Sei sulla pagina 1di 15

10 STEP

PER IL REDESIGN DEL TUO SITO WEB


2

10 Step per il Redesign del tuo sito web


Manuel Tuozzi

Manuel è il CEO e founder di ArchiMedia s.rl


azienda specializzata nello sviluppo di siti, portali e intra-
net, App, Realtà Aumentata, Digital Publising e Inbound
Marketing.

In azienda Manuel si occupa della parte


Commerciale e Marketing e conosce tutti i segreti per
una perfetta campagna di lead generation.

Puoi seguire i suoi aggiornamenti su Linkedin


3

INTRODUZIONE
Di tanto in tanto il tuo sito web necessita di essere rivitalizzato.
Ci sono molte valide ragioni alla base di un redesign: rafforzare il brand, passare a un nuovo
Content Management System, il tuo sito sta ottenendo risultati scadenti o semplicemente ha
l’aspetto di un sito realizzato nel 1999.

Un redesign può essere un enorme successo o potrebbe fallire drasticamente.


Si tratta di un processo lungo e tedioso. E’ per questo che la checklist può semplificare il tuo la-
voro.Sia che tu stia lavorando con un’agenzia o realizzando un redesign in casa, questa checklist
ti risparmierà dei grossi mal di testa.

La cosa che più comunemente si sottovaluta – che può decretare il successo o meno dei tuoi
sforzi – è come il redesign supporterà e aumenterà gli effetti del marketing. Il tuo sito è tutta la
tua azienda e anche di più, è quello che sarà. Non si tratta solo di design.

Il sito web coinvolge i social media, l’email marketing, la generazione di lead, la credibilità del tuo
brand e le strategie di vendita.

Questo è lo scopo della checklist: trasformare il tuo sito web in una inbound marketing ma-
chine.
1
4

ANALIZZA LE TUE PERFORMANCE

Prima di iniziare a pensare al redesign, prendi nota delle tue performance


attuali:

Numero di visualizzazioni / visitatori / visitatori unici

Bounce rate

Tempo di permanenza

SEO rankings per le keywords principali

Domain authority

Numero di nuove lead generate/form submissions

Numero di clienti generati dal web

Se non hai queste informazioni, ti consiglio di usare Google Analytics o HubSpot’s closed-loop
analytics
2
5

SCRIVI I TUOI OBIETTIVI

Se stai pensando ad un redesign, ci deve essere una buona ragione.


Molte volte si sente dire: “Solo perché è da tanto che lo abbiamo fatto,” o “Vogliamo
sembrare i migliori”.
Queste non sono buone ragioni per un redesign. Non si tratta solo di come il tuo sito
appare, ma di come funziona. Quindi decidi e scrivi quali sono i numeri che vuoi
raggiungere e condividi queste informazioni con il tuo team e con la tua agenzia:

Numero di visualizzazioni / visitatori / visitatori unici

Bounce rate

Tempo di permanenza

SEO rankings per le keywords principali

Domain authority

Numero di nuove lead generate/form submissions

Numero di clienti generati dal web

Molti di questi obiettivi dipendono l’uno dall’altro. Ad esempio, al fine di ottenere più conversioni, è
necessario aumentare il traffico diminuendo la frequenza di rimbalzo.
3
6

EVITA LE INSIDIE​​.
FAI L’INVENTARIO DEGLI ASSET
Un redesign è un ottimo modo per migliorare i risultati, ma gli errori sono dietro
l’angolo, errori pericolosi per il tuo posizionamento.

Il tuo sito web esistente contiene un sacco di cose utili e perderle può danneggiarti.
Ad esempio:

I contenuti più condivisi

Le pagine più viste

Le Keywords migliori che hanno posizionato le tue pagine

Il numero di Inbound Link ad ogni tua pagina


MARKETING ASSETS

Fai attenzione, se si rimuove una pagina che ha un alto numero di link in entrata, si potrebbero
perdere un sacco di crediti SEO. Tieni a mente che molti web designer non considerano questo
punto perché non pensano né al marketing né alla SEO, pensano solo all’aspetto grafico.
4
7

ANALIZZA I TUOI CONCORRENTI

Anche se non ti consiglio di essere ossessionato dai tuoi concorrenti, è utile conoscere
come si muovono online.

1 Controlla il tuo sito tramite il tool Marketing Grader (http://marketing.gra-


der.com) e ottieni il report delle performance.

2 Ora controlla sempre con il Marketing Grader i tuoi concorrenti, così ti farai
un’idea di come sei posizionato.

3 Infine vai sui siti dei concorrenti con il Marketing Grader migliore (indice da
0 a 100, più alto è l’indice e meglio è), guarda cosa ti piace e cosa non ti
piace.
Pianifica come fare la tua prossima mossa al meglio.
5
8

IDENTIFICA LA TUA UNIQUE


VALUE PROPOSITION

Prima di iniziare a lavorare sul sito web, è bene avere ben chiara la Unique Value
Proposition (UVP) in modo che sia coerente con il vostro intero sito web.

Se attiri un elevato numero di nuovi visitatori è necessario far capire subito cosa fai e se
puoi essergli utile. Non farli scappare dai concorrenti.

Nell’indicare la tua UVP, assicurati di non utilizzare il burocratese, non essere stucche-
vole, e se riesci fai leva sui sentimenti.

Ah sì, ho capito! Questo passaggio definisce il modo in cui il tuo sito comunica.

Si possono influenzare notevolmente i tassi di rimbalzo e tassi di conversione.


Non saltare questo passaggio!
6
9

PROGETTA IL SITO PER LE TUE


“PERSONAS”
Il tuo sito web non parla solo di te. I tuoi visitatori si chiedono, “In questo sito c’è qualcosa
per me? “ Parla con loro nella loro lingua e progetta i contenuti intorno alle “Personas”.

Una Personas è una suddivisione del mercato in singoli gruppi di persone.


Si tratta di una rappresentazione di fantasia dei tuoi clienti ideali, sulla base di dati reali:
demografici, comportamento online, storie personali, motivazioni e preoccupazioni.

Per esempio, se sei un marketing manager in un hotel che sta cercando di portare del
nuovo business, potresti creare cinque Personas: un viaggiatore agente d’affari, un gestore
di viaggi aziendali, un organizzatore di eventi, una famiglia in vacanza e una coppia che sta
pianificazione il loro ricevimento di nozze.
10
CONSIDERA LE SEGUENTI COSE QUANDO
COSTRUISCI LE TUE “PERSONAS”

Dati demografici
Inizia lo sviluppo delle Personas pensando alla tua base di clienti già esistente per individuare i più
comuni. Si possono avere diversi tipi di clienti, in modo da dare ad ognuno una profilazione dettagliata,
compreso nome, lavoro, titolo o ruolo, industria o denominazione dell’azienda, e le informazioni
demografiche.

Identifica i loro bisogni


Quali sono i maggiori problemi che stanno cercando di risolvere? Di cosa hanno più bisogno ?
Quali informazioni cercano? Quali situazioni influenzano la loro attività ed il successo personale?

Sviluppa i profili basandoti sul comportamento


Che cosa fanno online? Sono attivi su Twitter, Facebook o altri social network? Che termini di ricerca
usano? Quali dei tuoi prodotti ricercano maggiormente? Come usano questi prodotti?

Il tuo sito web è un ottimo luogo dove abbinare la domanda all’offerta.


Costruisci le tue pagine associandole a delle categorie facendo si che si adattino alle tue
“Personas”, in modo che i tuoi potenziali clienti possano facilmente trovare ciò che è importante
per loro.
7
11

OTTIMIZZA IL TUO SITO PER


LE RICERCHE
Farsi trovare online è essenziale per migliorare le metriche del sito.
Se nessuno viene sul tuo sito, come puoi aumentare le lead e le vendite? Ecco alcuni
suggerimenti per progettare il tuo sito ottimizzandolo per i motori di ricerca (SEO):

Gestisci le tue pagine con più valore


Come accennato al punto tre, sapere quali pagine hanno il fattore SEO più forte (maggior traffico, più link
in entrata, le keywords migliori) è fondamentale. Se devi spostare pagine ad alto fattore SEO devi fare
un redirect 301 in modo da non perdere nulla del valore acquisito.

Creare una strategia di redirect 301


Questo può essere il passo più importante in termini di mantenimento del traffico e posizionamento. È
sufficiente creare un foglio di calcolo per mappare i tuoi redirect 301.

Fai una ricerca sulle Keywords migliori


Per ogni pagina, devi scegliere 1 o 2 parole chiave su cui ti dovrai concentrare. Le Keyword migliori sono
quelle in genere a coda lunga (Long Tail Keywords), che hanno un buona frequenza di ricerca e un gra-
do di competizione accettabile. Trovate le Keywords migliori devi utilizzare le tattiche di SEO On-Page,
come ad esempio la costruzione di link interni, l’ottimizzazione dei tag di intestazione (H1, H2, H3, ecc), gli
URL corretti, i meta description e ovviamente i Title Page appropriati.
8
12

CREA LE CALL-TO-ACTION

Le CTA sono gli elementi sul tuo sito web che spingono i visitatori a fare un’azione, che
si tratti del download di un white paper , una richiesta di contatto o l’acquisto di un prodotto.
Il tuo sito web non deve essere una brochure statica, ma deve indurre il tuoi visitatori a fare
qualcosa.

Quando hai in programma il redesign devi pensare a una sola cosa: far fare azioni che
mirino alla conversione (lead generation).
Per esempio:

• Ebooks e whitepapers
• Promozioni
• Email newsletter subscription
• Free trial
• Contact us / dimostrazione / etc.

Perché il tuo sito converta assicurati che ci siano molte CTA in modo da non
perdere l’occasione di trasformare un visitatore in una lead.
9
13

CREA UNA STRATEGIA RICCA


DI CONTENUTI

Più contenuti sul sito pubblicherai e più aumenteranno le visite al sito web.
Un sito web di 100 pagine batterà un sito web di 10 pagine nel 99% dei casi.
E un sito di 500 pagine è ancora meglio, soprattutto quando i nuovi contenuti vengono
pubblicati costantemente.
Devi costruire una strategia per continuare ad aggiungere sempre più contenuti al tuo sito
web nel corso del tempo.

Avvia un blog
Questo è uno dei modi migliori per avere tanti contenuti. Infatti, le
aziende che hanno un blog hanno il 55% in più di visitatori al sito
web e 88% in più di lead generate rispetto a quelli che non lo han-
no.

Esternalizza quando necessario


Manca il tempo o le risorse per i contenuti? esternalizza, non puoi
fare tutto in casa.

Hai bisogno di idee nuove?


Una società con dei copywriter di mestiere fa al caso tuo.
10
14

NON DIMENTICARE GLI EXTRA

Qualsiasi sito web dovrebbe includere sempre queste cose: una home page, le pagine di
prodotto, la pagina del “Contattaci”, quella del “Chi siamo”.
Ma se vuoi avere un sito davvero impressionante:

Blog
Un blog è un ottimo modo per creare contenuti continuativi e per conversare con i tuoi clienti e pro-
spect.

Landing Pages & Calls-to-Action


Le Landing pages e le CTA sono componenti fondamentali per
la Lead Generation.

RSS subscription
Gli RSS permettono ai contenuti del tuo sito web di essere veicolati
automaticamente ad altri siti web e ad altre persone.

Condivisione
Aggiungi i pulsanti di condivisione dei social network a tutte le
pagine.

Analytics
E’ fondamentale misurare le prestazioni del tuo sito web fin
dall’inizio.
15

Controlla il successo del tuo Redesign


Controlla le prestazioni del tuo sito web, compresa la Lead Generation e la strategia SEO.
Scopri come fare, richiedi ora una demo del Software HubSpot.

Il Redesign per trovare nuovi clienti


RICHIEDI ORA Il redesign del tuo sito web deve generare più
L’ANALISI DEL TUO SITO WEB lead e farti trovare nuovi clienti. Impara come,
grazie ad una demo del Software HubSpot.