Sei sulla pagina 1di 2

New York

New York is a famous and exciting city on the east coast of the USA.

The population is of eight million people.

The city started on an island in the Hudson River. A group of native American Indians settled on the island
and called it “Manhattan”. This means “large island” in their language.

The other five bouroughs are Staten Island, Brooklyn, Queens, The Bronx and Manhattan.

In the 18th and 19th centuries a lot of people from Europe and Asia came to America to a New life when
arrived in New York at the of 19th century, the first thing the saw was the statue of liberty. A lot of the
immigrants settled in New York.

Today there are also a lot of Hispanic people in the city. They come from South America and today they
speak Spanish, Spanish is the first language in some areas of the city, but New York residents speak 170
different languages! Some people call the city “the melting pot” because its population is a mix

different nationalities. The 36% of the population was born in a different country.

La “Grande mela”
New York fu fondata circa 400 anni fa, con il nome di Nuova Amsterdam, questo nome lo diedero
gli olandesi che combatterono contro gli indiani e acquistarono per 24 dollari l’isola di Manhattan,
alla foce del fiume Hudson.
La statua della libertà è alta 93 m compreso il basamento che svetta all’entrata del porto sul fiume
Hudson.
Essa raffigura una donna che indossa una lunga toga e regge in mano una fiaccola, simbolo del
fuoco eterno della libertà, mentre nell’altra tiene un libro recante la data del giorno
dell’indipendenza americana, il 4 Luglio 1776.
L’espressione “Grande Mela” risale al 1909, lo scrittore Edward S. Martin paragona lo stato di New
York a un melo.
Durante il periodo del proibizionismo, quando gli artisti si esibivano nei locali Manhatta,
ricevevano come ricompensa una grande mela rossa e da qui si diede l’abitudine di chiamare
Manhattan in modo amichevole “Big Apple”.

Gli Stati Uniti la più grande potenza economica mondiale


Al termine della guerra di successione americana del conflitto iniziò un periodo di grandissimo
sviluppo e nel giro di cinquant’anni gli stati uniti divennero una grande potenza economica e
industriale grazie a:la ricchezza di materie prime, la presenza di numerosi corsi d’acqua navigabili e
migliaia di chilometri di ferrovie, la disponibilità di terre fertili, l’aumento di manodopera.
Il Territorio degli Stati Uniti diventava sempre più ampio tanto che occuparono tutto il west, però
questo ebbe un costo umano pesantissimo: i nativi americani tentarono di difendere le loro terre e
il loro modo di vivere ma furono eliminati o chiusi nelle riserve.
Nel 1865, venne eliminata la schiavitù, ma ciò non significò la parificazione dei neri ai bianchi
infatti venne introdotta la segregazione razziale che limitava i diritti e el libertà dei neri e stabiliva
una separazione tra i cittadini americani su base “razziale” e prendeva il divieto di matrimoni misti
fra bianchi e neri.