Sei sulla pagina 1di 2
XVI FESTIVAL DISANREMO ADRIANO CELENTANO e il Trio del Clan (Santercole-Pilade-Cerutti) presentano: ¢ (anil ragazzo della via Gluck MODERATO ‘Testo di L.BERETTA=M,DEL PRETE Musica di A, CELENTANO CANTO-MANDOLINO o FISARMONICA Liberamente Coro:L.a do-ve_de-raler-ba o- ra dé sant stomps uestadinto- Efe P z ji noi, am-che lui ma - ta__percasodavia Gluck_ ae He Tat = sa fuori cit~ . tant ce-raYer-ba o - ra cd a-na cit- th ———________——— — = stm ¢ quella ca-sainmersoalverdeormai dove sa-ril_________Questoragge- a 5 ore ae ate es i = Cnt = se:_"Va-dojncitta?____ Elo di-ce - va__mentre piange - va.— To gli do.man- (See aS apa Gre ow EF et sated oS Ami a sta-reincit-til” Li tro-ve Milano, Gao Europa, 5. c= Milano, Galleria del Corso, 4. @ Copy 196) by rue Mtl GLAN a1 = EDIZIONI GURGH ~ Niven ‘iii | dried riseevari a termini di legge. AML rights reserved. International copyright secured cl. s028 -rai le co - se che non hi a stm — jc} Coro:Dai dai a- vu-to quil Po-trai_la-var-tiin ca-sasee-zaandar git acl cor-ti- =~ = zr Fi-di con nei —— ‘@ mon pensar. — 3 7 Cora: La dove cera Perba ore ce una citi. Questa & la storia di uno di noi, anche lui nsto per caso in via Gluck in una casa fuori citt Gonte tranquilla che lavorava! TA dove cera Verba... ora e' una citta © quella casa in mezzo al verde ornai dove sara! vi Questo ragazzo della via Gluck si divertiva a giocare con me, ma un giorno disse: “Vado in citta!,, E lo diceva mentre piangev: Jo gli domando: “Amico, non sei contento! ‘Vai finalmente a staro in eittat,, LA troverai le cose che non hai avuto quil Potrai lavarti in casa senza andar git nel cortile! cl. Re 7 Re sim Re ripete sfumando I. “Mia earo amico - disse - qui son nato © in questa strads io lascio il mio cuore! Ma come fai a nom eapire... B una fortuna per voi che restate aiocare nei prati in contro respiro il cemento!., Ma verti un giomte che ritornerd ancora qui ¢ sentir) Pamico treno che fisehia cosl: “wa wa,,, Mm. Passano gli anni... ma otto son lunghi, perd quel ragazzo ne ha fatta di strada, ma non si scorda la sua prima easa, ‘ora coi soldi, lui pud comperarla.. ‘Toma ¢ non trova gli amici che aveva, solo case su case... catrame e cemento! Ta dove c'era 'erba,.. ora cf una citta, © quella cass dave sarh! mezzo al verde ormai Coro: Dai, dai, ridé com noi © Ron ci pensar, (ipete-stumané) tozy

Potrebbero piacerti anche