Sei sulla pagina 1di 6

Anno accademico 2016-17

Prof. Guido Barbieri


Storia delle forme e dei repertori musicali
(Triennio – III anno)
Programma d’esame

1. La genesi della civiltà strumentale europea nel secondo


Settecento I. Affermazione e insediamento sociale
Oggetti sonori:
a. Franz Joseph Haydn: Sinfonia n. 6 in re maggiore “Le Matin” – I
movimento
b. Johan Joachim Quantz: Concerto per flauto e orchestra in sol
maggiore

2. La genesi della civiltà strumentale europea nel secondo


Settecento II. L’evoluzione delle forme.
Oggetti sonori:
a. Carl Philip Emmanuel Bach: Fantasia in do minore per clavicordo
b. Franz Joseph Haydn: Trio in la maggiore per viola baryton
c. Wolfgang Amadeus Mozart: Sinfonia n. 1 in mi bemolle maggiore K
16

3. La genesi del Quartetto per archi.


Oggetti sonori:
a. Franz Joseph Haydn: Quartetto in si bemolle maggiore op. 1 n. 1
b. Wolfgang Amadeus Mozart: Quartetto per archi n. 1 in sol maggiore
K 80

4. Il quartetto per archi nella civiltà musicale del classicismo


viennese
Oggetti sonori:
a. Franz Joseph Haydn: Quartetto op. 76 n. 2 – I mov.
b. Wolfgang Amadeus Mozart: Quartetto per archi n. 19 in do
maggiore K 465 detto “delle Dissonanze” – I mov.

5. I quartetti per archi di Ludwig van Beethoven: una visione


d’insieme.
Oggetti sonori:
a. L. van Beethoven: Quartetto in fa maggiore op. 18 n. 1 – I mov.
b. L. van Beethoven: Quartetto in fa maggiore op. 59 n. 1
“Razumovsky” – I mov.

6. I sei ultimi quartetti per archi di Ludwig van Beethoven: la


dissoluzione della forma sonata. Nuovi paradigmi formali.
Oggetti sonori:
a. L. van Beethoven: Quartetto in la minore op. 132: “Canzona di
ringraziamento”
b. L. van Beethoven: Grosse Fuge in si bemolle maggiore op. 133

7. Il concetto di classicismo viennese e le sue infinite


declinazioni.
Oggetti sonori:
a. Muzio Clementi: Toccata op. 11
b. Wolfgang Amadeus Mozart: Fantasia e fuga in do maggiore K 394
c. Franz Joseph Haydn: Quartetto op. 33 n. 2 in mi bemolle maggiore –
Presto
d. W.A. Mozart: Concerto per pianoforte e orchestra K 450 -Allegro
e. W.A. Mozart: Concerto per pianoforte e orchestra K 488 – Adagio

8. Il teatro musicale di Mozart I: da Idomeneo al Ratto dal


serraglio
Oggetti sonori:
a. Idomeneo: Ouverture
b. Idomeneo: “Padre, germani, addio” - Aria e recitativo di Ilia I atto
c. Ratto dal serraglio: “Hier soll ich dich denn sehen” (“Qui finalmente
ti rivedrò”) Aria di Belmonte I atto

9. Il teatro musicale di Mozart II: genesi e caratteri della trilogia


dapontiana. Il caso de Le nozze di Figaro.
Oggetti sonori:
a. Nozze di Figaro: Ouverture
b. Nozze di Figaro: “Cinque… dieci… venti… trenta” - Duetto Figaro-
Susanna I atto
c. Nozze di Figaro: “Se vuol ballare signor contino” – Aria di Figaro I
atto

10. Il teatro musicale di Mozart III: Eros e Thanatos nel Don


Giovanni. Ruoli drammaturgici e polarità armonico-tonali.
Oggetti sonori:
a. Don Giovanni: Ouverture
b. Don Giovanni: da “Notte e giorno faticar” fino all’uccisione del
Commendatore
c. Don Giovanni: “Non si pasce di cibo mortale” – Aria del
Commendatore
d. Don Giovanni: “Questo è il fin di chi fa mal” – Finale ultimo

11. Il teatro musicale di Mozart IV: generi, architettura e


oggetti simbolici nel Flauto magico
Oggetti sonori:
a. Flauto magico: Ouverture
b. Flauto magico: “Zu hilfe! zu hilfe”: l’ingresso di Tamino e l’incontro
con le donne velate I atto
c. Flauto magico: Der Vogelfänger bin ich ja” - Aria di Papageno I atto

d. Flauto magico: “Dies Bildnis ist bezaubernd schön” Tamino - L’aria


del ritratto I atto
e. Flauto magico: “O zittre nicht” - Prima aria della Regina della Notte I
atto
f. Flauto magico: “Klinget, Glöckchen, klinget” - Il duetto finale
Papageno-Papagena.

12. Il Fidelio di Beethoven: genesi, struttura e valori etici


Oggetti sonori:
a. Fidelio: Ouverture (Leoneore n. 3)
b. Fidelio: “Komm, Hoffnung, lass den letzten Stern” - Aria di Leonore I
atto
c. Fidelio: “O welche Lust, in freier Luft” - Coro dei prigionieri I atto
d. Fidelio: “In des Lebens Frühlingstagen” Aria di Florestano – II atto
13. Carl Maria von Weber e il mito dell’opera nazionale
tedesca. Il franco cacciatore e l’Euryanthe. Le opere
strumentali.
Oggetti sonori:
a. Carl Maria von Weber: Il franco cacciatore: “In des Lebens
Frühlingstagen”. La scena della Gola del Lupo
b. C.M. von Weber: Euryanthe: Ouverture
c. C. M. von Weber: Concerto n. 1 in fa minore per clarinetto e
orchestra – I mov.

14. Il teatro musicale di Gioachino Rossini. Idioma serio e


idioma comico: prestiti e incroci. L’intercambiabilità degli
stili.
Oggetti sonori:
a. Il Barbiere di Siviglia: “Una voce poco fa” – Aria di Rosina
b. Cenerentola: “Nacqui all’affanno e al pianto” – Rondò di
Cenerentola
c. Semiramide: “Bel raggio lusinghier” Aria di Semiramide

15. L’universo biografico e musicale di Franz Schubert I. Il


lied come centro gravitazionale del pensiero compositivo.
Oggetti sonori:
a. Franz Schubert: Erlkoenig
b. Johann Strauss: “Kaiserwalzer”
c. Joseph Lanner: “Die Romantiker Walzer”
d. Franz Schubert: “Der Leiermann” da Winterreise
16. L’universo biografico e musicale di Franz Schubert II.
L’esperienza della Nona Sinfonia di Beethoven e la musica da
camera
Oggetti sonori:
a. L. van Beethoven: Sinfonia n. 9 in re minore – Finale
b. Franz Schubert: “La morte e la fanciulla” (lied)
c. Franz Schubert: Quartetto per archi in re minore D 810 “La morte e
la fanciulla”

17. L’universo biografico e musicale di Franz Schubert III. La


sinfonia e la musica pianistica.
Oggetti sonori:
a. Franz Schubert: Sinfonia n. 9 in do maggiore “La Grande”
b. F. Schubert: Quattro Improvvisi per pianoforte op. 90