Sei sulla pagina 1di 3

Le guarigioni spontanee

Potete parlarci dei processi di guarigione istantanea e di remissione della malattia?


In quali situazioni si verificano? Grazie.

«Ai terapisti diremo: ciascuno ha il proprio modo di aiutare gli altri, poco importa come lo fa!

Iniziamo parlando del rapporto di guarigione tra il terapista e la persona che chiede il suo
aiuto.

Ci sono molte cose da considerare, tra cui la fiducia che la persona aiutata ripone nel proprio
terapista.

Alcune persone eliminano facilmente l’infiammazione con delle parole o delle preghiere, ecc.
Qual è il processo? È quello che vogliamo sviluppare, perché può interessare molti di voi.

Quando un terapista (questa non è una parola che ci piace), diremo un guaritore, vuole
aiutare con una preghiera, esistono molteplici processi di guarigione.

Principalmente, esiste la frequenza vibratoria della parola; l’associazione di due parole


produce una diversa frequenza vibratoria. L’associazione di tre o quattro parole può
provocare, quando vengono pronunciate, un risultato a volte miracoloso.

Si tratta quindi della frequenza vibratoria della parola. L’associazione delle frequenze
vibratorie di tutte le parole forma una preghiera, e la fiducia del guaritore e quella della
persona che riceve, può creare ciò che voi definite un miracolo.

Tuttavia, il miracolo si compirà solamente se colui che viene aiutato ha fiducia nel
suo terapista, senza questo, anche nella frequenza vibratoria della parola, può esserci un
ostacolo, talvolta inconscio, e a quel punto, la guarigione non può avvenire.

Quindi, c’è la fiducia, c’è la comprensione della parola o del suono. La parola è molto più
importante del suono, perché ogni parola è formata da sillabe, da vocali, da consonanti, e
l’impregnazione di ogni lettera ha un’importanza straordinaria.

Voi unite le lettere, le vocali e le consonanti per formare una parola, quindi la loro unione
può, a livello vibratorio, avere un risultato meraviglioso.

C’è anche il modo in cui il terapista pronuncia le parole. Se le pronuncia con fede totale nel
loro potere di guarigione, tutto questo viene moltiplicato e la guarigione può essere totale.

Esistono anche le guarigioni che si verificano a Lourdes, Medjugorje o in altri luoghi, dove
sono avvenute le apparizioni della Vergine; questi luoghi sono molto potenti a livello
vibratorio. Si verifica un processo ancora più potente. Alcune persone vanno anche in certi
luoghi, come nelle cattedrali o in posti dove la frequenza vibratoria è molto elevata e dove gli
effetti di guarigione possono verificarsi con la stessa modalità.

Ci sono a volte posti un po’ meno conosciuti, un po’ meno sporchi, (perdonateci l’utilizzo di
questa parola). Bisogna dire che, in certi posti, tutto ciò che si trova intorno non è
necessariamente in accordo con il motivo per cui vanno i pellegrini.

Quindi, le persone che si recano in questi luoghi, ci vanno già con fiducia e fede. È necessario
che diano il via ad un processo di guarigione inconscio; hanno talmente tanta fede che hanno
già programmato questo processo di guarigione. Loro non vanno in questi luoghi dicendo:
vado e sarò guarito! Essi hanno già programmato il loro viaggio; hanno già programmato,
consciamente e inconsciamente, la loro profonda volontà di guarire. Hanno programmato il
loro inconscio che risponde alla domanda. Questo può quindi generare miracoli
spettacolari.

Ci sono anche coloro che si recano in questi luoghi o vanno da un terapista senza avere fede,
senza credere particolarmente nella loro guarigione. Se, all’ultimo momento, la persona
aiutata non pone ostacoli tra lei e il terapista, può accadere la stessa cosa. A livello inconscio
si può scatenare una guarigione spontanea. Esistono piccoli miracoli! Il guaritore può attivare
questo miracolo, che ha dapprima «preparato»; tale preparazione è spesso la fiducia che la
persona ripone in chi la aiuta.

Quindi, questi sono processi forse ancora più potenti, ma che a voi non sono
necessariamente accessibili.

Ogni essere umano, ve lo possiamo assicurare, è in grado di guarirsi


completamente, e a volte anche spontaneamente. Tuttavia la coscienza dell’essere
umano è fatta in modo tale che, con il suo ego, la sua personalità, i suoi dubbi, la sua
formazione culturale, religiosa, ecc., non è stata preparata a questa guarigione spontanea o
a questa disarmonia del corpo, qualunque essa sia.

In qualche modo, voi accettate questa disarmonia. Se è così, come può un terapista, anche
se pensa fortemente alla vostra guarigione, aiutarvi e guarirvi con ciò che vi offre? Ed è la
stessa cosa, se desiderate guarire voi stessi!

In un processo di guarigione, qualunque sia, c’è sempre un elemento essenziale: la


frequenza vibratoria Amore. Il terapista che aiuterà una persona, emetterà
automaticamente, consciamente e inconsciamente, la frequenza vibratoria dell’Amore.
Infatti, la vera realtà è lo scambio d’Amore tra chi cura e chi viene aiutato. Se il
cuore della persona che riceve è aperto e se si trova in uno stato relativo d’Amore,
può verificarsi un miracolo.

È necessario che comprendiate che il processo di guarigione miracolosa, il processo di


guarigione da parte dei terapisti è qualcosa di molto semplice e molto complicato e non può
essere spiegato in una parola. Ci sono troppi aspetti diversi perché sia spiegato con una sola
parola.

L’unica cosa che dovete ricordarvi è che qualunque cosa pratichiate, preghiere,
magnetismo o richieste d’aiuto agli Esseri di Luce, fatelo sempre nella coscienza
d’Amore, con la coscienza della Vibrazione Amore.

Quando curate qualcuno, non dovete avere, per forza, l’impressione che questa frequenza
vibratoria Amore emani da voi. Potete sentire un’emozione, potete avere compassione per la
persona che viene da voi, ma non potete percepire questo sentimento Amore, perché
corrisponde ad una frequenza vibratoria troppo elevata che può mettersi in moto
istantaneamente, sia nel guaritore che in colui che riceve. Scatta qualcosa.

Quando chiedete qualcosa, quando avete dei problemi, non dovete chiedere aiuto al
vostro Divino o agli Esseri di Luce solo una volta! Bisogna chiedere dieci volte, venti
volte, cento volte, fino a quando raggiungerete la giusta frequenza vibratoria, fino a
quando questa giusta frequenza vibratoria, insieme alla vostra fede totale, produrrà uno
scatto. Ed ecco che c’è il miracolo!

Il problema degli esseri umani, è che non credono fermamente nei miracoli; si
aspettano molto dagli altri, ma molto poco da loro stessi! Il guaritore, è spesso colui
che dà l’impulso per la guarigione. Non è il terapista che vi guarisce! Con delle parole e
con la frequenza vibratoria dell’Amore, egli dà a chi riceve il suo aiuto, la spinta
necessaria affinché possa guarirsi da sé!

Era importante che questo fosse detto!"

Potete riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni :

 che non sia tagliato,


 che non subisca nessuna modifica di contenuto,
 che fate riferimento al nostro sito https://ducielalaterre.org
 che menzionate il nome di Monique Mathieu.