Sei sulla pagina 1di 51

La Flotta Nomade

SOMMARIO

01. L’ARAZZO 11
2.1. CRONOLOGIA TERRESTRE 13

02. LA FLOTTA NOMADE 27


2.1. BREVE CRONOLOGIA 28
2.1.1. L’ETÀ DELLA SCOPERTA 28
2.1.2. L’IMMOLAZIONE 28
2.1.3. L’APICE 29
2.1.4. IL CROLLO DELL’UNITÀ CENTRALE 31
2.1.5. IL FLAGELLO 31
2.1.6. LO SCISMA 31
2.1.7. L’EVENTO 31
2.1.8. IL NUOVO INIZIO 31

03. LE ARCHE 33
3.1. LIVELLI DEL CORPO COMUNE 35
3.1.1. SOL - UN SOLE ARTIFICIALE 37
3.1.2. LE COLONNE - CONDOMINIO DELL’UMANITÀ 39
3.1.3. I COLLETTORI - GENERATORI DI ENERGIA INFINITA 44
3.1.4. BILANCE DEGLI DÈI - TRASPORTI ECCEZIONALI 44
3.1.5. CUORI SORGENTE - INESAURIBILE FONTE D’ACQUA 46
3.1.6. TIPOLOGIE DI LIVELLI DEL CORPO COMUNE 47
3.1.6.1. LIVELLI URBANI 48
3.1.6.2. LIVELLI EDEN 48
3.1.6.3. LIVELLI DI SICUREZZA 49
3.1.7. MUOVERSI FRA I LIVELLI DEL CORPO COMUNE 51
3.1.7.1. I PORTALI 51
3.1.8. AREE NON CONVENZIONALI 53
3.1.8.1. IL BLOCCO MINERARIO 53
3.1.8.2. IL TRONO 57
01. L’ARAZZO

I
l Creatore vegliava da sempre sul vacuo Vita, divenuta ormai tutt’uno con l’azzurro pia-
Kos. neta, si fece stringere nell’abbraccio di un anti-
co torpore affinché il Sogno acquistasse nuova
Attorno a sé imperava la perfezione che, forza, donando corpo al miracolo dell’Uomo
nella sua massima forma, è l’assenza di tutte le che, in un giorno ormai dimenticato da tutti, si
cose. levò eretto e volse lo sguardo verso gli orizzonti
stellati.
Essendo il Creatore privo di difetti, si concesse
il nome della massima perfezione: Vuoto. Troppo piccola per essere scorta da Vuoto, la
coscienza dell’Uomo continuò a evolvere come
Trascorse un tempo infinito fino a che Vuoto
una piccola fiamma, che da tenue fuoco crebbe
si dimenticò persino di sé, scivolando in un
in fulgido incendio. I millenni morirono, men-
sonno senza fine. Tuttavia una parte remota di
tre gli echi dell’Uomo si fecero sempre più alti:
sé, che scelse il nome di Vita, intuì la sterilità
i conflitti, le guerre, il sangue versato turbava-
dell’immutabile Nulla e prese a sognare.
no il sonno di Vita che soffriva per le immani
I sogni di Vita esplosero in galassie, formando tragedie dell’Uomo, incapace però di porvi ri-
stelle e pianeti. Frammenti onirici che si ad- medio. Ogni suo intervento avrebbe implicato
densarono in vaste nubi sopra il suolo arcigno, il Risveglio e poiché l’Universo non era che un
piovvero in mari d’acido, soffiarono come venti suo timido Sogno, questo avrebbe significato
impetuosi e ribollirono nelle calde profondità la fine di ogni Essenza. Vita, per quanto irre-
della terra. Infine, questa porzione ribelle che quieta, continuava dunque a dormire mentre
anelava l’Essenza in luogo dell’Assenza, fece il l’Uomo soffriva, trovando sempre nuovi e più
più audace dei sogni: l’Uomo. efficienti modi di ferire i propri fratelli.

*** Infine, le tribolazioni di Vita cominciarono a di-


sturbare l’ancestrale sonno di Vuoto.
Il sonno di Vuoto continuava indisturbato,
ignaro di come una piccola bolla di Essenza ***
stesse germogliando negli angoli riposti del-
Vuoto non si destò mai completamente, ma in-
la propria mente. Col passare del tempo,
tuì la mancanza di una parte di sé. Guardandosi
Vita consumò ogni scintilla di sé per
dentro, scoprì il luogo in cui Vita si era ritirata e
rendere fertile un unico pianeta,
dove aveva sognato un piccolo Universo. Vita si
fra gli innumerevoli mondi
era nascosta all’interno del proprio Sogno, tra-
che aveva creato: la
mutandosi in un piccolo pianeta coperto dalle
Terra.
acque.

11
Vuoto fremeva per ricongiungersi a Vita, poi- I Dormienti Eterni, esseri fuori dal tempo e
ché la sua mancanza di completezza ne diminu- dallo spazio, possedevano una comprensione
iva la Perfezione, tuttavia non poteva entrare in totale di ogni accadimento in atto e sembrava-
quell’Universo perché ciò lo avrebbe obbligato no addirittura capaci di manipolare la struttura
a divenire Materia, condizione contraria all’im- dell’Omnigon: un multiverso composto da infi-
mutabile Assenza cui esso anelava. Per questo niti legami, detti Kos, ognuno dei quali ospita-
diede origine ai Ridestatori, entità imperfette, va in sé una manifestazione di Vuoto, nel quale
create con lo scopo di varcare i confini del So- era contenuta una Vita, che avrebbe sognato un
gno e costringere Vita al Risveglio. Universo. Una catena infinita, di infiniti univer-
si sognati.
I Ridestatori raggiunsero il Sogno e ne scruta-
rono le molte Galassie, in cerca della Terra. Ma Grazie all’intervento dei Dormienti Eterni e la
poiché l’Universo immaginato da Vita era di compiacenza degli Ipnocrati votati all’Essenza,
grandezza incommensurabile, trascorsero un si poté mettere in atto la Prigionia, una com-
tempo infinito cercando, indagando, esploran- plessa cascata di iterazioni il cui risultato fu
do con i propri occhi quei meravigliosi mondi. quello di imprigionare ogni singola emanazione
Molti cominciarono a subire la fascinazione di Vuoto presente nell’Omnigon, catturandolo
dell’Essenza, contrapposta alla rigida Assenza all’interno dei Sogni di Vita.
da cui erano stati generati, cosicché, giunti sul-
la Terra, alcuni Ridestatori riuscirono a coglie- Con Vuoto imprigionato, Vita avrebbe potuto
re ciò che di grandioso risplendeva nell’Uomo e dormire un sempiterno sonno, permettendo
ne furono ammaliati. Mentre mettevano in atto all’Essenza di perpetuare se stessa.
il processo che avrebbe condotto Vita fino al
cospetto di Vuoto, alcuni Ridestatori tradirono
Vuoto per abbracciare infine l’ideale dell’Essen-
za; nascevano così gli Ipnocrati, la cui massima
ambizione era quella di cullare il sonno di Vita
affinché il Sogno, in tutte le sue fantastiche for-
me, non venisse meno.

***

I preparativi per il Risveglio di Vita contribui-


rono a sconvolgere ulteriormente il già tormen-
tato mondo degli uomini, che si trovò in breve
sull’orlo di un abisso, invaso da oscuri presagi
e malevoli entità vagabonde. In loro soccorso
giunsero però otto enormi vascelli spaziali, det-
ti Arche, che permisero a una consistente fetta
di Umanità di abbandonare la Terra. Queste
Arche, inviate da entità conosciute come Dor-
mienti Eterni, aprirono le loro porte alle umane
genti e si diressero poi verso una meta scono-
sciuta ai più.

12
2.1. CRONOLOGIA TERRESTRE
2055 tale. Nonostante la mancanza di una rivendica-
zione, Israele reagisce invadendo la Repubblica
La Cina è la prima potenza mondiale. Attra-
Palestinese e minacciando apertamente le na-
verso una serie di accordi internazionali e
zioni limitrofe. Gli Stati Islamici Uniti si appre-
acquisizioni legali, ha assunto la gestione so-
stano a una massiccia ritorsione armata.
cio-economica di gran parte dell’Africa centro-
meridionale, rendendola una zona prospera. In Dopo una decennale sperimentazione sugli
questi territori viene imposta una rigida politi- animali, al CERN di Ginevra si inaugura l’Oce-
ca del figlio unico per la popolazione indigena, ano, uno spazio di coscienza condivisa accessi-
nonché la sterilizzazione quale pena per tutti i bile tramite una neuroprotesi installata nel cer-
reati e per quanti ritenuti socialmente impro- vello, in sostituzione del corpo calloso. Oltre al
duttivi. Lo Stato cinese offre anche un “sussi- potenziamento delle attività cerebrali, la neu-
dio di estinzione” a chi accetta di sottoporsi a roprotesi permette di attingere direttamente a
sterilizzazione volontaria. Al contrario, i molti un vasto repertorio di informazioni nonché alla
cinesi che emigrano verso l’Africa ricevono in- possibilità di “fusione” con altri utenti, detti
centivi a fare più figli. La popolazione terrestre Navigatori.
ammonta a 11,2 miliardi, di cui 3,7 sono cinesi.

Il riscaldamento globale è aumentato al punto


che gran parte dei ghiacci eterni hanno comin- 2059
ciato a sciogliersi. Crescono le tensioni a causa
della rivendicazione territoriale dell’Antartide,
Gli Stati Uniti testano per la prima volta sul
campo le unità meccanizzate Zero nella guerra
nuova terra di conquista.
contro Il Cartello. Le unità Zero sono androi-
Un ordigno nucleare esplode a Tel Aviv, provo- di dotati di una semplice IA e coordinati da un
cando l’inasprimento del conflitto mediorien- computer quantistico, denominato PSX 3-12.

13
La Cina riannette pacificamente la Mongolia Un rigurgito islamico nell’Africa centrale por-
al proprio territorio. Tensioni crescenti con la ta a un’insurrezione su larga scala. Le forze
confinante Russia. d’appoggio cinesi di stanza in Africa sono in-
capaci di contenere la minaccia, si arriva così
Gli Stati Uniti e L’Impero di Russia, forti del alla rivendicazione di uno stato sovrano, chia-
loro predominio militare, prendono possesso mato Mecca. La Cina invia l’esercito regolare
dell’Antartide in via esclusiva e siglano un ac- e nel giro di trenta giorni l’intera popolazione
cordo di mutuo soccorso. Viene scoperta una di Mecca viene sterminata. L’informazione è
riserva immensa di petrolio sotto le terre an- fortemente censurata e mancano dichiarazioni
tartiche. ufficiali, ma fonti attendibili parlano di campi
di concentramento dove si sta perpetrando un
L’innesto di neuroprotesi diventa un inter-
sistematico genocidio della popolazione afri-
vento di routine. Molti sostenitori del transu-
cana, indipendentemente dal credo religioso.
manesimo si sottopongono con entusiasmo
Gli Stati Islamici Uniti ingaggiano una serie di
all’operazione, che consente di accedere a una
scontri con i due fronti cinesi, quello asiatico e
serie di servizi di controllo remoto dei disposi-
quello africano.
tivi elettronici e l’accesso a hot spot cognitivi,
presenti nelle maggiori città. L’Oceano rimane Il programma Oceano esce dai laboratori e vie-
però a esclusiva disposizione dei laboratori più ne potenziato per servire la comunità mondiale
avanzati. di tutti i possessori di neuroprotesi. Dato l’in-
gente costo di un impianto, l’Oceano si diffon-
de principalmente presso le nazioni più ricche,
2063 ossia i paesi occidentali, specie quelli europei,
e la Cina.
Kim Sol-Ju, prima donna alla presidenza della
Corea del Nord, ha quindici anni quando ordina
gli attentati nucleari che radono al suolo Mec-
ca, Vaticano e Gerusalemme. 2070
Disordini, embarghi e infine la guerra su va-
Gli Stati Islamici Uniti utilizzano l’attacco nor-
sta scala. Stati Uniti e Russia, col pretesto di
dcoreano come scusa per invadere i paesi arabi
dar man forte alla Cina, trasformano il Medio
detentori delle maggiori riserve petrolifere e
Oriente in un vasto deserto nucleare in modo
prepararsi all’Ultima Jihad.
da poter imporre il proprio predominio energe-
L’intera armata meccanizzata Zero, formata tico sul mondo, grazie alle grandi riserve petro-
ora da 100.000 unità, invade la Corea del Nord lifere dell’Antartide.
con il benestare delle Nazioni Unite. A causa di
L’Europa si schiera apertamente contro USA
un guasto nell’IA PSX 3-12, di natura non me-
e Russia, ma non appoggia la Cina preferendo
glio precisata, gli Zero eliminano l’intera po-
chiudere le frontiere e badando solo alla gestio-
polazione nordcoreana. 32 milioni di morti in
ne della politica interna. L’ONU viene ufficial-
meno di 12 ore.
mente sciolto. Il patto NATO sopravvive, ma
La Cina è in aperto conflitto con la coalizione USA e Russia vengono esclusi.
Russo-Americana per quanto riguarda la que-
stione Antartica.

14
L’Islanda viene comprata da Israele e ribattezzata Gan Eden.
Gran parte della popolazione di Israele si trasferisce lì, per sfug-
gire ai venti radioattivi.

Progressivo isolazionismo dei continenti, i residenti stranieri


vengono espatriati con la forza da gran parte delle nazioni. In
questo frangente molti costruiscono notevoli imperi finanziari,
accaparrandosi a poco prezzo gli averi di chi viene cacciato.

2078
Apparizione in tutto il mondo di misteriose entità. Sembrano
semplici osservatori mossi da scopi insondabili e dotati di po-
teri soprannaturali che permettono loro di resistere ai tentati-
vi di cattura da parte dei governi. In nessun caso attaccano gli
uomini, per quanto appaiano incuriositi da essi e dalle cose da
loro create, che osservano per interminabili ore. Il loro aspetto
è vagamente umanoide, anche se non possiedono organi senso-
riali o riproduttivi. I loro corpi nudi sono ricoperti da placche
dalle forme ardite, che ricordano il marmo bianco per colore e
consistenza. Non sembrano composti da materia organica così
come non sembrano frutto di un’evoluzione naturale, ricordan-
do piuttosto il soggetto di un dipinto surreale. Molti li chiamano
“Angeli”.

Crisi spirituale e sociale del mondo. Riunificazione dei popoli


per far fronte agli inaspettati eventi soprannaturali. Distensione
politica. Molti credono che gli Angeli siano un monito di Dio alla
follia umana.

L’Oceano conta due miliardi di utenti connessi in tutto il mon-


do. Neuroprotesi di nuova concezione ampliano le possibilità
dei Navigatori. La stabilità politica permette all’Oceano di dif-
fondersi anche presso le nazioni meno abbienti, per quanto i
profili d’accesso dei dispositivi economici forniscano opzioni
limitate.

15
2080 2083
Dalle profondità della terra emergono 108 Tor- Formazione dell’SDF – Spirtual Defense Front
ri di origine ignota. I geologi di tutto il mon- – un’organizzazione escatologica che ammoni-
do assicurano che, fino al momento della loro sce circa l’arrivo di un nuovo ordine mondiale
comparsa, non erano presenti nel sottosuolo: si e incoraggia uno stile di vita alternativo, che
sono letteralmente materializzate dal nulla. Le inneggia alla rinuncia di molti diritti acquisiti.
Torri che affiorano in corrispondenza di grandi Potenti personaggi dal passato discutibile ven-
centri abitati provocano danni gravissimi, con gono associati all’SDF. L’organizzazione opera
ingenti perdite in termini di vite umane. Ogni esclusivamente in Europa ed è in buona parte
Torre appare leggermente diversa dalle altre, composta da ferventi sostenitori del Transu-
ma tutte hanno un’altezza di circa un chilome- manesimo.
tro, e la loro distribuzione appare uniforme sul-
la superficie del globo. Le Torri si dimostrano La stabilità mondiale rientra nella norma.
inespugnabili a causa del campo di forza che le L’ONU viene ricostituito e si cerca di mediare
circonda. Non si registra alcuna presenza, né politicamente per appianare divergenze e di-
attività, al loro interno. menticare i torti subiti. L’Olocausto Africano
e la nuclearizzazione del Medio Oriente, ven-
PSX 3-12, il programma di supervisione delle gono ignorate per il reciproco vantaggio delle
unità Zero, annuncia attraverso l’Oceano l’ac- due parti in causa e per non alimentare nuove
quisizione dell’autocoscienza e si presenta con tensioni.
il nuovo nome di Iblis. Dichiara che presto i
suoi figli, le unità Zero, saranno persone come Apparizione di giganteschi fantasmi, detti
le altre, migliori delle altre. Nonostante il con- Wraith. Si tratta di enormi masse di energia
trollo assoluto su gran parte delle truppe mili- informe, che vengono avvistate solo in luoghi
tari USA, Iblis non avanza pretese né formula remoti. Sono sostanzialmente immobili e inof-
minacce. Il governo americano si scopre inca- fensivi.
pace di disattivare il programma. Attraverso la
fusione empatica permessa dall’Oceano, Iblis
certifica la mancanza di intenzioni ostili, ben- 2086
ché la scelta del proprio nome non faccia pre-
sagire nulla di buono: nella tradizione islamica, I Ghost iniziano a farsi più audaci. Frequenta-
Iblis è l’angelo che rifiutò l’ordine di Allah di no le città più affollate ma non interagiscono.
inginocchiarsi al cospetto dell’uomo. La popolazione è divisa: molti sono spaventati,
altri sembrano leggere in quelle presenze una
Apparizione di entità evanescenti e innocue manifestazione dell’amore divino che ricon-
nel mondo, dette Ghost. Molti sembrano essere giunge i morti ai propri cari.
sicuri si tratti degli spiriti dei defunti. In gene-
re, questi fantasmi rifuggono i luoghi affollati L’SDF diventa una formazione politica e sale al
e comunque non interagiscono in alcun modo potere in alcuni paesi dell’Est Europa.
con i viventi o con l’ambiente che li circonda.
USA e Russia stanno mettendo in ginocchio il
resto del mondo grazie al loro predominio ener-
getico. L’Europa corre ai ripari, estendendo il
programma nucleare in maniera esponenziale.

16
L’apparizione dei Wraith si moltiplica, alcuni dei grandi Wraith, in avvicinamento a una delle
coprono aree di diversi chilometri quadrati. Torri del centro Europa. Il Wraith, battezzato
Inoltre, cominciano ad assumere una proto-for- Inferno, risponde violentemente agli attacchi,
ma e muoversi molto lentamente. Alcuni Ghost radendo al suolo intere regioni della Polonia.
umani si dimostrano capaci di comunicare at- Grazie a bombe termobariche, il Wraith viene
traverso l’Oceano, tramite fusione. A parte la abbattuto. Il suo corpo si disperde in pozze ec-
condivisione delle emozioni, i Ghost non sem- toplasmiche inerti.
brano in grado di esprimere pensieri complessi
o di senso compiuto. I Ghost, ormai in gran parte ostili, sembrano
essere presenti laddove si concentra maggior-
mente la popolazione umana. Molte città ven-
gono abbandonate in favore di piccole comuni-
2087 tà rurali. Qualcuno riferisce di Ghost in grado
Primi episodi di ”infestazione”. Alcuni fantasmi di interagire con il mondo fisico. Lo studio di
reagiscono bruscamente alla presenza umana. queste entità porta a una catalogazione che li
raggruppa per dimensioni, tipologia e forma. Il
Nascita e diffusione di associazioni per la salva-
termine comune che indica una qualsiasi mani-
guardia dei Ghost.
festazione trascendente è Phantasm.
L’SDF estende il proprio potere su tutta l’Euro-
Inizio degli studi per l’SDF della sostanza ec-
pa. Il loro modus operandi acquista sempre più
toplasmica, che prende il nome di Aletheia. Le
i contorni di una dittatura, ma la gente conti-
analisi portano a definire quella sostanza eso-
nua ad aderire spontaneamente alla causa, pro-
tica come “materia trascendente”, poiché non
babilmente grazie alle ottime condizioni di vita
risponde in modo coerente a leggi fisiche note.
che l’SDF ha implementato in alcuni Paesi, at-
traverso un uso spregiudicato delle tecnologie
e l’accantonamento di ogni freno etico. Ogni
abitante del continente è parte dell’Oceano, 2090
sebbene i diversi profili d’accesso finiscano con Casualmente, si scopre che le onde Theta emes-
il creare una netta suddivisione in caste sociali. se da un cervello umano nella sua fase REM, se
amplificate, sono in grado di infastidire i Ghost.
I Wraith cominciano a muoversi molto lenta- Di lì a poco, inizia la produzione industriale di
mente in direzione delle 108 Torri. I Ghost ini- generatori Theta.
ziano a diventare un problema sociale, benché
incapaci di causare danni concreti in quanto in- Kherberos è il primo Wraith a raggiungere una
corporei. Tuttavia la loro semplice presenza, le delle 108 torri, situata in Groenlandia. Il Wrai-
loro urla e pianti sono causa di grande disagio. th si è insinuato nelle aperture della Torre ed
Si intensificano gli studi per il contenimento e è scomparso dentro di essa. Dopo alcune ore,
la repulsione delle manifestazioni soprannatu- è stata registrata una radiazione con frequenza
rali. superiore a 300 EHz e pertanto appartenente
alla classe dei raggi gamma. L’emissione, per
quanto ridotta, presenta rischi per la popola-
zione umana e per l’ambiente. La radiazione è
2089
diretta nello spazio profondo.
L’SDF lancia una prima offensiva contro uno

17
Qualcuno asserisce di aver comunicato con gli nata la schiavitù, usata però come mezzo per
Angeli. Sono solo voci a cui nessuno è disposto garantire agli indigenti un minimo tenore di
a credere. Per ora, essi continuano la loro mi- vita. Molti privati cittadini sono felici di perde-
steriosa occupazione di osservatori passivi. re la propria libertà in cambio di un pasto caldo
e di un tetto sicuro. Gli schiavi vengono tutti
sterilizzati affinché il loro scadente patrimonio
genetico non sia tramandato.
2095
Gli astronomi individuano un corpo non iden- L’oggetto cosmico avvistato nel 2095, si rivela
tificato che procede a gran velocità in direzione essere un gigantesco vascello spaziale di origi-
della Terra. ne sconosciuta. L’astronave, che si schianta in
Siberia, mostra un aspetto simile a quello delle
Un complesso nucleare, sito in Italia, collassa e 108 Torri. Immediata l’allerta militare russa. La
diffonde una nube radioattiva in tutto il sud Eu- nave non pare aver subìto danni ingenti e sem-
ropa. Centinaia di milioni i morti. Nel mentre, bra priva di qualsiasi equipaggio, ma la nube
gli studi dell’SDF sull’Aletheia, il materiale resi- di pulviscolo sollevata durante l’atterraggio
duo del Wraith Inferno, iniziano a concentrarsi oscura i cieli del mondo per mesi, riducendo la
sulla sperimentazione umana. temperatura globale. USA e Cina minacciano ri-
torsioni se la Russia non dovesse condividere le
Altre Torri vengono progressivamente occupa- scoperte sulla tecnologia aliena. La coalizione
te da Wraith e nuove radiazioni vengono emes- USA-Russia è sul punto di sciogliersi.
se. L’irraggiamento gamma nell’atmosfera è
fonte di gravi anomalie climatiche, in compen-
so gli scienziati iniziano a intuire la presenza di
una specifica modulazione d’onda all’interno di 2212
quei segnali: le Torri stanno mandando un mes- La sperimentazione con l’Aletheia, operata
saggio diretto verso lo spazio profondo. dall’SDF su soggetti umani, inizia a dare i primi
frutti ma alcuni dati riguardanti il cosiddetto
Iblis, il supercomputer senziente, comunica at- “Protocollo Aurora” vengono sottratti dai labo-
traverso tutti i dispositivi elettronici del mon- ratori e diffusi all’interno dell’Oceano. L’SDF,
do di sapere cosa sono gli Angeli e quale sia il per non rischiare ulteriori fughe di notizie, li-
loro scopo. Si rifiuta di fornire ulteriori infor- mita fortemente l’accesso all’Oceano, il cui uso
mazioni, lasciando però intendere che il loro improprio viene punito con la pena capitale.
intervento sarà indispensabile per risvegliare le
unità Zero dal sonno della coscienza. Scoppia una guerra di confine fra Cina e Russia.
Gli USA mandano un contingente Zero per soc-
correre l’alleato Russo in cambio della possibi-
lità di studiare la nave aliena. La Cina si allea
2108
con il Giappone, che dirige un attacco nucleare
Il continente europeo è ormai dominio incon- sul suolo americano.
trastato dell’SDF, al punto che il nome “Eu-
ropa” cade in disuso, in favore dell’acronimo. L’SDF vara il programma di “Normalizzazione
Approfittando della drammatica situazione del Cittadino” teso al raggiungimento di un
socio-economica, l’SDF impone un regime an- tratto estetico dominante, “affinché l’anima co-
tidemocratico sulla popolazione. Viene ripristi- munitaria si elevi al di sopra del corpo indivi-

18
duale”. Lo scopo è quello di ridurre al minimo ne impedito l’ingresso alla gente comune, che
le differenze all’interno della società, nella spe- deve quindi patire i successivi bombardamenti
ranza che questo renda più immediato il rag- cinesi.
giungimento del miglioramento della specie.
Nel concreto, la Normalizzazione viene attuata L’SDF propone un accordo alla Cina ed entra
attraverso la chirurgia plastica e la manipolazio- ufficialmente in guerra come sua alleata. Per la
ne genetica, nel tentativo di uniformare quanto prima volta si rivelano al mondo le Truppe Eos,
più possibile i tratti somatici delle persone. forze speciali in grado di controllare i Ghost. I
fantasmi posseduti dagli Eos mostrano capaci-
tà straordinarie, benché spesso servono più uo-
mini per gestirne anche uno soltanto.
2118
La marina americana e russa lanciano un vasto La guerra fra la coalizione USA/Impero di Rus-
attacco nucleare congiunto verso l’arcipelago sia e quella CINA/SDF, viene combattuta sia
nipponico. Il governo giapponese cade, il Paese con armi convenzionali sia con i Phantasm. Il
è allo sbando e si trasforma nel giro di pochi punto di svolta è l’evocazione di Aquarius, un
anni in un formidabile punto strategico per av- Wraith marino che viene controllato da circa
vicinare i contingenti americani al suolo cinese, 10.000 Eos, suddivisi su quattro portaerei. Iblis
preso ormai tra due fuochi. disobbedisce per la prima volta agli ordini im-
partiti dai generali americani e ordina alle Uni-
L’attività dei Phantasm si fa sempre più irre- tà Zero di ritirarsi. Aquarius annienta da solo
quieta. I Ghost sono diventati una minaccia l’intero contingente umano americano di stan-
concreta per le persone, riuscendo ora a intera- za in Giappone. Nel mentre, altri 15.000 Eos
gire con la materia. Più di metà delle 108 Torri stanno muovendo verso Mosca con il Wraith
sono state raggiunte da un Wraith e appaiono Rhadamanthys, recuperato sui Carpazi.
“attivate”.

Otto grandi oggetti non identificati appaiono


in corrispondenza di Giove. Non se ne cono- 2123
sce la provenienza né la natura. Diversi Paesi L’imperversare della guerra e le condizioni
lanciano sonde spaziali per condurre analisi più estreme, spingono il popolo russo a ribellarsi
approfondite. contro la Famiglia Reale. Non senza spargimen-
to di sangue, il popolo entra in possesso della
nave che sembra essere l’unico posto sicuro
della regione. Dopo alcuni mesi di guerriglia
2120
all’interno, il governo cede le redini del coman-
Un massiccio attacco cinese, condotto con mis-
do ai rappresentanti del popolo. Su una delle
sili a lungo raggio, viene rivolto verso la nave
pareti dell’astronave appare un’enorme scritta
aliena atterrata in Siberia. Il sistema di difesa
verniciata di rosso: “ ” la cui pronun-
della nave è però ancora attivo e neutralizza
cia russa è Nadezhda, ovvero “Speranza”. L’Im-
la minaccia. La Famiglia Reale dell’Impero di
pero Russo è formalmente dissolto, rimangono
Russia si trasferisce all’interno della nave, così
solo cittadini spaventati e una parvenza di rudi-
come tutti i quadri e le famiglie più agiate del-
mentale democrazia.
la nazione. La nave aliena sembra poter acco-
gliere un numero enorme di persone, ma vie-

19
L’avanzata dell’SDF è inarrestabile. Le ultime
sacche di resistenza dell’esercito russo vengo-
no schiacciate senza il minimo sforzo da Aqua-
rius. La popolazione della Nadezhda cerca di
parlamentare con una delegazione dell’SDF,
che però non intende negoziare.

Giunti in prossimità della nave, Aquarius e


Rhadamanthys sono i primi due Wraith a in-
contrarsi a distanza ravvicinata. Le due entità
reagiscono una alla presenza dell’altra, scate-
nando una risonanza psichica che travolge tutti
gli umani nel raggio di chilometri. Quasi tutti
i 25.000 Eos impegnati nello scontro entrano
in uno stato catatonico istantaneo, quanti in-
vece ne sono usciti indenni sembrano aver raf-
finato di molto le proprie capacità di dominio
sui Phantasm. A questi individui, viene dato il
nome di Aeon.

Negli Stati Uniti viene varato un programma di


ricerca, nome in codice Morningstar, per repli-
care il controllo che l’SDF sembra esercitare sui
Wraith. La sperimentazione umana, però, con-
duce invariabilmente a tragici fallimenti.

La sonda cinese “Tiānmén” è la prima a rag-


giungere Giove e a trasmettere immagini degli
otto corpi che gravitano nella sua orbita. Si trat-
ta di immensi artefatti rocciosi, sui quali è scol-
pito un grande volto dalle sembianze umanoidi.
Gli oggetti, impermeabili a ogni scansione della
sonda e del tutto inerti, vengono battezzati dal
governo cinese “Baxian”, secondo l’antica leg-
genda degli Otto Immortali Celati. Il termine
Baxian diventa quello d’uso comune per riferir-
si a questi oggetti.

2125
I Ghost iniziano ad acquisire un sempre più
alto grado di interazione, anche se non tutti ap-
paiono ostili. I sistemi di repulsione attraver-

20
so le onde Theta, posizionati attorno alle città,
funzionano ma sono molto dispendiosi in ter-
mini energetici. Nel frattempo inizia a diffon- 2126
dersi una droga chiamata Shiver, sintetizzata a All’interno della Nadezhda convivono i super-
partire dall’Aletheia, ovvero il materiale di cui stiti russi, un contingente di ricercatori cinese
sono composti i Wraith. Shiver, che in inglese e uno dell’SDF, coadiuvati da un esercito ben
significa “tremore”, provoca spasmi nervosi, preparato. L’apparente inaccessibilità delle tec-
crea forte dipendenza e induce la mente in un nologie aliene, suggerisce alle parti in causa di
profondo stato onirico, ricolmo di visioni psi- mantenere una convivenza pacifica in attesa di
chedeliche. L’emissione di onde Theta, sotto risultati concreti. Gli enormi spazi all’interno
l’influsso di questa sostanza, è molto alto. Non della nave diventano quartieri e città, che ini-
se ne conoscono gli effetti sul lungo periodo, ziano a costituire un vero e proprio micromon-
ma ciò nonostante si consolida la pratica di uti- do.
lizzare i Tremanti, ovvero quanti sono dipen-
denti da Shiver, come scacciafantasmi a buon Iblis comunica al mondo di avere avuto accesso
mercato. alla mente di coloro che definisce “Ridestato-
ri”, ovvero le entità un tempo note come An-
Appaiono Phantasm di livello superiore ai geli. L’IA mantiene il massimo riserbo sulle in-
Ghost, benché non assimilabili alla categoria formazioni ottenute, ma il risultato immediato
Wraith, detti Spectre. Si tratta di entità estre- è un deciso balzo in avanti nel programma di
mamente pericolose e dotate di grandi poteri. controllo Morningstar che, per la prima volta,
riesce a effettuare una possessione su un Phan-
Si raggiunge un accordo fra gli abitanti della
tasm. Diversamente dall’approccio “mistico”
Nadezhda e i governi di Cina e SDF. I primi per-
dell’SDF, Morningstar utilizza le Unità Zero
metteranno l’accesso alle tecnologie della nave,
infuse di piccolissime quantità di Aletheia, in
fornendo anche manodopera a basso costo, i
modo da permettere la sincronizzazione dei
secondi riforniranno di viveri la popolazione
segnali Iblis/Phantasm. La portata della pos-
residente.
sessione attraverso gli Zero, è minore rispetto
Viene istituito il Programma di Riproduzione a quella delle Truppe Eos e funziona solo sui
Controllata, affinché il patrimonio genetico Ghost, che però rispondono in maniera molto
degli Aeon sia preservato e moltiplicato. Seb- più fedele ai comandi rispetto alle possessioni
bene in apparente contrasto con il Programma umane.
di Normalizzazione del Cittadino, queste ricer-
che volgono a creare una sorta di “primi fra i
Dopo anni di sperimentazione, delle 25.000
Unità Eos cadute in coma dopo la battaglia di
primi”, condottieri illuminati per un popolo già
Nadezhda, solo 8.423 uomini e donne soprav-
artificialmente superiore. Nel mentre, si appro-
vivono alle sperimentazioni, benché siano tut-
fondiscono le analisi sugli Eos entrati in coma
tora incoscienti. I loro corpi stanno iniziando
dopo la battaglia di Nadezhda. Visto il nume-
a subire dei mutamenti fisiologici inaspettati e
ro spropositato di esemplari a disposizione, la
raccapriccianti, con piaghe che si aprono sulle
sperimentazione si fa molto audace.
carni e dalle quali fuoriesce sangue in quantità
eccedente a quella contenuta di norma in un
corpo umano. Gli studi indicano, inoltre, una

21
sincronia perfetta delle onde Theta: è evidente 2132
che tutti i soggetti stanno sognando la mede-
Un contingente Aeon dell’SDF e l’esercito ci-
sima cosa. Gli studiosi si riferiscono a queste
nese invadono l’Antartide per impossessarsi
persone come “Non-Vivi”.
degli indispensabili giacimenti petroliferi, com-
pletamente in mano agli USA dopo il tracollo
dell’Impero di Russia. Le armate Zero, inviate
2129 da Iblis, riescono a contenere l’attacco.

Vista l’impossibilità da parte del governo ame- Gli 8.423 Non-Vivi, senza motivo apparente, si
ricano di utilizzare le Unità Zero senza l’appog- risvegliano all’unisono. Dopo un primo perio-
gio di Iblis, viene istituita la Divisione Mecca- do di sostanziale ebetismo, iniziano a mostra-
nizzata Armor, dotata di corazze potenziate che re un’indole tormentata e deviante. Il tempo
i piloti umani indossano e manovrano attraver- che hanno trascorso dopo lo shock psichico li
so legami sinaptici profondi. ha profondamente cambiati, fisicamente e psi-
cologicamente. Nutrono grande diffidenza nei
Gli Aeon, superstiti delle Truppe Eos, iniziano confronti degli umani ma sono ancora più re-
a manifestare poteri sempre più strabilianti.
frattari alla presenza dei propri simili.
L’eccitazione del popolo riguardo questi prodi-
gi evolutivi è enorme e suscita una concreta ve- Dopo tre anni dalla missione Talos e la con-
nerazione nei loro confronti, al punto che molti seguente interruzione di trasmissioni da parte
di loro raggiungono gli alti seggi del potere in delle sonde, gli otto Baxian iniziano a muoversi
capo all’SDF. A questo punto, il programma di in direzione della Terra a velocità costante. Il
Normalizzazione è pressoché ultimato: tutti gli loro ingresso nell’orbita terrestre è previsto per
europei appaiono molto simili gli uni agli altri. l’estate del 2142.

Nonostante l’evidente incapacità di ottene- Per la prima volta, si osserva un attacco Phan-
re risultati rilevanti dalla tecnologia aliena da tasm coordinato. Dove solitamente le infesta-
parte della coalizione SDF/Cina, gli USA stanno zioni erano di natura solitaria e casuale, questa
cercando di preparare un nuovo fronte di bat- volta uno Spectre sembra fornire ordini diretti
taglia per prevenire che le armi aliene possano a una decina di Ghost, che uniscono i propri
essere utilizzate contro di loro. Iblis non inter- sforzi per assalire un accampamento umano.
viene nelle decisioni del governo, ma fa sapere
che le Unità Zero non parteciperanno.

La missione spaziale “Talos”, inviata dall’SDF 2134


undici anni prima, raggiunge anch’essa l’orbi-
Iblis inizia a occupare l’intera potenza di cal-
ta di Giove. Diversamente dalla sonda cinese
colo disponibile negli USA e in tutti i Paesi
Tiānmén e di altre sonde inviate nel corso de-
connessi alla rete informatica. Ogni supercom-
gli anni, Talos contiene un equipaggio umano.
puter militare, computer domestico e personal
Le comunicazioni della Talos e di tutte le altre
device viene messo al servizio di un qualche
sonde, cessano non appena un membro dell’e-
calcolo misterioso. Iblis si rifiuta di dare spie-
quipaggio posa piede sull’involucro esterno di
gazioni al governo americano. Il sistema nazio-
uno degli otto Baxian. La loro sorte è ignota,
nale è al collasso.
benché se ne celebrino ufficialmente i funerali.

22
I Non-Vivi, dimostrando la capacità di saper Iblis chiede un incontro diplomatico con i rap-
possedere tanto i Ghost quanto gli umani, fug- presentanti di SDF e Cina. Sembra voglia condi-
gono dalla struttura di contenimento che li im- videre importanti informazioni sulla tecnologia
prigiona. I soggetti attuano azioni coordinate aliena della Nadezhda. SDF e Cina accettano,
durante la fuga, ma appena fuori dall’impianto mentre il governo USA, incapace di controllare
di detenzione ognuno cerca di mettere quanta Iblis, trema al solo pensiero di ciò che sta per
più distanza possibile fra sé e i propri simili. accadere.

Viene istituito lo Zenith, un organismo politico Gli USA pianificano un vasto assalto nell’en-
con il compito di guidare l’SDF. Ogni suo mem- troterra russo utilizzando i nuovi modelli Ar-
bro deve necessariamente essere un Aeon, poi- mor, sganciati da bombardieri B-3. Iblis abbatte
ché essi sono ritenuti dal popolo il pinnacolo i bombardieri in volo grazie all’intervento di
dell’evoluzione umana. Aryen, un Wraith volante evocato e controlla-
to da Iblis stesso. All’interno dei confini ame-
Gli otto Baxian attraversano la cintura di aste- ricani, l’IA sta stringendo le maglie del proprio
roidi fra Giove e Marte. Le collisioni non sem- potere attorno al governo e alla popolazione
brano fermarne la corsa, tuttavia molti dei cor- grazie all’alto livello di tecnologia presente nel
puscoli sfuggono all’equilibrio gravitazionale Paese. Il presidente degli Stati Uniti cede for-
che li mantiene stabili in quella regione. Si pre- malmente il potere a Iblis, che annuncia la na-
vedono piogge meteoritiche sulla Terra nell’an- scita del “Governo della Ragione”.
no 2146. Le dimensioni degli asteroidi non sono
tali da minacciare l’umanità di estinzione, ma si Gli accordi fra Iblis e la coalizione SDF/Cina
iniziano ad approntare piani per resistere agli portano all’invio di Unità Zero di seconda ge-
impatti. Molte nazioni avviano la costruzione nerazione all’interno della Nadezhda. Questi
di città-fortezze sotterranee. nuovi modelli, noti come Zero II, mostrano un
evidente distacco emotivo ma sono capaci di
Vengono sviluppate le cosiddette Armi Theta, interazioni sociali ad alto livello. Le loro capa-
dispositivi capaci di perturbare la materia tra- cità cognitive sono straordinarie.
scendente di cui sono composti i Phantasm.
Pur non distruggendoli in maniera definitiva, le Strane voci circolano a proposito dei Ridesta-
armi Theta si dimostrano di grande utilità. tori che non sono fuggiti all’interno delle Torri.
Si definiscono come “Ipnocrati” e asserirebbe-
ro di essere amici degli umani.

2136
Dopo più di due anni, Iblis termina l’uso del
2138
calcolo distribuito.
Iblis profetizza che il 2 Agosto 2142 la Nadezh-
I Ridestatori, che fino ad allora avevano cammi- da si alzerà in volo autonomo, abbandonando
nato per le strade come esseri superiori, sem- per sempre il pianeta. l’IA non offre informa-
brano essere tornati a far parte del nostro piano zioni sulla destinazione o lo scopo del viaggio,
d’esistenza: possono essere toccati e anche uc- ma assicura che molti Zero II si imbarcheranno
cisi. La maggior parte di essi cerca di rifugiarsi per aiutare i viaggiatori a domare la tecnologia
all’interno delle Torri, ancora inespugnabili, ma della nave. La popolazione residente, prevalen-
altri sembrano preferire nascondersi altrove.

23
temente russa, concorda nel voler continuare la una corrente di pensiero che appoggia il domi-
propria vita all’interno della nave. Per quanto il nio delle macchina sugli uomini. Tuttavia, ban-
futuro appaia incerto, le condizioni sulla Terra de armate di rivoltosi insorgono verso le fabbri-
sono tali da non offrire una migliore prospet- che che assemblano le macchine, reclamando il
tiva. dominio della carne sul metallo. La repressione
è crudele e senza appello.
Studiosi di tutto il mondo prevedono che il
decollo comporterà il sollevamento di pulvi- Delle 108 Torri emerse dal terreno, 101 sono già
scolo nell’atmosfera, cosa che provocherà un state raggiunte da un Wraith e attivate. Un team
secondo oscuramento dei cieli, con conseguen- di ricercatori dell’SDF stima che l’attivazione di
ze drammatiche per la vita sulla Terra. Molti tutte le torri dovrebbe avvenire il 3 Dicembre
Paesi esigono di poter salire a bordo della Na- 2149. Cosa succederà poi, è ignoto.
dezhda. Le richieste di partecipazione al viag-
gio vengono accettate solo previa fornitura di
risorse, affinché la Nadezhda possa affrontare
2141
il proprio misterioso viaggio. In base agli aiu-
ti offerti, ogni Paese ottiene quote di imbarco. Lo Zenith dell’SDF richiede un’udienza con
Alcuni di questi inviano solo i ricchi e i potenti, Iblis, nella speranza di avere maggiori informa-
altri preferiscono scegliere menti dotte o arti- zioni circa i prossimi eventi che coinvolgeran-
giani capaci, altri ancora indicono la cosiddetta no la Terra. L’udienza viene concessa. A seguito
Lotteria della Vita, lasciando al fato il compito del colloquio, l’SDF assicura la massima col-
di decidere. laborazione nella preparazione della partenza
della Nadezhda. Si concorda inoltre che tutti gli
Il Governo della Ragione istituito da Iblis sta Aeon, esclusi quelli appartenenti allo Zenith, si
portando a condizioni di vita migliori di quanto imbarcheranno sulla nave.
non si avessero in precedenza, al punto che vie-
ne fondato il Movimento Umano della Ragione, Sul finire dell’anno, una parte rilevante della

24
popolazione si è trasferita in città sotterranee, 2146
costruite per resistere alla pioggia meteoritica
Sulla Terra iniziano le tempeste meteoriche
del 2146. Le specifiche di costruzione preve-
provocate dalla perturbazione della cintura di
dono anche di prevenire la manifestazione di
asteroidi da parte delle Arche. Quanti non si
Phantasm, grazie a dispositivi Theta di ultima
sono trasferiti in colonie sotterranee fortifica-
generazione.
te, sono messi a dura prova. Muoiono centinaia
di milioni di persone.

2142 2148

Gli otto Baxian raggiungono l’orbita terrestre e Il trasbordo di tutti i viveri, le tecnologie e i
si dispongono a raggiera attorno alla Luna. Dal- passeggeri delle scialuppe Nadezhda terminano
la Terra si possono intravedere le loro sagome dopo svariati mesi, anche se non tutti abban-
lucenti, irradiate dalla luce solare. A causa della donano i propri quartieri, scettici circa le reali
rilevante massa aggiunta dai Baxian al corpo lu- intenzioni degli Zero II. Il 4 Marzo, i portello-
nare, sulla Terra si registra un’insolita attività ni delle Arche si chiudono definitivamente e le
sismica dovuta alla nuova forza di gravità del scialuppe si sganciano, precipitando verso la
satellite. Il livello del mare si innalza, sommer- Luna.
gendo molte città costiere, mentre grandi tsu-
I Baxian si allontanano dall’orbita lunare a ve-
nami causano milioni di morti in tutto il mon-
locità sostenuta, sprofondando nello spazio co-
do.
smico, lontane dal Sistema Solare.
Il 2 Agosto, la Nadezhda si alza in volo. A bordo Dai cieli terrestri scompaiono per sempre le sa-
ci sono 1,3 miliardi di persone, in prevalenza di
gome lucenti degli otto vascelli.
origine cinese, russa ed europea ma con rappre-
sentanze di quasi tutte le nazioni del pianeta.
Le operazioni vengono gestite dagli Zero II, che
si dimostrano estremamente efficienti e capa- 2149
ci di utilizzare molte delle tecnologie presenti
Il Wraith Luciferon raggiunge l’ultima Torre e
sulla nave. Una volta fuori dall’atmosfera terre-
la attiva.
stre, la Nadezhda si scompone in innumerevoli
vascelli, contenenti ognuno milioni di abitanti. Le 108 Torri brillano di una luce azzurra che si
Ogni singolo componente disgiunto, sembra diffonde in ogni direzione.
comunque in grado di manovrare nello spazio
in maniera autonoma. Le scialuppe si avvici- Dopo 55 minuti dall’attivazione dell’ultima
nano con il loro carico di vite a varie zone dei Torre, la Terra svanisce dal suo spazio orbitale.
Baxian, permettendo il trasbordo dei popoli al
loro interno. Gli Zero II rivelano che i Baxian
sono in realtà delle Arche, predisposte per la
salvezza del genere umano.

25
26
02. LA FLOTTA
NOMADE

D Nei corso dei millenni, gli Zero II, sostanzial-


opo aver raccolto circa un miliardo di
terresti e aver abbandonato l’orbita, mente immortali, hanno modellato una società
le otto Arche si uniscono in formazio- ispirata e forte ma, come spesso la storia inse-
ne, dando vita alla Flotta Nomade e iniziando il gna, l’Età dell’Oro è presto destinata al declino.
proprio viaggio nelle profondità dell’universo. Gli Zero II nel giro di breve scompaiono mi-
Le Arche procedono in modo autonomo e non steriosamente, lasciando al potere di ogni Arca
sembra esistere un sistema per modificarne il un’assemblea umana denominata Fulcrum, le
tragitto, né pare ci sia un ponte di comando. A cui azioni cominciano a erodere la solidità e
ogni modo, per la stragrande maggioranza dei le certezze acquisite. Il tempo in cui la Flotta
fuggitivi, le Arche sono l’unica possibilità di lavorava all’unisono per il comune sostenta-
salvezza da un mondo in rovina, infestato da mento, la pacifica divisione delle merci e dei
presenze oscure e lacerato da fazioni in eter- servizi, nell’intento di conservare l’eredità del
no conflitto. Gli Zero II, esseri sintetici creati passato sulla Terra, è ormai un ricordo distan-
dall’uomo sulla Terra, sono i soli custodi della te, tramontato. Infine anche il dominio dei Ful-
verità circa la destinazione del viaggio millena- crum cade, e con esso si perde la tecnologia che
rio, mentre tutti gli altri si illudono di riguada- rendeva possibili le comunicazioni fra le Arche,
gnare il paradiso perduto, oppure si rassegnano che oggi procedono quindi indifferenti le une
a condurre un’esistenza miserevole, avvolti dal- dalle altre, come una solitaria processione di
le fredde vastità del Cosmo. volti silenziosi, sospesi nel Cosmo.

Il destino ultimo dell’umanità appare insonda-


bile e inevitabile. Queste sono le antiche denominazioni delle otto
Arche che compongono la Flotta Nomade:
I primi tempi a bordo di freddi mondi artificia-
li sono terribili, ma la consapevolezza di aver $ Arca-1, Adima
scampato un destino ben peggiore sulla Terra
$ Arca-2, Dvitiya
si rivela un buon viatico per costruire il nuo-
vo mondo. Sotto la guida vigile degli Zero II, $ Arca-3, Trtiya
le popolazioni che abitano le Arche iniziano a $ Arca-4, Caturtha
strutturarsi in nuclei sociali, ognuno adibito a
$ Arca-5, Pancama
un compito specifico e teso al sostentamento
dell’intera società. La rinascita, lenta ma ineso- $ Arca-6, Sastha
rabile, è cominciata. $ Arca-7, Saptama

$ Arca-8, Astama

02. LA FLOTTA NOMADE 27


Delle otto Arche, due – Dvitiya e Pancama – ri- ed è infine svanita o si è trasformata al punto
masero isolate e irraggiungibili già prima della da risultare irriconoscibile, sepolta da miti e
scomparsa degli Zero II. Il loro destino è igno- leggende. Addirittura, per molti abitanti della
to, ma per quanto è dato sapere, potrebbero Flotta, quello all’interno della propria Arca è
essersi trasformate in immensi mausolei per l’unico mondo concepibile, al di fuori del quale
milioni e milioni di morti. non esistono altre Arche né la luce delle stelle,
ma solo un vuoto eterno, infinito e freddo.
I nomi delle Arche, così come la storia della
loro comparsa, sono nozioni ormai perdute, Perduta nel gelido Cosmo, l’Umanità naviga
raramente in uso giacché pochissimi conosco- verso oscuri segreti.
no l’origine della Flotta e la sua provenienza
terrestre: dopo millenni trascorsi nell’abissale
vuoto, la memoria della Terra si è fatta pallida

2.1. BREVE CRONOLOGIA


Quanto segue, è un rapido sunto degli even- tano il dominio degli Zero II che, per quanto di-
ti che hanno plasmato il mondo di Nostalgia: mostrino di saper utilizzare molte delle tecno-
La Flotta Nomade. La Cronologia in questio- logie delle Arche, non riescono ancora a offrire
ne, prende in esame solo il periodo trascorso un adeguato livello di vita alla popolazione. I
dall’umanità a bordo delle Arche. tumulti sono all’ordine del giorno, ma gli Zero
II non si fanno problemi nell’eliminare i rivol-
tosi con l’uso della forza bruta.

2.1.1. L’ETÀ DELLA SCOPERTA Oltre a Humana e Zero II, a bordo della Flot-
ta si trovano anche le razze dei Non-El e degli
L’Età della Scoperta è il nome che definisce il Aeon.
periodo di insediamento della popolazione ter-
restre a bordo delle Arche. Sotto l’inflessibile
e saggia guida degli esseri sintetici Zero II, la
popolazione viene istruita e suddivisa a ricopri-
2.1.2. L’IMMOLAZIONE
re un ruolo definito all’interno della struttura
sociale. Si tratta quindi di una proto-società, L’Immolazione è un evento sconosciuto persino
grezza e poco evoluta, sufficiente però a non far a molti fra i più grandi studiosi del passato, un
sprofondare la Flotta nell’anarchia. atto riprovevole resosi tuttavia necessario per
dare la spinta iniziale alla società della Flotta.
Gli umani, definiti ora Humana, compongono Benché ci si riferisca all’Immolazione come a
la maggioranza della popolazione e non accet- un singolo evento, si tratta in realtà di due epi-

28
sodi separati da circa un decennio l’uno dall’al- 2.1.3. L’APICE
tro. La prima fase dell’Immolazione, avvenuta
I moti di insoddisfazione e ribellione degli
durante l’imbarco della popolazione sulle Ar-
abitanti della Flotta, vengono presto soffoca-
che, ha visto il sacrificio di milioni di Humana
ti grazie alla totale padronanza che gli Zero II
nel cosiddetto Frantoio delle Anime: attraverso
mostrano di avere sulla tecnologia della nave.
lo sfruttamento della tecnologia delle Arche,
L’unica speranza di sopravvivenza degli Huma-
si è provveduto a estrarre l’essenza di Vita dai
na è quella di sottostare agli ordini di questi im-
corpi di quegli sfortunati. La loro essenza vita-
passibili esseri sintetici. Gli Zero II manifesta-
le è stata poi messa in circolo all’interno della
no comunque interesse nella salvaguardia degli
Flotta, generando così l’energia denominata
altri abitanti della Flotta e si dimostrano privi
Aura e rendendo possibile il sostentamento
di qualsiasi volontà di sopraffazione: per quan-
di tutti gli apparati tecnologici e dei sistemi di
to l’applicazione di una logica stringente risulti
sussistenza.
talvolta ingiusta a chi è direttamente coinvolto,
La seconda fase, avvenuta qualche decennio ogni scelta degli Zero II è presa nel supremo in-
più tardi, è stata caratterizzata dall’inserimento teresse della comunità.
nel flusso di Aura dell’essenza di quasi tutti gli
È in questo periodo, durante l’assoluto domi-
Aeon presenti sulla Flotta, potenti esseri pro-
nio degli Zero II, che la società delle Arche rag-
venienti dalla Terra e sintonizzati come nessun
giunge il proprio culmine. La stabilità sociale
altro al Sogno di Vita. Vittime di decenni di
ha portato al progressivo miglioramento delle
sperimentazioni, gli Aeon sono stati infine in-
condizioni di vita, così come al sensibile incre-
terfacciati alla tecnologia Zero II: le macchine
mento della popolazione della Flotta Nomade.
furono sintonizzate con gli Aeon, e questi con
Grazie all’ingegneria genetica e le avanzate co-
l’Aura presente sulla Flotta. Innestare l’essenza
noscenze, vengono create le razze di Anima e
vitale degli Aeon nell’Aura, conferì agli Zero II
Fulgor.
il totale controllo di questa energia.

02. LA FLOTTA NOMADE 29


30
2.1.4. IL CROLLO DELL’UNITÀ guerriglia urbana. La ribellione è stata inizial-
CENTRALE mente sopita nel sangue, ma si trattava ormai
di una via senza ritorno.
Per ragioni ignote agli abitanti della Flotta, gli
Zero II abbandonano il proprio ruolo guida ma, Incapace di mantenere lo status quo, il Ful-
prima di scomparire senza lasciare traccia, isti- crum di ogni Arca prende una drastica decisio-
tuiscono un’assemblea direttiva per ogni Arca, ne: sigillare ogni Livello in modo che non abbia
detta Fulcrum, che prende il controllo della contatti con gli altri. Divide et impera.
società ed è formata da membri umani di di-
versa estrazione. I nuovi governanti non sono In questa fase, alcuni Livelli sono divenuti vere
comunque all’altezza dei loro predecessori e e proprie fosse comuni a cielo aperto, mentre
presto iniziano a sfruttare il potere a proprio altri sono stati mantenuti in efficienza e rifor-
vantaggio. La scomparsa degli Zero II viene an- niti di energia, affinché potessero continua-
che detta Crollo dell’Unità Centrale, poiché con re a sostenersi con la produzione di viveri e
essi svanisce l’armonia che prosperava sotto il quant’altro.
loro comando. È in questo periodo che fa la sua
comparsa la razza dei Seroii. Durante questa fase di isolamento, continuata
per un tempo indefinito, molti Livelli hanno
sviluppato usi e costumi propri, ormai dimenti-
chi di ciò che era la Flotta Nomade o, in alcuni
2.1.5. IL FLAGELLO casi, dell’esistenza stessa di altri Livelli.

Un’epidemia di origine sconosciuta, nota come


Aurora, si diffonde rapidamente attraverso tut-
te le Arche della Flotta Nomade. Non se ne co- 2.1.7. L’EVENTO
nosce l’origine e i tentativi di sintetizzare una
cura non danno alcun frutto. L’infezione è mor- Dopo centinaia d’anni di isolamento, per vole-
tale e altamente contagiosa, tuttavia porta con re dell’entità nota come Aura Weiss, i pesanti
sé alcuni doni inaspettati: presso i luoghi dove diaframmi metallici che sigillavano i Livelli si
si radunano i malati, iniziano a crescere strani sono riaperti. Il sistema oppressivo sostenuto
fiori che danno origine a una sostanza definita dai vari Fulcrum è ormai in abbandono e mol-
Sogno, in grado di consentire agli Humana l’ac- ti degli automatismi sulle Arche hanno cessato
cesso alle Anomalie. Sempre in questo periodo, di funzionare, tuttavia gli abitanti delle Arche
si assiste alla nascita della razza Stigma. sopravvivono. A questo punto, i misteri della
Flotta Nomade sono avvolti nel mito, solo po-
chi conoscono i dettagli di come il sistema delle
Arche funzionasse prima dello Scisma o duran-
2.1.6. LO SCISMA te l’Apice, mentre quasi nessuno è a conoscen-
za di cosa fosse la Terra.
Su tutte le Arche, benché in modi e tempistiche
anche molto differenti, il passaggio dal potere
degli Zero II a quello del Fulcrum ha significa-
to il progressivo decadimento della società. La 2.1.8. IL NUOVO INIZIO
disparità sociale e l’incidenza dell’epidemia di
Aurora, hanno portato al generale malcontento Con la riapertura dei diaframmi, comincia il
che è presto sfociato in aperta contestazione e periodo noto come Nuovo Inizio, ossia il mo-

02. LA FLOTTA NOMADE 31


mento in cui il contatto fra i vari Livelli è anco-
ra possibile e nuove società vanno formandosi.
La mancanza totale di una guida centrale ispira
tuttavia una condotta anarchica della società,
che è spesso preda di guerre e contrasti inter-
ni. Alcuni Livelli si uniscono in alleanze com-
merciali e culturali, altri formano eserciti e si
danno al saccheggio, altri ancora, incapaci di
raggiungere i livelli limitrofi, rimangono isolati,
sostanzialmente ignari di quanto accade sopra
e sotto di essi.

Che l’avventura abbia inizio.

32
03. LE ARCHE
O
gnuna delle otto Arche appartenenti sezione in cui si trovano i Livelli Urbani, i Livelli
alla Flotta è sostanzialmente identica, Eden e i Livelli di Sicurezza, che saranno descritti
tuttavia la loro esatta dimensione non in seguito. All’interno del Corpo Comune, i Li-
è nota, così come non si conosce il numero pre- velli sono raggruppati in Settori, ovvero gruppi
ciso dei Livelli che possono contenere. La parte di cinque Livelli Urbani o Eden. Ogni Settore è
più stretta di un’Arca è considerata il suo ver- delimitato dalla presenza di un Livello di Sicu-
tice e viene definita Il Trono: una zona d’élite rezza, approfonditi in seguito.
da cui, durante l’Apice, venivano gestite molte
delle tecnologie più avanzate della Flotta e che Per chi si trova dentro le Arche, non vi è alcuna
fungeva da quartier generale per gli Zero II, pri- possibilità di raggiungere l’esterno: i boccaporti
ma, e per i membri dei Fulcrum, poi. Sul fondo da cui la popolazione transfuga della Terra ha
di ogni Arca è situato il Blocco Minerario, una avuto accesso, sono ormai irrevocabilmente
vasta struttura costituita da materiali rocciosi, chiusi mentre chilometri di materiale dividono
minerali e cristalli. Per sfruttare al meglio que- i Livelli dallo spazio esterno. Se anche esistesse
ste risorse, la zona inferiore delle Arche si è tra- la volontà di scavarne l’intera misura, la materia
mutata in un esteso complesso minerario, per di cui è costituito l’involucro, detta Invictum, è
l’estrazione dei materiali. All’esterno, benché di tipo trascendente e non rispetta le leggi fisi-
nessuno degli attuali abitanti delle Arche abbia che del nostro Universo, pertanto risulta ine-
mai avuto la possibilità di vederlo, il Blocco Mi- spugnabile a ogni tentativo di perforazione. Fa
nerario appare come un volto scavato nella roc- eccezione a questa regola il Blocco Minerario,
cia, severo e impassibile, indifferente alle sorti che non essendo protetto da uno strato di In-
degli umani che custodisce. La zona centrale di victum, può essere scavato sino a raggiungere
un’Arca viene definita Corpo Comune, costitui- l’esterno, sebbene i tempi e le energie richieste
sce la quasi totalità della sua estensione ed è la per riuscire nell’impresa rendano il compito ai
limiti dell’impossibile.

FULCRUM
Dopo il Crollo dell’Unità Centrale, gestita dagli Zero II che conducevano la Flotta nella sua interezza,
il potere passò ad assemblee composte da soli Humana, dette Fulcrum. Ogni Arca era governata
autonomamente da un Fulcrum diverso e indipendente, benché la condivisione di informazioni e il
mutuo soccorso fosse pratica comune, così come era normale che i vari Fulcrum si ritrovassero per
decidere assieme circa le questioni più rilevanti nell’interesse della Flotta. Non sono noti i dettagli
circa la suddivisione interna delle cariche né il numero dei membri costituenti. Allo stesso modo, non
si conoscono i meccanismi che permettevano di entrare a far parte di un Fulcrum.

34
INVICTUM
L’Invictum è un materiale sconosciuto sulla Terra, usato da esseri superiori per la fabbricazione delle
immense Arche. L’aspetto è quello di un metallo nero opaco, leggermente poroso. Le sue proprietà
lo rendono infinitamente resistente a ogni tipo di interazione fisica e, dopo la scomparsa degli Zero
II, ogni tecnica di manipolazione di questa materia è andata perduta. Antichi testi lasciano intendere
che gli Zero II fossero riusciti a piegare l’Invictum ai propri voleri, con l’uso di arti mistiche e lo sfrutta-
mento di un diverso piano della Realtà. Nonostante secoli di ricerche, il metodo utilizzato dagli Zero II
sembra dimenticato per sempre. I misteri dell’Invictum sono dunque destinati a rimanere tali?

3.1. LIVELLI DEL CORPO COMUNE


Quando l’umanità si insedia sulle Arche, ogni modità del mondo precedente e d’altra parte,
Livello del Corpo Comune appare come un re- avendone la possibilità, gli Zero II erano inclini
gno incontaminato e verdeggiante, sul quale a preferire per i loro protetti una vita agiata e
aleggia uno spettrale silenzio: privi di qualun- civile. Durante l’epoca del Nuovo Inizio, dopo
que vita animale, i Livelli originari erano stati che i diaframmi si sono riaperti, solo pochissi-
la culla di un verde dominio, che ha continuato mi Livelli hanno mantenuto inalterati i tratti
a plasmare se stesso nei secoli, secondo le in- originari.
flessibili leggi della Natura. Fra le foreste ine-
stricabili e le mute distese erbose, si ergevano La conformazione dei Livelli Urbani e Eden è
enormi strutture artificiali, presto denominate la medesima, distinta da una forma circolare
Colonne. Nelle intenzioni di chi inviò le Arche, con un diametro che può però variare da una
le Colonne avrebbero dovuto ospitare l’Umani- decina di chilometri fino a qualche centinaia.
tà, sopravvivendo allo stato brado, con l’unico Al centro di ogni Livello di queste due tipolo-
scopo di raggiungere la meta del viaggio, por- gie, c’è un dispositivo chiamato Sol che svolge
tando così a compimento il Grande Disegno. la funzione del Sole, mentre a sostenere il peso
dell’intera struttura si trovano le numerose e
Contrariamente a quanto previsto, grazie so- massicce Colonne. Sull’esterno, a ricoprire l’in-
prattutto alle grandi capacità degli Zero II, i Li- tero cilindro del Livello, si trovano i Collettori,
velli furono plasmati secondo le esigenze della grandi pannelli che riflettono luce e calore del
comunità: ancora memori del proprio passa- Sol in maniera uniforme. La superficie di ogni
to, gli uomini anelavano a riconquistare le co- Livello è rivestita da poche centinaia di metri di

03. LE ARCHE 35
soffitto dei Livelli crea numerose cavità
che possono essere usate per ancoraggi
a pressione, capaci di sostenere ponteggi
o edifici che penzolano nel vuoto. Anche
i punti in cui le Colonne si congiungono
al soffitto possono essere usate per il fis-
saggio di strutture sospese.

A differenza dell’estensione, che può


variare in maniera sensibile, l’altezza di
un Livello è generalmente la medesima
e si attesta su circa due chilometri. Una
simile misura è sufficiente a permettere
lo sviluppo di un microclima, nonché la
formazione di nubi in relazione all’umid-
ità dell’aria, alla presenza di zone bos-
chive e al tipo di emissioni prodotte
dalla civiltà sottostante. Sebbene possa-
no presentarsi condizioni atmosferiche
anomale, come nuvole o nebbia, non è
comunque possibile assistere a dram-
matiche manifestazioni meteorologiche
quali pioggia battente, tormente di neve
o forti venti, questo a causa delle esigue
masse atmosferiche coinvolte; è comun-
que possibile assistere a deboli piogge.
Le condizioni climatiche all’interno dei
Livelli di un’Arca, del tutto uniformi du-
rante l’Età della Scoperta, possono co-
terreno, al di sotto del quale si trova uno spesso
munque essere state alterate dalla pre-
strato di Invictum. A causa dell’assenza di azi-
senza dell’uomo, permettendo l’insorgere di
one tettonica, la morfologia superficiale di un
condizioni variabili. Inoltre, laddove il Sol o i
Livello è priva di grandi dislivelli e di formazi-
Collettori abbiano subìto manomissioni o dan-
oni montuose; possono tuttavia esistere delle
ni, possono innescarsi condizioni climatiche,
variazioni topografiche del suolo, anche sig-
anche estreme: nel caso in cui il ciclo notte/
nificative, a seguito dell’intervento dell’uomo.
giorno del Sol venga alterato, per esempio, si
Rimuovendo lo strato di terreno, cosa avvenuta
potrebbe dar vita sia a un panorama desertico,
per esempio sui Livelli di Sicurezza, l’Invictum
conquistato dall’arsura, sia a un paesaggio spo-
appare come una superficie piana, solcata da
glio, ricoperto dalla notte eterna e avvinghiato
incisioni geometriche dalle curve ampie e dol-
nella morsa del freddo. Anche la funzionalità
ci, il cui scopo è a tutt’oggi ignoto. La parte su-
dei Collettori può modificare la natura climati-
periore dei Livelli – quella che corrisponde al
ca di un Livello: se per esempio una sola porzi-
“soffitto” – è costituita da nudo Invictum, che
one di pannelli Collettori venisse danneggiata
però presenta una conformazione spugnosa
o fosse anche semplicemente coperta, la zona
e ricca di bolle d’aria . La natura difforme del

36
limitrofa non riceverebbe più la distribuzione bile trovare all’interno di un Livello del Corpo
necessaria di luce e calore, risultando più fred- Comune. Possono chiaramente esistere delle
da rispetto alle zone vicine. Un Livello che si eccezioni a quanto riportato, in base alle azioni
trovasse in questa situazione, con grandi bloc- intraprese dagli abitanti di un determinato Li-
chi atmosferici freddi vicino a blocchi caldi, po- vello, ma in generale questi sono gli elementi
trebbe sviluppare anche venti di bassa intensità ricorrenti. L’origine delle strutture a seguire,
a causa della forte escursione termica. è da ascrivere a chi ha concepito e costruito le
Arche.
Di seguito, sono riportate le descrizioni detta-
gliate di tutti gli elementi originari che è possi-

3.1.1. SOL - UN SOLE ARTIFICIALE


Al centro di ogni Livello si trova ciò che la popo- lineare ma crolla drasticamente oltre il raggio
lazione delle Arche è solita definire Sol. Il Sol è occupato dal Nucleo Attivatore, permettendo
una struttura composta da due Nuclei Attivatori, di vivere e prosperare subito fuori della zona di
posti uno sulla volta e l’altro sulla base di ogni sicurezza. Sempre in corrispondenza dei Nuclei
Livello. I due nuclei sono in grado di produrre Attivatori, si trovano delle grandi aperture che
e contenere un potente fascio di Aura, eccitato si affacciano sul Livello limitrofo: questi spi-
allo stato plasmatico, il quale assolve la funzio- ragli, chiusi dai diaframmi durante lo Scisma,
ne di un sole artificiale: nella pratica, il Sol può sono oggi perennemente accessibili, benché il
essere considerato un enorme raggio laser che calore diffuso dal Sol le renda vie di difficolto-
illumina e scalda l’intero livello in cui si trova. sa percorrenza. Luce e calore emanati dal Sol
I due Nuclei Attivatori, che si innalzano in ba- sono poi rimbalzati per mezzo degli enormi
stioni di circa trenta metri di altezza e si esten- Collettori che ricoprono interamente la parete
dono per un diametro di cinquecento, costitu- verticale del Livello e diffusi in maniera unifor-
iscono anche un limite entro cui l’esposizione me. In condizioni ideali, con tutti i dispositivi
diretta al Sol risulta mortale per ogni tipo di or- perfettamente funzionanti, la temperatura di
ganismo, a causa dell’elevata temperatura che un Livello si attesta su 24 °C di giorno e 18 °C di
si sviluppa in prossimità del flusso di Aura. A notte. La rifrazione luminosa, che si irradia dal
causa della natura trascendente dell’Aura, che centro del Livello e viene riflessa lungo l’intero
non risponde alle normali leggi della termodi- perimetro, fa inoltre sì che non esistano zone
namica, la temperatura non decresce in modo d’ombra, almeno durante le fasi di attivazione

03. LE ARCHE 37
del Sol. Le zone meno luminose si trovano in dificare, anche in modo drastico, le condizioni
prossimità delle enormi Colonne che, a causa di un Livello: l’esempio classico sono i Livelli
delle loro grandi dimensioni, riescono a frenare Eden, adibiti principalmente alla coltivazione
la propagazione della luce, creando un cilindro e allevamento. I Livelli Eden saranno trattati
di penombra attorno a esse. nelle pagine a seguire, ma per ora ci interessa
evidenziare come in questi casi il Sol sia rego-
Dovendo fungere da rimpiazzo del Sole nell’e- lato per irradiare luce e calore per un numero
cosistema delle Arche, il Sol ha un’alternanza superiore di ore giornaliere, a tutto vantaggio
giorno/notte, calibrata sulle ventiquattr’ore della fotosintesi e dunque della crescita della
terrestri. Durante il trascorrere di un’intera vegetazione.
giornata, definita Ciclo, il Sol riproduce anche
i noti effetti di alba e tramonto: durante l’at-
tivazione, il dispositivo necessita di due ore
durante le quali la sua luminosità aumenta gra-
FUOCO (I)
dualmente fino a raggiungere il pieno fulgore,
Il guerriero attendeva nell’ombra della soglia. “Il
mentre durante il tramonto avviene il processo
Raccolto ha avuto successo ierovaan.”
inverso, che ne preannuncia l’imminente spe-
gnimento. Questi sono i dettagli relativi alle “Umh” borbottò l’anziano, “quanti saam?”
quattro fasi del Sol:
“Più di cento, una volta finite le giare abbiamo
$ Alba del Sol: 4.00 - 6.00 semplicemente raccolto i corpi. Rinna e Jaki se
ne stanno occupando.”
$ Giorno del Sol: 6.00 - 20.00
“Molto bene” disse lo ierovaan girandosi, una
$ Tramonto del Sol: 20.00 - 22.00
sagoma scura stagliata contro la luce del falò. “E
$ Notte del Sol: 22.00 - 4.00 quanti morti?”

Argo si toccò il labbro inferiore, pensoso. Poi


spostò il peso sull’altra gamba, cercando
Pertanto, oltre alle 4 ore suddivise equamente le parole. Un’inattesa fitta di dolore gli fece
fra alba e tramonto, esistono 14 ore diurne e 6 digrignare i denti, mentre un rivolo di sangue da
ore notturne. Va infine notato che, a causa della una delle ferite procuratesi in battaglia, prese a
totale mancanza di rifrazione luminosa nottur- scendergli lungo il polpaccio.
na e l’assenza di fonti di luce siderali, le Notti
del Sol sono estremamente buie. “Sette, Wulgun. Ma tutti morti con onore. Sono
nel carro dei tributi.”
Tutte queste nozioni valgono per la vasta mag- Wulgun fece un cenno di assenso e agitò una
gioranza dei Livelli del Corpo Comune che mano in aria. “Li seppellirò nella notte. Convoca
sono rimasti legati ai parametri originari. Esi- gli altri per domani mattina alla seconda
stono tuttavia delle eccezioni che possono mo- pulsazione.”

Argo si ritrasse oltre la soglia e uscì.

38
3.1.2. LE COLONNE - CONDOMINIO DELL’UMANITÀ
Le Colonne sono enormi elementi, propri del- lo, maggiore è la quantità di Colonne all’inter-
la struttura originaria delle Arche, la cui fun- no di una singola fila. Ogni Cuspide prende un
zione principale è quella di sostenere il peso nome specifico e, benché si sia perso il ricordo
dei Livelli e di conferire coesione strutturale dell’origine di tale nomenclatura, a tutt’oggi la
all’intera Arca. Ogni Livello è suddiviso in do- maggior parte dei Livelli mantiene questa con-
dici sezioni, dette Cuspidi, racchiuse entro due venzione.
file di Colonne il cui numero varia in relazione
all’estensione del Livello: più grande è il Livel-

Mesa (Ariete) Kanya (Vergine) Kumba (Acquario)


Simha (Leone) Makara (Capricorno) Karka (Cancro)
Dhanu (Sagittario Mithuna (Gemelli) Vrika (Scorpione)
Vsabha (Toro) Tula (Bilancia) Mina (Pesci)

Le Colonne suddividono le Cuspidi in Case, colare, battezzate a partire dal centro: Prima
conteggiate a partire dalla vicinanza al Sol. Per- Cerchia, Seconda Cerchia, Terza Cerchia, ecc.
tanto, “Prima Casa di Mesa” identifica la por- In base all’area coperta da un Livello, possono
zione della Cuspide Mesa compresa fra il Sol e esistere una o più Cerchie, tuttavia non si ha
la prima coppia di Colonne. Questo metodo è notizia di Livelli che ne presentino più di quat-
rimasto in uso presso molti Livelli e torna utile tro. Le Colonne sono inoltre identificate da
per orientarsi. un numero distintivo, anche questo assegna-
to secondo una consuetudine comune a molti
Le Colonne sono divise in Cerchie, ovvero un Livelli: per tradizione, la Colonna numero 1 è
insieme di dodici pilastri, con disposizione cir- quella che, dando le spalle al Sol, delimita sulla

03. LE ARCHE 39
sinistra la Prima Casa di Mesa; di lì in poi, si nu- corrispondenza di alcuni punti di raccolta po-
merano le altre Colonne della Prima Cerchia in sizionati lungo le rampe. Questa Linfa assume
senso orario. Esaurite le dodici Colonne della una consistenza semi solida dopo pochi minuti
Prima Cerchia, si passa alla numerazione della dalla sua produzione e può essere conservata
Seconda Cerchia, cominciando dalla Colonna per un lungo periodo, anche senza particolari
sulla sinistra della Seconda Casa di Mesa, e così accorgimenti. La Linfa è di fatto un composto
via fino all’esaurimento delle Colonne. biologico, prodotto a ciclo continuo dal Midol-
lo, in grado di soddisfare il fabbisogno energe-
Le Colonne si innalzano per l’intera altezza di tico e il reintegro di liquidi di una persona. L’as-
un Livello e hanno un diametro di circa trecen- senza di qualsiasi odore e il gusto insipido non
to metri. Nella parte alta, la struttura diverge in rendono la Linfa un alimento particolarmente
più bracci, detti Ramificazioni, che assorbono il gradevole, ma restano innegabili le sue altissi-
peso del Livello sovrastante e lo scaricano sul me proprietà nutritive.
corpo centrale dell’edificio. Il materiale di cui
sono composte le Colonne è l’Invictum, solido Gli spogli incavi presenti nell’Invictum delle
al punto che nessun intervento umano è stato Colonne, usati come primi rifugi per i fuggitivi
in grado di scalfirne la superficie. della Terra, furono poi abbandonati in favore di
nuove strutture costruite a ridosso delle Colon-
Contrariamente a quanto si potrebbe pensa- ne stesse: baracche di fortuna collegate da pon-
re, le Colonne non sono piene al loro interno teggi sospesi, alle quali si accedeva tramite funi
ma risultano in prevalenza cave: il cilindro co- o scalinate improvvisate e mai troppo sicure.
stituito dalle pareti è segnato da ampie fasce Con il passare del tempo, l’umanità si trasferì
spiraleggianti che ne risalgono sia la superfi- sulla base del Livello, spesso in prossimità del
cie esterna sia quella interna e che fungono da Sol, essendosi riappropriata delle conoscenze,
rampe, utili a raggiungere qualunque punto del- delle tecnologie e delle risorse utili a sorreggere
la costruzione. Le pareti sono poi traforate da una civiltà moderna.
numerosi cunicoli che appaiono come forma-
zioni spontanee dell’Invictum e che collegano Oggi, le Colonne sono il rifugio dei meno ab-
la parte esterna a quella interna, oltre a diffon- bienti, degli sbandati o dei reietti che, incapaci
dersi all’interno come un complesso di tunnel e di procurarsi da vivere in altro modo, ritornano
gallerie che terminano in cavità simili a grotte: alle baracche o alle caverne che avevano ospi-
inizialmente prive di ogni comfort, l’Umanità tato i loro predecessori. Qui si nutrono in pre-
ha poi introdotto crescenti migliorie, creando valenza di Linfa, raccattano vecchie tecnologie
suppellettili rudimentali in legno, celando gli e convertendo in oggetti utili ciò che per molti
ingressi delle caverne con drappi o raccoglien- non sono altro che rottami.
do fieno da usare come giaciglio.

Dentro ogni Colonna si erge una struttura ver-


ticale detta Midollo, dal colore violaceo e la con-
sistenza carnosa, da cui si diramano numerose
propaggini filiformi che scendono verso le ram-
pe interne della struttura. Il Midollo è simile a
una grande ghiandola che secerne giornalmen-
te un liquido denso e rossastro, detto Linfa, la
quale scivola lungo le propaggini e sgocciola in

40
PRIMA CERCHIA SECONDA CERCHIA TERZA CERCHIA QUARTA CERCHIA

1. Ish 13. Seen 25. JuniGoh 37. JusenChi


2. Ni 14. Shiin 26. JuniRo 38. JusenHa
3. Sen 15. Gooh 27. JuniChi 39. JusenKo
4. Shin 16. Roo 28. JuniHa 40. Jushin
5. Goh 17. Chii 29. JuniKo 41. JushinIsh
6. Ro 18. Haa 30. Jusen 42. Jushinni
7. Chi 19. Koo 31. JusenIsh 43. JushinSen
8. Ha 20. Juni 32. Jusenni 44. JuShiin
9. Ko 21. JunIsh 33. Juseen 45. JushinGoh
10. Ju 22. Junnii 34. JusenShin 46. JushinRo
11. Ishii 23. JuniSen 35. JusenGoh 47. JushinChi
12. Nii 24. JuniShin 36. JusenRo 48. JushinHa

03. LE ARCHE 41
42
LIBERA USCITA
Amka aveva finalmente compiuto il suo decimo anno mano, tuttavia, con sua grande sorpresa, trovò presto
d’età e, come da tradizione, le sarebbe stato permesso ciò che cercava: una farfalla.
di vedere il Mondo di Fuori. Amka, come tutti del resto,
aveva trascorso la sua intera vita dentro la Colonna Aveva sentito storie su questi esseri fantastici e Rorad,
Madre, uno dei pochi luoghi vivibili rimasti sul Livello uno degli anziani del villaggio, ne possedeva una
di Dom-Ka a seguito dell’immane cataclisma che, rinsecchita e morta. Ma era la prima volta che ne
decenni addietro, aveva avvelenato il mondo. Dopo il vedeva una volare. Estrasse una giara di vetro, dono
tracollo della prospera e avanzata civiltà precedente, della madre, e decise che avrebbe fatto di tutto per
i Sette Saggi avevano proibito l’uso della tecnologia, prenderla. La inseguì con pazienza, in attesa che
ormai vista come la peggiore delle minacce. Oggi si l’insetto si stancasse di svolazzare nell’aria e decidesse
vivevano vite semplici, nutrendosi della Linfa prodotta di posarsi su un arbusto o su uno di quei fiori strani
dalla Colonna, levando canti gioiosi, danzando o e spinosi, che incredibilmente resistevano all’aria
ascoltando storie fino a notte tarda. mortifera.

Eppure, una volta ogni dieci anni, era consentito agli Infine la farfalla si fermò sul braccio di un uomo
abitanti della Colonna Madre di uscire all’aperto, magro e nudo, che sedeva a gambe incrociate su una
trascorrere un’intera ora nella solitaria contempla- roccia. Sul suo corpo, centinaia di farfalle zampetta-
zione del Mondo di Fuori e portare con sé un piccolo vano, sbattendo lente le ali. L’individuo tese la mano
cimelio di questa esperienza straordinaria. in modo amichevole e Amka si avvicinò. L’uomo
vide la giara, la prese e l’aprì, depositando dentro di
Amka, che era una bambina vivace, sognava quel essa la bella farfalla che aveva condotto la bambina
momento da sempre e fu con cuore colmo di emozione fino a lì; poi, afferrò delicatamente una delle cinghie
che varcò una delle soglie d’ingresso della Colonna della maschera di Amka. Lei si irrigidì, ma il sorriso
Madre, sotto lo sguardo fiero e vigile del padre. La dell’uomo e lo splendido dono che egli le aveva fatto,
maschera per filtrare l’aria stringeva forte sulla nuca la convinsero a non resistere oltre. Se lui poteva vivere
e lei avrebbe voluto allentarne le cinghie, ma sapeva in mezzo alle farfalle, forse anche lei…
bene che anche un solo breve respiro di quell’aria
venefica avrebbe condotto alla morte. Subito fuori Amka cadde a terra. Il gas presente nell’aria le
dalla Colonne, Amka fu abbagliata dalla luce del Sol, paralizzò i polmoni, impedendole di urlare non tanto
che filtrava fra le fitte nebbie. Per quanto fosse pallida, il suo dolore, quanto la sua incredibile delusione verso
quella luce era qualcosa di abbacinante, almeno per il sogno infranto. Il corpo morto della bambina fu
chi era solito vivere all’interno di una buia Colonna da presto avvolto dalle farfalle, che iniziarono a secernere
tutta una vita. acido e suggerne la carne decomposta. L’Uomo delle
Farfalle rimase in attesa finché gli insetti non furono
Amka pensò che avrebbe potuto trascorrere giorni sazi, poi si alzò e si diresse verso la Colonna Madre:
contemplando quella vista, ma il tempo le mancava tutti avrebbero testimoniato ciò che Egli era infine
e doveva reperire qualcosa che le avrebbe ricordato divenuto.
quel magico evento, almeno fino al compimento del
ventesimo anno. Con passi piccoli e veloci si allontanò
dall’ingresso della Colonna, ben pensando che le cose
più interessanti non potessero essere a portata di

03. LE ARCHE 43
3.1.3. I COLLETTORI - GENERATORI DI ENERGIA INFINITA
I Collettori sono costituiti da una fitta scac- Il compito dei Collettori non è però solo quello
chiera di enormi pannelli riflettenti, i quali ri- di regolare luminosità e temperatura di un Li-
coprono l’involucro interno di un Livello e si vello, ma anche quello di mantenere in atto il
elevano per tutta l’altezza disponibile, diffon- Giogo dell’Aura (paragrafo 4.1.6.), ovvero l’eter-
dendo luce e calore provenienti dal Sol. Ogni no riciclo dell’energia liberata durante l’Immo-
singolo pannello ha un’altezza di circa quindici lazione: tutta l’Aura dissipata all’interno di un
metri, un peso di centinaia di tonnellate ed è Livello, compresa quella dispersa dal Sol, viene
costituito da un materiale esotico con un alto raccolta dai Collettori e poi indirizzata verso
grado di rifrazione della luce. Rimuovere o appositi punti di raccolta dislocati sui Livelli di
danneggiare i pannelli è possibile, per quanto Sicurezza.
si richieda uno sforzo notevole. Al di sotto dei
pannelli, si trovano dei dispositivi di connessio- I Collettori appartengono alla tecnologia nati-
ne che collegano gli schermi alle tecnologie ce- va delle Arche e pertanto non richiedono ma-
late all’interno del guscio esterno delle Arche, nutenzione di alcun tipo, d’altra parte, nel caso
virtualmente irraggiungibili a causa dell’impos- in cui vengano danneggiati, risulterebbe impos-
sibilità di manomettere l’Invictum di cui sono sibile ripararli.
composte.

3.1.4. BILANCE DEGLI DÈI - TRASPORTI ECCEZIONALI


Le Bilance degli Dèi, più comunemente dette erano chiuse dai diaframmi, rimangono oggi
Bilance, sono un sistema di trasporto ance- perennemente aperte, permettendo di gettare
strale che collega tutti i Livelli di uno specifi- un timido sguardo ai Livelli vicini.
co Settore, ovvero un gruppo di cinque Livelli.
Realizzate da chi ha dato origine alle Arche per Le Bilance sono costituite di indistruttibile
garantire una certa varietà genetica alle future Invictum e l’attivazione di questi dispositivi è
generazioni della Flotta, sono state utilizza- possibile solo grazie a specifiche Chiavi Serventi
te dagli abitanti delle Arche con il principale (paragrafo 9.5.) o tramite il potere Intonazione
scopo di trasferire merci. Il numero di Bilance (paragrafo 5.2.), dono specifico di una delle raz-
presenti su un singolo Livello può cambiare, ze che popola la Flotta. Nel caso delle Chiavi
così come variabili sono le dimensioni delle Serventi, che possono essere disponibili in più
loro pedane, che possono talvolta ospitare pic- copie, basta possederne una per avviare, un
coli agglomerati urbani. Le Bilance sono simili infinito numero di volte, salita o discesa della
a enormi montacarichi, che si muovono attra- piattaforma. Nel caso dell’Intonazione, invece,
verso i cinque Livelli di un Settore, prima di in- si richiede lo sforzo congiunto di una moltitu-
terrompere la loro corsa in corrispondenza di dine di soggetti, i quali dovranno profondere
un Livello di Sicurezza, il quale rappresenta il grande energia per rendere possibile anche un
punto d’arrivo delle Bilance di un Settore non- solo movimento della Bilancia. Non tutte le
ché il punto di partenza di quelle del Settore Bilance sulla Flotta sono attive e anzi, la mag-
successivo. I grossi binari lungo i quali scorro- gior parte di esse giace immobile poiché la loro
no le pedane, tagliano i pannelli dei Collettori e Chiave Servente è ormai perduta o perché non
attraversano il Livello in corrispondenza delle è possibile raggiungere un livello sufficiente di
Voragini, grosse aperture nell’Invictum del ba- Intonazione.
samento. Le Voragini, che durante lo Scisma

44
3.1.5. CUORI SORGENTE - INESAURIBILE FONTE D’ACQUA
I Cuori Sorgente sono dispositivi tecnologici Un’altra caratteristica distintiva di un Cuore
alquanto peculiari: la loro funzione è quella di Sorgente è la compattezza del campo gravita-
rendere disponibile, all’interno delle Arche, una zionale che ricopre la singolarità, il quale im-
riserva inesauribile di acqua, dando così luogo pedisce a qualunque cosa di oltrepassarla, per-
a fiumi e laghi. Un Cuore Sorgente si presenta mettendo a questi oggetti di sopportare pesi e
come un enorme globo d’acqua, in genere so- pressioni inimmaginabili senza perdere la pro-
speso a decine di metri dal suolo, dalla cui por- pria funzionalità. Questa caratteristica rende
zione inferiore fuoriescono tonnellate d’acqua, i Cuori Sorgente degli oggetti estremamente
con flusso costante e inarrestabile. Talvolta, solidi, al punto che attorno ad uno di essi si po-
soprattutto all’interno di Livelli a tecnologica- trebbe addirittura reggere un’intera cittadella
mente avanzati, i Cuori Sorgente vengono illu- sospesa nel vuoto.
minati da potenti fari in modo che la rifrazione
della luce crei un pallido bagliore tutt’intorno, La natura dell’acqua dispensata dal Cuore Sor-
capace di rischiarare le altrimenti fitte tenebre gente dipende dal tipo di bacino planetario a
delle Notti del Sol. cui attinge, che può essere sia d’acqua dolce
sia salata, e può avere diverse caratteristiche
Gli Zero II hanno studiato e indagato i Cuori di salinità o un grado variabile di impurità. In
Sorgente per secoli, arrivando infine a carpire seguito a eventi cataclismatici sul pianeta da
il loro segreto: si tratta di campi gravitazionali cui la singolarità attinge, alcuni Cuori Sorgen-
chiusi, al cui centro è presente una singolarità te potrebbero essere stati invasi da fiumi di
che collega l’Arca a qualche oceano o lago pla- magma; in questo caso, il sistema che regola il
netario, in un remoto angolo dell’Universo. Il rilascio automatico del liquido ha sempre fun-
wormhole così creato è di tipo unidirezionale, zionato egregiamente, impedendo alla sostanza
pertanto è possibile ricevere materia, in questo incandescente di ricadere sul Livello e sigillan-
caso l’acqua, ma non trasmetterne. Lo studio di do eternamente il proprio contenuto. Un simi-
questi dispositivi si è rivelato poi essenziale per le globo magmatico, può essere tuttavia usato
la creazione dei Portali, descritti in seguito. per alimentare una centrale geotermica o per
riscaldare un lago o una caverna o una porzione
Le dimensioni di un Cuore Sorgente sono piut- di Livello, poiché continuerà a irradiare calore.
tosto mutevoli e possono avere un diametro di
centinaia di metri, alimentando così dei laghi, Esistono anche casi in cui i Cuori Sorgente
oppure essere larghi pochi metri, dando quin- sono stati invasi da sostanze di altra natura,
di origine a fiumi. La dislocazione dei Cuori come rocce o sabbie. In tutti questi casi, l’u-
Sorgente, inizialmente uniforme, è mutata in nico utilizzo che si può fare di questi oggetti è
modo drastico nel corso dei secoli, allorché sfruttarne l’enorme resistenza, poiché il loro
si scoprì che era possibile spostarli grazie alla contenuto è sostanzialmente inutile e non offre
repulsione gravitazionale. Tale processo non è interazioni con l’ambiente circostante.
tuttavia banale, e solo le conoscenze avanzate
degli Zero II permettevano di farlo in relativa
sicurezza. Oggi, sulle Arche, la metodologia da
essi utilizzata per la movimentazione dei Cuori
Sorgente è poco diffusa, quando non del tutto
sconosciuta.

46
CUORE MINORE
La superiore tecnologia Zero II ha portato alla creazione di versioni ridotte dei Cuore Sorgente,
oggetti inizialmente assenti sulla flotta. Questo tipo di Cuore Sorgente miniaturizzato è in genere
definito Cuore Minore, la sua dimensione è di circa venti centimetri di diametro e la microsingolarità
che lo nutre attinge direttamente a uno dei Cuori Sorgente presenti sulla Flotta. Un Cuore Minore
può elargire solo una limitata quantità d’acqua giornaliera e la sua attivazione, al pari delle Bilance,
avviene solo tramite Chiave Servente o per Intonazione. Il rilascio di acqua al suo interno funziona solo
a comando, in caso contrario la massa gravitazionale appare compatta e stabile, inoltre un sistema
di sicurezza impedisce l’apertura del Cuore Minore nel caso in cui contenga una sostanza diversa
dall’acqua. Nella fattispecie, i Cuori Minori possono ancora essere sfruttati per la loro straordinaria
compattezza, che permette loro di resistere fino a una pressione di svariate tonnellate di peso. Oltre
la soglia di rottura, il campo gravitazionale del Cuore Minore cede e la singolarità si disperde nel giro
di pochi secondi.

Il valore di un Cuore Minore è di norma estremamente elevato, così come è piuttosto rara la sua re-
peribilità.

3.1.6. TIPOLOGIE DI LIVELLI DEL CORPO COMUNE


Come detto in precedenza, i Livelli hanno tutti Prima della scomparsa degli Zero II, i Livelli
una struttura similare: Sol al centro, Colonne avevano dei nomi estremamente funzionali e
distribuite in maniera uniforme sulla superfi- non molto evocativi, limitandosi a utilizzare un
cie, Collettori e Bilance sul bordo esterno. Con prefisso che ne definiva lo scopo, seguito da un
il passare del tempo e l’intervento costante e numero che ne indicava la posizione. I Livelli
invasivo dell’uomo, i Livelli sono stati conver- sono numerati progressivamente a partire dal
titi ai nuovi bisogni della civiltà delle Arche e Livello Origine, ovvero il Livello adiacente al
suddivisi in 3 diversi tipi di Livello: Urbano, Blocco Minerario.
Eden e di Sicurezza.

Alcuni di questi prefissi:


Livelli abitativi: METRO
Livelli produzione tecnologica: INDUSTRIA
Livelli produzione militare: ARMA
Livelli di sicurezza: GUARDIA
Livelli Eden: EDEN

Es. EDEN8 - METRO17 - GUARDIA18 - ARMA32

03. LE ARCHE 47
3.1.6.1. Livelli Urbani nibile, e che vivono di espedienti, piccoli furti o
che si abbassano ai lavori più degradanti offerti
Questa è la tipologia più diffusa. Prima dello
dalla metropoli circostante. A mano a mano che
Scisma, la disposizione dei Livelli Urbani era
si esce dall’Area Metropolitana, che ha un’e-
pressoché identica, con un’Area Metropolitana a
stensione estremamente variabile, si incontra
ridosso del Sol, caratterizzata da una forte edi-
l’Arboria del Livello, con i suoi campi o le sue
ficazione verticale, dove risiedevano gli strati
foreste intricate. In base al Livello, queste aree
più facoltosi della società. L’Area Metropoli-
più o meno ampie, possono essere rimaste allo
tana è solitamente ben collegata con strade e
stato selvaggio originario oppure essere state
metropolitane sotterranee, potendo ospitare
convertite in zone coltivabili. A meno di cam-
anche centinaia di milioni di abitanti, in base
biamenti intervenuti durante o dopo lo Scisma,
alla propria estensione e quella del Livello. Nel-
le Arborie ospitano di rado una fauna rilevante.
le Colonne limitrofe al centro si raccolgono le
Sul bordo estremo, infine, si trovano i Colletto-
bidonville dei poveri e dei disperati che si so-
ri e le Bilance.
stengono grazie alla Linfa, eternamente dispo-

3.1.6.2. Livelli Eden al loro stato originario, mentre gli altri sono
stati urbanizzati in maniera più o meno am-
In principio, tutti i Livelli erano di tipo Eden,
pia. Si è comunque provveduto a mantenere un
presentandosi come distese erbose e disabitate,
numero sufficiente di Livelli Eden, poiché essi
dove le Colonne si ergevano solitarie in mez-
vanno considerati come i polmoni delle Arche e
zo al paesaggio incontaminato. Con il trascor-
garantiscono una costante produzione di ossi-
rere del tempo, i numerosi interventi operati
geno, necessario alla sopravvivenza della popo-
dall’Umanità hanno lasciato solo pochi Livelli
lazione. Per garantire il migliore svolgimento di

48
questo compito essenziale, gli Zero II presero che, abbandonato il proprio Eden, hanno inva-
due provvedimenti: in primo luogo alterarono so altri Livelli, finendo con il prosperare o per-
i tempi di accensione del Sol, aumentando l’e- sino sostituirsi all’uomo.
sposizione luminosa e di conseguenza la durata
della fotosintesi; e in secondo luogo vietarono
che all’interno dei Livelli Eden si introducesse-
ro attività potenzialmente lesive dell’ecosiste- 3.1.6.3. Livelli di Sicurezza
ma. Il risultato fu la creazione di piccoli para- L’ultima tipologia presente all’interno del
disi terrestri, ricoperti di fitta vegetazione, con Corpo Comune è quella dei Livelli di Sicurezza,
rigogliose coltivazioni idroponiche addossate di cui si è già accennato in precedenza, e che
alle Colonne e varie specie animali, indispen- sono situati agli estremi di un Settore. I Livelli
sabili al corretto sostentamento del ciclo vitale di Sicurezza sono stati approntati dagli Zero II
delle piante. Poi, in considerazione della capi- durante l’Età della Scoperta, costruiti con un
tale importanza che rivestivano i Livelli Eden duplice scopo: quello di arginare eventuali pe-
all’interno della Flotta, l’accesso umano fu for- ricoli, biologici o sociali, provenienti dai Livelli
temente limitato, al punto che quasi tutte le Urbani, e quello di proteggere i Nodi Energetici
operazioni risultavano automatizzate e gestite (paragrafo 4.1.7.), ovvero dispositivi preesisten-
da IA e operatori robotizzati, impegnati nella ti sulle Arche, capaci di immagazzinare l’energia
preservazione della vegetazione. recuperata dai Collettori e mantenere in azione
i Sol della Flotta. I Livelli di Sicurezza si presen-
Dopo la caduta dei Fulcrum della Flotta, che tano come zone spoglie, fortificate e altamente
mantenevano in essere il sistema così come era militarizzate: avendo il compito di preservare
stato impostato dagli Zero II, la situazione può ingenti quantità di Aura, questi Livelli devono
oggi essere anche drasticamente cambiata, con poter resistere a ogni tipo di eventuale attacco
popolazioni umane che hanno preso possesso da parte di minacce esterne, pertanto sono di
di queste zone incontaminate oppure bestie solito forniti di sistemi difensivi automatizzati,

03. LE ARCHE 49
TURNO DI GUARDIA
“Essere vigile è il principale dovere di un Sorve- turni di guardia. Ma Orga non era così. Lui avrebbe
gliante”. Lo avevano insegnato al corso di ad- continuato a vigilare, tenendo fede al Giuramento.
destramento e l’avevano fatto in modo tale che La sua arma era sempre carica, il suo corpo era una
Orga non avrebbe potuto dimenticarlo, neppure macchina ben allenata, la sua mente disciplinata e
in cento vite. L’addestramento era duro, ma anche pronta. Orga avrebbe resistito fino al giorno in cui
la vita su un Livello di Sicurezza lo era. Il problema avrebbe dimostrato il proprio valore.
principale di un Livello di Sicurezza è quello di
essere concepito per respingere ogni minaccia e, Infine la sua vita trascorse e finì, senza che avesse
di solito, i Sorveglianti sono così bravi nell’adem- mai vibrato un colpo o premuto un grilletto o dato
piere al proprio dovere, che le potenziali minacce un allarme. Nessun Sorvegliante aveva dimostrato
ci pensano due volte prima di presentarsi. Il rischio tanta devozione come Orga, eppure lui fu uno dei
più grande, l’aveva sentito dire un milione di volte pochi a non dover combattere mai. Oggi, a decenni
almeno, era quello di farsi trovare impreparati. di distanza, Orga non viene più usato come nome
Potevano trascorrere anni prima che un qualche proprio, essendo piuttosto proferito dai Sorve-
pericolo si palesasse e non era il caso di farsi glianti come un insulto verso qualcuno che prende
trovare con il caricatore vuoto o assopiti in un troppo seriamente le cose, al punto di non capire
pisolino o distratti da qualche visita amorosa, ciò che davvero importa nella vita.
come molti si concedevano durante gli estenuanti

bastioni impenetrabili e guarnigioni di soldati, del Livello è occupato da un imponente Nodo


addestrati e cresciuti con l’unico scopo di pro- Energetico. Inoltre, la maggior parte delle co-
teggere gli avamposti del Livello di Sicurezza di struzioni abitative non si erge dal basso: gli
pertinenza. edifici calano dal soffitto e dominano il terreno
sottostante, che si presenta come una fredda
I Livelli di Sicurezza, nel periodo pre-Scisma, landa metallica dove lo strato terroso è stato
erano anche destinati allo stoccaggio e alla di- rimosso integralmente, mettendo a nudo la su-
stribuzione delle merci e dell’Aura. Con la ca- perficie in Invictum del Livello. A causa della
duta del governo dei Fulcrum e del loro rigido mancanza del Sol, inoltre, questi Livelli sono in
ma stabile sistema, il caos ha invaso anche que- gran parte avvolti dal buio. Si tratta di luoghi
sti Livelli: alcuni si sono trasformati in piccole inospitali e avversi alla vita comune, almeno
dittature, che vessano i Livelli del loro Setto- all’esterno. All’interno degli edifici sospesi, in-
re di competenza, altri sono stati dilaniati da vece, vige una prosperità senza pari, soprattut-
guerre intestine, da assalti portati dall’esterno to a seguito dell’Evento, che ha tagliato fuori il
o da chissà quale altra evenienza. Altri ancora, controllo centralizzato, consentendo ai quadri
sono diventati sterili tombe silenziose. di comando di arricchirsi in tempi rapidi.

Diversamente dagli altri Livelli, quelli di Sicu-


rezza non presentano un Sol, dato che il centro

50
3.1.7. MUOVERSI FRA I LIVELLI DEL CORPO COMUNE
Viaggiare attraverso i vari Livelli non è così sere una pura formalità, accessibile pagando il
scontato, soprattutto dopo la cessazione prezzo di un biglietto, per altri potrebbe essere
dell’egemonia dei Fulcrum, che gestivano la un’impresa eroica da cui è precluso ogni ritor-
movimentazione attraverso le Bilance. Dopo i no. In alcuni casi, il passaggio potrebbe risulta-
tumulti avvenuti a seguito dell’Evento, molte re semplicemente impossibile.
Bilance hanno finito con l’essere inutilizzabili,
rendendo di fatto molto arduo il trasferimento
da un Livello all’altro. Restano comunque aper-
3.1.7.1. I Portali
te diverse possibilità di transito, ma tutte que-
ste devono fare affidamento sugli unici sentieri Nonostante le difficoltà oggettive di spostarsi
rimasti aperti, ovvero: la zona circostante il Sol a grandi distanze, durante il periodo dell’Apice
e le voragini delle Bilance. era attivo un metodo che permetteva di muo-
versi agilmente non solo fra i Livelli, ma addi-
Le aperture in prossimità del Sol risultano rittura fra le otto Arche della Flotta: i Portali,
inaccessibili durante le ore in cui questo è in grandi archi metallici sormontati dalla scultura
funzione, a causa dell’elevata temperatura che di un grande volto arcigno.
sviluppa. Tuttavia, durante il Tramonto o la
Notte del Sol, è possibile attraversare quel pas- Come accennato in precedenza, i Portali sono
saggio, a patto di farlo in tempi stretti. L’opera- una creazione degli Zero II, i quali mutuaro-
zione non è comunque semplice poiché la zona no l’idea fondante del loro funzionamento
risulta interdetta da impervi bastioni. Volendo dai Cuori Sorgente, già presenti sulla Flotta al
insistere, è innanzitutto necessario scalare le momento dell’arrivo dell’Umanità. Al pari dei
alte pareti, prima di calarsi nel Livello inferiore. Cuori Sorgente, che creano un ponte unidire-
Viste le molteplici difficoltà di passare in pros- zionale fra la Flotta e le acque di un pianeta
simità del Sol, muoversi attraverso le voragini distante, anche i Portali offrivano una via di
delle Bilance è in genere il modo migliore per sola andata. Collegando due Portali, il viaggio
transitare verso un altro Livello. poteva essere considerato bidirezionale, visto
che ogni ingresso aveva l’unica possibilità di le-
Per facilitare l’attraversamento, su alcuni Li- garsi all’altro, ma con l’aumentare degli accessi
velli si è provveduto a costruire strutture che il transito si complicava, richiedendo moltepli-
agevolano la via, come montacarichi per risalire ci passaggi per ritornare al Portale di partenza.
i bastioni o teleferiche per raggiungere l’altro A causa delle enormi quantità di Aura richieste
Livello. Per quanto riguarda il passaggio verso i per il corretto funzionamento di questa tecno-
Livelli superiori, la difficoltà causata dalla gra- logia, non era possibile creare coppie di Portali
vità può essere aggirata attraverso strutture che direttamente comunicanti per servire l’intera
giungano sino alla cima del Livello, come torri Flotta, e si decise dunque di costruire una sola,
di collegamento o veri e propri edifici che arri- grande rete interconnessa di Portali, detta Tela,
vano al soffitto del Livello, oppure costruendo che si estendesse lungo l’intera Flotta. Da esse-
un sistema di ponti sospesi o ancora utilizzan- ri razionali quali erano, gli Zero II disposero le
do palloni aerostatici o velivoli. Tutto dipende linee di collegamento fra i Portali attraverso un
dalla condizione tecnologica di un determinato calcolo probabilistico, che cercava di ottimiz-
Livello dopo la riapertura dei diaframmi: per zare quanto più possibile le tratte preferenziali
alcuni muoversi verso altri Livelli potrebbe es- in base ai flussi di traffico previsti. Il sistema

03. LE ARCHE 51
progettato dagli Zero II, consentiva poi di se- Infine, durante lo Scisma, il sistema dei Portali
lezionare un punto d’arrivo, da raggiungere in venne spento dai Fulcrum, con l’intento di evi-
pochi istanti attraverso una serie di rimbalzi fra tare che i Livelli potessero venire in contatto
molteplici Portali. gli uni con gli altri. Fu in questo periodo che
l’esatta comprensione dei Portali cominciò a
L’attivazione dei Portali, durante il periodo sfumare nel mito, generando superstizione e
dell’Apice, avveniva mediante gli Zero II, che diffidenza verso queste enormi strutture, appa-
erano interconnessi a molte tecnologie del- rentemente prive di scopo.
la Flotta al punto da poterle influenzare con
la semplice volontà. In prossimità della loro I Portali tornarono misteriosamente in funzio-
scomparsa, gli Zero II modificarono però la tec- ne dopo l’Evento, permettendo di nuovo di av-
nologia originale dei Portali affinché fossero ge- venturarsi nelle profondità della Flotta. A que-
stibili anche dagli Humana, grazie a dispositivi sto punto, però, i dispositivi che permettevano
dedicati. Il sistema passò quindi ai membri del l’attivazione dei Portali per mano degli Huma-
Fulcrum di ogni Arca, i quali iniziarono a limi- na erano stati in gran parte persi, oppure gettati
tarne l’utilizzo a seconda dei propri interessi. in quanto ritenuti inutili. Nonostante questo, il
Lo sfruttamento del sistema dei Portali prose- sistema dei Portali tornò attivo grazie all’ultima
guì per un lungo periodo, durante il quale non nata fra le razze della Flotta, la quale aveva ere-
furono richieste particolari manutenzioni poi- ditato il potere di controllo degli Zero II.
ché la tecnologia Zero II era solida e affidabile.
Ciò nonostante, qualche evento catastrofico Oggi, molti Portali sono custoditi gelosamente
finì con il distruggere uno dei punti di accesso, dagli appartenenti alla fazione dei Custodi della
cosa che ebbe un effetto imprevisto e dramma- Soglia (paragrafo 7.5.), i quali regolano l’accesso
tico sull’interconnessione dei Portali: il sistema e raccolgono le complicate mappe che identifi-
si autoconfigurò in due nuove Tele, chiuse e cano i punti di accesso di ogni Tela. Altri Portali
non intersecate fra loro. Se prima era possibile sono invece a disposizione degli Humana che
raggiungere ogni singolo Portale del sistema in hanno ritrovato i dispositivi di attivazione, altri
tempi brevissimi, ora si poteva raggiungere un ancora giacciono dimenticati su qualche Livello
Livello servito da una Tela differente solo spo- sperduto della Flotta.
standosi in maniera tradizionale.

A seguito dei molti tumulti generati dall’iniquo


governo dei Fulcrum, altri Portali caddero, ge-
nerando sempre nuove Tele chiuse, abbattendo
via via un sistema di viaggio rapido che aveva
servito la Flotta nel corso dei secoli. A compli-
care le cose, c’era poi il problema relativo alla
distribuzione spaziale dei punti d’accesso di
ogni Tela, la quale poteva essere composta da
Portali vicini, così come da Portali dissemina-
ti su otto Arche diverse. Il caos incrementale
del sistema lo portò infine al collasso, al punto
che varcare la soglia di un Portale cominciava
a essere visto come un viaggio di sola andata.

52
SOGLIA DELL’IGNOTO
Makorin attese che i suoi tirapiedi avessero finito di scaricare i barili. Di solito avrebbe affidato il compito
a qualcun altro, ma quel giorno aveva brutti pensieri per la testa, e tenersi occupata con del lavoro non le
avrebbe certo fatto male. La donna guardò in alto, verso l’enorme volto scavato nel metallo del Portale,
che giudicava con occhi impietosi ciò che stava facendo. La superficie del Portale era uno specchio di
energia coesa, avrebbe potuto lanciargli contro un martello e quello sarebbe rimbalzato senza nemmeno
disturbarne la superficie, che pure sembrava composta da volute di fumo.

Makorin ricordava che da piccola, quello stesso Portale, l’aveva sempre affascinata. Aveva visto scomparire
dentro le sue nebbie grandi esploratori, che con coraggio ne varcarono l’ingresso, senza sapere ciò che
avrebbero trovato dall’altra parte; aveva visto gettarci dentro criminali, colpevoli di atti orrendi, i quali
piangevano e strepitavano, convinti che dall’altra parte li attendesse un inferno di dolore. Erano altri tempi.

Makorin estrasse dalla tasca una placca metallica, lunga una spanna, appiattita, con i bordi arrotondati
e una pietra verde incastonata al centro. Alzò la placca verso il Portale e la pietra prese a brillare. Gli occhi
accesi e rossi del grande volto lampeggiarono e poi un lampo bianco increspò la superficie del Portale. Gli
uomini di Makorin caricarono i bidoni sui carrelli e, uno alla volta, li buttarono oltre quella soglia vaporosa.

Makorin sapeva che il Portale conduceva da qualche parte e sapeva che le scorie industriali di cui si stava
disfando avrebbero creato danni enormi al loro arrivo. D’altra parte, Makorin sapeva anche di non essere
una brava persona, sapeva che l’avrebbero pagata bene per questo servizio e che, comunque, nessuno
sarebbe mai sbucato da quel Portale a esigere spiegazioni.

3.1.8. AREE NON CONVENZIONALI


Oltre ai Livelli del Corpo Comune, che rappre- ra perde la caratteristica suddivisione in Livelli
sentano la condizione di normalità per la mag- e assume la forma di un intrico di grotte e cu-
gior parte degli abitanti della Flotta, esistono nicoli, scavati nel corso dei millenni, con caver-
due zone che hanno caratteristiche distintive ne capaci di contenere piccoli gruppi stanziali
e non mostrano gli elementi tipici fin qui esa- così come grandi volte che accolgono popolosi
minati. Queste due aree sono posizionate agli villaggi. Nel periodo precedente allo Scisma, la
estremi opposti di un’Arca e ne rappresentano struttura veniva utilizzata per l’estrazione di
la base e il vertice. Si tratta, rispettivamente, vari materiali che entravano nel ciclo industria-
del Blocco Minerario e del Trono. le delle Arche, ma dopo i tumulti successivi e
la decimazione dovuta a una mortale epidemia,
la produzione industriale ha subìto una sostan-
ziale battuta d’arresto e l’intero blocco è stato
3.1.8.1. Il Blocco Minerario abbandonato a se stesso. Esistono comunque
La parte inferiore di ogni Arca è costituita da un delle comunità minerarie, che sono sopravvis-
blocco grezzo di materiali rocciosi, ferrosi e mi- sute all’isolamento e che, nelle rigide e aspre
nerali: un vero e proprio planetoide attorno al condizioni di vita dettate da quelle pareti di
quale è stata plasmata l’intera Arca. La struttu- pietra, hanno forgiato il proprio corpo e spirito.

03. LE ARCHE 53
La maggior parte delle abitazioni del Blocco I contatti con la gente dei Livelli superiori, per
Minerario vengono scavate nella nuda roccia un abitante del Blocco Minerario, sono spo-
mentre le riserve idriche sono garantite dalla radici e possono anche non avvenire mai, nel
presenza di Cuori Minori e qualche raro Cuo- caso di quanti vivono nelle caverne più remote.
re Sorgente, trascinato fin quaggiù in tempi re- D’altra parte, su ogni Arca, i Blocchi Minerari
moti. In assenza di un Sol che diffonda luce e hanno un punto di contatto con il Corpo Co-
calore, gli abitanti del Blocco Minerario hanno mune, definito Forum. Il Forum è simile, come
dovuto ingegnarsi, sfruttando minerali com- forma, alle cave per estrazione mineraria sui cui
bustibili oppure attingendo all’ecosistema di lati a spirale sono cesellati grandi e ricchi edifi-
troglobi, minuscoli organismi che vivono esclu- ci, abitati da chi commercia con i rappresentan-
sivamente nelle profondità, la cui macerazione ti dei Livelli superiori. Qui risiede la zona più
produce un gas capace di alimentare fiamme ricca e florida del Blocco Minerario, dove molti
o lampade. Ciò nonostante, possono esistere hanno saputo accumulare ricchezze e potere,
zone nettamente più progredite delle altre per sfruttando i clan che lavorano nelle profondi-
merito di colonizzatori giunti da Livelli avan- tà. Il Forum è abitato da centinaia di migliaia di
zati. persone, intente a commerciare o creare traffi-
ci, più o meno leciti. Questo è anche il luogo in
cui vengono giudicati i crimini o presso il qua-
le si ritrovano i clan per appianare le proprie
divergenze, istituire alleanze commerciali e in
generale per far valere i propri diritti di sfrutta-
mento del Blocco: infatti, ogni caverna, vecchia
o nuova che sia, va registrata presso l’apposito
ministero che emette un attestato di proprietà.
La società del Blocco Minerario è molto fram-
Questo documento, firmato dai vari rappre-
mentata a causa delle distanze che separano le
sentanti preposti, ha validità presso i tribunali
varie comunità, spesso enormi e di difficile per-
e definisce i confini esatti entro cui è possibile
correnza. L’organizzazione sociale si presenta
scavare. Ogni tribù deve pagare una tassa an-
quindi come un insieme di molti clan, ognuno
nuale al Forum, che da parte sua fa da tramite
padrone della propria caverna, o un insieme di
per tutti gli scambi con i Livelli Superiori e of-
grotte, e delle risorse ivi contenute. Le lotte fra
fre supporto tecnico, vendendo attrezzature e
i clan sono all’ordine del giorno poiché le rigide
facendo approfonditi rilievi geologici, attraver-
condizioni di vita hanno generato popolazioni
so dispositivi avanzati in genere preclusi alle
rudi, che nutrono atteggiamenti e usanze spi-
conoscenze delle tribù minerarie.
golose agli occhi degli stranieri. Esistono però
anche oasi di tranquillità, laddove i Cuori Sor- Il nome Forum deriva dal “foro” che compare
gente danno vita a suggestivi laghetti popolati sulla volta della cava, il quale sbocca al cen-
di pesci, ricoperti di piante acquatiche e visi- tro del primo fra i Livelli del Corpo Comune,
tati regolarmente per l’approvvigionamento noto come Livello Origine. Questo è un Livello
dell’acqua. Data l’importanza di questi luoghi, unico nel suo genere, poiché si presenta come
è da sempre fatto assoluto divieto di spargere una vasta distesa coperta da una serie infinita
sangue in prossimità delle acque, affinché tutti di Colonne, prive di qualunque accesso al loro
possano godere in pace di quella indispensabile interno, che sorgono da un pavimento di nudo
risorsa. Invitcum, il tutto calato in un buio eterno per

54
via dell’assenza di un Sol. L’apertura sul soffit- L’unico modo per raggiungere il Livello Origi-
to del Forum è a tutti gli effetti un condotto, ne dal Forum è quindi a bordo del Radius oppu-
lungo circa un chilometro, nel quale scorre una re risalendo il condotto mentre il Radius si tro-
pedana conosciuta come Radius che, diversa- va sul fondo del Forum. Anche in questo modo
mente dalle Bilance, non transita lungo binari però, almeno ai tempi del dominio Fulcrum, bi-
ma fluttua grazie a potentissimi invertitori gra- sognava fronteggiare non solo la spietata oscu-
vitazionali e appare come un’imponente strut- rità del Livello Origine, ma anche la resistenza
tura circolare, capace di raccogliere migliaia di armata dei miliziani preposti alla movimenta-
tonnellate di materiale e di trasportarlo fino al zione e salvaguardia delle merci.
Livello Origine. Quando il Radius raggiunge il
Livello Origine, la pedana si blocca all’altezza Dall’esterno di un’Arca, il Blocco Minerario è
del suolo, impedendo quindi l’accesso da sotto. identificato da enormi e impassibili volti scol-
A questo punto, la merce viene caricata a bordo piti nella roccia, per quanto nessun abitante
di grandi veicoli e trasportata fino alle Bilance, della Flotta abbia mai potuto testimoniare que-
per essere poi trasferita verso i Livelli di raffi- sto spettacolo con i propri occhi.
nazione.

SEPOLCRO
“... perché io sono stato nei Mondi di Sopra e vi giuro, hanno grandi invenzioni e vivono vite di un lusso
sfrenato ma, credete a me, la solida Roccia offre un amore che nessuno spazio aperto può concedere. Ho letto
il terrore nei loro occhi, là sopra sono inebriati dalle ampie vastità, ma sono come bimbi che si allontanano
dalla famiglia: dapprima gioiosi, ma poi spaventati e persi. Amate la Roccia, poiché essa vi ama e vi protegge.
La Roccia non mente, la Roccia vi parla. Dovete solo imparare la sua lingua, fatta di silenzi e ululati distanti,
echi e crepitii. La Roccia vi avverte quando sta per cedere perché essa non vuole il vostro sangue, ma soltanto
la vostra fedeltà. Non abbandonate mai la Roccia ed essa non tradirà la vostra reverenza. Roccia Eterna,
Sepolcro di Pace”. La folla rispose all’unisono “Roccia Eterna, Sepolcro di Pace”, poi si disperse, lasciando dietro
di sé il tipico chiacchiericcio parlato dalle masse.

Nimurrah era un Ramingo delle Grotte, un anziano predicatore nomade che diffondeva il culto della Roccia
fra le caverne del Blocco Minerario. Un tempo Nimurrah credeva in ciò che diceva, ma quel tempo era finito e
oggi si limitava a raccontare ciò che i credenti volevano sentirsi dire. In cambio di quelle falsità ben confezio-
nate, riceveva piccoli doni grazie ai quali poteva sopravvivere, nonostante l’età avanzata.

Nimurrah raccolse le poche cose che gli avevano offerto quel giorno. Si trattava di una comunità molto
povera, quindi non se la prese con loro, specie in considerazione del fatto che lui, in cambio di quei regali,
aveva offerto solo menzogne. Nimurrah se la prendeva con la Roccia, con quelle pietre informi, crudeli e zitte.
Maledisse la Roccia, ma lo fece dentro di sé, poiché nessuno doveva scoprire i suoi veri pensieri. Infilò i doni in
un sacco e si incamminò verso il fondo della caverna, sognando gli spazi luminosi dei Mondi di Sopra.

56
3.1.8.2. Il Trono ricche aiuole colorate. Tutto ciò, in aggiunta ai
marmi bianchi delle abitazioni e l’uso estensivo
La zona che rappresenta il vertice di un’Arca,
di decorazioni dorate, rendevano questo luogo
ovvero quella diametralmente opposta al Bloc-
un vero paradiso. Infine, nella porzione apicale
co Minerario, era un tempo adibita alla classe
della zona, era situato il Tholus, una grande cu-
dominante di un’Arca. Questa zona, defini-
pola dove era solito riunirsi il direttivo Fulcrum
ta Trono, permetteva di estendere il proprio
a capo di ogni Arca, e dove si trovava anche il
comando su gran parte delle tecnologie della
Faro di Trasmissione, un dispositivo tramite il
Flotta, quali la comunicazione fra le varie Ar-
quale era possibile contattare le altre Arche.
che, la distribuzione dell’energia attraverso i
Nodi Energetici e il transito delle merci sulle Per quanto la vita all’interno del Trono fosse
Bilance. Qui erano situati i quartieri a più alto soave, l’Evento ha reso questo posto quanto di
tasso tecnologico, dove la qualità della vita ri- più vicino a un incubo, infestato da spiriti ne-
valeggia con le più alte manifestazioni di lusso fasti e orrende visioni che stridono con l’idillio
raggiunte sulla Terra e dove il ridotto numero di un tempo. I nobili fregi che adornavano gli
di abitanti e la vivibilità degli ambienti, consen- edifici sono oggi macchiati di sangue rappre-
tivano di condurre esistenze tranquille, lontane so, mentre la natura impazzita ha avvolto ogni
dalla calca e dai pericoli dei Livelli sottostanti. struttura nella sua famelica stretta. Per quanto
il Trono non sia più un luogo piacevole né sicu-
A seguito dell’Evento, che portò morte e di-
ro, di tanto in tanto qualche anima intrepida,
struzione a questo luogo, il Trono di ogni Arca è
o folle, cerca di raggiungerlo, alla ricerca delle
stato abbandonato, spopolandosi in breve tem-
tecnologie più avanzate o di antichi segreti, tut-
po e tramutandosi in un mausoleo, sfarzoso e
tavia nessuno sembra aver mai fatto ritorno da
dimenticato.
questo luogo dannato.
Tutta la zona del Trono può essere considerata
come una grande città edificata sul lato interno
Al pari del Blocco Minerario, anche il Trono è
separato dal Corpo Comune per mezzo di una
di un cilindro, con le abitazioni che si affaccia-
piattaforma Radius e un Livello divisorio, detto
no verso il centro, accalcandosi l’una sull’altra
Livello Limite. A differenza del Livello Origine,
come tessere di un mosaico, mentre ponti so-
precipitato in un eterno buio, il Livello Limite
spesi creano un dedalo di passatoie e sentieri
è una distesa accecante di sabbie roventi, ab-
che collegano l’intera struttura. Prima dell’E-
brustolite dall’azione incessante degli scher-
vento, rigogliosi giardini pensili, piazze flut-
mi energetici posti sul perimetro e alimentati
tuanti e forme ardite rendevano questo luogo
dall’Aura dei Livelli sottostanti. Ai tempi del do-
una sinfonia visiva, incorniciata da un cielo am-
minio Fulcrum, il Livello Limite aveva lo scopo
pio: a intervalli regolari, infatti, lo spazio verti-
di ostacolare il transito di visitatori indesidera-
cale del Trono era interrotto dall’ologramma di
ti; non a caso nelle sue profondità erano state
un suggestivo cielo viola, chiazzato di spumose
allestite fortezze sotterranee, colme di truppe
nubi color arancione, erronea rappresentazione
militari, preparate a difendere la zona da even-
di un cielo terrestre, ricreato secondo le distor-
tuali invasori. Quando poi era necessario age-
te informazioni tramandate nel corso del tem-
volare le operazioni di transito verso il Trono o
po. Luci circolari cingevano il Trono con ampie
il trasbordo delle merci, l’emissione energetica
aureole, mentre invisibili dispositivi tecnolo-
dei pannelli veniva ridotta, rendendo tollerabi-
gici ricreavano una leggera brezza primaverile,
li la luminosità e il calore prodotti. A seguito
che muoveva le foglie degli alberi e i fiori delle

03. LE ARCHE 57
dell’Evento, che ha colpito all’improvviso e si- invisibili a chiunque calpesti quelle lande de-
multaneamente i Fulcrum di tutta la Flotta, il sertiche. Per quanto in molti diffidino di que-
Limite di ogni Arca è rimasto attivo, rendendo sta credenza, un simile scenario spiegherebbe
il Trono un luogo di difficilissimo accesso. perché, nonostante le loro grandi conoscenze e
ricchezze, solo pochi fra quanti fuggiti dal Tro-
A causa dell’elevata temperatura prodotta, nes- no si siano poi ritirati sui Livelli Comuni. Altri,
suna società è riuscita a stabilirsi sulla super- più pragmatici, sostengono che queste comuni-
ficie del Limite, anche se c’è chi sostiene che tà sono una semplice invenzione e che la mag-
esistono ancora comunità isolate, fuggite dal gior parte degli abitanti del Trono, se non tutti,
Trono e nascoste nelle fortezze sotto la sabbia, abbia perso la vita durante l’Evento.

NATURA MORTA
Una piazza ampia, invasa dal verde. Le foglie come una spessa coperta che ammanta le cose. Una
scalinata di marmo bello e liscio. Una fontana dalla foggia ardita. Gli zampilli d’acqua, che ancora nasce
limpida. Le balaustre dorate, i colonnati, le volute dei capitelli. Grandi specchi, riflessi lontani, vetrate
infrante. Un corpo mutilato, riverso in mezzo alla strada. Carne rinsecchita che un giorno è stata banchetto
per le piccole bestie. Un braccio reciso, poco distante. Una mano serrata attorno a una Chiave, preziosa e
potente: potrebbe aprire una porta lontana, custode di segreti striscianti e di un grande potere. Potrebbe
portare la pace su un mondo in rovina. Potrebbe portare la luce in un mondo di tenebra. Ma rimane lì,
pensosa e immobile, fra le fredde dita di un arto defunto.

58