Sei sulla pagina 1di 3

Alle poste

Gli articoli del blog torneranno a settembre 2008 dopo la pausa estiva! Ma se
avete delle domande o volete raccontarmi qualche vostra esperienza non
preoccupatevi: io continuerò a rispondere ai vostri commenti!
Ora, vi racconto come spedire una raccomandata alle poste! Innanzitutto mi
raccomando di fare la fila…

Signora: Buongiorno
Impiegata: Buongiorno
Signora: Mi scusi, per una raccomandata in quale sportello devo andare?
Impiegata: In questo o nel numero 2 qui a fianco.
Signora: Grazie.
Impiegata: Si ricordi di prendere il numero.
Signora: Si, grazie … ah, dimenticavo potrei avere una raccomandata?
Impiegata: Con o senza ricevuta di ritorno?
Signora: Senza, grazie.
Impiegata: Ecco qua.
Signora: Grazie mille.
(Allo sportello, dopo dieci minuti, la signora si avvicina con il numero in
mano)
Impiegata: Buongiorno, ha il numero 23?
Signora: Si, certo… eccolo.
Impiegata: Dica pure.
Signora: Vorrei spedire questa raccomandata ma ho un problema: non sono
italiana e non ho capito tutto.
Impiegata: Non si preoccupi, la posso aiutare io.
Ha compilato la raccomandata in tutte le sue parti?
Signora: Non proprio … Non so cosa significa "destinatario".
Impiegata: Il destinatario è la persona a cui deve spedire la raccomandata,
cioè la persona che riceve la raccomandata!
Signora: Ah, capisco. "Mittente" cosa significa?
Impiegata: È la persona che spedisce la raccomandata. Se Lei spedisce la
raccomandata adesso, Lei è il mittente.
Signora: Bene, ora capisco e cosa significa CAP?
Impiegata: È il Codice di Avviamento Postale, cioè i cinque numeri che
servono a identificare l’area geografica del destinatario. Indicare
correttamente il CAP consente di consegnare prima la posta!
Signora: Capisco, grazie. E la parola PROV cosa significa?
Impiegata: È l’abbreviazione di "provincia", cioè una delle aree in cui sono
divise le regioni italiane.

1
Signora: Devo compilare altro?
Impiegata: No, Lei non deve fare altro! Se vuole la ricevuta deve compilare
anche il foglietto della ricevuta, che rimarrà a Lei. Così nel caso di
smarrimento, cioè nel caso la raccomandata venga persa, ha la ricevuta della
raccomandata, cioè la prova che ha spedito la raccomandata.
Signora: Ah, capisco. Ma mi fido delle poste italiane.
Impiegata: Grazie, signora, sono contenta che qualcuno si fidi di noi.
Signora: Dopo quanto arriva la raccomandata?
Impiegata: Dipende, Signora, normalmente un paio di giorni, cioè due o tre
giorni.
Signore: Scusate, ma c’è anche altra gente che sta aspettando.
Impiegata: Mi scusi, ma la signora è straniera e ha bisogno di aiuto.
Signore: Mi scusi, non lo sapevo.
Impiegata: Grazie per la pazienza.
Signora: Bene, quanto costa spedire la raccomandata?
Impiegata: 3 euro e 70 centesimi.
Signora: Ecco 5 euri.
Impiegata: Signora, "euro" in italiano al plurale rimane "euro". Anche perché
sono così pochi…
Signora: Bene! Grazie.
Impiegata: Ecco il resto e buona giornata.
Signora: Grazie, buona giornata anche a Lei.

2
3