Sei sulla pagina 1di 37

IL Documento di valutazione dei rischi

• Deve contenere:
a) Data certa
b) Una relazione tecnica di valutazione dei rischi
c) L’indicazione del RSPP
d) L’indicazione dei RLS
e) L’indicazione del Medico Competente
f) Le mansioni che espongono i lavoratori a rischi
specifici

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


IL Documento di valutazione dei rischi
• Deve contenere:
a) Data certa
b) Una relazione tecnica di valutazione dei rischi
c) L’indicazione del RSPP
d) L’indicazione dei RLS
e) L’indicazione del Medico Competente
f) Le mansioni che espongono i lavoratori a rischi
specifici

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


IL Documento di valutazione dei rischi
• Deve contenere:
a) Data certa
b) Una relazione tecnica di valutazione dei rischi
c) L’indicazione del RSPP
d) L’indicazione dei RLS
e) L’indicazione del Medico Competente
f) Le mansioni che espongono i lavoratori a rischi
specifici

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


IL Documento di valutazione dei rischi
• Deve contenere:
a) Data certa
b) Una relazione tecnica di valutazione dei rischi
c) L’indicazione del RSPP
d) L’indicazione dei RLS
e) L’indicazione del Medico Competente
f) Le mansioni che espongono i lavoratori a rischi
specifici

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


IL Documento di valutazione dei rischi
• Deve contenere:
a) Data certa
b) Una relazione tecnica di valutazione dei rischi
c) L’indicazione del RSPP
d) L’indicazione dei RLS
e) L’indicazione del Medico Competente
f) Le mansioni che espongono i lavoratori a rischi
specifici

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


IL Documento di valutazione dei rischi
• Deve contenere:
a) Data certa
b) Una relazione tecnica di valutazione dei rischi
c) L’indicazione del RSPP
d) L’indicazione dei RLS
e) L’indicazione del Medico Competente
f) Le mansioni che espongono i lavoratori a rischi
specifici

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


IL Documento di valutazione dei rischi
• Deve contenere:
a) Data certa
b) Una relazione tecnica di valutazione dei rischi
c) L’indicazione del RSPP
d) L’indicazione dei RLS
e) L’indicazione del Medico Competente
f) Le mansioni che espongono i lavoratori a
rischi specifici

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


IL Documento di valutazione dei rischi
• Deve contenere:
a) Data certa
b) Una relazione tecnica di valutazione dei rischi
c) L’indicazione del RSPP
d) L’indicazione dei RLS
e) L’indicazione del Medico Competente
f) Le mansioni che espongono i lavoratori a rischi
specifici

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


IL Documento di Valutazione dei Rischi
• Il DVR per una nuova impresa deve essere rielaborato: entro 90
giorni dall’inizio della attività

• La Valutazione dei Rischi deve essere rielaborata immediatamente:


- per significative modifiche del processo produttivo
- per significative modifiche dell’organizzazione del lavoro
- per evoluzione della tecnica preventiva
- a causa di infortuni significativi
- a causa di risultati della sorveglianza sanitaria preoccupanti

• Il DVR per le cause su menzionate deve essere rielaborato: entro 30


giorni dalle cause stesse

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Gestione del rischio
• La valutazione delle conseguenze
economiche, sociali e politiche e lo sviluppo
di opzioni di intervento per il contenimento
e il controllo del rischio, al fine di ridurre
la probabilità del verificarsi dell’effetto
nocivo o le sue conseguenze.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Gestione del rischio
• Per quanto concerne alcuni agenti fisici e
tutti gli agenti chimici, ad esempio, ciò è
possibile preliminarmente grazie alla
definizione di valori limite di agenti di
rischio che, nel breve o medio periodo, a
seconda dei casi, non devono essere
superati nell’ambito dell’esposizione
professionale

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Gestione del rischio
La valutazione dei rischi da esposizione a rumore, vibrazioni,
radiazioni ionizzanti, campi elettromagnetici e radiazioni
ottiche, è caratterizzata dalla determinazione di:
• valori limite di esposizione specifica per agente, ossia limiti di
esposizione basati direttamente sugli effetti sulla salute
accertati e su considerazioni biologiche e il cui rispetto
garantisce che la maggior parte dei lavoratori esposti siano
protetti contro tutti gli effetti nocivi conosciuti;
• valori di azione, ovvero livelli di esposizione il cui
superamento implica da parte delle aziende l'attuazione di
specifiche misure di prevenzione e protezione a tutela dei
lavoratori esposti.
Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati
Gestione del rischio
Diverso è il quadro delineato per gli agenti chimici e
cancerogeni: la valutazione dei rischi, in questo caso, si
fonda sul monitoraggio ambientale, ossia il controllo
dell’aria-ambiente per la verifica dei livelli di esposizione
del personale al rischio di inalazione delle sostanze aero-
disperse, definendo per queste esclusivamente i Threshold
Limit Value (ovvero "valore limite di soglia" o TLV).
Si tratta di concentrazioni alle quali si ritiene che la
maggior parte dei lavoratori possa rimanere esposta
ripetutamente senza alcun effetto negativo per la salute.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Gestione del rischio

• T.L.V.-T.W.A. : "Valore Limite di Soglia - Media


Ponderata nel Tempo" : concentrazione media
ponderata nel tempo, su una giornata lavorativa
convenzionale di 8 ore e su 40 ore lavorative
settimanali, alla quale si ritiene che quasi tutti i
lavoratori possono essere ripetutamente esposti,
giorno dopo giorno, per tutta la vita professionale,
senza effetti negativi.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Gestione del rischio

• T.L.V.-S.T.E.L. : "Valore Limite di Soglia -


Limite per Breve Tempo di Esposizione":
concentrazione alla quale si ritiene che i
lavoratori possono essere esposti per 15 minuti
non più di quattro volte nell’arco della
giornata lavorativa.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Gestione del rischio

• T.L.V.-C. : "Valore Limite di Soglia - Ceiling"


: concentrazione che non deve essere superata
durante qualsiasi momento della esposizione
lavorativa.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Gestione del rischio
Altro strumento indispensabile per la valutazione del rischio
individuale e/o di gruppo è il monitoraggio biologico in
quanto:
• valuta la somma delle dosi assorbite attraverso le varie vie
(respiratoria, cutanea, gastrointestinale) e quindi è in grado
di fornire una stima più realistica dell’esposizione efficace;
• valuta anche l’esposizione extralavorativa agli agenti
chimici;
• valuta l’efficacia delle misure di protezione individuale

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Gestione del rischio
• Monitoraggio biologico: è la misurazione sistematica
e ripetuta di agenti e/o di loro metaboliti in escreti,
secreti, tessuti biologici, aria espirata o qualsiasi
combinazione delle suddette matrici, condotta al fine
di controllare l'esposizione agli agenti stessi - ed il
relativo rischio per la salute - e confrontata con
opportuni valori “guida”, che ne permettano
l’interpretazione sia sul singolo individuo che su
gruppi di persone.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


La valutazione dei rischi
• La valutazione dei rischi, a cadenza programmata e stabilita
per legge, é aggiornata ogni qualvolta si verifichino mutamenti
nell’ambiente di lavoro (personale, spazi, tecnologie, processi
produttivi, organizzazione del lavoro) che potrebbero renderla
obsoleta, ovvero, quando infortuni significativi o i risultati della
sorveglianza sanitaria rendano necessaria la sua revisione.
• La finalità ultima è dunque quella di eliminare o quantomeno
ridurre i fattori di rischio presenti in un ambiente di lavoro e
sorvegliare gli effetti dell’esposizione del lavoratore a tali
fattori: un insieme di provvedimenti riassumibili semplicemente
con il termine “prevenzione”.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


PREVENZIONE

Insieme di azioni che hanno lo scopo di


mantenere lo stato di salute, inteso
come benessere psico-fisico dell’uomo

PRIMARIA

SECONDARIA
TERZIARIA

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


PREVENZIONE: azioni messe in atto per evitare
il verificarsi di un evento dannoso

Primaria: individuare i rischi ed eliminarli/ridurli

Secondaria: individuare le malattie in fase molto


precoce

Terziaria: impedire che una malattia già


manifestatasi possa aggravarsi

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Principi generali di PREVENZIONE

•Eliminazione del rischio


•Riduzione del rischio alla fonte
•Prevenzione integrata
(misure tecniche, produttive e organizzative)
•Sostituzione del pericoloso con il meno o il non
pericoloso
•Rispetto dei principi ergonomici
•Priorità delle misure di protezione collettiva
•Limitazione al minimo del numero degli esposti
•Uso limitato di agenti chimici, fisici e biologici
•Controllo sanitario dei lavoratori in funzione dei rischi

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


LA PREVENZIONE
PREVENZIONE PRIMARIA: interventi di tipo
tecnico ed organizzativo che, una volta individuati e
valutati i fattori di rischio presenti nell’ambiente di
lavoro, consentono di eliminarli o contenerli entro
livelli accettabili, limitando l’esposizione dei
lavoratori
eliminazione dei fattori di rischio
(prevenzione tecnico-ambientale e
personale)

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Provvedimenti volti a limitare la presenza
nell’ambiente di fattori nocivi
• Eliminazione della fonte di rischio:
• Modifica del processo o dell’impianto di
produzione
• Isolamento delle fonti di rischio
• Cura dell’ambiente di lavoro
• Interventi sulla propagazione
• Interventi sull’uomo

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Eliminazione della fonte di rischio
• Esempi tipici si richiamano al rischio chimico con la sostituzione (se
tecnicamente possibile) delle sostanze con altre meno tossiche.
A modello possiamo citare il caso del benzolo sostituito con xilolo e
toluolo: ciò ha permesso la diminuzione di casi di leucemia in alcuni
settori lavorativi. Tuttavia, a testimoniare la limitatezza pratica di
questo singolo provvedimento, l’esano, il più moderno e sicuro
sostituto del benzolo nelle colle, può essere neurotossico e provocare
paralisi flaccida. D’altronde ogni sostanza a dosi adeguate è tossica
(Paracelso): solum dose facit venenum
• Il rispetto dei principi ergonomici nell’organizzazione del lavoro, nella
concezione dei posti di lavoro, nella scelta delle attrezzature e nella
definizione dei metodi di lavoro e produzione, al fine di ridurre gli
effetti sulla salute del lavoro monotono e di quello ripetitivo

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Modifica del processo o
dell’impianto di produzione
• Mantenimento di basse temperature per ridurre
vaporizzazione, infiammabilità, esplosività di
sostanze tossiche;
• Ricorso a miscelazioni di solventi in grado di ridurre
la concentrazione, e con essa la pericolosità, di
quelli più nocivi, salvaguardandone l’efficacia
• Controllo a distanza della produzione

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Isolamento delle fonti di rischio
si frappone una barriera fra la sorgente e il lavoratore:
• Schermature, involucri o rivestimenti realizzati con
materiali fonoassorbenti ad “incapsulare”
macchinari responsabili di rischio acustico non
sostituibili.
• Sospensioni, ruote e pneumatici elastici, sedili
antivibranti al fine di attenuare le vibrazioni
total-body
• Cappe chimiche e biologiche glove box.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Cura dell’ambiente di lavoro
• Regolare manutenzione di ambienti, strumenti, impianti,
attrezzature antincendio affinché vengano eliminati, quanto
più rapidamente possibile, i difetti rilevati che possano
pregiudicare la sicurezza e la salute dei lavoratori
• Pulizia di ambienti, strumenti, impianti, abbigliamenti da
lavoro, e, qualora necessario, modifica del processo, al fine
di garantire non solo il corretto funzionamento degli stessi
ma anche di impedire che gli stessi possano trasformarsi in
sorgenti di rischio
• Uso di segnali di avvertimento e di sicurezza
• Misure di emergenza da attuare in caso di primo soccorso,
di lotta antincendio, di evacuazione dei lavoratori e di
pericolo grave e immediato;

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Interventi sulla propagazione:
• Sistemi di ventilazione generale e aspirazione
localizzata: la generale conferisce all’ambiente la
giusta temperatura e umidità, ma non consente
l’eliminazione di polveri e altri tossici.
• Adozione di opportuni sistemi di smorzamento,
isolamento, schermatura con materiali
fonoassorbenti.
• Non applicare l’esportazione del lavoro fuori dalla
fabbrica (lavoro a domicilio) a sostanze tossiche,
che provocherebbero la contaminazione anche dei
familiari del lavoratore.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Interventi sull’uomo:
• Modifica dell’organizzazione del lavoro, pianificandola affinchè
tenga conto delle esigenze umane psicologiche e fisiche così che si
evitino errori o carenze nello svolgimento della singola mansione, e
l’eventuale conseguente comparsa, acuimento di e/o la mancata
protezione da un fattore di rischio.
• Informazione, formazione, addestramento. Per informazione e
formazione si intende il processo educativo attraverso il quale
trasferire ai lavoratori rispettivamente conoscenze e procedure utili
alla acquisizione di competenze per lo svolgimento in sicurezza dei
rispettivi compiti in azienda e alla identificazione, alla riduzione e
alla gestione dei rischi in ambiente di lavoro; per addestramento: il
complesso delle attività dirette a fare apprendere ai lavoratori l’uso
corretto di attrezzature, macchine, impianti, sostanze e le procedure
di lavoro;

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Interventi sull’uomo:
 INFORMAZIONE = FORNIRE NOTIZIE RITENUTE
UTILI O FUNZIONALI

 FORMAZIONE = FORNIRE, MEDIANTE UNA


APPROPRIATA DISCIPLINA, I REQUISITI NECESSARI AD
UNA DATA ATTIVITÀ , CON RISCONTRO
DELL’APPRENDIMENTO

 ADDESTRAMENTO = ATTIVITÀ TESA A RENDERE


ESPERTI E ABILI IN UNA PROFESSIONE, IN UNA
MANSIONE, NELLO SVOLGERE UN COMPITO

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Provvedimenti volti a limitare
l’esposizione diretta a fattori nocivi

• Riduzione tempo di esposizione


• Dispositivi di Protezione Individuale
(acronimo DPI)
• Informazione, formazione e addestramento
sui dispositivi di protezione individuale

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


PREVENZIONE PRIMARIA

Insieme di azioni-interventi per la riduzione dei rischi negli ambienti di lavoro

ELIMINAZIONE SOSTANZA NOCIVA


MANUTENZIONE
MODIFICA PROCESSO PRODUTTIVO
INTERVENTI ALLA PULIZIA
SORGENTE MODIFICA IMPIANTO
CONTROLLO
MODIFICA ORGANIZZ. LAVORO RITMI
PRODUTTIVI
ASPIRAZIONE LOCALIZZATA
INTERVENTI SULLA VENTILAZIONE GENERALE SPAZIO
PROPAGAZIONE
MODIFICA ORGANIZZ. LAVORO LAY-OUT

DISPOSITIVI PROTEZIONE INDIVID. RIDUZIONE


INTERVENTI TEMPO
SULL’UOMO ASPIRAZIONE LOCALIZZATA ESPOSIZIONE

MODIFICA ORGANIZZ. LAVORO INFORMAZIONE

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


LA PREVENZIONE
PREVENZIONE SECONDARIA: attività di tipo
sanitario volta al controllo dello stato psicofisico del
lavoratore, finalizzata alla diagnosi precoce di
alterazioni dello stato di salute
individuazione effetti subclinici,
presintomatici (sorveglianza sanitaria
periodica - monitoraggio biologico)

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


PREVENZIONE SECONDARIA

Ricerca di alterazioni precoci negli organi,


prima che si manifesti la malattia

SORVEGLIANZA SANITARIA
Per gli esposti a fattori di rischio
professionali

-Accertamenti Sanitari Preventivi: prima dell’ assunzione


per il rilascio dell’ idoneità

-Accertamenti Sanitari Periodici: per la verifica e il


controllo dello stato di salute

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


SORVEGLIANZA SANITARIA
Art.2 comma 1 lettera m del D. Lgs. 81/08
Si articola in:
Visite mediche preventive: effettuate precedentemente alla prima
destinazione lavorativa, ovvero in fase preassuntiva allo scopo di
accertare l’assenza di controindicazioni alla mansione specifica.
Visite mediche periodiche: finalizzate a verificare lo stato di salute del
lavoratore ed il permanere delle condizioni di idoneità alla mansione
specifica; hanno di norma cadenza annuale (a meno che non sia previsto
diversamente dal protocollo sanitario); il MC ha sempre facoltà di
modificare la periodicità in ragione della valutazione dei rischi.
Visite mediche di cambio mansione
Visite mediche precedenti alla ripresa lavoro a seguito di assenza per
motivi di malattia o infortunio superiori ai 60 gg. continuativi
Visite mediche alla cessazione del rapporto di lavoro (rischio chimico,
cancerogeno, amianto) allo scopo di fornire al lavoratore le indicazioni utili
a proseguire il controllo del suo stato di salute dopo la fine
dell’esposizione per una diagnosi precoce
Visite a richiesta del lavoratore: il MC visita il lavoratore ogni volta ne
faccia richiesta a condizione che tale richiesta sia correlata ai rischi
lavorativi ovvero ad una condizione di salute del lavoratore suscettibile di
peggioramento a causa dell’attività svolta.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


PREVENZIONE TERZIARIA

- Diagnosi di malattia professionale


- Terapia
- Riabilitazione
- Reinserimento lavorativo

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati