Sei sulla pagina 1di 12

i Gatti di Tha'Ran

la Lore
di
Emanuele Nicolosi

Geografia:

In questo mondo, ci sono quattro grandi continenti:

Continente Settentrionale o Continente delle grandi Foreste


Continente Meridionale o Continente delle grandi Pianure
Continente Orientale o Continente dei Grandi Fiumi
Continente del Grande Nord o Continente dei Grandi Laghi

in mezzo a questi tre grandi continenti, si trova un mare, chiamato “Grande Mare Centrale”, che è
un mare che “collega” e “Unisce” tra di loro, i tre maggiori continenti del “mondo delle Rive”...

il Continente delle grandi Foreste e un continente fatto di grandi foreste e grandi montagne, per
molto tempo, fu un continente, dove la natura, regnava sovrana e incontrastata...

il Continente dei Grandi Fiumi e abitati da un insieme variegato ed eterogeneo di etnie,


popolazioni e civiltà, i popoli ed etnie del Continente dei grandi Fiumi, a livello etnico e culturale,
ricalcano popolazioni ed etnie dei Balcani e del Europa del Est, ricalcano di base Serbi, Bulgari,
Macedoni e Ungheresi, Croati, Sloveni e Bosniaci, ma impastati con elementi di cultura Araba e
Indiana, delle specie di popolazioni mezze Slave, mezze Balcaniche, mezze Arabe e mezze Hindi
(Indiani del India)...

nel mondo delle Rive, il Continente dei Grandi Fiumi, sarebbe l'equivalente del Asia o del Oriente
del nostro mondo e dimensione...

mentre il “Continente dei Grandi Laghi” o “Continente del Grande Nord” e al contrario, un
continente vergine, un continente spopolato e disabitato, dominato da una natura selvaggia e
incontaminata, a livello geografico, un continente dominato da grandi, vaste e immense foreste di
Conifere e di alberi Aghiformi, simili alla Taiga” siberiana e alle foreste Canadesi o di alta
Montagna, il continente dei Grandi Laghi e un continente molto freddo, una un freddo non artico o
polare, un freddo da terra al estremo nord del mondo, questo continente e disseminato di
innumerevoli laghi, di una grande distesa di laghi, che ne tapezzano il territorio,il Continente dei
grandi Laghi, geograficamente, somiglia o ricalca alla Siberia o al Canada o alla Finlandia, ma
senza centri abitati umani o senza forme di vita umane o senza alcuna popolazione umana...

nel mondo delle Rive, tutta la civiltà umana, tutte le maggiori civiltà, regni e imperi degli umani,
sono concentrati nelle zone marine e zone costiere del “Grande Mare Centrale”, tutta la civiltà
umana e di base concentrata lì, al esterno di essa, ci sono o razze magiche o popoli selvaggi e
primitivi o popolazioni ritenute “arretrate”, dalle civiltà e Imperi degli umani...

per questo, il “Grande Mare centrale” e divenuto noto come il “Mare delle civiltà”, o il “Crocevia”
dei popoli e civiltà umane del “Mondo delle Rive”...

attorno al “Grande Oceano Centrale”, si trovano un insieme di territori, delle regioni costiere e zone
costiere, con grandi concentrazioni di popolazioni umane e di città, villaggi e centri abitati, zone
dove si trova concentrata la civiltà umana e le popolazioni umane, questi territori, sono chiamati
“le Rive”...

attorno al bacino del “Grande Oceano centrale”, si trovano varie e numerose “Rive”, tra queste...

la Riva Occidentale: dove si trova la città di Tha'Rhan, chiamata anche “Città dei Gatti”
la Riva Orientale: una costa rocciosa e frastagliata, fatta di baie, cale, insenature e promotori, fatta
di grandi scogliere e numerose isole e arcipelaghi di isole rocciose, limitrofi alla costa continentale
vera e propria, qui si trovano numerose città-stato...
la Riva delle Sabbie: situata nella costa del continente Meridionale, un insieme di città-stato
portuali e costiere, abitati dai popoli delle grandi Pianure
la Riva delle Scogliere
la Riva del Corallo
la Riva delle Perle

ogni “Riva”, ha le proprie popolazioni, etnie, culture, Regni e Imperi e usanze, ogni “Riva” ha i
propri Maghi e le proprie stirpi di mutantropi...

Storia:

Agli albori del tempo e dello spazio, c'era solo il caos primordiale, il Disordine Primordiale...

l'Universo venne creato secondo alcuni miti e leggende degli Umani, da un Dio supremo, chiamato
“Sommo Asterion” o “Sommo Asterione”, che creò e generò il mondo e l'universo, facendolo
emergere dal caos primordiale...
ma altri miti e leggende, narrati invece dai Mutantropi, narrano e raccontano che il mondo e
l'universo, venne creato e generato da forze arcane, oscure, misteriose e primordiali, narrano che il
mondo fu creato dalle “Correnti del Cosmo”, una strana e misteriosa forza cosmica, ancestrale e
primordiale, che avrebbe creato e generato, prima l'universo e poi il cosmo intero...

la terra Primordiale, era abitata e popolata dagli Animali, gli Animali erano i padroni supremi e
incontrastati del mondo primordiale e delle terre primordiali,

per molti miti e leggende, alla creazione del Cosmo, esistevano due grandi razze, le prime due
grandi razze primordiali, create al tempo della creazione cosmica: gli Umani e gli Animali

ma la maggioranza degli esseri umani, erano concentrati nel continente Meridionale, mentre solo
una minoranza degli umani, si trovava concentrata nel continente Settentrionale...

questo, portò alla divisione della Razza umana di quel mondo, in due grandi popolazioni:
Popoli delle Grandi Foreste: gli umani del continente Settentrionale
Popoli delle Grandi Pianure: gli umani del continente Meridionale

esistevano si popolazioni umane nel continente settentrionale, ma erano poche centinaia... e le


popolazioni umane del continente settentrionale, erano popolazioni primitive, ferme al Paleolitico o
al età della Pietra, erano popolazioni indigene...

ma quegli animali, erano dotati di poteri magici, erano dotati della “Magia Primordiale” o “Magia
Ancestrale”, ovvero, la Magia della natura, la magia del mondo naturale, quegli animali, erano
animali magici, erano creature magiche...

ma quegli animali, ottennero dalla “Signora dei Boschi”, una misteriosa entità femminile, che
viveva nel profondo delle grandi foreste, un potere magico ignoto e sconosciuto, un potere che
permetteva di avere più Anime e più Spiriti assieme, ovvero, “il Fiume delle Anime”...
la Signora dei Boschi, donò quel potere agli animali, per permettere agli animali di poter, crescere e
progredire, permettendo agli animali, di assumere una nuova forma fisica, ovvero, la forma umana o
“la Sembianza del Cervo Selvaggio”, termine con cui gli animali delle foreste, indicavano il corpo
umano e la forma umana...

fu allora, che nacquero i Mutantropi, fu da allora, che i mutantropi, iniziarono a diffondersi nelle
terre Settentrionali...

questo, serviva anche a garantire la pace e l'armonia, il dialogo e la cooperazione tra gli umani
primitivi delle terre Settentrionali e gli animali selvatici...

la Razza umana, nacque e si formò nelle “Terre Meridionali”, in un grande e vasto continente nel
Sud del Mondo, detto “Continente di Radamasti”, le prime popolazioni umane e le prime civiltà
umana, si crearono e formarono in quel grande e vasto continente...
in quel continente, si erano succedute e susseguite molte antiche civiltà e molte popolazioni, che si
combattevano tra di loro, in numerose guerre e conflitto...

ma gli Umani divennero sempre più numerosi e prolifici, gli imperi degli umani, divennero sempre
più grandi e vasti, i palazzi e mura e vestigia degli umani, diventavano sempre più grandi, vaste e
poderose, finchè gli umani, decisero di spingersi sempre più verso nord, sempre più verso le Terre
Settentrionali, verso le terre dominate dai Mutantropi,

fu allora, che le navi e flotte dei Regni e Imperi umani del continente di Radamasti, attraversarono il
“Grande Mare centrale” e raggiunsero le coste del continente Settentrionale, le coste settentrionali
del “Grande Mare centrale”, dove le prime popolazioni umane di quel continente,

nel era Primordiale, il mondo conosciuto era diviso in tre grandi zone:

la Zona Settentrionale, dominata dai Mutantropi


la Zona Meridionale, dominata dagli Esseri umani
la Zona Boreale, dominata dalle Ombre

Il continente settentrionale, venne abitato e popolato dagli umani, durante la “Prima migrazione
Umana”, che partì dal Continente di Radamasti, ovvero, il grande continente meridionale,
colonizzando prima il continente settentrionale e poi tutti gli altri grandi continenti...
fu allora, che gli umani, entrarono in contatto per la prima volta con gli animali magici, fu allora
che avvenne il “grande incontro” tra umani e animali, nelle terre settentrionali...

fu quella migrazione, che portò alla nascita dei “Popoli delle Foreste”, ovvero, delle popolazioni
umane tribali e primitive, che vivevano nelle “Grandi foreste” del Continente di Eubonia, detto
anche “Continente Settentrionale” o anche “Continente delle Grandi Foreste”...

ma dal caos primordiale e dal disordine primordale primigenio, come anche anche dalle forze
oscure e abissali del mondo e del universo, erano nati e generati le “Ombre”...
le Ombre erano entità oscure e misteriose, strane e misteriose creature ed esseri, di base, incorporei
o senza un corpo fisico vero e proprio, che esistevano fin dagli albori del tempo e dello spazio, ma
che vivevano nascosti e relegati nelle tenebre e nel oscurità...

le Ombre, vivevano limitate e confinate nelle zone al estremo nord del mondo, oppure, vivevano ai
confini e margini del mondo conosciuto...

Le “Ombre”, avevano colonizzato le terre al estremo nord del mondo, che divennero note a tutti
come le “Terre delle Ombre” o “Rive delle Ombre”...

ma le Ombre, dal estremo nord del mondo, sferrarono più volte delle invasioni del continente di
Eubonia, scatenando guerre e conflitti devastanti, che devastarono il continente di Eubonia,
portando morte e distruzione nel “Continente delle grandi Foreste”...

i miti e le leggende dei “Popoli delle Foreste”, ricordavano quella guerra, come la “Guerra delle
Ombre”, ricordavano quel conflitto, come una guerra dove gli umani, si erano alleati con i
mutantropi, per creare un fronte comune, contro le Ombre...

Le Terre delle grandi foreste, vennero devastate durante la “Guerra delle Ombre”, moltissimi
umani, dovettero scappare e fuggire dai loro villaggi, mettendosi sotto il riparo e la protezione dei
popoli e stirpi dei Mutantropi...

gli umani, finirono spaventati e terrorizzati dalle Ombre, poiché, gli umani furono le vittime
principali delle “Ombre”...
gli umani provarono a combattere le Ombre, gli umani ingaggiarono guerre e conflitti contro le
Ombre, ma non riuscendo a combatterli e a contrastarli, poiché, le Ombre potevano essere
combattute solo con la Magia o con armi magiche o con poteri magici, ma gli umani non
disponevano di magia e di poteri magici e per questo, venivano sconfitti e sbaragliati
continuamente, questo, costrinse gli umani a mettersi sotto la protezione dei Mutantropi, che
essendo creature magiche, erano in grado di combattere e contrastare le “Ombre”...

i miti e leggende dei popoli mutantropici, narrano della “Guerra delle Ombre”, una guerra che
devastà il continente di Eubonia e che fu combattuta tra un alleanza di Razze e stirpi di Mutantropi
e “l'Esercito delle Ombre”,

la guerra venne vinta dai Mutantropi, sopratutto, dai Mutantropi Gatto o Gatti Magici, che guidati
da un condottiero e guerriero magico Felino di nome Saraguth Zampa Grigia, riuscirono a
sconfiggere e sbaragliare le “Ombre”, tramite una potente arma magica, ovvero, “l'Artiglio
splendente”, un arma magica, che permetteva di combattere e contrastare le Ombre...
fu grazie ai mutantropi gatto, che le “Ombre” furono sconfitte e sbaragliare e confinate per sempre
nel estremo nord del mondo...

fu allora, che ebbe inizio la “Seconda migrazione umana”, quando le popolazioni umane del
continente di Radamasti, con grandi flotte navali, colonizzarono le coste meridionale del
“Continente di Eubonia”, o “Continente delle grandi Foreste”, fu quella grande migrazione, che
diede il via alla colonizzazione vera e propria del “Continente di Eubonia”, da parte di grandi
popolazioni umane, fu quella grande migrazione, che portò alla nascita e formazione di grandi
civiltà, regni e imperi di umani nel Continente di Eubonia...

le civiltà Umane del Continente di Eubonia, sono tutte concentrate nella zona Meridionale del
continente di Eubonia, nelle coste e zone costiere del “Grande Mare Centrale”, mentre le zone a
nord del continente di Eubonia, le zone settentrionali del continente di Eubonia, restavano zone
selvagge e primitive, abitate da popolazioni tribali e paleolitiche, che mantenevano forti legami e
forti rapporti con i Mutantropi e le razze e stirpi Mutantropiche...

Nelle terre meridionali del “Continente delle Grandi Foreste”, nelle terre del continente
settentrionale, bagnate dal grande Mare centrale, si era venuto a creare il più grande, ricco e potente,
di tutti i regni e imperi degli Umani, ovvero, “l'Impero di Airistion” o “Impero Airistico”, un
grande e vasto impero, situato in larghe porzioni del “Grande Mare centrale” e delle zone
Meridionali del continente delle Grandi Foreste...

al interno del Impero di Airistion, avvenne una grande e devastante guerra, una guerra di religione,
una guerra molto violenta e sanguingaria, che fece lacerare e spaccare la società degli umani al loro
stesso interno, ovvero, la “Guerra dei Templi”, una guerra che contrappose i credenti delle divinità
pagane Politeiste del Impero Airistico, ovvero, “gli Dei della Cerchia Sacra” e i credenti del
“Culto del Sommo Asterion”, una religione monoteista, basata sulla venerazione di un dio supremo
cosmico, chiamato “Asterione” o “Sommo Asterion” o semplicemente “l'Asterion”...

la guerra fu talmente violenta e devastante, che fece causare la distruzione e devastazione del
Impero di Airistion, quella guerra fece spaccare e lacerare l'Impero di Airistion...

la Guerra venne vinta dai seguaci del Culto del Sommo Asterion, che conquistarono e dominarono
l'Impero di Airistion, dove al potere, venne messo un imperatore fedele e devoto al culto del
Sommo Asterion...

il Culto del Sommo Asterion, somiglia a una via di mezzo tra il Paleo-Cristianesimo o il
Proto-Cristianesimo del 300 DC-400 DC e le Sette e Congreghe NeoPlatoniche o Platoniste del
Tardo mondo antico, come il Platonismo Neo-Bizantino del 800 DC...
il Culto del Sommo Asterion e un po' una chiesa Religiosa, che una Setta o congrega Filosofia, una
via di mezzo tra religione e filosofia, una fusione tra le prime Chiese cristiane del Tardo mondo
antico e le Scuole Filosofiche Greche o del antica Grecia...

il Culto del Sommo Asterion, venera un dio Supremo, detto Asterion, ritenuto il creatore supremo
del cosmo e del universo, il culto ha una visione gerarchica e straficata del cosmo e del universo,
ritenendo che in alto, ci sia il Dio supremo, il Sommo Asterion, in basso la razza umana e il mondo
materiale e in mezzo, il Monarca o l'imperatore...

le Terre delle Rive, vennero devastate da varie ondate di invasioni Barbariche, da invasioni e
attacchi armati e razzie e scorrerie, da parte di un insieme di popolazioni, che vivevano nel estremo
nord del mondo, quei popoli, venivano sia dalla “Terra delle Nebbie”, che dalla “Riva delle
Ombre”, esse, erano un insieme di popolazioni, suddivisi in clan e tribù, che venerano le “Ombre”,
come degli dei e come delle divinità, un insieme di popolazioni, che avevano sfruttato le “Anime”
degli Animali e gli “Spiriti-Animale”, come armi da guerra magiche, “Armando” e “Militarizzando”
degli Spiriti-Animale di Lupi e Orsi, creando i “Guerrieri delle Nebbie”, detti anche “Furie delle
Foreste”, delle specie di guerrieri Berseker, che tramite appositi rituali di magia, venivano
“Posseduti” dal Anima o spirito di un Orso o di un Lupo o di un animale feroce e venendo
“Posseduti” dal animale feroce, ne ottenevano tutte le facoltà e capacità e si lanciavano nei campi di
battaglia, combattendo contro gli eserciti nemici o lanciandosi al saccheggio e distruzione di intere
città e villaggi...

ma secondo i miti e le leggende, nelle “Rive delle Ombre”, il misterioso “Re delle Ombre”, aveva
creato un grande Regno, alcuni parlano di un vero e proprio “Impero delle Ombre”, che controllava
e dominava le Terre al estremo nord del mondo e le terre dominate dalle Nebbie, dalla Neve e dai
ghiacci, terre troppo fredde e rigide, perchè un qualunque essere umano, ci si potesse avventurarsi...

Nelle Terre delle Grandi Foreste, oltre ai popoli e stirpi dei Mutantropi e alle “Mezze Anime”, sono
largamente diffusi e presenti, numerose razze magiche e creature magiche, come le Anguane, che
sono delle specie di Fate o Ninfe delle acque, che vivono nelle profondità dei fiumi e dei Laghi...

la Magia nel mondo delle Rive

nelle Terre delle Grandi Foreste, la Magia e largamente diffusa e presente e prima del avvento delle
grandi civiltà del Bacino del Grande oceano Centrale, la Magia regnava sovrana e incontrastata
nelle terre delle grandi foreste...

la Magia era largamente praticata e usata dai Popoli delle grandi foreste, che basavano ogni cosa
sulla magia, i popoli delle Grandi Foreste, avevano la fama e reputazione di essere dei veri e propri
“Popoli Magici”, di essere dei popoli con un vasto e immenso patrimonio di conoscenze magiche e
arcane, i Popoli delle grandi Foreste erano letteralmente i “Popoli della Magia”, i popoli del
continente settentrionali, erano conosciuti per essere abili maghi e maghe e per essere abili esperti
di Arti Magiche e facoltà magiche...

i Popoli delle Grandi Foreste, avevano imparato la Magia dai “Mutantropi” e dagli Spiriti Animale
delle grandi foreste e avevano imparato le forze magiche, vivendo a stretto contatto e armonia con
la natura, unendosi in simbiosi e sincresi con la natura e il mondo naturale...

ma la Magia nel continente Settentrionale, andò in declino, con la nascita delle prime civiltà e
imperi, nati e creati dalle popolazioni umane della “Seconda ondata migratoria”, che popolarono la
zona meridionale del “Grande Continente Settentrionale”...
nel Impero di Airistion, la magia venne vietata e proibita dagli Imperatori Airiostici, che si
opponevano alla magia in ogni forma, vista come una minaccia e pericolo al “Autorità sacrale” del
Imperatore...

la Magia non sparì e non scomparve, finì solo o ridimensionata, o confinata nelle terre delle grandi
Foreste...
ma i Maghi e le Maghe, vennero banditi e proibiti dalle terre Imperiali del Impero di Airistion, ma
trovarono riparo e rifugio nei Regni e territori dei Mutantropi e nelle Terre delle grandi Foreste,
dove i maghi e le Maghe, rimasero comuni e diffusi...

ma la magia e comune e diffusa tra i Mutantropi, che di base, sono una razza magica, dotata della
propria magia, di una magia separata e distinta da quella dei comuni esseri umani, ovvero, la
“Magia Mutantropica” o “Magia dei Mutantropi”,

nel “Mondo delle Rive”, la magia più forte e potente in assoluto e la “Magia Mutantropica”, la
Magia dei Mutantropi, che è una magia più forte e potente di quella dei comuni esseri umani, la
“Magia Forte”, la “Magia Dominante” nel mondo delle rive...

i Mutantropi divennero i “Guardiani della Magia” e i “Custodi della Magia” nel “Mondo delle
Rive”, i Mutantropi divennero i guardiani e custodi delle razze magiche e delle creature Magiche
nel “Mondo delle Rive”, cercando di proteggere e difendere la Magia e le razze magiche, prima
dagli eserciti del “Impero di Airistion” e poi in generale dagli umani ostili o minacciosi nei
confronti delle creature magiche...

i Mutantropi, assieme agli umani Tribali delle “Terre delle grandi foreste”, ottennero la fama e
reputazione di una “Razza Magica”, di una “Stirpe magica”, ma sopratutto, la reputazione di una
“Potenza Magica” nel mondo delle Rive...

malgrado le persecuzioni anti-magiche da parte del Impero di Airistion, la Magia rimase comune e
diffusa tra gli esseri umani...

nel Bacino dei territori bagnati dal “Grande Oceano Centrale”, erano comuni e diffusi i maghi e le
Maghe, rigorosamente umani, che basavano la loro magia sulla “Ars Magica” o “Ars Mistica” o
“Tekne Magikeia”, o “Tekne Magikeos” o “Tekne Magikes” ovvero, le Arti Magiche, che era la
“Magia Ufficiale” o “Magia Imperiale” nel Impero di Airistion, prima della Guerra di religione tra i
Pagani Politeisti e i seguaci del “Culto del Sommo Asterion”, prima del avvento del “Impero
Sacrale” da parte del “Culto del Sommo Asterion”...

nel bacino del “Grande Oceano Centrale”, al esterno del “Impero di Airistion”, si erano diffusi
Regni locali di Maghi e Maghe, dei regni retti e comandati da Re Maghi e Regine Maghe, che erano
dotati dei propri eserciti e delle proprie armate ed erano alleati dei Regni dei Re-Mutantropi e delle
Regine Mutantropi...

con l'avvento del “Impero Sacrale”, si venne a creare un alleanza dei Regni dei Maghi e delle
Maghe, ma si venne a creare anche un alleanza dei Regni dei Mutantropi e dei “Regni della
Fratellanza”, i Regni retti da Re Umani e Regine Umane, ma che vivevano in pace e armonia e
fratellanza con i Mutantropi o viceversa, regni di Re Mutantropi, ma che vivevano in pace e
armonia con gli umani...
-

i Mutantropi, si ritrovarono a combattere e contrastare due grandi minacce: le Ombre dal Nord e
l'Impero di Airistion da Nord-Est, da un lato, un orda di creature oscure, che dal nord, minacciavano
il mondo conosciuto e dal altro lato, un Impero espansionista, retto da una religione estremista e
fondamentalista, retta da un Imperatore-Sacerdote...

sia le “Ombre”, che le truppe imperiali del Impero di Airistion, erano divenuti una minaccia sia per i
Mutantropi, che per i “Popoli delle grandi Foreste”, che per i “Regni della Fratellanza”...

i Regni della Fratellanza, sono un alleanza di Regni e Imperi, retti da Re e Monarchi Mutantropi,
ma basati sulla pace, armonia, fratellanza e cooperazione tra gli umani e i Mutantropi...

i Regni della Fratellanza, nacquero dopo un alleanza tra i Re Umani e i Re Mutantropi, allo scopo di
garantire la pace e l'armonia tra gli umani e i Mutantropi, per impedire che potesse scatenarsi o
iniziare una guerra o un conflitto devastante tra gli Umani e i Mutantropi, un alleanza che nacque da
un alleanza di Re e imperatori Umani e mutantropi, che volevano creare un alleanza tra gli Umani e
i Mutantropi...

ma gli “Imperatori Sacri” del Impero di Airistion, si opponeva al dialogo e cooperazione tra gli
Umani e i Mutantropi, gli Imperatori Sacri volevano il dominio degli umani sui Mutantropi,
volevano la dominazione del mondo, solo ed esclusivamente, da parte della razza umana e del
genere umano...
gli Imperatori Sacri, volevano distruggere e annientare ogni forma di magia dal mondo delle Rive e
imporre non solo un dominio supremo della razza umana, ma sopratutto conquistare e dominare il
mondo, estendere l'Impero di Airistion a tutti i continenti, gli Imperatori Sacri, si presentavano e
spacciavano come i “Garanti” o Rappresentanti della razza umana e del genere umano contro le
“Ombre” e contro i Mutantropi e le creature magiche, ma anche come i garanti e custodi della “vera
fede”, ovvero, del “Tempio del sommo Asterion”, ma in realtà, gli Imperatori Sacri, ambivano al
potere supremo e ambivano a conquistare e dominare tutto il mondo conosciuto e tutti i continenti e
nulla, doveva ostacolare o intralciare il loro cammino, nemmeno i Mutantropi o le Ombre o i
“Popoli delle Grandi Foreste”, gli imperatori sacri, erano pronti a scatenare la guerra contro tutto e
tutti, pur di espandere e allargare, il loro grande e vasto impero, pur di spargere e diffondere
ovunque e su tutti i continenti, la Civiltà Airistionica...

nel mondo delle Rive, i mutantropi magici più forti e potenti, sono i Mutantropi Gatto, i Mutantropi
felini...

in questo mondo, il mondo delle Rive, i Gatti sono animali magici, sono creature magiche, dotate di
una propria magia, di una specie di “Magia Felina”...

da tempi arcani e immemori, nel mondo delle Rive, i Gatti sono creature guardiane e custodi della
magia e delle forze magiche...

alcuni miti e leggende del “Popolo delle grandi foreste”, narrano che i gatti, insegnarono la magia
agli esseri umani...

furono i gatti a combattere e lottare contro le “Ombre”, durante la “Guerra delle Ombre” e furono i
Gatti, a sconfiggere e sbaragliare le Ombre...
per questo, dopo la fine della guerra delle Ombre e dopo la sconfitta delle Ombre, i Gatti venivano
venerati dai popoli umani del Continente Settentrionale o Continente delle grandi foreste, come
degli dei, come delle divinità, tra gli umani delle grandi foreste, si venne a creare un culto religioso,
attorno alla figura dei gatti, i Gatti venivano venerati come animali guardiani e come animali
custodi, poiché, i popoli umani, ritenevano che i Gatti fossero a guardia e difesa delle città e dei
villaggi, contro gli attacchi e le aggressioni da parte delle “Ombre” o da parte di forze ostili...

i popoli o gli abitanti di quei villaggi e di quelle città, pregavano e veneravano a statue e templi che
raffiguravano dei grandi gatti, pregando e invocando l'intervento e il soccorso dei gatti o degli
“Spiriti-Gatto”, perchè intervenissero in aiuto e soccorso del loro villaggio o città in attacchi o
aggressioni da parte delle Ombre, oppure, in attacchi e aggressioni, da parte di eserciti nemici o
stranieri...

i mari e gli oceani del “Mondo delle Rive”, sono dominate da razze di mutantropi acquatici o di
Mutantropi Marini, che hanno creato dei regni nelle profondità marine e oceaniche dei mari e
oceani del mondo delle rive, questi Mutantropi marini, sono di base Mutantropi Delfino e
Mutantropi Squalo e Mutantropi Pesci, le razze dei “Mutantropi Acquatici”, sono strettamente
alleati con i “mutantropi Terrestri” e i “Mutantropi volanti”, ovvero i Mutantropi-Uccello...

in molte città costiere e villaggi costieri degli umani, nel Bacino del “Grande Oceano centrale”, nei
territori esterni al impero di Airistion, i Delfini venivano venerati dai popoli umani dei continenti
bagnati dal Grande oceano centrale, come degli dei, come delle divinità, si venne a creare in quei
territori, un culto religioso, attorno alla figura dei Delfini, i Delfini venivano venerati come gli
animali guardiani e come animali custodi, poiché, i popoli umani, ritenevano che i Delfini fossero a
guardia e difesa delle città e dei villaggi, contro gli attacchi e le aggressioni da parte dei Pirati o
delle flotte da guerra nemiche o rivali, ritenendo che i Delfini proteggessero e vigilassero sui
pescatori che andavano in mare aperto o sui navigatori che affrontavano lunghi viaggi via mare, con
i parenti di quei pescatori o navigatori o le mogli e fidanzate di quei pescatori, che pregavano al
altare consacrato e scolpito ai Delfini, perchè i Delfini proteggessero e vigilassero su quei pescatori
e navigatori...

nel mondo delle rive, i Mutantropi con le magie più forti e potenti sono: Gatti, Delfini, Gufi e Cervi

ma nei territori del Impero di Airistion, non si veneravano i Mutantropi o gli Spiriti animale, ma si
venera un “Pantheon” di divinità pagane e politeiste, di forma umana e sembianza umana...

nei territori del Impero di Airistion, il culto e venerazione degli Spiriti Animale, viene malvisto o
viene visto con ostilità e diffidenza al interno del Impero di Airistion e da parte delle autorità
imperiali di Airistion, che vedevano il culto e venerazione degli Spiriti-animale, come un culto e
venerazione barbarica e primitiva, poiché, le religioni del Impero di Airistion, venerano divinità
umane o in forma umana e venerano sopratutto il “Culto Imperiale” o “Culto del Imperatore”,
venerando l'Imperatore del Impero di Airistion, come un dio o una divinità suprema...

gli stessi Imperatori, avevano varato campagne di persecuzioni e di “Pogrom” a danno e discapito
dei Mutantropi e delle popolazioni Mutantropiche, che vivevano al interno del Impero di Airistion,
sia per Razzismo e ostilità aperta nei confronti dei Mutantropi, visti come “Falsi umani” o “Finti
umani” e sia per il fatto che il culto e venerazione degli spiriti-animale e dei mutantropi, era visto
dal Imperatore, come una minaccia e pericolo al autorità imperiale e come un rivale e concorrente
della “Religione del Imperatore”, come un ostacolo alla diffusione del “Culto Imperiale”, per
questo, gli imperatori, fecero bandire e proibire il culto e venerazione dei Mutantropi e degli
spiriti-animale in tutto il Territorio Imperiale, cercando di imporre con la forza, il culto del
Imperatore e cercando di promuovere il culto imperiale, come mezzo di fedeltà e devozione del
popolo e delle autorità governative, nei confronti del Imperatore...

L'Impero di Airistion, ricalca una fusione tra il Tardo Impero Romano, l'Impero Romano del
300 DC-400 DC e l'Impero Bizantino del Alto Medioevo, tra il 500 DC e il 900 DC, ma ricalca
anche l'Impero Romano d'Oriente e l'Impero Romano d'Occidente del 395 DC, durante la
suddivisione del Impero Romano, da parte del Imperatore Teodosio I°...

la cultura del Impero di Airistion, ricalca una fusione di cultura Greca-Ellenica e di cultura
Romana-Latina...

ma l'Impero di Airistion, di base, ricalca l'Impero Bizantino e l'Impero Romano d'Oriente, la


lingua del Impero di Airistion, detta “Lingua Imperiale” o “Lingua Airistionica”, somiglia al
Greco, ricalca il Greco...

i Popoli delle grandi Foreste, somigliano e ricalcano a livello culturale, una fusione di cultura
Celtica e di cultura Pellerossa-Nativa Americana, i popoli delle grandi foreste, somigliano a una via
di mezzo tra i Celti e i Pellerossa, tra l'Antica Gallia del 50 AC e i popoli Celtici e i Pellerossa del
NordAmerica...

mentre i popoli delle terre Meridionali del Grandi continente occidentale, come i popoli delle
“Grandi Isole” o “Isole Bianche”, ricalcano il Sud Italia o l'Italia Meridionale tra il Tardo mondo
antico e l'alto Medioevo...

le Terre Meridionali del Grande continente occidentale o Continente occidentali, ricalcano l'italia o
la penisola Italiana del 500 DC-600 DC, l'Italia delle guerre Longobardo-Bizantine e la Penisola
Italiana, spartita e contesa tra il Regno Longobardo e l'Impero Bizantino...

ma le Terre Meridionali del continente occidentale, somigliano e ricalcano anche al Tardo Impero
Romano, al Impero Romano tra il 200 DC e il 476 DC, sopratutto il passaggio e transizione tra il
Mondo Pagano e il Mondo Cristiano...

ma le guerre al interno del Impero di Airistion, ricalcano la Guerra tra Impero Romano d'Oriente
e Impero Romano d'Occidente del 393-394 DC, come la Battaglia del Fiume Frigido del 394
DC, ma in parte, ricalca anche la “Guerra Civile Romana” del 306 DC-324 DC, come la
Battaglia di Ponte Milvio del 312 DC...

i Regni e Imperi del “Mondo delle Rive”, nei vestiti, costumi, usanze, armature e armi, ricalcano il
Tardo Impero Romano del 300-400 DC e anche l'Impero Bizantino tra il 500 DC e l'800 DC

Riferimenti\ References:
i Mosaici Bizantini di Ravenna, come i mosaici Bizantini del “Mausoleo di Galla Placida”,
Basilica di Sant'Apollinare Nuovo.
Il Battistero degli Ariani
la Basilica di San Vitale
Chiesa di Sant'Apollinare Nuovo
Basilica di Sant'Apollinare in Classe

ma anche sul Arte Ravennate, ovvero, l'arte di Ravenna del epoca Bizantina e alto medioevale, la
produzione artistica di Ravenna tra il 402 DC e il 751 DC, nel era della “Ravenna Bizantina”,
quando Ravenna, quando Ravenna fu la Capitale del Impero Romano d'Occidente...

ma anche i Mosaici Romani e i Mosaici del Antica Roma, ma sopratutto Mosaici del Tardo Impero
Romano, come per esempio...
i Mosaici Romani di Villa Romana del Casale, una antica villa Romana del 300 DC, situata a
Piazza Armerina, in Sicilia...
sopratutto i Mosaici di Villa Romana del Casale, che ritraggono le scene di Caccia

ma anche le Miniature Bizantine del 500 DC e 600 DC

le Miniature Bizantine del Codex Aniciae Julianae, un manoscritto Bizantino del 600 DC, si tratta
di un “Erbario” e di un Catalogo Naturalistico di Piante e Animali

anche le Miniature Bizantine del Madrid Skylitzes, un Manoscritto Medioevale Bizantino del 1100,
celebre e famoso per la raffigurazione di una battaglia navale, in cui viene impiegato il “Fuoco
Greco”...

e Illustrazioni da manoscritti Bizantini Medioevali o della Grecia Medioevale Bizantina

Luoghi Geografici\ Ambienti Geografici:

la città storica di Matera, in Campania

i villaggi e Borghi Rurali e di montagna della Calabria, come Roghudi e PenteDattilo


ma anche la città Storica di Stilo, in Calabria

i villaggi e città storiche greche e i Borghi antichi e storici della Grecia


il villaggio greco di Malvagia o Monemvasia, situato nel Peloponneso, in Grecia
i villaggi greci delle Isole Cicladi, come Amorgos e Chora

molte zone e territori, a livello geografico e paesaggistico, somigliano a una via di mezzo tra la
Grecia, la Calabria e la Basilicata, ma sospesa tra il Tardo Mondo Antico e l'Alto Medioevo

ma anche i Borghi e villaggi e centri storici della “Grecia Salentina”, situata in Puglia
come il centro storico di Martano, in Puglia