Sei sulla pagina 1di 95

M a s s i m o Scaligero

La contemplazione dell 'identica Luce


congiunge dal dominio delle Stelle
il nostro terrestre cammino.

Guarire
con i l pensiero

EDIZIONI
AwnmmE
Indice

P r i m a edizion e 1977
Rist am pa 1981 Prima Parie
Rist am p a 1985 I L PENSIERO MALATO
Rist am p a 1988
Rist am p a 1993 P ag.
Ristampa 1999 Gen esi del male 13
Ristampa 2006
Se c o n d a e d i z i o n e 2 0 1 3
La r elazion e acrit ica 19
L' i l l u so r i a r i p r o d u z i o n e d e l « v i v e n t e » 21
Li v e l l o son n am bolico 26
L' i n f l u e n z a d e l p assat o 29
L ' i n g e n u a accu sa a l l a T e c n o l o g i a 33
I l gu ast o d e l sist e m a n e r v o so 38
I SB N 978 - 8 8- 272 - 2228 - 7 M a t e r i a , p en sier o p r i m i t i v o 44
I s t i n t i e o r gan o cer ebr ale. I n d i p e n d e n z a d e l p en sier o 48
Fu n z i o n e dell' im agin ar e 53
© Co p y r i gh t 1975 b yEd i z i o n i Medit er r an ee - V i a Fl am i n i a , 1 0 9 - 0 0 1 9 6
L a Te c n o l o gi a a l ser vizio d egli i st i n t i 59
R o m a • P r i n t e d i n I t a l y • S . T . A . R . - V i a L u i g i A r a t i , 12 - 0 0 1 5 1 R o m a . I ? bar r ier a razion ale 64
Seconda Parte
IL PENSIERO RISANATORE
Pag.
Pag. Pietra Filosofale 160
I l karma e i l p e n s i e r o 7 1 Tecnica dell'Ostacolatore 162
Liberazione del pensiero: l avia all'Io 76 L'istanza dell'Io 167
I l pensiero vivente 84 La gratitudine come terapia 173
L'essenza 88 Fede e autoconoscenza 177
L'antecedente assoluto 9 1 Guarigione dell'umano 184
Significato della M a t e r i a 96
L a « zona » della liberazione 101

Terza Parte
LA GUARIGIONE

L ' I o e l'ente ahrimanico 107


Funzione d e lsentire 110
La Forza e i lsuonome 113
Potere d e l pensiero 115
T r e v i e d i guarigione 117
I . L aconcentrazione 117
I I . I lrilasciamento 118
I I I . L a preghiera 120
L'ètere d e l l a g u a r i g i o n e 123
L ' I o e i l karma 125
I l M i s t e r o della Resurrezione 127
Dinanzi all'insostenibile 132
La via dell'Io 135
I l miracolo 137
L'ètere d e l c u o r e 139
La Medicina del Graal
PRIMA PARTE

IL PENSIERO MALATO
Il pensiero malato / 13

Genesi del m ale

L ' u o m o è u n malato i n via d iguarigione. I l suo male


è p a r i m e n t i d e l l ' a n i m a e d e l c o r p o : n o n v'è m a l e p s i c h i c o
c h e n o n d i v e n g a c o r p o r e o , n o n v'è m a l e c o r p o r e o c h e n o n
divenga psichico.
U n a ferita del corpo guarisce grazie a forze c h e h a n -
no i l potere d i operare nel corpo: una ferita dell'anima
potrebbe guarire c o n l e forze d e l l ' a n i m a , se queste potes-
sero o p e r a r e i nessa c o n l a stessa a u t o n o m i a c o n c u i ope-
rano per guarire i lcorpo. L a coscienza dialettica intralcia
tale a u t o n o m i a .
U n a d e l l e verità a c u i p e r v e r r e m o m e d i a n t e i l p r e -
sente s t u d i o , è l a seguente: l e f o r z e che guariscono i l cor-
po s o n o l e stesse c h e p o s s o n o g u a r i r e l ' a n i m a , m a n o n
posseggono n e l l ' a n i m a l a stessa a u t o n o m i a d i c u i d i s p o n -
g o n o n e l l a corporeità. Q u e s t a a u t o n o m i a d e l l e f o r z e n e l -
l ' a n i m a può t u t t a v i a a t t u a r s i c o m e c o n q u i s t a superiore
della coscienza. L'arte d e l guarire è a n z i t u t t o l'arte d i
guarire d e l m a l e d e l l ' a n i m a . G u a r i t o n e l l ' a n i m a , i l m a l e
e guarito anche nel corpo.
14 / Guarire con il pensiero II pensiero malato / 15
Esi st e u n solo m a l e e l a su a o r i gi n e è se m p r e n el- l a f o r z a dell'autorità, a n c h e q u a n d o e r r a . N o n è l ' u n i v e r -
l ' a n i m a . I l c o r p o gu ar isce n e l l a m i s u r a i n c u i o p e r i n o i n sal e d e l p e n s i e r o c h e e r r a , bensì i l s u o m a n c a r e d i c o sc i e n -
e sso f o r z e , i l c u i p o t e r e o r i g i n a r i o n o n v e n g a i n t r a l c i a t o z a d e l l a p r o p r i a s c a t u r i g i n e , cioè d e l l ' u n i v e r s a l e , i n d i p e n -
d a l l a c o sc i e n z a . Q u e s t e f o r z e v e n g o n o o s t a c o l a t e n e l l ' a n i - d e n t e d a l l ' o r g a n o m e d i a n t e c u i s i m a n i f e s t a . I n realtà
m a d a l p r o c e s s o o r d i n a r i o d e l l a c o sc i e n z a : v e n g o n o c o n - l ' e sse n z a d e l p e n s i e r o è v e r a , l a s u a f o r m a d i a l e t t i c a è d i
t r a d d e t t e , o d e v i a t e . L a c o n t r a d d i z i o n e o d e v i a z i o n e ge n e - c o n t i n u o l a possibilità d e l l ' e r r o r e .
r a i l m a l e u m a n o : l a c u i g u a r i g i o n e perciò è s o s t a n z i a l - I l p en sier o p r o i e t t a l ' u n i v e r sal e in con sap evole n e l l a
m e n t e p r o b l e m a d e l l a c o sc i e n z a . I n realtà è p r o b l e m a d e l c o sa , c o m e u n « i n sé », c h e i d e n t i f i c a c o n u n a s u p p o s t a
p e n s i e r o , perché n e l l ' u o m o m o d e r n o l a c o sc i e n z a è e sse n - s t r u t t u r a i n t e r n a d i e ssa. N e l c aso dell'oggettività f i s i c a ,
z i a l m e n t e c o sc i e n z a p e n s a n t e , m e n t r e l ' o r d i n a r i o p r o c e s- l a s t r u t t u r a i n t e r n a è l a s u a materialità, i n d a g a t a , o ssi a
so d i a l e t t i c o sc a t u r i sc e , c o m e verrà m o s t r a t o , d a l l ' o p p o s i - p e r ce p it a e p e n sat a i n d i p e n d e n t e m e n t e d a l l ' a t t o d e l per ce-
z i o n e d e l p e n s i e r o a l l e p r o p r i e f o r z e o r i g i n a r i e , o ssi a a l l e p i r l a e d e l p e n sar l a: o n d e i l f i n e d e lla con osce n za d i v i e n e
for ze o r i gi n ar i e d e l l ' an i m a. I l pen sier o n o n c o n gi u n t o con l a p e n e t r a z i o n e s e m p r e più m i n u z i o s a d e l l a M a t e r i a , o l a
la p r o p r i a fo n t e , è l' or igin e d e l m ale . r igor osa op er azion e m at em at ico- fisica, d a c u i t u t t a v i a l a
I l l e t t o r e c h e v o g l i a r e n d e r s i c o n t o d e l l a unità o r i - M a t e r i a , c o m e « i n sé » p e n s a t o , r i m a n e i n e v i t a b i l m e n t e
gi n a r i a d e l m a l e d e l l ' a n i m a e d e l c o r p o , c o m e d i q u alcosa f u o r i . S i p e n s a perciò l a M a t e r i a e n o n s i sa d i p e n s a r l a
ch e r igu ar d a i n p ar t icolar e l ' u o m o m o d e r n o , i n q u a n t o c o m e e n t e m e t a f i s i c o , m e d i a n t e attività s o s t a n z i a l m e n t e
d o t a t o d i u n p r i n c i p i o d i au t ocoscie n za r e sp o n sab i l e d e l m et afisica: si t e n t a d i d e f i n i r e fi si cam e n t e , m e d i a n t e l ' u n i -
r a p p o r t o a n i m a - c o r p o s e c o n d o d i a l e t t i c a i n d i v i d u a l e , dovrà v e r sa l e d e l p e n s i e r o , q u a l c o s a d a l l a c u i fisicità s i e s c l u d e
segu ir ci a t t r a v e r so u n ' i n d a g i n e n ecessar iam en t e rivolta l ' e sse n z a , l ' u n i v e r s a l e . L a m a l a t t i a d e l l ' u o m o n o n h a a l t r a
d a p p r i m a a u n f a t t o r e c a u sa l e : l ' o r i g i n a r i o r a p p o r t o t r a o r i gi n e . I l m e n t a l e ch e o r gan i z z a l a con osce n za, c o n t r a d d i -
spir it u ale e cor por eo, sm a r r i t o . T a l e r ap p o r t o , c h e v e n i v a c e n d o i l s o p r a m e n t a l e d a c u i q u e s t a sc a t u r i sc e , g e n e r a i l
s e c o n d o f o r z e d i spontaneità a v v e r t i t o d a l m e n t a l e i n t u i - m al e u m a n o , fisico e p sich ico.
t i v o d e l l ' u o m o an t ico, è d i v e n u t o in con oscib ile alla co- I l n o u m e n o i m a g i n a t o , n e l s u o e sse r e i n sé, può v e n i r
sc i e n z a d i a l e t t i c a d e l l ' u o m o m o d e r n o . d escr it t o m e d i a n t e u n p e n si e r o c h e se m b r a segu ir lo i n
I l p e n sie r o d e l l ' u o m o m o d e r n o p en sa se m p r e c o n l a q u e s t o « i n sé », m a , i n realtà, i l l u d e n d o s i d i s e g u i r l o , n o n
p e r s o n a l e autorità d e l l a verità: n o n a t o r t o , perché, p u r esce a f f a t t o d a sé e i n c l u d e e n t r o i l p r o p r i o l i m i t e q u a l c o s a
m a n i f e s t a n d o s i i n d i v i d u a l m e n t e , i n realtà sc a t u r i sc e d a ch e r ap p r e se n t a c o m e st an t e f u o r i d i q u e st o. T u t t a v i a ,
u n ' e s s e n z a f o n d a t a s u sé c o m e u n u n i v e r s a l e . L a s i t u a z i o - ancorché s t a n t e f u o r i , t a l o r a l o r a v v i s a u n i v e r s a l e — a d e s.
n e c o n t r a d d i t t o r i a d e l p e n s i e r o m o d e r n o è i l s u o e sse r e la l u c e , i l c a l o r e , i l m a g n e t i s m o t e r r e s t r e , ecc. — m a q u e s t o
p r i v o d i c o sc i e n z a d i t a l e u n i v e r s a l e e t u t t a v i a a t t r i b u i r e , u n i v e r s a l e e sso n o n s p e r i m e n t a q u a l e è, c o m e c o n c e t t o
c o n autorità, v a l o r i u n i v e r s a l i . I l s u o g i u d i z i o h a s e m p r e v i v o , bensì c o m e s e n t i m e n t o , c h e r i e m p i e l a f o r m a v u o t a
16 / G u a r i r e con il p e n s i e r o I l p e n s i e r o m a l a t o / 17

d el con cetto. I l s e n t im e n t o è in con scio. O n d e i l co sm o c o n t e n u t o , ossia l a sin t esi d elle n o t e sen sib ili d i q u e s t o :
s c i e n t i f i c o , c h e s e m b r a i l m o n d o d e l l ' a s s o l u t a ob iettiv ità , a l t r i m e n t i sar ebbe coscien te c h e i l s u o p o t e r s a p e r e ,
è i n realtà i l m o n d o d e l l a soggettività i n c o n s a p e v o l e . I n ad esem p io, ch e u n u n ico ente « leone » v iv e i n tu tti i
q u e l c o s m o n o n c'è l ' u o m o , p er ch é n o n c'è l a r e l a z i o n e l e o n i , e u n ' u n i c a en er g ia elet t r ica scorre i n t u t t i i fili elet-
d a c u i e g l i i n realtà m u o v e , n o n c'è i l r e a l e o b i e t t i v o , m a t r i c i d e l l a T e r r a , s i d e v e a l l a u n ità d i c o n c e t t o e o g g e t t o ,
s o lt a n t o i l su o s im u la cr o : i l cu i co n t e n u t o è in e v it a b ile ch e a t t u a t a i n l u i d a u n 'a ttiv ità s u p e r i o r e d e l p e n s i e r o , c h e p e r -
sia s e n t i m e n t o , fe d e . sin o l a filo so fia oggi ten d e a ig n or a r e. P e r tale in su fficien t e
c o n s a p e v o l e z z a , l e r e l a z i o n i t r a i d i v e r s i a s p e t t i d e l l a realtà
L ' o g g e t t o p er ò p u ò e s s e r e n o n f i s i c o : a l l o r a i l n o u m e -
e g l i può a v e r l e s o l o c o m e a s t r a z i o n i q u a n t i t a t i v e , c h e p e r
n o , id en tificato c o n l'oggetto m e d e s im o , è l'inconoscibile
v ia logico-scien tifica tr ad u ce i n v a lo r i. P e r esem p io , co st r u i-
d a t o c o m e c o n o s c i u t o , p oich é l ' i m a g i n a r l o o i l r a p p r e s e n -
sce u n u n i v e r s o f a t t o d i m i s u r a z i o n i f i s i c o - m a t e m a t i c h e e
t a r l o è i l p r e s u m e r n e l a r ea ltà , c o m e q u a n d o , a d e s e m p i o ,
d o t a t o d ella sua d in a m ica relativ istica: p o i cred e d i en tr a-
s i p a r l a d i socialità, d i d i r i t t o , d i p s i c h e , d i m e n t e , e c c . . I l
re i n esso, e i n e ffe t t i en t r a i n tale u n iv e r s o d a l u i costr u i-
sen tire in con scio reifica i l co n t e n u t o , c h e ap p are u n iv e r -
to, p reventivam ente for m u la t o e rappresentato, traendone
s a l e , m a è s o g g e t t i v o e i n t a l s e n s o e r r o n e o , p erch é i l s e n -
serie d i esp erien ze e n o t a z i o n i , c h e n o n a p p a r t e n g o n o a
t i r e n o n esce d a l l i m i t e i m p o s t o d a l p e n s i e r o r i f l e s s o : u n
u n obiettiv o contatto c o n i l Co sm o , m a a l contatto c o n
con ten u to senziente-istintivo s i veste d i p ensiero, assurge
l'astratta r ifr a z io n e m atem atico-fisica d i esso.
a con oscen za: d iv ien e id eologia, d o g m a , m i t o .
I n e f f e t t o , l e a s t r o n a v i e i m i s s i l i co s id d e t t i « sp azia-
U n a sim ile situ azion e è p a r i m e n t i ricon oscibile n e l
l i » n a v i g a n o e n t r o m i r a g g i . N o n può p a r l a r s i d i c o n t a t t o
p r o ce s s o o r d i n a r i o d e l l a Scie n z a . N o r m a l m e n t e l ' i n d a g a t o -
r e n o n h a l a cap acità d i p e n e t r a r e c o n c r e t a m e n t e l ' o g g e t t o : o b i e t t i v o , p erch é l ' e s p e r i e n z a o b i e t t i v a p r e s u p p o n e u n
u n a p a r t e d i qu esto r i m a n e f u o r i d el su o con oscere. T u t - S o g g e t t o o p e r a n t e : q u e s t o n o n c'è. M a n c a n d o l a c o s c i e n -
tavia egli t r a t t a l'oggetto com e se l o avesse co m p iu t a m e n t e , za d ella p resen za d e l l ' I o n e ll'a t t o con cettu ale, l'esp erien za
c o s t r u e n d o n e u n ' a r t i f i c i o s a totalità c o l m i n i m o d i i d e n t i - scien tifico-tecn ica v i e n e isola ta e s v o lt a f u o r i d e l So g g et t o
ficazion e p ossibile: q u ella q u a n t i t a t i v a . D i qu esta stessa u m a n o . Q u e s t o , n o n d i v e r s a m e n t e c h e n e l p iù r e c e n t e
id e n t ifica z io n e g l i sfu gge l ' a t t o i n t e r i o r e c o n c u i p r e n d e p rocesso eco n o m ico -in d u st r ia le, v ie n e m a n o v r a t o d a l m ec-
p a r t e a d essa: i lsu o con oscere s i arresta all'astratta id en - can ism o d a l u i m esso i n m o t o , i n q u a n t o egli n o n è con -
tità c o n i l s e n s i b i l e . P e s o e m i s u r a d i v e n g o n o l e c a t e g o r i e sap evole d ella p a r t e d el su o essere c h e v i è affer r ata. L e
d el reale. n ota z ion i fisico-m atem atich e in fa t t i n o n son o m a i u n con -
Così, n e l l a s f e r a d e l l e s c i e n z e m o r a l i , a c a u s a d i i n s u f - ten u to, m a r ela z ion i tr a segni d i u n con ten u to: i l qu ale,
f i c i e n t e c o n s a p e v o l e z z a d ell'« u n i v e r s a l e », o d e l c o n t e n u t o p u r essen d oci, v i e n e p e r d u t o d i v is t a , se q u e lle n o t a z i o n i ,
i n t e r i o r e d e l « c o n c e t t o », l ' i n d a g a t o r e a s s u m e r e a l i s t i c a - ch e s o n o u n m a t e r i a l e p a r z ia le , p r o d u c o n o c o m e t a li u n a
m e n t e l ' o g g e t t o , r i n u n c i a n d o a s a p e r e d i t r a r r e d a sé t a l e l o r o a s t r a t t a r ealtà.
18 / Guarire con il pensiero Il pensiero malato j 19

Per i l fatto che i l pensiero n o n è consapevole d e l m a i l p e n s i e r o a n c o r a i n c a p a c e d i s u p e r a r l i i n se m e d e s i m o :


p r o p r i o prendere parte a l processo scientifico-tecnologico, i g n o r a i n s e m e d e s i m o i l l i m i t e s p a z i o - t e m p o r a l e c h e l o se-
le r e l a z i o n i t r a segno e segno n o n r i m a n d a n o a c o l u i c h e para dall'elemento v i v e n t e d i u n filo d'erba, o d i u n chicco
l e r e n d e p o s s i b i l i e all'attività c h e l e s u s c i t a : i l p e n s i e r o di grano: da t u t t o i l vivente terrestre.
c o n o s c e n t e . Ciò può f a r c o m p r e n d e r e i l v e r o s e n s o d i S i può p a r l a r e d i u n m a l e u m a n o c h e n a s c e c o m e p e n -
attuali posizioni d i « rifiuto » o d i c o n t e s t a z i o n e siero d i s t o r t o . I l pensiero v i n c o l a t o alla esclusiva visione
del progresso tecnologico, trasferenti a l p r o c e d i m e n t o d i f i s i c a è s o s t a n z i a l m e n t e m a l a t o , n o n può n o n e s s e r e i l g e -
u n n e u t r o s i s t e m a p r a g m a t i c o - m e c c a n i c o l a responsabilità n e r a t o r e d e l l a n e v r o s i e d e l l a t e n s i o n e a g g r e s s i v a , perché
che appartiene invece a l t i p o d i pensiero che n e è alla base: a s s e r v e a l l a p s i c h e l e g a t a a l l a corporeità f i s i c a , cioè a l
l ' i n s u f f i c i e n t e c o s c i e n z a d e l l ' a t t o c o g n i t i v o . V'è u n a t t o c o r p o astrale a n i m a l e , i l p r o p r i o essenziale m o v i m e n t o ,
cognitivo sia n e l processo tecnologico, sia i n quello econo- ossia i l s u o essere l i b e r o d a l i m i t i fisici. Q u e s t o essere è i n
m i c o , c h e l ' u o m o n o n a v v e r t e , p u r f r u e n d o d i esso, p e r sé l i b e r o d a l i m i t i f i s i c i , i n q u a n t o f a p a r t e d e l c o m p l e s s o
cui n o n discerne l a cosa d a l p e n s i e r o c o n c u i l a pensa: di forze incorporee che, operando com e leggi trascendenti
partecipa a l meccanismo della relazione e dell'azione d i u n a d e l l a s u a v i t a , d o m i n a n o l a corporeità. A t a l i l e g g i s i o p p o -
cosa s u l l ' a l t r a , o d i u n processo s u l l ' a l t r o , v e n e n d o n e con- ne i l pensiero m a l a t o che costituisce l'attuale C u l t u r a : del-
d i z i o n a t o , senza saperlo: o n d e è i n e v i t a b i l e c h e , m e n t r e l a q u a l e s i a l i m e n t a n o l e collettività u m a n e , c h e s i r i m e t -
i l v e r o Soggetto u m a n o è escluso, n e l meccanismo o p e r i t o n o a d essa c o m e a l l a v e r a c e C u l t u r a .
d i l u i s o l t a n t o l a fisicità, o animalità. I l «rifiuto », o l a
contestazione, i n t a l senso n o n è l a reazione d e l Soggetto
c o s c i e n t e , bensì d e l l a p s i c h e p r e d o m i n a n t e . ha relazione acritica
L ' i n s u f f i c i e n t e coscienza d e l l ' a t t o c o g n i t i v o toglie
a l l ' a t t u a l e t e c n o l o g o l a possibilità d i a f f e r r a r e l a vacuità E ' i n e v i t a b i l e c h e l a psiche d e l l ' u o m o attuale v i v a
d i s e n s o d e l l ' i m p r e s a c o s i d d e t t a « s p a z i a l e », i n q u a n t o secondo u n c o n t e n u t o i n t e r i o r e m a l a t o . I l sapere fisico-
e g l i i d e n t i f i c a l a conoscibilità d e l l ' o g g e t t o c o n l a s u a r a g - matematico viene costruito d a u n pensiero traente dalla
g i u n g i b i l i tà n e l C o s m o . Q u e s t o g l i a p p a r e s e n s i b i l e i n r e - obiettiva relazione con i l m o n d o sensibile u n a m i s u r a quan-
lazione a l s u o terrestre, o l o c a l e , percepire sensorio, titativa del reale, c h e è p o r t a t o ingenuamente a d applicare
che i n v e r o n o n esige s p o s t a m e n t i spaziali p e r essere i n a d o g n i a l t r o t i p o d i r i c e r c a . Allorché t a l e p e n s i e r o v o l g e
relazione c o n l ' I o , o c o n i l pensiero. Identificando c o n i l a l l ' e l e m e n t o i n t e r i o r e , ossia alle scienze cosiddette m o r a l i
r e g n o d e l l a misurabilità l a c o n o s c e n z a e c o n l a d i l a t a z i o n e o sociali, o a l l ' e l e m e n t o estrasensibile della coscienza ( P s i -
dei l i m i t i fisici l a dilatazione della conoscenza, h a l ' i l l u - cologia) o all'intelletto a t t i v o nella ricerca scientifica ( M e -
sione d i superare t a l i l i m i t i s p a z i a l m e n t e : g l i sfugge c h e t o d o l o g i a , F i l o s o f i a d e l l a Scienza), esso n o n m u t a m i s u r a ,
q u e s t i l i m i t i n o n r i g u a r d a n o l'oggettività s p a z i o - t e m p o r a l e , pur abbandonando i l l i v e l lo c h e garantisce l a sua regola-
2 0 / Guarire con il pensiero 77 pensiero malato / 2 1

rità: i n e f f e t t o c e s s a d i f o n d a r s i s u l l a obiettività f i s i c a o rappresentazione secondo i canoni della ricerca critica. I n


su u n processo costituzionalmente logico. I lpensiero d o - s o s t a n z a v'è s o l o r e l a z i o n e l o g i c a t r a r a p p r e s e n t a z i o n e e
v r e b b e allora sviluppare esso stesso l e necessarie u l t e r i o r i rappresentazione, t r aconcetto e concetto, m a l a relazione
f o r z e , a t t i n g e n d o l e a sé, p e r l a r e l a z i o n e c o n u n t e m a c h e è a - c r i t i c a , perché n o n m u o v e d a l r e a l e f o n d a m e n t o , bensì
n o n l a f o r n i s c e g r a t u i t a m e n t e , così c o m e l a f o r n i s c e l a s f e r a dall'oggetto specifico della ricerca, assunto c o m e f o n d a m e n -
d e l l a quantità, m e d i a n t e i s e n s i . to: viene ignorato i lpensiero, o i l concetto, o l'universale,
N o n provvedendo a sviluppare l a coscienza dell'og- o i l contenuto interiore, d a c u ieffettivamente s i muove,
getto interiore, implicante relazione diversa, che n o n s i il reale f o n d a m e n t o .
dà, p e r così d i r e , d a sé, c o m e l a r e l a z i o n e s e n s i b i l e , l ' i n d a -
g a t o r e p e r d e d i q u e s t a l a possibilità p o s i t i v a : p e r d e l a c o -
s c i e n z a d e l l ' i n i z i a l e a t t o c o g n i t i v o o b i e t t i v o . N o n può a v e -
L'illusoria riproduzione del « vivente »
re coscienza d e l m u t a m e n t o d i relazione. N o n possedendo
l a r e l a z i o n e c o s c i e n t e c o n i l m o n d o f i s i c o , n o n può c h i e d e -
re a se m e d e s i m o l a relazione c h e l e è superiore, esigente U n m u t a m e n t o d e l conoscere secondo coscienza logi-
l ' a u t o n o m o m o v i m e n t o d e l p e n s i e r o , cioè l ' a u t e n t i c o p e n - ca d e l f o n d a m e n t o d a r e b b e m o d o t r a l ' a l t r o , a d e t e r m i n a t i
s i e r o : n o n può s t a b i l i r e l a r e l a z i o n e c o l m o n d o n o n f i s i c o . gruppi d i scienziati russi e americani, d iuscire d a u n tipico
T u t t a v i a l a dà c o m e p o s s e d u t a : i n ciò i l g e r m e d e l m a l e equivoco, n e lquale incorrono d a decenni. N o n ravvisando
interiore. Sostanzialmente egli n o n avverte d i avere dinan- nell'attribuzione della categoria d i « vita » u n a determina-
z i a sé u n o g g e t t o c h e n o n è f i s i c o , m a è c o n c e t t o , idea. zione concettuale d o v u t a a l pensiero, r i g u a r d o alla perce-
Si illude d i continuare a operare scientificamente, mentre z i o n e sensibile degli e n t i v i v e n t i , essi t e n t a n o l ' e s p e r i m e n t o
è e n t r a t o n e l l ' a m b i t o d e l l ' a r b i t r i o o d e l l a medianità, i n di riproduzione sintetica della cellula, come se potessero
q u a n t o argomenta s u u n m o n d o c h e n o n percepisce, m a operare fisicamente s u qualcosa c h e solo metafisicamente,
semplicemente s i rappresenta: n o nsi rende conto d i n o n e perciò i n c o n s c i a m e n t e , r i e s c o n o a p e n s a r e c o m e i n t e r n a
p e r c e p i r l o . A l t r o i n f a t t i è p e n e t r a r e s i n o all'identità l ' i d e a , c o s t i t u z i o n e d i essa: n o n a percepire c o m e tale.
altro trarre rappresentazioni o deduzioni d a lsuo m o t o n o n T a l i scienziati potrebbero realizzare l'esperienza a c u i
cosciente. t e n d o n o , se d e l « v i v e n t e » potessero percepire l'idea n e l
I n realtà, n e l l ' e l a b o r a z i o n e d e l l e s c i e n z e « m o r a l i », m o m e n t o originario i n c u i s i manifesta nella coscienza:
si lascia i l n o r m a l e l i v e l l o f i s i c o - m a t e m a t i c o , m a n o n s i h a idea della quale h a n n o , invece, solo l ' a s t r a t t o riflesso. L a
consapevolezza d i sorreggere i lr a p p o r t o c o nl'oggetto a u n v i t a d i u n a cellula esiste, i n f a t t i , m a p e r l ' u o m o ancora
l i v e l l o , c h e n o n s i dà d a sé c o m e q u e l l o d e l l ' i n d a g i n e f i s i - p r i v o d i p e n s i e r o v i v e n t e , n o n è p e r c e z i o n e , bensì i d e a r i -
ca: t u t t a v i a s i c o n t i n u a a g i o v a r s i d e l l i n g u a g g i o d i q u e s t a flessa, o r a p p r e s e n t a z i o n e : i l s u o essere v i v e n t e è i n v e r o
e s i dà l ' i m p r e s s i o n e d i p r o c e d e r e d a r a p p r e s e n t a z i o n e a un concetto tratto dalle suemanifestazioni sensibili. L ' u o m o
22 / G u a r i r e con il p e n s i e r o
I l p e n s i e r o m a l a t o / 23

n o n vede l a vita: alm en o per ora. I lsuo errore è confon- L ' o r i g i n a r i o p e n s i e r o i n t u i t i v o d e lla Scie n z a s i a r r e -
d e r e l a v i t a c o n l a s u a m a n i f e s t a z i o n e s e n s i b i l e . I n r ea ltà , sta a l m o m e n t o n egativ o d e l p r o p r io m o v i m e n t o , r in u n -
c o n o c c h i f i s i c i , n e s s u n o può v e d e r e l a v i t a : o c c o r r e u n
c i a n d o a ll'« a t t o i n t e g r a l e » d i sé, o a l p r o p r i o c o n t e n u t o
altro tip o d i sguardo.
v i v e n t e : i n t a l m o d o c o n s a c r a l a d u alità, t r a s f e r e n d o a l l a
L ' u o m o d e l presente t em p o sarebbe m a t u r o p e r oggettività e s t e r i o r e l a dynamis i n t e r i o r e d a c u i e s s o i n
q u e s t o t i p o i n t e r i o r e d i s g u a r d o , ossia p e r i l p e n s ie r o c h e realtà m u o v e e c h e l ' o g g e t t o d o v r e b b e s e r v i r g l i a p o r t a r e
p e n e t r i o l t r e l a s o g l i a d e l l a qu an tità o d e l l a m eccan icità, a d au tocoscien za. L a n o n con sap evolezza d ella cor r ela z ion e
o d e l l a m ater ialità: l a r i n u n c i a a t a l e p e n s i e r o o g g i p o n e p en san te p resen te n e l p ercep ire, d a cu i sor g on o l e f o r m e
l a corp oreità c o n t r o l o S p i r i t o , cioè l a p s i c h e l e g a t a a l d e l l ' a p p a r i r e , o d ell'a lter ità , o g g i è l ' i m p e d i m e n t o a l l ' e s p e -
c o r p o c o n t r o l a s u a s o r g e n t e i n c o r p o r e a , o p e r a n d o c o n ciò r ien z a con creta d el reale: i m p e d i m e n t o sp iegabile s im u lt a -
a d istru ggere q u otid ia n a m en te i l veicolo n erv oso m ed ia n te n e a m e n t e c o n l a i g n o r a t a f u n z i o n e d e l l o s t r u m e n t o cer e-
c u i l o S p i r i t o p e n e t r a n e l l a cor p or eità. brale: l a qu ale, d a m ed iatrice, d iv en en d o illecitam ente m a -
Solta n to n e l l ' u o m o m o d e r n o , i l sistem a n er v oso, aven- t r i c e d ell'attiv ità i n t e r i o r e , a r r e s t a a l l a alterità o a l f o r m a -
d o assu n to u n r u o l o p r i m a r i o nell'esp erienza, corre i l p er i- l i s m o d e ll' a p p a r ir e , i l p e n s ie r o : ch e, d i co n s e g u e n z a n o n
co lo d ella a u t o d i s t r u z i o n e , i n q u a n t o i l p e n s ie r o ch e s i esp li- esce d a l r a p p r e s e n t a r e s e n s ib ile , n o n a f f e r r a a l l ' e s t e r n o i l
ca m e d i a n t e l ' o r g a n o c e r e b r a l e n o n r e a l i z z a l a p r o p r i a a u t o - r e a l e né a l l ' i n t e r n o l a p r o p r i a s c a t u r i g i n e d i v i t a . E ' u n a
n o m i a r is p e t t o a d esso: su bisce e alter a p sichicam ente c o n d i z i o n e d i erron eità d i v e n u t a o r d i n a r i a , c o s t i t u z i o n a l e ,
l'esp erienza sensibile d i cu i tale o r g a n o è m e d ia t o r e . U n a l p u n t o d a r e c a r e i n sé i m p u l s i d i or gan icità: i l p r i n c i p i o
t e m p o , i l d o m i n i o s e n s i b i l e , l a n a t u r a , l a cor p or eità, e r a n o d el m ale corp oreo e d ell'an im a.
per l ' u o m o trad izionale i l m o n d o i n cu i d oveva im m er ger si L'im p r esa d el m o d e r n o sp erim en tatore s i è arrestata
p e r t r o v a r e l o Sp i r i t o : eg li p o t e v a a t t in g e r e i l So v r a sen si- a ll'a lter ità , o a l l a v i s i o n e d u a l i s t i c a , o r e a l i s t i c a , d e l l a N a -
b ile n e lla o r g a n iz z a z io n e fisica. P e r i l m o d e r n o u o m o r a z io - tu r a , m e d ia n t e cu i i n v a n o ten ta erigere co m e correlazion e
n a l e , i l m o n d o s e n s i b i l e è i n v e c e ciò i n c u i è i m m e r s o e la p r o p r i a au tocoscien za. L'a u tocoscien z a i n fa t t i v ie n e sti-
c h e p erciò d e v e s u p e r a r e : è i l m o n d o c h e e g l i t e n d e a c o m - m o l a t a ben sì d a l l ' e l e m e n t o s e n s i b i l e , m a n o n p u ò r e g g e r s i
p r e n d e r e e a d o m i n a r e m e d i a n t e l a Scie n z a , s e c o n d o u n su qu esto, i l su o f o n d a m e n t o essend o estracorp oreo e sp eri-
p en siero c h e in iz ia lm e n t e sorge n ella libera f o r m a d ell'in - m e n t a b ile solo co m e tale. Solo i l p rocesso i n t u i t i v o d a cu i
t u i r e , m a n o n c o n s e g u e t a l e c o s c i e n z a d i sé d a c o g l i e r e i l m u o v e , può d a r m o d o a l l a Sc i e n z a d i t r o v a r e i l f o n d a m e n -
p r o p r i o m o v i m e n t o d i là d a l l a m e d i a z i o n e c e r e b r a l e , n e l t o . L a Sci e n z a può r i t r o v a r e i l m o m e n t o i n t u i t i v o d a c u i è
p e r c e p i r e p u r o , n e l p e n s a r e p u r o , cioè d i là d a l l a f o r m a
p artita. D i tale m o m e n t o h a in iz ia lm e n t e ben eficiato, sen-
s e n s i b i l e : d i là d all'alterità c h e l ' u o m o a n t i c o n o n a v e v a
z a s a p e r l o : p u ò r i t r o v a r l o s a p e n d o l o , sì d a r i c o n o s c e r e i l
b i s o g n o d i s u p e r a r e , p erch é s p i r i t u a l m e n t e e g l i e r a u n o
m o m e n t o d ell'alter azion e d elle fo r z e cog n itiv e. E ' d ecisivo
co n essa.
p e r l ' a t t u a l e i n d a g i n e e p e r i l d e c o r s o d e l l a Civ iltà, i d e n t i -
24 I G u a r i t e con il p e n s i e r o 11 p e n s i e r o m a l a t o / 2 5

ficare n e l co n t e n u t o d ell'a lter a z ion e l ' i m p u l s o a n im a le d el- c o l o g i a . N o n v 'è s t a t o s i n o r a i n d a g a t o r e c a p a c e d i i d e n t i f i -


la p sich e, v o l t o m e d i a n t e i l sistem a d e i n e r v i a d asser v ire care i lr u o l o v e r o d e l l ' e l e m e n t o i n t u i t i v o n e l p en sier o m a -
l ' u m a n o e a d e l i m i n a r e d a l p r o cesso co g n i t i v o i l So g g et t o tem atico. L'in iz ia le m o t o in t u it iv o n o r m a lm e n t e s i arresta
con oscen te, ossia l o Sp i r i t o . a l l a f o r m a r i f l e s s a , o a l l a s f e r a f i s i c a , e p erciò f u o r i d e l l a
L'a lt e r a z io n e è i l d ecorso d io g n i fo r z a evocata e n o n sfera fisica, o d e l m e cca n i s m o m a t e m a t i c o , n o n sa con ce-
d o m i n a t a , p erch é p r i v a d e l l ' i d e a c h e i n i z i a l m e n t e l a m u o v e : p ir e v a lor e concreto.
cioè n o n r i f e r i t a a l l ' I o c h e l a s u s c i t a . I n f a t t i , v i e n e u t i l i z - E ' u n d e co r s o g e n e r a l e d e l l a Scie n z a , o r m a i , i l v e n i r
zato p ragm aticam en te i l m o t o d ell'id ea, m a n o n l o s i avver- d o m i n a t a d a l p r o p r i o p r o d o t t o , l a Te cn o lo g ia : u n d ecorso
t e e c i s i c r e d e p r a g m a t i c i p erch é s i r i t i e n e i r r e a l e l ' i d e a e f a t a l e , d a l m o m e n t o ch e l a Scie n z a , p r i v a d e l p r o p r i o c o n -
r eale i l m o n d o fisico , ch e essa sola h a i l p o t e r e d i a s s u m e r e t e n u t o d i c o s c i e n z a , ep p erò d e l l a fon d am en talità d e l S o g -
e r en d er e reale. Ta l e co n t r a d d iz io n e è i lg e r m e d e l m a le , getto ind agante, n el farsi d el fe n o m e n o , in stau ra l a d o m i-
p sich ico e fisico. n a n t e alter ità m e c c a n i c a d e l l a N a t u r a : n o n i n q u a n t o l a
I l p o t e r e d i p e n s i e r o s o lle cit a t o p e r l'e s p e r ie n z a scien - N a t u r a s i a r i d u ci b i l e a m e cca n icis m o , m a i n q u a n t o essa
t ifico -t ecn o lo g ica , n o n t r a s f o r m a t o i n c o n t e n u t o d i coscien - co m e e n t e v i v e n t e l e sfu gge. Sfu g g e a llo scien z ia t o l ' e l e m e n -
za, d i v i e n e tossico i n t e r i o r e . to p a r im e n t i v iv en te i n l u i e nella N a t u r a , m ed ian te c u i
c o n o s c e i f e n o m e n i d i q u e s t a : g l i s f u g g e cioè l a f o r z a f o r -
S i ved rà a t a l p r o p o s i t o c o m e l a c o n q u i s t a d e l c o n -
m atrice d e i concetti, in d ip en d en te d all'or gan o cerebrale,
t e n u t o d ella coscien za eq u iv a lg a a l s u o a t t u a r s i secon d o
op p erò d a l l a p s i c h e e m o t i v o - i s t i n t i v a : f o r z a l a c u i d e g r a -
l ' i n d i p e n d e n z a origin aria d e lpensiero d all'organo
d a z i o n e d i v i e n e n o r m a l m e n t e i s t i n t o . Così, p e r e s e m p i o ,
c e r e b r a l e : c h e è l a p ossibilità p o s i t i v a i n s i t a n e l c o n o s c e r e
q u a n d o e n u n c i a i l t e r m i n e « c e l l u l a v i v e n t e », a l l u d e b e n -
m a t e m a t i c o - f i s i c o . I n realtà l a m o d e r n a i n d a g i n e m a t e m a -
sì a u n e n t e c h e e s i s t e f i s i c a m e n t e , m a i n realtà v u o l e r i f e -
tico-fisica a v ev a s o p r a t t u t t o i l c o m p i t o d i f o r n i r e a l ricer-
r i r s i a l s u o p o t e r e d i v i t a , c h e p e r l u i può e s s e r e s o l t a n t o
catore d e i n u o v i t e m p i u n 'esp er ien z a d i p en sier o p u r o ,
con cetto, n o n p ercezion e. T r o v a r e l a fo r z a fo r m a t r ice d e l
cioè d i p e n s i e r o l i b e r o d a l l a p s i c h e , ep p erò i n t u i t i v o s e c o n -
con cetto sarebbe p e r l u i in co n t r a r e l'elem en t o v iv e n t e i n
d o i l p r o p r i o m o t o p re-cerebrale. I l p en sier o m a t e m a t i -
lu i e n ella N a t u r a , f u o r i d ella m e d i a z i o n e cerebrale.
co-fisico r ea liz z a i n v e r o u n ' i n d i p e n d e n z a co n t in g e n t e d a l-
l' o r g a n o cerebrale, n e l m o m e n t o i n t u i t i v o , grazie a u n m o t o L a co n fu sio n e t r a con cetto e p ercezion e, è a p p u n t o
p u r o c h e e s i g e l a t r a n s i t o r i a estran eità d i t a l e o r g a n o . M a i|n ella c h e in d u ce p e r io d ica m e n t e g li accen n ati g r u p p i d i
è u n ' in d ip e n d e n z a in con scia, m o m e n t a n e a , c h e s i t r a m u t a scien ziati, r u ssi e a m e r ica n i, alla o p er a z io n e tip ica d ell'at-
i m m e d i a t a m e n t e n e l s u o c o n t r a r i o , ossia i n u n a d i p e n d e n - lu ale i n g e n u i t à in d agan te: i l t e n t a t iv o d ella r ip r o-
z a p iù p r o f o n d a , o v e n o n c o n v e r t a i n c o n t e n u t o d i c o s c i e n - d u z i o n e c h i m i c a d e l l a c e l l u l a v i v e n t e , cioè l a r i p r o d u z i o n e
za i lp r o p r i o m o t o : op erazion e, qu esta, d ifficilm e n t e con- fisica d i q u a lco s a i l c u i c o n t e n u t o v i t a l e essi posseggono
ce p i b i l e a l l ' a t t u a l e F i l o s o f i a d e l l a Scie n z a , o a l l ' a t t u a l e P s i - solo co m e co n cet t o , ossia c o m e u n im p e r ce p ib ile , s u c u i
26 / G u a r i r e con il p e n s i e r o // p e n s i e r o m a l a t o / 21

t u t t a v i a p r e s u m o n o agir e co m e s u cosa p er cep ib ile. O n d e L ' a t t u a l e e s p e r i e n z a s c i e n t i f i c a n o n h a p iù n u l l a a c h e


la r i p r o d u z i o n e d e lla ce llu la p e r m a n e , d i c o n t r o a d essi, f a r e c o n l a p r i m a fa se p o s i t i v a d e lle Scie n z e N a t u r a l i , n e l l a
l a r e l a z i o n e i r r e a l i z z a b i l e , o s s i a l a r e l a z i o n e c o n sé d i u n q u a le l'in d a g a t o r e ebbe, s i a p u r e n o n coscien te, l'in iz ia le
i m m a n e n t e p r o cesso v i t a l e , ch e, s fu g g e n d o a l p er cep ir e sen - presenza d ell'Io n ell'in con tr o d e l p ensiero c o n i l m o n d o
sorio, n o n è r ip r od u cib ile d a fu o r i, m eccanicam ente, allo o g g e t t i v o , e p er ciò l a p ossibilità d i p e r c e p i r e n e l l ' o g g e t t o
stesso m o d o ch e i l f e n o m e n o fisico. il m o t o i n t u e n t e d e l c o n o s c e r e . D i t a l e p r e s e n z a e g l i p o i è
T a l i scien ziati n o n s u p p o n g o n o l' e le m e n t o v i v e n t e d e l m a n c a t o d e l t u t t o , o n d e i l p e n s i e r o , n o n p iù d i s t i n t o d a l -
c o n c e t t o d i c u i s i s e r v o n o , n é p er ciò q u ell'id en tità d i n a m i c a l'oggetto, m a d o m i n a t o d a q u esto, h a co m in cia t o co m e tale
ch e n o r m a l m e n t e , n e l co n o scer e, i l co n ce t t o r ealizza c o n a d e t t a r l e g g e : n o n i n n o m e d e l l ' u o m o , ben sì d e l l ' o g g e t t o ,
l ' o g g e t t o p u r a m e n t e f i s i c o , s u l p i a n o s e n s i b i l e : id en tità c h e , ossia s e co n d o u n a r e la z io n e c o n l' o g g e t t o , su scitata d a l-
o v e d iv en isse coscien te, co m e u n p o t er e s u p e r n o r m a le , d e l l ' u o m o , m a assu n ta co m e n o n su scitata d a l u i . L ' a t t u a l e
tip o d elle siddhi d ello yoga, p ot r eb b e agire su l co n t e n u t o ricerca scien tifica è u n u l t e r i o r e a t t a n a g l i a m e n t o d e lla c o -
v i v e n t e d e l l a c e l l u l a , così c o m e e s s i p e r o r a i n s t a t o d i scien za u m a n a d a p a r t e d i u n a d e m o n ì a fisica , p r o -
in s u fficie n t e coscien za p r e s u m e r e b b e r o . I n e ffe t t o , essi d o t t a d a lle fo r z e stesse d ella coscien za ch e s i esp lican o n e lla
sarebbero su lla giu sta strad a, se com in ciassero a d av v er- con oscen za d ei v a lo r i fisici, e v it a n d o d i con oscere se m e -
t ir e d i a v er a ch e fa r e co n u n con cet t o: n o n t en t er eb b er o d e s i m e . L ' u o m o e v i t a di c o n o s c e r e l a p r o p r i a f o r z a , p o t e n -
la r ip r o d u z io n e , p er v ia ch im ica, d i u n co n t e n u t o d e d o t t o z i a n d o co n essa u n m o n d o e s t e r io r e a l u i o p p o s t o e s u l u i
d a p er cezion i, m a n o n p er cep ito esso stesso. Ta l e im p e r - a f f e r m a n t e s i s e c o n d o l ' e s i g e n z a d e g l i i s t i n t i , b e n p iù f o r t i
c e p i t o è i n realtà p e n s a t o , m a n o n c o n s a p e v o l e d i e s s e r e del m o r t o i n t e l l e t t o .
p en siero. C e r t o , s u qu esto im p er cep ibile p otr eb b er o agire,
L ' u o m o acced e a lle ca t eg o r ie fis ich e , m a n o n e n t r a
o v e sp erim en tassero l'elem en t o v iv e n t e d el con cetto: l'or i-
n e l s e g r e t o d e l l a l o r o m a n i f e s t a z i o n e , p erch é n o n r e a l i z z a
g i n a r i a f o r z a - p e n s i e r o , cioè l ' i n c o r p o r e a f o r z a v i t a l e , r i c o -
I n sé i l l o r o p r i n c i p i o : n o n e n t r a c o m e s p e r i m e n t a t o r e , m a
n oscibile co m e i l p o t er e d ig u a r ig ion e d el m a le u m a n o .
con u n rap p resentare d o m i n a t o d a llo r o p or si esteriore,
inconsciam ente p osto d a l u i . L a sua p en etrazion e d el m o n -
d o f i s i c o s i v e r i f i c a a p r e z z o di u n ' a t t e n u a z i o n e d e l l a c o -
- . c i e n z a : e g l i p e r d e i l b e n e f i c i o d e l l a c o s c i e n z a di v e g l i a ,
Livello sonnambolico p r o p r io m e d ia n t e l'esp erien za sensibile, c h e d o v r e b b e raf-
I l p ensiero p r esu m en te u n o sp erim en tare, n e l qu ale Ior z a r la e ch e i n i z i a l m e n t e l a s t im o la .
è co n t r a d d et t o i lp rocesso logico d ella sp er im en ta z ion e, è L'esp er ien z a scien tifico-tecn ologica d iv ie n e u n a f o r m a
i n realtà u n p e n s i e r o m a l a t o : pensiero ch e n o n di s o n n a m b u l i s m o m a t e m a t i c a m e n t e r e g o l a t o , c h e p r o c e d e
a m m a l a t a n t o ch i l o con cep isce e l o d ia let t iz z a , q u a n t o ch i Inori d e l l a c o r r e l a z i o n e d e l l a c o s c i e n z a c o n l e f o r z e o r i g i -
lo su bisce e p a s s iv a m e n t e n ef a i l p r o p r i o co n t e n u t o d i v it a . narie c h e l ' h a n n o s u s c i t a t a . E ' u n a p e r d i t a di l i v e l l o , c h e s i
28 / Guarire con il p e n s i e r o II pensiero m a l a t o / 2 9

m anifesta com e p resu nzione d iun'assoluta ind agine qu an- za: i n p articolare d ella Psican alisi. V i e n e p r esu n ta u n a
t i t a t i v a d e l l a M a t e r i a e d e i s u o i « m o v i m e n t i », o d i u n a c o n o s c e n z a p iù p r o f o n d a d e l l ' u m a n o , i n q u a n t o s i r i t i e n e
p en et r a z io n e n u cleare d elle s t r u t t u r e fisich e: i n e ffe t t o d i an d ar e alle basi p sich ich e d e l l ' u m a n o , m e n t r e s i scen d e
realizza i l co n t r a r io . N o n v a o lt r e l a « su p erficie » m i s u - là d o v e l ' u m a n o è d o m i n a t o d a l l a n a t u r a a n i m a l e : v i e n e
rabile d ei fe n o m e n i, p roced end o u n icam en te m ed ian te equ i- consid erato in con trastabile com e u n eq u ilib r io d i fo n d o i l
valenze d i p r o ie z io n i n u m e r ich e d ella fen o m en o lo g ia per- g u a s t o c h e l ' u m a n o su bisce a cau sa d e ll' ir r e g o la r e i d e n t i -
cep ita , ch e p e r m a n e a s t r a t t a , i n q u a n t o a v u ls a d a lla co r r e - ficar si d ella p sich e co n l a sfera co r p o r ea , i n o p p o s iz io n e
lazion e in t e r io r e in sit a n e l p ercep ire. P e r q u a n t o cred a d i a ll'Io , e v ien e con sid erata p atologica l'azion e c h e i l p r in -
m u overe entro la Materia, è sempre irrim ed iabilm ente cip io d e l l ' I o p ossa esercitare su lla v i t a is t in t iv a , s e co n d o
f u o r i d i essa. D ' a l t r o ca n t o , n o n esiste m o v i m e n t o d ella la d i r e z i o n e d e l l o S p i r i t o : i l c u i s e n s o v e r o è l a t r a s f o r m a -
M a t e r i a , ch e a p p a r t e n g a a d essa o n o n l e sia t r a s ce n d e n t e : zion e d ella n a t u r a a n im a le. Pr aticar e Psican alisi è u n d i-
m en t r e l'id entico tip o d iim m a ter ia le m o v i m e n t o d a cu i l a scen d ere n e l s u b u m a n o sen za sap er lo: e s i v er ifica n e llo
M a ter ia è mossa, s i m anifesta com e p otere im m a n en t e nel- s t e s s o àm bito d i f o r z e c h e , c o n o s c i u t o , o p e n e t r a t o d a l l ' I o ,
l' u o m o : com e pensiero. realizza i l Su p e r u m a n o .
L ' a t t u a l e s c i e n z i a t o h a l ' i l l u s i o n e d i m u o v e r e p iù a d - I l m o n d o o l t r e l a s o g l i a d e l l a c o s c i e n z a n o n è u n àm -
d e n t r o n e i p r o c e s s i f i s i c i , p erch é i n e f f e t t o , n e l l a p r o g r e s - b it o sp aziale, o statico, m a u n m o n d o f l u t t u a n t e d i fo r z e ,
sione a u tom a tica d ell'in d agin e, o r m a i d o m in a t a u n ica m en - r i s p o n d e n t i a p r i n c i p i c o n n e s s i t r a l o r o , p e r virtù c e n t r a l e
te d a lla p r o p r i a M e t o d o l o g i a , l a su a coscien za s i a t t e n u a : d e l l ' Io , seco n d o o r d i n e ger ar ch ico. L a coscien za riflessa
scen d e a l d i s o t t o d e l liv e llo stesso c h e i n i z i a l m e n t e egli sov v er te su l su o p ia n o tale o r d in e , d a n d o v it a alla sotto-
r e a l i z z a n e l p e r c e p i r e s e n s o r i o . L a s u a e n t r a t a p iù p r o f o n - coscien za, q u a le r a p p o r t o d ella su a a u t o n o m i a p r i v a d i I o ,
d a n e lla M a t e r i a è u n a « d iscesa » s e m is o g n a n t e , d i t i p o o n l e f o r z e d i q u e l l o . Per ciò l a s u a i n d a g i n e d e l « p r o f o n -
m ed ia n ico, i n cu i l a for z a è in v er sa: egli n o n l a d o m i n a , d o », n o n è l a d i s c e s a d i u n p r i n c i p i o i n d a g a n t e , ben sì
ne è d om in ato. I l m ale n o n è l a Metod ologia — com e n o n l ' a s c e s a d e l g u a s t o d e l l e f o r z e . P e n e t r a r e l a p rofon d ità è
è l a T e c n o l o g i a — m a i l f a t t o ch e essa può d o m i n a r e l ' u m a - p ossibile solo a co n d iz io n e d ia scen d er e a g r a d i d i coscien -
n o , i n q u a n t o d iv ie n e s t r u m e n t o d ella trascen d en za i n cu i z a p iù e l e v a t i : u n t a l e a s c e n d e r e e q u i v a l e a u n p o s i t i v o
l ' u o m o p r o i e t t a c o m e l o g i c a , o c o m e i n v e r s a v olon tà d i d iscen d ere n e l p r o f o n d o , i n q u a n t o è u n e n t r a r e n e l segre-
p o t en z a , i l su o i m p u l s o a d ip en d er e. D i p e n d e r e d a u n m ec- t o d e l l e f o r z e c h e r e g g o n o l a corp oreità e i l m o n d o .
ca n is m o p sich ico, o ciber n etico, o p o lit ico , è l a stessa situ a-
z io n e m e n t a le d ella r em issio n e d e l l ' I o a d a l t r o c h e alla
ì,"influenz a d e l p a s s a t o
p r o p r i a r esp on sabilità.
Si d ev e in sistere su lla caratterizzazion e d i u n a sim ile C o n s e g u ir e g r a d i s u p e r i o r i d ella coscien za, sign ifica
s i t u a z i o n e , p erch é è i l s e n s o d e l l ' a t t u a l e d e c o r s o d e l l a S c i e n - Nicndere n e l p r o f o n d o d e l l ' o r g a n i z z a z i o n e c o r p o r e a e r i p e r -
30 / Guarire con il pensiero // pensiero malato / 31

correre i n t e r i o r m e n t e l e fasi della formazione d e l l ' u o m o , L a coscienza d o v r e b b e a t t u a r e l ' i n d i p e n d e n z a r i s p e t t o


n o n s t o r i c a m e n t e o s e c o n d o r i p e n s a m e n t o d i a l e t t i c o , bensì a l p r o p r i o m o v i m e n t o r i f l e s s o : n o n a s s u m e r l o c o m e realtà.
col percepire gradualmente come potenze d e l l ' I o i principi L a dipendenza dal sensibile diviene n o r m a l m e n t e inconscia
che h a n n o operato a tale f o r m a z i o n e . A i sistemi d e l corpo d i p e n d e n z a d a l m o n d o d i profondità o p e r a n t e c o m e m o n d o
rispondenti alle fasi della sua storia, sono correlati gradi infero. I n tale condizione, l a invadenza oppure l a trasfor-
m a z i o n e p o s i t i v a d e l m o n d o i n f e r o s o n o d u e possibilità
della psiche, i l c u i v a l o r e v i e n e deciso dal t i p o d i r a p p o r t o
rispondenti all'alternativa: che l'autonomia interiore d e l
d e l l a c o s c i e n z a c o n q u e l l i : essi p o s s o n o d i v e n i r e t a p p e d i
Soggetto u m a n o sia u n retorico miraggio, oppure divenga
u n s u o r e g r e s s o m e d i a n i c o , m a p a r i m e n t i d e l l a s u a ascesa
realtà. L a libertà è u n r e t o r i c o m i r a g g i o , finché è p r o i e z i o -
alla sfera delle forze c h e o r i g i n a r i a m e n t e operano alla l o r o
ne della dipendenza della coscienza d a l sensibile, o n d e
s t r u t t u r a . T a l i f o r z e s o n o i n realtà p o t e n z i a l m e n t e p r e s e n t i
l ' u o m o si rappresenta l a propria a u t o n o m i a come afferma-
c o m e ciò c h e p o s t u l a n e l l ' u o m o l'attività o r i g i n a r i a d e l l ' I o ,
z i o n e d i sé n e l m o n d o d e i s e n s i , o c o m e velleità d i p o t e n -
l a v i t a d e l l ' a n i m a c o s c i e n t e , l a possibilità c h e q u e s t a r i t r o v i
za, o c o m e l a t t i g i n o s o u n i v e r s a l i s m o m i s t i c o : f o r m e d i v e r -
i n sé i l f o n d a m e n t o . se d i u n a m a l a t t i a c h e f i n i s c e s e m p r e c o l p e s a r e s u i più
I l m o n d o infero è u n m o n d o supero potenziale, con- d e b o l i d e l l a collettività.
n e s s o a l l a possibilità c h e l a c o s c i e n z a l i b e r i i n e s s o l e p r o p r i e
L ' a l t e r n a t i v a i n sostanza apre i l v a r c o alla scelta v o l i -
f o r z e o r i g i n a r i e . C o m e f o r z e s o v r a s e n s i b i l i , q u e s t e l e dan-
t i v a d e l l ' a u t o c o s c i e n z a : i l m o n d o i n f e r o può d i v e n i r e àm-
n o m o d o d i r i v e s t i r e d i f o r m e i c o n t e n u t i d e l m o n d o sen-
bito d i realizzazione d e l m o n d o supero, grazie allo svinco-
sibile, attraverso l a percezione e l ' i m m e d i a t o pensiero, m a
l a m e n t o della coscienza dalle f o r m e dell'apparire, c h e nor-
essa c r e d e c h e t a l i f o r m e e s i s t a n o d a sé: i n o l t r e f o r n i s c e
m a l m e n t e l a c o n d i z i o n a n o o l t r e l a l o r o necessaria f u n z i o n e
a l l e s i n g o l e c o s e l'universalità d e l c o n c e t t o , s e n z a r i c o n o -
nella sfera sensibile. L ' a p p a r i r e , i n f a t t i , n o n p a r l a alla co-
s c e r e i n sé l a f o n t e d i t a l e universalità, o n d e l a s e r i e i l l i m i -
scienza d e l l ' I o , bensì a l l a b r a m a , c h e può m a n o v r a r e l a
t a t a d e i c o n c e t t i n o n r i e s c e i n essa a d a v e r e u n i t à r e a l e .
inscienza i n q u a n t o coscienza riflessa.
N o n v'è i n f a t t i c o n c e t t o c h e i n sé n o n s i a u n o c o n o g n i
a l t r o c o n c e t t o . L a c o s c i e n z a r e c a i n sé l e s e r i e d e i c o n c e t t i I l senso p o s i t i v o d e l m a l e u m a n o è a p p u n t o questo:
astratti, che n o n possono conciliarsi t r a loro, i n quanto l'alternativa c h e g l i è p r o p r i a , consente a l l ' u o m o d i coglie-
a v u l s i d a l n e s s o o r i g i n a r i o . Ciò f a p r o g r e d i r e l a S c i e n z a re l i b e r a m e n t e a l l a s c a t u r i g i n e i l g u a s t o d e l l e f o r z e . M e -
s e c o n d o l a necessità d i u n a f o r m a l e s i s t e m a z i o n e d e i c o n - d i a n t e l a d i s c i p l i n a d e l p e n s i e r o , l ' i n d a g a t o r e può s p e r i -
c e t t i dell'alterità, m a n o n c o n s e g u e l'organicità r i s p o n d e n - li u n t a r e i l m o t o d e l l ' a n i m a l i b e r o o l t r e i l l i m i t e d e l l a r i f l e s -
te a l nesso o r i g i n a r i o . L a sistemazione è sempre l'astratta s i ; i . E g l i può a p r i r e i l v a r c o a i p r i n c i p i - f o r z a r i s p o n d e n t i
unificazione degli elementi d i u n processo analitico, m a i pile s t r u t t u r e c o r p o r e e , p r e s s o c u i l a p s i c h e s c o n f i n a n e l
la sintesi operata d a l Soggetto pensante. profondo. Sono principi-forza d e l sentire e d e l volere, re-
32 / Guarire con il pensiero // pensiero malato / 3 3

c a n t i i n sé i m p u l s i o b i e t t i v i d e l p a s s a t o , come u n potere ze a c u i c r e d o n o s o t t r a r s i : i n f l u e n z e i n e v i t a b i l m e n t e assu-


di destino, chesoltanto nell'atto libero dell'Io trovano l a m e n t i l a f o r m a del presente.
loro positiva estrinsecazione, ossia l a possibilità d i n o n Dall'attuazione d iu n rapporto positivo con l e presen-
divenire distruttivi come forze v i n c o l a n ti a lpassato, o forze ti forze del passato, è a p e r t a all'interiorità u m a n a l a p o s -
di regresso. N o n certo l'analitica evocazione d imotivi del sibilità d i r e a l i z z a r e l a reale m e m o r i a d e l l o S p i -
passato d e l l a p s i c h e , può r i m u o v e r e l a i l l e g i t t i m a i n f l u e n z a r i t o , cioè d i r i s a l i r e i g r a d i d i c o s c i e n z a l u n g o i quali
di questo sul paziente: anzi rischia d i conseguire l'effetto è disceso i l suo essere originario. Q u e s t i possono dapprima
opposto, c o l r e n d e r e a t t u a l e u n i m p e d i m e n t o i n sé e s a u r i - venir ripercorsi cognitivamente dallo sperimentatore, nella
to: rispetto a l quale occorrerebbe unicamente rafforzare misura i n cui egli realizzi l'elemento originario della coscien-
la coscienza attuale dell'Io. za pensante, l'iniziale m e m o r i a spirituale: scaturigine d i
L e forze del passato si proiettano nell'avvenire come c|uakosa d i più e s s e n z i a l e d i ciò c h e e g l i n o r m a l m e n t e è.
brama, condizionando l ' u o m o c h en o n l e conosce e tutta- Tale memoria non ripete i l passato, m a ridesta i l moto
via crede d i agire indipendente d a esse. N o n s i t r a t t a d i creativo presente nell'atto interiore libero.
ignorare i l passato, ma, i nquanto terapeuti, d i collocarlo L'uomo è l i b e r o , se s i libera dagli i m p u l s i d e l pas-
al suo giusto posto. I l passato, come somma dei precedenti sito, i n q u a n t o riesca a scorgere i n essi l a b r a m a d e l -
storico-spirituali dell'uomo, operante quale impulso pre- l'avvenire, c h eassume simultaneamente forma d i p a u r a
sente, è i lm a l e psichico. E ' l a n o n conoscenza delle leggi dell'avvenire. L a brama ritorna forza interiore, se egli
di quel c h el e dottrine indiane chiamano karma. I l« pas- Mesce a scindere i n essa l a c o r r e n t e d e lvolere d a quella
sato » è i lvero male, s i ai n q u a n t o venga contrastato i n • l ei p e n s a r e e d e lsentire. L'operazione equivale a isolare
n o m e d i u n a d i s c o r s i v a libertà c h e i g n o r a l a s u a dipendenza m i l a psiche i l volere d a ls u osostrato psichico, cioè d a l
d a e s s o e ciò c h e i n v e r o e s s o e s i g e , s i a i n q u a n t o , malamen p ensiero irregolare e d a ls e n t i m e n t o correlativo: l a forza
te conosciuto, venga fatto valere come presente. Come «Iella l o r o i n v a s i o n e della coscienza viene riassunta come
e s e m p i o , può e s s e r e r i c o r d a t a l a p o s i z i o n e d i J . J . K r i s h n a - mi volere c h e si svincola d a lpassato, cioè d a l l a inganne-
m u r t i , i l quale consiglia a i suoi discepoli l ' e l i m i n a z i o n e del vol e memoria.
passato, identificando con questo l a serie degli atti e dei
fatti trascorsi, senza considerazione d e l quid metafisico di
cui sono manifestazioni e che solo attraverso queste potreb
1,'lnyrnua accusa alla Tecnologia
be essere identificato come principio intemporale.N o n
riconoscendo ciò c h e psichicamente può essere assunto
(lome è avvenuto i n generale p e rogni tipo d i inda-
come passato, i l K r i s h n a m u r t i toglie a i suoi seguaci l a p o s
gine, è m a n c a t a alla m o d e r n a Psicoterapia l a possibilità d i
sibilità d i a l m e n o c o n o s c e r e ciò d i c u i d e b b o n o liberarsi:
|Vvenire immanente a l pensiero i l principio d e l proprio
o n d e essi f i n i s c o n o p r o p r i o col cadere i n balia delle i n f l u e n
H l n v n n c n t o , o s s i a l a priorità e s s e n z i a l e del pensiero i n ogni
3 4 / Guarire con il pensiero Il pensiero malato / 3 5

processo d iconoscenza e i n ogni sperimentazione psicolo- alla dialettica sociologica e psicologica: rivelano l'inevita-
gica. S o l t a n t o l a consapevolezza dell'elemento originario bile posizione d e lpensiero riflesso riguardo a i p r o b l e m i
d e l p e n s i e r o può d a r m o d o a l l ' i n d a g a t o r e d i c o n o s c e r e i l basali d e lt e m p o . L ' i n d i s t i n z i o n e della tripartizione spiri-
m o t o mediante cui i l pensiero è u n o con l eforze pure del- to-anima-corpo è n e l campo della Psicologia l a medesima
l ' a n i m a , i n u n a s f e r a c h e può r a v v i s a r e e s t r a c o s c i e n t e , n o n che impedisce i lriconoscimento della i n t e r n a tripartizione
i n q u a n t o l a i m a g i n i t a l e , m a i n q u a n t o p e n e t r i i n essa d e l l ' o r g a n i s m o s o c i a l e ( V e d i R . S T E I N E R , I punti essenziali
c o m e o l t r e i l l i m i t e o r d i n a r i o d e l pensiero. Senza i l supe- della questione sociale).
r a m e n t o d i tale l i m i t e , l'esperienza psichica s i svolge, p i u t - < L a precarietà d e l l a c o n c e z i o n e s o c i o e c o n o m i c a detta
tosto c h e secondo i lpensiero indagante, secondo psichi- « d e l d i s s e n s o », o « d e l r i f i u t o », l e c u i c o n c l u s i o n i r i s p o n -
smo manovrante i l pensiero. d o n o più a u n o s t a t o d ' a n i m o c h e a u n a r e a l e p o s i z i o n e d i
N o n v'è s t a t o f i n o r a s t u d i o s o c h e a b b i a m o s t r a t o d i p e n s i e r o , s i può c o g l i e r e n e l v a l o r e d e l l e p r e m e s s e : l e q u a l i
comprendere u nsimile problema e d iravvisare nel limite n o n s o n o i d e e o r i g i n a r i e , bensì c o n c l u s i o n i h e g e l i a n e c o n
con c u i n o r m a l m e n t e identifica l a soglia della coscienza, c o n t a m i n a z i o n i freudiane. L'accusa mossa i n t a l senso alla
u n limite interno a l pensiero. Stando entro questo limite civiltà t e c n o l o g i c a , i l c u i i n c r e m e n t o a n d r e b b e e l i m i n a n d o
e perciò c o n i l p e n s i e r o b i s o g n o s o d i u n « p r o f o n d o » f u o r i f»lI e l e m e n t i d ' o p p o s i z i o n e e d i t r a s c e n d e n z a dell'« a l t a
d i sé, o p p o s t o e t u t t a v i a i n d a g a b i l e , l o p s i c o l o g o g u a r d a c u l t u r a », c a d e d i n a n z i a l l a c o n s i d e r a z i o n e c h e u n s i s t e m a
all'i n c o n s c i o e p r o i e t t a c o m e c o n t e n u t o d i esso l a di conoscenza, c h e s i lascia l i q u i d a r e d a l progresso tecno-
serie d i r a p p r e s e n t a z i o n i che trae d a l l ' i m a g i n e d i esso, c o m e l o g i c o n o n può e s s e r e u n ' a l t a c u l t u r a , m a ciò c h e è l e c i t o
dal proprio limite: n o n avverte c h ei lcontenuto è ipote- s u p p o r r e c o m e o r i g i n e stessa d e l m a l e . I l n o n saper vedere
t i c o e c h e e g l i l o f o r n i s c e d i u n p o t e r e d i realtà, i n b a s e a un t i p o , o u n l i v e l l o d i p e n s i e r o all'origine
s e r i e d i s i t u a z i o n i r i f e r i t e a l l a p s i c h e , epperò d i p e r c e z i o n i , d e l m a l e e a c c u s a r e u n s i s t e m a , c h e n e è i l p r o d o t t o i n sé
del soggetto paziente e d ise m e d e s i m o , p r i v e del correla- innocente — Tecnologia e Progresso — impedisce pari-
t i v o c o n c e t t o , o s s i a d i q u e l l a identità c o n i l p e n s i e r o g r a z i e menti d i ravvisare i l creativo elemento originario nella
a l l a q u a l e q u e l l e s i d a n n o . I l c o n c e t t o i n f a t t i c'è, m a potenziale a u t o n o m i a d iciascuna delle t r e sfere, economi-
ignorato. fu, giuridica, intellettuale, e l'armonica interdipendenza
delle l o r o f u n z i o n i i n relazione a tale a u t o n o m i a . L a con-
L ' a t t i t u d i n e c h e reifica l'ente metafisico inconsape-
lotta connessione delle tre forze, nell'attuale m o n d o , n o n
v o l e e a d esso s u b o r d i n a i l pensiero, r i t e n e n d o l o a u t o n o m o
• l i p e n d e d a l s i s t e m a s o c i o e c o n o m i c o e t e c n o l o g i c o , bensì
p e r i l f a t t o c h e può s v i l u p p a r l o l o g i c a m e n t e , s i r i t r o v ; i
dulia insufficienza d e l pensiero d e i responsabili teoretici
nella C u l t u r a d iquesto t e m p o i nvarie f o r m e , i n partico
ili q u e s t o . I l « s i s t e m a » è i l p r o d o t t o d e l p e n s i e r o m a l a t o .
l a r e i n q u e l l e m e d i a n t e c u i essa t e n t a estendere l e catego
r i e d e l l a P s i c a n a l i s i a l s i g n i f i c a t o d e l l a Civiltà. T a l i f o r m i . ' I l male d e l l ' u o m o , psichico e fisico, s i alimenta q u o t i -
rivelano l'inclinazione d e l realismo p r i m i t i v o , trasferiti! dianamente d i u nprocesso della coscienza obbligato d a l
36 / Guarire con il pensiero / / pensiero m alato / 37

d o m i n a n t e m e c c a n i c i s m o d e l Sapere d i a l e t t i c o a u n estra- t o d e l la logica esclusione d e l Soggetto u m a n o , a b e n e f i c i o


n e a m e n t e alle p r o p r i e f o r z e o r i g i n a r i e , epperò alla reale d e l l ' u o m o m e r a m e n t e a n i m a l e : esso n o n può n o n t r a s m e t -
conoscenza d i sé. Così, a d e s e m p i o , i l t i p o d i i n t e l l e t t o che, t e r e l ' i m p r o n t a dell'esclusa coscienza d i sé all'umanità c h e
p e r i n s u f f i c i e n t e coscienza d e l p r o p r i o processo, p r o i e t t a usa d i esso. M e d i a n t e l a T e c n o l o g i a , l ' o r g a n i z z a z i o n e este-
f u o r i d i sé c o m e alterità l ' i n c o n s c i o , senza consapevolezza r i o r e della v i t a appare bensì r e l a t i v a a l l ' u o m o , m a i n q u a n -
d i avere a che f a r e c o n u n ' i d e a , d a c u i finisce c o l d i p e n - to questi è m a n o v r a t o dal Realismo e d a l D o g m a t i s m o del-
dere, m e d i a n t e serie d i r e l a z i o n i c o n c e t t u a l i e rappresen- la mens tecnologica. N o n essendo possedute l e f o r z e i n t e -
t a z i o n i , è l o stesso che, r i g u a r d o alla sfera e c o n o m i c a , n o n r i o r i messe i n a t t o pe r i l s u o p r o c e d i m e n t o , n o n è p o s s i b i le
è capace d i d i s t i n g u e r e l ' o r i g i n a r i o e l e m e n t o i n t u i t i v o i m - usare l o s t r u m e n t o tecnologic o p e r i m p r e s e c o n s a p e -
pegnato nella dinamica d e l fatto economico, dal pensiero v o l i d e i v e r i f i n i u m a n i e c o n c o r d i , i n senso s p i r i t u a l e ,
d e d o t t o c o m e d o t t r i n a d a l f a t t o e c o n o m i c o stesso. sociale, g i u r i d i c o , e c o n o m i c o , ecc., ossia i n m o d o che l ' o r -
Q u a n t a i n f l u e n z a abbia esercitat o s u l l a m o d e r n a ricer- g a n i s m o tecnologic o n o n sopraffaccia l'individualità u m a -
ca l a d o t t r i n a d e l l ' i n c o n s c i o , è d i f f i c i l e s u p p o r r e : n o n sol- na, o c h e u n a f o r m a tecnologica n o n nuoccia a l l ' a l t r a : o
t a n t o n e l l ' a t t i t u d i n e a d a r e q u e s t o n o m e a o g n i causa psi- i n m o d o c h e l a p o l i t i c a n o n sopraffaccia l ' e c o n o m i a , o
chica o s p i r i t u a l e d i n a n z i a c u i l a ricerca s i arresta, e perciò u n ' e c o n o m i a n o n s i o p p o n g a a q u e l l a d i a l t r i Paesi.
a psicologizzare r e a l i s t i c a m e n t e o g n i f a t t o d e l la coscienza, I n realtà s i conosce l a m a t e r i a d a o r d i n a r e t e c n o l o g i -
sì d a avere l ' i l l u s i o n e d i possederlo, m a altresì c o m e inca- camente, m a n o n s i sa quale sia i l f i n e u l t i m o della c o n q u i -
pacità logico-filosofic a d i i d e n t i f i c a z i o n e delle asserzioni sta tecnologica: n o n si s u p p o n e i l s u o reale senso, perché
acritiche e d o g m a t i c h e della Scienza. I l processo d e l l a co- n o n s i concepisce n e p p u r e i l p o t e r r i v o l g e r e l ' i n d a g i n e alle
scienza d a c u i è p o t u t a s c a t u r i r e , c o m e f e n o m e n o della forze messe i n a t t o n e l l a c o s t r u z i o n e d e l l ' e d i f i c i o t e c n o l o -
psiche, l a d o t t r i n a dell'« i n c o n s c i o », è i l m e d e s i m o che gico. T a l e c o n t r a d d i z i o n e è e v i d e n t e n e l f a t t o c h e n o n s i
oggi s t a alla base d e l l ' e d i f i c i o logico-tecnologico. Q u e s t o riesce a i n t u i r e e a r e n d e r e p r a t i c a l a t r i p a r t i z i o n e d e l l ' o r -
e d i f i c i o , c o s t r u i t o m e d i a n t e attività i n t e r i o r e p r i v a della ganismo sociale, quale l o g i c a m e n t e r i s u l t a dalla o b i e t -
p r o p r i a r e l a z i o n e c o n sé, n o n può realizzare l a reale rela- t i v a r e a l t à d e l processo sociale. D ' a l t r o c a n t o , vede-
z i o n e c o n i l p r o p r i o o g g e t t o : q u e l l a attività i n t e r i o r e i n re n e l l a T e c n o c r a z i a u n sistema che m i n a c c ia l ' i n d i v i d u o
sostanza n o n sa d i s t i n g u e r s i d a l p r o p r i o o g g e t t o , perché libero, è a l t r e t t a n t o facile q u a n t o s e r v i r s i d i ciò c o m e d i
m a n c a d i coscienza d e l l i v e l l o i n c u i l o i n c o n t r a : l a sua uno slogan p o l i t i c o , o q u a n t o i l credere c h e i l r i m e d i o c o n -
coscienza è p o s t e r i o r e a tale i n c o n t r o , d e l quale l e sfugge sista n e l m o r a l i z z a r e l a T e c n o l o g i a o n e l s u b o r d i n a r e l ' a z i o -
i l m o m e n t o d e l l ' o r i g i n a r i a identità. N o n è coscienza diret- ne e c o n o m i c a a u n o r g a n i s m o etico-religioso, che è u n rica-
ta, bensì riflessa. dere n e l p o l i t i c i s m o c h e già avvilisce l ' E c o n o m i a : è l a
S i può d i r e c h e t a l e sistema, e r e t t o i n u n a s o r t a d i misura d e l la incapacità d i r a v v i s a r e i l g i u o c o delle f o r z e
s t a t o d i s o n n o d e l p e n s i e r o , cioè m e d i a n i c a m e n t e , è l'ambi spirituali i n atto n e l l ' E c o n o m i a e nella Tecnologia, l e quali
38 / Guarire con il pensiero Il pensiero malato / 3 9

n o n chiedono l a redentrice sovrapposizione d i u n a retorica f o r m a sensibile. N o n h a s u f f i c i e n t e a u t o n o m i a , perché,


etica o etico-religiosa, bensì l a conoscenza delle l o r o f o r z e n o n consapevol e d e l p r o p r i o f o n d a m e n t o estrasensibile e
o r i g i n a r i e , cioè l a l o r o connession e o r i g i n a r i a c o n i l Sog- d e l p r o p r i o realizzare l ' i n i z i a l e s i n t e s i p e r c e t t i v a , d i p e n d e
getto u m a n o . o t t u s a m e n t e dalla m e d i a z i o n e n e r v o s a e d a i c o r r e l a t i v i v i n -
L'accusare i l « progresso », o l a « civilità d e l benes- c o l i p s i c h i c i . Perciò s i t r o v a d i n a n z i o p p o s t o u n m o n d o
sere », o i l c o s i d d e t t o c o n s u m i s m o , è u n a scappa- e s t e r i o r e , d a c u i è separata e c o n c u i stabilisce c o n n e s s i o n i
t o i a p e r e v i t a r e d i v e d e r e l e cause i n t e r i o r i c h e r e n d o n o m e d i a n t e i l p e n s i e r o espressivo della separazione. D ' o n d e
u n m e z z o i n sé n e u t r o c o m e l a T e c n o l o g i a , s t r u m e n t o d i i l p r e d o m i n i o d e l c e r e b r a l i s m o c h e , p r i v o d i connession e
degradazione p i u t t o s t o c h e d i e l e v a z i o n e d e l l ' u o m o . E ' concreta c o n i l reale, p r o v o c a i l c o n t i n u o guasto n e u r o - p s i -
facile accusare u n o g g e t t o , o u n m e t o d o , o u n sistema. D i f - chico. L'ascesi d e l p e r c e p i r e p u r o h a i l c o m p i t o
ficile, invece, perché r a d i c a l m e n t e l o g i c o , è i d e n t i f i c a r e d i g u a r i r e l ' u o m o d i u n tale guasto, i n q u a n t o r e n d e l a
l ' i d e a d i e t r o l ' o g g e t t o , o i l m e t o d o , o i l sistema. coscienza consapevole d e l l ' i n i z i a l e s i n t e s i p e r c e t t i v a realiz-
zata d a l l ' I o , grazie a un'identità c o n i l sensibile, q u a l e n o n
è possibil e a l l ' a n i m a l e .
Il guasto del sistema nervoso
L ' e r r o r e d i p e n s i e r o e l ' i n s u f f i c i e n z a d e l l a coscienza
L ' o r i g i n e d e l m a l e , i l p e n s i e r o m a l a t o , s i può consi- riflessa r i s p e t t o alla percezione, t u t t a v i a , h a n n o u n senso
derare congeniale c o n i l t i p o a t t u a l e d i c u l t u r a , d i i n d a g i n e , p o s i t i v o : i l c o n s e g u i m e n t o d e l l a libertà, m e d i a n t e l a pos-
d i visione d e l m o n d o . L e condizioni della psicopatologia sibile coscienza d e l l ' e r r o r e . Se l ' u o m o pensasse i l reale
già s o n o p r e s e n t i n e l t i p o d i r a p p o r t o d i v e n u t o n o r m a l e secondo verità, p e r u n a c o s t i t u z i o n a l e capacità d i perce-
a l l ' u o m o d i q u e s t o t e m p o , t r a percezione e rappresen- zione d e l v e r o , e g l i n o n cadrebbe m a i n e l l ' e r r o r e , n o n i n -
tazione. frangerebbe alcuna legge, m a n o n sarebbe l i b e r o : u n a
O r d i n a r i a m e n t e , n o n v'è percezione che n o n sia anzi- lorza-pensiero i m p e r s o n a l e , n o n i m p l i c a n t e responsabilità,
t u t t o processo i n c o r p o r e o d i u n a s i n t e s i soggettivo-ogget- lo t r a r r e b b e d i conoscenza i n conoscenza, d i verità i n v e r i -
tiva attuata d a l percipiente: sintesi inizialmente pura, che tà: m a egli v i v r e b b e t u t t o ciò c o m e u n p e r f e t t o a u t o m a ,
trapassa i m m e d i a t a m e n t e i n sensazione p e r v i a delle con- In stato d i s o g n o .
d u t t u r e n e r v o s e . I l m o n d o p e r c e p i t o è sensibile, m a i l N o r m a l m e n t e , l a f o r z a - p e n s i e r o d i profondità, c o m e
processo d e l percepire è i n sé sovrasensibile. I l c o n t e n u t o dynamis i m p e r s o n a l e della psiche e c o m e c o r r e n t e i m m e -
s i m u l t a n e a m e n t e sensibile e d estrasensibile s i p r o i e t t a nel- iliata d e l percepire, giunge e t e r i c a m e n t e alle s t r u t t u r e m i -
l'esclusiva f o r m a sensibile, c h e p e r t a n t o i n sé n o n è nerali dell e cose e d e i c o r p i , secondo u n ' a u t o n o m i a c h e ,
sensibile: l a coscienza n o n h a s u f f i c i e n t e a u t o n o m i a p e r Itr a t t u a r s i n e l l a s u a i n t e r e z z a , esclude qualsias i i n t e r f e -
cogliere i l c o n t e n u t o d e l l a c u i s i n t e s i partecipa n e l p u r o i r n z a d a l l a coscienza. L ' i n d i p e n d e n z a o r i g i n a r i a d e l l a f o r -
m o m e n t o d i n a m i c o : c h e è estrasensibile, p u r d a n d o s i nella zi ! -pensiero d a l sistema n e r v o s o è i l f o n d a m e n t o d e l proces-
Il pensicr:) malato / 4 1
40 / Guarire con il pensiero

I guasti del sistema nervoso vanne sempre messi i n


so della coscienza: o g n i f o r m a d i dipendenza i n f a t t i è
rapporto con i l v i n c o l o del pensiero all'organo cerebrale e
patologica. I lpensiero n o r m a l e d e l l ' u o m o m o d e r n o espri-
con i lconseguente sconfinamento d i quelle forze ritmico-
m e tale dipendenza, m ai nquanto è i l pensiero c h e volge
metaboliche del sentire e del volere, l acui coscienza, appar
alla p r o p r i a i n d i v i d u a z i o n e : s i vincola, p e r conseguire i l
tenendo alla forza-pensiero originaria, risponde a i gradi d i
p o t e r e d i s v i n c o l a r s i e d e s p r i m e r e così l ' I o l i b e r o , c a p a c e
sogno e d i sonno p r o f o n d o . L o sconfinamento è sempre
d i r e a l i z z a r e n e l l a personalità l a p o t e n z a i m p e r s o n a l e d e l
sollecitato d a cerebrazioni n o n d o m i n a t e dal pensiero, i m -
pensiero.
plicanti l a irregolare connessione del pensiero con le forze
L'incontro della impersonale forza-pensiero c o nl a ilei sentire e del v o l e r e : connessione c h e obbliga queste
categoria minerale, nella percezione, s i svolge a u n grado forze a l l i v e l l o d e l l a c o s c i e n z a r i f l e s s a , epperò a r i p e r c u o -
d i coscienza c h e risponde a l s o n n o senza sogni. S e l a c o - tersi i n t u t t o i l sistema nervoso. P e r questo, l'assunto del-
scienza d e l l ' u o m o s i identificasse c o n tale f o r z a , egli avreb- l a libertà r i g u a r d a i l p e n s i e r o e n o n l a p s i c h e , v i n c o l a t a
be i n t u i z i o n i essenziali dell'essere, m a i n u n o stato sognan- n l l a corporeità i n c o n s e g u e n z a d e l p e n s i e r o r i f l e s s o . I l p e n -
t e , c o m e l ' u o m o d e l l e civiltà p r i m o r d i a l i : m o v e r e b b e i n derò c h e , p e r autopòiesis, superando l a condizione rifles-
u n mare d i potenze, terrestri e cosmiche, m an o n avrebbe Hn, g i u n g a a m o d i f i c a r e i l p r o p r i o r a p p o r t o c o n l ' o r g a n o
l a possibilità dell'individualità l i b e r a : d i p e n d e r e b b e d a u n c e r e b r a l e , e perciò a r i c o n g i u n g e r s i c o n l a f o r z a - p e n s i e r o
m o n d o spirituale c o lquale sarebbe passivamente identifi- originaria, c o m i n c i a a e s s e r e i l g u a r i t o r e d e l l ' a n i m a e d e l
c a t o . N o n a v r e b b e l a possibilità d e l l ' a u t o c o s c i e n z a , perché corpo.
n o n s a p r e b b e e s i s t e r e s e n o n i n conformità c o n q u e l m o n -
d o . C o m p i t o d e l l ' u o m o è riconquistare, c o m e essere l i b e r o, G l i istinti possono essere riconosciuti c o m e i m p u l s i
c o m e i n d i v i d u o c o s c i e n t e e d o m i n a t o r e d i sé, l ' o r i g i n a r i a i l i libertà e r r o n e i , i n q u a n t o c o r r e l a t i n o n a l l ' I o , m a a l l a
coscienza r i f l e s s a , epperò c a p a c i d i m a n o v r a r e i l l e g i t t i m a -
i d e n t i t à con l e potenze cosmiche. I l p r o b l e m a della
libertà però n o n r i g u a r d a t a l e identità, bensì l a c o s c i e n z a n i e n t e i l p e n s i e r o . I l p e n s i e r o , c o m e attività l i b e r a n e l l i m i -
p e n s a n t e , o a u t o c o s c i e n z a , i l c u i l i m i t e è l a cerebralità, t a t o àmbito d e l l a riflessità, può i l l e c i t a m e n t e s o l l e c i t a r e
ossia l a m e d i a z i o n e grazie alla quale l a forza-pensiero d i M I l a sua contingente relazione con i l sensibile, l e forze
origine cosmica, per i n d i v i d u a r s i ,genera l a coscienza rifles •elle altre sedi della coscienza, l a r i t m i c a e l a metabolica,
s a : c h e , c o m e t a l e , n o n può d a p p r i m a o p e r a r e s e n o n o p p o i h c u i i g n o r a l e l e g g i , e p e r l e q u a l i n o n h a s e n s o l a libertà,
s i t i v a m e n t e , n e i r i g u a r d i d e l l a s u a f o r z a o r i g i n a r i a . I n ciò In* l a c o n n e s s i o n e f o r m a l e c o n i l p e n s a r e . T u t t a v i a s i ! IMI
tM d e l l e s t e s s e s e d i n e l l e q u a l i l a c o r r e n t e d i n a m i c a d e l l a
l ' i n i z i o d e l l a s u a libertà: i n i z i o , però, n e g a t i v o . L a c o s c i e n
Volontà a c c o g l i e , p e r v i a d e l t u t t o e s t r a c o s c i e n t e , i l c o n t e -
z a può r e a l i z z a r e l a r e a l e libertà u n i c a m e n t e s e s u p e r a I n
c o n d i z i o n e d e l p e n s i e r o r i f l e s s o . Q u i s i può i n t e n d e r e l a niiio del pensiero, p e r tradurlo i n azione interiore o i n
V i a d e l Pensiero come veicolo della reintegrazione del m o v i m e n t o e s t e r i o r e . I n realtà g l i i s t i n t i s o n o f o r z e d i p r o -
l ' u o m o , epperò c o m e e s s e n z i a l e p r o c e s s o g u a r i t i v o . loinlità d e l l ' I o , i n v o l u t e : d a r e c u p e r a r e .
4 2 / Guarire con il pensiero // pensiero malato / 4 3

L a corrente dinamica d e l l ' I o , che attinge alla profon- S i può d i r e c h e a l l ' i s o l a m e n t o n e l s e n s i b i l e l ' u o m o è
dità o r g a n i c o - m i n e r a l e , a c o n d i z i o n e d i s o t t r a r s i a l l a p r o p r i a stato condotto da Forze trascendenti. E ' stato condotto alla
coscienza razionale , a f f i o r a c o m e p o t e r e d i A u t o c o s c i e n z a . p o s s i b i l i t à d e l l a libertà, m e d i a n t e p r o c e s s i s u s c i t a t i
N o r m a l m e n t e l ' A u t o c o s c i e n z a o p e r a senza sapere d e l p r o - in l u i , mediante u n volere immanente, attraverso l e strut-
p r i o f o n d a m e n t o . N o n s i tratta d i f o n d a m e n t o trascenden- t u r e psico-fisiche, p r i m a c h e egli fosse i n grado d i esserne
t e , bensì d i p o t e r e r a d i c a l e d e l l a c o s c i e n z a : d i c u i ciò c h e il responsabile. I n u n secondo t e m p o , dipende d a l sorgere
l ' u o m o c h i a m a coscienza è i l riflesso f o r m a l e . E ' l ' i m m a - d e l l a s u a A u t o c o s c i e n z a c h e l a possibilità d i v e n g a r e a l t à .
nenza c h e sfugge alla d i a l e t t i ca f o r m a l e , c o m e a l p e n s i e r o E g l i , però, o g g i s e m b r a e s s e r s i a r r e s t a t o a l l a fase p r e l i m i -
n o n c o s c i e n t e d i sé. N o n è t r a s c e n d e n z a , né « i n c o n s c i o », n a r e d e l l a libertà: q u e l l a i n c u i i l s u o e s s e r e c o s c i e n t e ,
bensì f o n d a m e n t o , d a l q u a l e l a c o s c i e n z a s o r g e e d i u s a n d o d i essa s e n z a p o s s e d e r n e i l p r i n c i p i o , v i e n e a n c o r a
c u i s o l o essa c o m e A u t o c o s c i e n z a può r i s p o n d e r e . illegittimamente m a n o v r a t o dalle Forze che hanno avuto i l
L a dynamis d e l l a c o s c i e n z a d i v i e n e A u t o c o s c i e n z a là c o m p i t o d i isolarlo n e l sensibile. C o n i l quale egli s i iden-
dove comincia a cogliere i l p r o p r i o m o v i m e n t o mediante t i f i c a g r a z i e a l l ' i n i z i a l e i m p u l s o d i libertà, c r e d e n d o d i o p e -
l ' o r g a n o c e r e b r a l e : n o r m a l m e n t e però l o c o g l i e , a c o n d i - r a r e s e c o n d o i l p r o p r i o p r i n c i p i o , m a i n realtà o p p o n e n -
zione d i r i d u r l o a u n riflesso polarmente opposto a l fon- dosi a d esso: a l i m e n t a i l p r o p r i o m a l e , c o n l'asservire l a
damento, e d i identificarsi c o n tale riflesso. T u t t o quello v i t a a l l a f a l s a libertà.
c h e l ' u o m o o r d i n a r i a m e n t e c o n c e p i s c e , i n q u a n t o n o n rea- L ' a u t o n o m i a della coscienza razional e è p e r o r a u n a
lizza l a coscienza d e l concepire s u l p i a n o i n c u i sorge, agi- possibilità d i s c o r s i v a , n o n u n a realtà. I l s u o u n i c o s e n s o
sce c o n t r o i l f o n d a m e n t o . G l i i s t i n t i , c o m e i l l u s o r i e f o r z e sarebbe a f f e r r a r e i l p r i n c i p i o d e l p r o p r i o essere a u t o n o m o ,
l i b e r e d e l l a c o s c i e n z a , i n realtà s i o p p o n g o n o a l l a l o r o F o r - così d a r e a l i z z a r s i c o m e libertà. M a n c a n d o u n a t a l e r e a l i z -
za o r i g i n a r i a , c h e a f f i o r a c o m e coscienza. zazione, l ' u o m o d i questo t e m p o rischia d i scambiare p e r
M e d i a n t e n a s c e n t i i m p u l s i d i libertà, l ' u o m o r e a l i z z a a u t o n o m i a o p e r libertà l ' a r b i t r i o s u l p i a n o f i s i c o , o s s i a
una iniziale Autocoscienza che l o isola dalla corrente ori- u n a s p u r i a libertà e r e t t a m e d i a n t e i l r a p p r e s e n t a r e s e n s i -
g i n a r i a d e l l a F o r z a : l o i s o l a n e l m o n d o s e n s i b i l e , così c h e b i l e , e o p e r a n t e s e c o n d o l ' a s s o l u t a conformità d i q u e s t o
egli n o n distingua l a forza dell' Autocoscienza d a quella olla n a t u r a fisica.
d e g l i i s t i n t i , né p o s s a s p i e g a r s i i l p r o p r i o m a l e s e n o n m e - L ' a u t o n o m i a iniziale p e r l ' u o m o m o d e r n o è l a possi-
d i a n t e c a u s e s e n s i b i l i : o n d e sarà p o r t a t o a d a f f r o n t a r l o bilità d i p e n s a r e q u e l l o c h e v u o l e e c o m e v u o l e , e d i sen-
e n t r o i l i m i t i d i u n a t e r a p i a s e n s i b i l e . I n realtà, a n c h e tirsi, senza esserlo, p a d r o n e d e i p r o p r i p e n s i e r i . Q u e s t o
q u a n d o crede r i c o r r e r e a u n a m e d i c i n a psichica, i l tera- p e n s a r e , l i b e r o i n q u a n t o i n d i v i d u a l e , n o n esce d a i l i m i t i
p e u t a n o n r i e s c e a p o r t a r s i o l t r e l a s f e r a s e n s i b i l e : anche- s o g g e t t i v i , n o n h a a l c u n p o t e r e s u l l a realtà: può e s s e r e
se p r e s c i n d e d a l d a t o s e n s i b i l e e i n c o n s c i a m e n t e a t t i n g e a l n o r m a t i v o s o l t a n t o r i g u a r d o a ciò c h e d e l r e a l e a s t r a t t a -
Sovrasensibile. m e n t e può a f f e r r a r e , l a s f e r a d e l l a quantità, e a s t r a t t a m e n -
44 / Guarire con il pensiero II pensiero malato / 45

te r ip r o d u r r e, l a m acchina. Rig u a r d o a l v iv en te, all'estra- ch e in t eg r a sse l a p r o v v i s o r i a e s p e r ie n z a unidimensionale


sensibile, a llo sp ir it u a le, n o n è lib e r o , essend ogli esso i n - el reale. L a Filo s o fia n o n h a a v u t o fo r z e in t e r io r i atte a
t e r n o e n o n coscien te. e v i t a r e c h e l a Scie n z a d esse l u o g o a lla m i t i z z a z i o n e d e l
Il p otere d 'a u t on om ia d el pensiero astratto, m ed ian - m o n d o fisico: o n d e o r m a i i l d a t o sensibile, reso v a lid o
te c u i q u a ls ia s i esser e p e n s a n t e può c o s t r u i r e , c o n l a m a s - d al p en sier o n o n coscien te d el p r o p r i o in iz ia le a ssu m er lo,
sim a ar ticolazion e logica, teor ie o d o t t r i n e p r i v e d i relazio- si i m p o n e c o m e u n u n i v e r s a l e , a c u i i l p e n s ie r o s i s u b o r -
n e c o n l a r ealtà, i n q u a n t o s o r r e t t e s o l o d a m e c c a n i s m o d in a, secon d o u n r ov escia m en to d e l r a p p o r t o d a esso
r i f l e s s o , è i n e v i t a b i l m e n t e u n p o t e r e n o n p o s s e d u t o i n sé: stesso su scitato.
co m e tale, n o n a p p a r t ien e alla sfera r a z ion a le i n c u i s i L a Filosofia è m ancata p e r se m ed esim a d e i m ezzi
m a n i f e s t a , ben sì a l l a s f e r a i s t i n t i v a . O v e f o s s e p o s s e d u t o n o e t i c i ch e a v r e b b e a v u t o l a m i s s i o n e d i f o r n i r e a lla Scie n -
i n sé, c e s s e r e b b e d i m u o v e r e s e c o n d o m e c c a n i s m o r i f l e s - za: i m e z z i d iu n a « co n v er sio n e » c h e ren d esse i l p ensie-
s o : d i v e r r e b b e p o t e r e d i v i t a . C o m e p o t e r e d e l l a v olon tà r o d e ll' in d a g in e fisica s t r u m e n t o d e ll' in d a g in e m et a fisica ,
o g n i v o lt a d ev ia t o, esso in vece d iv ien e in con scio a lim e n t o a t t o a e d ifica r e u n a Scie n z a d e lla Lo g ica corrisp ond ente.
d el gu asto d ella p sich e e d el co r p o . N e l l e a t t u a l i c o n d i z i o n i , essa n o n può ch e co d ifica r e i l p r i n -
L a p ercezion e d e l p oter e i n t e r n o d e lp en siero è i l cip io d ella m a la t t ia d e l l ' u o m o , i lv i n co l o d el p en sier o alla
p r in cip io d ella gu arigion e; m a è u n 'op er azion e c h e n o n d i m e n s i o n e f i s i c a . L ' a s t r a t t i z z a z i o n e d i t a l e p e n s i e r o dà
può esser e c o m p i u t a d a l p e n s i e r o a s t r a t t o m e d e s i m o , r e - lu ogo a l raffin ato d iscorsivism o c o n c u il'intellettu ale d i
clu so n e l sen sibile, esig en d o essa, d a p a r t e d e l So g g et t o q u est o t e m p o r iv este d if o r m a scien tifica i p r o p r i p sich i-
coscien te, l'esp erien za d el r a p p o r t o d el p en sier o co n l'or - smi, i lp rop rio cond izionam ento mentale.
gano cerebrale. C o m e s iè accen n ato, n o n soltan to l'in d agin e d ei fen o-
m e n i r i n v i a m i a u n m o n d o olt r e i llim it e d ella n o r m a le
oscien za, m a a n ch e l ' i n d a g i n e d e i f a t t i sen sib ili, p e r n o n
M ateria, pensiero primitivo s c a d e r e n e l l a scien tificità m i t i c a , e s i g e l a c o n v e r s i o n e d e l
p en siero d a ln o r m a l e stato a u tom a tico-d ia lettico alla co -
E ' d im ostr abile ch el a p erd ita d ella p r op r ia fu n z io n e s c i e n z a d ell'id en tità c o n i l p r o p r i o m o m e n t o o r i g i n a r i o ,
d a p a r t e d ella F i l o s o f i a , s i è d o v u t a a l f a t t o ch e l e è m a n - né a u t o m a t i c o n é d i a l e t t i c o . Q u e s t o è i l p r i n c i p i o d e l l a
cata l a con sap ev olezza d ella « ca d u t a » d e l p en sier o u m a n o gu arigion e. L'id en tifica z ion e c o n tale p r in cip io è u n p r o -
d a lla sfer a v i v e n t e d e l l ' a n i m a , o sfer a eter ica, n e lla cer e- b lem a c h e r ig u a r d a i l m o d e r n o u o m o au tocoscien te: n o n
br alità, e d e l l a c o n s e g u e n t e s u a g r a d u a l e d i p e n d e n z a d a i r i g u a r d a v a l ' u o m o a n t i c o , c h e a v e v a l a p ossibilità d i r e a l i z -
m eccan ism i corp orei, cu i n o n h a sap u to con trap p orre u n a zarla i n base alla p r o p r ia costitu z ion e n a t u r a le, p o t e n d o
coscien za co g n it iv a d el p r ocesso v e r ifica t o s i: n o n h a sap u - fr u ir e d ell'azion e trascen d en te d i esso, c o n i l sem p lice
t o co s t it u ir e u n a coscien za n o et ica d e l m o n d o sen sibile, r i n u n c i a r e a l p r o p r i o e l e m e n t o i n d i v i d u a l e . Ciò r e n d e v a
// pensiero malato / 4 7
46 / Guarire con il pensiero

il r a p p o r t o d e l l ' u o m o antico c o n g l i istin ti, d iv er so d a I l p ensiero razionale, ch e n ei t e m p i m o d e r n i s i p r o-


q u ello d e l l ' u o m o m o d e r n o . L ' u o m o an tico s i liber av a eli- m u o v e m a t e r i a l i s t a , è q u e l l o ch e s a m e n o d e lla M a t e r i a , i n
m i n a n d o i lim it i in d ivid u ali e congiu ngend osi con l e forze q u a n t o l a p o n e f u o r i d i sé, c o m e u n a g e n t e e s t r a n e o a l l a
trascend enti: e r a i n con d izion e d i n o n d are im p o r t a n z a f o r m a co n cu i l'a ssu m e, s t a b ile n d o co n essa u n a r ela z io n e
a lla c o n o s c e n z a fis ica d e l t e r r e s t r e . I l m o d e r n o s i può l i b e - c h e n o n m u o v e d a l l a e s s e n z a p e n s a n t e , ben sì d a l l a p s i c h e
rare soltanto m ed ian te i l rafforzam en to d ell'elem ento ind i- p r i m i t i v a : p sich e c h e i l l e g i t t i m a m e n t e s i serve d ella f u n -
v id u a le, su p er a n d o i llim it e fisico, c o l p en etr a r e i n p r o - z io n e m a t e m a t ica e logica d e l p en sier o , a l i m e n t a n d o l a m i -
fon d ità l ' e s s e n z a d e l m o n d o s e n s i b i l e , o d e l l a m in er alità. stica d e l p e s a b ile e d e l m i s u r a b i l e . P s i ch e i n co n s ci a c h e s i
O p e r a z i o n e c h e r i c h i e d e u n a a scesi a t t u a l e , sp ecifica, r iv est e d i p en sier o . E ' e v i d e n t e ch e l a f u n z i o n e d i tale p e n -
g r a z i e a l l a q u a l e i l p r i n c i p i o s t e s s o d e l l a p eren n ità p o s s a siero è im p e d ir e c h el ' u o m o p e n e t r i i lsegreto d ella M a t e -
congiu ngersi con l e con d izion i p resen ti d ell'an im a, inseri- ria, i n q u a n t o , r id o t t a la a p eso e m is u r a , co m e tale l a m i -
t a n e l l a corp oreità i n d i v i d u a l e , c o n u n ' a d e s i o n e d i p r o f o n - t i z z a : r i t i e n e p o s s e d e r n e l a sostan zialità, p e r i l f a t t o c h e
d ità m a i p r i m a c o n o s c i u t a . d ed u ce d ai fe n o m e n i u n ' e n e r g i a , c h en o n s'avvede d i
p ossed ere solo co m e concetto o com e equ azion e m a t e m a -
tica, c o n f o n d e n d o l'en er g ia co n l a su a m a n i fe s t a z i o n e sen -
• sib ile, l' id e a d e lla cosa c o n l a cosa.

L ' i n d i s t i n z i o n e , c h e s i m a n i f e s t a c o m e in cap acità d e l -


l'in d a g a tor e m o d e r n o d i con cep ire u n a fo r z a in d ip e n d e n t e
P a r l a n d o d i p o t e n z e d i p rofon d ità d e l p e n s i e r o c h e
d a lla M a t e r i a , è i l seg n o d ella caren te au tocoscien za, o d ella
p e n e t r a n o l ' e s s e n z a d e l l a m in eralità t e r r e s t r e , d a n d o l u o g o
in d ist in z io n e d e l l ' I o d alla n a t u r a corp orea. L a for z a in cor-
alla coscien za r a z io n a le co m e a u n 'eco riflessa d e l l o r o m o -
p o r ea alla base d ella M a t e r i a è s e m p r e l'a z io n e d e llo Sp i-
v i m e n t o , c ir i f e r i a m o a u n o st a t o d i f a t t o d i cu i l a coscien -
r i t o ch e, o v e sia e cce z i o n a l m e n t e i n t u i b i l e n e l l ' i n t i m o d e lla
za è u n o « stato d id ir it t o » m i n i m a m e n t e le g it t im o , e ch e
M a t e r i a , può esser e d a p p r i m a v e d u t a d a l l ' u o m o esclu siv a -
solo realizzand osi com e p o t e n z a rispetto a l p r o p r io
m e n t e d a l p u n t o d i v i s t a d e l l o s p a z i o , cioè d e l r a p p r e -
a t t o , p u ò d a r c o n t o d e l l a s u a realtà d i b a s e . N o n c i r i f e -
s e n t a r e s e n s i b i l e , n o n n e l l a s u a o b i e t t i v a realtà t r a s c e n d e n -
r i a m o p erciò a d u n a « s u p e r c o s c i e n z a » n é a d u n a « s u b -
te. I n effet t o g li a t o m i , o p articelle elem en t a r i, son o, a i
c o s c i e n z a », ben sì a u n p r i n c i p i o p u r o c h e , c o m e e s s e n z a
c o n f i n i d e l s e n s i b i l e , en tità d e l l o s p a z i o , r i s u l t a n t i d a l l ' i n -
d e l l a c o s c i e n z a d i v e g l i a , c o n t i e n e a m b e d u e l e p ossibilità:
c o n t r o d i f o r z e e t e r i c h e s c i s s e d a l l a l o r o u n ità o r i g i n a r i a
d ella p r o p r ia assolu ta a ffer m a z io n e o d ella p r o p r ia aliena-
t r a m a n t e l o s p a z i o , i n sé n o n f i s i c o . T a l i c o r r e n t i e t e r i c h e ,
zion e: p r in cip io risp etto a lqu ale t u t t o i lm o n d o d ella co -
là d o v e s i n e u t r a l i z z a n o r e c i p r o c a m e n t e , l a s c i a n o f u o r i d i
s c i e n z a è d i c o n t i n u o in fieri. E ' s p e r i m e n t a b i l e , p e r a l t r o ,
sé ciò c h e r e s i d u a d a l l o r o s c o n t r o , n o n r i s p o n d e n d o a l l a
ch e so lo l e f o r z e o r i g i n a r i e d e lla co scien z a p o s s o n o g i u n -
n ecessità d e l l a n e u t r a l i z z a z i o n e . I n realtà l a M a t e r i a , p e r
g e r e a l l e r a d i c a l i p rofon d ità d e l s u p p o r t o .
4 8 / Guarire con il pensiero // pensiero malato / 49

l'ingenuo fisico m o d e r n o , è i l supporto p e r l'idea d i spazio, u n a p o t e n z a s u p e r p e r s o n a l e può o p e r a r e n e i p r o c e s s i d e l l a


d i f f i c i l m e n t e d a l u i p e r c e p i b i l e c o m e i d e a : se e g l i f o s s e digestione, o n e l sistema della riproduzione, o n e l m o v i -
capac e d i p e r c e p i r l a , c o m i n c e r e b b e a s p e r i m e n t a r e i l v e r o m e n t o degli a r t i : u n a coscienza s u p e r i o r e a q u e l l a raziona-
spazio. l e può p r e s i e d e r e a l l e f u n z i o n i d e l l a n a t u r a . N e l l e q u a l i
L a M a t e r i a , quale viene concepita dagli attuali inda- perciò è r i c o n o s c i b i l e l ' a z i o n e d i q u e l l e f o r z e : c h e , e s s e n d o
g a t o r i , è i n v e r o f u o r i d e l r e a l e s p a z i o : perciò può e s s e r e l e più e l e v a t e d e l l ' o r g a n i z z a z i o n e u m a n a , n o n s o p p o r t a n o
p e r essi M a t e r i a . E s s a s i c o s t i t u i s c e , a i c o n f i n i d e l l o s p a z i o , interferenze della coscienza d i veglia, o degli p s i c h i s m i cor-
come massa amorfa, presso l a quale g l i a t o m i esprimono relativi. O g n i f o r m a d i v i n c o l o psichico alle f u n z i o n i della
i l p o t e r e spaziale della f o r m a , ossia d e l l ' i n c o n t r o d i deter- natura, i n effetto corrompe la natura. E ' i n pari tempo l a
m i n a t e forze eteriche n e l l o spazio. L ' i n d i s t i n z i o n e , c h e è r i d u z i o n e della coscienza a u n l i v e l l o i n c u i inconsciament e
carenza d i pensiero, è p a r i m e n t i l'origine della malattia e subisce l'alterazione delle f o r z e : alterazione d i c u i s i ali-
d e l p o t e r e d e g l i i s t i n t i s u l l ' I o : l ' u o m o è i n s e r i t o n e l l o spa- m e n t a l a vis d e g l i i s t i n t i e d e l l e p a s s i o n i .
z i o , m a c o n l e attività d e l l a c o s c i e n z a e c o n i p r o c e s s i c o -
Là d o v e s i c o n n e t t e c o n l e f o r z e d e l l a S u p e r c o s c i e n z a ,
g n i t i v i m a t e r i a l i s t i c i c o n t r a d d i c e l a realtà d e l l e f o r z e c h e
s e n z a c o e r e n z a d i n a m i c a c o n l ' I o , cioè c o n i l p r o p r i o p r i n -
t r a m a n o l o spazio.
cipio, c h e è i l principio d i quelle, l ' u o m o s i vincola alla
N e l l a corporeità f i s i c a , l a realtà d e l l a M a t e r i a è p e n e -
Sottocoscienza. I l d i a f r a m m a c h e separa Supercoscienza d a
t r a t a d a forze sovrasensibili e t u t t a v i a basali della coscien-
S u b c o s c i e n z a , i n e f f e t t o , è u n a possibilità i n t e r i o r e , n o n
za, r i s p e t t o alle q u a l i l a coscienza r a z i o n a l e, c o m e s i è v i s t o ,
realizzabile d a l pensiero o r d i n a r i o , essendo l ' a t t o p u r a m e n -
è i n s t a t o d i o p p o s i z i o n e f u n z i o n a l e e perciò n e l l ' i m p o s s i -
te d i n a m i c o d e l l a c o s c i e n z a . L a d i s t i n z i o n e t r a i d u e m o n -
bilità d i c o n c e p i r e d i esse l a realtà e l ' o r d i n e g e r a r c h i c o .
di, o i l l o r o ordine, appartiene a l m o t o d e l pensiero puro,
P r o p r i o a causa d i tale o p p o s i z i o n e , l ' u o m o v e d e u n a M a -
(i d e l p e n s i e r o l i b e r a t o .
t e r i a « o b i e t t i v a », f u o r i d i sé. T u t t a v i a , d a l p r o c e s s o d i
f o r m a z i o n e della coscienza, è e v i d e n t e c o m e q u e s t a tenda G l i i s t i n t i sono i m m i n e n t i presso l a coscienza: n o n
a realizzare etericamente simili forze come proprie reali s o n o entità o p e r a n t i i n d i p e n d e n t e m e n t e d a l l ' a m b i t o d e l l a
f o r z e : essa è i n sé i d e n t i c a a l l o r o p u r o m o v i m e n t o , ascen- vita i n t e r i o r e : n o n v e assenso a d i s t i n t o c h e n o n s i d e b b a
d e n t e d a l cuore verso l a testa. T a l e m o v i m e n t o è i l pen- il u n a p a s s i v a a d e s i o n e d e l l ' I o . L ' I o a d e r i s c e p a s s i v a m e n t e
siero predialettico. I d o v e m a n c a d i c o s c i e n z a d i sé: l a s i t u a z i o n e p r o b l e m a -
lica o d i s t r u t t i v a c h e n e r i s u l t a , è i n e f f e t t o u n a p r o d u z i o n e
d i c u i l ' I o n e c e s s i t a , p e r e l a b o r a r e u n a più p r o f o n d a c o -
Istinti e organo cerebrale. Indipendenza del pensiero
scienza d i sé. E ' e v i d e n t e c h e l ' I o può p r e v e n i r e l a neces-
Ciò c h e n e l l a n a t u r a u m a n a a p p a r e più b a s s o o i m - sità d i t a l e p r o d u z i o n e , a t t u a n d o d i r e t t a m e n t e l a s u a p r e -
m e r s o n e l l a terrestrità, m u o v e d a l l e f o r z e più a l t e : s o l o Kcnza c o s c i e n t e : c h e n o n è c e r t o p r e s e n z a r a z i o n a l e .
50 / Guarire con il pensiero Il pensiero malato / 5 1
L ' a c c e n n a t o d i a f r a m m a è i l segno d i u n a d i s t i n z i o n e sua essenza e d è l'essenza d i q u e l che egli pensa, p u r appa-
radicale: c h e può essere a t t u a t a s o l o d a l l ' u o m o l i b e r o . D a r e n d o n e l l a espressione o n e l l a m a n i f e s t a z i o n e e s t e r i o r e.
u n p u n t o d i v i s t a trascendente, l a sede della Supercoscien- I l p o t e r e s p i r i t u a l e c h e u n t e m p o egli conseguiva
za è i d e n t i c a a q u e l l a della Sottocoscienza: i l l i v e l l o , p e r c o m e virtù d e l l o Y o g a , siddhi o samadhi, c h e esigeva i l
intensività d i v a l o r e , è l o stesso. L ' a l t o e i l basso c o i n c i d o- t r a s c e n d i m e n t o della sua individualità, egli, quale asceta
n o . Q u i è dischiusa a l l o s p e r i m e n t a t o r e l a v i a esoterica d e i d e i n u o v i t e m p i , può r e a l i z z a r l o m e d i a n t e l ' e l e m e n t o i n d i -
n u o v i t e m p i , d e t t a r o s i c r u c i a n a . N e l p o t e r e degli v i d u a l e esplicantesi n e l p e n s i e r o : s i n o a scoprire n e l pen-
istinti l ' u o m o h a a che fare con u n a corrente d i vita, nella siero qualcosa c h e n o n v i e n e d a l c o r p o m a d a ciò c h e d o -
c u i profondità può t r o v a r e p a r i m e n t i l a sua elevazione o m i n a i l c o r p o , perché d o m i n a l a T e r r a : perché è l'essenza
i l suo a n n i e n t a m e n t o . L ' u n a o l ' a l t r a possibilità d i p e n d o n o su c u i s i regge l a T e r r a , n o n a p p a r t e n e n d o alla T e r r a .
da ciò c h e egli giunge a f a r e della p r o p r i a autocoscienza,
I l pensiero diviene m o v i m e n t o p u r o d e l l ' I o , ove attui
per virtù dell'essere l i b e r o d a c u i questa scaturisce. E ' l a
i l p r o p r i o essere i n d i p e n d e n t e d a i v e i c o l i m e d i a n t e c u i s i
v i a d e l l ' I o , a c u i apre i l v a r c o l'esperienza p u r a d e l pensie-
manifesta. I l fatto che i l pensiero rimanga inconsciamente
r o : i l p e n s i e r o c h e realizza se m e d e s i m o , s p e r i m e n t a n d o s i
v i n c o l a t o a t a l i v e i c o l i — l ' o r g a n o cerebrale e l ' o g g e t t o
come m o t o adialettico.
pensato — spiega l a sua difficoltà a i n t e n d e r e c o m e i n nes-
Questo m o t o adialettico è una corrente d i v i t a , i n cui suna d i r e z i o n e debba cercare l a l i b e r t à se n o n n e l
confluiscono le p r i m o r d i a l i forze dell'anima, che u n tempo p r o p r i o p u r o m o v i m e n t o , e spiega d i conseguenza l e a t t u a -
si m a n i f e s t a v a n o c o m e p o t e r i d e l l o Y o g a e della santità, l i r e t o r i c h e della libertà. L ' u s o egoico della libertà, presu-
della M a g i a solare e dell'estasi. N e l p e n s i e r o c h e r e a l m e n t e m e n t e i l passaggio d a u n a d e t e r m i n a z i o n e a s t r a t ta alla sua
pensa, v i v e l'essenza d e l m o n d o , d i c o n t i n u o elusa dalla realizzazione pratica, è s o s t a n z i a l m e n t e i n f u n z i o n e degli
sua p r o i e z i o n e d i a l e t t i c a : n e l l a quale l ' u o m o o r d i n a r i o crede i s t i n t i , i n q u a n t o c o n t r a s t a i l r a p p o r t o della coscienza c o n
che nasca i l p e n s i e r o . N e l m o m e n t o i n c u i egli conosce u n a le p r o p r i e f o r z e d i profondità. I l p o t e r e d i queste s i m a n i -
verità, n o n s'avvede c h e essa sorge i n l u i c o m e m o t o d i festa c o n c o n t e n u t o d i v e r s o , a seconda c h e r i s p o n d a a d u n
p e n s i e r o : n e l p e n s i e r o m u o v e l a f o r z a d a c u i scaturisce c o n t r o l l o assunto o p p u r e s m a r r i t o d a l l ' I o : dalla p r o p r i a
q u e l l a verità. I n realtà fluisce i n l u i u n essere ideale o b i e t - sfera esse o p e r a n o p o s i t i v a m e n t e p e r l a coscienza, n e l l a
t i v o , u n a f o r z a concreta, m a egli crede c h e l a verità sia m i s u r a i n c u i questa r e a l i z z i l a f u n z i o n e d e l l ' I o , c h e l e è
esteriore a l u i , n e l l a f o r m a logica, n e l l a dialettica, o n e l p r o p r i a , e n o n cerchi a l t r o v e ciò c h e , s u l p r o p r i o p i a n o ,
f e n o m e n o . N o n a v v e r t e i n sé l a forza-pensiero , adialettica, s o l t a n t o essa può a t t u a r e : l ' a u t o n o m i a d a l sistema n e r v o s o ,
che c o n t i e n e q u e l l a verità e perciò c o m p i e i l m o v i m e n t o la reale libertà.
che può f a r l a sua. I n realtà f a p a r t e d i u n o s v o l g i m e n t o L ' i n e r i m e n t o m e n t a l e alla cerebralità d i v e n u t o n o r -
naturale, per l ' u o m o , i l cominciare con l'apprendere come m a l e , v a p o s t o i n r e l a z i o n e c o n l ' o p p o s i z i o n e d e l pensiero
processo d ' o r d i n e e s t e r i o r e , ciò che i n realtà m u o v e dalla
alle p r o p r i e f o r z e d i profondità, d i v e n u t a anch'essa n o r m a -
// p e n s i e r o m a l a t o / 5 3
52 I Guarire con il -pensiero

le. So n o sp iegabili i n t a l senso n o n soltan to fe n o m e n i ge- fa t t o d ello Sp i r i t o e co m e tale in attaccabile d a fa t t i fisici;


n erali, com e l'alterazione fu n z ion a le d e lsistem a n er v oso se n o n è a u t e n t i c a , è u n a p a r v e n z a , d i e t r o l a q u a l e s i c e l a
e l a d ifficoltà d e l l a c o s c i e n z a r a z i o n a l e a s t a b i l i r e u n r a p - b e n a l t r a t i r a n n i a ch e q u e l l a ch e s i p r e s u m e a n n i e n t a r e . E '
p o r t o co n l e fo r z e d e l sen t ir e e d e l v o le r e , o co n l a p sich e i n d u b b i o ch e u n a n o n d iv er sa t i r a n n i a i n t e r i o r e s i e s p r im e
em otivo-istintiva, m a sop rattu tto l e attuali d ram m atich e nella f o r m a d ella r iv o lt a retorica.
d ifficoltà d e l l ' i n t e l l e t t o r i g u a r d o a p r o b l e m i c o n c r e t i d e l l a G l i atti d i r iv o lt a , o d i a u t o a ffe r m a z io n e , d iu n certo
esisten za: i lsociale e l' e co n o m ico . t i p o u m a n o a t t u a l e , n o n s o n o a t t i d i lib er tà , ben sì p o s i z i o -
Gr a z ie a l concetto d i n o n p er tin en za d e l su p p o r t o n i m e n t a li, o co n d iz io n i neu rop sichiche, recan ti u n oscu ro
n erv oso r igu ar d o a forze d ell'an im a, t u t t a v ia p ercep ibili s e n t i m e n t o d e l l a lib er tà , m a p r i v e d e l s u o c o n t e n u t o c o -
m e d i a n t e i l sist em a n e r v o s o , a v e n d o esse l ' i m m e d i a t o su p - scien te. L ' i n g a n n o è l a r e t o r i z z a z i o n e d i u n a ca t eg o r ia s o -
p o r t o i n altri sistem i corp orei, è p ossibile ren d ersi con to v r a s e n s i b i l e , l a liber tà , c h e n o n d e v e c e s s a r e d ' e s s e r e s o v r a -
co m e i l sen tire e i l v oler e, i n fo r z a d itale situ azion e, n o n sensibile, co m e e v e n t o d ella coscien za, n e p p u r e q u a n d o s i
p ossano m an ifestarsi se n o n com e s e n s a z i o n i , senza m a n i fe s t a i n f o r m e e s t e r i o r i , ossia n e l l a sfer a d e lla n eces-
c h e i n realtà e s s i i n sé a p p a r t e n g a n o a l l ' o r d i n e s e n s i b i l e . sità. I l c o n t e n u t o s o v r a s e n s i b i l e d e l l a liber tà n o n p u ò e s s e -
re r ecata n e l m o n d o , se n o n d a g li s p e r i m e n t a t o r i s p ir it u a li.
O ccor r e risalire alla relazion e d elle for z e d el p en siero
Se n z a l ' a z i o n e d i t a l i s p e r i m e n t a t o r i , n o n può i n s t a u r a r s i
co n i p rocessi cer ebr a li, p er sp iegarsi co m e n e l l ' u o m o m o -
libertà, o m or alità, n e l m o n d o . N o n v 'è f o r m u l a p o l i t i c a
d e r n o l a coscien za p en sa n te in erisca t r o p p o a ta li p rocessi,
ch e l o p o s s a . L a r e a le s o l u z i o n e d e i p r o b l e m i u m a n i , p r e -
sino a n o n avvertire l a p rop ria illegittim a d ipend enza d a
s u p p o n e l a co n n essio n e r i t u a l e c o n i l So v r a sen sib ile, a d
essi, o n d e co s t r in g e i l s e n t ir e e i lv o l e r e a r i s o n a r e c o m e
«• pera d i c o l o r o c h e a ciò s o n o p r e p o s t i d a l S o v r a s e n s i b i l e
s e n s a z i o n i f i s i c h e : i n c u i i l c o n t e n u t o o b i e t t i v o d i t a l i cor -
med esimo.
r e n t i d e ll' a n im a è a lien a to. I n esse l ' u o m o sen te so lt a n t o
il p r o p r i o essere egoico-bram oso con d iz ion a to d a i lim it i
sensibili, o v v e r o l a reazione d el p r o p r io d e t e r m in is m o em o-
t i v o - i s t i n t i v o . E n t r o t a l i l i m i t i , i n r ea ltà , m u o v e l ' i n d a g i n e
r a z ion a list ica e p sicologica r i g u a r d o a i p r o b l e m i d e l l ' a n i m a .
Vunzione dell'ìmaginare
L ' i l l e g i t t i m a d i p e n d e n z a d e l p e n s i e r o d a l l a cerebralità I l sentire o r d in a r io , obbligato d al p ensiero vin colato
sp iega l a fit t iz ia a u t o n o m i a d e l l ' u o m o a ttu a le, c h e , n o n . d i a cer ebr alità a r i s o n a r e n e l l a t e s t a , è l a c o n t i n u a c a u s a
r i u s c e n d o a r i c o n o s c e r e l a liber tà c o m e v a l o r e i n t e r i o r e • I' I l a m a l a t t i a . O g n i v o l t a , i l s e n t i m e n t o d i v i e n e l e s i v o p e r
attu abile f u o r i d i qu alsiasi p r o b lem a t ica d i co n d iz io n a m en - il s i s t e m a n e r v o s o e p e r l ' e q u i l i b r i o c o r p o r e o - a n i m i c o , d o -
t o e s t e r i o r e , t r a s f e r i s c e i l s e n s o d e l l a liber tà a o p e r a z i o n i • 'iit lo r ip e r cu o t e r s i n e ll' o r g a n o cerebrale, o d a r si co m e
fisich e, o m ecca n ich e, o d i r o v escia m en t o d i u n a p r esu n ta I Msazione. D a l l a logica d ella s t r u t t u r a p sicosom atica d el-
a u tor ità : l a q u a l e , s e è a u t e n t i c a , n o n p u ò n o n e s s e r e u n I in u n o , r i s u l t a c h e e g l i n o n d o v r e b b e a c c o g l i e r e u n s e n t i -
54 / Guarire con il pensiero // pensiero malato / 55

m e n t o m e d i a n t e i l s i s t e m a n e r v o s o , c o m e p e r c e z i o n e f i si c a , piacer e o d olor e , r igu ar d o a u n c o n t e n u t o i n t e r i o r e i n real-


bensì « d i r e t t a m e n t e » m e d i a n t e i l s u p p o r t o r i t m i c o ( sa n - tà n o n c o n o s c i u t o . D i e sso i n f a t t i i l s o g g e t t o h a s o l o l a
gu ign o- r espir at or io) c h e l o veicola, com e c o n t e n u t o m et a- r ison an za d ella su a r e azion e se con d o q u e l r ap p r e se n t ar e :
fisico. c h e , c o m e s i è o s s e r v a t o , è i l se g n o d e l v i n c o l o i m m e d i a t o
Si t r a t t a d i u n a c o n q u i st a i n t e r i o r e a c u i d o v r e b b e d e l l a c o sc i e n z a a l s e n s i b i l e : l a b r a m a . I n e f f e t t o , i l p e n si e -
v o l g e r e l ' i n d a g a t o r e a u t o c o s c i e n t e : è l a v i a perché i l se n - r o r i f l e s s o , c o n d i z i o n a t o d a l l a cerebralità, e l a b r a m a , s i
t i r e p o ssa e sse r e p e r c e p i t o d i r e t t a m e n t e , d i là d a l s u p p o r t o cor r ispon d on o m u t u a m e n t e .
st e sso , e n t r o l ' a m b i t o d i f o r z e d e l s i s t e m a r i t m i c o . P e r c e - D i t a l e a s p e t t o d e l r a p p r e s e n t a r e s i può p a r l a r e c o m e
p i r e u n s e n t i m e n t o d i r e t t a m e n t e , d i là d a l l a m e d i a z i o n e d i u n i m a gi n a r e sem icon scio, g e r m i n a n t e d agl i a u t o m a t i s m i
n e r v o s a , si g n i f i c a p e r c e p i r l o a n c h e d i là d a l s u o l e g i t t i m o p r o p r i alla m e d i a z i o n e cer ebr ale, p i u t t o s t o ch e d alla in izia-
su p p o r t o , r i t m i co - san gu i gn o: av e r l o allo st at o p u r o , co m e t i v a p e n san t e d e l l ' I o . L' o r d i n a r i o r ap p r esen t ar e e sp r i m e u n
o r i g i n a r i a f o r z a i n t e r i o r e : d o v r e b b e e sse r e a l m e n o l ' e sp e - n o r m a l e st at o d i o t t u n d i m e n t o d e l l ' I o , p o r t a t o a d affer -
r i e n z a d i c o l o r o c h e i n t e n d o n o c u r a r e l a p si c h e , o m e d i a n - m a r e c o m e v a l o r e l a p r i v a z i o n e d e l p r o p r i o e sse r e , o l'« a l i e -
t e q u e st a. n a z i o n e » d o v u t a a l l a d i p e n d e n z a d a l l a corporeità: o n d e i l
L a g u a r i g i o n e p a ssa a t t r a v e r s o l o s v i n c o l a m e n t o d e l « r e a l e », p o t e n z i a t o , s o r g e a sé i d e n t i c o , q u a l e i n c o n t r o -
r i t m o d e l s e n t i r e d a l s i s t e m a n e r v o s o : p e r s o l i t o ciò s i v e - v e r t i b i l e obiettività. Obiettività, a n c h e s e c o n d o i m o d e r n i
r i fi ca i n c o n sc i a m e n t e m e d i a n t e p r oce ssi d i d o l o r e , m o r a l e m e t a f i s i c i e m a l g r a d o g l i i d e a l i s t i , r e a l e i n sé e c o m e t a l e
o f i s i c o . I n e f f e t t o , u n a c o sc i e n z a i n d i p e n d e n t e d a l s i s t e m a c o n d i z i o n an t e i n v a r i e f o r m e i l sogge t t o u m a n o : c h e d a
n e r v o so d o v r e b b e accoglier e i l s e n t i m e n t o , o l ' i m p u l s o : l a i p u n t o d i v i s t a n o n s i r i e sc e a c a p i r e perché d e b b a c o n -
a l l o r a s a r e b b e p r e s e n t e , i n so st a n z a , i l s o g g e t t o c o n o sc i - t i n u a r e a c h i a m a r si sogge t t o.
t o r e : q u e l l o c h e n o r m a l m e n t e m an ca, i n q u a n t o i l con te- L a n o n co n o sce n za d e l r eale m e c c a n i sm o d e lla per ce-
n u t o s e n z i e n t e g i u n g e a d e sso , a v e n d o l o già c o i n v o l t o . z i o n e e d e l s u o r a p p o r t o c o n l a c o sc i e n z a , t o g l i e a l l ' i n d a -
L ' u o m o è qu asi se m p r e i l sogge t t o p r e so d a l se n t i m e n t o g a t o r e l a possibilità d i a v v e r t i r e c o m e o g n i i m p r e s s i o n e
o d a l l ' i m p u l so , p i u t t o s t o c h e i l sogge t t o sp e r i m e n t a t o r e e se n so r i a i l l e c i t a m e n t e v i n c o l i l ' i m a g i n a r e a l l a corporeità,
con oscit or e. a l t e r a n d o l a f u n z i o n e d e l m o t o i m a g i n a t i v o , i n sé i n d i p e n -
E n t r a n d o n e lla r et e n er vosa, i l c o n t e n u t o reale d e l d en t e d ai p r oce ssi c o r p o r e i . E ' l a r agi o n e p e r c u i oggi an ch e
s e n t i r e v i e n e a l t e r a t o : n e l l a p si c h e e n e l c o r p o d o m i n a d i l ' i m a g i n a r e più c o n s a p e v o l e n o n s u p e r a l a s o g g e t t i v a e s t r i n -
e sso l a s e n s a z i o n e l e s i v a d e l p i a c e r e o d e l d o l o r e : cioè l;i se c a z i o n e e st e t i c a , p e r m a n e n d o c o m u n q u e , m a l g r a d o t a l e
f o r m a g r a d e v o l e o s g r a d e v o l e d e l l a r e a z i o n e s e n z i e n t e , con - forma, p r i v o d e l p o t e r e c r e a t i v o c h e g l i è p r o p r i o n e l m o -
n e ssa a l l a « r a p p r e s e n t a z i o n e » d e l c o n t e n u t o . M e d i a n t e u n m e n t o i n c o r p o r e o . L ' i m a g i n a r e , m a n c a n d o d i capacità o p e -
s i m i l e « r a p p r e s e n t a r e », c o n t e s s u t o c o m e i m m e d i a t o c o n r at iva i n f u n z i o n e d e l l ' I o , r i gu a r d o a l sen t ir e e a l v o l e r e
l a s e n s a z i o n e f i si c a , l ' e l e m e n t o s o g g e t t i v o s i e st r i n se c a i n I s t i n t i v i , v i e n e m a n o v r a t o d a e ssi , s i i d e n t i f i c a i n p r o f o n -
56 / Guarire con il pensiero
Il pensiero malato / 57
d i t a c o n essi, sì d a o p e r a r e c o m e r a p p r e s e n t a z i o n e g e r m i -
nale n o n s o l t a n t o delle r e a z i o n i e m o t i v o - i s t i n t i v e , m a anche c o m e u n p e n s i e r o d i profondità d o t a t o d i u n p o t e r e d i c u i
delle i n c l i n a z i o n i m e n t a l i . L a consapevolezza d e l p o t e r e i l pensiero n o r m a le n o n dispone.
a s s u m i b i l e dagl i i s t i n t i p e r v i a d e l l ' i n c o n s c i a i m a g i n a z i o n e I l p e n s i e r o , t u t t a v i a , h a l a possibilità d i a f f e r r a r e i l
che n e è m e d i a t r i c e , può f a r i n t e n d e r e q u a l e f o r z a d i p r o - p r o p r i o e l e m e n t o d i v i t a i m a g i n a t i v o , c o n v e r g e n d o i n sé,
fondità costituisca l a i m a g i n a z i o n e , o v e u n ' i n t e n s i f i c a z i o n e sino ad avvertire l ' o r d i n a r i o f o r m a r s i d e l « sottoprodott o
cosciente l e assicuri i l m a n i f e s t a r s i o b i e t t i v o , f u o r i d e l con- i m a g i n a t i v o » c o m e degenerazione d e l p r o p r i o processo,
d i z i o n a m e n t o c o r p o r e o : cioè secondo l ' I o . L a i m a g i - s o l i t a m e n t e p o s s e d u t o s o l o n e l l a f o r m a discorsiva, epperò,
nazione guarisce, proprio i n quanto i n q u a n t o i d e n t i c o a tale f o r m a , p r i v o d i r e l a z i o n e c o n l e
può a m m a l a r e . a l t r e z o n e della coscienza. C o m p i t o d e l p e n s i e r o è possede-
C o m e s i vedrà n e l l a I I I p a r t e , l ' i n d i p e n d e n z a d a l sen- re i l p r o p r i o processo i n sé: v i v e r e i l p r o p r i o m o v i m e n t o
t i r e s i consegue grazie a esercizi d i c o n t e m p l a z i o n e d e i sen- i n d i p e n d e n t e dalla veste discorsiva, sì d a realizzarsi c o m e
t i m e n t i : l ' i m a g i n a r e è l o s t r u m e n t o d i tale c o n t e m p l a z i o n e , c o r r e n t e cosmica d i v i t a , p r i m a c h e c o m e discorso. E ' que-
i n q u a n t o esso è u n pensare i n c u i c o n f l u i s c o n o l e f o r z e sto i l p e n s i e r o c h e guarisce: i l p e n s i e r o a l c u i p o t e r e i m a -
d e l s e n t i r e e d e l v o l e r e . M e d i a n t e i m a g i n i , s i può r i c o s t r u i - ginativo avrebbero d o v u t o condurre la Filosofia e la Psi-
re u n s e n t i m e n t o , così d a a v e r l o i n n a n z i a sé o b i e t t i v a m e n - cologia, c o m e a l n o v e l l o e s p r i m e r s i d e l P r i n c i p i o d e l l ' i n t e -
t e : l ' I o s i p o n e d a f u o r i i l s e n t i m e n t o : ciò n o n può c o n u n riorità u m a n a , d o p o l a sua c r i s i m i l l e n a r i a .
s e n t i m e n t o c h e già l o h a i n v a s o . L ' I o può esercitare l a G i o v a r i c h i a m a r s i a q u a n t o s i è o s s e r v a to r i g u a r d o
propria a u t o n o m ia mediante u n sentire evocato o rievo- a l l ' a l t e r a z i o n e delle c o r r e n t i d e l s e n t i r e e d e l v o l e r e p e r i l
c a t o : può m u o v e r e i n esso, senza esserne p r e s o, c o m e g l i l o r o essere c o s t r e t t e a d a r s i c o m e sensazioni. Q u e s t e cor-
è n o r m a l m e n t e i n e v i t a b i l e . C o m e s i vede, s i è r i m a n d a t i
r e n t i recano l a l o r o o r i g i n a r i a f o r z a d'impersonalità, finché
a l l ' a r t e d e l m e d i t a r e e d e l c o n t e m p l a r e : all'ascesi d e l pen-
s c o r r o n o n e l v e i c o l o eterico d e i l o r o s u p p o r t i r i t m i c o - s a n -
s i e r o , c h e è ascesi d e l l ' i m a g i n a z i o n e : s i è r i m a n d a t i cioè
g u i g n o e m e t a b o l i c o , m a trapassano i n sensazioni, d i v e n -
all'attività c h e può r e s t i t u i r e l a r e l a z i o n e d i n a m i c a d e l pen-
g o n o e m o z i o n i e d i m p u l s i p e r s o n a l i , là d o v e l a coscienza
sare c o n i l s e n t i r e e i l v o l e r e .
riflessa l e i n c o n t r a m e d i a n t e i l p r o p r i o v i n c o l o a l sistema
L a m a l a t t i a è legata alla c o r r e n t e i n v e r s a d e l P i m a g i - n e r v o s o . L a virtù terapeutic a h a i n i z i o là d o v e l ' a n i m a è
n a r e . L ' i m a g i n a r e è i l pensare d o t a t o d i v i t a : n o r m a l m e n t e capace d i m u o v e r e dalla p r o p r i a essenza i n d i p e n d e n t e d a l
però i l s u o e l e m e n t o d i v i t a è d o m i n a t o d a l l ' a n i m a senzien- sistema n e r v o s o , e d i s p e r i m e n t a r e , m e d i a n t e a t t o coscien-
t e . I l « s o t t o p r o d o t t o i m a g i n a t i v o » d e l l ' i m m e d i a t o rappre- te, i l m o m e n t o i m p e r s o n a l e degli i m p u l s i e d e i s e n t i m e n t i .
sentare d i v i e n e u n a c o r r e n t e subconscia i n c o n t i n u a c o m - Q u e s t o a t t o i n d i v i d u a l e decide d e l v a l o r e q u a l i t a t i v o d e l
binazione c o n le forze profonde d e l sentire e d e l volere, sentire e d e l v o l e r e . S o l o c h i è i n d i v i d u o p u ò
che l a r e n d o n o e f f i c i e n t e c o m e u n a f o r z a della n a t u r a : aprirsi al Superindividuale.


?8 / Guarire con il pensiero II pensiero m alato j 5 9

La coscien za o r d in a r ia , i n q u a n t o n o n su fficien t em en - c e r e b r a l e . L o s p e r i m e n t a t o r e può v e r a m e n t e a g i r e s u l p e n -


t e d e s t a p e r a v v e r t i r e l a sfer a e t e r ic a , o v e è i n d i p e n d e n t e s i e r o , s e n z a i n t e r r o m p e r e l'id en t it à d e l l ' I o c o n sé n e l v e i -
d al sistem a n er voso, r igu ar d o a l sen tire e a l volere n o n c o l o d e l p e n s i e r o : n o n così, i n v e c e , s u u n s e n t i m e n t o o s u
può c h e a v e r e s e n s a z i o n i , o s s i a m o t i s e n z i e n t i e n t r a t i n e l l a u n i m p u l s o , c h e e g l i s u b i s c e i n q u a n t o già a l t e r a n t e l ' i d e n -
r et e n ervosa. Se l ' u o m o pot esse ved er e u n s e n t i m e n t o o u n t it à. Per ch é l ' I o p o s s a m a n t e n e r e l'id en t it à c o n sé r i s p e t t o
im p u lso com e ob iet t ivo m o vi m e n t o , p r im a d e l s u o darsi a u n s e n t i m e n t o , sen za ch e i l s e n t i m e n t o p er d a l a sua vit a-
neurosensorio, sperimenterebbe l a co m u n io n e con l a Forza lit à e l a s u a l u c e , a n z i l e e s p r i m a i n p i e n e z z a , d e v e c o n q u i -
g u a r i t r i c e , cioè c o n l a c o r r e n t e i n c u i è d i r e t t a m e n t e o p e - stare i l m o m e n t o d i in d ip e n d e n z a d all'o r gan o cerebrale,
rante l'Io. r i s p o n d e n t e a lla sfer a o r i g i n a r i a d e l s e n t i r e . T a l e m o m e n t o
d 'in d ipen d en za vien e a t t u a t o t ip icam en t e d a l pen siero,
S u l p i a n o d e l l ' a u t o c o s c i e n z a , l ' u o m o può r e n d e r e i n -
o gn i vo l t a c h e affer r a i l p r o p r i o o b i e t t i vo i n t u i r e . I l m o -
d ip en d en t e d a l sistem a n ervoso u n icam en t e i l pen siero,
m e n t o i n t u i t i v o può e s s e r e u t i l i z z a t o e t u t t a v i a i g n o r a t o
l'at t ivit à i n t e r i o r e c h e g l i è d a t o s v i l u p p a r e s e c o n d o p r o p r i a
d all'in d agat or e m at em at ico -fisico , p e r in su fficien za d i c o -
in iziat iva e d ir e t t a m e n t e m e d ia n t e l'organ o centrale d el s i -
scien za c o gn it iva : q u est a in su fficie n z a g r a d u a l m e n t e sm o r -
st em a n er voso. I l sist em a m e d ia n t e cu i egli esp r im e i l pen -
z a i n l u i l a p ossib ilit à i n t u i t i v a : e g l i n o n r i c o n o s c e l a p r o -
s i e r o c o m e at t ivit à i n d i p e n d e n t e d a l l a p s i c h e , ep p erò d a g l i
p r i a at t ivit à n e l c o n t e n u t o c o n s e g u i t o : c r e d e c h e q u e s t o
i s t i n t i , è i l m e d e s i m o d a c u i può l i b e r a r e i l p e n s i e r o : n o n
appartenga a l co st r u t t o d ialet t ico o m a t e m a t ico m e d ia n t e
i l s e n t i r e né i l v o l e r e , u n a v o l t a e n t r a t i c o m e e m o z i o n i o d
c u i s i e s p r i m e . I n t a l m o d o l a S c i e n z a p r o c e d e ben sì s e c o n -
i m p u l s i n e l m e c c a n i s m o d i t a l e s i s t e m a . Ciò p u ò c h i a r i r e
d o svilu p p o razion ale m a t e m a t ic o , m a i n forza d i u n au t o-
il reale sen so d i q u e g li a u t o m a t i s m i e d e lla serie d i p sich i-
m a t i s m o c h e s i sost it u isce a l p e n sie r o o r i g i n a r i o : l o svi-
s m i r ico r r e n t i, cu i s i at t r ib u isce l a p ersu asiva con figu r azio-
l u p p o p e r d e i l r a p p o r t o c o n i l So gge t t o u m a n o e d i vi e n e
n e d i « c o m p l e s s i ». R e i f i c a r l i s i g n i f i c a r i c o n o s c e r e a d e s s i
p r o c e s s o t e c n o l o g i c o c h e p r e n d e i l s o p r a v v e n t o s u l l a Sc ie n z a .
a u t o n o m a d e t e r m i n a z i o n e , cioè u n u l t e r i o r e p o t e r e i l l e g i t -
t i m o : m e n t r e o b i c t t i v a r l i può e s s e r e u n i c a m e n t e o p e r a z i o -
n e m e d i t a t i va , d a p ar t e d i u n sogget t o capace d i d o m i n i o
d e l p e n s i e r o . I n e f f e t t o , u n a so la c o n d i z i o n e p sico fisica, u n La Tecnologia al servizio degli istinti
u n i c o m e c c a n is m o , è a ll' o r igin e d e i f e n o m e n i m o r b o s i del-
la psich e: i lvi n c o l o d e l p en sier o a ll'o r ga n o cerebrale, d a l I l p r o b l e m a r i c o n d u c e a l l a p ossibilit à t e r a p e u t i c a i n -
q u a l e i n realt à e s s o è i n sé i n d i p e n d e n t e : d i u n ' i n d i p e n - sit a n e l p e n s i e r o c h e r e a l i z z i v o l i t i v a m e n t e i l p r o p r i o cir -
d e n z a ben sì i n t u i b i l e e a t t u a b i l e , m a i n sé s p e r i m e n t a b i l e colo vit ale: col p o r t a r e a c o m p i m e n t o l'a t t o c h e i l proce-
solo d a s p e r im e n t a t o r i d el p en siero. d i m e n t o r a z i o n a l e a r r e s t a a l m o m e n t o d ell'alt erit à s e n s i b i -
N o n v' è e m o z i o n e o i s t i n t o c h e n o n s i m a n i f e s t i i n l i - . T a l e c o m p i m e n t o dà m o d o a l p e n s i e r o d i c o n g i u n g e r s i
q u a n t o già d i v e n u t o s e n s a z i o n e c o r p o r e a n e l v e i c o l o n e u r o ÉOn l a d i r e z i o n e d a c u i m u o v e , sì d a a c c o g l i e r e i n sé l a f o r -
6 0 / Guarire con il pensiero pensiero malato / 6 1

z a s a n a t r i c e . I l p e n s i e r o n o n p o t r e b b e a c c o g l i e r l a , se p r i m a I l se n so d i u n a t a l e v i a è l a r e i n t e g r a z i o n e d e l l a hyle
n o n l a e st r i n se c a sse c o m e p r o p r i a attività nell'obiettività d e gli i st i n t i , i n q u a n t o r est it u isce alle p o t e n z e d e l l ' a n i m a
f i si c a , e n o n l a e l a b o r a sse m e d i a n t e i p r o c e s s i c e r e b r a l i : ciò c h e d i e sse d e c a d e c o m e i s t i n t o . T a l i p o t e n z e s o n o l ' i n -
perciò l a c o n o s c e u n i c a m e n t e n e l l a d i m e n s i o n e d e l l a r a z i o - t i m a v i t a d el p en sier o e gi u n go n o a m an ife st ar si com e pen -
nalità e r i t i e n e se st e sso e s c l u s i v a m e n t e r a z i o n a l e . M a o v e s i e r o , affinché m e d i a n t e q u e s t o l ' I o l e r e a l i z z i n e l l a c o -
p o ssa a c c o gl i e r e l a p r o p r i a f o r z a n e l l a s u a i n t e r e z z a , i n c o n - sc i e n z a, a t t u a n d o i l l o r o i m p u l s o c o m e p r o p r i a a u t o n o m i a
t r a i n e ssa q u a l c o s a c h e n o n a p p a r t i e n e a l l a corporeità, a n z i r i s p e t t o a l l a l o r o necessità d i g i u n g e r g l i m e d i a n t e l a hyle
l a t r a sc e n d e e l a d o m i n a : l ' e l e m e n t o e t e r i c o d e l v o l e r e , i n i s t i n t i v a , o ssi a n e g a t i v a m e n t e g i o v a n d o s i d e l l a d i p e n d e n z a
cu i è l ' e l e m e n t o v i v e n t e d e l sen t ir e: l a cor r e n t e della d e l l a p si c h e d a l v e i c o l o c e r e b r a l e . L ' a u t o n o m i a d e l p e n si e -
gu ar igion e. ro, n o n attuata, equivale a u n a con t raddizion e d e ll' I o con
l e p r o p r i e f o r z e b a s a l i : p r o v o c a l a l o r o a l t e r a z i o n e e perciò
G r a z i e a l l a c o n o s c e n z a d e l p r o p r i o p r o c e s s o so v r a se n -
alim en t a l'in fer ior e m o n d o im agin at ivo, o ist in t ivo.
s i b i l e , i l p e n s i e r o può i n t e n s i f i c a r e i l m o t o r a z i o n a l e , s i n o
L' e s p e r i e n z a v o l i t i v a d e l p e n s i e r o c o n f e r m a c h e , n e l l a
a l l a p r e s e n z a d e l l a p r o p r i a dynamis e t e r i c a , c h e g l i c o n se n -
i n f e r i o r e f o r m a d i i s t i n t i e d i p a s s i o n i , a g i s c o n o l e st e sse
t a a f f e r r a r e se st e sso : i n t a l m o d o ce ssa p e r e sso , s i a p u r e
f o r z e d i profondità d e l l a v i t a o r g a n i c a , c h e i n s t a t o d i i n t e -
t e m p o r a n e a m e n t e , l a necessità d e l l a m e d i a z i o n e c e r e b r a l e .
grità r a d i c a l e d o m i n a n o p l a s m a n d o l a mineralità t e r r e s t r e ,
A q u e st o l i v e l l o d i v i e n e fo r z a r isan at r ice. G i u n g e a d aver e
q u a l i f o r z e p r i m o r d i a l i d e l l a volontà, p e r e d i f i c a r e l ' o r g a -
s o s t e g n o i n sé: r e a l i z z a i n sé i l f o n d a m e n t o a c u i se n z a
n i s m o f i s i c o . S o n o q u e s t e f o r z e c h e , m e d i a n t e l ' o r g a n o ce -
sap e r lo è c o m u n q u e i d e n t i c o , se m p r e , an ch e q u a n d o l o r e b r a l e , d a n n o l u o g o , c o m e a u n a polarità o p p o s t a , a l l o r o
p r o i e t t a f u o r i d i sé, d i a l e t t i c a m e n t e , i n v a l o r i e s t e r i o r i . r i f l e sso c o sc i e n t e : i l p e n s i e r o . L ' a u t o n o m i a p r o f o n d a d i s i -
I l p r o b l e m a d e l f o n d a m e n t o è sfu ggit o alla Fi l o so fi a m i l i f o r z e è ciò c h e i l p r i n c i p i o c o sc i e n t e , m e d i a n t e i l p e n -
c o m e a l l a P s i c o l o g i a , m a n o n p e r q u e s t o ce ssa d i e sse r e i l si e r o , d o v r e b b e r e a l i z z a r e c o m e p r o p r i a a u t o n o m i a s u l
t e m a r e a l e d e l p e n s i e r o , i l p r o b l e m a d e l l a Civiltà. N o n v'è p i a n o d e l l a c o sc i e n z a d i v e g l i a . L a d i p e n d e n z a i n e f f e t t o è,
f o n d a m e n t o con oscib ile, c h e n o n p r e su p p on ga i l p en sier o per i l p e n sie r o, l a c o n t r a d d i z i o n e c o n l e F o r z e o r i gi n a r i e .
r i t r o v a n t e i n sé i l f o n d a m e n t o . U n f o n d a m e n t o p e n s a b i l e G i u st a m e n t e , u n t e m p o v e n i v a in segn at o c h e « d e lu d e g l i
può d i v e n t a r e , g r a z i e a d asc e si d i p e n s i e r o , f o n d a m e n t o D e i c o l u i c h e v u o l e d i p e n d e r e d a g l i D e i ».
e t e r i c a m e n t e p e r c e p i b i l e . N o n e si st e f o n d a m e n t o p e n s a b i l e L a l i b e r a z i o n e d e l p e n s i e r o r e a l i z z a d i e sso l e f o r z e
f u o r i d e l p e n s i e r o c h e a t t u i i n sé i l f o n d a m e n t o : l ' u n i c o | h e , i n q u a n t o p r i v e d e l v e i c o l o c o sc i e n t e d e l l a libertà,
sp e r i m e n t a b i l e d a l l ' u o m o , o v e e gli giu n ga a d osse r var e i n l o n o cost r et t e a op e r ar e c o m e i st i n t i . L' i m p u l s o d ella lib er -
sé i l p r o c e s s o d e l l a c o n o s c e n z a . L a v i a d e l p e n s i e r o r i s a n a i l a a n c o r a o t t u s o , s i i d e n t i f i c a c o n l a necessità d e l l a n a t u -
t o r e è Yanimadversio d e l f o n d a m e n t o : l'identità d e l p e n i i i : l ' u o m o i st i n t i v o si crede lib e r o. L a n at u r a in fe r ior e ,
sier o c o n i l p r o p r i o p r i n c i p i o . domin an do la vit a dell'an ima, cor r om pen do i l volere come
62 / G u a r i r e con il p e n s i e r o
// p e n s i e r o m a l a t o / 63

i l s e n t i r e e i l p e n s a r e , può a s s u m e r e s u l p i a n o m e n t a l e f o r - Tecn ologia, nella m is u r a i n c u in o n sia con d izion ato d agli


m e varie, t r alo r o ap p arentem ente contrastanti: d a quella istinti.
a s c e t i c a e m o r a l i s t i c a a q u e l l a i c o n o c l a s t a . C'è p o s t o p e r L a Tecnologia è u n o st r u m en t o n eu tr o, l a c u i utiliz-
ogn i id eologia, p e r og n i m itica p resu n zion e d i red enzione z a z i o n e può esser e sa g g ia o s t o l t a , a s e co n d a d e l l a p o s i z i o -
d ei p o p o l i , m a p a r i m e n t i p e r o g n i esaltazione d elle f o r m e ne d e l S o g g e t t o u m a n o : allorch é q u e s t o l a u s a i n f u n z i o n e
d i c u i s i r iv est ir o n o n e lp assato g l iim p u ls i d ello Sp ir ito. d ell'in con scia op p osiz ion e a l lib er o p r in cip io in t e r io r e , i n
L a n ev rosi d e ltip o u m a n o attu ale t r o v a m o d o d i m an ife- so st a n z a s i r i m e t t e a d essa, s i lascia m u o v e r e d a essa, p e r
stare i n f o r m e i n t e l l e t t u a l i e scien tifich e l'id en t ico con te- p r oiettar e i lp r o p r io lim it e n e l fer r eo sistem a esteriore.
n u t o p sich ico: l a r in u n cia a ll' im p u ls o o r ig in a r io d ella co -
L a Te cn o l o g i a può esser e s t r u m e n t o d e lla m i t i c a d e l-
scien za, c h e è i l s e n s o u l t i m o d e l l ' e v o l u z i o n e u m a n a , l a
la r e d e n z i o n e sociale, s e co n d o l a p e r s u a s i o n e d i u n a e v o l u -
liber tà c o m e c o n q u i s t a c o s c i e n t e .
zion e d e ll' in d iv id u o , p ossibile u n ica m en t e i n base a l p r o -
L ' i n v e r s i o n e d e l l a f o r z a d i p rofon d ità s i m a n i f e s t a gresso e s t e r i o r e e a l l a c o r r e l a t i v a e v o l u z i o n e d e l l a Società,
c o m e p a u r a o a n g o s c i a d e l l a lib er tà , n o n p er ch é l a c o - la q u a le i n t a l m o d o r e d im e r e b b e l ' i n d i v i d u o , co m e se essa
scien za co n cep isca u n b e n e c h e s i ch i a m a l i b e r t à e e s i s t e s s e p r i m a d e l l ' i n d i v i d u o . L a lib er tà , c h e n o n h a s e n -
sap p ia d i d o v e r l o con segu ire s u p e r a n d o l a « v e r t ig in e d el- so s e n o n c o m e s v i n c o l a m e n t o d e l p e n s i e r o ep p erò c o m e
l ' e s s e r e l i b e r i », o l a p a u r a o l ' a n g o s c i a . I n realtà q u e s t a atto i n t e r i o r e , v i e n e p r o i e t t a t a i n u n e s t e r i o r e p r o c e d i m e n -
p a u r a n o n h a co s cie n z a d e lla p r o p r i a o r i g i n e , né s i r i co n o - to, v e r s o u n f e r r e o m e c c a n i s m o , i n c u i i n realtà e s s a è s o l -
s ce c o m e p a u r a : t e n d e a i s t i t u i r e s e s t e s s a e s i m a n i f e s t a t a n t o n o m i n a l e o m b r a . L a mens t e c n o l o g i c a , c o n p r e s u n -
co m e p osizion e d ialettica, c h e t r a l'a lt r o svolge p er sin o i l z i o n e d i r e d e n z i o n e sociale, o r d i n a g e o m e t r i c a m e n t e n e l l a
t e m a d e l l a lib er tà . L a d i a l e t t i c a è l a s t r u t t u r a d e l l a f i t t i z i a p a r v e n z a , m a c a o t i c a m e n t e n e l l a s o s t a n z a , l a Società s e c o n -
s i c u r e z z a m e n t a l e c o n t r o l a p a u r a c h e l a virtù l i b e r a t r i c e do u n m e c c a n i s m o i n c u i n o n è p o s s i b i l e c h e s i s v o l g a s t o -
si a f f e r m i . ria di u o m o l i b e r o , l a s t o r i a di q u a l c u n o c h e fa ccia q u a l -
L a d ialettica ch e or gan izza se stessa co m e p o t e r e obiet- cosa d a sé, s e c o n d o l a p r o p r i a realtà d i f o n d a m e n t o .
t iv o , cu i è m eccan icam en te rim essa n o n solo l'istan za d ella I n e f f e t t o , l ' i n c o n s c i a in cap acità d i a u t o n o m i a r i s p e t -
Scie n z a m a a n ch e i l s e n s o d e l l ' o p e r a r e u m a n o , è l a Te cn o - to al p r o p r i o s i s t e m a n e r v o s o , s i g n i f i c a p e r l ' u o m o m o d e r -
logia: ch e sem bra m a n o v r a t a d a ll'u o m o libero. Q u est o i n no in cap acità d i c o s c i e n z a d e l f o n d a m e n t o . L a c o s c i e n z a
realtà n o n c'è. N e l l a T e c n o l o g i a , i n s o s t a n z a è p r o i e t t a t a N ostanzialmente manca d e l l a p ossibilità d i m u o v e r e n e l l a
e s t e r i o r m e n t e d a l l ' u o m o l'a u tor ità c h e l o m a n o v r a d a l l ' i n • era e t e r i c a , n e l l a q u a l e p o t r e b b e a c c o g l i e r e l ' e l e m e n t o
terno: l ' a u t o r i t à d e g l i i s t i n t i . N o n è nella Hovrasensibile c h e l e è o r i g i n a r i o , i l p r i m o m o t o d e l l ' e s s e -
T e c n o l o g i a l ' e r r o r e , ben sì n e l l ' u o m o c h e l e c o n f e r i s c e f u n - re l i b e ro . L a p s i c h e d i v i e n e o p p o s i t r i c e d e l l o S p i r i t o , i n
z ion i o r d in a t r ici, p e r t in e n t i allo Sp ir it o : c h e è i l solo i (unzione c o r p o r e a , a l t e r a t r i c e c o n t i n u a d e l l ' e l e m e n t o s o v r a -
p o t e r s i l e g i t t i m a m e n t e g i o v a r e d e l l a stru m en talità d e l l a w n s i b i l e . N o n v 'è m a l e u m a n o c h e n o n a b b i a o r i g i n e i n
64 / G u a r i r e con il p e n s i e r o II pensiero malato / 65

tale alien azion e d e l l ' a n i m a : n ella p r i v azi o n e della au t o n o - si t r a t t i d i a sc e n d e r e a u n g r a d o s u p e r i o r e d e l l a c o sc i e n z a ,


m a mobilità d e l l ' a n i m a n e l c o r p o e t e r i c o . Q u e s t a mobilità e c o m e t a l e asce sa s i a i n s o s t a n z a u n a p e n e t r a z i o n e d i f o r z e
l ' u o m o d e l l a p r e s e n t e e p o c a può r i c o n q u i s t a r e , g r a z i e a l - più e sse n z i a l i d e l l a c o sc i e n z a n e l l e profondità d e l l ' o r g a n i z -
l ' u n i c a attività i n t e r i o r e m e d i a n t e l a q u a l e e g l i può a v e r e z a z i o n e c o r p o r e a : perciò u n a « d i sc e sa ».
p r e s a d i r e t t a s u l c o r p o e t e r i c o : i l p e n s i e r o , i n sé e t e r i c a - L a d i sc e sa n e l l a profondità è p o s s i b i l e a l l ' I o , a c o n -
mente libero. d i z i o n e d i so t t r a r si a l v i n c o l o d i a n t i c h e leggi p si co so m a -
tich e, r icon oscibili com e i l l i m i t e c h e l a N a t u r a i m p o n e
allo Sp i r i t o , m a n o n su p e r ab i li p r i m a d e l l ' a u t o d i st i n z i o n e
La barriera razionale d e l l a c o sc i e n z a p e n s a n t e d a l l o s t r u m e n t o c o r p o r e o e d i u n
o b i e t t i v o e r ge r si d e l p r i n c i p i o d e l l ' Au t o c o sc i e n z a . S i t r a t t a
D a l p e n s i e r o d i profondità — e s o l o d a q u e s t o — i però d i c a p i r e c o m e i l r a f f o r z a m e n t o d i t a l e p r i n c i p i o n o n
s i s t e m i d e l c o r p o p o s s o n o e sse r e r i c o n o s c i u t i c o m e s t r u t - s i g n i f i c h i r a f f o r z a m e n t o d e l l a razionalità: ài c o n t r a r i o ,
t u r e r i a s s u m e n t i i l p a s s a t o d e l l ' u o m o e a l t e m p o st e sso l ' e sp e r i e n z a , e s s e n d o s o v r a r a z i o n a l e , e si ge u n a v i v i f i c a z i o n e
c o m e s u p p o r t i d i p o t e n z e p r e p o s t e a f u n z i o n i sp e c i f i c h e ilei p e n s i e r o t a l e c h e g l i c o n s e n t a l ' i n d i p e n d e n z a d a l l a c o n -
della v i t a d e l l ' an im a. T a l i f u n z i o n i c o m u n q u e ob b ed iscon o dizion e razion ale. L a v i a razion ale è u n a v i a pr ovvisor ia
a u n a responsabilità i n d i v i d u a l e , c h e n o n h a r i s c o n t r o n e l - p e r l ' u o m o : a s e c o n d a d e l s u o u s o , e ssa può c o n d u r r e a l l a
l a n a t u r a . L ' u o m o , c o n l'attività p e n s a n t e e l a c o r r e l a t i v a m a l a t t i a e a l l a p e r d i t a d e l l a possibilità m e d e s i m a d e l l ' A u t o -
v i t a d e l l ' a n i m a , a g g i u n g e a l l a n a t u r a q u a l c o s a c h e e ssa n o n c o sc i e n z a , m a p a r i m e n t i a l l a r i c o n q u i s t a , s e c o n d o libertà,
p ossie d e . I n sost an za, l ' I o , i n q u a n t o e n t e o r i g i n a r i o , t e n d e ili s t a t i i n t e r i o r i o r i g i n a r i , d o r m e n t i n e l l e s t r u t t u r e f i s i c h e .
a sc i o g l i e r e q u e l l e f u n z i o n i d a l v i n c o l o d e l l a n a t u r a p si c o - I sist em i cor p or e i solt an t o n ella l o r o st r u t t u r a m i n e -
f i s i o l o g i c a , l a q u a l e è s o s t a n z i a l m e n t e u n p a s s a t o : e sso l o t - r ale a c q u i s i s c o n o v a l o r e sp a z i a l e : n e l l a l o r o s o s t a n z a v i t a -
t a p e r su p er ar e i l p o t e r e c h e l o id e n t ifica alla n a t u r a , a l Ile, r i su l t a n o d e n sificazion i d i t e m p o , sin t esi d i fo r ze sp ir i -
p a ssa t o . T a l e p o t e r e è l a b r a m a . t u ali o p e r a n t i n e l l o sp azio. T a l i f o r z e , d o m i n a n d o l a m a t e -
L' e s p e r i e n z a d e l l ' I o n e l l ' a n i m a è p o s s i b i l e c o m e s u - r ia a m o r f a , s u s c i t a n o n e l m o n d o f i s i c o i l v i v e n t e : i n r e c i -
p e r a m e n t o d e l l i m i t e r a z i o n a l e d e l l a c o s c i e n z a : so st a n z i a l - pr oca r e l a z i o n e r i t m i c a , so n o m o sse v e r so l o sp azio fisico
m e n t e è i l su p e r a m e n t o d e l l a b r a m a v i n c o l a n t e a i sist em i (Iti i m p u l s i c h e r i m a n d a n o a l l a l o r o s c a t u r i g i n e c o s m i c a .
c o r p o r e i , l a c u i s t r u t t u r a è i l p assat o, m a p a r i m e n t i i l su p L' i n d a g a t o r e i n t a l e fa se d e l l a r i c e r c a r i e sc e a c o n s e g u i r e ,
p o r t o d i fo r z e d e l p r esen t e e d e l l ' a v v e n i r e . N o n s i t r at t .i I li r a g i o n e d e l l a l i b e r a z i o n e e t e r i c a d e l p e n s i e r o , l ' o b i e t t i -
d i u n ' o p e r a z i o n e e c c e n t r i c a d e l l a razionalità, o d i q u e l [Vn e s p e r i e n z a d e l l e F o r z e c h e o p e r a n o n e l l o sp a z i o . E g l i
gi u o c o d i o m b r e ci n e si d e l l a p sich e, c h e è l a f i n z i o n e o n i l l r o n o s c e c o m e libertà l o s t a t o c h e i l p e n s i e r o c o n s e g u e
f i l o s o f i c a o r a p s i c a n a l i t i c a d i u n s u p e r a m e n t o d e l l a So gl i a Uri la m i s u r a i n c u i , d i v e n e n d o a u t o c o s c i e n t e , s i sc i o gl i e d a l
d e l l a c o sc i e n z a . N e l l a n o s t r a Psicoterapia, s i è v i s t o c o m e v i n c o l o c e r e b r a l e a l l a spazialità f i si c a , cioè a l r a p p r e s e n t a -
66 / Guarire con il pensiero pensiero malato / 67

r e sensibile. G r a z i e alla g r a d u a l e esperienza d i t a l e A u t o - neità » c h e i l p e n s i e r o cosciente n o n possiede. L e f o r z e d i


coscienza, egli realizza n e l l ' i n t i m o l a v i t a d i q u e l l e F o r z e , q u e s t o v o l e r e , o v e a t t u i n o l a spontaneità s o t t o i l segno
c o m e u n m o d o d i m a n i f e s t a r s i d e i l o r o i m p u l s i trascen- della coscienza, r e a l i z z a no l'esperienza sovrasensibile: l a
d e n t i e d e l P r i n c i p i o c h e gerarchicamente l i g o v e r n a , là condizione della guarigione d e l l ' u o m o .
d o v e o r i g i n a l o s p a z i o q u a le e n t e sovrasensibile. Né i l p e n s i e r o d i a l e t t i c o , né i l r a f f i n a m e n t o m e n t a l e
I g r a d u a l i m o m e n t i d e l la libertà e q u i v a l g o n o a u n possono superare l a Soglia della coscienza. S o l t a n t o l e f o r -
r i s a l i r e l a v i a percorsa d a l l o S p i r i t o v e r s o i l sensibile m e - ze t r a s f o r m a t e della conoscenza, o f o r z e v o l i t i v e d e l p e n -
d i a n t e l a corporeità, epperò a d u n r e s t a u r a r e l a c o n g i u n z i o - siero, messe i n c o n d i z i o n e d i o p e r a r e secondo l a l o r o m e -
n e d e l l ' u m a n o c o n i l s u o P r i n c i p i o . N e l l a corporeità tale tadialettica, p o s s o n o accedere a l Sovrasensibile , i n q u a n t o ,
P r i n c i p i o n o n può agire m e d i a n t e l a coscienza r a z i o n a l e . p u r e s p r i m e n d o s i n e l p e n s i e r o r a z i o n a l e , i n realtà appar-
Ciò c h e è o r i g i n a r i o n e l l ' u o m o o r d i n a r i a m e n t e n o n s i m a - t e n g o n o a l l ' O r d i n e S o v r a s e n s i b i l e : p e r m e z z o d i esse, n e l
n i f e s t a nell'attività r a z i o n a l e , m a , sia p u r e s u b e n d o l a de- segreto d e l l a c o s t i t u z i o n e u m a n a , l a coscienza i n c o n t r a i l
v i a z i o n e « a n i m a l e », d i r e t t a m e n t e , c o m e p e n s i e r o c o s m i - p r o p r i o essere o r i g i n a r i o : l a f o n t e della g u a r i g i o n e .
c o , n e l l a edificazione della s t r u t t u r a vitale-fisica: s t r u t t u r a L a f o r m a r a z i o n a l e della coscienza, avulsa dalla sca-
che l a coscienza r a z i o n a l e i n v e c e h a i l p o t e r e d i f a r a m m a - t u r i g i n e sovrasensibile , è i n e v i t a b i l m e n t e f o n t e d i m a l a t -
l a r e e m o r i r e . M a ciò c h e n e l l a corporeità è o r i g i n a r i o e tia, i n q u a n t o i n c o n s c i a m e n t e t e n d e a i n t r o d u r r e velleità
s i m u l t a n e a m e n t e d e v i a t o v e r s o l a s t r u t t u r a « a n i m a l e », m e n t a l i n e l S o v r a s e n s i b i l e. L ' e l e m e n t o i n d i v i d u a l e della
l ' u o m o l i b e r o può r i t r o v a r l o , i n t e n s i f i c a n d o i l p o t e r e d i libertà s u l p i a n o s o v r a r a z i o n a l e cessa d i avere i l senso c h e
vita d e l pensiero, mediante l'estinzione d e l m o m e n t o ra ha s u l p i a n o sensibile: è possibilità d i accordo c o n u n O r d i -
z i o n a l e , così d a a t t u a r e c o m e p r o p r i e l e F o r z e p r i m o r d i a l i ne gerarchico, c u i è necessaria c o m e v e i c o l o l a volontà es-
che a g i r o n o nelle fasi della f o r m a z i o n e d e l l a corporeità senziale d e l l ' i n d i v i d u o , p e r p o t e r agire i n profondità i n l u i .
fisica. La libertà u m a n a consegue i l s u o scopo, o v e divenga con-
I l p e n s i e r o r a z i o n a l e può m e d i a r e i l r a p p o r t o , sapevole connessione c o n i l S o v r a s e n s i b i l e , c h e i n t a l m o d o
n o n p e n e t r a r e esso stesso n e l l e profondità delhi può o p e r a r e t e r a p i c a m e n t e , i n i z i a t i c a m e n t e .
coscienza. T r a p e n s i e r o r a z i o n a l e c h e i n t u i s c e l a logica d e l T a l e connessione esige che l ' e l e m e n t o m e d i t a t i v o , de-
la propria liberazione e pensiero effettivamente liberato, tti sito m e d i a n t e l e f o r z e n o r m a l i della coscienza, s u p e r i i l
n o n s o l t a n t o v'è u n l u n g o s e n t i e r o , m a è altresì necessari;i limite mentale, assumendo come p r o p r i o contenuto i pro-
u n a v o l t a i n i z i a t a l a l i b e r a z i o n e , u n a t e m p o r a n e a coesistei i Cessi c h e n e l l a n a t u r a e s p r i m o n o i m m e d i a t a m e n t e i l S o v r a-
za, a i f i n i u m a n i . L ' e l e m e n t o r a z i o n a l e della libertà è I i c n s i b i l e : processi r i s p o n d e n t i alla sfera eterica d e i r i t m i
g e r m e d e l l ' a z i o n e l i b e r a , m a l ' a z i o n e l i b e r a s i a t t u a come l ' a u r o r a , i l r a p p o r t o t r a i l g i o r n o e l a n o t t e , l'arcobale-
t r a s c e n d i m e n t o d e l r a z i o n a l e , m e d i a n t e f o r z e p r o f o n d e tic ni' — e alla sfera più p r o f o n d a della volontà: i l f u o c o , i l
v o l e r e , n o r m a l m e n t e a t t i v e s o t t o i l segno d i u n a « s p o n i i luinpo, i l v e n t o , l a t e m p e s t a , l a r i p r o d u z i o n e animale-urna-
68 / G u a r i r e con il p e n s i e r o

na. I l p ensiero s i serve d e lp r o p r io elem en to razionale p e r


c o g l i e r e n e l l a n a t u r a ciò c h e i n l u i r i s p o n d e a l l ' e l e m e n -
t o s o v r a r a z i o n a l e , p e n e t r a n t e l'organ icità d e l l a s t r u t t u r a
corp orea.

SECON DA P A RTE

PEN S IERO RIS A N A TO RE


I l p ens i ero risanat ore / 71

Il k a r m a e il pensiero

I l p e n s i e r o è l a f o r z a i n i z i a l e d e l l a g u a r i g i o n e , p erch é
è l ' u n i c a attività i n t e r i o r e c h e , r e a l i z z a t a n e l l a s u a i m m e -
d i a t e z z a , dà a l l ' u o m o l ' i n d i p e n d e n z a d a l l a n a t u r a p s i c o f i -
siologica e d i co n s e g u e n z a l a con n ession e co n l e F o r z e s o -
v r a s e n s i b i l i o r g a n i z z a n t i l a cor p or eità : l ' u n i c a attiv ità
m ed ian te l a qu ale l ' I o possa m an ifestarsi n ell'a n im a d iret-
t a m en t e co m e fo r z a coscien te.
M e d i a n t e l ' a z i o n e c a u s a n t e d e l karma, l ' I o d i r i g e l a
vicen d a d ella n a t u r a p sicofisiologica e op er a d i n a m i ca m e n -
t e a t t r a v e r s o g l i i s t i n t i . I l karma, c o m e f o r z a d i c o n g i u n -
zione t r a u n a v it a e l'a lt r a , esp r im e n e l l ' i n d i v i d u o l a con -
tinu ità d e l l a d i r e z i o n e p r i m o r d i a l e d e l l ' I o . I n s o s t a n z a l ' I o
n i s e r v e d e l p a s s a t o , d i c u i a s s u m e l a resp on sabilità, p e r
p o r t a r s i o l t r e i l p a s s a t o . I l karma, l a n a t u r a , g l i i s t i n t i
e s p r i m o n o i l p a s s a t o d e l l ' u o m o : m a , a t t r a v e r s o essi, l ' I o
lilicro v o lg e a l s u p e r a m e n t o d e l p a ssa to e alla esp erien za
d e l l ' a v v e n i r e , cioè a l l ' e s s e r e c a p a c e d i v i v e r e o l t r e l e f o r -
me del tem p o.
L ' I o g u id a l ' u o m o a t t r a v er so l a su a in con scia d ipen-
7 2 / G u a r i r e con il p e n s i e r o
// pensiero risanatore I l'i

denza d a l passato, m a altresì a t t r a v e r s o l a sua i l l u s i o n e d i I l r i s v e g l i o d e l p e n s i e r o alla p r o p r i a n a t u r a sovra-


essere l i b e r o , i n q u a n t o l i b e r o d i e s p r i m e r e l a p r o p r i a i s t i n - sensibile, n o n e l i m i n a i l karma, o i l passato, o g l i i s t i n t i ,
tività. L e m a l a t t i e a p p a r t e n g o n o alla c o r r e n t e della neces- m a r e n d e possibile l ' a z i o n e i n t e r i o r e i n d i p e n d e n t e d a essi
sità m e d i a n t e c u i o p e r a n o g l i i s t i n t i : e s p r i m o n o i l passato , e t a l e c h e l ' u o m o l u c i d a m e n t e riconosca a t t r a v e r s o essi
d e l l ' u o m o . L ' u o m o è m a l a t o i n q u e l l a p a r t e d i sé i n g l i o s t a c o l i c h e g l i i m p e d i s c o n o l'espressione t e r r e s t r e del-
c u i n o n è l i b e r o , o s'illude d i essere l i b e r o . E g l i c o m i n c i a l o S p i r i t u a l e . I n t a l senso l ' u o m o agisce c o m e I o : estingue
a g u a r i r e i n q u e l l a p a r t e d i sé c h e n o n s i i d e n t i f i c a c o n i l p o s i t i v a m e n t e i l karma. N o r m a l m e n t e , egli agisce secondo
passato, n o n subisce i l passato, n o n è c o n d i z i o n a t o d a l inconscia o p p o s i z i o n e a l l ' I o , r i t e n e n d o t u t t a v i a d i essere
karma, a n z i deve separarsene, se v u o l e e s p r i m e r e l a p r o - l ' I o : i n realtà o p e r a c o m e rifless o d e l l ' I o , f o n d a n d o s i n o n
p r i a essenza. E ' l a p a r t e d i sé n e l l a q u a l e sorge predialet- s u l l ' I o , m a s u l l a coscienza d e l l ' I o , cioè s u l s u p p o r t o della
ticamente i l pensiero. n a t u r a fisica, s u l passato, s u g l i i s t i n t i : c o n ciò r e n d e n d o
necessario l ' a s p e t t o i n f e r i o r e d e l karma, i l m a l e , l a m a l a t -
I l p e n s i e r o è l'attività i n t e r i o r e c h e , r i p e r c o r s a s i n o
t i a . D e v e collegarsi c o n l ' I o p e r superare i l m a l e , l a m a -
alla o r i g i n e , n o n conduce alla n a t u r a psicofisiologica, cioè
l a t t i a : d e v e scorgere i n sé l'attività p u r a , i n d i p e n d e n t e d a l
al passato, o a l karma, bensì alla p r o p r i a essenza i l l i m i t a -
passato, dagl i i s t i n t i , d a l karma: d e v e riconoscere l ' a p r i o -
t a m e n t e sovrasensibile: r i s a l e n d o i l f l u i r e d i questa, l o spe-
r i a s s o l u t o , i n c u i l ' I o è p r e s e n t e : deve scorgere l ' a t t i -
rimentatore incontra l ' I o come potenza originaria. Egli
vità c h e n o n h a b i s o g n o d i uscire d a se stessa p e r essere
può realizzare l a libertà u n i c a m e n t e m e d i a n t e i l p e n s i e r o
una c o n l'essenza d e l m o n d o , n u l l a a v e n d o f u o r i d i sé c o n
che s u p e r i i n sé i l l i m i t e cerebrale. I n q u a n t o m e d i a n t e
cui n o n possa i d e n t i f i c a r s i . T a l e attività è i l p e n s i e r o .
i l p e n s i e r o può r e n d e r s i i n d i p e n d e n t e dalla n a t u r a , dalla
psiche, d a l passato, e o p e r a r e d i là d a i l i m i t i d e l karma, I l p e n s i e r o c h e i g n o r i l a p r o p r i a essenza, u n a c o n
egli h a n e l p e n s i e r o l ' i n i z i a l e attività g u a r i t i v a . l'essenza delle cose, lascia f u o r i d i sé l'essere, i l m o n d o ,
l'oggettività, l a M a t e r i a : n o n può n o n d i p e n d e r e d a que-
N e l l a forza-pensier o l ' I o può e s p r i m e r e d i r e t t a -
s t i : t e n t a c o n o s c e r l i , m a n o n può, perché n o n h a s u f f i -
m e n t e l a p r o p r i a d i r e z i o n e cosmica, u n i f i c a n t e l'ele-
ciente coscienza d i sé p e r a v v e r t i r e c h e l i h a d i c o n t r o a
m e n t o t e r r e s t r e c o n i l f l u i r e delle f o r z e s u p e r i o r i estrater
né già p e n s a t i , e p e n s a t i f u o r i d e l l a identità c o n c u i c o m i n -
r e s t r i : m e n t r e g l i è n o r m a l e e s p r i m e r s i i n d i r e t t a m e n t e me-
cia a p e n s a r l i . N o n scorge l ' i n i z i o d i sé, i l p r i m o m o t o i n
d i a n t e i l karma, g l i i s t i n t i , i v e i c o l i d e l passato. N e l l a m i
cui è i n d i p e n d e n t e d a l passato, o d a l già p e n s a t o.
sur a i n c u i m a n c a d i v e i c o l o cosciente, i n q u a n t o i l pen-
siero s i l i m i t i alla coscienza d i a l e t t i c a incapace d i a v v e r t i l e I l p e n s i e r o , n e l l a essenza, è i l presente i n t e m p o r a l e
e veicolare l e f o r z e d i t r a s m u t a z i o n e , l ' I o d e v e s e r v i r s i del in c u i t u t t o è s u l p u n t o d i nascere, t u t t o è ancora d a p e n -
karma, degli i s t i n t i , degli i m p u l s i d e l passato, ossia d i serie l a r e e perciò n u l l a può d a r s i c o m e estraneo, o i n c o n o s c i-
d i t r a u m i r a d i c a l i : i l c u i c o m p i t o è c o n d u r r e l ' u o m o a fan- bile d a conoscere. Q u e s t o p e n s i e r o può pensare i l m o n d o ,
appello alle f o r z e s u p e r i o r i della coscienza, cioè a l l ' I o . perché già i n sé è l'essenza d e l m o n d o : può p e r a u t o p e r-
74 / G u a r i r e con il p e n s i e r o // p e n s i e r o r i s a n a t o r e / 75

cezion e scop rire c h en o n p o t r eb b e m u o v e r e alla con oscen - t e l ' a t t o l o g i c o l a s u a c o e r e n z a c o n sé: d a q u e s t a c o e r e n z a ,


za d el m o n d o , se i l m o n d o g li fosse estraneo, se p en san d o il con ten u to p u r o , com e valore sp iritu ale, risu on a nei gra-
n o n avesse fid u cia d i p en sare i l v er o , i n q u a n t o m u o v e d i s u p e r i o r i d e l l ' a n i m a . D a l l i v e l l o p iù b a s s o , i l p e n s i e r o
d a l l a p r o p r i a e s s e n z a : d e v e c o n o s c e r e l ' e s s e n z a d i sé, p e r p u ò o p e r a r e s p i r i t u a l m e n t e g r a z i e a l l a s u a ob iettiv ità , o a l
con oscere l'essenza d el m o n d o . p o s s e s s o d e l p r o p r i o p r o c e d i m e n t o l o g i c o , cioè m e d i a n t e
N o n c o n o s c e r e l ' e s s e n z a d i sé è p e r i l p e n s i e r o d i v e - la co n ce n t r a z io n e . L a co n ce n t r a z io n e d i v i e n e l a v i a d ella
n ir e veicolo d ello Sp ir it o d ella M e n z o g n a , an ch e se m u o v e l i b e r a z i o n e d e l p e n s ie r o , a q u a ls ia s i l i v e l l o , q u a l i ch e sia n o
seco n d o logica f o r m a l e : s u b o r d in a r e l o Sp i r i t o alla n a t u r a , gli i m p e d i m e n t i p sich ici.
a l p a s s a t o , a l l a p a r v e n z a , s u b i r e c i e c a m e n t e i l karma, a l i - L a f o r z a r ea le d e l p e n s ie r o co n s is t e n e l s u o p o t e r agi-
m e n t a r e i l m a l e , l a m a l a t t i a , l a c o r r u z i o n e d e l l e f o r z e . Così r e i n d i p e n d e n t e m e n t e d a lla n a t u r a p sicofisiologica, realiz-
è co m p it o d ell'a n i m a r a z i o n a l e r i d u r r e l o Sp ir i- zan d o i l m o m e n t o d ella p r o p r ia a u t o n o m ia d al grad o i n
tu ale a u n lu ssu reggiante sap ere t r a t t o d a lettu r e rigu ar- cu i m u o v e , a qu ello im m ed ia t a m en t e su p eriore, d al qu ale
d a n t i l o Sp ir it o , p iu t t o s t o c h e d a p ercezion e p u r a , o isp i- d ovrà p o i u l t e r i o r m e n t e l i b e r a r s i , s i n o a l l i v e l l o a u t e n t i c o
r a z i o n e . L ' a n i m a r a z i o n a l e , o v e n o n sia s t r u m e n t o d e l l ' a n i - d e l l ' a n i m a co s cie n t e . P e r c u i n o n s i può d i r e ch e, m e d i a n -
m a c o s c i e n t e , h a i l co m p i t o d i asservire i l p en siero te i l p en siero, s i t r a t t i d i con segu ire u n d e t e r m in a t o grad o
al p en sato, a l con osciu to, a l f a t t o , alla n o z io n e ap p resa, d i liber tà c o m e u n p u n t o f i s s o d i r i f e r i m e n t o , ben sì d i
im p e d e n d o g li d i realizzare l a p r o p r ia n a t u r a or ig in a r ia . attu are u n p rocesso in t en siv a m en t e d in a m ico , sem p re i n -
N e l l a z o n a p iù e l e v a t a d e l l ' a n i m a , c o n s o n a n t e c o n c o m p i u t o , d i a scesa l i b e r a t r i c e d a u n g r a d o a u n a l t r o , s e -
l'Io , i l p en siero h a m o d o d i realizzare l a p r o p r ia n atu r a c o n d o l a c o e r e n z a d e l p e n s i e r o c o n sé e l ' i n t e n s i f i c a z i o n e
o r i g i n a r i a . T u t t a v i a , i l p e n s i e r o è t a l e c h e può r e a liz z a r e d e l l a c o s c i e n z a p e r c e t t i v a d e l p r o p r i o m o t o l o g i c o . Per ciò
a o g n i grad o l a coeren za co n l a p r o p r ia n a t u r a origin aria, l a v i a d e l l a « F i l o s o f i a d e l l a Lib er tà » è u n a v i a a p e r t a a
ascen d en d o d a ll'a n im a senziente a ll'a n im a razion ale e dal tu tti, d a qu alsiasi liv ello m u o v a l'in d iv id u a le p en siero,
l' a n im a razion ale a ll' a n im a coscien te. M e n t r e i l sen tim eli s e c o n d o g r a d i d i v e r s i d e l p r o c e s s o d e l l a liber tà . I l q u a l e
t o e l a volon tà n o n h a n n o a l c u n a p ossibilità d i a s c e s a SI cu lm in a n ella realizzazione d ella n a t u r a p r im o r d ia le d e l
n o n m e d i a n t e i l p e n s i e r o , i l p e n s i e r o h a l a p ossibilità d i p ensiero, in v e r o p resente a o g n i grad o. I lp en siero s i tra-
r ea liz z a r e l a p r o p r i a n a t u r a s u p e r io r e m e d i a n t e l a coeren za sfo r m a i n v eicolo d e l D i v i n o n e l l ' u m a n o , grazie a l s u o
v o lit iv a con i l p r o p r i o p u r o m o v i m e n t o . Ta le coeren za £ d a r r e d a l D i v i n o , là d o v e n o n è a n c o r a c o s c i e n z a p e n s a n t e ,
o g n i v o l t a l a co s cie n t e scelta i n t u i t i v a s e co n d o l a p r esen za o c o s c i e n z a d e l l ' I o . A t t i n g e a l l a p r o p r i a o r i g i n e , così d a
d ell'Io nell'anim a, relativa a u n d eterm in ato svilu p p o r i s o n a r e i n a l t o c o m e i n b a s s o s e c o n d o l o S p i r i t o , allorch é
interiore. realizza n o e t i ca m e n t e i l p r o p r i o m o t o . E ' q u e s t o p e n s ie r o
M o v e n d o d a llo Sp ir it u a le , i l p en sier o a qu alsiasi li ch e, p o r t a t o i n c o n t r o a l l e c o s e , a g l i e n t i , a i t e m i , a l l e i d e e ,
v e l l o d e l l ' a n i m a , a n c h e i l p iù b a s s o , p u ò r e a l i z z a r e m e d i a l i u l t i la l a v e r a c o n o s c e n z a .
76 / Guarire con il pensiero 77 pensiero risanatore / 11

Liberazione del pensiero: la via all' Io c h e p u r e s i s t e , c o m i n c i a c o l v e d e r e t a l e realtà f u o r i d e l


p e n s ie r o c h e l a p e n s a : a l t r i m e n t i n o n s a r e b b e cap ace d i
I l m o n d o s i dà c o m e p e r c e z i o n e s e n s i b i l e , m e d i a n t e p e n s a r e , n o n t r a r r e b b e d a sé l a f o r z a f o r m a t r i c e d a c u i
u n a f o r m a c h e n e l l a s u a m obilità a p p a r t i e n e a l l e c o s e , m a n asce i l p e n s i e r o e ch e, c o m e f o r z a , i n c o n s c i a m e n t e v i e n e
s i m u l t a n e a m e n t e flu is ce d a lla coscien za. U n r ice r ca t o r e d i co n t in u o sm ar r ita d a l p ensiero. C o m in cia c o l trarla
con sap evole d ev e p o t er a v v e r t ir e u n tale sorgere sin tetico co m e veste d el m o n d o e cred e c h e s i a f o r m a d i u n con te-
d e lle f o r m e e d e i c o l o r i d e l m o n d o . L e cose e s is t o n o , m a n u t o c h e s t a o l t r e i l p e n s i e r o , m e n t r e ciò c h e c e r c a
i l l o r o e s i s t e r e n o n è i l l o r o m e r o a p p a r i r e , ben sì a n z i t u t t o o l t r e , i n realtà è p r i m a . L a realtà e s t e r i o r e h a c o m e e s s e n -
il l o r o d a r s i a l So g g et t o c h eg u a r d a e con osce: secon d o l a I z ai l m o t o or igin ar io d el p ensiero.
f o r m a a lla q u a l e co o p e r a l ' i m m e d i a t a coscien za. S i r ea liz -
I l v er o « oltre » è l'in tern a forza d el p ensiero, l a p o-
za u n d arsi recip roco: d e l co n t en u t o d e l m o n d o e d ella
tenza d i q u ella f o r m a , c h e l o s p e r im e n t a t o r e an cora n o n
coscien za d e l l ' I o : q u est o d a r si r ecip r oco è l' a t t o o r ig in a -
sa p e n s a r e c o m e c o n t e n u t o . N o n può p e n s a r l a c o m e c o n -
r io d e l l ' I o , in co n sa p ev o le. L a coscien za n ecessita d ell'in -
t e n u t o , p erch é r i t i e n e a v e r e n e l p e n s i e r o u n c o n t e n u t o c h e
c o n t r o c o n l e c o s e , p e r e s p r i m e r e l a p r o p r i a attiv ità f o r -
n o n è p e n s i e r o , m a e v e n t o , c o s a , s e n s a z i o n e , realtà f i s i c a
m a l e : i n r ealtà, p e r e s p r i m e r e q u a l c o s a c h e è i l p r o p r i o
I o m etafisica: u n co n t e n u t o c h e sem b r a i lco n t e n u t o reale,
c o n t e n u t o . Q u e s t o c o n t e n u t o essa può a scet ica m en t e r ico -
m a c h e è reale solo i n q u a n t o sorge co m e p en sier o. N o n
n o s ce r e i d e n t i co a q u e l l o essen ziale d e lle cose, d i c u i l e
esiston o sen sazion i co m e sap ore, s u o n o , color e ecc., c h e
cose m a n c a n o : essa l o e s p r i m e d a p p r i m a c o m e f o r m a
I si d ia n o im m e d ia t e com e n ell'an im ale, i lqu ale i n effetto
del lor o supposto contenu to.
solo d a qu esta im m e d ia t e z z a è m o sso : tale im m e d ia t e z z a
Q u e s t o c o n t e n u t o è s e m p r e l'« alterità » p e r i l p e n - n ell'u om o è u n a con i l p ensiero e n o r m a lm e n t e vien e tra-
siero c h et u t t a v i a l o costitu isce, cr ed en d o d i essere l a fo r - s fo r m a t a i n p en sier o. L a sensazione d iv ie n e esp erienza u m a -
m a d i e s s o , m e n t r e i n r ea ltà , c o m e p e n s i e r o , è i l c o n t e n u t o na, i n q u a n t o assurge a co n t e n u t o in t e r io r e : o v e n o n a t t u i
v e r o . Q u a l e c h e s i a l' o g g e t t o , n o n esiste i n v e r o c o n t e n u t o la le c o n t e n u t o , l ' u o m o m e d i a n t e l e s e n s a z i o n i sca d e n e l -
d i p en siero, c h e n o n s ia p en siero. L a n o n con oscen za d i l'u m ano-anim ale: corrom p e an ch e la propria natura
q u e s t a r ea ltà , r e n d e d i c o n t i n u o s m o r t a o m b r a d i sé i l anim ale.
p e n s ie r o : u n a serie d i o m b r e , l a c u i r e la z io n e n o n può n o n I l m o n d o reale co n l e su e f o r m e , i su o i co lo r i, i l su o
essere l a con n ession e logica: i l s u r r o g a t o c o n t i n u o d ella m o v i m e n t o , i su oi d r a m m i , v en en d o conosciu to, d iv ien e
con n ession e essenziale, assen te. sem p re tu tto vita in ter ior e, p ensiero. M a l ' u o m o d all'iner-
L a c o n n e s s i o n e v e r a è i g n o r a t a , p erch é n o n ^ i e n e te p e n s ie r o , p er q u a n t o f i l o s o f o o scien z ia to, n o n l o a v v e r -
a v v e r t i t o i l p assaggio d a p en sier o a p en sier o n e lla su a p u r a te: cr e d e d i a v e r e a ch e fa r e c o n cose, c o n f a t t i , c o n d et er -
v italità. Q u e s t a p u r a v italità è l a realtà d e l p e n s i e r o . M a m i n a t e r ealtà. I g n o r a l a p r o p r i a d e t e r m i n a z i o n e : i g n o r a
l ' u o m o m o d e r n o , p o n e n d o s i d i n a n z i a l l a realtà e s t e r i o r e , c o m e c o n o s c e i l m o n d o : p erciò è d o m i n a t o d a l m o n d o , d i
II pensiero risanatore / 79
78 / Guarire con il pensiero

c o n t i n u o v i e n e s o p r a f f a t t o d a l m o n d o : e ciò t r a d u c e i n vi t a b i l e ch e s i lasci c o n d iz io n a r e d a lla su p p o st a o p en sat a


necessità p r a t i c a , s c i e n t i f i c a , p o l i t i c a . E g l i c r e d e t r o v a r s i realtà d e l m o n d o , i n q u a n t o n o n è c a p a c e d i a f f e r r a r e s e
d in a n z i u n c o n t e n u t o ch e n o n sia p en sier o, a lt r o d a l p en - s t e s s o , l a p r o p r i a realtà: l ' u n i c a c h e s i t r o v i a d a v e r e i n
siero: c o n t e n u t o ch e r it ie n e co n cr et o , r isp e t t o a l p e n sie r o sé. U n s i m i l e c o n d i z i o n a m e n t o t u t t a v i a è s e m p r e p e n s i e -
ch e ap p ar e a st r a t t o . C o n t e n u t o c h e egli sen t e i l b iso gn o r o , m a in ver so, com e pot en ziale in t e r io r e.
d i appren d ere, d i possedere com e n o z io n e , com e u n con o- Q u e s t o p e n s ie r o r eca c o m e i n t i m o t e ssu t o l e st esse
s c i u t o i n d i p e n d e n t e d a l c o n o s c e r e , a p p a r e n d o i n sé c o m - gr a d a z io n i d i fo r z a d i c u i è c o s t i t u i t o i l m o n d o d a llo sp ir i-
p i u t o : i n realtà s e p a r a t o d a l v i v o c o n o s c e r e , a n z i o p p o s t o t u a l e a l s e n s i b i l e : cioè l e g r a d a z i o n i d e l l a f o r z a l a c u i a l i e -
a d e s s o , e i n t a l m o d o c o s t i t u e n t e i l t e s s u t o d e l Sa p e r e . n a z io n e a l l i ve l l o sen sibile d ivie n e , n e l l ' a n i m a , b r a m a d el-
I n t a l m o d o l ' u o m o m o d e r n o c o n i l Sa p e r e s i t a g l i a l'a p p a r ir e sen sibile, co st it u z io n a le p a t e m a d ell'irreale
reale, i s t i n t o , p assion e. A t ale l i ve l l o d i d e s t it u z io n e d e l
f u o r i d e l l a realtà, n o n e n t r a i n e s s a : s i t r o v a s e m p r e d i
p en sier o , i l vo le r e d e l l ' u o m o n o n m u o v e se n o n m e d ia n t e
fr o n t e c o n t e n u t i ch e, co m e t a li, vie t a n o a l p en sier o d i
i m p u l s i d i b r a m a , c h e n u l l a h a n n o a ve d e r e co n i l reale
e s s e r e ciò c h e i n v e r o è r i s p e t t o a d e s s i , n e l l ' e s s e n z a : l a
voler e.
l o r o realtà. M a q u e s t a è l a r a g i o n e r a d i c a l e d e l l o e r r o r e
u m a n o , o d e l l a verità d i c o n t i n u o r i d o t t a a l l i m i t e e g o i c o , I n q u a n t o n o n vive , qu est o pen siero gen era i l m ale
c h e o p p o n e u n a s p e t t o v e r o d e l l a realtà a u n a l t r o a s p e t t o d e ll' a n im a : q u a n d o n o n s i fa veico lo d e l p r o p r i o con t e-
p a r im e n t i ver o, gen eran do d i co n t in u o l a lo t t a t r a u o m o n u t o , q u a n d o n o n m u o v e se co n d o i l p r o p r i o p u r o essere.
e u o m o , t r a g r u p p o e g r u p p o : l o t t a p e r u n a realtà d i c o n - Allorché m u o v e s e c o n d o i l p r o p r i o p u r o e s s e r e , è l ' e s s e r e
t i n u o s u p p o s t a e i n sé f o r t e d e l s u o e s s e r e s o t t r a t t a a l d e l m o n d o , d elle cose, d e gli e ve n t i , d elle p e r c e z io n i: d i -
pen siero. vie n e i l c o n t e n u t o d i c u i esige r i e m p i r s i o g n i cosa, o g n i
T u t t o ciò c h e è s o t t r a t t o a l p e n s i e r o , o s s i a n o n c o m - e v e n t o , o g n i p e r c e z i o n e , p e r d i v e n i r e realtà. L e c o s e , g l i
p e n e t r a t o d e l p r o p r i o c o n t e n u t o i n t e r i o r e , n o n può n o n e ve n t i, i m o t i d e ll' a n im a , p r i vi d i t ale c o n t e n u t o , cost i-
e s s e r e o g g e t t o d i b r a m a . Ciò c h e n o n è p e n e t r a t o d a l t u iscon o i l m a le , l'e r r o r e . L' o r i g i n a r i o m o v i m e n t o d e l p en -
s i e r o è s e m p r e l a verità: m a d i v e n e n d o r i f l e s s o , i l p e n s i e -
p en siero, r i m a n e fu o r i a d o m in a r e l ' u o m o co m e pen siero
r o m u o v e n e lla d ir e z io n e in ver sa a q u e lla d e l p r o p r i o
c h e e g l i n o n s a p e n s a r e . I l r e a l e i n v e r o n o n può e s s e r e
e s s e r e : n o n può c o s t i t u i r e i l c o n t e n u t o i n t e r i o r e d i c u i
p e n e t r a t o d a l p e n s i e r o c h e t r o v a q u e s t o r e a l e d i c o n t r o .1
n ecessit a l a p e r ce z io n e , p e r d a r l u o g o a l ve r o co n o sce r e .
sé, bensì d a l p e n s i e r o c h e p e r c e p i s c e l a p r o p r i a r e a l t à
e perciò p e r c e p i s c e s e s t e s s o c o m e c o n t e n u t o i n t e r i o r e d e l La red en zion e d i questo m ale e d i quest o errore,
l e co se. N o n e sist e c o n t e n u t o d e l m o n d o n e l l a m e n t e d el- c o m e s u p e r a m e n t o d e l l a c o n d i z i o n e r i fl e s s a d e l p e n s i e r o ,
l ' u o m o , c h e s i a c o s a o m a t e r i a o realtà a l t r a d a l p e n s i e r o : epperò d e l l a a p p a r e n t e materialità e molteplicità d e l m o n -
m a quest o pen siero, n e ll' u o m o razion ale, o u o m o m o d e r n o , d o , è i l m o t o s t e s s o d e l p e n s i e r o , r i t r o v a t o i n sé c o m e
è l ' o m b r a d e l s u o e s s e r e , n o n è e s s o s t e s s o realtà: è i n e c o n t e n u t o r ich iest o d a o g n i percezion e. E ' i l con cet t o svin -
80 / Guarire con il pensiero II pensiero risanatore / 8 1

colat o d all'ogget t o, o d a l t em a, l'in t u iz io n e p u r a, l'id ea, q u a le d a l p r o f o n d o t u t t a v i a an ela all'essen za: è n a t u r a


n o n n e l l a f o r m a d i a l e t t i c a , bensì n e l m o m e n t o v i v e n t e , s e n z i e n t e , a p p u n t o perché p r i v a d i e s s e n z a . M i n i m a m e n t e
capace d i in t e gr a r e l a p er cezion e d e l t e m a , o d e ll'o gge t t o , ch e accolga l'esser e d e ll'e sse n z a , l ' u o m o sen t e l o Sp i r i t o
m a , c o m e t a le , n o n co n sa p evo le . L a c o n c e n t r a z io n e , c o m e v i v e n t e i n essa e n e l l a n a t u r a s e n z ie n t e r ico n o sce l a v i t a
ascesi d e l p e n s i e r o , l o r e n d e co n sa p e vo le . L a r e d e n z i o n e a n im a liz z a t a , ch e ch ied e essere lib e r a t a , o n d e u m a n a m e n t e
è i l m o m e n t o vive n t e d el pen siero, ve d u t o , o vissu t o: i l il su o sen so u l t i m o è l a m o r t e : i n effet t o l o Sp ir it o
m ale d a r ed im er e è i l pen siero m o r t o , i l pen siero d ialet t i- t e n d e a c o m p e n e t r a r l a d'immortalità. L' a s c e t a a s s i s t e v i v o
co. I l m o m e n t o vi ve n t e d e l p en sier o è l'asso lu t o in d ia le t - a l l a p r o p r i a m o r t e . M a n o n v'è l i m i t e a l l a r e s u r r e z i o -
t i c o , c h e s fu g g e a l f i l o s o f a r e , perché n o n è p e n s i e r o , bensì n e , perché e n t r o l a s p o g l i a m o r t a d e l p e n s i e r o è i l p e n -
o r igin a r io p o t e r e d i lu ce d i o g n i en t e percepibile. s i e r o c h e m u o r e , e p r i m a d i m o r i r e v i v e , epperò può e sse -
r e s e m p r e r i v i s s u t o d a l l ' e s s e n z a . L ' u o m o s i può c o n t r a p -
A l l i v e l l o d i a l e t t i c o , d u e m o n d i , d u e possibilità o p -
p o r r e a lla p r o p r i a m o r t e , se r iesce a p e r ce p ir e , n e l p e n -
p o s t e , d u e polarità c o s m i c h e , s i p o n g o n o d i c o n t i n u o a l -
s i e r o l i b e r a t o d a l l a s p o g l i a m o r t a , l'identità c o n l ' e s s e n z a
l ' u o m o : l a v i a d e l l o S p i r i t o , o s s i a d i ciò c h e è l ' e s s e n z a d e l
d a c u i flu isce l a v i t a ch e v i v e , ch e n o n h a b is o gn o d i
p e n s i e r o , epperò d e l l a n a t u r a , e l a v i a e s c l u s i v a d e l l a n a -
morte.
t u r a , o s s i a d i ciò c h e n e c e s s i t a d e l l a s p o g l i a m o r t a d e l
p e n s ie r o , o d e lla d ia le t t ic a , p e r a ffe r m a r e l a p r o p r i a n eces- E g l i s i id e n t ifica o g n i vo l t a co n i l p en sier o ch e m u o -
sità a t t r a v e r s o l ' u o m o . T a l e dualità può e s s e r e s u p e r a t a r e: n o n su p p o n e ch e d e ve essere p r i m a v i v o , q u e st o p e n -
s o l t a n t o gr azie a lla e sp e r ie n z a ascet ica d e ll'e sse n z a , m a p er- siero, p er p o t e r m o r i r e , D o v e t ale p en sier o è v i v o , egli p er
m a n e d o m in a n t e a l n o r m a le livello dialet t ico. virtù d i identità può e l e v a r s i : g i o v a r s i d e l p o t e r e d ' i d e n -
L' e s s e n z a t e n d e a l i b e r a r e i l p e n s i e r o , l a n a t u r a t e n d e tità m e d i a n t e c u i p e r o r a s i i d e n t i f i c a c o n i l s e n s i b i l e .
a d a s s e r v i r l o : i n m e z z o a d e sse l ' u o m o è a r b i t r o d e l l a D e l p en sier o ch e i n l u i è vi ve n t e , egli per so lit o n o n
p r o p r i a s o r t e . E g l i può a t t u a r e u n a s c e l t a c o s c i e n t e , o v e h a c o s c i e n z a : d i v i e n e c o s c i e n t e là d o v e i l p e n s i e r o c e s s a
giu n ga a d is t in g u e r e l o Sp i r i t o d a lla n a t u r a , l'essen za d alla d i esser e v i v o : d o v e i l p e n s ie r o è m o r t o , r ifle sso o a s t r a t t o ,
f o r m a d i a l e t t i c a : può r e s t i t u i r e l a n a t u r a a l l o S p i r i t o . M a p r i v o d e l l a p r o p r i a L u c e , a l l a mercè d e l l a corporeità. E g l i
può a s s e r v i r e l o S p i r i t o a l l a n a t u r a : q u e s t o è i l p e r i c o l o : perd e d i c o n t i n u o l ' e l e m e n t o vi ve n t e m e d i a n t e c u i con ce-
q u e s t o è i l se n so d e lla c r is i d e l p r e s e n t e t e m p o , i n c u i gli p is c e i l p e n s i e r o , perché r i t i e n e a v e r e q u e s t o p e n s i e r o d o v e
è d at o lib e r o u so d elle p ot en ze m e n t a l i , com e n o n è m a i i n ve c e e s s o è già m o r t o , è d i v e n u t o d i a l e t t i c a : è i l r i f l e s s o ,
a vve n u t o n e i t e m p i t rascorsi. l'op p ost o d e l p en sier o , ch e t u t t a vi a egli assu m e co m e p en -
N o r m a l m e n t e , n o n v'è f o r m a d i a l e t t i c a , o s p o g l i a siero. Q u e s t o p en sier o se m b r a p e n sa r e u n c o n t e n u t o , m a
m o r t a d e l p e n s ie r o , ch e p r i m a n o n s i a o n o n s i a st at a es i n realtà n o n l o p e n s a , perché o g n i v o l t a d i a l e t t i c a m e n t e
s e n z a v i v a . E s s e n z a i n c u i a f f i o r a u n a v i t a a c u i n o n può elu d e i l p r o p r i o essere v i v o , p e r l a p a r ve n z a d i q u e l co n -
n o n o p p o r s i l ' a l t r a v i t a , q u e l l a d e l l a n a t u r a s e n z i e n t e : In k ' n u t o : c o n t e n u t o ch e è t a le so lo c o m e p e n s ie r o r ifle sso ,
82 / Guarire con il p e n s i e r o I l p ens i ero risanat ore / 83

cioè c o m e f o r m a r i f l e s s a : c o m e f o r z a p e r d u t a d e l l a f o r m a . m a c o m e t a l i i n c o n s c i a l l ' u o m o . Ciò c h e i n v e c e è v e r a m e n -


N o n esiste i n v e r o co m e co n t e n u t o . te in d ivid u ale n ell'u om o, è l'in t im a forza d ell'Io, o i l Lo -
I l v e r o essere d el p en siero è i l su o e s s e r e : quello gos. C o m p r e n d e r e questa d istinzione è fon d am en tale.
ch e cessa d i e s s e r e , p e r f a r s i f o r m a d e i c o n t e n u t i s e n s i b i l i , L ' a s c e t a d e v e i d e n t i f i c a r e i l p u n t o i n c u i può s p e r i m e n -
o d ella n a t u r a sen zien te-razion ale, d ialettica. L' a r t e d el- t a r e i l p en sa r e c o m e essere. Se cer ca i l p u n t o i n c u i esi-
l ' a s c e t a è f a r e s s e r e i l p u r o p e n s i e r o , p erch é s o l t a n t o q u e - sten d o egli v e r a m e n t e com in cia a d essere, t r o v a i l p ensare,
sto f a risorgere i l co n t e n u t o d el p ercep ire, e so lt a n t o i n n o n t r o v a M a t e r i a , o s e n s a z i o n e , o e s t e r i o r e oggettiv ità:
q u e s t o esser e e g li esiste. N o n esiste n e l l a d ia le t t ica , m a tr ov a i l pensare n o n d ialettico, com e essenza: p i ù c h e
n ep p u r e nelle sensazioni, m a i a ffer r a b ili com e co n t e n u t i p e n s i e r o .
d i v i t a , ep p erò s u s c i t a t r i c i d i b r a m a . I n realtà m e d i a n t e L a M a t e r i a è l a M a t e r i a c h e egli p ercep isce, l a sen-
le sen sazion i, i l n on -essere d e l m o n d o ch ied e d i essere, sazione è l a sensazione i n cu i egli sen te se stesso, l a v i t a
ossia d i sor ger e c o m e p e n s ie r o v i v e n t e n e l l ' u o m o . è q u e l l a i n c u i e g l i v i v e : l'obiettiv ità è s e m p l i c e m e n t e
N o n v 'è p o t e r e u m a n o s u l l a T e r r a , c h e n o n s i a p o - q u ella d e l c u i d i v e n i r e egli a v v e r t e n ella coscien za i l
t e r e d i p e n s i e r o , cioè d i p e n s i e r o c a p a c e d i c r e a r e , o d i p rocesso. M a q u esto p r ocesso d e l d iv e n ir e è i l s u o p en -
con cep ire i lp o t er e d ella Cr ea z io n e. L'esser e d e l m o n d o è s i e r o , c o i n c i d e n t e c o n i l m o v i m e n t o d e l l a r ea ltà : n o n v 'è
il p en sier o c h ev i v e co m e p o t er e creatore. O g n i v o l t a c h e M a t e r i a , o sensazione, o v it a , c h e n o n abbia co n t e n u t o
l ' u o m o v ed e qu esto essere f u o r i d il u i , n o n v i v e : v ed e u n d all'id en tità d e l p e n s i e r o . S e n z a q u e s t a , l a realtà g l i s i p r e -
d iv e n ir e e cr ed e scorgere a l l ' i n t e r n o d i esso u n essere, m a sen terebbe com e u n in siem e d ip ercezion i senza nesso.
qu esto essere è i l su o p en siero, l' in t e r n o m o v i m e n t o d e l
V' è u n p u n t o i n c u i l ' u o m o c o g l i e i l p r o p r i o e s s e r e
m o n d o c h e d i v i e n e . Q u e s t o d i v e n i r e e g l i può s e g u i r e s o l- c o m e i n i z i a l e p a l p i t o d i v i t a , p r i m a d e l q u a l e n o n c'è a l t r o
t a n t o c o m e m o t o e t e r ico d e l p e n s i e r o : n o n può a v e r l o n e l ch e esso m e d e s i m o , i l s u o i d e n t i c o esser e i l l i m i t a t a m e n t e
sem p lice p ercep ire, o n el m e r o p en siero riflesso. I n q u a n - s o g g e t t i v o , p erciò u n i v e r s o . E ' i l p u n t o i n c u i e g l i s e n t e
t o egli n o n ricon osce q u esto i n t e r n o m o v i m e n t o , o n o n d i essere, co m in cia a d esistere co m e essere i n d i v i d u a l e :
lo realizza com e a t t o v o lit iv o , i l m o n d o co n l a su a b r u t a p r i m a n o n v 'è c h e i l n u l l a c o s m i c o , i l v u o t o c o s m i c o d a l
n ecessità s i a f f e r m a s u l u i . I l m o n d o i n v e r o p e r m a n e l e g a - qu ale egli s i sen te n ascere co m e d a u n a m a t r ice c h e è i l
t o alla p r o p r i a m a t e r i a l i t à , a cau sa d e l p en sier o suo stesso essere, d o v e com in cia a essere, i n q u a n t o è u n
impotente. I o . I n q u e s t o c o m i n c i a m e n t o , s e è asceta co s cie n t e , eg li
L ' a r t e d e l l ' o p e r a t o r e i n t e r i o r e è f a r sì c h e i l p e n s a r e può c o m i n c i a r e a r e a l i z z a r e c o m e e v e n t o i n d i v i d u a l e l ' i d e n -
m a n ife s t i i l p r o p r i o p u r o essere, qu ale è p r i m a c h e d iv e n tità c o n i l p r o p r i o e s s e r e p r e - u m a n o o s u p e r u m a n o , i l
g a p e n s i e r o i n d i v i d u a l e . I l p e n s i e r o s i m a n i f e s t a bensì Logos. I l su o essere i n d i v i d u a l e n asce i n q u e l p u n t o , m a
c o m e i n d i v i d u a l e , m a i n realtà i n sé è s u p e r i n d i v i d u a k - , ila t a l e p u n t o e g l i può s p e r i m e n t a r e c o m e n o n i n d i v i d u a l e ,
o i m p e r s o n a l e : i c o n c e t t i s o n o v e r a m e n t e « u n i v e r s a l i », m a u n iv er sa le, i l p en siero: egli s i sen te essere i n u n p en -
8 4 / Guarire con il pensiero II pensiero risanatore / 85

sare c h e nasce d a l c o s m i c o n u l l a , n o n a v e n d o a l t r o essere rando l'originari o m o v i m e n t o n e l p r o p r i o concepire, p r i m a


p r i m a d i sé. Perciò c o m i n c i a a r i t r o v a r s i n e l l ' i n t e r o che n e l m o n d o .
Universo. L ' a p r i o r i assoluto, i l f o n d a m e n t o p u r o , c h e l a ricer-
T a l u n i sognanti cercatori, o mistici ingenui, credono ca d i o g n i verità p r e s s u p p o n e , è l ' i d e a , o i l p e n s i e r o p u r o :
che a questo p u n t o i l c o m p i t o consista n e l « dissolversi n o n a v e r s p e r i m e n t a t o t a l e f o n d a m e n t o , n o n già s p e c u l a -
n e l l a totalità u n i v e r s a l e », o d i « a n n i e n t a r s i n e l l a c o s c i e n - t i v a m e n t e , bensì m e d i a n t e ascesi, h a i m p e d i t o a l l ' I o l ' e s p e -
z a c o s m i c a »: q u e s t a è i n v e r o u n a r e t o r i c a , i n q u a n t o è rienza del Logos come evento individuale: h a portato l'in-
u n a impossibilità i n t e r i o r e . U n a n n i e n t a m e n t o , c h e s i a t r a - d a g a t o r e m o d e r n o a u n r a p p o r t o e r r o n e o c o n l a realtà.
s c e n d i m e n t o d i sé, p e r e s s e r e v e r o , e s i g e u n S o g g e t t o , m a N e l s i s t e m a h e g e l i a n o , c h e s p i r i t u a l m e n t e è i l più o r g a n i -
u n S o g g e t t o b e n più f o r t e e più c e n t r a t o d e l l ' o r d i n a r i o , co, i l p r i n c i p i o p u r o , m a l g r a d o r i s u l t i l u c i d a m e n t e i d e n t i -
perché p o s s a s p e r i m e n t a r e s e s t e s s o o l t r e i l n u l l a . L a v i a ficato, viene ancora u n a v o l t a posto fuor i dell'atto inte-
d e l l ' u o m o è l'« I o », c h e d i v e n g a v e r a m e n t e l ' I o , s e m p r e riore d e l soggetto. L a d u a l i t à tesi-antitesi n o n viene
più I o , p e r a t t u a r e l a p r o p r i a verità, cioè l a p r o p r i a essen- superata dalla sintesi, i n quanto questa sintesi è u n a risul-
z a i n a l t o , l a p r o p r i a santità i n b a s s o . M a l a v i a d e l l ' I o tante, n o n u n apriori.
è l a via d e l pensiero vivente. Questo apriori è sfuggito a l filosofo, che si pone i l
compito d i filosofare, piuttosto che d i sperimentare i l pen-
siero: e g l i n o n m u o v e se n o n n e l p r o d o t t o d i a l e t t i c o , anche
quando crede andare all'origine del pensiero. L a Forza-pen-
Il pensiero vivente
siero è l'antecedente p u r o , d ' o n de h a o r i g i n e o g n i creazio-
ne, l'antecendente nascente n e l l ' a n i m a d e l l ' u o m o c o m e
Questo pensiero è i n m o v i m e n t o , anzi è i l puro mo- f o r m a - p e n s i e r o : c h e e g l i h a r i f l e s s a , già m e d i a t a , già d i a -
v i m e n t o , i n c u i l ' I o v i v e , p e r c e p i s c e se s t e s s o c o m e essere, l e t t i c a , m e n t r e i n sé è l ' i m m e d i a t o a s s o l u t o , i n c u i
p e r c e p i s c e se s t e s s o c o m e d i v e n i r e . I l p u r o m o v i m e n t o è' l ' I o v i v e . N o n l ' e s s e r e né i l d i v e n i r e : n o n l ' e s s e r e , perché
s i m u l t a n e a m e n t e e s s e r e e d i v e n i r e . L ' i d e a può e s s e r e spe- l ' e s s e r e c h e n o n s i a p e n s i e r o e s c l u d e i l p e n s i e r o : né i l
r i m e n t a t a n o n come l a speculativa idea d e i filosofi, m ; i t l i v e n i r e , perché q u a l c o s a n o n d i v i e n e , s e i l p e n s i e r o n o n
come i l p u r o originario dell'anima, l'assoluto a p r i o r i m u o v e i n e s s o , o n d e l ' u o m o può c o n c e p i r e i l d i v e n i r e , i n
i n c u i s i sente nascere, secondo u n i v o c a v i t a , i l m o n d o . quanto connette m o m e n t o a m o m e n t o d e l m o t o che divie-
L'idea, come potere primigenio dell'anima, invero ne. E ' i n v e r o i l s u o m o v i m e n t o : i l m o t o c h e d i v i e n e n o n
n o n è stata conosciuta dalla filosofia, neppure d a H e g e l , è fuori del pensiero, m a entro i l pensiero, u n o con i l pen-
c h e i n essa a n c o r a v e d e u n i n s é , e s t e r i o r e a l l ' u o m o , siero, i n q u a n t o m o t o eterico. L ' u o m o o r d i n a r i o n o n per-
concependo, p r i m a d e l pensiero che l a pensa, i l m o v i m e l i cepisce i l m o v i m e n t o , bensì i l s u o r i s u l t a t o s e n s i b i l e , o s s i a
t o d i essa n e l l a n a t u r a e n e l l a l o g i c a : a n c o r a n o n a f f c i HÒ c h e è m o s s o : d a l m o s s o d e d u c e l ' i n c o r p o r e o m o v e n t e .
86 / G u a r i r e con il p e n s i e r o I l p ens i ero risanat ore / 87

C h e n o n p o t r e b b e essere m o v e n t e , se n o n fosse in co r p o r e o . d ota to d i attribu ti m etafisici. Q u est o m etafisico, n o r m a l -


L'assolu to in corp oreo, o p recorp oreo, l'assolu to m o - m e n t e c o n c e p i t o c o m e i n c o n d i z i o n a t o , i n realtà v i e n e c o n -
v en te a cu i possa attingere l ' u o m o com e a u n p r in cip io d i d i z i o n a t o d a l p e n s ie r o ch e l o con cep isce. So l t a n t o n e l p as-
r ealtà, è i l p e n s i e r o : n o n i l p e n s i e r o già m o s s o , ben sì m o - s a g g io d a l p e n s i e r o r i f l e s s o a l v i v e n t e , è p o s s i b i l e a scesa
v e n t e . M e d i a n t e l' o r g a n o cerebrale, i l p en sier o r iflesso è d a l fisico a l m e t a fis ico . A c o l u i c h e s p e r i m e n t a l'essenza,
in ev ita b ilm en te con d izion ato d alla n a t u r a corp orea, n o n il p en sier o v i v e n t e s i r iv ela l'an teced en te p r i m a d el qu ale
p o s s e d e n d o i l p r o p r i o m o t o d o v e è o r i g i n a r i o . I n realtà i l n o n può esser e r i t r o v a t a c o n d i z i o n e . L ' a n t e c e d e n t e p u r o
p ensiero p u r o è u n a conqu ista ch e equ ivale a l su p eram en - n o n può a m m e t t e r e u n a l t r o a n t e c e d e n t e , s e n z a c o n t r a d -
t o d e l l a n a t u r a f i s i c a e p s i c h i c a , ep p erò d i t u t t e l e c o n - d ir e se stesso.
t r o -im a g in i corp oree d ello Sp ir itu a le, i n cu i i l p en siero è U n cercatore d e llo Sp i r i t o , ch e o g g i a s p ir i a r ea liz z a r e
m o s s o d a lla p sich e m is t ica , p u r cr ed en d osi m o v e n t e . U n i n sé i l p u r o i n c o n d i z i o n a t o , t r o v a c h e i l p r i m o , a s s o l u t o ,
in tu ito d e l co m p it o in ter ior e, lu cifericam ente n e finge i l in con d izion ato d a l u i sp erim entabile, è i lpensiero: m a i l
c o m p i m e n t o , p e r i l q u a l e a n c o r a n o n v 'è m atu rità n e l l ' a n i - p en siero com e essenza. In d u b b ia m e n t e , se p rosegu e i n tale
m a , n o n s a g g e z z a , né a m o r e . d irezion e, t r o v a l ' I o , m a i n sostanza è l ' I o ch e m ed ia n t e
O c c o r r e i n t e n s i f i c a r e i l m o t o d e l p e n s i e r o , p e r sco- il p en siero in co n d iz io n a t o con segu e l a p r i m a im a g in e d i
p r i r e i n e s s o u n a v i t a c h e n o n v i e n e d a l c o r p o , né d a l l a sé. P e r v e n i r e a l l a s c a t u r i g i n e d e l p e n s i e r o è i n v e r o l ' i n i -
p s i c h e , m a d a ciò c h e l i t r a s c e n d e e p erciò l i d o m i n a . I n v e - z ia le esp er ien z a d e l l ' I n c o n d i z i o n a t o : n o n è a n co r a l'esp e-
r o , l o scop rire n e l p en sier o l'a p r io r i assolu to è i l p r in cip io r ien za reale, m a i l p r esu p p o st o .
d e l l a g u a r i g i o n e d e l l ' u o m o : né l a f i l o s o f i a , né d i co n s e - I l p e n s ie r o ch e p e n s i u n a n teced en te a se stesso, n o n
g u e n z a l a p sico lo g ia m o d e r n a , s o n o state cap aci, d i r a v v i- p u ò n o n e s s e r e l ' a n t e c e d e n t e d i ciò c h e c o m e t a l e p e n s a :
s a r e n e l p e n s i e r o l'a ttiv ità c h e n e l s u o m o m e n t o o r i g i n a r i o può t u t t a v i a p e n s a r l o , s e n z a a v e r c o s c i e n z a d e l p r o p r i o a t t o
s i p o n e f u o r i d e l m a l e d e l c o r p o e d e l l ' a n i m a , e r e c a p erciò a n t e c e d e n t e . Così i l p e n s i e r o c h e p e n s a i l m e t a f i s i c o , p u ò
c o n c r e t a m e n t e i n sé l a f o r z a s a n a t r i c e . c o n c e p i r e t a n t o m e t a f i s i c o q u a n t o può a t t i n g e r e a l p r o p r i o
Allor ch é l ' u o m o c o n c e p i s c e i l m e t a f i s i c o , o i l p u r ; ) essere m e t a fis ico , c h e è i l p r o p r i o sor g er e p u r o , l'an tece-
m e n t e sov r a sen sib ile, d i f f i c i l m e n t e riesce a i n t u i r e c h e i l d e n t e n e l l a i l l i m i t a t a p rofon d ità d e l l a s u a a n t e c e d e n z a . E '
reale m eta fisico n o n è i l co n t e n u t o c h e egli s i r a p p r esen e 11 p e n s i e r o c h e p u ò c o n c e p i r e D i o e t u t t a v i a m a n c a r e d i
i n p e n s i e r i , ben sì l ' o r i g i n a r i o p e n s a r e d a c u i m u o v e : l ' i n c o s c i e n z a d e l p r o p r i o p r i n c i p i o c o n c i p i e n t e , sì d a p r e s u -
t i m o , p r e d i a l e t t i c o p e n s a r e , c h e e g l i n o n v e d e , d i c u i noi m e r e d i cercare n e l p r o d o t t o con cettu a le, o n e lla
m a l m e n t e n o n è c o n s a p e v o l e . E g l i o r d i n a r i a m e n t e può av e l'orm a riflessa, l a d i m o s t r a z i o n e d ell'esisten za d i D i o . L a
r e c o s c i e n z a s o l o d e l p e n s i e r o r i f l e s s o , c a d u t o n e l l a forrmi cu i esistenza, n e l l ' u o m o m o d e r n o , i n i z i a l m e n t e n o n h a a lt r a
d ialettica. Q u e s t o n o n è m a i o r ig in a r io . U n m o n d o m eta p ossibilità d i d a r s i c h e c o m e p r i n c i p i o p u r o d e l p e n s i e r o :
f i s i c o n o n può e s s e r e t a l e , s e v i e n e p e n s a t o e c o m e t a l i n o n co m e p r o d o t t o d ialettico. N ell'essen za d ell'an teced en -
88 / Guarire con il pensiero // pensiero risanatore / 8 9

za, d i c o n t i n u o presente n e l p e n s i e r o c h e pensa, senza c u i istinto che ritrovi l'essenza , ritorna potenza positiva d e l
n o n s a r e b b e p e n s i e r o , già a f f i o r a l ' e s i s t e n z a d i D i o . volere.
« I l R e g n o d e i C i e l i è d e n t r o d i v o i ». Q u e s t o e v e n t o , I l M a l e n o n è c h e l ' e s s e r e p r i v o d i essenza. L ' e s s e n z a
però — è i m p o r t a n t e s c o p r i r e — è 1' u n i c o c h e n e l - è i l pensiero p u r o , n o n proiettato nella sua ombra dialet-
l ' u o m o possa essere i n d i v i d u a l e , a s s o l u t a m e n t e i n - tica. L'essenza è d i c o n t i n u o perduta nella dialettica, i l cui
dividuale, p u r sorgendo i n l u i dall'universale d e l pensiero, e s s e r r i f l e s s a i s o l a l e c o se f u o r i d e l S o g g e t t o c h e l e c o n -
dal s u p e r i n d i v i d u a l e dell'idea. I l r a p p o r t o c o n i l L o g o s è t e m p l a e l e v e d e i l l u s o r i a m e n t e c o r r e l a t e a se stesse: esse
i n d i v i d u a l e , perché u n i c o p e r o g n i s i n g o l o , i n s e n s o asso- m e d e s i m e riflesse i n sé. O n d e l a c o s c i e n z a n o r m a l m e n t e
l u t o : è i n ciascuno i l reale varco verso i l Sovrasensibile,
t r o v a d i c o n t r o a sé u n a realtà e s t e r i o r e c o m e m o n d o o p p o -
l a v i a r a d i c a l m e n t e p e r s o n a l e : i l D i v i n o c h e l ' u o m o può
s t o , i r r e v e r s i b i l e , d i c u i cerca r a g i o n i f u o r i d e l l a r a g i o n e
i n c o n t r a r e i n sé. I n realtà, p e r l ' a s c e t a m o d e r n o , i l S u p e r i n -
v e r a , c h e è l ' e s s e n z a : c o s t r u i s c e così l a C u l t u r a o p p o s t a
d i v i d u a l e nasce d a l l ' I n d i v i d u a l e . I l segreto p r o f o n d o del-
alla essenza.
l ' u o m o è l ' I n d i v i d u a l e : che si presenta n o r m a l m e n t e nella
S i m u l t a n e a m e n t e , p e r a n a l o g o m o t i v o , n o n v'è S c i e n -
f o r m a i n f e r i o r e d e l l ' e g o : i n esso però è l ' e s s e n z a d e l l a
za che conosca l a r e l a z i o n e i n t e r i o r e c o n i l p r o p r i o o g g e t t o :
forza d i l u i .
e r r o n e a m e n t e o g n i Scienza m u o v e d a l p r o p r i o oggetto,
piuttosto che d a l m o t o c o n c u i l o penetra interiormente.
L ' o g g e t t o , i n f a t t i , i n q u a n t o assunto p r i v o d i essenza, i m -
L'essenza p o n e l a p r o p r i a e s t e r i o r e i m m e d i a t e z z a , cioè l a g r e z z a p a r -
venza, come presupposto della relazione, dando luogo, n e l
L ' e s s e n z a h a s e m p r e i n sé u n ' e s s e n z a più p u r a , l a c u i
c o s t r u t t o s c i e n t i f i c o , a un'attività s p i r i t u a l e d i d i r e z i o n e
purità i l l i m i t a t a m e n t e e s s e n z i a l e è l ' i l l i m i t a t e z z a d e l l a a n -
opposta a quella dell'autentico Spirituale. U n m o n d o d i
tecedenza. P e r l ' u o m o razionale d e l presente t e m p o , ini-
bontà e d i socialità o d i religiosità, c h e s i f o n d i s u t a l e
z i a l m e n t e n o n può c h e e s s e r e l ' e s s e n z i a l e d i ciò c h e i n l u i
n o n c o n o s c e a n t e c e d e n t e a sé: i l p e n s i e r o . D o v r e b b e esse- spiritualità, d i v i e n e i l m o n d o d e l l a i n c o n s a p e v o l e i p o c r i -
re c h i a r o c h e u n tale pensiero n o n è l a dialettica, o l a spc sia, o n d e a s s u r g o n o a p o r t a t o r i d i v a l o r i s o c i a l i e r e l i g i o s i
c u l a z i o n e , m a i l m o m e n t o o r i g i n a r i o d e l l a F o r z a c h e s i alie- «li e s s e r i m e n o q u a l i f i c a t i .
na come pensiero dialettico, o filosofico. L ' e s s e n z a n o n v a p e n s a t a , bensì a s c e t i c a m e n t e p e r -
c e p i t a : s o l o i n q u a n t o p e r c e p i t a , può v e n i r u n i t a a l l a f o r -
Se i l guasto d e l l ' u m a n o è l'alienazione, o l'alterazione
ma che n e è priva. L a f o r m a che n e è priva è l a parvenza,
d i ciò c h e n e l l ' a n i m a s o r g e c o m e e s s e n z a , l a g u a r i g i o n e o
l'essere c h e s e m b r a l a realtà o b i e t t i v a , i m p o n e n t e s i d i c o n -
reintegrazione è i n v e r o r i t r o v a m e n t o dell'essenza. M a l e o
l i n u o a l p e n s i e r o . L a p a r v e n z a s i può t r a d u r r e i n n u m e r o ,
e r r o r e u m a n o è o g n i c o n t e n u t o p r i v o d i e s s e n z a . U n a p;is
peso e scienza m a t e m a t i c o - f i s i c a , n o n i n Conoscenza: s a l v o
sione c h e r i t r o v i l'essenza, r i t o r n a p o t e n za d ' a m o r e : u f l
I l c a so i n c u i , a i f i n i d e l l ' a s c e s i , o d i u n a S c i e n z a d e l R e a l e ,
90 / Guarire con il pensiero // pensiero risanatore / 9 1

i l d a t o m at e m at i co - fi si c o ven ga assu n t o c o m e v e i c o l o d a l i n v e r o e s i g e r e b b e e sse r e s p e r i m e n t a t o c o m e entità s o v r a -


p e n s i e r o v i v e n t e . L ' e r r o r e u m a n o n o n h a l i m i t i , allorché s e n s i b i l e : c h e è pressocché un'impossibilità p e r l ' u o m o d i
l a p a r v e n z a c o n d i z i o n a i l p e n s i e r o , sì d a c o s t r u i r e i l p r o p r i o qu est o t e m p o . I n q u a n t o n o n v i e n e sp e r i m e n t at o com e
r e g n o i r r e a l e , c h e s i c h i a m a C u l t u r a , Sa p e r e , Civiltà. C i v i l - entità s o v r a s e n s i b i l e e c o m e t a l e a r t i c o l a t o , l ' o g g e t t o c o n -
tà e C u l t u r a a u t e n t i c h e s o n o q u e l l e c h e n o n pèrdono l' es- c e t t u a l e v i e n e t r a t t a t o né più né m e n o c h e c o m e l ' o g g e t t o
se n z a . L a q u a l e n e l p r e s e n t e t e m p o può a f f i o r a r e s o l o i n f i s i c o d e l l e Sc i e n z e N a t u r a l i . L a l i m i t a t e z z a d i q u e s t e c o n -
e s p r e s s i o n i d i f f i c i l m e n t e a c c e t t a b i l i a l c o m u n e sa p e r e : n o n si st e n e l d i p e n d e r e d a l l ' o g g e t t o c h e a sé p r e p o n g o n o c o m e
perché n o n s i a p o s s i b i l e a d e sse u n a v e s t e d i a l e t t i c a a t t u a - u n p r i n c i p i o d a c u i p r e n d e r e l e m osse, i gn o r a n d o i l p r i n -
l e , m a i n q u a n t o u n a t ale d i a l e t t i c a e sige r e b b e n e l l o st u - cip io d a cu i r e a l m e n t e m u o v o n o , i l v e r o p r esu p p ost o, i l
d i o so d isce n t e u n m o t o d i p e n si e r o v i v o a c u i è r ad ical- p e n s i e r o c h e i n t u i s c e l ' o g g e t t o . Perciò l ' o g g e t t o c o n c e t t u a -
m e n t e d isab it u at o. le cela se m p r e l ' e r r o r e : m a l gr a d o ve n ga n o m i n a l i st i c a-
m e n t e p e n s a t o , l o g i c a m e n t e a r t i c o l a t o , e sso , i n q u a n t o i l l e -
L' e s s e n z a n o n è i l p e n s i e r o , m a i l p o t e r e i n d i a l e t t i c o
g i t t i m a m e n t e assu n t o c o m e p r e su p p ost o , n o n par t ecipa d e l
m e d i a n t e i l q u a l e i l p e n si e r o p e n sa. L a logica è l a su a for -
n u cle o o r i gi n a r i o d e l p en sier o, è f u o r i d ella co r r e n t e del-
m a d i s c o r s i v a , i n c u i l ' e sse n z a n o n s o l o è q u a s i s e m p r e
l a verità.
e l i m i n a t a , m a so st i t u i t a d a u n p r e su p p ost o ch e st a a l p r i n -
c i p i o o alla f i n e d e l d iscor so l o gi c o , c o m e d i m o s t r a b i l e o
come dim ost r at o, p e r deduzion e o in du zion e: m a è u n
p r e s u p p o s t o c h e , n o n e s s e n d o p e n s i e r o , bensì p e n s a t o e L'antecedente assoluto
c o m e t a l e , o ssi a f u o r i d e l s u o e sse r e p e n s i e r o , v a l i d a t o , n o n
è n u l l a d i d i v e r s o d a l l ' o g g e t t o f i s i c o i n d i m o s t r a b i l e , accet L' o gge t t o v e r a m e n t e p e n sat o n o n è m a i l ' o gge t t o
t a t o s u l l a e sc l u si v a b a se d e l s u o p o r s i s e n s i b i l e . L ' o t t u s a c o m e entità f i si c a , m a l ' o g g e t t o d i v e n u t o p e n s i e r o : l'og-
priorità d i q u e s t o p o r s i è d o v u t a a l l ' i s o l a m e n t o e s t e r i o r e g e t t o i l c u i e sse r e f i s i c o , s o r g e n d o c o m e f o r m a , può m u o -
d e l l ' o g g e t t o p r o v o c a t o d a l l a c o sc i e n z a r i f l e ssa : o n d e l ' o g ver e c o m e e n t e m e n t a l e , i n q u a n t o è d i v e n u t o p en sier o.
g e t t o a p p a r e c o r r e l a t o u n i c a m e n t e a se st e sso : l ' i n g a n n o G l i st e ssi a t t r i b u t i f i s i c i d e l l ' o g g e t t o m u o v o n o n e l m e n -
d e l l ' a p p a r i r e . C h e t u t t a v i a è r e a l e n e l l a s u a numerabilità tale c o m e p e n s i e r o , n o n c o m e p e r c e z i o n i s e n s o r i e . L e p e r -
o q u a n t i z z a z i o n e , b a se d e l sa p e r e f i s i c o - m a t e m a t i c o . cezioni i n realtà r i s u o n a n o n e l l a c o sc i e n z a c o m e m a n i f e -
Ntazioni d e l l ' o g g e t t o , l i b e r a t e d a l l a l o r o fisicità.
P e r l a c o sc i e n z a r i f l e ssa , l ' o g g e t t o f i s i c o n o n n eces
s i t a d i d i m o s t r a z i o n e , i n q u a n t o l a s u a realtà a p p a r e d e c r c I l m o m e n t o i n c o n d i z i o n a t o d e l p en sier o è i l v e r o
t a t a d a l p e r c e p i r e s e n s o r i o : v i e n e i g n o r a t o i l p e n s i e r o ch e « m e t a f i s i c o », o , se s i v u o l e , i l « t r a d i z i o n a l e », o v e p e r
n e c e s s a r i a m e n t e v i è i n s e r i t o . D i v e r s o è i l c a so d e l l ' o g g e l t r ad izion ale si i n t e n d a n o n i l c o n t e n u t o d e i t est i o dei si m -
t o i n t e r i o r e , cioè d e l l ' o g g e t t o d e l l e sc i e n z e t e o r e t i c h e , chi boli, bensì l a perennità d e l L o g o s : l a q u a l e , a u n c e r t o
n o n può e sse r e un'entità f i s i c a , bensì c o n c e t t u a l e : e sso livello t e r r e s t r e e d u m a n o , i n q u a l c h e m o d o e c h e ggi a nei
92 / Guarire con i l pensiero // p ens i ero risanat ore / 93

t e s t i e n e i s i m b o l i , s e n z a e s s e r e i d e n t i f i c a b i l e c o n e s s i . Pu ò n e cerebrale. Sen z a m o t o o r i g i n a r i o d e l p en sier o , n essu n a


a f f i o r a r e n e l « r i t o », o v e q u e s t o s i a f o r m a a t t u a l e a s c e t i - m e d i a z i o n e cerebrale: n a t u r a l m e n t e v a esclu so i l caso m o r -
cam en te con qu istata, n o n sp oglia m o r t a d ella relazion e boso i n cu i i l p en siero r in u n cia alla p r o p r ia n a t u r a e su bi-
t r a s c o r s a . L a virtù d e l l ' e x opere operato e s i g e a l m e n o l a s ce i l s u p p o r t o c e r e b r a l e s i n o a l l e g r a d u a l i m a n i f e s t a z i o n i
ch e in t e r e s s a n o l a p s ico p a t o lo g ia . L a m a l a t t i a p sich ica h a
n eu tralità d e l l ' o p e r a t o r e , i n m a n c a n z a d e l l a s u a q u a l i f i c a -
in fa t t i o r ig in e n e llo stesso p rocesso c h ev in co la a l su p p or-
z i o n e . M a p e r s i n o q u e s t a n eu tralità o g g i è u n l i v e l l o
t o cer ebr ale i l p en sier o, p er l a su a estrin secazion e riflessa:
smarrito.
p rocesso d ia lettico d i u n con oscer e log ica m en te v in co la t o
L ' e l e m e n t o o r i g i n a r i o n e l l ' u o m o i n t e r i o r e s i affaccia
al d iv en ire d ella M a t e r ia , e ign oran te i l p r o p r io d iven ire:
n o n m ed ia to, m a d ir ettam en te com e or igin ar io, on d e l'arte p erciò p r i v o d i c o n t e n u t o d i r ea ltà : p r o c e s s o d i u n a C u l -
d i c o n o s c e r l o n o n è m e d i a r l o , ben sì l a s c i a r l o o r i g i n a r i o t u r a a p p a r e n t e m e n t e u m a n a , i n realtà a n t i - u m a n a , i n q u a n -
q u a l e è, e s s e n z a d e l r e a l e : c h e è l ' a r t e d e l l a m e d i t a - to esp r im en te l'asser v im en to d e l p en siero alla n a t u r a
z io n e. L ' o r i g i n a r i o t r a d iz io n a le è l'essenza c h e i m o d e r n i animale.
m etafisici p en san o senza sap ere d i p ensarla: l a m ed ia n o ,
I l m a l e d e l p e n s i e r o i g n a r o d e l l a p r o p r i a p r ior ità , n e l -
r i d u c e n d o l a a i m a g i n e r i f l e s s a . Così c o n c e p e n d o l a e a n n i e n -
l'atto d e l con oscere, v a d a ld ia le t t is m o m o n o d e is t ico d i
tand ola, n e attribu iscono l a trasm issione a organ ism i tra-
tip o ossessivo alla p ar an oia. Q u e s t o p en siero a n t i-u m a n o ,
scen d en ti a u t o r iz z a t i: n o n a v v e r t e n d o d i attin gere i n se
per q u a n t o s i esp r im a n ella f o r m a razion ale, ir r a z io n a lm e n -
s t e s s i a d e s s a p e r p o t e r l a i d e n t i f i c a r e f u o r i d i sé. I m o d e r -
te con cep isce a n teced en ti a se stesso: n o n h a su fficien t e
n i m etafisici r im a n g o n o p r ig ion ier i d i u n n obile sogno m e- coscien za d e l l ' o r i g i n a r i o p r o cesso i d e a t i v o , p e r scop r ir e
tafisico, se n o n con oscon o l a liber a z ion e m etafisica d e l i n e s s o i l v e r o a n t e c e d e n t e e p er ciò l'a ttiv ità i n t e r i o r e i n d i -
m e n t a le e s i p r i v a n o d ella tip ica esp erienza, attu ale, n o n p en d en t e d a lla n a t u r a a n im a le . E ' l' in s u fficie n t e coscien -
t r a d i z i o n a l e , d e lla i n d i p e n d e n z a d e l m o t o p e n s a n t e d allii za a lla q u a l e s i è a r r e s t a t a l a C u l t u r a , ch e n o n può r i ce v e r e
med iazione cerebrale. u l i m e n t o d a l r e a l e p e n s i e r o , s u p e r a t o r e d e l l ' e r r o r e , p erch é
A n ch e q u a n d o ven ga ricon osciu to i l cervello organo l'in d a g a t or e t ip ico d i q u e s t o t e m p o è n o r m a l m e n t e in ca-
fisico d e l p en sier o , e t u t t a v i a n o n s i con osca l a sp ecifici p a c e d i r i c o n o s c e r e i n sé i l p r i n c i p i o i n t e r i o r e c h e n e l l ' a t t o
tecn ica d ella lib e r a z io n e d e l p en sier o , è in e v it a b ile rim ;i co g n i t i v o v a i n c o n t r o a lle cose, t e n d e n d o a r e s t i t u i r e a d
n ere lim it a t i a u n con oscere ch e n o n v a o lt r e l a m ed ia esse i l c o n t e n u t o i n t e r i o r e d i c u i s o n o p r i v e .
z io n e cerebrale, sog g ia cen d o a u n M a t e r i a l i s m o n o n d i v a I l m o d e r n o d i a l e t t i c o n o n r i e s c e a s c o r g e r e i n sé i l
so d a q u e l l o o p i n a n t e ch e l a m e d i a z i o n e cer eb r a le p r eced i p r i n c i p i o c h e c e r c a f u o r i d i sé, o n d e d i c o n t i n u o l o c o s t i -
l'a t t o d e l p en siero, o n d e l'an teced en te s i a c o m u n q u e il (ilisce a l u i e s t e r i o r e c o m e c o s a o m a t e r i a f i s i c a , o p r e s u p -
c e r v e l l o . I l v e r o c o n o s c e r e s p e r i m e n t a c o m e f a l s o tale p osto m e t a fis ico : l o costitu isce co m e f o n d a m e n t o d e l co -
M a t er ia lism o : l'atto d el p ensiero cond iziona l a m ed iazio n oscere, n o n g i o v a n d o s i t u t t a v i a d i a l t r o f o n d a m e n t o c h e
94 / G u a r i r e con il p e n s i e r o
II p ens i ero risanat ore / 95

d e l m o t o d e l p r o p r i o c o o s c e r e , d i a l t r a au torità c h e d e l l a
d i v i e n e c o s c i e n t e a l l i v e l l o s e n s i b i l e , là d o v e l a realtà a p -
p r o p r i a i n t u i z i o n e p e n s a n t e : m a n o n può a v v e r t i r l o , n o n
p a r e già f a t t a , m a a p p a r e t a l e a l p e n s i e r o i n c o n s a p e v o l e
c o n o s c e ciò c h e r e a l m e n t e f a , p erch é r i n u n c i a a s c o r g e r e
d e l p r o p r i o m o m e n t o d 'id en tità c o n e s s a : m o m e n t o r e a l e
l' in d ip e n d e n z a d e l p e n s ie r o d a lla m e d i a z i o n e cerebrale.
d el p en siero c h e è i l su o essere o r ig in a r io , n o n m e d ia t o ,
So g g ia cen d o a lla m e d i a z i o n e cer eb r a le, i n co n s ci a m e n t e r i -
i n sé n o n n e c e s s i t a n t e d i c o n f e r m a s e n s i b i l e d e l p r o p r i o
f i u t a i l co n o scer e c h e v a o l t r e essa, i l v e r o con oscer e. S i
essere. L a coscien za d ia let t ica è l a p r o i e z i o n e d i ta le m o -
s e r v e d e l l ' a s p e t t o p iù e l e m e n t a r e d e l c o n o s c e r e , l a l o g i c a
m e n t o : essa, i n q u a n t o i l l e g i t t i m a m e n t e a s s u m e i l r u o l o
a n a lit ica , p e r i g n o r a r e i l p r o p r i o essere, d a cu i l a stessa
d i c o s c i e n z a o r i g i n a r i a , n o n p u ò n o n c o n c e p i r e l a realtà
l o g i c a a n a l i t i c a t r a e a l i m e n t o . I n realtà i l p e n s i e r o d i a l e t - s e n s i b i l e c o m e p r o p r i o a n t e c e d e n t e . T a l e realtà a p p a r e già
t ica m en t e i n v e r t e i l p rocesso d el con oscere, a t t r ib u e n d o d i fatta a l p en siero riflesso, c h e a p p u n t o r iflet t e m a ig n or a
c o n t i n u o a cose, a e n u n c i a t i fis ici o m e t a fi s i ci , l a f u n z i o n e i l p e n s i e r o , cioè i l p r o p r i o e s s e r e , c h e è t a l e i n q u a n t o
d i g e n e r a t o r i d e l p rocesso co g n it iv o : c h e n o n è se n o n l a p r e e s i s t e a og n i ente del m o n d o : ogni ente d el m o n -
f u n z i o n e o r i g i n a r i a d e l p e n s i e r o stesso, in cap ace, com e- d o s o r g e n d o d a l l ' e s s e n z a , p erciò e s t r a t e m p o r a l m e n t e già
p en sier o d ialettico, d iv ed er e se m e d e s im o , l a p r o p r ia ope- co n t e n u t o i n esso.
r a, l a p r o p r i a lu ce.
T u t t o ciò c h e v i e n e a s s u n t o c o m e p u n t o d i p a r t e n z a
C e r t o , s e l a v erità f o s s e i m m e d i a t a , n o n a v r e b b e b i -
p er i lp en siero, s ia esso oggetto fisico o sp ir itu ale, è co -
so g n o d i d i m o s t r a z i o n e , ossia d i p r ocesso lo g ico : se i n v e
m u n q u e i l r iflesso, l' illu s o r io , l'ir r e a le , c h e t u t t a v i a assu-
ce l e o c c o r r e l a m e d i a z i o n e d i t a l e p r o c e s s o , c o m e è i n e -
m e f o r m a d i realtà m e d i a n t e i l p e n s i e r o . Ciò d a c u i m u o v e
v i t a b i l e s o p r a t t u t t o n e l l e Scie n z e m a t e m a t i c o - f i s i c h e , a l l o r e a l m e n t e i l p e n s i e r o n o n è m a i u n a cosa, o u n f a t t o , o
ra in v er o l e m anca i l p r i m o tem a, i l p resu p p osto, i l p u n to u n t e m a , m a i l p en siero stesso n e l m o m e n t o in t u it iv o c h e
d i p a r t e n z a : ch e n o n può esser e l ' o g g e t t o d a c u i i l p r o ces h a co m e o g g e t t o l a cosa, o i l f a t t o , o i l t e m a . Q u e s t o m o -
so logico m u o v e : n ecessitan d o esso m e d e s i m o d i d im o s t r a m e n t o in t u it iv o n o n d ialettico, n o r m a l m e n t e in con scio, è
z i o n e . V' è u n i m m e d i a t o p u r o c h e s f u g g e a l l ' i n d a g a t o r e il v e r o co n t e n u t o . O cco r r e ch e l ' u o m o o n est o , o v e r i t i e r o ,
m o d er n o : i l pensiero, i l tem a p r im o , l'ap riori v ero, d a l d e l p r e s e n t e t e m p o a s s u m a c o s c i e n z a d i t a l e p riorità i n t u i -
q u a l e e g l i c o m u n q u e m u o v e e c h e s o l o può g iu s t ifica r e t i v a d e l p e n s i e r o , p er ch é è l a v i a v e r s o l a r ealtà, l a v i a
l'o g g e t t o d e lla ricerca. N a t u r a l m e n t e n o n i l p e n s ie r o d i a sm arrita.
lettico, m a i l p red ialettico, c h e , p e r v e n ir sp erim en talo
q u a l e r e a l m e n t e è, c o n t e n u t o i n t e r i o r e d e l l ' o g g e t t o , e s i j' e I l ricercatore o n e s t o d i q u e s t o t e m p o d ev e p o t e r spe-
essere p er cep ito, p i u t t o s t o c h e p en sato. r i m e n t a r e i l p e n s i e r o , cioè s p e r i m e n t a r l o p e n s a n t e s e n z a
o g g e t t o : n e lm o m e n t o intu itivo. C h e è operazione
C o m e s i è v e d u t o , i lp en sier o è i n v e r o l'an teced en ii
iiscetica, n o n d i a l e t t i c a , o f i l o s o f i c a . E ' q u e s t o p e n s i e r o c h e
o l t r e i l q u a l e n o n s i p u ò r i s a l i r e . T u t t a v i a , l a realtà sei:
può a f f e r r a r e r e a l m e n t e l ' o g g e t t o , p erch é i n t i m a m e n t e n e
s i t i l e s e m b r a l ' a n t e c e d e n t e d e l p e n s i e r o , p erch é i l p e n s i e r o
r e c a i n sé i l p r i n c i p i o : d e l l a s t e s s a n a t u r a d e l p r i n c i p i o
9 6 / Guarire con il pensiero // pensiero risanatore / 97

d i o gn i a lt r o ogget t o. P r in c ip io è con n esso a p r in cip io , m a M e d i a n t e i d a t i se n sib ili, i l p e n sie r o con cep isce i l
la co r r e la z io n e r i t r o v a t a è i l m o t o d e l p e n sie r o : i l p r i n c i - m o v i m e n t o e l o se gu e , m a cr e d e ch e sia o b i e t t i v o f u o r i d i
p io st esso m u o v e n e l p e n sie r o . N o n ce r t o n e l p e n sie r o lu i co m e processo d ella M a t e r ia , m e d ia n t e i l qu ale l a M a -
r i f l e s s o , o a s t r a t t o , m a n e l p e n s i e r o c h e h a i n t e r n a a sé t e r i a m u o v e : i n realtà l a M a t e r i a n o n m u o v e , è m o s s a :
l ' e s s e n z a , e perciò l a c o n n e s s i o n e r e a l e d e l l e c o s e . d a q u a lc o s a ch e è f u o r i d i essa, n o n è m a t e r i a l e e c o m e t a l e
i n realtà v i e n e p e n s a t o , m a i n c o n s c i a m e n t e . E s s a è i n sé
P r o p r i o i l p en sier o in cap ace d i ricon oscersi co m e in ert e, m a sost an zialm en t e i n m o vi m e n t o , p e r i l pen siero
con n ession e o r igin a r ia , h a b isogn o d ella con n ession e logi- ch e m u o v e n e lla p er cezio n e sen sib ile r e la t iva a l s u o
ca, p e r c o m i n c i a r e a i m p a r a r e d a u n i n i z i a l e p r o d o t t o d e l apparire.
p r o p r i o m o v i m e n t o , t a l e m o v i m e n t o , c h e i n v e r o h a i n sé
la p r o p r i a n o r m a , n o n fu o r i . E ' i l p e n sie r o ch e recalcit ra P e r u n processo d iver so d a q u e llo d ei co r p i vive n t i,
d a l l ' a f f e r r a r s i là d o v e s c a t u r i s c e , p r e s s o l a s o r g e n t e d i o g n i il m o v i m e n t o ch e s i m a n ife st a m e d ia n t e l a M a t e r i a vie n e
u g u a l m e n t e d a lla fo r z a d i V i t a c u i essa, p e r l a su a so st an -
logica, o l a lo gica d e l Lo g o s : r e ca lcit r a , p e r n o n d o ve r
ziale p r i v a z i o n e d i V i t a , è o p p o s t a . L e r e a z i o n i c h i m i c h e
ricon oscersi a u t o n o m o , in d ip e n d e n t e d a m i t i e d a d o gm i,
ch e s i s p r i g i o n a n o d a lla M a t e r i a , a p p a r t e n g o n o a lla V i t a
p e r n o n p r i v a r s i d e l l a p r o p r i a a l i e n a z i o n e , p e r n o n sco -
d a c u i essa è e sclu sa , p u r e s s e n d o n e i n c o r p o r e a m e n t e d o -
p r i r e c h e i l m o v i m e n t o c h e c r e d e ve d e r e n e l l a r elazion e-
m in at a. L e r e a z io n i ch im ich e , l e c o m b in a z io n i d elle so -
l o g i c a è i l p r o p r i o m o v i m e n t o : i n sé n o n n e c e s s i t a n t e d i
it t a n z e s o n o p a r v e n z e f i s i c h e d i p r o c e s s i i n t e r i o r i , l a c u i
n o r m a logica.
fe n o m e n o lo gia sen sibile è i l l o r o asp et t o m e n o i m p o r t a n t e .
I / i n c o n t r o d e l l e s o s t a n z e è i n realtà u n i n c o n t r o d i f o r z e
cst rasp aziali, o e t e r ich e , n e l l o sp azio: l e q u a l i o p e r a n o se-
Significato della M a t e r i a
con d o i l l o r o p o t e r e sin t e t ico o r igin a r io , n o n cessan d o d i
d o m i n a r e i n c o r p o r e a m e n t e i c o r r i s p o n d e n t i s u p p o r t i fisici
T a l e p e n s i e r o c r e d e a u n d i v e n i r e o b i e t t i v o d e l hi
( v. p a g . 4 7 ) .
M a t e r i a e d e i su o i fe n o m e n i , fu o r i d ella p r o p r i a relazion e
e d i q u e l l a d e i s e n s i , perché n o n è c a p a c e d i s c o r g e r e i l O g n i s o s t a n z a e s i s t e , i n q u a n t o i n sé f o n d a t a s u u n
p r o p r i o essen ziale d i ve n i r e : n o n sco r ge i l m o v i m e n t o i n p ot ere sin t e t ico o r i g i n a r i o i n c o r p o r e o : ch e n e è i l fo n d a -
sé, d a p e n s i e r o a p e n s i e r o , d a g e r m e a g e r m e , d a m o l e c o h i m en t o n egat ivo . Sp ir it u a lm e n t e n egat ivo d ella in e r t e so -
a m olecola, d a p rin cip io a p r in cip io, d a vit a a vit a. I n M t i z a m a t e r ia le , i lfo n d a m e n t o è i n a t t o c o m e fo r za fo r -
verità, l ' i n t i m o m o v i m e n t o d a c u i l a M a t e r i a è m o s s a , n o n m ili lice d i V i t a n e l v i v e n t e , i n q u a n t o a n n i e n t a l a p o s i t i -
v i e n e p e r c e p i t o , bensì p e n s a t o : n o n a f f i o r a n e l l a c o s c i e n / i i v i ! lì e s t e r i o r e d e l l a s o s t a n z a . N e l l e c o m b i n a z i o n i c h i m i c h e
se n o n c o m e p e n s i e r o , s i a p u r e m e d i a t o d a i s e n s i . Se i l Il m i o i n t e r v e n t o è r i c h i a m a t o d a l f a t t o c h e l o s t a t o n o r -
p e n s i e r o n o n s i id e n t ifica sse c o n t a le m o v i m e n t o , q u esit i m a l e d i positività d e l l ' i n e r z i a m i n e r a l e s t a p e r c e d e r e a u n
sarebbe in con cep ibile, sarebbe u n n u lla . s| M o v i m e n t o d i s g r e g a t o r e , c h e t e n d e r e b b e a s o t t r a r l a a l l a
9 8 / Guarire con il pensiero II pensiero risanatore j 99

fissità i n f o r m a l e n e l l a q u a l e n o r m a l m e n t e gi a c e . Sa l v o i d e l p e n sie r o: c o m e u n P e n si e r o e st r a u m a n o ch e i l p en sier o


c r i s t a l l i , i n f a t t i , l a m a s s a d e l l a M a t e r i a è a g g r e g a t a se c o n - u m a n o può i n c o n t r a r e , o v e l o r e a l i z z i i n sé, r e a l i z z a n d o l a
do» i l s u o e sse r e c o s t r e t t a f u o r i d e l l a f o r m a , d a l p o t e r e f o r - su a v e r a c e n a t u r a , cioè l ' a u t o n o m i a d e l p r o p r i o m o v i m e n -
m ale or igin ar io. N e l l e com b in azion i ch im ich e, tale pot er e t o . L' e s p e r i e n z a dell'oggettività f i si c a n o n a v e v a a l t r o
r e a gi sc e a l m o m e n t o d i d i s g r e g a z i o n e o d i caos d e l l o c o m p i t o c h e su sc i t a r e t a l e a u t o n o m i a . L ' i n d a g a t o r e , i g n o -
a m o r f o , n u o v a m e n t e r e s p i n g e n d o l a M a t e r i a n e l l a sf e r a r a n d o i l p en sier o c u i d e ve l ' e ffe t t i v o c o n t e n u t o della p r o -
d e l l a fissità m i n e r a l e , i m m e d i a t a m e n t e o b b l i g a n d o l a a r i c a - p r i a e s p e r i e n z a , i n s o s t a n z a i s o l a l a f e n o m e n o l o g i a f i si c a
d er e n e l m assiccio a m o r f o a c u i l a sin t e si r i su l t a n t e d a l d a l l a s u a c a u sa c o n c r e t a , c h e è m e t a f i s i c a , e , così i s o l a t a ,
m o v i m e n t o t e n d e r e b b e a so t t r a r l a . Q u e st o p r oce sso è i n v i - l a i n t e r p r e t a q u a n t i t a t i v a m e n t e , se con d o u n a m i s u r a r eale
sib ile, c o m e u n a p o t e n z a d i P e n si e r o ch e m e d i a n t e l a M a - s o l t a n t o a t a l e l i v e l l o , m a i r r e a l e i n sé, n o n r i s p o n d e n d o
t e r i a s i e sp l i c a , a v e n d o l a c o m e s u p p o r t o , t u t t a v i a e s s e n d o alla in t er ezza d e l fe n o m e n o .
i n d i p e n d e n t e d a e ssa: e sse n d o , c o m e p o t e r e s i n t e t i c o o r i - L ' a s s u m e r e i l f e n o m e n o f i s i c o , se n z a i n t e g r a r e t a l e
g i n a r i o , o ssi a c o m e v e r a positività, l a n e g a z i o n e d e l l a p o s i - a s s u n z i o n e c o n l a p e r c e z i o n e d e l s u o p r o c e s so m e t a f i s i c o
tività d e l l a M a t e r i a . — c h e n e è i l f o n d a m e n t o e d o v r e b b e e sse r e l a v e r a r a -
I n qu est o p o t e r e d i P e n si e r o , d a c u i l a M a t e r i a è do- g i o n e d e l l a e si st e n z a d i u n a Sc i e n z a f i si c a — è l a d e f i c i e n -
m i n a t a e c o s t r e t t a a l s u o e sse r e - n u l l a , può p e n e t r a r e s o l o za p r o f o n d a d i c u i p a t i s c e l a C u l t u r a d i q u e s t o t e m p o . I l
i l P e n s i e r o u m a n o , i n q u a n t o P e n s i e r o l i b e r a t o d a l l e p ar - p r o c e sso m e t a f i s i c o d i u n f e n o m e n o è più i m p o r t a n t e d e l
v e n z e d e l l a materialità. E ' i l P e n s i e r o c o s m i c o , c h e h a i l s u o a p p a r i r e f i s i c o : q u e s t o è n e c e ssa r i o a l P e n s i e r o u m a n o
p o t e r e d i d i v e n t a r e P e n s i e r o u m a n o , perché è i l P e n s i e r o p e r a sc e n d e r e d a l f i s i c o a l m e t a f i s i c o , o ssi a a l p r o p r i o esse-
o r i g i n a r i o p e r d u t o d a l l ' u o m o . L' e s s e n z a p e r d u t a d e l P e n - r e m e t a f i s i c o . P e r i l P e n s i e r o , r i s a l i r e a l l ' e sse n z a d e l f e n o -
s i e r o u m a n o . I l p e n s i e r o a u t o n o m o d e l l ' u o m o n o n può n a - m e n o è u n r i s a l i r e a l l a p r o p r i a e sse n z a : s p e r i m e n t a r e i m -
sc e r e se n o n c o m e e sp e r i e n z a i n d i v i d u a l e , s o g g e t t i v a , m a m a n e n t e ciò c h e u n t e m p o g l i e r a t r a s c e n d e n t e . L a c o sc i e n -
d e v e p o i e sse r e c o n o s c i u t o c o m e p o t e r e i m p e r s o n a l e , c o m e za d e l l ' e sse n z a i m m a n e n t e è i n v e r o i l se n so u l t i m o d e l -
c o r r e n t e d i l u c e , c a p a c e d i s o l l e v a r e l a c o sc i e n z a d a l l H n d i - l ' e sp e r i e n z a t e r r e s t r e d e l l ' u o m o .
v i d u al e a l su p e r in d iv id u al e , d a l par t icolar e all' u n iver sale, L ' a s s u m e r e c o g n i t i v a m e n t e i l f e n o m e n o è i n sé u n
o ssi a a l s u o r e a l e l i v e l l o . p u r o p r o c e s s o i n t e r i o r e , a n c h e se l ' i n d a g a t o r e c r e d e d i a v e r
L' i n d a ga t o r e fisico ch e con sid e r a p r o gr e sso l ' i n si st e r e a c h e f a r e e s c l u s i v a m e n t e c o n u n c o n t e n u t o se n si b i l e . N o n
n e l fr u gar e l a M a t e r i a e t u t t a v i a c o n t i n u a a ign or ar e l'eie v'è e sp e r i e n z a f i si c a c h e n o n s i a , i n realtà, m e t a f i s i c a . I l
m e n t o e sse n z i a l e d a l u i i m p e g n a t o i n t a l e o p e r a z i o n e , cioè m o t o st e sso d e l l a c o sc i e n z a f i si c a n o n è f i s i c o : può m u o -
i l p e n s i e r o i n t u e n t e , n e l q u a l e t e n t a a f f i o r a r e l a s u a m as- v e r e s o l o a c o n d i z i o n e c h e i n u n a p a r t e d i sé n o n su b i sc a
s i m a f o r z a , i n realtà se p a r a l a f e n o m e n o l o g i a f i si c a d a l s u o il l i m i t e fisico. I l n o n a v v e r t i r e c o m e f o n d a m e n t o d e l p r o -
p o t e r e c a u sa l e . Q u e s t o p o t e r e è i n v e r o d e l l a st e ssa n a t u r a cesso f i s i c o i l m e t a f i s i c o , r e n d e l ' u o m o s c h i a v o d e l l a v i s i o n e
1 0 0 / Guarire con il pensiero // pensiero risanatore / 1 0 1

fisica d e l m o n d o : I o r e n d e i n c o n s c i a m e n t e m o d e r n o i d o - coscienza d i questo, l a forza reale d e l pensiero, n o n i n d i -


latra della M a t e r i a e f a della Scienza l ' a l i m e n t o logico d i v i d u a l e , i n sé c o s m i c a .
tale idolatria.
I l conoscere c h e m u o v a dall'essenza è l'iniziale spi-
ritualizzazione del m o n d o : chetuttavia, p e r ora, p e r insuf- La « zona » della liberazione
f i c i e n t e c o s c i e n z a d i sé, s i a l t e r a c o m e p r o c e s s o l o g i c o - d i a -
lettico: n e l quale i l m o t o dell'essenza v i e n e o g n i v o l t a L e forze d i questo pensiero hanno i l potere d i amma-
s o s t i t u i t o d a l r i f l e s s o c e r e b r a l e , cioè d a l l ' i n t e l l i g e n z a d e l l a l a r e o d i g u a r i r e l ' u o m o . C o m e l o r o i n t i m a d i n a m i c a , esse
p s i c h e v i n c o l a t a a l l a corporeità epperò all'istintività. T u t - r e c a n o l a stessa e s s e n z a c h e m u o v e l ' U n i v e r s o : o p e r a n o
tavia n o n s i verificherebbe alterazione dell'essenza, c h e n o n s e c o n d o a r m o n i a o r i g i n a r i a : g i u n g o n o s i n o a l l a corporeità,
m o v e s s e d a l l ' e s s e n z a m e d e s i m a . I n e f f e t t o , là d o v e s i v e - d i v e n e n d o d i s t r u t t r i c i d i t u t t o ciò l a c u i f o r m a n o n r i s p o n -
r i f i c a l ' a l t e r a z i o n e , l ' u o m o a c q u i s i s c e c o s c i e n z a d i sé: l ' e s - d e a l l a l o r o virtù a r c h e t i p i c a . D i s t r u g g o n o t u t t o ciò c h e
s e n z a g l i è s u p e r c o s c i e n t e : r i s p e t t o a l l i v e l l o d i essa, i l s u o n e l l a corporeità e s p r i m e l ' a n i m a s o g g e t t a a l l a vitalità
stato d i veglia è u n o stato d i sogno e tuttavia è l o stato animale.
più e l e v a t o c h e e g l i r e a l i z z i , d e s t o , r i s p e t t o a l l a p s i c h e . L a n a t u r a m i n e r a l e , v e g e t a l e e a n i m a l e , è i n sé c a s t a :
L'ascesi d e l l ' u o m o consiste n e l conquistare come stati d i solo n e l l ' u o m o s i corrompe . L e F o r z e archetipiche opera-
veglia superiore i gradi d i coscienza d i sogno e d i s o n n o n o n e l l a n a t u r a u m a n a c o m e p o r t a t r i c i d e l l a vitalità s p i r i -
p r o f o n d o : a i q u a l i l ' a s c e t a a n t i c o s i e l e v a v a m e d i a n t e esta- t u a l e {buddhi). M u o v o n o c o m e p o t e n z e t r a s c e n d e n t i l o
si, s m o r z a n d o l a coscienza d i veglia. spazio, assumendo v a l o r i d i spazio i n f e n o m e n i sensibili,
L'essenza è d i c o n t i n u o contraddetta d a l processo come i l lampo, i l fuoco, l'uragano. N e l l ' u o m o distruggono
dialettico e tuttavia n e è d i c o n t i n u o l'origine: è i l Pensie- la v i t a c h e n o n m u o v a secondo l o S p i r i t o : a m m a l a n o
ro superumano affiorante nell'umano. Questo Pensiero è l ' u o m o , e l i m i n a n d o i n l u i processi organici, p e r aprire i l
la l a t e n t e d i n a m i c a d e i f e n o m e n i t e r r e s t r i , l ' e s s e n z a c h e i l v a r c o , n e l l e s u e s t r u t t u r e più p r o f o n d e , a l l o S p i r i t o .
pensiero u m a n o h a perduta, m a che riaffiora nell'intimo Dalla continua uccisione della vita, attraverso i l male
d e l l ' u o m o , c o m e n u c l e o d e l c o n c e t t o : perciò e g l i può r i - fisico o psichico, a d opera d i queste F o r z e , s i sviluppa
t r o v a r l a . N o n p o t r e b b e essere p e n s i e r o , se n o n m o v e s s e nell'anima la pura vita dello Spirito: come u n a r e s u r -
d a l l ' E s s e n z a : s o l o r i c o n g i u n g e n d o s i c o n l ' E s s e n z a , può r e z i o n e . L a v i t a u m a n a i n t a l s e n s o è u n c o n t i n u o sus-
r i t o r n a r e P e n s i e r o c r e a t o r e . S o l o l ' u o m o l i b e r o , può i n sé seguirsi d i processi d i m o r t e e d i resurrezione. L o Spirito
ricongiungere i l Pensiero c o n l'Essenza: d a p p r i m a deve è c e l a t o , o d o r m e , n e l p r o f o n d o d e l l a corporeità: s i r i a c -
possedere i l pensiero nella f o r m a i n d i v i d u a l e , i l pensiero c e n d e s o l t a n t o p e r virtù d i p r o c e s s i d i m o r t e d e l l ' a n i m a -
caduto, riflesso, dialettico, p e r scoprire, mediante l a retta lità v i t a l e , a c u i i l l e g i t t i m a m e n t e è a s s e r v i t a l ' a n i m a .
102 / Guarire con il pensiero 27 pensiero risanatore / 103
L o S p i r i t o desta se stesso n e l l ' a n i m a u m a n a v i n c o - che processi d idolore e d i lotta dell'ego contro l a propria
lata all'organismo fisico, mediante l a distruzione del sup- morte, s i accompagnino a o g n i sbocciare della conoscenza
porto vitale-corporeo n o n rispondente a lprocesso dell'Au- liberatrice: u n elemento n u o v o d i v i t a n a s c e , perché q u a l -
tocoscienza. Riaccendendosi, diviene a s u a v o l t a n u o v a cosa che v i n c o l a l ' a n i m a alla n a t u r a animale, m u o r e .
fonte d i vita. S e l'anima potesse vivere secondo l e proprie
f o r z e a r c h e t i p i c h e n e l l a corporeità a n i m a l e , s e n z a e s s e r e L a corrente del pensiero liberato è u n potere d i vita
a f f e r r a t a d a q u e s t a , epperò s e n z a c o r r o m p e r l a , cioè s e n z a che nulla h a che vedere con l'espressione dialettica d a cui
corrompere l amanifestazione corporea delle Forze, l ' u o m o s i s v i n c o l a . E s s o è l'attività d i q u e l l a z o n a d e l c o r p o
n o n s o g g i a c e r e b b e a l l a necessità d e l l a M o r t e . L a v i t a d e i eterico c h en e l l ' u o m o , a differenza c h enella pianta e nel-
sensi sarebbe sperimentata r e a l m e n t e d a l u i , i n q u a n t o egli l'animale, è indipendente dalla funzione strutturalen e l
la v i v r e b b e i n d i p e n d e n t e d a essi. L ' u o m o , l ac u i coscienza corpo fisico: zona p a r i m e n t i indipendente dalla propria
è f o n d a t a s u i s e n s i e perciò c o n d i z i o n a t a d a q u e s t i , n o n originaria natura cosmico-spirituale. I l pensiero liberato
può c o n o s c e r e s e s t e s s o e t a n t o m e n o i l s e g r e t o d e l l a v i t a realizza l a natura cosmico-spirituale d i tale zona del corpo
d e i s e n s i : perciò g l i è i n e v i t a b i l e l a M o r t e . e t e r i c o , m e d i a n t e l a q u a l e l ' I o può f i s s a r e i n profondità
l e c o n q u i s t e d e l l ' a n i m a , m a può p a r i m e n t i s u b i r e i n c o n -
D a queste Forze scaturisce l'ordine a r m o n i c o dell'Uni-
sciamente l'influenza degli Ostacolatori, o v e i l pensiero
v e r s o . L a c o r r e l a z i o n e d e l l ' u o m o c o n esse è alla base della
vita d i l u i . T a l e c o m u n i o n e s i svolge mediante due vie: n o n s o r g a a c o s c i e n z a e t e r i c a , l i b e r a t o , sì d a p o t e r i m p r i -
l a necessità n a t u r a l e e l a libertà. I l f l u s s o d e l l e F o r z e a s s u - m e r e n e l c o r p o e t e r i c o i l f l u s s o d e l l e facoltà l i b e r a t e . I n
m e l a f o r m a d e l l a necessità n a t u r a l e m e d i a n t e i l karma, questa zona neutra del corpo eterico, l ' u o m o è arbitro del-
quale corrente d i un'evoluzione effettuantesi nell'uomo la p r o p r i a redenzione, c o m e della p r o p r i a degradazione:
attraverso l a malattia, l a sofferenza, processi evolutivi i n i l p e n s i e r o può l i b e r a r v i s i , r i c o n q u i s t a n d o i l p r o p r i o p o t e r e
quanto distruttivi dell'anima e d e lcorpo. O p e r a invece d i v i t a , o i n c o n s c i a m e n t e i n essa p e r m a n e r e d i s a n i m a t o v e i -
m e d i a n t e l'autocoscienza, ossia m e d i a n t e l'atto i n t e r i o r e colo delle Potenze avverse alla liberazione. T a l i Potenze
l i b e r o , p r e v e n e n d o , p e r così d i r e , i l karma: u g u a l m e n t e h a n n o c o m e u n i c a possibilità d i e s p a n s i o n e d e l l o r o e s s e r e
operando, tuttavia, mediante processi d i m o r t e della vita- i l p o s s e s s o d e l l ' a n i m a d e l l ' u o m o : perciò s o n o l e a v -
lità a n i m a l e , m a i n q u a n t o q u e s t i p r o c e s s i l ' u o m o , c o m e versarie vere dell'Io; mentre l ' I o c h e liberi l'anima e n e
asceta, susciti c o g n i t i v a m e n t e , accogliendone cosciente l a reintegri l'elemento cosmico, possiede i l principio della
funzione risvegliatrice dell'elemento originario dell'anima. loro r e d e n z i o n e .
L ' u o m o può r e c a r e i n c o n t r o a t a l i F o r z e l a c o r r e n t e L a guarigione d e lmale è l'atto d i resurrezione d e l
d e l p e n s i e r o l i b e r a t o , o f f r e n d o a d esse u n t e s s u t o i m a g i n a - p e n s i e r o : i l p e n s i e r o d i v i e n e m o v i m e n t o p u r o , allorché s i
tivo-eterico c h e m e d i a l a l o r o azione e supera i processi sottrae alla propria estrinsecazione abituale, condizionata
d i m o r t e , c o m e u n a virtù d i r e s u r r e z i o n e . E ' i n e v i t a b i l e d a l l a n a t u r a f i s i c a . N o n v'è s t a t o d ' a n i m o c h e n o n p r o v e n -
1 0 4 / G u a r i r e c o n il p e n s i e r o

ga dalla n a t u r a fisica e che c o m e tale n o n s i i m p o n g a , assur-


g e n d o a c o n t e n u t o d i p e n s i e r o . I n realtà, p e r q u a n t o t e m -
poraneamente autonomo nelle operazioni matematiche o
logiche, i l pensiero ordinario m u o v e c o m u n q u e secondo
antipatia, o simpatia, avversione o attrazione, ossia secon-
do u n continuo « preferire » dettato dalla natura animale.
Anche l e nature superiori, sino a u n determinato grado
d e l l o s v i l u p p o , n o n s i s o t t r a g g o n o a t a l e s e r v a g g i o , e ciò TERZA PARTE
è l a ragione delle l o r o tragiche sofferenze.
L a V i a d e l P e n s i e r o è l a v i a d e l l a g u a r i g i o n e , perché
r e a l i z z a i l p e n s i e r o q u a l e i n sé è r e a l m e n t e , s o t t r a e n d o l o , GUARIGIONE
sia p u r e m o m e n t a n e a m e n t e , a l m e c c a n i s m o abituale, ine-
v i t a b i l m e n t e azionato dalla n a t u r a animale: l o restituisce
m o t o p u r o d ipensiero. C o l o r o c h esono p o r t a t i alla devo
z i o n e e a l l a c o m u n i o n e m i s t i c a c o n i l D i v i n o , d e b b o n o se
g u i r e u n a tale v i a , se v o g l i o n o e f f e t t i v a m e n t e realizzare i l
D i v i n o , e d evitare d i cadere nei trabocchetti della natura
emozionalmente sublimata, d icontinuo mescolante l'amore
universale con gli impulsi della natura senziente. I l prin
c i p i o d e l l a d e v o z i o n e a f f e t t i v a v o l t a a l D i v i n o è u n a dire-
z i o n e g i u s t a , m a r i s c h i a o g n i d e v i a z i o n e , s e n o n s i lascia
o r i e n t a r e d a l l a c o n o s c e n z a l i b e r a t r i c e , cioè d a l l a c o r r e r n e
d e l l ' I o r i s o l u t r i c e d e l l a animalità. U n p o t e n z i a l e d ' a m o r e
esige s e m p r e avere u n centro, per n o n d i v e n i r e s t r u m e n t o
della natura senziente.
I l p u r o m o t o d ipensiero, restituito, recando l e forze
della Sopranatura, o dell'Io, è l a vera via della devozione,
d e l l a c o m u n i o n e m i s t i c a , d e l l a genuinità d e l s e n t i r e , d e l l . i
r e l a z i o n e f r a t e r n a : n o n v i n c o l a l ' a n i m a a l t r u i , a n z i solle
c i t a i l s u o e l e m e n t o d i libertà. D a l l a « z o n a » l i b e r a d e l
l'anima scaturisce l'amore, p i u t t o s t o c h e dal vincolo del
l'anima affettiva.
L a guarigione / 107

L'Io e l'ente ahrimanico

L a g u a r i g i o n e s c a t u r i s c e d a l l a possibilità d i r i c o n o -
scere l a r i c h i e s t a t r a s c e n d e n t e d i c u i i l m a l e è i l s e g n o :
richiesta d i u n m u t a m e n t o radicale nella i n d i v i d u a l e n a -
tura. L a n a t u r a inconscia d e l l ' u o m o , base della s u a coscien-
za s e n s i b i l e , è u n a n a t u r a a h r i m a n i c a : u n e n t e a h r i m a n i c o ,
come u n A n g e l o c u s t o d e i n v e r s o , abita l a
s t r u t t u r a psicofisica d e l l ' u o m o . T a l e ente, rispetto a l l ' I o ,
ò i l l e g i t t i m o suscitatore della coscienza fisica e l'illegit-
t i m o d e l l a c o s c i e n z a d i a l e t t i c a , m a perciò i l s u s c i t a t o r e d e l
Ncnso t e n a c e d e l l a individualità f o n d a t a s u l l a corporeità
e s u i v a l o r i fisici. E ' i l portatore della fermezza egoistica,
dello s p i r i t o d ' a v v e r s i o n e , d e l l a p o l e m i c a , d e l l a c r i t i c a , d e l -
la d u r e z z a c a p a c e d e l l a m a s s i m a f o r z a : perciò i l p o r t a t o r e
della m a l a t t i a . I n realtà l a f o r z a a p p a r t i e n e a l l ' I o , n o n a
lille e n t e . L ' u o m o può a p p r e n d e r e d a e s s o l a t e n a c i a d e l -
l'eco, c h e d e v e r i t o r n a r e f o r z a p u r a d e l l ' I o , o v e e g l i d i s t i n -
gua s e s t e s s o d a l l a n a t u r a a h r i m a n i c a c o n c u i n o r m a l m e n -
t e , a i f i n i della esperienza sensibile, è identificato.
L e Forze spirituali che distruggono l a natura vitale,
1 0 8 / Guarire con il pensiero La guarigione / 1 0 9

scen d en d o n e ll' u m a n o , i n sostanza op er an o allo stesso m o d o l a s u a v er ità , s e c o n d o l a m a g g i o r e o m i n o r e d i p e n d e n z a


c h e u n a n t i b i o t i c o t r a s c e n d e n t a l e , u c c i d e n d o l a v italità i l l e - d e l s u o p e n s i e r o d a l l a p s i c h e . Per ciò n o n h a s e n s o a c c u -
g i t t i m a m e n t e d o m i n a t a d a l l ' e n t e a h r i m a n i c o , p erch é s o r g a sare o av v er sar e q u a lcu n o , co m e s e fosse i n g r a d o d i con -
u n a v italità d o m i n a t a d a l r e a l e I o , d a l l o S p i r i t o : u n a v i t a - c e p i r e u n a v erità d i v e r s a d a q u e l l a s e c o n d o c u i o p e r a : così
lità c h e r i s p o n d a a l l a V i t a s u p e r a t r i c e d e l l a M o r t e . C o l u i n o n h a sen so accu sare l a p io g g ia d i b a g n a r ci. D i p e n d e d a
ch e i n t e n d a g u a r ir e s e m e d e s i m o , d ev e p o t e r o p er a r e l u i n o i c h eu n qu alsiasi en te s i m a n ifest i d an n oso o u tile, o
d i r e t t a m e n t e s u l l a p r o p r i a n a t u r a m a l v a g i a , così d a a n n i e n - ch e u n essere r i s u l t i b u o n o o ca t t iv o .
t a r l a là d o v e e s s a , e s s e n d o i d e n t i f i c a t a c o n l a cor p or eità, L a resp on sabilità c h e a s s u m e l ' a t t u a l e p o r t a t o r e d e l -
può a cco g l i e r e f o r z e s p i r i t u a l i s o l o a p r e z z o d e l l a d i s t r u - l'au tocoscien za, con siste n e l l ' a t t r i b u i r e a d a lt r i resp on sa-
z i o n e c o r p o r e a , m e d i a n t e l a m a l a t t i a . Così, s e e g l i o p e r a bilità c h e n o n e s i s t o n o f u o r i d i l u i . N o n v i p o s s o n o e s s e r e
com e gu aritore d i altri, d eve fare i n m o d o ch e i l m a la to d u e m isu r e d iverse d el m o n d o , qu ella d el Logos e qu ella
con osca co m e fo r z a g u a r it r ice l a d ecision e d ell'a u tocon o- d ell'ego: o l ' u n a o l'a ltr a . S e s i ricon osce i l Lo g o s , n o n
scen za e d e lla a z io n e t r a s fo r m a t r i ce d e lla p r o p r i a n a t u r a . c i s i p u ò n o n r i c o n o s c e r e i d e n t i c i a d E s s o , là d o v e l ' I o
L a liber a z ion e t r a sfo r m a t r ice, co m e v i a alla gu arigio reale sorge c o m e a u tocoscien z a : u n Lo g o s f u o r i d i m e è
n e, è n u clea r m en t e u n 'op er a z ion e d i p en siero. I l p ensiero u n a m i a i m a g i n a z i o n e , p er ciò u n c o n d i z i o n a t o , n o n è i l
p u r o è l a m i s u r a d e l l a o r i g i n a r i a p u rità d e l l ' a n i m a . E s s o L o g o s , n o n è i l D i v i n o , m a l a s u a f i n z i o n e : ciò c h e è p o s t o
p u ò s c o p r i r e l e r a d i c i d e g l i a t t e g g i a m e n t i d i ostilità , o d i d a l l ' e g o , i n c a p a c e d i n e g a r s i . S e s i m u o v e dall' ego, s i a s s u -
a v v e r s io n e , c o m e i m p u l s i c h e n o n v e n g o n o d a lla coscien m e c o m e f o n d a m e n t o l ' e n t e a h r i m a n i c o , o s s i a ciò c h e n o n
z a , m a d a l l a p s i c h e v i n c o l a t a a l l a cor p or eità, p e r v i a d e l può e s s e r e f o n d a m e n t o . V i e n e e l u s o i l r e a l e f o n d a m e n t o ,
« d o p p i o a h r i m a n i c o ». I n q u e s t a z o n a d e l l a p s i c h e p u ò p erché s i r i c e v e l ' i l l u s o r i o f o n d a m e n t o d a l d o p p i o a h r i m a -
giu ngere terap icam ente soltan to i lp ensiero ind ip end ente n ico: sald o c o m e i l reale f o n d a m e n t o .
d a essa. A b b i a m o m e s s o i n r ilie v o n elle p a g in e p reced en ti,
L a m i s u r a d e l Lo g o s è l a p resenza d el reale fo n d a -
i car atter i d el p en sier o c h e con cr eta m en te g iu n g a a reti m en t o , c h e con sen te d i liberare i l m o n d o e g li esseri d a l
d e r s i i n d i p e n d e n t e d a l l ' o r g a n o c e r e b r a l e , cioè d a l l a p s i c h i r i s e n t i m e n t o , cioè d a l g i u d i z i o c o n c u i i m m e d i a t a m e n t e c i
v i n c o l a t a a l l a cor p or eità, p er ch é n o r m a l m e n t e t a l e p s i c h e ìli v o l g e a d e s s i . I l r i s e n t i m e n t o a p p a r t i e n e all' ego i n c a p a -
m a n o v r a i l p ensiero m ed ia n te i lcervello, on d e o g n i acn i ce d i p e n s i e r o v i v o , cioè d i a s s u m e r e l a resp on sabilità d e l
s a c o n t r o g l i a l t r i h a i n v e r o l a s u a l o g i c a , i l s u o jus. l i i i i l e d e l m o n d o . L ' e g o d e v e r i s e n t i r s i , p erch é i g n o r a i l
N o n v 'è a l c u n o c h e , d a l p u n t o d i v i s t a d i a l e t t i c o I reale f o n d a m e n t o , d a l q u a l e n o n può s o r g e r e r i s e n t i m e n t o .
g i u r i d i c o , n o n abbia r a g ion e. Si m i l e con sid erazion i' H i s e n t i m e n t o ch e, i n v e r o , a n ch e d a l p u n t o d i v is t a lo g ico ,
può t r a d u r s i i n u n c o n t e n u t o d i p e n s i e r o p a r t i c o l a r m e n h è u n n o n sen so. T a l e n o n sen so n o r m a l m e n t e riesce
a t t o a l i b e r a r e l ' a n i m a d a l l a i n c l i n a z i o n e m a l v a g i a : ogni p ertan to a d iv e n ir e v a lo r e logico e d ialettico, i n for z a d el
i n d i v i d u o i n e f f e t t o m u o v e d a i m p u l s i c h e costituiscono tlop p io a h r im a n ico .
110 / Guarire con il pensiero La guarigione / 1 1 1

Risanatore del male del m o n d o è colui che l o rife- s e m p r e l e g a t o a l l a corporeità. M e d i a n t e q u e s t o è a n c h e


r i s c e a sé, a l l a p r o p r i a responsabilità, i n q u a n t o i l s u o possibile i l mistico sentimento del Logos: per t a l u n i è i l
pensiero è libero dal doppo ahrimanico: nelle situazioni m a s s i m o l i v e l l o a c u i p o s s o n o e l e v a r s i . I n realtà n e r i c e -
d e l m o n d o r i c o n o s c e u n a volontà d e v i a t a , c h e a l u i è d a t o v o n o L u c e e V i t a i n t e r i o r e , l e g i t t i m a m e n t e . P e r a l t r i , però,
ricominciare a volere dall'origine. N e l m a l e egli riconosce q u e s t o s t e s s o l i v e l l o è l a v i a d e l l a soggettività, c h e d e b b o -
u n a i n t e r r u z i o n e d e l l a volontà c h e è a l l ' o r i g i n e d e l m o n d o . n o s u p e r a r e . L a soggettività i n f a t t i può e s s e r e s u p e r a t a
s o l o ' d a l s e n t i r e r e s t i t u i t o a l l a s u a purità, impersonalità,
T a l e volontà e g l i s o l t a n t o può n u o v a m e n t e v o l e r l a d a l -
sovrasensibilità: c h e a t t u a i l v e r o d o n a r s i d e l L o g o s , s i m u l -
l ' o r i g i n e , perché l a i n c o n t r a c o m e p r i m o m o t o d e l l a a u t o -
taneo a l donarsi o all'attuarsi dell'Io.
coscienza. I n c o n t r a n d o i l p u r o f o n d a m e n t o , egli t r o v a che
n o n esiste u n ' o r i g i n e che g l i s i a trascendente. N o n esiste Q u e s t a v i a p r e s u p p o n e l a facoltà d i d i s t i n g u e r e l o
u n ' o r i g i n e f u o r i d i l u i , n o n esiste u n ' o r i g i n e d a c u i egli <' s p i r i t u a l e » d a l « c o r p o r e o » e d a l l o « p s i c h i c o »: p r e -
stesso n o n abbia o r i g i n e : u n ' o r i g i n e c h e egli n o n possa s u p p o n e cioè l a capacità d i a t t i n g e r e a l v o l e r e p u r o , d a l
s e n t i r e i n sé c o m e u n a s s o l u t o , c h e e g l i n o n p o s s a quale m u o v e l a coscienza responsabile, i n q u a n t o coscien-
percepire, p i u t t o s t o che rappresentarsi e dialettizzare. Per- za c h e c o n o s c e . E ' q u e s t a c o s c i e n z a r e s p o n s a b i l e c h e l i b e r a
ciò l a v i a d e l L o g o s è l a v i a d e l l a volontà o r i g i n a r i a , l a g l i a l t r i d a l l a l o r o c o l p a e s e stessa d a l l a a c c u s a v e r s o g l i
v i a d e l l ' I o che vince i l d o p p i o a h r i m a n i c o . a l t r i , epperò d a l r i s e n t i m e n t o e d a l l a malvagità: perché,
N o n esiste m a l e f u o r i d e l l ' u o m o : i l m a l e è i l sottrar- m e d i a n t e p e n s i e r o l i b e r a t o , i n c o n t r a i n sé n e l p r o f o n d o g l i
s i d i l u i a l l a responsabilità d e l l a p r o p r i a volontà: i l fare- i m p u l s i che n o n v e n g o n o d a l suo o r i g i n a r i o volere, i n c u i
dei Logos u n nome, o u n sentimento, o una mistica, o una c o m i n c i a a v o l e r s i , m a d a l l ' o p p o s t o . C o n t a l e o p p o s t o essa
è i n c o n s c i a m e n t e i d e n t i f i c a t a . C o l cessare d i m u o v e r e d a
rappresentazione. I l Logos, rappresentato o sentito o no-
esso, l a c o s c i e n z a r e s p o n s a b i l e s i l i b e r a d a l r i s e n t i m e n t o ,
m i n a t o , n o n può e s s e r e i l L o g o s , perché c o n c e p i t o c o m e
cioè d a l l a malvagità c h e c o n d a n n a s e m p r e l a c o l p a a l t r u i ,
entità e s t e r i o r e d a u n e s s e r e p r i v o d i L o g o s , dall'ego: c h e
riconoscendo solo questa come colpa.
v u o l e m a n t e n e r s i q u a l e è, e t u t t a v i a s e n t i r e i l L o g o s , acco
g l i e r n e l a vastità, a p a t t o d i a d a t t a r l a a sé, s e c o n d o l ' i s t a n Indubbiamente u n sentimento d i comprensione e d i
za subconscia d e l d o p p i o a h r i m a n i c o . c o m p a s s i o n e , v i s s u t o i n t e n s a m e n t e , può n e u t r a l i z z a r e i l
r i s e n t i m e n t o , l ' i m p u l s o d i accusa, l ' i s t i n t o d i malvagità,
m a n o n l i r i s o l v e : agisce a l l o r o l u o g o , m a s e n z a l a p e r -
Funzione del sentire s u a s i o n e d e l l a r e a l e i n n o c e n z a a l t r u i , perché d a l p r o f o n d o
i l r i s e n t i m e n t o l e g i t t i m a m e n t e secondo l a sua logica n o n
N o n è e r r o r e s e n t i r e i l L o g o s , a n z i è l ' a p i c e del può f a r e a m e n o d i p e r s i s t e r e : n o n è c o n s u m a t o s i n o a l l a
l a e l e v a z i o n e epperò d e l l a f o r z a d e l l ' a n i m a . I l p r o b l e m a <"•' radice e t e r i c o - f i s i c a . U n s e n t i m e n t o d i a m o r e può s o s t i -
tuire u n sentimento d'avversione, m a n o n estirpare l'av-
la scaturigine d i questo sentire. I l sentire i m m e d i a t o e
1 1 2 / Guarire con il pensiero La guarigione / 1 1 3

v e r s i o n e : q u e s t o è l ' a t t o d e l l ' I o , cioè d e l l a volontà c h e La Forza e il suo nom e


a s s u m e s u sé t u t t a l a responsabilità, perché i n c o n t r a - i n sé
a u n l i v e l l o rad icale i l m a l e ch e d o m i n a l ' u o m o e d a l q u a le L' a m o r e capace d i r isa n a r e i l m a l e u m a n o è u n m o t o
può r e a l m e n t e s c i n d e r s i . N e l l o s c i n d e r s i d a e s s o , può t r a - del p e n s i e r o p u r o , p r im a ch e d e lsentim ento. I l
s f o r m a r l o , i n q u a n t o l o a ffe r r a a lla s c a t u r i g i n e e t e r ico - fisica . s e n t i m e n t o , n e l l a s u a i m m e d i a t e z z a , può f o r n i r e c o m e m o -
Q u e s t a o p e r a z io n e è r e a l m e n t e r i s o l u t i v a . L' o p e r a t o - m e n t i sogget t ivi t u t t e l e elevazion i d e ll'a n im a , an ch e q u el-
re n o n t r o va all'origin e i l m ale, m a u n e n t e d al qu ale l a d e l p e n s i e r o l i b e r a t o , finché n o n s o r g a i l v e r o p e n s i e r o ,
e g l i q u a s i t o t a l m e n t e d i p e n d e , a l q u a l e i n profondità è c o m e m o t o d e l vo le r e capace d i vo le r s i d a ll' o r ig in e . V o l e n -
id e n t ico . N o n è q u e st o e n t e ch e ge n e r a i l m a l e , m a l a d i - d o s i a l l ' o r i g i n e , può a s s u m e r e i n sé i l v o l e r e d e v i a t o n e l -
p e n d e n z a d elle fo r z e d e l l ' I o d a esso, o n d e esso o p e r a c o m e l ' e s s e r e p s i c o s o m a t i c o : l o s p e r i m e n t a t o r e può v e d e r e i n
o gn i d r a m m a d el m a le u m a n o qu alcosa c h e egli d al p r o -
i l l e g i t t i m o fo n d a m e n t o . M u o v e r e d a u n t ale fo n d a m e n t o
f o n d o h a v o l u t o , p e r r i t r o v a r e l a c o r r e n t e d e l l a volontà a
è i l m ale: d ell'an im a e del corpo. L a guarigion e è t r ovar e
cu i l ' u m a n o s i è est ran iat o, o è st at o est ran iat o. I n t ali con -
i l r e a l e f o n d a m e n t o . C e r t o , l a s i t u a z i o n e p e g g i o r a s e , ce r -
d i z i o n i , i l s e n t i r e i n l u i può r i s o r g e r e e d i v e n i r e l a f o r z a
c a n d o m e d i a n t e « a n a l i s i » l a z o n a « c a u s a l e », s i c r e d e
fe co n d a d e ll'o p e r a .
d i r i c o n o s c e r e c o m e f o n d a m e n t o ciò c h e r i g u r g i t a n e l l ' a n i -
m a a c a u s a d e l l a p r i v a z i o n e d e l f o n d a m e n t o , cioè d a l l a L a g u a r i g i o n e c o m i n c i a d a q u e s t o a t t o d i volontà c o -
d ip en d en za d a t ale en t e. g n i t i v a , c h e n o n s c a r i c a l a responsabilità s u a l c u n o , a n z i
l ' a s s u m e t u t t a s u sé, n o e t i c a m e n t e p r i m a c h e s e n t i m e n t a l -
L' o p e r a t o r e c h e r i c o n o s c a i l fa lso f o n d a m e n t o , m e n t e , i n q u a n t o giu n ge a r ico n o scer si c o m e c o r r e n t e cen -
se n e s e p a r a : v i n c e l ' e n t e a h r i m a n i c o , i n q u a n t o può g u a r - t r a l e d e l v o l e r e d e l m o n d o , là d o v e ce ssa d i s u b i r e i l s e r -
d a r lo co n l e fo r z e d e l l ' I o , c h e è i l ve r o fo n d a m e n t o . I l v a g g i o d e l l a n a t u r a , l ' i n g a n n o l u c i f e r i c o - a h r i m a n i c o : può,
s e n s o u l t i m o d e l m a l e è a p p u n t o i l c o n s e g u i m e n t o d i t a le a q u e st o p u n t o , p o r t a r e l a co r r e n t e lu cife r ico -a h r im a n ica
v i t t o r i a , d a l l a q u a l e s o l t a n t o v i e n e l a g u a r i g i o n e e può n a - a ser vir e l ' i m p u l s o d e llo Sp i r i t o .
scere l a c o n n e s s io n e co n g l i a l t r i . P r i m a d i t a le co n n e s L ' I o è i n sé u n a f o r z a r a d i a n t e , d o t a t o d i c e n t r i f u g o
sion e, o gn i s e n t im e n t o d i a m o r e e d i co m p r en sio n e, colli p ot er e d i d o n a z io n e , p i u t t o s t o ch e ce n t r ip e t o . L' a i u t o c h e
v a t o s e c o n d o i l n o b i l e i n t e n t o d i s u p e r a r e l ' e g o i s m o e In l ' u o m o può r i c e v e r e d a l l ' e n t e a h r i m a n i c o , è l a f o r m a z i o n e
malvagità, n o n può e v i t a r e d i e s s e r e s o s t a n z i a l m e n t e u n i i i n f e r i o r e d e l l ' I o , q u a l e p o t e r e c e n t r i p e t o , l a capacità d i
f i n z i o n e : f i n z i o n e n e c e s s a r i a , finché n o n s i s i a c a p a c i d i v o l e r s i t e n a c e m e n t e n e l l a s f e r a fi s i c a , così d a c o n c e n t r a r e ,
s c o p r i r l a : finché l a c o n o s c e n z a n o n s i t r a s f o r m i i n v o l o n i n u n i n d i v i d u a l e s e n t i m e n t o v o l i t i v o d i sé, l e t r a s c e n d e n t i
tà i n t u i t i v a d e l l a z o n a i n c u i l a n a t u r a a h r i m a n i c o - l u c i l c Fo r ze d e llo Sp i r i t o . So n o q u e st e fo r z e ch e, lib e r a t e d a l
r i c a d e t e r m i n a i m o t i d e l s e n t i r e e d e l p e n s a r e , d e l l a bri v i n c o l o a h r i m a n i c o , o s s i a dall'identità c o n i l f o n d a m e n t o
m a e d e l l a a v v e r s i o n e , dell'avidità e d e l r i s e n t i m e n t o . n en sib ile, d i ve n g o n o fo r z e i n d i v i d u a l i d e llo Sp i r i t o , fo r z e
114 / Guarire con il pensiero
La guarigione / 115

dell'Io, impulsi d i guarigione. M u o v o n o c o n l a potenza i l c o r p o f i s i c o e i l c o r p o e t e r i c o , là d o v e n o n h a p r e s a s u l -


dell'ego, d a p p r i m a i n senso centripeto: i n d i , attingendo l ' a n i m a . O c c o r r e u n a t t o deciso d e l l ' I o n e l l ' a n i m a , p e r
a l l a virtù r a d i a n t e o c e n t r i f u g a d e l l ' I o , i n e s a u r i b i l m e n t e , svincolare l'anima dall'invasione ahrimanica: u n atto che
possono operare come forze d i donazione assoluta. v a s e m p r e r i p e t u t o , perché p o s s a i n c i d e r e s u l c o r p o e t e r i -
L ' I o d e v e a l l ' e n t e a h r i m a n i c o l a s u a possibilità d i f a r c o , così d a d i v e n i r e u n p o t e r e n o r m a l e d e l l o S p i r i t o n e l -
p r e s a n e l t e r r e s t r e e d i c o n c e n t r a r e l e più a l t e f o r z e d e l l o l'anima. E ' i m p o r t a n t e p e r i l discepolo rendersi conto che
Spirito n e l concreto sensibile, secondo u n ' i l l i m i t a t a v o l o n - e g l i reca i n sé l a F o r z a d i r i c o n o s c e r e e v i n c e r e l ' e n t e a h r i -
tà i n f e r i o r e d i sé, c h e è l a t e n a c i a d e l l a b r a m a d e l l e c o s e manico: altrettanto importante è che egli avverta da dove
f i s i c h e : l i b e r a t e d a l l ' i n c a n t e s i m o s e n s i b i l e , q u e s t e stesse scaturisce questa F o r z a : sappia quale è i l s u o n o m e .
forze possono manifestare i l massimo della l o r o p o t e n - S o l o s a p e n d o i l s u o n o m e , può e v o c a r l a c o m e s u a f o r z a .
z a d i dedizione. Esse d i v e n g o n o i n basso forze decisive
d i e v o c a z i o n e d i ciò c h e è i n a l t o , f o r z e d i m e d i a z i o n e t r a
i l D i v i n o e l ' u m a n o , perciò d i t r a s f o r m a z i o n e d e l l ' u m a n o . Potere del pensiero
N o n v'è c h e d a l a s c i a r e l a « p r e s a » a h r i m a n i c a . N o n
è sufficiente sapere c h e s i deve lasciare u n a presa: s i deve D a quanto si è p o t u t o considerare, è comprensibile
sapere c h e cosa è questa presa e d a c h i è t e n u t a . Sapere come l a chiave della guarigione, mediante azione interio-
c h i è A h r i m a n e e c o m e s i a c o n t e m p l a b i l e . S i g i u n g e così re, sia l a massima concentrazione d e l pensiero f u o r i d e l
a contemplare qualcosa c o n c u i n o r m a l m e n t e s i è identi- dominio corporeo ahrimanico. All'esperienza incorporea
f i c a t i : s u c u i , a n z i , s i è n o r m a l m e n t e f o n d a t i . I n realtà, del pensiero risponde l a distensione psicofisica d i p r o f o n -
ciò c h e s i può c o n t e m p l a r e è ciò d a c u i c i s i c o m i n c i a a dità, e perciò l a possibilità d i u n a b b a n d o n o t o t a l e a l l ' a z i o -
distinguere. Si possono contemplare come estranei gli istin- ne delle forze originarie.
t i e l e p a s s i o n i , p e r c e p e n d o d i essi l ' i n t e r n o m o t o p u r o . O c c o r r e d i s p o r r e d e l l a m a s s i m a possibilità d i c o n c e n -
I n f i n e s i m u o v e d a l f o n d a m e n t o , d a l l ' I o : cessa d i c o s t a r e t r a z i o n e d e l p e n s i e r o ( p e r l a p r e p a r a z i o n e a t a l e possibilità
s f o r z o i l t o l l e r a r e , i l p e r d o n a r e , i l c o m p r e n d e r e , i l sop- r i m a n d i a m o i l l e t t o r e a l l i b r o Iniziazione d i R u d o l f S t e i n e r
portare, i l donare, l'irradiare: sanare i l male u m a n o . L o c a l n o s t r o Manuale pratico della Meditazione). I l p e n s i e -
S p i r i t o d i v i e n e spontaneità c o s c i e n t e . ro che si sprofondi v o l i t i v a m e n t e i n u n p u n t o o i n u n uni-
co t e m a , s o t t r a e a l m a l e f i s i c o l a f o r z a i n t e r i o r e c h e p s i c h i -
Diviene normale o naturale l a forza dell'impersona
camente l o alimenta durante l o stato d i veglia: i l pensiero.
lità d e l l ' I o , p e r i l f a t t o c h e s i agisce c o n l a i m m e d i a t e z z a
I l m a l e f i s i c o d o m i n a i l c o r p o e l ' a n i m a m e d i a n t e i l passi-
dello Spirito, n o n m a n o v r a t i dall'ente ahrimanico. S i è vo pensiero, c h e a p p u n t o pensa, imagina, si fa rappresen-
come sganciati d a questo ente, che i n t a l m o d o continua tazioni, alimenta stati d'animo, secondo i l contenuto m a -
bensì a o p e r a r e , m a l i m i t a t o a l l a s u a l e g i t t i m a sede, tra l a t o , c i e c a m e n t e t e n d e n t e a l l a p r o p r i a continuità.
116 / Guarire con il pensiero La guarigione / 117

I l pensiero c h e s i sprofonda i n u n tema, fuori d e l corporeità. I n s o s t a n z a , n e l p e n s i e r o s i a f f a c c i a u n a F o r z a


decorso dei pensieri suggeriti dal m a l e fisico, e i n tale spro- c h e n o n è i l p e n s i e r o : è più c h e e s s o .
f o n d a m e n t o s i t r a t t i e n e s i n o a l l a d o n a z i o n e d i sé, s e n z a
l i m i t i , realizza l a p r o p r i a reale n a t u r a , che è a p p u n t o l'illi-
m i t a t o p o t e r e d i d o n a z i o n e d i sé. Q u e s t o p o t e r e d e l p e n - Tre vie di guarigione
siero d i donarsi i l l i m i t a t a m e n t e , risponde alla sua possibi-
lità d i identità c o n o g n i e n t e d e l m o n d o . E ' i l l a t e n t e Q u a n d o i l male fisico incalza, tre v i e d i guarigione
potere i n t e r i o r e c h e v a reso cosciente. I lpensiero i n so- si o f f r o n o a l l ' u o m o : I ) l a v i a della c o n c e n t r a z i o n e p r o f o n -
stanza svincola l'elemento eterico d a lcorporeo, mediante da, I I ) l a v i a del rilasciamento assoluto, I I I ) l a v i a della
i l p r o p r i o e s s e n z i a l e ètere, p e r q u e l c h e è n e c e s s a r i o a l l ' e t e - p r e g h i e r a . L ' u n a n o n e s c l u d e l ' a l t r a , a n z i può a c c o m p a -
rico a r i t o r n a r e s t r u m e n t o d e l P a n i m i c o - s p i r i t u a l e n e l cor- g n a r s i c o n l e a l t r e , purché c i a s c u n a p o s s a e s s e r e p r a t i c a t a
poreo. L'intensificazione del pensiero giunge a superare i l i n sé s e c o n d o l a virtù d e l l a s u a singolarità.
d o m i n i o corporeo e a d operare nella sfera eterica. I n tal
m o d o , l ' I o , come reale operatore, assume, s i a pure tem-
I . La concentrazione
poraneamente, l a connessione d e i processi vitali c o n l a
loro fonte trascendente.
L a v i a d e l l a c o n c e n t r a z i o n e c o n s i s t e , c o m e già s i è
L ' I o è impedito d a lpensiero c h e esprime i l male. r i l e v a t o , n e l l o s p r o f o n d a r s i i n u n p e n s i e r o i n c o r p o r e o , cioè
N o n d i s p o n e n d o d i v e i c o l o e t e r i c o , l ' I o n o n può s v o l g e r e estraneo alla situazione del corpo. S i m u o v e dal principio
la propria reale opera. I n effetto, n o r m a l m e n t e è l a forza c h e i l p e n s i e r o è i n sé a u t o n o m o , n o n h a i n v e r o n u l l a c h e
d e l l ' I o c h e d a l l o S p i r i t u a l e g i u n g e a l l e profondità c o r p o - v e d e r e c o n l e c o n d i z i o n i d e l c o r p o . U n m a t e m a t i c o può
ree. Q u a n d o n o i m o v i a m o l e braccia, o c a m m i n i a m o , o pensare i l t e o r e m a d iPitagora, anche q u a n d o h a i l raffred-
c o m p i a m o u n o sforzo, l a c o r r e n t e d i n a m i c a che h a i l potc d o r e : a n z i , può i d e n t i f i c a r s i m e g l i o c o n i l t e m a m a t e m a -
re d i operare sino a l fisico, è l a forza d e l l ' I o . M a questii t i c o , s e f a l e v a s u l l a s u a a s s o l u t a estraneità a l l e c o n d i z i o n i
forza è sconosciuta alla coscienza d i veglia, che p u r e m u o c o r p o r e e . I l p e n s i e r o r e c a i n sé u n ' a u t o n o m i a c o s t i t u z i o -
v e d a e s s a . S o l t a n t o l a r e t t a d i s c i p l i n a d e l p e n s i e r o può nale dalle c o n d i z i o n i corporee, che, o v e s i a realizzata, d i -
aprirle i lvarco sino a l corpo fisico. V a tuttavia ricordato v i e n e v e i c o l o d e l l a g u a r i g i o n e . I n realtà i l p e n s i e r o a u t o -
che n o n è i l pensiero della concentrazione che penetra nel n o m o apre i l v a r c o alle f o r z e d e l l ' I o superiore, ossia a l
f i s i c o , bensì l a f o r z a e s t r a c o s c i e n t e s o l l e c i t a t a , a t t i v a se- Principio che, c o m e presenza originaria, attua l'autentico
condo leggi s u p e r i n d i v i d u a l i d e l Sovrasensibile. ordine nella s t r u t t u r a u m a n a , dalla psiche a l corpo eterico,
I l pensiero chegiunga a intensificare i lproprio mo- Nino a l c o r p o f i s i c o .
v i m e n t o , i n c o n t r a i n sé u n ' e s s e n z a c h e n o n v i e n e d a l col- Si tratta d i i m m e r g e r s i senza l i m i t a z i o n i i n u n pen-
p o , m a d a l C o s m o , u n a c o n l e f o r z e c h e s o r r e g g o n o la derò q u a l s i a s i , c h e s i a c h i a r o , s i n t e t i c o , f a c i l m e n t e a f f e r -
118 / Guarire con il p e n s i e r o La guarigione / 119

la b ile o p ersegu ibile. D e v e essere p en sato con l a m a ssim a Q u e s t o r i l a s c i a m e n t o n o n h a n u l l a a v e d e r e c o n ciò


in ten sità : ciò e q u i v a l e a u n d o n a r s i a d e s s o , a b b a n d o n a n d o - ch e n o r m a l m e n t e s 'in t e n d e co n q u e s t o t e r m i n e i n u n m o -
visi senza riserve. P u r p ensand o qu esto p ensiero c o n l a d e r n o t i p o d i d iscip lin a p sich ica, p r e s u m e n t e r i co n d u r s i
m a s s i m a fo r z a , è saggio n o n co m p i e r e s fo r z o a lcu n o , p er- allo Yo g a . N o n s i tr atta d i qu ella d istensione m u scolare
ch é l a m a s s i m a f o r z a d e v e e s s e r e i n t e r i o r e , i n c o r p o r e a , o n e r v o s a , a c o m a n d o , c h e lascia i m m u t a t a l a t e n s i o n e d i
estracorp orea, m e n t r e l o sfor z o im p lica u n a p artecip azio- f o n d o d e l p e n s i e r o v i n c o l a t o a l l ' o r g a n o c e r e b r a l e , ep p erò
n e , s i a p u r e m i n i m a m e n t e t e n s i v a , d e l l a cor p or eità, cioè a l l ' i n t e r o s i s t e m a n e r v o s o : s i t r a t t a ben sì d i u n r e a l e a b -
d el sistem a n erv oso. Q u e l l o c h e i m p o r t a è a p p u n t o l'in- b a n d o n o d i sé a l l e F o r z e , g r a z i e a u n a t t o i n t e r i o r e a s s o -
cor p or eità d e l l o s f o r z o d e l l a c o n c e n t r a z i o n e : q u a n t o p iù luto, m ed iato d a u n sentimento o u n'im agine d'impotenza
s i s v i l u p p a f u o r i d e l c o r p o , t a n t o p iù e s s a s i c o n g i u n g e c o n a i c o n f i n i d e l l a v e r a P o t e n z a . E ' r i c h i e s t a l ' a z i o n e p iù s o t -
l a f o r z a c a p a c e d i s c e n d e r e n e l l a corp oreità c o m e virtù t r a - t i l e d e l l a v olon tà : i n s o s t a n z a u n a t t o d i o f f e r t a d i sé, o
sform atrice, gu aritiva. d i d on a z ion e assolu ta, i n c u i v ien e assu nta co m e for z a
m ed ia tr ice l a sofferen za.

I I . Il rilasciam ento Q u a n t o p iù v 'è a b b a n d o n o d i sé, t a n t o p iù l o s l a n -


cio v o l i t i v o i n d i v i d u a l e s'id en tifica co n i l p o t er e d i p r o f o n -
I l rilasciam en to è u n atteggiam en to d i r in u n cia a qu al- d ità d e l l ' I o . Q u e s t o p o t e r e è o r i g i n a r i o , m a i m m e d i a t o ,
siasi d ifesa , e u n co n seg n a r si i n e r t e , co n g e n u i n a i m m e d i a - p erch é d i s o l i t o i n c o n s c i a m e n t e s i v u o l e nell'ego, a s c e n -
tezza, alle F o r z e o r i g i n a r i e . S i t r a t t a d i u n ' o p e r a z i o n e sot- d e n d o co m e b r a m a d a lla sfera is t in t iv a . E ' u n v o le r e asso-
l u t a m e n t e l i b e r o , c h e , c o m e s i ved rà n e l p a r a g r a f o s e g u e n -
tile d ella v o l o n t à . M a l g r a d o ap p aia u n atteggiam en to
te, a l liv e llo egoico, p r i v o d i d e t e r m in a z io n e coscien te,
d i a b d i c a z i o n e e d i d e b o l e z z a , i n realtà è u n a t t o m a g i c o ,
può v o l e r e p a r i m e n t i i l D i v i n o c o m e i l m o n d o i n f e r o . I l
la cu i fo r z a m et a fisica con siste n e lla p r o ffe r t a d ella p r o p r ia
volerlo rad icalm ente è u n offrirsi, com e s i è realm en te,
c o n d i z i o n e d i verità d i n a n z i a l M o n d o S p i r i t u a l e . I n s o
a l l a F o r z a o r i g i n a r i a , s c i o l t i d a velleità m e n t a l e : u n o f f r i r -
stanza è u n a t t o d e l l ' Io v er so l ' I o Su p er ior e, i n relazione
s i c h e t u t t a v i a p u ò v e r i f i c a r s i m e d i a n t e p u r a attiv ità d e l -
a l l a c r i s i c h e s i a t t r a v e r s a : l a cap acità d i o b i c t t i v a r e q u e l
l'Io. N o n si tratta d iabband ono inerte, m ad i abband ono
l a i m p o t e n z a s p i r i t u a l e c h e r i s p o n d e a l l a realtà a t t u a l e d e l
c h e e s i g e c a t e g o r i c o a n n i e n t a m e n t o d i sé, v olon tà p u r a ,
la n a t u r a u m a n a : r i g u a r d o a lla q u a le s i g iu n g e a essere
scom p arsa d ella p r e s u n z io n e egoica: l'essenziale presenza
e s t r e m a m e n t e v e r it ie r i e a l t e m p o stesso o p e r a n t i secon d o
d i sé a l p r o p r i o a n n i e n t a m e n t o , o n d e c i s i c o n s e g n a i m m o -
s m o r z a m e n t o d e l l e v elleità. C i s i c o n s e g n a così c o m e o b i c t
bili n elle m a n i d ella Fo r z a . O cco r r e sapersi sen tire m o r i r e
t i v a m e n t e s i è, e c o n l a c o n s o n a n z a n e c e s s a r i a , a l l e F o r z e
c n e l m o r i r e rin ascere. U n ' o p e r a z i o n e d e l l ' I o m e d i a n t e
o r ig in a r ie , cap aci d i o p er a r e d 'au torità n e l l a n a t u n i
Yego.
corp orea.
120 / G u a r i r e con il p e n s i e r o L a guarigione / 121

E ' u n atto magico c h e f a della estrema debolezza S i può p r e g a r e p e r sé, m a i n t a l c a s o l a p r e g h i e r a d e v e


l'inizio del m a s s i m o della Forza. I n sostanza, se s i osserva, essere s o l t a n t o c o m u n i o n e c o n i lD i v i n o , senza alcuna r i -
si cessa d i o p p o r s i a l p r o c e s s o d e l m a l e , i n q u a n t o i n esso chiesta, senza altro c o n t e n u t o se n o n i l segreto pensiero
s o n o già s o t t i l m e n t e i n s e r i t e l e f o r z e g u a r i t r i c i : s i t r a s f o r - che sia E s s o a scegliere o a decidere per n o i . I n t a l senso
m a i l m a l e i n f o r z a g u a r i t r i c e , sciogliendosi d a l l a sensa- la preghiera d i v i e n e u n a forza d e l l ' I o superiore f l u e n t e nel-
zione d e l male, mediante svincolamento dell'anima d a l l ' I o , d e c i s i v a p e r i l d i s i n c a n t a m e n t o d e l l a maya q u o t i d i a -
corpo eterico-fisico: v i e n e assicurata u n a positiva autono- n a , d e l l a s u a necessità m o n d a n a , d e l l a s u a m a s c h e r a t r a g i -
m i a a l corpo eterico-fisico: c h e s i riaccorda c o n l e forze c a : d i e t r o l a q u a l e s i s c o p r e c h e c'è i l n u l l a . O l t r e q u e s t o
o r i g i n a r i e . I n realtà n o r m a l m e n t e s i s o f f r e , perché c'è u n a nulla, l a F o r z a v e r a è i n attesa.
lotta f o r m a l e tra due tipi d i forze, c h e nell'essenza sono
u n a . O c c o r r e n o n contrastare l e sottili o celate f o r z e gua- S i può i n v e c e c h i e d e r e , m e d i a n t e l a p r e g h i e r a , i l l e n i -
r i t r i c i , o p e r a n t i m e d i a n t e l'ètere s u p e r i o r e d e l p e n s i e r o . m e n t o o l a g u a r i g i o n e d e l m a l e a l t r u i . S i può c h i e d e r e
a n c h e ciò c h e u m a n a m e n t e a p p a r e i m p o s s i b i l e , i l m i r a c o l o ,
Si tratta d i n o n resistere: n o n contrastare l a debo-
s e c o n d o l ' i n t i m a p e r s u a s i o n e c h e « ciò c h e n o n è p o s s i -
lezza, m a p o r t a r l a alle s u e u l t i m e conseguenze. Essere
b i l e a l l ' u o m o , è p o s s i b i l e a D i o ». A n c h e q u i è p r e s u p p o s t o
e s s e n z i a l m e n t e désti, c o n s a p e v o l i , a l p u n t o d a p o t e r v o l i t i -
il segreto pensiero c h e i lD i v i n o , « sollecitato » mediante
v a m e n t e abbandonarsi a l potere della debolezza, n o n resi-
l'ètere s u p e r i o r e , r e a l i z z a c o m u n q u e a t t r a v e r s o q u e s t o l a
s t e r e a l m a l e : i n c o n t r a r e a l l a r a d i c e ciò c h e i l m a l e n a -
giustezza della richiesta. E ' chiaro c h e l'accennata i n t i m a
sconde realmente: i l flusso dell'etere superiore. I l male
persuasione è l a f e d e .
chiede essere c o n o s c i u t o c o m e p o r t a t o r e della f o r z a rige-
n e r a t r i c e a c u i i l c o r p o s i o p p o n e , perché, a v v i n g h i a t o a l Smorzata n e l l ' u o m o m o d e r n o , p e rv i a della coscien-
cliché a n i m a l e , t e m e l a p r o p r i a t r a s f o r m a z i o n e . A l t r o v e za d i a l e t t i c a , o r i f l e s s a , l a f e d e r i s o r g e c o m e f o r z a d e l l ' A u -
( v e d i Magia Sacra, p a g . 1 6 3 s g g . ) s i è p o t u t o r i l e v a r e c o m e tocoscienza, m e d i a n t e l'arte della m e d i t a z i o n e . L ' A u t o c o -
il m a l e fisico sia u n o stato inconscio d i concentrazione pro- scienza, p r i v a d e l p r o p r i o c o n t e n u t o i n t e r i o r e , è i l m a l e
f o n d a , c h e c h i e d e d i v e n t a r e c o n c e n t r a z i o n e c o s c i e n t e , so b a s a l e d e l l ' e g o . L a f e d e può r i s o r g e r e c o m e i m p u l s o c o -
c o n d o l ' i n t e n t o sovrasensibile d a c u i m u o v e : l a f o r z a rige s c i e n t e , c a p a c e d e l l a s t e s s a virtù t r a s u m a n a n t e c h e c a r a t -
neratrice chiede c h e l e s i apra cognitivamente i l varco. terizzava l'antico u o m o devoto. Infatti, i l pensiero c h e
grazie all'ascesi s u p e r i l ' a t t u a l e l i m i t e riflesso, s i r i c o n g i u n -
ge, n e l v e i c o l o d e l l ' e t e r e s u p e r i o r e , c o n l a p r o p r i a f o r z a
III. La preghiera pura, che è f o r z a d e l v o l e r e : f o r z a o r i g i n a r i a i n cui fluisce
J ' I o s u p e r i o r e . L a capacità d i d o n a r s i d e l v o l e r e i n d i v i -
L a preghiera è anch'essa u n atto d i o r d i n e magico, duale a tale sua f o n t e , è sostanzialmente l a fede: u n e n d o
t a n t o più e f f i c a c e , q u a n t o m e n o s i c h i e d a q u a l c o s a p e r s e . il p e n s a r e c o n i l v o l e r e , essa resuscita l a p u r a v i t a d e l sen-
122 / G u a r i r e con il p e n s i e r o La guarigione / 1 2 3

t i r e . O g n i a c c o r c i o d e l l a v olon tà c o n i l p e n s i e r o c o s c i e n t e , L ètere della guarigione


è realizzabile grazie a u n p r o f o n d o p ot er e con n essivo, c h e
è l a f o r z a p u r a d e l s e n t i r e . Q u e s t o i l s e g r e t o d i o g n i ascesi L e t r e accen n ate v ie d i g u a r ig io n e m e d ia n t e azion e
c h e v o l g a a s u s c i t a r e l a c o n s o n a n z a d e l l a v olon tà c o n i l in t e r io r e v a lg o n o u g u a l m e n t e p er i l m a le fisico co m e p e r
p e n s i e r o . O g n i a t t o d i v olon tà c h e r e a l i z z i u n d e l i b e r a t o l o p sich ico , n a t u r a l m e n t e e s clu d e n d o i l caso d i m a l a t t i e
p en sier o coscien te, f a a p p ello alle la t e n t i fo r z e d e l sen tir e, m en t a li vere e p r op r ie, i n cu i n o n s i possa far leva d iret-
cioè a l s e n t i r e p u r o , s c a t u r i g i n e d e l l ' e q u i l i b r i o d e l l ' a n i m a . t a m e n t e su ll'au tocoscien za d e l soggetto.
L a m i s u r a d el p o t er e d ella p r eg h ier a è i lliv ello con - L o s p e r im e n t a t o r e d ev e ten d er e a essere i l g u a r it o r e
s e g u i t o d a l s e n t i m e n t o . S i può d i r e ch e i l M o n d o S p i r i t u a - d i se stesso, n a t u r a lm e n t e n o n r in u n cia n d o a g iov a r si d el-
l e , p e r o p e r a r e i n p r ofon d ità c o m e v ir tù t r a s f o r m a t r i c e , l ' a p p o r t o d e l m e d i c o e d elle m e d i ci n e . N e l caso c h e eg li
n ecessita d ell'accen sion e d iu n t e n o r e d e l cu o r e, co m e d i st esso sia m e d i c o o p s i c o t e r a p e u t a , c o m u n q u e i n v e s t i t o d e l
u n su p p o r t o tecnicam ente ind isp ensabile. O ccor r e u n a r i - c o m p i t o d i a iu t a r e a lt r i a g u a r ir e , i l s u o a i u t o con siste s o -
ch iesta n e lla p r e g h ie r a , grazie alla q u a le s i estr in sech i, co m e p r a t t u t t o n e l co n d u r r e i lp azien te a essere i l g u a r it o r e d i
forza invocatrice, l' im p e t o u n iv o co d el pensare, d el sentire se s t e s s o .
e d e l v o l e r e , tale ch e s u p e r i i l l i m i t e i n d i v i d u a l e . L a r ich ie-
U n a consid erazione fo n d a m en t a le è l a seguente. C o n
s t a i m p e g n a l e f o r z e o r i g i n a r i e d e l c u o r e : cioè s i m u l t a n e a -
i m ez z i in t er io r i in d u b b ia m e n t e è p ossibile p r ov ocar e gua-
m e n t e d e l l a c o n o s c e n z a , d e l l a v olon tà e d e l l ' a m o r e . L a
rigioni clinicam ente n o n p rognosticabili. M a d o p o tali r i -
r i s p o s t a d e l M o n d o S p i r i t u a l e può e s s e r e r i s o l u t r i c e .
s u l t a t i , i l m a l e può r i p r e s e n t a r s i c o n r i n n o v a t a v i r u l e n z a ,
E ' im p o r t a n t e rend ersi conto com e l'operazione d e - se n o n s o n o s t a t e r i c o n o s c i u t e l e l e g g i m e t a f i s i c h e e n t r a t e
scritta, p u r facen d o ap p ello a u n su p er ior e a t t o n o et i- in a z io n e, o n o n s o n o state r im o s s e l e cau se i n t e r i o r i d a lle
c o - m i s t i c o , h a u n a s p e t t o e s s e n z i a l m e n t e « t e c n i c o », c h e q u a li esso t r a ev a a l i m e n t o . L' o p e r a t o r e d ev e sollecitare l a
c o n s i s t e n e l c o n s e g u i r e q u e l l a in ten sità c h e s o l a p u ò s u p e - con oscen z a d i t a li cau se n e l p a z ien t e o i n se stesso: egli
r a r e i l d i a f r a m m a d i v i d e n t e u m a n o d a S u p e r u m a n o : occor- stesso può s v i l u p p a r e f o r z e et er ich e ca p a ci d ir is a n a r e u n
re d a r m o d o alle Fo r z e s u p e r u m a n e d i m u o v e r e a u t o n o m e m a le, m a n o n essere su fficien t em en t e a v a n z a to n ella a u to-
n e l l ' u m a n o . Ciò è p o s s i b i l e s o p r a t t u t t o g r a z i e a l c a r a t t e r e co n o scen z a , d a sap er scor g er e l e o r i g i n a r i e cau se m o r a l i
d isin teressato d ella p r eg h ier a : a llo slan cio c h e su p era i l d i esso. I n t a l caso, i l r i p r e s e n t a r s i d e l m a l e è l ' a i u t o :
l i m i t e d e l l a p s i c h e o r d i n a r i a . I n r ealtà, l a p r e g h i e r a , d e t t a d i e t r o i l m a l e c'è s e m p r e l a l o t t a d e l l o S p i r i t o c o n t r o l ' e g o i -
o m e n t i t a t e p i d a m e n t e , s i a p u r e c o n l e p iù a l t r u i s t i c h e i n - s m o . S i può c o m p r e n d e r e i l s e n s o d e l l ' e v o l u z i o n e d e l -
l ' u o m o , o v e s i t e n g a c o n t o c h e l o S p i r i t o i n realtà t e n d e
t e n z i o n i , n o n s u p e r a i l l i m i t e i n d i v i d u a l e : n o n può r e a liz
s e m p r e p iù a t r a s f e r i r e l a resp on sabilità d i q u e s t a l o t t a
zare q u e lla c o m u n i o n e d i n a m i ca c h e i l D i v i n o esige, p e r
a ll' u o m o au tocoscien te.
d i v e n i r e o p e r a n t e n e l l ' u m a n o o l t r e i l i m i t i d e l « d e s t i n o ».
124 / G u a r i r e con i l pensiero L a guarigione / 125

L ' u o m o a u t o c o s c i e n t e è t a l m e n t e l i b e r o , c h e può i n - L a p a r t e n o b i l e d e l c o r p o e t e r i c o può e s s e r e r e s a d a l -


gannare l o S p i r i t o e sviluppare l e tecniche spirituali p e r l ' u o m o veicolo d i flussi creativi superiori, come d i flussi
c o n s e g u i r e e c c e z i o n a l i p o t e r i v i t a l i : ciò o g g i g l i è p o s s i - d i s t r u t t i v i : e g l i è a r b i t r o d e l l ' u n a o d e l l ' a l t r a possibilità.
bile grazie a l potere che i l pensiero, adeguatamente alle- L a virtù d i q u e s t o ètere o r i g i n a r i o è i l s e g r e t o d e l l a g u a r i -
n a t o , può e s e r c i t a r e s u l l a p a r t e più e l e v a t a d e l c o r p o e t e - g i o n e . A d e s s o l ' u o m o può a c c e d e r e m e d i a n t e i l p e n s i e r o
rico n o n impegnata nell'architettura corporea. Grazie a liberato: i l c u i m o v i m e n t o è appunto i l ridestarsi i n l u i
tale superiore zona d e l corpo eterico — d i c u i s i è detto dell'etere p r i m o r d i a l e , a s s o l u t a m e n t e i n d i p e n d e n t e d a l c o r -
n e l l ' u l t i m o paragrafo della I I parte — l ' u o m o è libero d i p o e t e r i c o - f i s i c o . Q u e s t a i n d i p e n d e n z a dell'etere s u p e r i o r e
aprirsi o d i opporsi alla direzione spirituale. Q u e i poteri d a l c o r p o e t e r i c o - f i s i c o è i n realtà i l p r e s u p p o s t o d e l l a
v i t a l i possono essere posseduti u n i c a m e n t e i n f u n z i o n e Meditazione e della guarigione.
s p i r i t u a l e , o s s i a s e c o n d o l a m a s s i m a impersonalità e a b n e - A l l o stesso m o d o c h e l a g u a r i g i o n e della m a l a t t i a n o n
g a z i o n e : m a ciò s i g n i f i c a c h e ess i d e b b o n o c o n t i n u a m e n t e s e m p r e v u o l e s i g n i f i c a r e g u a r i g i o n e i n t e r i o r e , così i l n u o v o
venir bruciati a l servizio dello Spirito. sopraggiungere della malattia n o n sempre v u o l e significare
L'accennata zona nobile d e l corpo eterico, indipen- arresto d e l processo morale della guarigione. E ' possibile
dente dalle strutture fisiche, è ravvisabile come i l n o n co- che p r o p r i o u n a v a n z a t o s v i l u p p o s p i r i t u a l e esiga, d a l l ' o p e -
sciente residuo d e l corpo eterico p r i m o r d i a l e : grazie al r a t o r e d e l l o S p i r i t o , c h e a s s u m a s u sé t a l u n e p r o v e o sof-
q u a l e l ' u o m o , a d i f f e r e n z a c h e l a p i a n t a e l ' a n i m a l e , può ferenze s u l p u n t o d i s o v e r c h i a r e a l t r i .
articolare liberamente l ' I o n e l m o n d o fisico, mediante l a
percezione e i l pensiero. O v e avvenga c h e siano posseduti
d e t e r m i n a t i p o t e r i i n virtù d i u n i l l e g i t t i m o d o m i n i o d e l - L'Io e il k a r m a
l'ego s u tale zona a u t o n o m a d e l corpo eterico, l a direzione
d e l l ' u o m o c o m i n c i a a essere u n a o p p o s i z i o n e grave allo E ' importante l'atteggiamento interiore rispetto a l
Spirito. D e l l a quale oggi sono presenti n u m e r o s i germi p r o p r i o m a l e : i l n o n a c q u i s i r e i l cliché d e l m a l a t o , bensì
s u l l a T e r r a . L ' u o m o o g g i può v o l i t i v a m e n t e v i n c o l a r e l e considerarsi u n essere sano, c h e s t a o p e r a n d o alla riaffer-
f o r z e s u p e r i o r i d e l p e n s i e r o a l l ' e l e m e n t o t e r r e s t r e . Ciò prò mazione della p r o p r i a n o r m a l e salute. C h e è a n z i t u t t o salu-
p a r a l a f u t u r a c r i s i u m a n a e l a possibilità c h e i l cliché i n - te i n t e r i o r e . A ciascuno i l p r o p r i o m a l e insegna i l t i p o d i
f e r i o r e d e l l a s p e c i e v e n g a a n i m a l m e n t e r a f f o r z a t o , così d a f o r z a m o r a l e c h e g l i f a d i f e t t o e d è perciò i l g e r m e d e l l a
t r a t t e n e r v i i n f u t u r o c o l o r o c h e s o n o stati incapaci d i con- guarigione. I n sostanza, d i e t r o i l m a l e c h e s i assume o s i
c e p i r e u n a v i t a l i b e r a t a d a i l i m i t i dell'ego c o r p o r e o , a l l o i Noffre, s i d o v r e b b e s c o r g e r e l ' a z i o n e r e s t a u r a t r i c e d e l l ' I o .
che u n a p a r t e dell'umanità sarà p r o n t a a r i v e s t i r e u n a for- L'autoconoscenza è u n processo d i riattivazione d i
m a eterico-fisica rispondente alle forze sacralmente con 8opite f o r z e i n t e r i o r i , m e d i a n t e l ' i n t e l l e t t o c o s c i e n t e : i n t e l -
q u i s t a t e o l t r e i l d o m i n i o d e l l a necessità m a t e r i a l e . l e t t o c h e cessa d i e s s e r e s t r u m e n t o d e l l a n a t u r a p s i c o f i s i o -
1 2 6 / G u a r i r e con i l pensiero La guarigione / 127

logica, p e r operare come organo d e l l ' I o . L ' I o h a bisogno procedere unicamente mediante direzioni cstracoscienti:
d e l l a m a l a t t i a , p e r o p e r a r e n e l l e profondità d e l l a s t r u t t u r a può f a r e a m e n o d i p r o c e d e r e e s c l u s i v a m e n t e a t t r a v e r s o
f i s i c a : perciò l ' I o s t e s s o è i l g u a r i t o r e . L e m e d i c i n e a l l o p a - i l karma.
tiche p e r i l corpo fisico, omeopatiche p e r i l corpo eterico, I l karma o p e r a n e l l ' u o m o m e d i a n t e l e f o r z e i s t i n t i v e :
la f u n z i o n e m n e m o n i c a edificatrice d e l corpo eterico, l e suscitando l a serie degli a t t i e d e i f a t t i , a t t r a v e r so i q u a l i
forze direttrici d e l corpo astrale, sono l o s t r u m e n t o tera- egli inconsapevole volge irresistibilmente alle f o r m e d e l
p e u t i c o d e l l ' I o , c h e s a d o v e v u o l e g i u n g e r e m e d i a n t e esse. p r o p r i o esistere, d o l o r o s e o gioiose. L e radicali forze istin-
Elevarsi a l p u n t o d i vista dell'Io è l'autentica arte tive costituiscono i l veicolo m e d i a n t e i l quale s i estrinseca
diagnostica e terapeutica. I r i m e d i , l e forze vitali, l e forze i l p a s s a t o d e l l ' u o m o , m a a l l ' o r i g i n e d i esse è l ' I o , c h e o p e -
d e l l ' a n i m a , f u n z i o n a n o , perché l ' I o h a d e c i s o d i g u a r i r e . r a bensì m e d i a n t e i l karma, m a è i n d i p e n d e n t e d a e s s o .
N a t u r a l m e n t e a l l u d i a m o a l l ' I o reale, n o n a l l ' I o riflesso. L ' I o a f f i o r a c o m e attività d i r e t t a n e l l ' a n i m a , là d o v e l ' a n i -
Se l ' I o reale, p e r i l s u o disegno trascendente, h a bisogno m a d i v i e n e c o s c i e n t e d e l l ' u n i c a attività i n t e r i o r e c h e i n
della malattia e del s u o aggravamento, allora i r i m e di no n essa a b b i a l a possibilità d i o p e r a r e n o n c o n d i z i o n a t a d a l
f u n z i o n a n o , l e f o r z e g u a r i t r i c i cessano d i avere presa sulla p a s s a t o . T a l e attività è i l p e n s i e r o . I n t a l s e n s o l ' I o , m e n -
corporeità f i s i c a , p u r c o n t i n u a n d o a o p e r a r e i n t e n s a m e n t e , t r e è l ' e s t r i n s e c a t o r e d e l karma, è s i m u l t a n e a m e n t e i l p o r -
stimolate dal male, i n altre zone, ai fini d i u n diverso tipo t a t o r e d e l l a libertà. I l « d e s t i n o », c o m e s o m m a d e g l i i m -
di edificazione. pulsi d e l passato, è u n a m a t e r i a l a c u i f o r m a
I l d i s e g n o t r a s c e n d e n t e d e l l ' I o può e s s e r e c o n o s c i u t o : viene decisa dall'essere l i b e r o d e l l ' u o m o .
c e r t o , n o n d a l l ' i n t e l l e t t o o r d i n a r i o , m a d a l l ' i n t e l l e t t o capa
ce d i c o n g i u n g e r s i c o n l a p r o p r i a s o r g e n t e s o v r a s e n s i b i l c .
O v e sia conosciuto i l disegno trascendente, l'intelletto co // Mistero della Resurrezione
noscente medesimo diviene organo della guarigione, i n
q u a n t o organo d e l l ' I o n e l l ' a n i m a e n e l corpo. V a ricordati i A n c h e q u a n d o i l senso d e l corso d i u n a m a l a t t i a ap-
c h e l ' i n t e l l e t t o d e v e s u p e r a r e i n sé i l v i n c o l o a l l a p s i c h e paia n o n l a g u a r i g i o n e , bensì l a c r i s i g e n e r a l e d e l c o r p o e
s o g g e t t i v a , p e r p o t e r o p e r a r e s e c o n d o l a s u a r e a l e virtù perciò l a m o r t e , l ' a z i o n e i n t e r i o r e v o l t a a l l a g u a r i g i o n e h a
I l p e n s i e r o è l ' u n i c a f o r z a i m m e d i a t a e a l t e m p o stc-s.n c o m u n q u e l a s u a f u n z i o n e p o s i t i v a , perché d i v i e n e g e r m e
estrasoggettiva d e l l a coscienza, m a esige v e n i r separato d e l l a v i t t o r i a f u t u r a d e l l ' a n i m a s u l l a corporeità. L a virtù
d a l l a p s i c h e s o g g e t t i v a , perché p o s s a e s p r i m e r e , c o m e p e n H i i a r i t r i c e v a s o l l e c i t a t a i n o g n i m o d o : opererà s e c o n d o i l
siero puro , l a propria forza. t l i s q m o t r a s c e n d e n t e a c c e n n a t o , m a può p a r i m e n t i n e l p r e -
L ' I o opera comunque nell'anima e n e l corpo, ma U u n i t e c o s t i t u i r e u n e l e m e n t o d i v a r i a z i o n e , c a p a ce d i r i s u l -
sua a z i o n e d i v i e n e e d i f i c a n t e , se i l p e n s i e ro p u r o offre mi t i l o positivo o l t re g l i schemi clinicamente previsti. E ' tera-
esso l a p r o p r i a m e d i a z i o n e : a l l o r a l ' I o può f a r e a m e n o i l i p l f i i m e n t e saggio o p e r a r e c o m u n q u e , c o m e se l a g u a r i g i o -
128 / Guarire con il p e n s i e r o La guarigione / 129

n e fosse i l sen so fin a le d ella m a l a t t i a . O c c o r r e t en t a r e d i è v er a m en t e v iv en t e sin d alle origin i. Un 'Essen za i m m o r -


su perare l a M o r t e , an ch e q u a n d o qu esta appare in evitabile. tale v i v e n e l cor p or eo, d estin ata a fare d i qu esto l a p r o p r ia
L'a z io n e terap eu tica v o l t a alla v it t o r ia su l m a le , n o n veste im m ortale.
d e v e m i n i m a m e n t e e s s e r e i m p e d i t a d a l l a gravità d i q u e s t o . L a p ossibilità d i a t t i n g e r e m e d i a n t e c o n t e m p l a z i o n e
I l m ir a co lo è sem p re p ossibile, e d 'altra p arte i l m a la t o m ed it a t iv a a l M i s t e r o or ig in a r io d ella V i t a e d ella fo r m a -
stesso a u n ce r t o m o m e n t o , q u a n d o g l i sia m e t a fi s i ca m e n t e zion e terrestre d e ll' u o m o , d iv ien e forza gu aritrice. E 'i l
n e c e s s a r i o , t r o v a e g l i , i n c o n s c i a m e n t e c o n c o r d e i n sé c o n r e t r o s c e n a c h e cela l a s o lu z io n e d i t u t t i i p r o b l e m i .
l ' I o su p er ior e, i l m o d o d i u scire d alla v it a . E ' u n M i s t e r o in co m u n ica b ile , p er l a su a stessa n a t u r a n o n
L a v ir tù g u a r i t r i c e m u o v e d a l l a p e r s u a s i o n e p r o f o n d a d i a l e t t i ca : s i può m e r i t a r e d i p r e s e n t i r l o i n r a r e c u l m i n a -
ch e l a V i t a su p er a l a M o r t e . L ' i m p u l s o g u a r i t i v o d e v e en - z io n i i n t u i t i v e , i lcu i carattere i n v e r o è n o n essere t r a d u -
trare i n azione, an ch e se s i p r o fila l'ev en to d ella M o r t e , cibile i n u n sap ere. C h i ten tasse t r a d u r l o i n u n sap ere,
p er ch é op ererà u g u a l m e n t e c o m e g e r m e d i u n a p o t e n z a d i p aralizzerebbe l a p r o p r ia con oscen za, ar r ester ebbe l'azion e
A m o r e c h e u n g i o r n o scon figgerà l a M o r t e . L ' a z i o n e r i t u a - d ell'Io nell'anim a per lu n go tem p o.
l e g u a r i t r i c e s v o l t a d a g r u p p i o d a com u n ità s p i r i t u a l i ,
I l p r esen tim en to in t u it iv o d el M i s t e r o d ella Resu rre-
c o m p e n s a n d o l e f o r m e i r r e g o l a r i o e g o is t ich e , può co st i-
z i o n e può esser e u n a i u t o p r o d i g i o s o a lla v i t a i n t e r i o r e d e l
t u i r e i l g e r m e d i u n a c o n n e s s i o n e d i fr ater n ità o d i a m o r e
tliscep olo, a co n d iz io n e c h e eg li n e p r e s e r v i n e l l ' a n i m a l a
c h e v i n c e i l t e m p o , i n s e r e n d o s i n e l p r o c e s s o d i p eren n ità
n a t u r a a d i a l e t t i c a : n o n l o i n t e r p r e t i n é l o c o m u n i c h i , ben sì
d ella V i t a , p er l a fase d ella e v o lu z io n e u m a n a , i n cu i l a
ne ir r ad ii l a for za m ed ia n t e i l silen zio, o l a tr attazion e per-
V i t a sarà u n a m a n i f e s t a z i o n e « d i r e t t a » d e l l o S p i r i t o .
tinente d ei t e m i correlativi. U n ten tativ o d i com u nicazione
L' a z io n e g u a r itr ice h a i l c o m p i t o d i in s t a u r a r e l e con
d el t e m a essenziale eq u iv a r r eb b e a u n t r a d i m e n t o . M e d i a n -
n essio n i t r a i l d i v e n i r e d ella v i t a e l'essere trascen d ern e
te i m a g i n i , può e s s e r e c o m u n i c a t o , d a c h i n e a b b i a l ' a u t o -
d ello Sp ir it o : con giu n gere l'ev en t o d ella sofferenza, l'osai
rità, s o l t a n t o i l p r o c e s s o m e d i a n t e c u i l ' I n e f f a b i l e s i m a n i -
r o t e m a d ella d issolu zion e corp orea con i lM i s t e r o origi
lesta p e r d i v e r s i g r a d i s i n o a lla m a n i f e s t a z i o n e sen sib ile.
n a r i o d e l l a V i t a , cioè c o n l a f o r z a d e l l a R e s u r r e z i o n e . L i
Ciò a p p u n t o è s t a t o c o m p i u t o d a l M a e s t r o d e i n u o v i t e m -
v e r a V i t a n o n co n o s ce l a M o r t e , n o n può s u b i r e l a M o r i e
pi, ch e h a p o t u t o t r a d u r r e i n i m a g i n i sim b o lich e l a stor ia
p er ch é, o l t r e l a maya d e i s e n s i , è l a f o r m a i n e s a u r i b i l e d e l
rh iraterrestre d e l l ' u o m o , grazie alla co n t em p la z io n e d e l
l o S p i r i t o : c h e l ' u o m o p u ò s c o p r i r e i n sé, s e i n t u i s c e i l
Mistero origin ario e d el su o cosm ico r ip r o d u r si per l' u o m o ,
M is t e r o d ella Resu rrezion e. I lp ensiero d ella gu arigione \
Uri m o m e n t o c r u c i a l e d e l l a s u a e v o l u z i o n e , c o m e M i s t e r o
la d i v i n a tessitu r a d e ll'e le m e n t o c h en ella co st it u z io n e ani
d ella R e s u r r e z i o n e .
m ico -fisica d e l l ' u o m o h a i l c o m p i t o d i s u p e r a r e l'illu sor i;!
in elu ttabilità d e l v i n c o l o a l l a n a t u r a c o r p o r e a . O l t r e In A l l ' a m b i t o d i t a l e M i s t e r o c i s i può a p p r e s s a r e c o n
n a t u r a c o r p o r e a , e d o m i n a n d o l a s e g r e t a m e n t e , v i v e ciò d i r Il p e n s i e r o p u r o , cioè c o n l e f o r z e d e l c u o r e . L a c o n o s c e n z a
130 / Guarire con il pensiero La guarigione / 131

che n e scaturisce è u n a tappa avanzata d e l c a m m i n o i n t e - b o l o : l a c u i i n t e r p r e t a z i o n e logico-dialettica n o r m a l m e n t e


r i o r e . Q u e s t o essere presso i l M i s t e r o della R e i n t e g r a z i o n e , pregiudica l a f o r m a c o n c u i esso è o b i e t t i v a m e n t e c o n t e m -
secondo u n a v i c i n a n z a i n c o n t a m i n a t a dalla d i a l e t t i c a, co- p l a b i l e n e l l ' a n i m a . O g n i analisi d e l l i n g u a g g i o d e l s i m b o l o ,
stituisce l a reale r e l a z i o n e c o n i l D i v i n o , l a m i s u r a della che n o n proceda dalla sua sovrasensibile c o n t e m p l a z i o n e ,
fedeltà alla o r i g i n a r i a n a t u r a s p i r i t u a l e . è, s o t t o tale r i g u a r d o , u n a p a r a l i s i della conoscenza: n a t u -
r a l m e n t e c o n tale considerazione p r e s c i n d e n d o dalle esi-
L a v e r a F o r z a n o n è q u e l l a d i c u i l ' u o m o può dare
genze nozionistico-accademiche , e p e r s i n o p o l i t i c h e , d e l
a se stesso u n ' e q u a z i o n e c o g n i t i v a — i n i z i a l m e n t e necessa- d o m i n a n t e sistema d e l Sapere, r i g u a r d o a l significato d e i
r i a — m a q u e l l a d a l u i d i r e t t a m e n t e percepibil e m e d i a n t e s i m b o l i , sacri o p r o f a n i .
precisi o r g a n i i n t e r i o r i , n o r m a l m e n t e l a t e n t i , d e i q u a l i egli,
i n q u a n t o discepolo, cura i l regolare s v i l u p p o . Essa scatu- L a f o n t e della conoscenza è l a p u r a i n t u i z i o n e : que-
risce dalla possibilità d i c o n t e m p l a r e i l reale retroscena sta può, a n z i deve, essere t r a d o t t a i n attività i n t e r i o r e co-
dell'umano. Tale contemplazione n o n v a tradotta i n lin- sciente, d i a l e t t i c a m e n t e e s p r i m i b i l e , m a a p a t t o c h e l'es-
guaggio u m a n o . Se venisse t r a d o t t a , p r o d u r r e b b e g r a v i r o - senza i n t u i t i v a sia i l p r e s u p p o s t o e c h e i l s u o c o n t e n u t o
v i n e , a n z i t u t t o c o l paralizzare l e facoltà i n t e r i o r i d e g l i i m - trascendente n o n venga p r e g i u d i c a t o dalla coscienza i n t e l -
p r e p a r a t i : s i m u l t a n e a m e n t e cesserebbe d i essere, sfuggi- l e t t u a l e . T a l e c o n t e n u t o può essere d i a l e t t i z z a t o , se v i e n e
rebbe, si renderebb e sconosciuta e i n c o n c e p i b i l e p e r t e m p o a n z i t u t t o realizzato c o m e identità p r e d i a l e t t i c a. U n a sana
i n d e t e r m i n a t o . C o s t i t u i r e b b e , c o m e s i è accennato, u n tra- d o t t r i n a d e l l o S p i r i t o , p i u t t o s t o che dare i n t e r p r e t a z i o n i
d i m e n t o . Perciò i M a e s t r i i n v i s i b i l i h a n n o cura d i t o g l i e r e d e i s i m b o l i sacri, f o r n i s c e a n z i t u t t o i l m e t o d o i n t e r i o r e p e r
i l v e l o d i tale M i s t e r o s o l t a n t o a c o l o r o c h e p o s s o n o sop- giungere all'identità p r e d i a l e t t i c a: l a o b i e t t i v a c o n t e m p l a -
p o r t a r n e l a v i s t a e fare u n u s o n o n egoistico della sua virtù. z i o n e m e d i t a t i v a d i essi.
D a essi, presso alla c o m u n i c a z i o n e m e d i a n t e i m a g i n i - s i m - Presso i l M i s t e r o u l t i m o della V i t a , l ' i n t u i z i o n e p u r a
b o l i della s t o r i a cosmica d e l l ' u o m o , v i e n e s o l t a n t o inse- può assurgere a i m m o b i l e c o n t e m p l a z i o n e , se d i tale M i -
g n a t o i l m e t o d o m e d i a n t e i l quale i l discepolo possa svi- stero r i s p e t t a i l carattere della indicibilità e della i n c o m u -
l u p p a r e g l i o r g a n i i n t e r i o r i necessari alla percezione tra - nicabilità. N o n p o t r e b b e essere d i v e r s a m e n t e , perché o g n i
scendente. tentativo d i comprensione razionale è per sua natura n o n
L a c o m u n i o n e c o n i l p o t e r e d e l M i s t e r o della Resur- pertinente, operando come u n a presunzione n e i confronti
r e z i o n e , r i s p o n d e a u n grado d i v i s i o n e senza f o r m a , l a c u i d e l l o S p i r i t u a l e . L a c o m p r e n s i o n e s i deve bensì g i o v a r e
f o r m a può essere s o l t a n t o i l s i m b o l o . T a l e f o r m a m e d i a - d e l p r o c e d i m e n t o r a z i o n a l e , m a deve m u o v e r e d a perce-
trice v i e n e c h i a m a t a S c r i t t u r a O c c u l t a : p e r i l z i o n e i n t e r i o r e , cioè d a c o m u n i o n e s o v r a r a z i o n a l e o c o n -
discepolo n o n è r a p p r e s e n t a z i o n e , bensì percezione sovra- t e m p l a z i o n e . Q u e s t a a p p u n t o esige fedeltà alla n a t u r a so-
sensibile. S i può c o m p r e n d e r e l a f u n z i o n e reale d e l s i m - v r a s e n s i b i l e: l a logica r e a l m e n t e r i g o r o s a .
132 / Guarire con il p e n s i e r o
l a guarigione / 1 3 3

Dinanzi all'insostenibile b ile a ch i, m e d i a n t e l a v i a d e l p en sier o, con seg u a l a sem -


p lifica z io n e o b i e t t i v a d e l con oscer e.
N e i m o m e n t i i n c u i i l m a l e a p p a r e i n s o s t e n i b i l e , l'a sce-
I n d e t e r m i n a t i m o m e n t i , i l c o n o s c e r e ce s s a d i e s s e r e
t a può f a r e a p p e l l o a d u e p r i n c i p i già e n u n c i a t i : a ) l a r e a l -
d ia let t ico , d iv ie n e p er cep ir e. L' in d a g a t o r e realizza i l p en -
tà s u p e r i n d i v i d u a l e d e l p e n s i e r o ; b ) i l c a r a t t e - siero com e d a t o im p er son a le, o b ie t t iv o : coglien d olo o lt r e ,
re assolu tam en te i n d i v i d u a l e d ella co m u n io n e con a n z i p r i m a , d ella f o r m a con cettu ale, l o s p e r im e n t a co m e
i l Lo g o s . N o r m a l m e n t e l ' u o m o realizza co m e p r ocesso i n - i m a g i n e - f o r z a : i n t a l e i m a g i n e - f o r z a s o r g e l a realtà d e l l e
d iv id u ale i l pensare e com e estrain d iv id u ale i l Log os: co se, o d e l m o n d o . L a so st a n z a d e l m o n d o s i m a n i f e s t a n e l -
o cco r r e ch e e g li s i e s e r cit i a s p e r i m e n t a r e l ' o p p o s t o . D e v e l a interiorità u m a n a c o m e i m a g i n e , a l l o s t e s s o m o d o c h e
i n v e r t i r e l ' o r d i n a r i a a s s u n z i o n e d e l l e d u e p olarità, così d a l'asp etto sen sibile d i esso sorge co m e f o r m a , color e,
r e a l i z z a r l e q u a l i r i s p o n d o n o a l l a verità d e l l a s u a c o s t i t u - s u o n o , e cc.
zione in ter ior e.
L a realtà d e l l ' I o , i n q u a n t o c e n t r o d e l l ' e s p e r i e n z a c h e
I l m o m e n t o d e l m alessere sov er ch ia n t e, o d ella cr isi
l ' u o m o com p ie d el m o n d o , com in cia a sorgere i n l u i com e
i n cu i s i h a l a sen sazion e d i p er d er e o g n i a p p o g g io u m a n o
im a g in e v iv id a : talora v iv id a com e folgore. Q u esta im a-
e d i d o v e r ced er e a l l ' a n n i e n t a m e n t o , è i l m o m e n t o i n c u i
g i n e h a l a p o t e n z a d e l l a impersonalità. L a p o t e n z a può
s i può s p e r i m e n t a r e i l p o t e r e d e l L o g o s c o m e q u e l l o più
e s s e r e r e a l i z z a t a c o m e i m p u l s o i n d i v i d u a l e . Là d o v e l ' u o -
i n t i m a m e n t e i n d i v i d u a l e . L a f o r z a i n d i v i d u a l e , ch e o r d i n a - m o è più i n d i v i d u a l e , i n c o n t r a l a F o r z a più a l t a , l a più
r ia m e n t e s i m a n ifest a co m e ir r esistib ile d o m i n i o d ell'ego, p ossente: l'u n ica con l a qu ale egli p ossa avere u n r a p p o r t o
v a r i t r o v a t a n e l l a s u a sorgività, cioè n e l l a s u a i m m e d i a t e z - assolu tam en te su o. L a Fo r z a d el Lo g o s è tale ch e h a u n
z a . V a r i t r o v a t a d o v e n a s c e : perché, d o v e n a s c e q u a l e e l e - r a p p o r t o u n i c o , i l più e s s e n z i a l e , c o n o g n i s i n g o l o u o m o .
m e n t o in d iv id u a le, esp rim e com e p otere in d iv id u a le i l E ' q u e s t o i l p u n t o i l l o c a l i z z a b i l e d i sé, e p erciò l o c a l i z z a -
L o g o s : è i n sé i d e n t i c a a l L o g o s , c h e può t u t t o . b ile i n q u a lsia si p u n t o , s u l ca p o, d i e t r o l a n u ca , n e l cu o r e,
L ' i m p u l s o più f o r t e n e l l ' u o m o è l ' e g o : è q u e s t o l ' i m - d i e t r o l a s c h i e n a , t r a l e s c a p o l e , ecc. D a t a l e p u n t o l ' u o m o
p u ls o c h e v a u sa t o . I l d e m o n ia co v a a sser v ito a llo Sp ir i- può m u o v e r e d a l p r o p r i o I o : può c h i e d e r e a l l ' I o i l s u p e -
tu ale. I l m a le è l o Sp ir it u a le asserv ito a l d em o n ia co . I n r a m e n t o d e l l ' u m a n o , ciò c h e u m a n a m e n t e a p p a r e i r r e a l i z -
realtà, l a f o r z a o r i g i n a r i a d e l l ' e g o , n o n è né L u c i f e r o né zabile. L' im p o s s ib ile d iv ie n e p ossibile. E g l i in co n t r a l a
A h r i m a n e , bensì i l L o g o s . N e l m o m e n t o d e l p e r i c o l o o d e l - F o r z a , c h e può c h i a m a r e I o S u p e r i o r e , o F o r z a - C r i s t o ,
l a c r i s i s o v e r c h i a n t e , i l d i s c e p o l o può i n c o n t r a r e i n sé l a t a n t o più p o t e n t e e i r r e s i s t i b i l e , q u a n t o più è e v o c a b i l e
fo n t e d ella Fo r z a , senza an d are o lt r e se stesso, an zi in ter- a l l o i n t e r n o d e l l a oscurità p s i c o s o m a t i c a , d e l l ' a n g o s c i a c u p a ,
n a n d osi i n se stesso, m ed ia n t e l'elem en t o in d iv id u a le , ch e o d ell'a m a r a im p o t e n z a : a ll'in t e r n o d ella p a u r a . Q u i l a
g l i è d i c o n t i n u o i m m a n c a b i l e . E ' l a v i a più d i f f i c i l e , p r o - Fo r z a p en et r a co n p o t er e r is o lu t o r e , a n n ie n t a t o r e d ell'oscu -
p r i o perché l a più f a c i l e : m a s i t r a t t a d e l l a facilità p o s s i - rità e d e l l a p a u r a : l ' a s s o l u t o r a p p o r t o p e r s o n a l e c o n i l
134 / Guarire con il pensiero
La guarigione / 135

Lo g o s e n t r a i n azion e m e d i a n t e i can ali a b i t u a l i d ell' ego,


i n d i v i d u a l e i m p u l s o . L a i m m e d i a t e z z a , l a semplicità asso-
momen tan eamen te redenti.
l u t a , i l c o n t a t t o su b it an eo, d i v e n go n o azion e d e l l ' I o : l a
G r a z i e a l l a m a g i a d i q u e s t o r a p p o r t o , l ' u o m o può fon t e della For za com in cia a operare.
ch ieder e i l su p e r am e n t o d ell' in sost en ib ile, so p r a t t u t t o l a
r isolu zion e d e l l ' al t r u i m ale in sost en ib ile: l a gu ar igion e o l a Q u a n d o l ' a sse d i o d e l m a l e i n c a l z a i n d i v e r s e f o r m e ,
sa l v e z z a d i a l t r i e sse r i . Può c h i e d e r e l ' i m p o s s i b i l e . D e c i s i - u g u a l m e n t e d e s t r u e n t i , i n se n so f i s i c o e p s i c h i c o , è i l m o -
v e v a r i a z i o n i d e l karma p o s s o n o e sse r e s u s c i t a t e p e r virtù m e n t o d i con ver ger e ver so i l ce n t r o della Fo r z a , n e lla
d e l l a F o r z a s e g r e t a m e n t e i n s e r i t a n e l l e profondità d e l l ' u m a - t e st a , o n e l c u o r e , o i n u n p u n t o i n c o r p o r e o : c e n t r o n e l
n o , m a e s i g e n t e c h e a d essa s i a d i c h i u s o i l v a r c o i n t a l i q u a l e l'ego h a l a possibilità d i e sse r e i l l i m i t a t a m e n t e se
profondità: d o v e n o r m a l m e n t e è a r b i t r o l ' e l e m e n t o e g o i c o st e sso : n u l l a e t u t t o . L ' I o i n q u e s t o r i f e r i m e n t o e sse n z i a-
d e l l ' u o m o : l ' a s s o l u t o e g o i c o . C o n i l p o t e r e i n f e r o st e sso l e a sé, h a l a possibilità d i e s p r i m e r e l a p r o p r i a o r i g i n e
dell'ego, c h e p e r o r a è i l s u o m a s s i m o p o t e r e , l ' u o m o può c o s m i c a , m e d i a n t e i l s e m p l i c e e sse r e : e sse r e q u a l e è, i n
v o l e r e ciò c h e i n l u i e s p r i m e l a m a s s i m a f o r z a c r e a t r i c e . q u a n t o ego i m m e d i a t o . E ' i l p u n t o i n c u i l ' u o m o h a l a
possibilità d i r e a l i z z a r e ciò c h e più e s s e n z i a l m e n t e g l i è
I l p o t e r e d e l l ' e g o , a f f e r r a t o d a l l ' i n t i m o I o , d i v i e n e co r -
p er son ale: i l r a p p o r t o c o n i l C r i s t o . I l m o m e n t o i n c u i
r e n t e r i g e n e r a t r i c e d e l L o g o s . I l m a l e n o n h a a l t r o se n so
n e s s u n m a l e può n u l l a s u l u i , a n z i o g n i m a l e c o m i n c i a a
s u l l a T e r r a , se n o n l a d i sc e sa d e l l a c o r r e n t e t r a s m u t a t r i c e
e sse r e v i n t o .
d e l Lo go s, m e d i a n t e l ' a t t o i n d i v i d u a l e d e l l ' u o m o .
N o n e si st e m a l e c h e n o n si a s u p e r a b i l e , g r a z i e a l
f a t t o c h e l'ego p o ssa a f f e r r a r e se st e sso e d e sso st e sso d e - La via dell'Io
cid er e d i l i b e r a r si , t u f f a n d o si n e l l a c o r r e n t e d e l Lo go s:
n o n v'è m a l a n n o c h e i n t a l se n so n o n p o ssa d i v e n i r e v e i -
A q u e s t o p u n t o l ' u o m o r e a l i z z a c o m e e sse n z a d e l l a
colo d i r igen er azion e. L' i m p o r t a n t e è n o n ch iu d er e i l var-
p r o p r i a n a t u r a l a sacralità: può v i n c e r e i l m a l e , perché può
c o , a n z i d i s c h i u d e r l o , c o n u n ' o p e r a z i o n e c h e è l a più f a -
v e d e r l o e s t e r n o a sé, a l t r o , o b i e t t i v o : può t r a s f o r m a r e i n
c i l e , perché l a più a b i t u a l e all'ego: i l s u o v o l e r s i p a r o ssi -
ben e i l m ale, i n luce l a t en ebr a, i n pot en za l' im p ot e n za,
s t i c o , perché b r a m o s o . Q u e s t o v o l e r e b r a m o s o d i v i e n e
e s s e n d o q u e s t a l ' a z i o n e n e c e ssa r i a a l L o g o s a f o n d a r e i l
i r r e s i s t i b i l e n e g a z i o n e d i sé, capacità d i v o l e r s i d a l l a p r o -
« r e g n o ». Adveniat Regnum... M e d i a n t e l'ego, i l L o g o s
p r i a s c a t u r i g i n e , là d o v e è i l d a r s i d e l l a s u a f o r z a . E ' l ' o p e -
si s e r v e d e l d o l o r e , d e l l a d i s t r u z i o n e f i si c a , d e l l ' a n g o s c i a ,
r a z i o n e d e l l ' a s s o l u t a i m m e d i a t e z z a e perciò d e l l a p o t e n z a
della t or t u r a in t er ior e, p e r pen et r ar e n e l l ' u m a n o e far n e
r i t r o v a t a , là d o v e c o i n c i d e c o n l a m a s s i m a i m p o t e n z a . L a
ve icolo della V i t a i n d i st r u t t i b i l e , d ella p e r e n n e Lu c e d i
f o r z a n o r m a l e dell'ego è i n e f f e t t o l a s u a i m p o t e n z a s p i r i -
V i t a . P e r v i a d e l l ' I o , o g n i p a r t e d e l l ' e sse r e u m a n o può r e a-
t u a l e : d i c o l p o l'ego può m u o v e r e d a t a l e i m p o t e n z a , a t -
lizzar e l a gioia d e l l ' o ffe r t a alla r ige n e r at r ice Lu c e d i V i t a .
t i n g e n d o a l l a s u a capacità d i v o l e r s i s e c o n d o i l p r o p r i o
I l c o r p o e t e r i c o , o c o r p o d i V i t a , r i c o n q u i s t a l a vitalità
1 3 6 / G u a r i r e con il p e n s i e r o
L a guarigione / 1 3 7

o r i g i n a r i a : s i può i m p r e g n a r e d e l p o t e r e r i g e n e r a t o r e d e l
s i o n e , l ' e s s e n z i a l e s e n t i r s i ex se, d à a l l ' e g o l a p ossibilità d i
Logos, i n q u a n t o l ' I o giu nge a svellerlo d all'abitu ale bra-
o p e r a r e sù bito c o n ciò c h e i n e s s o è a s s o l u t a m e n t e o r i g i -
m a , a sciogliere i v i n c o l i c h e l o assoggettan o alla n a t u r a
n a r io , id en tico a l D i v i n o . O cco r r e c h e i l d iscep olo s i s i a
animale.
ed u cato a evocare l'im a g in e d e l Lo g o s in ca r n a t o e d ella
I l m a l e , i l d o l o r e , l'oscu r ità d e l l a s o f f e r e n z a f i s i c a , s u a v i t t o r i a s u l l a M o r t e , p erch é l ' e l e m e n t o e s s e n z i a l e d e l -
la i m p o t e n z a d ella n a t u r a v in co la t a alla colp a, son o l a l ' e g o r e a l i z z i l a p r o p r i a id en tità c o n l a F o r z a c h e h a v i n t o
r ich ie s t a d e l l a n a scit a d e l l ' I o . - I l m a l e può esser e v i n t o e la M o r t e . L' i m a g i n e d ei p r i m i v er setti d el Va n g e lo d i G i o -
t r a s f o r m a t o i n v e i c o l o d e l l a id en tità r i t r o v a t a d e l l ' I o c o n v a n n i, c h e è l a sintesi d ella in carn azion e d e lLogos, v a
il Logos. I lr a p p o r t o assolu tam en te p ersonale con i l p r o- con giu n ta c o n l'im a g in e d ella Resu r r ezion e, co r o n a m en t o
p r io P r i n ci p i o realizza l a n a t u r a d e l l ' I o : p r i m a d iu n tale p u ro d e l rito d e l Golgotha. I lm istero d ell'Io u m a n o è
r a p p o r t o , l ' I o n o n p u ò c o n o s c e r e n u l l a d i sé, d e l l a p r o p r i a c o n n e s s o c o n i l c o n t e n u t o u l t i m o d i t a l e E v e n t o . N o n v 'è
o r i g i n e , d e l l a p r o p r i a essen z a i m m o r t a l e : può s o lo co n o - In iz ia z io n e f u o r i d ella con n ession e trascen d en te c o n i l
s c e r e ciò c h e a p p a r e f u o r i d i l u i e d a f u o r i l o c o n d i z i o n a , con ten u to d ella Resu rrezion e.
t o g l i e n d o g l i l o s c o r g e r e l'ir r ea ltà d i q u e s t o « f u o r i ».
T u t t o è c o r r e l a t o a ciò c h e l ' u o m o è d e n t r o : q u e s t a
cor r elazion e u n t e m p o egli p o t e v a con oscere, e l i m i n a n d o Il miracolo
asceticam en te l'elem en t o in d iv id u a le e retroced en d o, m e -
d ia n t e estasi, v e r s o st a t i d i coscien za p r e p e r s o n a li, r is p o n -
L a g u a r ig io n e st r a o r d in a r ia o clin ica m en te insp iega-
d enti a igrad i d i sogno e d i son n o p r ofon d o, r e s i d u i
bile, sostan zialm en te r im a n d a a ll'elem en to d i resu rrezion e
d e l l a c o s c i e n z a p r i m o r d i a l e . L ' u o m o d e l p r e s e n t e p u ò, a l
i n s i t o n e l c o r p o e t e r ico u m a n o : l ' I o può r id e s t a r e l e f o r z e
con tr a r io, r it r o v a r e l a correlazion e solo facen d o lev a s u l
p r i m o r d i a l i d el co r p o eterico. P e r r icon q u ist a r e l'o r ig in a -
p u r o e l e m e n t o i n d i v i d u a l e : può a s ce n d e r e a lla c o n d i z i o n e
ria s t r u t t u r a , i lco r p o eterico d ev e sp er im en t a r e co m e i n -
o r ig in a r ia , co l p o t en z ia r e l'a 1 1 u a 1 e coscien za d i v eglia.
ferm ità l a s o g g e z i o n e u m a n a a l l a n a t u r a i n f e r i o r e . L a l o t t a
Se q u a l c u n o c r e d e ch e p e r r e a l i z z a r e i l r a p p o r t o p e r - d el co r p o eterico co n t r o g li i m p u l s i d is t r u t t iv i d e ll' a n im a
s o n a l e c o n i l C r i s t o , g l i o c c o r r e p r i m a e s s e r e d e g n o , d ovrà s e n z i e n t e , b r a m o s a d i v i t a f i s i c a , è l ' a z i o n e d i p rofon d ità
a t t e n d e r e a l u n g o , p erch é è d i f f i c i l e p e r o r a c h e q u a l c u n o d ell'Io . I l co r p o eterico, p e r realizzare l a p r o p r ia n a t u r a
giu n ga a essere v e r a m e n t e d eg n o: m e n t r e n e l l ' i n t i m o d el-
or igin ar ia, d ev e con oscere g li attacch i m icid ia li d e l m a le ,
l ' e g o è r i t r o v a b i l e l ' e s s e n z a p u r a , c h e già è d e g n a , p erch é
c h e s o l l e c i t a n o i n e s s o l a s e g r e t a v ir tù d i R e s u r r e z i o n e :
f o n d a t a s u s é : s e n z a l a q u a l e l' ego n o n p o t r e b b e n e p p u r e
d eve attraversare l a p r o v a d ella lo t t a senza lim it e, p er a t -
e s i s t e r e . L ' e s s e r e v e r a c e dell' ego è p u r o , p erch é n o n h a
t u a r e i n sé l e f o r z e r e s t i t u i t e d e l l a im m or talità. N e l l ' i n t i m o
f o n d a m e n t o c o r p o r e o , è f o n d a t o s u sé, cioè s u u n ' e s s e n z a
cu o r e l ' u o m o può r i t r o v a r e i l f i l o d e lla v i t a , i n q u a n t o
i m m o r t a l e , i n v i n c i b i l e . I l p u r o v o l e r s i , l ' i m m e d i a t a d eci-
in co n t r a l a F o r z a ch e est in g u e l a M o r t e , r e s t i t u e n d o l ' E d e n
138 / Guarire con il pensiero
La guarigione / 139

al c o r p o e t e r i c o . I l c o r p o e t e r i c o , n e l q u a l e c o m i n c i a a d s i è c o n n e s s i p e r comunità i d e a l e , o d i u n e s s e r e c h e s o p r a
articolarsi l a forza del pensiero l i b e r a t o , consegue l a pos- t u t t i s i ama, i n q u a n t o s i m b o l o d i t u t t i gli altri esseri: p e r
sibilità d i a s s u m e r e l a l o t t a r a d i c a l e c o n i l m a l e f i s i c o , c o m e a m o r e d i coloro l a cui v i t a si vorrebbe i m m o r t a l e , e alla
veicolo p e r l a realizzazione dell'essenza solare, l a Luce c u i immortalità s i a n e l a , perché i l l i m i t a t a m e n t e i d e n t i c i a
vincitrice della tenebra. noi nello Spirito.
I l rapporto individuale con i l Logos è i l senso u l t i m o
d e l l a f u n z i o n e d e l l ' e g o . L'ego è i l s u s c i t a t o r e d e l m a l e
u m a n o : m a a t t r a v e r s o l'ego p a s s a l a g u a r i g i o n e . T u t t o L'ètere del cuore
l ' i m p e t o dell'ego v a r i v o l t o verso l a p r o p r i a scaturigine,
cioè v e r s o l a s e d e d e l l a L u c e : l a b r a m a , l a n a u s e a , l a s t a n -
Realizzare l'accordo della natura animico-fisica c o n
c h e z z a , l a d i s p e r a z i o n e , s o n o l e f o r m e dell'ego a n e l a n t e
l'essere animico-spirituale, è i l presupposto della guarigio-
a l l a r e s t i t u z i o n e d e l l a p r o p r i a V i t a d i L u c e . L'ego d e v e
ne. L ' u o m o h a nel p e n s i e r o i l v e i c o l o d i tale accor-
volersi sino a l limite psichico d i tali f o r m e , richiedenti
do. N e l l a m i s u r a i n c u i i l pensiero giunga a pensare secon-
l'essenza della sua forza, l a connessione d i r e t t a con i l Logos,
do i l proprio p u r o m o v i m e n t o , implica l a cooperazione
l'apertura alla corrente vincitrice.
eterica d e i d u e sistemi d i forze, animico-fisico e animi-
U n ' i n t e r a comunità u m a n a s i m u o v e a t t o r n o a l m i - c o - s p i r i t u a l e : perciò r e c a p o t e n z i a l m e n t e l a c o n n e s s i o n e
r a c o l o d e l r a p p o r t o i n d i v i d u a l e c o n i l L o g o s : perché o g n i d e l l ' I o c o n i l cuore, ossia c o n i l c e n t r o delle c o r r e n t i ete-
e s s e r e c e r c a l a p r o p r i a i n d i v i d u a l e l i b e r a z i o n e , epperò i l riche, nel quale l'estraumano e l ' u m a n o s'incontrano. L a
m o d e l l o u n i v o c o p e r ciò c h e e g l i s o l o può r e a l i z z a r e i n sé. f o r z a r i s a n a t r i c e c h e i n t a l m o d o s i s v i l u p p a , s i può r a v -
L ' i d e a - f o r z a d e i c o m p o n e n t i q u e s t a comunità, r e a l i z z a i l v i s a r e c o m e u n a f o r z a d i d o n a z i o n e d i sé a s s o l u t a . E s s a
principio ispirato d a i Rosacroce: giungere a scorgere i l n a s c e d a l l ' e t e r e d e l c a l o r e d e l c u o r e , allorché l ' a c c o r d o t r a
D i v i n o i n c i a s c u n e s s e r e e r i c o n o s c e r e d a ciò l ' I o . U n ' o p e - l ' u o m o emotivo-istintivo e l ' u o m o mentale-razionale viene
r a d ' a m o r e r i g e n e r a t o r e , c h e r i g u a r d a t u t t a l'umanità, realizzato dall'Io.
n e s s u n o e s c l u s o , è i l senso u l t i m o della libera-
N o r m a l m e n t e , nel cuore, i l sangue dell'uomo istinti-
z i o n e i n d i v i d u a l e : l a g u a r i g i o n e del m a l e u m a n o , l a possi-
vo-emotivo e quello dell'uomo mentale-razionale s'incon-
bilità d e l m i r a c o l o , là d o v e t u t t i i r i m e d i o r d i n a r i c e s s a n o
t r a n o , t e n d e n d o a r e a l i z z a r e u n e q u i l i b r i o , p e r virtù d e l
d i agire.
quale, nel fluire del sangue riaffiora l'archetipo dell'uomo
S i n o a c h e c'è u n f i l o d i v i t a , o c c o r r e i n n o m e d e l i n t e g r a l e . N e l c u o r e i n realtà i l s a n g u e a t t r a v e r s a u n a p u r i -
L o g o s , tendere a essere v i n c i t o r i della M o r t e : occorre ficazione eterica resuscitatrice d i vita, secondo u n proces-
s e m p r e d i n u o v o risorgere e operare, per l a guarigione del so trascendente, i n v e r s o a q u e l l o p e r c u i d a u n a conden-
m a l e c o n c u i coincide l ' u m a n o : p e r a m o r e d e l reale essere sazione dell'etere cosmico e dalla conseguente differenzia-
d e l l ' u o m o , che è superumano: per a m o r e d i coloro a i quali z i o n e d i e s s o i n q u a t t r o èteri — r i s p o n d e n t i a i q u a t t r o
140 / Guarire con il pensiero La guarigione / 141

elementi, Fuoco, Aria, Acqua, Terra — nacque l a forma m e r e f o r m a vitale-fisica u m a n a , i n q u a n t o m u o v e d a u n


fisica. C o l u i c h e p r a t i c h i l a r e t t a meditazione, giungendo l i v e l l o i n d i p e n d e n t e d a l l a necessità d e l l a f o r m a a n i m a l e .
a n o n contraddire i lprocesso d i eterizzazione d e l sangue, O v e t a l e P r i n c i p i o c o n q u i s t i c o s c i e n z a d i sé, u m a n a m e n t e
c o m e n o r m a l m e n t e f a l ' u o m o c o m u n e , può a c c e n d e r e n e l conosce l a parziale coincidenza c o nl a natura animale, d o -
c u o r e l a virtù d e l l ' e t e r e o r i g i n a r i o , cioè l a f o r z a s p i r i t u a l e v u t a alla incarnazione fisica, onde c o n t i n u a sino alla radi-
d e l S o l e : m e d i a n t e i l c e n t r o e t e r i c o d e l c u o r e , e g l i può ce c o r p o r e a l a s u a o p e r a d i s u p e r a m e n t o d i t a l e c o i n c i d e n -
p r o d u r r e v o l i t i v a m e n t e l'ètere d e l c a l o r e . Ciò e q u i v a l e a za: n o n l a consacra, n o n f a d i essa i l f o n d a m e n t o della
d i r e c h e e g l i può i m m e t t e r e f o r z e r i s a n a t r i c i n e l m o n d o : C u l t u r a . R i c o n o s c e r e q u e s t o P r i n c i p i o è già m e t t e r l o i n
f o r z e d i R e s u r r e z i o n e d i ciò c h e n e l l ' u o m o è o r i g i n a r i o . movimento: i l s u o m o t o s i attua nell'etere d e l cuore.
M o v e n d o n e l l ' e t e r e d e l p e n s i e r o , l ' u o m o può a c c e n - M e n t r e l'asceta antico m o v e v a d a l sistema sanguigno
d e r e d a l c u o r e l e f o r z e c r e a t r i c i d e l S o l e : può r i p e r c o r r e r e per agire s u l sistema nervoso, m e d i a n t e i l respiro, l'asceta
a ritroso, m e d i a n t e i l l u m i n a z i o n i v i a v i a essenziali, i l di questo t e m p o m u o v e necessariamente d a lsistema ner-
p r o c e s s o c o s m i c o grazie a l q u a l e egli d a u n a n a t u r a side- v o s o : n o n può o p e r a r e s u l s a n g u e m e d i a n t e i l r e s p i r o ,
reo-divina s i è degradato a u n a natura terrestre-animale. bensì m e d i a n t e i l p e n s i e r o s v i n c o l a t o d a l s i s t e m a n e r v o s o ,
L ' u o m o n o ndiscende dall'animale. L a concezione s v i n c o l a t o cioè d a l l a n a t u r a a n i m a l e . L a n a t u r a a n i m a l e
della origine animale dell'uomo, è invero u n p e n s i e r o infatti mediante i l sangue d o m i n a l ' u o m o i n quanto vin-
p a t o l o g i c o , germe d i malattia e d i i m p u l s i intellet- colato a l sistema nervoso: sistema n e lquale i l Principio
t u a l i d i s t r u t t i v i , perché c o n t r a d d i c e l a r e a l e n a t u r a d e l - s p i r i t u a l e h a o p e r a t o m o d i f i c a z i o n i b a s a l i , perché p o t e s s e
l'uomo. G l ianimali sono l e f o r m e vitali-fisiche, che, i n giungere a essere s t r u m e n t o del pensiero, i n d i p e n d e n t e dal-
u n a fase d i f o r m a z i o n e prebiologica, l ' u o m o animico-spi- la n a t u r a fisica. N o r m a l m e n t e o g n i a t t i t u d i n e psichica o
r i t u a l e e s p u l s e d a sé. i n a t t e s a c h e f o s s e m a t u r a l a f o r m a psicologica, o yoghica, oggi tende a revivificare i l d o m i -
fisica rispondente alla s u a n a t u r a sovrasensibile. G l i ani- n i o a n t i c o d e l s a n g u e s u l s i s t e m a n e r v o s o , cioè a d a l i m e n -
m a l i s o n o entità a s t r a l i - v i t a l i i n c a r n a t e s i p r e m a t u r a m e n t e , t a r e ciò c h e è a n i m a l e n e l l ' u o m o , i l m o n d o d e l l e b r a m e
r i s p e t t o a l l a e v o l u z i o n e d e l l a T e r r a , i n r e l a z i o n e a u n a spa- e degli istinti, opposto all'Io. E ' i m p o r t a n t e p e r l'asceta
g i n a cosmica d e l l ' u o m o , e l i m i n a n t e come scorie l e f o r m e di questo t e m p o riconoscere l a v i aeterica verso i l sangue
come V i a d e l Pensiero liberato, c h e m u o v e nell'etere s u -
n o n r i s p o n d e n t i a l l ' o r i g i n a r i o processo d i i n c a r n a z i o n e del-
p e r i o r e , r e s t i t u e n d o l'unità d e g l i èteri d i s i n t e g r a t i . S o l o
lo Spirito.
p o s s e d e n d o l a V i a d e l P e n s i e r o , l ' a s c e t a può r i t r o v a r e l a
E ' decisivo, p e r i l destarsi dell'elemento solare d e l
via metafisica d e l respiro.
cuore, l'atto della conoscenza rispondente alla reale natii
ra d e l l ' u o m o : atto grazie a l quale n e l l ' u o m o n o n s i vede L ' a u t o n o m i a c h e consente a l principio interiore d i
u n e s s e r e a n i m a l e a s c e s o a l l a f o r m a u m a n a , bensì i l c o n - o p e r a r e e t e r i c a m e n t e s u l s a n g u e — cioè s u g l i i s t i n t i e s u l -
t r a r i o : l ' a z i o n e d i u n P r i n c i p i o t r a s c e n d e n t e c h e può a s s u l e p a s s i o n i — è l ' a u t o n o m i a c h e i l p e n s i e r o può c o n s e -
142 / G u a r i r e con il p e n s i e r o La guarigione / 1 4 3

g u i r e r i s p e t t o a l l ' o r g a n o c e r e b r a l e e p erciò a l s i s t e m a n e r - m a n e r v o s o d o v r e b b e essere, p e r l a coscien za d e l l ' I o , l o


v oso. I l p en siero m u o v e r ealm en te d allo Sp ir it o : an ch e s t r u m e n t o m e d ia n t e i l qu ale p ercep ire, senza su b ir lo , i l
s e r i f l e s s o d a l l ' o r g a n o c e r e b r a l e , i l s u o v e r o m o t o è etèri- m essaggio in t er ior e d el sangu e.
co: a l l i v e l l o et er ico , esso è u n a co r r e n t e d i V i t a c h e i n - P e r n a t u r a l e c o s t i t u z i o n e l ' I o , i n sé i n d i p e n d e n t e d a l -
carn a l o Sp ir it o . N e l p rocesso d ialettico i l p en siero s i d e - l a cor p or eità, t r a e l ' i n i z i a l e c o s c i e n z a d i sé d a l l a c o r p o r e i -
teriora sino all'an n ien tam en to d ell'elem ento d i Vit a . N o r - tà: p e r t a l e v i a , e s s o v i e n e i l l e g i t t i m a m e n t e m o s s o d a g l i
m a l m e n t e l a d ia let t ica n asce d a ta le a n n i e n t a m e n t o . N o n istinti e d alle p assioni. L'irregolare d ip end enza d e l p en-
v 'è i n d i v i d u o , o g g i , c h e i n t a l s e n s o n o n s i a g i o c a t o d a l l a sier o d a l sist em a n e r v o s o e l a falsata f u n z i o n e d i q u est o
p r o p r i a d i a l e t t i c a , cioè d a l p e n s i e r o c e r e b r a l e , l a c u i p a s - risp etto a l circolo d el sangu e, d a n n o m o d o agli istin ti e
sività r i s p e t t o a l s i s t e m a n e r v o s o , l o r e n d e s t r u m e n t o d e l l a alle p a ssion i d i so p r a ffa r e l ' I o , g en er a n d o i l m a l e e p r o v o -
natu ra inferiore, ond e gli è inevitabile l'errore. L'errore è ca n d o l a d i s t r u z i o n e co r p o r ea . L a coscien za d e l l ' I o esige
l a d i a l e t t i c a , n o n i l p e n s i e r o . I l v e r o p e n s i e r o n o n può essere affran cata d a l con t in g en t e f o n d a m e n t o cor p or eo. I l
errare. U n errore è sem p re p arvenza d ipensiero. U n erro- v e r o f o n d a m e n t o è l ' I o , n o n i lcorp o. L'esercizio
r e v e r a m e n t e p e n s a t o cessa d i e s s e r e e r r o r e : m a r i t o r n a d ella sop p ressione d ella d ialettica, m e d ia n t e l a con cen tra-
e r r o r e , s e i l p e n s ie r o n o n è cap ace d i r icr e a r e o g n i v o l t a d i zion e d e l p en sier o, realizza l'in d ip en d en z a d e l P r i n ci p i o
n u o v o i l p r o p r i o m o m e n t o d i v er ità , c h e è m o m e n t o v i - i n t e r i o r e d a l s i s t e m a n e r v o s o , cioè d a l l a p s i c h e e d a l c o r -
v e n t e , o eterico, in d ip e n d e n t e d a l co r p o eterico-fisico. I n p o : p o r t a l a corp oreità a f o n d a r s i s u l l ' I o , r e s t i t u e n d o a i
realtà n e l c o r p o f i s i c o , g l i èteri s o n o d o m i n a t i , a n c h e s e q u a t t r o èteri l a f u n z i o n e c r e a t r i c e o r i g i n a r i a .
n o n in tern am en te possed uti, d ai d u e Ostacolatoti.
L ' I o r e c a i n sé i l p o t e r e d e l p r o p r i o a r c h e t i p o c o s m i -
I l co r p o m in e r a le d e l l ' u o m o ap p ar tien e alla T e r r a , i l c o : p erciò p u ò i m p r o n t a r e d e l l a p r o p r i a virtù a n d r o g i n i c a
cor p o eterico ap p ar tien e a ll'elem en t o solare c h e d o m i n a il co r p o et er ico , r e n d e n d o l o i n d i p e n d e n t e d a lla sp ecifica
l a ter r estr ità. N e l l a d i a l e t t i c a l ' e l e m e n t o t e r r e s t r e v i e n e co r r ela z io n e c h e l o o p p o n e a u n a f o r m a fisica m a s ch ile o
p o r t a t o a p revalere su ll'elem en to solare: qu esto p revale- fe m m in ile . M e d i a n t e tale a n im a z io n e d el co r p o eterico, i l
r e , e s p r i m e n d o l a d e g r a d a z i o n e d e g l i èt er i, è l a c a u s a d e l con oscere su scitato d a l l ' I o g iu n g e a r i p r o d u r r e v o lit iv a -
m a l e u m a n o . C o l u i c h e s a e s t i n g u e r e l a d ia le t t ica e r iesce m e n t e n e l c u o r e l'èter e d e l c a l o r e , d i v e n e n d o l a f o r z a c a -
tu ttavia a con tin u ar e a p ensare con d eliberata d eterm in a- p ace d i su p er a r e i l l i m i t e s o g g e t t iv o e d i tr a p a ssa r e n e l-
tezza, i n sostan za co m in cia a m u o v e r e n e lco r p o eterico P« a l t r o »: l ' a m o r e d i v i e n e i n t a l m o d o i l p o t e r e t r a -
s u p e r i o r e , là o v e l ' I o p u ò o p e r a r e s u g l i i s t i n t i e l e p a s s i o n i , s m u t a t o r e d e l l ' I o n e l l a cor p or eità, r i s p o n d e n d o a l l a s u a
secon d o u n p rocesso in v e r s o a q u e llo m e d ia n t e i l qu ale o r i g i n a r i a f u n z i o n e r e d e n t r i c e , r i s p e t t o a g l i èteri d e g l i e l e -
gli istin ti e l e p assion i, n o r m a l m e n t e fl u e n d o n el sangu e, m e n t i o p er a n t i n ella s t r u t t u r a corp orea. I l cor p o v ien e
in v eston o i l sistem a n er v oso e d o m i n a n o l ' u o m o m ed ian te f e c o n d a t o d e l l a p r o p r i a o r i g i n a r i a virtù a n d r o g i n i c a , d a l
i l p e n s i e r o v i n c o l a t o a l l ' o r g a n o c e r e b r a l e . I n realtà i l s i s t e F u o c o m e d i a n t e i l q u a l e l a c o s c i e n z a r i d e s t a i n sé, c o m e
144 / Guarire con il pensiero La guarigione / 145

vivente pensiero, i l volere da c u i essenzialmente, cosmi- d i esso s'identifica c o n l a n a t u r a , l a degradazione a n i m a l e


camente, m u o v e . U n simile volere è simultaneamente l a d e l c o r p o a s t r a l e . L a subirà s e m p r e , m a l g r a d o l e I n i z i a z i o n i
forza della guarigione d e l m a l e u m a n o , e i l calore dell'ac- e i M i s t e r i , p e r m i l l e n n i , finché n o n acquisirà c o s c i e n z a
cordo r i t r o v a t o della coppia umana. d i sé, d e l s u o e s s e r e più a l t o d i s t i n t o d a l l a n a t u r a , r i s o r -
g e n d o c o m e I o i n d i p e n d e n t e d a l c o r p o a s t r a l e , p e r virtù
redentrice d e l Logos.
I n quanto l ' I o , incarnandosi, viene coinvolto n e l
La Ai ed te ina del Graal
guasto d e l corpo astrale, onde l'attrazione delle d u e pola-
L a guarigione mediante i l pensiero è radicalmente rità a v v i e n e s o t t o i l s e g n o d e l l a b r a m a , l ' o r d i n e c r u c i a l e
sperimentabile, nella m i s u r a i n cui risponda alla conoscen- a n d r o g i n i c o c o m u n q u e l a t e n t e nell'interiorità u m a n a , v i e n e
z a d e l r e t r o s c e n a o r i g i n a r i o d e l m a l e t e r r e s t r e . S i può d i r e o g n i v o l t a n u o v a m e n t e v i o l a t o . G l i èteri scissi e i l o r o
c h e q u e s t o h a i n i z i o n e l l a fase i n t e m p o r a l e del- rispettivi elementi n o n operano secondo l'ordine origina-
l'Era Primordiale, per via d i u n a rottura d i equilibrio, o r i o d e l l ' I o , m a o p p o n e n d o s i a d e s s o e o b b e d e n d o a l siste-
d i u n guasto d e l corpo astrale u m a n o , c h e altera i l rap- m a dell'ego, d o m i n a n t e a p p u n t o mediante i l corpo astrale.
p o r t o originario d e l l ' I o c o n i l corpo d i vita, o eterico, e L a Croce simboleggia l ' o r d i n e recostituito d e i quat-
perciò c o n i l c o r p o f i s i c o , a n c o r a i m m a t e r i a l e , c o s t i t u z i o - t r o e l e m e n t i . N e l l a fase p l a n e t a r i a c h e p r e c e d e l'èra t e m -
n a l m e n t e « a n d r o g i n i c o »: l ' u o m o p e r d e i l d o m i n i o s p i r i - p o r a l e e b i o l o g i c a , i l m o m e n t o d e l l ' o r d i n e {Cosmos) d e i
t u a l e d i tale i m m a t e r i a l e c o r p o fisico e subisce l a legge quattro elementi, Terra, Acqua, A r i a , Fuoco, è preceduto
d e l l a s u a d e n s i f i c a z i o n e s i n o a l l a necessità d e l l a r i p r o d u - d a l m o m e n t o d e l l o r o m o t o v o r t i c o s o {Caos). I l C a o s
z i o n e s e s s u a l e . D i c o n s e g u e n z a , l a L u c e o r i g i n a r i a , i n cia- esprime i l m o t o irregolare degli elementi secondo l'azione
scun c o m p o n e n t e l a coppia c h e n e r i s u l t a , s i scinde nelle d e l l e entità c o s m i c h e a v v e r s e a l l a L u c e p r i m i g e n i a , m i t i -
d u e polarità m a s c h i l e - f e m m i n i l e e f e m m i n i l e - m a s c h i l e , n e - camente riconoscibili negli A n g e l i ribelli, espulsi dal Cielo.
cessarie a ciascuno, p e r v i a d i n a t u r a l e a t t r a z i o n e , alla rico- A l r a p p o r t o d i Cosmos e Caos è c o n n e s s a l a v i c e n d a
stituzione dell'o r d i n e cruciale degli elementi, della coppia u m a n a p r i m o r d i a l e : questa rappresenta i l t e m -
o r m a i separati n e l s i n g o l o essere a n i m i c o - f i s i c o. p o r a n e o e analogico accordo r i t r o v a t o d i d u e esseri u m a -
L ' o r i g i n a r i o g u a s t o u m a n o può e s s e r e r i c o n d o t t o a l n o - c e l e s t i già p r i v a t i d e l l ' o r i g i n a r i a c o s t i t u z i o n e a n d r o g i -
fatto c h e l'ordine cruciale viene inizialmente v i o l a t o da n i a , m a operanti ancora secondo l ' i m p u l s o superumano,
Entità c o s m i c h e , m i t i c a m e n t e r a f f i g u r a b i l i c o m e « r i b e l l i », grazie alla connessione c o n l e Gerarchie, p r i m a della co-
n e l l a fase p r e - u m a n a d e l l a Èra P r i m o r d i a l e , e c h e esse i n s i d d e t t a « s e d u z i o n e l u c i f e r i c a ». D i v e r s i m o m e n t i d e l l a
u n secondo tempo riescono a trasmettere i l l o r o impulso crisi che l a coppia subisce i n conseguenza della su a oppo-
irregolare a l corpo astrale u m a n o : n o n a l l ' I o , che solo i n s i z i o n e a l Caos e l e m e n t a r e , v e n g o n o o g n i v o l t a r e d e n t i d a l -
u n a fase s u c c e s s i v a , i n c a r n a n d o s i , subirà, n e l l a p a r t e c h e l e f o r z e t r a s c e n d e n t i d e l l e G e r a r c h i e , a t t i v e m e d i a n t e Co-
146 / Guarire con il pensiero La guarigione / 147

smos. Secondo l ' i n s e g n a m e n t o d e l M a e s t r o d e i n u o v i t e m - c o r r e n t i s u b - t e r r e s t r i , o l u n a r i , d e l c o r p o astrale. L ' e l e m e n -


p i , R u d o l f S t e i n e r , g l i E l o h i m s o n o a l c e n t r o d i tale azio- t o solare r i s o r g e c o m e p o t e r e a n d r o g i n i c o d e l l ' a n i m a : l ' a n i -
n e , m e n t r e M i c h a e l , l ' A r c a n g e l o incalzatore delle entità m a r i c o n q u i s t a i n i z i a t i c a m e n t e i l segreto dell'accordo degli
cosmiche r i b e l l i , è i l m e d i a t o r e t r a m o n d o celeste e nascen- èteri c o n l'astrale s u p e r i n d i v i d u a l e : c h e è i l segreto della
te m o n d o u m a n o . r e d e n z i o n e dell'eros. I n sostanza, l a f o r z a d e l L o g o s sola-
N e l l ' a t t u a l e èra, l ' u o m o è c o s t i t u i t o i n m o d o c h e a l re o p e r a d a a n i m a a d a n i m a , c o m e i m p u l s o d e l Sacro
suo c o r p o m a s c h i l e c o r r i s p o n d e a n i m a f e m m i n i l e , e vice- Amore.
versa; m e n t r e s o l t a n t o i l s u o I o è p o r t a t o r e d e l l ' o r i g i n a r i o L a v i a è l a v i a d e l G r a a l , i n q u a n t o esige l'accordo
e l e m e n t o a n d r o g i n i c o . O c c o r r e t u t t a v i a t e n e r presente che delle t r e f o r z e d e l l ' a n i m a , pensare, s e n t i r e , v o l e r e , secon-
i n realtà s o l t a n t o i l c o r p o e t e r i co è caratterizzat o d a u n ge- d o l ' I o i n d i p e n d e n t e d a l c o r p o astrale, esige cioè l ' a t t o
nere diverso da quello d e l corpo fisico: l'anima, per insuf- sacrificale d i ciascun c o m p o n e n t e l a coppia, i l c o m b a t t i -
ficiente coscienza della p r o p r i a n a t u r a o r i g i n a r i a , subisce m e n t o i n t e r i o r e c o n t r o l e c o r r e n t i d e l Caos, d i c o n t i n u o
l ' i m p r o n t a d e l c o r p o e t e r i c o , perciò è maschile i n c o r p o suscitate d a g li O s t a c o l a t o t i m e d i a n t e i l sesso. L a coppia
f e m m i n i l e e f e m m i n i l e i n c o r p o m a s c h i l e, m a i n realtà dovrà scoprire che g l i o r g a n i d i c u i s i serve p e r l a r i p r o d u -
n e l l ' o r d i n a r i a sfera d i coscienza, trae i l senso d i sé dalla z i o n e , n o n l e s o n o s t a t i d a t i i n f u n z i o n e d e l sesso. E s s i
i m a g i n e d e l p r o p r i o specifico i n v o l u c r o fisico. s o n o i l s i m b o l o d i u n a o p e r a z i o n e r i t u a l e g u a r i t r i c e della
S o l t a n t o l a p a r t e s u p e r i o r e d e l c o r p o astrale, o d e l l ' a n i - « deficienza » o r i g i n a r i a : o p e r a z i o n e occulta, spagirica,
m a , o g g i , p e r v i a d i ascesi, può eccezionalmente realiz- prescindente d a l sesso, anche se a t t u a n t e s i m e d i a n t e esso.
zare l ' a n t i c a virtù a n d r o g i n i c a , n e l l a m i s u r a i n c u i i l p e n - Q u i si allude a u n alto M i s t e r o , n o n esprimibile i n parole,
siero, reso a u t o n o m o , s i l i b e r i d a i v i n c o l i d e l l ' a n i m a sen- c u i è collegato i l processo d i r i g e n e r a z i o n e d e l l ' u o m o , m e -
z i e n t e e d e l l ' a n i m a r a z i o n a l e , p e r m u o v e r e p u r o , secon- d i a n t e l a r e d e n z i o n e radicale delle c o r r e n t i s u b - u m a n e o
do i l p r o p r i o impulso originario, che è Luce d e l Logos. s u b - t e r r e s t r i , che è l a v i a d e l Sacro A m o r e , o d e l S a n G r a a l ,
I l p e n s i e r o c h e riesca a destarsi secondo l'ètere s u p e r i o r e , della coppia r i c o s t i t u i t a : i l c u i p r e s u p p o s t o è l a castità
ridesta n e l l a z o n a più n o b i l e d e l l ' a n i m a l a n a t u r a a n d r o - p o s i t i v a dell'opus sparigico. I l reale senso della P i e t r a
ginica: l ' u o m o t e n d e a realizzare i n t e r i o r m e n t e i n sé i l Filosofale.
proprio complemento femminile, l a donna i l proprio com-
L ' i m p r e s a d e l G r a a l è i d e n t i f i c a b i l e c o n ciò c h e g l i
p l e m e n t o maschile . T a l e possibilità è i l g e r m e della r e i n -
G n o s t i c i c h i a m a n o Mysterium Solis. I n t e r m i n i della sag-
tegrazione s u p e r u m a n a d e l l ' u m a n o .
gezza e r m e t i c a , s i può d i r e c h e essa consiste n e l l ' i s o l a r e
I due si r i t r o v a n o per l a recostituzione dell'armonia l ' O r o Filosofale, per congiungerlo con i l M e r c u r i o lunare,
edenica, possibile n e l present e t e m p o u n i c a m e n t e grazie s i m b o l e g g i a n te l a f o r z a segretamente i n v o l u t a n e l sesso.
all'ascesi s u p e r i o r e d e l p e n s i e r o , c h e può l i b e r a r e n e l l ' a n i - T a l e o p e r a z i o n e riaccende i l p u r o F u o c o s a t u r n i o s i n n e l
m a l ' e l e m e n t o s o l a r e dalla m i l l e n a r i a soggezione alle p r o f o n d o d e l sistema osseo: l ' u o m o realizza, n e l l ' o p e r a -
148 / G u a r i r e con i l pensiero L a guarigione / 149

z i o n e s p a r i g i c o - e r o t i c a , ciò c h e n e l l a s u a s t r u t t u r a b a s a l e perciò i l c o r r e l a t i v o e l e m e n t o d e m o n i c o , d e s t i n a t o a d esse-


è stato reintegrato d a l Redentore. r e l a vis s u b u m a n a d e l l ' o r g a n i s m o u m a n o . C i a s c u n a d e l l e
A l c h e m i c a m e n t e , l a T e r r a è simboleggiata d a l Sale. d u e entità è i n r e l a z i o n e c o n d u e d e i q u a t t r o èteri: L u c i -
N e l l ' a m b i t o della T e r r a , i l Sale rappresenta l a radicale f e r o c o n l'ètere d e l C a l o r e e d e l l a L u c e , A h r i m a n e c o n
n e c e s s i t à , ciò c h e r e s i s t e a l F u o c o , finché n e l F u o c o l'ètere c h i m i c o e c o n l'ètere d e l l a V i t a . M e d i a n t e i l p o s -
n o n riaffiori l'elemento trasmutator e solare. Essendo i l sesso i l l e g i t t i m o d e g l i èteri, e s s i t e n t a n o l ' e s p r e s s i o n e d e l
F u o c o l a custodia dello Z o l f o saturnio, i l risveglio d i que- proprio impulso, servendosi dell'immanente nucleo origi-
s t o g e n e r a l a virtù « v o l a t i l e » d e l l ' A r i a . I l F u o c o c h e a l - n a r i o d i essenza d i v i n a : i m p u l s o i r r e g o l a r m e n t e l u n a r e e
c h e m i c a m e n t e v e n g a u n i t o a l l ' A r i a , r e s u s c i t a l a L u c e es - tuttavia recante l a tensione verso u n a generazione d i t i p o
s e n z i a l e d e l l a T e r r a e d e l l ' A c q u a : è perciò i l Secretum d i v i n o , cioè ex se, e perciò i l l e c i t a , i n q u a n t o p r e s u m e o p e -
Amoris, l a C r o c e c h e r e s t i t u i s c e l ' e q u i l i b r i o a n d r o g i n i c o r a r e c o m e o p e r a n o l e G e r a r c h i e r e g o l a r i , allorché s a c r i f i -
p e r d u t o : c h e è s i m u l t a n e a m e n t e e q u i l i b r i o d e i q u a t t r o ele- cano p e r l a nascita d i a l t r i esseri e d i a l t r i m o n d i l a pro-
m e n t i n e l l ' u o m o : i l simbolo della impresa d e l G r a a l . pria Luce. E v e n t o irrealizzabile, che t u t t a v i a s i realizza i n
b a s s o c o m e u n a u l t e r i o r e o p p o s i z i o n e d e l l e entità l u n a -
I M a e s t r i della Rosacroce, a i q u a li s i deve l a m o d e r n a ri-telluriche a l D i v i n o o r i g i n a r i o. I n u n tale processo inter-
Scienza dello S p i r i t o , h a n n o insegnato m e d i a n t e l a S c r i t - v e n g o n o c o n autorità g l i E 1 o h i m , c o n l ' o p e r a r e l ' u l t e -
t u r a O c c u l t a l'arte d i contemplare i l M i s t e r o della r i o r e separazione d e i s o v v e r t i t o r i degli e l e m e n t i dalla E s -
reintegrazione androginica. T a l e M i s t e r o n e l presente tem- s e n z a o r i g i n a r i a , i l c u i n u c l e o i n v e r s o i n essi t u t t a v i a p e r -
p o può v e n i r e i n t u i t o m e d i a n t e l e r e i n t e g r a t e f o r z e d e l m a n e c o m e virtù o p e r a t i v a o p p o s t a a l D i v i n o : d ' o n d e
pensiero che, operando c o m e o r i g i n a r i e forze d i v i t a , ger- l'inizio della definitiva materializzazione d e l Cosmo, sim-
m i n a l m e n t e ricompongano l a sintesi cosmica d e i quattro bolicamente visibile nella configurazione « molteplice »
e l e m e n t i nella « zona a u t o n o m a » della s t r u t t u r a eterica del firmamento.
u m a n a . N e l p r o c e s s o d e l l a « c a d u t a », c h e s i c o n c l u d e c o n
la m o d e r n a nascita d e l pensiero riflesso, m e d i a n t e i l quale E ' questo i l periodo i n cui sulla T e r r a compaiono l e
l ' u o m o viene d e l t u t t o estraniato a l M o n d o Spirituale, i l f o r m e a n i m a l i : n o n esistono ancora condizioni tali, che
p e n s i e r o i n d i v i d u a l e l i b e r a t o può s c o r g e r e l e d i f f e r e n z i a - consentano l a presenza d i esseri l a c u i f o r m a fisica r i s p o n -
da a l p u r o P r i n c i p i o d i Luce. L a T e r r a s i popola d i f o r m e
z i o n i d e l l a L u c e o r i g i n a r i a , d a c u i s i f o r m a n o i q u a t t r o ele-
mostruose. A v e n d o tagliato i sovvertitori degli elementi
m e n t i c o i n v o l t i nella materializzazione terrestre.
fuori dell'Essenza divina, gli E l o h i m , per ristabilire l'armo-
T a l e m a t e r i a l i z z a z i o n e r i s a l e a l l ' a z i o n e d i d u e entità n i a e c o n t r a p p o r r e Cosmos a Caos, g u i d a n o v e r s o l a T e r r a
angeliche irregolari, u n a l u m i n o s a , l'altra tenebrosa, a m - l ' u o m o c o s m i c o , i l c u i spirito è immerso nell'As
bedue impersonanti l a disintegrazione della Luce, secondo s o l u t o , m a l a c u i f o r m a è n a t a c o m e entità s a t u r n i o s o l u
l'irregolare m o m e n t o della evoluzione lunare, generante r e - l u n a r e d a l l ' i n i z i a l e d o n a z i o n e s a c r i f i c a l e d e i T r o n i I''.»»!
1 5 0 / Guarire con il pensiero La guarigione / 1 5 1

animano l ' A d a m - E v a secondo l'originario ordine cruciale restre. I n rapporto a questa, i d u e sono rispettivamente
degli elementi. d o t a t i d e i c e n t r i d i L u c e capaci della sintesi o r i g i n a r i a i n
rapporto a i q u a t t r o e l e m e n t i , secondo l ' o r d i ne cruciale d e i
D a q u e s t o o r i g i n a r i o o r d i n e s i staccherà i n u n p r i m o
r i s p e t t i v i èteri. I n t a l e o r d i n e può e s s e r e r i c o n o s c i u t o l o
t e m p o l ' u o m o , c h e perderà l'unità a n d r o g i n i c a o r i g i n a r i a ,
schema dell'a m p 1 e s s o armonico delle anime, che si
i m m u n e d i alterità, cioè p a r t e c i p e dell'unità d e l t r a s c e n -
m u l t a n e a m e n t e sarà c o n g i u n z i o n e f i s i c a n o n c o s c i e n -
dente P r i n c i p i o solare-lunare: i n u n secondo tempo, l'ordi-
t e , a f f i d a t a a l l ' a z i o n e d i r e t t a d e g l i S p i r i t i d e l l a Volontà
n e verrà s m a r r i t o d a l l a c o p p i a r i s u l t a n t e d a l p r i m o d i s t a c -
e a quella indiretta degli Spiriti d e l l ' A m o r e .
co, q u a n d o, come s i è accennato, m a l g r a d o l ' a r m o n i a r e -
s t i t u i t a d a g l i E l o h i m , essa subirà l ' i n f l u s s o d e g l i u s u r p a t o r i N e l l a congiunzione eterico-fisica d e i corpi, l a coppia
degli elementi, prima d i Lucifero e p oi d i A h r i m a n e , e poi n o n può p e c c a r e , perché n o n h a a n c o r a l a « s e n s a z i o n e »
s i m u l t a n e a m e n t e d i a m b e d u e : l ' u o m o dovrà p e r d e r e d e f i - di quella, m a solo i l superiore contenuto spirituale. Grazie
n i t i v a m e n t e l a luce della Essenza androginica, subendo alla reciproca armonizzazione delle correnti l u n a r i dell'uno
l ' o n t a della separazione e i l dolore dell'incarnazione p r o - con l e c o r r e n t i solari dell'altro, ciascun component e l a
s t i t u t i v a e d e l l a m o r t e , s i n o a l g i o r n o i n c u i avverrà l a r e - c o p p i a r e a l i z z a i n sé l ' e q u i l i b r i o d e l l ' A r c h e t i p o a n d r o g i n i -
stituzione dell'ordin e cruciale, grazie all'event o d e l G o l g o - c o , m a l g r a d o l a s e p a r a z i o n e . I n realtà, a n c o r a i d u e s o n o
tha: germe della rigenerazione astrale-eterico-fisica del- u n o : ciascuno i n d i v i d u a l m e n t e r i n n o v a l ' i m p r o n t a a n i m i -
l ' u o m o c h e a t t u i l ' I o l i b e r o , cioè v i n c i t o r e c o s c i e n t e d e l l a co-spirituale dell'Androgine, nell'unione c o n l'altro. L a
influenza degli Ostacolatori. C o n c e z i o n e c h e può r i s u l t a r n e , n o n può n o n e s s e r e i m
m a c o l a t a . I l m i s t e r o d e l l a V e r g i n e m a d r e è i n realtà
L ' u o m o , c o m e essere ancora p r e v a l e n t e m e n t e sostan-
il mistero della E v a immacolata.
ziato d i Luce e d i Calore, compare sulla T e r r a quando i
t e m p i s o n o a ciò m a t u r i . D a p p r i m a e g l i v i v e n e l l ' a u r a d e l - C i a s c u n o t e n d e , p e r Secretum Amoris, a i n t e g r a r e c o n
la T e r r a , n o n sulla T e r r a fisica: g l i a n i m a l i invece sono l a p r o p r i a o r i g i n a r i a virtù a n g e l i c a , l ' i m m e r s i o n e n e l l a sfe-
già i n c a r n a t i f i s i c a m e n t e , c o m e f o r m e r i s u l t a n t i d a l l a as- ra lunare-tellurica dell'altro, potendo conseguire tale armo-
sunzione sacrificale delle conseguenze d e l l ' i l l e c i t o u s o degli nia, i n quanto l ' I o n o n h a ancora subito l e conseguenze
èteri d e l C a l o r e , d e l l a L u c e , d e l l ' A c q u a e d e l l a T e r r a , d a della seduzione luciferica, n o n essendosi ancora congiunto
parte degli A n g e l i ribelli. L a formazione della coppia co- c o n i l c o r p o a s t r a l e : perciò l a f o r m a f i s i c a n o n l o c o n d i
s m i c a A d a m o - E v a , s i v e r i f i c a bensì s e c o n d o l ' o r i g i n a r i o z i o n a . L ' I o l a d o m i n a , i n q u a n t o « d o m i n a » i l c o r p o astra-
schema l u n a r e d e l c o r p o astrale, m a d o m i n a t o dalla cor- le. M a sopraggiunge u n n u o v o evento cosmico, necessario
rente trinitaria delle Gerarchie, esprimente mediante g l i all'evoluzione dell'uomo: le forze solari hanno bisogno d i
E l o h i m l a direzione d e l Logos Solare. N e risultano d u e s e p a r a r s i d a l l a T e r r a e d a l l ' u o m o , perché u r g e o r m a i i r r a -
esseri ancora a n d r o g i n i c i n e l l a s t r u t t u r a a n i m i c o - s p i r i t u a l e , d i a r e s u essi i l m a s s i m o s v i n c o l a t o p o t e r e d i L u c e . D a l l a
m a differenziat i rispetto alla veste fisica, n o n ancora ter - T e r r a , che con i l Sole e l a L u n a costituisce u n unico corpo
La guarigione / 153
152 / Guarire con il pensiero

c e l e s t e , s i stacc a i l S o l e p e r i r r a d i a r e d a l d i f u o r i l a T e r r a v i a n i , m a r z i a n i , ecc., c h e s o n o i p r o t o t i p i delle razze n o n


a n c o r a u n i t a a l l a L u n a . E ' q u e s t o i l m o m e n t o più g r a v e bianche.
della crisi u m a n a n e l l ' a m b i t o terrestre-lunare, a causa del- Questi u o m i n i attendono i l concludersi dell'epoca
la temporanea preponderanza delle influenze l u n a r i sulla lemurica e l'inizio d i quella atlantidea, p e r tornare sulla
Terra. T e r r a : a t t e n d o n o cioè c h e l a L u n a s i s i a s t a c c a t a d a l l a T e r -
ra e s u questa cominci a dominare l'equilibrio delle forze
I n realtà i l d i s t a c c o d e l S o l e s i g n i f i c a p e r l a T e r r a
solari-lunari, secondo i l r i c o s t i t u i t o ordine cruciale. N e l l e
preparazione d i u n n u o v o rapporto con l e edificanti Poten-
epoche successive, s i p o t r a n n o s e m p r e distinguere u o m i n i
ze s o l a r i , m a s i m u l t a n e a m e n t e u n t r a n s i t o r i o , p i e t r i f i c a n t e ,
recanti, anche secondo tipologia etnica, u n particolare i n -
d o m i n i o lunare. I n u n tale critico m o m e n t o della evolu-
flusso planetario, d a l tipo u m a n o interiormente differen-
z i o n e , g l i esseri s p i r i t u a l i - a n i m i c i u m a n i sono c o s t r e t t i a d
z i a t o , c h e i n v e c e r e c a i n sé l a s i n t e s i s o l a r e d e l l e d i v e r s e
abbandonare l'aura della T e r r a e a rifugiarsi provvisoria-
influenze planetarie.
m e n t e n e i diversi pianeti c o m p o n e n t i i l sistema solare.
G l i u o m i n i c h e d a i circostanti p i a n e t i h a n n o atteso
S o l t a n t o l a coppia o r i g i n a r i a , c h e i n sostanza è u n a serie
p i concludersi dell'epoca lemurica p e r tornare sulla T e r r a ,
particolare d i esseri accordati secondo i l P r i n c i p i o della
c o m i n c i a n o a d a f f l u i r e c o m e esseri s p i r i t u a l i - a n i m i c i , sino
pura congiunzione solare, e biblicamente indicata c o n i l
a l l a metà d e l l ' e p o c a a t l a n t i d e a , v e r s o f o r m e f i s i c h e d i v e r -
n o m e d i A d a m o e d E v a , h a l a forza d i permanere sulla
s a m e n t e d e n s i f i c a t e a s e c o n d a c h e d e b b a n o a c c o g l i e r e esse-
T e r r a e d i a f f r o n t a re l e s o v e r c h i a n t i forze l u n a r i : sover-
ri provenienti da Giove, o Marte, o Mercurio, o Saturno,
c h i a m e n t o i l c u i s i m b o l o è i l Serpente, specie a n i m a l e c h e
o Venere.
s'incarna nella T e r r a i n questo particolare m o m e n t o .
L a coppia che h a avuto l a forza d i permanere sulla
E ' l a coppia capace d i resistere alla densificazion e del- T e r r a , deterrà l o s c h e m a d e l l a c o m u n i o n e s o l a r e , a t t r a v e r -
l a T e r r a , e perciò d i s p e r i m e n t a r e p e r p r i m a l e f o r z e d i so esperienze g r a d u a l i d e l m o n d o e l e m e n t a r e : d e l f u o c o ,
L u c i f e r o : d a p p r i m a l e d o m i n a , i n d i l e a c c o g l i e i n sé, s e n z a dell'aria, dell'acqua: esperienze c h e l e consentiranno, m e -
t u t t a v i a v e n i r n e s o p r a f f a t t a , v e r s o l a metà d e l l ' e p o c a l e - d i a n t e « d i s c e s a », d i i n i z i a r e s u l l a T e r r a i l c i c l o g e n e r a -
m u r i c a . D a p p r i m a l e d o m i n a g r a z i e a i p o t e r i s o l a r i a d essa t i v o b i o l o g i c o , a c u i sarà l e g a t a l ' i m p r e s a d e l l a c o n q u i s t a
concessi: p o t e r i c h e l e c o n s e n t o no d i resistere s p i r i t u a l - d e l l ' A u t o c o s c i e n z a e l a possibilità d e l l a c o r r e l a t i v a r e d e n -
mente alla pietrificante influenza lunare, m e n t r e l'umani - z i o n e i n d i v i d u a l e d e l l ' u o m o . Ciò avverrà i n i z i a t i c a m e n t e ,
tà s p i r i t u a l e - a n i m i c a a l l o n t a n a t a s i d a l l a T e r r a , p e r p o t e r secondo l'a s c e s i rosicruciana, attraverso t r e
m a n t e n e r e i l r a p p o r t o c o n l e Entità s o l a r i , a t t e n d e n e i d i - p r o v e , dell'« a c q u a », dell'« a r i a » e d e l « f u o c o », p e r l a
v e r s i p i a n e t i , d i s t r i b u i t a i n m o d o c h e o g n i f r a z i o n e d i essa riascesa d e l m o n d o e l e m e n t a r e , s i n o alla sintesi solare d e g li
accoglie s i n g o l a r m e n t e u n p a r t i c o l a r e i n f l u s s o p l a n e t a r i o . èteri. Perciò è l a c o p p i a c h e , a t t r a v e r s o l a g e n e r a z i o n e d i
Scenderanno p o i , infatti, sulla T e r r a u o m i n i saturnii, gio- C a i n o e Abele, e p o i d i S e t — l a creatura d e l r i t r o v a t o
La guarigione / 155
154 / Guarire con il pensiero

animale della brama, conforme a l potere attrattivo degli


e q u i l i b r i o u m a n o d o p o l a m o r t e d i A b e l e — deterrà l o
e l e m e n t i T e r r a e A c q u a , n e l l a s f e r a d e l dèmone d e l l a c a o -
s c h e m a d e l l a s t i r p e s o l a r e . Q u e s t a coltiverà n e l c i c l o
tizzazione degli elementi ( A h r i m a n e ) .
d'Atlantide e nell'epoca postatlantica l a c o m u n i o n e c o ni
M i s t e r i d e l L o g o s s o l a r e , s i n o a i t e m p i m o d e r n i , cioè s i n o I n s o s t a n z a l a s t o r i a o r i g i n a r i a d e l l ' u o m o s i può r i a s -
a l l ' e p o c a i n c u i s i esprimerà n e l l ' a z i o n e e n e l l a m i s s i o n e sumere nei seguenti termini: dapprima egli perde l o stato
invisibile dei Rosacroce. Tale missione h a come oggetto l a androginico e scade n e l l o stato duale, maschile e f e m m i n i -
resurrezione, n e l l ' u o m o autocosciente, dell'Essere Centra- le. L a coppia che n erisulta, t u t t a v i a , comincia a d a n i m a r e
le dell'anima, mediante l a redenzione volitiva del pensiero i n sé l ' a n e l i t o a l l a r i c o n g i u n z i o n e , c o n s e r v a n d o ciascuno
e l a c o r r e l a t i v a possibilità d i r e s t a u r a z i o n e dell'accordo d e i d u e , n e l l a s i n g o l a individualità, l a s t r u t t u r a a n d r o g i n i -
originario, o del Sacro A m o r e . c a , cioè l a virtù d e l l a s i n t e s i t e r r e s t r e d e l l e c o r r e n t i s o l a -
L a seduzione luciferica, i n base a q u a n t o è stato detto, ri-lunari d e l corpo astrale e d e lcorpo eterico, d o m i n a t a
può e s s e r e v e d u t a c o m e i l t e n t a t i v o d a p a r t e d e l l ' O s t a c o - dal P r i n c i p i o solare sino alla sfera eterica: alla quale viene
latore d i i n d u r r e l a coppia originaria, ancora animicamen- accordato u n d o m i n i o del tipo originario sul corpo fisico,
t e c a p a c e d i virtù a n d r o g i n i c a n e l l a r e l a z i o n e r i u n i t i v a , a a condizione chequesto siasolo u n supporto p u r o p e r
comportarsi secondo l o schema generativo proprio a l m o - l'amplesso, f u n z i o n a n t e secondo l'esigenza d e l l ' u n i o n e del-
m e n t o lunare-terrestre: c h eè i l m o m e n t o d e l Serpente. le a n i m e e della l o r o esperienza sovrasensibile della T e r r a .
L a coppia viene indotta a u n agenerazione s e n t i t a V i e n e così e v i t a t o a l l a c o p p i a i l « p e c c a r e ». E ' i l p r i m o r -
realizzabile, grazie all'apertura d e l corpo astrale d e i d u e d i a l e m o d e l l o d i u n a C o n c e z i o n e « s e n z a p e c c a t o ».
alla corrente d iL u c i f e r o , i n t e r r o m p e n t e l a magica ricon-
I n questa fase, l'accoppiamento d e i d u e s i verifica
nessione androginica, i n f u n z i o n e della sensazione fisica
secondo l'antico schema spirituale-animico dell'Androgine,
s e p a r a t i v a : o n d e l'essere f e m m i n i l e , c h e nella pre-
cioè c o n f o r m e a l p u r o p o t e r e d e i S e r a f i n i , e m a n a n t i l ' A m o -
cedente fase della caduta d e l l ' A n d r o g i n e s iera separata dal
r e r i u n i t i v o : l a corporeità l o a c c o g l i e c o m e u n p r o c e s s o
maschile, subendo l a frattura del centro u n i t i v o solare-lu-
di quiete p r i v a d idesiderio, i n u n o stato analogo a quello
n a r e , n e l l a s u c c e s s i v a èra b i o l o g i c a , d o v u t a a l l ' a s s o g g e t t a -
del sonno profondo rispetto all'Io. Nelle anime unentisi
m e n t o d e l l ' u o m o a l l e Entità o s t a c o l a t r i c i , patirà a o g n i
d o m i n a soltanto l'anelito alla recostituzione dell'origina-
lunazione, c o n i l processo mestruale, i l ripercuotersi d i tale
r i a unità a n d r o g i n i c a . L a s o p r a v v e n i e n t e s e d u z i o n e l u c i f e -
frattura. D aallora i l maschio e l af e m m i n a sono portati a
rica significa trasferimento della vocazione androginica alla
riunirsi, secondo u n a nostalgica tensione verso l'accordo
corporeità, perciò n a s c i t a d e l d e s i d e r i o s e c o n d o l a s e n s a -
s o l a r e - l u n a r e p e r d u t o ; m a , i n q u a n t o d o m i n a t i dalle cor-
z i o n e c o r p o r e a . L a p o t e n z a d i t a l e s e n s a z i o n e riuscirà a
renti lunari (Lucifero), rispetto a l principio androginico,
i l l o r o a m p l e s s o n o n può e v i t a r e d i s v o l g e r s i p r e v a l e n t e - soverchiare l a spirituale vocazione unitiva delle rispettive
m e n t e c o m e e v e n t o c o r p o r e o e d i r e c a r e , perciò, l ' i m p r o n t a correnti androginiche.
156 / Guarire con il p e n s i e r o L a guarigione. / 157

D a l l a generazione casta nasce l a f o r m a fisico-spiritua- denti alla riconciliazione secondo l o schema della Croce:
le d i A b e l e , dalla generazione i m p u r a nasce i l p r i m o essere l'uno operando mediante forze d i M o r t e , l'altro mediante
n e l quale l a f o r m a fisica condiziona l o spirituale, C a i n o . forze d i V i t a . Nascendo i l pensiero, nel suo potere unitivo,
Perciò f i s i o l o g i c a m e n t e C a i n o n a s c e p r i m a d i A b e l e : è i l o s i n t e t i c o , l ' u o m o h a l a possibilità d e l l a r e d e n z i o n e d i
p r i m o essere u m a n o animico-fisico, i n c u i l e c o r r e n t i l u n a r i C a i n o . L a f o r z a r e l a z i o n a l e d e l c o n c e t t o p o r t a l'ego o l t r e
a f f e r r a n o l ' a n i m i c o e perciò i l c o r p o r e o : t u t t a v i a a n c o r a se s t e s s o , l o f a r i a s c e n d e r e a l l a v i s i o n e u n i v e r s a , o i m p e r -
esso è d o m i n a t o dall'elemento spirituale, c h e a l i m e n t a d i sonale, del m o n d o .
v i t a s o v r a s e n s i b i l e e perciò d i immortalità l a s u a s t r u t t u r a L a costituzione dell'uomo, ormai maschio o femmina,
l u c i f e n e a m e n t e e a h r i m a n i c a m e n t e a l t e r a t a . Ciò può e s s e r e è tale che i l sangue, per l ' i n f l u s s o d iC a i n o , v i e n e generato
compreso, se s i imagina i n A b e l e i lsimbolo d e l l ' u o m o v i - fisicamente mediante impulsi luciferico-ahrimanici, dall'in-
vente nel sistema nervoso, come i n una magica sostanza teriorità a s t r a l e d e l l ' u o m o , m e n t r e i n e r v i s i f o r m a n o c o m e
di luce strutturale, incorporea, recante l'accordo delle forze u n a c o n t i n u a z i o n e degli o r g a n i dei sensi dall'esterno verso
c o s m i c h e più v a s t e c o n l e p u r e f o r z e s o l a r i - l u n a r i . C a i n o il sistema nervoso centrale. I l sangue u m a n o s i produce
è invece i l s i m b o l o d e l l ' u o m o terrestre, che tende a d affer- nell'organismo, p e r u n s o p r a v v e n t o d i processi terrestre-
m a r e l a p r o p r i a fisicità, a s s e r v e n d o a l l a n a t u r a s a n g u i - l u n a r i s u processi saturnio-solari. I lsangue appartiene alla
g n o - c o r p o r e a l ' o r i g i n a r i o e l e m e n t o s a t u r n i o - s o l a r e . Perciò T e r r a , méntre i l s i s t e m a n e r v o s o è q u a l c o s a c h e s i è f o r -
in Caino è ravvisabile i l germe dell'autocoscienza umana, m a t o p e r mezzo d e iprocessi cosmici precedenti l a fase
che nasce c o m e autocoscienza egoica, centripeta, f o r t e per- terrestre. L a sostanza nervosa n o n appartiene alla T e r r a ,
ché o p p o s t a a l c i r c o s t a n t e m o n d o . la sostanza sanguigna è invece u n p r o d o t t o terrestre. Q u a n -
Il delitto d i Caino elimina temporaneamente Abele d o l a sostanza nervosa d e l l ' u o m o o r i g i n a r i o apparteneva
dall'ambito delle forze solari dell'organismo u m a n o retto a l C o s m o , e r a un'entità v i v a e l u m i n o s a : t r a s f e r i t a s u l l a
dall'etere d e l l a V i t a , c h e può o b b e d i r e s o l o a l l e f o r z e s p i - T e r r a , i nconseguenza della caduta della coppia e del cri-
r i t u a l i d e l S o l e : o n d e A b e l e potrà r i t o r n a r e i n t a l e àmbito m i n e d i C a i n o , tale sostanza viene abbandonata dalla L u c e
s o l t a n t o s e c o n d o l a l e g g e d e l l a n a s c i t a , d o p o l a m o r t e , cioè d i V i t a . L ' u o m o può a v e r e u n a t e r r e s t r e v i t a d e i s e n s i e
m e d i a n t e r e i n c a r n a z i o n e : perderà n e l s i s t e m a d e i n e r v i l a perciò s e n s a z i o n i e b r a m a d e l s e s s o , perché e s i s t e m e d i a n t e
l u c e dell'immortalità, v e n e n d o g l i t r a s f e r i t a l a virtù d e l - u n s i s t e m a n e r v o s o p r i v o d i v i t a , a f f i n e a ciò c h e s u l l a
l'etere d e l l a V i t a n e l s i s t e m a s a n g u i g n o a s s e r v i t o , però, T e r r a è d i s a n i m a t o e perciò e s c l u s i v a m e n t e sensibile.
o r m a i , per i l delitto d iC a i n o , alle correnti infere l u n a r i e L a sostanza nervosa pre-terrestremente viva, diviene
perciò a g l i i s t i n t i e a l l e p a s s i o n i . D a q u e s t o m o m e n t o , n e l - t e r r e s t r e m e n t e m o r t a , perché n a s c a i l p e n s i e r o egoico,
la costituzione d e l l ' u o m o saranno presenti Caino e Abele, come riflesso esanime della Luce originaria. O v e potesse
come due principi mescolati t r aloro e simultaneamente essere elevata a l d i sopra del livello sensibile, l a sostanza
in lotta secondo impulsi polarmente opposti, tuttavia ten- nervosa ritornerebbe u n a celeste sostanza d i luce, m e n t r e
158 / Guarire con il pensiero La guarigione / 159

se v i s i s o l l e v a s s e i l s a n g u e , e s s o m o r r e b b e , i n q u a n t o p e r - L ' o r i g i n a r i a s t r u t t u r a d e l l ' u o m o soggiace a l f a t t o c h e


d e r e b b e l a vitalità s o g g e t t a a l l ' i n f l u e n z a l u c i f e r i c o - a h r i m a - l ' e s s e r e s o l a r e i n l u i è t e r r e s t r e m e n t e m o r t o e può r i s o r -
nica: potrebbe ricevere n u o v a m e n t e calore d i vita soltanto gere solo dopo l a M o r t e , o eccezionalmente durante l a vita,
d a l p o t e r e d e l l a s u p e r i o r e L u c e r e i n t e g r a t a , p e r virtù d e l - p e r virtù d i I n i z i a z i o n e . E ' t e r r e s t r e m e n t e m o r t o , perché
l'accennata Ascesi Rosicruciana. i l s i s t e m a n e r v o s o i n b a s s o è d o m i n a t o dall'eros, c h e e s p r i -
L a redenzione d e l sistema nervoso, supporto attuale m e l a V i t a tendente a reincarnarsi i n conseguenza della
dell'attività p e n s a n t e , è l e g a t a a l l a possibilità d e l l a m o d e r - M o r t e , e i n a l t o è l ' o r g a n o d e l p e n s i e r o d i s a n i m a t o , perché
n a , n o n t r a d i z i o n a l i s t i c a , V i a d e l l a M e d i t a z i o n e , cioè a l l a v i n c o l a t o a l s e n s i b i l e , o a l l a m o r t a terrestrità. L ' u o m o s o -
l i b e r a z i o n e d e l pensiero. Nella costituzione indivi- l a r e può r i s o r g e r e n e l p e n s i e r o a u t o n o m o , s c i o g l i e n d o s i d a l
duale umana, sono presenti Caino e Abele. L ' u o m o , i n s i s t e m a n e r v o s o e i n i z i a n d o n e l a r e d e n z i o n e , p e r virtù d e l -
quanto Caino, trova l a propria espressione vitale nell'atto le forze d i Resurrezione radianti nella T e r r a , grazie a l r i to
dello Spirito che contraddice l a Vita, mentre, i n quanto umano-superumano d e l Golgotha. Queste forze tendono a
A b e l e , t e n d e a l s a c r i f i c i o d e l l o S p i r i t o perché r i t o r n i V i t a . e s p r i m e r s i n e l l ' a m o r e d e l l a c o p p i a u m a n a , q u a n d o essa
sente i l trascendente richiamo della a r m o n i a primordiale,
Perciò l ' u o m o , s u b e n d o l ' i n f l u s s o d i C a i n o , n o n p u ò r i t r o -
dalla zona che nella costituzione animico-fisica s i s o t -
vare l'essere d e l l ' a m o re o r i g i n a r i o , l ' a n i m a c o n c u i rico-
trae a l l a M o r t e . T a l e a r m o n i a esige essere r e i n -
stituire l'armonia originaria. Comincia a ritrovarli, quando
t e g r a t a , n e l r e i n c o n t r o d e i d u e . E s s a o g g i può e s s e r e r i t r o -
nella parte d e l sistema n e r v o s o i n c u i s i accende l a coscien-
v a t a , se l ' a m o r e della coppia u m a n a i n t u i s c e l a d i r e z i o n e
za, i l pensiero p u r o , grazie alla s u b l i m a z i o n e d e l
androginica d e l l ' I o : direzione c h e , grazie alla L u c e supe-
c o n c e t t o , può r i f u l g e r e d e l l a l u c e a n d r o g i n i c a d e l l ' I o :
riore d e l pensiero, comincia a viver e nella zona solare
l'essere d i C a i n o comincia a d a v v i v a r s i d i u n a forza p u r i -
latente d e l corpo astrale. L ' A m o r e u m a n o r i t r o v a , m e d i a n-
ficatrice d i V i t a , scaturente d a l sacrificio d i A b e l e : u n a
te l a purificazione delle i n d i v i d u a l i forze d i coscienza, l e
p a r t e d e l l ' u o m o d e v e s a c r i f i c a l m e n t e i m m o l a r s i , perché zone d e l l ' a r m o n i a edenica perduta.
l'altra fruisca della Resurrezione.
I l p e n s i e r o v i v e n t e r e a l i z z a l a s i n t e s i d e i q u a t t r i èteri,
Questo è l'evento cristico n e l l ' u o m o : l a via del Graal. r i c o s t i t u e n d o l'unità o r i g i n a r i a . I n t a l e unità s p l e n d e l a
N e l sistema nervoso, m e d i a t o r e d e i sensi fisici e dell'atti- L u c e l a c u i p r i v a z i o n e significò a l l ' u o m o p e r d i t a d e l l a i m -
vità p e n s a n t e , s i e s p r i m e i l m i s t e r o d e l l ' o r i g i n a r i a a r m o n i a mortalità e d e l p o t e r e a n d r o g i n i c o . L a v i a d e l G r a a l , s e -
celeste, d i c u i l ' u o m o è l a sintesi. T a l e a r m o n i a è cosmica- condo l o schema accennato, è realizzabile d a coloro c h e
m e n t e simboleggiata d a l passaggio d e l Sole attraverso l e riconoscono, nell'etere d e l Pensiero, l a L u ce d e l Logos e
dodici costellazioni, riflettentesi n e l rapporto dell'Io c o n perciò c o n s a c r a n o l a v i t a a l l a r e s u r r e z i o n e d e l S a c r o A m o r e .
i dodici sensi, m e d i a n t e i l pensiero predialettico, d i c u i i l C o m e insegnano le dottrine tradizionali, l a direzione
Maestro d e i n u o v i tempi è l'identificatore. d e l l ' u o m o l u n g o i l d e c o r s o d e l l e Q u a t t r o Età, è « f a t a i -
160 / Guarire con il p e n s i e r o L a guarigione / 1 6 1

m e n t e » d iscen d en te sin o a l kali y uga: l u n g o tale d irezio- q u a n t o sin o r a s i è d e t t o , è u n tracciato fenom enologico
n e, l ' u o m o è v o l u t o d agli D e i , p iu t t o s t o c h e essere egli a d ell'assolu to p otere d i ind ip end enza d ell'Io d a i su p p or ti
v oler e se stesso. E ' l a d ir ezion e in ev itabile, fin o a l m o m e n - p sich ici e fisici, co n i q u a li, p e r l'esp erienza terrestre, s i
t o i n c u i , e s a u r e n d o s i l a « n ecessità » d i s c e n d e n t e d e l d e - id en tifica . C o m p i t o d e l l ' I o è d iv e n ir e coscien te d i essere
cor so, l ' u o m o , co m e essere i n d i v i d u a l e l i b e r o , n o n con se- a l l ' o r i g i n e , cioè c o s c i e n t e d e l p r o p r i o p o t e r e d i a u t o n o m i a ,
g u a l a facoltà d e l l a r e i n t e g r a z i o n e u n i t i v a d e g l i èt er i: f a - ch e è s i m u l t a n e a m e n t e p o t e r e d i i d e n t i fi ca z i o n e , id e n -
coltà r e a l i z z a b i l e s o l o n e l l a m o d e r n a e p o c a d e l l ' a n i m a c o - t i t à r a d i c a l e c o n l e c o s e , c o n g l i e n t i : p erciò r e l a z i o n e
s c i e n t e , d a l p e n s i e r o i n c u i l ' I o h a l a p ossibilità d i v i v e r e obiettiva, p rin cip io d i u nificazione d el m oltep lice.
v o lit iv a m en t e, allo stato d i veglia, l'im m ed ia tez z a d ella
T u t t e l e m a l a t t i e p o s t u l a n o l a p r e s e n z a d e l l ' I o , cioè
propria ind ivid uazione.
la g u a r ig io n e sp ir it u a le, c h e c o m u n q u e s i v er ifica , a n ch e
I l m o n d o m o d e r n o è sì i l m o n d o c h e s c a t u r i s c e d a l q u a n d o l a g u a r i g i o n e f i n a l e d e b b a e s s e r e l a M o r t e , cioè
kali y uga, m a è s im u lt a n e a m e n t e q u e llo c h e co m p o r t a l a l a p a r v e n z a c h e c e l a l a m a s s i m a realtà d e l l a V i t a , l a p e r e n -
p ossibilità d i s u p e r a r l o . O g g i i l p e n s i e r o , r i d e s t a t o a l l a n ità d e l l ' e s s e r e s o v r a s e n s i b i l e d e l l a V i t a . E ' e s s e n z i a l e o p -
p r o p r ia Lu ce p e r v ia m e d it a t iv a , o concentrazione p u r a , p o r s i a l l a M o r t e , d i s i n c a n t a r e l a s u a maya, andare oltre l a
può g i u n g e r e a lla v i s i o n e d e l G r a a l ; m a l a r e a l i z z a - s u a m a s c h e r a t r a g i c a , p er ch é, o l t r e , è i l p r i n c i p i o d e l l a
z i o n e d e l G r a a l e s i g e l a v ir tù s p a g i r i c a d e l p e n s i e r o g u a r ig io n e, l a v e r a m e d icin a . A s ce t ica m e n t e realizzare tale
v i v e n t e . L e a n t i c h e v i e i n t a l s e n s o n o n f u n z i o n a n o p iù : p r i n c i p i o è u n d i s c e n d e r e n e l l a p rofon d ità d e l l a n a t u r a
l a l o r o f o r m a è o r m a i p r i v a d e l l ' e l e m e n t o d i p eren n ità e f i s i c a , s i n o a l l a m in er alità, c h e è i l s i m b o l o d e l l a M o r t e :
p erciò d i v ir tù t r a d i z i o n a l e , s e p e r T r a d i z i o n e s ' i n t e n d e . . . r e c t i f i c a n d o i n v e n i e s o c c u l t u m l a p i d e m , v e r a m medicì-
i l c o n t e n u t o d i p er en n ità . I l m i r a g g i o a t t u a l e d e l l a T r a d i - n a m . E ' l a p r o v a d e l r i s v e g l i o d e l l ' I o , là d o v e n o r m a l m e n -
z i o n e può e s s e r e i l t r a g i co a b b a g l i o d i u n f o r m a l i s m o f a - te d o r m e a ffo n d a t o n ella n a t u r a senziente. L o stesso en te
scin oso, m a v u o t o . So l t a n t o l a m o d e r n a V i a d e l P e n s ie r o ch e f i s i c a m e n t e e s is t e c o m e s i m b o l o d e l s o n n o d e l l ' I o , o
può c o n g i u n g e r e l a co s ci e n z a d i v e g l i a c o n i l c o n t e n u t o d i d e l l a M o r t e , l a m in er alità, l a « p i e t r a n e r a », l o s c h e l e t r o ,
p er en n ità : i l p r i n c i p i o d e l l a g u a r i g i o n e d e l l ' u o m o . d iv ie n e s i m b o l o d ella V i t a ch e v in ce l a M o r t e , l a P i e t r a
F i l o s o f a l e .

C o l u i c h e o p e r a t e r a p i c a m e n t e , i n realtà h a c o m e
Piet ra Fi l o s o f a l e istan za d ecisiva l a con oscen z a d e l sen so d ella in ca r n a z io n e
m ater iale d e l l ' I o e l a p en etr a z ion e d i q u ella oscu ra in elu t -
N o n v 'è m a l a t t i a i n e l u t t a b i l e : e s s a d i v i e n e i n e l u t t a - tabilità d e l l ' u m a n o c h e i m p l i c a l a m a l a t t i a e l a M o r t e . L a
b i l e , allorch é l ' I o n o n è a l c e n t r o d e l l a p r o v a c h e i n s o s t a n - p acificazion e c o n t u t t i g l i esseri n e l segreto d e l cu or e,
za l o evoca, n o n è l o s p e r im e n t a t o r e c h e p e r m a n e in toc- l'accord o c o n i l n ecessar io d i v e n i r e d e l m o n d o , l a co m -
c a b i l e a t t r a v e r s o i l m a l e , o l a p ossibilità d e l l a M o r t e . T u t t o prensione d i o g n i p u n t o d i vista, l'a r m o n ia con i l tu tto,
162 / Guarite con il pensiero La guarigione / 16

l a d o n a z i o n e d i sé a l t u t t o , l a libertà creatrice: t u t t o ciò sa, o dialettica, v i n c o l a t a a l s u p p o r t o c o r p o r e o c h e esso


è l a richiest a d e l m a l e u m a n o a l l ' I o : a l l ' I o che i n sé reca d o m i n a : i l sistema n e r v o s o . S i è v e d u t o , i n f a t t i , c o m e solo
i l potere della comunione c o n ogni I o , c o n i l t u t t o , c i l s u p e r a m e n t o della coscienza riflessa consenta l ' i n i z i a l e
intuizione dell'idea d i Resurrezione.
perciò d e l l ' a u t o n o m i a d e l l ' a n i m a dalla n a t u r a psichica c
fisica. L ' i n d i p e n d e n z a d a l d o p p i o a h r i m a n i c o è i l segreto
Conoscere l ' i s t a n z a segreta della necessità m a t e r i a l e della g u a r i g i o n e , i n q u a n t o q u e s t o d o p p i o è n e l l ' u o m o i l
è conoscere n e l p i e n o dell'esperienza t e r r e s t r e i l senso u l t i - p o r t a t o r e d e l l o s p i r i t o d i a v v e r s i o n e , d e l l ' a n t i p a t i a , della
m o d i questa, cioè i l segreto o r i g i n a r i o della V i t a , l a libe- critica, d e l l ' a g n o s t i c i s m o , o della v i s i o n e esclusivamente
r a z i o n e , c h e o p e r a c o m e virtù t r a s m u t a t r i c e dell'essere sensibile, m a a l t e m p o stesso della m a l a t t i a e della siste-
fisico, o v e , c o m e s i è accennato, tale essere abbia sufficien- m a t i c a e l i m i n a z i o n e delle f o r z e e d i f i c a t r i c i della V i t a . E s s o
t e purezza p e r s o p p o r t a r l a . L'umanità necessita delle f o r z e è bensì i l p r e z i o s o s t r u m e n t o dell'esperienza fisica del-
che p o s s o n o i r r a d i a r e d a c o l o r o c u i è d a t o affratellarsi l ' u o m o , m a t e n d e a d andare o l t r e tale sua necessaria f u n -
presso l a c o n t e m p l a z i o n e d i q u e s t o a l t o M i s t e r o , c h e h a zione nell'anima d i l u i , i n quanto, attraverso la zona i n -
c o m e s i m b o l o l a P i e t r a F i l o s o f a l e . S o n o l e f o r z e d i supe- conscia d e l l ' a n i m a , può impossessarsi d e l p e n s i e r o rifles-
ramento del conflitto umano. Questo conflitto n o n è fuori so: n o n p o t r e b b e a f f e r r a re i l pensiero p u r o . N e l pensiero
d e l t e r a p e u t a : e g l i n o n h a b i s o g n o d i cercarlo f u o r i d i sé. riflesso esso i m m e t t e i m p u l s i m a t e r i a l i s t i c i , c h e p r e n d o n o
C e r c a r l o f u o r i d i sé sarebbe sterile, o i n g a n n e v o l e . E g l i i l l u o g o degli i m p u l s i s p i r i t u a l i p r o p r i a l p e n s i e r o p u r o ,
l o deve scoprire e r i s o l v e r e i n se m e d e s i m o : i n sé e g l i i n - o degli i m p u l s i m o r a l i . I l p e n s i e r o m a t e r i a l i s t i c o è neces-
c o n t r a l a g u e r r a c h e affatica l ' u m a n o . D e v e s c o p r i r e i n s a r i a m e n t e p r i v o d i i m p u l s o m o r a l e , perché p r i v o d i m o t o
sé l ' o r i g i n e d e l M a l e u m a n o : là d o v e g l i è percepibile tale i n t u i t i v o : d i tal e p r i v a z i o n e è c o m p e n s a t o d a l c o s t r u t t o
origine, comincia la t r a s m u t a z i o n e del Male. logico d e l l ' o g g e t t o a c u i s i s u b o r d i n a : m e d i a n t e l a p r o p r i a
s u b o r d i n a z i o n e consegue l ' e u f o r i c o s i s t e m a t i s m o d i a l e t t i -
co, espressivo d e l l ' i n t e l l i g e n z a a h r i m a n i c a . E ' u n s i m i l e
Tecnica dell'Ostacolatore c o n t e n u t o c h e agisce a l l u o g o d e l l ' i m p u l s o m o r a l e .
L ' e n t e a h r i m a n i c o n e l l ' u o m o è bensì i l l e g i t t i m o m e - C h i conseguisse i n sé u n a i m a g i n a z i o n e o b i e t t i v a del-
d i a t o r e dell'esperienza sensibile, m a s i m u l t a n e a m e n t e i l l ' e n t e a h r i m a n i c o e d e i s u o i l i m i t i , realizzerebbe u n a pre-
p o r t a t o r e d e l M a l e dell'ego e d e i processi f i s i o l o g i c i d i - ziosa i n d i p e n d e n z a d a esso: n o n p o t r e b b e essere preso,
s t r u t t i v i , t e n d e n t i dalla mineralità a d a f f e r r a r e l a V i t a che- per e s e m p i o , d a l l ' i r a , perché l ' i r a è bensì u n m o t o lucife-
plasma l a mineralità: i l p o r t a t o r e d e l l a m a l a t t i a e dell;) r i c o , i n q u a n t o s e n t i m e n t o , m a nasce d a l l ' i m p u l s o d'avver-
M o r t e . Essere p o r t a t o r e della M o r t e g l i è possibile grazie- sione a h r i m a n i c o . I n v e r o l ' i r a n o n può v e n i r e d a l l ' I o , o
alla deficienza f u n z i o n a l e delle f o r z e eteriche , c o s t i t u z i o n a l d a l l ' a n i m a c o n s o n a n t e c o n l ' I o . D a l l ' I o e d a l l ' a n i m a può
m e n t e p r o v o c a t a dalla coscienza egoica, o coscienza rifles f l u i r e u n i c a m e n t e l ' o b i e t t i v a capacità d i a r m o n i z z a r s i c o n
164 / Guarire con il pensiero
La guarigione / 165

g l i e s s e r i e c o n l e c o s e , u n a e s s e n z i a l e capacità d i a c c o r d o : L a tecnica d iA h r i m a n e è f a rprevalere n e l l ' a n i m a g l i


m a a p p u n t o u n a s i m i l e capacità è l a f o r z a g u a r i t i v a . L a interessi fisici, l a preoccupazione della vita esteriore, l a
i m a g i n a z i o n e o b i e t t i v a d e l « d o p p i o a h r i m a n i c o », t u t t a - riduzione d i t u t t i i processi u m a n i a processi dell'esistere
via, n o n potrebbe valere u n a volta p e r tutte, m a andrebbe fisico: privare l ' u o m o della visione estrasensibile d e l m o n -
di volta i nvolta rinnovata. d o , epperò d e l l a verità o b i e t t i v a : p o s s e d e r e l ' a n i m a così
L ' e l e m e n t o d i s t r u t t i v o a h r i m a n i c o può a s s e r v i r e l ' u o - da sottrarle a i p r o p r i f i n i l e forze spirituali. N e l l a presen-
m o , grazie a l veicolo animico reso debole dall'elemento t e e p o c a , l ' e n t e a h r i m a n i c o può r i u s c i r e i n q u e s t o d i s e -
luciferico. U nistinto inferiore nasce c o m e i m p u l s o fisico gno, nella misura i n cui l e forze spirituali dispongano nel-
ahrimanico, m a necessita, p e r d o m i n a r e l ' a n i m a , d i u n l ' a n i m a d i u n a d e b o l e c o s c i e n z a d i sé: m e n t r e e s s o d i s p o n e
sentire consonante, c h e è i lsentire d o m i n a t o dall'ente luci- d e l l a l o g i c a dell'obiettività m a t e r i a l e e , c o m e e n t e c o s m i -
ferico e operante mediante imaginazione soggettiva. C i si c o , può r i f o r n i r e l ' a n i m a d i u n ' i n t e l l i g e n z a d i a l e t t i c a e d i
può r e n d e r e c o n t o , a n c h e d a ciò, c o m e a u t o c o n o s c e n z a e u n a volontà s u p e r i o r i a l n o r m a l e . E ' l a v i a , g r a z i e a l l a
guarigione procedano d i pari passo. q u a l e o g g i l ' i n t e l l i g e n z a e l a volontà d e l l a maggioranza
L ' e n t e a h r i m a n i c o h a bisogno d i n o n essere ricono- u m a n a s i f o n d a s u l l a s i c u r e z z a d e l p e n s i e r o p e n s a t o , già
sciuto, p e r soggiogare l'anima. Secondo l a s u a obiettiva improntato dall'ente ahrimanico, e d i conseguenza sempre
f u n z i o n e c o s m i c a , e s s o d o v r e b b e l i m i t a r s i a o p e r a r e come- ideologicamente preorganizzato, logicamente massiccio: i l
s t r u m e n t o t e r r e s t r e d e l l ' a n i m a , cioè c o m e m e d i a t o r e d e l l a c u i s c o p o è i m p e d i r e c h e i l p e n s i e r o p e n s i d a sé, s e c o n d o
esperienza fisica d i questa: invece n o r m a l m e n t e afferra la logica d e l p r o p r i o m o t o l i b e r o , secondo l'autentico
l ' a n i m a attraverso l a mediazione sensoria, invadendo l a essere d e l l ' u o m o .
zona prossima a quella sensoria, d o v e l ' a n i m a ancora n o n I n t a l u n e personalità l ' e n t e a h r i m a n i c o g i u n g e a s v i -
è capace d i presenza p u r a , d i coscienza d e l l ' I o . l u p p a r e e c c e z i o n a l i f o r z e d e l l a d i a l e t t i c a e d e l l a volontà,
I l fine d i A h r i m a n e è possedere l'anima attraverso s i n o a d e s p r i m e r s i a t t r a v e r s o e s s o c o n l'irresistibilità d i
l a corporeità f i s i c a , o p e r a n d o a p o t e n z i a r e l ' i n t e l l i g e n z a u n a p o t e n z a della n a t u r a e a d avere i n esse s t r u m e n t i pos-
corporea e l'unidimensionale visione materiale d e l m o n d o senti della s u a azione sulla T e r r a . Tale azione è volta a
r i s p e t t o a l l a r e a l e i n t e l l i g e n z a d e l l ' a n i m a , i n sé s o v r a s e n s o g g i o g a r e l'umanità, v i n c o l a n d o l a a l l a necessità t e r r e s t r e ,
sibile. N e l caso c h el ' a n i m a soggiaccia senza residui all'ente secondo u n ferreo sistematismo, c o lmiraggio d i u n a feli-
a h r i m a n i c o , n e può r i c e v e r e f o r z a e s i c u r e z z a : l ' e n t e a h r i cità u m a n o - s o c i a l e r a g g i u n g i b i l e p e r m e z z o d i p r o v v e d i -
m a n i c o i n t a l caso n o n h a bisogno d i contrastare l'elemen m e n t i fisici: tende, mediante organizzazione meccanicisti-
t o a n i m i c o - f i s i c o d e l l ' u o m o , perché già l a p o s s i e d e . L ' e s t r i n ca e l i v e l l a t r i c e d e l l a v i t a , a i m p e d i r e l a l i b e r a z i o n e d e l -
secazione esistenziale e m o r a l e d i u n tale u o m o , malgrado l ' u o m o d a i vincoli della natura, facendogli disconoscere
i l l u c c i c h i o d e l l e p a r v e n z e , è i n realtà u n fòmite d i d i s t r u quella v i a dell'Io, o della autonomia individuale, median-
z i o n e p e r sé e p e r g l i a l t r i . t e l a q u a l e l o S p i r i t o , d o m i n a n d o l a n a t u r a , può d i s c e n -
166 / Guarire con il pensiero
La guarigione / 167

dere nell'umano e costituire l'autentica forza u n i t i v a della


s o p r a f f a r e , bensì p e r r e a l i z z a r e l a s u p e r i o r e n a t u r a i n c i a -
collettività: f o r z a u n i t i v a d i e s s e r i l i b e r i , n o n d i a u t o m i
s c u n o . L e diversità d i g r a d i d e l l a e v o l u z i o n e u m a n a , l e
metodicamente privati d i iniziativa individuale.
differenze c h erealmente esistono, n o n h a n n o a l t r o senso.
I n realtà l ' e n t e a h r i m a n i c o , m a n o v r a n d o l ' a n i m a n e l -
la z o n a i n c u i essa c o n f i n a c o n l a n a t u r a c o r p o r e a , o p e r a
c o m e basale forza d'opposizione all'Io, riducendo sempre L'istanza dell'Io
l a c o r r e n t e d e l l ' I o a f o r z a dell'ego. N e l l ' e g o e s s o è l o s p i -
rito d'avversione i nperpetua lotta contro gli altri, poten- L a terapia reale nasce dalla conoscenza d e l d o p p i o
do raggiungere accordo c o ng l i altri unicamente i n base ahrimanico. S e s i volesse dare u n a ricetta semplice m a
a l l a solidarietà v o l t a a r o v e s c i a r e i v a l o r i s u p e r i o r i d e l l a prodigiosa, per l a guarigione d i qualsiasi tipo d i malattia,
v i t a e o g n i autorità s p i r i t u a l e n e c e s s a r i a a l l ' o r g a n i z z a z i o n e si d o v r e b b e c o n s i g l i a r e a l m a l a t o u n o s t a t o d i pace c o n
d e l m o l t e p l i c e , epperò d i c o n t i n u o s o v v e r t e n d o l ' o r d i n e tutti, u n sentimento d i amorevolezza, specialmente n e i
gerarchico originario. T a l e spirito d i avversione è l a forza riguardi d i coloro verso i quali nutrire tale sentimento è
d e l l ' e g o , cioè l a f o r z a i n v e r s a d e l l ' I o , i l p r i n c i p i o d e l m a l e d i f f i c i l e . S c o p r i r e i n sé l e n a s c o s t e z o n e d i a v v e r s i o n e v e r s o
psichico e fisico, inscindibile alla s t r u t t u r a fisica u m a n a . gli altri e d e l i m i n a r l e , significa cominciare a liberarsi d e l
L o spirito d'avversione è costituzionalmente parteci- p r o p r i o m a l e . Ciò è i l p r i n c i p i o d i u n a o p e r a z i o n e più p r o -
pe del processo della coscienza sensibile e della s u a dia- f o n d a , che d e v e i n v e s t i r e t u t t a l a v i t a , se s i v u o l e scalzare
l e t t i c a d e l l a p e r p e t u a o p p o s i z i o n e d i sé a ciò c h e a p p a r e il m a l e alla radice.
« a l t r o », o « s u p e r i o r e ». I n verità ciò c h e è r e a l m e n t e N o n v'è n e v r o s i c h e r e s i s t a a l l a t e r a p i a d e l l ' a m o r e -
s u p e r i o r e n o n h a b i s o g n o d i s o p r a f f a r e ciò c h e è i n f e r i o r e , volezza verso i l prossimo, usata come disciplina: terapia
i n q u a n t o questo è i l suo stesso essere s p i r i t u a l e a u n a l t r o t a n t o più e f f i c a c e , q u a n t o più r i s p o n d a a u n a p e r s u a s i o n e
livello: deve sostenerlo e organizzarlo, p e r realizzare i n reale, meglio c h e a u n atteggiamento n o n radicalmente
e s s o l a p r o p r i a continuità s p i r i t u a l e . Ciò c h e è i n f e r i o r e sentito. D e v e essere persuasione r a d i c a l m e n t e sentita,
h a b i s o g n o d i e v o l v e r e , o n d e h a b i s o g n o d i ciò c h e è s u p e - anche se a l l ' i n i z i o f r e d d a m e n t e v o l u t a .
r i o r e : p e r r e a l i z z a r l o i n sé, a s c e n d e n d o a d e s s o , s e c o n d o
N e l caso d i m a l a t t i e fisiche vere e p r o p r i e , l'attitu-
u n i m p u l s o l i b e r o , c h e può a p p a r i r e a u t o r i t a r i o r i s p e t t o
dine dell'armonizzazione o della riconciliazione c o n g l
a ciò c h e , a l l i v e l l o i n f e r i o r e , v u o l t r a t t e n e r v e l o e d i c o n -
e s s e r i , s p e c i a l m e n t e c o n q u e l l i a r a g i o n e più d e t e s t a t i ,
s e g u e n z a g l i f a i m p e d i m e n t o . I l p e r i c o l o è c h e a p p a i a ele-
m e t t e i n m o t o l e radicali forze guaritive. I l fatto è che i n
m e n t o d i l i b e r a z i o n e ciò c h e a p p a r t i e n e a t a l e l i v e l l o c
tal m o d o s i agisce sciogliendosi d a l d o m i n i o del p o r t a t o r e
perciò a q u e s t o p r e s u m e r i d u r r e q u a n t o g l i è s u p e r i o r e .
reale del male fisico, che è l'ente ahrimanico.
Ciò c h e è s u p e r i o r e , i n c i a s c u n o , è l o S p i r i t u a l e , u n i f i c a n t e -
A n c h e n e l caso d i m a l a t t i e organiche r i t e n u t e i n c u -
t u t t i . L o S p i r i t u a l e che o r d i n a e guida, n o n f a questo per
rabili, l'attitudine alla riconciliazione c o n i l m o n d o e
168 / Guarire con il pensiero La guarigione / 1 6 9

all'amore verso i l prossimo, apre i l varco alle forze sopra- dal doppio ahrimanico, presume agire sull'altra p a r i m e n t i
n o r m a l i , s p e c i a l m e n t e q u a n d o sia possibile r i m u o v e r e osta- p r e s a . E ' l a p e r e n n e l o t t a c o n t r o s e s t e s s i , s t e r i l e perché
c o l i d i profondità. R i n u n c i a r e a u n a r i v a l s a , o a d u n a g i u s t a n o n originaria, c h e finisce sempre c o l lasciare i m m u t a t o
rivendicazione, evitare d i accusare qualcuno c h e m e r i t a il male psichico e quello fisico, n o n potendo coglierlo dove
r e a l m e n t e essere accusato, p e r d o n a r e t o r t i o offese g r a v i , v e r a m e n t e n a s c e : s o l t a n t o là d o v e n a s c e , i n f a t t i , può i n -
r i m e t t e r e d e b i t i , « p o r g e r e l ' a l t r a g u a n c i a », d o n a r e a n c h e c o n t r a r e i l P r i n c i p i o stesso della guarigione.
i l m a n t e l l o a c h i già c i h a t o l t o l a g i a c c a : è i n s o s t a n z a u n
L e autentiche Scuole spirituali, consapevoli delle
attuare l a tecnica magica c h e sottrae l ' a n i m a a l t i p o « na-
esigenze dei n u o v i t e m p i , s i preoccupano d i insegnare a l
turale » d i reazione, esprimente l'atavico servaggio del-
discepolo l e discipline mediante l e quali egli possa svilup-
l ' a n i m a a l l a p s i c h e a n i m a l e , c o s t i t u z i o n a l m e n t e affètta d i
p a r e e s s e n z i a l m e n t e q u e l l a t i p i c a attività i n t e r i o r e c h e è
risentimento, d i b r a m a ossessiva e d i paura, p e r i l s u o
la sola nella coscienza a poter sperimentare l a p r o p r i a
identificarsi, nelle zone inconsce, c o n l'ente ahrimanico.
Tale identificazione, nell'animale, è consentita dall'Io d i originaria autonomia, a u nlivello i n c u i nulla possono
g r u p p o : n e l l ' u o m o può e s s e r e d o m i n a t a o a g g r a v a t a d a l - s u essa l e i n f l u e n z e l u c i f e r i c h e o a h r i m a n i c h e , a n z i essa
l'Io individuale. h a i l p o t e r e d i f r o n t e g g i a r l e e perciò d i i s o l a r l e . T a l e a t t i -
vità è i l p e n s i e r o . M a i l p e n s i e r o può s o l t a n t o f r o n -
I l r i s e n t i m e n t o , l a b r a m a ossessiva, e l a correlativa
teggiare e isolare l'ente ahrimanico, n o n vincerlo: vincer-
paura, sono l aradice d i ogni malattia, i n q u a n t o m e d i a n t e
l o può i l p e n s i e r o c h e r i t o r n i u n p o t e r e d i L u c e , cioè u n
essi l ' e n t e a h r i m a n i c o i m p e d i s c e l ' a z i o n e d e l l ' I o n e l l a cor-
p o t e r e d i Volontà u n i f i c a n t e l e f o r z e d e l l ' a n i m a . O c c o r r e
rente vitale e l a s u aespansione mediante l'anima: impe-
distinguere i lpensiero dalla f o r z a d a c u iemana, c h e
d i s c e l a g u a r i g i o n e . I n realtà, i n d i c a n d o l a t e r a p i a d e l l a
è i l vero pensiero: u n a forza d i consacrazione.
riconciliazione con i l prossimo, della remissione dei debiti
e della r i n u n c i a all'accusa, alla lite, a l g i u d i z i o c o n d a n n a n - I l doppio ahrimanico è i l donatore d iu npotere c h e
t e e c c . , s i c o n s i g l i a q u a l c o s a d i più c h e u n a v i a m o r a l e - s e n - a s s e r v e i n b a s s o l e f o r z e d e l l ' I o , f o r n e n d o d i incrollabilità
timentale: l a tecnica dell'illimitato potere dello S p i r i t o e d i implacabilità l'ego, l a m a s s i m a a l i e n a z i o n e d e l l ' I o . S i
n e l l ' u m a n o . S i consiglia u n a v i a magica, grazie alla quale può c o m p r e n d e r e d a ciò c o m e i l d o p p i o a h r i m a n i c o s t i a
le potenze d e l l ' I o possono operare, n o n ostacolate dal dop- a l l a b a s e d e l l e v e r e e p r o p r i e m a l a t t i e , cioè d e l l e m a l a t t i e
pio ahrimanico. I n t a l modo, l'incontro c o nl'Impulso lesive d i organi vitali: l a c u i guarigione n o n è possibile
Solare dell'anima avviene, senza c h e sia p r e v e n t i v a m e n t e se n o n m e d i a n t e t r a s f o r m a z i o n i r a d i c a l i d e l l ' e g o . L a c h i -
voluto. r u r g i a che, m e d i a n t e sapienti o p e r a z i o n i , riesce a r e s t i t u i r e
N o n v'è d i s c i p l i n a a s c e t i c a c h e p o s s a d a r e m o d o a l l e l'efficienza d i t a l u n i organi, i n sostanza i n t e r v i e n e i n u n
potenze d e l l ' I o d i operare secondo l a l o r o a u t o n o m i a , se campo basalmente dominato d a lrapporto dell'Io c o n l a
una parte operante dell'anima, inconsapevolmente presa f u n z i o n e d e l d o p p i o a h r i m a n i c o , cioè c o n f o r m e a l karma.
1 7 0 / Guarire con il pensiero
La guarigione / 1 7 1

E ' i l karma c h e c o n s e n t e a l l ' e n t e a h r i m a n i c o u n d e t e r m i - i l processo r i v e l a u n a sconnessione dell'organismo animi-


n a t o d o m i n i o d e i processi v i t a l i d e l l ' u o m o , o l t r e l a n a t u - co-fisico c o n l e forze radicali d e l l ' I o .
rale f u n z i o n e mediatrice dell'esperienza d e i sensi.
Occorre a t a l proposito n o n dimenticare c h e anche
I n realtà l a c h i r u r g i a o p e r a s u l p i a n o d e g l i e f f e t t i , le i m p r e s s i o n i sensorie, r i s o n a n t i n e l l ' a n i m a o l t r e u n de-
n o n s u q u e l l o delle cause v e r e d e l m a l e : l e q u a l i possono t e r m i n a t o l i m i t e d i normalità, d i v e n g o n o v e i c o l o d e l d o m i -
essere c o n o s c i u t e s o l t a n t o m e d i a n t e i n d a g i n e i n t e r i o r e , e n i o a h r i m a n i c o . L ' e l e m e n t o f i s i c o , n o n c o m p i u t a m e n t e ela-
r i m o s s e s u l p i a n o causale, m e d i a n t e u n ' a z i o n e d i p r o f o n - b o r a t o d a i processi astrali-eterici d e l l ' I o , tende a compor-
dità. T a l e a z i o n e , c h e è i n s o s t a n z a l a d e c i s i o n e d i u n m u - tarsi nell'organismo come n e l m o n d o esterno, secondo l e
t a m e n t o r a d i c a l e n e l q u a d r o d e l l a p r o p r i a v i t a , può d e r i - n o r m a l i l e g g i d i n a t u r a : c o n t r o l e q u a l i i n realtà l a v i t a ,
v a r e s i a d a f o r z e d i c o n o s c e n z a , s i a d a l l a capacità d i sop- come vita d e l l ' I o , è continuamente i n lotta. L e leggi d i
p o r t a r e , c o n c o n s a p e v o l e z z a s a c r i f i c a l e , l a s o f f e r e n z a . Può n a t u r a s i realizzano c o m p i u t a m e n t e n e l corpo fisico abban-
essere decisione d i r e t t a d e l paziente, o sollecitata i n l u i d o n a t o d a l l a v i t a , cioè n e l c a d a v e r e . N o n e s i s t o n o i n v e r o
dal terapeuta. C o m u n q u e , o v e tale presupposto s i d i a , leggi d i n a t u r a escogitate e d o m i n a t e d a l l ' u o m o , m e d i a n t e
all'intervento chirurgico è aperto i l varco p e r condurre le quali egli afferri i l fenomeno della vita.
e s t e r i o r m e n t e a c o m p i m e n t o ciò c h e già v i e n e c o n s e g u i t o
I l s u p p o r t o fisico m a l a t o i n sostanza è u n indice m o -
interiormente. O v e u n simile conseguimento n o n si dia,
rale: i l segno d i u n a insufficiente presenza dell'anim a co-
malgrado i l sapiente i n t e r v e n t o chirurgico, è inevitabile
sciente a d e t e r m i n a t e connessioni con i l sensibile. M a per-
i l r i p r o d u r s i d e l m a l e , se n o n i l s u o aggravarsi.
ciò s t e s s o può s i g n i f i c a r e i l c o n t r a r i o : u n o r g a n o è f i s i c a -
I l r a p p o r t o t r a causa i n t e r i o r e d e l m a l e fisico e s u a m e n t e insufficiente rispetto alla correlativa evoluzione del-
m a n i f e s t a z i o n e c o r p o r e a , r i g u a r d a i l karma e perciò l a p o s - l ' a n i m a . Può v e r i f i c a r s i c h e l a f u n z i o n e d e b b a p o t e n z i a r s i
sibilità c h e a l l ' e n t e a h r i m a n i c o s i a a c c o r d a t o u n d o m i n i o proprio mediante l a sua lotta impegnata p e r esprimersi
sulle forze plasmatrici eteriche, i n determinati organi v i - mediante l'organo inefficiente.
t a l i . Là d o v e l ' e n t e a h r i m a n i c o h a i l p o t e r e d i a t t e s t a r s i ,
L a carenza d i forze m o r a l i n o n si esprime sempre
oltre l a sua n o r m a l e funzione nell'economia psicosomatica,
necessariamente mediante l a malattia d i questo o quell'or-
l'elemento minerale tende a sottrarsi a l d o m i n i o eterico,
gano. L a m a l a t t i a è sempre i l segno d i u n a decisione del-
epperò a l l ' a n i m i c o - s p i r i t u a l e . O v u n q u e u n p r o c e s s o f i s i c o
l ' I o d i superare s u l piano fisico determinate f o r m e della
s i a f f e r m i c o n u n quantum d i a u t o n o m i a r i s p e t t o a l r i s p o n -
immoralità i n c o n s c i a : u n p r o c e s s o d i g u a r i g i o n e m o r a l e
d e n t e p r o c e s s o v i t a l e - s p i r i t u a l e , s i può d i r e c h e i l d o p p i o
c o m i n c i a c o n u n processo d i m a l a t t i a fisica, i n q u a n t o d i
a h r i m a n i c o s i a f f e r m a e t e n d e a c o n t r a s t a r e — e perciò
q u e s t a g u a r i g i o n e m o r a l e l ' u o m o n o n è capace d i e s s e r e
i n d e f i n i t i v a « i n d i r e t t a m e n t e » a s u s c i t a r e — l e attività
il d i r e t t o suscitatore. D i solito, t u t t o s i svolge p e r l u i i n
dell'anima costituzionalmente portate a servirsi d i quella
f o r m a n o n cosciente. E g l i n o n h a coscienza delle z o n e cor-
zona eterico-fisica c o m e d i u n l o r o s u p p o r t o . I n sostanza
p o r e e d e l l a p r o p r i a immoralità. D ' a l t r o c a n t o o g g i è d i f -
1/2 / Guarire con il pensiero La guarigione / 173

fuso u n tipo u m a n o , c h econvive talmente i n accordo con reale operazione terapeutica nei r i g u a r d i d i qualsiasi disor-
l a p r o p r i a amoralità, d a p o t e r f r u i r e d i u n e q u i l i b r i o s i n dine del sistema nervoso.
nella v i t a fisica, p r o p r i o grazie a l f a t t o c h e l a coscienza I l m a l e n e r v o s o v a collegato c o n l ' i n f l u e n z a eserci-
m o r a l e n o n disturba l a natura. T a l e t i p o u m a n o i n sostan- tata dall'ente luciferico n e l corpo astrale, i n particolare
za n o n è i ngrado d i a v v e r t i r e l a p r o p r i a c o n d i z i o n e a m o - mediante i l sentire. N o n è u n vero e proprio male. Soltan-
rale m e d i a n t e l'allarme d i specifiche malattie, o d i m u t a r e t o l ' e n e r g i c a d i s c i p l i n a d e l p e n s i e r o può g u a r i r l o : i l p e n -
pensieri mediante l'ausilio della sofferenza. siero deve essere pensato d a l l ' I o , n o n d a l c o r p o astrale,
Q u e s t o t i p o u m a n o p e r c o r r e u n c a m m i n o più l u n g o , pur esprimendosi mediante questo. I l pensiero c h e n o n
conosca l a p r o p r i a n a t u r a estra-psichica e i l potere della
in quanto, coesistendo eticamente c o n i l p r o p r i o m o n d o
c o e r e n z a c o n l a p r o p r i a s c a t u r i g i n e s o p r a m e n t a l e , n o n può
i m m o r a l e , n o n n e v i e n e d i s t u r b a t o , a n z i può e s p r i m e r e
porre l i m i t i alla invasione subconscia d e l sentire nella
e s i s t e n z i a l m e n t e l a p r o p r i a identità c o n e s s o : i n s o s t a n z a
sfera mentale. V e d i a m o q u i delinearsi l e premesse del-
tende a compiere azioni, i lcui contenuto karmico l o por-
l'identica terapia p r e l i m i n a r m e n t e richiesta a d arginare
terà i n a v v e n i r e a q u e l c o n t r a s t o f r o n t a l e c o n sé, d i c u i
l ' a z i o n e a h r i m a n i c a n e l l a v i t a i n t e r i o r e e perciò n e c e s s a r i a
oggi n o n è capace: oggi n o n dispone d i sufficienti i m p u l s i
anche alla guarigione delle malattie organiche.
m o r a l i perché g l i s i d i s c h i u d a c o m e v i a l ' e s p e r i e n z a d e l
N e l l ' e c o n o m i a psico-fisica delle forze dell'organismo,
dolore e della conoscenza.
l'efficienza vitale dipende dall'equilibrio o g n i v o l t a conse-
I n genere, a l male d i u n d e t e r m i n a t o organo risponde guibile tra processi sottili edificanti e processi sottili d i -
l ' e s i g e n z a d i u n a più i n t e n s a m a n i f e s t a z i o n e d e l l a v i t a d e l - s t r u t t i v i , a m b e d u e n e c e s s a r i a l l a s a l u t e c o r p o r e a , i n realtà
l ' a n i m a m e d i a n t e esso. L a m a l a t t i a è organica, q u a n d o s i s e m p r e in fieri. Q u a n d o l a f u n z i o n e d i s t r u t t i v a o e d i f i c a n -
verifica per d i f e t t o radicale d i vita d e l l ' I o nell'anima: te, propria a l rapporto dinamico t r a correnti astrali e d
c a r e n z a m o r a l e e necessità d i e d i f i c a z i o n e m o r a l e , t a l i d a eteriche, eccede i l p r o p r i o n o r m a l e l i m i t e i n u n o r g a n o ,
esigere d i esprimersi m e d i a n t e u n a condizione fisica. A l - questo si ammala. C o m p i t o del terapeuta, allora, è risalire
lorché l a s i n t o m a t o l o g i a r i m a n d a a u n e c c e s s o d i p r e - alla causa e identificare se s i t r a t t i d i o r i g i n e organica,
senza d e l l ' I o nell'anima, n o n s i tratta d i vera e propria o p p u r e n e r v o s a , d e l m a l e : e g l i può i n t u i r e i l t i p o d i d i s f u n -
malattia: occorre risalire a i processi del sistema nervoso. z i o n e m o r a l e c h e n e è a l l a b a s e , epperò q u a l e specifica
O p e r a n d o p o s i t i v a m e n t e sul sistema nervoso, s i guarisce azione venga richiesta a l l ' I o , dall'eccesso d i c o r r e n t i d i -
l'organo malato: questo n o nè radicalmente attaccato, struttive o d icorrenti edificanti.
ossia n o n è m i n e r a l m e n t e o etericamente s o p r a f f a t t o dal-
l'ente ahrimanico: m i n i m a m e n t e alterato, è messo i n dif- La gratitudine come terapia
ficoltà d a t u r b e n e r v o s e . C o m e s i è p o t u t o m o s t r a r e , l ' a s c e -
Nella direzione dell'accennato tipo d i terapia, v a i n -
si d e l p e n s i e r o , s e c o n d o i l c a n o n e d e i n u o v i t e m p i , è l a dicato u n s e n t i m e n t o u m a n o , c h e reca u n essenziale i m -
174 / Guarire con il pensiero
\ La guarigione / 1 7 5

pulso d iliberazione del pensiero dall'influenza luciferica. coscienza e i lsuo f o n d a m e n t o sovrasensibile. L a connes-
sione ristabilita è l a forza della guarigione.
T a l e s e n t i m e n t o è l a g r a t i t u d i n e . L'assenza d i questo sen-
t i m e n t o è alla base d i t u t t e l e m a l a t t i e d e l sistema n e r v o - L'esercizio della gratitudine diviene particolarmente
s o . L a g r a t i t u d i n e è i n f a t t i , i n sé, s o s t a n z i a l m e n t e p e n s i e r o rigeneratore della vita dell'anima, quando, i nriferimento
p u r o , c h ereca l'accordo del pensare con l e forze p r o f o n d e alla medesima persona, deve lottare contro sentimenti d i
d e l s e n t i r e e d e l volére. accusa o d i rancore. Q u e s t i s e n t i m e n t i v a n n o e l i m i n a t i
come n o n rispondenti alla verace natura dell'anima, m a
I l riesaminare l a storia della propria vita e i l render-
s o p r a t t u t t o n o n r i s p o n d e n t i a l l a realtà i n t e r i o r e d e l l a p e r -
s i c o n t o d i q u a n t o s i d e v e a g l i a l t r i p e r ciò c h e s i v a l e o r a ,
s o n a i n q u e s t i o n e : realtà v e r s o l a q u a l e u n i c o v e i c o l o d e l -
il rievocare d e t e r m i n a t i esseri d a c u is i è ricevuto aiuto
l ' a n i m a è l a g r a t i t u d i n e . Ciò c h e d i b u o n o c i è v e n u t o d a
morale o pratico, i l ristabilire mediante i l ricordo i l rap-
u n a l t r o e s s e r e , c i c o n g i u n g e c o n l a s u a verità: n o n s i
porto d i riconoscenza c o n coloro c h e sono all'origine d i
verifica l'opposto. O c c o r r e i n tal senso rivedere i r a p p o r t i
m u t a m e n t i decisivi della nostra vita: significa ristabilire
u m a n i trascorsi, per scoprire stati d i menzogna c h ec i i m -
u n a c o n d i z i o n e d i verità d e l l ' a n i m a , c h e s i e r a n e c e s s a r i a -
p e d i s c o n o d i t r o v a r e l a c o n n e s s i o n e d i verità c o n g l i a l t r i :
mente deteriorata. Significa connettere l'anima c o n l e
l a v e r a socialità, i l g e r m e d e l l a g u a r i g i o n e . N o n v'è i n d i -
p r o p r i e f o r z e o r i g i n a r i e : cioè c o n g i u n g e r s i c o n i l c o n t e -
v i d u o incontrato nell'esistenza, a cui n o n s i debba grati-
n u t o b e n e f i c o d e l karma, e s o l l e c i t a r n e l a continuità.
tudine p e ru n dono, sia pure minimo, ricevuto. I l vero
I l s e n t i m e n t o d e l l a g r a t i t u d i n e r e c a virtù t e r a p e u t i c a , r a p p o r t o c o n l ' a l t r o è questo. I l p r o b l e m a sociale ha, alla
perché r i s v e g l i a m e d i a n t e i l r i c o r d o l e f o r z e e s t r a s o g g e t - base delle s u e soluzioni tecniche, questo sentimento.
t i v e d e l l ' a n i m a : c h e s o n o l e f o r z e d i profondità d e l l ' I o , M a , oltre a creature u m a n e verso c u irestaurare l a
n o r m a l m e n t e o p e r a n t i m e d i a n t e i l karma. L ' e s e r c i z i o d e l - gratitudine, esistono a v v e n i m e n t i o occasioni d i destino,
la gratitudine, c o m e meditazione, libera l ' a n i m a dai v i n - cui s i debbono i m u t a m e n t i benefici della propria vita:
c o l i s o t t i l i d e l l a malvagità, i n q u a n t o r e a l i z z a l a c o n n e s - r i s p e t t o a i q u a l i è s u s c i t a b i l e i l più e f f i c i e n t e s e n t i m e n t o
s i o n e c o n l ' e l e m e n t o d i perennità d e l l e a l t r u i a n i m e : i n di gratitudine: quello c h e essenzialmente postula nel-
realtà i l D i v i n o c e r c a i l D i v i n o d a a n i m a a a n i m a . l ' u m a n o i l S u p e r u m a n o . Q u i s ' i n c o n t r a l a f o n t e stessa del-
Scoprire i l celato elemento della ingratitudine verso l e f o r z e g u a r i t r i c i , perché s o l l e c i t a l a c o n n e s s i o n e d e l l ' I o
chi c i h aaiutati o i l l u m i n a t i , significa aprire i lvarco alla con l ' I o superiore. I n tale direzione i l sentimento d i grati-
più i n t i m a p o t e n z a d i L u c e . L ' i n g r a t i t u d i n e è i n e f f e t t o t u d i n e può e s s e r e e s t e s o a t u t t o ciò c h e q u o t i d i a n a m e n t e
ci viene i n c o n t r o a facilitarci i lc o m p i t o dell'esistenza: a
la celata avversione dell'ente ahrimanico verso c h i h a
t u t t i i mezzi necessari allo scorrimento della vita, c h e tro-
c o o p e r a t o a l r i s v e g l i o della v i t a i n t e r i o r e . Sbloccare i l sen-
v i a m o a n o s t r a d i s p o s i z i o n e e a c u i h a o p e r a t o l'umanità
t i m e n t o della gratitudine è un'operazione essenzialmente
precedente. D i t u t t o quello d icui f r u i a m o durante i l gior-
l o g i c a , perché r i s t a b i l i s c e l a c o n n e s s i o n e i n t e r r o t t a t r a l a
176 / G u a r i r e con il p e n s i e r o La guarigione / 177

n o p e r co n t in u a r e l'esp erienza u m a n a , d o b b i a m o essere r i d i c a m e n t e c o n v e n u t a d e lla r e l a z i o n e sociale, r i s p e t t o a


g r a t i a c o l o r o c h e h a n n o o p e r a t o p r i m a d i n o i , così c o m e co lo r o c h e co n t r a v v e n g o n o a d essa: q u est i liv elli n o n
a co lo r o c h e n e l p resen te q u o t id ia n a m e n t e o p er a n o . L'as- v a n n o confu si.
sen z a d i u n s e n t i m e n t o d i g r a t i t u d i n e sia v e r s o g l i u o m i n i D i v e n g o n o t e r a p e u t i m i s t i c i , cap aci d i o p e r a r e g u a r i -
sia v e r s o i l cr e a t o — i l m o n d o m i n e r a l e , i l v e g e t a le , l ' a n i - gion i prod igiose i n n o m e d el Logos, coloro ch e giu n gon o
m a l e — ch e è a n o s t r a d is p o s iz io n e , è i n e ffe t t o u n o st a t o a tale trasp aren za i n t e r i o r e , d a a v v e r t i r e l a segreta g r a t i-
d i m e n z o g n a , d i cu i è essenziale g u a r ir e . tu d ine verso tu tto e d a p oter rispond ere con u n atto d i
L a g r a t i t u d i n e r i g u a r d a s o p r a t t u t t o i l p a s s a t o , cioè c o n o s c e n z a , e p erciò d i a m o r e , a g l i a t t a c c h i d e l l o s p i r i t o
l a c o n n e s s i o n e k a r m i c a . N o n v 'è c o n n e s s i o n e k a r m i c a c h e d i m alvagità, c o m e a q u a l s i a s i f o r m a d i i n s i d i a d e l l o S p i -
n o n s i s v o l g a p e r i l n o s t r o c a m m i n o i n t e r i o r e , cioè s e c o n - r ito d ella M e n z o g n a .
d o i l sacrificio a lt r u i p er n o i e i l sacrificio n o s t r o p er g li L a m a la t t ia è sem p r e u n d isaccord o t r a I o , co r p o
a l t r i : s o l t a n t o l a c o n o s c e n z a p erò d à m o d o d i p e n e t r a r e astrale, co r p o eterico e co r p o fisico: l a g u a r ig io n e è l a
n e l segreto d i tale con n ession e. L a c o n o s c e n z a d i - r estitu z ion e d ell'accord o. Q u e s t o v ien e realizzato sem p r e
viene r i c o n o s c e n z a . L a ricon oscen za, co m e g r a t i- d a l l ' I o , cioè d all'en tità p iù f o r t e , a n c h e s e m e n o i n c a r n a t a .
t u d i n e , è u n a s c a t u r i g i n e d i g u a r i g i o n e , p er ch é è i l s e n t i - L'attitu d in e d ell'Io s i esp rim e nella p enetrazione cognitiva
m e n t o d e l l a v er ità : l a c o n d i z i o n e i n c u i i l s e n t i m e n t o s i d i qu alsiasi t ip o d iev en t o — in fa u st o o p r o p iz io — e d i
libera d all'influ sso soggettivo ch egli è in evitabile e ch e è qu alsiasi essere: c h e i n d e fi n i t i v a è l ' a t t i t u d i n e d ella rela-
a l l ' o r i g i n e d e l l a sord ità d e l c o r p o e t e r i c o r i s p e t t o a l l a z i o n e s u p e r i o r e d e l p e n s i e r o c o n t u t t o , l ' a s s u n z i o n e sacri-
p r op r ia fu n z io n e r itm izzatr ice. I l sen t im en t o d ella grati- ficale d ella v i t a , grazie alla q u a le l'astr ale, l'eter ico e i l
t u d in e , co m e r ico n o s cim e n t o d e l sacrificio i n f u n z i o n e d el- fisico p o s s o n o esp licare l a l o r o v er a ce n a t u r a o r i g i n a r i a .
l a fr a ter n ità u m a n a , n o n s o l o r i a n i m a d i v i t a r i t m i c a i l L' Io , infatti, è i l lor o p rincip io originario.
co r p o eterico, m a ir r a d ia n e l M a cr o co s m o , d a c u i v ie n e
assunto e r in v ia t o com e forza m od ificatrice d e l d estino
u m a n o , secon d o i l su o segreto n u cleo d iv in o. Fede e autoconoscenza
C o n t r a s t a r e , n e i c o n f r o n t i d e ll'a lt r o , i l p r o p r i o sen-
t i m e n t o d i c o n d a n n a o d i accu sa, t r o v a r e g i u s t i fi ca z i o n i Q u a l e c h e s i a i l m a l e , v 'è u n s e g r e t o d i g u a r i g i o n e ,
con crete, o r i g i n a r i e , d e l s u oo p er a t o , scop rire m o - ch e con siste n e l l o scop r ir e i l la t e n t e a cco r d o d e l l ' a n i m a
t i v i d i g r a t it u d in e n e i s u o i r i g u a r d i , sign ifica o p er a r e se- con l e forze su p er in d iv id u a li d el pensare, d el sentire e d el
co n d o l' a t t it u d in e reale d e l l ' I o : ap r ir e i l v a r co alle for ze v oler e. Q u est e flu iscon o sem p r e n o n con osciu te: flu iscon o
d i v erità e d i f i c a t r i c i d e l l a v i t a . N a t u r a l m e n t e q u i c i s i r i f e - d a l l ' I o , o d a l L o g o s , o d a u n a virtù p r i m i g e n i a , a c u i
risce a u n l i v e l l o p u r a m e n t e i n t e r i o r e , i n d i p e n d e n t e d a l ' a n i m a può d a r e i l n o m e d i F o r z a , o M a t r i c e Tr a s ccn clcn
q u e llo n ecessario alle leggi u m a n e p er l a salv agu ar d ia g iu - te, o M a d r e D i v i n a : son o co m u n q u e l e forze d el Logos.
178 / Guarire con il pensiero La guarigione / 179

L ' i n c o n t r o c o n queste f o r z e n e l l ' i n t i m o d e l l ' a n i m a è l ' a t t o t u t t o , bene e m a l e , è r i c o n d u c i b i l e a l L o g o s , che è « a l


i m m e d i a t o della coscienza e perciò i l più semplice : i l più p r i n c i p i o »: F« I o s o n o ».
d i f f i c i l e , perché i l più semplice: i l più facile, perché i n t i -
Q u e s t o partecipare d e l flusso d e l l ' A s s o l u t o e d e l
m a m e n t e i l più i n d i v i d u a l e . D a q u e l l e f o r z e s i accoglie l a
r a d i c a l m e n t e V e r o dall'essenza d e l l ' a n i m a , dà i l senso del-
virtù s o t t i l e della V i t a , q u a n d o s i possa realizzare i l l o r o
l a g u a r i g i o n e , i n s i e m e c o n l a certezza d i o p e r a r e a l s e r v i z i o
accordo n e l l a r e l a z i o n e u m a n a , n e l l a v i s i o n e d e l m o n d o ,
d i v i n o . D i tale certezza, c o m e d i u n ' i d e a p r i m i g e n i a , s i
n e l l ' a t t i t u d i n e v e r s o i l karma.
a l i m e n t a l'accennata capacità d i c o m p r e n d e r e , giustificare,
L a guarigione comincia, quando si determina nel- t o l l e r a r e , p e r d o n a r e , che i n realtà e s p r i m e l'accord o del-
l ' a n i m a u n a scelta decisiva, i n q u a n t o s i scorge l a sorgente l ' I o con le forze dell'anima. D i v i e n e evidente che l'attuale
segreta della V i t a e s i h a l a percezione della sua presenza, aggravarsi della c r i s i u m a n a d i p e n d e a p p u n t o dalla p e r d i t a
c o m e della essenza della Verità i n i n t e r r o t t a m e n t e f l u e n t e dell'accordo d e l l ' I o c o n sé e perciò c o n i l m o n d o : l ' u o m o
d a l c u o r e . V i e n e presa u n a d e t e r m i n a z i o n e : essere dalla perde l a capacità d i c o m p r e n d e r e i l p u n t o d i v i s t a a l t r u i .
p a r t e d i questa essenza, perché è i n realtà l ' i m m e d i a t o I l c o n f l i t t o u m a n o d i v i e n e insanabile, perché n o n s i riesce
essere i n d i v i d u a l e , a n z i l ' a s s o l u t o : i n essa s i è dalla p r o p r i a più a c o m p r e n d e r e l a l e g i t t i m i t à dell'opinione
o r i g i n e . O g n i v o l t a d a essa s i nasce, c o m e d a u n p r i n c i p i o avversa.
che o p e r a o l t r e l ' u m a n o , d o m i n a l ' u m a n o . S i sceglie questa I l c u l t o i n t e r i o r e della Verità, l ' i n d i p e n d e n z a d a l -
d i r e z i o n e d e f i n i t i v a m e n t e , secondo l a certezza d i conse- l'« o p i n i o n e p u b b l i c a », dalle propagande, d a l « s e n t i t o
g u i r e i l r i f e r i m e n t o a s s o l u to r i s p e t t o all'esperienza q u o t i - d i r e », l a ricerca della realtà d i e t r o l a p a r v e n z a , l a con-
d i a n a . I n sostanza s i m u o v e d a d o v e m u o v e i l p r i m o t i n u a l o t t a c o n t r o l o S p i r i t o della M e n z o g n a , l a volontà
essere d e l m o n d o , s i c o m i n c i a a essere dall'essenza del- d i conoscere i l c o n t e n u t o n o n e v i d e n t e delle s i t u a z i o n i e
l ' a n i m a : l ' I o realizza l a p r o p r i a i n d i p e n d e n z a r i s p e t t o a ciò che s i cela d i e t r o l e generali c a l u n n i e o e s a l t a z i o n i u m a -
o g n i i m m e r s i o n e n e l l ' u m a n o e n e l d r a m m a della sua q u o - ne, c o s t i t u i s c o n o l a d i s c i p l i n a della Verità, che l i b e r a d a l
tidiana menzogna. M a l e : disciplina c h e v i e n e assunta c o m e u n d o v e r e d i f o n -
d a m e n t o d a c h i segue l a v i a s p i r i t u a l e . E ' u n a s i m i l e disci-
L a connessione c o n i l « r i f e r i m e n t o a s s o l u to » è l a
p l i n a c h e , esigendo i l c o n t i n u o sacrificio delle s i m p a t i e e
virtù della salute r i s p e t t o alla m a l a t t i a , perché è l a f o r z a
delle a n t i p a t i e p e r s o n a l i , p o r t a l ' i n t i m o d e l l ' a n i m a alla
della Verità r i s p e t t o alla m e n z o g n a . L a Verità d i c o n t i n u o
r e l a z i o n e v e r a c o n g l i a l t r i : r e l a z i o ne s o s t a n z i a l m e n t e pos-
c o n t r a d d e t t a sulla scena u m a n a , v i e n e r i s t a b i l i t a c o m e v i r -
sibile grazie a u n a confidenza d i f o n d o c o n i l D i v i n o , d a
tù edificatrice n e l l ' i n t i m o d e l l ' a n i m a . U n a decisa analisi c u i s i vede scaturire i n ciascun essere l a reale f o r z a : l a
d i n a m i c a sgretola d i c o n t i n u o l e f o r m e d e l l ' a v v e r s i o n e e f o r z a della g u a r i g i o n e s p i r i t u a l e . S i sa d i essere a c o n t a t t o
della p a u r a , perché v a d i c o n t i n u o n e l c u o r e delle situa- c o n l a F o r z a che può t u t t o e d a c u i può f l u i r e l a Verità,
z i o n i e riesce a d a f f e r r a r n e l'essenza secondo i l L o g o s : o la Rivelazione, su tutto.
1 8 0 / Guarire con il pensiero La guarigione / 181

C h i o s s e r v i , può f a c i l m e n t e s c o p r i r e c o m e u n a t a l e volere, c h e u n t e m p o s o l t a n t o l a fede poteva evocare. I l


disciplina sia i n d e f i n i t i v a u n a f o r m a rigorosa d i conoscen- r i c e r c a t o r e può i n c o n t r a r e i n sé l a F o r z a c h e u n t e m p o s i
z a : a n z i t u t t o d i c o n o s c e n z a d i sé. L a r e a l e a u t o c o n o s c e n z a manifestava n e l l ' u o m o solo a condizione d i eliminare i n l u i
n o n è a p p r e n d i m e n t o i n t e l l e t t u a l e , bensì a z i o n e : n o n è la coscienza d i veglia. A p p u n t o grazie a tale coscienza egli
d i t i p o d i a l e t t i c o né a n a l i t i c o - p s i c h i c o , bensì o p e r a t i v o , n e l può s p e r i m e n t a r e i l p r o p r i o o r i g i n a r i o e l e m e n t o v o l i t i v o
senso c h e n o n s i f o n d a s u rappresentazioni della v i t a i n t e - e a p p r e n d e r e c h e , i n q u a l s i a s i a t t o m e d i a n t e essa c o m p i a ,
r i o r e , a n c h e se m u o v e d a q u e s t e : l a s u a f o r z a c o n s i s t e n e l t a l e e l e m e n t o è p r e s e n t e . L a c o s c i e n z a d i v e g l i a può a v v e r -
superare l a sfera d e l rappresentare, p e r a f f e r r a r n e l'ele- t i r e l a p r o p r i a ottusità r i s p e t t o a l p r o p r i o f o n d a m e n t o , o
m e n t o dinamico, sino a d avere l a p e r c e z i o n e di m o v i m e n t o o r i g i n a r i o . I n e f f e t t o , l a coscienza realizza l a
questo. c o r r e n t e r a z i o n a le c o m e c o n t i n u a z i o n e i n f e r i o r e d i u n ele-
L o sperimentatore identifica i m o t i incorporei del- m e n t o superiore che origina illimitatament e n e l Sovrasen-
l ' a n i m a , così d a s e p a r a r e i l p u r o e l e m e n t o v o l i t i v o d a i f a t - s i b i l e . L a c o s c i e n z a può r i c o n o s c e r e n e l p r o p r i o i n t i m o l a
t i e d a i c o n t e n u t i d e l l a psiche. E g l i chiede a se m e d e s i m o , s o r g e n t e d e l l a F o r z a d i c u i v e d e f u o r i d i sé, c o m e N a t u r a ,
cioè a l l ' I o r e a l e , l a p e r c e z i o n e d e l p r o p r i o e l e m e n t o d i n a - la manifestazione sensibile.
m i c o : l o coglie come p u r o elemento v o l i t i v o , n o r m a l m e n t e N o n v'è a t t o d e l l a c o s c i e n z a c h e n o n s i a i n sé i d e n -
asservito a i m p u l s i d i brama. Sciogliendolo d a tali impulsi, tità d i essa c o n l a F o r z a . T a l e identità, c o n o s c i u t a , p e r c e -
n e realizza i l p o t e r e essenziale, gerarchicamente superiore pita, è f o n t e della salute interiore. L a confidenza c o n l a
a l l ' a n i m i c o e a l l o p s i c h i c o n e l l ' a n i m a e n e l l a p s i c h e : ciò F o r z a è i l segreto della guarigione. E ' u n s e n t i m e n t o c h e
e g l i può c o n s e g u i r e , e n u c l e a n d o d i p e n s i e r o i n p e n s i e r o l ' a n i m a educa a risonare secondo u n contenuto che t r o v a
la forza originaria d e l rappresentare. G i o v a insistere s u l bensì i n sé, m a a t t i n g e n d o l o o l t r e se stessa, p e n e t r a n d o
fatto c h e i l c o m u n e intellettuale contemporaneo conosce n e l l a p r o p r i a i d e n t i t à c o n s e stessa . I n realtà è u n
il rappresentato, o i l pensato, n o n i l rappresentare, quale c o n t e n u t o c h e essa t r o v a n e l S o v r a s e n s i b i l e e s i m u l t a n e a -
elemento dinamico predialettico. E ' u n elemento sempre m e n t e n e l l a p r o p r i a essenza, c o m e qualcosa c h e c'era, m a
a t t i v o n e l l ' a n i m a e t u t t a v i a i g n o t o , perché n o r m a l m e n t e n o n poteva manifestarsi n e l l ' o r d i n a r i a psiche, i n q u a n t o
si e s t r i n s e c a i n i n t u i z i o n i e i n i l l u m i n a z i o n i , c h e i l s o g g e t - psiche riflessa.
to u m a n o utilizza, m a ritiene appartenere a processi d i E ' propria alla natura dell'anima l a confidenza c o n
verità a l u i e s t e r i o r i e o b i e t t i v i . L a c o n t r a d d i z i o n e t r a g i c a l a F o r z a o r i g i n a r i a , cioè c o n i l L o g o s , o l a S h a k t i d i v i n a .
del ricercatore m o d e r n o è d i usare u n elemento creativo M a , come si è chiarito, tale confidenza, n e i t e m p i moder-
ogni v o l t a nascente i n l u i , d i cui t u t t a v i a i g n o r a l'esi- ni, è p e r l'anima i l m o m e n t o della liberazione e dell'auto-
s t e n z a , se p u r n o n g i u n g a a n e g a r l a . c o n o s c e n z a : l ' a t t o d e l l a s u a libertà, s o r g e n t e n e l p e n s i e r o
L'autoconoscenza è un'esperienza possibile a l ricerca- l i b e r a t o , è l ' a t t o dell'identità d e l l ' I o c o n l a p r o p r i a sca-
tore m o d e r n o , come realizzazione d i forze originarie d e l t u r i g i n e trascendente. L ' a n i m a c h e s i sottragga allo stato
1 8 2 / Guarire con il pensiero La guarigione / 1 8 3

d i letèa i m m e d e s i m a z i o n e n e l l a n a t u r a f i s i c a , p r e p a r a l ' a t t o d ev e s e m p lice m e n t e c o m p o r t a r s i c o n realistica a t t i t u d i n e ,


d e l l a liber tà p e r l a d e t e r m i n a z i o n e r a d i c a l e , d i c u i s i è d i t i p o s c i e n t i f i c o , r i g u a r d o all'en tità d e l p e n s i e r o , p e r
d e t t o n e l p a r a g r a f o p r e c e d e n t e : l'id en tità c o n l a F o r z a - L o - p o t e r c o n s t a t a r e d i a v e r e u n ' a n i m a , o s s i a u n 'en tità i n t e -
g o s . L ' a t t o d e l l a liber tà c o i n c i d e c o n l a p o t e n z a r i t r o v a t a r i o r e i n d i p e n d e n t e d a l c o r p o : en tità c h e n e l l ' e s s e n z a è l a
d ella fed e. L a fed e è i l co r o n a m e n t o d el p rocesso d ell'a u t o - p o t e n z a s t e s s a d e l c o r p o . E g l i può t r o v a r e l e c h i a v i d e l l a
c o s c i e n z a : l ' a n i m a s p e r i m e n t a i n sé i m m a n e n t e i l D i v i n o g u a r i g i o n e , p erch é n e l l ' a n i m a è p r e s e n t e i l g e r m e d e i m a l i
trascen d en te. d e l c o r p o e d e l l ' a n i m a , m a s i m u l t a n e a m e n t e l'id en tità c o n
L a p ossibilità c h e l ' a n i m a r i t r o v i i n sé i l D i v i n o — i l la Fo r z a risan atrice.
p r in cip io d ella gu arigion e — d ip en d e u n ica m en t e d al fa t t o L a F o r z a c h e r i s a n a può e s s e r e i n c o n t r a t a d a cia s cu -
ch e i l D i v i n o è l'essen za d e l l ' a n i m a e ch e l ' a n i m a , m e d i a n - n o i n se m e d e s i m o , d a q u a n d o a ciascu n o, m e d ia n t e i l
t e l ' a u t o c o n o s c e n z a , c h e è v i s i o n e o b i e t t i v a d i sé, p u ò i n - p en sier o coscien te, è p ossibile q u ella azion e in t e r io r e v o li-
c o n t r a r l o i n sé, s c o r g e r l o , v e d e r l o o p e r a n t e . I l p r o c e s s o t i v a , p e r s o n a l e , l a c o n o s c e n z a d i sé, a c u i S o c r a t e p e r
d ell'au tocon oscen za è p ossibile grazie alla p resen za d e l p r i m o ap rì i l v a r c o , i n u n ' e p o c a i n c u i p erò n o n p o t e v a
Lo g o s n e l l ' a n i m a : esige s e m p lice m e n t e l a d e t e r m i n a z i o n e an cora avere l a fo r z a d i realizzarsi co m e v o lit iv o a t t o d i
i n d i v i d u a l e , cioè l ' a t t o d e l l a liber tà c h e p u ò a v e r i n i z i o d e t e r m i n a z i o n e i n d i v i d u a l e . I n So cr a t e, c o m e n e g l i a n t i c h i
u n i c a m e n t e a l l i v e l l o s e n s i b i l e e c h e s o l o può s t a b i l i r e i l s a g g i , n o n o p e r a v a a n c o r a d i r e t t a m e n t e P« I o p e n s o »:
co n t a t t o co n i l Lo g o s a tale liv ello. m e d ia n t e l'estasi, i lD i v i n o p e n s a v a i n essi. I l D i v i -
L a s o s t a n z i a l e id en tità d e l l ' a n i m a c o n i l D i v i n o r i v e l a n o o g g i p u ò e s s e r e r i t r o v a t o n e l m o t o v o l i t i v o d ell'« I o
i l D i v i n o a l l ' u o m o c a p a c e d i a u t o c o n o s c e n z a , p erch é c a - p e n s o »: p u ò e s s e r e r i t r o v a t o i n ciò c h e è o p e r a z i o n e q u o -
p ace d i p e n s ie r o a u t o n o m o : m a q u e s t o p e n s ie r o a u t o n o m o t i d i a n a d e l p e n s i e r o , d a c h i è c a p a c e d i au toid en tità e
n o n sa r eb b e p o ssib ile, se i l D i v i n o stesso n o n fosse l'essen- p erciò d i c o s c i e n z a f o n d a t a s u sé, p i u t t o s t o c h e s u l l a v i -
za d el su o m o v i m e n t o . I lp en sier o u m a n o d ev e con oscere sio n e r iflessa d ella N a t u r a , fisica o m et a fisica , d i t i p o
l a p a r t e r e a l e d i sé, i d e n t i c a a l S u p e r u m a n o . L o s p e r i m e n - moderno.
t a t o r e c h e i n sé a f f e r r i i l p r o c e s s o d e l c o n o s c e r e , p u ò r a v - N o n s i t r a t t a c e r t o d ell'« I o p e n s o » c a r t e s i a n o , o
visare n e lp u r o m o t o d e l p ensiero l a for za flu en te d e l d i q u e l l o k a n t i a n o , né d e l l ' I o d i a l e t t i c o d e g l i S p i r i t u a l i s t i
D i v i n o , sem p licem en te i n q u a n t o realizzi i lp ensiero com e o d e i M a t e r i a l i s t i , ben sì d e l l ' e s p e r i e n z a d i ciò c h e è r a d i -
en tità i n d i p e n d e n t e d a l c o r p o e d a l l a p s i c h e . calm ente p ersonale n e ll' u o m o e sim u ltan eam en te u n iv er -
N o n v 'è d a c r e d e r e n u l l a : è s u f f i c i e n t e s p e r i m e n t a r e sale: i l L o g o s . Q u e s t o è l ' a u t e n t i c o i n d i v i d u a l e n e l l ' u o m o :
i l p e n s i e r o , sì d a s c o p r i r e i l s u o p o t e r e d i l u c e o l t r e l a p erciò p u ò d a r e m o d o d i s p e r i m e n t a r e l ' e l e m e n t o c h e i n -
n o r m a l e f o r m a r i f l e s s a . N o n v 'è d a a v e r e u n a p r e v e n t i v a vece i n l u i è essen z ia lm en te im p e r s o n a le e s u p e r i n d i v i -
v i s i o n e , o f e d e , o c o n v i n z i o n e , o i m a g i n e d e l D i v i n o , ben sì d u ale: i l p ensiero. Pen siero ch e a t o r t o , com e p ensiero
da sperimentare l a r e a l e natu ra d ell'anima. L' u o m o riflesso, r id u ce t u t t o a u n fa t t o p erson ale e d esso stesso
184 / Guarire con il pensiero La guarigione / 185

è q u a l c o s a c h e n o n s u p e r a m a r a f f o r z a l a l i m i t a t a s o g g e t- accolto d a l l ' u o m o , a seconda d e l d o r m i r e o d e l destarsi


tività, m e n t r e e s s o è l ' u n i c a attività d e l l a c o s c i e n z a c a p a ce di l u i nella corrente d e l pensiero.
d i s u p e r a r e i l i m i t i d e l l a soggettività. L'anima priva del proprio elemento originario è la
O g n i f o r m a antica d i autoconoscenza scaturiva da psiche d e i m o d e r n i p s i c o l o g i : d a l l a q u a l e n o n può
v i s i o n e estatica o d a r i v e l a z i o n e , ossia d a c o m u n i o n e tra- s c a t u r i r e g u a r i g i o n e , né c o n o s c e n z a u t i l e a c o m p r e n d e r e i
s c e n d e n t e . L ' u o m o d i q u e s t o t e m p o può c o m i n c i a r e a r e a - processi della coscienza, i n q u a n t o , c o m e psiche f o n d a t a
lizzare l'autoconoscenza come individuale determinazione, su processi corporei, è l ' i m p e d i m e n t o alla c o m u n i o n e del-
s o l t a n t o d a q u a n d o può v o l i t i v a m e n t e o p e r a r e l a c o n v e r - la coscienza c o n l e p r o p r i e forze o r i g i n a r i e .
s i o n e d e l p e n s i e r o r i f l e s s o e i n c o n t r a r e i n sé, p e r virtù
dell'« I o p e n s o », l e f o r z e o r i g i n a r i e d e l p e n s i e r o , c h e u n
tempo g l i erano trascendenti: queste h a n n o i l potere d i Guarigione dell'umano
esprimersi come elemento individuale nell'anima, proprio
i n q u a n t o essa è i m m e r s a n e l l a corporeità s e n s i b i l e . L a L'esistenza terrestre v a r i c o n o s c i u t a c o m e u n genera-
corporeità n o n m e d i a più i l S o v r a s e n s i b i l e , c o m e n e l l ' u o m o le processo d i g u a r i g i o n e della specie u m a n a .
a n t i c o , bensì a t t e n d e e s s e r e d o m i n a t a d a l l ' i n c o r p o r e o S o - Così c o m e è c o s t i t u i t a , l a s p e c i e u m a n a r a p p r e s e n t a
vrasensibile, m e d i a n t e coscienza p u r a . una anomalia rispetto all'obiettivo rapporto dello Spirito
c o n l a V i t a . L a V i t a s i s o t t r a e a l l o S p i r i t o , là d o v e l o S p i -
L ' a n i m a n o n d e v e c h e c o n o s c e r e s e stessa, p e r i n c o n -
r i t o d i v i e n e coscienza: analogamente i processi v i t a l i del-
trare l e Forze d e l Logos n e l m o n d o sensibile: m o n d o che
l ' o r g a n i s m o possono affermarsi a condizione d i escludere
n o r m a l m e n t e essa s p e r i m e n t a a c o n d i z i o n e d i d i m e n t i c a r e
la coscienza. V i t a e coscienza d e l l ' I o , n e l l a s t r u t t u r a u m a -
l a p r o p r i a n a t u r a o r i g i n a r i a nell'identità c o n l a corporeità
n a , s i e s c l u d o n o r e c i p r o c a m e n t e . S e così n o n f o s s e , l ' u o m o
f i s i c a . Q u e s t a identità i n f e r i o r e , c o n o s c i u t a , può e s s e r e
n o n soggiacerebbe alla M o r t e . L o S p i r i t o tende a ricon-
t r a s f o r m a t a d a l l e F o r z e d i profondità d e l l ' I o i n p o t e r e
quistare l a V i t a mediante l a malattia: m a tale riconquista,
d'identità c o n i l m o n d o s u p e r i o r e . A l l i v e l l o s e n s i b i l e ,
o g n i v o l t a realizzata, è o g n i v o l t a perduta: o g n i v o l t a esi-
dove l'alienazione è l'origine della malattia, l'autocono-
ge e s s e r e d i n u o v o r e a l i z z a t a , perché l a f o r z a g u a r i t r i c e
scenza d i v i e n e p r i n c i p i o della g u a r i g i o n e : n o n c e r t o l ' a u t o -
gradualmente divenga istinto, natura, fuzione dello Spirito.
conoscenza presunta d a l meccanismo psicologico-analitico,
bensì q u e l l a c h e n a s c e d a p e r c e z i o n e i n t e r i o r e , cioè d a l l a I l senso della v i t a d i c o l o r o c h e oggi operan o alla
c o n v e r s i o n e d e l l e f o r z e dell'« I o p e n s o ». D a t a l e c o n v e r - reintegrazione d e l l ' u o m o , è preparare l'epoca i n cui l a V i t a
sione scaturisce l a l e g i t t i m a confidenza c o n i l D i v i n o , c o m e n o n e s c l u d a l a c o s c i e n z a , n o n e s p r i m a l'animalità, m a l o
sentimento dell'elemento originario dell'anima, sottilmen- Spirito. A u n determinato grado dell'esperienza interiore,
te compenetrante l'essere dall'incorpore o a l corporeo. I l risulta evidente come l o Spirito lavori s u l corpo, conti-
D i v i n o c o m p e n e t r a n t e l ' u m a n o può e s s e r e c o n t r a s t a t o o n u a m e n t e , d i s t r u g g e n d o l o e r i e d i f i c a n d o l o , affinché l a
La guarigione / 1 8 7
1 8 6 / Guarire con il pensiero

s t r u t t u r a d i e s s o r i s p o n d a s e m p r e più a l l ' i n t e n t o o r i g i n a r i o . a n c h e l a b r a m a d i v i t a . N o n v'è r a f f o r z a m e n t o p s i c h i c o ,


che n o n s v i l u p p i s i m u l t a n e a m e n t e l a b r a m a correlativa,
I l c o r p o dovrà u n g i o r n o d i v e n i r e f o r m a d e l l o S p i -
q u a l e i m p u l s o a u n a più c o m p l e t a e s t r i n s e c a z i o n e d e l p o -
r i t o . I l v o l t o u m a n o già r e c a l ' i m p r o n t a d e l l o S p i r i t o : n o n
t e r e t e r r e s t r e d e l l a corporeità, a n c h e se s u s c i t a t o d a a t t i -
così a n c o r a l a corporeità c h e n e l f u t u r o dovrà s u p e r a r e l a
vità s p i r i t u a l e . L a t e n t a z i o n e d e l l ' u s o d e l p o t e r e t e r r e s t r e
residua f o r m a a n i m a l e , espressa t r a l ' a l t r o dagli o r g a n i
a u m e n t a c o n l ' a c c r e s c i m e n t o d e l l a vitalità, g r a z i e a l l e s o -
necessari alla dipendenza attuale della f o r m a dall'ambien-
praggiungenti F o r z e interiori. Q u e s t o accrescimento n o n
te fisico. T a l i o r g a n i manifestano i n basso l'azione d i s u -
può d i v e n i r e a u t o m a t i s m o : o g n i v o l t a d e v e essere i s t a n z a
p e r i o r i P o t e n z e s t e l l a r i , l e c u i virtù l o S p i r i t o dovrà r e a -
d i u n a più r i g o r o s a responsabilità d e l l ' I o .
l i z z a r e , n e l l ' u m a n o i n d i v i d u a l e , c o m e p r o p r i e facoltà, i n -
dipendenti dalla l o r o contingente funzione animale. D a L a crescita spirituale v i e n e sollecitata d a u n I o m e n o
questa i n v e r o l ' u o m o deve gradualmente affrancarsi. e v o l u t o d e l l ' I o d a l quale scendono, d i concerto c o n i
M o n d o Sovrasensibile, l e forze trasformatrici dell'umano.
E ' f o n d a m e n t a l e c h e l a necessità d e l l e f u n z i o n i a n i -
Q u e s t e forze o p e r a n o n e u t r a m e n t e , sollecitate dall'ascesi,
m a l i n o n sia scambiata p e r qualcosa d i d e f i n i t i v o : c h e l a
e s e n t i d a q u a l s i a s i e l e m e n t o d i responsabilità r i g u a r d o a l -
provvisorietà d i t a l i f u n z i o n i n o n s i a a c c e t t a t a c o m e q u a l -
l ' u s o c h e l ' u o m o possa f a r e d e l l o r o p o t e r e . S e l a discesa
cosa c h e , essendo d i v e n u t o a b i t u d i n e , o n a t u r a , i m p e -
delle F o r z e fosse t u t t o , n o n v i sarebbe p r o b l e m a . L e F o r z e
disce a l l ' u o m o d i scorgerne l a condizione s u b u m a n a e l a
urgono nell'umano e scendono ogni volta che l ' u o m o f a
sua connessione c o n l ' e g o i s m o . G l i a v v e r t i m e n t i incessan-
appello alla l o r o donazione: sono sufficienti l'azione inte-
ti del dolore e della malattia e l ' a m m o n i m e n t o finale della
riore tecnicamente esatta, l a preghiera, l o stato m e d i t a t i v o ,
M o r t e n o n h a n n o a l t r o s e n s o . R e a l e è l a M o r t e , m a ciò
la concentrazione. I l v e r o p r o b l e m a sorge dopo: i l rap-
c h e s e m b r a m o r i r e i n v e r o n o n h a realtà, se n o n i n p r o c e s s i
p o r t o d e l l ' I o c o n l e F o r z e e v o c a t e e perciò v o l t e a o p e r a r e
l a c u i d i n a m i c a però n o n s ' i n t e r r o m p e i n a l c u n p u n t o . E '
n e l sensibile.
d e c i s i v o p e r l ' u o m o c h e e g l i a b b i a a t r o v a r e i n sé ciò c h e
è r e a l e , perché d o t a t o d i i l l i m i t a t o f o n d a m e n t o i n sé, A l m o m e n t o della discesa delle F o r z e , a l l ' I o spetta
traente vita dalla propria e s s e n z a , meglio che dalla u n a responsabilità c h e n o n g l i è a b i t u a l e , i n q u a n t o r i s p o n -
n a t u r a a n i m a l e , e perciò n o n a f f e r r a b i l e d a l l a M o r t e . L ' u o - d e a l l i v e l l o e c c e z i o n a l e d e l l ' a p i c e o n d e è s t a t o capac e d i
m o n o n può s o t t r a r s i a l m a l e e a l l a M o r t e finché, i n v e c e s u p e r a r e se s t e s s o p e r e v o c a r e l e F o r z e . Q u e s t e , f l u e n d o
che possedere l a V i t a , esiste a n i m a l m e n t e m a n o v r a t o dal- nell'adeguato veicolo eterico, rinvigoriscono l'anima, m a
la b r a m a d i V i t a . perciò a n c h e l ' a n i m a r a z i o n a l e e l ' a n i m a s e n z i e n t e : r i n v i -
g o r i s c o n o l'ego, o v e l ' I o , r i g u a r d o a t a l e l i v e l l o , n o n s
A l l ' o r i g i n e della m a l a t t i a v a identificata l a sete d i
imponga u n a disciplina atta a incarnare quella ulteriore
vita, l a brama, p i u t t o s t o che l'esperienza consapevole del-
s o s t a n z a d i sé, o d e l l ' I o S u p e r i o r e , c h e r i s p o n d e a l l a n a t u -
la V i t a . L a m a l a t t i a è u n processo d i g u a r i g i o n e della sete
r a d e l l e F o r z e . A p p u n t o l a m a l a t t i a , o l a s o f f e r e n z a , prò-
d i v i t a , o d e l l a b r a m a . L o s v i l u p p o i n t e r i o r e accresce
188 / Guarire con il pensiero L a guarigione / 189

p izia l a giu sta con n ession e d e ll'a n im a co n l a cor r en te d el- sicu rezza i n t e r i o r e n ecessar ie all'esisten za b e n fo n d a t a s u l-
l ' I o e l a r ecezion e n o n egoistica d elle Fo r z e . le f u n z i o n i a n i m a l i . L e f u n z i o n i a n i m a l i d is p o n g o n o d e l
p e n s i e r o . T a l e e s i s t e n z a può a n c h e e s i g e r e i l p r o p r i o c o n -
L a crescita s p ir it u a le è p a r i m e n t i u n a crescita d ella
f o r t o a s ce t i co . E ' c h i a r o c h e i l D i v i n o n o n s i può s o t t o -
resp on sabilità d e l l ' I o , p erch é n o n v 'è s v i l u p p o d i f o r z e
m e t t e r e a tali d isegn i e c h e fin isce c o n l'a iu t a r e l ' u o m o ,
sp iritu ali c h e n o n s i trad u ca i n sv ilu p p o d i forze vitali
p r o p r io c o n l o sbaragliarli. M a l ' u o m o libero, a l livello
eterico-p sich ich e: i l cu i reale c o m p i t o è r en d er e i l co r p o
n o n a n c o r a c o s c i e n t e d e l l a p r o p r i a liber tà , p u ò a n c h e c h i u -
f i s i c o s t r u m e n t o s e m p r e p iù a d e g u a t o d e g l i i n t e n t i d e l l o
d e r s i d e cis a m e n t e a t a le d iscesa d e l D i v i n o n e l l ' u m a n o :
Sp ir it o . M a s i t r a t t a d elle stesse fo r z e d i c u i n ecessita
n o n s a r e b b e l i b e r o , s e n o n g l i f o s s e d a t a l a p ossibilità d i
Vego p e r m e a t o d i b r a m a , p e r a c c o r d a r s i c o n i l d o m i n i o opporsi.
ah rim an ico d el m o n d o , con tro l ' I o , o con tro i l Logos.
Q u e s t a o p p o s i z i o n e , n a t u r a l m e n t e i n c o n s c i a , può e s -
I l rischio d i rafforzare m ed ian te l o sv ilu p p o in ter io- s e r e p r e c a r i a , m a p u ò a n c h e a v e r e l a s u a organ icità e c o n -
re i l d o m i n i o a h r im a n ico d ell'ego, è in ev ita bile, r isp on - tin u ità: p u ò d i s p o r r e d e l l e s u e i d e o l o g i e e d e l l e s u e d i s c i -
d e n d o e s s o a l l ' e s i g e n z a r a d i c a l e d e l l a liber tà e p erciò a l l a pline interiori. I m a n o v r a t i d a A h r im a n e e Lu cifero n o n
m i s u r a d ella p u r ifica z io n e con segu ita. L e Fo r z e s u p e r io r i sarebbero p ericolosi o p p o sit o r i d ell'ev olu zion e d e ll' u o m o ,
d e l l ' I o , co m e s i è a cce n n a t o , i n q u a n t o e d ifica t r ici secon - 5e s u l p i a n o u m a n o n o n d i s p o n e s s e r o d e lle ascesi i s p i r a t e
d o l o S p i r i t o , e p erciò d i s t r u t t r i c i d e l l ' e l e m e n t o v i t a l e d a q u e l l i , ossia d elle d is cip lin e n ecessar ie a l l ' i m p e r i o d e l
e s t r a n i a t o a l l a c o r r e n t e d e l l o S p i r i t o , i n realtà l a s c i a n o M ater ialism o d el presente tem p o.
l ' u o m o l i b e r o : l a l o r o a z i o n e n o n può f o n d a r s i s e n o n s u l -
N o n è t a n t o i l caso d e l l ' a l l u v i o n e d elle p s e u d o m i -
l ' e l e m e n t o o r i g i n a r i o c h e eg li riesca a lib e r a r e c o m e I o
stich e o r i e n t a l i e d e i m e t o d i d e llo Yo g a , c h e i n v e r o n o n
i n d i v i d u a l e d a lla n a t u r a p sico-fisica. Es s e p o s s o n o a i u t a r l o
p o sso n o o f f r i r e a lcu n e le m e n t o u t i l e alla tip ica esp erienza
n ella d ist r u z io n e p ositiv a d ella s u a n a t u r a a n im a le, u n ica-
i n t e r i o r e d e l l ' u o m o d e ll'e r a t ecn olog ica , q u a n t o i l caso d el-
m e n t e se egli, com e I o , p er in iz ia t iv a con sap evole e ten or e
l e l o r o f i l i a z i o n i o c c i d e n t a l i , cioè d e l l e l o r o c o m b i n a z i o n i
sacrificale d i v i t a , co n s e n t e a d Es s e tale v i a , e d i con se-
co n r esid u i d elle esau rite co r r en t i m isteriosofich e locali, o
g u e n z a l a c o r r e l a t i v a r i e d i f i c a z i o n e i n t e r i o r e d i sé, l a
co n l o Sp i r i t i s m o , o co n l e f o r m e acritich e d ella Psicologia.
« r e s u r r e z i o n e ».
Si a g g lu t in a n o co r r e n t i occu lte i c u i co m p o n e n t i ,
I l p r i n c i p i o d i liber tà c h e p o s s a a p r i r e i l v a r c o a l - a n ch e se p r o ced en t i d a le g it t im e a sp ir a z ion i s p ir it u a li, n o n
l ' a z i o n e d i p rofon d ità d e l l e F o r z e , è l o s t e s s o c h e , n e l l a sosp ettano d i q u a li for ze s i r en d a n o s t r u m e n t o , con i l se-
f o r m a n o n c o s c i e n t e d i sé, p u ò o p p o r s i a d E s s e . I l m o d e r - g u ir e in s e g n a m e n t i e co r r e la t iv i i m p u l s i associativi, c u i
n o ricercatore m u o v e in e v it a b ilm e n t e m e d ia n t e for z e d el- m a n ca co m e fo r z a basale l a d iscip lin a d e l p en sier o coscien -
l'ego, t e n d e n t i a u sare l o Sp i r i t o a i f i n i v it a li a n i m a l i . te, i l p r in cip io d ella d istin zion e d alla n a tu r a an im ale, l a
A s p i r a all'ascesi s o s t a n z i a l m e n t e p e r a cq u is ir e l a p a ce e l a vocazion e d ella rein tegrazion e d e ll' u m a n o , m e d ia n t e l a
190 / Guarire con il pensiero La guarigione / 191

redenzione dell'intelletto razionale. Forze spirituali irre- relative rappresentazioni mitiche. Q u i l a brama della vita
golari tendenti a vincolare l ' u o m o a llimite terrestre, assu- animale organizzata secondo una direzione inversa a quel-
m o n o l a d i r e z i o n e d e l l e attività m e n t a l i , r i g u a r d o a l l e quali la della liberazione interiore e della vocazione sovrasen-
n o n venga praticata l a disciplina cosciente dell'Io, cioè s i b i l e , a s s u m e v e s t e d i moralità: moralità c o n l a s u a p o e -
l'ascesi liberatrice del pensiero. tica, l a sua cultura, i l suo servizio dialettico: l'organizza-
Per rendersi conto del fenomeno, occorre n o n tanto zione ferrea del M a l e u m a n o , del quale è ben lunga e dif-
guardare alla recombinazione europeo-asiatica o asiatico- ficile l a guarigione. L u n g a e difficile, attraverso i l molti-
americana delle dottrine, quanto allo Spirito c h e m a n o v r a plicarsi quotidiano dei malanni.
tali correnti. I lretroscena d i queste, ove sia riconosciuto, Che l a guarigione s i a possibile, dipende d a coloro
risulta allarmante. U n a reale Scienza dello Spirito deve dar che f i n d'ora s p e r i m e n t a n o o sollecitano l e forze della t e -
m o d o d i riconoscere l'impulso c h e m u o v e determinate rapia spirituale nella lotta contro i l deterioramento del-
scuole occulte dell'era tecnologica, apparentemente connes- l ' u m a n o , r i t u a l m e n t e o g n i g i o r n o l i b e r a n d o l a volontà i n -
se c o n l ' E s o t e r i s m o t r a d i z i o n a l e . D e l r e s t o l o s p i r i t o l o g i - dividuale impegnata n e i processi inferiori dell'esistere, e
co s v i l u p p a t o s i i n O c c i d e n t e a t t r a v e r s o l a f i l o s o f i a , avreb- ricongiungendola ogni volta c o nl a s u a origine cosmica.
be se n o n a l t r o i l c o m p i t o d i educare n e l l ' u o m o , m e d i a n t e Questo i l senso delle sofferenze e della malattia, oggi sem-
la dialettica dell'anima cosciente, quell'autonomia indivi- p r e più a s s e d i a n t i l ' u o m o . A d o p e r a d i p o c h i può v e n i r
d u a l e c h e g l i d i a m o d o d i s c e g l i e r e c o n responsabilità l a suscitata nelle a n i m e l a persuasione della guarigione i m -
propria via. m a n e n t e , r e c a t a d a l f o n d a m e n t o , cioè d a l p u r o P r i n c i p i o
L a lotta contro l ' u o m o , s i svolge inoltre attraverso sovrasensibile i n esse. I l m a l e d e l c o r p o o d e l l ' a n i m a n o n
f o r m e d ipersuasione ideologica tendenti a eliminare nel- h a altra guarigione: l a scienza medica, i m e d i c i , l e m e d i -
l ' u o m o l ' e l e m e n t o i n d i v i d u a l e , o a c o n d u r l o a pensare se- cine h a n n o i n t a lsenso u n a f u n z i o n e preziosa: interpre-
condo schemi espressivi della dipendenza dell'essere inte- tare l aguarigione spirituale, intuire i l senso e l a direzione
riore dalla n a t u r a fisica. Q u e s t i schemi v e n g o n o apposita- della forza i m m a n e n t e , c h e s i esprime mediante l a malat-
mente concepiti mediante u n uso rigoroso del pensiero r i - t i a o l a tragicità d i e v e n t i s e m p r e più a s s e d i a n t i l a v i t a .
flesso c h e , chiuso n e l s u o ferreo meccanicismo i n d u t t i - E ' liberatore dell'uomo, guaritore del suo male, colui
v o - d e d u t t i v o , esige dogmatica persuasione d e l s u o conte- che intuisce l a corrente cosmica della guarigione: corrente
n u t o , p i u t t o s t o che l'atto del pensiero o r i g i n a r i o a cui o g n i c h e p r e m e s u l l ' u m a n o , perché e s s o c o n o s c a l ' i m m a n e n -
v o l t a inconsciamente attinge: essi h a n n o i l c o m p i t o d i z a della sua f o r z a trascendente: i lsenso u l t i m o dell'esi-
condurre l ' u o m o a n o n avere u n p r o p r i o pensiero, a n o n stenza terrestre: c h e n o n è l'organizzazione terrestre d e l
pensare se n o n quel contenuto e a d avere esclusivamente suo m a l e e l a c o n v i v e n z a c o n esso, m a i l suo s u p e r a m e n t o
quella persuasione, propiziando l a persuasione con mirag- assoluto. S i è p o t u t o mostrare come l a terapia, l a medi-
gi d i conquiste s p i r i t u a l i o sociali, d i c u i f o r n i s c o n o l e cor- cina, i medici, i terapeuti, abbiano i l c o m p i t o d i veicolare
192 / Guarire con il pensiero

l a c o r r e n t e c o s m i c a d e l l a g u a r i g i o n e , c h e p e r virtù peren-
n e flu isce, o t t u s a m e n t e r esp in ta d a l l ' u m a n o .
S i c r e d e dì v i v e r e n o r m a l m e n t e a l l i v e l l o u m a n o : m a
l ' u m a n o è i n realtà i l l i v e l l o d e l l a m a l a t t i a . L ' u m a n o è
tale, c h e g li è in ev it a b ile l a m a la t t ia . A p r i r e i l v ar co alla
corren te d ella gu arigion e, è volgere a l su p er a m en to d el-
l ' u m a n o : risp ón d ere a l l ' i s t a n z a o r i g i n a r i a d e l l ' a n i m a , c h e
l ' a n i m a r e c a i n sé c e l a t a c o m e s e n s o d e l l a s u a e s p e r i e n z a
t e r r e s t r e e d e l l a , s m a r r i t a im m or talità. E ' l ' a n e l i t o r a d i c a l e
a p o s s e d e r e l a V i t a , ch e d ic o n t i n u o l e sfu gge, l a V i t a c h e
i l l u s o r i a m e n t e essa cr ed e d i v i v e r e e c h e a ffi o r a s o l t a n t o
n ei m o m e n t i d i crisi d ell'esistere: a ffio r a co m e l'a p r io r i
assolu to d ell'esistere, s m a r r i t o , rid estan tesi, q u a n d o p roces-
si d i m o r t e t e m p o r a n e a m e n t e s v in co la n o l ' a n i m a d a lla
id en tità c o n l ' e s i s t e r e a n i m a l e . L a M o r t e i n v e r o è r e a l e
p er l ' u o m o ch e n o n p o s s ie d e l a V i t a m e d i a n t e l a q u a le v i v e .