto». E spiega: «Nel primo
tempo non eravamo abbastan-
za alti e questo permetteva al
Siena di chiudere tutti gli spazi.
Il possesso palla era nostro, ma

«Si migliora»
la palla era troppo lenta e noi
non ci muovevamo abbastan-
za. Nel secondo, con i cambi
che ho fatto, il baricentro si è
alzato, abbiamo messo più pres-
sione sulle fasce e siamo riusciti
«E’ vero, poche occasioni a segnare». In effetti raramente
si è vista così poca qualità sulle
però non abbiamo corso rischi» fasce come nel primo tempo di
ieri, quando Ferrara è tornato
DAL NOSTRO INVIATO
al rombo prima di correggere il
modulo nel secondo. «Il motivo
LUCA CURINO
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

SIENA dNostra Signora la Vitto-


x ha detto
SULLA SITUAZIONE
sta nella fatica a trovare spazi
tra le linee. E’ vero, abbiamo fat-
to diversi errori sulle fasce e se
non ho messo Camoranesi dal-
Il gol di Amauri, 29 anni, che ria perdona tutto, quindi tutto
ha deciso la sfida contro le è dovuto. Conta solo il risulta- C’è un’importante l’inizio è perché anche lui ha bi-
assemblea degli azionisti. sogno di rifiatare».
il Siena. Per il brasiliano to, quello che fa classifica e re-
è la seconda rete in questo sta negli almanacchi, dove c’è Presentarsi con più di 4 Dove è meglio Diego Il riferimen-
campionato PIERANUNZI spazio per il chi e per il quanto, punti dall’Inter sarebbe to agli spazi tra le linee chiama
ma non per il come. Di Siena-Ju- in causa Diego, la cui efficacia
ve, per esempio, rimarrà l’1-0 stato più imbarazzante della
anche ieri si è concentrata tutta
su punizione di Diego è l’unico uno dopo l’altro gli esterni bas- La chiave - Minuto 27 della ri- firmato da Amauri, non il fatto pochezza di gioco mostrata nella punizione per Amauri.
tentativo semi-serio. Zero tiri si, colpevoli di omesso soccor- presa: punizione di Diego, te- che contro l’ultima in classifica «Non credo che il modulo sia
nello specchio in 45 minuti. so. L’ingresso di Camoranesi sta di Amauri, gol. Eccolo l’epi- la Juve ha fatto un tiro e mezzo un problema per lui - dice Ferra-
per Molinaro porta a una spe- sodio da tre punti. La Juve di in porta, e quello vincente su l’abbiamo meritata. Vero che ra - e comunque la regia spetta
Siena chiuso Più pericoloso il cie di 3-4-1-2: difesa a tre, blin- Siena poteva trovare la porta calcio piazzato come con il Mac- non abbiamo avuto tante occa- a Melo, che ha le qualità per tro-
Siena con un tiro di Jajalo data da Melo e Poulsen, con solo così. I toscani hanno pro- cabi ultimo in Champions. Per- sioni, ma non abbiamo rischia- varlo nella posizione assegna-
(26’) e un’incursione di Ekdal, Camoranesi e De Ceglie larghi vato a rincorrere con tre pun- ché questi 3 punti permettono to nulla e la partita l’abbiamo ta. A volte Diego indietreggia
sventata da Buffon (47’). I due te, ma invano. Il popolo, alla di restare nella scia di Inter e fatta noi. Sono molto soddisfat- per prendere palla, ma rientra
alla ricerca del cross perduto e
ragazzini sono la faccia alle- fine, ha contestato squadra e Samp, attesa mercoledì al- to del risultato e della prestazio- nelle sue caratteristiche e quan-
gra dei toscani, quelli che più Diego a caccia di varchi. Asset- società. Il Siena ora è ultimo l’Olimpico. E questo è tutto ciò ne». Il risultato, questo risulta- do gli spazi sono chiusi deve far-
provano ad allungarsi e a spez- to più logico, ma la resa dei sin- da solo. Non sono arrivati gio- che conta. to, oltre che per la classifica era lo, perché sa saltare l’uomo. Pe-
zare la resistenza ad oltranza goli non cambia e quindi sul catori degni dei partiti (da Gal- fondamentale perché domani è rò non è quello che gli chiede
disegnata da Giampaolo, con taccuino non arriva nulla. Il loppa a Portanova). Giampao- Tre punti per gli azionisti Perciò in programma un’importante l’allenatore che lo vuole in posi-
un speculare 4-3-1-2. Ferrara Siena resiste senza affanno e lo è sulla graticola. La salvezza Ciro Ferrara dice «io il bicchie- assemblea degli azionisti e pre- zione più avanzata e decisiva».
naturalmente corregge la Ju- col solito Jajalo spaventa anco- oggi pare un palio da cavallo re lo vedo pieno» e aggiunge: sentarsi con più di 4 punti di di- Mah. Tanto quel che conta è il
ve nella ripresa. Sostituisce ra Buffon (8’). zoppo. «Era fondamentale la vittoria e stacco dall’Inter sarebbe stato risultato.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
18 LA GAZZETTA DELLO SPORT
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
19

SERIE A 9a GIORNATA
altro brasiliano nella compa-

Come stai Juve?


SIENA DURA CONTESTAZIONE DEI TIFOSI PER ALLENATORE E CLUB
gnia dei Cuori Allegri. Tutto
bello, tutto gioia, tutto «perfet-
to». Racconta il trequartista:
«Sì, tutto perfetto. Dovevamo
vincere e abbiamo vinto. Ab-
Stronati: «Giampaolo?
Veterani critici Deve cambiare testa»
biamo fatto gol, creato altre oc-
casioni. Possiamo ancora mi-
gliorare? Qualcosa, ma la
squadra sta crescendo e ora
dobbiamo battere la Sampdo-

s
DAL NOSTRO INVIATO destino, anche se Stronati Lom-

I brasiliani no
ria. Il mio fuoco è segnare, ma STEFANO BOLDRINI bardi per ora ufficialmente non
se faccio assist e fa gol Amauri 5 RIPRODUZIONE RISERVATA prende in considerazione l’eso-
sono felice, allo stesso modo. nero: «Giampaolo soffrirà con
Mi sento in forma come all’ini- IL TECNICO noi fino all’ultimo. Non mi pia-
SIENA dPer ora si vuole cambia-
zio del campionato. Ho avuto re la testa dell’allenatore, per ce licenziare i tecnici, ma deve
un calo? Ok, ma è coinciso con
Buffon: «Deve scoccare la scintilla» un calo fisiologico di tutta la
cambiarlo tutto si attende che
passino le partite con Bologna e
capire che il calcio non è solo
schemi. Bisogna considerare le
squadra e i motivi semmai li Lazio. Ma se a Siena s’imporrà qualità tecniche dei giocatori.
Amauri e Diego: «Nessuna difficoltà» dovete chiedere al nostro alle-
natore, Ciro». Amen.
il volere della piazza, allora
Giampaolo potrebbe essere li-
Ekdal e Jajalo sono stati bravis-
simi contro la Juve, ma lui fino-
DAL NOSTRO INVIATO cenziato in caso di sconfitta a ra li ha utilizzati poco. Altri gio-
Spirito critico Due di due. Ora vani meritano fiducia, come
GIAMPIERO TIMOSSI
tocca a quelli che hanno visto V Bologna. «Se si perde, non lo vo-
Larrondo e Paolucci, ma lui uti-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Marco gliamo più vedere», hanno ordi-
un’altra partita. Quelli che alla nato i capi ultrà dopo il confron- lizza sempre gli stessi. Il Siena
Giampaolo,
Juventus hanno già vinto, to con il d.s. Gerolin. Siena è tut- ha giocato le finali Primavera,
SIENAdDue di due. La prima 42 anni, allena
quelli che hanno alzato pure ta un palio. Da una parte il presi- però Giampaolo non lancia i
notizia è che Amauri fa un al- una coppa del Mondo, con il Siena dal 2008.
tro gol. E’ il secondo centro In precedenza dente Giovanni Lombardi Stro- giovani. Ci ha spinto allo scam-
l’Italia e con la Francia. Quelli nati con i dirigenti (Gerolin e il bio Portanova-Terzi e non è sta-
consecutivo, in due gare di come Buffon e Trezeguet. So- ha allenato
team manager Federico), dal- ta una grande idea».
campionato. Per uno che si era stiene il portiere: «Stiamo an- anche Ascoli
e Cagliari. l’altra il tecnico Giampaolo, dal-
fermato il 15 febbraio (Juven- cora aspettando che scocchi la l’altra ancora i tifosi, furibondi Giampaolo Il tecnico, squalifica-
tus- Sampdoria di un campio- scintilla. Questo è un momen- In questa con società e allenatore, al pun- to, ha seguito la gara in una tri-
nato fa) è una bella iniezione to delicato, sono contento dei stagione il Siena to da imporre un lungo confron- bunetta. Ha affrontato i tifosi
di fiducia. Non è che il brasilia- tre punti. E’ vero, potremmo ha portato to con i dirigenti nel post gara. nel dopo gara. Un filo di barba,
no ne avesse bisogno. Sentite giocare meglio, ma ora era im- a casa 5 punti: In mezzo la squadra, risparmia- molta rabbia in corpo, spiega:
qui: «Sono cinque stagioni che portante fare risultato». Poi solo un successo ta dalla protesta e ancora dispo- «Peccato sia finita così perché
faccio un campionato miglio- tocca a Trezeguet. Non ha fat- nella trasferta sta a seguire il tecnico («Giam- un pari ci avrebbe dato morale.
re dell’altro, non devo dimo- to gol, ma ha corso più di un di Cagliari paolo è uno del gruppo e noi sia- Cambiare testa? Io vado avanti
strare niente a nessuno». Se- mediano. Spiega: «Stiamo at- della seconda mo con lui», dice Maccarone). con le mie idee. Altrimenti ci
condo round: «Era importante traversando un momento deli- giornata, poi due pensi il presidente a fare la
vincere e abbiamo vinto». Uno cato, sappiamo di dover mi- pareggi e sei Il presidente Lombardi Strona- squadra». Paolucci, uno dei gio-
a zero, contro il Siena, che così gliorare, la partita di oggi ha sconfitte. ti, contestato nel secondo tem- catori che divide Stronati e
è ultimo in classifica. Amauri detto che dobbiamo farlo so- Ben tre k.o. po, ha lasciato lo stadio alle Giampaolo, fa: «Ora sarebbe
non cambia espressione: «Dif- prattutto in fase offensiva. Pe- nelle ultime 18.20, con famiglia al seguito e troppo facile sparare nel muc-
ficoltà? Non credo. Forse ho vi- rò vedo che sta tornando la quattro partite scorta. Dopo la gara, il presiden- chio. Io però posso camminare
sto un’altra partita». mentalità vincente, quella del- te si è riunito con Gerolin e Fe- a testa alta. Sono il primo ad ar-
la Juve che conosco». Quella derico. Giampaolo è conferma- rivare al campo e mi alleno sem-
Altri ottimisti Però ha visto la che ritrovi in fondo a un po’ to per un’altra settimana: Bolo- pre con il massimo impegno».
stessa partita di Diego. C’è un L’esultanza di Amauri, 29, al 2˚gol stagionale LAPRESSE d’autocritica. gna e Lazio orienteranno il suo Da oggi, tutti in ritiro.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
20 LA GAZZETTA DELLO SPORT

fIl tecnico, fra turnover e problemi fisici,


SERIE A fatica a mettere in campo l’Inter migliore

GLI ALTRI INFORTUNI SAMUEL E CAMBIASSO OK dovrebbe essere pronto a Diego Thiago bato sera: il piede destro, che
rientrare al massimo domeni- Milito Motta ancora nella partita di marte-
ca a Livorno. La situazione PEGASO dì sera contro la Dinamo
Thiago Motta torna
PIERANUNZI
dell’argentino verrà valutata Kiev gli aveva dato non pochi
a partire da stamattina, quan- problemi, pare aver confer-
do la squadra riprenderà gli mato i miglioramenti dei
E per giovedì Mou allenamenti dopo il riposo di
ieri: Mourinho, se avrà l’ok
dello staff medico che ha fre-
giorni scorsi. Quanto a Cam-
biasso e Samuel, lo stop del-
l’altro ieri è stato deciso all’in-
spera pure in Milito nato la convocazione dei due
ex genoani per la partita con-
tro il Catania, potrebbe an-
segna del turnover, a puro ti-
tolo precauzionale: entram-
bi erano un po’ affaticati,
che decidere di far giocare dunque si è preferito evitare
Se la punta 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
uno spezzone della ripresa a rischi, considerando che il
non ce la fa MILANO dMourinho perde di
nuovo Sneijder, ma già giove-
Milito, che manca dal 3 otto-
bre e molto è mancato — per
centrocampista aveva gioca-
to da titolare le ultime sette
col Palermo, dì, per Inter-Palermo, recupe- sua stessa ammissione — a gare e il difensore le ultime
ra Thiago Motta e forse an- Samuel Eto’o. Che ha rispo- sei.
rientra a Livorno che Milito, che in ogni caso sto bene dopo l’impiego di sa- a.e.

Sneijder: Kiev appesa a un filo


Oggi esami: se è stirato alla coscia, Champions lontana. «Spero di essermi fermato in tempo»
ANDREA ELEFANTE le due gare in cui l’olandese è con grande qualità in attacco.
LUCA TAIDELLI mancato, contro Sampdoria e Una dote fondamentale, so-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Rubin Kazan, il tecnico inizial- prattutto in un campionato co- IERI A QUELLI CHE...
mente ha sempre scelto il me la serie A italiana, che riten-
MILANO d Ci risiamo: Wesley 4-3-3. go tra i più competitivi perché Deciso Eto’o
Sneijder appeso al filo di un ogni squadra è ben preparata
test clinico, e l’Inter pure. Og- Qui da anni Intanto, oggi in tatticamente. Spesso affrontia- «Mai in politica
gi, dopo gli esami previsti in
mattinata, si saprà se l’olande-
Olanda esce un’intervista che
Sneijder ha rilasciato al mensi-
mo avversari che si chiudono
in difesa, ma noi scendiamo
non è sincera»
se sarà recuperabile perlome- le Sportweek, nella quale il sempre in campo per segnare
no per la decisivissima partita centrocampista ha parlato an- cinque gol come al Genoa. Con
di mercoledì 4 novembre a che della sua esperienza in ne- tanti campioni in rosa, trovia-
Kiev, il primo vero crocevia del- razzurro. «Non potevo davve- mo sempre e comunque il mo-
la stagione nerazzurra. Il pro- ro sperare in un inserimento do di segnare. Là davanti sia-
blema c’è, non grave (e non a migliore nell’Inter. E’ come se mo molto efficaci e io mi trovo
caso si è preferito aspettare un fossi qui da anni, non da due a meraviglia in un sistema di
giorno per gli accertamenti) mesi scarsi. Mi trovo bene con gioco che mi concede la libertà
ma c’è: tanto che Sneijder ha di fare ciò che mi piace, cioè
preferito chiedere il cambio al-
la mezzora della ripresa di In-
ter-Catania ed è rientrato negli
spogliatoi con il muscolo della
x COSÌ ALLA
STAMPA OLANDESE
Come se fossi qui da anni
organizzare il gioco d’attacco,
muovermi tra le linee, andare
spesso al tiro e battere gran
parte dei calci da fermo».
Ormai i calciatori si
confessano a cuore aperto ai
coscia destra indurito. Mi sembra di essere settimanali patinati o alle
all’Inter da anni e mi trovo a Frecciata al Real Madrid Come trasmissioni tv. E’ accaduto
Quel riposo di Stankovic... Se il meraviglia in questo sistema la punizione con cui sabato ha ieri pomeriggio a Samuel Eto’o
verdetto di oggi parlasse di sti- di gioco: giochiamo sempre affossato il Catania, prima del- (foto LAPRESSE), centravanti
ramento, sarebbe praticamen- per segnare 5 gol l’infortunio alla coscia destra. del Camerun e dell’Inter,
te impossibile considerarlo a «Spero di essermi fermato in intervistato da Simona Ventura
disposizione per Kiev: la spe- i compagni e con Mourinho. tempo», si limita a dire nell’in- nel corso di «Quelli che il
ranza è che si sia fermato in Lui è uno dei migliori tecnici tervista Sneijder, in attesa de- calcio». La conduttrice ogni
tempo, il che, con dieci giorni del mondo e si confronta spes- gli esami odierni. Anche della settimana ha un faccia a faccia
totali a disposizione, autorizze- so con me. Una cosa molto im- Champions League l’olandese con un grande personaggio del
rebbe a tentare il recupero per portante, perché io sono molto preferisce non parlare, in atte- calcio. La discussione di ieri è
la gara di Champions, evitan- duro ed esigente con me stes- sa dei fatti che l’Inter dovrà caduta anche sulla politica
do nel frattempo il suo utilizzo so, ma è fondamentale che sen- mettere in campo il 4 novem- dove l’attaccante nerazzurro
— e i rischi conseguenti — nel- ta la fiducia dell’ambiente». bre a Kiev. Una battuta comun- sembra avere le idee
le due gare contro Palermo e que il ragazzo la concede: chiarissime, visto che ormai è
Livorno. A posteriori, si può Come piace a me Fiducia che, «Non è certo una coincidenza un cittadino europeo e ora
considerare provvidenziale il da quando è a Milano, non gli che il Milan abbia vinto in casa abita in Italia. Eto’o ha detto
riposo concesso a Stankovic: il è mai mancata. E adesso l’olan- del Real Madrid». Frecciata al che mai si butterà in politica:
serbo sabato sera ha giocato so- dese ricambia senza riserve. club che l’ha scaricato o conces- «Non accadrà mai perché io
lo 20’ e, se Mourinho vorrà uti- «Gente come Maicon, Zanetti, sione ai «cugini» che Wesley sono una persona sincera. E la
lizzare il rombo, potrà occupa- Stankovic, Lucio, Cambiasso, ha contribuito a battere 4-0 il politica non è sincera».
re la posizione di vertice alto al Vieira sa difendere con grande giorno dopo lo sbarco sul pia- fr.vell.
Wesley Sneijder, 25 anni, già due volte a segno in questa stagione AP posto di Sneijder. Anche se nel- aggressività, ma pure proporsi neta Inter?

OGGI ASSEMBLEA
Moratti ripiana
Mette 70 milioni
la foto
La rizollatura
p L’ANTICIPO
Basta poco per
battere il Catania
MILANO (a. cap.) Oggi alle 18.30
di San Siro piace MARCATORI: Muntari (I) al 13',
il presidente Moratti riunisce in a Mou e giocatori Sneijder (I) al 31' p.t.; Mascara
via San Paolo l’assemblea dei (C , su rigore, al 39' s.t.
soci dell’Inter. Nella parte Sabato il terreno di San INTER (4-3-1-2): Julio Cesar 5,5;
ordinaria l’approvazione del Siro (Maicon a terra, nella Maicon 5,5, Lucio 5,5, Cordoba
bilancio e della situazione foto LAPRESSE) ha fatto bella 6,5, Chivu 6,5; J.Zanetti 6,
patrimoniale al 30 luglio 2009 figura. Mourinho, sempre Vieira 6, Muntari 6,5 (dal 40' s.t.
poi la nomina dei consiglieri. molto attento alle Krhin s.v.); Sneijder 7,5 (dal 29'
Nella parte straordinaria condizioni del campo, e i s.t. Stankovic 6); Eto'o 7 (dal
l’aumento di capitale per 70 giocatori si sono detti 43' s.t. Materazzi), Balotelli 6.
milioni di euro previa soddisfatti del All. Mourinho 6.
copertura delle perdite. miglioramento, dopo aver CATANIA (4-3-2-1):
Avendo Moratti la quasi totalità patito spesso per le Campagnolo 5; Potenza 6,
di azioni dell’Inter, è chiaro che precarie condizioni del Silvestre 6, Spolli 5, Capuano
tutto sarà approvato. Ma prato: che ora, dopo il 4,5; Biagianti 5 (dal 1' s.t.
questa è l’occasione per tanti lavoro di rizollatura curato Mascara 6), Carboni 6,5, Llama
soci di fare domande a Moratti dal responsabile dello 6; Delvecchio 5 (dal 31' s.t.
sulla gestione. E il presidente stadio, Barletta, e Plasmati 6), Izco 5,5 (dal 1' s.t.
non si è mai sottratto a quelle dall’agronomo della Lega P.Ledesma 5,5); Morimoto 6,5.
di natura squisitamente Castelli, potrà favorire All. Atzori 5.
tecnica e di calciomercato. anche le qualità tecniche AMMONITI J.Zanetti, Cordoba,
dei nerazzurri. Silvestre, Spolli e Carboni.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
21

fL’ambiente blucerchiato rivive vecchie


SERIE A sensazioni dopo il poker nell’anticipo

s
P
LA CRISI

CONFRONTI Blitz degli ultrà


LA FESTA del Bologna
Che entusiasmo
all’allenamento Nella notte allo stadio duro
C’è l’aria del ’91 1990-91
faccia a faccia con i giocatori
L’ESODO L’AMMISSIONE Dopo 9 turni, appena rientrati da Genova.
In massa a Torino: nonostante i prezzi alti Delneri: «La squadra ha valori assoluti» la Samp dello
Per la gara di Torino con la Juve i tifosi preparano I cori dei tifosi contagiano anche mister Delneri che fa scudetto di Colomba prepara dei cambi
l’esodo, anche se un biglietto di curva costa 30 Euro un’ammissione: «Questa squadra ha valori assoluti» Boskov aveva 15
punti (21 oggi con 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
i 3 punti) uno più
della Juventus BOLOGNA d(a.to) Alle due di notte, di ritorno da

Riapre Samplandia
Genova, dopo l’umiliante ko contro la Samp, il
Bologna ha trovato davanti ai cancelli di Castel-
debole una ventina di tifosi. Erano lì per riversa-
re sui giocatori e lo staff tecnico il malumore
della curva. C’è stato un faccia a faccia con l’al-
lenatore Colomba e qualche titolare. Di Vaio,

Dove il calcio è festa


da capitano, ha accettato il confronto per stem-
1990-91 perare gli animi. Pare infatti che il clima fosse
Come oggi, erano piuttosto caldo anche se non è mai trasceso nel-
7 i giocatori a rete lo scontro personale. Per la partita interna di
in quella Samp (17 mercoledì col Siena, praticamente uno spareg-
i gol, oggi 16), gio-salvezza, i tifosi rossoblù annunciano,
A Bogliasco tifosi in massa per applaudire gli uomini di Delneri Mancini (foto)
il cannoniere
usando il tam tam dei forum, una dura conte-
stazione alla società. Ieri sempre Di Vaio, che
con 4 centri sarà squalificato in seguito all’espulsione, sulle
Proprio come ai bei tempi dello scudetto con la banda di Boskov frequenze di Radio Deejay ha provato ad esse-
re ottimista: «Siamo caduti al punto più basso,
DAL NOSTRO INVIATO zero. Al resto ha pensato Del- perciò adesso possiamo solo risalire. Contro il
FILIPPO GRIMALDI neri, bravo a capire cosa fare Siena, però, dovremo essere più cinici». Sta-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA degli ingredienti che aveva da- mattina il Bologna è tornato a Casteldebole.
vanti: a livello di modulo, scel- L’allenatore Colomba ha voluto tornare subito
BOGLIASCO (Genova) d Cronaca te, uomini. L’opinione comu- al lavoro, con una seduta defaticante, per to-
di una domenica del villaggio ne è che, dalla metà in campo 2009-10 gliersi dalla testa i cattivi pensieri sulla sua
(blucerchiato). Succedono co- in su, questo gruppo non tema Oggi la Samp di squadra, apparsa a tratti impresentabile. Con-
se strane e antiche, in questo confronti. Non è poco. Cassano è al tro il Siena sarà squalificato il capitano Di Vaio,
luogo dove adesso hanno ri- secondo posto al suo posto giocherà Osvaldo, probabile anche
spolverato il nome di un tem- Palanche L’unico mugugno è con 20 punti. il ritorno di Tedesco da titolare. Il nuovo tecni-
po — Samplandia —, quando più di una protesta da genove- Il cannoniere è co potrebbe dare una chance allo sconosciuto
nonno Vuja raccontava che il si con il braccino corto. Fra Pazzini (foto) Gimenez e anche a Marazzina che dovrebbe
suo cane giocava a calcio me- due giorni, a Torino, trenta eu- con 6 gol tornare almeno in panchina.
glio di Perdomo. Altri tempi, ro per un posto nel settore
altro calcio, stesso entusia- ospiti è parso quantomeno ec-
smo. E alle otto e trenta in pun- cessivo. Le riflessioni dei tifosi
to, quando il Mugnaini inizia a non sono state da educande, L’ANTICIPO DI MARASSI
vivere, fuori dal campo c'è già ma l’esodo ci sarà comunque.
un golden retriever al guinza- Nel frattempo, la Samp sem- Il ciclone blucerchiato
glio, con collare blucerchiato, bra sempre più giovane, bella
che di nome fa Bike: ovvero, La festa dei tifosi a Bogliasco dopo il successo col Bologna PEGASO e fantasiosa come quella che Dopo 33 minuti già 4-0
bicicletta, e non sembra un ca- Boskov portò al tricolore quasi
so, visto che la Samp ha voglia diso dove il sole fa capolino tar- quattro lustri fa. Anche se mol- SAMPDORIA-BOLOGNA 4-1
di pedalare a lungo. di, ma i cuori si scaldano mol- to è cambiato, frasi celebri MARCATORI: Pazzini (S) al 8’, Mannini (S) al 17’

Rieccoli Benvenuti. Anzi, ben-


gazza&play to prima, con un applauso
spontaneo ogni volta in cui il
comprese: «Rigore è quando
arbitro non fischia», dicono i
Ziegler (S) al 26’, Mannini (S) al 33’ p.t; Osvaldo (B)
al 18 s.t.
tornati, 19 anni dopo quella SUL TELEFONINO codino del bucaniere Mannini sampdoriani di oggi. E nessu- SAMPDORIA (4-4-2): Castellazzi 6; Stankevicius
stagione. Un paradiso: laggiù, I GOL DI MANNINI passa davanti alla gradinata no dica che i sampdoriani si 6,5, Lucchini 6 (dal 34’ s.t. Accardi s.v.), M. Rossi
in spiaggia, fanno i bagni. sud in trasferta festiva a Bo- prendono troppo sul serio. 6,5, Zauri 6; Mannini 7,5, Poli 7 (dal 1’ s.t. Tissone
Quassù, i tifosi gridano, com- Inquadra* il codice oppure gliasco, mentre il mister parla 6,5) Palombo 7 (dal 42’ s.t. Franceschini s.v.)
mentano, ricordano. Lo dice invia un SMS al fitto fitto con Asmini. Ziegler 7; Pazzini 7, Cassano 7,5. All. Delneri 7,5
34 04 34 34 34 con 3001
anche uno striscione, un cult
ALLE 10 SUL NOS TRO SITO BOLOGNA (4-3-3): Viviano 5; Zenoni 5,
in gradinata sud: «Mio padre
per Mancini io per Pazzini», Z
*Per le
Proviamoci Che duri o no, nell'
analisi dell’a.d. Marotta, il PARTEC IP A AL
VIDEOCHAT COI N
LA Portanova 5, Britos 5 (dal 17’ s.t. Moras 6), Lanna
4,5; Guana 5, Mudingayi 4,5, Valiani 5; Vigiani 5
mentre Delneri ammette col giorno dopo, si intuisce la gio- (dal 24’ s.t. Adailton 5), Di Vaio 4, Zalayeta 6 (dal
solito pudore: «Qui ci sono va-
istruzioni
vai nella ia di chi comincia a rendersi NICOLA POZZ 17’ s.t. Osvaldo 6). All. Colomba 5.
lori singoli di livello assoluto». sezione conto della gioielleria di fami- ARBITRO: Saccani 6,5.
Altri mondi glia. Giova ricordarlo: leader NOTE: Espulso Di Vaio. Ammoniti Poli.
alla fine
La festa Ci sono duecento mac- come Castellazzi e Cassano so- Stankevicuis e Lucchini (S), Guana e Zenoni (B)
chine in questo angolo di para-
del giornale
no arrivati alla Samp a costo Gazzetta.it

In quanto minorenni, i ragazzi che parteciperanno all'evento saranno accompagnati dallo staff di Ford dall'ingresso fino all'uscita dello stadio. L'iscrizione al concorso dovrà essere effettuata da un genitore.
Estrazioni: 29 ottobre 2009 entro le ore 10.00. Concorso valido dal 08/09/09 al 09/12/09. Ammontare complessivo del montepremi € 19.800 IVA esclusa. Costo della telefonata in base al piano tariffario personale.
Info e regolamento su www.ford.it

Ford cerca 11 centrocampisti. Ford porta tuo figlio in UEFA Champions League.
AC Milan - Real Madrid FC
ACF Fiorentina - Debreceni VSC
Se tuo figlio ha tra i 14 e i 16 anni, con Ford può vivere l’emozione unica di accogliere
la sua squadra del cuore al centro del campo e assistere gratis alla partita. Chiama il
numero 02.48750705 - nei giorni 27 e 28 ottobre dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle
14.00 alle 18.00 - e partecipa all'estrazione.
L’emozione più bella vivila con noi.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
22 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 9a GIORNATA
w
S
IL FILM
Il nuovo I NUMERI

2
Prima del gol
la parata di Frey
poi la rissa Napoli gli errori dal
dischetto per
Quagliarella in
Serie A, su tre

sa volare
calciati. Contro
il Palermo
aveva colpito la
traversa

364
La Fiorentina i giorni
trascorsi
dall’ultima
vittoria esterna
35’ s.t.
Rigore per il Napoli: sul dischetto
Quagliarella, Frey si allunga sulla
destra e respinge il tiro AP
si arrende del Napoli in
Serie A, il 26
ottobre 2008
contro la Lazio

a Maggio 1a
vittoria DIRETTA SUL NOSTRO SITO DALLE ORE 12
Gli azzurri tornano a vincere per Mazzarri
nelle sfide in Oggi Prandelli riceverà in Gazzetta
panchina con il Premio Facchetti-Il bello del calcio
in trasferta dopo quasi un anno Prandelli. Negli
8 precedenti MILANO Oggi a mezzogiorno, presso la sede della Gazzetta nella sala
per lui 4 k.o. e Buzzati (via Balzan 3, angolo via san Marco 21), Cesare Prandelli
4 pareggi riceverà il Premio Internazionale Giacinto Facchetti - Il bello del calcio.

43’ s.t. Saranno presenti, con la famiglia Facchetti, Gianni Petrucci, Giancarlo
Abete, Maurizio Beretta, Massimo Moratti, Andrea Della Valle, Marco
Un’entrata fallosa di Gilardino su De Tronchetti Provera e altri personaggi dello sport. Prandelli riceverà
Sanctis accende una rissa in campo una scultura di Stefano Pierotti e un assegno di 10 mila e che ha
fra le due squadre LAPRESSE destinato alla Fondazione Veronesi. Cerimonia in diretta su Gazzetta.it.

s
LUCA CALAMAI continuo per i viola.
FIORENTINA 0 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
Dentro Gila La Fiorentina del
LE PAGELLE di L. CAL.
FIRENZE dIl presidente De Lau-
NAPOLI 1 rentiis può tornare tranquilla-
LE FRASI primo tempo è incapace di fa-
re male. Mutu, costretto a fare FIORENTINA 5 NAPOLI 7
GIUDIZIO 777 mente a occuparsi di cinema. la prima punta classica, si per- IL MIGLIORE
PRIMO TEMPO 0-0
MARCATORE Maggio al 43’ s.t.
E del prossimo film di Natale.
Il «nuovo» Napoli vola. Due
de giocando spalle alla porta e
Jo-Jo è tutto fumo e niente ar-
h 7,5 FREY DE SANCTIS 6,5 Combatte con
dei fastidi muscolari ma non si fa
Tre miracoli più il rigore parato a sorprendere da Gilardino.
FIORENTINA (4-2-3-1) partite, sei punti. La scelta di rosto. E dire che Cristiano Za- Quagliarella. Resta un attimo GRAVA 6 Il solito lottatore.
Frey; De Silvestri, Gamberini, Natali consegnare la panchina a Wal- netti e Montolivo riescono a sorpreso dal tocco vincente di
(dal 29' s.t. Comotto), Gobbi; Montoli- ter Mazzarri sta pagando visto garantire continui rifornimen- Maggio. Ma stiamo parlando di un RINAUDO 6 Grinta e personalità.
vo, C. Zanetti; Santana (dal 30' p.t. che nel giro di pochi giorni la E' lui il punto di riferimento della
ti alla linea offensiva. Prandel- campione non di un mostro.
Jorgensen), Jovetic, Vargas; Mutu
(dal 1' s.t. Gilardino).
squadra partenopea è passata V li inserisce in avvio di ripresa difesa partenopea.
dalla zona retrocessione alla Maggio Gilardino al posto di Mutu. E DE SILVESTRI 6,5 Quando parte, CONTINI 6 Cuore di capitano. A
ALLENATORE Prandelli. PANCHINA È innegabile che palla al piede, sembra lanciato da volte si fa tradire dall'irruenza.
Avramov, Natali, Pasqual, Castillo.
zona-Europa. Il Napoli, dopo Gila piazza subito una zampa-
quattro sconfitte consecutive qualcosa sia una fionda.
NAPOLI (3-4-2-1)
ta. Un destro in scivolata che MAGGIO 7 Combatte una sfida
in trasferta, torna a vincere cambiato con impegna De Sanctis. Ma la Fio- GAMBERINI 5,5 Perde di vista tutta muscoli e corsa con Vargas
De Sanctis; Grava, Rinaudo, Contini;
Maggio, Gargano, Pazienza, Aronica; lontano dal San Paolo. Batte Mazzarri. rentina ha poca benzina nelle Maggio nel momento decisivo. poi segna un gol alla Pablito Rossi.
per 1 a 0 la Fiorentina e il risul- È l’uomo della Errore fatale. Un ex molto rimpianto.
Hamsik, Lavezzi (dal 46' s.t. Datolo); gambe; il Napoli, invece, pres-
Quagliarella (dal 41' s.t. Denis). tato è addirittura stretto visto svolta sa, recupera palla e riparte. NATALI 6 Gambe di legno ma GARGANO 6,5 Fa la guerra con
ALLENATORE Mazzarri. PANCHINA Iez- che, oltre al gol di Maggio, ci Frey compie l'ultimo miracolo buon senso tattico. Si infortuna chiunque gli passi vicino.
zo, Pià, Bogliacino, Cigarini, Rullo. sono altre tre occasioni d'oro e al 35' neutralizzando un gene- S accelerando su Lavezzi. Recupera, però, tanti palloni.
un rigore sbagliato. Pranzo ric- roso calcio di rigore concesso Christian COMOTTO s.v. Difensore centrale PAZIENZA 5,5 Più ombre che luci.
ARBITRO Morganti di Ascoli Piceno. Maggio,
co, insomma. Stecca, invece, dal mediocre arbitro Morganti per necessità. Non sfigura.
ESPULSI: nessuno. 27 anni esulta ARONICA 6 Macina chilometri
AMMONITI Gamberini (F), C. Zanetti la squadra di Prandelli. Vuota per un contatto Gobbi a Ham- GOBBI 5 Provoca il calcio di sulla fascia sinistra. Con poca
più nelle gambe che nella te- sik. Quagliarella sceglie l'ango- dopo il gol rigore. Sembra stanco.
(F), Mutu (F), Grava (N), Aronica (N), qualità.
Rinaudo (N) e Contini (N) per gioco fal- sta. Non paga la scelta di parti- lo di sinistra ma Frey schizza MONTOLIVO 6 Parte bene. Poi,
loso. V IL MIGLIORE
NOTE Spettatori 30.000 circa dei quali
re con Gilardino in panchina
anche perché i giocatori viola, Frey
Abbiamo
come una molla e va a deviare. scende dal palcoscenico.
ZANETTI 6,5 Confeziona un assist
h 7 HAMSIK
6.515 paganti per un incasso di 143.539; per tutto il primo tempo, van- Il colpo di Maggio Mazzarri, dal- al bacio per Vargas poi cerca di Confeziona palloni d'oro per
20.349 abbonati per una quota di
no a cercare Mutu, in versione accusato la Lavezzi e Quagliarella; provoca il
la tribuna, ordina la prima so- accendere una Fiorentina in
443.148,50. Tiri in porta: 4-7; tiri fuori: 7-2;
Totti, in maniera sbagliata, stanchezza riserva di energie. rigore che Quagliarella fallisce; è
angoli: 5-4; fuorigioco 3-5. Recuperi: primo
dopo Budapest, stituzione. Dentro Denis al po-
tempo: 1'; secondo tempo: 5'. con lanci lunghi. Poi, quando dentro tutti i momenti importanti
ma nessun sto del confuso Quagliarella. SANTANA 6 Solo trenta minuti ma
MOMENTI CHIAVE in avvio di ripresa entra Gilar- con buona intensità. del Napoli.
dramma E' l'idea giusta. Il Napoli non si
PRIMO TEMPO dino e la Fiorentina ritrova il accontenta del pareggio, attac- JORGENSEN 5,5 Ragazzo d'oro
suo equilibrio tattico non ci so- LAVEZZI 6,5 Si mangia un gol da
2' Gran tiro di Maggio bloccato da ca. Sente di avere qualcosa in ma ormai a fine carriera. urlo. Ma reagisce da gran
Frey. no più le energie giuste per più. Proprio Denis confeziona JOVETIC 5,5 Jo-Jo agita i suoi giocatore mettendo in costante
22' Tocco verticale di Zanetti per Jo- scardinare il bunker avversa- un cross interessante sul quale riccioli ma stavolta non lascia il affanno la difesa della Fiorentina.
vetic: il diagonale termina di poco a rio. La squadra viola, che riab- si avventa il solito, geniale segno. DATOLO s.v. Entra nei minuti di
lato. braccia Andrea Della Valle pre- Maggio. Tocco da artista e pal- VARGAS 6,5 E' l'unico a trovare recupero.
30' Hamsik libera Lavezzi: conclusio- sente in tribuna dopo due me- la in rete. Il Napoli non vince- varchi nel bunker del Napoli. Ma i
ne a botta sicura ma Frey respinge. si di assenza, resta comunque QUAGLIARELLA 5 - Sbaglia il
Ribatte Maggio ma il portiere viola re- va lontano dal San Paolo da suoi cross, stavolta, vanno a rigore e tanto altro. Un
spinge ancora. in area Champions. quasi un anno: ultimo succes- vuoto. momentaccio.
SECONDO TEMPO so il 26 ottobre 2008, a Roma MUTU 5,5 Lo cercano con palloni DENIS 6 Entra e cesella l'assist
La chiave Mazzarri (espulso contro la Lazio. La Fiorentina lunghi. Come si fa con un
2' Conclusione di Gilardino deviata da per Maggio. Soltanto pochi minuti
De Sanctis. per proteste a metà del secon- incappa in un inatteso passo centravanti classico. Ma questo ma di quelli che fanno la
do tempo) ha cambiato cuore falso. Ma non è facile abituarsi non è il suo mestiere. differenza.
35' Calcio di rigore concesso al Napo-
li per fallo di Gobbi su Hamsik. Batte e schemi al Napoli. La mossa al doppio binario Cham- GILARDINO 6 Entra e sfiora il gol. All. MAZZARRI 7 Ha cambiato
Quagliarella ma Frey in volo devia. vincente è quella di avanzare pions-campionato. In questi Cerca inutilmente il pallone giusto. anima al Napoli. E siamo appena
c GOL! 43' Cross di Denis in area di il raggio d'azione di Hamsik. Il giorni si è parlato tanto, forse All. PRANDELLI 6 Lo aveva detto all'inizio. Mezzo voto in meno per
rigore della Fiorentina: Maggio antici- fuoriclasse slovacco ha passo e troppo, dei tre «tenori» viola sabato: «Non mi piace il clima di l'espulsione. Il suo maestro Ulivieri
pa tutti e beffa Frey con un tocco ele- talento. Può essere il trampoli- Gilardino, Mutu e Jovetic. E di questa vigilia». Aveva capito tutto. approverà.
gante, no di lancio per contropiedisti un turnover che, in futuro, dif-
doc quali Lavezzi e Quagliarel- ficilmente coinvolgerà ancora TERNA ARBITRALE: MORGANTI 5 Dubbio il rigore concesso. Ce n’era
la o il finalizzatore della mano- Gilardino. L'unica vera prima uno netto, invece, per mano di Gamberini. Romagnoli 5; Nicoletti 6
vra offensiva. Ieri, un pericolo punta della Fiorentina.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
23

Maggio gira in
I VINCITORI DE LAURENTIIS POLEMICO
s GLI SCONFITTI DELLA VALLE TORNA
porta e
realizza il gol
partita ANSA
«Se squalificano LE FRASI Prandelli critico
Mazzarri, questo «Dobbiamo leggere
calcio è truccato» meglio le partite»
MATTEO DALLA VITE

Il tecnico: «Modulo to», ha detto De Laurentiis nel V 5 RIPRODUZIONE RISERVATA


dopo partita. Una dichiarazio- De
nuovo? Mi piace ne dura, dettata forse dalla de-
lusione di non poter avere in
Laurentiis
Mazzarri
FIRENZE d«Tranquilli, la squadra c’è». Andrea
Della Valle esce dal Franchi poco dopo le 18. E
sempre essere panchina l’allenatore in una ha capito subito rasserena. Per lui, Gran Ritorno e coro dalla Fie-
partita così importante come come mettere sole, e applausi: in mattinata è andato dalla squa-
imprevedibile» quella di mercoledì sera: al in campo dra, poi allo stadio. «L’emozione è stata molta,
San Paolo ci sarà il Milan. questa squadra mi sono commosso per il saluto dei tifosi. E’ stata
DAL NOSTRO INVIATO dura stare lontano da Firenze, ma era giusto tor-
MIMMO MALFITANO Lo schema «Se venissi squalifi- nare dopo aver fatto quel gesto che alcuni hanno
5 RIPRODUZIONE RISERVATA cato sarebbe una vera e pro- ritenuto un atto di permalosità ma che era cosa
pria beffa, perché non ho offe- molto più profonda, che serviva a ridare equili-
FIRENZE dQuanti complimen- so nessuno. Ho soltanto detto brio un po’ a tutti». E il riferimento non è ai tifosi.
ti! Walter Mazzarri se li pren- al guardalinee di segnalare al-
de tutti. Il Napoli è ritornato al- l’arbitro che la spinta di Vargas Assalto al Genoa «Se mi sono allontanato tempo-
su Maggio era da ammonizio-
la vittoria in trasferta dopo un
ne», racconta Mazzarri che via
V raneamente? — dice Andrea Della Valle — Sì,
anno ed i maggiori riconosci- Della Valle ma la proprietà non ha mai lasciato, anzi siamo
menti gli arrivano proprio dai telefono ha comunicato al se- Mi ha stati sempre vicini, telefonicamente li ho sentiti
condo, Frustalupi, le variazio- commosso il
suoi giocatori. Maggio, Aroni- spessissimo. Oltretutto ho un staff dirigenziale
ni tattiche e le sostituzioni.
ca, Gargano, tutti ad esaltare saluto dei tifosi. ottimo, Cognigni e Mencucci hanno fatto un
«Volete sapere del modulo nuo-
la bravura e le intuizioni del vo? A me piace essere impreve- Nonostante grande lavoro, del resto parleremo con calma.
nuovo allenatore. Un vero dibile. E mi regolerò a seconda il k.o. è stata Ora andiamo dal Genoa, campo difficile. Ma alla
trionfo per colui che Aurelio dell’impostazione dell’avversa- una bella partita Fiorentina piacciono le cose difficili».
STAMPA INGLESE De Laurentiis ha voluto forte- rio», osserva nel commentare
mente e che ha avviato il nuo- Lo spogliatoio Gila in panca, dentro JoJo e Mutu.
Hamsik è nel mirino di Ancelotti vo corso preteso dal dirigente
quel 3-4-2-1 che ha permesso
al Napoli di conquistare i primi Prandelli spiega: «Dovevano fare i movimenti co-
Il Chelsea mette sul piatto 20 milioni con due vittorie. 3 punti lontano dal San Paolo. me contro il Liverpool e non li hanno fatti. Per
«Purtroppo, c’è poco tempo diventare grandi dobbiamo essere capaci di leg-
LONDRA Il Chelsea potrebbe offrire al Napoli quasi 20 milioni di L’espulsione Il pomeriggio di per gioire, dobbiamo pensare gere le partite». Seba Frey, che prende il primo
euro, per assicurarsi Marek Hamsik a patto che la Corte Arbitrale Mazzarri, però, è stato mac- al Milan. Questa vittoria può gol al Franchi della stagione: «L’ultimo rigore lo
dello Sport permetta al club di compiere operazioni in entrata nel chiato dall’espulsione avvenu- servirmi per pretendere di più parai in semifinale Uefa contro i Rangers: si vede
mercato di gennaio. Lo scrive il «Times» secondo il quale Ancelotti ta a metà del secondo tempo. dalla squadra. Sono convinto che non porta bene. Il gol? Bravo Maggio».
avrebbe individuato nel centrocampista slovacco del Napoli Un provvedimento abbastan- che se i ragazzi continueranno
l'obiettivo numero uno per la prossima sessione di mercato. Il za ingeneroso che ha scatena- a seguirmi, faremo grandi co- Incidenti La questura ha comunicato che alcuni
Chelsea ha fatto ricorso contro il divieto imposto dalla Fifa in to la reazione del presidente: se. Intanto, sono già stati mol- tifosi viola nel dopogara hanno aggredito vicino
seguito al caso del giovane calciatore Gael Kakuta. «Se lo squalificano, allora vuol to pratici nell’assimilare le mie allo stadio due fan del Napoli, medicati in ospe-
dire che questo calcio è trucca- indicazioni tattiche». dale.
24
R
Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. “Finanziamento a Tasso 0”. Offerta valida dal 5 ottobre al 1° novembre 2009. Importo minimo finanziamento a partire da € 500,00. Per tutte le condizioni contrattuali si rinvia ai fogli informativi a disposizione della clientela presso
i punti vendita e sul sito internet della finanziaria. Salvo approvazione di Findomestic Banca S.p.A.. Qualora l’operazione insista o costituisca il primo utilizzo di una linea di credito, si applicheranno i seguenti costi: Spese tenuta conto € 1,03, Bollo su estratto conto € 1,81.
Qualora costituisca un’operazione di credito classico, si applicheranno invece i seguenti costi: spese di incasso rata € 1,30, imposta di bollo dello 0,25% dell’importo finanziato.
LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009

Listino
2.890€
LA GAZZETTA DELLO SPORT

24 rate mensili da

95,41€
2.290€
Promozione
rivestito in vera pelle conciata in Italia

senza acconto e senza interessi. (Tan e Taeg 0%)


Divano Taylor composizione come foto (250x225 cm)
mia!
Chiara Edelfa Masciotta
a casa

Eleonora Daniele, Chiara Edelfa Masciotta e il mondo Billionaire.


Nascono così le linee Carlo Conti, Manuela Arcuri, Cristina Chiabotto,
Chateau d’Ax propone le PRIVATE COLLECTIONS: l’arredo della casa
Benvenuti

scelto e realizzato secondo le direttive dei personaggi amati dal pubblico.


http://ger-one4you.blogspot.com/

Goditi la vita!
Scegli Chateau d’Ax.

www.chateau-dax.it - numero verde 800-132 132


140 negozi in Italia aperti anche domenica pomeriggio
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
25
#

SERIE A 9a GIORNATA
x LE PAGELLE
Un grazie all’Udinese: HANNO
DETTO
PALERMO 6
di F.C.

è Palermo Champions h IL MIGLIORE


7 SIRIGU
Decisivo in almeno tre occasioni,
mostra grande prontezza di
riflessi e anche senso della
posizione.
I friulani sprecano l’impossibile e incassano il terzo k.o. consecutivo Bovo
V MIGLIACCIO 6 Salvato dall’arbitro
nell’occasione del fallo da rigore
L'Udinese ha
Decide Bovo con una deviazione di Asamoah: giovedì Zenga sfida l’Inter giocato meglio,
ma questa
su Sanchez, provvidenziale su Di
Natale.
GOIAN 5,5 Non è sempre preciso
vittoria ci
e a volte mostra qualche limite.
PALERMO 1 consente di
affrontare l'Inter BOVO 6,5 Restituito all’antico
senza timori ruolo di terzino sinistro ha qualche
UDINESE 0 problema con Sanchez, inventa un
gol molto pesante.
GIUDIZIO 777
CASSANI 6 Ingaggia un bel duello
PRIMO TEMPO 0-0 con Pepe che si conclude in
MARCATORI Bovo al 42' s.t. parità.
PALERMO (3-4-1-2) Sirigu; Migliac- SIMPLICIO 5,5 Meno brillante che
cio, Goian, Bovo; Cassani, Simplicio, in altre occasioni, non riesce ad
Bresciano, Balzaretti (dal 5' p.t. Bla- incidere.
si); Pastore (dal 14' s.t. Budan); Cava- V
ni (dal 37' s.t. Succi), Miccoli. ALL. Zen- Goian BRESCIANO 6 Impensierito dai
ga. PANCHINA Rubinho, Nocerino, Vittoria contro centrocampisti bianconeri limita
Bertolo, Melinte. molto la manovra offensiva
una grande (Balzaretti s.v.).
UDINESE (4-3-3) Handanovic; Ba- squadra.
sta, Coda, Zapata, Pasquale; Inler, BLASI 6 Incide poco in mezzo al
D'Agostino (dal 37' s.t. Sammarco), Abbiamo
campo ma è provvidenziale nella
Asamoah (dal 46' s.t. Corradi); San- meritato perché deviazione in angolo sulla
chez, Di Natale, Pepe (dal 31' s.t. Flo- abbiamo avuto pericolosa incursione in area di
ro Flores). ALL. Marino. PANCHINA Be- diverse occasioni Floro Flores.
lardi, Felipe, Lukovic, Lodi.
PASTORE 5 Non riesce a entrare
ARBITRO De Marco di Chiavari. mai nel vivo della sfida, seguito
ESPULSI nessuno. quasi a uomo dai difensori
AMMONITI Bovo, Migliaccio, Coda g. bianconeri.
scorretto; Sanchez comp. non reg. BUDAN 6 Il suo ingresso muta gli
NOTE spettatori paganti 4.464 per un equilibri della gara.
incasso di 37.315 euro, abbonati
CAVANI 5,5 Si vede raramente
16.370 per una quota di 237.200 eu- V dalle parti di Handanovic (Succi
ro. Tiri in porta 5-7. Tiri fuori 4-7. In Zapata s.v.).
fuorigioco 6-4. Angoli 11-7. Recuperi: Dobbiamo
primo tempo 1', secondo 4'. MICCOLI 5,5 Si fa pescare spesso
Cesare Bovo, 26 anni, romano, difensore, realizza il gol decisivo verso la fine della partita: tre punti pesanti per il Palermo ANSA continuare su
in fuorigioco, non trova il ritmo
questa strada
giusto.

w
DAL NOSTRO INVIATO La chiave A rischio di apparire Palermo Champions Neanche grande merito di indovinare il per puntare in
FRANCESCO CARUSO ripetitivi, dobbiamo sottolinea- lontano parente della squadra tiro da 3 punti con la complici- alto, cercando ALL. ZENGA 6 Ridisegna la
5 RIPRODUZIONE RISERVATA re che la partita gira sui tanti che aveva battuto con merito la tà di Asamoah regalando alla di vincere anche squadra dopo l'infortunio di
Balzaretti. E’ giusta la mossa
errori in fase di conclusione del- I NUMERI Juve 3 settimane fa, il Palermo Favorita un pomeriggio da sbal- le partite difficili
Budan, ma forse è arrivata un po’
PALERMO dFotografia di una l’Udinese. Il più grave, commes- — ed è quel che conta — è lo. in ritardo.
vittoria imponderabile. Ecco il so da Di Natale intorno alla l’espressione della concretez-

9
bello del calcio. O il «brutto» a mezzora quando l’attaccante za: bravo a cogliere l’attimo ed Udinese sprecona I problemi ro-
della Nazionale si libera in incamerare la terza vittoria di sanero comunque nascono so-
seconda dei punti di vista. La
morale è che il Palermo si ag- area di Migliaccio e sul tiro non fila e agguantare la Fiorentina prattutto in mezzo al campo do- UDINESE 6
giudica una partita dopo avere trattenuto da Sirigu torna ad i gol subiti finora al quarto posto piombando in ve Inler e Asamoah hanno la HANDANOVIC 6,5 Incolpevole sul
rischiato ripetutamente di per- impossessarsi della sfera, scar- dal Palermo zona Champions. I siciliani per- meglio su Bresciano e Simpli- gol, provvidenziale in un paio di
derla. E per l’Udinese anche il ta il portiere ma concede a Mi- contro i 12 presi dono dopo 5 minuti Balzaretti cio. Ma a che serve fare la parti- V interventi su Miccoli.

pari sarebbe stato una beffa. gliaccio il tempo per il miraco- dall’Udinese. che si fa male da solo per le cat- ta e tenere il pallino costante- Inler BASTA 6 Limita le discese, ma è
Ma quando non si capitalizza loso recupero in scivolata che Parità sui gol tive condizioni del terreno. mente in mano senza riuscire a Meritavamo noi. attento in copertura.
ciò che si produce, è il momen- evita un gol a porta vuota (e Di fatti: entrambe le Zenga ridisegna la squadra pas- segnare? Marino ritrova il gio- Ma nel calcio, CODA 6,5 Impeccabile sugli avanti
Natale si congratula col rosane- squadre ne hanno sando al 4-3-1-2. Dentro Blasi co, nonostante la terza sconfit- si sa, va in rosanero bloccati con
to di cominciare a fare un po’ di
ro). E però anche la strenua re- realizzati 12 piazzato sulla destra del centro- ta consecutiva (dopo Inter e questo modo. tempestività.
sana autocritica. Poi magari ci sistenza del Palermo e la voglia campo al posto di Cassani arre- Atalanta) ora deve provare a Se attacchi ZAPATA 6 Fa la sua parte dietro e
si può anche accanire contro di non accontentarsi del botti- trato in difesa con Migliaccio dare concretezza ai suoi sotto e non riesci a per poco non segna.
l’arbitro colpevole di avere sba- no minimo è un altro modo per centrale al fianco di Goian e Bo- porta. Oppure provare a con- segnare le prendi PASQUALE 6 Dalla sua parte
gliato a raffica e soprattutto di leggere la terza vittoria conse- vo a sinistra, in un ruolo che vincere Di Natale a defilarsi sul Cavani combina poco.
non aver dato almeno un rigo- cutiva dei rosanero. Quella che aveva ricoperto in passato sia fianco dell’attacco per schiera-
re ai friulani, probabilmente INLER 6,5 Una roccia in mezzo al
potrebbe segnare una concreta con la Roma che l'anno scorso, re Floro Flores prima punta. Ep- campo, pronto a bloccare le
due. Mentre il Palermo ha il me- svolta per il campionato rosa- occasionalmente, col Genoa. pure fra le parate di Sirigu e le iniziative avversarie e a fare
rito di riuscire a capitalizzare nero, che non sarà magari da Ma Sanchez non è certo il clien- occasioni sprecate l'area rosa- ripartire i suoi.
ciò che la fortuna gli serve su scudetto ma potrebbe regalare te ideale per il revival di Bovo. nero è casa dell’Udinese: una D'AGOSTINO 5,5 Non incide come
un piatto d’argento. a Zamparini la grande Europa. Che comunque tiene e ha il magra consolazione. ci si aspetta da un regista del suo
calibro ma argina molto Pastore
(Sammarco s.v.).
L’ALLENATORE ROSANERO ASAMOAH 6,5 Altro
centrocampista in crescita nella
variegata scacchiera di Marino

Zenga: «Bravi, la squadra è in crescita» (Corradi s.v.).

h IL MIGLIORE
7 SANCHEZ

zurri: mille emozioni si arram- vole a noi... Le occasioni più ni- Imprendibile sulla fascia e perenne
Marino: «Nostre picheranno sulla pelle all'in- tide le abbiamo avute noi, Siri- spina nel fianco della difesa del
Palermo. Molto attivo, procura
le occasioni più gresso in campo. gu ha compiuto interventi im-
portanti. Ci gira male, ma il gio-
anche il possibile rigore del
vantaggio.
nitide». Furto a In volo «Bravi, bravissimi, i miei co è tornato. Stiamo ritrovando
ragazzi — ha detto il tecnico certi equilibri. Sarei arrabbiato DI NATALE 5,5 Ci prova in tutti i
casa di Miccoli —, abbiamo avuto le nostre oc- anche se avessimo pareggiato, modi ma ha sulla coscienza un gol
casioni, sono contento del risul- figuratevi come sto...». che non ha realizzato a porta vuota.
ALESSIO D'URSO tato e della crescita della squa- PEPE 5 Paga l’eccesso di foga
5 RIPRODUZIONE RISERVATA dra. Dispiace soltanto per l'in- Spavento Il fuoriprogramma dell'ex avvelenato.
fortunio a Balzaretti (sospetta (sgradevole) della giornata è FLORO FLORES 6 Il suo ingresso
PALERMO dTerza vittoria di fila, distrazione muscolare al flesso- andato in scena ieri pomerig- dà man forte ma non è sufficiente
quinto risultato utile consecuti- re della gamba sinistra, ndr) e gio lontano dal Barbera, a casa a sbloccare.
vo, l'Inter all'orizzonte: Walter per la squalifica di Bovo». di Fabrizio Miccoli dove men- ALL. MARINO 6 Paga soltanto la
Zenga e il suo Palermo da tre era in corso la partita si sono mancanza di fortuna.
Champions avanzano senza pa- Rabbia Sul volto di Pasquale introdotti due malviventi a vol-
ura. Facile immaginare con Marino tutta la delusione per la to scoperto: paura per i familia- TERNA ARBITRALE: DE MARCO 4
quanto orgoglio l'Uomo Ragno sconfitta nei minuti finali: «So- ri dell’attaccante rosanero, un Sbaglia sul rigore non concesso
si presenterà giovedì sera al Me- no arrabbiato, rammaricato — anello e denaro in contanti il per atterramento di Migliaccio
azza, lo stadio della sua vita da ha ammesso l'allenatore —. C'è bottino della rapina a mano ar- su Sanchez. Niccolai 5-Papi 5.
giocatore, al cospetto dei neraz- stato qualche episodio sfavore- L’allenatore del Palermo, Walter Zenga FOTOPRESS mata.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
26 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 9a GIORNATA
corsi e ricorsi M
di GERMANO BOVOLENTA
gbovolenta@gazzetta.it
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

Serse, il pallone e il fiume


E’ tornato Serse Cosmi. Con che si chiama come il
la sua voce da doppiatore di fratello di Fausto Coppi,
film anni Cinquanta, in perché il papà era un
bianco e nero. E’ tornato in «Coppiano» che ha vissuto
una domenica romana piena di passioni. Era un padre
di colori. Ci mancava, Serse. enorme, Antonio. Viaggiava
Storia di alcuni anni fa, con un’Ape azzurra con su
all’Olimpico: guida il scritto «Solo Coppi temo».
Perugia contro la Lazio. Antonio ha messo al mondo Francesco Tavano, a destra,
Protesta con la sua calda e un bravo figlio. Perché esulta con Antonio Candreva AFP
potente voce. Lo cacciano, Serse, anche se prende a Ecco il disegno del gol di Francesco Tavano: l’ex romanista entra in area e mette in rete di piatto destro RINALDI
scende nel sottopassaggio pugni le panchine e ogni
con il cappellino. Si ferma, tanto sbarella, è un buono. RUGGIERO PALOMBO

Cosmi&Tavano
alza testa e scandisce: Hanno scritto di lui: è un
«Forza-Roma!». Ieri ha italiano particolare, una 5 RIPRODUZIONE RISERVATA

battuto la Roma. Prima magnifica persona. Sincero


e chiaro. Con i presidenti, i ROMA dQuesta volta non c’è ar-
partita, prima trasferta, bitro Rosetti o zona Ranieri,
prima vittoria. Viene da suoi giocatori, la vita. Serse
quando deve dire una cosa quella dei recuperi last minute,
Brescia dove non è andato

non perdonano
la dice. Va giù dritto e poi che tenga. Questa volta insie-
bene. Era fermo, la B l’aveva paga. Chissà quanto me a Totti non c’è Pizarro, l’uo-
chiamato. Ma della B non resisterà a Livorno con lo
aveva più voglia e allora s’è mo del secondo tempo di Lon-
Spinelli in giallo. dra col Fulham, bloccato dal
messo sulla sponda del C’è nel libro di Serse un
fiume. E ha aspettato. mal di schiena. Questa volta, ge-
passaggio molto dolce. Da nerosità a parte, non c’è la Ro-
Il fiume attraversa la vita di

La Roma cade
bambino aveva un pallone ma, cui non basta nemmeno
Serse. Lui è figlio dell’uomo di cuoio numero 5. Tutte le
del fiume. Suo padre l’ultima mezzora in superiorità
sere lo spalmava di grasso. numerica causa espulsione del
Antonio è custode del Tevere Poi un giorno il pallone gli è
perugino, fiumarolo, portiere De Lucia, uno scriteria-
scappato, è andato sulla
bagnino, tutore. E Serse strada e un camion lo ha to. E così, l’ultimo zero ancora
quando diventa un investito. Serse racconta presente nella classifica del
allenatore famoso scrive
(assieme a Enzo Bucchioni)
quella storia: «Il rumore del
pallone che muore». Come
Il Livorno vince all’Olimpico con un gol dell’ex campionato italiano, le zero vit-
torie del Livorno, viene cancel-
un libro sul suo calcio e su lato nel giorno più improbabi-
suo padre. E lo titola
«L’uomo del fiume». E’ un
fosse scomparsa una
persona cara. Giallorossi male: non basta mezz’ora 11 contro 10 le, in un Olimpico semideserto
e più rassegnato che incline al-
Ieri Serse e il suo pallone
libro bellissimo, di storie e di sono tornati dalle parti del la contestazione. Due opere pri-
sogni. Dentro c’è lui, Serse, Tevere romano. me stagionali: di Tavano, uno

Per noi il miglior modo di far muovere


Mercedes-Benz è un marchio Daimler.

l’economia è ridurre i consumi.


Sprinter Euro 5. Il motore più efficiente dell’economia.

Oggi Mercedes-Benz Sprinter è ancora più efficiente ed ecosostenibile: con le nuove motorizzazioni diesel Euro 5
• Sprinter Friendly Euro 5 da a 4 o 6 cilindri e il nuovo cambio manuale ECO Gear 6 marce riduce le emissioni e abbatte i consumi, dimostrandosi

14.900€*
oppure
il miglior investimento per il tuo lavoro. Scopri la versione Sprinter Friendly a un prezzo unico, o il resto della
gamma Sprinter e Vito con finanziamento a tasso zero. www.mercedes-benz.it/van - 800 11 22 77
Offerte valide nelle Concessionarie che aderiscono all’iniziativa fino al 30/11/2009. *Esempio riferito a Sprinter Furgone Friendly 210 CDI 32/30. La cifra riportata è comprensiva
• tasso zero sul resto della gamma
degli ecoincentivi statali secondo l’art.1 della Legge n.33 del 9 Aprile 2009 e non include Iva, MSS, spese di trasporto e I.P.T. L’offerta non è cumulabile con altre iniziative in corso.
Sprinter e Vito** **Esempio di finanziamento su Sprinter, importo finanziato 20.000 euro, durata 36 mesi, 36 rate mensili da 565,50 euro, spese di istruttoria pratica 210,00 euro, T.A.N. 0%, T.A.E.G. 1,28%.
L’esempio include la polizza Feel Care (credito protetto) a carico del cliente. Offerta valida salvo approvazione di Mercedes-Benz Financial Services Italia S.p.A.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
27

toccano tanti palloni. Il Livor-

S
FERMATI SEI TIFOSI ALL’OLIMPICO
no, da squadra votata al cate-
naccio, diventa un’altra cosa,
trova il gioco, con Pulzetti al po-
sto che era di Candreva e Moro
al posto che era di Pulzetti. E
Ranieri: «Senza Totti
con quello il gol di Tavano, con
la gentile collaborazione di
Mexes e Cassetti, due che han-
IL FILM la peggiore Roma
Nervi De Lucia
no fatto della statica contempla-
zione dell’avversario un’arte.
Che scintille della mia gestione»
Roma sbagliata Faty al posto di
Pizarro ci può stare, ma metter-
nel finale Cosmi chiede di più sifica, pure in 11 contro 10 (sul-
l’espulsione De Lucia dice di
lo dietro Vucinic nel centrocam-
po a rombo, questo no, per un «Grande risultato, Russo: «È un uomo di m....»). E
infatti, «abbiamo giocato solo i
ragazzo che al massimo può fa-
re il laterale. Ranieri corregge
ma per salvarci primi 10’ dei due tempi, per 70’
abbiamo giocato per il Livorno:
l’errore numero uno dopo ave- serve personalità» la peggiore prestazione della
re regalato mezzo primo tem- mia gestione». Che è successo?
po, lo scambio di ruolo con Per- ALESSANDRO CATAPANO Ranieri fa una serie di ipotesi:
rotta (il meno peggio della com- 5 RIPRODUZIONE RISERVATA «Forse abbiamo pagato le fati-
pagnia) vale la prima palla-gol che di coppa oppure abbiamo
che a Roma aveva avuto poca sventata da De Lucia. Menez ROMA dNel giorno del mondo sottovalutato il Livorno. Siamo
dura un solo quarto d’ora e spa- stati lenti e prevedibili e abbia-
fortuna, e di Cosmi, uno che a
Roma allenerebbe anche gratis
ROMA 0 risce ben prima del gol di Tava-
alla rovescia, alla fine sono
quelli del Livorno a consolare mo sprecato tante occasioni. Il
no. Ranieri fa bene a lasciarlo Livorno ha vinto con un tiro in
per quanto è tifoso giallorosso. quelli della Roma, con parole
LIVORNO 1
La chiave Un gol d’autore alla GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 0-1
negli spogliatoi e trova in Gu-
berti l’uomo che apre la difesa
del Livorno come una scatola di
19’ s.t. che sembrano pacche sulla spal-
la. Tavano: «La Roma è una
porta». Ranieri ci ha messo del
suo, con alcune scelte strane.
Su tutte, la sostituzione di Me-
fine del primo tempo, il terzo MARCATORE Tavano al 40’p.t. sardine. Ci fosse Totti, sarebbe- Il portiere Alfonso De Lucia, appena grande squadra, presto recupe-
nez. «Era stanco», ma il ragaz-
del Livorno in nove partite, e ROMA 4-4-2 Doni; Cassetti, Mexes, Burdisso, ro tre gol. C’è Vucinic, e oltre a ammonito, si fa espellere MANCINI rerà Totti». Cosmi: «È diversa zo nega: «Stavo bene».
un tecnico, fresco sostituto di Riise; Taddei (Pit dal 20’s.t.), De Rossi, Faty (Baptista un pallone clamorosamente cic- da quella di Spalletti, ma sa ap-
Ruotolo, così pieno di arretrati dal 15’s.t.), Perrotta; Vucinic, Menez (Guberti dal cato c’è solo un palo esterno. plicare perfettamente il 4-4-2». Work in progress Cosmi felice
da dare fondo alla creatività. 1’s.t.). PANCHINA Lobont, Andreolli, Brighi, Ranieri perde lucidità. Errore Spinelli: «Non meritava di per- come una Pasqua. «Chi se
Quella che questa volta Ranie- Okaka. ALL. Ranieri
numero due, dentro Baptista dere, siamo stati fortunati, Co- l’aspettava un ritorno così? Vit-
ri, penalizzato da due assenze LIVORNO 3-5-1-1 DeLucia; Perticone (Galan- smi ha azzeccato i cambi».
te dal 25’p.t.), Knezevic, Miglionico; Raimondi, Pulzet- (per Faty) che diventerà l’in- toria insperata, sono stato più
troppo importanti e dal fatico- ti (Benussi dal 20’s.t.), Moro, Bergvold (Filippini dal- gombrante stopper di Guberti, fortunato dei miei predecesso-
so giovedì di Europa League, l’11’s.t.), Pieri; Candreva; Tavano. PANCHINA Mar- errore numero tre dentro Pit, Involuzione Troppo buoni. E in ri». Ma non sono solo rose. «Ok
utilizza a sproposito. Cosmi ha chini, Cellerino, Diniz, C.Lucarelli. ALL. Cosmi 26enne romeno all’esordio in effetti non si può negare che sul- il risultato, ma vorrei un Livor-
un giocatore di classe superio- serie A, anziché Brighi. Cosmi la luna storta della Roma pesi no con più personalità. Per sal-
re, Candreva. Lo vede correre a ARBITRO Russo di Nola. ringrazia, commosso. Lo fa an- come un macigno l’assenza di varci dobbiamo fare meglio».
vuoto nella prima mezzora, da ESPULSI De Lucia al 19’s.t. per doppia amm. Totti, cui si aggiunge all’ultimo
(comp. non reg. e proteste). AMMONITI Cassetti
che il portiere De Lucia, capace
superfluo trequartista dietro e Miglionico gioco scorretto, De Rossi, Pulzetti e Rai- di beccare due gialli in un minu- anche Pizarro, per mal di schie- Già visti Nel giorno del mondo
Tavano in un 3-5-2 che quasi mondi comp. non regolamentare, to. Il suo sostituto Benussi, fuo- na. Ranieri ci si attacca: «Con il alla rovescia, due grandi classi-
sempre diventa 5-3-2 e estrae ri Pulzetti, salverà sul solito Per- capitano sarebbe stata un’altra ci all’Olimpico: il silenzio stam-
dal cilindro l’idea meraviglio-
sa: piazzarlo davanti alla dife-
NOTE paganti 3.328; incasso 78.323 euro,
abbonati 25mila circa. Tiri in porta 6-3. Fuo-
ri 13-4. Fuorigioco 3-4. Angoli 8-2. Recuperi
rotta. Se la Roma avesse pareg-
giato? Beh, per De Lucia meglio 40’ s.t. storia», ripete come un mantra.
Ma anche Totti è troppo poco
pa dei calciatori della Roma e
sei tifosi fermati (cinque roma-
sa, centromediano puro, lì do- 2’p.t.; 4’s.t. la Legione straniera che incro- Il clima si surriscalda: lite tra per giustificare una sconfitta in- nisti, un livornese), tutti desti-
ve il traffico è più intenso e si ciare Cosmi... Perrotta e Cosmi TEDESCHI terna contro l’ex ultima in clas- natari del Daspo.

LE PAGELLE di MASSIMO CECCHINI

ROMA 5 LIVORNO 6,5


DONI 6 Il tiro di Tavano è sul suo DE LUCIA 4 Una parata, un paio di
palo, ma forte davvero. E in uscita uscite avventate. Ingiustificabile,
salva un paio di occasioni. l’isterismo da doppio giallo.
CASSETTI 5,5 L’azione decisiva PERTICONE 6 Avvio attento fino
nasce dal suo lato, si riscatta alla rapida uscita causa infortunio.
parzialmente con alcune discese. GALANTE 6 Entra a freddo e mette
MEXES 5 Latita nel vantaggio del a frutto tutta la sua esperienza.
Livorno, l’arrembaggio finale (a KNEZEVIC 6 Meglio centrale che
volte avventato) non lo salva. sull’esterno, però galleggia.
BURDISSO 6 Un’occasione di testa MIGLIONICO 6 Partita senza squilli,
(un po’ sciupata) e tante garanzie in ma senza cali di concentrazione.
fase difensiva.
RAIMONDI 5,5 Sul suo lato trovano
RIISE 6 Tanta quantità in avanti e scampoli di gloria a turno Menez,
normale amministrazione difensiva. Riise e Guberti.
TADDEI 5 L’impegno c’è, tutto il PULZETTI 6,5 Oltre all’assist, tanta
resto manca. Esce per Pit. corsa e intelligenza tattica,
PIT 4,5 Esordio in serie A soprattutto dietro Tavano.
assolutamente dimenticabile. BENUSSI 6,5 Entra dopo
DE ROSSI 5 Regista impacciato, l’espulsione di De Lucia e il suo
gladiatore con la daga spuntata. unico intervento (su Perrotta) salva
FATY 5.5 Ruba tanti palloni, ma per la vittoria livornese.
fare il vertice alto del rombo (come MORO 6,5 Parte davanti alla
in partenza) occorre altro. difesa, scala in avanti con
BAPTISTA 5 Entra per Faty e l’arretramento di Candreva: utile in
mostra tutta la ruggine del lungo entrambe le fasi.
stop che ha patito. BERGVOLD 6 Fa legna in mediana
finché non fa posto a Filippini.
IL MIGLIORE
h 6,5 PERROTTA FILIPPINI 6 Ha ancora addosso
l’adrenalina degli anni laziali e la
Le due migliori occasioni mette in mostra in più occasioni.
giallorosse sono sui suoi piedi. Non
PIERI 6 Se la cava bene su Taddei
a caso va meglio da trequartista.
e Pit, fatica di più contro Guberti.
VUCINIC 4 Un palo e un tiro in
IL MIGLIORE
porta non possono assolvere un
attaccante in piena crisi d’identità e
h 7 CANDREVA
ora ripudiato anche dal tifo. Dopo aver giocato poche palle sulla
MENEZ 5 Un buon avvio di partita, trequarti, quando si piazza davanti
poi sparisce ed esce con la faccia alla difesa la manovra del Livorno
arrabbiata negando malanni. decolla: non è un caso.

GUBERTI 6,5 Sembra l’uomo in TAVANO 6,5 Lucidità nei momenti


grado di scardinare il match, poi gli chiave e spietatezza da ex
spazi si chiudono e il cambio di incompreso.
fascia non gli giova. All. COSMI 7 Sarà pure un cuore
All. RANIERI 5 Faty trequartista e giallorosso, ma il suo ritorno
gli innesti di Baptista e Pit bocciano tagliente dimostra solo che le
una gestione di partita stavolta capacità tattiche e caratteriali sono
persino senz’anima. rimaste intatte.

TERNA ARBITRALE: RUSSO 6,5 Convince nella direzione e nella


gestione cartellini. Tradito su un fuorigioco Pirondini 6; Maggiani 5
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
28 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 9a GIORNATA
BARI 2 w zupping x
LAZIO 0 I NUMERI
di VINCENZO CITO
GIUDIZIO 777 vcito@gazzetta.it

5
MARCATORI Barreto all’11’ pt, Meggio- 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
rini al 24’ st.
BARI (4-4-2) Gillet; A. Masiello, Ra-
nocchia, Bonucci, S. Masiello; Alva-
rez, Almiron (dal 33’ s.t. Koman), Do-
i gol subiti
dal Bari in questo
Bettarini,
nati, Allegretti (dal 17’ s.t. Gazzi); Kutu-
zov, Barreto (dal 23’ s.t. Meggiorini).
ALLENATORE Ventura. PANCHINA Pa-
campionato:
nessuno ha fatto
dov’eri?
delli, Belmonte, Stellini, Langella. meglio. Quella di
LAZIO (4-3-1-2) Muslera; Lichtstei- Ventura è la Alberto Rimedio («Stadio
ner (dal 20’ s.t. Dabo), Diakite, Cribari miglior difesa sprint», Rai) «Ottimo Napoli,
(dal 1’ s.t. Foggia), Radu; Brocchi, Ma- della A pressing, grande
tuzalem, Kolarov; Mauri (dal 1’ s.t. organizzazione». Giampiero
Cruz); Rocchi, Zarate. ALLENATORE
Ballardini. PANCHINA Bizzarri, Perpe-
Galeazzi («Novantesimo

9
tuini, Eliseu, Makinwa. minuto, Rai: il commento)
«La notizia del giorno è
ARBITRO Peruzzo di Schio. questo Napoli, un Napoli
ASSISTENTI La Rocca - Fittante. giocatori davvero eccezionale».
ESPULSO Dabo (L) al 37’ per gioco vio- del Bari andati a Fabrizio Failla
lento. AMMONITI Almiron e Ranocchia segno in questo («Novantesimo minuto», la
(B) per gioco scorretto; Alvarez (B) e
Diakite (L) per c.n.r., Foggia (L) per
campionato, ieri si cronaca) «Meritatissima
proteste. è aggiunto vittoria del Napoli, frutto di
NOTE Spettatori paganti 7.521 per un incas-
Meggiorini in gol pressing continuo e schemi
so di 150.428 euro; abbonati 13.154 per una per la prima incisivi». Salvatore Bagni
quota di 161.707 euro. Angoli 4-5. Fuorigio- volta in A (Domenica sportiva», Rai).
co 2-1. Tiri in porta 4 (+ 1 palo)-3. Tiri fuori «Grande prestazione del
9-3. Recuperi: 1’ pt; 5’ st.
La gioia del Bari (neopromosso) di Ventura che è in zona Europa League, settimo a un punto da Palermo, Fiorentina e Milan LAPRESSE Napoli a Firenze». Cesare

220
Prandelli (negli spogliatoi):
casa (finora in rete solo contro «Napoli più brillante, ci ha

Sorpresona Bari
l’Atalanta al San Nicola) giocare aggredito in ogni zona del
di rimessa. Ma una Lazio lenta e minuti campo». Stefano Bettarini
compassata non riesce a costrui- di astinenza opinionista di «Quelli che il
re proprio nulla. Il resto lo fa Bal- casalinga dal calcio e..., Rai): «La
lardini, che invece di provare gol per il Bari: il Fiorentina ha giocato una
qualche soluzione in mediana, 20 settembre gran bella partita ma il

Lazio in crisi nera


spezza la squadra in due con un l’ultimo gol, di Napoli nel finale gli ha
pretenzioso 4-2-4. Donati portato via il risultato».
all’Atalanta
Le mosse di Ventura Degno dei Luca Boschetto (Sky) durante
migliori skiman nella scelta della AlbinoLeffe-Sassuolo di

7
sciolina, il tecnico dei pugliesi lunedì «Il signor Velotto
La squadra di Ventura fa a fette quella di Ballardini col campo asciutto schiera il pe-
so piuma Barreto che lo ripaga
fischia qualcosa».

subito: il brasiliano è bravo a le gare Nicola Roggero (Sky) in


messa male in campo, stanca e nervosa. Rosso a Dabo scattare sul filo del fuorigioco
per raccogliere lo splendido as-
della Lazio in
campionato senza
Fulham-Hull «Ne sta uscendo

s
DAL NOSTRO INVIATO sist di Almiron. Poi, quando la La- vittorie: 4 pari e 3
MAURIZIO NICITA zio schiera 4 attaccanti nella ri- sconfitte. Ultimo
LE PAGELLE di STEFANO CIERI 5 RIPRODUZIONE RISERVATA presa, Ventura mette Gazzi da- successo, 2-1 col
HA DETTO vanti alla difesa e non rischia più Chievo
BARI 7 LAZIO 4 BARI dBenvenuti nella terra dei nulla. Con equilibri saldi s’inven- il 30 agosto
soldati di Ventura. Giampiero di ta pure la staffetta del gol: Barre-
GILLET 6 Una sola parata MUSLERA 5,5 Incolpevole sui gol, Ettore Fieramosca ha il piglio da to lascia il posto a Meggiorini
importante su Zarate. male in altre occasioni. guascone e riesce a condurre alla che raddoppia dopo un solo mi-
A.MASIELLO 6,5 Corre, lotta e LICHTSTEINER 5,5 L’impegno c’è, vittoria i suoi in disfide che stan- nuto, anche se la spettacolare
non perde mai di vista Zarate. ma solo quello. no esaltando Bari. Migliore dife- triangolazione con Kutuzov ve-
RANOCCHIA 7 Attento su Rocchi, DABO 4 Un rosso da frustrazione. sa del campionato guidata da un de l’ex del Cittadella partire in
calamita quasi tutti i palloni che Ma comunque grave. eccellente Ranocchia (Lippi lo fuorigioco. Applausi a tutti: non
svettano in area. DIAKITE 4,5 Tiene in gioco V tiene d’occhio); il promettente è facile vedere una squadra che
BONUCCI 6 Qualche momento di Barreto sull’1-0. S’impappina Ventura Meggiorini al primo gol in A; Al- deve salvarsi, ripartire sempre
difficoltà, ma tiene botta. anche in altre circostanze. «Abbiamo fatto miron resuscitato: i pugliesi si palla a terra, senza mai buttarla
S.MASIELLO 6,5 Si danna l’anima CRIBARI 4,5 Usa il fioretto 19 passaggi di propongono come una delle via. Stefano Bettarini e Simona Ventura
in fase difensiva e si propone quando invece servirebbe la fila senza farci novità più simpatiche e inte-
anche in avanti. sciabola. togliere il pallone. ressanti del torneo e battono Le mosse sventurate Ballardini sin qui uno scialbo 0-0, palla
ALVAREZ 6,5 Ogni tanto sbaglia, FOGGIA 5 Va quasi sempre a A Parma verifica nettamente una Lazio in piena si prende la responsabilità del adesso a Duff, dal limite,
ma quanto corre. E quasi sempre sbattere contro il muro barese. di maturità» crisi d’identità e imbarazzante k.o. e della Lazio più brutta mai prova Duff. Myhill! Poi
rendendosi pericoloso. per come viene messa in campo vista nella stagione. Il tecnico ri- Zamoraaaa. E il Fulham si
RADU 5 Non fa errori clamorosi, porta in vantaggio!».
ma latita ogni volta che il Bari
da Ballardini. Il fatto che abbia- spetto al giovedì di Coppa cam-
IL MIGLIORE no perso anche Genoa e Roma bia 5/11, ma la squadra appare
h 7,5 ALMIRON accelera.
dopo il giovedì europeo non può subito svuotata e mai capace di Emiliano Mondonico
Sembra tornato quello di Empoli. IL MIGLIORE essere consolatorio: la prestazio- cambiare ritmo. Fisicamente la («Controcampo» Retequattro)
Gli manca solo il gol che sfiora un h 5,5 BROCCHI ne dei biancocelesti è inguardabi- condizione è carente e il sospetto sul Milan «Brava la squadra
che risolve le partite nel
paio di volte. È l’unico, con Lichtsteiner, che le. che la Supercoppa pechinese ab-
KOMAN 6 Quarto d’ora finale in
prova a tenere in piedi la baracca. V bia influito sulla preparazione secondo tempo, bravo
Non basta. Ballardini La chiave Si affrontano due squa- ha più di qualche indizio. Nessu- l’allenatore che riserva i
cui dimostra di poter essere utile migliori giocatori per il
alla causa.
La peggiore dre che non a caso fanno più pun- no si salva dalla figuraccia. Acui-
MATUZALEM 5 Porta palla, ma Lazio della ti in trasferta perché faticano a ta da un finale a nervi scoperti. secondo tempo». Il giorno
DONATI 6,5 Presidia la zona con senza costrutto e con evidenti stagione, siamo tenere il pallino del gioco. E per Con assalto ad Alvarez (espulso prima: l’AlbinoLeffe di
intelligenza. E nella ripresa sfonda limiti fisici. responsabili il Bari la gara si mette in discesa Dabo che scalcia) e con Kolarov Mondonico battuto 4-1 a
al centro. Brescia. Con tre gol presi nel
KOLAROV 4 Prova incolore che tutti, visto che dopo 11’ è già in vantag- che manda a quel paese i propri
ALLEGRETTI 6,5 Non è un esterno rende ancora peggiore litigando io per primo gio. Più comodo per i padroni di tifosi. Bisogna saper perdere. secondo tempo.
ma ormai tiene la posizione con con i tifosi a fine gara.
grande lucidità. MAURI 5 Un’anima in pena che
Il moviolista Daniele
GAZZI 6 Equilibrio e sostanza non riesce mai a trovare la Tombolini alla «Domenica
sportiva»: «Per gli arbitri
nella mezzora finale.
KUTUZOV 6,5 Crea spazi per i
compagni di reparto.
BARRETO 7 Ha il merito di
posizione giusta.
CRUZ 4 Indisponente per come
sbaglia anche gli appoggi più
elementari.
la foto
Al 37’ del secondo tempo
p qualche erroruccio, ma niente
di particolare». Teo Teocoli:
«Allora puoi andare a casa»
sbloccare il risultato. Sfiora anche ROCCHI 5 Non gli arriva neppure Dabo colpisce da dietro In Europa League la Roma è
il raddoppio. Manda in confusione una palla utile, dopo un po’ si Alvarez: è un fallo violento salvata proprio da Andreolli,
Cribari e Diakite. arrende. che l’arbitro punisce a lungo fermo per infortunio
MEGGIORINI 7 Finalmente il primo ZARATE 5,5 Nel primo tempo gli giustamente con il rosso ed è giusto che a Mediaset
gol in Serie A. Che arriva al primo unici acuti arrivano da suoi piedi. diretto. L’honduregno del Premium a fine partita lo
pallone giocato. Nella ripresa scompare. Bari resta a terra, viene cerchino, per sapere tutto. Lui
All. VENTURA 7,5 È il grande All. BALLARDINI 4 Formazione circondato dai laziali e spiega, chiarisce, rivela, si
artefice di questo Bari-miracolo. poco convincente che peggiora colpito in gruppo. Il giocatore vede che ha voglia di
Che gestisce con fantasia e sano ulteriormente col velleitario 4-2-4 lamenta qualche calcio e raccontare, dopo tante
realismo. della ripresa. sputi. Alvarez si rialza e disgrazie rischiava di essere
prova a reagire, ma Ventura dimenticato, trascurato, di
TERNA ARBITRALE: PERUZZO 6,5 Un neo il fuorigioco non visto sul gol
e i compagni lo calmano. Poi passare inosservato. Alla fine
di Meggiorini, ma l’errore è di La Rocca La Rocca 5,5; Fittante 6.
ancora qualche strascico nel Marco Cherubini lo congeda
finale FOTO SKY così: «Ringraziamo Guberti».
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
29

SERIE A 9a GIORNATA
w visto
Il Cagliari vince CAGLIARI
GENOA
3
2 I NUMERI da lei

Il Genoa esplode
GIUDIZIO 777

11
PRIMO TEMPO 0-1 di ILARIA D’AMICO
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
MARCATORI Mesto (G) al 20' del p.t.;
Biondini (C) al 10', Floccari (G) al 14',
Nené (C) su rigore al 33' e Lazzari (C) gol
subiti dal Genoa Il vero Amauri
contro l’arbitro
al 42' del s.t.
nelle ultime
CAGLIARI (4-3-1-2) Marchetti; Cani-
ni, Lopez, Astori, Agostini; Dessena
(dal 20' del s.t. Lazzari), Conti, Biondi-
3 partite:
5 in casa contro
forza della Juve
ni; Cossu (dal 44' s.t. Barone); Jeda l’Inter, 3 in
(dal 24' del s.t. Matri), Nené. IN PAN- Francia a Lilla La vittoria della Juve a Siena è puro cemento
CHINA Lupatelli, Parola, Brkjaca, Lar-
Contestato il primo pari, il rigore del 2-2 e anche rivey ALLENATORE Allegri.
e 3 a Cagliari per un campionato che sta scivolando verso
altre mani. Un campionato cui nessuno si
GENOA (4-3-3) Amelia; Papastatho- stacca mai davvero. Fate un conto: lo scorso
il rosso a Moretti. Ma è la terza sconfitta di fila poulos; Biava, Moretti, Bocchetti;

19
Rossi, Milanetto, Juric (dal 29' p.t. Za-
anno la nona fu la giornata delle imprese,
pater); Mesto, Floccari (dal 18' s.t. quindi da non prendere troppo sul serio. In
DAL NOSTRO INVIATO teggiavano i corvi. Alla ripresa oscillante: in teoria 4-3-3, di fat- Sculli), Palladino (dal 36' s.t. Esposi- testa per l'unica volta nella stagione c'era il
SEBASTIANO VERNAZZA un altro Cagliari, più aggressi- to un 4-5-1 con Mesto e Palladi- to) IN PANCHINA Russo, Modesto, Pa- gol Milan con 22 punti, ma per stare al quarto
5 RIPRODUZIONE RISERVATA vo. Si è capito che la squadra no che venivano giù a dare man- lacio, Crespo. ALLENATORE Gasperini subiti dal bisognava avere ben 20 punti (il Napoli).
sta col suo allenatore, tutti ci forte. L'infortunio di Juric, brut- ESPULSI Moretti (G) al 32' del s.t. per Chievo in Oggi ne bastano 15. Un anno fa con 15 punti
CAGLIARI dAll'intervallo si discu- hanno messo l'anima per salva- to segnale. L'espulsione di Mo- doppia ammonizione e Fabrizio Pre- queste prime 9 si sarebbe stati decimi. Solo Inter e Samp si
teva del successore di Allegri al re la panchina di Allegri. E' arri- retti, secondo giallo per prote- ziosi, dirigente del Genoa, al 49' del
giornate. E’ la tirano fuori da questa routine. E appunto,
s.t. finalmente, la Juventus. Non è un caso che
Cagliari, alla fine c'è chi si inter- vato il pari di Biondini: avventu- ste: ingenuità del giocatore e peggior difesa
roga sul futuro di Gasperini al roso, su respinta del palo. C'è Gava severo (nel nostro calcio AMMONITI Rossi (G) per simulazione; della A. Segue sia Amauri a spingerla fuori da un momento
Genoa. Il Cagliari vince la sfida stata una ricaduta sul gol di il «vaffa» non è uguale per tut- Canini (C), Astori (C) Papastathopou-
la Roma a 16 particolare. Amauri è la vera differenza della
los (G), Moretti (G) e Floccari (G) per Juventus. Toccherà a lui e a Diego la
tra le due squadre che nello Floccari, favorito da svirgolata ti). Il 3-2 del Cagliari: sbaglio di gioco scorretto; Moretti (G) per prote-
scorso torneo hanno giocato il maldestra di Lopez. Poi il rigo- Papastathopoulos in disimpe- responsabilità di dare sostanza e continuità a
ste.
una squadra con più problemi di quel che si

6
calcio più bello, e spezza il sorti- re e il 3-2 di Lazzari, agli sgoc- gno, sbaglio di Esposito su Ma-
legio del Sant'Elia, le 3 sconfit- cioli, su assist di Matri (ma tri, sbaglio di Biava su Lazzari. ARBITRO Gava di Conegliano pensava in estate. Amauri ha un grande
te di fila: primi punti e vittoria . guarda un po'). La fiera dell'errore. Non è casua- NOTE Spettatori diecimila circa (il Cagliari destino non ancora alle spalle, ma deve
non comunica dati ufficiali). Tiri in porta: 9 avere più voglia di cercarlo. A volte mi
Il Genoa, tra campionato e Eu- le che il Genoa abbia la peggior (un palo e una traversa)-4. Tiri fuori: 5-1. In
marcatori sembra sia già felice di sé, già soddisfatto.
ropa, perde la terza partita con- Genoa A lungo un Genoa umile, difesa, 19 gol subiti in 9 giorna- fuorigioco: 1-5. Angoli: 6-3. Recuperi: p.t. 2', del Cagliari, Mentre il campione vero è quello che cerca
secutiva, però mostra progressi operaio. Difesa a quattro, con te. Due reti a gara. E' su questo s.t. 5'. che non ha sempre un gradino in più. E' probabile abbia
rispetto alle batoste contro In- Bocchetti a sinistra. Modulo che bisogna lavorare. cannonieri: sofferto per il ritardo con cui è arrivato al
ter e Lilla. Gasperini si sfoga: solo Jeda è a 3. gol. Ha in parte ragione quando dice di non
«E' la mia giornata più brutta I dieci gol segnati dover dimostrare niente a nessuno. Lo
da quando sono nello sport». Il sinora portano dicono in molti e lo fanno nella speranza che
riferimento è all'arbitro e la di- LA PROTESTA sei firme diverse. sia vero, ben sapendo che purtroppo ogni
chiarazione pare esagerata. Ga- giorno c'è qualcosa in più da dover
va ha commesso sbagli, ma il ri- Gasperini: aggiungere a se stessi. La fortuna di Amauri
gore per il Cagliari c'era e il fuo-
rigioco all'origine del gol di «Vergogna! è che non è un bluff, è giocatore vero,
fortissimo anche quando non segna. Forse si
Biondini è farina del guardali-
nee. Anche il Genoa ha colpe, il
Calcio malato» era perso un tantino. Ma non ci sono paure
con lui, ritorna sempre a decidere. Certo,deve
terzo gol del Cagliari è un con- CAGLIARI Uragano Gasperini al ancora riuscire a essere determinante. Ha la
centrato di errori difensivi. Sant'Elia. «Una vergogna. forza di Ibrahinovic, non l'insistenza, non
Questo calcio è malato e quella continuità. Il giorno in cui riuscirà ad
La chiave Forse è un caso, forse ipocrita. Faccio grande fatica a aggiungere questo al suo bagaglio, la Juve
no: la seconda e la terza rete giudicare la partita, ma ho sarà vicina a essere una squadra completa.
del Cagliari sono arrivati quan- visto qualcosa di grave. Una
do è entrato Matri. Il presiden- vergogna. Se fosse stata una
te Cellino — ieri a Miami — partita tra due club di vertice, UNDER 17 IN NIGERIA
spinge per Nené titolare perché sarebbe successo l'inferno,
gli è costato una cifra e rappre- parlare di giornata storta
senta un investimento. Allegri
ritiene che Matri gli garantisca
dell'arbitro è poco. Non mi è
piaciuto il continuo lamentarsi
Debutto mondiale
più profondità e sponde. Nené
ha giocato tutta la partita, ha
trasformato il rigore del 2-1,
dei sardi con l'arbitro e i
capannelli, al rientro negli
spogliatoi. Cossu ha fatto un
per l’Italia
ma la sua prestazione non è sta-
ta esaltante. Il Cagliari ha svol-
fallaccio su Biava non
fischiato, e sul rigore hanno S targata Inter
tato con Matri. Se i presidenti protestato tutti ma l'arbitro ha Lorenzo
non si intromettessero, gli alle- riammonito ed espulso Moretti. Crisetig, FABIANA DELLA VALLE
natori avrebbero vita più facile. Ho avuto subito una brutta classe 1993, 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
sensazione». E Allegri? Su centrocampista
Cagliari Primo tempo nel segno Gasperini «No comment». Sulla centrale,
dCi sarà un po’ di Milan (Beretta) e tanta Inter
della sfiga: la deviazione di Des- vittoria: «Bravi a reagire con uno dei giovani (Natalino, Crisetig, Fossati e Dell’Agnello) nel-
sena sul tiro di Mesto per la rete lucidità rimontando due volte. più interessanti l’Italia Under 17 che stasera lancia il primo as-
dello 0-1, la traversa di Conti su La salvezza non sarà facile». dell’Inter. E’ già salto al Mondiale in Nigeria. Gli azzurrini di
punizione. Sembrava che tutto Mario Frongia stato convocato Paquale Salerno debuttano a Kaduna contro
girasse storto e su Allegri vol- La gioia di Lazzari e Matri, la vittoria del Cagliari è merito loro AP nell’Under 21 l’Algeria (prima partecipazione a una fase fina-
le del Mondiale) con l’obiettivo di andare oltre
il quarto posto, miglior risultato di sempre (nel
LE PAGELLE di S.V. 1987 in Canada). «Germania, Olanda e
Brasile, con l’Uruguay che è nel nostro
girone — dice Salerno — sono le più
CAGLIARI 6,5 CONTI 6 Solita regia, solito peso.
La traversa gli dice no.
GENOA 5,5 ZAPATER 5,5 Sembra che abbia
smarrito la personalità. Opaco.
pericolose. Ma noi ce la possiamo gioca-
AMELIA 5,5 Né papere o miracoli, ma sul
re con tutti se rispondiamo bene sotto il
MARCHETTI 6 Senza colpe sui BIONDINI 6,5 Nella ripresa si
IL MIGLIORE profilo nervoso e tattico». L’Italia punta
gol. Sbriga l'ordinario.
CANINI 5,5 Fuori ruolo, per
rivede il vero «Biondo»: umile,
feroce, presente in avanti.
terzo gol è spettatore.
PAPASTATHOPOULOS 5,5 Gioca
h 6,5 MESTO sui gioiellini delle due milanesi più il
genoano El Shaarawi e De Vitis junior,
improvvisa indisponibilità di COSSU 6,5 Trascina il Cagliari alla male un disimpegno facile e da qui il Ha la gamba giusta, prende iniziative
felici. Stressa Biondini e Agostini per un figlio di Totò, cresciuto nella Fiorentina
Marzoratti. Palladino lo punta e lo rimonta. Piccolo, svelto, creativo. Cagliari riparte per il 3-2.
bel po’. ma ora al Parma. «Il clima non ci aiuta —
infastidisce non poco. Difficile da marcare (Barone s.v.) BIAVA 5,5 Molle su Lazzari nell'attimo chiude il tecnico —: l’aria è pesante e si fa
LOPEZ 5 Altro erroraccio: stavolta JEDA 5,5 Largo a destra, senza decisivo. Suo il fallo di mano da rigore. FLOCCARI 6 Deve fare di più, ma un gol lo fatica a respirare. Ma noi non ci spaven-
un assist per Floccari. costrutto. segna ed è già qualcosa. tiamo: vogliamo arrivare fino in fondo».
MORETTI 5 Sapeva di essere già
ASTORI 6 Con calma, fa sì che ammonito, non doveva protestare. SCULLI 5,5 Come altri, viene travolto
IL MIGLIORE
Floccari non sia troppo pericoloso. h 6,5 MATRI BOCCHETTI 6,5 Mette più di un
dagli assalti del Cagliari.
PALLADINO 6 Buon primo tempo, poi
Così in campo a Kaduna, ore 19
ITALIA (4-3-1-2) Perin; Natalino, Camilleri, Cam-
AGOSTINI 6 Per un po’ Mesto gli L'uomo della svolta. Con lui la cerotto e si propone in avanti.
cala ed è comprensibile visti i mesi di porese, Sini; Crisetig, De Vitis, Fossati; El Shaa-
fa vedere le streghe,poi si ripiglia. manovra d'attacco ha un'altra ROSSI 6 Quantità industriali di corsa, forzato riposo. rawi; Beretta, Dell’Agnello. All. Salerno.
valenza. qualche sbavatura.
DESSENA 6 Sfortunato autogol, si ESPOSITO 5 Si appisola su Matri, che ALGERIA (4-4-2) Merzouki; Chehelma, Cher-
rifà col palo da cui viene l'1-1 di NENÉ 6 Prestazione così così, il MILANETTO 5,5 Se Cossu si muove a si inventa l'assist del 3-2. char, Bekakchi, Ferkous; Boughoula, Bezzaz, Bai-
Biondini. rigore del 2-2 gli vale la piacere, i mediani del Genoa qualche la, Belkadi; Ferguene, Ammari. All. Othmane.
All. GASPERINI 5,5 Giusto difendersi
sufficienza. colpa ce l'hanno. ARBITRO Marrufo (Usa).
LAZZARI 6,5 Gol da centravanti di a 4, meno logico rinunciare al centravanti
razza (e lui non lo è). E pensare All. ALLEGRI 6,5 Cagliari JURIC 6,5 Finché c'è Juric, non si nei 30’ finali. Eccessivo lo sfogo con TV diretta su Eurosport 2 e differita su RaiSport Più
che Lazzari, come Matri, non gode sfortunato prima e bello a vedersi apprezza un grande Cossu. Poi si fa male l'arbitro: forse voleva dirottare alle 23.45.
dei favori presidenziali. poi. Decisiva la mossa Matri. e cala la notte. l'attenzione. IERI Iran-Gambia 2-0; Colombia-Olanda 2-1; Tur-
chia-Burkina Faso 1-0, Costa Rica-Nuova
TERNA ARBITRALE: GAVA 5,5 Il rigore dato al Cagliari c’è perché il braccio di Biava è alto. Il primo gol dei sardi è viziato da un fuorigioco di Agostini Zelanda 1-1. OGGI Emirati Arabi-Malawi;
Spagna-Usa; Uruguay-Corea del Sud; Al-
all’origine dell’azione. Altre decisioni non convincono Masotti 6; Meloni 5,5
geria-Italia.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
30 LA GAZZETTA DELLO SPORT
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
31
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
32 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 9a GIORNATA

P
ATALANTA-PARMA 3-1
GIUDIZIO 777 Bojinov, Amoroso (dal 31' s.t. Paloschi)
PRIMO TEMPO 1-0 PANCHINA Pavarini, Dellafiore, Cordo-
MARCATORI Valdes (A) su rigore al va, Lunardini. ALLENATORE Guidolin.
IL FILM 43' p.t.; Tiribocchi (A) al 7', Paloschi (P)
ARBITRO Romeo di Verona
al 32', Peluso (A) al 39' s.t.
Valdes, il Tir e ATALANTA (4-4-2) Consigli; Garics,
ESPULSI Leonardi (dirigente Parma) e
Bortoluzzi (vice allenatore Parma) per
Pellegrino (dal 20' s.t. Talamonti), Pelu-
Peluso firmano so, Bellini; Padoin, De Ascentis (dal 36'
proteste.
AMMONITI Panucci (P), Consigli (A)
p.t. Barreto), Guarente, Valdes; Doni
la vittoria (dal 31' s.t. Ceravolo), Tiribocchi. PAN-
per c.n.r., Dzemaili (P), Peluso (A) per
gioco scorretto.
CHINA F. Coppola, Madonna, Caserta,

43’ p.t. 7’ s.t.


NOTE spettatori 3.595, incasso 51.700, 50 eu-
Radovanovic. ALLENATORE Conte.
ro. Abbonati 7.980, quota 101.692,63 euro.
PARMA (3-5-2) Mirante; Zaccardo, Pa- Tiri in porta 9 (con 1 traversa)-4. Tiri fuori 4-5.
Il rigore di Valdes Il 2-0 di Tiribocchi nucci, A. Lucarelli; D. Zenoni, Dzemaili, Angoli 7-3. In fuorigioco 2-2.
Morrone, Galoppa (dal 19' s.t. Antonel- Recuperi: primo tempo 1'; secondo tempo 4'
Sul cross di Guarente, Panucci, contrastato da Tiribocchi, Sempre il Tir: al quarto gol di fila, stavolta con un gran li), P. Castellini (dal 19' s.t. Lanzafame);
tocca col braccio. Rigore, Valdes trasforma OMEGA colpo di testa su assist di Padoin LAPRESSE

Conte invita tutti LE PAGELLE


ATALANTA 7
CONSIGLI 6,5 Risolve su Antonelli e
PARMA 5
MIRANTE 5,5 Una sola vera parata sul
di P.F.A.

al party dell’Atalanta
Amoruso due momenti critici. Tir, guarda troppo.
GARICS 5,5 Sale tanto ma è ZACCARDO 5 Un comodo salvataggio,
impreciso. E pure 11 palle perse. il resto è più complicato.
PELLEGRINO 6 Un liscio, poche PANUCCI 5 Fra i più esperti in campo
altre difficoltà, esce k.o.. (Doni è più anziano di 12 giorni), non lo
TALAMONTI 6 Entra in partita con dimostra saltando a pugno alto sul rigore

Un rigore di Valdes accende la sfida. Paloschi illude il Parma, ma alcune zuccate prepotenti, è
schiacciato tra Panucci e Paloschi
e anche dopo.
A. LUCARELLI 5 Difesa
sul gol del Parma. approssimativa come i lanci.
non basta. Seconda vittoria di fila per il tecnico dei bergamaschi PELUSO 7 La prima rete in A è un
premio per una crescita costante.
D. ZENONI 5 Chiude male sul 2-0,
perde Peluso sul tris.
DAL NOSTRO INVIATO BELLINI 6 Qualche errore di tocco DZEMAILI 5,5 Un sinistro basso è
PIERFRANCESCO ARCHETTI prima di ridare sicurezza. poco in un match con troppe difficoltà.
5 RIPRODUZIONE RISERVATA PADOIN 6,5 Un servizio-gol per il MORRONE 5,5 Per un’ora aiuta e salta
2-0, altre partenze pesanti. ovunque, inevitabile che ceda. Si sposta
BERGAMO dBrutta per quasi tut- DE ASCENTIS 6,5 Nella prima dal palo nel 3-1.
to il primo tempo, la partita di- mezz'ora è il più preciso e presente. GALLOPPA 5,5 De Ascentis lo taglia
venta poi un party: nerazzurro. Poi si sfascia la coscia destra. fuori in avvio, non migliora dopo.
Gol, applausi e ammiccamenti, BARRETO 6 Torna dopo quasi due Cambiato.
da festeggiare è la prima vitto- mesi: positivo. ANTONELLI 5,5 Ha la chance per
ria in casa dell’era Conte, ma an- GUARENTE 6 Il cross del rigore, riaprire i giochi: sul portiere.
che dell’Atalanta stessa dal 15 talvolta fatica a impossessarsi del P. CASTELLINI 5 Crossa tanto però in
marzo. Oppure il secondo suc- centrocampo. maniera scontata. Perde il duello con
cesso consecutivo dopo quello VALDES 7 Seconda rete Padoin e nasce il 2-0.
di Udine, la prima volta al di so- consecutiva, squarci decisi a LANZAFAME 5 Da metà ripresa:
pra della linea della retrocessio- sinistra. sempre sovrastato.
ne, e pure un rigore dopo 35 DONI 5,5 Non è in buone condizioni, BOJINOV 5,5 Anche quando si libera,
partite. Il Parma della ripresa tanto che lascia il rigore a Valdes. ha poca precisione.
non disturba tanta felicità, le CERAVOLO 6 Sfrutta gli spazi nel AMORUSO 5 Preferito a Paloschi, non
gerarchie di classifica vengono finale. emerge mai.
smentite e addirittura ribaltate
se Guidolin, che resta in zona IL MIGLIORE IL MIGLIORE
Europa, poi parla di «obiettivo h 7 TIRIBOCCHI h 6 PALOSCHI 6
salvezza» mentre i tifosi berga- Quarto urlo di fila, poi una traversa, Entra e segna, la sua breve giornata
maschi (sempre quintultimi) un tiro salvato sulla linea e un gol è salva, quella del Parma no.
fanno conti e battute ad alta vo- mangiato. Che periodo.
ce: «Mancano solo sei punti al- ALL. GUIDOLIN 5 Poche idee, se
ALL. CONTE 7 Secondo 3-1 non quella di difendere. Quando
la Champions». consecutivo. L'Atalanta è sempre passa al 4-4-2 l'incontro è
più tonica con il passare dei minuti. compromesso.
I motivi Il party non sarebbe for-
se iniziato senza la martellata
TERNA ARBITRALE: ROMEO 5,5 Il rigore divide anche i moviolisti: lui è
che spezza le catene tattiche: il
ben piazzato e crede di non aver dubbi. Bernardon 6; M. Manzini 6
rigore (contestato) al 43’. Pri- 39’ s.t.: il definitivo 3-1 di Federico Peluso, primo gol in Serie A per il difensore atalantino OMEGA
ma, solo un’occasione per l’Ata-
lanta e mezza per il Parma, poi- Tiribocchi, ma l’arbitro punisce la soglia della porta. Dopo sono za. Dopo il 2-0 c’è un rilassa- stare la profondità; la superiori-
ché anche la modifica degli Dopo un lungo il difensore e Valdes infila il pe- sgommate da esibizione: il cen- mento, però una volta incassa- tà a centrocampo (5 contro 4)
schieramenti non cambia l’iner- periodo di studio, nalty. Divelto il portone, l’Ata- travanti sta facendo benissimo to, il 2-1 non viene difeso, ma non produce altro che lanci dei
zia. Il Parma difende a 5, come la partita decolla lanta può iniziare la baldoria. il suo mestiere e l’Atalanta cor- cancellato con il gol della tran- difensori o cross banali di Ca-
tutte le squadre con 3 centrali re. La giornata buia di Doni e quillità (bravo Peluso). stellini o Zenoni. Anche quan-
difensivi; i rivali agganciano gli
proprio dopo
Atalanta sul Tir Da quando è di- l’infortunio di De Ascentis, per do passa a 4 con Antonelli e Lan-
esterni alti alle punte, sul pos- il penalty causato dal ventato titolare con Conte, Tiri- mezzora il più bravo, non di- Parma a piedi Guidolin aveva zafame sugli esterni, non domi-
sesso, ma non sbrecciano la mu- «mani» di Panucci bocchi ha sempre segnato. An- ventano uno svantaggio per- perso una delle ultime 13 tra- na: le chance ci sono, però sono
raglia di Guidolin. Si potrebbe che nei sentieri limacciosi di ini- ché i nerazzurri sono migliora- sferte: l’esito è corretto nono- errori atalantini o calci da fer-
continuare fino al cedimento fi- zio match, il Tir si muove legge- ti sui lati (Valdes e Padoin) e stante la casualità dell’origine. mo, come il 2-1 di Paloschi, da
sico, invece Panucci tocca di pu- ro: sua l’unica palla gol della non hanno troppe difficoltà in Assorbita l’azione avversaria, il corner. Poco per togliere il volu-
gno in area: c’è un contatto con parte brutta di gara, salvata sul- difesa, nonostante l’emergen- Parma non sa ripartire e conqui- me al party di Conte.

SODDISFATTO CONTE DE ASCENTIS FUORI UN MESE


uno stop di un mese). Ma può Parma Guidolin sembra riporta-
taccuino
«E possiamo ancora comunque sorridere per il ritor-
no di Barreto e la conferma di
re sulla terra i suoi. «La nostra
dimensione è la salvezza e oggi
abbiamo perso uno scontro di-
CALCIO SCANDALO
Oggi i riti abbreviati
BOSNIA
Aggrediscono terna
Peluso, sempre più convincen-
migliorare tanto» te da centrale, e non solo per il
gol. «Il mio primo in serie A -
retto. L’Atalanta ha vinto non
perché ha giocato meglio di
noi, ma perché ha dimostrato
Domani la battaglia
d(ma.gal.) Oggi c’è il rito abbrevia-
to scelto da Giraudo e altri dieci im-
Arrestati 12 giocatori
dDodici giocatori della squadra bo-
sniaca del Posuje sono stati arresta-
racconta il difensore - e per me
GUIDO MACONI ha detto il tecnico - e i ragazzi è una gioia immensa perché di di avere più fame e questo fa la putati del processo per lo scandalo ti per aver aggredito arbitro e guar-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA sono stati bravissimi, più forti differenza. Forse le voci e le lo- del calcio del 2006. Il 9 novembre la dalinee al termine della gara (0-0)
solito ne faccio pochi. Stiamo la-
anche degli infortuni. E abbia- di di questa settimana ci hanno sentenza. Intanto è attesissima con l’Igman Konjic, 1ª giornata del
BERGAMO dLa ruota è girata, al- mo ancora margini di migliora- vorando tanto e il lavoro paga». distratto e ci hanno fatto anda- l’udienza di domani davanti alla No- campionato della federazione croa-
meno per l’Atalanta, per la pri- mento». L’Atalanta ha anche ricordato re oltre quello che è il nostro na sezione penale il cui presidente, to-musulmana. I calciatori, infuriati
ma volta fuori dalla zona retro- Damiano Capitanio, il giocato- obiettivo: restare in serie A». Teresa Casoria, è stata ricusata dal- per alcune decisioni, hanno attacca-
cessione. Da quando c’è Anto- Infortuni Conte comunque do- re del Dalmine Futura morto a Nessuna polemica sul rigore la Procura. In aula ci sarà il mare- to la terna insieme ai tifosi. Tre setti-
nio Conte i nerazzurri non solo vrà vedersela ancora con 18 anni per un malore sul cam- per il mani di Panucci: «La deci- sciallo che ha seguito le intercetta- mane fa, sempre in Bosnia, un tifo-
non perdono più, ma hanno an- l’emergenza, visto che ora per- po di allenamento: prima della sione dell’arbitro va accettata. zioni, ma si prevede battaglia in vi- so musulmano 24enne del Sarajevo
che cominciato a vincere: «Ab- derà De Ascentis (si è stirato, partita Doni ha consegnato dei Invece ci siamo innervositi e ab- sta della decisione della Corte d’Ap- era stato ucciso negli scontri in una
biamo studiato bene la partita - domani gli esami ma si teme fiori alla mamma e alle sorelle. biamo reagito solo dopo il 2-0». pello sulla ricusazione. cittadina a maggioranza croata.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
33

SERIE A LA SITUAZIONE DOPO LA 9a GIORNATA


L’Inter resta davanti a tutti con 2 punti sulla seconda, al quarto posto irrompe il Palermo
RISULTATI CLASSIFICA MARCATORI
ATALANTA-PARMA 3-1 PARTITE RETI RIGORI
PUNTI POSIZIONE ULTIME
9 RETI Di Natale (2) (Udinese)
Valdes (A) rigore, Tiribocchi (A), Paloschi (P), SQUADRE PUNTI IN CASA FUORI TOTALE IN CASA FUORI TOTALE DIFF. FAVORE CONTRO 2008-2009 E STAGIONE QUATTRO 6 RETI Totti (2) (Roma); Pazzini
Peluso (A) G. V. N. P. G. V. N. P. G. V. N. P. F. S. F. S. F. S.
RETI
T. R. T. R.
DIFFERENZA 2008-2009 GARE (Sampdoria)
5 RETI Milito (1) (Inter); Hamsik (Napoli);
BARI-LAZIO 2-0 INTER 22 5 4 1 0 4 3 0 1 9 7 1 1 10 4 11 2 21 6 +15 2 2 2 2 18 (+4) 4 PVVV Mannini (Sampdoria)
Barreto (B), Meggiorini (B)
SAMPDORIA 20 5 4 1 0 4 2 1 1 9 6 2 1 13 4 4 4 17 8 +9 1 0 0 0 7 (+13) 16 VNNV 4 RETI Tiribocchi (Atalanta); Pellissier
CAGLIARI-GENOA 3-2 (Chievo)
Mesto (G), Biondini (C), Floccari (G), Nene (C) JUVENTUS 18 4 2 2 0 5 3 1 1 9 5 3 1 5 2 8 5 13 7 +6 0 0 0 0 15 (+3) 8 NPNV 3 RETI Jeda (2) (Cagliari); Marcolini (1)
rigore, Lazzari (C) (Chievo); Morimoto (Catania); Gilardino
PALERMO 15 5 3 2 0 4 1 1 2 9 4 3 2 9 5 3 4 12 9 +3 1 1 1 1 13 (+2) 10 NVVV
e Jovetic (1) (Fiorentina); Floccari (2) e
CHIEVO-MILAN 1-2
Pinzi (C), Nesta (M), Nesta (M) FIORENTINA 15 5 3 1 1 4 1 2 1 9 4 3 2 4 1 4 5 8 6 +2 1 1 2 1 17 (-2) 5 VNNP Mesto (Genoa); Eto'o (1) e Stankovic
(Inter); Iaquinta e Trezeguet (Juventus);
FIORENTINA-NAPOLI 0-1 MILAN 15 4 2 1 1 5 2 2 1 9 4 3 2 3 5 5 4 8 9 -1 1 1 1 1 19 (-4) 3 NNVV Cruz (1) (Lazio); Pato (Milan);
Maggio (N) BARI 14 5 2 2 1 4 1 3 0 9 3 5 1 6 2 4 3 10 5 +5 1 0 1 1 in B in B NNVV Quagliarella (Napoli); Cavani e Miccoli
(1) (Palermo); Paloschi (Parma); De
INTER-CATANIA 2-1 PARMA 14 4 3 0 1 5 1 2 2 9 4 2 3 4 3 6 9 10 12 -2 1 1 3 3 in B in B PNVP Rossi (Roma)
Muntari (I), Snejider (I), Mascara (C) rigore
GENOA 13 4 2 1 1 5 2 0 3 9 4 1 4 9 10 7 9 16 19 -3 5 4 3 3 16 (-3) 6 PVPP 2 RETI Valdes (Atalanta); Barreto
PALERMO-UDINESE 1-0 (Bari); Adailton, Di Vaio (1) e Osvaldo
Bovo (P) NAPOLI 13 4 3 1 0 5 1 0 4 9 4 1 4 7 3 5 11 12 14 -2 2 0 3 3 20 (-7) 1 VPVV (Bologna); Dessena e Nenè (1) (Cagliari);
CHIEVO 11 5 1 1 3 4 2 1 1 9 3 2 4 7 8 4 2 11 10 +1 1 1 3 2 6 (+5) 18 NVPP Martinez e Mascara (2) (Catania);
ROMA-LIVORNO 0-1 Bogdani e Pinzi (Chievo); Crespo,
Tavano (L) ROMA 11 4 2 0 2 5 1 2 2 9 3 2 4 6 6 9 10 15 16 -1 2 2 1 1 10 (+1) 12 NVPP Kharja (2), e Zapater (Genoa); Maicon e
SAMPDORIA-BOLOGNA 4-1 UDINESE 11 5 3 1 1 4 0 1 3 9 3 2 4 10 7 2 6 12 13 -1 2 2 2 1 20 (-9) 1 VPPP Sneijder (Inter); Amauri e Diego
Pazzini (S), Mannini (S), Ziegler (S), Mannini (S), (Juventus); Zarate (1) (Lazio);
Osvaldo (B) CAGLIARI 10 4 1 0 3 5 2 1 2 9 3 1 5 6 9 4 3 10 12 -2 3 3 0 0 7 (+3) 16 VPPV Ronaldinho (1) (Milan); Lavezzi e Maggio
(Napoli); Budan (Palermo); Bojinov e
SIENA-JUVENTUS 0-1 LAZIO 10 5 1 2 2 4 1 2 1 9 2 4 3 4 6 3 4 7 10 -3 2 2 1 1 16 (-6) 6 NNNP
Galloppa (Parma); Padalino
Amauri (J)
ATALANTA 9 5 1 2 2 4 1 1 2 9 2 3 4 4 4 5 7 9 11 -2 1 1 1 0 13 (-4) 10 NNVV (Sampdoria); Calaiò e Maccarone
(Siena)
CATANIA 7 4 1 2 1 5 0 2 3 9 1 4 4 5 5 4 8 9 13 -4 2 2 1 1 15 (-8) 8 NNVP 1 RETE Bellini, De Ascentis e Peluso
PROSSIMO TURNO BOLOGNA 6 4 1 1 2 5 0 2 3 9 1 3 5 4 6 3 8 7 14 -7 1 1 1 1 6 (=) 18 NPPP (Atalanta); Allegretti, Almiron, Alvarez,
Donati, Kutuzov, Meggiorini, Ranocchia
mercoledì 28 ottobre, ore 20.45 LIVORNO 6 4 0 2 2 5 1 1 3 9 1 3 5 1 3 2 7 3 10 -7 0 0 2 1 in B in B PNPV e Rivas (Bari); Portanova (Bologna);
BOLOGNA-SIENA; CATANIA-CHIEVO; GENOA-FIORENTINA; SIENA 5 5 0 2 3 4 1 0 3 9 1 2 6 2 5 5 8 7 13 -6 1 0 2 1 9 (-4) 14 PNPP Biondini, Lazzari e Matri (Cagliari);
JUVENTUS-SAMPDORIA; LAZIO-CAGLIARI; LIVORNO-ATALANTA; Bigianti e Ricchiuti (Catania); Mutu e
NAPOLI-MILAN; PARMA-BARI; UDINESE-ROMA U DIRETTAMENTE IN CHAMPIONS U PRELIMINARI DI CHAMPIONS U DIRETTAMENTE IN EUROPA LEAGUE U RETROCESSIONE IN SERIE B. Vargas (Fiorentina); Biava, Criscito,
giovedì 29 ottobre, ore 20.45 A parità di partite giocate la nostra classifica tiene conto di quest’ordine preferenziale: 1o punti negli scontri diretti. 2o differenza reti negli scontri diretti. 3o differenza reti globale. 4o gol segnati. Moretti e Sculli (Genoa); Balotelli,
INTER-PALERMO 5o ordine alfabetico. Cambiasso, Lucio, Muntari, Thiago
Motta e Vieira (Inter); Caceres, Felipe
Melo e Marchisio (Juventus);
Matuzalem e Rocchi (Lazio);
CONCORSI
2
Danilevicius, C. Lucarelli e Tavano

Beffa Sanchez
(Livorno); Nesta e Seedorf (Milan);
Concorso n. 88 del 25 ottobre 2009
Balzaretti, Bovo, Nocerino e Simplicio
TOTOCALCIO (Palermo); Amoruso (1), A. Lucarelli e
1.1.1.2.1.2.2.X.2.1.1.1.2.2
Zaccardo (Parma); Brighi, Burdisso,

Rigore, non giallo


MONTEPREMI 647.905,54 € Menez, Mexes, Riise e Taddei (Roma);
LE QUOTE: ai 14 nessun vinci-
La Moviola

tore - ai 13 (24) 7.906 € - ai 12 Cassano, Gastaldello, Palombo e


(523) 362 € - ai 9 (4) 49.280 € Ziegler (Sampdoria); Fini, Ghezzal e
Reginaldo (Siena); Floro Flores, Lodi e
TOTOGOL Pepe (Udinese)
4.2.4.1.1.1.1.1.4.1.3.2.1.3 ANTONELLO CAPONE Peruzzo espelle Dabo per RETI in questo turno 26 (3 rigori); in
MONTEPREMI 3.638.789,91 € 5 RIPRODUZIONE RISERVATA fallo su Alvarez, ammonito totale 217 (24 rigori)
LE QUOTE : Ai 14 nessun vincito-
re. Ai 13 nessun vincitore. Ai 12 per reazione (e a terra le
nessun vincitore. Agli 11 (3) ATALANTA-PARMA 3-1 prende).
12.618 €. Ai 10 (42) 600 € Atalanta 1-0 su rigore per
Concorso n. 89 del 28 ottobre 2009 mani al 43’ di Panucci su CAGLIARI-GENOA 3-2 Atalanta-Parma: Tiribocchi sbilancia Panucci che tocca di mano SKY
TOTOCALCIO E TOTOGOL cross di Guarente: Romeo Marco Rossi già ammonito
1 Bologna - Siena non vede la spinta alle spal- entra duro su Biondini: Ga- sono amati). All’80’ rigore cia: Russo non dà rigore,
2 Catania - Chievo le di Tiribocchi o considera va gli dà un’occhiataccia. Il generoso per contatto tra ok. Il Livorno vince, al 19’
3 Genoa - Fiorentina
determinante il braccio alt. 2-2 del Cagliari al 55’ nasce Gobbi e Hamsik: Frey para. s.t. De Lucia per rimettere
4 Juventus - Sampdoria
5 Lazio - Cagliari Ma la spinta sbilancia. Mani con Agostini in fuorigioco. Al 90’ tiro di Lavezzi su fian- va a prendere il pallone più SQUADRA IDEALE
6 Livorno - Atalanta di Morrone in barriera su Al 78’ Biava su tiro di Cossu co e braccio di Gamberini: lontano: ammonito, prote-
7 Napoli - Milan
8 Parma - Bari punizione di Guarente, ma intercetta col braccio: il ri- dubbi. sta e vede rosso.
9 Udinese - Roma il pallone prima sbatte sul gore ci sta. Manata di Conti
10 Chelsea - Bolton (t.r.) fianco: involontario. al viso di Mesto non rileva- PALERMO-UDINESE 1-0 SIENA-JUVENTUS 0-1
11 Arsenal - Liverpool (t.r.)
12 Eintracht F. - Bayern Monaco (t.r.) ta. Abbaglio di De Marco al Tagliavento bene, Padovan
13 Hoffenheim - Koblenz (t.r.) BARI-LAZIO 2-0 30’: Migliaccio sgambetta no: ferma Maccarone due
14 Inter - Palermo All’11’ il gol di Barreto in li- FIORENTINA-NAPOLI 0-1 Sanchez e invece di dare ri- volte per fuorigioco che
nea sul lancio di Almiron. Al 39’ tolto un gol a Lavezzi: gore ammonisce per simula- non c’è, soprattutto al 55’
Al 24’ il 2-0 viziato da un sì, fuorigioco. Al 15’ s.t. Qua- zione. Nel finale non dato quando Molinaro lo tiene
fuorigioco iniziale di Meg- gliarella cade, Gamberini un altro rigore all’Udinese: abbondantemente in posi-
giorini. Al 20’ s.t. Alvarez a pare innocente. Al 65’ Var- Bovo spinge Floro Flores. zione giusta. Regolare il gol
terra: vero che Kolavorv lo gas spinge Maggio: Mazzar- di Amauri: è in linea e non
tocca, ma accentuata e l’ar- ri protesta e Morganti lo cac- ROMA-LIVORNO 0-1 commette nessun fallo incu-
bitro non dà rigore. All’80’ cia (narrano che i due mai si Vucinic sfiorato da De Lu- neandosi per colpire.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
34
#
LA GAZZETTA DELLO SPORT

fNella Liga i catalani tornano al successo


MONDO dopo la sconfitta con il Rubin in Champions

BARCELLONA 6 s LE CLASSIFICHE
SARAGOZZA 1 IN GOL In Germania
GIUDIZIO 7777 l’Amburgo vince
PRIMO TEMPO 3-0
MARCATORI Keita (B) al 24’, Ibrahi-
e stacca tutti
movic (B) al 29’, Keita (B) al 41’ p.t.;
Ibrahimovic (B) all’11’, Jorge Lopez (S) GERMANIA
33’, Messi (B) 35’, Keita (B) 41’ s.t. Leverkusen-Borussia Do. 1-1
BARCELLONA (4-3-3) V.Valdes 7;
Bayern-Eintracht F. 2-1
Hannover-Stoccarda 1-0
Puyol 6,5, Piqué 6 (dal 27' s.t. Mar- V Hoffenheim-Norimberga 3-0
quez 6), Chygrinskiy 5,5, Maxwell 7; Ibrahimovic
Xavi 7,5 (dal 37' s.t. Jeffren sv), Bu-
Borussia Mönch.-Colonia 0-0
squets 7, Keita 8,5; Messi 7,5, Ibrahi-
Con la doppietta Mainz-Friburgo 3-0
movic 8 (dal 27' s.t. Bojan 6), Iniesta 7. di ieri Hertha Berlino-Wolfsburg 0-0
All. Guardiola 8. l’attaccante Schalke 04-Amburgo 1-4
Bochum-Werder 3-3
SARAGOZZA (4-1-3-2) Carrizo 6; Pu- svedese
lido 5, Pablo Amo 4, Pavon 4, Pare- è giunto a quota CLASSIFICA 10a GIORNATA
des 5; Gabi 4; Pennant 4,5 (dal 15' s.t. 7 reti nella Liga Amburgo 24; Leverkusen 22; Schalke
Lafita 6), Abel Aguilar 5, Jorge Lopez e Werder 19; Bayern 18; Hoffenheim,
6; Ander Herrera 5 (dal 35' s.t. Son- Wolfsburg e Mainz 17; Eintracht F. e
go'o sv), Arizmendi 4,5 (dal 25' s.t. Borussia Do. 13; Hannover 12; Fribur-
Ewerthon 6). All. Marcelino 5. go 10; Colonia e Bochum 9; Stoccar-
da, Borussia Mönch., Norimberga 8;
ARBITRO: Paradas Romero 6,5 Hertha 4
NOTE: ammoniti Gabi (S), Abel Aguilar (S).
85.000 spettatori. Tiri in porta 12-5. Tiri fuo- PROSSIMO TURNO
ri 3-1. Angoli 6-1. In fuorigioco 7-2. 30/10: Borussia Do-Hertha. 31/10:
Zlatan Ibrahimovic (a destra), 28 anni, festeggia con Xavi il primo dei due gol di ieri realizzati contro il Saragozza REUTERS V Wolfsburg-Mainz, Stoccar-
Keita da-Bayern, Amburgo-Borussia Mo.,
Una tripletta

Ibrahimovic bum-bum
Colonia-Hannover, Norimberga-Wer-
e un assist, der, Schalke-Leverkusen. 1/11: Fribur-
5 gol in questo go-Hoffenheim, Eintracht-Bochum
primo scorcio -----------------------------------------
di campionato INGHILTERRA
da protagonista Wolverhampton-Aston Villa 1-1
Tottenham-Stoke City 0-1

Il Barcellona se ne va
Burnley-Wigan 1-3
Hull City-Portsmouth 0-0
Birmingham-Sunderland 2-1
Chelsea-Blackburn 5-0
Bolton-Everton 3-2
Liverpool-Manchester Utd 2-0
Manchester City-Fulham 2-2

Lo svedese è scatenato, segnano anche Keita (tre gol) e il solito Messi West Ham-Arsenal

CLASSIFICA 10a GIORNATA


2-2

Travolto il Saragozza: e il Real Madrid torna a distanza di sicurezza Chelsea 24; Manchester Utd 22; Tot-
tenham e Arsenal 19; Liverpool e Man-
chester City 18; A.Villa 17; Sunderland
16; Stoke 15; Wigan 13; Burnley 12; Bol-
ton, Fulham e Everton 11; Birmingham
FILIPPO MARIA RICCI che la capanna di paglia del Sa- co: taglio perfetto di Xavi per e Blackburn 10; Wolverhampton 9;
5 RIPRODUZIONE RISERVATA ragozza non è mai riuscita a fer- Ibra che da sinistra mette in Hull 8; West Ham 6; Portsmouth 4
mare. Dopo aver costruito 5 mezzo un pallone che Keita DOPO IL PARI DI GIJON
BARCELLONA dCol Real Madrid palle gol nei primi 20’, il Barcel- spinge nella porta vuota. In sce- PROSSIMO TURNO
bloccato nel traffico, il Barcello- lona al 24' è passato con un col- na velocità, precisione, poten- Casillas: «Ronaldo? 31/10: Arsenal-Tottenham, Bolton-
Chelsea, Burnley-Hull, Everton-A.Villa
na riparte sgommando. La po di testa in tuffo di Keita su za, senso tattico. A inizio ripre-
squadra di Guardiola si man- cross di Messi. Tempo 5 minuti sa il maliano restituisce il favo- Non dipendiamo da lui» Fulham-Liverpool, Manchester
Utd-Blackburn, Portsmouth-Wigan,
gia di gusto il Saragozza (6-1) e l'ex laziale Carrizo si è fatto re a Ibra con un cross che l'ex Stoke-Wolverhampton, Sunder-
e riporta a 3 i punti di vantag- piegare le mani da un missile interista butta dentro con un ir- MADRID Casillas dice che non c’è da preoccuparsi land-West Ham. 1/11: Birmin-
gio sui rivali. Dopo lo stitico di Ibrahimovic su punizione riverente tocco di esterno sotto ma il disagio in casa madridista si gonfia come la gham-Manchester City
0-0 a Valencia e l’inattesa cadu- dai 25 metri era notevole. misura. Per Zlatan prima dop- caviglia di Cristiano Ronaldo sotto sforzo. -----------------------------------------
ta in casa col Rubin Kazan, il pietta blaugrana, 7 gol in 7 ap- Il pareggio di Gijon ha portato ad alcune valutazioni
SPAGNA
Barça era atteso al varco per ca- La voglia Gara già chiusa, ma parizioni in Liga, trono di capo- poco lusinghiere: con Ronaldo il Real aveva vinto
Atletico Madrid-Maiorca 1-1
pire se le nubi erano passegge- non per la voglia di spettacolo cannoniere con David Villa. tutte e 7 le gare giocate, senza siamo a una Sporting Gijon-Real Madrid 0-0
re o se si poteva davvero comin- dei catalani. Il 3-0 è arrivato im- Ibra è uscito, lo show è conti- vittoria, un pari e 2 sconfitte. Contro lo Sporting Siviglia-Espanyol 0-0
ciare a parlare di crisi. pacchettato in un fiocco blau- nuato con un pallonetto di Mes- per la prima volta da quando c’è Pellegrini (19 gare Villarreal-Malaga 2-1
tra amichevoli e uscite ufficiali) il Madrid non ha Valladolid-Deportivo 4-0
grana e pronto per essere tra- si e un'altra testata vincente di Getafe-Athletic Bilbao 2-0
Siamo matti? La risposta in real- sformato in un dvd pedagogi- Keita che ha chiuso la serata trovato il gol. Nelle Asturie è arrivato il primo 0-0
Racing-Osasuna 1-1
tà era arrivata già sabato, quan- con una tripletta. dopo 98 turni di Liga. «Non parlerei di Tenerife-Xerez 1-0
do Xavi aveva dato del matto a Cristiano-dipendenza — ha detto ancora Casillas — Almeria-Valencia 0-3
chi (incautamente) gli chiede- Chi c’è e chi no Il Barcellona si è però le assenze a Gijon hanno pesato, soprattutto Barcellona-Saragozza 6-1
I GOL, I COMMSU ENTI, LE davanti». Infine l’autocritica per i gol presi dal
va se per il Barça era finito un
STATISTI CH E: L NOSTRO divertito da matti (per tornare
Milan: «Sui primi due la colpa è mia». Per il resto CLASSIFICA 8a GIORNATA
ciclo. «Siamo seri» aveva detto L alle parole di Xavi), Messi ha Barcellona 22; Real Madrid 19; Siviglia
Xavi, che ieri come quasi tutti i SITO TUTTO SU superato la depressione provo- ieri la prima vittoria in Liga del Villarreal, 2-1 al 16; Deportivo e Valencia15; Maiorca
suoi compagni ha giocato una CALCIO ESTERO catagli dal triste e stonato tan- Malaga (scavalcato e lasciato all’ultimo posto) con 14; Gijon, Getafe ed Espanyol 12; Osa-
partita magistrale sommergen- go maradoniano, Ibra è parso reti di Nilmar e Capdevila. Giuseppe Rossi è partito suna 11; Ath.Bilbao 10; Almeria e Tene-
in panchina entrando a risultato acquisito. rife 9; Real Saragozza e Valladolid 8;
do gli avversari sotto una piog- letale nella finalizzazione e cre- Racing e A.Madrid 7; Villarreal 6; Xe-
gia di reti, gioco, passaggi, azio- ativo nell'assistenza. Il Barcel- f.m.r.
rez 5; Malaga 4
ni spettacolari, folate offensive Gazzetta.it lona c'è, il Madrid ancora no.
PROSSIMO TURNO
31/10: Real Madrid-Getafe, Xerez-Sivi-
glia, Osasuna-Barcellona, Ath.Bil-
ARGENTINA IN 65 MILA PER IL SUPERCLASSICO. MATTHAUS NUOVO TECNICO DEL RACING AVELLANEDA
taccuino bao-Atletico Madrid. 1/11: Saragoz-
za-Almeria, Villarreal-Tenerife,
Espanyol-Valladolid, Maiorca-Racing,

Palermo acciuffa Gallardo OLANDA


Twente, Psv e Ajax
è un dominio
Malaga- Valencia, Deportivo-Gijon
-----------------------------------------

FRANCIA

Pari inutile tra River e Boca d (m.v.) 11a GIORNATA Twen-


te-Groningen 4-0, Alkmaar-Ajax
2-4, Nimega-Psv 0-4. CLASSIFI-
St.Etienne-Valenciennes
Nizza-Lione
Sochaux-Lorient
Boulogne-Monaco
0-2
4-1
1-0
1-3
Grenoble-Nancy 1-2
ADRIANO SEU primi 45 minuti è il giovane ta- diantes, Banfield, Newell's 20; CA (prime posizioni): Twente 29; Bordeaux-Le Mans 3-0
5 RIPRODUZIONE RISERVATA lento del River, Buonanotte: San Lorenzo 19; Colon, Argenti- Psv 27; Ajax 26; Feyenoord 23. Rennes-Montpellier 3-0
grandi giocate e rigore procura- nos, Velez 18. Auxerre-Lilla 3-2
BUENOS AIRES dIl Superclassico to (fallito poi da Ortega). E’ an- RUSSIA Lens-Tolosa 0-2
forse meno «super» della sto- cora lui a guadagnarsi la puni- RIVER PLATE-BOCA JUNIORS 1-1 Marsiglia-Paris Sg rinv.
ria, con i 65 mila dello stadio zione su cui Gallardo sblocca la MARCATORI Gallardo (R) al 29’ p.t.;
Il Rubin Kazan vola
Palermo (B) al 18’ s.t.
CLASSIFICA 10a GIORNATA
Monumental. Questo almeno gara. Le espulsioni in rapida se- RIVER PLATE (4-4-2) Vega; Ferrari, Cabral,
d Il Rubin Kazan (Inter/Cham- Bordeaux 22; Monaco 21; Lione e Mon-
suggeriva la classifica prima quenza di Villagra (River) e Ca- Villagra, Sanchez; Gallardo (dal 14’ s.t. pions) vince 2-1 a Rostov e resta tpellier 20; Marsiglia, Lorient e Auxer-
del derby d’Argentina tra River ceres (Boca) in apertura di ri- Coronel), Domingo, Abelairas, Almeyda; primo in Russia: +6 sullo Zenit. re 17; Rennes e Valenciennes 16; So-
Plate e Boca Juniors, con i pri- presa accendono la sfida, con Ortega (dal 32’ s.t. Fabbiani), Buonanotte chaux 15; Nancy e Tolosa 14; Paris Sg
(dal 41’ s.t. Diaz). All. Astrada. 13; Nizza 11; Lilla e St.Etienne 10; Boulo-
mi relegati nei bassifondi della un Boca ispirato ancora una vol- BRASILE gne 9; Le Mans e Lens 8; Grenoble 0.
BOCA JUNIORS (4-4-2) Abbondanzieri;
classifica, e i secondi lontani ta dai senatori Riquelme e Pa- Caceres, Paletta, Ibarra (dal 1’ s.t. Medel), Adriano, super gol
dalla lotta per il titolo. L’1 a 1 lermo, che trova il pari definiti- Monzon (dal 32’ s.t. Kuproviesa); PROSSIMO TURNO
finale impedisce ad entrambe vo con un tiro rasoterra di pri- Riquelme, Battaglia, Rosada, Insua (dal RIOd (m.can.) Adriano fa un gol 31/10: Auxerre-Montpellier, Borde-
le squadre di risollevare la sta- ma intenzione dal limite del- 19’ s.t. Chavez); Palermo, Gaitan. All. capolavoro nel derby col Botafo- aux-Monaco, Boulogne-Nancy, Greno-
Basile. ble-Lilla, Lens-Lorient, Marsiglia-Tolo-
gione (finora ampiamente delu- l’area. Intanto Lothar Matthaus ARBITRO Saul Laverni.
go: scatta, si infila in mezzo a due in sa, St.Etienne-Lione, 1/11: Nizza-Le
dente) con una vittoria di presti- è il nuovo tecnico del Racing NOTE spettatori 65 mila. Espulsi: Villagra piena area e insacca: il Flamengo Mans, Rennes-Valenciennes, So-
gio. L’assoluto protagonista dei Avellaneda. Classifica: Estu- (R) al 2’ e Caceres (B) al 5’ s.t. Palermo festeggia con Riquelme AP vince 1-0: 16ª rete per l’Imperatore. chaux-Psg
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
35

fAd Anfield i padroni di casa si rilanciano con


MONDO una grande prestazione contro i Red Devils

s
Torres salva Benitez
ARSENAL FERMATO

I RIVALI

E il Liverpool rinasce V
«El Niño» e Ngog affondano il Manchester Utd: il Chelsea resta in vetta Ngog
L’attaccante
francese,
Ferguson omaggia i Reds: «Ha vinto la squadra che ha meritato di più» 20 anni,
ha realizzato
Alessandro Diamanti, 26 anni AFP

mo perché ancora acciaccato - il gol del 2-0 in


LIVERPOOL 2 spende il poco che gli è rima-
sto sprintando su Vidic, entra
pieno recupero Anche senza
MANCHESTER UTD 0 in area in totale apnea, resiste
alla spallata di Ferdinand e col
riccioloni
GIUDIZIO 77777
PRIMO TEMPO 0-0
destro assesta la pedata che ol-
trepassa Van der Sar. In natura
Diamanti
MARCATORI Torres al 20’, Ngog al
50’ s.t.
esistono pochi suoni assimila-
bili a quello della Kop davanti è decisivo
LIVERPOOL (4-1-3-2) Reina 6.5;
a un gol importante: è il 20’ del- V
Johnson 5.5, Carragher 6.5, Agger 6, la ripresa, l’esplosione di gioia Vidic LUCA PISAPIA
Insua 6; Mascherano 6.5; Benayoun si sente fino in Irlanda. Il difensore croato 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
8 (Skrtel 47’ st, sv), Lucas 6.5, Fabio del Manchester,
Aurelio 6; Torres 8 (Ngog 36’ st, sv), Dichiarazioni Sin lì, il tema del- 28 anni, è stato LONDRA dAl contrario di Sanso-
Kuyt 7. All: Benitez 7.
la partita era stato l’attacco espulso all’89’ ne, che quando perse i capelli
MANCHESTER UTD (4-4-2) Van der senza requie del Liverpool, che per doppia smarrì la sua leggendaria for-
Sar 6.5; O’Shea 6, Ferdinand 5.5, Vi-
dic 5, Evra 5; Valencia 5, Scholes 7
una volta lasciato Mascherano ammonizione za, Alessandro Diamanti si libe-
(Nani 29’ st, 6.5), Carrick 6, Giggs 6; a presidio della difesa va all’ar- ra della sua inconfondibile capi-
Rooney 6.5, Berbatov 5.5 (Owen 29’ rembaggio con ogni uomo, dal- gliatura riccioluta, si rasa a ze-
st, 6). All: Ferguson 5. l’elettrico Benayoun che sovra- ro, sprigiona tutta la sua poten-
sta Evra a Kuyt che gioca secon- za e permette al West Ham di
ARBITRO Marriner 7
da punta costringendo Carrick pareggiare un match che, pri-
NOTE spettatori 44.188. Espulsi per doppia
e Scholes a restare sempre in ma del suo ingresso in campo,
ammonizione Vidic (M) al 44’ st e Maschera-
no (L) al 49’ st. Ammoniti Evra (M), Berbatov zona per dare manforte ai cen- li vedeva sotto 2-0 con l’Arse-
(M) e Carragher (L), tutti per gioco scorret- trali in difficoltà. Le occasioni V nal. Era iniziata male per gli
to. Tiri in porta: 6-5. Tiri fuori: 5-2. Angoli: migliori del primo tempo era- Mascherano Hammers di Zola, che non vin-
5-1. In fuorigioco: 1-3. Recuperi: primo tem-
no capitate a Fabio Aurelio, Centrocampista cono dalla prima giornata.
po 2’, secondo 5’.
ma Van der Sar aveva neutra- del Liverpool Un’uscita a farfalle di Green
Il destro in corsa di Fernando Torres, 25 anni, che ha sbloccato la gara col Manchester AP lizzato sia la punizione del 16’ e capitano (che poi si riscatta alla grande,
che il colpo di testa del 36’. Il dell’Argentina: per la gioia di Capello in tribu-
DAL NOSTRO INVIATO La chiave Due ore dopo, l’ulti- Manchester aveva messo su la anche lui espulso na) permette a Van Persie di se-
PAOLO CONDO’ mo fischio del bravo arbitro faccia sorniona, tenendo da- nel finale di gara gnare a porta vuota. Una dormi-
vanti un Rooney ogni giorno ta della difesa lascia libero Gal-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Marriner cala il sipario su un
più forte ma assistendolo con las di saltare indisturbato per il
pomeriggio di calcio allo stato 2-0.
LIVERPOOL dLa berlina con i ve- purissimo, novanta e più minu- troppa parsimonia: Valencia
tri oscurati si ferma all’ingres- ti senza un solo istante di respi- non sa sfruttare la sua velocità,
Il cambio A inizio ripresa il cam-
so della tribuna, la signora ele- ro che il Liverpool - inferiore in Berbatov non smette di farglie-
bio decisivo: fuori Noble den-
gante con un viso latino ne assoluto e ulteriormente fru- lo notare, il migliore è Scholes
tro Diamanti, che si presenta
scende in fretta fendendo due strato dall’assenza di Gerrard - per come gestisce ogni situa- con due tiri dalla distanza. Poi
piccole ali di folla in attesa. conduce a ritmo da galleria del zione senza perdere la calma. comincia lo show. Lob al bacio
Un’altra signora, molto meno vento, l’unico in grado di an- Una volta saltato il progetto per Hines che spreca. Punizio-
elegante e tutt’altro che latina, nullare le differenze. Il Liver- dello 0-0, Ferguson immette ne velenosissima che Mannone
si calca il berrettino del Liver- pool vince, salva Benitez e si ri- Nani e il fischiatissimo Owen e (oramai titolare per Wenger,
pool sulla testa, getta a terra sfiora il colpo con la traversa di ma occhio con questi errori) re-
lancia in classifica a meno 6
un mozzicone troppo fumato e Valencia al 39’, e i cartellini cre- spinge verso l’interno, dove Co-
dal nuovo capolista, il Chelsea
buca il cordone della security puscolari di Vidic e Maschera- le ribatte a rete. Il pubblico è in
parandosi davanti all’altra don- di Ancelotti; e in questo esito no ricordano come nessuno delirio, gli Hammers si riversa-
na. «Buena suerte, señora Beni-
tez» le dice mettendosi una ma-
no sul cuore, e la moglie del
tecnico spagnolo, sorpresa e
in qualche modo sorprendente
la «suerte» non c’entra nulla,
perché quando si gioca con la
determinazione dei Reds non
la foto
Come contro il Sunderland
p fosse disposto a tirare indietro
la gamba. «Ha vinto la squadra
che lo meritava» ammette Sir
Alex, e Sir non è un titolo ca-
no in avanti, e Diamanti suggel-
la la sua prestazione con un sini-
stro imparabile su rigore. Pareg-
gio che fa respirare Zola e infu-
commossa, non finirebbe più esistono montagne impossibili suale. «Sono felice per la gen-
di ringraziarla. La scena riassu- da scalare. Il gol che fissa il ri- Palloni da spiaggia in campo te» commenta il collega, igno-
riare Wenger, avesse vinto l’Ar-
senal sarebbe a -3 dal Chelsea
me al meglio il voto di fiducia sultato, allargato in coda al re- quando giocano i Reds rando le domande su cosa sa- con una partita in meno. Non
della Kop verso Rafa Benitez, cupero da un facile contropie- rebbe successo se e spacciando approfitta del risultato di An-
annunciato sull’orlo dell’esone- de di Ngog, fotografa bene la Fabio Aurelio butta fuori un pallone da questa domenica ad altissimo field che accorcia la classifica
ro in caso di sconfitta nella par- radice morale del trionfo: lan- spiaggia lanciato dalle tribune. Nelle partite del voltaggio come un semplice al- nemmeno il Manchester City,
titissima contro il Manchester ciato da Benayoun, Fernando Liverpool sembra una moda, dopo quanto tro giorno nella vita di Rafa Be- in vantaggio 2-0 in casa viene
United. Torres - in dubbio sino all’ulti- successo con il Sunderland ACTION IMAGES nitez. Non gli crede nessuno. raggiunto sul 2-2 dal Fulham.

FRANCIA POLEMICA SULLA DECISIONE DELLA FEDERCALCIO. E ANCHE SENZA PARTITA SI E’ ARRIVATI ALLO SCONTRO TRA TIFOSERIE COLOMBIA
Psg, che da sabato sono sotto-

Il virus A fa rinviare Marsiglia-Psg posti ad una cura di antivirali.

Polemiche Il rinvio è stato bolla-


L’Eln uccide
dieci dilettanti
to come «tardivo» dai dirigenti CARACAS Le autorità della
ALESSANDRO GRANDESSO vic Giuly e il centrale Mama- del Marsiglia. Didier Descham- provincia venezuelana di
5 RIPRODUZIONE RISERVATA dou Sakho fossero ufficialmen- ps vorrebbe giocare la partita Tachira, al confine con la
te ammalati e i dubbi dello già mercoledì, a quarantena fi- Colombia, hanno trovato i corpi
PARIGI dDoveva essere il match staff medico del Psg su altri gio- nita: «È l’unica data compatibi- di 10 dei 12 giocatori di una
clou della decima giornata. catori convocati per la sfida. le con un calendario sovraccari- squadra di calcio dilettante
Marsiglia-Paris Saint Germain co». Idea rispedita al mittente colombiana sequestrati da una
invece si è trasformato nel pri- Contagio e quarantena Dubbi dal presidente del Psg che non organizzazione della guerriglia
mo caso di partita rinviata a fondati. Ieri mattina anche intende affrontare il Marsiglia dieci giorni fa. L’unico
causa del virus A. Almeno tre Jeremy Clement si è rivelato con una rosa convalescente. sopravvissuto all’eccidio è un
giocatori del club della capita- positivo alle analisi, l’attaccan- ragazzo di 18 anni, Manuel
le infatti hanno contratto l’in- te Loris Arnaud e un preparato- Incidenti Ieri a Marsiglia si sono Cortes, il quale ha precisato
fluenza suina obbligando la Le- re atletico sono finiti sotto os- registrati comunque incidenti che a uccidere i suoi compagni
ga a rinunciare in extremis al servazione. La Lega così ha fat- tra ultrà. Scontri che potevano sono stati i guerriglieri
derby di Francia, provocando to marcia indietro per evitare il essere evitati se la Lega avesse colombiani dell’Ejercito
inevitabili polemiche. contagio di altri giocatori an- rinviato fin da subito la partita, nacional de liberacion (Eln). Il
che del Marsiglia. La decisione impedendo la trasferta dei tifo- sequestro era avvenuto lo
Show Sabato, infatti, la com- è stata ufficializzata alle 14 si più violenti. Nel pomeriggio scorso 11 ottobre durante
missione competizioni del mas- quando la commissione di invece l’Auxerre ha battuto il un’improvvisata partita di
simo campionato francese ave- esperti medici della Lega ha sol- Lilla 3-2. Il bomber del Tolosa calcio nella località di Chrurù,
va dato priorità allo show, no- lecitato una quarantena di 72 Gignac ha ritrovato il gol con- 850 km da Caracas.
Un’immagine dei disordini di ieri tra i tifosi del Marsiglia e quelli del Psg AFP nostante l’ex romanista Ludo- ore per i giocatori e lo staff del tro il Lens (2-0).
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
36 LA GAZZETTA DELLO SPORT

fLa partita di sabato allo stadio Arechi ha


SERIE B avuto un pesante epilogo disciplinare

Kyriazis, che follia REGGINA


Stupore Iaconi
«La serie A?
domani (20.45)
ANCONA-PIACENZA
Salvioni deve spostare Pisacane

Squalifica per 7 gare No, salvezza» dSalvioni conferma l’Ancona che ha battuto il Frosi-
none ma sposta di Pisacane al centro per sostituire lo
squalificato Cosenza. Il Piacenza rinuncia a Bianchi
(squalifica) e Zammuto, ma spera in Graffiedi e Rincon.

Salernitana: il difensore punito per la rissa col Crotone BRESCIA-GALLIPOLI


Possanzini è ancora in dubbio
GIOVANNI VITALE
dPossanzini ha una distorsione al ginocchio e si è alle-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
STASERA (20.45) nato a parte: il capitano del Brescia è in dubbio. Il Galli-
poli prova a rompere il digiuno di 394': Giannini ritrova
SALERNOdLa rissa di sabato a
Salerno ha avuto un pesante
Bernardini è o.k. D'Aversa e Maritato, ma perde Eliakwu.
epilogo: il difensore Georgios Cavalli, niente ex
Kyriazis è stato squalificato per REGGIO CALABRIA (r.d.l.) EMPOLI-TRIESTINA
7 giornate «per avere — si leg- VICENZA Eccolo Ivo Iaconi (foto IMAGE), Campilongo ha un problema: Eder
ge nella motivazione del giudi- 53 anni, arriva alla Reggina e si
ce — tentato ripetutamente di MANTOVA presenta così, choccando i dA riposo Valdifiori e Eder, usciti con qualche proble-
ma muscolare: a preoccupare l’Empoli è soprattutto il
colpire con uno schiaffo un cal- VICENZA (4-3-1-2) MANTOVA (4-4-2)
tifosi: «Il primo obiettivo è
brasiliano. Triestina: un problema per Nef, che ha ri-
ciatore avversario (Bonvissu- 14 FORTIN 1 BELLODI uscire dalla zona retrocessione.
portato una contusione, ma non pare grave.
to, ndr) e avere assunto un at- 81 FERRI 77 SALVIATO Promozione? Non è semplice:
teggiamento minaccioso nei 4 ZANCHI 5 NOTARI dipenderà da quanto tempo ci
confronti dell'arbitro dopo 5 DI CESARE 71 GERVASONI metteremo a riprenderci. Ora
LECCE-REGGINA
l'espulsione afferrandogli con 28 BRIVIO 23 RIZZI non ci sono le condizioni». Giacomazzi rischia: ha la febbre
16 BRAIATI 33 TARANA
veemenza un braccio, spingen- Parole che contrastano
8 BERNARDINI 14 GRAUSO dNel Lecce a riposo Giacomazzi per un attacco in-
dolo con una spallata al petto e 88 SIGNORI 4 SPINALE violentemente con i programmi
fluenzale; De Canio ritrova Defendi dopo la squalifica.
rivolgendogli un'espressione 77 BOTTA 10 CARIDI di un campionato al vertice. Ma La prima seduta di Iaconi, nuovo tecnico della Reggi-
ingiuriosa». Il difensore della 10 SGRIGNA 21 ABATE la realtà è sotto gli occhi di tutti na, si è svolta a porte chiuse: formazione in alto mare.
Salernitana non parla, lo fa il E’ il 6’ del primo ria della Salernitana c'è solo 11 BJELANOVIC 91 NASSI e bisogna adeguarsi,
ALL. MARAN ALL. SERENA
d.s. Nicola Salerno: «Punizio- tempo di una squalifica più lunga: 9 gior- ridimensionando gli obiettivi. LA SITUAZIONE
ne eccessiva». La Salernitana Salernitana-Cro- nate nel 1968-69 a Ronconi. PANCHINA 1 Frison, 19 PANCHINA 31 Handano- «La squadra è giù di morale; si
presenterà ricorso: i dirigenti tone: Georgios
Martinelli, 7 Rigoni, 24 Se-
stu, 27 Fabiano, 15 Paones-
vic, 22 Lanzoni, 44 Lambru-
ghi, 2 Cuneaz, 11 Malatesta, sente in colpa per la classifica e Venerdì derby Cittadella-Padova
hanno rivisto più volte il filma- Kyriazis, 29 anni Gli altri provvedimenti Una gior- sa, 29 Margiotta. 7 Marchesetti, 17 Mondini. per l'esonero dell'allenatore. È dLa classifica dopo la 11ª: Frosinone p. 21; Torino e
to della rissa scoppiata a metà (a destra) tenta nata di squalifica a Cosenza ARBITRO Mazzoleni di Bergamo un gruppo in difficoltà, ma noi Cesena 20; Ancona* 19; Padova 18; Lecce*, Empoli* e
campo dopo l’1-0 e sono con- di scagliarsi (Ancona), Bonvissuto (Croto- GUARDALINEE Meli-Ferrandini siamo qui per cambiare rotta. In Sassuolo 17; Brescia* e Modena 16; Vicenza* e Citta-
vinti che la reazione del gioca- contro Antonino ne), Cariello e Gucher (Frosino- PREZZI da 15 a 40 euro quanto tempo? Faremo della 15; Grosseto e Ascoli 14; Triestina* 12; AlbinoLef-
tore non sia stata riportata fe- Bonvissuto, 24 ne), Ricchi (Modena), Trevi- TV Sky Calcio 1 e HD, Dahlia Sport qualcosa di diverso da subito, fe 10; Gallipoli*, Piacenza* e Reggina* 9; Mantova* e
delmente nel referto arbitrale. anni TANOPRESS san (Padova), Bianchi (Piacen- VICENZA Maran conferma il rombo a cen- sin dalla gara di martedì con il Crotone (-2) 7; Salernitana 5. (*una gara in meno). Così
Due settimane fa contro il Citta- za), Soddimo (Salernitana), trocampo con Bernardini in cabina di regia e Lecce. Ma per applicare le mie sabato (ore 15.30): AlbinoLeffe-Gallipoli, Ancona-Cese-
Botta dietro alle due punte. Squalificati
della Kyriazis era stato espulso Carmona (Reggina) e Colom- nessuno. Diffidati Di Cesare e Zanchi. idee ci vorrà almeno un mese». na, Cittadella-Padova (venerdì, 20.45), Crotone-Pia-
per somma di ammonizioni e bo (Torino). Ammende: 4 mila MANTOVA L’ex Cavalli e Carrus non ce la Insomma, addio serie A? cenza, Frosinone-Sassuolo, Grosseto-Ascoli, Lec-
fanno, al loro posto giocano Abate e Grau-
sabato era al rientro dopo una euro ad Ancona, Crotone e Fro- so. Squalificati nessuno. Diffidati Nassi, «Vedremo, vedremo». ce-Empoli, Mantova-Brescia (lunedì, 20.45), Mode-
giornata di squalifica. Nella sto- sinone; 750 al Cittadella. Caridi, Gervasoni e Spinale. na-Vicenza, Reggina-Salernitana, Triestina-Torino.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
37

PRIMA DIVISIONE GIRONE A 10a GIORNATA


Novara, è il solito Motta Un doppio Evacuo
e un super Gori
Un rigore piega il Perugia Il Benevento c’è
NOVARA 2
MARIO LAUDANO spunta il Novara che a 3’ tati così, per il gran bel pri- PERGOCREMA 1
DARIO DOLCI
PERUGIA 1 5 RIPRODUZIONE RISERVATA dal 90’ usufruisce di un ri- mo tempo condotto a rit- BENEVENTO 2 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
gore. Netto il fallo di Rai- mo sostenuto, la coraggio-
GIUDIZIO+++ NOVARA dPartita combat- mondi su Rigoni. A quel sa alternativa delle tre GIUDIZIO+++ CREMA (Cr) dUn attaccan-
MARCATORI Shala (N) al 23' tutissima con il Perugia punto, con in gioco il pri- punte e la novità di Gon- MARCATORI Evacuo (B) al 22' te che segna ed un portie-
p.t.; Ercolano (P) al 15', Motta che riequilibra le sorti nel- mo posto, non era facile zalez fin dal 1’, il Novara e al 29' p.t.; Le Noci (P) al 14' s.t. re che para. È semplice la
(N) su rigore 42' s.t. la ripresa e va a sfiorare la conservare il sangue fred- si gode il primo posto in PERGOCREMA (4-3-3) Manzo- ricetta con la quale il Be-
NOVARA (4-3-3) Ujkani 7; Ghel- completa rimonta (traver- do per la trasformazione. classica. Due punti di van- ni 6; Ghidotti 6, Bonfanti 5,5, Di nevento supera il Pergo-
ler 6, Lisuzzo 6,5, Ludi 7, Tombe- sa di Del Core a portiere Ma Simone Motta c’è riu- taggio sulla Cremonese Bella 7, Federici 6,5; Cazzola 6, crema cogliendo la prima
si 6 (dall’11' s.t. Coubronne 6); battuto). Ma alla fine la scito. Con i 3 è punti meri- impegnata stasera nel po- Brambilla 5,5 (dal 1' s.t. Marconi vittoria esterna della sua
Shala 7 (dal 5' s.t. Morandi 6), sticipo a Monza. Intanto 6), Uliano 5,5 (dal 1' s.t. Galli 6); stagione. La doppietta re-
Porcari 6, Rigoni 6,5; Bertani 6 GIRONE A RISULTATI non è stato da meno pro- Le Noci 7, Florean 6,5, Degano alizzata con due colpi di
(dal 34' s.t. Rubino s.v.), Motta SQUADRE PT G V N P RF RS ALESSANDRIA-VIAREGGIO 0-0 prio della Cremonese che 5,5 (dal 18' s.t. Anastasi 5,5). testa a metà del primo
COMO-AREZZO 0-0
6,5, Gonzalez 6. (Fontana, Cen- NOVARA 24 10 7 3 0 17 6
FIGLINE-LECCO 2-2
due settimane fa aveva (Colombi, Bonometti, Storm, tempo da Evacuo e gli in-
CREMONESE 22 9 7 1 1 18 7
turioni, Evola, Ledesma). All.
AREZZO 19 10 6 1 3 12 8
FOLIGNO-SORRENTO 1-0 piegato il Perugia di misu- Simone Motta, 32 anni, fa Crocetti). All. Rastelli 6. terventi decisivi di Gori
Tesser 6,5. MONZA-CREMONESE stasera ra (1-0) con un gol nel fi- festa dopo il sesto gol su Degano e Di Bella co-
VARESE 18 10 5 3 2 16 10 NOVARA-PERUGIA 2-1 BENEVENTO (4-4-2) Gori 7;
PERUGIA (4-4-2) Benassi 6; PERUGIA (-1) 17 10 6 0 4 9 9 PAGANESE-LUMEZZANE 2-2 nale. Questo 2-1 è per gli segnato nel Novara BOZZANI stringono i padroni di ca-
Pedrelli 6, Cattaneo 6, Landaida
Zoppetti 6,5, Raimondi 5,5, Ac- LUMEZZANE 15 10 4 3 3 15 17 PERGOCREMA-BENEVENTO 1-2 umbri più sofferto. Incas- sa ad accettare una scon-
LECCO 14 10 4 2 4 15 13 PRO PATRIA-VARESE 1-1 6, Palermo 6 (dal 37' s.t. Ferraro
cursi 6,5, Bonomi 6; Stamilla 6 sato il gol dopo 23’ (Berta- fitta che sul piano del gio-
FOLIGNO 14 10 4 2 4 16 15 s.v.); Ciarcià 6 (dal 18' s.t. La Ca-

5
(28' s.t. Cazzola s.v.), Menassi 5 BENEVENTO 14 10 4 2 4 11 12 PROSSIMO TURNO
ni-Motta-Shala che insac- co, delle occasioni e del-
mera 5,5), Pacciardi 6,5, De Li-
(1' st Gatti 6), Perra 7, Bondi 6,5; PERGOCREMA 12 10 3 3 4 11 12 domenica 1 novembre, ore 14.30 ca fra palo e portiere), l’impegno non avrebbero
AREZZO-PERGOCREMA guori 6, D'Anna 6,5; Evacuo 7,5
Paponi 5,5 (1' s.t. Ercolano 6,5), ALESSANDRIA 12 10 3 3 4 10 12 con due indovinati cambi meritato. Non basta il gol
MONZA 11 9 3 2 4 8 9 BENEVENTO-PAGANESE (dal 29' s.t. Germinale 6), Castal-
Del Core 6,5. (De Marco, Paga-
FIGLINE (-1) 10 10 3 2 5 9 10 CREMONESE-PRO PATRIA nell’intervallo, pareggia- di Le Noci a inizio ripresa
do 6,5. (Corradino, Ignoffo,
ni, Lacrimini, Martini). All. Zaffa- VIAREGGIO 10 10 2 4 4 5 9
FOLIGNO-COMO no al 15’ con Ercolano a riaprire la partita. Oltre
LECCO-MONZA Cejas, Clemente). All. Acori 6.
roni 6 (Pagliari squalificato). PRO PATRIA 9 10 2 3 5 8 11 LUMEZZANE-PERUGIA
che raccoglie di testa un Le squadre in Italia alla strepitosa prova del
ARBIT. Viti di Campobasso 6,5. SORRENTO 8 10 2 2 6 10 15 SORRENTO-FIGLINE cross di Bondi. Grande dove ha giocato Shala ARBITRO Paparazzo di Catan- portiere ospite, sul risulta-
COMO 8 10 1 5 4 3 8 zaro 5.
NOTE paganti 1.531, abbonati
PAGANESE 5 10 0 5 5 8 18
VARESE-ALESSANDRIA Ujkani sulla punizione di Lo svizzero kosovaro Rijat to pesa anche un rigore
VIAREGGIO-NOVARA
1.486, incasso di 27.894 euro. MARCATORI: 7 RETI Chianese (1, Arezzo); Le Noci (3, Pergocrema). Bondi al 19’, su Del Core Shala, 26 anni, arrivato nel NOTE paganti 532, abbonati non accordato dall’arbi-
Espulso Gheller al 46’ s.t.; ammo- 6 RETI Motta (3, Novara); Ebagua (Varese). al 34’ e al 40’ , su Perra al 2005 alla Salernitana, in Italia 750, incasso di 7.039 euro. Am- tro subito in avvio per fal-
5 RETI Cavagna (Foligno).
niti Shala, Perra, Lisuzzo e Caz- 4 RETI Musetti (Cremonese); Redomi (Figline); Pintori (1, Lumezzane);
41’, nella ripresa Benassi ha poi giocato con Foggia, moniti D'Anna e De Liguori. An- lo da tergo di Cattaneo su
zola. Angoli 2-6. Iacopino (2, Monza); Ripa (2, Pro Patria). su Motta al 12’. Cagliari, Taranto e ora Novara goli 8-1. Florean.

Como-Arezzo 0-0 Pro Patria-Varese 1-1 Paganese-Lumezzane 2-2 Foligno-Sorrento 1-0 Figline-Lecco 2-2 Alessandria-Viareggio 0-0
IL POSTICIPO Como: Brevi parte col pari Varese, stop alla Pro Patria Tra Paganese e Lumezzane Esordio amaro per Novelli Lecco raggiunto due volte Cicutti blinda l’Alessandria
La Cremonese Arezzo, solo una traversa che si rinforza con Baù tutto nei primi 45 minuti Foligno passa con Cavagna Il Figline ringrazia Redomi Viareggio, palo di Marolda
oggi a Monza COMO (4-3-3) Malatesta 6,5;
Maggioni 6, Brioschi 6, Preite 6,
MARCATORI Tripoli (V) al 39' p.t.;
Ripa (PP) su rigore al 40' s.t.
MARCATORI Zarineh (P) al 4’, Pe-
senti (L) al 15’, Pintori (L) al 24’, Tor-
MARCATORE Cavagna al 38' p.t.
FOLIGNO (4-3-3) Tomassini 6,5;
MARCATORI Bartolucci (L) al 36'
p.t.; Chiesa (F) su rigore al 10', Arri-
ALESSANDRIA (4-4-2) Cicutti 7;
Ciancio 5,5, Sottil 6, Signorini 6,
Franco 6,5; Salvi 6,5, Ardito 7 (dal PRO PATRIA (4-4-2) Caglioni 6; tori (P) al 38’ p.t. Pencelli 6, Gregori 7, Guastalvino 6, goni (L) al 24', Redomi (F) al 26' s.t. Ghosheh 5 (dal 17' s.t. Schettino
La Cremonese stasera a 35' s.t. Riva s.v.), E. Brevi 7; Terra- Masiero 5 (dal 28' s.t. Sarno 6), Pi- PAGANESE (4-4-2) Melillo 5,5; Pa- Lispi 6; Gallozzi 6,5, Borgese 5,5, FIGLINE (5-3-2) Pardini 6; Pasqui- 5); Motta 5 (dal 12' s.t. Volpara
Monza cerca il contro- neo 6,5 (dal 13' s.t. Kalambay 5,5), votto 6,5, Chiecchi 6,5, Aquilanti nini 6, Castaldo 5, Bacis 6, Esposito Castellazzi 6; Calderini 6 (dal 25' ni 6, Peruzzi 6, Bettini 7, Ghinassi 5,5), Longhi 6, Briano 6, Rodriguez
Guazzo 6 (dal 24' s.t. Bretti s.v.), 6; Melara 6, Cristiano 6, Lombardi 6; Izzo 6 (dal 1’ s.t. Lasagna 5), Me- s.t. Sciaudone 6), Turchi 6 (dal 43' 6,5, Del Vivo 6 (dal 1' s.t. Fanucchi 5,5; Rosso 5 (dal 27' s.t. Artico
sorpasso sul Novara, ma Cozzolino 6,5. (Zappino, Bruno, 6, Pacilli 5,5 (dal 1' s.t. Passiglia mushaj 6,5, Cucciniello 6,5, Scian- s.t. Virdis s.v.), Cavagna 6,5 (dal 18' 7); Redomi 7, Campolattano 6, Guer- s.v.), Fantini 6. (Lorenzon, Pucino,
deve fare a Meno di Adobati, Rudi). All. O. Brevi-Strano 6,5); Ripa 6, Urbano 5,5 (dal 14' s.t. namè 6 (dal 29’ s.t. Maisto 5,5); Tor- s.t. Giacomelli 6,5). (Rossini, Calzo- ri 6 (dal 10' s.t. Consumi 6); Chiesa Chiazzolino, Bolla). All. Foschi 5.
Zanchetta, infortunatosi 6,5. Serafini 6). (Giambruno, Polverini, tori 6 (dal 21’ s.t. Rana 5,5), Zarineh laio, Nori, Da Dalt). All. Fusi 6,5. 6,5 (dal 23' s.t. Frediani 6,5), Fioret- VIAREGGIO (4-3-3) Ravaglia 6,5;
domenica: al suo posto AREZZO (4-3-1-2) Mazzoni 6,5; Calà, Som). All. Cosco 6. 6,5. (Saraò, Gambi, Marzocchi, SORRENTO (4-2-3-1) Marconato ti 7. (Novembre, Mugnaini, Duravia, Benassi 6, Fiale 6,5, Panariello 6,
Music 6, Terra 7, Pecorari 7, Sere- VARESE (4-4-2) Moreau 6; Pisa- Ibekwe,). All. Pensabene 5,5. 7; Di Nunzio 6 (dal 34' s.t. Silvestri Nazzani). All. Torricelli 6. Briotti 6; Pizza 6, Reccolani 6, Bar-
Burrai. Cevoli invece non ni 6; Togni 6,5, Coppola 6 (dal 1' s.t. no 6, Bernardini 5,5, Camisa 6, Ar- LUMEZZANE (4-4-2) Trini 5,5; Za- 6), Fernandez 6,5, Lo Monaco 6, De LECCO (4-4-2) Pansera 6,5; Bar- sotti 6 (dal 46' s.t. Castaldo s.v.);
ha Alberti, S. Seedorf, Venitucci 5,5), Miglietta 6,5; De Oli- menise 6; Carrozza 6 (dal 44' s.t. nardini 6, Romeo 5,5, Emerson 6, Giosa 6; Esposito 6, Grieco 6,5; Va- tolucci 7, Mateo 6, Villagatti 5,5, Gu- Costantino 6,5, Marolda 6,5 (dal
Russo, Oualembo e veira 6,5; Chianese 5,5 (dal 36' s.t. Momentè s.v.), Dos Santos 6,5, Nicola 6; Pintori 6,5 (dal 20’ s.t. Bra- nin 6,5, Paulinho 7 (dal 43' s.t. Sara- glieri 5,5; Cortese 6,5, Arrigoni 7,5, 33' s.t. Ferrari s.v.), Cristiani 6 (dal
Fofana s.v.), Essabr 5,5 (dal 13' Osuji 6, Zecchin 6,5; Ebagua 5,5, daschia 6), Cinelli 6, Grippo 6, Sca- niti s.v.), Arcidiacono 6 (dal 25' s.t. Calzi 7, Antonioni 7 (dal 32' s.t. Buda 35' s.t. Martucci s.v.). (Babbini, An-
Kyeremateng, ma s.t. Maniero 5). (Giusti, Erpen, Poli, Tripoli 6,5 (dal 31' s.t. Radi 6). glia 6; Marconi 6 (dal 10’ s.t. Lauria Fialdini 6); Pignalosa 6. (Criscuolo, 6); Ciano 6,5, Sau 6 (dal 18' s.t. Gian- zilotti, Natale, Davini). All. Rossi 6.
recupera Samb e ha un Visone). All. Semplici 6. (Grandclement, Gentili, Palazzo, 6), Pesenti 6,5 (dal 33’ s.t. Galabi- Gambuzza, Angeli, Ferrara). All. No- none 6). (Orlando, Santoni, Galeotti, ARBITRO Di Ciommo di Venosa 6.
dubbio Esposito-Tuia. ARBITRO Di Francesco di Tera- Del Sante, Cavalieri). All. Sannino nov 6). (Alberti, Checcucchi, Formi- velli 6. Palumbo, Parodi). All. Magoni 6,5. NOTE paganti 679, abbonati 680,
Così in campo (20.45, mo 6,5. 6. coni, Ciasca). All. Menichini 6. ARBITRO Pasqua di Tivoli 6. ARBITRO Aureliano di Bologna incasso non comunicato. Ammoni-
NOTE paganti 483, abbonati ARBITRO Barbeno di Brescia 6. ARBITRO Liotta di Lucca 6. NOTE paganti 532, abbonati 583, 6,5. ti Ciancio, Longhi, Volpara, Benas-
su RaiSport Più): 1.021, incasso di 12.824 euro. Am- NOTE paganti 813, abbonati NOTE paganti 387, abbonati non co- incasso di 9.646,54 euro. Espulso il NOTE paganti 328, abbonati 149, in- si, Briotti e Reccolani. Angoli 4-6.
MONZA (4-2-3-1) moniti Maggioni, Terra, Togni e Ve- 1.045, incasso di 16.326 euro. Am- municati, incasso di 4.360 euro. tecnico Fusi al 39' s.t.; ammoniti casso di 3.281 euro. Ammoniti Cam- GIUDIZIO++
Westerveld; Tuia, Cudini, nitucci. Angoli 9-6. moniti Pivotto, Pisano, Osuji, Dos Ammoniti Grippo, Panini, Zanardini Guastalvino, Pencelli e De Giosa. An- polattano, Arrigoni e Guglieri. Ango-
Santos e Serafini. Angoli 1-4. e Bacis. Angoli 2-8. goli 3-3. li 6-8. ALESSANDRIA dL'Alessandria, an-
Fiuzzi, Barjie; Eramo, Zebi; GIUDIZIO+++ cora una volta, non riesce a vince-
GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++
Campinoti, Iacopino, Di- COMOdEsordio positivo della cop- re in casa. Il Viareggio parte forte
mas; Samb. (Rossi Chauve- pia Oscar Brevi-Strano sulla pan- BUSTO ARSIZIO (Va)dFinisce in pa- PAGANI (Sa)dTutto in un tempo. La FOLIGNO (Pg)dContinua la scia po- FIGLINE VALDARNO (Fi) dIl Lecco e solo grazie a quattro interventi
china del Como. E’ stata una buo- rità l'atteso derby tra Pro Patria e Paganese passa in vantaggio al 4’ sitiva del Foligno che ha battuto un viene ripreso per due volte dal Figli- eccezionali di Cicutti non passa in
net, Anghileri, Esposito, C. na prestazione, anche se il proble- Varese. Tutto è filato liscio tra i tifo- con Zarineh che, con una deviazio- irriducibile Sorrento del neo allena- ne. La squadra di Magoni va in van- vantaggio: il portiere al 9' ed al 18'
Seedorf, Chianese, Rava- ma principale non si è risolto: man- si grazie all’attento servizio d’ordi- ne di testa, insacca all’incrocio. Al tore Novelli. Non è stata una gara taggio sugli sviluppi di un angolo bat- ha deviato con due prodezze al-
si, Mosca). All. Cevoli. ca il gol. L’Arezzo è sembrato soli- ne. Dopo un avvio di gara equilibra- 5’ Pesenti, solo davanti a Melillo, cal- brillante ma i padroni di casa hanno tuto da Ciano: la palla arriva a Barto- trettante palle gol capitate sui pie-
do e capace di rendersi pericolo- to, il Varese è passato in vantag- cia a colpo sicuro ma il portiere avuto dalla loro una maggiore incisi- lucci che insacca in rovesciata. Nel- di di Marolda. Al 20' anche Rava-
CREMONESE (4-4-2)
so in poche occasioni, ma comun- gio al 39' con Tripoli. Nella ripresa sventa in angolo. Al 15’ Zanardini vità in attacco culminata con la rete la ripresa Torricelli ridisegna il Figli- glia si è messo in mostra con una
Paoloni; A. Bianchi, Viali, que efficaci. È il Como a spingere e il Varese fallisce il raddoppio con crossa dalla destra per la testa di di Cavagna, al 38’, su lancio di Calde- ne che al 10’ pareggia con un rigore deviazione di piede sul colpo sicu-
Cremonesi, Rossi; Gori, a portarsi avanti di più per quasi Ebagua che ha colpito il palo. Sul Pesenti che regala il pareggio. Al rini. Il Sorrento, comunque, non è di Chiesa (premiato a inizio gara per ro di Rodriguez. Al 26' ancora Ci-
Fietta, Burrai, Nizzetto; Mu- tutto il primo tempo, con qualche capovolgimento di fronte Dos San- 24’ il Lumezzane ribalta il risultato stato a guardare e, prima del van- le 500 presenze da professionista cutti in evidenza con un intervento
conclusione interessante, ma il ti- tos, in area, ha intercettato con le con Pintori, che irrompe in area su taggio, ha colpito un palo con Pau- raggiunte la settimana scorsa). Di sul colpo di testa di Costantino. Al
setti, Guidetti. (G. Bianchi, ro più pericoloso è dell’Arezzo, mani un passaggio di Sarno per Se- una punizione cross di Emerson e linho. La formazione campana, nel- nuovo in vantaggio il Lecco con un 32’ ancora Costantino, Cicutti de-
Sales, Galuppo, Mauri, Ca- con Pecorari che colpisce la tra- rafini che ha indotto l'arbitro Bar- punisce l’uscita errata di Melillo. Il la ripresa, ha avuto anche la possi- gran tiro da fuori area di Arrigoni, via sui piedi di Marolda ma la sua
rotti, Tacchinardi, Coda). versa al 39'. Copione simile, sia pu- beno a decretare il rigore trasfor- pareggio arriva al 38’ grazie ad un bilità di pareggiare con Fernandez. ma passano soltanto 2’ e Redomi ri- conclusione finisce sul palo. Nella
re con ritmi più bassi, nella ripre- mato da Ripa. Mercato: la Pro Pa- assist di Cucciniello che imbecca a Il Foligno, di contro, è andato tre vol- porta il risultato in parità. Anche sta- ripresa il Viareggio cerca il colpo
All. Venturato. tria ha ingaggiato Eder Baù, svin- centro area Tortori, la cui deviazio- te vicino al raddoppio con Giacomel- volta tutti i presenti allo stadio era- in contropiede ma è l'Alessandria
sa. Il Como spinge e ci prova di più,
ARBITRO Merchiori di Fer- ma l'Arezzo nel finale cerca anco- colato dal Padova ma, in quanto ne al volo trafigge Trini. Poi nella ri- li e Gallozzi ma è stato bravissimo il no in possesso della Tessera del ti- a farsi viva con Rosso che da buo-
rara (Libertino-Quadrano). ra il colpo. fuori-lista, subito utilizzabile. presa il risultato non cambia. portiere Marconato. foso, anche i 23 ospiti. na posizione calcia a lato.
Lilliana Cavatorta Aldo Restelli Antonio Campitiello Roberto Di Meo Eleonora Natali Nicola Pilotti

SECONDA DIVISIONE f Ribaltone nei gironi A e C: le sconfitte di Alghero e Catanzaro cambiano le due vette 10 a GIORNATA
dGiornata nera per le GIRONE A RISULTATI GIRONE B RISULTATI GIRONE C RISULTATI
ALGHERO-LEGNANO 1-2 BASSANO-NOCERINA 2-1 BARLETTA-NOICATTARO 1-1
grandi: solo la Lucchese SQUADRE PT G V N P RF RS
ALTO ADIGE-MEZZOCORONA 0-0
SQUADRE PT G V N P RF RS
BELLARIA-SAN MARINO 0-3
SQUADRE PT G V N P RF RS
GELA-MELFI 1-0
RODENGO (-1) 18 10 5 4 1 13 7 LUCCHESE 23 10 7 2 1 16 13 GELA 24 10 7 3 0 15 2
(B) vince e va. Nel girone PAVIA 18 10 5 3 2 11 5
CANAVESE-VILLACIDRESE 0-2
SAN MARINO 19 10 5 4 1 20 12
CARRARESE-ITALA SAN MARCO 2-4
CATANZARO (-3) 22 10 8 1 1 22 9
IGEA-CASSINO 0-3
A l’Alghero, appena ALGHERO (-1) 17 10 5 3 2 15 8
CROCIATI NOCETO-OLBIA 2-0
PRATO 16 10 4 4 2 17 11
CELANO-SANGIOVANNESE 1-3
CISCO ROMA 19 10 5 4 1 14 4
ISOLA LIRI-CATANZARO 2-0
PAVIA-PRO BELVEDERE 3-0 FANO-PRATO 2-1 JUVE STABIA-BRINDISI 3-1
penalizzato, si fa battere in MEZZOCORONA 17 10 5 2 3 15 8 PRO SESTO-CARPENEDOLO 0-0 SACILESE 15 10 3 6 1 8 5 LUCCHESE-COLLIGIANA 2-0 JUVE STABIA 18 10 5 3 2 22 13 MANFREDONIA-VIBONESE 3-0
casa dal Legnano e viene SAMBONIFACESE 17 10 4 5 1 15 9 PRO VERCELLI-FERALPI SALÒ 2-0 SANGIOVANNESE 14 10 3 5 2 11 12 PRO VASTO-POGGIBONSI 0-0 CASSINO 18 10 5 3 2 16 10 MONOPOLI-SIRACUSA 0-2
scavalcato dal travolgente CARPENEDOLO 17 10 5 2 3 15 10 SPEZIA-RODENGO 1-2 FANO 13 10 3 4 3 8 5 SACILESE-GUBBIO 2-0 SIRACUSA 17 10 5 2 3 11 9 NORMANNA-CISCO ROMA 0-0
FERALPI SALÒ 14 10 3 5 2 8 6 VALENZANA-SAMBONIFACESE 0-1 BASSANO 13 10 3 4 3 14 12 SANGIUSTESE-GIACOMENSE 0-1 BRINDISI 16 10 4 4 2 14 12 VICO EQUENSE-SCAFATESE 0-0
Pavia e dal Rodengo (lo
PRO VERCELLI 14 10 4 2 4 10 13 ITALA SAN MARCO 13 10 3 4 3 13 11 MELFI 14 10 4 2 4 16 13
Spezia non perdeva in casa SPEZIA 13 10 3 4 3 15 12 PROSSIMO TURNO GIACOMENSE 13 10 3 4 3 11 12 PROSSIMO TURNO SCAFATESE 14 10 3 5 2 11 11 PROSSIMO TURNO
dal 17 maggio 2008); nel ALTO ADIGE 13 10 3 4 3 9 8 domenica 1 novembre, ore 14.30 NOCERINA 12 10 3 3 4 15 12 domenica 1 novembre, ore 14.30 NORMANNA 12 10 2 6 2 10 11 domenica 1 novembre, ore 14.30
girone C invece il CROCIATI NOCETO 13 10 3 4 3 13 14 CARPENEDOLO-PRO VERCELLI CELANO 12 10 3 3 4 11 11 BELLARIA-CARRARESE MONOPOLI 12 10 3 3 4 12 14 CASSINO-MONOPOLI
LEGNANO-VALENZANA COLLIGIANA-POGGIBONSI CATANZARO-SCAFATESE
Catanzaro subìsce la prima LEGNANO (-1) 13 10 4 2 4 12 13
MEZZOCORONA-CANAVESE
GUBBIO 12 10 3 3 4 9 9
GIACOMENSE-SAN MARINO
BARLETTA (-1) 12 10 3 4 3 9 11
CISCO ROMA-BRINDISI
sconfitta contro l’Isola Liri, OLBIA 11 10 2 5 3 7 9 CARRARESE 12 10 3 3 4 11 16 MANFREDONIA 11 10 3 2 5 11 15
OLBIA-FERALPI SALÒ GUBBIO-FANO JUVE STABIA-ISOLA LIRI
VILLACIDRESE 11 10 3 2 5 10 15 BELLARIA 12 10 3 3 4 9 14 VICO EQUENSE 6 10 0 6 4 3 7
che non aveva mai vinto VALENZANA 10 10 2 4 4 7 10
PAVIA-SPEZIA
SANGIUSTESE 10 10 3 1 6 7 11
ITALA SAN MARCO-SACILESE
IGEA (-1) 6 10 1 4 5 5 17
MANFREDONIA-GELA
(aggrediti prima della gara PRO BELVEDERE-ALTO ADIGE LUCCHESE-BASSANO MELFI-VICO EQUENSE
CANAVESE 10 10 2 4 4 8 15 RODENGO-PRO SESTO POGGIBONSI 10 10 2 4 4 5 9 NOCERINA-CELANO ISOLA LIRI 5 10 1 2 7 3 16 NOICATTARO-IGEA
alcuni tifosi locali) e così PRO BELVEDERE 7 10 1 4 5 5 15 SAMBONIFACESE-CROCIATI NOCETO COLLIGIANA (-1) 9 10 2 4 4 6 9 PRATO-SANGIUSTESE NOICATTARO 4 10 0 4 6 8 19 SIRACUSA-NORMANNA
l’imbattuto Gela ritorna al PRO SESTO (-1) 3 10 1 1 8 6 17 VILLACIDRESE-ALGHERO PRO VASTO 8 10 1 5 4 8 15 SANGIOVANNESE-PRO VASTO VIBONESE (-1) 3 10 0 4 6 3 12 VIBONESE-BARLETTA
comando in solitudine. MARCATORI: 7 RETI Pietribiasi (Sambonifacese). 6 RETI G. MARCATORI: 12 RETI Cesca (San Marino). 7 RETI MARCATORI: 9 RETI Ciofani (3, Cisco Roma).
Lorenzini (1, Carpenedolo); Pietranera (1, Crociati); Panizza Nicolini (Giacomense). 6 RETI Zubin (3, Itala S. Marco); Biggi 8 RETI Chiaria (Melfi).
(1, Mezzocorona). 5 RETI Cocco (2, Alghero); Bisso (Legnano); (1, Lucchese). 5 RETI Guariniello (1, Bassano); Cavallaro (1) e 7 RETI Mosciaro (1, Catanzaro).
TUTTI I TABELLINI

&
Lazzaro (1) e Moro (Spezia). 4 RETI Scavone (1, Alto Adige); Palumbo (Nocerina). 4 RETI Bigazzi (3, Carrarese); Marasco 6 RETI Vicentin (Juve Stabia).
LI TROVATE Germani (Carpenedolo); Carbone (2, Pavia); Chiaretti (Pro Vercelli). (Celano); Marotta (1, Gubbio); Basilico (Prato). 5 RETI Arcamone (1, Melfi); Lacarra (Monopoli).
A PAGINA 39
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
38 LA GAZZETTA DELLO SPORT

PRIMA DIVISIONE GIRONE B 10a GIORNATA


Pescara, guizzo di Bonanni Il Foggia si esalta
con Salgado-gol
La Spal non sa più vincere Reggiana battuta
SPAL 0
ALESSANDRO SOVRANI Verona. La squadra di reagire, ma la manovra REGGIANA 3
ammoniti D’Alessandro, Saveri-
PESCARA 1 5 RIPRODUZIONE RISERVATA Cuccureddu sblocca il ri- appare lenta e prevedibi- FOGGIA 4 no, Rossi, Velardi, Quadrini, Di Ro-
sultato dopo 14’, con Bo- le: Bazzani e Cipriani non berto e Torta. Angoli 10-4.
GIUDIZIO++ FERRARA dPrimo succes- nanni che, servito da Gan- ricevono palloni e gli GIUDIZIO++++
MARCATORE Bonanni al 14' so esterno per il Pescara ci, insacca di sinistro dal esterni bassi Bortel e Ca- MARCATORI autorete di Mei (R) EZIO FANTICINI
p.t. che, approfittando del pa- limite. Per il Pescara è beccia devono guardarsi all’8’, Rossi (R) al 36’, Salgado (F) 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
SPAL (4-3-1-2) Capecchi 5,5; ri del Portogruaro, si ritro- un’iniezione di fiducia, dalle incursioni di Bonan- su rigore al 43’ p.t.; Alessi (R) al 4’,
Bortel 5,5, Zamboni 6, Ghetti va al comando solitario mentre la Spal vede lo ni e Gessa. Al centro, inve- Salgado (F) al 13’ e al 21’, Stefani REGGIO EMILIA dUna sagra
6,5, Cabeccia 5,5; Schiavon della classifica, in attesa spettro del terzo k.o. in- ce, Dettori e Coletti pres- (R) su rigore al 24’ s.t. di gol e di errori. Il Foggia
6,5, Migliorini 5,5 (dal 28' s.t. del posticipo di oggi del terno. I locali provano a sano efficacemente su REGGIANA (4-3-1-2) Tomasig risorge grazie alla tripletta
Bracaletti 6), Bedin 5 (dal 1’ s.t. Centi e Migliorini. Nel pri- 6; Stefani 5,5, Zini 5, Mei 4,5, di Salgado e batte una Reg-
Marongiu 5,5); Centi 5 (dal 20' GIRONE B RISULTATI mo tempo Pinna non cor- D’Alessandro 5 (dal 1’ s.t. Ander- giana imbarazzante in di-
s.t. Cazzamalli 6,5); Bazzani 6, SQUADRE PT G V N P RF RS COSENZA-MARCIANISE 1-1 re alcun pericolo, e co- son 5,5); Nardini 5,5 (dal 17’ s.t. fesa e distratta sotto por-
LANCIANO-ANDRIA 2-2
Cipriani 5,5. (Ioime, Lorenzi, PESCARA 22 10 6 4 0 15 8
PORTOGRUARO-CAVESE 0-0
stringe Dolcetti, in apertu- Viapiana 5,5), Saverino 6, Ma- ta. Pronti via e gli ospiti
PORTOGRUARO 20 10 6 2 2 14 8
Quintavalla, Laurenti). All Dolcet-
VERONA 19 9 5 4 0 12 2
RAVENNA-GIULIANOVA 2-0 ra di ripresa ad inserire il Antonello Cuccureddu, 60 schio 5 (dal 22’ s.t. Ingari 5); Ales- fanno 1-0: sul cross di Ve-
ti 5,5. REGGIANA-FOGGIA 3-4 giovane Marongiu, per anni, alla guida del Pescara si 5,5; Rossi 7, Temelin 4,5. (Man- lardi, tocco di Mei per l’au-
TERNANA 18 10 6 0 4 15 9 SPAL-PESCARA 0-1
PESCARA (4-4-2) Pinna 6,5; RAVENNA 15 10 4 3 3 12 9 TARANTO-POTENZA 2-2 avere maggiore fantasia. dalla scorsa stagione LIVERANI fredini, Mallus, Romizi, Ferrari). torete. Rossi pareggia con
Zanon 6,5, Olivi 7, Mengoni 7, Vi- COSENZA 14 10 3 5 2 13 10 TERNANA-RIMINI 3-0 La mossa è poco efficace All. Dominissini 5. un gran sinistro, ma prima
TARANTO 14 10 3 5 2 9 7 VERONA-PESCINA stasera
tale 6,5; Gessa 6 (dal 38' s.t. Ro-
RIMINI 13 10 4 1 5 10 14
perché la Spal crea una so- FOGGIA (4-2-3-1) Bindi 6,5; Ve- del riposo il Foggia passa

1
mito s.v.), Coletti 6, Dettori 6, Bo- PESCINA 12 9 3 3 3 8 6 PROSSIMO TURNO
la palla gol sprecata da lardi 5,5, Burzigotti 6, Goretti 6, di nuovo grazie ad un rigo-
nanni 7 (dal 18' s.t. Tognozzi 6); REGGIANA 12 10 3 3 4 15 14 domenica 1 novembre, ore 14.30 Schiavon che liberato da Micco 6; D’Amico 6, Trezzi 5,5; Di re (fallo di D’Alessandro
Ganci 6 (dal 30' s.t. Carboni 6), CAVESE 12 10 2 6 2 6 6 ANDRIA-REGGIANA Bazzani si fa intercettare Roberto 7, Quadrini s.v. (dal 24’ su Di Roberto) realizzato
LANCIANO 12 10 2 6 2 9 12 CAVESE-COSENZA
Sansovini 6,5. (Bartoletti, Med-
GIULIANOVA 11 10 2 5 3 9 12 GIULIANOVA-VERONA
da Pinna un pallonetto. p.t. Colomba 6), Mancino 6 (dal da Salgado. In apertura di
da, Zappacosta, Zizzari). All. SPAL 9 10 1 6 3 9 11 MARCIANISE-LANCIANO Un maggior contributo 30’ s.t. Torta s.v.); Salgado 8 (41’ ripresa Alessi sigla il 2-2,
Cuccureddu 6,5. FOGGIA (-1) 9 10 2 4 4 9 17 PESCARA-TARANTO
PESCINA-SPAL
paiono assicurare gli in- Le vittorie esterne s.t. Tarantino s.v.). (Liccardi, poi lo show di Salgado con
ARBITRO Corletto di Castel- MARCIANISE 8 10 2 2 6 9 14
PORTOGRUARO-TERNANA (lunedì 2, ore 20.45) gressi di Cazzamalli e Bra- ottenute dal Pescara Sgambato, Candelino, Compier- gol su azione personale e
ANDRIA 8 10 2 2 6 7 13
franco Veneto 5.
POTENZA 6 10 1 3 6 7 16
POTENZA-FOGGIA caletti, ma il Pescara non Per la prima volta il Pescara chio). All. Porta-Pecchia 6. 4-2 con una splendida gira-
RIMINI-RAVENNA
NOTE paganti 1.957, abbonati MARCATORI: 5 RETI Selva (Verona). concede spazi e, nono- vince lontano dall’Adriatico ARBIT. Giacomelli di Trieste 5. ta di sinistro. Stefani ria-
1.933, incasso di 40.205 euro. 4 RETI Biancolino (1, Cosenza); Marchi (Portogruaro); Stefani (2, Reggiana). stante si limiti ad un gio- dopo i pareggi ottenuti contro NOTE paganti 1.321, abbonati pre il match su penalty (fal-
3 RETI Scotto (Cosenza); Salgado (1, Foggia); Tedesco (Marcianise); Olivi (Pescara);
Ammoniti Bazzani, Olivi, Ghetti e Altinier e Bocalon (Portogruaro); Polani (Potenza); Packer (Ravenna); Rossi (1) e co di contenimento, chiu- Cavese, Giulianova, Lanciano 1.772, incasso di 29.933 euro. lo di Velardi su Rossi), ma
Marongiu. Angoli 5-5. Temelin (Reggiana); Frara (Rimini); Corona (1, Taranto); Tozzi (2, Ternana). de senza grandi rischi. e Portogruaro Espulso il tecnico Porta al 39’ s.t.; ormai è troppo tardi.

Portogruaro-Cavese 0-0 Ternana-Rimini 3-0 Ravenna-Giulianova 2-0 Taranto-Potenza 2-2 Cosenza-Marcianise 1-1 Lanciano-Andria 2-2
IL POSTICIPO Il Portogruaro non punge La Ternana ritorna grande Ciuffetelli lancia il Ravenna Taranto, la doppia rincorsa Danti salvezza del Cosenza Andria, doppietta d’Ottobre
Oggi a Verona Con la Cavese è solo pari Tozzi Borsoi fatale al Rimini Giulianova, Dazzi non basta Furia Capuano: «Vergogna» Marcianise ripreso alla fine Ma a Lanciano vince il tifo
c’è il Pescina PORTOGRUARO (4-3-1-2) Ros-
si 6,5; Bianchi 6, Siniscalchi 6,5,
MARCATORI Tozzi Borsoi al 27' e
su rigore al 45’ p.t.; Perney al 45'
MARCATORI Ciuffetelli al 46' p.t.;
Packer al 32' s.t.
MARCATORI Catania (P) al 3' p.t.;
Mezavilla (T) al 30', Polani (P) al 41',
MARCATORI Manco (M) al 31',
Danti (C) al 50' s.t.
MARCATORI Morante (L) al 24', Ot-
tobre (A) al 47' p.t.; Improta (L) su
Madaschi 6,5, Gotti 6,5; Scozzarel- s.t. RAVENNA (4-3-3) Anania 6,5; Correa (T) al 46' s.t. COSENZA (3-4-3) Pinzan 6,5; Mu- rigore al 24', Ottobre (A) al 32' s.t.
Il Verona deve vincere la 6, Vicente 6 (dal 1’ s.t. Puccio TERNANA (4-4-2) Visi 6; Del Gros- Ferrario 6,5, Ciuffetelli 6,5, Anzalo- TARANTO (4-3-3) Bremec 5; Ca- sca 5,5 (dal 40' s.t. Mortelliti s.v.), LANCIANO (4-4-2) Chiodini 6,5;
l’inedita sfida col Pescina 5,5), Espinal 6; Cunico 5,5; Marchi so 6,5, Borghetti 6,5, Tedeschi 6, ne 6,5, Fasano 6,5; Rossetti 6, lori 5,5 (dal 1' s.t. Felci 6), Migliac- Porchia 5,5, Di Bari 5; Bernardi 6,5, Vastola 6, Moi 6, Antonioli 6, Colom-
6 (dal 31’ s.t. Altinier 5,5), Bocalon Bertoli 7; Concas 6,5, Costantini 6, Sciaccaluga 7, Cavagna 6 (dal 20' cio 5,5, Viviani 4,5, Bolzan 5; Meza- De Rose 5,5, Roselli 5,5 (dal 23' s.t. baretti 5; Turchi 6,5 (dal 30' s.t. Per-
per riprendere il Pescara, 5,5 (dal 1’ s.t. Scapuzzi 6). (Marca- Danucci 7, Piccioni 6 (dal 25' s.t. s.t. Giordano 6); Packer 7 (dal 38' villa 5,5, Quadri 5,5, Giorgino 6 (dal Caccavallo 5), Maggiolini 5; Fiore fetti 6), Sacilotto 6,5, Amenta 6,
ma Selva non ce la fa to, Specchia, Gardella, Pondaco). Perney 6); Noviello 6,5 (dal 43' s.t. s.t. Riberto s.v.), Piovaccari 5 (dal 26' s.t. Correa 6); Corona 5,5, Ber- 6,5, Biancolino 5, Scotto 5,5 (dal 16' Sansone 6; Masini 5 (dal 18' s.t. Im-
(come Campagna): prima All. Calori 6. Alessandro s.v.), Tozzi Borsoi 7,5 1' s.t. Scappini 5,5), Toledo 6,5. retti 6 (dal 18' s.t. Russo 6), Scarpa s.t. Danti 6,5). (Ameltonis, Fanucci, prota 6), Morante 6,5. (Aridità, Cop-
da titolare per Colombo. CAVESE (4-2-3-1) Russo 6; Gril- (dal 33' s.t. Perna s.v.). (Cunzi, Biz- (Rossi, Basso, Squillace, Gerbino 5. (Barasso, Prosperi, Nocentini, Virga, Marsili). All. Toscano 6. pini, De Fabritiis, Marfisi, Colussi).
lo 6,5, Cipriani 7, Farina 6,5, Noce- zarri, Ricca, Camillini). All. Baldas- Polo). All. Esposito 6,5. Magallanes). All. Brucato 5,5. MARCIANISE (4-3-3) Fumagalli 7; All. Pagliari 5,5.
Invece Cappellacci non rino 6; Maiorano 6,5, Bacchiocchi sarri 7. GIULIANOVA (4-3-1-2) Dazzi 7; POTENZA (3-5-1-1) Tesoniero Ciano 6,5, Filosa 6, Murolo 7, Pisci- ANDRIA (5-3-2) Mennella 6; Pie-
recupera Giordano, 6,5; Tarantino 6 (dal 26’ s.t. Bacchi RIMINI (4-4-2) Pugliesi 6,5; Vitiel- Lieti 5,5, Garaffoni 5,5 (dal 15' s.t. 6,5; Porcaro 6, Cardinale 6,5, Chia- telli 6; Della Ventura 6,5, Di Napoli rotti 6 (dal 25' s.t. Rizzi 6), Pomante
Bettini, Berra, Ferraresi, 6), Bernardo 6,5 (dal 25’ s.t. Scar- lo 5,5, Ischia 5, Lebran 5, Regonesi Faragalli 6), Vinetot 6, Migliore 6; varo 6; Lucenti 6 (dal 12' s.t. Vana- 6,5, D’Ambrosio 6; Poziello 5,5 (dal 6, Sibilano 6, Braca 6, Di Simone 6;
tozzi 6), Favasuli 6; Varriale 6 (dal 6; Catacchini 6, Cardinale 6,5, D’An- Dezi 5,5 (dal 10' s.t. Di Matteo 5), core 5,5), Profeta 5,5, De Simone 41' s.t. Russo s.v.; dal 47' s.t. Monta- D’Allocco 6 (dal 43' s.t. Doumbia
Franciel, Pomponi e 42’ s.t. Cruz s.v.). (Pane, Lagnena, toni 5, Giacomini 5 (dal 22' s.t. Chri- Croce 6, Mariani 5,5; Iachini 5,5; 6,5 (dal 27' s.t. Giannusa s.v.), Be- nari s.v.), Tedesco 5,5, Manco 6. s.v.), Ottobre 7, Paolucci 7; Mastro-
Merletti; dubbi tra Di Pozza, Prevete). All. Maurizi 6,5. stensen 5,5); Tulli 5 (dal 25' s.t. Schneider 5,5, Campagnacci 5,5. rardi 6, Frezza 6,5; Catania 6,5; De (Mezzacapo, Tomi, Alvino, D’Apice, lilli 6 (dal 15' s.t. Maccan 6), Sy 7.
Berardino e Locatelli tra ARBITRO Magno di Catania 6,5. Nolè 5), Longobardi 5 (dal 14' s.t. (Buono, Sosi, Rinaldi, Giovannetti, Cesare 5,5 (dal 12' s.t. Polani 6,5). Alfano). All. Boccolini 6. (Pazzagli, Goisis, Iennaco, Margari-
Rebecchi e Cesar. NOTE paganti 900, abbonati 150, Docente 5). (Tornaghi, Rinaldi, Tem- Carbonaro). All. Bitetto 6,5. (Gragnaniello, Barbato, Lolaico, ARBITRO Manera di Castelfranco ta). All. Papagni 6,5.
incasso non comunicato. Ammoni- perino, M. Marchi). All. Melotti 5. ARBITRO Santonocito di Abbiate- Nappello). All. Capuano 6,5. Veneto 5. ARBITRO Gavillucci di Latina 6.
Così in campo (20.30): ti Bocalon, Madaschi, Nocerino e ARBITRO Vivenzi di Brescia 6. grasso 6,5. ARBITRO Barbiero di Vicenza 5. NOTE paganti 2.710, abbonati NOTE paganti 1.167, abbonati 508,
VERONA (4-3-3) Rafael; Grillo. Angoli 4-4. NOTE spettatori 3.000 circa, pa- NOTE paganti 395, abbonati NOTE spettatori 5.000 circa, abbo- 2.083, incasso di 43.054 euro. incasso di 18.885,19 euro. Ammoni-
Cangi, Comazzi, Ceccarelli, GIUDIZIO+ ganti, abbonati e incasso nc. Am- 1.655, incasso di 13.726,78 euro. nati 2.887, paganti e incasso nci. Espulso Marsili dalla panchina al ti Pierotti e Turchi. Angoli 3-7.
moniti Regonesi, Ischia, Catacchi- Ammoniti Ferrario, Lieti, Dezi e Ia- Ammoniti Tesoniero, Frezza, Profe- 45' s.t.; ammoniti Manco, Danti, Te- GIUDIZIO+++
Pugliese; Russo, Esposito, PORTOGRUARO (Ve) dPari senza ni, Concas e Perna. Angoli 5-8. chini. Angoli 5-4. ta, Berardi e Scarpa. Angoli 7-1. desco e Alfano. Angoli 4-2.
Pensalfini; Berrettoni, Co- gol tra Portogruaro e Cavese al ter-
GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++
LANCIANO (Ch) dIl pareggio in cam-
lombo, Ciotola. (Ingrassia, mine di una brutta partita. Gli ospi- po tra Lanciano e Andria viene mes-
ti si difendono con ordine e all’ini- TERNI dDue gol di Tozzi Borsoi e il RAVENNA dIl Ravenna torna al suc- TARANTO dIl ritorno di Capuano a COSENZA dI lampi di classe di Fio- so in secondo piano dal grande suc-
Bertolucci, Anselmi, Gar- zio procurano qualche difficoltà al- timbro di Perney alla fine fissano il cesso e supera un buon Giuliano- Potenza mette in difficoltà il Taran- re non bastano al Cosenza per ave- cesso delle due tifoserie. Il Prefetto
zon, Campisi, Farias, Ran- la difesa del Portogruaro, salvo risultato di un match che la Terna- va, che ha avuto anche l’occasione to: la squadra di Brucato deve inse- re la meglio sul Marcianise che con- di Chieti vieta l’apertura della curva
tier). All. Remondina. poi chiudersi a riccio nella secon- na merita di vincere costruendo per ribaltare le sorti della partita. guire per due volte. «L’arbitro è sta- quista il punto che voleva. Succede agli ospiti: questi, in massa, al fian-
da parte della gara. Contro una più gioco del Rimini. Prima occasio- La gara si decide nel finale di primo to vergognoso — ha urlato Capua- tutto nel finale con annessa conte- co dei tifosi locali (gemellati) entra-
PESCINA (4-4-1-1) Biful-
squadra che soffoca gli spazi, i pa- ne di Borghetti, ma Pugliesi s’oppo- tempo: al 43’ Vinetot, liberato in no — forse hanno deciso di far re- stazione, complice la direzione di no allo stadio per tifare la propria
co; Locatelli, Petitto, Blan- droni di casa fanno fatica a mano- ne (24’). Tre minuti dopo i locali pas- area da una punizione di Croce, cal- trocedere il Potenza». Pronti via e gara discutibile. Dopo un primo tem- squadra. Sul campo parte bene il
chard, Birindelli; Cruciani, vrare. Le uniche emozioni della sano con un colpo di testa di Tozzi cia a lato da due passi. Due minuti Catania, sull’errore di Viviani, fa po da dimenticare, nella ripresa il Lanciano che va in gol al 24’: grande
Censori, De Angelis, Rebec- partita arrivano nella ripresa. Al 5’ Borsoi sul cross di Del Grosso. Il dopo, in area Dezi frana su Cava- 1-0 per gli ospiti. Poi il Taranto tro- Cosenza spreca con Biancolino. giocata di Turchi e piattone vincen-
azione confusa nell’area della Ca- Rimini tenta la reazione, ma non gna: è rigore, Dazzi para il tiro di va un palo, una traversa e una rete Poi il Marcianise fa 1-0 con Manco te di Morante. Il pari è conseguenza
chi; Laboragine; Choutos. vese, Farina devia il pallone verso punge e allo scadere Tozzi Borsoi Ciuffetelli che segna sulla ribattu- annullata a Scarpa; il pari nella ri- che sfrutta una disattenzione collet- di un pasticcio arbitrale che favori-
(Meo, Di Berardino, Piva, la propria porta: palla sulla traver- si procura e trasforma il rigore del ta. Nella ripresa il Ravenna collezio- presa, con Mezavilla (almeno due tiva con i locali che protestano per sce Ottobre, lesto a segnare il pri-
Molinari, Bettega, Cesar, sa. Al 12’ grande occasione per gli 2-0. Nella ripresa ancora Rimini in na occasioni: Dazzi s’oppone come del Taranto in fuorigioco). Il Poten- un rigore non concesso (mani di Mu- mo dei suoi due gol. Torna in vantag-
ospiti: cross da destra di Taranti- avanti senza far male e Ternana può, ma al 32’ deve arrendersi al za fa 2-1 con Polani in contropiede, rolo). Finisce così a 418’ l’imbattibili- gio il Lanciano su rigore con Impro-
Cipolla). All. Cappellacci. no, colpo di testa di Bernardo e pronta alla replica in contropiede. gran destro di Packer che, con la ma Correa (contestata la posizione tà di Pinzan. In pieno recupero arri- ta (qualche dubbio sull’entità del fal-
ARBITRO Gambini di prodezza di Rossi che devia d’istin- In chiusura il gol di Perney che met- terza rete stagionale, diventa il mi- di Corona) rimette la partita in pa- va il meritato pari di Danti bravo a lo), ma ancora Ottobre in mischia
Roma (Guiducci-Bordini). to sopra la traversa. te dentro da due passi. glior marcatore del Ravenna. reggio. E scatena Capuano. sfruttare l’assist di Biancolino. fissa il risultato sul pari.
Rosario Padovano Massimo Laureti Ugo Bentivogli Fulvio Paglialunga Valter Leone Fiorenzo Carlini

SERIE D f Una giornata nera per le grandi: perdono Savona, Venezia, Pisa e Messina, ma si sblocca l’Avellino 8 a GIORNATA
GIRONE A GIRONE B GIRONE C (9ª Giornata) GIRONE D (9ª Giornata) GIRONE E GIRONE F GIRONE G GIRONE H (9ª Giornata) GIRONE I
AQUANERA-DERTHONA 1-0 ALZANOCENE-FIORENZUOLA 1-1 ALBIGNASEGO-VENEZIA 2-1 ADRIESE-BOCA PIETRI 2-3 DERUTA-GUIDONIA 0-2 ATLETICO TRIVENTO-RECANATESE 2-2 ASTREA-SANLURI 1-1 BITONTO-PISTICCI 3-1 ACICATENA-SAPRI 0-3
CASALE-ALBESE 2-0 CANTÙ SAN PAOLO-CARAVAGGIO 1-0 CONCORDIA-DOMEGLIARA 0-0 CARPI-CASTELLANA 1-3 FORTIS JUVENTUS-GAVORRANO 1-0 CAMPOBASSO-MORRO D'ORO 2-0 CYNTHIA-BUDONI 2-1 FRANCAVILLA S.-CASARANO 1-2 AVELLINO-MODICA 4-0
CUNEO-PRO SETTIMO 0-1 CARATESE-BORGOSESIA 0-1 MONTEBELLUNA-JESOLO 2-1 CASTEL SAN PIETRO-ROVIGO 1-1 GROUP CITTÀ DI CASTELLO-SANGIMIGNANO 3-1 CENTOBUCHI-L'AQUILA 0-1 MOROLO-GAETA 2-5 GROTTAGLIE-POMIGLIANO 1-0 HINTERREGGIO-ROSARNO 1-2
ENTELLA-SAVONA 2-1 COLOGNESE-SESTESE 0-1 MONTECCHIO-PORFIDO ALBIANO 2-1 CASTELFRANCO-RICCIONE 1-0 MONTERIGGIONI-CALENZANO 3-1 CHIETI-ATESSA VDS 2-0 POMEZIA-ARZACHENA 1-1 ISCHIA-TURRIS 1-0 MAZARA-MESSINA 1-0
LAVAGNESE-SARZANESE 1-0 DARFO-PONTISOLA 0-0 MONTICHIARI-ESTE 0-1 CECINA-ROSIGNANO 1-2 MONTEVARCHI-MONTEROTONDO 0-0 CIVITANOVESE-OLYMPIA AGNONESE 1-1 RIETI-FONDI 4-3 MATERA-ANGRI 3-2 MILAZZO-TRAPANI 1-0
RIVOLI-ACQUI 1-0 INSUBRIA-VOGHERA 1-1 SANVITESE-VIRTUS VECOMP 0-1 CHIOGGIA-PONSACCO 3-2 PONTEVECCHIO-FORCOLI 0-2 ELPIDIENSE-BOJANO 1-0 RONDINELLE-BOVILLE ERNICA 3-2 NEAPOLIS-CASERTANA 1-0 NISSA-VIGOR LAMEZIA 1-1
SETTIMO-BORGOROSSO 1-1 OLTREPO-OLGINATESE 1-3 TAMAI-PALAZZOLO 2-1 FOSSOMBRONE-BORGO A BUGGIANO 0-0 SANSEPOLCRO-CASTEL RIGONE 2-2 LUCO CANISTRO-CASOLI 2-0 SELARGIUS-LATINA 1-0 PIANURA-FORZA E CORAGGIO 5-2 ROSSANESE-CASTROVILLARI 1-0
VALLE D'AOSTA-SESTRESE 2-0 PIZZIGHETTONE-SOLBIATESE 2-2 UNION QUINTO-MANZANESE 2-1 PISA-RUSSI 0-1 SESTESE-ORVIETANA 1-2 MIGLIANICO-RENATO CURI 1-4 TAVOLARA-FLAMINIA 1-2 SANT'ANTONIO ABATE-FRANCAVILLA F. 1-0 SAMBIASE-ADRANO 1-1
VIGEVANO-CHIERI 0-0 TRITIUM-RENATE 3-2 VEROLESE-BELLUNO 0-2 PONTEDERA-MEZZOLARA 2-1 SPORTING TERNI-SCANDICCI 1-0 REAL MONTECCHIO-SANTEGIDIESE 0-3 VITERBESE-CASTELSARDO 1-0 SIBILLA BACOLI-FASANO 1-0 VIRIBUS UNITIS-PALAZZOLO 0-2
VILLAFRANCA-PORDENONE 1-1 SANTARCANGELO-CASTELLARANO 2-1 ha riposato OSTUNI

CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA


Savona p. 21; Entella 20; Casa- Tritium p. 18; Olginatese 17; Can- Tamai p. 22; Este e Verolese 20; Pisa e Chioggia p. 20; Santarcan- Gavorrano p. 16; Deruta 15; Monte- Santegidiese p. 21; L'Aquila 20; Flaminia p. 19; Gaeta 16; Fondi Sant'Antonio Abate p. 22; Milazzo p. 19; Vigor Lamezia,
le 17; Rivoli 15; Sarzanese e tù San Paolo 16; Renate, Alzano- Montichiari e Concordia 17; Monte- gelo 19; Fossombrone 17; Russi riggioni, Group Città di Castello e Atessa VdS 19; Olympia Agnone- e Cynthia 15; Arzachena 14; Neapolis* e Casertana 17; Matera Rosarno e Palazzolo 17; Sapri e
Aquanera 13; Albese 12; Vige- Cene e Darfo 14; Voghera 13; belluna 16; Venezia e Jesolo 14; 16; Mezzolara e Castellana 15; Monterotondo 14; Montevarchi (-1) se 16; Atletico Trivento (-1) e 16; Francavilla S.*, Pianura e Rossanese 13; Adrano 12; Tra-
Boca Pietri e Cecina 14; Rosigna- e Guidonia 13; Forcoli e Sporting Ter- Chieti 14; Campobasso 12; Caso- Tavolara 13; Rondinelle, Lati-
vano, Borgorosso, Acqui e Pizzighettone 12; Insubria e Co- Union Quinto 13; Domegliara 12; Villa- Grottaglie* 14; Forza e Coraggio*, pani 11; Avellino e Hinterreggio
no 12; Rovigo e Borgo a Buggia- ni 12; Scandicci 11; Castel Rigone 10; li 11; Civitanovese e Bojano 10; na e Sanluri 12; Castelsardo Pomigliano, Bitonto, Angri* e Sibil- 9; Nissa 8; Messina*, Sambia-
Derthona 11; Sestrese 9; Setti- lognese 11; Pontisola 10; Fioren- franca 11; Albignasego 10; Sanvite- 11; Viterbese e Astrea 10; Po-
no 11; Carpi, Castelfranco, Adrie- Sansepolcro, Fortis Juventus e Or- Recanatese (-1) e Luco Canistro la Bacoli 12; Ischia* e Casarano se, Viribus Unitis e Modica 7;
mo e Chieri 8; Lavagnese 6; zuola, Solbiatese e Sestese 8; se e Belluno 9; Pordenone, Virtus se e Ponsacco 10; Castellarano vietana 9; Sestese e Calenzano 6; 9; Renato Curi, Centobuchi e mezia e Selargius 9; Boville Er- 10; Pisticci 8; Turris 6; Ostuni*, Mazara 6; Acicatena* e Castro-
Valle d'Aosta 5; Pro Settimo 4; Borgosesia 5; Caravaggio, Ca- Vecomp e Montecchio 7; Porfido Al- e Pontedera 7; Castel San Pietro Sangimignano* 5; Pontevecchio* 4. Morro d'Oro 7; Miglianico e Elpi- nica e Rieti 6; Budoni 5; Moro- Francavilla F.* e Fasano* 3. (* una villari 5. (* una gara in meno).
Cuneo 2. ratese e Oltrepo 4. biano 6; Manzanese 5; Palazzolo 4. 5; Riccione 4. (* una gara in meno). diense 5; Real Montecchio 4. lo 4. gara in meno).

PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO
domenica 1 novembre, ore 14.30 domenica 1 novembre, ore 14.30 mercoledì 28 ottobre, ore 14.30 mercoledì 28 ottobre, ore 14.30 domenica 1 novembre, ore 14.30 domenica 1 novembre, ore 14.30 domenica 1 novembre, ore 14,30 mercoledì 28 ottobre, ore 14,30 domenica 1 novembre, ore 14,30
Pro Settimo-Valle d'Aosta; Sestre- Caravaggio-Caratese; Fiorenzuola-Bor- Belluno-Sanvitese; Domegliara-Union Quin- Boca Pietri-Pontedera; Borgo a Buggia- Calenzano-Sansepolcro; Castel Rigo- Atessa VdS-Atletico Trivento; Bojano-Mi- Arzachena-Astrea; Boville Ernica-Bu- Angri-Sibilla Bacoli; Casarano-Ischia; Adrano-Rosarno; Castrovillari-Milaz-
se-Acqui; Albese-Vigevano; Aquane- gosesia; Insubria-Darfo; Olginatese-Al- to; Este-Verolese; Jesolo-Villafranca; Man- no-Castelfranco; Castellana-Santarcan- ne-Fortis Juventus; Forcoli-Montevarchi; glianico; Elpidiense-Chieti; L'Aquila-Caso- doni; Castelsardo-Cynthia; Flami- Casertana-Francavilla S.; Fasano-Pia- zo; Modica-Acicatena; Palazzo-
ra-Entella; Borgorosso-Rivoli; Chie- zanoCene; Pontisola-Cantù San Paolo; zanese-Montebelluna; Palazzolo-Albignase- gelo; Castellarano-Pisa; Mezzolara-Ce- Gavorrano-Group Città di Castello; Guido- li; Morro d'Oro-Civitanovese; Olympia nia-Rondinelle; Fondi-Morolo; Gae- nura; Forza e Coraggio-Sant'Antonio lo-Avellino; Rossanese-Nissa; Sa-
ri-Cuneo; Derthona-Lavagnese; Sar- Renate-Oltrepo; Sestese-Pizzighetto- go; Pordenone-Montecchio; Porfido Albia- cina; Ponsacco-Castel San Pietro; Ric- nia-Pontevecchio; Monterotondo-Spor- Agnonese-Centobuchi; Recanatese-Luco ta-Pomezia; Latina-Viterbese; Rie- Abate; Francavilla F.-Bitonto; Pistic- pri-Sambiase; Trapani-Viribus Unitis;
zanese-Casale; Savona-Settimo. ne; Solbiatese-Tritium; Voghera-Colo- no-Tamai; Venezia-Montichiari; Virtus Ve- cione-Adriese; Rosignano-Chioggia; Ro- ting Terni; Orvietana-Deruta; Sangimigna- Canistro; Renato Curi-Real Montecchio; ti-Selargius; Sanluri-Tavolara. ci-Grottaglie; Pomigliano-Neapolis; Tur- Vigor Lamezia-Mazara; 10a giornata
gnese. comp-Concordia. vigo-Carpi; Russi-Fossombrone. no-Sestese; Scandicci-Monteriggioni. Santegidiese-Campobasso. ris-Ostuni; riposa Matera.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
39

SECONDA DIVISIONE 10a GIORNATA


GIRONE A f Il Pavia travolge la Pro Belvedere, il Rodengo affonda lo Spezia: c’è una nuova coppia al comando
SPEZIA 1 PAVIA 3 ALGHERO 1 VALENZANA 0 ALTO ADIGE 0 PRO VERCELLI 2 CROCIATI NOCETO 2 CANAVESE 0
RODENGO 2 PRO BELVEDERE 0 LEGNANO 2 SAMBONIFACESE 1 MEZZOCORONA 0 FERALPI SALO’ 0 OLBIA 0 VILLACIDRESE 2
Nell’anticipo
GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ Pro Sesto 0
MARCATORI Cassaro (R)
al 32', Moro (S) al 35' p.t.;
MARCATORI Acerbi al 41'
p.t.; Bonacina al 21', Ferret-
MARCATORI Cocco (A)
su rigore al 7', Bisso (L)
MARCATORE Brighenti al
48' s.t.
ALTO ADIGE (4-4-2) Zo-
mer 7; Brugger 6,5, Casco-
MARCATORI Chiaretti al
43' p.t.; Da Matta al 14' s.t.
MARCATORE Pietranera
al 12' su rigore e al 38' s.t.
MARCATORE Ricciardo
al 13' su rigore e al 49' s.t.
Carpenedolo 0
Coly (R) al 25' s.t. ti al 48' s.t. all'11' p.t.; Leto Colombo (L) VALENZANA (4-4-2) ne 6, Kiem 6,5, Artuso 6,5; PRO VERCELLI (4-3-3) CROCIATI NOCETO CANAVESE (4-3-1-2)
SPEZIA (4-3-3) Aprea 6; PAVIA (4-4-2) Mandrelli al 4' s.t. Grosso 6,5; Barabino 5,5 Cerchia 6 (dal 17' s.t. Polito Castagnone 8; Labriola (4-4-1-1) Indolfi Raia 6; Ta- Pozzato 5,5; Conrotto 5,5, Sabato
Padoin 5, Buscaroli 5, Milo- 6,5; Daffara 6, Acerbi 7, Fo- ALGHERO (4-5-1) Aresti (dal 31' s.t. Di Donato 5,5), 6), Bacher 6,5, Campo 6, 6,5, Corallo 6,5, Ciolli 6, Ma- gliavini 6,5, Paoletti 7, Cop- Pagliarulo 5,5, Vettori 5,5, nell’anticipo del
ne 5,5, Scantamburlo 5 gacci 6,5, Visconti 6; De 6; Peana 5,5 (dal 7' s.t. Col- Ranellucci 5,5, Della Mag- Scavone 6; Albanese 6 (dal riani 7 (dal 42' s.t. De Toma pola 6,5, Addona 6; Magna- Berger 5,5 (dal 25' s.t. San-
Vincenziis 6,5, Thomas 6, man Castro 6), Calistri 5,5, girone A è finita
(dal 47’ s.t. Salvalaggio giora 5,5, De Stefano 5,5; 44' s.t. H. Fischnaller s.v.), s.v.); Da Matta 7,5 (dal 36' ni 6 (dal 30' s.t. Verdi 6), toni 5,5); Casisa 5, Russo
s.v.); Capuano 6, Grieco 5, D'Amico 6,5, Boldrini 6 (dal Cirina 6, Gilardi 6; De Mar- M. Caponi 6 (dal 42' s.t. Ge- M. Fischnaller 6 (dal 21' s.t. s.t. Prizio s.v.), Ruffini 6, Donzella 6 (dal 27' p.t. Mi- 5, Niada 6; Curcio 6 (dal 10' senza reti la
Herzan 6; Moro 6, Lazzaro 14' s.t. Bonacina 6); Pavo- tis 6, Gentile 5,5 (dal 25' s.t. nova s.v.), A. Caponi 6, Af- Figos 6). (Mair, Zullo, Fo- Rolandone 6,5; Parisi 5,5, gliaccio 6,5), Castagnetti s.t. Di Benedetto 5,5); Ba- partita di Sesto
5 (dal 23' s.t. Triglia 5), Be- letti 6 (dal 21' s.t. Ferretti Lai 6), Rais 5,5, Manzini 6, fatigato 6, Valentini 6; Bar- dor, Mariz). All. Sebastiani Anderson 5 (dal 7' s.t. Pao- 6, Pin 6 (dal 24' s.t. Mora chlechner 5, Falomi 5,5 San Giovanni tra
retta 4,5. (Mozzachiodi, Lol- 6,5), Carbone 6 (dal 44' s.t. Barraco 5,5 (dal 4' s.t. Far- bieri 6,5, Stanco 5,5 6. nessa 6,5), Chiaretti 7. (Ca- 6); La Cagnina 6,5; Pietra- (dal 14' s.t. Ghezzi 5). (Mer-
D'Errico s.v.). (Facchin, Ric- rugia 5,5); Cocco 6. (Zani,
la Pro Sesto e il
lo, Enow, Cintoi, Del Padro- (dall'11' s.t. Fusco 6). (Lorel- MEZZOCORONA (4-4-2) sadei, Agostinone, Delise, nera 7. (Mondini, Delledon- lano, Girasole, Ottonello,
ci, Gatto, Cattaneo). All. Correale, Cossu, Santi). Carpenedolo.
ne). All. D'Adderio 5. lo, Aliboni, Scarpitta, Nitri- Gadignani 7; Traversi 6, Be- Lo Bosco). All. Sesia 6,5. ne, Borchini, Ammendola). Perrone). All. Prina 5.
RODENGO (4-3-3) Peder- Mangone 7. All. Corda 5,5. de). All. Pigino 5,5. rardo 6,5, Giacomoni 6, Na- FERALPI SALO' All. Torresani 6,5. VILLACIDRESE (4-4-2) Così i bresciani
PRO BELVEDERE LEGNANO (4-2-3-1) Fur- zari 6,5; Furlan 7, Taranti- salgono in vetta,
soli 7; Pigoni 5,5, Coly 7, SAMBONIFACESE (4-3-1-2) Gargallo 5; Tura- OLBIA (4-3-1-2) Righi 6; Floris 6,5; Dei 6 (dal 40' s.t.
(4-4-2) Dan 6; Gritti 5,5, lan 7; Marchetti 6,5, Zac-
Bertoni 6,5, Cassaro 7;
Coletto 5,5, Citterio 6, Da- canti 6, Marietti 6, Silva Fer-
(4-4-2) G. Fantin 5,5; Be- no 6 (dal 12' s.t. De Cesare to 6,5, Colicchio 5,5, Fer- Bricchetti 5 (dal 14' s.t. Li- Marini s.v.), Palazzo 6, Pin- mentre la
Rosso 6,5 (dal 24' s.t. Mu- ghin 6, Dal Degan 6,5, Bar- 6), Capodaglio 7, Ferretti 6; retti 6, Savoia 6; Bellomi sai 6), Demartis 5,5, Zeoli na 6,5, Toppan 6; Corded- squadra di casa
vanzante 5,5; Matteassi nandes 6; Capellupo 6, Ma-
rante 6), Calvi 6, Preti 6,5; betti 6, Smania 6; Sarzi 6,5 Panizza 6,5 (dal 20' s.t. Cor- 5,5, Sella 5,5, Scioli 6 (dal 5,5, Varriale 6,5; Scalise du 6,5 (dal 37' s.t. Cappai
5,5 (dal 25' s.t. De Lorentiis glio 6,5 (dal 24' s.t. D'Ono- resta ultima
Bonomi 6,5, Dal Bosco 5,5 (dal 25' s.t. Porcino s.v.), radi 6), Galli 6. (Nodari, Me- 16' s.t. Baggio 6); Quaren- 6,5, Bussi 6, Soro 6; Ghidi- s.v.), Bombagi 6,5, Bianchi
s.v.), Lorenzini 5,5, Caglia- frio 6); Suciu 6 (dal 10' s.t. senza vittorie: i
(dal 1' s.t. Sinato 6), Marti- Creati 6, Pettarin 6, Staiti nichetti, Pianetti, Flavi, ghi 6,5; Rossetti 6,5, Ba- ni 5,5 (dal 17' s.t. Mascian- 6,5, Steri 7; Mancosu 6 (dal
no 6, Pontarollo 5; Ascenzi Arioli 6), Leto Colombo 6,5,
nelli 6 (dal 47' s.t. Belotti 6; Pietribiasi 6,5 (dal 42' Donzelli). All. Gabetta 6. gnara 6,5 (dal 28' s.t. Pian- tonio 6); Castricato 5,5 (dal 1' s.t. Manzo 7), Ricciardo tifosi in settimana
5, Scapini 5 (dal 1' s.t. Ca- Cilona 6 (dal 40' s.t. Lamen-
s.v.). (Lamacchia, Sandri-
redda 5,5; dal 30' s.t. Cele- za s.v.); Bisso 7. (Redaelli, s.t. Schettino s.v.), Ravasi ARBITRO Costantini di Pe- toni s.v.). (Ambrosio, Lon- 21' s.t. Florian 5,5), Giglio 6. 7. (Pomarè, Dessena. Trot- hanno chiesto il
ni, Lisi, Baido). All. Braghin ste s.v.). (Campanello, Bo- Simone, Gomes, Dell'Ac- 6,5 (dal 34' s.t. Brighenti rugia 7. ghi, Sberna, Dibelli, Zano- (Depperu, Fedeli, Granaio- ti). All. Mereu 7. cambio in
6,5. 6,5). (Milan, Greghi, Fiorot- NOTE spettatori 1.000 cir- la). All. Ottoni 5,5. la, Castellan). All. Vullo 5,5. ARBITRO Abbattista di
rin, Candi, Cappanelli). All. qua). All. Scienza 6,5. panchina e come
ARBITRO Stefanini di Li- Discepoli 5. ARBITRO Bellutti di Tren- to, M. Fantin). All. Viviani 6. ca, incasso non comunica- ARBITRO Lobina di Caglia- ARBITRO Lo Castro di Ca- Molfetta 6,5.
vorno 6. ARBITRO Vallorani di San to. Ammoniti Kiem, Cer- ri 6. tania 5,5. NOTE spettatori 150 circa, risposta il
ARBITRO Belardi di San to 5,5.
NOTE spettatori 2.200 cir- Giovanni Valdarno 6,5. NOTE spettatori 800 cir- Benedetto del Tronto 5,5. chia, Traversi e Tascone. NOTE spettatori 900 cir- NOTE spettatori 200 cir- incasso non comunicato. presidente
ca, incasso di 16.412 euro. NOTE spettatori 750 circa, ca, incasso non comunica- NOTE spettatori 200 cir- Angoli 6-4. (u.z.) ca, incasso di 7.835 euro. ca, incasso di 981 euro. Am- Espulso Bombagi al 31' p.t.; Passirani ha dato
Ammoniti Bonomi, Rosso, incasso di quasi 5.000 eu- to. Ammoniti Gentile, Barra- ca, incasso di quasi 1.800 Ammoniti Parisi, Sella e monito Castricato. Angoli ammoniti Berger, Bomba- fiducia a Pala, ma
Capuano, Milone e Coly. An- ro. Espulso il tecnico Disce- co, Silva Fernandes, Capel- euro. Ammoniti De Stefa- Quarenghi. Angoli 6-4. 1-4. (ma.p.) gi, Russo e Ricciardo. An-
ha... invertito le
goli 8-2. (m.m.) poli al 18' s.t.; ammoniti lupo, Maglio e Suciu. Angoli no, A. Caponi, Barbetti, Pie- (r.l.) goli 7-3. (a.b.)
Pontarollo, Pavoletti, Colet- 11-4. (st.so.) tribiasi, Ranellucci e Della panchine sul
to, Thomas e Lorenzini. An- Maggiora. Angoli 5-12. (f.l.) campo.
goli 4-3. (m.l.)

GIRONE B f La Lucchese va in scioltezza: il San Marino con un super Cesca stacca il Prato e si lancia all’inseguimento
LUCCHESE 2 BELLARIA 0 FANO 2 SACILESE 2 CELANO 1 BASSANO 2 CARRARESE 2 SANGIUSTESE 0 PRO VASTO 0
COLLIGIANA 0 SAN MARINO 3 PRATO 1 GUBBIO 0 SANGIOVANNESE 3 NOCERINA 1 ITALA SAN MARCO 4 GIACOMENSE 1 POGGIBONSI 0
GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO++++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO++
MARCATORI autorete di MARCATORE Cesca al MARCATORI Pazzi (F) MARCATORI Gardin al 2', MARCATORI Pippi (S) al MARCATORI La Grotteria MARCATORI Neto Pereira MARCATORE Marini all'8' PRO VASTO (4-2-3-1)
Cibocchi al 13’, Michelotti al 32', al 42' p.t. e al 31' s.t. all'11', Lamma (P) al 19' p.t.; Corbanese al 28' s.t. 33’ p.t.; Iozzia (C) al 17’, Sal- (B) al 19’, Fabiano (B) al 39’ (ISM) su rigore al 40’ p.t.; s.t. Sassanelli 6,5; Giuliano
44’ s.t. BELLARIA (4-3-3) Simon- Bartolini (F) al 9' s.t. SACILESE (4-3-3) Calliga- vatori (S) al 35’, Bernini (S) p.t.; Cavallaro (N) su rigore Moras (ISM) al 2', Ferretti SANGIUSTESE (4-2-3-1) 6,5, Servi 6, Okoroji 6, Bom-
LUCCHESE (3-4-3) Nica- cini 5,5; Ferrani 5,5, Pezzi FANO (4-4-2) Lombardi ro 7; Grazzolo 6, Faloppa al 38’ s.t. al 35’ s.t. (C) al 12', Bigazzi (C) su rigo- Fanti 6; Carboni 6, De Mar- bara 5,5; Digno 6, Visone
stro 6; Baldanzeddu 6 (dal 6, Paganotto 5,5, Nobili 5,5 7,5; Bruno 6,5, Cacioli 7, Sa- 6,5, Conte 6, Fantin 5,5; CELANO (4-3-3) Amabile BASSANO (4-4-2) Grillo re al 19', Zubin (ISM) su rigo- ch 5,5, Arcolai 5, Polinesi 5,5; Fiore 5,5 (dal 1’ s.t.
31’ s.t. Lollini s.v.), Venturel- (dal 20' s.t. Camolese 5,5); vini 6,5, Amaranti 6,5; Am- Furlan 5,5 (dal 18' s.t. Dal 4,5; Tursi 5 (dal 1’ s.t. Bon- 6,5; Basso 6,5, Pellizzer 7, re al 30', Neto Pereira (ISM) 6; Scarsella 4,5 (dall'11' s.t. Mangiacasale 5,5), Bonfi-
li 6, Bova 6; Mariotti 5,5, Fanfoni 6 (dal 14' s.t. Uccel- brosini 6 (dal 30' s.t. Misin Cin 6), Gardin 6,5, Berta- giovanni 5,5), Sensi 5,5, Ioz- Pavesi 6,5, Veronese 6,5; al 47' s.t. De Marco 5,5), Pigini 6,5; glio 5,5 (dal 19’ s.t. Ludovisi
Chadi 6,5, Kras 5,5, Miche- lo 5,5), Briglia 6 (dal 28' s.t. 6), Ionni 7,5, Marchetti 6, gno 6,5 (dal 27' s.t. Favero zia 6, Zaccardi 5,5; Franze- Turetta 5,5 (dal 17’ s.t. Bec- CARRARESE (4-3-3) Giar- Iazzetta 6, Vitali 4, Monti 5), Soria 5,5 (dal 43’ s.t. Su-
lotti 6,5; Pera 5,5 (dal 17’ Lerda s.v.), Tacchinardi Baratteri 7,5; Pazzi 7 (dal s.v.); Da Ros 6,5 (dal 38' se 4,5, Barbetti 5,5, Marfia cia 6,5), Vecchio 7, Favret nera 6; Doretti 5,5 (dal 1' 5,5 (dal 28' s.t. Bordoni riano s.v.); Cammarata 6.
s.t. Petri 6), Scandurra 6,5 5,5; Elia 5, Crisci 5, Trotta 25' s.t. Carbonari 6,5), Bar- s.t. Colombera s.v.), Corba- 5,5 (dal 37’ s.t. Cesaro 6,5, Fabiano 8; Guariniello s.t. Bariti 5,5), Del Nero 5,5, 5,5); Allegretti 6. (Farinelli, (Gaudino, Ciotti, Caccia-
(dal 46’ s.t. Belluomini s.v.), 4,5. (Santarelli, Severi, Arri- tolini 7 (dal 36' s.t. Trudo 6). nese 7, Kabine 6,5. (Sarto- s.v.); Villa 5, Marasco 5,5 6,5 (dal 28’ s.t. Martina Russo 5,5, Trabace 5,5; Fa- Carelli, Di Emma, Bagalini, glia, Della Penna). All. Di
Biggi 6. (Lenzi, Toscano, goni, Pedalino). All. Zau- (Piagnerelli, Del Pinto, In- rello, Creglia, Menegaldo, (dal 25’ s.t. Palmiteri s.v.), s.v.), La Grotteria 7 (dal 9’ livena 5,5, Vincenzi 6 (dal Lorini). All. Giudici 5,5. Meo 5,5.
Bartoccini, Taddeucci). All. li-Pregnolato 5,5. vernizzi, Rubechini). All. Capalbo). All. De Agostini Negro 5,5. (Goletti, Posilli- s.t. Graziani 6). (Zattin, Za- 36' s.t. Bonfanti s.v.), Camil- GIACOMENSE (4-3-3) POGGIBONSI (4-4-2) Lan-
Favarin 6. SAN MARINO (4-2-3-1) Cornacchini 7. 6,5. po, Rambaudi, Ruggiero). netti, Drudi, Terranova). li 5,5; Granito 5,5 (dal 6' s.t. Spironelli 7; Franceschini zano 7; Agnorelli 6,5, Salva-
All. Modica 5,5. Guidone 6), Ferretti 6,5, Bi- dori 6,5, Menichetti 6,5, Fo-
COLLIGIANA (4-4-2) Vi- Scotti 6,5; Tafani 6, Berga- PRATO (4-3-1-2) D'Oria GUBBIO (4-3-3) Laman- All. Beghetto 6,5. 6, Caidi 6,5, Minardi 6 (dal
SANGIOVANNESE gazzi 6. (Dessena, Dughetti,
van 6,5; Ferracuti 6,5, Mo- mini 6, Ligi 6, Pennucci 6; 6; Salvi 5,5, Acciai 6, Lam- na 6; Anania 5,5, Fiumana NOCERINA (4-4-2) Fran- 1' s.t. Giorgi 5,5), Cherubini rino 5,5; Nicoletti 5,5, Ro-
(4-3-3) Dei 6; Sacenti 6, Volpini, Torromino). All.
villi 6, Pastore 6,5 (dal 1’ s.t. Testa 6, Poletti 7; Pedruzzi ma 6,5, De Agostini 5; Foga- 5,5, Marconi 5, Briganti zese 6; Gaeta 5,5, Riccio 6, 5,5; Gennari 6, Conti 6,5 vrena 6, Dall’Ara 6,5, Nolè
D’Ambrosio 6, Salvatori Mango 5,5.
Russo 6), Cibocchi 5; Calà 6 (dal 37' s.t. Ruggeri s.v.), roli 5,5, Corvesi 6, Zagaglio- 5,5; Sandreani 6, Boisfer 6 M. Terracciano 6 (dal 31’ (dal 38' s.t. Anelli s.v.), Ros- 5,5; Alteri 6, Cardini 6,5
6,5, Dianda 6,5; De Cristo- ITALA SAN MARCO
Campana 5,5 (dal 37’ s.t. Grassi 6,5, Massaro 6 (dal ni 5 (dal 41' s.t. Bontari (dal 22' s.t. Bertinelli 6), Ri- s.t. Giordano s.v.), Toma- si 6,5; Marini 7 (dal 24' s.t. (dal 43’ s.t. Staffolani s.v.).
faro 6 (dal 15’ s.t. Bernini (4-3-1-2) Tusini 7; Conchio-
Tortolano s.v.), Collini 6,5, 20' s.t. Furlan 6); Cesca 8 s.v.); Pagliuca 5 (dal 13' s.t. valdo 6,5; Casoli 7, Corallo celli 6 (dal 40’ s.t. Iannelli Branzani 5), Russo 5,5, (Bini, Carotti, Tisbi, Cacia-
6), Bricca 6, Zane 6; Garu- ne 6, Adani 6,5, Visintin 6,
Pietrobattista 6, Sireno 6 (dal 30' s.t. Sorbera s.v.). Silva Reis 5); Ferrario 5,5 5,5 (dal 10' s.t. Perez 6), Ma- s.v.); Giraldi 6, Serrapica 6, Bravo 6. (Pazzini, Gabrieli, gli, Coppari, Aperuta). All.
fo 6, Pippi 6,5 (dal 42’ s.t. Lestani 6; Moras 6,5 (dal
(dal 10’ s.t. Di Cosmo 6); (Bicchiarelli, Cafiero, Loio- (dal 13' s.t. Basilico 5), Vieri rotta 5,5. (Marinelli, Allegri- Fei s.v.), Raimondi 6 (dal Iannini 6 (dal 1’ s.t. De Rosa 23' s.t. Roveretto 6), Piove- Ferrara, Madiotto). All. Gad- Del Rosso 6.
Zampaglione 5,5, Morello dice, Ruggeri, Vitaioli). All. 5. (Parri, Pelliccia, Benve- ni, Manzo, Bruscagin, Tad- 36’ s.t. Di Franco s.v.). (Vac- 6), Cavallaro 7; Palumbo 6, san 6,5, Drascek 7; Buono- da 6. ARBITRO Albertini di Asco-
6. (Gatti, Tarascio, Pellegri- Evani 6,5. nuti, Cecchi). All. Bellini dei). All. Torrente 5,5. carecci, Pelagatti, Tabac- Babatunde 7. (P. Terraccia- cunto 6 (dal 41' s.t. Piscopo ARBITRO Trentalange di li Piceno 6.
ni, Romano). All. Zaccaroni ARBITRO Borriello di Man- 5,5. ARBITRO Romani di Mode- co, Comparato). All. Fra- no, Iovine, Polichetti, Guar- s.v.); Zubin 7, Neto Pereira Nichelino 6. NOTE spettatori 800 cir-
6. tova 6,5. ARBITRO Ruini di Reggio na 6. schetti 6. ro). All. Pastore 6. 7. (Brunner, Benvenuto, Pe- NOTE spettatori 300 cir- ca, incasso non comunica-
ARBITRO Coccia di San NOTE spettatori 400 cir- Emilia 6. NOTE spettatori 500 cir- ARBITRO Di Bello di Brindi- ARBITRO Mariani di Apri- tris, Vriz, Peron). All. Zoratti ca, incasso di quasi 1.300 to. Ammoniti Giuliano, Oko-
Benedetto del Tronto 6. ca, incasso di quasi 900 eu- NOTE spettatori 1.300 cir- ca, incasso di quasi 2.800 si 5,5. lia 5,5. 6,5. euro. Ammoniti Iazzetta, roji, Forino e Nolè. Angoli
NOTE spettatori 1.500 cir- ro. Nessun ammonito. An- ca, incasso di 6.650 euro. euro. Espulsi Marconi al NOTE spettatori 600 cir- NOTE spettatori 1.100 cir- ARBITRO Moretti di Bari 6. Caidi, Rossi, Vitali, Arcolai 6-1. (m.m.)
ca, incasso di quasi 8.000 goli 7-1. (a.p.) Espulsi Savini al 23' s.t. e 34' s.t. e Fantin al 40' s.t.; ca, incasso di 3.640 euro. ca, incasso non comunica- NOTE spettatori 500 circa, e Spironelli. Angoli 9-4.
euro. Ammoniti Chadi, Mo- De Agostini al 46' s.t.; am- ammoniti Fantin, Fiumana Espulso Franzese al 49’ to. Espulso Martina al 34’ incasso di 4.664 euro. (m.g.)
rello e Pietrobattista. Ango- moniti Lamma, Bruno, Ion- e Briganti. Angoli 4-12. s.t.; ammoniti Iozzia, Fran- s.t.; ammonito Pavesi. An- Espulso Ferretti al 48' s.t.;
li 5-4. (l.t.) ni e Salvi. Angoli 1-3. (g.f.) (a.fr.) zese, Dei, Barbetti e Sensi. goli 2-6. (v.p.) ammoniti Del Nero, Russo e
Angoli 3-3. (g.a.) Adani. Angoli 3-2. (m.b.)

GIRONE C f Impresa Isola Liri: il Gela si riprende il primo posto, da lontano rispondono Cassino, Juve Stabia e Siracusa
GELA 1 ISOLA LIRI 2 NORMANNA 0 JUVE STABIA 3 IGEA 0 MONOPOLI 0 MANFREDONIA 3 BARLETTA 1
MELFI 0 CATANZARO 0 CISCO ROMA 0 BRINDISI 1 CASSINO 3 SIRACUSA 2 VIBONESE 0 NOICATTARO 1
Nell’anticipo
GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ Vico Equense 0
MARCATORE Vianello al
38’ p.t.
MARCATORI Federici su
rigore al 32' p.t.; autorete
NORMANNA (4-3-3) Del
Giudice 6; Balestrieri 6,
MARCATORI Gritti (JS) al
4', Piccinni (B) al 6', De An-
MARCATORI Martinelli al
1’, Giannone al 34’ p.t.; Gian-
MARCATORI Iodice al 13',
Bufalino al 28' s.t.
MARCATORI Nossa al 42'
p.t.; Luppi al 29' e al 36' s.t.
MARCATORI Infantino (B)
al 22', Doria (N) al 37' s.t.
Scafatese 0
GELA (4-3-2-1) Nordi 6,5; di Lodi al 2' s.t. Campanella 6,5, Ciminari gelis (JS) su rigore al 41' none al 19' s.t. MONOPOLI (4-3-3) Vur- M A N F R E D O N I A BARLETTA (4-3-3) Di Ma-
Scopelliti 6, D’Aiello 6,5, Ge- ISOLA LIRI (4-4-2) Man- 5,5, Mariniello 7; Arini 6,5, p.t.; Peluso (JS) al 37' s.t. IGEA (4-2-3-1) Cilli 5; Mot- chio 5; Vincenti 5,5, Cacca- (4-2-3-1) Fortunato 6,5; si 6,5; Cutrupi 6 (dal 32' s.t. Sabato
raldi 4, Memè 6; Zaminga 6, giapelo 7,5; Mallardi 6 (dal Massimo 7, Zolfo 6 (dal 1' JUVE STABIA (4-4-2) So- tola 5,5, Palma 5,5, Giardi- vale 5,5, Ciminà 5,5, Imbur- Moro 7, Carrieri 6,5, Nossa Romeo s.v.), Sportillo 5,5, nell’anticipo del
Schiavon 6 (dal 44’ s.t. Am- 20' s.t. Sperati 6), Paolacci s.t. Pistillo 6); Chietti 6,5 viero 7 (dal 1' s.t. Panico na 5,5, Procopio 5,5; Nuc- gia 5,5; Tranchina 5,5 (dal 7, Di Pasquale 6,5; G. Pirro- Marchetti 5,5, Legittimo 6;
girone C è finita
brosecchia s.v.), Camma- 7, Matrisciano 7, La Rocca (dal 43' s.t. Longo s.v.), Sar- 6,5); D'Ambrosio 6,5, Mau- cio 6 (dall’11' s.t. Cocimano 13' s.t. Volpe 5,5), Lanzillot- ne 6,5, Vitiello 7; Luppi 7,5 Menicozzo 6, Muwana 6,
rota 6,5; Vianello 7 (dal 28’ 7; Raffaello 7, Gennari 6,5 li 6, Perna 6 (dall’8' s.t. Co- ry 6,5, Gritti 6,5, Moretti 7; 6), Pisciotta 6; Grillo 6 (dal ta 5,5, Cortesi 5,5 (dal 23' (dal 42' s.t. De Rita s.v.), Mi- Rescio 5,5 (dal 10' s.t. Ca- senza reti la
s.t. Criniti s.v.), Vigna 6 (dal (dal 10' s.t. Costanzo 6), Fal- quin 6). (Di Ronza, Cozzoli- Gomes 7, Ruscio 6,5, Aco- 37' s.t. Infimo s.v.), Cocuz- s.t. Loseto s.v.); Lacarra gnogna 6 (dal 38' s.t. Trig- rozza 5,5); Simoncelli 5,5, partita di
6’ s.t. Di Muro 6,5); Pasca co 7, La Cava 7,5; Federici no, Tovalieri, Salve). All. glanis 6,5 (dal 15' s.t. Mineo za 5,5, Di Miceli 5,5; Angotti 5,5, Balistreri 5,5, Lisi 5,5. giani s.v.), Arigò 5,5 (dal Shiba 5,5 (dal 10' s.t. Infan- Sant’Antonio
6,5. (Ferla, Viviano, Rabbe- 6,5, Bussi 6 (dal 12' s.t. Sergio 6. 7), Amore 7; De Angelis 7 5,5 (dal 27' s.t. Nabil s.v.). (Corno, Colella, Scrò, Co- 24' s.t. Pisa 6); Giglio 6,5. tino 6), Fanasca 6. (Berselli- Abate tra il Vico
ni, Manca). All. Provenza 7. Bianchini 6). (Fiorini, Simo- CISCO ROMA (4-2-3-1) (dal 26' s.t. Peluso 7), Vicen- (Rocco, Stelitano, Lo Ver- stantino, Corsi). All. Pelle- (Groppioni, Sabatino, Napo- ni, Manganaro, Lanotte,
Equense e la
MELFI (4-4-2) Careri 7; Ar- netta, Carboni, Bassaou- Ambrosi 6; Balzano 6,5, tin 6. (Fabbro, Ametrano, de, Ballardini). All. Zampolli- grini 5,5. litano, La Torre). All. Buca- Bendjemia). All. Sciannima-
via 6, Sicignano 6,5, Vigna- le). All. Grossi 7. Doudou 7, Di Fiordo 6, An- Rinaldi, Dall'Acqua). All. Ra- ni 5. SIRACUSA (4-3-3) Cece- ro 7. nico 6. Scafatese. Si
ti 6,5, Naglieri 6; Loiacono CATANZARO (3-4-3) Vo- geletti 6; Chiappara 6,5, Ro- stelli 7. CASSINO (4-4-2) Amadio re 6; Iodice 6,5, De Pascale VIBONESE (4-2-3-1) Men- NOICATTARO (4-3-1-2) trattava di un
6 (dal 14’ s.t. La Porta 6,5), no 7; Di Meglio 6,5, Gimmel- mondini 6,5; Babù 6, Bellè BRINDISI (4-4-2) Petroc- 6; Bica Badan 6, Merli Sala 6, Perricone 6, Capocchia- goni 7; Orefice 6 (dal 31' s.t. Musacco 6,5; Perrone 5,5 derby campano
Mitra 6,5, El Kamch 7, D’An- li 6,5, Di Maio 6,5; Ciano 6, 6 (dal 27' s.t. Guglielmelli 6), co 6; Panarelli 5,5, Trinche- 6,5, Bianciardi 6, Martinelli no 6,5; Giurdanella 6, Berti Saturno 5,5), Pascuccio 6, (dal 12' s.t. Lorusso 5,5), che non ha avuto
dria 6 (dal 14’ s.t. Pellec- Lodi 6,5, Basile 6,5 (dal 1' Franchini 7; Ciofani 6. (Del ra 6,5, Taurino 5,5, Suria- 6,5; Camorani 6 (dal 22' s.t. 6 (dal 46' s.t. Calabrese Conti 5, Patanè 5,5; Lope- Sassarini 6, Fumai 6, Lose-
grandi incidenze
chia 6,5); Arcamone 6, s.t. Corapi 6,5), Unniemi 5 Ducchetto, Lo Piccolo, Pa- no 5,5 (dal 41' s.t. Pasquali- Conti 6), Kone 6, Giannone s.v.), Lewandowski 6; Gau- trone 5,5 (dal 10' s.t. Gatto to 5,5; Fiorentino 6 (dal 27'
Chiaria 6. (Scarzanella, Ma- (dal 1' s.t. Longoni 6); Mon- della, Mazzarini, Larosa, Di ni s.v.); Alessandrì 6,5 (dal 7,5, Sfanò 6 (dal 28' s.t. Po- dio 6 (dal 18' s.t. Bufalino 5), F. Pirrone 5; Biava 5, Di s.t. De Lorenzo 6), Coppola sulla classifica di
rino, Bizzarri, Viola). All. Ro- tella 5, Mosciaro 6,5, Capu- Iorio). All. Incocciati 6. 20' s.t. Galetti 5,5), Piccinni li s.v.); Frisenda 6 (dal 10' 6,5), Dal Rio 6, Pagani 6,5 Mauro 5,5 (dal 1' s.t. Spe- 6, Piano 6; Zotti 5,5; Giam- questo
dolfi 6,5. to 6,5. (Mancinelli, Gigliotti, ARBITRO D'Iasio di Mate- 6,5 (dal 10' s.t. Siclari 5,5), s.t. Bardeggia 6), Mezgour (dal 41' s.t. Nigro s.v.). (Si- randeo 5), Riccobono 6,5; paolo 5,5, Doria 6 (dal 39' raggruppamento:
ARBITRO Russo di Milano Capicotto, De Franco, Sor- ra 6. Minopoli 5,5, Battisti 5,5; 6. (Paoletti, Agius, Romeo, ringo, Bigatti, Carrozza, Camilluzzi 5. (Senatore, s.t. Aliperta s.v.). (Petruz- il Vico resta
6. rentino). All. Autieri 6. NOTE spettatori 1.000 cir- William 5,5, Moscelli 6. Croce). All. Pellegrino 7. Strigari). All. Sonzogni 6,5. Barbera, Rugiero, Scrugli). zelli, Lanera, Lanave, Lado-
inguaiato in
NOTE spettatori 2.300 cir- ARBITRO Baratta di Saler- ca, incasso non comunica- (Brescia, Camposeo, Idda, ARBITRO Affinito di Fratta- ARBITRO Ros di Pordeno- All. Galfano 5,5. gana). All. Carella 6.
ca, incasso di 11.566 euro. no 6. to. Espluso Ciminari al 39' Albadoro). All. Silva 6. maggiore 5,5. ne 5. ARBITRO Citro di Battipa- ARBITRO Pairetto di Ni- zona-playout,
Espulso Geraldi al 3’ s.t.; NOTE spettatori 1.200 cir- p.t.; ammoniti Zolfo, Cimina- ARBITRO Bagalini di Fer- NOTE spettatori 200 cir- NOTE spettatori 600 cir- glia 7. chelino 6. mentre la
ammoniti El Kamch, Vianel- ca, incasso non comunica- ri, Sarli. Angoli 4-3. (g.ar.) mo 6. ca, incasso non comunica- ca, incasso non comunica- NOTE spettatori 1.000 cir- NOTE spettatori 2.000 cir- Scafatese
lo, Raminga e Chiaria. Ango- to. Espulso Caputo al 35' NOTE spettatori 1.300 cir- to. Ammoniti Pisciotta, Mer- to. Ammoniti Cortesi, Ci- ca, incasso di 7.362 euro. ca, incasso non comunica- mantiene la sua
li 4-5. (r.ce.) s.t.; ammoniti Matrisciano, ca, incasso di 14.651 euro. li Sala, Bica Badan, Camo- minà e Bufalino. Angoli 4-1. Ammonito Conti. Angoli to. Ammoniti Cutrupi, Fu-
buona posizione a
Mallardi, La Rocca, Raffael- Espulso Taurino al 22' s.t.; rani e Palma. Angoli 3-0. (l.s.) 6-3. (sav.ser.) mai, Piano e Doria. Angoli
lo, Di Meglio, Di Maio, Fede- ammoniti Vicentin, Tauri- (m.i.) 5-2. (m.t.) centro-alta
rici e Nossa. Angoli 3-3. no, Ruscio e Panarelli. An- classifica.
(g.p.) goli 13-5. (n.d.s.)
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
40 LA GAZZETTA DELLO SPORT
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
41

TENNIS A MOSCA 43˚ TRIONFO PER NOI ATLETICA


MARATONA DI VENEZIA VOLPATO 8a

Schiavone John Komen festeggia: ha vinto a Venezia OMEGA

Komen e Kosgei
la più «ricca» festa keniana
L’Italia non c’è
delle italiane DAL NOSTRO INVIATO
ANDREA BUONGIOVANNI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

Il torneo col montepremi più alto vinto da un’azzurra VENEZIA dVincono due keniani. E non è una novi-
tà. Ma la 24ª maratona di Venezia, grazie anche
a una giornata dalle condizioni ideali (16-18˚,
«Concentrata, determinata e aggressiva: sono io» 50-60% di umidità), regala prestazioni che fan-
no la storia della gara.
John Komen chiude in 2h08’13", tempo che mi-
gliora di 36" il record detenuto dal 2002 dal con-
nazionale David Makori. Anne Kosgei taglia il tra-

w
VINCENZO MARTUCCI donna nazionale, dopo i graffi della «wonder woman» che sa

1
5 RIPRODUZIONE RISERVATA dell’amica-rivale Pennetta. esaltarsi contro le più grandi guardo in Riva dei Sette Martiri in 2h27’46", a
(da Henin a Serena Williams), 44" dal primato centrato lo scorso anno da Lenah
dRiecco Francesca Schiavo- Aiuto Francesca parla per di- ma sa anche spegnersi, di ner- Cheruiyot. Insomma: la classica lagunare si im-
ne, la scintilla. Riecco la tenni- spacci: «In genere, prima del vi, contro le più deboli. Come
I NUMERI pone non solo per il fascino del proprio percorso,
sta atipica: imprese, eccessi, match, sono nervosa, stavolta, dicono 4/5 finali Wta evapora- per il numero di partecipanti (5.558 arrivati) e

2
stecche, stop volley e comuni- Primo trionfo in un Wta prima della finale lo ero ancor te con rabbia, e altre partite per il tanto pubblico. L’esito tecnico, consideran-
cati ufficiali per commentare da un milione di dollari di più». Lotta con se stessa fino perse senza un perché. Stavol- do i tredici durissimi ponti finali, è di qualità.
una vittoria come quella di Mo- Mosca (1 milione $, prima moneta al 4-3, poi smonta il dritto bal- ta, pur passando dal cemento Applausi a Komen, in particolare: a 32 anni e alla
sca: la seconda personale (con- 157.427) è il più ricco torneo vinto da lerino della biondina di là del all’aperto del Giappone a quel- La Schiavone sola quarta maratona della carriera, conferma di
tro 10 finali perse), la più im- una italiana, dopo Los Angeles 2009 net, chiude il set per 6-3 con lo indoor russo («All’inizio, fisi- chiuderà l’anno avere un bel potenziale.
portante di sempre, come (700.000 $) e Sopot 2004 (300.000 due ace, e beve dalla borraccia camente, ero lenta, avevo un tra le prime 20
montepremi (un milione di $) di Pennetta della saggezza di Corrado Ba- dolore alla coscia destra, veni- del mondo: Povera Italia Il portacolori della scuderia Dema-
dollari), fra le 43 italiane. razzutti, ascoltatissimo capita- vo da un altro fuso»), France- c’era stata dal donna, in una gara senza strappi (1h04’20" alla
no azzurro, giunto al suo ca- sca approfitta degli scivoloni 2003 al 2006, mezza), fa selezione intorno al 33˚ km e sferra
Varietà Riecco Francesca, dai pezzale (pardòn, panchina) in tabellone di Zvonareva (n. ne era uscita gli l’attacco decisivo verso il 36˚, nella seconda par-
chiari-scuri — estremamente Francesca per indirizzarla anche al mi- 7 del mondo), Agnieszka Rad- ultimi 2 anni te del Ponte della Libertà, quando l’ultimo ad ar-
rendersi è il connazionale Paul Samoei. Il finale
sensibile e generosa in campo, Schiavo- crofono aperto di Eurosport: wanska (10) e Petrova (17).
(ultimi 10,195 km in 30’01"), nonostante
ugualmente ironica e ombro- ne, 29 an- «Adesso, falle sentire che da- E, in finale, contro la numero
un’azione molto dispersiva, è irresistibile. Ko-

12
sa fuori —, che riemerge dai ni AP-AFP vanti ha un muro. Non aver 67, non si suicida, per la felici- men, ex stopper diplomato contabile, occhiali da
quarti di Wimbledon alla fina- fretta, la devi sgretolare, co- tà di papà, in tribuna. Poi tele- miope, resta a 7" dal personale. La Kosgei, 29en-
le della settimana scorsa ad mincia il set decisa, e questa grafa: «In semifinale e in fina- ne del gruppo Rosa, si migliora invece di 41" e
Osaka (persa con Stosur), a partita la portiamo a casa». le, ho giocato finalmente be- Con 2 titoli, la rompe un incantesimo: a Venezia era stata secon-
quella di ieri, dominando l’en- ne, in forma, concentrata, de- Schiavone è da nel 2002, nel 2007 e nel 2008. L’Italia? Non
nesima Olga del tennis Fuso Il secondo set è un 6-0 terminata ed aggressiva. Vole- lontana dalla pervenuta o quasi. L’attesa Giovanna Volpato si
bim-bum-bam, Govortsova. E senza storia, come altre volte vo vincere e ce l’ho fatta!». primatista stacca dal gruppo di testa già prima della mezza:
torna oggi al numero 17 del italiana, Sandra e dire che fin lì (1h13’41"), dettato da una regola-
mondo (da 24), traboccante Cecchini (12) e re Bruna Genovese, il ritmo era stato proprio
di orgoglio, a 29 anni, per aver LE 12 FINALI DELLA MILANESE da Flavia quello che lei aveva chiesto. «Mi si sono induriti i
riaperto una carriera che era Anno Torneo Superficie Avversarie Risultato Pennetta (8) polpacci, ho avuto problemi di vesciche — spie-
esplosa quattro anni fa, con 2000 Tashkent cemento - Tulyaganova (Uzb) 6-3 2-6 6-3 ga la 34enne azzurra — in realtà non so cosa mi
un’altra finale di Mosca e era 2003 Canberra cemento - Shaughnessy (Usa) 6-1 6-1 sia successo. Non si fosse corso sulle mie strade,
atterrata al numero 11 del 2005 Balì cemento - Davenport (Usa) 6-2 6-4 mi sarei fermata. Puntavo a un 2h28’, sono delu-
mondo del gennaio 2006. 2005 Mosca indoor - Pierce (Fra) 6-4 6-3 sa». Il suo 2h32’15" dice poco. L’acuto tricolore
Riecco la milanese, col peren- 2005 Hasselt indoor - Clijsters (Bel) 6-2 6-3 arriva così da Alex Zanardi che, con la solita cari-
terio rovescio a una mano, con 2006 Sydney cemento - Henin (Bel) 4-6 7-5 7-5 ca, vince la prova in hand-bike in 1h13’56".
i cambi di marcia da campio- 2006 Amelia Island terra - Petrova (Rus) 6-4 6-4 Uomini: 1. J. Komen (Ken) 2h08’13"; 2. Samoei (Ken) 2h10’09";
ne, con l’ubriacante varietà. A 2006 Lussemburgo indoor - A. Bondarenko (Ucr) 6-3 6-2 3. B. Cherono (Ken) 2h10’19"; 4. Kuzin (Ucr) 2h10’54"; 5. Loma-
due settimane dalla terza fina- 2007 Bad Gastein terra + Meusburger (Aut) 6-1 6-4 la (Ken) 2h11’44"; 8. Rutigliano 2h20’18". Donne: 1. A. Kosgei
le di Fed Cup negli ultimi 4 an- 2009 Praga terra - Bammer (Aut) 7-6 6-2 (Ken) 2h27’46"; 2. Yal Kotren (Eti) 2h28’41"; 3. Samokhvalova
ni (contro gli Usa a Reggio Ca- 2009 Osaka cemento - Stosur (Aus) 7-5 6-1 (Rus) 2h28’47"; 4. Haji (Eti) 2h29’56"; 5. A. Dias (Por) 2h30’12";
labria), si rilancia come prima- 2009 Mosca indoor + Govortsova (Bie) 6-3 6-0 8. Volpato 2h32’15".
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


R
42 LA GAZZETTA DELLO SPORT

BASKET LA 3a GIORNATA DI SERIE A


capito, ha chiesto scusa, e ri-

Caserta, il trio
prenderà subito ad allenarsi
con noi, la lezione gli è servita». Fabio Di Bella, 30 anni,
miglior realizzatore
Solo Finley Ma la lezione sarà italiano di serie A
servita anche a giocatori chiave (m.p. 17) CIAM-CAST
paurosamente fuori partita: co-

delle meraviglie
me Acker (4/12 dal campo),
tanto fumo e poco arrosto, o
Maciulis, malissimo all’inizio,
meglio nel finale. Solo Finley
ha mostrato grinta e voglia di
non mollare: sul 76-72 di fine

stende Milano
quarto periodo, a -1'19"dalla si-
rena, sei punti di fila (con la tri-
pla finale del 78-78 a -37") han-
no condotto al primo supple-
mentare. In seguito, ha pagato
l’ovvia stanchezza, ma certo
Doppio supplementare: Ere, Bowers e Di Bella non gli si possono addebitare
colpe sulla sconfitta.

segnano 78 punti! Alla Armani non basta Finley Jolly Vincitori e vinti a parte, re-
sta una consapevolezza: passa-
DAL NOSTRO INVIATO Siamo stati però bravi a rientra- re a Caserta non sarà facile per
CASERTA 104 MARIO CANFORA
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
re dal -7 dell’ultimo quarto. Lì,
potevamo crollare. E poi a quat-
nessuno, ecco perché Bucchi
sperava nel jolly di ottobre. La
tro secondi dalla fine del primo Pepsi vive sì sull’inventiva di Jo-
MILANO 100 CASERTA d Come un anno fa. supplementare, eravamo sopra nes e la follia offensiva di Ere
dopo 2 t.s. (19-23, 42-46; Sempre col solito finale thril- di due». (bravissimo nelle triple, ma tal-
64-57, 78-78, 88-88) ling: Caserta vincente. Stavol- volta dovrebbe disciplinarsi un
PEPSI CASERTA: Di Bella 22 (4/8, ta, per l’Armani, non c’è un Glacialità In verità, Milano era po'), ma ha un duo di italiani
2/6), Bowers 25 (8/12, 2/9), Ere 31 tap-in di Slay a rendere amara sopra anche a 66 centesimi. Il che sanno far male: Di Bella e
(3/8, 6/12), Jones 13 (3/7, 1/3), Kava-
liauskas 6 (2/2); Michelori 7 (1/2), Ko- la trasferta. Cade dopo due sup- tempo che mancava quando Mi- Michelori hanno subito 13 falli
szarek (0/1, 0/2), Doornekamp (0/1, plementari, sotto i colpi del trio chelori, l’altra star italiana del- in due. E il play è su di giri.
0/2), Parrillo. N.e.: Cardinale, Za- delle meraviglie della Pepsi, la serata, si è accomodato sulla «Non è mai facile vincere con-
mo, Martin. All.: Sacripanti. Ere (31 punti in 42'), Bowers lunetta per due liberi dopo un tro Milano, non dimenticatelo
ARMANI JEANS MILANO: Finley 24 (25 in 48') e l’italianissimo Di fallo, il quinto, di un Petravi- mai». Vero, soprattutto pren-
(4/11, 4/7), Acker 16 (2/5, 2/7), Maciu-
lis 10 (4/5, 0/2), Mancinelli 13 (5/9, Bella (22 in 39'), anima del cius preciso ma forse troppo po- dendo nove rimbalzi in meno
1/5), Petravicius 17 (7/9); Mordente 7 quintetto di Sacripanti. «Li ho co servito. Glacialità allo stato (35 a 44), e con l’avversaria al
(2/4, 1/3), Rocca 8 (4/4), Bulleri 5 tenuti tanto in campo perché puro, e un 2/2 che manda i 60% nel tiro da due: non male,
(1/1 da tre). N.e.: Viggiano, Cacace, ho visto che erano perfettamen- 5000 del Palamaggiò al delirio no?
Beard. All.: Bucchi.
te inseriti nel clima partita: la totale. Ah, l’Armani potrebbe
ARBITRI: Facchini, Chiari, Capurro.
squadra ha dimostrato che lot- recriminare sull’assenza del «fa-
NOTE - T.l.: Pep 29/37, AJ 17/21.
terà sempre, fino all’ultima goc- cebookaro» Hall (che ha quindi A SUL
Rimb.: Pep 35 (Jones 10), AJ 44 (Ma-
ciulis, Mordente, Finley, Petravi- cia di sudore», dirà Pino Sacri- fatto fare gli straordinari a Man- OGNI SETTIMAN RNET GLI
cius 8). Ass.: Pep 6 (Ere 3), AJ 9 panti che ha tenuto sul parquet cinelli: 40' per l'azzurro che ha NOSTRO SITO DELTELE GARE
IN
(Finley 5). Progr.: 5' 12-11, 15' per 45' anche Jumaine Jones. ritrovato Doornekamp con cui HIGHLIGHTS
31-35, 25' 53-53, 35' 70-66. Ant.:
Mancinelli 1'44" (0-2). Usc. 5 f.: Ma- Bucchi dirà che la prova dell’Ar- erano volati pugni in Naziona- DI EUROLEGA
ciulis 40'21" (78-78), Petravicius mani è stata positiva, ma è ama- le), però Bucchi stoppa tutti.
44'59" (86-88). Finley 49'57" reggiato, eccome. «Quando gio- «Lui non c'entra niente, abbia-
(103-100). Spett. 4800 per 41.000 chi due supplementari, poi la mo fatto lo stesso una buona ga-
euro.
gara la decidono gli episodi. ra. Il ragazzo ha sbagliato, ha Gazzetta.it

BRUTTO FINALE I CAMPANI VINCONO MERITATAMENTE, MA IL LORO N.1 FA UN GESTACCIO ALLA CURVA
lino — Sapete tutti che sono
A-1 DONNE taccuino
Avellino: Roma va k.o. per la cultura della non violen-
za, ho solo applaudito i miei
giocatori». Evidentemente, pe-
rò, il presidente di Avellino
Taranto resta
sola in testa
Taranto resta sola in testa
SPAGNA
Messina imbattuto
(pe.m.) Quarta vittoria in 4 giornate

Ercolino viene colpito


per il Real Madrid di Ettore Messina
non ricorda tutto bene. Pecca- dopo tre giornate, Clarisse in testa con Vitoria e Fuenlabrada.
to, perché la partita era stata Machanguana, della Bracco, è Risultati: Real Madrid-Murcia
davvero bella. Avellino l’ha pre- la miglior realizzatrice (22 di 73-66 (D. Lavrinovic 22, Velickovic
sa subito in pugno con un Dee media). Risultati - Sabato: 18); Granada-Valencia 65-82; Fuen-
Brown fenomenale (12 punti e Faenza Phonica Pozzuoli
Una bottiglietta 6 assist, di cui almeno 3 al ba- 96-60, Bracco Sesto
labrada-Alicante 90-82 (Fitch 41);
Estudiantes-Siviglia 63-84 (Medley
cio nei primi 20’), volando subi-
d’acqua centra to a +8 (8-16). Poi Roma (do-
S.G.-Famila Schio 74-92. Ieri:
Umana Venezia-Pool Comense
22); Barcellona-Badalona 92-59
(Navarro 23, Basile 18); Vito-
l’occhio del ve ha fatto il suo esordio stagio-
nale De La Fuente) piano piano
68-51 (Jokic 17, Basko 16; ria-Obradoiro 100-81 (Ribas 22).
Smith 14, Spreafico 11);
presidente dell’Air è rientrata, fino al -1 di Gigli Liomatic Umbertide-Lavezzini ESTERO
(31-32, al 16’), respinta subito
che nega di aver indietro da tre triple chirurgi-
Parma 57-64 (Callens 14,
Newton 10; Zara 19, Halman
Scariolo sconfitto
che di Nelson (36-46 al 19’). Dopo aver sconfitto il Real Madrid, il
provocato i tifosi «Ci è mancata l’energia che ab-
15); Erg Priolo-Taranto 72-77
Khimki di Sergio Scariolo è stato
(Pascalau 20, Favento 18;
biamo speso giovedì scorso in sconfitto nella lega russa in casa da
Montagnino 19, Brunson, Samara 70-71 mentre il Cska, avver-
Eurolega — dice alla fine Genti-
ROMA 74 le —. Quel miracolo fatto con
Greco 16); Napoli-Livorno
41-63 (Ekworomadu 9,
sario mercoledì della Lottomatica,
Vitoria si è fatto sentire sulle ha vinto in casa dell’Enisei 82-79
AVELLINO 78 gambe».
Rejchova 8; Balestra 19, Kelly
16). Classifica: Taranto 6;
(Siskauskas 18, Holden 17). Nella
Bundesliga, l’Olbenburg, prossimo
(20-27, 38-46; 55-53) Priolo, Sesto S.G.,Schio, avversario di Milano, ha vinto
Thrilling Eppure Roma la parti-
LOTTOMATICA ROMA: Jaaber 18 Faenza, Parma, Venezia 4; 88-80 in casa del Bremerhaven con
ta l’aveva ripresa e capovolta
(6/8, 1/4), Winston 12 (4/8, 0/3), Mi- Umbertide, Livorno, Pool una superprestazione di Perkovic
nard 14 (3/3, 2/3), Gigli 7 (2/3, 1/3), Hu- con un break di 15-0 all’inizio
Comense 2; Napoli, Pozzuoli 0. (26 punti, 11 rimbalzi) ed è al secon-
tson 8 (4/7); Giachetti 5 (1/4, 1/3), De del terzo quarto, quando è vola-
La Fuente (0/2, 0/1), Toure 10 (3/7,
Il patron di Avellino Vincenzo Ercolino colpito dopo un gestaccio LAPRESSE ta sul +7 (53-46) grazie alle do posto. Sembre imbattuto nella le-
0/2), Crosariol (0/2). N.e.: Tonolli, fiammate di Toure ed Hutson. ga lituana lo Zalgiris (6-0), giovedì a
Casale, Di Pasquale. All.: Gentile. ANDREA PUGLIESE na sto meglio — ha detto Ercoli- Ma Avellino non ha perso la te- Siena, che ha battuto il Neptunas
AIR AVELLINO: Brown 20 (3/6, 4/7), 5 RIPRODUZIONE RISERVATA no ieri sera — Purtroppo sono sta. Brown (che nel finale ha 69-62 (Salenga 18, 17 Klimavicius).
Nelson 21 (2/5, 4/6), Akyol 2 (0/2, cose che succedono quando giocato con Porta, doppio I LOVE NBA MORTO Kevin Wildemond, statuni-
0/3), Dylewicz 9 (3/3, 1/4), Szewczyk ROMA dCominciamo dal fina- non si fermano i facinorosi che tense dell’Ovarense (Portogallo), è
2 (1/1, 0/2); Porta 9 (1/2 da 3), Lau-
wers 6 (2/4), Cortese, Troutman 9 le. Bruttissimo, con Vincenzo oramai sono un po’ ovunque,
play) ha ripreso a regalare ma-
gie e punti, Nelson a mettere ca-
Giovedì la storia morto dopo un malore durante l’in-
(4/6). N.e.: Casoli, Iannicelli, Napo- Ercolino, il presidente di Avelli- nel calcio come nel basket. Per nestri pesanti (4/6 da 3). Si è dei Lakers in dvd tervallo di una partita di campiona-
to. Oggi l’autopsia. Aveva 24 anni,
dano. All.: Pancotto. no, portato via a braccia e semi- me l’episodio finisce qui. Roma andato avanti così punto a pun-
ARBITRI: Cerebuch, Duranti, Ianza- svenuto per un colpo all’occhio è una società amica e resta ta- to, con Roma avanti (70-69) al Da giovedì
rini. destro, centrato in pieno da le, la società capitolina è stata 39’. Poi, nell’ultimo minuto, un 29 ottobre DILETTANTI
NOTE - T.l.: Rom 10/19, Ave 16/18. una bottiglietta d’acqua. La eccezionale nel darmi assisten- po’ di tutto: una tripla dall’an- il primo Fortitudo, 5 su 5
Rimb.: Rom 34 (Gigli, Toure 6), Ave scintilla? Un gestaccio di Ercoli- za». dvd della
32 (Szewczyk 6). Ass.: Rom 12 (Jaa-
golo di Porta e i due liberi di La Fortitudo Bologna ha battuto Fi-
ber 5), Ave 15 (Brown 7). Progr.: 5’
no al pubblico romano nell’ulti- Nelson del +4 (70-74), con Ro- 2a collana denza 85-63 (Muro 22) davanti a
4-8, 15’ 27-32, 25’ 49-46, 35’ mo minuto di gioco, con i tifosi Ombrello Quel che è successo, ma che ha avuto ancora la for- «I love Nba» 4183 spettatori nella quinta giorna-
60-62. Spett.: 4352. della Virtus che a fine gara han- comunque, è inqualificabile, za di reagire, fallendo però il li- con la storia ta del girone A e resta imbattuta co-
no lanciato di tutto (monete, tanto quanto il gesto dell’om- bero dell’aggancio (73-74) con dei Lakers dalle origini al titolo me Forlì che ha sconfitto Treviglio
bottigliette d’acqua e anche brello (rivolto tre volte al pub- Jaaber a 7" secondi dalla fine. 2000 e in regalo il dvd con la 72-57 (Frassineti 16). Nel girone B in
una scatola di biscotti) nel set- blico romano) dello stesso Er- Quindi i 4 liberi di Porta, infalli- partita del 2006 dove Bryant testa imbattuti Palestrina e Ferenti-
tore del parterre occupato dal- colino. «Ma io non ho fatto nes- bile dalla lunetta. E il caos fina- segnò 81 punti. no che hanno vinto rispettivamente
la dirigenza irpina. «Per fortu- sun gestaccio — continua Erco- le. Da dimenticare. a Matera e Agrigento.
http://ger-one4you.blogspot.com/

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009


LA GAZZETTA DELLO SPORT R
43

LA 3a GIORNATA
RISULTATI
TREVISO-PESARO 86-84
Neal decide
Treviso batte
ROMA-AVELLINO 74-78
VIRTUS BOLOGNA-NAPOLI 76-62
FERRARA-CREMONA 82-91
CASERTA-MILANO 2ts 104-100
VARESE-BIELLA
CANTÙ-MONTEGRANARO
SIENA-TERAMO
78-87
79-75
94-70
Pesaro
solo alla fine
CLASSIFICA
SQUADRE PT G V P
SIENA 6 3 3 0
TREVISO 6 3 3 0
AVELLINO 6 3 3 0
CANTÙ
CASERTA
4 3
4 3
2
2
1
1
ScavoSpar avanti 35’, Van
VIRTUS BO
BIELLA
4 3
4 3
2
2
1
1
Rossom sbaglia il tiro vincente Gary Neal, 24 anni, contrastato da Michael Hicks, 33 CASTORIA
FERRARA 2 3 1 2
MILANO 2 3 1 2 ALBERTO MARIUTTO ga Van Rossom, prima di tirare è figlia di una simile disavven-
MONTEGRANARO 2 3 1 2 5 RIPRODUZIONE RISERVATA