Sei sulla pagina 1di 6

COMUNE DI ALTOPASCIO

PROVINCIA DI LUCCA

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI DI


“ISTRUTTORE DIRETTIVO” A TEMPO PIENO, PERIODO INDETERMINATO, CAT. "D"
-POSIZIONE ECONOMICA D1 -

TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: sabato 2 ottobre 2010

IL VICE SEGRETARIO GENERALE


Visto il D.Lgs 165/2001, aggiornato dal D.lgs. 150 del 27.10.2009;
Visto il D.P.R. 487/1994, come successivamente modificato dal D.P.R. n. 693 del 30/10/96;
Visto il Testo Unico D. Lgs. 267/2000;
Vista la Deliberazione G.M. n. 66/2010 relativa alla programmazione del fabbisogno di personale;
Visto il Regolamento dei servizi e degli uffici del Comune di Altopascio;
Visto il Regolamento per la disciplina dei concorsi e delle altre modalità di assunzione, allegato
e parte integrante del precedente regolamento;
Vista la Deliberazione G. C. n. 148 del 23/08/2010, i.e. relativa alla approvazione di una convenzione con il
Comune di Porcari per l'utilizzo della graduatoria dei concorsi banditi dal Comune di Altopascio.
Vista la Deliberazione G.C. n.114 del 23/08/2010 i.e. del Comune di Porcari relativa anch'essa alla
convenzione con il Comune di Altopascio.
In esecuzione della Determinazione R.G. n. 538 del 23/08/2010
RENDE NOTO
Che è indetto un Concorso pubblico per esami per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di n. 2
posti di "Istruttore direttivo" Categoria D - posizione economica D1.
Il concorso di cui al presente bando sarà regolato dalle vigenti disposizioni legislative e
contrattuali, nonché dal Regolamento per la disciplina dei concorsi e delle altre modalità di
assunzione in vigore nel Comune di Altopascio.
Ai sensi del D. Lgs. 198/2006 è garantita la pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro.
Il presente bando di concorso è emanato nel rispetto delle norme per il diritto al lavoro dei disabili di cui alla
legge 12 marzo 1999 n. 68.

1.PROFILO PROFESSIONALE
Il profilo professionale attribuito è quello di "Istruttore direttivo", le funzioni sono quelle relative alla
Categoria D, posizione economica D1 di cui all'allegato A del CCNL sottoscritto il 31/03/1999.

2. TRATTAMENTO ECONOMICO
Il trattamento economico corrisposto sarà quello stabilito contrattualmente per la Categoria D posizione
economica D1 che comprende:
1. la retribuzione tabellare annua lorda prevista dal C.C.N.L. vigente al momento dell'assunzione ;
2. l'indennità di comparto;
3. la 13° mensilità;
4. l'assegno per il nucleo familiare, se ed in quanto dovuto.
5. tutti gli emolumenti sono soggetti a trattenute erariali, previdenziali ed assistenziali.

3. REQUISITI DI ACCESSO
Per ottenere l'ammissione alla selezione i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
1) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri della Comunità' Europea, unitamente ai requisiti di
cui all'art.3 del D.P.C.M. n.°174 del 07/02/1994. Ai fini dell'accesso ai posti della Pubblica
Amministrazione i cittadini degli stati membri dell'Unione Europea devono possedere i seguenti requisiti:
- godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza;
- essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri

BANDO D1 2010 Riapertura date.odt 1


requisiti previsti per i cittadini della repubblica;
- avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
Possono accedere agli impieghi nella pubblica amministrazione anche coloro che sono dalla legge
equiparati ai cittadini dello Stato;
2) Godimento dei diritti civili e politici;
3) Età non inferiore ad anni 18;
4) Idoneità psico-fìsica all'impiego, fatta salva la tutela per i portatori di handicap di cui alla Legge 5
febbraio 1992 n.104.;
5) Per i concorrenti di sesso maschile: essere in regola nei riguardi degli obblighi di leva e di quelli
relativi al servizio militare, ai sensi dell'art.4 del D.P.R. 14 febbraio 1964 n.237;
6) Essere iscritti nelle liste elettorali del proprio comune di residenza;
7) Non aver riportato condanne penali e non essere stati interdetti o sottoposti a misure che
escludono secondo le leggi vigenti, dalla nomina agli impieghi presso gli Enti locali, né
trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità;
8) Non essere stato destituito o dispensato dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per
persistente insufficiente rendimento, ovvero essere stato dichiarato decaduto dall'impiego statale, ai sensi
dell'art. 127 primo comma lettera d) del testo Unico delle disposizioni concernenti lo Statuto degli impiegati
civili dello Stato, approvato con D.P.R. 10.01.57 n. 3;
9) Essere in possesso del seguente titolo di studio:
LAUREA IN GIURISPRUDENZA, SCIENZE POLITICHE O ECONOMIA E COMMERCIO o
titoli equipollenti ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009 OVVERO, DIPLOMA DI
LAUREA E 36 MESI DI ESPERIENZA LAVORATIVA NEGLI ENTI LOCALI CON
CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO ED INQUADRAMENTO NELLA CAT. C ;
Per i candidati che hanno conseguito il titolo in altro paese dell'Unione Europea, la verifica
dell'equipollenza del titolo di studio posseduto avrà luogo ai sensi dell'art. 38 comma 3 del D.lgs 30.3.2001
n. 165. I titoli di studio dovranno essere accompagnati da una traduzione in lingua italiana effettuata da
un traduttore in possesso del necessario titolo di abilitazione;
I portatori di handicap dovranno segnalare l'eventuale ausilio necessario, nonché l'eventuale necessità
di tempi aggiuntivi per sostenere le prove concorsuali (Legge 104/92).

4. POSSESSO DEI REQUISITI


I requisiti prescritti dovranno essere posseduti alla data di scadenza fissata nel bando di concorso per la
presentazione della domanda (art. 2, comma 7, d.p.r. 9.5.1994 n. 487).
L'accertamento della mancanza dei requisiti prescritti per l'ammissione al concorso comporta in qualunque
momento l'esclusione dalla selezione o la decadenza dall'impiego. L'Amministrazione si riserva inoltre la
facoltà di procedere ad effettuare controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni rese.
Qualora, dal controllo emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il candidato, oltre a
rispondere ai sensi delle normative vigenti per le dichiarazioni false e mendaci rese, decade dai benefici
eventualmente ottenuti sulla base delle dichiarazioni non veritiere.

5. MODALITÀ PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE


La domanda di ammissione al concorso, redatta in carta semplice, secondo lo schema allegato A al presente
bando, indirizzata al "Comune di Altopascio – Piazza Vittorio Emanuele 24 -55011 Altopascio (Lucca)"
dovrà essere presentata entro il termine perentorio del GIORNO: sabato 2 ottobre 2010 :
1. direttamente all'Ufficio Protocollo del Comune di Altopascio - Piazza Vittorio Emanuele 24;
2. spedita a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata al Comune di Altopascio, in tal caso
la domanda deve essere inviata in busta chiusa e sulla busta di spedizione deve essere riportato la dicitura
“CONTIENE DOMANDA DI CONCORSO PUBBLICO ISTRUTTORE DIRETTIVO CAT. D1” .
La data di spedizione delle domande è stabilita e comprovata dal timbro dell'Ufficio Postale
accettante.
Non saranno comunque prese in considerazione le domande che, anche se spedite nei termini,
pervengano al protocollo del Comune oltre i 5 giorni successivi alla data di scadenza del bando.
L'Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da mancata o
inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente, oppure da mancata o tardiva comunicazione del
cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali e telegrafici o
comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.

BANDO D1 2010 Riapertura date.odt 2


L'ammissione dei candidati verrà effettuata sulla base dell'istruttoria delle domande pervenute entro il
termine di scadenza.
I candidati sono ammessi a partecipare al concorso con riserva di accertamento da parte
dell'Amministrazione del possesso dei requisiti richiesti in caso di: carenza nella domanda di
partecipazione di una dichiarazione, che non comporta l'esclusione dal concorso di cui all'art. 8 del presente
bando.
Lo scioglimento della riserva è subordinato alla integrazione della domanda da parte del candidato entro il
termine perentorio che verrà assegnato dall'Amministrazione a pena di esclusione dalla selezione.
La domanda deve essere firmata dal concorrente quale requisito essenziale, pena la nullità della stessa.
La firma non deve essere autenticata ai sensi dell'art. 39 dpr 445/2000 ss.mn.ii.

6. MODALITÀ DELLE COMUNICAZIONI RELATIVE AL CONCORSO


L'elenco dei candidati ammessi, ammessi con riserva ed esclusi, gli esiti delle prove d'esame ed ogni
altra comunicazione inerente al concorso in argomento saranno resi pubblici esclusivamente mediante
affissione all'albo Pretorio del Comune di Altopascio e pubblicazione sul relativo sito Internet
all'indirizzo: www.comune.altopascio.lu.it nella sezione “Lavoro e concorsi”.
TALE FORMA DI PUBBLICITÀ COSTITUISCE NOTIFICA AD OGNI EFFETTO DI
LEGGE.

7. PREFERENZE
A parità di merito i criteri di preferenza sono quelli previsti dall'art. 5 del D.P.R. 487/94 e
successive modificazioni ed integrazioni.

8. DICHIARAZIONI
Nella domanda di ammissione gli aspiranti devono dichiarare, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 23
dicembre 2000, N. 445, e successive modificazione ed integrazioni, sotto la loro personale responsabilità,
consapevoli delle sanzioni penali previste dall'art 76 dello stesso D.P.R. 445/2000 nell'ipotesi di falsità in
atti e dichiarazione mendaci, pena l'esclusione:
1) le proprie generalità ( cognome e nome) e codice fiscale;
2) il luogo e data di nascita;
3) la residenza ed il numero telefonico (dovrà essere comunicato l'eventuale altro recapito, se
differente dalla residenza, con l'esatta indicazione del codice di avviamento postale, al quale
inviare le comunicazioni inerenti al concorso);
4) il possesso della cittadinanza italiana, ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell'Unione
Europea;
5) di essere in possesso dei diritti civili e di non essere stato escluso dall'elettorato politico attivo;
6) il Comune ove è iscritto nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o
cancellazione dalle liste medesime;
7) l'idoneità fisica a ricoprire il posto messo a concorso ;
8) di non essere stato destituito o dispensato dall'impiego presso una pubblica amministrazione per
persistente insufficiente rendimento ovvero la non decadenza dall'impiego stesso ;
9) per i soli candidati di sesso maschile: l'attuale posizione riguardante gli obblighi di leva;
10) l'eventuale possesso di titoli di preferenza o precedenza previsti dagli artt. 16 e 18 art. 5 del D.P.R.
487/1994 come modificato dal D.P.R. 693/1996 di cui si dovrà dichiarare l'autenticità ai sensi
dell'art. 47 del D.P.R. 445/2000;
11) il titolo di studio posseduto richiesto per l'ammissione al concorso, indicando lo stesso, la data e
l'istituto presso cui si è conseguito. I candidati in possesso del titolo di studio conseguito all'estero
dovranno specificare se lo stesso sia stato riconosciuto equipollente a quello italiano, produrne
copia tradotta da competente rappresentanza diplomatica, consolare o da traduttore ufficiale;
12) di essere consapevole che, ai sensi del titolo del D.Lgs. n. 196 del 30.6.2003 i propri dati saranno
raccolti dal Comune per la finalità della gestione della selezione e successivamente per gli
adempimenti connessi all'eventuale assunzione (ivi compresa la pubblicazione all'albo e sul sito
internet delle risultanze delle prove e della graduatoria finale di merito). Tali informazioni potranno
essere trasmesse alle Amministrazioni Pubbliche per gli adempimenti interessate alla posizione
giuridico-economica del candidato;
13) l'accettazione incondizionata di tutte le norme contenute nel presente bando quale "lex

BANDO D1 2010 Riapertura date.odt 3


specialis" della selezione e nel regolamento sopra richiamato;
14) la conoscenza di una lingua straniera a scelta tra : inglese, francese, tedesco o spagnolo.

9. ESCLUSIONE DAL CONCORSO


Sono motivi di esclusione dalla selezione:
a) presentazione della domanda di concorso fuori dai termini disposti dal bando;
b) omessa sottoscrizione della domanda di ammissione da parte del candidato;
c) mancato versamento nei termini indicati dal bando della tassa di concorso;
d) mancato possesso dei requisiti prescritti dal bando di concorso;

10. DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA


Alla domanda di ammissione alla selezione il concorrente deve allegare i seguenti documenti in carta
libera:
− ricevuta in originale del versamento di Euro 5,00 (cinque) effettuato sul conto corrente postale n.
122556 intestato al servizio di tesoreria del Comune di Altopascio con causale TASSA DI CONCORSO
PUBBLICO ISTRUTTORE DIRETTIVO CAT. D1;
− la copia fotostatica integrale e leggibile di un documento di riconoscimento dell'interessato in
corso di validità.

11. PROGRAMMA DELLE PROVE D'ESAME


Le prove d'esame consisteranno in due prove scritte ed in una prova orale tendenti ad accertare il possesso
delle competenze richieste per lo svolgimento delle mansioni proprie della posizione da ricoprire.
PROVE SCRITTE:
Consistono in due elaborati distinti:
Primo elaborato: La prova potrà consistere in un tema o in una serie di quesiti a risposta aperta o sintetica,
in riferimento alle seguenti materie:
• Diritto amministrativo.
• Ordinamento degli Enti Locali: ordinamento istituzionale, finanziario e contabile (D.Lgs 18.08.2000
n. 267 “Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali”).
• Disciplina sul procedimento amministrativo (L. 241/1990) con particolare riferimento alle norme in
materia di accesso ai documenti amministrativi
• La documentazione amministrativa (D.P.R. 445/2000)
• Disciplina inerente gli appalti pubblici di lavori e di forniture di beni e servizi (Codice dei contratti
pubblici D.Lgs 163/2006).
• L'attività contrattuale della Pubblica Amministrazione.
• Legislazione in materia di ambiente.
• Legislazione in materia di commercio e pubblici esercizi e sportello unico.
• La disciplina del pubblico impiego, l'ordinamento professionale e pensionistico dei dipendenti degli
Enti locali.
• Legislazione in materia di cultura, turismo, biblioteche ed archivi.
• Legislazione in materia di comunicazione nella pubblica amministrazione.
• L’Amministrazione digitale ( D.Lgs n. 82/2005)
• Tutela della privacy: Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lgs 196/2003 ).

Secondo elaborato: redazione di un atto o provvedimento amministrativo del Comune ivi compresa
l’individuazione di iter procedurali o percorsi operativi sulle suddette materie.

Prova orale:
• Materie delle prove scritte;
• Elementi di diritto costituzionale;
• Elementi di diritto privato;
• Elementi di diritto penale con riferimento ai delitti contro la P.A.
• La responsabilità dei dipendenti pubblici;
• Accertamento di abilità e conoscenze informatiche generali (ambiente Windows, applicativi Office

BANDO D1 2010 Riapertura date.odt 4


automation per l’elaborazione di testi e fogli di calcolo, posta elettronica e navigazione Internet);
• Accertamento della conoscenza della lingua straniera prescelta.

12. PROVA PRESELETTIVA


Qualora se ne ravvisi la necessità, in base al numero delle domande di partecipazione pervenute, le prove scritte
saranno precedute da una prova preselettiva. che consisterà in appositi test bilanciati tra le materie oggetto delle
prove scritte da risolvere in un tempo predeterminato.
A seguito della preselezione saranno invitati alle prove scritte tutti coloro che avranno conseguito il punteggio di
almeno 21/30.
Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre alla formazione della graduatoria finale.
L’eventuale attivazione della preselezione e il diario della stessa verrà pubblicato sul sito Internet del Comune
almeno 15 giorni prima dell’effettuazione della stessa. Tale forma di pubblicazione costituisce notifica a
tutti gli effetti di legge; l'assenza alla preselezione comporterà esclusione dal concorso, qualunque ne
sia la causa.

13. DIARIO E SEDE DELLE PROVE


IL DIARIO E LA SEDE DELLE PROVE D'ESAME SCRITTE E DELL'EVENTUALE PRESELEZIONE
SARA' PUBBLICATO SUL SITO UFFICIALE DEL COMUNE DI ALTOPASCIO:
www.comune.altopascio.lu.it nella sezione “Lavoro e concorsi” A FAR DATA DA lunedì 11 ottobre 2010.

14. PROCEDURE CONCORSUALI


Per sostenere le prove, i candidati dovranno presentarsi muniti di un valido documento di
riconoscimento.
La mancata presentazione dei candidati alla eventuale preselezione ed alle prove d'esame nell'ora e nel luogo
indicato, comporterà l'automatica esclusione degli stessi dal concorso.
Le prove d'esame verranno espletate nel rispetto dell'art. 20 della legge 5 febbraio 1992, n.104 (legge
quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate), pur nella salvaguardia dei
principi fondamentali in tema di non riconoscibilità degli elaborati.

15. VALUTAZIONE DELLE PROVE


Per la valutazione di ciascuna prova, la Commissione esaminatrice dispone di 30 punti per le prove scritte e
30 punti per la prova orale.
Conseguono l'ammissione alla prova orale i candidati che abbiano riportato in ciascuna prova scritta una
votazione di almeno 21/30. La prova orale si intende superata con una votazione di almeno 21/30.

16. FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA FINALE E ASSUNZIONI


Al termine delle prove d'esame la Commissione esaminatrice formulerà una graduatoria di merito secondo
l'ordine decrescente del punteggio complessivo che, per ciascun candidato, verrà determinato dalla
somma della media dei voti riportati nelle prove scritte e del voto conseguito nella prova orale.
Ai fini della formazione della graduatoria definitiva, si terrà conto dei titoli di preferenza a parità di
punteggio ai quali i candidati abbiano diritto in virtù delle norme vigenti.
Il possesso dei titoli deve risultare dalla documentazione presentata dal concorrente ovvero
autocertificati;
La graduatoria definitiva sarà approvata con determinazione del Responsabile del procedimento e verrà
affissa all'Albo Pretorio del comune di Altopascio e pubblicata sul relativo sito internet secondo le modalità
stabilite nel presente bando. Tale forma di pubblicità costituisce notifica ad ogni effetto di legge.
La graduatoria avrà validità triennale dalla data della sua approvazione e potrà essere utilizzata per la
copertura degli ulteriori posti che in tale periodo dovessero rendersi eventualmente disponibili, ad eccezione
dei posti istituiti o trasformati successivamente all’indizione del concorso stesso.
La graduatoria potrà essere utilizzata anche per le assunzioni a tempo determinato.

17. DOCUMENTI PER L'ASSUNZIONE


I vincitori del concorso saranno invitati a dichiarare la propria accettazione o rinuncia al posto messo a
disposizione nel termine indicato dall'Amministrazione. Il rapporto di lavoro con il vincitore sarà costituito e
regolato da un contratto individuale redatto in forma scritta conformemente alle norme previste dal vigente
CCNL.

BANDO D1 2010 Riapertura date.odt 5


La stipulazione del contratto di lavoro e l'inizio del servizio sono comunque subordinati:
• alla verifica del comprovato possesso dei requisiti previsti dal presente bando;
• alla effettiva possibilità di assunzione da parte dell'amministrazione, in rapporto alle disposizioni di
legge riguardanti il personale degli enti locali vigenti al momento della stipulazione stessa;
• alle disponibilità finanziarie.
Il Comune di Altopascio provvederà alla verifica delle dichiarazioni rese nella domanda di
partecipazione nei confronti dei candidato dichiarato vincitore;
Sarà considerato rinunciatario il candidato che non abbia presentato la documentazione di rito e/o non
abbia stipulato il contratto individuale di lavoro nei termini allo stesso concessi dall'Amministrazione.
Il candidato vincitore della selezione dovrà' dichiarare, prima della stipula del contratto individuale e sotto
la propria responsabilità, di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in
nessuna delle situazioni di incompatibilità richiamate art. 53 del D.Lgs. 165/2001.

18. TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO


Ai vincitori del concorso saranno applicate le disposizioni vigenti del D. Lgs. 81/2008 in materia di tutela
della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

19. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI


I dati contenuti nella domanda di partecipazione al concorso e nei documenti consegnati per l’assunzione
saranno trattati nel rispetto della vigente normativa di salvaguardia della riservatezza (D.Lgs 196/2003) e
saranno utilizzati al solo scopo di espletare le procedure concorsuali in oggetto e di adottare ogni atto relativo
o conseguente.

20. PUBBLICAZIONE DEL BANDO


Il presente bando sarà pubblicato per 30 giorni all'Albo Pretorio del Comune di Altopascio, nonché sul
sito Internet del Comune www.comune.altopascio.lu.it

21. NORME DI SALVAGUARDIA


L'assunzione dei vincitori del presente concorso è subordinata alla conclusione con esito negativo delle
procedure di cui agli ex art. 30 e 34 bis del D. Lgs 165/2001.
L’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà, qualora ne ravvisi l’opportunità, di:
1. modificare il presente bando di concorso;
2. prorogare il termine di scadenza del bando di concorso;
3. riaprire tale termine allorché lo stesso sia già scaduto;
4. revocare il concorso stesso ove ricorrano motivi di pubblico interesse o quando ciò sia richiesto
nell’interesse del Comune per giustificati motivi;
5. non utilizzare la presente graduatoria nel caso in cui ricorrano i presupposti per le limitazioni di
assunzioni di personale, a qualsiasi titolo previsti con legge.

22. INFORMAZIONI
Per quanto non espressamente disciplinato dal presente bando, deve farsi riferimento alle norme contenute
nel D.P.R. 487/94 e successive modificazioni ed integrazioni nonché al Regolamento per la disciplina dei
concorsi e delle altre modalità di assunzione, allegato e parte integrante del Regolamento
dell'ordinamento dei servizi e degli uffici del Comune di Altopascio, ed alla normativa vigente in
materia di accesso agli impieghi nelle Pubbliche Amministrazioni.
Ai sensi della Legge 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni, il responsabile del procedimento è la
dott.ssa Paola Pistolesi, Vice Segretario Generale.
Per informazioni sul concorso in oggetto è possibile rivolgersi presso l’Ufficio del Personale del Comune,
telefono 0583 216455.
Il bando ed il facsimile della domanda potranno essere ritirati presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico o
scaricati dal sito Internet www.comune.altopascio.lu.it sezione "Lavoro e concorsi"

IL VICE SEGRETARIO GENERALE

BANDO D1 2010 Riapertura date.odt 6