Sei sulla pagina 1di 42

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PALERMO

Corso Formazione Generale in Elearning per


lavoratori e soggetti ad essi equiparati
Ai sensi del D. Lgs. 81/08 e dell’Accordo Stato-Regioni 21.12.2011

I Parte
Quadro normativo
D.ssa Rosa Anna Cicuta
Responsabile del Settore Medicina del Lavoro e
Radioprotezione di Ateneo
Università degli Studi di Palermo
Quadro Normativo

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Il quadro normativo può essere
suddiviso in tre momenti storici
 Il primo è rappresentato dal periodo che va dalla Legge 80/1898
fino alla legislazione degli anni 50.
 Il secondo è costituito dalle norme emanate nel periodo
compreso fra gli anni 50 e fino agli anni 80, nate allo scopo di
conciliare le esigenze di cambiamento delle realtà politiche
sociali ed industriali a seguito del dopoguerra con il bisogno
sempre più esigente di una tutela di sicurezza nel mondo del
lavoro.
 Il terzo è costituito dalle norme emanate nel periodo compreso
tra gli anni 90 e fino ad oggi, come conseguenza del
recepimento delle direttive comunitarie e della consapevolezza
del coinvolgimento dinamico dei lavoratori nella gestione della
sicurezza aziendale.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


L’evoluzione della normativa sulla sicurezza e l’igiene
del lavoro in Italia

LEGGE N. 80/1898

Istituzione Assicurazione contro gli infortuni

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


REGIO DECRETO N. 1398/1930

Viene promulgato il Codice Penale ove


sono inseriti i reati in materia di sicurezza
del lavoro a carico dell’imprenditore (artt.
437 e 451).

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Codice Penale
Art. 437: Chiunque omette di collocare impianti,
apparecchi o segnali destinati a prevenire disastri o
infortuni sul lavoro, ovvero li rimuove o li danneggia, è
punito con la reclusione da …………….. Se dal fatto
deriva un disastro o un infortunio, la pena è della
reclusione da….. a ……..anni

Art. 451: Chiunque, per colpa, omette di collocare,


ovvero rimuove o rende inservibili apparecchi o altri
mezzi destinati alla estinzione di un incendio o al
salvataggio o al soccorso contro disastri o infortuni sul
lavoro, è punito con la reclusione fino a un anno o con
la multa da ……….

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


REGIO DECRETO N. 262/1942

Viene promulgato il Codice Civile che introduce


l’ «obbligo di sicurezza» cui è tenuto
l’imprenditore e viene separata la tutela
prevenzionistica da quella assicurativa: la tutela
della salute del lavoratore si configura come
dovere posto a carico del Datore di lavoro (art.
2087).

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Codice Civile

Art. 2087: l’imprenditore è tenuto ad adottare


nell’esercizio dell’impresa le misure che,
secondo la particolarità del lavoro,
l’esperienza e la tecnica, sono necessarie a
tutelare l’integrità fisica e la personalità
morale dei prestatori di lavoro.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
27/12/1947

Il diritto alla salute dell’individuo assume valore


etico, sociale, costituzionale e pertanto non più
solo obbligo per chi gestisce il lavoro altrui, ma
anche obiettivo da perseguire per la
Repubblica.
Inoltre, la Costituzione afferma il principio
dell’indennizzo del lavoratore in determinati
casi e sancisce l’obbligo del rispetto della
sicurezza, libertà e dignità umana da parte di
coloro che conducono iniziative private.
Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati
Costituzione
L’Art. 32 della Costituzione sancisce quale diritto fondamentale
dell’individuo e interesse della collettività, la tutela della salute e
la garanzia di cure gratuite agli indigenti.
La Costituzione afferma il principio dell’indennizzo del lavoratore
in determinati casi e sancisce l’obbligo del rispetto della
sicurezza, libertà e dignità umana da parte di coloro che
conducono iniziative private.
L’Art. 38 prevede siano assicurati mezzi adeguati alle esigenze di
vita dei lavoratori in caso di infortunio, malattia, invalidità e
vecchiaia, disoccupazione involontaria.
L’Art. 41 prevede che l’iniziativa privata non possa svolgersi in
modo da arrecare danno alla sicurezza, alla libertà e alla dignità
umana.
Con l’art. 41 si afferma il diritto alla sicurezza del lavoratore
sancendo il dovere di sicurezza da parte del Datore di lavoro.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Riferimenti Normativi anni ‘50
D.P.R. 27/4/1955 N° 547 – Norme per la Prevenzione degli Infortuni sul Lavoro
D.P.R. 19/3/1956 N° 303 – Norme generali per l’igiene del lavoro
D.P.R. 7/1/1956 N° 164 – Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle
costruzioni
D.P.R. 19/3/1956 N° 302 – Norme di prevenzione degli infortuni sul lavoro (produzione
ed impiego di esplosivi)

D.P.R. 20/3/1956 N° 320 – Norme per la prevenzione degli infortuni e l’igiene del
lavoro in sotterraneo.
D.P.R. 20/3/1956 N° 321 – Norme per la prevenzione degli infortuni e l’igiene del
lavoro nei cassoni ad aria compressa.
D.P.R. 20/3/1956 N° 322 – Norme per la prevenzione degli infortuni e l’igiene del
lavoro nell’industria cinematografica e della televisione.
D.P.R. 20/3/1956 N° 323 – Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro negli
impianti telefonici.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


D.P.R. 547 del 27.04.1955
Norme per la prevenzione degli infortuni
sul lavoro

D.P.R. 303 del 19.03.1956


Norme generali per l’igiene del lavoro

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


DPR N. 547/1955 E DPR N. 303/1956
NORME DI “PREVENZIONE TECNICA”

Entrambi i Decreti, simili nell’impostazione, sanciscono che:

1) i Datori di lavoro, i dirigenti ed i preposti, nell’ambito delle


rispettive attribuzioni, hanno l’onere di garantire l’igiene e
la sicurezza dell’ambiente di lavoro e di vigilare sull’applicazione
delle normative di settore (articolo 4 di entrambi);

2) i lavoratori sono obbligati ad osservare le misure di prevenzione


adottate ed a segnalare eventuali carenze.

Inoltre, il DPR 547 prevede anche che:


3) i costruttori ed i commercianti di macchine, attrezzature, utensili,
ecc. devono provvedere all’immissione sul mercato di prodotti
corrispondenti alle norme specificamente previste.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


D.P.R. 27 aprile 1955 n° 547
Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro

Il D.P.R. 547/1955 detta norme concernenti:


• gli ambienti di lavoro
• la protezione e manutenzione di
determinate macchine
• la protezione dei lavori implicanti l'impiego
di materie e prodotti pericolosi o nocivi
• i mezzi personali di protezione
• soccorsi d‘urgenza

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati 14


D.P.R. 19 Marzo 1956 n° 303
Norme generali per l’igiene del lavoro
Il D.P.R. 303/1956: detta norme prevenzionali miranti alla
rimozione delle cause di nocività per la salute dei lavoratori
derivanti da fattori ambientali.
Sono oggetto di attenzione le condizioni di salubrità degli
ambienti di lavoro come altezza, cubatura, superficie,
illuminazione, temperatura, umidità, pulizia, ecc.

Inoltre sono trattati i presidi sanitari e le visite mediche


nonché i servizi igienico-sanitari (acqua, lavandini, docce,
bagni, spogliatoi, locali di riposo, conservazione vivande e
somministrazione bevande, dormitori stabili o temporanei).

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati 15


DPR n. 1124 del 30 giugno 1965
La “Prevenzione Sanitaria”

Il ”Testo Unico delle Disposizioni per


l’Assicurazione obbligatoria contro gli Infortuni
sul lavoro e le Malattie professionali”, affronta la
materia prevenzionale dal punto di vista sanitario,
estendendo l’obbligo assicurativo a più tipologie
di lavoratori affinché sia garantito il risarcimento
del lavoratore a fronte di un danno già occorso.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


D.P.R. 1124/1965
Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali
Prevista dalla Costituzione (art. 38, c. 2), l’Assicurazione Sociale Obbligatoria diretta a tutelare il
lavoratore in caso di infortunio o malattia professionale è disciplinata dal Testo Unico delle disposizioni
per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali approvato con
DPR 30 giugno 1965, n.1124. E' gestita dall' INAIL.

INFORTUNIO SUL LAVORO

Per infortunio sul lavoro si intende ogni lesione originata, in occasione di lavoro, da causa violenta che
determini la morte della persona o che determini una menomazione parziale o totale della capacità
lavorativa.
Gli elementi integranti l'infortunio sul lavoro sono:
- la lesione
- la causa violenta
- l'occasione di lavoro
Il concetto di "occasione di lavoro" richiede che vi sia un nesso causale tra il lavoro e il verificarsi dei
rischio cui può conseguire l'infortunio.

MALATTIA PROFESSIONALE

La malattia professionale è un evento dannoso che agisce sulla capacità lavorativa della persona e trae
origine da cause connesse allo svolgimento della prestazione lavorativa. La causa agisce lentamente e
per gradi sull'organismo del soggetto e deve risultare in diretta relazione con l'esercizio di determinate
attività nelle quali trovare la propria origine. Il vigente sistema di tutela si fonda su una presunzione
legale del nesso di causalità tra la tecnopatia, elencata in un'apposita tabella, e le corrispondenti
lavorazioni nocive.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


LEGGE 300/1970
” Statuto dei lavoratori ”
Con questa legge viene riconosciuto, per la
prima volta nella nostra storia, il diritto dei
“lavoratori, mediante loro rappresentanze, di
controllare l’applicazione delle norme per la
prevenzione degli infortuni e delle malattie
professionali e di promuovere la ricerca,
l’elaborazione e l’attuazione di tutte le misure
idonee a tutelare la loro salute e la loro
integrità fisica”.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


STATUTO DEI LAVORATORI
LEGGE 300/70

Art. 9.
Tutela della salute e dell'integrità fisica.

1. I lavoratori, mediante loro rappresentanze, hanno


diritto di controllare l'applicazione delle norme per la
prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali
e di promuovere la ricerca, l'elaborazione e l'attuazione
di tutte le misure idonee a tutelare la loro salute e la loro
integrità fisica.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Riforma sanitaria
1978
La Legge n. 833/78 di istituzione del Servizio Sanitario Nazionale
(SSN), inserisce tra gli obiettivi principali di quest’ultimo la
prevenzione delle Malattie Professionali e degli Infortuni sul lavoro
nonché la promozione e salvaguardia della salubrità e dell’igiene
nell’ambiente di vita e di lavoro.

Tale Legge, attribuisce le funzioni di prevenzione e vigilanza,


precedentemente svolte dall’Ispettorato del lavoro, alle Unità
sanitarie locali (USL) decentrate sul territorio ed istituisce all’interno
delle USL, Servizi di igiene ambientale e di medicina del lavoro.

La stessa legge istituisce l’Istituto Superiore per la prevenzione e la


Sicurezza del Lavoro (ISPESL).
Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati
SSN
E’ lo strumento operativo per garantire
la tutela della salute.
Art. 1 Legge n. 833/78 :“ la
Repubblica tutela la salute come
fondamentale diritto dell’individuo e
interesse della collettività mediante il
SSN”.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Sistema Sanitario Nazionale
Il SSN è costituito dal complesso delle
funzioni, delle strutture e delle attività che
concorrono a promuovere, a mantenere e a
recuperare la salute fisica e psichica di tutta la
popolazione.
Il SSN persegue l’uniformità delle
condizioni di salute su tutto il territorio
nazionale, garantendo a tutti i livelli
uniformi di assistenza.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Le Usl nella Legge n. 833/1978
 Sono Strutture operative dei Comuni
 Sono lo Strumento per realizzare gli obiettivi per la tutela della
salute
Gestiscono:
a) Le strutture ospedaliere del territorio
b) La medicina di base
c) Il servizio farmaceutico
d) L’Igiene pubblica
e) L’Igiene mentale
f) Il Servizio veterinario
g) La Medicina Preventiva e Igiene del Lavoro
 Effettuano la Gestione contabile e amministrativa

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Aziendalizzazione:
punto cardine del D.lgs. n. 502/92

 Le Usl diventano Aziende Sanitarie Locali


(ASL)
 Vengono create le Aziende Ospedaliere e le
Aziende Ospedaliere Universitarie

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


La normativa degli anni 90

Già negli anni ‘70, inizia una fase normativa in cui


vengono definite dettagliate indicazioni non solo sul
singolo rischio ma sulla complessità dell’attività e/o
dei gruppi di sostanze.

Con le normative degli anni 1970-90, quindi, si passa


dal “rischio specifico e puntuale” al “rischio
sistemico di attività”, collegato a fattori generali.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Riferimenti Normativi anni ’90 di derivazione Europea
D.Lgs 15/8/1991 N° 277 – Attuazione delle direttive CEE in materia di protezione dei
lavoratori contro i rischi derivanti da esposizioni ad agenti chimici, fisici e biologici durante
il lavoro…………omissis….. (piombo, amianto e rumore)

D.Lgs 19/10/1994 N° 626 – Attuazione delle direttive CEE riguardanti il


miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori sul luogo di lavoro.

D.P.R. 24/7/1996 N° 459 – Regolamento per l’attuazione delle direttive CEE concernenti il
riavvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative alle macchine.

D.Lgs 14/8/1996 N° 493 – Attuazione della Direttiva 92/58/CEE concernente le prescrizioni


minime per la segnaletica di sicurezza e/o di salute sul luogo di lavoro.

D.Lgs 14/8/1996 N° 494 – Attuazione della Direttiva 92/57/CEE concernente le prescrizioni


minime di sicurezza e di salute da attuare nei cantieri temporanei o mobili.

Il D.Lgs. n. 645/96 (lavoratrici gestanti, puerpere o in periodo di allattamento) che ha


recepito la Direttiva 1992/85/CEE, abrogato dal D.Lgs. 151/2001.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Decreto Legislativo 15 agosto 1991, n. 277
Attuazione delle direttive n. 80/1107/CEE, n. 82/605/CEE, n. 83/477/CEE,
n. 86/188/CEE e n. 88/642/CEE, in materia di protezione dei lavoratori
contro i rischi derivanti da esposizione ad agenti chimici, fisici e
biologici durante il lavoro (Piombo, Amianto e Rumore).

Il D. Lgs. N° 277, rappresenta il primo grande disposto legislativo che,


recependo cinque direttive comunitarie, ha iniziato nel 1990 la riscrittura
della legislazione italiana in tema di igiene e sicurezza sul lavoro.

Essenzialmente mirato ai rischi conseguenti alla esposizione professionale a


piombo, amianto e rumore, introduce al processo di valutazione dei
rischi, l’informazione dei lavoratori, la sorveglianza sanitaria, ecc.,
concetti ribaditi successivamente con l’entrata in vigore del D.lgs 626/94.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati 27


D. Lgs. N. 626 /94
Attuazione delle direttive 89/391/CEE,
89/654/CEE, 89/655/CEE, 89/656/CEE,
90/269/CEE, 90/270/CEE, 90/394/CEE,
90/679/CEE, 93/88/CEE, 95/63/CE, 97/42/CE,
98/24/CE e 99/38/CE riguardanti il
miglioramento della sicurezza e della salute
dei lavoratori durante il lavoro.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati 28


Principali novità introdotte dal D. Lgs. N. 626/94

 L’indicazione di specifici obblighi, non delegabili, per il Datore di


Lavoro tra i quali, in primo luogo, la valutazione di tutti i rischi che
possono derivare dai processi lavorativi aziendali e dall’ambiente di
lavoro e la conseguente stesura del Documento di valutazione dei rischi
(DVR).
 L’istituzione di figure sostanzialmente nuove in ambito aziendale, quali
quelle del Responsabile e degli Addetti del Servizio di Prevenzione e
Protezione e del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.
 L’introduzione del rispetto dei principi ergonomici tra le misure di
prevenzione.
 L’individuazione di misure specifiche per tipologie di lavoro
precedentemente non sottoposte a tutela quali l’uso del videoterminale e
la movimentazione manuale dei carichi.
 La predisposizione di un organico programma di informazione e
formazione dei lavoratori in materia di salute e sicurezza relativo ai
luoghi di lavoro in cui essi operano.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


D.M. 5 agosto 1998, n. 363

Regolamento recante norme per


l'individuazione delle particolari esigenze
delle Università e degli Istituti di
istruzione universitaria ai fini delle norme
contenute nel D.Lgs. 19 settembre 1994,
n. 626, e successive modificazioni ed
integrazioni.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Riferimenti Normativi anni 2000
Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008
Attuazione dell’articolo 1 della Legge 3
agosto 2007, n. 123 in materia di tutela
della salute e della sicurezza nei luoghi di
lavoro.

(TESTO UNICO SULLA SALUTE E


SICUREZZA SUL LAVORO)

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati 31


Il D. Lgs. 81/2008 e la sua sistematica
E’ articolato in 306 articoli, 51 Allegati e 12 titoli quali:

Titolo I: Disposizioni generali


Titolo II: Luoghi di lavoro
Titolo III: Attrezzature e DPI
Titolo IV: Cantieri temporanei e mobili
Titolo V: Segnaletica
Titolo VI: Movimentazione manuale dei carichi
Titolo VII: Videoterminali
Titolo VIII: Agenti fisici (rumore, ultrasuoni, infrasuoni, vibrazioni meccaniche,
campi elettromagnetici, radiazioni ottiche, atmosfere iperbariche)
Titolo IX: Sostanze pericolose (Agenti chimici, cancerogeni/mutageni e amianto)
Titolo X: Agenti Biologici
Titolo XI: Atmosfere esplosive
Titolo XII: Disposizioni transitorie e finali - da art. 298 a 301 - Modifiche al
D.Lgs. 231/2001, art. 25-septies e abrogazioni norme precedenti

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati 32


Il D. Lgs n. 81/2008
Il Decreto legislativo n. 81/2008:

1) costituisce la normativa fondamentale italiana in tema di


valutazione e prevenzione da tutti i rischi sul lavoro (come il 626/94);
2) prescrive misure di tutela in tutte le aziende, grandi e piccole,
pubbliche e private (come il 626/94);
3) comprende tutte le normative precedenti sulla salute, l’igiene e la
sicurezza sul lavoro, assorbendo e abrogando anche i DPR degli anni
1955/56 (a differenza del 626/94, che li lasciava in vigore);
4) contiene obblighi e diritti, prescrizioni e sanzioni (come il 626/94).
5) NON contiene alcune normative particolari, per le qual vigono altri
decreti, ad esempio le norme per la prevenzione degli incidenti
rilevanti (D.Lgs. 334/99, “Seveso”), gli obblighi di valutazione dei
rischi per le lavoratrici in gravidanza, maternità e puerperio
(D.Lgs.151/2001).

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Il D.Lgs n. 81/2008: innovazioni di carattere generale

 Aggiorna le definizioni, introducendone alcune


nuove e aggiornando i contenuti per altre
 Amplia le misure di tutela
 Inserisce il principio della delega di funzioni di
rilevanza penale
 Amplia gli obblighi del Datore di lavoro, del
Preposto, dei Dirigenti e delle altre figure esterne
(progettisti, installatori, manutentori, fabbricanti)
 Amplia i diritti e i doveri su addestramento e
formazione (obbligatoria anche per preposti e
dirigenti)

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Il D.Lgs n. 81/2008: innovazioni di carattere generale

 Aggiorna le prescrizioni in tema di sorveglianza


sanitaria e ruolo del medico competente
 Amplia i diritti degli RSL
 Stabilisce che la sicurezza nei luoghi di lavoro si
consegue con la partecipazione di tutti, dallo stesso
Datore di lavoro, ai Dipendenti, ai loro Rappresentanti
 Prescrive che la sicurezza dipende dalla caratteristica
degli impianti e delle macchine, ma anche dall’adozione
di corretti procedimenti di lavoro
 Decreta che la sicurezza è garantita se viene curata la
formazione e la sensibilizzazione del personale in
materia di sicurezza.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Il D.Lgs 81/2008 incorpora le seguenti norme preesistenti:
DPR 547/1955 - Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro
DPR 303/1956 - Norme generali per l’igiene del lavoro
DPR 164/1956-Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle
costruzioni
D. Lgs 277/1991-Protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da
esposizione da agenti chimici, fisici e biologici durante il lavoro
D.Lgs 626/1994-Miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori
durante il lavoro
D.Lgs 493/1996-Prescrizioni minime per la segnaletica di sicurezza e/o di
salute sul luogo di lavoro
D.Lgs 494/1996-Prescrizioni minime di sicurezza e di salute da attuare nei
cantieri temporanei o mobili
D.Lgs 187/2005-Prescrizioni minime di sicurezza e di salute relative
all'esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti da vibrazioni meccaniche.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati 36


Principali Norme che hanno regolato la tutela delle lavoratrici madri
 LEGGE n.1204/71 : Tutela delle Lavoratrici madri

 LEGGE n. 903/77: Parità di trattamento tra uomini e donne in materia


di lavoro

 D.L.vo n. 626/94: Miglioramento della sicurezza e della salute dei


lavoratori nei luoghi di lavoro

 D.L.vo n. 645/96: Miglioramento della sicurezza e della salute sul


lavoro delle Lavoratrici gestanti puerpere e in periodo di allattamento

 LEGGE n. 53/00: Disposizioni di sostegno della maternità e della


paternità per il diritto della cura e della formazione

 D.L.vo n.151/01: Testo unico delle disposizioni legislative in materia di


tutela e sostegno della maternità e della paternità, a norma dell’art.15
della legge 8 marzo 2000, n. 53
Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati
Lavoratrici madri: compiti del datore di lavoro

Il D.lgs. 151/2001 prevede che il Datore di lavoro


adotti le misure adeguate per la tutela della sicurezza
e della salute delle Lavoratrici durante il periodo della
gravidanza e fino a sette mesi dopo il parto .
La tutela si applica, altresì, alle Lavoratrici che hanno
ricevuto bambini in adozione o in affidamento fino al
compimento dei sette mesi di età (art.6, comma i e 2).
Il Datore di lavoro, durante il processo di valutazione
del rischio deve verificare se nella sua azienda vi
siano attività, lavori e/o condizioni in cui si svolgono
le attività, che rientrino nella lista dei lavori vietati
per legge per le Lavoratrici gestanti, puerpere e in
periodo di allattamento.
Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati
Elenco dei lavori faticosi, pericolosi e insalubri
(Allegato A, D.lgs. 151/01)
1) È vietato il trasporto sia a braccia sia a spalle, sia con carretti a ruote su strada o su guida,
e il sollevamento dei pesi, compreso il carico e scarico e ogni altra operazione connessa.
2) I lavori faticosi, pericolosi ed insalubri vietati sono i seguenti:
omissis……
c) quelli che espongono alla silicosi e all’asbestosi;
d) i lavori che comportano l’esposizione alle radiazioni ionizzanti;
e) i lavori su scale ed impalcature mobili e fisse;
f) i lavori di manovalanza pesante;
g) i lavori che comportano una stazione in piedi per più di metà dell’orario o che obbligano ad
una posizione particolarmente affaticante;
h) i lavori con macchina mossa a pedale, o comandata a pedale, quando il ritmo del movimento
sia frequente, o esiga un notevole sforzo;
i) i lavori con macchine scuotenti o con utensili che trasmettono intense vibrazioni;
I) i lavori di assistenza e cura degli infermi nei sanatori e nei reparti per malattie infettive e per
malattie nervose e mentali;
m) i lavori agricoli che implicano manipolazione e uso di sostanze tossiche;
n) i lavori di monda e trapianto del riso.
o) i lavori a bordo delle navi, degli aerei, dei treni, dei pullman e di ogni altro mezzo di
comunicazione in moto.

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Elenco non esauriente di agenti e condizioni di lavoro
pericolosi, faticosi e insalubri (Allegato B, D.lgs. 151/01)
Agenti
A) agenti fisici:
1) lavoro in atmosfera di sovra pressione elevata, ad esempio in camere
sotto pressione, immersione subacquea;
B) agenti biologici:
1) toxoplasma;
2) virus della rosolia, a meno che sussista la prova che la Lavoratrice è
sufficientemente protetta contro questi agenti dal suo stato di
immunizzazione;
C) agenti chimici: piombo e suoi derivati, nella misura in cui questi
agenti possono essere assorbiti dall’organismo umano.

Condizioni di lavoro: lavori sotterranei di carattere minerario

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Elenco non esauriente di agenti, processi e condizioni di lavoro
(Allegato C, D.lgs. 151/01)
1) AGENTI FISICI:
a) colpi, vibrazioni meccaniche o movimenti;
b) movimentazione manuale di carichi pesanti,
c) rumore;
d) radiazioni ionizzanti;
e) radiazioni non ionizzanti;
f) sollecitazioni termiche;
g) movimenti e posizioni di lavoro, spostamenti, fatica mentale e fisica;
2) AGENTI BIOLOGICI
Agenti biologici dei gruppi di rischio da 2 a 4 ai sensi dell’art. 75 del D. L.g.s 626;
3) AGENTI CHIMICI:
a) sostanze etichettate R 40; R 45; R 46 e R 47 ai sensi della direttiva n.
671548/CEE,
b) agenti chimici che figurano nell’allegato VIII del decreto legislativo n. 626
c) mercurio e suoi derivati;
d) medicamenti antimitotici;
e) monossido di carbonio;
f) agenti chimici pericolosi di comprovato assorbimento cutaneo.
B. PROCESSI
Processi industriali che figurano nell’allegato VIII del D.L.vo 626/94;
C. CONDIZIONI DI LAVORO
Lavori sotterranei di carattere minerario

Formazione Generale in Elearning per lavoratori e soggetti ad essi equiparati


Grazie per
la vostra
attenzione

Corso Formazione generale per i lavoratori A.O.U.P. «Paolo


Cicuta - Pignato - Polisano 42
Giaccone»