Sei sulla pagina 1di 2

GRAMMATICA DAL DISCORSO DIRETTO AL DISCORSO INDIRETTO pt.

2
Osserva gli esempi:
discorso diretto discorso indiretto
“Il tempo sarà bello, domani!” Disse che il giorno dopo il tempo sarebbe stato bello.
“Questo vino si trova solo nelle enoteche.” Disse che quel vino si trovava sono nelle enoteche.
“Penso che loro non siano preparati.” Disse che pensava che loro non fossero preparati.
“Ieri Giovanni stava bene.” Lei disse che il giorno prima Giovanni stava bene.
“Immaginavo che tu avessi fame!” Disse che immaginava che lui avesse fame.
“Quando sarà andato via, mi mancherà.” Disse che quando sarebbe andato via, le sarebbe
mancato.
“Perché non me l’hai detto?” Mi chiese perché non gliel’avessi detto.
Rifletti:
Nel passaggio dal discorso diretto a quello indiretto con il verbo della narrazione al passato, si è verificato un
cambiamento di tempi e di modi?

Come variano tempi e modi quando il verbo della narrazione è al passato


Discorso diretto Discorso indiretto con il tempo della narrazione al passato
Ø Futuro semplice e futuro anteriore indicativo tCondizionale composto
Es. Arriverà alle 11:00. Disse che sarebbe arrivato alle 11:00.
Ø Presente indicativo / Presente congiuntivo tImperfetto indicativo / Imperfetto congiuntivo
Es. Noi ammirano il panorama. Dissero che ammiravano il panorama.
Es. È meglio che voi seguite il programma. Disse che era meglio che loro seguissero il programma.
Ø Passato prossimo indicativo / Passato congiuntivo tTrapassato prossimo indicativo / Trapassato congiuntivo
Es. Ho finito il lavoro. Disse che aveva finito il lavoro.
Es. Penso che loro siano arrivati. Disse che pensava che loro fossero arrivati.
Ø Imperfetto indicativo / Imperfetto congiuntivo = Imperfetto indicativo / Imperfetto congiuntivo
Es. Loro leggevano un libro. Disse che loro leggevano un libro.
Es. Credevo che fosse tardi. Disse che credeva che fosse tardi.
Ø Trapassato prossimo indicativo / Trapassato = Trapassato prossimo indicativo / Trapassato congiuntivo
congiuntivo
Es. Sapevo che Stefano era stato qui. Disse che sapeva che Stefano era stato lì.
Es. Non sapevo che Stefano fosse stato qui. Disse che non sapeva che Stefano fosse stato lì.
Ø Passato remoto indicativo tTrapassato prossimo indicativo
Es. Lui mi avvertì di quel problema. Lui mi aveva avvertito di quel problema.
Attenzione!: Se il verbo della proposizione dipendente non ha una relazione temporale con quello della
proposizione principale, il passato remoto non cambia.
Es. Simone aggiunse: “Pensai subito a uno scherzo.” Simone aggiunse che pensò subito a uno scherzo.

Ø Condizionale presente tCondizionale composto


Es. Mi piacerebbe sapere la verità. Lei disse che le sarebbe piaciuto sapere la verità.
Ø Modi infiniti: infinito, gerundio e participio = Infinito, participio e gerundio
Es. Dopo aver letto l’e-mail, ho risposto. Lei disse che, dopo aver letto l’e-mail, gli aveva risposto.
Es. Tornando a casa mi sono fermato a prendere un Lui disse che, tornando a casa, si era fermato a prendere
caffè. un caffè.
Es. Partita Fiorella, tornammo a casa. Dissero che, partita Fiorella, erano tornati a casa.

Come varia il periodo ipotetico quando il verbo della narrazione è al passato


Il periodo ipotetico di primo e secondo tipo diventano di terzo tipo; il periodo ipotetico di terzo tipo, non cambia:
Ø Periodo ipotetico di primo tipo t Periodo ipotetico di terzo tipo
Es. Otterrai degli ottimi risultati se insisterai. Gli disse che avrebbe ottenuto degli ottimi risultati se
avesse insistito.
Ø Periodo ipotetico di secondo tipo t Periodo ipotetico di terzo tipo
Es. Otterresti degli ottimi risultati se insistessi. Gli disse che avrebbe ottenuto degli ottimi risultati se
avesse insistito.
Ø Periodo ipotetico di terzo tipo t Periodo ipotetico di terzo tipo
Es. Avresti ottenuto degli ottimi risultati se avessi Gli disse che avrebbe ottenuto degli ottimi risultati se
insistito. avesse insistito.
Trasformazione di una domanda da diretta a indiretta, con il verbo della narrazione al passato
Il verbo dipendente da quello della narrazione si mette al modo congiuntivo.
Tuttavia, nella lingua parlata, il modo non cambia.
Es. Dove vai? Gli chiese dove andasse.
(Gli chiese dove andava)
Es. Sapevi che Irene è tornata? Gli chiese se sapesse che Irene era tornata.
(Gli chiese se sapeva che Irene era tornata.)

Come varia il modo imperativo


Il modo imperativo può diventare sia congiuntivo imperfetto che infinito presente preceduto dalla preposizione “di”:
Es. Esci subito da questa stanza! Gli ordinò che uscisse subito da quella stanza.
Gli ordinò di uscire subito da quella stanza.
Es. Signora, esca subito da questa stanza! Ordinò alla signora che uscisse subito da quella stanza.
Ordinò alla signora di uscire subito da quella stanza.