Sei sulla pagina 1di 1

URL :http://www./savonanews.

it/
PAESE :Italia
TYPE :Web International

1 novembre 2019 - 14:34 > Versione online

Laigueglia piange il professor Giovanni


Bogliolo: fu rettore all'Università di Urbino

Morto all'età di 81 anni il prof. Giovanni Bogliolo, laiguegliese di nascita e di famiglia. Da


studente si era trasferito nelle Marche dove si laureò. Era un apprezzatissimo traduttore di opere
letterarie, in particolar modo francesi, tant'è che quest'anno ha ricevuto il Premio Strega quale
traduttore del libro "Fratelli d'anima" di David Diop, naturalmente anche quest'ultimo premiato
per il libro.
All'università di Urbino era prima docente e affiancò Carlo Bo allora rettore. Alla morte di Bo,
nel 2001, Giovanni Bogliolo gli succedette e resse l'ateneo sino al 2009. Nel 2005 fu lui a
conferire, in qualità di rettore, la laurea honoris causa in comunicazione al campione mondiale di
motociclismo Valentino Rossi.
Il prof. Giovanni Bogliolo, però, non ruppe il legame con le sue radici. D'estate tornava sempre a
Laigueglia e sin dalla sua istituzione, per molti anni, fu Presidente del Premio Letterario alassino
"Un Autore per L'Europa"
Ritiratosi a vita privata, continuò nei suoi studi e ricerche fin all'ultimo istante della sua vita.
L'ultimo atto privato di orgoglio campanilistico è stato quello di tifare per Laigueglia nella
competizione televisiva dei Borghi più belli d'italia. Poi la sera del 30 ottobre , nella sua
abitazione di Urbino in via del Fiancale, si appisolò in poltrona davanti al piccolo schermo senza
più risvegliarsi. Era vedovo, lascia il figlio Alessandro, la nuora Raffaella e le nipoti Elena e
Anna. Funerali Sabato 2 Novembre ore 11,15 nella chiesa di San Domenico a Urbino. Camera
ardente presso l'abitazione sempre in Urbino, via del Fiancale 15.

Tutti i diritti riservati